close

Enter

Log in using OpenID

Apri

embedDownload
t9e
COMUNE DI _TERLA
(PROPVINCI.A. DI
snuntrus.70
C.F.80001870890-CAP.96010 VIA GRAMSCI N.13-TELJFAX0931-8'70136/137
Web: www.comune.ferbusrit — Emelt [email protected]
COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA
GIUNTA COMUNALE
N. /(0;
Registro Delibere
OGGETTO: Presa d'atto dell'art. I comma 286 Legge di Stabilità dello Stato anno 2015 e
prosecuzione fino al 31/12/2015 n. 12 contratti di lavoro di diritto privato a tempo determinato e
parziale stipulati ai sensi della Lr. 16/2006.
e➢ LA/ IR alle
L'anno duemilaquattordici, il giorno \AUL kolii del mese di
ore 15 0-0
e seguenti, nella Casa Comunale e nella consueta sala delle adunanze, in seguito ad invito di
convocazione, si è riunita la Giunta Municipale con l'intervento dei Signori:
I
2
3
4
5
LA GIUNTA
MICHELANGELO GIANSIRACUSA SINDACO
ASSESSORE
FERLA FRANCESCO LINALO MONACO ASSESSORE
L
ASSESSORE
FLORIANA RAUDINO
EMANUELEROSSITTO ASSESSORE
Presiede llrgi-ndaco Dtbehl~ela-Giansinseassa
PRESENTI
;
ASSENTI
7-
7
>t
r-tAte
Partecipa il Segretario del Comune D.ssit Lffituslatudiutti•G 2 thi 9 c
5
Il Presidente, constatato che il numero dei presenti è legale, dichiara aperta la seduta e invita i
convenuti a deliberare sull'argomento in oggetto specificato.
LA GIUNTA MUNICIPALE
• Visto che, ai sensi dell'art.53 della legge 8 giugno 1990, n.142, recepito dalla L.R. n.48/91,
sulla proposta di deliberazione in oggetto specificato hanno espresso:
-Il Responsabile del servizio interessato, per la regolarità tecnica, parere favorevole;
-D Responsabile di Ragioneria, per la regolarità contabile, parere favorevole;
OGGETTO: Presa d'atto dell'art. 1 comma 286 Legge di Stabilità dello Stato anno 2015 e
prosecuzione fino al 31/12/2015 n. 12 contratti di lavoro di diritto privato a tempo determinato e
parziale stipulati ai sensi della 1.r. 16/2006.
PROPOSTA DI DELIBERAZIONE
PREMESSO CHE con delibera della G.C. n. 121 del 18 dicembre 2006 questo Comune ha
approvato ai sensi della legge regionale 14 aprile 2006 n. 16 ,un percorso di stabilizzazione di n. 10
lavoratori di cui alle leggi regionali n. 85/1995 e n. 24/1996, rientranti nel regime transitorio dei
lavoratori socialmente utili alla data del 31/12/2005, stipulando 10 contratti di diritto privato a
tempo determinato e parziale a 24 ore di durata quinquennale;
CHE con deliberazione della G.C. n. 7 del 29/1/2007 è stata disposta la prosecuzione di n. 2
contratti di diritto privato di cui al PUC 5242/179/98 ai sensi della legge regionale 14 aprile 2006 n.
16;
DATO ATTO che i predetti contratti a tempo determinato sono stati stipulati in applicazione della
normativa di cui alla legge regionale 14 aprile 2006 n. 16 che costituiva lex specialis in base a
quanto previsto all'art. 3 della stessa legge, fuoriuscendo dalla disciplina generale dei rapporti di
lavoro a termine in base a quanto espressamente disposto dall'art. 77, comma 2, della 1.r. n.
