SPQR SPORT - anno IV numero 7

2014 - anno IV - numero 7
w w w. s p q r s p o r t . i t
Testata di informazione
a diffusione gratuita
Luca Pancalli
Assessore alla qualità della vita,
sport e benessere
SPQRSPORT
Cento anni di sport
Era il 1914 quando i delegati delle federazioni
sportive nazionali, riuniti alla Camera dei Deputati,
redassero ed approvarono lo statuto del CONI,
eleggendo il suo primo Presidente, il marchese Carlo
Compans de Brichanteau de Challant. Da parte mia,
era desiderato e doveroso l’omaggio al CONI grazie
al quale lo sport ha scritto pagine importanti, molte
della quali proprio a Roma. Un evento su tutti, i Giochi
Olimpici del 1960, organizzati in concomitanza, per
la prima volta in assoluto, con i Giochi Paralimpici
Estivi. E forse non è un caso che il Sindaco Marino
abbia voluto celebrare questa ricorrenza ricevendo
in Campidoglio i campioni paralimpici. Ma al di là
degli appuntamenti istituzionali, il vero coinvolgimento
del territorio alla festa è avvenuto con il “Game
Open”: l’area del Foro ha accolto una festa dello
sport aperta a tutti. Grazie alla collaborazione delle
federazioni, degli enti di promozione e di varie onlus,
il complesso monumentale si è trasformato in un
“parco giochi”. Un pullulare di giovani e meno
giovani che si sono cimentati nelle tante discipline
rese fruibili gratuitamente. Da Assessore alla qualità
della vita, sport e benessere non posso che augurarmi
che una simile festa dello sport possa diventare
un appuntamento fisso nel calendario e che trovi
ospitalità in ogni Municipio, colorando, almeno una
volta l’anno, la città di sport.
Un pensiero anche per il giornale che avete tra le
mani, giunto al suo secondo numero. Si tratta di un
esperimento unico nel suo genere: quel che cerchiamo
di fare, perché di questo a nostro avviso c’è bisogno, è
un freepress con fortissima vocazione di servizio con
un item chiaro legato alla promozione e alla cultura
dello sport e della sana qualità della vita. Sarà un
prodotto lontano dalle logiche autoreferenziali degli
house organ. Nel tempo scriveremo quel che siamo
riusciti a fare ma anche quel che non riusciremo a
fare. Senza temere critica e giudizio che, se posti
senza malafede, aiutano solo a capire e a crescere.
Sono convinto che la buona amministrazione si possa
fare solo con l’aiuto di tutti, anche e soprattutto dei
cittadini che, in tempi di spiccata antipolitica, vogliono
chiarezza di programmi e verità di bilancio. Noi ci
proveremo...
storia
La nostra
Il “compleanno” del CONI è l’occasione per rendere omaggio alla storia dello sport, entrata a
Roma attraverso la breccia di Porta Pia. Prima,
nello Stato pontificio, di attività sportiva s’intravvedeva appena qualche ombra. Poi sono arrivati
bersaglieri e al loro seguito le prime discipline:
ginnastica, tiro a segno, scherma. Poi, si fece largo Padre Tevere accogliendo sulle sue rive la gioventù del popolo. Là, iniziò il nuoto e canottaggio
e, al di sopra delle sponde, il podismo ed il calcio.
La carta della qualità
dei servizi… sportivi
I Municipi a portata di mano
A
nche nello sport è arrivata la carta della qualità dei servizi. Il Dipartimento Sport e Qualità della
Vita in collaborazione con il
Dipartimento Comunicazione e gli uffici dello sport dei
15 Municipi di Roma Capitale,
dopo un attento e proficuo la-
voro, hanno prodotto questo
importante strumento con lo
scopo di assicurare, mediante
lo sviluppo di standard di qualità, la massima trasparenza
nei confronti dei cittadini-utenti. La carta, è un “patto” tra
Amministrazione e Cittadini
che risponde all’esigenza di
fissare principi e regole nel
rapporto tra la prima che eroga servizi e i secondi che ne
usufruiscono.
I principi fondamentali della
carta, sono: Uguaglianza; Imparzialità; Continuità; Partecipazione; Chiarezza e Trasparenza; Efficacia ed Efficienza.
Saverio Fagiani
ww
ww.
w w.
s psqprq
srpsopro
tr
. itt. i t
11
dossier
Un’altra ciclabile
nel cuore di Roma
L
a capitale conta oggi circa 130 km di percorsi ciclabili su strada e 118 km
di percorsi nel verde. Gli ultimi
cinque chilometri di pista, per
un totale di 6 ettari di superficie, sono quelli che riguardano la nuova ciclopedonale
di Monte Mario, inaugurata
il 14 giugno scorso alla presenza, tra gli altri, del sindaco di Roma, Ignazio Marino,
e dell’Assessore alla Mobilità
e ai Trasporti, Guido Improta,
il cui assessorato ha lavorato alacremente al progetto
accanto al Municipio XIV del
Presidente Valerio Barletta.
Il percorso collega Monte Mario a Monte Ciocci, incrociando quattro stazioni (Appiano,
Balduina, Gemelli e Monte
Mario) con dieci accessi integrati alle strade di mobilità
tradizionale. Il parco lineare,
realizzato da Rete ferroviaria italiana - gruppo Fs - sul
vecchio tracciato della linea
metropolitana Roma-Viterbo,
rivoluziona tutto il sistema di
viabilità del quadrante nord-ovest che quindi da ora ha non
solo pista ciclopedonale, ma
anche aree attrezzate per i
bambini con tre spazi gioco,
una pista di pattinaggio, otto
fontanelle lungo il percorso e
oltre cento panchine.
«Grazie a questa ciclabile
straordinaria – ha commentato il Sindaco Marino – una
persona che abita a Torrevecchia può spostarsi in
bici e raggiungere quattro
stazioni della rete ferroviaria. Insomma una mobilità
alternativa, nuovo modo di
spostarsi attraverso la nostra
Paolo Ciabatti
città in modo che faccia bene anche alla nostra salute.
Allungheremo questa dorsale fino a San Pietro in modo
tale che la mobilità a Roma
migliori utilizzando il treno,
l’autobus e il tram. È solo l’inizio di quello che abbiamo
promesso con il piano della
nuova mobilità».
Ma la rivoluzione delle due
ruote non si ferma alla pista
ciclabile. Proprio nel giorno dell’inaugurazione della ciclopedonale di Monte
Ciocci, il sindaco Marino e
l’Assessore alla Mobilità Improta hanno annunciato che
Atac diventa ‘bike friendly’.
Dal 1° agosto, infatti, è stato
consentito l’accesso a bordo
con le biciclette su 17 linee
di superficie dell’azienda. 5
tram e 12 bus, riconoscibili
dal pittogramma di una bicicletta rossa su fondo bianco,
progressivamente
inserito
sulle fermate delle linee e
nelle mappe delle linee Atac.
Nel dettaglio, le linee interessate saranno: 83, 412, 673,
715, 7732, 983, 543, 232, e
l’intervista a guido improta, assessore ai trasporti e alla mobilitÀ
Ecco come cambia Roma, città Bike-friendly
Duecentoquarantacinque km di ciclabili su grandi assi viari e 564 interni
ai quartieri. 2700 i posti bici nei nodi di scambio e 9000 nelle scuole:
ecco gli obiettivi dell’Amministrazione in tema di ciclabilità
«Con il nuovo Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU),
l’Amministrazione Capitolina
si è prefissata l’obiettivo di incrementare notevolmente, in 5
anni, gli spostamenti in bicicletta: dall’attuale 0.6% al 4% e fino
al 10% nel centro storico»: è
con queste parole che l’Assessore alla Mobilità e ai Trasporti
di Roma Capitale, Guido Improta, annuncia il piano ambizioso e l’interesse che la Giunta
Capitolina riserva ai ciclisti e
alla bicicletta come modalità di
trasporto sostenibile.
chi È
Guido Improtà è Assessore alla Mobilità e ai Trasporti di Roma Capitale. È stato sottosegretario
alle Infrastrutture e ai Trasporti nel Governo Monti.
SPQR SPORT
Direttore Responsabile
Fabio Argentini
Edito da Alfacomunicazione Srl
Via del Giuba, 9 - 00199 Roma
Amministratore
Alberto Brunella
[email protected]
[email protected]
[email protected]
Stampa Stab. Tip. Ugo Quintily - Roma
2
Il supporto di Atac per una
città “bike-friendly”. «La città
di Roma – prosegue Improta sconta un forte ritardo nell’utilizzo della bicicletta, ma buone
potenzialità soprattutto nell’uso
intermodale con i mezzi pubblici. In questo senso, dal 1° ago-
Ass. alla Qualità della vita, sport e benessere
Luca Pancalli
Referente per l’Ass. alla Qualità della vita,
sport e benessere
Annamaria Cerilli
[email protected]
Direttore Dipartimento Sport - Daniele D’Andrea
Referente per il Dpt Sport
Ufficio Comunicazione
Saverio Fagiani
Hanno collaborato
Fabio Camponeschi, Andrea Casu, Annamaria Cerilli,
Paolo Ciabatti, Daniele De Luca, Filomena di Gennaro,
Saverio Fagiani, Michele V. Martinetti, Eleonora Massari,
Q-Team Ufficio Qualità della vita, Vincenzo Ricciardi,
Daniela Salvia, Gianluca Scarlata, Annalisa Spadoni,
Manuela Valente
sto scorso Atac, per agevolare
i clienti che intendono utilizzare
la bicicletta in combinazione
con i mezzi di trasporto pubblico, ha aumentato a 9 le linee di
autobus dove è possibile salire
a bordo con la propria bici, aggiungendo anche 6 linee tram.
Sono state ampliate, inoltre, le
finestre orarie per il trasporto
delle bici all´interno della metropolitana e della ferrovia Roma-Lido».
La mobilità ciclabile sembra
essere proprio una priorità.
A confermare l’importanza
attribuita dall’attuale Amministrazione alla mobilità ciclabile, il Piano Generale del
Traffico Urbano approvato in
Giunta che aggiorna il Piano
Quadro della Ciclabilità «Tra le
misure previste nel PQC figurano una rete ciclabile ‘principale’
Photo partner Getty Images
Ufficio fotografico Campidoglio
Stefano Bertozzi, Marco Catani, Francesca Di Majo,
Francesco Mazza, Claudio Papi, Claudio Valletti.
Referenti dei Municipi
Municipio I: Salvatore Servidio
Municipio II: Eleonora Venneri
Municipio III: Federica Rampini
Municipio IV: M. Antonietta Boccia - M. Cinzia Faiella
Municipio V: Aurora Aglietti
Municipio VI: Vittorio Alveti
Municipio VII: Silvia Natali
Municipio VIII: Maurizio Pizzi
Municipio IX: Giampiero Fazzi
Municipio X: M. Luisa Di Bacco
Municipio XI: Antonio Crea
Municipio XII: Anna Vespa
Municipio XIII: Maria Falato
Municipio XIV: Paola Belluscio
w w w. s p q r s p o r t . i t
L’FSC® è un’organizzazione indipendente non governativa e senza
scopo di lucro creata per promuovere la gestione
responsabile delle
foreste mondiali.
Fornisce standard,
assicurazione del marchio e servizi di
accreditamento per società e organismi
interessati alla gestione responsabile
delle risorse forestali. I prodotti con certificazione FSC® sono certificati in modo
indipendente per garantire ai clienti che
provengono da foreste gestite in maniera
tale da rispettare le esigenze sociali, economiche e ambientali delle generazioni
attuali e future.
(sui grandi assi viari) di 245 Km
e una rete ciclabile ‘locale’ (interna ai quartieri) di 564 Km, la
realizzazione di 2700 posti-bici
nei nodi di scambio e 9000 posti-bici nelle scuole: tra questi,
sono stati già finanziati e in via
di progettazione definitiva 1000
posti bici nei nodi di scambio e
2500 nelle scuole».
Quali i progetti realizzati in
questo primo anno di attività? «È stata inaugurata la pista
di Monte Mario-Monte Ciocci,
è stata chiusa la progettazione
definitiva della Pista Nomentana e pubblicato il bando per
l’avvio del servizio di Bike-sharing a pedalata assistita.
Sono in via di progettazione
definitiva, inoltre, circa 25 km
di bikeline (infrastrutture ciclabili leggere) distribuite su tutta
la città».
la copertina di spqr sport
2014 - anno IV - numero 7
w w w. s p q r s p o r t . i t
Testata di informazione
a diffusione gratuita
On. Luca Pancalli
Assessore alla Qualità della vita,
sport e benessere
SPQRSPORT
Cento anni di sport
Era il 1914 quando i delegati delle federazioni
sportive nazionali, riuniti alla Camera dei Deputati,
redassero ed approvarono lo statuto del CONI,
eleggendo il suo primo Presidente, il marchese Carlo
Compans de Brichanteau de Challant. Da parte mia,
era desiderato e doveroso l’omaggio al CONI grazie
al quale lo sport ha scritto pagine importanti, molte
della quali proprio a Roma. Un evento su tutti, i Giochi
Olimpici del 1960, organizzati in concomitanza, per
la prima volta in assoluto, con i Giochi Paralimpici
Estivi. E forse non è un caso che il Sindaco Marino
abbia voluto celebrare questa ricorrenza ricevendo
in Campidoglio i campioni paralimpici. Ma al di là
degli appuntamenti istituzionali, il vero coinvolgimento
del territorio alla festa è avvenuto con il “Game
Open”: l’area del Foro ha accolto una festa dello
sport aperta a tutti. Grazie alla collaborazione delle
federazioni, degli enti di promozione e di varie onlus,
il complesso monumentale si è trasformato in un
“parco giochi”. Un pullulare di giovani e meno
giovani che si sono cimentati nelle tante discipline
rese fruibili gratuitamente. Da Assessore alla Qualità
della vita, sport e benessere non posso che augurarmi
che una simile festa dello sport possa diventare
un appuntamento fisso nel calendario e che trovi
ospitalità in ogni Municipio, colorando, almeno una
volta l’anno, la città di sport.
