close

Enter

Log in using OpenID

21/02/2015 - Il Nuovo Torrazzo

embedDownload
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
ANNO 90 - N. 8
UNA COPIA € 1,20
ABBONAMENTO ANNUO € 42
DIREZIONE: ☎ 0373 256350
VIA GOLDANIGA 2/A CREMA
SETTIMANALE
CATTOLICO
CREMASCO
D’INFORMAZIONE
FONDATO NEL 1926
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN
ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003
(CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46)
ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA
GIORNALE LOCALE ROC
www.ilnuovotorrazzo.it
Convertitevi
e credete
al Vangelo
Preghiamo!
“O
È INIZIATA
LA QUARESIMA a pag. 9 21 martiri
Percorso di lectio divina sulla
“Chiesa in uscita” nel Vangelo
Tornare al Vangelo
per andare verso gli altri
Veglia di Quaresima
Domenica 22 febbraio
ore 16-18.30
Chiesa parrocchiale
di Offanengo
Seminare con abbondanza,
accettando il rischio
Sabato 21 febbraio
ore 21
Guida: p. Paolo Barabino
Laboratori in preparazione
alla veglia
Oratorio di Offanengo
ore 19 inizio laboratori
ore 20 cena buffet
A pag. 10
Diocesi di Crema
lectio su Mc 4,1-9
Presso l’oratorio
di San Bartolomeo - Crema
24 ore per il Signore
DIO RICCO DI MISERICORDIA
13-14 marzo
Commissione per la
Pastorale sociale
“Meravigliose sono
le tue opere a Dio”
La creazione nel progetto di Dio.
Riscriviamo l’etica ecologica
Mercoledì 25 febbraio
ore 21
Centro Giovanile
San Luigi Crema
Relatore:
don Bruno Bignami
A pag.
10
presso la parrocchia
dei Frati Cappuccini ai Sabbioni
13 marzo - ore 18
APERTURA DELL’INIZIATIVA
Recita del vespro. Seguono adorazione
e confessioni individuali.
La chiesa rimarrà sempre aperta per
l’adorazione eucaristica e le confessioni.
sabato 14 marzo - ore 21 CONCLUSIONE
Teatro Minimo propone la lettura teatrale
arricchita da recitazione e musica
di “La carezza di Dio”
h uomini del terrore, nel nome del Dio dell’amore, vi preghiamo di ascoltare la voce dei vostri cuori, di liberare l’umanità che è ancora in voi ma
che sembra spenta. Vi chiediamo di ascoltare il grido
della terra insanguinata delle vostre vittime, grido che
sale, non dubitate, verso quel cielo che anche voi dite
di guardare. Grido che Dio non può lasciare inascoltato e non lascerà inascoltato nel presente e nel futuro
dell’eternità”. Sono le accorate parole del card. Bagnasco nell’omelia del Mercoledì delle Ceneri, rivolte
direttamente ai miliziani dell’Isis responsabili della
barbara esecuzione di 21 cristiani copti in Libia, resa
nota il 15 febbraio.
Chi non ha sentito una profonda fitta al cuore a
una notizia del genere? Nello stesso tempo che straordinaria testimonianza ci hanno dato quei giovani,
invocando il nome di Gesù al momento del loro martirio! “Come nella passione dei primi martiri – ha detto
il Vescovo copto cattolico di Giuzeh – si sono affidati
a Colui che poco dopo li avrebbe accolti. E così hanno
celebrato la loro vittoria, la vittoria che nessun carnefice potrà loro togliere. Quel nome sussurrato nell’ultimo
istante è stato come il sigillo del loro martirio.”
Ma, detto ciò, non è possibile accettare che succedano nel mondo violenze del genere! Abbiamo tutti
applaudito ingenuamente alla rivoluzione dei Paesi
dell’Africa mediterranea di oltre tre anni fa. In particolare in Libia, con l’uccisione del dittatore Gheddafi. In realtà la rivolta al regime – come ha detto il
presidente delle Acli – “non fu affatto spontanea ma
fu innescata dall’ingerenza di alcuni Stati occidentali
e la guerra del 2011 ha prodotto una situazione assai
peggiore di quella conosciuta con la pur rigida dittatura.” Se nel 2011 Sarkozy e Cameron avessero tenuto
conto degli insegnamenti della storia, si sarebbero accorti che un intervento militare come quello compiuto
contro il regime di Gheddafi avrebbe portato a una
prolungata instabilità nel Paese. Oggi l’abbiamo capito. Ma troppo tardi.
Una seconda cosa ha detto il card. Bagnasco, ricordando la manifestazione francese per Charly Hebdo:
“Perché non una parola sulle migliaia di perseguitati
per motivi religiosi o etnici? Perché non una parola,
una parola sola, da parte di un Occidente che si fa paladino dei diritti umani? Vorremmo che la voce della
comunità cristiana, fatta una con il Santo Padre andasse a completare la voce mancante.” Andiamo allora noi in piazza! Andiamo tutti in chiesa a pregare!
pagina 3
pagina 7
pagina 33
OGGI
Crema
Rete biblioteche Confartigianato
CREMA
cristiani copti Bilancio 2015 cremonesi
Uccisi dall’Isis in Libia
Il dolore del Papa
Si raschia il fondo e si
metteranno 2 autovelox
I Comuni decidono
di aumentare gli impegni
A cura dell’Associazione
Autonoma Artigiani
I tanti poveri la vera priorità
Ieri il presidente del Consiglio Regionale dal vescovo Oscar
di GIORGIO ZUCCHELLI
isita del presidente del Consiglio regionale
V
Raffaele Cattaneo alla nostra città e al territorio cremasco, nella giornata di ieri. Era la dician-
novesima tappa del tour “100 città”, mirato a un
incontro diretto con le istituzioni e le realtà socioreligiose della Lombardia. Era accompagnato dai
nostri consiglieri Alloni (Pd) e Malvezzi (Ncd).
Prima tappa, l’incontro in Municipio con i
sindaci del territorio (ne riferiamo a pag. 5). Alle
11,00 la visita alla cattedrale restaurata: una bella
sorpresa per il presidente del Consiglio regionale e
il suo seguito. Il parroco don Emilio Lingiardi ha
fatto da cicerone agli illustri ospiti.
È seguito il colloquio, in episcopio, con il vescovo Oscar Cantoni. Non un semplice atto di cortesia, ma anche un breve e interessante confronto su
tre problematiche importanti: la diffusione della
povertà, la questione dei musulmani e i trasporti.
“Siete venuti – ha esordito il Vescovo – a conoscere la nostra cultura e il duomo vi ha dato certamente l’immagine di una realtà viva. L’abbiamo restaurato con tanta fatica e con
molta passione. ”
Il presidente Cattaneo, Malvezzi e Alloni
a colloquio con il vescovo Oscar
Poi la povertà: “Qui i problemi sono la mancanza di lavoro – ha continuato – la difficoltà delle famiglie di arrivare a fine mese, casi di povertà
conclamata, sempre più degli stessi italiani. La
comunità offre aiuti molto sostanziosi e la Caritas
ha un buon rapporto con le amministrazioni.”
Cattaneo ha chiesto se la diocesi ha in atto
iniziative particolari. Mons. Cantoni ha accennato al microcredito, alle case di accoglienza, al
dormitorio per senzatetto, agli appartamenti per
papà buttati fuori di casa, “soluzioni parziali che
fanno da argine a una grave situazione.”
Sulla questione moschea il Vescovo ha
voluto sottolineare che è stata politicizzata ed è
diventata il problema dei problemi. Mentre il problema vero è quello della povertà. Il presidente
ha chiesto al Vescovo un parere sulla questione.
“Si deve garantire un luogo di culto a tutti – ha
risposto – ma con precise premesse: ad esempio,
parlare in italiano. Bisognava comunque attendere la legge della regione, prima delle scelte locali.
La paura della gente c’è e bisogna comprenderla,
è frutto di emotività e non di raziocinio. Dobbiamo distinguere il livello pastorale (educare alla
accoglienza di tutti), da quello politico nel quale
non voglio entrare.”
Cattaneo ha illustrato brevemente la legge regionale, sottolineando come nella concezione
musulmana una moschea non è solo un luogo di
culto, ma anche altro. Il consigliere Malvezzi ha
tenuto a sottolineare che proprio in questo momento di drammatica violenza, bisogna chiedere
ai musulmani moderati una scelta di discontinuità, accettando i valori della civiltà occidentale.
Un processo culturale lungo e difficile, ha ribadito il Vescovo; noi dobbiamo farci alleati i musulmani moderati per sconfiggere i violenti, ha
aggiunto Alloni; e Cattaneo: “Dobbiamo essere
accoglienti, però bisogna avere l’intelligenza di
esserlo senza creare rischi.”
Il Vescovo ha toccato infine anche la questione dei trasporti regionali, con tanti pendolari che
tornano a casa la sera distrutti. Cattaneo ha risposto che è una questione di fondi.
