close

Enter

Log in using OpenID

C.U.6 del 18-09-2014

embedDownload
Federazione Italiana Giuoco Calcio
Lega Nazionale Dilettanti
DELEGAZIONE PROVINCIALE DI NAPOLI
Via Strettola Sant’Anna alle Paludi, 115 – 80142 Napoli
Tel. Segreteria: 081/2449031 – 081/2449024 fax : 081/2449023
Sito Internet: www.figc-na.it E-mail: [email protected]
Stagione Sportiva 2014/2015
Comunicato Ufficiale n. 6 del 18 settembre 2014
.
COMUNICAZIONI DEL COMITATO REGIONALE
STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 – RIUNIONI PROVINCIALI
ISCRIZIONI E TESSERAMENTO ON-LINE CALCIATORI DILETTANTI ED S.G.S.
ACCESSO AL “MICROCREDITO” PER L’ISCRIZIONE AI CAMPIONATI
Anche per la corrente stagione sportiva 2014/2015, le iscrizioni ai Campionati, sia della L.N.D., sia del Settore
Giovanile, nonché il tesseramento dei calciatori/trici, sia DILETTANTI, sia S.G.S., potranno essere effettuati
solo attraverso la modalità on-line.
A tale proposito, il C.R. Campania ha determinato una serie di incontri provinciali con le società, nel corso dei
quali saranno illustrate ed approfondite, attraverso la presenza dei massimi Dirigenti del Comitato e delle
Delegazioni Provinciali, nonché di esperti nelle specifiche materie, le procedure relative alle tematiche innanzi
indicate.
Nel corso delle riunioni sarà, altresì, affrontata la problematica del cosiddetto “Microcredito”, ovvero la
convenzione sottoscritta tra alcuni Istituti Bancari e la Lega Nazionale Dilettanti che nel dettaglio prevede la
concessione di finanziamenti agevolati, per l'iscrizione ai vari campionati, alle società che ne faranno
richiesta. Potranno accedere al micro credito le società dilettantistiche della LND aventi sede legale negli
stessi Comuni o in quelli viciniori a quelli di competenza della Banca e dove la Banca abbia proprie filiali e/o
agenzie. Ciascun finanziamento erogato dalla Banca non potrà superare la somma di 10.000=diecimila euro.
Le domande dovranno essere indirizzate, all’Istituto di Credito, dalla società calcistica interessata, allegando
la domanda di iscrizione al campionato di competenza. Il finanziamento è previsto sotto forma di mutuo
chirografario o anticipazione di cassa, con scadenza massima fino a 10=dieci mesi. Il rimborso sarà
disciplinato mediante rate mensili costanti posticipate, comprensive di capitale ed interessi (nella misura che
sarà consentita e pubblicata su questo C.U.), regolato con interesse agevolato dal richiedente il
finanziamento, attraverso piano di ammortamento. Il tasso di interesse applicato dalla Banca potrà essere
rivisto e modificato ogni 12 mesi, entro il 30 giugno di ogni anno. L'erogazione del finanziamento potrà
avvenire solo ed esclusivamente tramite accredito della somma richiesta su conto corrente intestato alla
società e acceso presso la Banca. La società provvederà, conseguentemente, ad effettuare ordine
irrevocabile di bonifico al rispettivo Comitato, Divisione o Dipartimento, su un conto corrente della L.N.D.,
della somma necessaria per l'iscrizione al campionato di riferimento.
Le problematiche innanzi richiamate saranno comunque analizzate nel corso delle citate riunioni, che il C.R.
Campania, con la collaborazione diretta delle rispettive Delegazioni Provinciali della F.I.G.C., svolgerà nel
corso dei prossimi giorni con l’indicazione degli orari e dei luoghi pubblicata sul sito internet del Comitato
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
Pag. 90
INIZIO DEI CAMPIONATI E DELLA COPPA ITALIA 2014/2015
Si riepilogano, di seguito, le date di inizio dell’attività e dei Campionati organizzati dal C.R.
Campania per la stagione sportiva 2014/2015:
PRIMA CATEGORIA 4 – 5 OTTOBRE 2014
SECONDA CATEGORIA 11 – 12 OTTOBRE 2014
JUNIORES REGIONALE e /o ATTIVITÀ MISTA 4 – 5 – 6 OTTOBRE 2014
TERZA CATEGORIA – UNDER 21 11 – 12 OTTOBRE 2014
TERZA CATEGORIA – UNDER 20 11 – 12 OTTOBRE 2014
TERZA CATEGORIA – UNDER 18 4 – 5 – 6 OTTOBRE 2014
TERZA CATEGORIA 11 – 12 OTTOBRE 2014
COPPA ITALIA – ECCELLENZA / PROMOZIONE 6 – 7 SETTEMBRE 2014
CALCIO FEMMINILE 11 – 12 OTTOBRE 2014
COPPA CAMPANIA FEMMINILE 27 – 28 SETTEMBRE 2014
CALCIO A 5 SERIE C2 11 OTTOBRE 2014
CALCIO A 5 SERIE D 11 – 12 OTTOBRE 2014
CALCIO A 5 FEMMINILE SERIE C1 (ex “A”) 11 – 12 OTTOBRE 2014
CALCIO A 5 FEMMINILE SERIE C2 (ex “B”) 11 – 12 OTTOBRE 2014
CALCIO A 5 JUNIORES 11 – 12 OTTOBRE 2014
COPPA ITALIA DI CALCIO A 5 8 SETTEMBRE 2014
COPPA CAMPANIA DI CALCIO A 5 “D” 4 OTTOBRE 2014
COPPA CAMPANIA DI CALCIO A 5 FEMM. 4 OTTOBRE 2014
COPPA CAMPANIA DI CALCIO A 5 JUN. 4 OTTOBRE 2014
ATTIVITÀ AMATORI 4 OTTOBRE 2014
COPPA CAMPANIA AMATORI 4 OTTOBRE 2014
ISCRIZIONE AI CAMPIONATI 2014/2015
(potranno effettuarsi solo con procedura on-line)
GLI IMPORTI SONO RIMASTI GLI STESSI DELLA STAGIONE SPORTIVA 2013/2014.
CAMPIONATO TERMINE ISCRIZIONE IMPORTO
SECONDA CATEGORIA
TERZA CATEGORIA
TERZA CATEGORIA “RISERVE”
CALCIO FEMMINILE – SERIE C1
CALCIO FEMMINILE – SERIE C2
CALCIO A CINQUE – SERIE D
CALCIO A CINQUE UNDER 18 Maschile
CALCIO A CINQUE JUNIORES Maschile
CALCIO A CINQUE FEMMINILE SERIE C1
CALCIO A CINQUE UNDER 18 Femminile
CALCIO A CINQUE JUNIORES Femminile
ATTIVITÀ AMATORI
GIOVEDÌ 25 SETTEMBRE 2014
GIOVEDÌ 2 OTTOBRE 2014
GIOVEDÌ 2 OTTOBRE 2014
GIOVEDÌ 2 OTTOBRE 2014
GIOVEDÌ 2 OTTOBRE 2014
GIOVEDÌ 2 OTTOBRE 2014
GIOVEDÌ 2 OTTOBRE 2014
GIOVEDÌ 2 OTTOBRE 2014
GIOVEDÌ 23 SETTEMBRE 2014
GIOVEDÌ 2 OTTOBRE 2014
GIOVEDÌ 2 OTTOBRE 2014
GIOVEDÌ 2 OTTOBRE 2014
€ 2.490,00 + € (31,00 x n. calciatori al 30.6.14)
€ 1.240,00 + € (31,00 x n. calciatori al 30.6.14)
€ 850,00 + € (31,00 x n. calciatori al 30.6.14)
€ 1.140,00 + € (31,00 x n. calciatori al 30.6.14)
€ 1.140,00 + € (31,00 x n. calciatori al 30.6.14)
€ 1.390,00 + € (31,00 x n. calciatori al 30.6.14)
€ 720,00 + € (31,00 x n. calciatori al 30.6.14)
€ 480,00 + € (31,00 x n. calciatori al 30.6.14)
€ 1.140,00 + € (31,00 x n. calciatori al 30.6.14)
€ 720,00 + € (31,00 x n. calciatori al 30.6.14)
€ 480,00 + € (31,00 x n. calciatori al 30.6.14)
€ 1.850,00
CALCIO A CINQUE FEMMINILE SERIE C2 GIOVEDÌ 2 OTTOBRE 2014 € 1.140,00 + € (31,00 x n.
calciatori al 30.6.14)
COSTI ASSICURATIVI PER LA STAGIONE SPORTIVA 2014/2015
Nel rammentare che il premio assicurativo, anche per la stagione sportiva 2014/2015, inciderà in maniera
rilevante sul bilancio di ogni singola società, il C.R. Campania (al quale, in argomento, è demandata
esclusivamente la funzione di incasso dalle società e di rimessa alla L.N.D. dei relativi importi), senza voler
minimamente intervenire in un campo di autonoma determinazione delle società ad esso affiliate, ma
esclusivamente a salvaguardia dei loro interessi economici, sottolinea all’attenzione delle società medesime
di valutare l’opportunità di svincolare i calciatori, eventualmente ritenuti in sovrannumero.
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
Pag. 91
Al fine dello sgravio dei costi, sempre ferma restando l’assoluta autonomia delle società, si ritiene doveroso
richiamare l’attenzione sull’esigenza che venga utilizzato già il primo periodo degli svincoli (da martedì 1°
luglio a mercoledì 16 luglio 2014 – ore 19.00).
LIMITI DI PARTECIPAZIONE DEI CALCIATORI IN RELAZIONE ALL’ETÀ
CAMPIONATI REGIONALI DI ECCELLENZA, PROMOZIONE E FASE REGIONALE COPPA ITALIA
DILETTANTI CAMPIONATI JUNIORES (O DI ATTIVITÀ MISTA) REGIONALI E/O PROVINCIALI
(DI CALCIO A UNDICI E DI CALCIO A CINQUE)
Come già preannunciato anche le scorse stagioni sportive (C.U. n. 62 del 14 gennaio 2010) e
successivamente ribadito, in conformità a quanto stabilito dal Consiglio Direttivo della L.N.D. (cfr. C.U. n. 80
del 18 gennaio 2009; C.U. n. 110 del 17 febbraio 2010; n. 118 del 30 gennaio 2012 e n. 183 del 13 febbraio
2013, tutti pubblicati in allegato ai Comunicati Ufficiali di questo C.R.), in ordine all’impiego dei giovani
calciatori da utilizzare per la stagione sportiva 2014/2015, il Consiglio Direttivo del C.R. Campania
(avvalendosi della facoltà concessa ai Comitati e Divisioni di prevedere disposizioni anche aggiuntive, rispetto
a quelle determinate dal medesimo Consiglio Direttivo della L.N.D.), ha deliberato che:
per la stagione sportiva 2014/2015 sarà fatto obbligo, per le attività di cui all’epigrafe e con le
medesime modalità dei precedenti anni sportivi, di impiegare, nelle gare ufficiali, calciatori giovani,
almeno nel numero minimo, di seguito specificato:
Coppa Italia Dilettanti – fase regionale Eccellenza Promozione
1 (uno) nato dal 1° gennaio 1997 1 (uno) nato dal 1 ° gennaio 1997 1 (uno) nato dal 1° gennaio 1997
1 (uno) nato dal 1° gennaio 1996 1 (uno) nato dal 1 ° gennaio 1996 1 (uno) nato dal 1° gennaio 1996
1 (uno) nato dal 1° gennaio 1995 1 (uno) nato dal 1 ° gennaio 1995 1 (uno) nato dal 1° gennaio 1995
Si preannuncia fin d’ora che, per la stagione sportiva 2015/2016, previa autorizzazione della Lega
Nazionale Dilettanti, sarà fatto obbligo, per le attività di cui all’epigrafe e con le medesime modalità, di
impiegare almeno tre calciatori giovani (uno del 1996, uno del 1997***** ed uno del 1998).
Ai fini della prescrizione in argomento, a decorrere dalla stagione sportiva 2015/2016, previa
disamina dell’Assemblea delle società del C.R. Campania, la richiamata autorizzazione della L.N.D.:
- sarà ritenuta valida la partecipazione alle gare ufficiali di almeno un calciatore, nato dal 1° gennaio
1997 in poi, cosiddetto “fidelizzato”, a condizione che egli risulti tesserato, a favore della rispettiva
società che lo utilizzi, da almeno una stagione sportiva (ovvero entro il 30 settembre 2014);
- le società del C.R. Campania, per le gare ufficiali dell’attività di cui all’epigrafe, sono legittimate ad
utilizzare esclusivamente i calciatori tesserati a loro favore da almeno una stagione sportiva e nati fra
il 1° gennaio 1997 ed il 31 dicembre 1997.
Al Campionato Regionale Juniores di Calcio a Undici della stagione sportiva 2014/2015 potranno
partecipare i calciatori nati dal 1° gennaio 1996 in poi e che, comunque, abbiano compiuto il 15° anno
d'età; per le sole società di Juniores Regionale (squadre riserve), è consentita la partecipazione di
TRE calciatori “fuori quota”, nati dal 1° gennaio 1 995 in poi.
In ordine all’attività di Calcio a Cinque, il Consiglio Direttivo del C.R. Campania, in conformità alle
disposizioni regolamentari di cui all’art. 39, comma 1, del Regolamento della Lega Nazionale
Dilettanti ed avvalendosi, inoltre, della ratifica concessa dal Consiglio di Presidenza della L.N.D., in
ordine ai calciatori “giovani”, ha disposto, per la stagione sportiva 2014/2015, che alle società
partecipanti al Campionato Regionale di CALCIO A CINQUE SERIE C1 è fatto obbligo di inserire in
distinta, per ogni gara del Campionato medesimo, almeno DUE CALCIATORI nati dal 1° GENNAIO
1996 in poi e DUE CALCIATORI nati dal 1° GENNAIO 1993 in poi, con l’obbligo che essi siano
presenti sul campo di giuoco dall’inizio della gara e per tutta la sua durata e che uno qualsiasi delle
richiamate fasce d’età partecipi alla gara e sia sempre presente (sarà individuato a mezzo di apposita
fascia da indossare obbligatoriamente dai citati calciatori “giovani” e dovranno indossare una
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
Pag. 92
maglietta contrassegnata dai numeri dal 16 al 30) fatta salva l’eventuale espulsione (o eventuali
infortuni) di tutti i calciatori delle richiamate fasce (in tal caso la società giocherà in inferiorità
numerica).
L'inosservanza delle predette disposizioni comporterà l'applicazione della sanzione della perdita
della gara, prevista dall'art. 17 del Codice di Giustizia Sportiva. Il relativo reclamo di parte è di
competenza del Giudice Sportivo Territoriale e deve essere formalizzato con la procedura di
riferimento.
Il Consiglio Direttivo del C.R. Campania, in conformità alle disposizioni regolamentari di cui all’art. 39,
comma 1, del Regolamento della Lega Nazionale Dilettanti ed avvalendosi, inoltre, della ratifica
concessa dal Consiglio di Presidenza della L.N.D., in ordine ai calciatori “giovani”, ha altresì,
disposto, per la stagione sportiva 2014/2015, che alle società partecipanti al Campionato Regionale
di Calcio a Cinque Serie C2 è fatto obbligo di inserire in distinta, per ogni gara del Campionato
medesimo, almeno DUE CALCIATORI nati dal 1° GENNAIO 1993 in poi, con l’obbligo che essi siano
presenti sul campo di giuoco da prima dell’inizio della gara e per tutta la sua durata, con le due
eccezioni che seguono:
1) eventuale espulsione dal campo, nell’ambito della richiamata fascia d’età obbligata: di un
calciatore (con riduzione dell’obbligo, di cui innanzi, ad un solo calciatore); di due calciatori (con
annullamento dell’obbligo medesimo);
2) infortunio, senza rientro successivo nel campo di gioco, del calciatore della richiamata fascia d’età
obbligata.
L'inosservanza delle predette disposizioni comporterà l'applicazione della sanzione della perdita
della gara, prevista dall'art. 17 del Codice di Giustizia Sportiva. Il relativo reclamo di parte è di
competenza del Giudice Sportivo Territoriale e deve essere formalizzato con la procedura di
riferimento.
Negli altri Campionati 2014/2015, organizzati nell’ambito di questo C.R., inclusi gli altri di Calcio a
Cinque,
non è stato previsto alcun vincolo in ordine alla partecipazione di calciatori giovani.
DOMANDE DI AFFILIAZIONE ALLA F.I.G.C. (dal 1° luglio 2014)
Si rimanda alle disposizioni di cui all’art. 15, delle N.O.I.F., riepilogate nella nota
sottoindicata:
la domanda di affiliazione deve essere inviata utilizzando sempre il modulo federale, in triplice copia, in
vigore per la Stagione Sportiva 2014-2015;
tutte le copie debbono essere debitamente compilate, con particolare riferimento agli indirizzi della sede
sociale e della corrispondenza (C.A.P. compresi) e alla data di presentazione della domanda al
rispettivo Comitato; trattandosi di carta chimica, le due copie sottostanti debbono essere leggibili; il timbro
deve riportare la denominazione sociale corrispondente a quella dell’atto costitutivo e dello statuto;
Le pratiche di affiliazione non rispondenti ai sopra indicati requisiti verranno respinte e
restituite per l’eventuale regolarizzazione.