Un pensiero anche per il giornale che avete tra le
mani, giunto al suo secondo numero. Si tratta di un
esperimento unico nel suo genere: quel che cerchiamo
di fare, perché di questo a nostro avviso c’è bisogno, è
un freepress con fortissima vocazione di servizio con
un item chiaro legato alla promozione e alla cultura
dello sport e della sana qualità della vita. Sarà un
prodotto lontano dalle logiche autoreferenziali degli
house organ. Nel tempo scriveremo quel che siamo
riusciti a fare ma anche quel che non riusciremo a
fare. Senza temere critica e giudizio che, se posti
senza malafede, aiutano solo a capire e a crescere.
Sono convinto che la buona amministrazione si possa
fare solo con l’aiuto di tutti, anche e soprattutto dei
cittadini che, in tempi di spiccata antipolitica, vogliono
chiarezza di programmi e verità di bilancio. Noi ci
proveremo...
Cento anni di
sport con il CONI
protagonista
storIa
La nostra
Il “compleanno” del CONI è l’occasione per rendere omaggio alla storia dello sport, entrata a
Roma attraverso la breccia di Porta Pia. Prima,
nello Stato pontificio, di attività sportiva s’intravvedeva appena qualche ombra. Poi sono arrivati
bersaglieri e al loro seguito le prime discipline:
ginnastica, tiro a segno, scherma. Poi, si fece largo Padre Tevere accogliendo sulle sue rive la gioventù del popolo. Là, iniziò il nuoto e canottaggio
e, al di sopra delle sponde, il podismo ed il calcio.
La carta della qualità
dei servizi… sportivi
Il tuo Municipio… a portata di mano
a
nche nello sport è arrivata la carta della qualità dei servizi. Il Dipartimento Sport e Qualità della
Vita in collaborazione con il
Dipartimento Comunicazione e gli uffici dello sport dei
15 Municipi di Roma Capitale,
dopo un attento e proficuo la-
voro, hanno prodotto questo
importante strumento con lo
scopo di assicurare, mediante
lo sviluppo di standard di qualità, la massima trasparenza
nei confronti dei cittadini-utenti. La carta, è un “patto” tra
Amministrazione e Cittadini
che risponde all’esigenza di
fissare principi e regole nel
rapporto tra la prima che eroga servizi e i secondi che ne
usufruiscono.
I principi fondamentali della
carta, sono: Uguaglianza; Imparzialità; Continuità; Partecipazione; Chiarezza e Trasparenza; Efficacia ed Efficienza.
Saverio Fagiani
ww
ww.
w w.
s psqprq
srpsopro
tr
. itt. i t
11
Diffusione. Il giornale che tratta di sport a Roma
e di qualità della vita, è distribuito non solo nei
luoghi dove si pratica attività fisica, ma anche in
punti di diffusione laici nei 15 municipi dove più
forte è l’esigenza di promuovere sani stili di vita.
Per conoscere la distribuzione, si può visitare il
sito www.spqrsport.it o contattare l’Assessorato
alla mail: [email protected]
il nuovo percorso da Monte Mario a monte dei ciocci
Da Monte mario a monte dei ciocci
Roma a misura di cittadino: è un sogno
in una città soffocata dal traffico e dal cemento? La sfida è partita e uno dei punti
di partenza è proprio la ciclopedonalità.
lunghezza percorso: 5 chilometri
punti di accesso: 10 accessi integrati alle strade di
mobiltà tradizionale
stazioni: Appiano, Balduina, Gemelli e Monte Mario
aree verdi nel percorso: presente un parco lineare,
la 118, 120 e 180. Queste ultime due saranno accessibili
solo nei giorni festivi. Le altre
dieci saranno disponibili anche nei feriali, ma solo negli
orari 10-12 e 20-fine servizio.
I tram interessati sono quelli
a piano ribassato: 2, 14, 5,
19, 8: anche qui per le prime
quattro si potrà salire negli
orari 10-12 e 20-fine servizio.
Sull’8 accesso venerdì e sabato dalle 20 a termine servizio. Estesi, inoltre, gli orari di
accessibilità su metro A e B
e Roma-Lido. Sulla metropolitana bici a bordo nei giorni
feriali dalle 10 alle 12 e dalle
20 a fine servizio. Ad agosto
accesso consentito tutti i
giorni per tutta la durata del
servizio.
Sulla Roma-Lido, invece,
nei feriali dalle 10.30 alle 13
e dalle 14.30 a fine servizio
in periodo non scolastico,
in direzione Roma. Sempre
nei feriali, ma in direzione di
Ostia, da inizio servizio alle
12.30 e dalle 20 a fine servizio.
L’accessibilità delle bici sarà
consentita per l’intera giornata, nei festivi e nei mesi di
agosto.
IL BIKE SHARING
ELETTRICO
Riparte il bike sharing a Roma. Da novembre in sei stalli
centrali della città sarà avviato il nuovo servizio con
biciclette a pedalata assistita. Le nuove biciclette, che
saranno circa 100, saranno
messe in sei stalli: piazza
San Silvestro, piazza Venezia, piazza Barberini, piazza
dell’Oro, piazzale Flaminio
e piazza Cavour. Le nuove
ciclostazioni saranno realizzate in massima parte sugli
stalli già esistenti al fine di
ridurre i problemi per scavi e
sottoservizi. «Il servizio viene
finanziato con i proventi del
car sharing e la partenza è
prevista a novembre proprio
per utilizzare i fondi che per
allora saranno resi disponibili. Dopo la fase sperimentale
ci aspettiamo una crescita
veloce del servizio»: questo il
commento del sindaco Ignazio Marino. Le bici avranno
una nuova forma facilmente
riconoscibile, saranno leggere e robuste e dotate di una
batteria di ultima generazione e di un sistema di trazione
leggero e innovativo.
3 spazi gioco per bambini, 1 pista di pattinaggio, 8 fontanelle e, lungo il percorso, oltre 100 panchine.
Il Sindaco Marino nel giorno dell’inaugurazione
della pista di Monte Mario
Tutti i percorsi della Capitale
L’appuntamento di servizio
su SPQR SPORT
Da questo numero abbiamo cominciato a raccontare le piste ciclabili presenti nella Capitale. Una
delle rubriche che testimonia lo spirito di servizio di
questa testata che si pone come obiettivo quelli di
aiutare il cittadino a sviluppare migliori stili di vita.
Di seguito, l’elenco delle principali
piste ciclabili presenti sul territorio
capitolino con la relativa lunghezza
del percorso:
Anagnina - Tor Vergata - Tor Bella
Monaca (Km 12,362)
Casal Palocco (Km 7,059)
Don Bosco (Km 1,660)
Dorsale Aniene (Km 9,450)
Dorsale Colombo (Km 9,268)
Dorsale Litorale Ostia (Km 2,670)
Dorsale Tevere (Km 32,666)
Dragoncello (Km 7,193)
Fratelli Wright (Km 0,765)
Frattini (Km 1,072)
Monte Mario (Km 4,539)
Nocera Umbra - Furio Camillo (Km
1,099)
Palmiro Togliatti (Km 5,516)
Parco Santa Maria della Pietà (Km
1,021)
Parco Tor Tre Teste (Km 3,219)
Parco degli Acquedotti (Km 4,123)
Parco della Caffarella (Km 5,463)
Parco di Auguzzano (Km 3,291)
Parco di Castel Fusano (Km 13,80)
Parco di Decima Malafede (Km
27, 036)
Parco di Tor Fiscale (Km 1,537)
Pisana (Km 1,378)
Polo Tecnologico (Km 0,711)
Ponte Risorgimento-Villa Borghese-Villa Ada (Km 3,146)
Prati (Km 2,955)
Riserva Naturale della Marcigliana
(Km 15,029)
Riserva Naturale della Tenuta dei
Massimi (Km 1,237)
Romanina (Km 1,245)
Saline (Km 1,452)
Subdorsale Litorale Tevere (Km
5,677)
Torrino Nord (Km 1,218)
Via Appia Antica (Km 15,912)
Via di Grotta Perfetta (Km 1,734)
Villa Ada (Km 7,693)
Villa Doria Panphilj (Km 10,769)
L’elenco, in costante aggiornamento, è consultabile su http://rsm.maps.arcgis.com/apps/Viewer/index.html?appid=87685721f94543dea891e59629ba69c0
w w w. s p q r s p o r t . i t
3
Le regole per capire il governo dello sport a Roma
faq Le regole dello Sport
Per la trasparenza della Pubblica Amministrazione
Non sempre il cittadino conosce le “regole del gioco”. Con questa rubrica, che tornerà ogni numero, il Palazzo, spesso così lontano dalla
gente, proverà a scendere “in campo“ e mostrare le dinamiche che
regolano il rapporto tra i cittadini e il governo dello sport capitolino.
Numero dopo numero, per la gente, tra la gente, proveremo a spiegare come si ottiene un patrocinio, come si partecipa a un bando o
anche come si realizza un giornale proprio come SPQR SPORT.
?
Come diventare concessionario di un
Impianto di proprietà di Roma Capitale?
Roma Capitale affida in concessione gli impianti sportivi di proprietà
capitolina tramite procedura concorsuale ad evidenza pubblica.
L’Ufficio Gestione Impianti del Dipartimento Sport, in occasione di nuove acquisizioni o di rientro in possesso di immobili a vocazione sportiva, provvede tramite web ed albo pretorio, a rendere pubblica la volontà dell’Amministrazione di procedere all’assegnazione in concessione.
Tali affidamenti in concessione possono avere ad oggetto la gestione di
un impianto già realizzato ovvero la realizzazione e successiva gestione di un nuovo compendio sportivo. Le domande, pervenute
entro i termini di volta in volta indicati nel bando di gara,
sono esaminate da una Commissione tecnica appositamente istituita la quale, verificato il possesso dei
requisiti dei singoli concorrenti e stimata la qualità delle proposte presentate, redige una graduatoria conclusiva in base al possesso delle
competenze richieste ed ai criteri valutativi
enunciati nell’Avviso Pubblico.
La durata di tale procedura selettiva è variabile e proporzionale al numero delle
domande pervenute. Il periodo concessorio è stabilito in anni 6, suscettibili di
eventuali prolungamenti la cui durata è
rapportata all’entità dell’investimento effettuato per interventi di manutenzione.
?
Come si ottiene
un patrocinio per
una manifestazione
sportiva?
Per ottenere il patrocinio di una manifestazione di carattere sportivo è necessario inviare
richiesta all’Assessorato alla Qualità della Vita,
Sport e Benessere. La richiesta deve essere redatta su carta intestata del
soggetto richiedente, è necessario specificare il nominativo
ed il recapito telefonico di un
referente dell’iniziativa nonché allegare copia dell’atto
costitutivo e dello statuto
dell’associazione
richiedente, inoltre copia del
documento d’identità del
Saverio Fagiani
In questo numero.
Come si diventa concessionari? Come
si ottiene un patrocinio? E come
richiedere materiale tecnico per una
manifestazione? Tutte le risposte, in
una nuova rubrica a puntate...
Legale rappresentante.
All’interno della richiesta è opportuno inserire una breve descrizione
dettagliata dell’iniziativa per la quale si richiede il patrocinio, specificando le date e il luogo, inoltre specificare se l’istanza di patrocinio è stata
richiesta ad altre Istituzioni o altri uffici di Roma Capitale.
La richiesta di patrocinio deve essere indirizzata a:
Roma Capitale - Assessorato alla Qualità della Vita, Sport e Benessere
Via Capitan Bavastro, 94 - 00154 Roma
Oppure: consegnata a mano presso il protocollo del Dipartimento Sport
e Qualità della Vita, via Capitan Bavastro, 94 - 00154 Roma ( 5° piano).
?
Come si partecipa agli avvisi pubblici
emanati dal Dipartimento Sport?
?
Come si richiede il contributo all’Amministrazione Capitolina per l’attività sportiva
annuale della Società Sportiva?
Le modalità di partecipazione agli Avvisi Pubblici emanati dal Dipartimento Sport e Qualità della Vita sono indicati dall’art.4 capo 2 del
Regolamento di Promozione Sportiva – Deliberazione C.C. n.264 del
22/12/2003 e Deliberazione C.C. n.247/2005, iniziative e progetti programmati di Roma Capitale e dall’art 6 del Regolamento di Promozione Sportiva – Deliberazione C.C. n.264 del 22/12/2003 e Deliberazione
C.C. n.247/2005, iniziative e progetti tesi a sviluppare particolari temi,
proposti dall’Amministrazione Capitolina che uniscono al momento
sportivo, altri aspetti della vita sociale,culturale e ambientale della città
con particolare riferimento alle persone diversamente abili, allo sport
per la terza età ed allo sport quale veicolo di integrazione interculturale
e interetnica.
Possono presentare la propria candidatura le Federazioni Sportive, gli
Enti di Promozione Sportiva e le Società Sportive.
Gli avvisi pubblici, emanati dal Dipartimento Sport e Qualità della Vita
sono consultabili:
- all’albo pretorio;
- su questo sito web nella sezione “Bandi e Avvisi”;
- presso l’Ufficio Promozione Sportiva, 5° piano, Via Capitan Bavastro
94 – Roma 00154;
- presso i Municipi
Le modalità di richiesta di accesso ai contributi per l’attività annuale alle
Associazioni e Società Sportive senza scopo di lucro aventi una propria
sede nel territorio di Roma Capitale sono previste dagli artt.8,9,10,11 e
12 del Regolamento di Promozione Sportiva – Deliberazione C.C. n.264
del 22/12/2003 e Deliberazione C.C. n.247/2005.
L’avviso emanato dal Dipartimento Sport e Qualità della Vita è consultabile:
- all’albo pretorio;
- su questo sito web nella sezione “Bandi e Avvisi”;
- presso l’Ufficio Promozione Sportiva, 5° piano, Via Capitan
Bavastro 94- Roma 00154;
- presso i Municipi
?
