close

Вход

Log in using OpenID

EXPO 2015 - Istituto Comprensivo di Castel Goffredo

embedDownload
Nutrire il Pianeta, Energia per la vita






Date: 1 maggio – 31ottobre 2015
Tema: Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita
Partecipanti ufficiali: Oltre 130 Paesi e 10
Organizzazioni Internazionali
Area complessiva del sito espositivo: circa un
milione di metri quadrati
Visitatori attesi: 20 milioni
Studenti attesi: 2 milioni (di cui 1,3 milioni di
studenti italiani) tramite gite scolastiche



Da tempo sappiamo che a Milano da maggio
ad ottobre 2015 verrà realizzato EXPO 2015,
evento di carattere mondiale che metterà al
centro del confronto il tema alimentare;
Il Ministero della Pubblica Istruzione ha
collaborato con i vari Paesi per consentire la
partecipazione delle Scuole di ogni ordine e
grado;
Ogni USR ha predisposto Bandi per premiare
le eccellenze e fornire opportunità di
partecipazione alle scuole.




Coinvolgere il 100% degli studenti e degli
insegnanti nella conoscenza dei temi di Expo
Promuovere la partecipazione attiva e
propositiva del più ampio numero di scuole
Realizzare iniziative ed eventi in tutto il
semestre Expo sia all’interno del sito Expo sia
nei territori
Raccogliere e valorizzare le migliori pratiche e
darne diffusione/comunicazione/esibizione

Per partecipare è necessario che vengano
descritti i contenuti e i modi con cui si intende
declinare il Tema: Nutrire il Pianeta, Energia
per la vita con l’obiettivo di valorizzare la
propria partecipazione all’esposizione
facendone un’occasione di proposta delle
proprie eccellenze. L’obiettivo che gli
organizzatori intendono raggiungere non è
quello di predisporre una bella esposizione ma
di lasciare un’eredità immateriale utilizzabile
che possa offrire spunti e considerazioni, aprire
confronti e dibattiti fra tutti i partecipanti.


È possibile assicurare a tutta l’umanità
un’alimentazione buona, sana, sufficiente e
sostenibile?
Dopo averci nutrito per millenni, il Pianeta
Terra ha ora bisogno di nutrimento ovvero
atteggiamenti di rispetto, tecnologie avanzate
per individuare un equilibrio diverso tra
risorse e consumi.




Come garantire a tutti cibo sano?
Come cibo e salute sono in relazione negli stili
di vita, nell’attività motoria, nel benessere della
persona?
Come lo sfruttamento delle risorse e la
sostenibilità ambientale possono convivere?
In che modo la salubrità del cibo deve
influenzare le scelte di produzione dell’energia
e l’uso delle risorse naturali?
Tutti dovranno lavorare per rappresentare metodi
e tecniche innovativi
 nella produzione alimentare,
 le strategie per risparmiare energia,
 l’utilizzo delle fonti rinnovabili,
 la tutela delle risorse naturali e tra queste in
primo luogo l’acqua
Expo propone ai partecipanti di considerare nel
proprio progetto, le aree che sono state
individuate:
 NATURA: risorse naturali, ambiente,
mutamenti naturali;
 EVOLUZIONE: arti e mestieri, manifattura,
industria;
 PRODUZIONE: coltivazione, allevamento,
pesca, infrastrutture e logistica, trasformazione;
 CONSERVAZIONE: cottura, luoghi, modalità




Expo Milano 2015 vuole portare al centro
dell’esposizione il tema dello sviluppo umano,
offrendo opportunità di dialogo e confronto tra
gli organizzatori e i partecipanti;
Dialogo come principio del processo di
apprendimento ed educazione;
Expo Milano 2015 non intende caratterizzarsi
per l’architettura dell’impianto ponendo
l’attenzione sul verbo «vedere»;
Ma mettere in risalto il «fare» (se l’uomo vuole
garantire la sopravvivenza della specie, ….)

