close

Enter

Log in using OpenID

Difesa : ALBICOCCO (1/4)

embedDownload
Difesa : ALBICOCCO (1/4)
AVVERSITA’
Monilia
(Monilia laxa, Monilia fructigena)
CRITERI DÌ INTERVENTO
Interventi chimici:
E' opportuno trattare in pre-fioritura.
Si consiglia di limitare gli interventi in preraccolta alle cvs a elevata suscettibilità o in
condizioni climatiche favorevoli all'infezione.
S.A. e AUSILIARI
LIMITAZIONE D’US0 E NOTE
Bacillus subtilis
Bitertanolo (1)
Propiconazolo (1)
Fenbuconazolo (1)
Tebuconazolo (1) (2)
Cyprodinil (3)
Al massimo 3 interventi l’anno contro
questa avversità
Fludioxonil+Cyprodinil (3)
(2) Al massimo 2 interventi
(3) Al massimo 2 interventi l’anno
Fenexamid (4)
Pyraclostrobin +
Boscalid) (5)
Corineo
(Coryneum beijerinkii)
Interventi chimici:
Intervenire a caduta foglie e/o a scamiciatura
Prodotti rameici
Thiram (1)
Mal bianco
(Oidium crataegi ,
Oidium leucoconium)
Interventi chimici:
Negli impianti solitamente colpiti intervenire
preventivamente nelle fasi di scamiciatura e
inizio
ingrossamento
frutti.
Successivi
interventi andranno effettuati alla comparsa
delle prime macchie di oidio
Zolfo
Bitertanolo (1)
Fenbuconazolo (1)
Miclobutanil (1) (3)
Tebuconazolo (1) (2) (3)
(Pyraclostrobin +
Boscalid) (2)
Quinoxyfen (4)
Bupirimate
Ciproconazolo (1) (3)
(1) Indipendentemente dall'avversità con
IBE al massimo 3 interventi l’anno;
(4) Al massimo 2 interventi l’anno
(5) Al massimo 2 interventi l’anno
indipendentemente dall'avversità
(1) Al massimo 2 interventi l’anno.
(1) Indipendentemente dall'avversità con
IBE al massimo 3 interventi l’anno.
(2) Al massimo 2 interventi l’anno
indipendentemente dall’avversità
(3) Non ammesse formulazioni xn.
(4) Al massimo 3 interventi l’anno.
(5) Nei limiti e in alternativa agli altri IBE
ammesse solo formulazioni non Xn
42
DISCIPLINARI DI PRODUZIONE INTEGRATA 2013 – REGIONE CALABRIA
Difesa : ALBICOCCO (2/4)
AVVERSITA’
BATTERIOSI
(Xanthomonas pruni,
Pseudomonas syringae)
Anarsia
(Anarsia lineatella)
Cocciniglia di San Josè
(Comstockaspis perniciosa)
CRITERI DÌ INTERVENTO
Soglia:
Presenza di infezioni sui rami e danni sui frutti
riscontrati nell'annata precedente.
Interventi chimici:
Intervenire a ingrossamento gemme.
Soglia:
Trattare al superamento di una soglia di
catture di adulti o alle prime penetrazioni sui
frutti.
Le soglie non sono vincolante per le aziende
che :
- applicano i metodi della Confusione o del
Disorientamento sessuale;
- utilizzano il Bacillus thuringiensis;
Installare i dispositivi per la "Confusione o il
Disorientamento sessuale" all'inizio del volo.
Soglia: Presenza
S.A. e AUSILIARI
Disorientamento
e confusione sessuale
Bacillus thuringiensis
Indoxacarb (1)
Thiacloprid (2)
Spinosad (3)
Etofenprox (4)
Clorantraniliprole (5)
Emamectina (5)
Pyriproxyfen (1)
Polisolfuro di Ca
Olio Minerale
Spirotetramat (2)
Buprofezin (2)
Cocciniglia bianca
(Pseudaulacaspis pentagona)
LIMITAZIONE D’US0 E NOTE
Prodotti rameici
Pandemis e Archips
(Pandemis cerasana
Archips podanus)
Interventi chimici:
Soglia:
- 5% di germogli infestati
Bacillus thuringiensis
Tignola delle gemme
(Recurvaria nanella)
Cheimatobia o Falena
(Operophthera brumata)
Archips rosana
(Archips rosanus)
Interventi chimici:
Intervenire solo in presenza di danni diffusi
Bacillus thuringiensis
Trappole aziendali o reti di monitoraggio
(1) Al massimo 1 intervento l’anno.
(2) Al massimo 1 intervento all'anno tra
Imidacloprid, Acetamiprid e Thiacloprid.
(3) Al massimo 3 interventi l’anno.
(4) Al massimo 1 intervento l’anno
indipendentemente dall'avversità
(5) Max 2 interventi l’anno
(1)Al massimo 1 intervento prima della
fioritura;
(2) Al massimo 1 intervento/anno
indipendentemente dall’avversità
43
DISCIPLINARI DI PRODUZIONE INTEGRATA 2013 – REGIONE CALABRIA
Difesa : ALBICOCCO (3/4)
AVVERSITA’
Afide farinoso
(Hyalopterus amygdali)
Ragnetto rosso
(Panonychus ulmi)
CRITERI DÌ INTERVENTO
Soglia:
- 5% di getti infestati
Generalmente è sufficiente l'azione di
contenimento svolta dagli antagonisti naturali.
S.A. e AUSILIARI
Acetamiprid (1)
Imidacloprid (1)
Pirimicarb
Spirotetramat (2)
Piridaben
LIMITAZIONE D’US0 E NOTE
