close

Enter

Log in using OpenID

medicinali

embedDownload
IL NUOVO INQUADRAMENTO NORMATIVO
DEI GAS MEDICINALI
Prof.ssa Paola Minghetti
GAS DA SOMMINISTRARE
ALL’UOMO AD USO TERAPEUTICO
MEDICINALI
Assoggettati a tutela pubblica per quanto
attiene la produzione, l’immissione in
commercio e la distribuzione
MEDICINALI
9Preparati
9Prodotti
in farmacia
industrialmente
Magistrali
Officinali
Medicinali con AIC
Medicinali senza AIC
(art.5 DLvo 219/06)
(…) medicinali preparati industrialmente
su richiesta
richiesta, scritta e non sollecitata
sollecitata, del medico ((…))
GAS MEDICINALI
dell’entrata in vigore del DLvo 219/06…
L’unica normativa che dava una definizione di gas medicinale era la
Farmacopea.
“I gas medicinali sono quei gas che presentano una monografia,
nonché tutte le loro miscele
miscele”
Farmacopea Ufficiale Italiana XII ed.
MONOGRAFIE - GAS
I gas di cui è presente una monografia nella Farmacopea Ufficiale Italiana o
Europea sono:
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
ANIDRIDE CARBONICA
ARIA MEDICINALE
ARIA MEDICINALE SINTETICA
AZOTO
AZOTO PROTOSSIDO
AZOTO A BASSO CONTENUTO DI OSSIGENO
ELIO
MONOSSIDO D’AZOTO
MISCELE DEI GAS SOPRA ELENCATI
OSSIGENO
OSSIGENO (93 PER CENTO)
dell’entrata in vigore del DLvo 219/06…
GAS MEDICINALI
La produzione, la distribuzione e l’immissione in
commercio erano disciplinate dal 178/91 e, norme
particolari erano previste dal DLvo 538/92
(articoli 13 e 14).
GAS MEDICINALI
l’entrata in vigore del DLvo 219/06
DEFINIZIONE DI GAS MEDICINALE
“ogni medicinale costituito da una o più sostanze
attive g
gassose miscelate o meno ad eccipienti
p
gassosi”
Decreto Legislativo 219/06
Gas medicinali senza AIC
Gas medicinali con AIC
ruolo del farmacista
ruolo del farmacista
garantire
garantire
IDENTITA’ E QUALITA’
(SICUREZZA E EFFICACIA)
IDENTITA’ E QUALITA’
(SICUREZZA EFFICACIA)
Richiesta CERTIFICATO DI
ANALISI
Presenza di RIASSUNTO
DELLE CARATTERISTICHE
DEL PRODOTTO
Il farmacista viene assolto da ogni
responsabilità ?
Sarà chiamato a svolgere comunque un ruolo
importante
GESTIONE DELLE BOMBOLE
Il farmacista era responsabile:
9 identità, qualità del gas;
9 aspetti
p
formali delle bombole
(rispondenza a norme di etichetta,
colorazione,, collaudo);
);
9 stoccaggio in ambiente idoneo;
9 trasporto
p
e della consegna
g ai reparti
p
dell’ospedale;
9 scelta di eventuali dispositivi medici.
GESTIONE DELLE BOMBOLE
Il farmacista è responsabile:
9 della corretta conservazione del gas medicinale;
9 dello stoccaggio in ambiente idoneo;
9 del trasporto e della consegna ai reparti
dell’ospedale;
9 della
d ll scelta
l di eventuali
li DM;
D
L’Industria è responsabile
p
degli
g
aspetti formali e sostanziali del
medicinale
GESTIONE DEI SERBATOI
CRIOGENICI
Il farmacista ospedaliero era responsabile
dell’identità e della qualità del medicinale
ricevuto
i
t (doveva
(d
richiedere
i hi d
il certificato
tifi t del
d l
controllo qualità IN CUI E’ RIPORTATO ALMENO
LA conformità alle specifiche di Farmacopea).
Farmacopea)
GESTIONE DEI SERBATOI CRIOGENICI
Il farmacista ospedaliero è responsabile:
9 della
qualità
del
gas
medicinale
una
volta
SCONFEZIONATO dal suo confezionamento primario (il
serbatoio) e quindi dalla valvola di uscita del serbatoio
fino alla connessione con il letto del paziente;
9 della corretta conservazione del gas medicinale
sicuramente dalla valvola di uscita dei serbatoi fino al
collegamento
ll
con il letto
l
d l paziente
del
i
(R SPO SAB
(RESPONSABILITA’
A’
CONDIVISA CON ALTRE FIGURE).
GESTIONE DELL’IMPIANTO
CENTRALIZZATO DI DISTRIBUZIONE
L’impianto centralizzato di distribuzione è costituito sia
dalla rete di distribuzione che,, dal serbatoio o dal p
pacco
bombole, si collega con il letto del paziente sia dai
riduttori di pressione, dalle valvole riduttrici, dai
flussometri, dagli umidificatori ecc.
Tali dispositivi sono dei DISPOSITIVI MEDICI e come tale
d
devono
rispondere
i
d
all DLvo
DL
46/97 e sono soggetti
tti a
vigilanza da parte del farmacista ospedaliero.
Il farmacista ospedaliero è responsabile (responsabilità
condivisa con altre figure) dell’identità e della qualità
del medicinale che viene distribuito al letto del paziente.
paziente
GESTIONE DELL’AUTOPRODUZIONE
(MISCELATORI COMPRESSORI,
(MISCELATORI,
COMPRESSORI PSA/VSA)
Il farmacista
f
i t ospedaliero
d li
è responsabile:
bil
9 dell’identità e della qualità del medicinale
preparato
(conformità alle monografie di