2
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
OGGI NUOVA AYGO È ANCHE CABRIO.
GAMMA
AYGOAYGO
TUA DA
100€ AL
MESE.
OGGI NUOVA
È ANCHE
CABRIO.
CON CLIMA AUTOMATICO, SISTEMA MULTIMEDIA X-TOUCH 7”
E
TELECAMERA
POSTERIORE.
TAEG
7,18%AL MESE.
GAMMA
AYGO
TUA DA
100€
CON
AUTOMATICO,
SISTEMA MULTIMEDIA
X-TOUCH 7”
E LACLIMA
RESTITUISCI
QUANDO
VUOI.
E TELECAMERA POSTERIORE. TAEG 7,18%
E LA RESTITUISCI QUANDO VUOI.
VI ASPETTIAMO
SABATO 21 E DOMENICA 22
XXXXX XXXXXX
BIANCHESSI
AUTO
Concessionaria
esclusiva
per Cremona,
Crema
e provincia
Xxxxxxxxxxx
(XX)
Xxxxxx
- Xxx.
XX/XXXXXXX
XXXXX XXXXXX
xxxxxx.toyota.it
bianchessiauto.toyota.it
AYGO x-play
3p €
10.250.
Prezzo
promozionale
mano (esclusa I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso, PFU, ex DM n. 82/2011 di € 3,95 + IVA), con
il contributo della Casa e del
www.bianchessiauto.it
· CREMONA - Via Castelleone,
114
- Tel.
0372
460288
- Faxchiavi
0372in 458233
Concessionario Toyota, anche senza rottamazione. Offerta valida fino al 28/02/2015. Esempio di finanziamento su AYGO x-play 3p. Prezzo di vendita € 10.250. Anticipo € 2.860. 47 rate da € 100.
E-mail: [email protected]
· MADIGNANO - Via E.Valore
Mattei,
2 (Zona
Mercatone
Uno)
- Tel.all’iniziativa
0373 230915
Faxfinale
0373
Futuro
Garantito
dai concessionari
aderenti
pari alla-Rata
di €231203
4.100 (da pagare solo se si intende tenere la vettura alla scadenza del contratto). Durata del finanziamento
Xxxxxxxxxxx (XX) Xxxxxx - Xxx. XX/XXXXXXX
xxxxxx.toyota.it
48 mesi. Copertura Furto e Incendio, Garanzie accessorie RESTART e Kasko, Protezione Persona, disponibili su richiesta. Spese d’istruttoria € 250. Spese di incasso e gestione pratica € 3,50
per ogni rata. Imposta di bollo € 16. Importo totale finanziato € 7.640. Totale da rimborsare € 8.980,50. TAN (fisso) 4,90%. TAEG 7,18%. Salvo approvazione Toyota Financial Services. Fogli
AYGO
x-playSECCI
3p € e
10.250.
Prezzo
promozionale
in mano
(esclusa
I.P.T. e Contributo
Pneumatici
Fuori
Uso, PFU,
ex DM
n. 82/2011
di € combinato
3,95 + IVA),23,8
conkm/l,
il contributo
della
e del
97 g/km.
informativi,
Programma
“PAY
PER DRIVEchiavi
AYGO”
disponibili
in concessionaria.
Immagine
vettura
indicativa.
Valori
massimi:
consumo
emissioni
CO2Casa
Concessionario Toyota, anche senza rottamazione. Offerta valida fino al 28/02/2015. Esempio di finanziamento su AYGO x-play 3p. Prezzo di vendita € 10.250. Anticipo € 2.860. 47 rate da € 100.
Valore Futuro Garantito dai concessionari aderenti all’iniziativa pari alla Rata finale di € 4.100 (da pagare solo se si intende tenere la vettura alla scadenza del contratto). Durata del finanziamento
48 mesi. Copertura Furto e Incendio, Garanzie accessorie RESTART e Kasko, Protezione Persona, disponibili su richiesta. Spese d’istruttoria € 250. Spese di incasso e gestione pratica € 3,50
per ogni rata. Imposta di bollo € 16. Importo totale finanziato € 7.640. Totale da rimborsare € 8.980,50. TAN (fisso) 4,90%. TAEG 7,18%. Salvo approvazione Toyota Financial Services. Fogli
informativi, SECCI e Programma “PAY PER DRIVE AYGO” disponibili in concessionaria. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 23,8 km/l, emissioni CO2 97 g/km.
In primo piano 3
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
terrore isis
nella vicina libia
21 martiri copti:
muoiono invocando
il nome di Gesù
V
entuno egiziani copti uccisi in Libia – lunedì scorso – dai miliziani dell’Isis, un Paese completamente destabilizzato e nelle mani
degli estremisti, gli italiani evacuati e già sbarcati in Sicilia. Tranne il
vescovo Giovanni Innocenzo Martinelli che ha scelto di non abbandonare gli ultimi 300 cristiani, tutti filippini, rimasti a Tripoli. Soffiano rischiosi venti di guerra in Europa e nelle ore molto delicate in cui
si dibatte sull’eventualità o meno di un intervento armato in Libia,
c’è grande preoccupazione ovunque. Papa Francesco mercoledì è intervenuto sull’uccisione dei 21 egiziani copti, “assassinati per il solo
fatto di essere cristiani”, il cui sangue “è testimonianza di fede”.
I copti trucidati dai jihadisti dello Stato Islamico in Libia sono
morti pronunciando il nome di Cristo. Lo conferma all’Agenzia Fides Anba Antonios Aziz Mina, vescovo copto cattolico di Giuzeh.
“Il video che ritrae la loro esecuzione – riferisce – è stato costruito
come un’agghiacciante messinscena cinematografica, con l’intento di
spargere terrore. Eppure, in quel prodotto diabolico della finzione e
dell’orrore sanguinario, si vede che alcuni dei martiri, nel momento della loro barbara esecuzione, ripetono ‘Signore Gesù Cristo’. Il
nome di Gesù è stata l’ultima parola affiorata sulle loro labbra. Come
nella passione dei primi martiri, si sono affidati a Colui che poco
dopo li avrebbe accolti. E così hanno celebrato la loro vittoria, la vittoria che nessun carnefice potrà loro togliere. Quel nome sussurrato
nell’ultimo istante è stato come il sigillo del loro martirio”.
Il video della decapitazione dei 21 copti è stato messo in linea dai
siti jihadisti il 15 febbraio. All’alba del giorno successivo, aerei dell’esercito egiziano hanno attaccato e bombardato postazioni dei jihadisti in Libia, soprattutto nell’area di Derna. “La vendetta per il sangue
degli egiziani – si legge nel comunicato diffuso delle forze armate
egiziane in merito ai raid compiuti in territorio libico – è un diritto
assoluto e sarà applicato”. L’Egitto – si legge nel testo – rivendica il
diritto di difendere la propria sicurezza e stabilità dagli atti criminali
compiuti da “elementi e formazioni terroriste all’interno e all’esterno del Paese”. La
Presidenza egiziana ha decretato 7 giorni di
lutto nazionale per la strage dei 21 copti.
Il Patriarca di Alessandria dei copti cattolici, Ibrahim Isaac Sidrak, ha porto le sue
condoglianze a tutte le famiglie dei martiri,
che hanno dato la vita a motivo della loro
fede, e nello stesso tempo ringrazia il Presidente egiziano Abdel Fattah al Sisi e tutte le
istituzioni del governo egiziano per la veloce
risposta che hanno dato a tale atto terroristico. Nella dichiarazione affidata all’Agenzia
Fides tramite i suoi collaboratori, il Primate
della Chiesa copta cattolica invita a guardare
alla tragica morte dei fratelli copti ortodossi
con uno sguardo illuminato dalla fede, mentre considera rilevante il fatto che, davanti
alla barbarie sanguinaria dei jihadisti, si registri in tutto il Paese un moto di reazione
unitaria.
“Questa tragica vicenda – riferisce all’Agenzia Fides p. Hani Bakhoum Kiroulos, segretario del patriarcato copto cattolico – sta
unendo tutto il Paese, cristiani e musulmani.
Se puntavano a dividerci, il loro progetto è
fallito. La dura condanna dell’università di
Al Azhar (massimo centro teologico dell’islam sunnita, ndr) è stata immediata e senza appello. E anche la fulminea operazione militare dell’aviazione egiziana contro le basi dello
Stato Islamico in Libia mostra che per il governo i cittadini egiziani
sono tutti uguali”.
“SIGNORE GESÙ CRISTO”
È STATA L’ULTIMA PAROLA
AFFIORATA SULLE LORO LABBRA.
COME NELLA PASSIONE
DEI PRIMI MARTIRI, SI SONO
AFFIDATI A COLUI CHE POCO
DOPO LI AVREBBE ACCOLTI.
E COSÌ HANNO CELEBRATO
LA LORO VITTORIA CHE NESSUN
CARNEFICE POTRÀ LORO TOGLIERE.