Come richiedere il materiale per le premiazioni sportive?
Per richiedere materiale per le premiazioni di Roma Capitale per una
manifestazione di carattere sportivo che si svolge è necessario inviare
richiesta al Dipartimento Sport e Qualità della Vita.
La richiesta deve essere redatta su carta intestata del soggetto richiedente, tutti i recapiti devono essere ben visibili e facilmente reperibili.
w w w. s p q r s p o r t . i t
Deve inoltre essere specificato il nominativo ed il recapito telefonico
di una persona referente dell’iniziativa. All’interno della richiesta è opportuno inserire una breve descrizione del soggetto richiedente e una
descrizione dettagliata dell’iniziativa per la quale si richiede il materiale
per le premiazioni specificando bene date e luogo.
La richiesta di materiale per le premiazioni deve essere indirizzata a:
Roma Capitale
Dipartimento Sport e Qualità della Vita.
Via Capitan Bavastro, 94 - 00154 Roma
Fax 06/671070357
Con almeno due settimane di anticipo rispetto alla data dell’evento.
L’erogazione e la quantità di materiale per le premiazioni sono vincolate alla validità della richiesta, alla giacenza di magazzino dell’Ufficio
Economato ed alla valenza dell’iniziativa.
La richiesta può essere effettuata in qualsiasi momento dell’anno.
?
Come si richiede il sostegno finanziario
per eventi di alto livello agonistico?
Per quanto riguarda le manifestazioni che per le loro caratteristiche,
per il loro rilievo tecnico-sportivo sia agonistico che aggregativo, per
la loro oramai consolidata ricorrenza, che ne fa un appuntamento di
alto livello nella vita della città e che possono essere definite “grandi
eventi” e iniziative relative a prove di campionato italiano, europeo e
mondiale, nonché prove e manifestazioni di alto livello internazionale, si
fa riferimento al capo 2 dell’art. 5, per iniziative e progetti di particolare
rilievo, proposti da associazioni e società sportive che siano di interesse
dell’Amministrazione Capitolina all’art. 7 del Regolamento di Promozione Sportiva – Deliberazione C.C. n.264 del 22/12/2003 e Deliberazione
C.C. n.247/2005
?
Come richiedere la fornitura di
materiale tecnico–sportivo?
Per richiedere materiale tecnico - sportivo di Roma Capitale per una
manifestazione di carattere sportivo o per l’attività sportiva che si svolge
è necessario inviare richiesta al Dipartimento Sport e Qualità della Vita.
La richiesta deve essere redatta su carta intestata del soggetto richiedente, tutti i recapiti devono essere ben visibili e facilmente reperibili.
Deve inoltre essere specificato il nominativo ed il recapito telefonico di
una persona referente dell’iniziativa.
All’interno della richiesta è opportuno inserire una breve descrizione del
soggetto richiedente e una descrizione dettagliata dell’iniziativa per la
quale si richiede il materiale tecnico - sportivo specificando bene date e
luogo oppure, in alternativa, l’utilizzo che se ne intende fare durantre lo
svolgimento delle attività del soggetto richiedente.
La richiesta di materiale tecnico - sportivo deve essere indirizzata a:
Roma Capitale
Dipartimento Sport e Qualità della Vita
Via Capitan Bavastro, 94 - 00154 Roma Fax 06/671070357
L’erogazione di materiale tecnico - sportivo e la quantità sono vincolate
alla validità della richiesta, alla giacenza di magazzino dell’Ufficio Economato ed alla valenza dell’iniziativa..
La richiesta può essere effettuata in qualsiasi momento dell’anno.
Per maggiori approfondimenti sulla materia: www.comune.roma.it (STRUTTURA ORGANIZZATIVA/DPT SPORT)
w w w. s p q r s p o r t . i t
5
stili di vita.
qualità e
benessere
per i meno
giovani
Q-Team Ufficio Qualità della vita
Sport e sani stili
di vita, aiutano
a prevenire
invecchiamento e
malattie. Ecco
le regole per vivere
a lungo e bene
La popolazione
in italia
vita attiva. anche dopo
i sessantacinque
L’
adozione di stili di vita sani nella Terza
Età è un tema estremamente attuale
e di altissimo interesse, elemento
decisivo per soddisfare il crescente desiderio della popolazione over 65 di avere una vita
attiva e ricca di impegni, progetti e relazioni.
È anche strumento indispensabile per ridurre la diffusione di patologie cronico-degenerative che non solo gravano pesantemente
sui costi del Servizio Sanitario Nazionale,
ma che incidono negativamente sulla qualità
della vita degli over 65 e delle loro famiglie.
Ed è per questo che nel nostro Paese - il secondo al mondo per numero di anziani, e con
un trend in costante crescita - il rapporto tra
stili di vita e Terza Età assume un’importanza
cruciale. Partendo da queste premesse, l’Università Popolare Vitattiva ha organizzato,
con il patrocinio dell’Assessorato Qualità della Vita, Sport e Benessere di Roma Capitale,
un’iniziativa dedicata al benessere, alla prevenzione e alla salute per la qualità della vita
ad ogni età. “Stili di Vitattiva”, questo il titolo
della manifestazione che si è svolta sabato 28
giugno, ha visto la partecipazione, “attiva” di
oltre 1000 cittadini “over” che, da tutti i municipi della Capitale, hanno raggiunto l’impianto
comunale Fitage di via G.Ventura 60, per una
L’analisi della struttura di una popolazione considera tre fasce di età: giovani 0-14 anni, adulti 15-64 anni e anziani 65 anni ed oltre. In base alle
diverse proporzioni fra tali fasce di età, la struttura di una popolazione
viene definita di tipo progressiva, stazionaria o regressiva a seconda che
la popolazione giovane sia maggiore, equivalente o minore di quella anziana. Dal grafico si può notare un aumento della popolazione over 65,
ed è per questo che nel nostro Paese, il secondo al mondo per numero di
anziani, e con un trend in costante crescita, il rapporto tra stili di vita e
Terza Età assume un’importanza cruciale.
L’invecchiamento demografico è un fenomeno sempre più consistente
che incide anche sul processo economico: esso ha ricadute sulla spesa
pubblica. L’anziano rappresenta una potenziale risorsa e non va considerato il destinatario di interventi assistenziali.
Nell’ambito di studi europei, i fattori che sono stati considerati determinanti per la promozione di un invecchiamento sano sono per la maggior
parte, fattori di ampia portata, che interagiscono fra loro. Si è potuta ottenere una significativa diminuzione nel tasso di mortalità e un miglioramento nella funzionalità dell’organismo nei casi in cui gli anziani hanno
adottato uno stile di vita più sano per quanto riguarda le abitudini alimentari, l’attività fisica e il consumo di tabacco e di alcolici.
Struttura per età della popolazione
6
giornata ricca di attività. Lo splendido scenario della Pineta Sacchetti ha fatto da cornice
ad esibizioni di gruppi di ginnastica e di ballo
dei Centri Sociali Anziani, alternati a circuiti di
cardiofitness e percorsi di walking, acquagym,
dibattiti sul tema…
Ma “Stili di Vitattiva”, significa anche esercitare la mente, e così la giornata è stata l’occasione per promuovere le attività culturali dei
Centri, come “Centenari si diventa”, un laboratorio teatrale con musica dal vivo e ballo,
seguito da un seminario dedicato ai problemi
connessi all’Alzheimer.
«Stili di Vitattiva è una dimostrazione di come
sia possibile dare risposte a tutte le problematiche del “popolo over”, mettendone in luce le potenzialità», - ha dichiarato il Patron di
Vitattiva Alfonso Rossi.
«Il coinvolgimento di realtà organizzate come
i Centri Sociali Anziani e di semplici cittadini
è servito a dimostrare quanto i temi “stili di
vita” e “qualità della vita” siano presenti nelle aspettative della popolazione romana». Il
taglio del nastro è stato effettuato dall’Assessore alla qualità della vita, sport e benessere
di Roma Capitale Luca Pancalli che, dopo aver
visitato il centro, è intervenuto all’incontro
“Sport a ogni età”.
w w w. s p q r s p o r t . i t
vip
l’intervista a
max giusti
Conduttore, showman e imitatore puntuale di
tanti personaggi. Con la passione per il tennis...
È sportivo il caratterista
degli sportivi
I
l tennis è la sua passione. Per questo ha
preso in gestione un piccolo circolo, il Villa
Pamphili Sporting Club, del quale è presidente e finanziatore. Non si paga la quota
sociale, solo il campo. Un gruppo umano
con forte connotazione sociale: 100 bambini, 50 adulti e 20 ragazzi in accademia, alcuni
dei quali aiutati anche economicamente. Un
container come spogliatoi, la palestra in prestito dal vicino albergo e tanta passione. «Ho
scelto risorse umane valide ed i ragazzi, così,
possono essere seguiti al meglio. Abbiamo
una scuola i cui ragazzi disputano i campionati regionali Under 14, i più ambiti perché
in quell’età si cominciano a scoprire i futuri
campioni. Con il nostro lavoro accogliamo
anche ragazzi che non potrebbero andare
avanti con le proporie disponibilità eeconomiche. Tutto nasce dalla passione e con la
passione è gestito».
Ma Giusti è anche un tennista? «Si, insomma. Diciamo che ho un diritto da terza categoria, un rovescio da quarta, vado poco a rete. Ma il tennis, per me, è una vera passione».
Ed altri sport? «Nella squadra parrocchiale,
fino a 16 anni, giocavo in porta. Ed ero un
buon numero uno che non aveva paura di
nulla. Provai, poi, anche gloria a centrocampo. Dai 16 ai vent’anni ho disputato gare di
motocross anche a livello nazionale. A 28 anni
ho avuto la fulminazione per il tennis arrivando
anche a disputare tornei di quarta categoria».
Da sportivo a caratterista di sportivi. Tanti i
tuoi personaggi. Il giornalista Aldo Biscardi, i cantanti Cristiano Malgioglio e Albano
Carrisi, il Presidente della Lazio Claudio
Lotito, lo sceneggiatore Tonino Guerra e
la sua ultima creatura il Governatore della
Banca d’Italia Antonio Fazio ed altri come Il Presidente Gaucci, Maradona, Kabir
Bedi, Ricucci, Prodi, Youssou N’Dour, Mastella, Cofferati, Sarkozy...
Che ci dici, ad esempio, di Claudio Lotito.
«Direi che il mio è… meglio dell’originale. È
simpatico e mi fa divertire».
Balotelli? «Non è facile a 23 anni gestire ciò
che gli è piovuto addosso. Quanti di noi a
quell’età erano già maturi?».
Berlusconi. «Non lo voto, ma ci andrei volentieri a cena. Una persona gradevole e brillante».
Biscardi. «Il varietà nel calcio l’ha creato lui.
Imitarlo è stato un giusto tributo».
Mancini. «Bel personaggio. Tutto il contrario
di Balotelli. A vent’anni aveva già la testa».
Ti piace caratterizzare un personaggio?
«Ogni volta è una sfida. Ed attraverso ognuno
di loro riesco a comunicare qualcosa di mio».
Sei uno dei più grandi imitatori italiani.
Quale è il personaggio che senti maggiormente e quali sono le tue fonti d’ispirazione? «Il personaggio che sento maggiormente
è sempre l’ultimo.
Le fonti d’ispirazione sono tante, qualcosa mi
colpisce, qualcosa lo vado a cercare, l’importante è non perdere mai il gusto di far divertire
il pubblico e anche il gusto di far divertire noi
stessi».
Il tuo “mito” nello sport? «PietroMennea, da
scrivere tutto attaccato. Da piccolo sfidava i
ragazzini per strada per 1000 lire e si imbucava ai matrimoni per mangiare. Ce l’ha fatta da
solo, con la sua forza di volontà, con la cultura
del lavoro».
E nel tuo lavoro? A chi ti ispiri? «Facile richiamare, come molti fanno, i mostri sacri del
nostro passato, da Sordi a Manfredi che per
me sono delle icone.
Ma io credo che un genio assoluto dei tempi
nostri sia anche, ad esempio, Corrado Guzzanti. Gigi Proietti rappresenta il “mestiere”.
Un artista completo».
Max Giusti, attore comico, autore. Decine i programmi Tv a cominciare da
“Stasera mi butto” a finire ad “Affari
tuoi” e “Stasera è la tua sera”, storia
recente. Tanto anche teatro. E pure cinema e fiction. Ma ora è l’avventura in
radio a rapire l’attenzione di Max… «Radio Supermax su Radio2 sbarca dall’8 settembre in tv, su Rai 2 tutti i pomeriggi dalle
17:00. Una sfida portare la radio in tv. Ma
molto affascinante».
Eleonora Massari
w w w. s p q r s p o r t . i t
7
la voce
del municipio
Il perchè di questa rubrica
Vera novità e fiore all’occhiello della nuova edizione di SPQR
SPORT, sono le pagine dedicate al territorio. Ciascun Municipio ha infatti una sua vetrina attraverso cui poter dare evidenza
alle iniziative, alle attività e agli eventi che realizza direttamente in
quanto soggetto attuatore più vicino alle esigenze e alle istanze
del cittadino.
In altre occasioni, poi, il Municipio è attento a supportare con il
proprio patrocinio morale le proposte che vengono dal mondo
del volontariato, dell’associazionismo, o da altre realtà aggregative presenti sul territorio.
Dunque SPQR SPORT, da strumento divulgativo ed informativo,
diventa contenitore di buone esperienze da copiare e replicare:
così l’innovativa proposta è tutta da leggere in queste pagine di
“voci dal Municipio”. Dedicata ai temi dello sport e del benessere, la testata è per sua vocazione al servizio dei cittadini: sia per
raccontare al territorio quanto accade in ciascun proprio ambito, sia per raccogliere dalle periferie input da portare al “centro”
dell’attenzione.
