close

Enter

Log in using OpenID

1 - Comune di Ostuni

embedDownload
I'rot. Ragioneria D' ........... ... .. .
COMUNE DI OSTUNI
Prol-incia di Brindisi
********
DETERMINAZIONE DI LIQUIDAZIONE
N.
469
del Reg.
Data: &f'/j[8
ADOTTATA DAL DIRIGENTE
DEL SETTORE
AVVOCATURA COMUNALE
OGGETTO: Sentenza del Tribunale di Brindisi
Sezione Lavoro - n. 333411 1 - Bruno B.
cllomune di Ostuni - (d.f.b. 2013) -Liquidazione (importo complessivo € 32.489,93).
-
................................................................................
L'anno duemilaquattordici addì .....
.. ... del mese di Marzo il Dirigente di settore
..A8.. .
adotta determinazione sull'argomento in oggetto indicato.
11,l)IRIGEYTE DEI. SIITSOKF:
PKE3IESSO CHE :
1) Con ricorso iiotificato al Coinurie di Ostiini il Il.l2.ZUOi. i l si:. Br-iiiio Hziisds!:i? c\.ixa;n diri~i'/i ;! :. >C:.~IY..
.
.
Lavoro del Tribunali. di Brindisi i l Coiniiiie di Ostiiiii. la Dirczi~iictic1 1.aloi.o di Bi-ii~disii la I>i.o\i::,.!> ?!i :::.-;il:-!
..
Esponeva di essere stato utilizzare dal Cyoinune di Ostuni quale 1.asorator-e Socialiiisiitc Ltilt. iri i ~ i ìp r o ~ s t ; , .! c ; , , ; i ~ i ~ i ~ : . ~ .
'-Servizi Scolastici e Culturali". appi-ovato dalla G.C. con delibsra il. 502 del 7.5.l996. Tali la\oi-at~>~.i r?,-ilz:!!:
dalla Sezione Circoscrizionale psr I'liiipie~o di O~toiiiinell'ainbiro dr.ll'a$posita lista di !l\iii-r.!,>-.i-i
ii' .: ii,ili!.;
'i
progetto prevedeva la coi-rsspoiisions di una iiideniiita di lire 500.000 ineiisili a caricci d?II'IUPÌ;. c i > s i ~ i ~ i ~ ~ ?: i-i.',~ i ' t ~
ore mensili di lavoi-o nonché un'inte_«razionedel fondo a carico del Coiiiuiie di lire 236.080 iiieiisili ciic ci'ri'p5'iTd\:i .::i
aumento del inonte ore lavorati\o di ulteriori 20 ore: i l inoiite ore veiiiie successivaiiiente incren?eiitatì di ai!i.e !i: i7i.:
mensili pro capite con coi-rispondente integazione salariale a carico del Coinoiie cori de1ibr.i-a di Giiiiita C~:nuiiakn .
l458 del 11.10.1996.
Con delibera della Giunta Coinunale n. 684 del 11.5.1997 si disponeva la proseciizioiie dello stesso progetro iii;
scadenza al giugno 1997) fino al ;I maggio 1998. alle inedesiine condizioni e cori le inedesiine unità già utilizzate nel
progetto 1996!1997. Con successiva delibera G.C. 11. 1144 del 23.11.1997, per effetto di una iiitervenutci disposizione
normativa, l'orario mensile corrispondente all'integrazione a carico dell'lNPS fii ridono a 7.2 ore. Poiché i l Prosetto
"Servizi scolastici e Cztlturali' interveniva nell'area scolastica. dopo la chiusura delle scuole nel periodo estivo era
prevista I'utilizzazione dei lavoratori in interventi di manutenzione: pertanto, si disponevano turni di lavoro di I5 giorni
nell'ambito del mese per far sì che le 72 are mensili, anziché essere espletare per 3 ore al giorno. si aiticolassero per 6
ore al giomo. Sta di fatto che il Bruno, nel periodo innanzi indicato, risultava presente in servizio per un solo giorno,
producendo per il resto certificati medici coincidenti con i soli turni di lavoro: sicché, con nota prot. n. 27367 del
10.10.1997, il Dirigente comunale del V Settore Politiche Sociali ed Educative evidenziava, tra I'altro, che pur non
contestando il diritto del lavoratore di assentarsi per malattia; tuttavia nel caso particolare dei L.S.U. --..I'ziiilirzo di itn
lavoratore che si assenra~equentenientenon 2 cort~patihiiecon il conseguiinento deliejnulità del progetto. Pertanto,
laddove dovesse persistere la situazione di che trattasi si avverte che questo Ente si ti.oiierà nello condizione di dover
rinunciare all'utilizzo della S. V nel progetto a/ qtrale t stato destinato". Il perdurare delle assenze del Bruno induceva
infine la Giunta Comunale a rinunciare all'utilizzo del lavoratore con effetto da11'1.12.1997 - giusta deliberazione n.