17/2004;
RICHIAMATA la deliberazione della G.C. n. 120 del 29/12/2011 recante proroga di n. 10 contratti
di lavoro di diritto privato stipulati ai sensi della 1. r. 14/4/2006 n. 16;
RICHIAMATA la deliberazione della G.C. n. 121 del 29/12/2011 recante proroga di n. 2 contratti
di lavoro di diritto privato — PUC 5242/179/98 stipulati ai sensi della 1. r. 14/4/2006 n. 16;
DATO ATTO che i 12 rapporti contrattuali de quibus in scadenza nell'anno 2011 sono stati
prorogati, in costanza di rapporto e alle medesime condizioni dei precedenti contratti previa verifica
del permanere del fabbisogno organizzativo e della necessità istituzionale di assicurare i servizi già
erogati in conformità alle previsioni di cui alla legge regionale 24/2010 e secondo le direttive di cui
alla circolare dell'Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro — Agenzia
Regionale per l'Impiego, n. 7/2010/AG-V del 30/12/2010 — Prot. 1827/Serv. V, avente ad oggetto "
Legge regionale 24/2010 - Prosecuzione di rapporti del personale destinatario del regime transitorio
dei lavori socialmente utili di cui al fondo unico per il precariato istituito dall'art. 71 della 1.r. n.
17/2004. — Disposizioni varie — Direttive attuative e chiarimenti";
RICHIAMATE, altresì, per l'anno 2013 le deliberazioni della G.C. n. 4 del 17/1/2013 e n. 43 del
28/5/2013;
VISTO l'art. 4 del d.l. 31 agosto 2013 n. 101, convertito dalla legge 30 ottobre 2013 n. 125, è stata
adottata una disciplina organica finalizzata a razionalizzare ed ottimizzare i meccanismi
assunzionali presso le pubbliche amministrazioni, rendendo eccezionali le assunzioni mediante
contratti a tempo determinato, ed è stata contestualmente adottata una disciplina transitoria
finalizzata a valorizzare l'esperienza professionale maturata dai lavoratori assunti con contratti a
tempo determinato, mediante previsione di procedure speciali di reclutamento dei suddetti
lavoratori;
VISTO, in particolare, il comma 9 —bis, secondo periodo, dell'art. 4 del di. 101/2013 convertito
nella legge 125/2013, come introdotto dal comma 213 dell'art. 1 della legge 27 dicembre 2013 n.
147 (cd. legge di stabilità 2014) secondo cui " al solo fine di consentire la proroga dei rapporti di
lavoro a tempo determinato fino al 31 dicembre 2014, non si applica la sanzione di cui alla lettera
d) del comma 26 dell'articolo 31 della legge 12 novembre 2011, n 183, e successive
modificazioni. Per l'anno 2014, permanendo il fabbisogno organizzativo e le comprovate
esigenze istituzionali volte ad assicurare i servizi gia' erogati, la proroga dei rapporti di lavoro
a tempo determinato, fermo quanto previsto nei periodi precedenti, puo' essere disposta in
deroga ai termini e vincoli di cui al comma 9 del presente articolo",
VISTA la Delibera di Giunta Municipale n. 21 del 3 marzo 2014: "Prosecuzione fino al 31/12/2014
n. 12 contratti di diritto privato a tempo determinato e parziale stipulati ai sensi della 1.r. 16/2006",
PRESO ATTO dell'art. 1 comma 268 delle Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e
pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2015) il quale dispone:
"Al comma 9-bis dell'articolo 4 del decreto-legge 31 agosto 2013, n. 101, convertito, con
modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125, e successive modificazioni, al quarto periodo, le
parole: «per l'anno 2013» sono sostituite dalle seguenti: «per l'anno 2014» e le parole: «fino al 31
dicembre 2014» sono sostituite dalle seguenti: «fino al 31 dicembre 2015» e, al quinto periodo, le
parole: «Per l'anno 2014» sono sostituite dalle seguenti: «Per l'anno 2015»",
DATO ATTO che ai fini di cui sopra occorre procedere ad un accurato lavoro istruttorio da parte
del competente ufficio al fine di verificare l'effettiva capacità assunzionale dell'ente in relazione e
nel pieno rispetto di tutti i vincoli legislativi di finanza pubblica e in vista della programmazione
triennale dei fabbisogni di personale;
CHE la prosecuzione dei contratti in questione è autorizzata da apposita norma della legislazione