Quello che si evidenzia dalle manifestazioni e dalle iniziative realizzate in ciascun Municipio è che attraverso una corsa, una premiazione
o una gara sportiva si è voluto amplificare di volta in volta un valore
di solidarietà o un momento di socializzazione, al di là della dimensione agonistica dello sport. Ciò vuol dire che lo sport ha bisogno
del territorio come il territorio ha bisogno dello sport.
Municipio I
XV
III
XIV
La maratonina delle mura
XIII
I
IV
II
V
XII
VIII
XI
VI
VII
Si è svolta, presso i giardini di viale Carlo Felice, la XII
IX
X
edizione della “Maratonina delle Mura”, organizzata
dall’Associazione “I Lazzaroni” (e sostenuta
dall’associazione alle politiche per lo sport del Municipio
Roma I Centro). 500 tra bambini e ragazzi delle scuole del territorio
hanno indossato i pettorali come veri atleti e, con lo sfondo delle
meravigliose Mura Aureliane, hanno corso nelle diverse batterie divisi
per età. È stata una bellissima manifestazione, vissuta all’insegna dello
sport, della sana competizione e dell’allegria. Un divertente spettacolo,
animato da un giocoliere e un artista sui trampoli ha concluso questa
bella ed intensa giornata.
UFFICIO SPORT
Via Petroselli n 50
Referente: Salvatore Servidio
Tel. 06 6960 1610
[email protected]
roma.it
C.ne Trionfale n 19
Referente: Paola De Santis
Tel. 06 6961 7652
[email protected]
roma.it
METTI IN AGENDA Con l’anno scolastico
2014/15 riprenderanno i corsi di Taiji Quan presso
la scuola G. Mazzini ed i corsi di pallavolo amatoriale ed agonistica presso la scuola G.B.Vico e
l’I.C. Dante Alighieri.
Per info Ufficio Sport tel. 06/69617652 - 213.
I testi e le foto sono a cura dei Municipi che ne autorizzano la pubblicazione
Municipio II
XV
La promozione della salute
nei giovani atleti.
L’iniziativa del Municipio, CONI
e Istituto di Medicina dello Sport
XIII
I
V
X
VIII
VI
VII
IX
Si è recentemente svolta l’iniziativa “La promozione della salute nei
giovani atleti”, rivolta ai ragazzi di età compresa tra i 10 e i 18 anni
iscritti alle Associazioni Sportive che operano all’interno delle scuole
del Municipio II.
Il grande successo ottenuto nello scorso novembre dall’evento, dedicato
in quel caso a bambini di età compresa tra i 6 e i 10 anni, ha incoraggiato
il Municipio II e l’Istituto di Medicina dello Sport del CONI a rinnovare
la propria collaborazione per offrire, ancora una volta, un percorso
di verifiche clinico-strumentali accompagnato da indispensabili
informazioni, fornite da medici specialisti, sui rischi connessi all’attività
sportiva, sulle regole per un’appropriata attività fisica e sui principi per
una corretta alimentazione: un complesso di strumenti, dunque, utile a
garantire una crescita equilibrata dei giovani atleti.
Al termine del percorso è stato rilasciato un certificato di idoneità
all’attività sportiva agonistica. Seguendo il protocollo già sperimentato
nella precedente occasione, presso la struttura dell’Istituto sono state
effettuate visite gratuite individuali comprendenti test diagnostici e la
possibilità, per i genitori, di parlare direttamente con i medici specialisti
in medicina dello sport per ricevere informazioni sulle patologie
cardiovascolari, sull’obesità, sulle patologie metaboliche, sui problemi
osteo-muscolari, su quelli odontoiatrici e pneumologici.
Ufficio di Presidenza
Via Tripoli, 136
Eleonora Venneri
Referente Com. ist.
Tel. 06 6960 2682
[email protected]
roma.it
8
XV
METTI IN AGENDA Per l’anno scolastico 2014-2015,
il Municipio II organizza, attorno alla metà di settembre 2014, l’Open Day delle palestre, situate all’interno
degli edifici scolastici, che rimarranno aperte a tutti i
cittadini per una giornata in cui verranno offerte ai
partecipanti dimostrazioni di corsi e programmi.
Un campo per la scuola A. Manzi
III
XIV
IV
II
XII
XI
Municipio III
III
XIV
XIII
I
V
XII
XI
IV
II
VIII
VI
VII
Il 17 maggio si è inaugurato il campo da basket esterno
IX
X
alla scuola Alberto Manzi, nel quartiere di Sacco
Pastore. Il progetto proposto dalla A.S.D. Valsugana è
stato realizzato con i fondi della ASD, della Regione Lazio
per la messa in sicurezza dell’impiantistica sportiva e con il contributo
fattivo del Municipio.
Grande soddisfazione non solo per gli atleti ed i dirigenti del Centro
Sportivo Municipale ma anche per la dirigenza scolastica, gli alunni
della scuola elementare e media nonché per i cittadini residenti.
Ufficio Sport
Via Uberto Fracchia, 45
Federica Rampini
Assessore alle politiche
sportive
Tel 06 6960 4 837-682-680
[email protected]
roma.it
w w w. s p q r s p o r t . i t
METTI IN AGENDA Presto anche la nuova tenso
struttura della Montesacro Basket Roma sarà nelle
disponibilità degli alunni della scuola R. Fucini e del
territorio.
Lo sport è integrazione
XV
XIII
I
V
VIII
VI
VII
Il 6 maggio si è svolta, presso l’Istituto Croce, il
IX
X
convegno “Sport e Disabilità”, per la prima delle
giornate dedicate all’integrazione attraverso l’attività
sportiva delle persone disabili. Davanti ad una gremitissima
platea di ragazzi, il Presidente CIP Lazio ha introdotto il toccante video
dedicato agli atleti italiani alle Paralimpiadi di Londra. Nella stessa
sede l’8 maggio, dopo l’esibizione delle Discipline Sportive con atleti
Paralimpici i ragazzi presenti si sono cimentati in varie discipline
sportive in un confronto sano e sportivo dando vita ad una manifestazione
entusiasmante, divertente e soprattutto di grande integrazione.
UFFICIO SPORT
Via Tiburtina, 1163
Maria Antonietta Boccia
Funzionario attività e
manifestazioni culturali,
turistiche e sportive
Tel. 06 6960 5642
[email protected]
comune.roma.it
Ufficio Cultura
Maria Cinzia Faiella
Funzionario attività e
manifestazioni culturali,
turistiche e sportive
Tel. 06 6960 5601
[email protected]
Nel segno della solidarietà
XV
XIII
I
V
XII
XI
VIII
VI
VII
La stagione sportiva nel VI Municipio si è conclusa con
IX
X
tre eventi di grande successo di pubblico: il “Memorial
un Canestro per Katia”, dedicato al basket, nel campo
polivalente dell’Istituto S.Biagio Platani per ricordare Katia
del Comitato Genitori della scuola, scomparsa di recente; il torneo di calcio
giovanile internazionale Roma Est “Memorial Giuseppe Augello”, con la
partecipazione delle migliori squadre professionistiche come Juventus,
Lazio, Fiorentina, Roma, all’interno della splendida cornice dell’impianto
sportivo dell’ASD Nuovo Ponte di Nona; ed infine un evento dedicato alla
boxe, presso l’ASD Olimpics Box Gym: il campionato regionale senior
dilettanti, aperto da un’esibizione dei piccoli allievi del centro.
UFFICIO ASSESS. SPORT
Viale Duilio Cambellotti, 11
Vittorio Alveti
Assessore allo sport
Tel. 06 6960 8235
[email protected]
I
METTI IN AGENDA Il 21 settembre si terrà la Giornata
dello Sport “Move Day” Movimento e Alimentazione
con la partecipazione delle scuole del Municipio .
Il 28 dello stesso mese si terrà, invece, la corsa ciclistica “I° Medio Fondo della Capitale” 103 Km valevoli
per li campionato regionale.
IV
V
VIII
XI
VI
VII
IX
X
Come ogni anno, a giugno si è svolta la gara podistica
“Solstizio d’estate – memorial Alfonso Tordi”, nello
scenario del Parco di Villa Gordiani. La gara di tipo campestre,
sulla distanza di circa 5 km, è dedicata ad un promettente atleta,
prematuramente scomparso, che si allenava nel parco archeologico dei
Gordiani. Il percorso si snoda lungo i viali e nelle aree verdi intorno ai
resti dell’antica villa patrizia e dell’annesso Mausoleo. Oltre all’aspetto
puramente sportivo, l’iniziativa offre la possibilità ai partecipanti e agli
accompagnatori di osservare ed ammirare i resti degli storici edifici
databili tra il III e IV secolo a.C.
METTI IN AGENDA Quest’estate saranno organizzati i
campionati regionali di tiro con l’arco all’aperto presso l’impianto comunale di via Rolando Lanari 1.Nella
struttura, presieduta dall’atleta Sante Spigarelli, si
organizzano annualmente anche attività di tiro ludico/ricreative rivolte a giovani, anziani e portatori di
handicap.
XV
Una primavera di sport
III
XIV
IV
II
III
II
XII
Municipio VII
III
XIV
XIII
Solstizio d’estate
a Villa Gordiani
UFFICIO SPORT
Via dell’Acqua Bullicante, 28 bis
Via Palmiro Togliatti, 983
Aurora Aglietti
Resp. Com.ne Presidenza
06 6960 6227
[email protected]
Municipio VI
XV
XIV
IV
II
XII
XI
Municipio V
III
XIV
attività nei municipi
Municipio IV
XIII
I
V
XII
XI
IV
II
VIII
VI
VII
Intensa l’attività sportiva di fine primavera: L’istituto
IX
X
Raffaello è stato la sede, il 7 e l’8 maggio, della prima
edizione della H24 Volley, promossa dall’asd Fisio e
Sport e il 21 giugno dei campionati nazionali di Judo per
non vedenti e ipovedenti, con a margine un dibattito sullo sport come
forma di integrazione. L’evento organizzato dall’ASD Miriade ha avuto
il supporto di diversi soggetti istituzionali, tra cui la Presidenza del
Senato.
E ancora: la maratonina cross svoltasi l’11 maggio presso il Parco
della Romanina promossa dall’asd Gtm, e l’XI edizione di Cinecittà in
Sport promossa dall’ASD Quadraro Cinecittà.
Ufficio di Presidenza
Piazza Cinecittà, 11
Silvia Natali
Assessore allo Sport
Tel. 06 6961 0241
[email protected]
w w w. s p q r s p o r t . i t
METTI IN AGENDA Da luglio a settembre il Progetto “Park Family” presso il Parco degli Aquedotti nel
quadrante Cinecittà ,un dettagliato programma per
il fine settimana delle famiglie all’insegna dello sport
e del divertimento promosso dall’asd Road Runner
Club.Il giorno dopo seguiranno eventi culturali e di
spettacolo.
9
attività nei municipi
Municipio VIII
Corriamo a San Paolo
XV
XIII
I
V
VIII
VI
VII
Si è corsa il 17 maggio, in occasione della festa di San
IX
X
Leonardo Murialdo, una manifestazione podistica
non competitiva denominata “Corri…amo San Paolo”,
organizzata dall’Associazione San Paolo Ostiense, che ha
elaborato un percorso che ha unito simbolicamente l’Oratorio di San
Paolo alla Parrocchia di San Leonardo Murialdo. In 500, tra bambini,
ragazzi e adulti, hanno partecipato all’evento e percorrendo con le
loro maglie rosse e blu le strade dei quartieri di San Paolo e Marconi,
hanno dato vita ad uno spettacolo elettrizzante. Una giornata di festa
all’insegna della sana competizione e dell’aggregazione sociale.
Ufficio di Presidenza
Via Benedetto Croce, 50
Maurizio Pizzi
Referente Settore Sport
Tel. 06 6961 1210
[email protected]
roma.it
METTI IN AGENDA
Ritorna, dopo 5 anni, la gara podistica “Corriallagarbatella” organizzata dall’Associazione Culturale e
Sportiva Rione Garbatella. Domenica 23 novembre
si correrà la XXIII edizione su un percorso di 10 Km
all’interno di uno dei più suggestivi quartieri di Roma.
Info [email protected]
Municipio X
XV
Sport. On the Beach
XIII
I
V
XI
VIII
VI
VII
L’amministrazione del X Municipio di Roma Capitale ha
IX
X
deciso di inserire, all’interno della manifestazione “Ostia
Mon Amour”, la pedonalizzazione serale del lungomare
nel tratto compreso tra via Giuliano da Sangallo a via del
Bucintoro, varie iniziative sportive, a cui possono partecipare gratuitamente
tutti. Le attività sono organizzate dall’associazione “The Spot”, in versione
“on the beach” per allietare le serate degli ostiensi, dei romani e dei turisti.
Sarà possibile praticare, all’aria aperta, basket, minivolley, badminton,
wrestling, pugilato, skateboard, breakdance e tanto altro ancora, con
apposite aree dedicate agli sportivi diversamente abili.
Ufficio di Presidenza
Piazza della Stazione Vecchia,
26 – 00122 Ostia
MariaLuisa Dibacco
Capo Segreteria
Tel. 06 6961 3222
[email protected]
roma.it
10
METTI IN AGENDA
L’idea dell’amministrazione del X Municipio è nata con
l’obiettivo di riqualificare i giardini storici del lungomare
di Ostia. Le aree verdi del lungomare Caio Duilio diventano così il luogo di riferimento per ospitare varie attività
di aggregazione sociale. È un modo nuovo per vivere il
lungomare della Capitale fino alla fine di settembre.
III
XIII
I
IV
II
V
XII
VIII
XI
VI
VII
La Commissione Sport del Municipio IX sta attivando
IX
X
la Consulta dello Sport, che sarà composta da tutte le
Associazioni e Società Sportive iscritte all’Albo delle
Associazioni e Società Sportive del Municipio IX, portando a
termine un processo condiviso con tutte le realtà sportive del territorio.