Al massimo 1 intervento l’anno contro
questa avversità
(1) Al massimo 1 intervento all'anno
tra
Imidacloprid,
Acetamiprid
e
Thiacloprid
(2) indipendentemente dall’avversità max 1
intervento/anno
Contro questa avversità al massimo 1
intervento l’anno.
Occasionalmente, può essere necessario
intervenire chimicamente a superamento della
soglia del 60% di foglie occupate
Mosca mediterranea
della frutta
(Ceratitis capitata)
Soglia
- 1% di frutti con punture fertile
(1) Al massimo 1 intervento l’anno
indipendentemente dall'avversità
Etofenprox (1)
Lambdacialotrina (2)
Deltametrina (2) (3)
(2) Al massimo 1 piretroide
indipendentemente dall'avversità
(3) Pannelli con attrattivi alimentari
(Sistema Attract And Kill).
Nematodi galligeni
(Meloidogyne spp.)
Sensibile
specialmente
nella
fase
di
allevamento in vivaio.
Interventi agronomici :
- utilizzare piante certificate,
- controllare lo stato fitosanitario delle radici;
- evitare il ristoppio;
- in presenza di infestazioni si raccomanda di
utilizzare portainnesti resistenti (compatibili).
44
DISCIPLINARI DI PRODUZIONE INTEGRATA 2013 – REGIONE CALABRIA
Difesa : ALBICOCCO (4/4)
AVVERSITA’
Capnode
(Capnedis tenebrionis)
CRITERI DÌ INTERVENTO
Interventi Agronomici:
- Impiegare materiale di propagazione che
risponda alle norme di qualità,
- Garantire un buon vigore delle piante per
renderle meno suscettibili agli attacchi;
- Evitare stress idrici e nutrizionali;
- Migliorare le condizioni vegetative delle
piante moderatamente infestate;
- Accertata presenza del coleottero, eseguire
frequenti irrigazioni estive per uccidere le larve
nate nel terreno in prossimità del tronco,
evitando tuttavia condizioni di asfissia per le
radici;
- Quando possibile, dissotterrare il colletto
delle piante con sintomi localizzati di
deperimento della chioma e applicare intorno
alla base delle piante una rete metallica a
maglia fitta, per catturare gli adulti emergenti;
- Scalzare le piante con sintomi di sofferenza
generale e bruciare repentinamente la parte
basale del tronco e le radici principali;
- In impianti giovani e frutteti raccogliere
manualmente gli adulti;
S.A. e AUSILIARI
Spinosad (1)
LIMITAZIONE D’US0 E NOTE
(1)
Max
3
interventi
indipendentemente dall’avversità
l’anno
Interventi chimici:
Intervenire nel periodo primaverile – estivo alla
presenza degli adulti.
45
DISCIPLINARI DI PRODUZIONE INTEGRATA 2013 – REGIONE CALABRIA
Controllo infestanti: Drupacee
EPOCA
Graminacee e
Dicotiledoni
CRITERI D’INTERVENTO
Interventi agronomici
Operare
con
inerbimenti,
sfalci,
trinciature e/o lavorazioni del terreno.
Interventi chimici:
Non ammessi interventi chimici nelle
interfile.
Interventi localizzati sulle file , operando
con microdosi su infestanti nei primi
stadi di sviluppo. Ripetere le applicazioni
in base alle necessità.
Consigliabili le applicazioni nel periodo
autunnale.
L'uso di diserbanti può essere opportuno
quando :
- Vi siano rischi di erosione (es.
pendenze superiori al 5%);
SOSTANZA
ATTIVE
% di S.a.
DOSE l/ha ANNO
Indipendentemente dal numero delle
applicazioni sono annualmente ammessi:
Glifosate
30,4
l/ha = 9
Oxifluorfen (1)
22,9
l/ha = 1
Pyraflufen-etile (5)
2,6
l/ha = 1,6
Carfentrazone (3)
6,45
l/ha = 1
10,9
2–4
13,4
2
- Vi siano impianti con impalcature
basse e di dimensioni tali da limitare la
possibilità di intervenire con organi
meccanici.
Graminacee
Interventi chimici
Vedi nota precedente
Ciclossidim (2)
Fluazifop-p-butile
(4)
Il diserbo deve essere localizzato sulla fila. L'area trattata non deve quindi superare il 50% dell'intera superficie
(1) Da utilizzarsi a dosi ridotte (l 0,3 - 0,45 per intervento) in miscela con i prodotti sistemici;
(2) Solo per albicocco e pesco;
(3) Solo per pesco e susino. Per ogni singolo intervento la dose è di 0,3 l/ha;
(4) 1 l/ha per trattamento.
(5) Come spollonante in alternativa al Carfentrazone alla dose di 0,8 litri ettaro per trattamento.
217
DISCIPLINARI DI PRODUZIONE INTEGRATA 2013 – REGIONE CALABRIA
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
2
File Size
327 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content