close

Enter

Log in using OpenID

(Sanga4_29-10:Pink societ\340.qxd)

embedDownload
FOTO BASKETINSIDE.COM
PINK
BASKET
RISULTATI GIOVANILI
Informazione sul Femminile Lombardo
29 ottobre 2014
U19 ELITE: Albino-S. Gabriele 68-57
U17 ELITE: Milano Stars-S. Gabriele 88-61
U14: iniziano l’8/11 (Bfm Mi-S. Gabriele)
L’IMPRESA SFIORATA - Milano a Broni ha comba3uto
con agonismo (come qui Maffenini in difesa), non sempre
con lucidità, ma è ancora un can2ere in crescita.
A2 Rimonta a metà, ora a caccia dell’impresa
3°
turno
OMC CIGNOLI BRONI
PARZIALI:
15-10, 38-24, 49-40
BRONI: Georgieva 10,
Accini 12, Borghi 8, Corradini 10, De Pre3o 19,
Contestabile 2.
MILANO: Rossi 9, Falcone ne, Go3ardi 5, Colella ne, Bo3ari ne,
Maffenini 22, Colli 4,
Ruisi 2, Taverna ne, Valli,
Vujovic 13. All. Pino4.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Maffenini
8/20 dal campo, 5/5
t.lib.; Vujovic 4/9 dal
campo, 4/4 t.lib., 9
rimb., valut. 19; Gottardi 1/9 ma 6 rimb.;
Colli 2/14 ma 6 rec.;
Rossi 2/8 ma 5/6 t.lib.
Di squadra: 27% da 2,
18/19 t.lib.; 25 rec.
contro 16 perse; 14
rimb. off. contro 10.
CLASSIFICA:
1) Torino
2) Genova*
3) Geas
3) Selargius
5) Broni
5) Milano
7) Alghero*
8) Carugate
6
4
4
4
2
2
0
0
CHI SALE E CHI SCENDE
Il risultato di Broni-Milano incide sul volto
della classifica: avesse
vinto il Sanga, ci sarebbe già una spaccatura di 4 pun2 fra le
prime 5 e le ul2me 3.
Invece così le carte si
rimescolano, con Selargius e le stesse
Broni e Milano che si
sono sconfi3e a vicenda (le sarde sono a
4 pun2 grazie all’impegno abbordabile
con Alghero). Ancora
da decifrare Carugate
delle ex “orange” Stabile e Fran2ni, a quota
zero ma dopo aver affrontato le prime 3
della classe.
61 55
IL PONTE MILANO
Perdere di misura, col reparto-lunghe ancora decimato,
sul campo di una Broni ricca di buone giocatrici e assetata
di punti per sbloccarsi dallo zero in classifica, potrebbe
essere vista come una mezza vi/oria per il Sanga. Ma per
come sono andate le cose, è forse il gusto amaro di un’occasione persa a prevalere. Una gran rimonta da -18 a -2
mostra le doti di Milano (comba/ività, difesa che sa mordere, folate offensive pronte a scatenarsi) ma anche i suoi
limiti, nelle scelte errate che causano l’incompiuto sorpasso quando Broni sembrava alle corde.
ALL’INFERNO E RITORNO - Un derby che ritorna
dopo i playoff 2013, c’è un ambiente caldo, si segna col
contagocce nel 1° quarto: meglio Il Ponte in avvio ma poi
incappa in percentuali tremende (avrà 3/24 da 2 all’intervallo...). Broni scioglie la tensione e affonda i colpi con
De Pre/o e Corradini.
In avvio di ripresa il Sanga sprofonda a -18 (42-24) ma
reagisce con un’efficace zone-press e lo sbloccarsi di Maffenini, non brillante come nel favoloso “quarantello” contro Selargius ma pur sempre spina nel fianco delle pavesi
insieme a una maiuscola Vujovic. Dimezzato lo scarto al
30’ (-9), il clamoroso aggancio sembra potersi compiere
sul 51-49 a metà ultimo quarto: ma Milano gestisce male
i palloni-chiave, pagando anche la fatica della rimonta, e
Broni chiude con Borghi e De Pre/o (58-51 al 39’).