QUEL NOME SUSSURRATO
NELL’ULTIMO ISTANTE
È IL SIGILLO DEL LORO MARTIRIO
Fedeli in preghiera nella chiesa
di San Francesco a Tripoli
IL PAPA
ALL’UDIENZA
DI MERCOLEDÌ
“VORREI INVITARE ANCORA
A PREGARE PER I NOSTRI
FRATELLI EGIZIANI CHE TRE
GIORNI FA SONO STATI
UCCISI IN LIBIA PER IL SOLO
FATTO DI ESSERE CRISTIANI.
IL SIGNORE LI ACCOLGA
NELLA SUA CASA E DIA
CONFORTO ALLE LORO
FAMIGLIE E COMUNITÀ.
PREGHIAMO ANCHE PER
LA PACE IN MEDIO ORIENTE
E NEL NORD AFRICA,
RICORDANDO I DEFUNTI,
I FERITI E I PROFUGHI.
POSSA LA COMUNITÀ
INTERNAZIONALE TROVARE
SOLUZIONI PACIFICHE
ALLA DIFFICILE SITUAZIONE
IN LIBIA.”
La macabra messa
in scena del martirio dei
copti e una manifestazione
di piazza a Tripoli
Diplomazia contro l’Isis
L
a chiusura temporanea
dell’ambasciata italiana a
Tripoli è avvenuta “in modo
tempestivo e ordinato” e si è resa
necessaria “a causa del deteriorarsi della situazione in Libia”.
Il ministro degli Esteri, Paolo
Gentiloni, non nasconde la preoccupazione della Farnesina per
l’avanzata dell’Isis. L’obiettivo è
fare la propria parte contro i jihadisti, ovviamente in un quadro di
legalità internazionale. “L’Italia
rimane al lavoro con la comunità
internazionale per combattere il
terrorismo e ricostruire uno stato
unitario e inclusivo in Libia,
sulla base del negoziato avviato
dall’inviato speciale dell’Onu
Leon, al quale continuerà a
partecipare il nostro inviato
speciale Ambasciatore Buccino,
prosegue il ministro degli Esteri.
L’Italia promuove questo impegno politico straordinario ed è
pronta a fare la sua parte in Libia
nel quadro delle decisioni delle
Nazioni Unite.”
E il ministro della Difesa Roberta Pinotti conferma: “L’Italia
è pronta a guidare in Libia una
coalizione di Paesi europei e
dell’Africa del Nord, per fermare
l’avanzata del Califfato che è
arrivato a 350 chilometri dalle
nostre coste”. Ma il Consiglio
Onu, chiede infatti una soluzione
politica, non militare, della crisi
libica.
In un’intervista al TG1, il
premier Matteo Renzi dice, da
parte sua: “L’Italia è pronta a difendere un’idea di libertà e anche
di diritti”. E poi aggiunge, polemico: “Abbiamo detto all’Europa
e alla comunità internazionale
di farla finita di dormire, che in
Libia sta accadendo qualcosa
di molto grave e che non è che
siccome noi siamo i più vicini,
quelli che raccolgono i barconi,
tutti i problemi possono essere
lasciati a noi”.
Intanto aumentano i timori per
la presenza dei militanti dell’au-
toproclamato ‘Stato islamico’. Il
premier libico Al-Thani ammonisce che potrebbero controllare
“tutto il Paese, perché avanzano ogni giorno e conquistano
nuove zone”. Punta il dito sulla
comunità internazionale, contro
cui addossa “gran parte della
responsabilità”: “Sta collaborando alla lotta al terrorismo in
Iraq e in Siria, permettendo a
questi gruppi di portare il caos
in Libia”, ha detto Al-Thani,
denunciando come “per quasi un
anno non abbiamo ricevuto armi,
munizioni, o forniture logistiche
per combattere questi gruppi”.
Il quotidiano egiziano Al Fajr
riferisce di almeno 170 cristiani
copti “assediati nella chiesa Mar
Marcos di Tripoli”. Le milizie
islamiste avrebbero circondato
l’edificio e minacciato di dare
fuoco alla chiesa se i copti non si
consegneranno “mani in alto”.
Nel frattempo, sono stati tagliati
acqua ed elettricita’. “Ho ricevuto una telefonata da uno dei
copti intrappolati. Mi ha chiesto
aiuto perché non riesce a mettersi
in contatto con il ministero degli
Esteri”, riferisce una fonte al
giornale, chiedendo alle autorità
del Cairo di intervenire immediatamente in soccorso dei cristiani
assediati. Su Twitter fonti locali
denunciano che i jihadisti avrebbero conquistato gran parte di
Sirte, città natale di Gheddafi.
Anche il Cir, il Centro italiano
per i rifugiati, sta valutando in
questi giorni se chiudere o meno
la sua sede a Tripoli, dove sono
ora due operatori, un libico e un
iracheno, mentre l’altro operatore
italiano doveva rientrare in Libia
ma è rimasto in Italia. I media
italiani parlano di circa 200mila
migranti in attesa di partire dalla
Libia verso l’Europa, secondo
Gino Barsella, responsabile dei
progetti nordafricani del Cir, che
di solito si muove tra l’Algeria e
la Libia ma in questo periodo è a
Roma, “un terzo sono cristiani”.
“Siamo molto preoccupati”, dice
al Sir: “Dal 2009 ad oggi non
abbiamo mai lasciato la Libia,
speriamo di non doverlo fare
ora. La questione della presenza
dell’Isis in Libia è seria, perché è
crollato tutto il sistema interno,
non c’è più un governo stabile.
L’unica via d’uscita è coinvolgere
i libici nel dialogo e avviare una
via diplomatica. Non credo che
un intervento armato possa risolvere la situazione”. Barsella teme
che l’Isis abbia intenzione “di
conquistare l’Europa. Dobbiamo preoccuparci seriamente. Si
muove e guadagna spazi in Libia
perché, come la Siria, è un Paese
destabilizzato, mentre in Egitto
e in Algeria viene contrastato da
eserciti forti”.
L’unica strada è il dialogo. “I
cristiani in Libia non hanno mai
avuto problemi, ricorda Barsella.
Ai tempi di Gheddafi la Libia
rimpatriava ogni anno 35/40.000
migranti subsahariani. Sicuramente almeno 20.000 l’anno
erano cristiani. Oggi ce ne sono
molti tra i migranti subsahariani, provenienti da Nigeria,
Ghana, Eritrea, che però sono
incanalati nei percorsi gestiti dai
trafficanti e non hanno nessuna
possibilità di andare in chiesa”.
Di solito, racconta, “la domenica e il venerdì la cattedrale di
Tripoli era pienissima di africani,
tra cui molti che lavoravano in
Libia. Ora, di fronte all’avanzata
dell’Isis, la situazione è cambiata
molto. Quasi tutti i cristiani sono
scappati, tranne i 300 filippini, il
personale della Chiesa, le suore”.
Barsella invita, a livello culturale,
“a non fare di tutta l’erba un
fascio, accomunando i musulmani ai terroristi, altrimenti si fa
il gioco dell’Isis. Bisogna invece
dialogare e lavorare insieme al
mondo musulmano, che è consapevole di avere al suo interno un
cancro. Noi invece continuiamo
a discriminare e questo non
aiuta”.
ARREDAMENTO COMPLETO
Crema - piazza Garibaldi, 18 - ☎ e  0373 257480
a euro 9.240 con cucina*
Cucina
VENDITA - RIPARAZIONI - INSEGNAMENTO
MACCHINE PER CUCIRE TAGLIACUCI
mod. 120
Colony laccata
completa di
elettrodomestici
classe A
frigo A+
e lavastoviglie
SEMPLICE E ROBUSTA
IDEALE PER LA FAMIGLIA
A soli € 1 6 9 ,00
anziché € 259,00
ELNA eXplore 320
IL DETTAGLIO CHE FA
LA DIFFERENZA
Tua con lo sconto
rottamazione di
,00
€
0
0
2
PERMUTIAMO IL TUO USATO
MANICHINI, ACCESSORI PER IL CUCITO,
AGHI E RICAMBI ORIGINALI
Lane e cotoni
filati, merceria
APERTO
DOMENICA POMERIGGIO
*come composizione tipo
arreda
di Parizzi
CAPPELLA CANTONE località S. Maria dei Sabbioni Tel. 0374 373210
[email protected] - www.pentagonoarreda.com - chiuso il lunedì
Dall’Italia e dal mondo
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
ECONOMIA. I BILANCI DELLE BANCHE
Fatta pulizia si può ripartire
di NICOLA SALVAGNIN
I
n questi giorni le maggiori
banche italiane stanno svelando,
con i loro bilanci, che il 2014 non
è poi andato così male. E che il
2015 andrà quasi sicuramente meglio. Qualcuna sforna utili di tutto
riguardo; quasi tutte le altre, pure;
ma qualcosa poi azzera quanto
di buono è stato fatto, quindi le
cedole agli azionisti o la ricapitalizzazione della banca stessa.