ATTIVITÀ SPORTIVA AGONISTICA 2014/2015 – VISITE MEDICHE
Il C.R. Campania, come per le stagioni sportive precedenti, richiama l’attenzione delle società affiliate
in ordine all’obbligo degli atleti che intendano svolgere attività sportiva agonistica e non agonistica,
di sottoporsi a visita medica differenziata ai fini del rilascio del Certificato d’idoneità alla pratica
sportiva agonistica.
Il Certificato d’idoneità alla pratica sportiva agonistica può essere rilasciato esclusivamente dalle
strutture sanitarie preposte (A.S.L. – Azienda Sanitaria Locale; A.O. – Azienda Ospedaliera; A.U.P. –
Azienda Universitaria Policlinico), e dai Medici specialisti in Medicina dello Sport, di cui all’elenco
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
Pag. 93
pubblicato sul Sito Internet della Regione Campania (www.regione.campania.it) digitando nella voce:
ricerca sul portale “medicina dello sport”.
Le A.S.L., le A.O. e le A.U.P. (inserite nell’elenco di cui all’elenco innanzi indicato) effettuano le visite
e rilasciano i certificati medici d’idoneità agonistica a costo zero per gli atleti/e (tesserati/e con le
società sportive affiliate alle Federazioni Sportive Nazionali ed alle Discipline Sportive Associate),
minori di anni 18 e per i disabili di tutte le età. I maggiori di età sono tenuti al versamento all’Azienda
di un ticket sanitario.
I Medici specialisti in Medicina dello Sport (inseriti negli appositi elenchi consultabili sul Sito della
Regione Campania) effettuano le visite e rilasciano i certificati medici d’idoneità agonistica a
minorenni, maggiorenni e disabili, con il pagamento dell’intero costo della visita.
Va, altresì, sottolineato che alla ripresa dell’attività agonistica di buona parte delle Federazioni
Sportive Nazionali, in ragione della lunga lista d’attesa per l’effettuazione delle visite mediche presso
le ASL, è consigliabile anticipare le richiamate visite già dal mese di luglio.
ISCRIZIONE AI CAMPIONATI 2014/2015
OMOLOGAZIONE DEI CAMPI SPORTIVI
È pervenuta all’Ufficio di Presidenza del C.R. Campania – L.N.D., una nota, della Commissione impianti
sportivi in “erba sintetica” della L.N.D., dalla quale si rileva che numerosi impianti sportivi in “erba sintetica”
campani abbiano omologazione scaduta e non rinnovata.
A tale proposito si rammenta alle società che, nel rispetto di quanto previsto dall’art. 31 del Regolamento
della Lega Nazionale Dilettanti, non saranno accettate le iscrizioni di società che presenteranno la
disponibilità di un impianto sportivo non omologato o con omologazione scaduta. Pertanto, si invitano le
società che usufruiscono di tali impianti ad attivarsi presso i proprietari o gestori dei citati impianti affinché
regolarizzino l’omologazione nei tempi più brevi.
DURATA DEL VINCOLO DEL CALCIATORI SVINCOLATI AI SENSI DELL’ART. 32 BIS
DELLE NORME ORGANIZZATIVE INTERNE DELLA F.I.G.C.
Viste le richieste, pervenute a questo C.R., in ordine all’epigrafe, si ritiene opportuno ripubblicare quanto
previsto dalla Circolare del 20 maggio 2003 della L.N.D., pubblicata in allegato al C.U. n. 96 del 22 maggio
2003 del C.R. Campania e successivi: “I calciatori che ad inizio della stagione sportiva hanno ottenuto lo
svincolo per decadenza del tesseramento, ai sensi degli art. 32 bis e 32 ter – i cosiddetti over 25 – saranno
automaticamente svincolati a conclusione della medesima stagione sportiva in quanto il vincolo da loro
assunto è di durata annuale”.
In via esplicita: per i calciatori over 25, che abbiano conseguito lo svincolo sulla base della richiamata
normativa, le società dovranno comunque provvedere, per ogni anno sportivo, al rinnovo del relativo
tesseramento (che sarà sempre annuale fino al termine della loro attività), sia che rimangano con la stessa
società, sia che intendano tesserarsi con altra società.
COSTI ASSICURATIVI PER LA STAGIONE SPORTIVA 2014/2015
Nel rammentare che il premio assicurativo, anche per la stagione sportiva 2014/2015, inciderà in maniera
rilevante sul bilancio di ogni singola società, il C.R. Campania (al quale, in argomento, è demandata
esclusivamente la funzione di incasso dalle società e di rimessa alla L.N.D. dei relativi importi), senza voler
minimamente intervenire in un campo di autonoma determinazione delle società ad esso affiliate, ma
esclusivamente a salvaguardia dei loro interessi economici, sottolinea all’attenzione delle società medesime
di valutare l’opportunità di svincolare i calciatori, eventualmente ritenuti in sovrannumero.
Al fine dello sgravio dei costi, sempre ferma restando l’assoluta autonomia delle società, si ritiene doveroso
richiamare l’attenzione sull’esigenza che venga utilizzato già il primo periodo degli svincoli (da martedì 1°
luglio a mercoledì 16 luglio 2014 – ore 19.00).
MODALITÀ PAGAMENTO TESSERAMENTI S.G.S.
AL FINE DI OTTENERE UN SERVIZIO RAPIDO ED EFFICIENTE SI RICHIAMANO LE
PAGAMENTO PER IL TESSERAMENTO S.G.S. STAGIONE 2014/2015.
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
OPZIONI DI
Pag. 94
IL PAGAMENTO DEI TESSERAMENTI DEVE AVVENIRE “ESCLUSIVAMENTE NEI SEGUENTI MODI”:
1) FINO A €150,00, INSIEME ALLA DISTINTA DI TESSERAMENTO, IN CONTANTI ALL’UFFICIO
CONTABILITÀ CHE RILASCIA RICEVUTA DA ALLEGARE ALLA DOCUMENTAZIONE;
2) CON ASSEGNO CIRCOLARE NON TRASFERIBILE INTESTATO A:
LEGA NAZIONALE DILETTANTI-C.R.CAMPANIA- DA PRESENTARE, INSIEME ALLA DISTINTA DI
TESSERAMENTO, ALL’UFFICIO CONTABILITÀ CHE RILASCIA LA RICEVUTA DA ALLEGARE ALLA
DOCUMENTAZIONE.
3) CON BONIFICO BANCARIO INTESTATO A :
4) L.N.D.-C.R.CAMPANIA- IBAN « IT 48 Q 02008 03447 000400242945»
SPECIFICANDO, NELLA CAUSALE,IL NOME DELLA SOCIETÀ (SENZA SIGLE), IL NUMERO E IL TIPO DI
TESSERAMENTO COSÌ COME RISULTA DALLA DISTINTA.
LA RICEVUTA DEL BONIFICO DEVE ESSERE ALLEGATA ALLA DOCUMENTAZIONE.
LE RICHIESTE DI TESSERAMENTO NON CONFORMI ALLE MODALITÀ DETTE NON SARANNO EVASE E
I TESSERAMENTI DECORRERANNO DALLA REGOLARIZZAZIONE DEL PAGAMENTO NELLE FORME
SUDDETTE E CIÒ ANCHE PER MOTIVI ASSICURATIVI.
DURATA DEL VINCOLO DEL CALCIATORI SVINCOLATI AI SENSI
DELL’ART. 32 BIS DELLE NORME ORGANIZZATIVE INTERNE DELLA
F.I.G.C.
Viste le richieste, pervenute a questo C.R., in ordine all’epigrafe, si ritiene opportuno ripubblicare quanto
previsto dalla Circolare del 20 maggio 2003 della L.N.D., pubblicata in allegato al C.U. n. 96 del 22 maggio
2003 del C.R. Campania e successivi: “I calciatori che ad inizio della stagione sportiva hanno ottenuto lo
svincolo per decadenza del tesseramento, ai sensi degli art. 32 bis e 32 ter – i cosiddetti over 25 –
saranno automaticamente svincolati a conclusione della medesima stagione sportiva in quanto il
vincolo da loro assunto è di durata annuale”. In via esplicita: per i calciatori over 25, che abbiano
conseguito lo svincolo sulla base della richiamata normativa, le società dovranno comunque
provvedere, per ogni anno sportivo, al rinnovo del relativo tesseramento (che sarà sempre annuale
fino al termine della loro attività), sia che rimangano con la stessa società, sia che intendano
tesserarsi con altra società.
ISCRIZIONI AI CAMPIONATI 2014/2015
Si riepilogano, di seguito, la documentazione che ogni singola società dovrà compilare on-line nell’area a lei
riservata sul Sito della L.N.D. e presentare, a mano, come più volte ribadito all'atto dell'iscrizione al
Campionato 2014/2015 (al riguardo, si consulti il paragrafo immediatamente successivo, in ordine al
trattamento dei dati, nel rispetto della vigente legislazione sulla cosiddetta privacy):
attestato di disponibilità di un campo di giuoco, omologato e dotato dei requisiti previsti dall’art. 31 del
Regolamento della L.N.D., per il Campionato al quale si chiede di partecipare, debitamente compilato e
sottoscritto dal proprietario (Ente o privato), sull'apposito modello;
dichiarazione del titolare dell’impianto, di cui all’art. 20 del Decreto Ministeriale del 18.3.1996, per gli
impianti con capienza non superiore a cento spettatori;
licenza di agibilità (rilasciata dall’apposita Commissione di Vigilanza Comunale, o Provinciale, sui Pubblici
Spettacoli), di cui all’art. 19 del Decreto Ministeriale del 18.3.1996, per gli impianti con capienza superiore a
cento spettatori;
organigramma della società, debitamente timbrato e firmato in originale, con l’indicazione esatta (previa
compilazione, eseguita possibilmente a macchina) dei dati anagrafici dei dirigenti medesimi (nome,
cognome, Comune e data di nascita – giorno, mese ed anno –, nonché indirizzo).
Gli indicati dati sono, invero, indispensabili ai fini della registrazione informatizzata dei censimenti delle
società, che rappresenta uno dei presupposti indispensabili, al fine della predisposizione computerizzata
dal Comunicato Ufficiale per la corrente stagione sportiva, a sua volta collegata a tutti i servizi informatici del
Comitato, della L.N.D. e della F.I.G.C.;
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
Pag. 95
- elenco nominativo dei componenti il Consiglio Direttivo della società, debitamente compilato,
nonché timbrato e firmato in originale (questo modello dovrà essere allegato anche nelle fasi successive
all'iscrizione al Campionato, in ogni circostanza di modifica della composizione del Consiglio Direttivo della
società, deliberata dall'Assemblea dei soci). Nel verbale di Assemblea, che abbia proceduto ad eventuali
nuove nomine, dovranno essere indicati con chiarezza i dati anagrafici (come specificati nel precedente
capoverso) dei nuovi dirigenti. All’obbligo in argomento sono, invero, collegate responsabilità di natura anche
assicurativa, oltre che regolamentari;
elenco nominativo dei componenti il Consiglio Direttivo della società con l’indicazione esatta
(previa compilazione eseguita possibilmente a macchina) dei dati anagrafici dei dirigenti medesimi
(nome, cognome, Comune e data di nascita giorno, mese ed anno –, numero telefonico), debitamente
compilato in ogni sua parte, nonché timbrato e firmato in originale dal Presidente della società;
Nel loro medesimo interesse, nonché nel rispetto delle esigenze operative del Comitato, le società
sono invitate a fornire recapiti telefonici agevolmente contattabili, indirizzo di posta elettronica e sito
internet (si veda, al proposito, il paragrafo Variazioni campi ed orari..., pubblicato su questo Comunicato
Ufficiale, con particolare riferimento al valore di comunicazione ufficiale, conferito al fonogramma trasmesso
per via telefono);
nell'ipotesi di nuovo Presidente della società, dichiarazione di dimissioni del Presidente
uscente, allegata alla copia del relativo verbale dell'Assemblea dei soci, timbrato e firmato in originale;
assegno circolare, non trasferibile, dell'importo relativo all'iscrizione, con detrazione del saldo
attivo, o con aggiunta del saldo passivo ed intestazione come segue: "L.N.D. – COMITATO
REGIONALE CAMPANIA;
autocertificazione "di onorabilità" (art. 22/bis – N.O.I.F.), con firma autenticata del Presidente
della società (cfr. l'apposito paragrafo, di cui al presente C.U.), che attesta che i requisiti ricorrano
anche per tutti gli altri componenti gli Organi direttivi della società, nel rispetto delle norme generali di
cui al Codice di Comportamento Sportivo, approvato dal Consiglio Nazionale del C.O.N.I. nella
riunione del 2 febbraio 2012, pubblicato sul Comunicato Ufficiale n. 114/A della F.I.G.C. e riportato in
allegato al C.U. n. 75 del 16 febbraio u.s. del C.R. Campania, e nel rispetto del vigente art. 22/ bis delle
N.O.I.F., modificato con Comunicato Ufficiale F.I.G.C. n. 123/A del 7 marzo 2012 (pubblicato in allegato al
C.U. n. 87 del 15 marzo 2012 di questo C.R.), richiamando l’attenzione delle società sul contenuto dei sotto
riportati punti 6) e 6 bis del medesimo art. 22 bis delle N.O.I.F.;
art. 37, comma 1, N.O.I.F. ("Il tesseramento dei dirigenti e dei collaboratori nella gestione
sportiva") ... omissis ... Ogni variazione deve essere comunicata entro venti giorni dal suo
verificarsi e, agli effetti federali, ha efficacia a decorrere dalla data di ricezione della
comunicazione; art. 4, comma 4, Regolamento della L.N.D.: Ogni variazione allo statuto ed alle
cariche sociali deve essere comunicata al Comitato o alla Divisione entro venti giorni dal suo
verificarsi, allegando copia conforme all’originale del verbale dell’Assemblea che l’ha deliberata.
Le variazioni hanno efficacia nei confronti del Comitato o della Divisione a decorrere dalla data di
ricezione della comunicazione.
COMUNICAZIONE ALLE SOCIETÀ
Si ricorda a tutte le società che, in occasione dell’iscrizione ai campionati di competenza per la stagione
sportiva 2014/2015, devono essere rispettati tutti gli adempimenti burocratici e finanziari previsti dal
regolamento amministrativo vigente.
I MODULI COMPILATI ON-LINE DEVONO NECESSARIAMENTE
ESSERE STAMPATI, TIMBRATI E FIRMATI IN TUTTE LE LORO PARTI
E INVIATI A QUESTA DELEGAZIONE PROVINCIALE
(firma del Presidente, dei Consiglieri, dei Dirigenti etc. / Disponibilità dell’impianto di gioco da parte dell’Ente
proprietario / Autocertificazione di onorabilità del Legale Rappresentante e dei Delegati alla firma)
NEL MODELLO DELL’ORGANIGRAMMA (CENSIMENTO) DEVE ESSERE
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
Pag. 96
NECESSARIAMENTE RIPORTATA LA DATA DELL’ASSEMBLEA CHE HA
NOMINATO IL CONSIGLIO DIRETTIVO IN CARICA
Si ricorda che la domanda di iscrizione è soggetta a ratifica da parte di questa Delegazione Provinciale che
avverrà all’arrivo del plico cartaceo dopo gli opportuni controlli.
CAMPIONATO DI TERZA CATEGORIA
LE DOMANDE DI ISCRIZIONE AL CAMPIONATO DI TERZA CATEGORIA 2014/2015(RIFERITE
ANCHE AD EVENTUALI “SQUADRE RISERVE”), FORMALIZZATE CON LA PROCEDURA ONLINE, DOVRANNO ESSERE DEPOSITATE, PRESSO LA DELEGAZIONE PROVINCIALE
COMPETENTE PER TERRITORIO, A PENA DI DECADENZA (NON SARÀ CONSIDERATA
VALIDA, AD ALCUN EFFETTO, LA DATA DELL’EVENTUALE TIMBRO POSTALE DI
SPEDIZIONE), CORREDATE DA TUTTA LA DOCUMENTAZIONE PRESCRITTA, INCLUSO IL
RELATIVO VERSAMENTO, ENTRO LE ORE 18.00 DI GIOVEDÌ 25 SETTEMBRE 2014 (TERMINE
ORDINATORIO). LE SOCIETÀ, CHE NON AVRANNO DEPOSITATO LA DOMANDA DI
ISCRIZIONE AL CAMPIONATO DI TERZA CATEGORIA ENTRO GLI INDICATI ORARIO E DATA,
NON POTRANNO ESSERE AMMESSE AL CAMPIONATO MEDESIMO.
CAMPIONATO DI TERZA CATEGORIA – OVER 35
LE DOMANDE DI ISCRIZIONE AL CAMPIONATO DI TERZA CATEGORIA OVER 35 2014/2015
(RIFERITE ANCHE AD EVENTUALI “SQUADRE RISERVE”), FORMALIZZATE CON LA
PROCEDURA ON-LINE, DOVRANNO ESSERE DEPOSITATE, PRESSO LA DELEGAZIONE
PROVINCIALE COMPETENTE PER TERRITORIO, A PENA DI DECADENZA (NON SARÀ
CONSIDERATA VALIDA, AD ALCUN EFFETTO, LA DATA DELL’EVENTUALE TIMBRO
POSTALE DI SPEDIZIONE), CORREDATE DA TUTTA LA DOCUMENTAZIONE PRESCRITTA,
INCLUSO IL RELATIVO VERSAMENTO, ENTRO LE ORE 18.00 DI GIOVEDÌ 25 SETTEMBRE
2014 (TERMINE ORDINATORIO).