F
Farmacopea);
)
9 dell’impianto
di
produzione
(responsabilità
condivisa).
di i )
L’attività deve essere svolta IN STRUTTURE CON
FARMACIA INTERNA E NEL RISPETTO DELLE NBP
Oxygen Monographs (Eu
(Eu. Ph.
Ph 7.2)
7 2)
OXYGEN
OXYGEN (93 PER CENT)
01/2010:0417
04/2011:2455
Oxygenium
O2
Mr 32.00
32 00
Oxygenium 93 per centum
O2
M 32.00
Mr
32 00
DEFINITION
C t t minimum
Content:
i i
99 5 per centt V/V off
99.5
O2.
This monograph applies to oxygen for
medicinal use.
use
DEFINITION
C t t 90.0
Content:
90 0 per centt V/V to
t 96.0
96 0 per
cent V/V of O2, the remainder mainly
consisting of argon and nitrogen.
This monograph applies to oxygen (93 per
cent) for medicinal use. It does not apply
to gas produced using individual
concentrators for domiciliary use.
use
Oxygen - Production
OXYGEN
Oxygen is produced by a purification
process followed by cryodistillation of the
ambient air.
OXYGEN (93 PER CENT)
Oxygen (93 per cent) is produced in single‐
stage concentrators by adsorption purification
of ambient air using zeolites. During
production, the oxygen content is continuously
monitored by means of a paramagnetic
analyser (2.5.27). Following the design and
installation
ll
off the
h concentrator, and
d after
f
any
modification or significant intervention, the
gas produced complies with the following
requirements.
i
t
Oxygen - Impurities
OXYGEN
OXYGEN (93 PER CENT)
Specified
Spec
f ed impurities:
pu t es A,, B,, C
C.
A. CO2: carbon dioxide limiti ,
A. CO2: carbon dioxide,
B. CO: carbon monoxide,
B. CO: carbon monoxide,
C. SO2: sulfur dioxide,
D. NO and NO2: nitrogen monoxide and
nitrogen dioxide,
E. oil,
C. H2O: water.
F. H2O: water.
OXYGEN
OXYGEN (93 PER CENT)
IN PRODUCTION
Carbon dioxide: maximum 300 ppm V/V, Carbon dioxide: maximum 300 ppm V/V,
determined using an infrared analyser.
analyser
determined using an infrared analyser.
analyser
Carbon monoxide: maximum 5 ppm V/V, Carbon monoxide: maximum 5 ppm V/V,
determined using an infrared analyser.
determined using an infrared analyser.
Nitrogen monoxide and nitrogen dioxide:
maximum 2 ppm V/V in total, determined using a
chemiluminescence analyser.
y
Sulfur dioxide: maximum 1 ppm V/V, determined
using an ultraviolet fluorescence analyser.
Oil: maximum 0.1 mg/m3, determined using an oil
detector tube.
W t maximum
i
67 ppm V/V,
V/V determined
d t
i d using
i
Water: maximum 67 ppm V/V, determined Water:
an electrolytic hygrometer.
using an electrolytic hygrometer.
y Determine the concentration of oxygen
yg
Assay. Determine the concentration of oxygen Assay.
using a paramagnetic analyser.
using a paramagnetic analyser.
OXYGEN TEST
OXYGEN (93 PER CENT)
Carbon dioxide: maximum 300 ppm V/V,
V/V Carbon dioxide:
dioxide maximum 300 ppm V/V,
V/V
determined using a carbon dioxide detector determined using a carbon dioxide detector
tube
tube.
Carbon monoxide: maximum 5 ppm V/V, Carbon monoxide: maximum 5 ppm V/V,
determined using a carbon monoxide detector determined using a carbon monoxide detector
tube.
tube.
Nitrogen monoxide and nitrogen dioxide:
maximum 2 ppm V/V in total, determined using a
carbon monoxide and dioxide detector tube.
Sulfur dioxide: maximum 1 ppm V/V, determined
using a sulfur dioxide detector tube..
Oil: maximum 0.1 mg/m3, determined using an
oil detector tube.
V/V determined using
Water:
W
t
maximum
i
67 ppm V/V,
V/V determined
d t
i d Water: maximum 67 ppm V/V,
a water vapour detector tube.
using a water vapour detector tube
Assay. Determine the concentration of oxygen Assay. Determine the concentration of oxygen
using a paramagnetic analyser.
using a paramagnetic analyser.
Oxygen - Storage
OXYGEN
OXYGEN (93 PER CENT)
As a compressed gas or liquid in appropriate Oxygen 93 per cent obtained from an
containers complying with the legal oxygen concentrator is normally used on
containers,
regulations.
the site where it is produced. It is fed
directly into a medicinal gas pipeline or
administration system. Where authorised
by the competent authority, it may be
stored in suitable containers complying
with the legal
g regulations.
g
Oils and grease are not to be used unless Oils and grease are not to be used unless
they are oxygen‐compatible.
they are oxygen-compatible.
Grazie dell
dell’attenzione
attenzione
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
7
File Size
717 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content