Questo qualcosa si chiama
“crediti inesigibili”, una voce di
bilancio che testimonia quanti
soldi, a suo tempo prestati, non
torneranno più indietro. E qui
si apre una voragine. Perché
questi anni di crisi hanno prodotto
proprio questo: miliardi di euro
“bruciati” da chiusure aziendali,
fallimenti, affari andati male, crisi
di liquidità, mutui non pagati,
beni e proprietà svalutati.
Nel recente passato, non si è
voluto più di tanto fare “pulizia”
in bilancio: un po’ per vedere
come andava a finire, se magari
un miglioramento della situazione
economica avrebbe comportato pure qualche restituzione
non prevedibile; un po’ per non
affossare bilanci già malconci,
chiedere nuovi soldi agli azionisti,
far chiudere aziende, spaventare i
mercati finanziari, (finire a casa,
nel caso dei dirigenti bancari). Ma
due situazioni hanno obbligato
i più ad afferrare la ramazza e a
ripulire finalmente i bilanci.
Da una parte la Bce (e la Banca
d’Italia), sempre più insofferenti
verso gestioni bancarie dilettantesche od oscure. Le banche
centrali hanno poteri enormi nei
confronti degli istituti finanziari: dal commissariamento della
banca all’estromissione dei vertici
aziendali. E non si fanno riguardo
ad agire contro un piccolo credito
cooperativo veneto o abruzzese,
piuttosto che contro una grande
banca toscana o genovese.
Dall’altra, la Bce ha inondato il
mercato di liquidità, un mercato
dove in realtà già la liquidità non
mancava prima, piuttosto latitava
la fiducia, in particolare verso una
“sana” gestione di molte banche.
La ramazza di questi giorni aiuta
pure a disintasare queste incrostazioni di fiducia, e quindi a riversare sui titoli bancari le attenzioni
degli investitori.
Sta di fatto che, tutto d’un
colpo, si è fatta chiarezza sui
180 miliardi di crediti dubbi che
zavorravano il sistema bancario
italiano e la nostra economia. Chi
l’ha fatto per tempo (Unicredit,
Banca Intesa) ora può già distribuire i primi copiosi frutti dello
snellimento; chi l’ha fatto solo ora
(le grandi Popolari, Mps...) cerca
di rimettersi in carreggiata per
smettere di bruciare denaro, ma
anzi per accrescerlo. Come è nella
natura di una banca.
Montepaschi ha dato l’addio
a 7,8 miliardi di euro; il Banco
Popolare a 3,9 miliardi, tanto per
dire. Si pagano errori passati, ma
anche le difficoltà di un territorio
comunque a macchia di leopardo:
anzi, le solite tre macchie italiane.
Il Centrosud in grande sofferenza
(bancaria) con prestiti andati in
fumo da un terzo a metà degli importi finanziati; Toscana e Umbria
che vanno un po’ meglio; il resto
con una sofferenza dei crediti che
varia tra il 15 e il 30%, con le punte più virtuose di Trentino Alto
Adige, Val d’Aosta e Marche.
Ora tutti a dire: si volta pagina.
Un applauso, se si tratta di
smettere di finanziare “furbetti del
quartierino” e aziende chiaramente decotte; un errore, se non
si riattiveranno tutti i vasi linfatici
verso la piccola e media impresa
che fanno il tessuto economico
italiano. Ma le erogazioni stanno
raddoppiando: significa che forse
siamo sulla strada buona.
Opinioni e commenti
Grazie ai vigili
Egr. sig. direttore,
la presente mia richiesta è finalizzata a domandarLe un po’ di
spazio nella pagina denominata
“Opinioni e Commenti”, affinché
io possa avere la possibilità di ringraziare pubblicamente i due agenti componenti la pattuglia della
Polizia Municipale di Crema, sigg.
Familiare e Crespiatico, che sono
intervenuti con notevole spirito
di servizio, in mio soccorso, dalle
ore 1.30 alle 2.45 del 7 febbraio, in
quanto ero stato bloccato dalla copiosa nevitaca sotto il “famigerato”, e tristemente noto, sottopasso
ferroviario collegante il centro città
con il quartiere di San Bernardino.
Ai solerti agenti un sincero mio
ringraziamento.
Marco V. Sangiovanni
Canone tv
A proposito di canone televisivo.
Come mai tutti i giornalisti dei Tg
nazionali si esprimono con la frase: “A tutti gli abbonati si ricorda
che il canone televisivo è scaduto”.
Ma io ricordo loro che il sottoscritto è un mese e mezzo che ha pagato il canone, perchò devono correggere ciò che dicono con: “Chi non
avesse ancora pagato il canone ecc.
ecc.”. Elementare o no!
Gian Franco Fugazza
Scritte sui muri
Sono un cremasco infastidito
da tutte quelle scritte che, senza
alcun ritegno, imbrattano i muri
della nostra bella città. È una
vera indecenza: non c’è rispetto
neanche per le chiese, gli oratori,
le scuole e di preferenza vengono
sporcate le case nuove o quelle
appena ritinteggiate, creando dei
danni economici non indifferenti.
È facile capire che le scritte sono
in buona percentuale degli orfani dell’ex paradiso sovietico. Per
questi nostalgici è sicuramente un
TERZO RAPPORTO CARITAS
A rischio povertà un europeo su quattro
di PATRIZIA CAIFFA
I
n Europa una persona su quattro è a rischio povertà (24,5%). In
Italia quasi uno su tre (28,4%), in linea con lo standard dei 7 Paesi
“deboli” dell’Ue (Italia, Portogallo, Spagna, Grecia, Irlanda, Romania e Cipro). L’Italia ha anche il triste primato dei giovani tra i
15 e i 24 anni che non studiano né lavorano, i cosiddetti Neet dall’acronimo inglese. In una giornata densa di cifre – anche l’Istat ha
lanciato l’allarme sul 23,4% delle famiglie italiane in disagio economico – Caritas Europa, insieme a Caritas italiana, ha presentato
giovedì a Roma il terzo rapporto sulla crisi in Europa, indagando i
dati in 7 Paesi “deboli”. Ne emerge una panoramica sconfortante:
le strategie europee che dovevano portare a una diminuzione della
povertà entro il 2020 hanno fallito, perché l’impatto della crisi, le
politiche di austerity e i tagli al sociale imposti dai governi hanno
aumentato la povertà e le disuguaglianze sociali. Quasi come dire,
paradossalmente, che i poveri hanno ancor più arricchito i ricchi.
La rete Caritas – che in Italia ha dovuto raddoppiare le iniziative
anticrisi – chiede quindi all’Europa di invertire la rotta, suggerendo
tutta una serie di misure concrete. Nel rapporto si evidenzia la crescita delle persone gravemente indigenti, la disoccupazione giovanile, le famiglie in cui non si lavora come si dovrebbe (aumentano
lavori precari e part time), i giovani che non studiano né lavoro,
la dispersione scolastica, l’impossibilità di pagare le cure mediche.
Nel 2013 il 24,5% della popolazione europea (122,6 milioni di
persone, un quarto del totale) è a rischio di povertà o esclusione
sociale (1,8 milioni in meno rispetto al 2012). Nei 7 Paesi lo stesso
fenomeno coinvolge il 31% della popolazione residente (+6,5% rispetto alla media Ue). La Strategia di Lisbona 2020 doveva portare
l’Europa a 96,4 milioni entro il 2020, “ossia 20 milioni di poveri in
meno – ha precisato Walter Nanni, responsabile dell’Ufficio studi
di Caritas italiana – i poveri sono invece aumentati. Viene da chiedersi se la medicina per risanare la spesa pubblica non abbia invece
ucciso il paziente”. Per Jorge Nuno Mayer, segretario generale di
Caritas Europa, la responsabilità “è di scelte politiche terribili”.
Dopo sette anni dall’inizio della crisi, ha fatto notare Paolo Beccegato, vicedirettore di Caritas italiana, “in tutta Europa la coesione
sociale e la fiducia nelle istituzioni diminuiscono, il rischio di razzismi e odio è in aumento”. Da qui la proposta di “una revisione
complessiva del modello sociale per una migliore giustizia sociale”.
Nei 7 Paesi “deboli” vi è un tasso di disoccupazione generale
del 16,9%, in Europa dal 2012 al 2013 è passato dal 10,4% al
10,8%. Nei 7 Paesi “deboli” spicca l’esplosione dei Neet, il 18,1%
rispetto alla media del 13% nei Paesi Ue, con il triste primato
dell’Italia. Nell’Ue a 28 nel 2014 erano più di 25 milioni i cittadini privi di lavoro (8,4 milioni in più rispetto al 2008). Le persone
più colpite sono quelle con bassi livelli di istruzione e i giovani
(oltre 5 milioni sotto i 25 anni, il 22,5%). La disoccupazione è
particolarmente grave in Grecia: 27,3% e 58,3% quella giovanile.