LE SOCIETÀ, CHE NON AVRANNO DEPOSITATO LA DOMANDA DI ISCRIZIONE
ALCAMPIONATO DI TERZA CATEGORIA ENTRO GLI INDICATI ORARIO E DATA, NON
POTRANNO ESSERE AMMESSE AL CAMPIONATO MEDESIMO.
PRIMA GIORNATA DEL CAMPIONATO DI TERZA CATEGORIA OVER 35 2014/2015
Il Campionato Provinciale di Terza Categoria Over 35 2014/2015 inizierà sabato 11 / domenica 12
novembre 2014.
*************
COMUNICAZIONI DELLA DELEGAZIONE DI NAPOLI
Per la stagione sportiva 2014/2015, la Delegazione Provinciale di Napoli osserverà i seguenti orari di
apertura al pubblico:
MARTEDÌ
dalle ore 15:00 alle ore 18:00;
GIOVEDÌ
dalle ore 15:00 alle ore 18:00.
Si raccomanda i Dirigenti delle società di attenersi ai su indicati orari, sia per le comunicazioni telefoniche che
per l’ accesso agli uffici.
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
Pag. 97
Settore per l’Attività Giovanile e Scolastica
COMUNICAZIONI DEL SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO
ATTIVITÀ ORGANIZZATA DALLA DELEGAZIONE PROVINCIALE DI NAPOLI PER LA
STAGIONE SPORTIVA 2014/2015
Allegati al presente Comunicato Ufficiale, del quale costituiscono parte integrante, si pubblicano i
seguenti documenti del Settore Giovanile e Scolastico della F.I.G.C.:
Domanda ammissioni Tornei Categoria Piccoli Amici 2006 – 2007 – 2008/2009
CAMPIONATI E TORNEI PROVINCIALI
SI PUBBLICA, DI SEGUITO, L’ATTIVITÀ UFFICIALE ORGANIZZATA DALLA DELEGAZIONE PROVINCIALE
DI NAPOLI IN ORDINE AI CAMPIONATI E TORNEI DEL SETTORE PER L’ATTIVITÀ GIOVANILE E
SCOLASTICA, PER LA STAGIONE SPORTIVA 2014/2015:
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
CAMPIONATO PROVINCIALE ALLIEVI;
CAMPIONATO PROVINCIALE GIOVANISSIMI;
CAMPIONATO PROVINCIALE ALLIEVI C/5;
CAMPIONATO PROVINCIALE GIOVANISSIMI C/5;
TORNEO PROVINCIALE ALLIEVI FASCIA B;
TORNEO PROVINCIALE GIOVANISSIMI FASCIA B;
TORNEI ESORDIENTI;
TORNEO ESORDIENTI C/5;
TORNEI PULCINI;
TORNEO PULCINI C/5.
AVVISO
SI RAMMENTA A TUTTE LE SOCIETÀ CHE DEVONO PROVVEDERE, AL FINE DELLA ISCRIZIONE
AI RISPETTIVI CAMPIONATI E TESSERAMENTI DIRIGENTI, ALL’AGGIORNAMENTO DELLA
ANAGRAFE SOCIETARIA E DELL’ORGANIGRAMMA.
UNA VOLTA COMPLETATO L’AGGIORNAMENTO SI DEVE STAMPARE IL TUTTO E
DEPOSITARLO, IN ORIGINALE, COMPLETATO DI TIMBRO SOCIALE E FIRMA PRESSO LA
DELEGAZIONE PROVINCIALE PER LA RELATIVA RATIFICA.
ATTIVITÀ ORGANIZZATA DAL C. R. CAMPANIA
PER L’ANNO SPORTIVO 2014/2015
Il Comitato Regionale Campania – in conformità all'art. 49, comma 1 c), N.O.I.F. ed all'art. 27,
comma 1, B), del Regolamento della L.N.D. – organizza, per la stagione sportiva 2014/2015, la
seguente attività ufficiale:
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
Pag. 98
CATEGORIA ALLIEVI
Caratteristiche dell’attività
L’attività della categoria “Allievi” costituisce il momento conclusivo di verifica del processo tecnico di
apprendimento compiuto nell’ambito delle categorie giovanili; per il carattere competitivo e per il fatto che
questa categoria rappresenta una fase fondamentale di perfezionamento e relativa maturazione tecnica, che
prelude ad impegni agonistici di rilievo.
Limiti d’età
Possono prendere parte all’attività Allievi i calciatori che abbiano compiuto anagraficamente il quattordicesimo
anno di età e che, anteriormente al 1° gennaio dell’anno in cui ha inizio la stagione sportiva, non abbiano
compiuto il sedicesimo anno di età.
Durata delle gare
Le gare vengono disputate in due tempi di 40’ ciascuno.
Saluti
Al termine di ogni incontro i dirigenti ed i tecnici devono promuovere il saluto al pubblico e fra le squadre
stringendosi la mano
CAMPIONATO PROVINCIALE ALLIEVI
Organizzazione
Il Campionato Provinciale Allievi è organizzato dalle Delegazioni della LND competenti per territorio, secondo i
criteri fissati dal Consiglio Direttivo del Settore Giovanile e Scolastico e pubblicati su Comunicato Ufficiale. La
partecipazione di una Società che ne faccia richiesta ad un Campionato Provinciale organizzato da altra
Delegazione confinante con quella territorialmente competente può essere autorizzata dalla FIGC d’intesa con
il Settore Giovanile e Scolastico previo parere: del Comitato Regionale territorialmente competente, se le
Delegazioni appartengono alla stessa regione; dei Comitati Regionali territorialmente competenti, nel caso
in cui le Delegazioni seppur confinanti appartengano a regioni diverse. Resta facoltà da parte del Comitato
Regionale LND territorialmente competente, al fine del completamento dell’organico e/o per l’ ottimizzazione
di un numero congruo di squadre per girone, l’assegnazione di Società a Delegazioni Provinciali diverse
purché confinanti tra loro e della stessa regione.
Partecipazione
Una Società ha facoltà di partecipare ad un medesimo Campionato Provinciale con una o più squadre. Ferma
restando la disposizione che l’organico di ogni girone può prevedere la presenza di una sola squadra per
ciascun sodalizio, in casi eccezionali e motivati può essere concessa deroga dal Comitato Regionale LND su
richiesta della Delegazione della LND territorialmente competente.
Ammende a carico di Società per ritiro della squadra dai Campionati Provinciali Allievi
Fermo restando il disposto di cui all’art. 58 delle N.O.I.F., si rammenta che a norma del comma 8 del
medesimo articolo, alle Società che si ritirino o siano escluse dal Campionato o da altre Manifestazioni Ufficiali
sono irrogate sanzioni pecuniarie fino a dieci volte rispetto a quelle previste per la prima rinuncia.
Modalità di svolgimento
Ogni Campionato Provinciale si conclude con l’aggiudicazione del titolo di “Campione Provinciale o Locale”,
che deve essere attribuito alle sole Società dilettantistiche/giovanili, anche se al primo posto si sia classificata
una squadra appartenente alle Leghe Professionistiche. Conseguentemente, laddove esistono più gironi, dalle
fasi per l’assegnazione del titolo Provinciale sono escluse le Società appartenenti alle Leghe
Professionistiche. Il “Campione Provinciale”, se non precluso e se fa richiesta di partecipazione, ha diritto a
partecipare al Campionato Regionale Allievi della stagione sportiva successiva.
IDiritti di classifica
La Società che iscrive più squadre è tenuta ad indicare, prima dell’inizio del Campionato di competenza, la
squadra a cui debba essere riconosciuto il pieno diritto di classifica; le altre squadre di tale Società prendono
parte all’attività senza diritto di classifica. La partecipazione al Campionato Nazionale Allievi Professionisti e/o
Campionato Regionale Allievi è motivo di preclusione al diritto di classifica per tutte le squadre della stessa
Società iscritte al Campionato Provinciale/Locale. Le gare disputate dalle squadre di Società considerate fuori
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
Pag. 99
classifica ed i relativi risultati acquisiti non avranno alcun valore ai fini della classifica finale, sia per le Società
medesime che per tutte le altre incluse nello stesso girone, ferma restando, in ogni caso, la piena applicazione
dei provvedimenti disciplinari.
Non ammissione al Campionato Regionale Allievi
Le sotto indicate sanzioni inflitte nel Campionato Regionale o Provinciale Allievi – unitamente alle “preclusioni”
contenute nei criteri di ammissione approvati dal Consiglio Direttivo del S.G.S. – comportano per la società
che le riceve la non ammissione al Campionato Regionale nella stagione sportiva successiva alla data del
provvedimento:
a) Preclusione del calciatore, dirigente, tecnico tesserato alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della
FIGC.
b) Squalifica del campo per oltre sei gare o tempo determinato, la cui efficacia superi le sei gare.
c) Penalizzazione di oltre tre punti in classifica.
d) Condanna della Società per illecito sportivo.
e) Retrocessione della Società all’ultimo posto in classifica.
f) Esclusione della Società dal campionato g) Revoca dei titoli acquisiti.
È da considerarsi non ammessa al campionato Regionale Allievi unicamente la squadra Allievi che abbia
superato i 100 punti di penalizzazione nel conteggio finale della classifica disciplina.
In caso di non ammissione per quanto sopra riportato, si potrà presentare, in presenza di particolari fatti,
documentati e motivati, una richiesta di esame della problematica al Consiglio Direttivo del Settore Giovanile e
Scolastico, per eventuali ulteriori determinazioni. La richiesta dovrà pervenire per il tramite del Comitato
Regionale competente per territorio, corredata da una relazione del suo Presidente.
Conduzione tecnica delle squadre
Fatte salve le disposizioni e gli obblighi previsti per i Campionati Nazionali e Regionali, le società dovranno
avere in organico un tecnico con qualifica federale rilasciata dal Settore Tecnico oppure di un istruttore di
Scuola Calcio, che abbia seguito e superato con esito positivo il corso un Corso CONI-FIGC.
Tasse Iscrizione Campionato e Torneo Allievi Provinciali Fascia A e Fascia B
ALLIEVI PROVINCIALI FASCIA” A” E FASCIA” B”
Tassa iscrizione Allievi Provinciali
Deposito Cauzione
€ 60,00
€ 100,00
TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI AL CAMPIONATO PROVINCIALE ALLIEVI
FASCIA A
GIOVEDI 18 SETTEMBRE 2014
TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI AL TORNEO PROVINCIALE ALLIEVI FASCIA B
GIOVEDI 16 OTTOBRE 2014
Le domande di iscrizione saranno consentite e possibili soltanto se formalizzate ed eseguite
nel rispetto della procedura informatica, “on line”. Dovranno essere debitamente compilate
timbrate e firmate dal Presidente della società in ogni sua parte e consegnate a mano o
spedite a mezzo raccomandata postale alla Delegazione Provinciale di Napoli Via Strettola
Sant’Anna alle Paludi, 115 - 80142 Napoli. Unitamente alla domanda e scheda
informativa allegate al presente comunicato Ufficiale.
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
100
Pag.
CATEGORIA GIOVANISSIMI
Limiti d’età
Possono prendere parte all’attività Giovanissimi i calciatori che abbiano compiuto anagraficamente il
dodicesimo anno di età e che, anteriormente al 1° gennaio dell’anno in cui ha inizio la stagione sportiva, non
abbiano compiuto il quattordicesimo.
Composizione delle squadre
Ai campionati Giovanissimi, ad eccezione di quello Nazionale, è possibile partecipare con squadre composte
da ragazzi e ragazze. Alle ragazze viene concessa la possibilità di partecipare a tale attività, anche se
appartenenti per età alla categoria “Allieve”. In tal caso è necessario presentare richiesta di deroga al
Presidente del Settore Giovanile e Scolastico attraverso il Comitato Regionale LND territorialmente
competente, per il tramite della rispettiva Delegazione della LND, allegando all’istanza una dichiarazione
firmata dagli esercenti la potestà genitoriale (vedasi fac-simile e schema riepilogativo delle opportunità in
allegato). Le società possono tesserare calciatori extracomunitari, fermo restando il rispetto delle normative
federali e delle disposizioni FIFA in materia di tesseramento dei minori.
Durata delle gare
Le gare vengono disputate in due tempi di 35’ ciascuno.
Saluti
Al termine di ogni incontro i dirigenti ed i tecnici devono promuovere il saluto al pubblico e fra le squadre
stringendosi la mano.
Ordinamento dei campionati
L’attività della categoria Giovanissimi si articola come segue:
A) Campionato Nazionale Giovanissimi Professionisti
B) Campionato Regionale Giovanissimi
C) Campionato Provinciale Giovanissimi
OVANISSIMI 2014/201d 11 SETTEMBRE 2014
CAMPIONATO PROVINCIALE GIOVANISSIMI
Organizzazione
Il Campionato Provinciale Giovanissimi è organizzato dalle Delegazioni della LND competenti per territorio,
secondo i criteri fissati dal Consiglio Direttivo del Settore Giovanile e Scolastico e pubblicati su Comunicato
Ufficiale. La partecipazione di una Società che ne faccia richiesta ad un Campionato Provinciale organizzato
da altra Delegazione confinante con quella territorialmente competente può essere autorizzata dalla FIGC
d’intesa con il Settore Giovanile e Scolastico previo parere:
Del Comitato Regionale territorialmente
competente, se le Delegazioni appartengono alla stessa regione;
dei Comitati Regionali
territorialmente competenti, nel caso in cui le delegazioni seppur confinanti appartengano a regioni
diverse. Resta facoltà del Comitato Regionale LND territorialmente competente, al fine del completamento
dell’organico e/o per l’ ottimizzazione di un numero congruo di squadre per girone, l’assegnazione di Società a
Delegazioni Provinciali diverse purché confinanti tra loro e della stessa regione.
Partecipazione
Una Società ha facoltà di partecipare ad un medesimo Campionato Provinciale con una o più squadre. Ferma
restando la disposizione che l’organico di ogni girone può prevedere la presenza di una sola squadra per
ciascun sodalizio, in casi eccezionali e motivati, può essere concessa deroga dal Comitato Regionale su
richiesta della Delegazione della LND territorialmente competente.
Ammende a carico di Società per ritiro della squadra dal Campionato Provinciali Giovanissimi.
Fermo restando il disposto di cui all’art. 58 delle N.O.I.F., si rammenta che a norma del comma 8 del
medesimo articolo, alle Società che si ritirino o siano escluse dal Campionato o da altre Manifestazioni Ufficiali
sono irrogate sanzioni pecuniarie fino a dieci volte rispetto a quelle previste per la prima rinuncia
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
101
Pag.
Modalità di svolgimento
Ogni Campionato Provinciale si conclude con l’aggiudicazione del titolo di “Campione Provinciale”, che deve
essere attribuito alle sole Società dilettantistiche/giovanili, anche se al primo posto si sia classificata una
squadra appartenente alle Leghe Professionistiche. Conseguentemente, laddove esistono più gironi, dalle fasi
per l’assegnazione del titolo Provinciale sono escluse le Società appartenenti alle Leghe Professionistiche.
Il “campione provinciale”, se non precluso e se fa richiesta di partecipazione, ha diritto a partecipare al
Campionato Regionale Giovanissimi della stagione sportiva successiva.
Diritti di classifica
La Società che iscrive più squadre è tenuta ad indicare, prima dell’inizio del Campionato di competenza, la
squadra a cui debba essere riconosciuto il pieno diritto di classifica; le altre squadre di tale Società prendono
parte all’attività senza diritto di classifica. La partecipazione al Campionato Nazionale Giovanissimi
Professionisti e/o Campionato Regionale Giovanissimi è motivo di preclusione al diritto di classifica
per tutte le squadre della stessa Società iscritte al Campionato Provinciale. Le gare disputate dalle
squadre di Società considerate fuori classifica ed i relativi risultati acquisiti non avranno alcun valore ai fini
della classifica finale, sia per le Società medesime che per tutte le altre incluse nello stesso girone, ferma
restando, in ogni caso, la piena applicazione dei provvedimenti disciplinari.
Non ammissione al Campionato Regionale Giovanissimi
Le sotto indicate sanzioni inflitte nel Campionato Regionale o Provinciale Giovanissimi - unitamente alle
“preclusioni” contenute nei criteri di ammissione approvati dal Consiglio Direttivo del S.G.S. – comportano per
la società che le riceve la non ammissione al Campionato Regionale nella stagione sportiva successiva alla
data del provvedimento:
a) Preclusione del calciatore, dirigente, tecnico tesserato alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della
FIGC
b) Squalifica del campo per oltre sei gare o tempo determinato, la cui efficacia superi le sei gare.
c) Penalizzazione di oltre tre punti in classifica.
d) Condanna della Società per illecito sportivo.
e) Retrocessione della Società all’ultimo posto in classifica.
f) Esclusione della Società dal campionato.
g) Revoca dei titoli acquisiti.
È da considerarsi non ammessa al campionato Regionale Giovanissimi unicamente la squadra Giovanissimi
che abbia superato i 100 punti di penalizzazione nel conteggio finale della classifica disciplina.
In caso di non ammissione per quanto sopra riportato, si potrà presentare, in presenza di particolari fatti,
documentati e motivati, una richiesta di esame della problematica al Consiglio Direttivo del Settore Giovanile e
Scolastico, per eventuali ulteriori determinazioni. La richiesta dovrà pervenire per il tramite del Comitato
Regionale competente per territorio, corredata da una relazione del suo Presidente.