Successivainente la Giunta Coinunale, a seguito
1106 del 24.1 1.1997- che non veniva impugnata dal Bruno.
dell'entrata in vigore del Decreto 1.egislativo I dicembre 1997, n. 468, con propria deliberazione n. 186 del 21 maggio
1998, stabiliva di procedere alla trasforinazione in lavori di pubblica utilità del citato progetto di lavori socialmente utili
denominato "Servizi scolastici e culturali". Tali lavoratori (tra i quali non figurava il Bruno) sarebbero poi inseriti nei
processi di stabilizzazione. Nel frattempo il Bruno aveva instaurato un procediinento civile dinanzi al Tribunale di
Brindisi, chiedendo che I'INPS ripristinasse I'erogazione i11 suo favore dell'assegno dovuto nella sua qualità di LSU. In
quel giudizio il Bruno chiedeva la disapplicazione della menzionata delibera G.C. n. 1106197, e la condanna dell'INPS
all'erogazione dell'assegno di che trattasi. I l Comune di Ostuni non veniva in alcun modo evocato nel giudizio; né gli
veniva notificata la sentenza n. 486103, con la quale il Tribunale, definendo il giudizio, disapplicava la deliberazione
giuntale e dichiarava il diritto del Bruno alla percezione del sussidio previsto dal D.L. 5 10196.
Col ricorso n. 2849105 al Tribunale di Brindisi dep. il 27.9.2005, notificato al Comune di Ostuni, il Bruno lamentava
che, a causa della decisione assunta dal Comune di rinuncia all'utilizzazione nel progetto LSU, non aveva potuto
prendere parte ai processi di stabilizzazione avviati nei confronti degli altri LSU. Chiedeva, pertanto, il risarcimento
del danno così patito iinputandolo al Comune di Ostuni, alla Direzione Provinciale del Lavoro ed alla Provincia di
Brindisi.
b) Il Comune di Ostuni deliberava di costituirsi nel predetto giudizio a mezzo dell'avv. Cecilia R. Zaccaria. dirigente
dell'Avvocatura interna (deliberazione G.C. n. 34 de11'1.3.2007), la quale, si costituiva ritualmente.
C) Espletata l'attività istruttoria, con la sentenza n.3334111 il Tribunale di Brindisi accoglieva la domanda e
~
;,,L,
-
l
interessi e rivalutazione e spese legali, liquidate in complessive € 2.100,00 (oltre accessori).
d) La sentenza veniva notificata dal sig. Bruno Benedetto a mezzo del proprio legale al Comune di Ostuni in data
18.10.2012 munita di formula esecutiva, unitamente a nota specifica delle spese processuali.
e) Con delibera n. 281 del 15.11.2012 la Giunta Comunale stabiliva di impugnare la predetta sentenza dinanzi
alla Corte d'Appello di Lecce, conferendo l'incarico di rappresentare e difendere le ragioni dell'Ente agli avv.ti
Cecilia R. Zaccaria e Alfredo Tanzarella, rispettivamente Dirigente e Funzionario dell'Avvocatura Comunaleo i quali si
costituivano ritualmente chiedendo I'annullainento della sentenza e forinalizzando istanza di sosoensione della sentenza
impugnata;
f) La Corte d'Appello di Lecce con provvedimento depositato in Cancelleria in data 25.2.2013. rigettava
l'istanza di sospensione della provvisoria esecutività della sentenza impugnata avanzata dalla difesa del Comune.
g) La stessa Corte, poi, con sentenza depositata il 19/07/2013 definitivainente pi-onunciando sull'appello proposto il
1911 112012 dal Comune di Ostuni nei confronti di Bruno B.. Direzione Proviiiciale del Lavoro di Brindisi e Provincia di
Brindisi avverso la sentenza del 27/9,'201 l del Tribunale di Brindisi. lo dichiarava inaininissibile e coinpensava le
spese.
h) In data 15.1 1.2012 con nota 34976 I'Avvocatura Coinunale segnalava all'Ainininistrazione Coinunale la sentenza
per il riconosciinento del debito fuori bilancio ai sensi dell'ait.194 TUEL ii.267.'1000. essendo il creditore abilitato una
volta decorsi 120 giorni dalla notifica del titolo - ai sensi dell'ait. I4 del D. L. 3 I diceinbi-e 1996. i l . 669. convei-tito
DETEKRIISA
Per le causali i i i ilai-ratila ed esecuzioiie della deliberazioiie C.C. 11. 9 del 26.0?.?013:
1) Liquidare e pagare
in favore del sig. Bruno R. (L.F. BRK BDT 4SS15Bl 8ON). eletri\aiiieiite doniicili:it~ pi-cs-, L,: :xid
deIl'.~~vv.