Compito della Consulta sarà di collaborazione, raccordo e confronto
tra l’amministrazione municipale ed il mondo dello sport dei nostri
quartieri per fornire servizi, benessere e opportunità legate al mondo
dello sport all’intera cittadinanza, abbattendo barriere e coinvolgendo il
maggior numero di persone.
Ufficio di Presidenza
Via Ignazio Silone, 100
Giampiero Fazzi
P.O. Responsabile Staff del
Presidente
Tel. 06 6961 2202
[email protected]
roma.it
METTI IN AGENDA
Proseguono i corsi di hata-joga e ginnastica per anziani non completamente autonomi, organizzati presso le strutture allestite nei Centri Anziani di via D’Arpe
a Trigoria e di via Carlo Avolio a Spinaceto. Le attività
motorie, insieme ai corsi di giardinaggio e sartoria,
sono finalizzate al recupero psico-fisico degli anziani.
XV
La giornata dello sport
III
XIV
IV
II
XII
Nasce la Consulta dello Sport
Municipio XI
III
XIV
XV
XIV
IV
II
XII
XI
Municipio IX
III
XIV
XIII
I
V
XII
XI
IV
II
VIII
VI
VII
L’8 giugno si è svolta “La giornata dello sport nel
IX
X
Municipio XI” al Palatevere di Via A. Ressi. La
manifestazione, organizzata dalla Polisportiva Tevere
con il Patrocinio del Municipio, ha visto la partecipazione
delle AS municipali attive sul territorio, con l’obiettivo di far conoscere
e apprezzare il valore dello sport, insieme all’importanza di uno stile di
vita sano. L’evento è stato l’occasione per conoscere e provare l’ampia
gamma di discipline presenti nel territorio: dalla ginnastica ritmica al
karate, passando per i corsi di difesa personale ed il pilates, fino agli
sport di squadra come pallavolo e pallacanestro.
Ufficio di Assess. Sport
Via Camillo Montalcini, 1
Antonio Crea
Assessore allo Sport
Tel. 066961 5218
[email protected]
w w w. s p q r s p o r t . i t
METTI IN AGENDA
“La giornata dello Sport” sarà replicata il 28 settembre, sempre nella struttura di Via A. Ressi. Dalle 10 alle 20 saranno protagoniste le AS territoriali affidatarie
delle palestre scolastiche per far conoscere l’offerta di
discipline sportive a condizioni più vantaggiose delle
palestre private.
XV
XIII
Vale correre!
I
V
VIII
VI
VII
Il 25 maggio si è svolta a Villa Pamphili la sesta
IX
X
edizione della “Vale Correre”, la gara podistica a
scopo benefico patrocinata dal Municipio Roma XII e
organizzata dall’Asd Valentina Venanzi, giovane studentessa
universitaria rimasta vittima il 2 agosto 2008 di un incidente stradale
sulla via Portuense.
Ottocento i partecipanti, giovani, meno giovani e bambini, che hanno
percorso correndo o a passo veloce i 7,2 km di percorso attraverso i
viali alberati di Villa Pamphili. Quest’anno, i proventi di “Vale Correre”
serviranno per sostenere progetti scolastici e sociali per la promozione
di corsi di primo soccorso e di guida responsabile.
UFFICIO SPORT
Via Fabiola, 14
Anna Vespa
P.O. Cultura e Sport
Tel. 06 6961 6681
[email protected]
METTI IN AGENDA Con la riapertura delle scuole riapriranno i 24 Centri Sportivi Municipali che svolgono
l’attività sportiva, in orario prevalentemente pomeridiano, nelle palestre delle scuole primarie e secondarie di primo grado del territorio. L’elenco completo al
link http://www.comune.roma.it/PCR/resources/cms/
documents/mun_16_elenco_centri_sport_12_15.
Municipio XIV
Inaugurato il Parco Lineare
di Monte Mario
XV
XIII
I
V
XI
VIII
VI
VII
IX
Lo scorso 14 giugno è stato inaugurato il nuovo Parco
Lineare di Monte Mario destinato a rivoluzionare la
mobilità del Municipio con i suoi 5 km di percorso attrezzato
che collegano 4 stazioni strategiche lungo il territorio del Municipio
XIV e le aree attrezzate per i bambini con tre spazi gioco, una pista di
pattinaggio, otto fontanelle lungo il percorso e oltre cento panchine. Il
sindaco Ignazio Marino e il presidente del XIV Municipio Valerio Barletta,
in sella alla loro bici, hanno percorso con moltissimi ciclisti bambini e
adulti, l’intero tracciato fino a Monte Ciocci.
X
UFFICIO DI PRESIDENZA
Via Mattia Battistini, 464
Paola Belluscio
Referente Comunicazione
istituzionale
Tel. 06 696 19 207
[email protected]
roma.it
METTI IN AGENDA Festa dello Sport: V edizione per
l’evento sportivo del Municipio XIV. L’appuntamento
è per la prima decade di ottobre 2014 nel parco di
via Ascalesi: una kermesse lunga un giorno di attività
sportivo-ricreative con tiro con l’arco, arrampicata, laboratori per bambini e altri intrattenimenti per grandi
e piccini, in una grande palestra all’aperto.
III
XIII
I
IV
II
V
XII
VIII
XI
VI
VII
La Roma Beach Arena, in Piazza G.B. de la Salle,
IX
X
patrocinato dal Municipio XIII, è un elegante salotto
ed evento ludico-sportivo svoltosi fino a fine agosto, su
una superficie di 1500 mq di sabbia a forte matrice collettiva.
Arena Beach, mette a disposizione dei giocatori amatoriali e
professionisti un campo attrezzato per la pratica di Beach volley/ soccer/
tennis/ rugby, oltre che un’area bar ed un’ampia tribuna in grado di
accogliere più di 500 spettatori e un parcheggio per oltre 100 posti auto.
All’interno del “Village” si sono svolti eventi sportivi, intrattenimenti
musicali e serate a tema, tutti da vivere sulla “spiaggia”.
UFFICIO DI PRESIDENZA
Via Aurelia, 470
Maria Falato
Referente Comunicazione
istituzionale
Tel. 06 6961 8202
[email protected]
METTI IN AGENDA
Nel mese di Settembre all’interno dell’Istituto Comprensivo “Ormea”, plesso scolastico “Buonarroti” (Via
Cornelia, 43) sarà inaugurata un’arena multi sportiva
composta da 2 strutture per basket e calcetto e 1
struttura per pallavolo.
XV
La Maratona nel XV
III
XIV
IV
II
XII
Roma Beach Arena
Municipio XV
III
XIV
XV
XIV
IV
II
XII
XI
Municipio XIII
III
XIV
attività nei municipi
Municipio XII
XIII
I
V
XII
XI
IV
II
VIII
VI
VII
Il 15 giugno 2014 il Municipio Roma XV, coniugando sport,
IX
X
cultura e natura, ha organizzato nel Parco di Veio.insieme
all’Associazione Sportiva Guida sicura, la gara podistica
“Eco Trail Run”. Molte le famiglie che hanno partecipato alla
Family Run, percorso non competitivo di 2 km che ha affiancato le gare
competitive sui 7–14 e 21 km. Il progetto Eco Trail Run conclude un percorso
avviato dal Municipio XV con le scuole per promuovere lo sport come mezzo
di crescita, trasmettendo valori quali il rispetto delle regole, la condivisione
e l’integrazione. Presenti anche le associazioni Aimac, Avis, Rosso Donna,
Cardio Onlus ed Audium che hanno distribuito materiale informativo sulle
attività di prevenzione medica e sui servizi offerti gratuitamente.
Ufficio Servizi Sociali
Via Cassia, 472
Lucia Carmignani
P.O. Servizi Sociali
Tel. 06 33710233
[email protected]
roma.it
w w w. s p q r s p o r t . i t
METTI IN AGENDA Dal mese di settembre La Cooperativa Cassiavass (www.cassiavass.it) proporrà una
serie di giornate a tema rivolti alle scoperta della natura (“contadino per un giorno”, “Attività ludica, animazione ed incontro con gli animali”) e culinaria (“Piccoli
chef, è iniziata la stagione dei pasticci” e “L’albero
della pasta... voglia di creare, cucinare, fortificare”) . 11
Racconta la tua realtà
A caccia di good news. Grazie a voi
Cultura. Promozione dello sport e di sani stili di vita. Lotta
ai disagi sociali. Lo sport non racconta solo agonismo a
tutti i livelli. Racconta anche storie... da conoscere. Ogni
giorno, in una città grande e variegata come Roma, sono
centinaia le “belle realtà”, quelle che, pur piccole, operano
sul territorio e per il territorio. Realtà che spesso non godono delle prime pagine dei giornali ma che sono importantissime.
Da questo numero daremo spazio anche a queste. E
chiederemo a tante di queste realtà di raccontarsi. Con il
poco spazio a nostra disposizione ma con la consapevolezza che poche righe potranno servire ad alimentare una
passione. Scriveteci all’indirizzo mail [email protected]
roma.it, perché le cose belle siano conosciute e soprattutto imitate.
A.S.D. Atletico Garbatella
Una nuova squadra di calcio.
Sogno. Passione. Impegno
L’A.S. Garbatella è la nuova realtà
calcistica nata da poco nel Municipio VIII
che già cresce rapidamente e bene. Frutto
della volontà di un gruppo di giovani che ha
sentito il bisogno di unirsi, all’interno di un
quartiere popolare ma in trasformazione,
nel sogno, con la passione di sempre. Nel
primo anno di attività è prima (pari merito)
per la 3^cat. A.S. Atletico Garbatella e
il suo calcio va oltre: per valorizzare le
ragazze e i ragazzi del territorio ha istituito
un premio annuale dedicato alla/al giovane
che si è distinto per meriti di studio, oltre
a quelli sportivi. Tante poi le attività sociali
(nella foto un iscritto pulisce un muro del
quartiere). Sogno, Passione, Impegno
questo è il motto che guida la squadra e
l’intero quartiere che la segue ovunque con
tifosi e bandiere. (Paola Angelucci)
Roma Club Gerusalemme
Un torneo per conoscere
e per conoscersi
Il Roma Club Gerusalemme è stato
fondato nel 1998 grazie ad un gruppo di
italiani residenti in Israele, ed in primis il
presidente Fabio Sonnino: questi hanno
sentito la necessità di rimanere attaccati
e tifare per la squadra giallorossa anche
a più di 3000 km di distanza aprendo così
il primo club di tifosi romanisti in Medio
Oriente.
Sebbene l’attaccamento alla maglia e ai
colori della squadra siano il fulcro del
Roma Club Gerusalemme, questi va ben
oltre e si è sempre prefisso di guardare
all’essenza dello sport e dei suoi valori
universali. Il nostro motto infatti è “Sport
senza frontiere” ed in questo modo si
vuole valorizzare lo spirito sportivo ed i
valori universali di uguaglianza e rispetto
reciproco che lo sport ci insegna. Il
club organizza tornei tra formazioni di
diverse religioni ancor più importante in
un momento così delicato. La sede è a
Gerusalemme. (Samuele Giannetti)
Ecco i Romanes
Wheelchair rugby a Roma.
Al via la nuova disciplina al centro Italia
Il wheelchair rugby, che arriva anche a Roma, è uno dei pochissimi sport
di squadra per atleti con disabilità gravi, sport d’elezione per i tetraplegici.
Spesso, per questa tipologia di disabilità, lo sport non rappresenta una priorità
e appare come un orizzonte troppo lontano. La lezione del rugby in carrozzina
invece è che non importa quale sia il tuo livello atletico iniziale ma piuttosto
il tuo desiderio di reagire, metterti alla prova e condividere. Anche perché
nel wheelchair rugby gli scontri tra carrozzine sono duri e senza scuse, pur
se non è consentito toccare l’avversario. “Inclusione” è dunque il motto della
squadra della capitale, i Romanes. Nati dall’iniziativa di ragazzi tetraplegici
conosciuti nei centri di ricovero e riabilitazione a Roma, sono ora una vera
squadra grazie all’impegno di Stefania Tessari, Presidente della ASD Ares,
all’Istituto Calamandrei e al XV Municipio, che hanno messo a disposizione
una palestra grande, attrezzata e pienamente accessibile. «Erano anni che
aspettavo di poter giocare uno sport così..». Queste le parole e le sensazioni
durante i primi allenamenti. Ora i ROMANES vogliono rappresentare Roma
nel campionato italiano. Saranno presenti anche all’evento Believe To Be
Alive, il gala paralimpico voluto da Papa Francesco che si terrà il 4 e il 5
ottobre in Via della Conciliazione. (Rufo Iannelli)
12
w w w. s p q r s p o r t . i t
discipline emergenti
Michele V. Martinetti
crossfit
Fitness
la nuova frontiera
C
L’allenamento duro dai risultati sicuri:
tonici e in perfetta forma in pochi mesi
sport ai
ross in inglese significa “incrocio, mescolanza”. Questa pratica
combina un insieme di movimenti eseguiti ad alta intensità per tonificare tutta la
muscolatura. Praticamente
un mix di sollevamento pesi,
esercizi a corpo libero e allenamento cardiovascolare,
uniti in un’unica sessione,
sempre diversa e non speci-
fica. Ci si esercita con corsa,
vogatore, salto della corda,
arrampicata e spostamento
di carichi pesanti. Si utilizzano inoltre manubri, anelli da
ginnastica, sbarre per trazioni, kettbell (un peso a forma
sferica con la maniglia).
Si tratta di un allenamento
strong che in mezz’ora rinforza tutto il corpo. Il CrossFit è
un programma di allenamento
che richiede forza e condizione atletica, creato da Greg
Glassman. Le sue origini risalgono agli anni ’70, sebbene abbia iniziato a richiamare
l’attenzione solo verso la seconda degli anni ’90, quando
Glassman fondò la propria palestra a Santa Cruz, California,
nel 1995. Nel 2012 nel mondo
sono circa 4mila le palestre
CrossFit, in oltre 71 Paesi.