Riproponendo l’antica struttura urbanistica delle città romane, il Sito
espositivo di Expo Milano 2015 si svilupperà su un reticolo ortogonale, i
cui due assi principali sono costituiti dal “Cardo” e dal “Decumano”.
Quest’ultimo attraversa l’intero Sito in senso est-ovest, con una larghezza
di 35 m e uno sviluppo di circa 1,5 km. Ogni 20 metri sorgeranno, su
entrambi i lati, i padiglioni dei Paesi Partecipanti.
Il “Cardo”, viceversa, è orientato lungo l’asse nord-sud e presenta una
lunghezza di circa 350 metri. A un’estremità termina in corrispondenza
della grande Lake Arena, all’altra conduce alla Piazza Porta della Via
d’Acqua. Lungo i suoi lati, tutti gli spazi dedicati all’Italia.
Nel punto di incrocio fra le due direttrici una piazza quadrata (74x74 m),
Piazza Italia, luogo simbolo dell’incontro tra il nostro Paese e il mondo.
Per tutto il periodo dello svolgimento della manifestazione la circolazione
su “Cardo” e “Decumano” sarà solo pedonale, eccezion fatta per il
passaggio dei mezzi di servizio, di soccorso e dei vigili del fuoco.
Destinatari: Studenti e Studentesse delle scuole primarie e
secondarie di I e II grado – partecipano istituti singoli o in
rete (tra ordini o soggetti diversi);
Tema:
 Storia dell’uomo, storia di cibo
 Abbondanza e privazione il paradosso del
contemporaneo
 Il futuro del cibo
 Cibo sostenibile = mondo equo
 Il gusto è conoscenza
La proposta dev’essere presentata secondo un modello online
http://www.formistruzionelombardia.it/Lists/expo/AllItems.a
spx.
entro il 28 febbraio 2014 ore 24
Il progetto deve:
 Essere incentrato sul tema e individuare con chiarezza una o
più sotto-categorie prescelte;
 Avere caratteristiche interdisciplinari;
 Possedere requisiti di originalità e innovazione sia per gli
aspetti di contenuto che per quelli di comunicazione;
 Prevedere azioni trasferibili e strategie per un’ampia
diffusione;
 Coinvolgere un significativo numero di soggetti





I progetti devono prevedere la realizzazione di un
solo prodotto, costruito impiegando le tecnologie
digitali in maniera innovativa;
Il prodotto potrà essere di un unico tipo: editoriale,
multimediale, basato su una piattaforma internet,
ideati sulla base di format televisivo, ecc;
In versione completamente digitale;
Essere utilizzati mediante tablet, PC/portatili,
smatphone o TV;
Essere realizzato con programmi e software di
qualsiasi tipo








Video
Book Trailers
Prodotti Interattivi
Giochi, animazioni, simulatori
Prodotti Ipertestuali
E-Book
Siti Web
Mapper e itinerari turistici
Le istituzioni scolastiche che intendono partecipare al
concorso, devono effettuare l’iscrizione on-line
attraverso:
 Un modulo d’iscrizione
 Una scheda progettuale (vedi Artt.3-4 All 2 del
Bando)
 Il piano finanziario del progetto (previsione di
spesa articolata nelle voci individuate nel modello)
All’atto dell’iscrizione dev’essere prodotto un video di
presentazione dell’idea progettuale della durata
massima di 2 minuti
Per accedere alla selezione è necessario:
 Compilare e inviare on-line i moduli e il video
entro il termine fissato;
 Rispondenza e coerenza del progetto con le
finalità del Bando;
 Fattibilità dell’idea progettuale





Ampiezza del partenariato
Qualità e innovatività
Appropriatezza dei contenuti
Significatività
Trasferibilità – replicabilità