G . G. in Brindisi alla Piazza Sapi-i. 3. pcr qliaiiro clisposro nella sentei~/.adel Ti-il~~ii-i~li.
,il 13i-i.i~i1,i
- Sezione La\,oro
n. 333-!,'l 1 iiiiinita di tòrinula esecritixa i i i i l 28.09.201 1 . l'iinpoit~ c o i n p I c ~ > : >. ~i f
3 1.137.69; quale quota a carico del Com~iiiedando atto clic detta somina t; cininicon~preiiqi\a deliti wisr
capitale; ri~alutazionee interessi legali:
in favore del procuratore la soinina di f 1.331.14 (inilleti-ecentoti.eiitadue.21).a cai-icn del ('ivn~iiit.di
Ostuni nella misura liquidata in sentenza;
2) Trarre mandato di pagamento
per l'importo con~plessivodi f 32.489,93 sul capitolo 1893, art. 635. "Ricoiiosciinento debiti fuori bilaiicio"
(deliberazione C.C. n. 9 del 26.03.2013) del forinulando Bilancio di previsione 2014. RR.PP. 2013. clie
presenta la necessaria disponibilità.
3) Trasmettere il presente atto al Servizio Finanziario per I'apposizione del visto di regolarità contabile
attestante la copertura finanziaria a norina degli art. 151, coinina 4. del D. Lgs. 267/2000 e gli adempimenti
consequenziali e dare comunicazione dello stesso alla parte e al s u o procuratore;
4) attestare, ai sensi dell'art. 147 bis D. Lgs 267/00, la regolarità e la correttezza dell'azione aininiiiistrativa
esercitata con l'adozione del presente provvediinento;
5) d a r e atto di non dover adempiere all'obbligo di pubblicazione sul sito istituzionale del Comune, iiella
sezione "Amministrazione Trasparente Sottosezione Amininistrazione Aperta" in conformità a quanto
previsto dagli art. 26 e 27 del D. Lgs 33 del 14/03/20 13
-
-
Est.: rnC
IL DIRIGEKTE
f . t o Avv. R.C. Zaccaria
i
/ cap.
I
IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO FINANZIARIO
Effettuati i controlli ed i riscontri ainministrativi,'contabili e fiscali degli atti pervenuti:
Visto che le fatture liquidate con il presente provvediineiito:
- sono state redatte in carta intestate dalle ditte creditrici e riportano l'indicazione del codice fiscale:
- sono regolari agli effetti dell3l.V.A. e10 della tassa di quietanza;
Accertato che la spesa liquidata rientra nei limiti dell'iinpegno assunto:
AUTORIZZA
l'emissione delli relativo/i mandatoli di pagamentoli.
18
MAR. 2314
Data.. ....................
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
dr. F. Convertrini
IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO FINANZIARIO
Effettuati i controlli ed i riscontri amministrativi, contabili e fiscali degli atti peivenuti;
visto I'art.77-bis, comma 15, del D.L. n. 1 1212008 convertito nella legge n. 13312008 e successive inodificazioni ed
integrazioni;
visti i decreti legge n.512009, n.7812009, n.212010 e n.7812010 e relative inodificazioni ed integrazioni;
ATTESTA
che il programma dei pagamenti previsti nel presente provvedimento non è compatibile con le vigenti regole di finanza
pubblica e considerando l'evoluzione della prograininazione dei flussi di cassa, allo stato attuale non rispetta gli
obiettivi del Patto di Stabilità Interno per il corrente esercizio finanziario.
Data ..........................
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE ALL'ALBO PRETORI0 LNFORMATICO
Il sottoscritto funzionario responsabile certifica che la presente determinazione viene pubblicata all'Albo
Pretorio Informatico del sito web istituzionale del Coinune di Ostuni per 10 giorni consecutivi -
IL RESPONSABILE
f.to Dr. Natalino Santoro
Copia conforme all'originale per uso ainininistrativo
IL SEGRETARIO GENERALE
........................................
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
335 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content