RAGGI X
LE CARATTERISTICHE DELL’ATLETA
Le regolE
Gli allenamenti sono di breve durata, dai 15 ai 60 minuti. Il fai da te è bandito, ogni esercizio è seguito da
vicino dall’istruttore. È adatto a tutti, ma non possono
praticarlo le persone con cardiopatie gravi, artrosi,
traumi articolari o scheletrici. Il CrossFit migliora lo
stato di fitness aumentando la capacità di lavoro in
tutti questi ambiti grazie ad un adattamento neurologico e ormonale di tutte le vie metaboliche: durata,
resistenza, forza, flessibilità, coordinazione, agilità,
equilibrio, precisione, potenza e velocità.
Già dopo un paio di mesi di pratica si possono avere
risultati evidenti sul fisico.
Air squat. Da una posizione eretta, si passa ad una
posizione accovacciata con le anche sotto le ginocchia e ritorno in piedi.
Push-up. Partendo con le mani all’altezza delle spalle con il corpo disteso ci si porta su, senza piegare
il busto e poi ritorno giù all’altezza del pavimento.
Pull-up. Aggrappandosi ad una sbarra fissata in aria,
in orizzontale, si parte da una posizione sospesa a
braccia tese. Successivamente si porta il mento al
di sopra della sbarra e torno giù senza toccare terra.
Lunge. Si parte da una posizione eretta, poi si fa un
grande passo in avanti, si piega il ginocchio in avanti
fino a quando il ginocchio posteriore non è a contatto
con il terreno.
Sit-up. Si parte da una posizione supina, con le spalle a terra, per poi portarsi con le spalle sui fianchi e
ritornare alla posizione di base.
Ring dip. In aria con il corpo appoggiato sugli anelli e le braccia verticali diritte, si piegano le braccia,
abbassando il corpo fino a quando la spalla scende
sotto il gomito, e poi ritorno con le braccia dritte e
tese. Per prepararsi a questo esercizio, si utilizzano
elastici, per fare esercizi intermedi.
L’atleta didi CrossFit
CrossFitdeve
deve
padroneggiare i dieciipunti
padroneggiare
diecifondamenpunti
tali del fitness:del fitness:
fondamentali
1. resistenza cardiorespiratoria
Allinea
cardiorespiratoria
2. resistenza muscolare
3. resistenza
2.
forza
muscolare
4. forza
3.
flessibilità
5. flessibilità
4.
potenza
6. potenza
5.
velocità
7. velocità
6.
coordinazione
8. coordinazione
7.
agilità
9. agilità
8.
equilibrio
9.
equilibrio
10.precisione
GLI STRUMENTI
Stazione completamente
configurabile ed espandibile, interamente realizzata in acciaio
Coppia di anelli in PVC
nero con cinghie in
nylon e regolazione.
La finitura non levigata
per garantire una presa
ed un grip ottimali
Attrezzo formato da una sfera e da una maniglia, di peso
variabile
w w w. s p q r s p o r t . i t
Il Crossfit rende necessario allenare tutti
e tre i percorsi metabolici (aerobico, anaerobico lattacido, anaerobico alattacido)
bilanciando gli effetti di tutti, rendendo
l’atleta praticante di un “fitness totale”. Gli atleti di CrossFit si esercitano
con corsa, vogatore, salto della corda,
arrampicata e spostamento di oggetti
stravaganti; spesso muovono carichi pesanti velocemente e per lunghe distanze
e usano le tecniche del Powerlifting e
del Sollevamento pesi. Utilizzano inoltre
manubri, anelli da ginnastica, sbarre per
trazioni, bilanciere, trazioni alla sbarra,
alzate da terra del bilanciere e molti
esercizi a corpo libero. Il CrossFit richiede l’abilità di svolgere qualsiasi attività,
anche quelle meno familiari, con successo e combinate tra loro in una serie
infinita di varianti.
13
Eleonora Massari
eventi
R
oma e l‘atletica, un amore che affonda le proprie radici nella notte dei
tempi. La “Regina degli Sport” ha senza dubbio scritto nella nostra città
pagine epiche, rimaste a memoria d’uomo, come un eterno fotogramma da
regalare ai posteri a dimostrazione della infinita grandezza di questa attività.
Basti pensare ad Abebe Bikila e alla sua maratona, ai 200 metri di Livio Berruti, al Golden Gala dei campioni voluto da Primo Nebiolo nel 1980, alla favola
di Pistorius nata proprio sul tartan dello Stadio Olimpico. La Città Eterna ha
da sempre celebrato questo sport ed ha regalato all’Italia e al mondo campioni come Giuseppe Gentile (primatista del mondo nel salto triplo) e Roberto Frinolli, tanto per citare i primi nomi che ci vengono in mente. Roma,
anche dal punto di vista dell’impiantistica, ad onta di una precaria condizione
attuale delle strutture, ha destinato all’atletica stadi e piste che sono entrati
nella tradizione e nella storia della città. Impianti dove oggi come in passato
si fa sport con passione. E allora è giusto imparare a conoscere questi “gioielli” che ospitano ogni giorno centinaia di appassionati. Nell’elenco ovviamente non includiamo lo Stadio Olimpico, oggi destinato soprattutto al calcio
e, una volta l’anno, al Golden Gala.
I romani possono allenarsi nel cuore delle terme di Caracalla, all’ombra della pineta di Ostia, al centro del
sistema sportivo capitolino del Foro Italico. Luoghi magici per un’offerta che solo la nostra città può dare
SCHEDA TECNICA
Indirizzo: Via dei Campi Sportivi 7
Tribune: si
Spogliatoi: si
Corsie: 6
Illuminazione: si
Superficie: Sportflex SX
Sport: Atletica leggera, football
americano, rugby
STADIO DELLE AQUILE “P. ROSI”
La data di costruzione dello Stadio Paolo Rosi, o Stadio delle Aquile, comunemente chiamato dell’Acqua
Acetosa, è incerta. Diverse fonti indicano il 1928
anno in cui a Roma sorsero 18 impianti sportivi per
volontà del Governo. Quel che è certo è che quel
campo nacque prima degli anni ’30, quando vi si
disputarono i campionati regionali. È probabile comunque che in una prima fase l’impianto fosse disponibile alle varie discipline e solo successivamente
divenne un’esclusiva dell’atletica leggera. L’impianto è giunto fino ai giorni nostri anche se da allora
è stato ristrutturato diverse volte fino al recente rifacimento della pista a sei corsie.
14
w w w. s p q r s p o r t . i t
SCHEDA TECNICA
Indirizzo: Via Mar Arabico
Tribune: si
Spogliatoi: si
Corsie: 8
Illuminazione: si
Superficie: Tennisolite
Sport: Atletica leggera, calcio, rugby
STADIO STELLA POLARE “P. GIANNATTASIO”
Costruito in occasione delle Olimpiadi di Roma del
1960, nella Pineta di Castelfusano, a 500 metri dal
mare.
La consistenza delle attrezzature tecniche è data da
un campo per il calcio, da una pista di 400 metri a 6
corsie, da una pedana per il salto triplo e lungo, da
una per il salto con l’asta, da due per il salto in alto,
da due per i lanci del disco e del martello, da tre
pedane per il lancio del peso. I
servizi per gli atleti sono ubicati nella splendida pineta e sono circondati da ampi spazi verdi per la
sosta e il riposo. Lo stadio è intitolato a Pasquale
Giannattasio.
L’atletica
laziale
Lazio, quanti eventi!
Nel Lazio si sono disputate
nell’ultimo anno 251 corse
su strada, 20 cross e 11 trial.
Eventi come il Golden Gala di
Atletica Leggera, la Maratona
di Roma, la Roma Ostia il meeting di Rieti sono esempi che
rappresentano solo la punta
dell’iceberg.
Società per Province
FROSINONE21
LATINA 14
RIETI 8
ROMA 162
VITERBO 7
TOTALI 212
Atleti per Province
FROSINONE 708
LATINA 860
RIETI 598
ROMA 13683
VITERBO 550
TOTALI 16399
SCHEDA TECNICA
Indirizzo: Viale delle terme di
Caracalla
Tribune: si
Spogliatoi: si
Corsie: 6
Illuminazione: si
Superficie: Sportflex SX
Sport: Atletica leggera
STADIO DELLE TERME “N. MARTELLINI”
Lo Stadio delle Terme sorge nelle immediate vicinanze delle Terme di Caracalla, in una zona alberata
della Passeggiata Archeologica. Fu costruito negli
anni 1938-39.
Dispone di una pista di 400 metri a sei corsie, di due
pedane per il salto in lungo e triplo, di una pedana
per il salto in alto, di una pedana per il salto con l’asta, di una per il lancio del giavellotto e di due pedane
per il lancio del disco e del martello.
Dispone infine anche di tre pedane per il lancio del
peso. L’impianto è intitolato all’indimenticato giornalista e telecronista della televisione italiana, Nando Martellini.
w w w. s p q r s p o r t . i t
15
centri sportivi di roma capitale
5
4
6
XV
17
XIV
2
3
4
XIII
4
XII
I
VIII
23
16
X
16
L
II
16
XI
La mappa a
puntate dei Centri
Sportivi di proprietà
di Roma Capitale,
una risorsa per la
nostra città dove
fare sport a tariffe
concordate.
Il secondo
appuntamento.
III
a diffusione della pratica sportiva sul vasto
territorio romano passa
anche attraverso i circa 155
impianti sportivi di proprietà
di Roma Capitale. Queste
funzionali strutture sportive
presenti in tutti i Municipi di
Roma, da sempre, sono veicoli preziosi nel favorire l’accesso alla pratica sportiva e
all’attività motoria di base.
Molteplici sono le discipline
sportive praticate, da moltissimi cittadini, negli impianti
polifunzionali.
L’impegno
del nuovo Assessorato alla
qualità della vita, sport e benessere e del Dipartimento
Sport è finalizzato a potenziare l’attività sportiva nella
città considerando, la stessa, elemento qualificante
della vita sociale. La gestione degli impianti sportivi vie-
IX
Saverio Fagiani
ne affidata a concessionari
mediante bando di gara. La
normativa della gestione e
la classificazione delle strutture sportive è determinata
dal regolamento in materia.
Le tariffe praticate all’utenza e l’utilizzazione degli
impianti da parte di terzi
sono stabilite annualmente
dall’Amministrazione, che
ne garantisce l’adeguatezza.
Al fine di rendere più agevole
l’informazione sulla dislocazione degli impianti sportivi
nei vari Municipi si è deciso
di pubblicare le tipologie di
circa trenta impianti per ogni
numero della nostra rivista
SPQRSPORT, fino al completamento di tutti gli impianti
esistenti. La priorità nella
pubblicazione delle strutture
sportive è stata determinata
da un sorteggio.
w w w. s p q r s p o r t . i t
16
18
IV
V
10
VI
15
VII
I municipi a puntate
2
Mun.
DENOMINAZIONE IMPIANTO
SPORT PRATICATI
UBICAZIONE
TEL
E-MAIL
II
CIRCOLO SPORTVIVO MONTECITORIO- Circolo Montecitorio Ass.
Sport.va Dil.
tennis, ginnastica, yoga, pilates, nuoto
Via dei Campi Sportivi, 5
CAP 00197
068084776
[email protected]
II
CIRCOLO TENNIS BELLE ARTI
Ass. Sport.va Dil.
scuola nuoto, tennis, calcetto, palestra
Via Flaminia, 158 - CAP 00196
063226529
[email protected]
II
BOWLING BRUNSWICK - Brunit
S.R.L.
gioco bowling, campionati studenteschi, tornei FISB - amatoriali, dopo
lavoro aziendali, scuola bowling
L.re dell’Acqua Acetosa, 10 - CAP
00197
068086147-8
[email protected]
III
IMPIANTO SPORTIVO MURATORI
- Polisportiva Nova Res S.R.L.
calcio agonistico e preagonistico: seconda categoria, juniores elite,
allievi elite, allievi regionali, FB Elite, giovanissimi regionali, giovanissimi
reg. FB, giovanissimi provinciali FB, scuola calcio, calcio a 5, calcio a 8
Via dell’Ateneo Salesiano, 82 CAP 00139
0687134015
[email protected]
IV
PISCINA - Cooperativa Olimpia
Roma S.S.D. A.R.L.
nuoto, acqua gym
Via Sebastiano Satta, 84 - CAP
00159
0643588756
[email protected]
IV
CENTRO SPORTIVO TENNIS
QUATTRO - Tennis Quattro Ass.
Cult. Sport.va Dil
Viale Rousseau, 80 - CAP 00137
0682000198
[email protected]
V
CENTRO SPORTIVO CAPITOLINO
MONTONA - C.S.I. Comitato Prov.
le di Roma
scuola nuoto, nuoto controllato, pre e post parto, preagonistica e master,
acqua gym, hydrobike e fitness, karate, judo, aikijujutsu, ginnastica:
ritmica, aerobica, generale; basket, mini basket, atletica, calcio a 5
Via Montona, 13 - - CAP 00177
0625204707
063225129
[email protected]
V
CENTRO SPORTIVO ANTONIO
NORI - ATI Atletica e Rugby Tor
Tre Teste
rugby, atletica leggera, danza classica e moderna
Largo Serafino Cevasco snc - CAP 00155
0623248912
[email protected]
V
PALA DE CHIRICO - Pallavolo Tor
Sapienza Ass. Sport.va Dil.
pallavolo, beach volley, beach tennis, sitting volley, alfabetizzazione atletica, attività motoria per soggetti portatori di lievi disturbi psico-motori
Via Giorgio De Chirico, 113 - CAP
00155
062288808
[email protected]
V
POLIVALENTE O. PETRINI - D.L.F.
di Roma Casilino 23
basket, tennis
Via Oberdan Petrini, 11 - CAP
00172
0664771511
acsdcasilino23[email protected]
VI
CENTRO SPORTIVO ROMA 70 S.S.D. Sport Club Roma 70 A.R.L.
scuola nuoto A/B, scuola nuoto per salvamento A/B, corsi di nuoto diversamente abili e terza età, agonistica e preagonistica di nuoto e nuoto per
salvamento e Master, (agonismo adulti), ginnastica in acqua, idro bike,
Palestra per: sala cardio fitness, pilates, zumba, posturale, pump, tang
su do, karate, salsa
Via di Torbellamonaca snc - CAP
00133
062002929
[email protected]
VII
PISCINA LUCREZIA ROMANA EMMECI Sport Ass. Sport.va Dil.
nuoto controllato, ginnastica in acqua, hydrorider, scuola nuoto, acqua
gestanti
Via Pellaro, 1 - - CAP 00178
0672901674
[email protected]
VII
PISCINA OLIMPIA 1 - S.S.D.