statale, come sopra richiamata, nel pieno rispetto della competenza legislativa esclusiva dello Stato,
ai sensi dell'art. 117 Cost., in materia di disciplina dei rapporti di lavoro a tempo determinato (su
cui Corte cost. sent. 212/2012 e 277/2013);
VERIFICATO che tutti i soggetti titolari dei 12 contratti di diritto privato a tempo determinato e
parziale stipulati ai sensi della I.r. 16/2006 sono in atto utilizzati nell'espletamento di funzioni e
servizi fondamentali di questa amministrazione e che pertanto permane il fabbisogno organizzativo
e le esigenze istituzionali volte ad assicurare con continuità il mantenimento dei servizi già erogati;
RITENUTO pertanto disporre la perdurante efficacia e prosecuzione a far data dall'I gennaio 2015
e sino al 31 dicembre 2015 dei 12 contratti di lavoro a tempo determinato e parziale stipulati ai
sensi della 1.r. 16/2006 con i soggetti di cui all'elenco allegato alla presente deliberazione per
costituirne parte integrante e sostanziale;
DATO ATTO che l'eventuale prosecuzione dei superiori rapporti contrattuali oltre la data del
31/12/2014 potrà essere autorizzata previa deliberazione espressa di questo organo alle condizioni
e verificato il rispetto dei limiti e dei presupposti di cui ai commi 9 e 9bis dell'art. 4 del d.l.
101/2013, convertito con modificazioni dalla legge 125/2013, cosi come modificato dall'art. I
comma 268 delle Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato
(legge di stabilità 2015) coerentemente con la programmazione triennale del fabbisogno di
personale;
PRESO ATTO che l'art. 30, comma 6, della 1.r. 5/2014 ha abrogato a decorrere dall'I gennaio
2014 le norme recanti misure in favore dei lavoratori appartenenti al regime transitorio dei
lavoratori socialmente utili;
CHE al successivo comma 7 è stabilito che "Per compensare gli squilibri finanziari delle
autonomie locali derivanti dall'applicazione delle disposizioni di cui al comma 6, è istituito, presso
il Dipartimento regionale delle autonomie locali, un Fondo straordinario per la salvaguardia degli
equilibri di bilancio da ripartire con decreto dell'Assessore regionale per le autonomie locali e la
funzione pubblica, di concerto con lAssessore regionale per la famiglia, le politiche sociali e il
lavoro, previa intesa in sede di Conferenza Regione-Autonomie locali, tenendo anche conto, fermo
restando la dotazione complessiva delle risorse, del contributo già concesso per ogni singolo
lavoratore alla data del 31 dicembre 2013";
CHE , pertanto, con riguardo al finanziamento dei contratti in questione da parte della Regione
Siciliana è possibile prevedere un onere pari a quello sostenuto per l'anno 2013 allo stato attuale
non quantificabile in termini certi e assoluti in assenza di ulteriori indicazioni e istruzioni da parte
del competente Assessorato Regionale;
CONSIDERATO che ai sensi dell'abrogato art. 4 della l.r. 16/2006 il contributo erogato dalla
Regione, ai sensi dell'art. 12 della legge regionale n. 85/1995, per i contratti di diritto privato con
rapporto di lavoro a tempo parziale era pari al 90% per i comuni con popolazione fino a 15.000
abitanti, con assunzione a carico del bilancio comunale della restante quota pari al 10%;
CHE allo stato attuale l'onere conseguente a carico del bilancio comunale, in misura pari a quello
sostenuto nell'anno 2013, trova copertura nel corrispondente stanziamento del bilancio pluriennale
2014/2016, esercizio 2015;
RITENUTO tuttavia, riservarsi, mediante l'adozione di ulteriore atto deliberativo, successivamente
alla diramazione da parte del competente Assessorato Regionale delle necessarie indicazioni e
istruzioni per la richiesta di contributo la quantificazione e assunzione del corrispondente onere a
carico del bilancio comunale;
VISTO il d. Igs. 267/2000 e ss.nuniii
VISTO il vigente O.R.EE.LL.,
VISTO lo Statuto comunale;
ACQUISITI i pareri dei responsabili dei servizi resi ai sensi degli art. 53 e 55 della legge 142/90,
come recepita dalla I. r. n.48/91, art. I , comma 1, letti, l.r. 48/91, come integrato dall'art.12, l.r.