Galleria da Broni-Milano: a sinistra Falcone
e Go1ardi sorridono
nel prepar0ta; qui a
destra l’o2ma Vujovic
carica una conclusione;
in basso una Colli imprecisa ma che non si
0ra mai indietro.
IL COMMENTO - “Carattere ma sprecato”
COACH PINOTTI: “Bilancio a due facce. Da un lato
sono soddisfa3o per la rimonta da -18 a -2, perché significa avere cara1ere. Dall’altro la sensazione è di
aver bu1ato via la par0ta per pecca2 di gioventù:
una forzatura fuori ritmo sulla palla del pari, scelte
poco intelligen2 come degli 1 contro 5 comme3endo
sfondamento, senza approfi3are del loro bonus di
falli negli ul2mi 4’.
Dovevamo sfru3are meglio la superiorità iniziale,
andando magari 10-0 per noi, ma abbiamo sbagliato troppo.
Col 13% da 2 all’intervallo, dove andavamo? Poi siamo migliora2, anche in difesa con una zone-press che ha confuso le loro
idee. Se avessimo avuto le lunghe...
Importante lo scarto rido3o nell’o4ca del ritorno? Ok, ma io
pensavo di vincerla. Se ci fossimo riusci2, avremmo spedito
Broni a -4, era un gran passo avan2. Ma sono ancora convinto
che possiamo arrivare quar2, anzi persino terzi”.
4°
sabato 1 novembre, ore 18
ALMORE GENOVA - IL PONTE MILANO
turno
Calendario spietato col Sanga:
terza trasferta in 4 gare, e sul
campo di una delle “corazzate” del
girone, reduce da una vi3oria in volata sul Geas. E Milano è annunciata ancora senza Calastri e
Guarneri so3o canestro. Missione
impossibile? Mai dirlo, perché Genova è forte (sopra3u3o nel quinte3o base) ma è stata, ad esempio,
impegnata a fondo da Carugate. Il
Sanga comba4vo delle ul2me 2
par2te può giocarsela. Con la serenità di chi non ha molto da perdere: “Una sconfi3a non sarebbe
un dramma perché gli scontri dire4 sono altri - so3olinea coach Pino2. - Proveremo ovviamente a
vincere e in ogni caso sarà esperienza per le più giovani”.
GENOVA
IL CONFRONTO
MILANO
2-0
59,5 segn./52,0 sub.
Viscon0 15,5
vinte - perse
medie pun0
miglior media pun0
1-2
60,0 segn./78,7 sub.
Maffenini 24,7
3
DOMANDE A... - Dunja Vujovic
1) A Broni, pur essendo solo la tua seconda par0ta dopo un anno
e mezzo, sei parsa già vicina alla miglior condizione. Come 0 valu0?
“La par2ta è stata molto importante per me. Sen2vo
la responsabilità di dare il massimo visto che ero l’unica
presente nel reparto lunghe. Ho cercato subito di mandare un segnale a me stessa ed alle mie compagne con
quella tripla iniziale, forse con un po’ di presunzione 2picamente “serba”... ma volevo dare un’impronta alla par2ta e far capire che non avevamo paura. Fisicamente non
sono ancora al massimo, ma non tanto per l’anno senza
basket. Credo mi abbia danneggiato di più il problema al
polpaccio che mi ha fermato durante la preparazione. In
un mese circa penso di poter arrivare al top della forma,
grazie anche all’eccellente lavoro di tu3o lo staff”.
2) In estate hai avuto varie offerte ma hai scelto il
Sanga: per quali mo0vi?