Conduzione tecnica delle squadre
Fatte salve le disposizioni e gli obblighi previsti per i Campionati Nazionali e Regionali, le società dovranno
avere in organico un tecnico con qualifica federale rilasciata dal Settore Tecnico oppure di un istruttore di
Scuola Calcio, che abbia seguito e superato con esito positivo il corso un Corso CONI-FIGC.
ADEMPIMENTI ECONOMICO
Le società sono tenute a perfezionare l'iscrizione ai Campionati e Tornei entro i termini fissati, provvedendo a
tutti gli adempimenti secondo le disposizioni della L.N.D., qui di seguito riportate.
NON SARANNO ACCETTATE LE ISCRIZIONI DI SOCIETÀ CHE:
1) non dispongano di un campo di gioco dotato di tutti i requisiti previsti dall'art. 27 del Regolamento della
L.N.D.;
2) risultino avere pendenze debitorie nei confronti della F.I.G.C., della Lega Nazionale Dilettanti, delle
Divisioni, dei Comitati o di altre Leghe, ovvero verso società consorelle e/o verso dipendenti e tesserati, a
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
102
Pag.
seguito di sentenze passate in giudicato, deliberate dagli Organi della Disciplina Sportiva o dagli Organi per la
risoluzione di controversie; in presenza di decisioni della Commissione Accordi Economici divenute
definitive entro il 31 maggio di ciascuna stagione sportiva nonché, sempre entro il predetto termine, in
presenza di decisioni anch’esse divenute definitive della Commissione Vertenze Economiche e del
Collegio Arbitrale presso la L.N.D., le somme poste a carico delle Società devono essere integralmente
corrisposte agli aventi diritto entro il termine perentorio annualmente fissato per l’iscrizione al
rispettivo campionato (cfr. Circolare n. 30 della L.N.D. dell’8 Maggio 2008).
3) non versino, all'atto dell'iscrizione ai Campionati, le somme determinate dalla F.I.G.C. a titolo di tasse ed
oneri finanziari che saranno riportate così come segue:
Iscrizione al Campionato Provinciale Giovanissimi
Anche per il corrente anno sportivo, le iscrizioni ai Campionati, nell’ambito della L.N.D., saranno consentite e
possibili soltanto se formalizzate ed eseguite nel rispetto della procedura informatica, “on line”. Alla predetta
procedura ciascuna società del C.R. Campania potrà accedere attraverso l’inserimento di una password (che
è stata o verrà consegnata esclusivamente al Presidente della società interessata), che consentirà l’ingresso
della società medesima nelle propria pagine web riservata. Con identica decorrenza dal 1° luglio 2014, sarà
consentita e possibile soltanto “on–line” anche la compilazione dei censimenti dei dirigenti e dei collaboratori
delle associazioni sportive dilettantistiche. Indispensabilmente preliminare, rispetto all’attivazione delle indicate
procedure “on line”, è la formale comunicazione (anche a mezzo fax, purché con firma del Presidente protempore e con il timbro sociale), a questo C.R. Campania, dell’indirizzo ufficiale di posta elettronica (e-mail) di
ogni singola società / associazione sportiva dilettantistica. Sull’argomento il C.R. Campania attiverà presso la
propria sede e presso quelle delle Delegazioni Provinciali alcune riunioni informative sulle modalità e le
procedure operative.
Le società sono invitate a partecipare con il proprio Presidente ed altri dirigenti, tra i quali anche un consulente
fiscale
Tasse Iscrizione Campionato e Torneo Giovanissimi Provinciali Fascia A e Fascia B
GIOVANISSIMI PROVINCIALI FASCIA “A” E FASCIA “B”
Tassa iscrizione Giovanissimi
Deposito Cauzione
€ 60,00
€ 100,00
TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI AL CAMPIONATO PROVINCIALE GIOVANISSIMI
FASCIA A
GIOVEDI 18 SETTEMBRE 2014
TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI AL TORNEO PROVINCIALE GIOVANISSIMI
FASCIA B
GIOVEDI 16 OTTOBRE 2014
Le domande di iscrizione saranno consentite e possibili soltanto se formalizzate ed eseguite
nel rispetto della procedura informatica, “on line”. Dovranno essere debitamente compilate
timbrate e firmate dal Presidente della società in ogni sua parte e consegnate a mano o
spedite a mezzo raccomandata postale alla Delegazione Provinciale di Napoli Via Strettola
Sant’Anna alle Paludi, 115 - 80142 Napoli. Unitamente alla domanda e scheda
informativa allegate al presente comunicato Ufficiale.
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
103
Pag.
TORNEI DI FASCIA B
I Comitati Regionali e le Delegazioni della LND possono organizzare dei Tornei, per la fascia B delle categorie
“Allievi” e “Giovanissimi”, riservati alle seguenti fasce d’età:
- per la categoria “Allievi”: possono partecipare i calciatori che hanno compiuto il 14° anno di età, ma che al 1°
gennaio dell’anno in cui ha inizio la stagione sportiva non abbiano compiuto il 15° anno di età.
- per la categoria “Giovanissimi”: possono partecipare i calciatori che hanno compiuto il 12° anno di età, ma
che al 1° gennaio dell’anno in cui ha inizio la stagione sportiva non abbiano compiuto il 13° anno di età.
N.B.
Per i regolamenti dei Tornei Allievi e Giovanissimi Fascia B, si fa riferimento alle Categoria di Fascia A sopra
descritte.
TUTELA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA
Il Settore Giovanile e Scolastico vigila con particolare attenzione sul rispetto delle norme relative alla tutela
della salute e della sicurezza e promuove opportune iniziative di formazione e di sensibilizzazione al riguardo.
A tal proposito si invitano tutte le società a prendere attenta visione del Decreto Legge del 24 aprile
2013 “Disciplina della certificazione dell’attività sportiva non agonistica e amatoriale e linee guida sulla
dotazione e l’utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita”,
pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n°169 del 20 Luglio 2013, nella quale sono
contenute le relative Linee Guida.
Per opportuna conoscenza, si informa che la Legge è possibile reperirla anche sul sito web
www.gazzettaufficiale.it.
Tutela medico-sportiva
Tutti coloro che vogliono svolgere attività sportiva sono tenuti a sottoporsi preventivamente a visita medica
per il rilascio del certificato di idoneità all’attività sportiva. Gli accertamenti avvengono in occasione del primo
tesseramento a favore della Società Sportiva e vanno ripetuti ogni anno.
Il certificato medico di idoneità deve rimanere agli atti della Società per 5 (cinque) anni ed aggiornato a cura
del medico sociale.
Le Società sono responsabili dell’utilizzo di calciatori privi di valida certificazione di idoneità all’attività sportiva.
La mancata osservanza delle disposizioni contenute nell’art. 43 delle N.O.I.F. comporta il deferimento dei
responsabili, da parte del Procuratore Federale, alla Commissione Disciplinare competente.
Attività non agonistica
Per ogni calciatore di età compresa fra i 5 anni compiuti ed i 12 anni non compiuti, la società deve acquisire la
certificazione della IDONEITÀ all’attività sportiva NON AGONISTICA, rilasciata all’interessato in data
antecedente al tesseramento, dal proprio medico di base o dal proprio pediatra di base o da uno specialista in
Medicina dello Sport.
In quest’ultimo caso la Società Sportiva che richiede la visita medica deve rilasciare all’atleta il modulo di
richiesta da consegnare allo specialista.
Attività agonistica
Per ogni calciatore di età superiore ai 12 anni la società deve acquisire la certificazione della IDONEITÀ
all’attività sportiva AGONISTICA, rilasciata all’interessato in data antecedente al tesseramento, previa visita
medica effettuata esclusivamente da Medici Specialisti in Medicina dello Sport operanti in ambulatori di
medicina dello sport presso le Aziende UU.SS.LL. o presso altre Strutture Pubbliche, o da Medici iscritti
all’Albo Regionale degli Specialisti operanti presso Studi privati autorizzati dalla Regione ed elencati nell’Albo
Regionale. Con le stesse modalità la società deve acquisire la certificazione dell’IDONEITÀ all’attività sportiva
AGONISTICA dei giovani calciatori già tesserati che compiono il 12° anno di età nel corso della stagione
sportiva. La Società è tenuta ad informare gli interessati circa tale disposizione.
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
104
Pag.
Idoneità temporanea
In caso di rilascio di certificato medico di idoneità all’attività sportiva di durata
inferiore ai 12 (dodici) mesi (normale validità dei certificati medici) viene indicata la data di scadenza dello
stesso. Allo scadere del certificato medico, il tesseramento è automaticamente sospeso ed il calciatore dovrà
ripetere la visita medica per il rilascio di una nuova certificazione di idoneità.
Inidoneità temporanea
Qualora, nel corso della visita medica per il rilascio della certificazione di idoneità alla pratica sportiva, lo
specialista ritenga opportuno richiedere ulteriori accertamenti clinici, viene rilasciato al giovane calciatore un
certificato medico di sospensione dell’idoneità alla pratica sportiva in attesa di ulteriori esami. In questo caso il
giovane calciatore, non appena effettuati i controlli richiesti, è tenuto a recarsi nuovamente dallo stesso
specialista per il rilascio del certificato di ripristino della idoneità sportiva.
Il ripristino dell’idoneità deve essere certificato dallo stesso specialista o struttura sanitaria che in precedenza
ha riscontrato la inidoneità temporanea.
Inidoneità
Quando viene riscontrata una inidoneità all’attività sportiva, il calciatore, per tutto il periodo di validità del
certificato medico (12 mesi) non può essere tesserato e, se tesserato, non può svolgere l’attività sportiva.
Il giovane calciatore può ricorrere alla Commissione di Appello Regionale entro 30 (trenta) giorni dalla data
di rilascio del certificato medico. Nel periodo che intercorre tra il ricorso e la sentenza, il giovane calciatore non
può essere tesserato. Le decisioni della Commissione sono inappellabili.
In caso di mancato ricorso alla Commissione d’Appello Regionale entro i termini previsti, la inidoneità avrà la
durata di 12 (dodici) mesi a far data dal rilascio del certificato medico.
In presenza dei casi sopra descritti (idoneità temporanea, inidoneità temporanea, inidoneità) le Società
Sportive hanno l’obbligo di informare tempestivamente (a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno) la
Segreteria Federale, la Lega professionistica di appartenenza, la Divisione competente, il Comitato Regionale
o la Delegazione della LND territorialmente competente, nonché la Sezione Medica del Settore Tecnico ai fini
della revoca o sospensione del tesseramento.
Il Comitato Regionale - o la Delegazione della LND territorialmente competente - dovrà trasmettere
tempestivamente la relativa documentazione al Settore Giovanile e Scolastico, che provvederà ad adempiere
a quanto di propria competenza.
La Società Sportiva che ne omette la comunicazione è deferita, da parte del Procuratore Federale, alla
Commissione Disciplinare.
NORME GENERALI PER LO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITÀ
GIOVANILI
Tesseramento giovani calciatori
a) Disposizioni generali
Per partecipare alle attività delle categorie giovanili, i calciatori devono risultare così tesserati:
a1) “Piccoli Amici” e loro Assicurazione
A - “Tessera FIGC Piccoli Amici”
Ha validità annuale e viene emessa dal Settore Giovanile e Scolastico per i bambini/e, in età compresa tra i 5
anni anagraficamente compiuti e gli 8 anni non compiuti al 1° gennaio dell’anno in cui ha inizio la stagione
sportiva, iscritti a Scuole Calcio o a “Centri Calcistici di Base” ed è obbligatoria per partecipare alle attività
ufficiali organizzate dalla FIGC.
Nel corso della stagione sportiva, al compimento dell’ottavo anno d’età è consentita la sottoscrizione del
tesseramento “Pulcini”, purché per la stessa Società con cui era in corso l’assicurazione “Piccoli Amici”.
Per il rilascio della Tessera FIGC Piccoli Amici deve essere consegnato, unitamente al cartellino bianco,
l’apposito modulo di richiesta e il certificato anagrafico plurimo per uso sportivo (nascita, residenza e stato di
famiglia) di ciascun bambino da assicurare.
Le carte assicurative possono essere acquistate e vidimate presso lo “Sportello Unico” costituito presso la
Delegazione della LND territorialmente competente.
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
105
Pag.
a2) “Giovani”:
“Cartellino Annuale Pulcini Esordienti
Giovanissimi ed Allievi”
“Tessera della FIGC”, con vincolo annuale per Pulcini ed Esordienti
prevista per i giovani calciatori che hanno anagraficamente compiuto l’ottavo anno di età e che, al 1° gennaio
dell’anno in cui ha inizio la stagione sportiva, non hanno compiuto il dodicesimo.
“Tessera della FIGC”, con vincolo annuale per Giovanissimi ed Allievi
prevista per i giovani calciatori che al 1° gennaio dell’anno in cui ha inizio la stagione sportiva hanno compiuto
il dodicesimo anno di età e che, nel medesimo periodo, non hanno compiuto il sedicesimo.
La richiesta di tesseramento dei calciatori “giovani” deve recare, insieme alla firma del calciatore, quella
contestuale degli esercenti la potestà genitoriale. Le Società devono accompagnare le richieste di
tesseramento con i seguenti documenti:
- certificato anagrafico plurimo per uso sportivo (nascita, residenza e stato di famiglia) del minore;
- lettera di accompagnamento, da parte delle Società, corredata di tutti i dati necessari per una corretta
identificazione dei giovani tesserati (attenendosi alle modalità previste dalla procedura on-line, oppure
utilizzando i moduli reperibili presso i Comitati territorialmente competenti).
Le Società che devono tesserare un giovane calciatore con cartellino annuale, già tesserato per la precedente
Stagione Sportiva con la Società stessa, non hanno l’obbligo di ripresentare alla Delegazione della LND
territorialmente competente, la documentazione prevista dal presente C.U. n° 1. Infatti, con la procedura di
tesseramento on-line, è sufficiente, per chiedere il rinnovo del tesseramento, “richiamare” il nominativo del
calciatore già tesserato nella stagione precedente.
Le Società devono garantire il rispetto delle disposizioni in materia di tutela sanitaria.
Il tesseramento “giovani” viene emesso dallo “Sportello Unico” costituito presso la Delegazione della
LND territorialmente competente.
Relativamente all’ASSICURAZIONE dei tesserati “Giovani” e “Piccoli Amici”, si sensibilizzano le
Società a prendere attenta visione dello specifico Comunicato Ufficiale con il quale si informano gli
interessati delle nuove condizioni di assicurazione, delle procedure da seguire per la denuncia
dell’infortunio e delle coperture assicurative garantite, ulteriormente migliorate rispetto alle precedenti
stagioni sportive
a3) “Giovani dilettanti”
I calciatori “Giovani”, dal 14° anno di età anagraficamente compiuto, possono assumere con la Società della
LND per la quale sono già tesserati vincolo di tesseramento sino al termine della stagione sportiva entro la
quale abbiano anagraficamente compiuto il 25° anno di età, acquisendo la qualifica di “Giovani Dilettanti”.
Il tesseramento “giovani dilettanti” viene emesso dallo “Sportello Unico” costituito presso il Comitato
Regionale territorialmente competente.
a4) “Giovani di serie”
I calciatori “giovani”, appartenenti a Società di Leghe professionistiche, dal 14° anno anagraficamente
compiuto assumono con le stesse Società un vincolo di tesseramento di cui all’ art. 33 delle N.O.I.F..
Il tesseramento “giovani di serie” viene emesso dalla Lega Professionistica di appartenenza.
a5) “Giovani” stranieri
Per le modalità di tesseramento dei “Giovani Stranieri”, si rimanda a quanto stabilito in materia dalla
Federazione Italiana Giuoco Calcio
Assistenti dell’arbitro e calciatori impiegati
come assistenti dell’arbitro
Nelle gare in cui non è prevista la designazione di assistenti dell’arbitro, le Società devono mettere a
disposizione dell’arbitro, un dirigente o, meglio ancora, un calciatore tesserato incaricato di svolgere
funzioni di assistente all’arbitro. Tale calciatore dovrà essere inserito nella distinta che viene presentata
all’arbitro prima dell’inizio della gara, in cui vanno indicati, inoltre, i calciatori di riserva (non più di sei nel caso
in cui sia utilizzato come assistente dell’arbitro un calciatore, da considerare anch’esso riserva). Soltanto i
calciatori inseriti nella distinta di gara, indipendentemente dalla funzione ricoperta (calciatore di riserva o
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
106
Pag.
assistente dell’arbitro), possono sostituire i calciatori impiegati all’inizio della gara, fermo restando il limite delle
sette sostituzioni.
Un calciatore inizialmente schierato in campo può, nel prosieguo della gara, essere impiegato come assistente
dell’arbitro purché non sia stato espulso.
Ferma restando l’assoluta impossibilità, da parte dell’arbitro, di far disputare la gara qualora la Società o le
Società a tanto non provvedano (nel qual caso viene inflitta la sanzione della perdita della gara con il risultato
di 0-3), l’eventuale affidamento di compiti di assistente dell’arbitro a soggetti squalificati, inibiti o, comunque
non aventi titolo, comporta la punizione sportiva della perdita della gara con il risultato di 0-3 ovvero il
riconoscimento del risultato conseguito sul campo dalla squadra avversaria se migliore agli effetti della
differenza reti.