30/2000 e dell'art. 147 bis d.lgs. 267/2000;
-
CON voti unanimi favorevoli palesemente espressi;
PROPONE
Per i fatti e le motivazioni espresse in narrativa che qui si intendono integralmente riportati
• Di autorizzare, ai sensi dell'art. I comma 268 delle Disposizioni per la formazione del
bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2015) la perdurante efficacia e
prosecuzione a far data dall'I gennaio 2015 e sino al 31 dicembre 2015 dei 12 contratti di
lavoro a tempo determinato e parziale stipulati ai sensi della l.r. 16/2006 con i soggetti di cui
all'elenco allegato alla presente deliberazione per costituirne parte integrante e sostanziale;
• Di dare atto che l'onere conseguente a carico del bilancio comunale, in misura pari a quello
sostenuto nell'anno 2013, trova copertura nel corrispondente stanziamento del bilancio
pluriennale 2014/2016, esercizio 2015;
• Di dare atto che l'eventuale prosecuzione dei superiori rapporti contrattuali oltre la data del
31/12/2015 potrà essere autorizzata previa deliberazione espressa di questo organo alle
condizioni e verificato il rispetto dei limiti e dei presupposti di cui ai commi 9 e 9bis
dell'art. 4 del d.l. 101/2013 convertito con modificazioni dalla legge 125/2013, cosi come
modificato dall'art. I comma 268 della Legge di Stabilità dello Stato anno 2015,
coerentemente con la programmazione triennale del fabbisogno di personale;
• Di dare mandato al legale rappresentante del Comune di Ferla di inoltrare richiesta di
accreditamento delle somme relative alla quota a carico della Regione Siciliana secondo le
istruzioni e direttive che saranno impartite dal competente Assessorato Regionale;
• Di riservarsi a seguito della pubblicazione delle superiori istruzioni e direttive da parte del
competente Assessorato Regionale ogni eventuale modifica, revoca e/o e integrazione del
presente atto deliberativo;
• Di dichiarare, con separata unanime votazione, la presente deliberazione immediatamente
eseguibile ai sensi dell'art 12 comma 2, della I.r. 44/1991 stante l'urgenza di provvedere;
Il Responsabile del Settore Finanziario
io Dott. S. Sarpi
f
ELENCO LAVORATORI PROVENIENTI DAL BACINO DEI LAVORI SOCIALMENTE UTILI CONTRATTUALLVATI CON CONTRATTO DI LAVORO SUBORDINATO A T.D.
n
COGNOME
1) BELLOHORE
) MALIGNAGGI
3) BELLOHORE
4DI GIORGIO
5FAILLA
6GARHO
6CARRO
9GIUFFRIDA
1. IMPELLIZLERI
12MENTA
NOME
DATA INIZIALE
CONTRATTO
FONTE NORMATIVA DI CONTRA17UALIZZAZIONE
ORE
LAVORATIVE
ANGELO MICHELE 01/11/2001 L.H. 16/06 ILH. M/98'
01/11/2001
16/06 L.H. 85/95
SAN (0
01/01/2001
16/06 L.H. 85/95
GIUSEPPE
01/01/200/
L.H. 16/06 L.H. 85/95
GIUSEPPE
n01/e00(
L.H. 16/96 L.H. 8b/95
CESARE
L.K. 16/06 Lk. 85(95
01/01/200/
24
24
24
24
24
24
01/011200( L.R. 16106 LU, 85/95
01/011280f L.K. 16/96 LU. 85/95
01/011200L.K. 16/06 L.H. 85/95
. 6/06 'L.R. 8519b`
01!01/200/ L R 16/06 R 85195
24
24
SERGIO
ANNA MARIA
AN1ONINO
••
ELENA
24
24
CAT,
Al
AI
Cl
B1
131
BI
81
C1
B1
Ci
COMV9VE DI PERLA
npViarag rDrsrqJACvs.A
SETTORE FINANZIARIO
PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE
Oggetto: Presa d'atto dell'art. I comma 286 Legge di Stabilità dello Stato anno 2015 e
prosecuzione fino al 31/12/2015 n. 12 contratti di lavoro di diritto privato a tempo determinato e
parziale stipulati ai sensi della 1.r. 16/2006.