In Italia, nel 2013, il tasso di disoccupazione era inferiore alla
La penna ai lettori
All’inferno e ritorno
In una società che qualche lustro fa il cardinale di Bologna impietosamente ma altrettanto efficacemente definì “sazia e disperata”, la
fragilità che ti dona la malattia è un colpo di tosse da reprimere, una
nota che stonata rotola fuori dal pentagramma, un’evenienza che
esula dai nostri presuntuosi programmi. Quotidianamente bisogna
accelerare, le ore scandite da impegni sempre più pressanti, trafelati inseguiamo un traguardo che nemmeno ben conosciamo, siamo
come criceti su una ruota che vanamente intendono raggiungere la
propria coda!
Poi per qualche oscuro relais che va in corto, per qualche sinapsi che non vuoi saperne di timbrare regolarmente il cartellino della
connessione cerebrale fondi. Rallenti, ansimi, sudi non ci stai più
dentro in niente! Hai forato tutto il treno di gomme, il tuo motore batte in testa e perde inesorabilmente e incessantemente colpi.
Devi fermarti, la scimmia della depressione è di nuovo sulle tue piste. Inizialmente la neghi provando così a ridimensionarla. È solo
una giornata storta, domani riparto a mille, stavolta non le lascio
campo e la allontano dal mio orizzonte una volta per tutte. Lei la
bestia nera se ne fa un baffo della tua comica resistenza arcisicura
del fatto suo, pienamente consapevole di avere ancora in mano tutte
le carte vincenti, come una viscida gelatina torna a impossessarsi di
te. Prima mina dalle fondamenta la tua quotidianità saccheggiando qualsiasi entusiasmo dalla tua routine, sibillinamente ti toglie il
sonno anzi è proprio l’insonnia il suo malefico biglietto da visita.
Una volta in piedi in qualche modo inizialmente te la cavi ancora,
poi cala il velo grigio su ogni cosa che devi affrontare. Un lavoro che
tendenzialmente non ti pesa diventa un maglio insostenibile, l’inappetenza scompagina i tuoi picchi glicemici e con essi il gusto della
convivialità, il senso dilagante di inadeguatezza diventa padrone
delle tue giornate, le vasche che inanellavi in piscina diventano un
pallido ricordo, anche l’acqua la senti più fredda, bella forza ti si è
abbassata la temperatura corporea!, abbandoni il jogging qualcuno
ha mai visto un sacco vuoto correre?, crolla la libido e in una società
erotizzata ciò acuisce il tuo senso di totale esclusione.
modo per scaricare la loro delusione: accusando, credono di liberarsi
da quei fittizi ideali che qualcuno
aveva loro inculcato.
Sono anche convinto che non
tutte le scritte sono dettate da pensieri politici, ma semplicemente
dalla voglia di fare vandalismo.
media dei 7 Paesi “deboli” (12,2%), ma superiore alla media europea, mentre la disoccupazione giovanile appare più grave della
media europea (40% dei 15-24enni).
A causa dei tagli alla sanità e alle spese scolastiche aumenta
anche il numero di europei che rinunciano alle cure mediche essenziali (22,8% in media nei 7 Paesi). In Grecia la spesa sanitaria
pro capite è scesa dell’11,1%, in Irlanda del 6,6%. Nel corso del
2013, in Italia, il 10,5% degli utenti dei Centri di ascolto ha richiesto una prestazione di tipo sanitario (+6% rispetto al 2012). I
tagli alle spese scolastiche hanno visto un aumento della dispersione scolastica (in Romania è scesa del 9,4% dal 2010 al 2014).
In Romania è anche altissimo (40,4%) il numero dei working
poor. Negli altri 6 Paesi è invece aumentato il numero di famiglie
quasi totalmente prive di lavoro: erano il 12,3% nel 2012 e sono
diventate il 13,5% nel 2013.
In Italia dal 2010 ad oggi le Caritas diocesane sono state costrette a raddoppiare (+99%) le iniziative contro la crisi. Più 70%
gli empori della solidarietà che distribuiscono cibo gratuitamente in 109 diocesi e più 77,7% i progetti sperimentali per contrastare la crisi (da 121 a 215 nel 2013). Caritas ha attive 1.148 iniziative anticrisi: 139 sportelli diocesani di consulenza al lavoro e
servizi informativi sul disagio abitativo in 68 diocesi (+77,7%).
Nel corso del 2013 Caritas italiana ha attivato un “fondo straordinario anticrisi” per sostenere le Caritas diocesane. Da giugno
a dicembre 2013, il 76% delle Caritas diocesane ha presentato
richiesta di rimborso per un importo pari a 5 milioni 650 mila
euro. Prevalgono le spese per i contributi al reddito (il 39,6%
dell’ammontare complessivo) e l’acquisto di beni di prima necessità (32%). Al Sud vengono chiesti più fondi di garanzia bancari
per attività di microcredito, contributi al reddito e sostegno alle
esigenze abitative. Al Nord, invece, le spese per i voucher lavoro.
Rompere, rovinare, demolire (o
invertire) la segnaletica stradale e
sporcare i muri è un gioco che non
dà niente se non la soddisfazione
di essere fuori dalle regole.
Forse più che denunciare o biasimare sono persone da compatire.
lettera firmata
✍
Quando ti intrattieni con gli altri, familiari, amici, colleghi il tuo
sdoppiamento è completo, fisicamente sei lì, ipocrita mente mica
gridi a tutti il tuo star male, ma spesso diventi spettatore disinteressato e niente riesce più a coinvolgerti emotivamente. Il solo alzarti
al mattino, lavarti, raderti diventano imprese da Guiness, qualche
spesa da fare, spingere il carrello all’iper, caricare e vuotare una lavastoviglie, cambiare una lampadina, diventano tutte fatiche erculee di
cui faresti maledettamente a meno. Ti barrichi in casa, la sera agogni
il letto anche se temi da bestia quei risvegli notturni più puntuali di
equitalia che di lì a qualche ora ti ricorderanno il tuo pietoso status
di depresso.
Non giriamoci intorno rimedi un’influenza te la cavi con qualche
antipiretico, becchi un’infezione ci sono grazie al cielo gli antibiotici, ti rompi una gamba te la ingessano, ma per la psiche dove si
trovano i cerotti adatti? Capisci magari un po’ tardi che da solo non
ce la puoi fare e senza soverchi entusiasmi accetti un aiuto esterno.
Squadernarsi con un terapeuta non è stata la mia scelta ma ognuno
fa le sue, a me è servita una neurologa che ha compreso senza assolutamente minimizzarlo il mio disagio e con competenza ma non nascondendomi le difficoltà del percorso mi ha consigliato una terapia
da seguire con costanza per diversi mesi.
La famiglia – tutte le famiglie felici sono uguali, ma ognuna soffre
a modo suo – ti sostiene anche se fa fatica a ritrovarti e gli amici restano indispensabili per sostenerti nel laborioso periodo di rinascita.
Fondamentale comunque accettarsi e prendere coscienza della
propria malattia. Negarla facendo gli struzzi serve a ben poco. La
depressione dopo le malattie cardiovascolari è la patologia più diffusa al mondo e può colpire chiunque, ma qui non hai nemmeno l’alibi
degli scorretti stili di vita la sua scelta è assolutamente random.
Gianni Lepre
Caro Gianni, se mi permetti aggiungerei una medicina efficace: quella
del rapporto con Dio e della preghiera. Affidarsi a lui, incrollabile nostro
sostegno, Lui che non ci abbandona mai, dà una serenità straordinaria. Del
resto non sono io a dire che la fede fa bene all’anima.
Controreplica ai Lions
Egr. Dott. Fayer,
non vorrei prolungare sine die
una interlocuzione a distanza
che in tal modo rischia di non
approdare ad alcun esito.
Mi preme però sottolineare
che gli esempi da Lei riportati nella Sua lettera appaiono o
poco congruenti con il mio assunto di partenza o antitetici
rispetto alla premessa che si propongono di dimostrare.
Poco congruenti perché il con-
Una mensa della Caritas
4
corso per borse di studio a favore
di I.I.S. “Sraffa”, I.I.S. “Stanga”
e Liceo Artistico “Munari” si riferisce a Scuole Secondarie di II
grado, che come tali rappresentano un universo parallelo non
convergente con la galassia degli
Istituti Comprensivi e pertanto
delle scuole del I ciclo a cui io
mi riferivo e per le quali lanciavo
il mio “I care”.
Noi siamo partiti anni fa dalla
proposta proprio al Vs. Club di
“adottare” su scala pluriennale
quello che allora era il nostro
Circolo: nessuna risposta.
L’anno successivo siamo andati su una richiesta meno pretenziosa e vaga, l’acquisto di
una LIM: idem come sopra.
Credendo nella validità dei
vecchi aforismi, nella fattispecie
“Chi la dura la vince”, abbiamo
circoscritto ancora di più la portata delle nostre istanze chiedendo un piccolo contributo destinato al materiale necessario allo
svolgimento di un Laboratorio
artistico nella Scuola Primaria.
L’allora Presidente del Club
Severina Donati De’ Conti si
dimostrò per la prima volta interessata alla nostra esistenza
e alla proposta che avevamo
formulato, ma nel momento in
cui la presentò non ottenne il
consenso necessario per attivare
l’erogazione auspicata.