Olimpia 1 A.R.L.
scuola nuoto A/B, acqua gym, ginnastica dolce in acqua, nuoto libero,
Via G. Messina, 41 - CAP 00185
067217060
064957871
[email protected]
VII
IMPIANTO SPORTIVO "MAURO
CALABRESI" - Cinecittà Prosport
Ass. Sport.va Dil.
atletica leggera: primi passi dai 3 ai 14 anni, calcio a 5, pattinaggio
artistico, tennis, atletica, calcio a 5 non vedenti, centri estivi
Via F. Gentile, 41 - CAP 00173
0672972282
[email protected]
VII
ROMANINA SPORTING CENTER
- Sistemi Integrati per lo Sport
S.S.D. A.R.L.
scuola nuoto A/B, nuoto libero, fitness, pallanuoto, nuoto e pallanuoto
agonistica, acqua gym, corsi assistenti bagnanti, sala cardio-isotonica,
corso nuoto gestanti, karate, salsa
Via Benigno Di Tullio, 13 - CAP
00173
067233114
[email protected]
VII
TENNIS ROMA - Tennis Roma
Ass. Sport.va Dil.
tennis, ginnastica, palestra, calcetto
Viale Ipponio, 11 - CAP 00183
0670475862
0665089889
[email protected]
VII
CAMPO ROMA - S.S. Romulea
Ass. Sport.va Dil.
calcio a 11 , attività di base provinciale, settore giovanile e scolastico
regionale e provinciale, attività lega nazionale dilettanti
Via Farsalo, 21 - CAP 00183
067001797
0670476243
[email protected]
VIII
POLISPORTIVA G. CASTELLO Polisportiva G. Castello Ass. Dil.
scuola calcio maschile e femminile, calcio agonistico giovanile maschile
e femminile, calcio a 5 maschile e femminile, calcio amatoriale
maschile e femminile
Via Alessandro Severo, 209 - CAP
00181
067092062
065415680
[email protected]
VIII
PISCINA - S.S. Lazio Nuoto S.S.D.
A.R.L.
nuoto A/B, pallanuoto, ginnastica in acqua, nuoto baby da 1 a 4 anni,
nuoto per la terza età
Via Giustiniano Imperatore, 199 CAP 00145
065415522
[email protected]
VIII
TO LIVE SPORT CENTER - Sport
2000 S.S.D. A.R.L.
nuoto, acquafitness, fitness, tennis, calcio a 5, volley, basket, pallamano
Via Aristide Leonori, 8 - CAP
00147
065415467
[email protected]
VIII
ORATORIO SAN PAOLO - A.P.D.
San Paolo Ostiense
tennis
Viale di San Paolo, 12 - CAP
00146
0655340201
[email protected]
IX
FONTE ROMA EUR - Fonte
Meravigliosa Sport S.R.L.
scuola nuoto, nuoto libero, nuoto agonistico, acqua fitness, hydrobike,
nuoto baby,fit, dance, fit kenesis, arti marziali, pre pugilistica, full contact, ginnastica posturale, pilates, body building, basket, volley, calcio a
5, pattinaggio, arrampicata, tennis
Via Roberto Ferruzzi, 112 - CAP
00143
065038585
065030272
[email protected]
IX
SPINACETO 70 Ass. Sport.va Dil.
calcio a 5, calcio a 8, calcio 2vs2, corpo libero, preparazione atletica,
calcio tennis
Via Paolo Renzi, 114 - CAP 00128
0650795295
065072363
[email protected]
X
CENTRO SPORTIVO LE CUPOLE Consorzio Le Cupole S.D. A.R.L.
scuola nuoto sincronizzato, nuoto libero, acqua gym, agonistica e preagonistica, nuoto, nuoto per salvamento, hydrobike, fitness, ginnastica
artistica, ginnastica posturale, pre-pugilistica, spinning, pesi, balli di
gruppo, salsa cubana, danza moderna, danza classica, hip hop, difesa
personale, kung fu, karate, judo, viet vodao, thai boxe, grappling mma,
danza orientale, olit, bowaka
Via G. Bonichi, 17 - CAP 00125
0652363093
[email protected]
X
PISCINA DELL'IDROSCALO A.GE.PI. Sport '97 S.S.D. A.R.L.
scuola nuoto B/A, nuoto baby, nuoto libero, acqua fitness, agonistica,
master, assistente bagnanti
Via dell’Idroscalo, 84 - - CAP
00121
0656339382
piscinamendo[email protected]
XI
PISCINA PASQUALE BAFFI - Aurelia Nuoto Ass. Sport.va Dil.
Nuoto
Via Pasquale Baffi, 86 - - CAP
00149
0655268692
[email protected]
XI
STADIO DEL RUGBY DI CORVIALE
- Arvalia Villa Pamphili Rugby
Roma Ass. Sport.va Dil.
rugby, ginnastica generale, ballo sportvo
Via degli Alagno snc - - CAP
00152
0665746270
[email protected]
XIV
PISCINA - Accademia di Salvamento Ass. Sport.va Dil.
scuola nuoto B/A, nuoto baby, nuoto libero, gym nuoto, acqua fitness,
agonistica: nuoto puro, nuoto per salvataggio, pallanuoto serie C, pallanuoto under 13, master nuoto
Via Enrico Pestalozzi, 5 - - CAP
00168
0635505933
[email protected]
XV
CAMPO DI RUGBY - Unione Rugby Capitolina Ass. Sport.va Dil.
tennis, calcetto, karate, finess,
salsa e merengue
Con 24.000 metri quadri, otto campi di gioco, un palazzetto capace di contenere 600 spettatori, il
Rugby Muraglia, di proprietà
Via Flaminia,
867 - - CAP 00191
063335047 alla FIB,
[email protected]
bocciodromo di Viale della Grande
comunale
ed affidato
è il più grande
w w w. s p q r s p o r t . i t
17
1900 Parigi
Nazioni partecipanti Atleti partecipanti Competizioni Periodo 24
997 (975 uomini - 22 donne)
95 in 20 sport
14 maggio 1900 - 28 ottobre 1900
I
Giochi si svolgono in concomitanza con l’Esposizione universale e le autorità francesi non
riservano alla manifestazione sportiva la stessa attenzione dell’Expo. L’Olimpiade finisce,
così, per essere una delle attività che fa da cornice all’evento. La star di questa edizione
è l’americano Alvin Kraenzlein che trionfa nei 60 metri, nei 200 e 110 metri a ostacoli e nel
salto in lungo. L’Italia partecipa alla manifestazione con undici sportivi che si aggiudicano
1 oro e un argento. Il conte Giangiorgio Trissino è il primo vincitore olimpico italiano nell’equitazione e Antonio Conte nella scherma. Il cricket è l’unica volta che fa parte dei Giochi. A
contendersi il titolo solo due nazioni: Gran Bretagna batte Francia 262 a 104.
il medagldiere
II olimpiade
Nazione Oro Argento Bronzo Tot.
Francia
28 43 38109
Stati Uniti
19
14
15
48
Gran Bretagna*
17
5
6
28
Belgio
6 6 517
Svizzera
6 2 19
Germania
4 3 29
Italia
3 2 05
Francia/G. Bretagna
2
1
1
4
Australia
2 0 35
Danimarca
1 3 26
*Galles, Scozia e Irlanda fanno parte della Gran Bretagna
Manuela Valente
il manifesto
Autore: Frédéric Vernon - Realizzazione: Zecca di Parigi (Francia)
Soggetto fronte: Vittoria alata con sullo sfondo la città di Parigi e l’insieme dell’Esposizione - Soggetto retro: Atleta vittorioso sul podio
con ramo di olivo, stadio ed Acropoli sullo sfondo.
Diversi i soggetti per i manifesti, atletica leggera,
canottaggio, ciclismo, scherma e ginnastica. Qui,
una schermitrice nella mano destra con le tre tradizionali armi fioretto, spada e sciabola. Tuttavia, va
osservato che le donne non parteciparono alle gare
di scherma fino al 1924.
Charlotte Cooper membro dell’Ealing Lawn Tennis Club. Vinse il suo primo torneo di
Wimbledon nel 1895. Prima donna campionessa olimpica della storia, vinse 5 tornei,
l’ultimo all’età di 37 anni record anagrafico mai eguagliato.
18
w w w. s p q r s p o r t . i t
I giochi olimpici
curiosità
niente medaglie
Non tutte le specialità venivano
premiate nello stesso modo.
Alla maggior parte degli atleti
non venne data la medaglia ma
ombrelli e libri.
quante curiose
discipline...
Nell’Olimpiade di Parigi si gareggiò anche per eventi sportivi
che ai giorni nostri definiremmo curiosi. Tra le discipline
praticate c’era infatti anche il
tiro al piccione vivo!
E poi anche i salti in alto e lungo
ma... equestri. Il nuoto a ostacoli ed il cricket fecero la loro
comparsa.
de coubertin,
l’italiano
di francia
Non tutti sanno che Pierre de
Frédy, barone di Coubertin,
fondatore dei Giochi Olimpici,
nella linea maschile aveva lontane e nobili origini italiane.
quei giochi
lunghi 6 mesi
A causa della loro
affiliazione all’esposizione universale,
i Giochi del 1900 si
chiusero il 28 ottobre, ben sei mesi
dopo l’apertura.
6 record per Kraenzlein
Alvin Christian Kraenzlein, atleta statunitense, è stato il primo sportivo a vincere ben quattro titoli in una edizione dei Giochi. Questo avvenne nella seconda
Olimpiade dell’era moderna a Parigi, nel 1904. Vinse nei 60 metri, specialità in
voga all’epoca, nei 110 metri, nei 200 metri e nel salto in lungo. In una cartolina
d’epoca, Parigi nel 1900, in tutta la sua bellezza. In bella mostra la metropolitana
di superficie che fu nodale per il trasporto degli spettatori nei campi di gara.
w w w. s p q r s p o r t . i t
19
Daniela Salvia
Lo sport
per superare
la frontiera
della disabilitÀ
Mi dai tre parole per definire lo sport? Gioia, libertà, molta fatica.
E invece per definire te stessa? Solare, testarda, permalosa.
Quale è la vittoria che ricordi con maggior
piacere? L’ultima, ai campionati europei di
Strasburgo. Nessuno credeva in noi, essendo
una squadra al debutto… e invece siamo salite sul gradino più alto del podio!
Campioni a
sere sia fisico che mentale. L’attività sportiva
è il vero momento in cui superi la frontiera
della disabilità, questa frase scrivila tra
virgolette, “è qualcosa che ti fa sentire
normale”.
Se non fossi diventata una campionessa, cosa avresti voluto essere? Mi riallaccio alla domanda di
prima…è la vita che ha deciso che
io diventassi una campionessa. La
mia non è stata una scelta, ma
una strada che la vita ha voluto che percorressi a seguito
dell’incidente avuto a 19 anni.
L’unica cosa che so con certezza è che prima dell’incidente sognavo di
diventare mamma. Quindi posso dire
che sono comunque anche quella
che avrei voluto essere.
E quale la sconfitta più cocente? Non avere
conquistato il podio alle Olimpiadi di Atene nel
2004…la medaglia di legno è qualcosa che
brucia!
Perché hai scelto la scherma? Beh, io invertirei i ruoli! In realtà è la scherma che ha scelto
me! Rientrava nel mio programma di riabilitazione: è stata una vera scoperta.
Il tuo piatto preferito? Italiana DOC: adoro la
pastasciutta.
E un alimento che detesti? Siciliana meno
DOC: non amo il pesce.
La meta ideale per le tue vacanze? Il mare.
Un libro che secondo te tutti dovrebbero
leggere? Diciamo che la lettura non rientra tra
le mie passioni, ma siccome a me piace molto
cucinare, un libro di cui non fare a meno è sicuramente un buon ricettario.
La prima cosa che fai quando torni da una
gara? Stare con mio figlio Tommaso, di quattro anni.
Hai rimpianti? Nessuno: rifarei ogni cosa,
perché tutto ha contribuito alla mia crescita.
E un sogno nel cassetto? La qualificazione
olimpica per Rio 2016: sarebbe la quinta, cosa
già di per sé un traguardo estremamente ambizioso, e poi…salire su quel podio che mi è
sfuggito ad Atene!!!
Hai mai pensato a cosa fare quando smetterai di tirare? Premesso che spero di tirare
ancora a lungo, mi piacerebbe continuare a
rimanere nell’ambito della scherma. La massima aspirazione sarebbe poter insegnare, certo
il percorso è lungo, ma mai dire mai.
Ci parli della tua famiglia? Siamo tre: io,
mio marito e mio figlio. Sono stata educata
ai valori della famiglia, e sono riuscita a farmene una che li incarna alla perfezione. La mia è
davvero la famiglia di una nota pubblicità!
Cosa diresti ad un ragazzo per avvicinarlo
alla scherma? Gli direi innanzitutto di avvicinarsi allo sport. I ragazzi disabili sono ancora molto restii ad avvicinarsi allo sport, e
invece è fondamentale per il benes-
20
Loredana Trigilia
Età: 38
Nato a: Siracusa
Società: A.S. Giulio Gaudino
Specialità sportiva: scherma
Titoli: Oro a squadre agli Europei di Strasburgo 2014, dove
ha vinto anche il secondo Bronzo individuale, dopo quello
di Sheffield del 2011.
w w w. s p q r s p o r t . i t
confronto
Due campionesse di
scherma a confronto
che vedono nello sport il
percorso per crescere nella
competizione della vita
intervista
doppia
Trigilia&errigo
lo sport
aiuta a formare
il carattere
di una persona
Mi dai tre parole per definire lo sport? Divertente, formativo, impegnativo.