“Volevo restare vicino a casa, poi conoscevo Alessandra Calastri con cui mi ero già trovata benissimo in altre squadre. Poi
sen2vo sempre parlare bene di coach Pino4, con cui ero curiosa di lavorare. E posso confermare di avere fa3o un’o4ma
scelta: Franz ha il dono della sintesi che gli perme3e di arrivare
velocemente al punto focale di ogni problema tecnico”.
3) Potrete conquistare la “poule promozione”?
“Penso che sia molto prematuro affrontare questo discorso. Abbiamo la necessità di lavorare duramente, superare i nostri limi2 e giocare, davvero, una gara alla volta
senza fare ne programmi ne proclami”.
VUJOVIC IN QUINTETTO IDEALE “PINK”
Facendo reparto da sola e con una resistenza notevole (40
minu0 su 40) considerando le condizioni non ancora o2mali, Dunja Vujovic si guadagna l’inserimento nel quinte1o ideale della se2mana di Pink Basket per l’A2.
PINK
STARS
PINK BASKET
www.sangabasket.com
anche su Facebook (Sanga Milano)
U19 REG./F - Buon inizio, poi un 18-0
U17 EL./F - Sconfitta formativa
ALBINO - S. GABRIELE MI 68-57 (32-34)
MILANO BK STARS - S. GABRIELE MI 88-61 (49-32)
S. GABRIELE: Fusi 6, Mazzocchi, Sanna 2, Colella 9, Falcone 9, Taverna 6, Tafuro
7, Calciano 2, Valli 9, Trian2 5, Guidoni 2. All. Pino4.
S. GABRIELE: Fusi 12, Mazzocchi 1, Sanna 8, Ceravolo 2, S2lo 2, Tafuro 11, Taverna 14, De Moliner 6, Calciano 7, Gandola, Poggi, Mischia2. All. Piccinelli.
Inizia con una sconfi/a senza demeritare il ritorno del Sanga nella
Le rinnovatissime U17 del Sanga misurano subito la durezza del
fascia Elite Under 19. Sul difficile campo di Albino - già avversaria alle
campionato Elite: ne/a la supremazia di Milano Stars, avversaria tra le
scorse finali regionali U19 vinte appunto dalle bergamasche - le
più quotate. L’inizio delle “orange” è incoraggiante, ma quando si alza il
“orange” replicano bene al primo tentativo di allungo
livello dell’intensità, la differenza tra le due squadre
delle padrone di casa (21-13 al 10’), sorpassando in
si traduce in un pesante parziale che “spacca” già la
prossimità dell’intervallo. Poi insistono a inizio ripresa,
partita sul finire del 1° quarto (27-14 al 10’).
con un +8 (35-43) che fa sperare di poter giungere fino
Il S. Gabriele riesce a contenere i danni nel 2°
in fondo.
periodo (22-18) e con un pregevole spunto a inizio
Ma da lì la svolta decisiva, con Albino che carica di
ripresa si riporta a -11 e palla in mano. Ma le Stars
falli il Sanga e sfru/a le occasioni dalla lune/a,
tornano ad affondare i colpi col pressing, e il divario
realizzando 12 liberi nel “parzialone” di 18-0 per il 53si dilata in maniera fin troppo aspra (69-42 al 30’)
43 di fine 3° quarto. L’ultimo periodo torna a essere
per un Sanga che, però, fa del suo meglio per
equilibrato, ma ormai il divario è incolmabile per le
pareggiare l’ultimo quarto (19-19).
milanesi.
Coach Piccinelli: “Avversarie più collaudate di
Coach Pino-i: “Siamo una buona squadra, giovane
noi hanno punito ogni nostro minimo errore. C’è
rispe/o alla categoria, peccato per il 3° quarto ma
tanto da migliorare, sopra/u/o in difesa dove
portiamo a casa un o/imo secondo periodo e un buon
abbiamo concesso troppi tiri liberi, ma lo
Una palla... sospesa in aria durante Stars-Sanga
ultimo. Sarà esperienza utile in vista di poterle ba/ere al
sapevamo. Mi è piaciuta la reazione finale”.