Indifferenza o diniego sono
dunque i muri contro i quali ci
siamo finora scontrati, ma sono
convinto che non sia mai troppo
tardi per tessere la trama di rapporti non ancora nati.
Raccolgo quindi con piacere
la Sua idea di un incontro, che
mi trova perfettamente consenziente.
È parlando che si costruiscono le relazioni destinate a durare
nel tempo. Con altrettanta cordialità.
Prof. Pietro Bacecchi
Dirigente Scolastico Istituto
Comprensivo Crema 2
sabato 21 febbraio 2015
5
COMUNI-REGIONE
Ribadite le istanze
del territorio
di ANGELO MARAZZI
I
l presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo – accompagnato dai consiglieri eletti nella nostra circoscrizione Agostino Alloni del
Pd e Carlo Malvezzi del Nuovo centrodestra, oltre che dal suo staff e
un codazzo di addetti all’informazione – è stato a Crema, ieri mattina,
diciannovesima tappa del tour “100 città”, da lui stesso promosso per un
incontro diretto istituzione e realtà territoriali della Lombardia.
Ad accoglierli, in sala degli Ostaggi, il sindaco di Crema Stefania Bonaldi insieme alla sua Giunta e una trentina di sindaci del territorio.
L’incontro – durato come da programma poco più di un’ora – è stato l’occasione per illustrare al rappresentante dell’assemblea regionale le
istanze principali del Cremasco.
In primis le preoccupazioni relative alla Riforma sanitaria e la necessità
di salvaguardare l’autonomia dell’Ospedale di Crema, sintetizzate nella
nota firmata dai sindaci dell’Area omogenea cremasca e depositata nella
audizione di mercoledì in commissione regionale III Sanità (e riportata a
pag. 7) e che nella circostanza la Bonaldi ha richiamata nei punti essenziali. È stata quindi ribadita la necessità per il territorio che si proceda a
ultimare la riqualificazione della “Paullese”, sia per alleviare i disagi dei
molti pendolari che ogni giorno devono raggiungere la metropoli per studio o lavoro, sia per le esigenze del sistema economico produttivo locale.
Esplicita è stata la richiesta di conferma della disponibilità della Regione
a finanziare il completamento. Dopo che il sindaco di Spino, Paolo Riccaboni, come referente dell’Asta cremasca, ha aggiornato sullo stato dei
lavori in corso.
Il terzo tema posto all’attenzione di Cattaneo e delegazione al seguito
è relativo al trasporto ferroviario sulla linea Cremona-Milano, rievidenziando come in particolare la tratta Cremona-Treviglio sia totalmente
trascurata dal gestore Trenord. E proprio per sensibilizzare i referenti sul
problema e ottenere precisi impegni, il sindaco di Crema e l’assessore alla
Mobilità incontreranno mercoledì prossimo l’assessore regionale alle Infrastrutture Alessandro Sorte.
Son stati poi illustrati gli sforzi che gli amministratori del territorio
stanno compiendo in ordine alla gestione delle funzioni associate, con un
approccio positivo al complesso e articolato percorso anche da parte dei
piccoli Comuni, che sono la maggioranza nel nostro territorio. Auspicando che la Regione metta a disposizione anche qualche risorsa.
Ultimo, non per importanza ma perché emerso di recente, il piano di
riordino delle Poste: una razionalizzazione che prospetta di generare pesanti disservizi nelle nostre comunità, con la soppressione di un ufficio
postale a Ombriano e uno a Soncino e la riduzioni di orari e giorni in altri
paesi del circondario. Un piano che il Cremasco non può condividere ed
è stato chiesto anche a livello regionale il sostegno delle istanze.
La delegazione ha quindi visitato il Duomo e poi incontrato il vescovo
Oscar, che ha posto l’accento sul tema del lavoro, in particolare giovanile
(si legga a pag. 1).
Dopo la visita alla sede Anfass, in viale Santa Maria, il tour ha
iniziato la full immersion nel comparto economico recandosi all’Azienda Eredi Carioni a Trescore Cremasco, dove il presidente Cattaneo, parlando alla stampa, s’è complimentato per come gli amministratori locali abbiamo dato segno di avere ben chiare le esigenze del
territorio e confermato l’impegno della Regione a reperire nell’assestamento i finanziamenti mancanti per il completamento della Paullese. Da parte sua Tomaso Carioni – che con la mamma, il fratello
Mario e la sorella Tiziana ha sviluppato l’attività di famiglia, da orticoltura all’allevamento e trasformazione nell’annesso caseificio – ha
illustrato la filosofia manageriale del gruppo, che ha puntato anche
sulla sostenibilità energetica e anticipato un ambizioso progetto di
ulteriore espansione.
Il tour è poi proseguito nel pomeriggio con le visite alla ditta Inzoli Organi Musicali a Ombriano e alla Lumson cosmetici a Capergnanica; seguite dall’incontro con il Polo della Meccanica del Castelleonese, presso la sede in via Di Vittorio all’ex Olivetti di Crema, per
poi concludersi con il focus group in Comune a Offanengo.
L’incontro della delegazione regionale con i sindaci in sala degli Ostaggi.
La visita al Duomo e con la famiglia Carioni nell’azienda a Trescore
IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE
CATTANEO È STATO IERI A CREMA,
INCONTRANDO I SINDACI DEL TERRITORIO
E ALCUNE REALTÀ IMPRENDITORIALI
ISLAMICI SFRATTATI: CI PENSI LA MAGGIORANZA
L
minoranze di centrodestra – FI, Ncd,
Lega e liste civiche Solo cose buone per
Crema e Servire il cittadino – hanno risposto
picche, l’altro ieri, alla richiesta ritenuta
“provocatoria e un po’ strumentale” fatta
loro dalla maggioranza esattamente sette
giorni prima: di ricercare insieme una soluzione per dare alla comunità musulmana un luogo di culto, a fronte dello sfratto
ricevuto dalla stessa da quello in via Mazzini dove da 17 anni si ritrovano a pregare.
“Dopo due anni e mezzo di interminabili discussioni e mancate decisioni,
l’amministrazione Bonaldi chiede a noi di
collaborare. Dimenticando di avere loro –
ha scandito Antonio Agazzi, illustrando
la posizione unanime dei gruppi – assunto
impegni preelettorali con tale comunità e,
quindi, tocca a loro onorarli.”
“Scordano inoltre – ha aggiunto – che
a loro è stato conferito dall’elettorato l’onere di governare, per un quinquennio si
spera, la città.”
E nel ribadire che in questi quasi tre
anni “non hanno avuto il coraggio di risolvere la questione” – pur disponendo
dei numeri per poterlo fare in autonomia
– “è curioso che si possa pensare che un
fatto contingente come lo sfratto – ha fatto
osservare – possa farci modificare la posizione sul tema, che è di netta contrarietà,
ampiamente argomentata”.
Agazzi ha quindi ribadito le due proposte, già espresse dalle minoranze di centrodestra: al sindaco, di “indire un’assemblea
da gestire con le regole di un consiglio comunale aperto, in una location più capiente, per consertire al ‘sindaco di tutti’ – ha
rimarcato – di ascoltare non solo i punti di
vista più affini all’orientamento dell’amministrazione, ma anche di coloro che per
apprensioni e perplessità sono contrari e
non son stati adeguatamente rappresentati
nella recente sorta di stati generali del cen-
tro sinistra”, ha chiosato ironico.
La seconda, rivolta alla maggioranza, di
“far emergere la disponibilità a concorrere
con le minoranze a modificare lo Statuto,
per consentire il ricorso al referendum
consultivo”. Per permettere ai cittadini
di esprimersi in merito a una scelta “che
non era stata dichiarata nel programma
elettorale ed è di grande impatto sociale
e con caratteri di irreversibilità”; oltre che
assunta in un momento storico delicato.
A loro volta Andrea Mombelli, segretario cittadino della Lega, Laura Zanibelli di
Ncd, Simone Beretta di FI e Paolo Patrini
e Tino Arpini della civica, confermando
piena condivisione, hanno ribadito come
nessuno intenda “non garantire il diritto
alla preghiera degli islamici”. La loro è
una sensazione che la città non voglia il
centro islamico e perché non verificarlo
con una consultazione?
A.M.
CREMA COMUNE VIRTUOSO VERSO I FORNITORI
I
l Comune di Crema paga con puntualità
e regolarità i propri fornitori, in un tempo
medio di 34 giorni, certificato alla Direzione
centrale della Finanza locale del ministero
dell’Interno, nell’ambito delle nuove regole
sui pagamenti.
Mentre la Commissione europea ha aperto
una procedura d’infrazione contro l’Italia, in
quanto ritiene non applichi correttamente la
direttiva sui pagamenti della pubblica amministrazione, Crema si distingue per correttezza.
“Abbiamo attivato un circolo virtuoso –
sottolinea l’assessore al Bilancio Morena Saltini – che ci consente di liquidare le fatture.