E invece per definire te stessa? Determinata, carismatica e permalosa.
Quale è la vittoria che ricordi con maggior piacere? La vittoria conseguita ai
Campionati del mondo di Budapest 2013:
non solo infatti è stato il mio primo oro
assoluto individuale, ma anche perché
è venuto in seguito ad una stagione
particolarmente dura poiché, per gran
parte dell’anno, mi sono allenata senza maestro.
E quale la sconfitta più cocente?
L’Argento Olimpico a Londra
2012: ho perso l’oro per una sola
stoccata dopo essere stata in
vantaggio sulla mia avversaria per tutto l’incontro.
Perché’ hai scelto la
scherma? Avevo 6 anni quando la mamma
mi ha portato in una
palestra di scherma
per farmi provare un
nuovo sport e, da
allora, non sono più riuscita a smettere!
Il tuo piatto preferito? Beh, sono una
buongustaia… sarebbero veramente troppi
da elencare!
E un alimento che detesti? Non amo i canditi.
La meta ideale per le tue vacanze? Un posto di mare, sicuramente, e se ci sono onde
per fare surf, tanto meglio.
Un libro che secondo te tutti dovrebbero
leggere? Anche qui ce ne sarebbero molti,
rimanendo in ambito sportivo, consiglierei
“Open”, del famoso tennista statunitense
Andre Agassi “Open” perché’ mette a nudo
la personalità di un grande campione.
La prima cosa che fai quando torni da
una gara? Da vera buongustaia…mi preparo qualcosa di gustoso da mangiare.
Hai rimpianti? Niente di serio, forse solo la
consapevolezza che, se avessi avuto un po’
più di esperienza alle Olimpiadi, avrei potuto
gestire meglio il vantaggio.
E un sogno nel cassetto? Quello che non
ho realizzato a Londra: l’Oro Olimpico individuale.
Hai mai pensato a cosa fare quando
smetterai di tirare? Mi piacerebbe diventare mamma, e continuare a coltivare la mia
passione per questo sport all’interno del
gruppo sportivo dei carabinieri.
Ci parli della tua famiglia? Siamo una famiglia molto unita. Mamma, papà e mia sorella
Giada che mi hanno sempre sostenuto e
stimolato per dare il massimo. Mi seguono
sempre nelle trasferte e quando non possono venire personalmente, si tengono comunque costantemente aggiornati sull’andamento della gara. Ho anche due splendidi
cani, Freccia e Rubino che allietano i momenti più tesi della mia stagione.
Cosa diresti ad un ragazzo per avvicinarlo alla scherma? Che è uno sport bellissimo, divertente, e, cosa che non guasta, ti
permette di viaggiare molto. Forma il carattere e per quanto sia uno sport individuale,
costringendoti a confrontarti con tanti avversari, ti permette di instaurare delle bellissime
amicizie.
Se non fossi diventata una campionessa,
cosa avresti voluto essere? Avrei comunque praticato sport, e, probabilmente, avrei
seguito la mia naturale inclinazione per il design industriale.
arianna errigo
Età: 26
Nato a: Monza
Società: Centro Sportivo Carabinieri
Specialità sportiva: scherma
Titoli: Campionessa mondiale nel 2013 a
Budapest e nel 2014 a Kazan e Argento
all’Olimpiade di Londra nel 2012.
w w w. s p q r s p o r t . i t
21
eventi
A Roma i Mondiali di Volley Femminili
La Nazionale Italiana
di Pallavolo Femminile
che si appresta a
disputare i prossimi
Campionati Mondiali
Attacco vincente di Valentina Diuof
La grafica dei Campionati
Mondiali di Pallavolo
Il tifo dei romani a
sostegno della Nazionale
Parte da Roma
il sogno Mondiale
Nella Capitale un’occasione unica per assistere dal vivo alle schiacciate delle più grandi campionesse del mondo
R
oma sarà ancora “Caput Volley”, proprio
dalla Capitale partirà il Campionato Mondiale femminile, la data del 23 settembre
segnerà di fatto la partenza del viaggio iridato.
Al PalaLottomatica si svolgerà la gara inaugurale con le azzurre di Marco Bonitta protagoniste in campo dal primo giorno nella prima fase.
Per Roma e il Lazio del volley il Campionato
Mondiale Femminile di Pallavolo, che si terrà per
la prima volta nel nostro Paese, rappresenta
un’occasione unica per assistere dal
vivo alle schiacciate delle grandi
campionesse. Sarà una sfida molto affascinante e allo
stesso tempo impegnativa, la rassegna iridata
dovrà mettere in luce
il territorio e lo dovrà
valorizzare, la pallavolo romana e laziale
vivrà questo grande
avvenimento
da
protagonista. La Capitale e il volley, un
amore mai finito, un
matrimonio che dura
da tanti decenni.
Roma
ha
visto
schiacciare sotto il Cupolone i più forti giocatori
di sempre, generazioni che si sono succedute in
epoche sportive differenti. Il Mondiale, organizzato
anche con l’apporto e il patrocinio dell’Assessorato alla Qualità della Vita, Sport e Benessere di
Roma Capitale, è l’evento più importante nella
nostra città nel 2014, sarà una sfida molto affascinante, un ruolo chiave sarà recitato dalle società.
«L’assegnazione del Mondiale premia il lavoro di
tutti, a Roma si è creato un modello
organizzativo che guarda al
futuro, l’evento darà una
spinta grande al movimento,
assoluto protagonista.
Grande coinvolgimento ci sarà
da parte del
territorio, ma
soprattutto
dalle società
regionali
e dai tanti tesserati
del Lazio»,
hanno
dichiarato Andrea
Burlandi
(presidente
Comitato
Regionale Fipav Lazio) e
Claudio
Martinelli
(presidente
Comitato Provinciale Fipav di Roma). Tante le iniziative parallele che si sono realizzate nel percorso di promozione.
«Il Campionato Mondiale sarà un evento che
coinvolgerà tanti attori, tutti reciteranno il ruolo di
protagonista, oltre all’aspetto tecnico dovremo
anche creare un nuovo modello di sport dove al
centro ci sia la donna, e non solo in veste sportiva», afferma il presidente del Comitato Organizzatore Locale di Roma, Andrea Scozzese. «Siamo orgogliosi che ancora una volta la nostra regione rappresenti l’eccellenza del mondo dello sport e della pallavolo in particolare,
un ringraziamento va al CONI, alla FIPAV per
aver scelto Roma come sede di gioco della nazionale azzurra e alla FIVB per l’esposizione
della Coppa del Mondo nella Capitale». Proprio in occasione della gara di World League
al Foro Italico, Italia-Polonia, è stato presentato il
trofeo, che verrà assegnato alla nazionale che si
aggiudicherà la rassegna iridata 2014. È un onore
e un piacere che la FIVB (Federazione Internazionale) abbia scelto proprio la Città Eterna come sede per la presentazione del “Trophy Tour”. Gli oltre 11mila presenti al Foro Italico sono stati il
giusto antipasto di quello che vedremo sugli spalti a fine settembre, la Capitale ancora una volta è
pronta all’ennesima sfida internazionale. Quando
la pallavolo mondiale chiama, Roma risponde presente.
Gianluca Scarlata
22
w w w. s p q r s p o r t . i t
Dal Mondiale alla
pallavolo per tutti
Un bagno di folla ai Fori
6700 bambini in festa
È stata una giornata di festa e schiacciate
per i 6700 bambini presenti ai Fori Imperiali per il 5° Memorial Franco Favretto,
un bagno di folla di oltre 10.000 persone
per un’edizione speciale che porta al Mondiale femminile del prossimo settembre.
I bambini sono arrivati da ogni parte della
regione, ma anche dalla Campania, dalla
Toscana e dall’Umbria per dare vita alla
manifestazione di minivolley Nazionale.
L’evento, organizzato dal Comitato Provinciale di Roma ( FIPAV) e promosso da Roma
Capitale in collaborazione con Zètema,
nell’ambito della giornata “ Una città a
misura di bambine e bambini”, ha visto la
presenza di numerose autorità sportive e
politiche, tra cui il Sindaco, Ignazio Marino, che entusiasta della manifestazione e
della partecipazione dei numerosi bambini
ha voluto rendere omaggio ai tanti partecipanti. È intervenuto anche l’Assessore alla
qualità della Vita, Sport e Benessere, Luca
Pancalli: «Non ci poteva essere manifestazione sportiva migliore per lanciare l’iniziativa “ Una città a misura di bambine e bambini». Presenti tutti i vertici della FIPAV,
Luciano Cecchi (Consigliere FIPAV), Andrea
Burlandi (Presidente FIPAV Lazio), Claudio
Martinelli (Presidente FIPAV Roma).
la coppa del mondo
Il progetto è stato fornito da Marco Heer di Achtung, un’agenzia creativa conosciuta a livello internazionale per il lavoro nello sviluppo dei brand.
Il trofeo è stato costruito utilizzando 12 parti individuali, che rappresentano
ogni singola giocatrice. I pezzi sono riuniti in un design cilindrico senza soluzione di continuità, a simboleggiare l’unione delle 12 giocatrici che utilizzano
il sistema di rotazione in campo.
Italia 2014 per un quinquennio
Mondiale della Pallavolo italiana
Il “quinquennio Mondiale” della Fipav sarà concluso il prossimo anno con
i Mondiali Femminili di Pallavolo Italy 2014, che si terranno per la prima
volta nel nostro Paese, facendo seguito ai Campionati maschili Italia 2010
ed a quelli di beach volley, Roma 2011. Sei le città ospitanti del Mondiale
(Bari, Milano, Modena, Roma, Trieste e Verona), dal 23 settembre al 12 ottobre del prossimo anno. La fase finale si svolgerà interamente a Milano,
mentre Roma ospiterà la prima fase (dal 23 al 28 settembre al PalaLottomatica). Per l’Italia si tratta del terzo Mondiale di pallavolo organizzato
in casa, dopo le due edizioni maschili: 1978 (Roma) e 2010 (in dieci città
con finale a Roma). Alla fase finale della 17ma edizione si sono qualificate
24 nazionali.
I biglietti, prezzi e modalità
Roma sarà assolutamente protagonista con la prima fase (dal 23 al 28 settembre), l’Italia aprirà le danze al PalaLottomatica proprio il 23 settembre con la
gara inaugurale.
Tutti gli appassionati potranno acquistare il tagliando presso le ricevitorie del
circuito ticketone, sul sito internet www.ticketone.it e presso la sede del Comitato Regionale FIPAV Lazio (via Flaminia, 380 – Roma). Per info: 06.32723360
CATEGORIE E PREZZI BIGLIETTI
BIGLIETTI GIORNALIERI
Turno Mattina
Prezzi InteriRid. Fipav
CAT. A/B
€ 10,00 € 7,00
Turno Pomeriggio
CAT. A/B
€ 25,00 € 20,00
CAT. C
€ 13,00 € 10,00
Abbonamenti
CAT. A/B
€ 110,00 € 90,00
CAT. C*
€ 50,00 € 40,00
*Abbonamento valido solo per la sessione pomeridiana
La composizione dei gironi
Il 23 settembre sancisce l’avvio del Mondiale 2014. Sarà l’inizio dello
spettacolo, che toccherà sei città, mettendo in campo 24 squadre in rappresentanza di cinque continenti, dando vita a 102 match! Il Campionato
sarà suddiviso in tre fasi. Prima fase - Le 24 squadre partecipanti saranno suddivise in quattro gironi da sei. Le pool saranno ospitate da Roma, Trieste, Bari e Verona. Cinque giornate di gara (23-28 settembre).
Le prime quattro squadre di ogni girone passano il turno e accedono a
quello successivo. Seconda fase - Le 16 squadre rimaste in gara vengono suddivise in due gironi (che si disputeranno a Bari, Modena, Verona e
Trieste): le prime quattro della pool A giocheranno con le prime quattro
della pool D. Altrettanto faranno le migliori dei gironi B e C. Per capire meglio verranno in pratica formati dei gironi da otto squadre che si
svilupperanno in quattro giornate di gara. Le prime tre di ogni girone si
qualificano per la fase successiva. Fase finale - Milano sarà la sede della
terza fase del torneo, quella che porterà all’assegnazione delle medaglie ed alla conquista del titolo di Campione del Mondo. Il 12 ottobre si
svolgeranno le due finali per le medaglie e conosceremo chi metterà il
suo nome nell’albo d’oro sotto la Russia vincitrice nel 2006 e nel 2010.
• P
ool A (Roma): Italia, Rep Dominicana, Germania, Argentina, Croazia, Tunisia.
• Pool B (Trieste): Brasile, Serbia, Turchia, Canada, Cameroon, Bulgaria.
• Pool C (Verona): Stati Uniti, Russia, Thailandia, Olanda, Kazakistan,
Messico.
• Pool D (Bari): Giappone, Cina, Cuba, Porto Rico, Belgio, Azerbaijan.
Calendario della prima fase 23-28 settembre
• Pool A (Roma) 23 settembre: ore 10.30 Argentina - Croazia, ore 17
Dominicana - Germania, ore 20 Italia - Tunisia.
• 24 settembre: ore 10.30 Dominicana - Tunisia, ore 17 Germania Argentina, ore 20 Croazia - Italia.
• 25 settembre: ore 10.30 Germania - Tunisia, ore 17 Croazia - Dominicana, ore 20 Argentina - Italia.
• 27 settembre: ore 10.30 Tunisia - Croazia, ore 17 Dominicana - Argentina, ore 20 Italia - Germania.
• 28 settembre: ore 10.30 Tunisia - Argentina, ore 17 Croazia - Germania, ore 20 Italia - Dominicana.
w w w. s p q r s p o r t . i t
23