Sostituzione dei calciatori
Le Società, nel corso delle gare ufficiali del Settore Giovanile e Scolastico, hanno la facoltà di sostituire sette
calciatori indipendentemente dal ruolo ricoperto. Ferme restando le disposizioni di cui alle Norme
Organizzative Interne della FIGC, si stabiliscono le seguenti modalità per la sostituzione:
- nella distinta che viene presentata all’arbitro prima dell’inizio della gara possono essere indicati non più di 7
calciatori di riserva compreso il giocatore incaricato di svolgere funzioni di assistente all’arbitro, nel caso in cui
è previsto il suo utilizzo durante la gara;
- soltanto i calciatori inseriti nella distinta di gara, indipendentemente dalla funzione ricoperta (calciatore di
riserva o assistente dell’arbitro), possono sostituire i calciatori impiegati all’inizio della gara nel rispetto delle
modalità illustrate nel paragrafo specifico, fermo restando il limite delle sette sostituzioni.
L’inosservanza di tale disposizione comporta l’applicazione della sanzione della perdita della gara con il
risultato di 0-3 o con il risultato eventualmente conseguito sul campo dalla squadra avversaria, se migliore agli
effetti della differenza reti. Per quanto concerne i Tornei “Pulcini” ed “Esordienti”, oltre alle normative di
cui sopra in fatto di sostituzioni, valgono anche quelle contenute nelle “Norme Regolamentari delle
Categorie di Base”.
Impiego degli arbitri nelle gare del Settore
a) Gli arbitri delle gare dei Campionati e Tornei Giovanili vengono designati dai competenti organi tecnici
dell’Associazione Italiana Arbitri.
b) Come riportato nelle Norme generali per le categorie di base, le gare dei tornei ufficiali Pulcini vengono
arbitrate con il “metodo dell’autoarbitraggio” mentre le gare dei tornei Esordienti possono essere dirette da
dirigenti o da calciatori delle categorie Allievi o Juniores.
Il Settore Giovanile e Scolastico organizzerà, d’intesa con l’AIA ed in collaborazione con le articolazioni
territoriali della LND competenti per territorio, appositi Corsi, inerenti le regole di gioco e la funzione arbitrale,
onde istruire al riguardo i Tecnici, i Dirigenti e i calciatori che abbiano compiuto i quindici anni di età segnalati
a tal fine dalle Società.
Classifica disciplina
Per Campionati Allievi e Giovanissimi organizzati ufficialmente a livello nazionale, regionale, provinciale e
locale, è obbligatoria l’applicazione della seguente tabella:
a) A carico di calciatori
– 1ª Ammonizione punti 0,40
– 2ª Ammonizione punti 0,60
– dalla 3° Ammonizione e per le successive punti 0,50
– Squalifiche:
a) per una giornata di gara punti 2
b) per ogni giornata di gara oltre la prima punti 1
c) da due a sei mesi punti 15
d) da più di sei mesi a un anno punti 25
e) da più di un anno a tre anni punti 40
f) da più di tre anni a cinque anni punti 50
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
107
Pag.
b) A carico di dirigenti, tecnici, soci, tesserati
- Ammonizione punti 1
- Ammonizione con diffida punti 1,50
- Inibizioni (dirigenti) e squalifiche (tecnici, soci, tesserati):
a) per una settimana punti 3
b) per ogni settimana, oltre la prima,
sino a un massimo di tre mesi (2 punti a settimana) punti 2
c) da più di tre mesi sino a sei mesi punti 30
d) da più di sei mesi a nove mesi punti 40
e) da più di nove mesi ad un anno punti 50
f) da più di un anno a tre anni punti 70
g) da più di tre anni a cinque anni punti 80
c) A carico di Società
- Ammonizione punti 1
- Squalifica del campo:
a) per una gara punti 10
b) per due gare punti 20
c) per tre gare punti 30
- Penalizzazioni:
a) di un punto in classifica punti 10
b) di due punti punti 15
c) di tre punti punti 20
- Applicazione art. 17 del C.G.S.,
commi 1,2,3,5: punti 10
- Ammende:
a) fino a € 25,00 punti 0,50
b) da più di € 25,00 a € 51,00 punti 1,5
c) da più di € 51,00 a € 103,00 punti 3
d) da più di € 103,00 a € 258,00 punti 10
e) da più di € 258,00 a € 516,00 punti 20
f) da più di € 516,00 in poi punti 30
d) Esclusioni dalla classifica del “Premio Disciplina”
Le sottoindicate sanzioni comportano l’automatica esclusione della Società dalla classifica del “Premio
Disciplina”:
a) Preclusione del calciatore, dirigente, tecnico, tesserato alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della
FIGC.
b) Squalifica del campo per oltre sei gare o tempo determinato, la cui efficacia superi le sei gare
c) Penalizzazione di oltre tre punti in classifica
d) Condanna della Società per illecito sportivo
e) Retrocessione della Società all’ultimo posto in classifica
f) Esclusione della Società dal campionato
g) Revoca dei titoli acquisiti
È da considerarsi non ammessa o esclusa dai Campionati Regionali Allievi o Giovanissimi unicamente la
squadra Allievi o Giovanissimi che abbia superato i 100 punti di penalizzazione nel conteggio finale della
classifica disciplina (vedasi, al riguardo, quanto previsto, per entrambe le categorie, ai paragrafi b7 e c6 della
“Sezione 3 - Attività giovanile”).
Si evidenzia, però, che in caso di esclusione per quanto sopra riportato, si potrà presentare, in presenza di
particolari fatti, documentati e motivati, una richiesta di esame della problematica al Consiglio Direttivo del
Settore Giovanile e Scolastico, per eventuali ulteriori determinazioni. La richiesta dovrà pervenire per il tramite
del Comitato Regionale della LND con una relazione del Presidente.
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
108
Pag.
Ammende a carico di società per infrazioni disciplinari
Gli Organi Disciplinari comminano alle Società, per infrazioni disciplinari, le sanzioni pecuniarie,
commisurando le stesse alla gravità dei singoli casi.
a) Rinunce a gare
Per la corrente stagione sportiva a carico delle Società che rinunciano a gare vengono applicate le
sottoindicate ammende ed eventuali indennizzi:
Campionato/Torneo Nazionale Regionale
1° rinuncia
2° rinuncia
3° rinuncia
4° rinuncia
516,00
1.032,00
1.549,00
2.852,00
103,00
180,00
361,00
516,00
Provinciale e Locale
25,00
51,00
77,00
103,00
Esordienti e Pulcini
10,00
25,00
46,00
61,00
N.B.
A norma dell’art. 53, comma 5, delle N.O.I.F. le società che rinunciano per la quarta volta a disputare
gare sono escluse dal Campionato o dalla manifestazione ufficiale.
A norma dell’art. 53 comma 8 delle N.O.I.F., alle Società che si ritirino o siano escluse dal Campionato
o da altre Manifestazioni Ufficiali sono irrogate sanzioni pecuniarie fino a dieci volte la misura prevista
per la prima rinuncia.
ATTIVITÀ DI CALCIO A CINQUE
Attività di base
(“Piccoli Amici”, “Pulcini”, “Esordienti”)
Fermi restando i principi generali fissati per ciascuna attività nella sezione specifica (caratteristiche ed
organizzazione dell’attività, modalità di svolgimento delle partite, limiti di età), l’attività delle categorie Piccoli
Amici, Pulcini ed Esordienti di calcio a cinque potrà disputarsi in spazi le cui misure possono essere
indicativamente di mt.40x20, con porte di mt.3x2 e palloni del tipo “a rimbalzo controllato” (è consigliato
l’utilizzo di palloni a rimbalzo controllato omologati come numero 3) assicurando l’incremento dell’attività delle
categorie Pulcini ed Esordienti di calcio a 5 anche attraverso l’organizzazione, ove possibile, di Tornei di
Calcio a Cinque.
Le gare si svolgeranno secondo le regole di giuoco del calcio a cinque, fatta eccezione del portiere che non
potrà lanciare il pallone con le mani al di là della linea mediana di centrocampo.
Le società di Calcio a 5 potranno anche partecipare insieme alle Scuole di Calcio a 11, all’attività prevista per
il “primo anno” dei Pulcini con cinque giocatori.
I tempi di gioco indicati nelle norme che regolano l’Attività di Base (3x15’ nella categoria Pulcini o 3x20’ nella
categoria Esordienti) devono essere considerati “non effettivi”, e che, ove possibile, si dovrà prevedere lo
svolgimento contemporaneo di più gare nello stesso impianto sportivo.
Si ricorda, infine, che nel caso in cui sussista l’evidente impossibilità di far partecipare le bambine appartenenti
alle diverse categorie e fasce d’età con i bambini di pari età (in qualsiasi fascia d’età delle categorie “Pulcini”,
“Esordienti” o “Giovanissimi”), si potrà richiedere deroga al Settore Giovanile e Scolastico per la
partecipazione di tali ragazze alla categoria o fascia d’età inferiore di un anno alla propria, presentando
specifica richiesta al Comitato Regionale territorialmente competente, per il tramite della rispettiva
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
109
Pag.
Delegazione della LND, allegando all’istanza una dichiarazione firmata dagli esercenti la potestà genitoriale
(vedasi fac-simile e schema riepilogativo delle opportunità in allegato).
Nella categoria “Piccoli Amici” sarà, invece, automaticamente consentita alle bambine, senza necessità della
richiesta di deroga, la partecipazione all’attività della fascia d’età inferiore di un anno alla propria.
a) Conduzione tecnica delle squadre
Fatte salve le disposizioni e gli obblighi previsti per i Campionati Nazionali e Regionali, le società dovranno
avere in organico un Tecnico con qualifica federale rilasciata dal Settore Tecnico oppure di un Istruttore di
Suola Calcio che abbia seguito e superato, con esito positivo un corso CONI-FIGC.
Manifestazione “Sei Bravo a... Scuola di Calcio a 5”
Al fine di attuare la necessaria verifica dell’attività svolta nelle “Scuole di Calcio a 5” ufficialmente riconosciute,
il Settore Giovanile e Scolastico, d’intesa con il Settore Tecnico, ed in collaborazione con le Delegazioni della
LND territorialmente competenti, organizza la Manifestazione “Sei Bravo a... Scuola di Calcio a 5”.
Tale manifestazione è articolata in prove tecniche, le cui modalità di svolgimento potranno essere strutturate
(a partire dalla fase locale/provinciale) iniziando l’attività sin dalla fase autunnale e inserendo all’interno del
Torneo Pulcini delle giornate dedicate al “Sei Bravo a... Scuola di Calcio a 5”, ad esempio con rapporto 1:3 o
1:4 (ogni 3-4 giornate del calendario del Torneo viene inserita una giornata del “Sei Bravo a...”). Ciascuna di
queste giornate dovrà prevedere la partecipazione di almeno 4 squadre di altrettante società, in modo che
l’evento sia anche occasione di festa.
I contenuti tecnici della manifestazione dovranno far riferimento alla specifica Circolare diramata dal Settore
Giovanile e Scolastico della FIGC, a seguito di apposita delibera del Consiglio Direttivo.
Tale attività, riservata alla categoria Pulcini, è da considerarsi ufficiale a tutti gli effetti: pertanto la
partecipazione alla Manifestazione è obbligatoria per tutte le “Scuole di Calcio a 5”, comprese quelle
“Qualificate”, ed opportuna per i “Centri Calcistici di Base”.
Le Società dovranno favorirne lo svolgimento, mettendo a disposizione impianti di gioco e relative strutture e
attrezzature.
La mancata partecipazione al “Sei Bravo a... Scuola di Calcio a 5” comporta parere negativo per la conferma
del riconoscimento della “Scuola di Calcio a 5”.
Il Settore Giovanile e Scolastico, prendendo spunto dalla “Carta dei diritti del ragazzo allo sport”, richiede una
serie di requisiti che costituiscono il presupposto per il riconoscimento delle Scuole di Calcio a 5. Pertanto
verrà consentita la partecipazione alle “FESTE” conclusive ai vari livelli del “Sei Bravo a… Scuola di Calcio a
5” a quelle Scuole di Calcio a 5 che si saranno distinte, oltre che per le capacità ed abilità tecniche, anche per
particolari connotazioni organizzative e didattiche:
- numero delle “Green Card” ottenute;
- rapporto tra tecnici qualificati e numero di bambini/e;
- rapporto tra numero di squadre pulcini ed esordienti iscritte e numero di tesserati;
- numero di bambine partecipanti;
- partecipazione alle riunioni organizzate dal Settore Giovanile e Scolastico.
Si precisa comunque che i sopraccitati aspetti non dovranno penalizzare le Società che hanno minori
possibilità organizzative (es. aspetto demografico, etc.).
Nel ribadire infine le motivazioni tecnico-culturali che hanno sostenuto tale proposta didattica, si ricorda che le
attività potranno essere programmate in qualsiasi periodo della stagione sportiva e per una durata
complessiva sufficientemente ampia (2-3 mesi).
Attività giovanile - categoria “Giovanissimi/e”
L’attività di Calcio a Cinque della Categoria “Giovanissimi/e” si articola in Campionati e/o Tornei maschili e
femminili, a livello regionale, provinciale e locale.
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
110
Pag.
a) Limiti d’età
Possono prendere parte all’attività di Calcio a Cinque della categoria GIOVANISSIMI i calciatori che hanno
compiuto il 12° anno di età, ma che al 1° gennaio dell’anno in cui ha inizio la stagione sportiva non abbiano
compiuto il 14° anno di età.
b) Organizzazione
L’attività è articolata in Campionati e/o Tornei maschili e femminili ed è organizzata, di norma, dai Comitati
Regionali e dalle Delegazioni della LND competenti per territorio. Ad essa viene applicato il Regolamento di
Giuoco per il Calcio a Cinque ad eccezione della rimessa in gioco dal fondo del campo. In questa situazione il
portiere non potrà rilanciare la palla direttamente oltre la metà del terreno di giuoco senza che il pallone abbia
toccato un giocatore e/o la propria metà del campo.
c) Composizione delle squadre
Viene concessa la possibilità di partecipare ai campionati Giovanissimi maschili, con squadre composte da
ragazzi e ragazze.
Alle ragazze viene concessa la possibilità di partecipare a tale attività, anche se appartenenti per età alla
categoria “Allieve”.
In tal caso è necessario presentare richiesta di deroga al Presidente del Settore Giovanile e Scolastico
attraverso il Comitato Regionale territorialmente competente, per il tramite della rispettiva Delegazione della
LND (in tal caso è necessario presentare richiesta di deroga con le modalità fissate nella Sezione 3 punto 1
lettera C ). Il Settore Giovanile e Scolastico prenderà comunque in esame eventuali ulteriori richieste di deroga
diverse da quelle previste, purché opportunamente motivate.
E’ data facoltà alle Società di costituire squadre di Settore Giovanile, composte da calciatori extracomunitari.
d) Partecipazione
Ai campionati e/o Tornei possono partecipare squadre di Società appartenenti alla Lega Nazionale Dilettanti e
di Società “Pure” del Settore Giovanile e Scolastico.
e) Conduzione tecnica delle squadre
Fatte salve le disposizioni e gli obblighi previsti per i Campionati Nazionali e Regionali, le società dovranno
avere in organico un Tecnico con qualifica federale rilasciata dal Settore Tecnico oppure di un Istruttore di
Suola Calcio che abbia seguito e superato, con esito positivo un corso CONI-FIGC.
f) Durata delle Gare
Le gare vengono disputate in due tempi di 25’ ciascuno.
g) Saluti
I dirigenti ed i tecnici delle Società interessate dovranno sollecitare, sia all’inizio che alla fine di ogni confronto,
i partecipanti alla gara a salutarsi fra loro stringendosi la mano.
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
111
Pag.
h) Fase finale
Ogni Comitato Regionale territorialmente competente deve promuovere la massima partecipazione a tale
attività ed organizzare le diverse fasi nella propria regione fino alla determinazione di una squadra vincente. In
ogni Regione deve essere organizzata, con le modalità promozionali più adeguate, una fase finale regionale.
La squadra Campione regionale è ammessa all’eventuale disputa della fase finale nazionale per il titolo di
Campione Giovanissimi di calcio a 5, che verrà realizzata, qualora le condizioni lo permettano, in
collaborazione con la Divisione Calcio a Cinque.
Le modalità di svolgimento delle finali nazionali vengono determinate annualmente dal Consiglio Direttivo del
Settore Giovanile e Scolastico e pubblicate in apposito C.U.
Attività giovanile - categoria “Allievi”
L’attività di Calcio a Cinque della categoria “Allievi” si articola in campionati e/o tornei maschili e femminili, a
livello regionale, provinciale e locale.
a) Limiti d’età
Al Torneo possono partecipare i calciatori che hanno compiuto il 14° anno di età, ma che anteriormente
al 1° gennaio dell’anno in cui ha inizio la stagione sportiva non abbiano compiuto il 16° anno di età.
b) Organizzazione
L’attività è articolata in Campionati e/o Tornei maschili e femminili ed organizzata, di norma, dai Comitati
Regionali e dalle Delegazioni della LND territorialmente competenti.
Ad essa viene applicato il Regolamento di Giuoco per il Calcio a Cinque.
c) Composizione delle squadre
Ai suddetti Campionati e/o Tornei possono partecipare squadre composte da soli ragazzi o da sole ragazze o
miste.