Siamo riusciti a eliminare tutte le posizioni
debitorie. Un’ottima risposta nei confronti dei
nostri creditori.”
Un risultato che è stato ottenuto anche
con l’approvazione dei bilanci di previsione
nei tempi dovuti, che consente al Comune di
operare con piena funzionalità finanziaria.
“Paghiamo in tempi record e le medie
tendono a scendere. Relativamente al 2014 –
osserva ancora l’assessore – i tempi medi di
pagamento della spesa corrente, dall’arrivo al
protocollo delle fatture alla loro liquidazione,
sono attorno ai 34 giorni. E si tenga conto
che questi ultimi pagamenti risentono dei
vincoli imposti dal Patto di Stabilità.”
“Coi pagamenti veloci – evidenzia inoltre – le aziende riprendono ossigeno, in
controtendenza con quanto avviene in
molti altri Comuni, che li rallentano e li
spostano in avanti per lavori già fatti met-
tendo in difficoltà le imprese del territorio.”
“La velocità di pagamenti e liquidazioni –
spiega – è oggetto di continuo monitoraggio
da parte degli uffici, che pongono in essere
tutti gli accorgimenti possibili per ridurre al
minimo i tempi di spesa. Un plauso va anche alla buona gestione interna della struttura
comunale che nonostante i tagli alle risorse
riesce a ottimizzarle.”
In effetti 34 giorni per i pagamenti sono un
“piccolo miracolo”, se si pensa che l’Autorità
di Vigilanza sui contratti pubblici ha rilevato
che nell’ambito della Pubblica amministrazione italiana si va da 92 fino a un massimo
di 664, mentre l’entità dei ritardi mediamente
accumulati è circa doppia rispetto alla media
europea: 128 giorni contro i 65 dei Paesi Ue.
DENTIERA ROTTA!!!
RIPARAZIONE
IMMEDIATA
Pulitura, lucidatura
rimessa a nuovo protesi mobili
Per tutti un utile OMAGGIO telefonando allo

0373•83385
RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
CREMA: Via Podgora, 3 (zona Villette Ferriera)
Mazzini Giancarlo & C. snc
UTENSILERIA MECCANICA
CERTIFICAZIONE
SIT
RIVENDITORE
AUTORIZZATO
www.cattoglioservice.com
[email protected]
CERTIFICAZIONE
ISO
9001
Attrezzature per macchine utensili tradizionali e a C.N.C.
Maschi, filiere, punte, alesatori, frese TiN, TiCN,
TiAIN, M.D. - Mandrineria - Utensili da tornio PARACMHEPGIOGIO
Metallo duro Coromant - Punte e frese ad inserti
Mole - Abrasivi diamantati - Strumenti di misura digitali.
maschi, filiere, alesatori e chiavi per bici,
moto e macchine d’epoca
26013 CREMA (CR) - Viale De Gasperi, 27 ☎ 0373 200856 - tel. e fax 0373 200843

VASTO ASSORTIMENTO
La Città
6
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
BCC ADDA E CREMASCO
Montodine
Altro plafond
di 20 milioni
ACQUISTO ORO e DIAMANTI
MASSIMA VALUTAZIONE
Via Crotti 30
Tel. 0373 31542 - Cell. 366 9308517
- CHIUSO DOMENICA E LUNEDÌ - CONSULENZA ANCHE A DOMICILIO
FINANZIAMENTI PER FAMIGLIE E
IMPRESE A CONDIZIONI ‘INCREDIBILI’
di ANGELO MARAZZI
L
a Cassa Rurale dell’Adda e del Cremasco rilancia l’iniziativa “Ripartiamo con...”, promossa lo scorso autunno a sostegno di famiglie
e imprese del territorio, con 20 milioni di euro
messi a disposizione dalla Bce.
“Abbiamo voluto proseguire nell’impegno di
favorire la ripartenza dell’economia locale – ha
spiegato il presidente dell’istituto Giorgio Merigo – con un secondo plafond di altri 20 milioni
ma di fondi nostri, raccolti grazie alla fiducia
dei risparmiatori nella Cassa Rurale e trasformati in finanziamenti sempre a condizioni di
assoluto favore.”
“Una proposta concreta ed efficace – ha sottolineato – mirata a consolidare il ruolo delle
Bcc a sostegno delle comunità locali.”
“In questi tempi di forti cambiamenti, nei
quali si ipotizza di riformare anche il Credito
cooperativo – ha sostenuto – va ricordato come
le 4 Bcc della nostra provincia sostengono una
quota di mercato nei finanziamenti a famiglie,
volontariato e piccole-medie imprese attorno al
30%. Confermando una valenza insostituibile
nell’ambito locale, che potrà essere ancor più
25 °
Matteo Bassani, il presidente Giorgio Merigo,
il direttore Daniele Migliazzi e il vice Luigi Brambilla
incisiva se avremo modo autonomamente, o insieme, di portare avanti efficaci e tempestivi progetti sinergici, aggregativi e di rinnovamento.”
“Senza snaturare, né stravolgere – ha concluso – la mission delle Bcc, impegnandoci ad attuare ancor più i principi cooperativi e valoriali,
che pongono l’uomo al centro dell’economia
anziché la finanza speculativa.”
“Riproponiamo la campagna ‘Ripartiamo
con...’ – ha sottolineato il direttore generale Daniele Migliazzi – visto il successo riscosso, con la
collocazione di tutti i 20 milioni, addirittura in
anticipo sui tempi previsti, su ben 238 operazioni
da 1 milione a 20 mila euro d’investimento: 164
a imprese, 85 a famiglie e 34 mutui Prima casa.”
“Rilanciamo ora a condizioni davvero ‘incredibili’ – ha aggiunto mutuando l’aggettivo dallo
slogan pubblicitario – con tassi favorevoli, che
vanno dal 2,25 al 3% a secondo della durata
ed entità su tutte le linee di finanziamento, per
contribuire a iniettare fiducia e a far ripartire la
ripresa, con ulteriori agevolazioni per i soci.”
La nuova campagna, ha puntualizzato il vice
direttore Luigi Brambilla, “è partita il 1° febbraio e proseguirà fino al 31 luglio prossimo,
con un plafond di altri 20 milioni di euro e la
Festa del Volontariato di Crema
e del Cremasco fissata al 20 giugno
S
i è tenuta martedì, presso il saloncino dell’oratorio del
Duomo, la riunione tecnica tra i rappresentanti delle associazioni – una trentina – del Cisvol e del Forum del terzo
Settore per discutere delle novità riguardanti la Nuova festa
del Volontariato di Crema e del cremasco.
Nella circostanza è stata fissata la data: l’intera giornata di
sabato 20 giugno prossimo, in piazza Duomo. È stato inoltre
presentato il parternariato con Banca Popolare di Crema e
Associazione Popolare Crema per il territorio – rappresentate al tavolo di presidenza rispettivamente da Piero Ferrari e
Alberto Ferrari – una collaborazione fattiva che si svilupperà
in azione di supporto alla festa con alcune iniziative collaterali di preparazione alla kermesse che culmineranno in quella giornata e che verranno presentate a breve.
All’incontro hanno partecipato anche il presidente provinciale del Centro servizi per il volontariato Giorgio Reali e
Nicola Cappabianca, in rappresentanza del Forum. Il messaggio di Reali è stato chiaro: “la festa non sia una semplice vetrina per il volontariato ma un momento significativo
per la comunità. Per questo il coinvolgimento diretto delle
associazioni e la partecipazione ideativa e fattiva è fondamentale”.
Tra le azioni intraprese la creazione di gruppi di lavoro che
gestiranno, insieme a Cisvol e Forum, i vari aspetti inerenti
all’organizzazione della manifestazione. Il primo che si è costituito si ritroverà martedì 24 febbraio, alle 20.45 presso la
sede del Cisvol a Santa Maria.
stessa tipologia di prestiti: alle imprese per beni
strumentali, credito verde, crescita dell’export,
liquidità, acquisto immobili; alle famiglie per
arredamento ed elettrodomestici, risparmio
energetico, auto e liquidità; ai giovani per la
Prima casa con mutui fino a 30 anni. Con l’aggiunta di un prodotto nuovo, in ottica Expo, a
sostegno di imprenditori che stanno lavorando
alle infrastrutture dell’esposizione o operano
nella ricettività turistica...”
E nel confermare come tutti i finanziamenti
della prima campagna siano stati finalizzati a
progetti d’investimento, ha evidenziato come
“una certa ripresa sul territorio cremasco si
veda e possa quindi essere stimolata dalle condizioni ‘incredibili’ dell’iniziativa, che viene attuata riposizionando sul mercato la liquidità dei
nostri soci”.