Qualità e originalità
Efficacia comunicativa
Rigore scientifico
Coerenza e completezza
Soluzioni tecniche adottate
Max 100 punti
Un’apposita Commissione:
 Analizzerà le proposte ed effettuerà
l’ammissibilità. I progetti ammessi saranno
comunicati attraverso il sito dell’USR
 Selezionerà le 50 idee progettuali ritenute
idonee per l’assegnazione dei contributi
economici previsti
 Presenza in Padiglione Italia delle 100 scuole
selezionate attraverso il Bando (tra cui tutte
quelle ammesse al contributo economico)







Primi 3 progetti un premio di € 5000,00
Dal 4° al 10° € 3000,00
Dal 11° al 30° € 1500,00
Dal 31° al 50° € 1000,00
Ulteriori contributi economici (massimo
15.000,00 €) potranno essere attribuiti dalla
Commissione ai progetti di particolare valore o
presentati da reti di ampiezza significativa
Presenza in Padiglione Italia per n. 100 scuole
Biglietti per Expo previsti per scuole con
particolari menzioni
Azioni di volontariato
e di Alternanza
scuola/lavoro
all’interno e
all’esterno dell’area
Expo
Realizzazione di
progetti e servizi
relativi al tema
dell’accoglienza
Progetti
sul tema
specifico
Gennaio 2014: Presentazione del Bando
 28 Febbraio 2014: Adesione presentazione idea
progettuale
 20 Aprile 2014 comunicazione dei progetti da
finanziare
=====================================
 Termine Bando 28 febbraio 2015
 Comunicazione vincitori Marzo 2015
 Organizzazione della presentazione Aprile 2015
 Presentazione Expo Maggio/Ottobre 2015





Incontri di formazione
Attivazione di iniziative di per tutoring,
gemellaggi tra scuole,….
Seminari didattici
Laboratori
È possibile osservare la storia dello sviluppo umano
attraverso la lente delle storie del cibo, delle tecniche di
coltivazione, di allevamento, trasformazione e mutazione
degli alimenti che compongono la dieta degli individui








L’evoluzione della catena alimentare: dall’uomo primitivo all’uomo del
2050, cosa mangiare, cosa produrre, dove comprare, come cucinare,…
L’alimentazione nel mondo: cibi che vengono da lontano e che ci
permettono una dieta equilibrata
Siamo quello che mangiamo: il cibo racconta la storia dei popoli
Valori e simbologie del cibo
Perché il cibo è anche identità?
Il cibo può spiegare il mondo?
Perché non mangiamo gli insetti?
Storie di donne
Contraddizioni nel cibo e nella sua disponibilità: un
analogo numero di persone nel mondo vive condizioni di
sotto-nutrizione e mancato accesso all’acqua potabile da un
lato, malattie fisiche e psicologiche legate alla
cattiva/eccessiva nutrizione e allo spreco dall’altro.
Possono scienza, educazione, prevenzione, cooperazione
internazionale, ingegneria sociale e politica promettere il
superamento di questo doloroso paradosso?




L’energia che mangiamo: il consumo energetico e di acqua
necessario per la produzione del cibo
Obesità, disturbi alimentari e corretta alimentazione
Scelte individuali e ricadute globali, ma possono scegliere tutti?
Troppo, troppo poco, sprecato: il cibo, prezzo o valore?
Illustrare le tecnologie, le scoperte scientifiche, i traguardi della
ricerca è il primo passo per il trasferimento effettivo delle
conoscenze per la formazione del capitale umano del domani,
attento all’ottimizzazione delle filiere agroalimentari come alla
qualità dei prodotti che finiscono sulle nostre tavole. Si scoprirà
così il cibo del domani, come la dieta dei nostri figli differirà
dalla nostra, quali saranno i filoni più promettenti nella ricerca
internazionale. In che modo l’alimentazione è parte integrante di
un discorso che trascenda la tecnica per stimolare un sapere più
integrato con le tradizioni locali e con le lingue: si pensi a come
ogni specie vegetale e ogni tecnica di trasformazione che si perde
costituisca immediatamente anche la perdita della parola e dei
significati che le denotano.