E’ data facoltà alle Società di costituire squadre di Settore Giovanile, composte da calciatori extracomunitari.
d) Partecipazione
Ai suddetti Campionati e/o Tornei possono partecipare squadre di Società appartenenti alla Lega Nazionale
Dilettanti e di Società “Pure” del Settore Giovanile e Scolastico.
e) Conduzione tecnica delle squadre
Fatte salve le disposizioni e gli obblighi previsti per i Campionati Nazionali e Regionali, le società dovranno
avere in organico un Tecnico con qualifica federale rilasciata dal Settore Tecnico oppure di un Istruttore di
Suola Calcio che abbia seguito e superato, con esito positivo un corso CONI-FIGC.
f) Durata delle Gare
Le gare vengono disputate in due tempi di 30’ ciascuno.
g) Saluti
I dirigenti ed i tecnici delle Società interessate dovranno sollecitare, sia all’inizio che alla fine di ogni confronto,
i partecipanti alla gara a salutarsi fra loro stringendosi la mano.
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
112
Pag.
h) Fase finale
Ogni Comitato Regionale territorialmente competente deve promuovere la massima partecipazione a tale
attività ed organizzare le diverse fasi nella propria regione fino alla determinazione di una squadra vincente. In
ogni Regione deve essere organizzata, con le modalità promozionali più adeguate, una fase finale regionale.
La squadra Campione regionale è ammessa all’eventuale disputa della fase finale nazionale per il titolo di
Campione Allievi di calcio a 5, che verrà realizzata, qualora le condizioni lo permettano, in collaborazione con
la Divisione Calcio a Cinque.
Le modalità di svolgimento delle finali nazionali vengono determinate annualmente dal Consiglio Direttivo del
Settore Giovanile e Scolastico e pubblicate in apposito C.U.
Giornata Nazionale del Calcio a 5 giovanile
Il Settore Giovanile e Scolastico organizza, qualora se ne riscontrino le necessarie condizioni, una “Giornata
Nazionale” dedicata al Calcio a 5 giovanile, con modalità organizzative definite e comunicate con apposita
circolare
Tasse Iscrizione Campionato e Tornei Provinciali
ALLIEVI CALCIO A CINQUE
Tassa iscrizione Allievi Provinciali
Deposito Cauzione
€ 60,00
€ 100,00
GIOVANISSIMI CALCIO A CINQUE
Tassa iscrizione Giovanissimi Provinciali
Deposito Cauzione
€ 60,00
€ 100,00
ESORDIENTI CALCIO A CINQUE
Tassa iscrizione Esordienti Provinciali
Deposito Cauzione
€ 60,00
€ 50,00
PULCINI CALCIO A CINQUE
Tassa iscrizione Pulcini Provinciali
Deposito Cauzione
RÀ FI
€ 60,00
€ 50,00
TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI AL CAMPIONATO PROVINCIALE CALCIO A 5
ALLIEVI E GIOVANISSIMI
GIOVEDI 2 OTTOBRE 2014
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
113
Pag.
COMUNICAZIONI SETTORE ATTIVITÀ DI BASE
ATTIVITÀ DI BASE ORGANIZZATA DALLA DELEGAZIONE PROVINCIALE DI
NAPOLI PER L’ ANNO SPORTIVO 201/2015
TORNEI PROVINCIALI
SI PUBBLICA, DI SEGUITO, L’ATTIVITÀ UFFICIALE ORGANIZZATA DALL’ATTIVITÀ DI BASE
DELLA DELEGAZIONE PROVINCIALE DI NAPOLI IN ORDINE TORNEI DEL SETTORE PER
L’ATTIVITÀ GIOVANILE E SCOLASTICA, PER LA STAGIONE SPORTIVA 2014/2015:
•ESORDIENTI 2002 A 11 CON ARBITRI (ris. Sc. Calcio qualificate e Scuole Calcio); E4
•ESORDIENTI 2002 A 11 CON ARBITRI; I4
•ESORDIENTI 2002 A 11 CON ARBITRI (GIRONE ISOLANO); J4
•ESORDIENTI 2002 A 11; 42
•ESORDIENTI 2003 A 9 (ris. Sc. Calcio qualificate e Scuole Calcio); K4
•ESORDIENTI 2003 A 9; 41
•ESORDIENTI 2002 – 2003 A 9; 4T
•ESORDIENTI 2002 – 2003 A 7; N4
•PULCINI 2004 A 7 (ris. Sc. Calcio qualificate e Scuole Calcio); Z4
•PULCINI 2004 A 7; Z4
•PULCINI 2005 A 6 (ris. Sc. Calcio qualificate e Scuole Calcio); X4
•PULCINI 2005 A 6; X4
•PULCINI 2004 – 2005 – 2006 A 6; Y4
•PULCINI 2006 A 5; P4
•PICCOLI AMICI 2006 “GIOCHIAMO INSIEME”;
•PICCOLI AMICI 2007 “GIOCHIAMO INSIEME”;
•PICCOLI AMICI 2008-2009 “GIOCHIAMO INSIEME”;
•SEI BRAVO A SCUOLA CALCIO.
TORNEI PROVINCIALI ESORDIENTI E PULCINI 2014/2015
Le domande di iscrizione dei Tornei in epigrafe, limitatamente alle categorie
Esordienti e Pulcini, saranno consentite e possibili, soltanto se formalizzate ed eseguite nel
rispetto della procedura informatica, “on line”, come dalla guida operativa allegata al
Comunicato Ufficiale numero uno di questa Delegazione Provinciale.
Dovranno essere debitamente compilate timbrate e firmate dal Presidente della
società in ogni sua parte e consegnate a mano o spedite a mezzo raccomandata postale alla
Delegazione Provinciale di Napoli L.N.D.– Ufficio Attività di Base Via Strettola
Sant’Anna alle Paludi, 115 – 80142 Napoli.
TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI AL TORNEO ESORDIENTI 2002 A 11 (ris. Sc. Calcio
qualificate e Scuole Calcio
MARTEDI 1 OTTOBRE 2014
TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI AL TORNEO ESORDIENTI
2002 A 11 CON ARBITRI;
MARTEDI 8 OTTOBRE 2014
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
114
Pag.
TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI AL TORNEO ESORDIENTI
2002 A 11 senza arbitro;
MARTEDI 15 OTTOBRE 2014
TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI AL TORNEO ESORDIENTI
2003 A 9 (ris. Sc. Calcio qualificate e
Scuole Calcio);
MARTEDI 1 OTTOBRE 2014
TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI AL TORNEO ESORDIENTI
2003 A 9;
MARTEDI 15 OTTOBRE 2014
TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI AL TORNEO ESORDIENTI
2002 – 2003 A 9;
MARTEDI 15 OTTOBRE 2014
TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI AL TORNEO ESORDIENTI
2002 – 2003 A 7;
MARTEDI 22 OTTOBRE 2014
TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI AL TORNEO PULCINI
2004 A 7 (ris. Sc. Calcio qualificate e Scuole
Calcio);
MARTEDI 8 OTTOBRE 2014
TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI AL TORNEO PULCINI
2004 A 7;
MARTEDI 22 OTTOBRE 2014
TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI AL TORNEO PULCINI
2005 A 6 (ris. Sc. Calcio qualificate e Scuole
Calcio);
MARTEDI 22 OTTOBRE 2014
TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI AL TORNEO PULCINI
2003 –2004–2005 A 6;
MARTEDI 29 OTTOBRE 2014
TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI AL TORNEO PULCINI
2005 A 6;
MARTEDI 29 OTTOBRE 2014
TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI AL TORNEO PICCOLI
AMICI 2006 “GIOCHIAMO INSIEME”;
MARTEDI 14 OTTOBRE 2014
TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI AL TORNEO PICCOLI
AMICI 2007
“GIOCHIAMO INSIEME”;
MARTEDI 14 OTTOBRE 2014
TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI AL TORNEO PICCOLI
AMICI 2008-2009
“GIOCHIAMO INSIEME”;
MARTEDI 14 OTTOBRE 2014
TERMINE ULTIMO PER LE ISCRIZIONI AL TORNEO SEI
BRAVO A SCUOLA CALCIO.
MARTEDI 29 OTTOBRE 2014
N.B. Per le categorie PICCOLI AMICI 2006, PICCOLI AMICI 2007 e PICCOLI AMICI 2008 le
iscrizioni si effettueranno senza la procedura ON-LINE mediante modulistica allegata al presente
Comunicato Ufficiale
SCADUTO IL TERMINE DELL’ISCRIZIONE, NON SARÀ PIÙ POSSIBILE ACCEDERE
ALLA PAGINA WEB DELL’AREA RISERVATA ALLE SOCIETÀ, E LA RELATIVA
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
115
Pag.
IMPOSSIBILITÀ DI FORMALIZZARE L’ISCRIZIONE.
INIZIO TORNEI
Esordienti Fair Play 2002 a 11 giocatori con arbitro (riservato alle "Scuole Calcio qualificate e alle
Scuole Calcio
Esordienti Fair Play 2003 a 9 giocatori (riservato alle "Scuole Calcio qualificate e alle "Scuole di
Calcio
Esordienti Fair Play 2002 a 11 giocatori con arbitro
Pulcini 2004 a 7 giocatori (riservato alle "Scuole calcio Qualificate" e alle "Scuole di calcio"
Esordienti Fair Play 2002 a 11 giocatori senza arbitro
Esordienti Fair Play 2003 a 9 giocatori
Esordienti Fair Play 2002-2003 a 9 giocatori
Pulcini 2005 a 6 giocatori (riservato alle "Scuole calcio Qualificate" e alle "Scuole di calcio"
Fair Play 2002-2003 a 7 giocatori
Pulcini 2004 a 7 giocatori
Pulcini 2005 a 6 giocatori
Pulcini 2004-2005-2006 a 6 giocatori
Piccoli Amici 2006 "Giochiamo insieme"
Piccoli Amici 2007 "Giochiamo insieme"
Piccoli Amici 2008 “Giochiamo insieme”
Sei Bravo a Scuola calcio riservato alla categoria Pulcini
19 ottobre
19 ottobre
26 ottobre
26 ottobre
2 novembre
2 novembre
2 novembre
9 novembre
9 novembre
9 novembre
16 novembre
16 novembre
2 novembre
2 novembre
2 novembre
23 Novembre
TIPOLOGIA DELLE SCUOLE DI CALCIO - STAGIONE SPORTIVA 2013-2014
Vista la documentazione presentata dalle Società relativa ai requisiti e agli adempimenti utili
per il riconoscimento delle Scuole di Calcio, prevista dal C.U. n. 1 del Settore giovanile e per
l’Attività di base, questo Comitato pubblica, di seguito, l’elenco delle tipologie assegnate:
SCUOLE DI CALCIO ASPIRANTI QUALIFICATE
1
ARCI UISP SCAMPIA
2
AZZURRI
3
CAMPANIA SOCCER
4
DOMENICO LUONGO
5
F.C. SANT’AGNELLO
6
MARIANO KELLER
7
NAPOLI CALCIO FEMMINILE
8
PASQUALE FOGGIA
9
PROGETTO CASALNUOVO
10
REAL CASAREA
11
SPORTING CASALNUOVO
SCUOLE DI CALCIO
1
AFRAGOLA 92'
2
AGOSTINO GAMBA
3
ARENACCIA
4
ARZANESE
5
AVERSA NORMANNA
6
BAGNOLESE
7
BOYS QUARTO
8
C. E G. OLIVIERO
9
CALCIO CAIVANO
10
CAMPANILE
11
CAS AFRAGOLA
12
CASALI D’EQUA
13
CENTRO ESTER
14
CITTA' DI CARDITO
15
CLUB NAPOLI
16
COPS SOCCER
17
DINAMO NAPOLI
18
EDEN SOCCER ACADEMY
19
FRECCIA AZZURRA
20
GIOVENTU’ PARTENOPE
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
INTER CLUB CITTA’ DI ACERRA
ISCHIA ISOLAVERDE
ISOLA DI PROCIDA
LANDRIANI G.
LIB. VESUVIO ERCOLANO
LUIGI VITALE
MATERDEI
MEP CALCIO
META
MICRI
MONTERUSCELLO
NAPOLI S.P.A.
NOLA
OASI GIUGLIANO
OASI SANT’ANASTASIA
OLIMPIA SANT’ARPINO
PASQUALE AVINO
PIGNA CALCIO
PREZIOSISSIMO SANGUE
PRO CALCIO NAPOLI
41
42
43
44
45
46
47
48
49
50
51
52
53
54
55
56
57
58
59
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
116
PROGETTO GIOVANI 2006
PROMOTION SOCCER
PUTEOLANA 1909
R. D. INTERNAPOLI KENNEDY
RANGERS QUALIANO
REAL STABIA
REAL VESUVIO
RINASCITA CORALLINI
SAN NICOLA
SAN SEBASTIANO MAZZEO
SANT’ANIELLO
SAN GIORGIO 1926
SANTA MARIA ASSUNTA
SORRENTO
SPORTING SAN GIORGIO
UNIVERSAL
VIRTUS JUNIOR NAPOLI
VIRTUS SANGENNARESE
VIRTUS VESUVIO
Pag.
CENTRI CALCISTICI DI BASE
1
A.N.D.S.
2
ACCADEMIA CALCIO CERCOLA
3
ACCADEMIA PIANO
4
ADELANTE
5
AGEROLA
6
AMARE LO SPORT
7
AMICI DI MUGNANO
8
ANACAPRI
9
ANTARES FUORIGROTTA C/5
10
ARCOBALENO
11
ARDOR QUALIANO
12
AREMAN SOCCER
13
ARENOSO SOCCER
14
ARES CASORIA 2009
15
ARES VOMERO
16
ATELLANA VOLLEY E SPORT
17
ATLETIC CICCIANO
18
ATLETICO MONFALCONE
19
ATLETICO POMPEI
20
ATLETICO PORTICI 2009
21
ATLETICO SOCCER ERCOLANO
22
AZZURRA CALCIO GIUGLIANO
23
BARANO CALCIO
24
BARONE CALCIO
25
BLUE DEVILS
26
BOSCOTRECASE GIOVANILE
27
BOY TERZIGNO
28
BOYS CALCIO BOSCOREALE
29
BOYS GRAGNANO 2010
30
BOYS MELITO
31
BOYS PADULA
32
BOYS SAVOIA ‘95
33
BROTHERS NAPOLI
34
BRUXIANVILLE
35
CALCIO CRISPANO
36
CALCIO GIOVANNI FERRARO
37
CALCIO PETRARCA NAPOLI
38
CALVIZZANO 65’
39
CAMPAGNANO CALCIO
40
CAMPANIA PONTICELLI
41
CARAVAGGIO SVAEF
42
CARIOCA
43
CASANDRINO
44
CASG AVERSA
45
CENTRO POLIFUNZIONALE
46
CENTRO SPORTIVO AZZURRO
47
CHILDREAMS
48
CIRCOLO ILVA BAGNOLI
49
CITTA’ DELLE ACQUE
50
CITTA' DI CASALNUOVO
51
CITTA' DI CASORIA
52
CITTA' DI SANT'ARPINO
53
CITTA' DI VOLLA
54
CLUB ITALIA FRATTESE
163 REAL ABBATE
164 REAL ARZANO
165 REAL
166 REAL AVELLA
167 REAL BRUNITA 2012
168 REAL CAPODIMONTE
169 REAL CARDITELLO
170 REAL CASAMICCIOLA TERME
171 REAL CRISTOFARO VENERUSO
172 REAL FUTSAL CASORIA
173 REAL GINESTRA
174 REAL GRUMESE
175 REAL MUGNANO
176 REAL NORMANNA
177 REAL QUARTO JUNIOR
178 REAL SALVO
179 REAL SOSANDRA
180 REAL SP. CLUB POMPEI
181 REAL TURRIS
182
RECCA SP. CLUB
183
RINASCITA GIUSTINIANO
184
RIONE DEL BUONCONSIGLIO
185
ROSARIO VITTORIA
55
56
57
58
59
60
61
62
63
64
65
66
67
68
69
70
71
72
73
74
75
76
77
78
79
80
81
82
83
84
85
86
87
88
89
90
91
92
93
94
95
96
97
98
99
100
101
102
103
104
105
106
107
108
190
191
192
193
194
195
196
197
198
199
200
201
202
203
204
205
206
207
208
209
210
211
212
CLUB NAPOLI TORRE GRECO
COMPRENSORIO ARZANESE
COMPRENSORIO VESUVIANO
CONCORDIA
CREMANO
CRUZ FOOOTBALL PIBE
CS OASI CARDITESE
DELPHINIA SPRTING CLUB
DEMETRIO STRATOS
DI PUCCIO
DINAMO AVERSA
ERCOLANESE
ERNESTO APUZZO
EUROPA MASSESE
EUROPA
EVERGREEN
FINBOYS JUNIOR
FIORITO
FOOTBALL CIRO CARUSO
F.C. PORTICI
FRATELLI LODI
FRATTESE 2000
FULGIDO GIUGLIANO
FUMMO SOCCER ACADEMY
FUTURA ERCOLANO
FUTURA ISCHIA
G. BARBELLA
GE.CA.
GESCAL 2008
GIVENTU’ ISCHIA SOCCER
GIOVENTU’ SAVIANO
GOLDEN GOAL
IGEA FRATTESE
IL PROGETTO BARONE SOCC.