U17,
con
coach
Piccinelli
che
osserva
sullo
sfondo.
ritorno”. Prossima partita, lunedì 3/11 in casa col Geas.
Martedì 4/11 la prima casalinga, contro il Geas.
GIOVANILI
Ecco organici e obiettivi di U15 Elite e U14
IDENTIKIT DEL GRUPPO - U15 ELITE
IDENTIKIT DEL GRUPPO - U14
COACH: Giorgia Colombo
CARATTERISTICHE: Le 2000 hanno regalato soddisfazioni al Sanga, col 2tolo regionale
U13 due stagioni fa, non confermato lo scorso anno in U14 ma comunque raggiungendo la seconda fase. Sono cambia2 però alcuni elemen2, sia in partenza sia soprattu3o in arrivo, con una scossa posi2va dai nuovi innes2. “L’obie2vo primario è
ricreare un’idea comune di gioco - dice coach Colombo. - Ci aspe4amo un buon campionato, in cui la crescita del gruppo sarà il punto di forza”.
COACH: Giorgia Colombo
CARATTERISTICHE: Grazie all’arrivo di numerose 2001, si è potuto formare (con l’aiuto
delle 2002) una squadra di quest’annata, che l’anno scorso mancava. Colle4vo quindi
nuovo, in fase di creazione e lavorazione. “Le prime uscite non sono state niente male
- dice coach Colombo: - se consideriamo che le ragazze giocano insieme soltanto dal
15 se3embre, abbiamo tenuto bene il campo”. E il debu1o in campionato è ormai vicino, visto che sabato 8/11 c’è la trasferta inaugurale contro il Basket Femm. Milano.
LE GIOCATRICI
LE GIOCATRICI
GALBUSERA Beatrice (2000, pivot)
SCIBETTA Alessia (2000, guardia)
FERRARIO Michela (2000, guardia)
BARRA Gemma (2000, guardia)
FRABETTI Anna (2000, play)
SPINA Sara (2000, guardia)
STILO Lisa (2000, ala, capitano)
GALBIATI Isabella (2000, play)
CHINAGLIA Greta (2000, guardia)
Le U14 al torneo precampionato di Bielmonte.
ZANOTTA Ilaria (2000, pivot)
MARTINEZ Giulia (2000, play)
MAFFEI Alessia (2000, play, dal Geas)
ANGERETTI Giulia (2000, guardia, da Vismara Mi)
Lisa S0lo,
RAVAGLIOLI Veronica (2000, ala, da Osber Mi)
capitana
NICASTRO Giorgia (2000, pivot, da Osber Mi)
U15.
TAVERNA Giulia (2001, guardia, dal Geas)
AMATO Elisa (2001, ala, dal Sanga)
VIGANÒ Viviana (2001, guardia, da Osber Mi)
MEMOLI Cecilia (2001, play, da Ciesse Free Basket)
CAMPONOVO Giorgia (2001, guardia, da Ciesse Free Basket)
GRASSI Francesca (2001, play)
MINCI Greta (2001, ala, da Osber Mi)
MONTRASIO Roberta (2001, ala)
DELIHASANOVIC Aida (2002, pivot)
GUIDONI Michela (2002, play)
MARCANDALLI Carlo-a (2002, ala)
VERONESI Ginevra (2002, play)
VALLI Laura (2003, guardia)
CELLE Alice (2002, guardia)
CARROZZI Cecilia (2002, pivot)
SOLOPIZZA
ristorante italiano - pizzeria
viale Premuda 13
Milano
PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B/ ‘92 Cantù - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese ‘95 con Nord Varese Vedano - Vi1uone
Hanno scri1o su questo bolle2no: Manuel Beck, Marco Taminelli - La produzione completa è su: pink-basket.blogspot.it
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 881 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content