Sviluppo e progresso garantiscono la sicurezza alimentare?
OGM e produzione biologica
L’energia che mangiamo: il consumo energetico e di acqua necessario per la
produzione del cibo
Tracciabilità alimentare, nanotecnologie e Km0
Dalla fiera di produzione alla GDO
Educazione alimentare






Tecnologie e sviluppo del territorio: quale bilanciamento per
un futuro sostenibile?
Sistemi agricoli urbani e periurbani
Come il cibo trasforma le nostre città?
Come sfruttare (fare leva) sulle nuove tecnologie per
educare le nuove generazioni all’importanza di
un’alimentazione equilibrata e dell’attività fisica?
Quali scelte per un futuro migliore?
La tecnologia è una risorsa per il cambiamento?
Come si può responsabilizzare il genere umano
affinché mantenga uno sviluppo equilibrato tra la
produzione del cibo e lo sfruttamento delle risorse?
L’Expo di Milano dedicata al tema del cibo e della
nutrizione è la piattaforma di discussione nella quale
lanciare i nuovi obiettivi per un millennio sostenibile,
dove sia salvaguardata la biodiversità da un lato,
tutelati saperi, tradizioni e intere culture dall’altro.





Educazione al riciclo e non allo spreco
Agri businness sostenibile
Accesso al cibo e all’acqua
Fair trade
Micro finanza









L’importanza di alcuni alimenti per l’economia dei Paesi
Mobilità e sviluppo sostenibile
Risparmio energetico
Lo sfruttamento delle risorse e l’impatto ambientale: come la
tecnologia può aiutare il futuro del pianeta
Acqua bene comune ed economico
Come incentivare il consumatore a «comprare responsabilmente»
prodotti che rispettano norme sostenibili di produzione
Quali sono le risorse che cambiano il mondo?
Che cosa determina il prezzo del cibo?
Il ruolo della donna nella produzione del cibo e nel sostentamento
della famiglia
Nutrirsi è certamente un atto necessario, ma può essere
anche uno dei più gioiosi per l’uomo. Il piacere del palato
diventa strumento di conoscenza: i sapori e gli odori delle
cucine internazionali spiegano la storia e le culture delle
società del pianeta. Un itinerario a cavallo tra
manifestazioni culturali e degustazioni diffuse, dove oltre
ai prodotti finiti trovino un posto anche le tecniche di
conservazione dei cibi, le modalità di cottura e le altre
«invenzioni» finalizzate a modificare o mantenere i sapori.






Stili di vita: salute e benessere
Denominazioni certificate (DOC, DOCG, IGP, DOP)
Il cibo nell’arte: dalla rappresentazione del cibo nell’arte all’arte da
mangiare
L’arte della cucina e il convivio: la tavola come luogo di conoscenza
Il piacere della tavola: enogastronomia e gusto
Il cibo nell’arte e nella scrittura delle donne




I lavori dovranno essere disponibili in formato aperto,
standardizzato e leggibili da applicazioni informatiche
liberamente reperibili e accessibili on line per facilitare la loro
consultazione ed incentivare il loro utilizzo in modo creativo
Tutti i materiali presentati dovranno essere caratterizzati da
licenze libere (CC) che non ne impediscano la diffusione e il
riutilizzo da parte di tutti i soggetti potenzialmente interessati
Si invita alla creazione di una sezione «Fonti» in ogni lavoro
presentato nella quale si elenchino le fonti e la provenienza di tali
materiali (indicando gli eventuali vincoli specifici per tipo di
materiale citato)
Dovrà essere cura degli eventuali utilizzatori dei prodotti, nei casi
di riadattamento personalizzato di loro «copie», di citare
obbligatoriamente i produttori, come pure il predisporre
all’interno del riadattamento il link o la repository dove reperire il
prodotto originale
Author
Document
Category
Без категории
Views
2
File Size
2 540 Кб
Tags
1/--pages
Пожаловаться на содержимое документа