IL SORRISO SOCCER
IL TEMPIO DELLO SPORT
IMPERIAL KIDS
INCONTRO
INTERCAMALDOLI VOMERO
INTERVILLARICCA
ISOLA D’ISCHIA
JAGUAR NAPOLI
JDK FUTURA
JOGA BONITO
JOGA PEPITO
JUNIOR SANTA MARIA
JUVE AGEROLINA
JUVE DOMIZIA
JUVENES SCISCIANO
KDK SPORT NAPOLI
LA CANTERA GIUGLIANESE
LACCO AMENO
LAGO PATRIA
LE AQUILE
SAINT JOSEPH
SAN DOMENICO SPORT CLUB
SAN GIUSEPPE AFRAGOLA
SAN PAOLO 1970
SAN VINCENZO PALLOTTI
SANTA MARIA LA BRUNA
SANT’ANASTASIA
SANTIAGO CLUB PIANURA
SAS ALTAIR
SAVOIA 1908
SCUOLA CALCIO IL GRIFO
SCUOLA CALCIO MARIGLIANO
SCUOLA CALCIO TORRIONE
SIBILLA SOCCER
SOCC. PANZA ISOLA D'ISCHIA
SOLO CALCIO SOCCER
SPORT VILLAGE
SPORTING ACERRA
SPORTING BAGNOLI SOCCER
SPORTING BOSCOREALE
SPORTING CAIVANO 94'
SPORTING CASORIA
SPORTING CLUB AMALFITANO
109
110
111
112
113
114
115
116
117
118
119
120
121
122
123
124
125
126
127
128
129
130
131
132
133
134
135
136
137
138
139
140
141
142
143
144
145
146
147
148
149
150
151
152
153
154
155
156
157
158
159
160
161
162
217
218
219
220
221
222
223
224
225
226
227
228
229
230
231
232
233
234
235
236
237
238
239
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
117
LIBERTAS CASALNUOVO
LIONS FOOTBALL CERCOLA
LUIGI FERRARA
MADALA
MARAOTTO
MARANO CALCIO
MARCO MEROLLA
MARIGLIANELLA
MARISTI
MASSAEUROPA
MASSALUBRENSE
MAURIZIO LANZARO
MELITO BOCCHETTI
MEMORIAL FELICE CERCIELLO
MICHELE MAGONE
MONDO SPORT
MONS PROCYTA CALCIO
NAPOLI CAMPANIA T/GRECO
NAPOLI CENTRO
NAPOLI CLUB AFRAGOLESE
NAPOLI DUE
NAPOLI SOCCER ACERRA
NAPOLI SUD SOCCAVO
NEREO ROCCO
NEW TEAM SANGIOVANNI
NUOVA POL. SUCCIVO
NUOVA REAL AFRAGOLESE
OASI CARDITESE
OASIS
OLIMPIA CLUB
OLIMPIC FLEGREA
OLYMPIA 1985
ORTESE CALCIO
PALMESE SOCCER
PARROCCHIA SAN SALVATORE
PEGASO SOCCER
PELLEGRINI
PGS DON BOSCO
PHLEGRAIOS
PIANETA KELLER
PIANURA
PISCINOLA
POLISPORTIVA FANCIULLESCA
POLISPORTIVA MURIALDO
POLIZIA MUNICIPALE
POLLENA CALCIO
POLVICA
PREFERISCO VIVERE
PRO CALCIO BACOLI
PRO CALCIO PORTICI
PROGETTO EUROPA CESA
PROGETTO SANITA’
PUTEOLANA 1902 INTERNAP.
PUTEOLI 2010
SPORTING NOLA
SPORTING PERROTTA CALCIO
SPORTING TROPICAL
SPORTING VITA SAVIANO
SPORTING VOLLA LIBERTAS
SP. CLUB MEDITERRANEO
SPORTLAND
TEAM CERCOLA
TEAM JUNIOR VESUVIO
TRECASE
TURRIS 1944
UNITED PORTICI
VARANO CLUB
VESEVO SAN SEBASTIANO
VESUVIO
VILLARICCA CALCIO
VINCENZO RICCIO
VIRTUS PALMA
VIRTUS SAN GIORGIO
VIRTUS SOMMA
VIRTUS VIRGILIO
VIS JUVENES FRATTA DAM.
VIS PORTICI
Pag.
186
187
188
189
ROSSOMANIERO
ROVIGLIANO SAN MICHELE
S. GIUSEPPE VESUVIANO
S. AGNELLO CALCIO
213
214
215
216
SPORTING CLUB FREE TIME
SP. CLUB SANT'ANTONIO
SPORTING FRATTAMAGGIORE
SPORTING FRATTAMINORESE
240
241
242
VITAL REAL MARIANELLA
VOMERO AMINEI 2006
VOMERO
SCUOLE DI CALCIO A 5
1
NAPOLI CALCETTO C/5
CENTRI CALCISTICI DI BASE DI CALCIO A 5
1
ANTARES FUORIGROTTA C/5
2
CONVITTO C/5
3
GINNASTICA CAMPANIA C/5
4
5
6
7
8
9
10
LEONI FUTSAL ACERRA C/5
MADONNELLE C/5
NAPOLI CALCIO A 5
PARCO CITTA’ C/5
PARTENOPE C/5 M. D. PR.
REAL FUTSAL CASORIA
ROSSOMANIERO
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
118
Pag.
F.I.G.C. S.G.S. C.R. CAMPANIA
STRUTTURAZIONE
ATTIVITA’
DI BASE
Stagione sportiva 2014-2015
STRUTTURAZIONE ATTIVITA’ DI BASE 2014-2015 – FIGC SGS C.R. CAMPANIA
Per la corrente stagione sportiva, le categorie dell’Attività di Base sono così strutturate:
ESORDIENTI A 11 CALCIATORI:
Questa categoria prevede due modalità di svolgimento: con arbitro o senza arbitro.
E’ riservata ai calciatori nati dal 1 Gennaio 2002 al 31 Dicembre 2002. Nelle distinte di gare possono essere
inseriti n. 5 calciatori nati dal 1 Gennaio 2003 al 31 Dicembre 2003.
ESORDIENTI A 9 CALCIATORI:
Questa categoria prevede la presenza del dirigente-arbitro.
E’ riservata ai calciatori nati dal 1 Gennaio 2003 al 31 Dicembre 2003. Nelle distinte di gare possono essere
inseriti n. 3 calciatori nati dal 1 Gennaio 2004 al 31 Dicembre 2004.
ESORDIENTI A 9 CALCIATORI MISTI:
Questa categoria prevede la presenza del dirigente-arbitro.
E’ riservata ai calciatori nati dal 1 Gennaio 2002 al 31 Dicembre 2003 e/o ai calciatori nati nel 2004 (e che
abbiano compiuto il decimo anno nell’anno in cui ha avuto inizio la corrente stagione sportiva). In ogni tempo
di gioco dei primi due, è obbligatorio schierare almeno due calciatori, (due diversi per tempo), nati nel 2003 o
nel 2004 (che abbiano compiuto il decimo anno).
ESORDIENTI A 7 CALCIATORI MISTI:
Questa categoria prevede la presenza del dirigente-arbitro.
E’ riservata ai calciatori nati dal 1 Gennaio 2002 al 31 Dicembre 2003 e/o ai calciatori nati nel 2004 (e che
abbiano compiuto il decimo anno nell’anno in cui ha avuto inizio la corrente stagione sportiva). In ogni tempo
di gioco dei primi due, è obbligatorio schierare almeno un calciatore, (uno diverso per tempo), nato nel 2003 o
nel 2004 (che abbia compiuto il decimo anno).
PULCINI A 7 CALCIATORI:
Questa categoria prevede esclusivamente la modalità dell’autoarbitraggio.
E’ riservata ai calciatori nati dal 1 Gennaio 2004 al 31 Dicembre 2004.
PULCINI A 6 CALCIATORI:
Questa categoria prevede esclusivamente la modalità dell’autoarbitraggio.
E’ riservata ai calciatori nati dal 1 Gennaio 2005 al 31 Dicembre 2005.
PULCINI A 6 CALCIATORI MISTI:
Questa categoria prevede esclusivamente la modalità dell’autoarbitraggio.
E’ riservata ai calciatori nati dal 1 Gennaio 2004 al 31 Dicembre 2005 e/o ai calciatori nati nel 2006 (e che
abbiano compiuto l’ottavo anno nell’anno in cui ha avuto inizio la corrente stagione sportiva). In ogni tempo di
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
119
Pag.
gioco dei primi due, è obbligatorio schierare almeno un calciatore, (uno diverso per tempo), nato nel 2005 o nel
2006 (che abbia compiuto l’ottavo anno nell’anno in cui inizia la stagione sportiva).
PULCINI A 5 CALCIATORI:
L’attività è prevista solo nella Fase Primaverile.
Questa categoria prevede esclusivamente la modalità dell’autoarbitraggio.
E’ riservata ai calciatori nati dal 1 Gennaio 2006 al 31 Dicembre 2006. Possono altresì partecipare i calciatori,
nati nel 2007, al compimento dell’ottavo anno e con il tesseramento PULCINI).
PICCOLI AMICI 2006
L’attività prevista per i nati nel 2006 dovrà essere svolta nella prima Fase Autunnale prevedendo attività di
gioco partita 5c5 alternata ad attività di gioco-esercizio, come di norma avviene nella categoria Piccoli Amici,
denominata attività ”Piccoli Amici 2006”. L’attività Pulcini 1° anno potrà essere organizzata solo a partire dalla
Fase Primaverile.
E’ riservata ai calciatori nati dal 1 Gennaio 2006 al 31 Dicembre 2006.
PICCOLI AMICI 2007
L’attività prevista per questa categoria dovrà essere svolta prevedendo attività di gioco partita 5c5 alternata ad
attività di gioco-esercizio.
E’ riservata ai calciatori nati dal 1 Gennaio 2007 al 31 Dicembre 2007.
PICCOLI AMICI 2008-2009
L’attività prevista per questa categoria dovrà essere svolta prevedendo attività di gioco partita 5c5 alternata ad
attività di gioco-esercizio.
E’ riservata ai calciatori nati dal 1 Gennaio 2008 al 31 Dicembre 2009. I nati nell’anno 2010 potranno prendere
parte alle attività solo dopo aver compiuto il 5° anno e aver provveduto al loro tesseramento.
Le singole Delegazioni Provinciali possono organizzare i Tornei, con le modalità descritte, a seconda delle
disponibilità di organico rilevato dalle iscrizioni.
FESTE REGIONALI
Anche per la stagione 2014-2015, l’organizzazione dell’Attività di base della Campania, sarà incentrata sulle
Feste Regionali:
Le Feste Regionali saranno organizzate a conclusione delle attività dei “Piccoli amici”, dei “Pulcini” e degli
“Esordienti”, nonché delle manifestazioni: “Sei bravo a…Scuola di Calcio”, (per calcio e calcio a 5) e “Torneo
Giovani Calciatrici”. Alle Feste Regionali giungeranno le Scuole di Calcio che, nel corso della stagione si
saranno particolarmente contraddistinte per comportamento e Fair play. I loro requisiti saranno raccolti in
graduatorie generali opportunamente stilate.
Scopo delle Feste Regionali è quello di far vivere ai bambini dell’Attività di base dei momenti di aggregazione
e di confronto tra loro, in impianti sportivi accoglienti ed appropriati, e soprattutto in un clima di serenità e di
crescita sportiva dove si spera venga promossa ed incentivata, con sempre maggior vigore, la filosofia del terzo
tempo, già comune in altri sport, come il rugby.
Le Scuole di Calcio partecipanti alle Feste Regionali, saranno individuate dalle Graduatorie di merito e scelte
tra quelle che, nella stagione sportiva 2013-2014, hanno ottenuto il riconoscimento di “Qualificata” o “Scuola
di Calcio”. I “Centri Calcistici di Base”parteciperanno alle “Feste Provinciali”, organizzate nelle varie
Delegazioni Provinciali.
Le Feste Regionali organizzate sono, di seguito, così elencate:
1. FESTA REGIONALE “FUN FOOTBALL”
La manifestazione è riservata alla categoria “PICCOLI AMICI” (nati nel 2007-2008-2009), regolarmente
tesserati con la “tessera Piccoli amici” prevista per tale categoria. Sarà svolta presso uno stadio, scelto tra le
cinque province, e vi parteciperanno, ad invito, le Scuole di Calcio che, nella stagione sportiva 2013-2014
hanno ottenuto il riconoscimento di “Qualificata” o “Scuola di Calcio” e che avranno partecipato,
precedentemente, alle manifestazioni, nelle singole Delegazioni Provinciali, al “Giochiamo insieme”. I
“Centri Calcistici di Base parteciperanno al “Fun Football Provinciale”, organizzato nelle varie
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
120
Pag.
Delegazioni Provinciali.
Il numero delle squadre partecipanti sarà successivamente comunicato e sarà individuato dallo scorrimento
della graduatoria generale della categoria “Piccoli amici”, appositamente stilata.
2. FESTA REGIONALE “SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO”
La manifestazione è riservata alla categoria “PULCINI” - nati nel 2004-2005-2006 (che abbiano compiuto
l’ottavo anno). Sarà svolta presso uno stadio, scelto tra le cinque province, e vi parteciperanno le Scuole di
calcio che, oltre ad essersi distinte per comportamento e fair play, avranno partecipato, precedentemente, alle
“Fasi Finali Provinciali”, in ogni singola provincia.
Il numero delle squadre partecipanti sarà successivamente comunicato e sarà individuato tra le vincenti
delle “Fasi Finali Provinciali”.
3. FESTA REGIONALE “PULCINI”
La manifestazione è riservata alla categoria “PULCINI a 7” - nati nel 2004. Sarà svolta presso uno stadio,
scelto tra le cinque province e vi parteciperanno le Scuole di Calcio che, nella stagione sportiva 2013-2014,
hanno ottenuto il riconoscimento di “Qualificata” o “Scuola di Calcio”, e che avranno partecipato,
precedentemente, ai Tornei Pulcini delle singole Delegazioni, disputando tutte le gare in calendario e
rispettando tutti i criteri Fair play riguardo a sostituzioni e limiti d’età. I “Centri Calcistici di Base
parteciperanno alle “Feste Provinciali Pulcini”, organizzate nelle singole Delegazioni Provinciali.
Il numero delle squadre partecipanti sarà successivamente comunicato e sarà individuato dallo scorrimento
della graduatoria generale della categoria “Pulcini”, appositamente stilata.
4. FESTE REGIONALI “ESORDIENTI”
La manifestazione è riservata alla categoria “ESORDIENTI” 2002 a 11 calciatori ed “ESORDIENTI” 2003 a
9 calciatori. Già dalle Fasi Provinciali, potranno parteciparvi solo le Scuole di Calcio che, nella stagione
sportiva 2013-2014, hanno ottenuto, il riconoscimento di ”Qualificata” o “Scuola di Calcio”; i “Centri Calcistici
di Base parteciperanno alle Feste Provinciali Esordienti, organizzate nelle singole Delegazioni Provinciali.
La Festa Regionale sarà svolta presso uno stadio, scelto tra le cinque province, e vi parteciperanno le Scuole di
Calcio che, oltre ad essersi distinte per comportamento e fair play, saranno risultate nelle prime posizioni delle
Graduatorie generali di ogni singola provincia.
Il numero delle squadre partecipanti sarà successivamente comunicato e sarà individuato dallo scorrimento
delle graduatoria generale della categoria “Esordienti”, appositamente stilata.
GRADUATORIE DI MERITO
Verranno stilate per ogni singola categoria e verranno inseriti i requisiti di ogni singola Scuola di calcio, in
relazione a: Tipologia di riconoscimento – Partecipazione alle varie riunioni e corsi indetti dalle Delegazioni
Provinciali - Partecipazione alle varie manifestazioni organizzate dalle Delegazioni Provinciali (“Giochiamo
insieme”, “Sei bravo a…”) – Rispetto del rapporto tra numero di tesserati e squadre iscritte ai tornei –
Partecipazione a tornei con squadre composte da sole bambine - Tesseramento di tecnici qualificati e di
istruttori CONI-FIGC, secondo il seguente schema:
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
121
Pag.
Esordienti:
N
SQUADRA
M.P.
F.A.
M.P
F.P.
TOT
.
1
Q
S
C
RI.
IN.
RI.
C
S.B.
P.A.
TE
SQ.
TE.
TEC.
TE.
IST.
ATT.
FEM
.
ATT.
DIV.
ATT.
IST.
ATT.
SOC.
PSIC
.
TOT
.
2
TOT
.
GEN
.
Pulcini e “Sei Bravo a…”:
N
SQUADRA
Q
S
C
RI.
IN.
RI.
C
S.B.
P.A.
TE
SQ.
TE.
TEC.
TE.
IST.
ATT.
FEM.
ATT.
DIV.
ATT.
IST.
ATT.
SOC.
PSIC.
TOT.
GEN.
N
SQUADRA
Q
S
C
RI.
IN.
RI.
C
S.B.
P.A.
TE
P.A.
TE.
TEC.
TE.
IST.
ATT.
FEM.
ATT.
DIV.
ATT.
IST.
ATT.
SOC.
PSIC.
TOT.
GEN.