Parere del Responsabile del Settore in ordine alla regolarità tecnica
(art. 53, legge 142/1990 come recepito dalla IJ. 48/1991 e ss.mm.ii. e art. 147 bis, comma 1, d.lgs. 267/2000 come recepito
dall'art. 6 del Regolamento del Sistema dei controlli interni approvato con deliberazione del C.C. n. 22013)
•
Si esprime
parere FAVOREVOLE di regolarità tecnica attestante la correttezza e regolarità dell'azione
amministrativa.
o
Si esprime parere NON FAVOREVOLE per la motivazione di cui alla nota
prot.delche si allega.
Ferla,4
SPONSABILE SETTORE
5 itrr
Parere del Responsabile del Settore Finanziario in ordine alla regolarità contabile
(art. 53, legge 142/1990 come recepito dalla li. 48/1991 e ss.mm.ii. e art. 147 bis, comma I, d.lgs. 2672000)
Si esprime parere FAVOREVOLE di regolarità contabile.
o
Si esprime parere NON FAVOREVOLE per la motivazione di cui alla nota
prot. del che si allega.
o
Non dovuto in quanto l'atto non comporta impegno di spesa o diminuzione di entrata né riflessi diretti o
indiretti sulla situazione economico-finanziaria o sul patrimonio dell'Ente.
Feria,
2-1 (17,( 2 6 i L1
IL RESPONSAB?E
_ 5ETTTORE FINANZIARIO
l o5 SA-Rt‘r
i
Nia gramsci 13, 96010 — Terfa
7éC/fa . 0931/870136
'Web: www.comuneferla.sr.it - EmaiE [email protected]
CO24(1)9VE ERGA
<PROVINCIA DI SIRA COSA
Parere del Responsabile del Settore Finanziario in ordine alla regolarità contabile
(art. 53, legge 142/1990 come recepito dalla 1.r. 48/1991 e ss.mm.ii. e art. 147 bis, comma 1, d.lgs. 267/2000)
Atti produttivi di effetti diretti sulla situazione economico-patrimoniale
esprime parere FAVOREVOLE di regolarità contabile con attestazione della copertura finanziaria
come da prospetto allegato.
Si
-Si attesta, altresì, ai sensi dell'art. 9 del d.l. 78/2009, convertito nella I. 102/2009, il preventivo
accertamento della compatibilità del programma dei pagamenti conseguente al presente atto con le
regole di finanza pubblica.
o Si esprime parere NON FAVOREVOLE di regolarità contabile e non si appone l'attestazione della
copertura finanziaria, per la motivazione di cui alla nota prot. del che si
allega.
Ferla, 2-1/1 i 2t
...?SETTORE FINANZIARIO
IL RESFONSABM
Tc, S 54-R é(
ALLEGATO UNICO ALLA DELIBERAZIONE DELLA G C
n
Visto:l'Assessore delegato 20 5
del
ay
/(00/t■
II Segre o Comunale
ú-C11)
fro9
Via gramsci 13, 96010 — Terra
Tellfwe0931/870136
We6: www.comuneferksr.it - Emad [email protected]
CONIUt E Dw FERLA
PROVNCR RAGUSA
sa web sfittina
Si attesta che il presento a, y ■,. state p.r.r.a..(; , I
di questo Comune acce".sibiR :»,...:ibUr
C.
o .0 3,.%Tde i R Erik t r ti
:'''
r:,M2 ....
Om.4 5( ir
ubbi ic ,::
IDaTIa %Mem Municip,, k, tanta tadrricgroRtz.
IL SEGRETARIO COMUNALE
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
278 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content