Piccoli Amici:
Legenda:
M.P.F.A. = MEDIA PUNTI FASE AUTUNNALE
M.P.F. P. = MEDIA PUNTI FASE PRIMAVERILE
TOT. 1 = TOTALE MEDIE FASE AUTUNNALE E PRIMAVERILE
Q = SCUOLA CALCIO QUALIFICATA
S = SCUOLA DI CALCIO
C = CENTRO CALCISTICO DI BASE
RI. IN.= PRESENZA RIUNIONE INFORMATIVA
RI. C = PRESENZA RIUNIONE CENTRI CALCISTICI DI BASE
S.B. = SEI BRAVO A... SCUOLA DI CALCIO
P.A. = MANIFESTAZIONE "GIOCHIAMO INSIEME" PICCOLI AMICI
TE. SQ.= RAPPORTO TESSERATI/SQUADRE ISCRITTE
TE. P.A. = NUMERO TESSERATI PICCOLI AMICI
PSIC.= PRESENZA DELLO PSICOLOGO
TOT. 2 = TOTALI PARZIALI
TOT. GEN.= TOTALE GENERALE
TE. TEC. = TESSERAMENTO SOCIETARIO TECNICI
TE. IST. = TESERAMENTO SOCIETARIO ISTRUTTORI DI SCUOLA CALCIO
ATT. FEMM.= TESSERAMENTO CALCIATRICI
ATT. DIV.= PROGETTO DI ATTIVITÀ CON BAMBINI DIVERSAMENTE ABILI
ATT. IST.= ATTIVITÀ CON ISTITUTI SCOLASTICI
ATT. SOC.= PROGETTO DI ATTIVITÀ NEL TERRITORIO
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
Pag. 90
REQUISITI DI AMMISSIONE ALLE FESTE REGIONALI “ESORDIENTI”, “PULCINI”, PICCOLI AMICI E “SEI BRAVO A… SCUOLA DI CALCIO”
TIPOLOGIA DI RICONOSCIMENTO
REQUISITO
Scuola di Calcio qualificata (SCQ)
Scuola di calcio (SDC)
Centro calcistico di base (CCDB)
PUNTI
35
25
15
PARTECIPAZIONI ALLE RIUNIONI
REQUISITO
PUNTI
Presenza alla Riunione informativa delle Scuole di calcio
10
Presenza ai Corsi informativi (solo per CCDB e nuove affiliate)
3
PARTECIPAZIONI ALLE MANIFESTAZIONI UFFICIALI F.I.G.C.
REQUISITO
PUNTI
Partecipazione al “Sei bravo a Scuola di calcio” (solo per CCDB)
3
Partecipazione al “Giochiamo insieme” (Piccoli amici 2007-2008-2009)
5
RAPPORTO TESSERATI/SQUADRE ISCRITTE AI TORNEI UFFICIALI F.I.G.C.
REQUISITO
PUNTI
Rapporto tesserati/numero di squadre iscritte categoria Esordienti e Pulcini (punteggio per ogni singola graduatoria):
Esordienti fino a 20 tesserati/ 1 squadra – fino a 40 tesserati 2 squadre - ecc.
Pulcini fino a 15 tesserati/ 1 squadra – fino a 30 tesserati 2 squadre - ecc.
5
Mancato rispetto di tali rapporti
5
Piccoli amici (solo numero dei tesserati): fino a 15 tesserati
0
oltre 30 tesserati
5
10
TESSERAMENTO SOCIETARIO DI TECNICI ED ISTRUTTORI C.O.N.I.- F.I.G.C.
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
Pag. 91
REQUISITO
Tesseramento societario di tecnici in possesso di abilitazione, documentato mediante copia del tesseramento societario o della lista tecnici
protocollata dal C.R. Campania della LND :
Da 1 a 3 tecnici
Da 4 a 6 tecnici
Da 7 a 9 tecnici
Da 10 a 12 tecnici
Da 13 tecnici ad oltre
Tesseramento societario istruttori CONI-FIGC documentato tramite copia dell’ attestato di superamento di Corso e del tesseramento da allenatore
presso la Società:
Da 1 a 3 istruttori
Da 4 a 6 istruttori
Da 7 a 9 istruttori
Da 10 a 12 istruttori
Da 13 istruttori ad oltre
PUNTI
1
2
3
4
5
0,5
1
1,5
2
2,5
ULTERIORI INDICATORI DI QUALITA’ AGGIUNTIVI AI REQUISITI OBBLIGATORI
(tali indicatori possono aggiungere punti alla graduatoria con la presentazione di progetti, ritenuti validi da una Commissione regionale di tecnici dell’Attività
di Base, di tipologia diversa da quelli presentati nella documentazione obbligatoria)
REQUISITO
Attività femminile (Rapporto tesserati maschi/tesserate femmine pari al 3% )
Attività diversamente abili
Attività con istituti scolastici
Attività socio/culturali nel territorio
Presenza di uno psicologo dello sport (nei quadri della Società)
Partecipazione ad incontro con uno psicologo dello sport (a cura della FIGC- C.R Campania)
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
PUNTI
5
3
3
3
3
1
Pag. 92
REGOLAMENTO FAIR PLAY
Norme di svolgimento
Esordienti
Le gare avranno la durata di 60 minuti complessivi, suddivisi in tre tempi di 20 minuti ciascuno su campi e
porte di dimensioni previste per le singole fasce; i palloni devono essere di dimensioni ridotte,
convenzionalmente identificabili con il n° 4.
Sostituzione dei calciatori
Nell’ elenco da presentare all’ arbitro va iscritto sempre il maggior numero di calciatori. Il numero minimo
e massimo di calciatori è il seguente:
Esordienti a 11 – minimo sedici calciatori - massimo diciotto;
Esordienti a 9 – minimo quattordici calciatori - massimo sedici;
Esordienti a 7 – minimo dodici calciatori - massimo quattordici;
Pulcini
Le gare avranno la durata di 45 minuti complessivi, suddivisi in tre tempi di 15 minuti ciascuno su campi e
porte di dimensioni previste per le singole fasce; i palloni devono essere di dimensioni ridotte,
convenzionalmente identificabili con il n° 4.
Sostituzione dei calciatori
Nell’ elenco da presentare all’ arbitro va iscritto sempre il maggior numero di calciatori. Il numero minimo
e massimo di calciatori è il seguente:
Pulcini a 7 – minimo dodici calciatori - massimo quattordici;
Pulcini a 6 – minimo dieci calciatori - massimo dodici;
Pulcini a 5 – minimo otto calciatori - massimo dieci;
In ogni caso tutti i calciatori iscritti in elenco debbono obbligatoriamente prendere parte alla gara, secondo il
modo di seguito riportato:
•
tutti i partecipanti iscritti nella lista dovranno giocare almeno un tempo dei primi due. Per cui al termine
del primo tempo dovranno essere effettuate tutte le sostituzioni ed i nuovi entrati non potranno più
essere sostituiti fino al termine del secondo tempo di gioco, tranne che per validi motivi di salute;
•
i cambi liberi da effettuarsi con la procedura cosiddetta “volante” potranno essere effettuati solo nella
terza frazione di gara e dovranno obbligatoriamente riguardare tutti i partecipanti alla gara. Al riguardo
si precisa che i cambi devono avvenire in prossimità della linea del centrocampo ed il giocatore non può
entrare in campo prima che il compagno non sia uscito.
Situazioni di parità nella graduatoria di merito
In caso di parità, nella graduatoria di merito, tra due o più squadre, per l’ ammissione alle fasi successive
della manifestazione, si terrà conto del seguente ordine di priorità:
. miglior tipologia di riconoscimento;
· miglior bonus “Fair Play” acquisito;
· minori penalità “Fair Play” subite;
· maggior numero di “green cards”
Risultato della gara
Per quanto riguarda il risultato di ciascuna gara, in entrambe le categorie (Pulcini ed Esordienti) i risultati di
ciascun tempo di gioco devono essere conteggiati separatamente.
Pertanto, a seguito del risultato acquisito nel primo tempo, il secondo tempo inizierà nuovamente con il risultato
di 0-0 (stessa cosa vale per il terzo) ed il risultato finale della gara sarà determinato dal numero di mini-gare
(tempi di gioco) vinte da ciascuna squadra (1 punto per ciascun tempo vinto o pareggiato).
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
Pag. 90
Nel ribadire, quindi, che il risultato della gara nasce dalla somma dei risultati dei tre tempi (e che,
pertanto, ogni tempo non costituisce gara a sé, ma minigara), si rimanda, per le diverse combinazioni di
risultato finale, all’apposita tabella esemplificativa riportata qui di seguito:
COMBINAZIONI DI RISULTATO FINALE
Pareggio in tutti e tre i tempi della gara: risultato finale 3-3
Due tempi in pareggio ed un tempo vinto da una delle due squadre: 3-2
Un tempo in pareggio e due tempi vinti da una delle due squadre: 3-1
Vittoria della stessa squadra in tutti e tre i tempi: 3-0
Una vittoria a testa ed un pareggio nei tre tempi: 2-2
Due vittorie di una squadra ed una vittoria dell’altra nei tre tempi: 2-1;
unteggi “bonus”
2 (due) punti per ciascuna gara in cui vengono rispettati i parametri numerici minimi di partecipazione e
rispettate le norme relative ai cambi (es. 16 o 17 esordienti a 11; 14 o 15 esordienti a 9; 12 o 13 esordienti a 7).
3 (tre) punti per ciascuna gara in cui vengono rispettati i parametri numerici massimi di partecipazione e
rispettate le norme relative ai cambi (es. 18 esordienti a 11; 16 esordienti a 9; 14 esordienti a 7).
Ulteriori punteggi “bonus”
Partecipazione di bambine: 1 punto per ogni gara in cui ha partecipato almeno 1 bambina, 2 punti per ogni
gara in cui hanno partecipato almeno 3 bambine (farà fede il referto arbitrale sottoscritto dai dirigenti delle
società coinvolte in ciascun incontro)
1 punto per ogni “Green Card” assegnata in caso di “particolari” comportamenti corretti e con manifestazioni
di sportività mostrati durante la gara nei confronti di avversari, arbitro, dirigenti, tecnici e/o pubblico, ed
avallati dai dirigenti delle società coinvolte
1 punto per ogni gara terminata con il saluto al centro del campo di tutti i partecipanti alla gara (giocatori,
dirigenti e tecnici)
1 punto per comportamenti positivi da parte del pubblico e della Società: p.e. organizzazione e realizzazione
del “terzo tempo”
Penalizzazioni
5 punti di penalità per comportamento non corretto di dirigenti e tecnici nei confronti di bambini, dirigenti,
tecnici e/o pubblico.
1 punto di penalità per espulsione del calciatore.
CATEGORIE E LIMITI D’ETA’ PER TORNEI E MANIFESTAZIONI
PICCOLI AMICI
“Giochiamo insieme” nati nel 2007-2008-2009 (5 anni compiuti)
“Fun football” nati nel 2006-2007-2008-2009 (5 anni compiuti)
“Piccoli amici 2006” nati esclusivamente nel 2006 (solo attività autunnale)
PULCINI
Torneo Pulcini 2004 a 7 calciatori (riservato solo ai nati nel 2004)
Torneo Pulcini 2005 a 6 calciatori (riservato solo ai nati nel 2005)
Torneo Pulcini Misti 2004-2005 a 6 calciatori (riservato ai nati nel 2004-2005 e/o che abbiano compiuto
l’ottavo anno d’età)
Torneo Pulcini 2006 a 5 calciatori (riservato ai nati nel 2006 e ai 2007 che abbiano compiuto l’ottavo anno
d’età e siano tesserati col tesserino federale. Sarà svolta solo la Fase Primaverile)
ESORDIENTI
Torneo Esordienti 2002 a 11 calciatori (possibilità di inserire, in distinta, 5 calciatori nati nel 2003) – E’
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
Pag. 91
prevista la Festa Regionale.
Torneo Esordienti 2003 a 9 calciatori (possibilità di inserire in distinta, 3 calciatori nati nel 2004 e/o che
abbiano compiuto i dieci anni). – E’ prevista la Festa Regionale, dove non potranno essere utilizzati
calciatori già impiegati in quella degli Esordienti a 11
Torneo Esordienti misti 2002-2003 a 7 calciatori (obbligo di inserire, in ogni tempo di gioco, almeno un
calciatore nato nel 2003 e/o nel 2004 e che abbia compiuto i dieci anni) – E’ prevista unicamente la Festa
Provinciale.
MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DI ATTIVITA’ E GARE NELLE CATEGORIE
DELL’ATTIVITA’ DI BASE
CATEGORIA ESORDIENTI
ESORDIENTI A 11 CALCIATORI
Tempi: 3 da 20 minuti
Dimensioni campo: regolamentari
Dimensioni porte: regolamentari
Palloni: n. 4 in cuoio
Applicazione integrale del regolamento di gioco
1 Time out di 1’ per squadra per gara
ESORDIENTI A 9 CALCIATORI
Tempi: 3 da 20 minuti
Dimensioni campo in mt.: 65-75X45-50 (porte poste sulla linea dell’area di rigore)
Dimensioni porte in mt.: 5,50X2 in alternativa 5-6X1,80-2
Palloni: n. 4 in cuoio
Fuorigioco indicato da una linea (o da delimitatori) a 15 metri da quella di fondo
Retropassaggio con i piedi non concesso
1 Time out di 1’ per squadra per gara
ESORDIENTI A 7 CALCIATORI
Tempi: 3 da 20 minuti
Dimensioni campo in mt.: m. 60-65X40-45 (porte poste sulle linee laterali)
Dimensioni porte in mt.: 5,50X2 in alternativa 5-6X1,80-2
Palloni: n. 4 in cuoio
Fuorigioco indicato da una linea (o da delimitatori) a 13 metri da quella di fondo
Retropassaggio non concesso
1 Time out di 1’ per squadra per gara
CATEGORIA PULCINI
PULCINI A 7 CALCIATORI
Tempi: 3 da 15 minuti
Dimensioni campo in mt.: 55-65X40-45 (porte poste sulle linee laterali)
Dimensioni porte in mt.: 5X1,80 in alternativa 4-6X1,80-2
Palloni: n. 4 in cuoio
è concesso il retropassaggio con i piedi al portiere
non c’è fuorigioco
1 Time out di 1’ per squadra per gara
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
Pag. 92
PULCINI A 6 CALCIATORI
Tempi: 3 da 15 minuti
Dimensioni campo in mt.: 40-50X25-30
Dimensioni porte in mt.: 5X1,80 in alternativa 4-6X1,80-2
Palloni: n. 4 in cuoio
è concesso il retropassaggio con i piedi al portiere
non c’è fuorigioco
1 Time out di 1’ per squadra per gara
PULCINI A 5 CALCIATORI
Tempi: 3 da 15 minuti
Dimensioni campo in mt.: 30-45X20-25
Dimensioni porte in mt.: 4,50X1,6 in alternativa 3-5X1,60-2
Palloni: n.4
è concesso il retropassaggio con i piedi al portiere
non c’è fuorigioco
1 Time out di 1’ per squadra per gara
PICCOLI AMICI
Giochi di vario genere e minipartite 3c3; 4c4; 5c5
Tempi: 3 da 10 minuti, alternati ad attività di gioco
Dimensioni campo in mt.: 25-35X15-20
Dimensioni porte in mt.: Non codificate, di norma 4,50X1,60 in alternativa 3X2
Palloni: n. 3-4-5-6-8 gomma doppio o triplo strato
TORNEO ESORDIENTI E PULCINI PROVINCIALI
Tasse Iscrizione Tornei Esordienti e Pulcini Provinciali
ESORDIENTI
Tassa iscrizione Esordienti Provinciali
Deposito Cauzione
€ 60,00
€ 50,00
PULCINI
Tassa iscrizione Pulcini Provinciali
€ 60,00
Deposito Cauzione
€ 50,00
O DALLE DELEGAZIONI SUI PROPRI COMUNICATI UFFICIALIGIOVANISSIMI 2014/2015
N.B. La tassa e la cauzione è dovuta dalle Società, indipendentemente dal numero di squadre
iscritte, per la partecipazione a ciascuno dei suindicati Campionati e Tornei.
************************
I versamenti delle predette somme, con detrazione del saldo attivo, o con aggiunta del saldo passivo,
dovranno essere effettuate mediante assegno circolare bancario non trasferibile intestato: L.N.D. –
COMITATO REGIONALE CAMPANIA. A MEZZO BONIFICO BANCARIO Le società affiliate al C.R.
Campania – L.N.D. – F.I.G.C. che intendano effettuare eventuali pagamenti a favore dello scrivente Comitato
Regionale a mezzo bonifico bancario dovranno seguire le procedure di seguito indicate: intestazione: LEGA
NAZIONALE
DILETTANTI
–
COMITATO
REGIONALE
CAMPANIA
–
IBAN
IT48Q0200803447000400242945. La ricevuta dovrà essere allegata alla domanda d’iscrizione,. Si precisa che
nella causale del bonifico dovranno essere necessariamente indicati il numero di matricola e la
denominazione esatta e completa della società esclusa la sigla’ .
s GIOVEDÌ 11 SETTEMBRE 2014.
Pubblicato in Napoli, affisso all’albo della Delegazione di Napoli e inserito sul Sito Internet l’ 18 settembre 2014.
Il Segretario
Giovanni Catalano
Il Delegato
Antonio Capasso
L.N.D. – C.R. CAMPANIA – DELEG. PROV. NAPOLI C.U. N.6 DEL 18/09/2014
Pag. 93
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
364 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content