Ha quindi concluso rimarcando l’organizzazione della banca: “con un ufficio dedicato,
di cui è responsabile Matteo Bassani, che sta
svolgendo un ottimo lavoro a supporto di imprenditori artigiani e agricoltori, affiancandoli
con una consulenza che valorizza le peculiarità
proprie della nostra Cassa Rurale: disponibilità,
ascolto e tempestività nelle risposte”.
www.autoscuolaeuropa.it
[email protected]
PATENTI DI TUTTE LE CATEGORIE
RINNOVO PATENTI CON VISITA
MEDICA IN SEDE
CREMA (CR) - Via Cadorna, 1 - Tel. 0373 83143
BAGNOLO C. (CR) - Via XI Febbraio, 1/3 - Tel. 0373 649102
NUOVO CANILE: SCRP s’inguaia sulla gestione
S
embrano proprio non aver fine le vicissitudini del nuovo canile rifugio territoriale: dopo aver finalmente trovato l’ubicazione a Vaiano
– dove la struttura è in fase di completamento – sta risultando estremamente difficoltoso l’affidamento della gestione.
Come si ricorderà l’Enpa ha rinunciato a rinnovare la convenzione
e Scrp ha emanato un bando, di cui da subito l’associazione “Randagi
si diventa” onlus – composta da volontari che da anni collaborano con
gli addetti dell’attuale struttura in zona ex macello, ora piazza Croce
Rossa Italiana – ha evidenziato forti criticità. Illustrate in diversi incontri sia al Cda della Reti e Patrimonio sia ai sindaci del Comitato
ristretto e relative – come a suo tempo presentate anche alla stampa
e nuovamente riepilogate mercoledì, dal presidente dell’associazione,
Alvaro Dellera – a incongruenze a livello progettuale, realizzando con
i 700 mila euro a disposizione solo 70 box, di cui 10 separati e destinati
a clinica, insufficienti ad accogliere una media “storica” di 150 cani.
Ma ancor più a livello di requisiti e prescrizioni fissate per la gestione.
Scrp – non avendo prestato ascolto a chi aveva esperienza diretta –
s’è andata a inguaiare, rimediando una magra figura: l’Anpana, che
ha in gestione un canile a Calvatone, ha infatti partecipato al bando
ma, all’ultimo, s’è ritirata. Confermando l’impossibilità di gestire la
struttura con un contributo decurtato del 60%, rispetto al costo attuale
che è di 160 mila euro l’anno. E per tamponare la situazione, temporaneamente è stata affidata la gestione alla Clinica Veterinaria di Crema.
“A noi – ha puntualizzato Dellera – non importa la figuraccia degli
amministratori di Scrp, quanto piuttosto la sorte dei cani, che per essere ben accuditi necessitano certamente della ‘conclamata esperienza’
richiesta nel bando stesso e che gli addetti e i volontari impegnati finora
nel canile di Crema hanno acquisito in anni di attività.”
“Per com’è stata affrontata male la vicenda canile – chiosa critico
Dellera – nutro grosse preoccupazioni su come possano essere risolte
da Scrp altre partite anche più rilevanti per il territorio.”
Aemme
Costituito il Comitato Pendolari Cremaschi
I
eri sera, con una partecipata
riunione che si è tenuta nella
sala di Santa Maria di Porta Ripalta in via Matteotti a Crema,
i promotori – insieme a molti
pendolari – hanno ufficializzato la costituzione del Comitato
Pendolari Cremaschi (CPC).
Al tavolo dei relatori (nella
(
foto)) alcuni membri – Alberto
Scaravaggi, Francesco Severgnini, Stefano Bergami, Marco
Doldi, Stefano Begotti e Giuliana Tumminelli – che hanno
illustrato le linee guida che seguiranno per protestare e proporre soluzioni nuove per tutti
i mezzi di trasporto pubblico
locale, senza tralasciare nessuna forma di pendolarismo come
l’automobile o la bicicletta, oltre alle ben note disavventure di
treni e autobus.
Alla serata hanno partecipato anche il deputato cremasco
del Movimento 5 Stelle Danilo
Toninelli, il consigliere regionale del Pd Agostino Alloni, gli
assessori comunali di Crema
Matteo Piloni e Fabio Berga-
PAGO CONTANTI
Carnevale
D
NUOVO CAT ASSISTENZA TECNICA
CALDAIE E PROVE FUMI
NUOVO
CAT
ASSISTENZA
TECNICA
CALDAIE
E
PROVE
FUMI
Promozione per NUOVI CLIENTI
PRIMA PROVA FUMI
€
75,00 IVA INCLUSA
opo due domeniche
ABILITATI ALLA REGISTRAZIONE
di forfait causa meCURIT REGIONE LOMBARDIA
teo avverso, domani alle ore
14.30, incrociando le dita,
dovrebbe tenersi il finale
via Del Carroccio
del Carnevale Cremasco con
Tel. e Fax 0374 350950
una sfilata di carri allegorici
(non ancora purtroppo usciti
[email protected] - www.plantservicesrl.it
dai capannoni quest’anno!)
in grande stile per accontentare tutti coloro che li hanno
IVA
INCLUSA
attesi in queste settimane.
Sfileranno dunque i grandi
A
e
carri preparati da Pantelù,
Barabét e Amici insieme a
ASPETTIAMO LE VOSTRE FOTO PER IL 19 MARZO E IL 10 MAGGIO
gruppo Folk Fuegos del CaABILITATI
ALLA
REGISTRAZIONE
CURIT
REGIONE
LOMBARDIA
ribe, i danzatori boliviani, i
Inviateci le foto di papà e mamma con i vostri auguri...
percussionisti ‘Brasileiro’ e
Verranno pubblicate in pagine speciali e sul nostro sito!
altre band. Presenti anche
CREMA
‐
VIA
EVEREST
24/26
carri minori e il mitico tre- Le fotografie potranno ritrarre rispettivamente il papà o la
nino Beniamino. In piazza
mamma singolarmente o con i figli.
TEL
0373
86856
Duomo ultima domenica
- Nel caso siano ritratti minori, è necessaria una liberatoria
anche per i mercatini di [email protected]
firmata da entrambi i genitori (il modulo della liberatoria è
nevale e per le visite guidate
rintracciabile nei nostri uffici di via Goldaniga 2/A Crema, o
della città.Verso le 17.30, si
scaricabile dal sito del Nuovo Torrazzo, www.ilnuovotorrazzo.it).
terrà la premiazione del car- Ogni singola fotografia dovrà essere corredata con nome e
ro più bello e la restituzione
cognome della mamma o del papà e con una frase augurale di
della chiave della città al
non più di 20 parole.
sindaco di Crema.
F.D.
PROMOZIONE
PER
NUOVI
CLIENTI
NUOVA SEDE:
PRIMA
PROVA
FUMI
CASTELLEONE
€
75,00
AUGURI
PAPà MAMMA
maschi e i consiglieri comunali
– anch’essi pendolari – Antonio
Agazzi, Laura Zanibelli, Christian Di Feo ed Emanuele Coti
Zelati, oltre al sindaco di Castelleone Pietro Fiori con l’assessore alla Mobilità Massimiliano
Busnelli.
I promotori si sono definiti
ironici e autoironici per sopportare i disagi che quotidianamente devono subire, ma anche
determinati a portare avanti le
istanze di condizioni di viaggio
molto migliori di quelle attuali.
Hanno infine dato appuntamento a tutti per lunedì 23 febbraio prossimo, alla Stazione di
Casaletto Vaprio, per la prima
tappa del CPC in Tour che li
porterà in tutte le stazioni della
linea Cremona-Treviglio, perché
è fondamentale che tutta la linea
sia unita e che tutte le amministrazioni comunali siano coinvolte e sensibilizzate sul tema.
La Città 7
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
RIFORMA SOCIO SANITARIA
ANTICIPAZIONI
Bilancio 2015
raschiando il fondo
PUR CON UN DISAVANZO DI 2,8 MILIONI
STESSI SERVIZI E TASSAZIONE INVARIATA
di ANGELO MARAZZI
L
a Giunta è decisa ad approvare il bilancio
2015 entro fine marzo-metà aprile. E anche se la situazione finanziaria del Comune
resta difficile – il disavanzo da coprire ammonta infatti a 2,8 milioni di euro – l’assessore alla partita Morena Saltini conferma l’impegno “a non penalizzare i cittadini né con il
ricorso alla tassazione né tagliando i servizi”.
Purtroppo i vari provvedimenti dei governi
Monti, Letta e Renzi, determinano tagli ministeriali e mancate entrate,
rispetto al 2014, per 1,337
milioni di euro. A questo
importo vanno aggiunti
minori introiti per il venir
meno del canone di 180
mila euro a seguito dell’affidamento delle reti fognarie al gestore unico Padania acque; di 68 mila euro
dalla terminata ottimizzazione fiscale IVA-IRAP; e di 658 mila euro
da entrate una tantum 2014. Il Comune deve
inoltre garantire un saldo di patto di stabilità
per 556 mila euro.
La somma dà appunto il disavanzo di 2,8
milioni di euro. Che l’amministrazione intende coprire con “entrate una tantum derivanti da una azione straordinaria di recupero
arretrati 2010-2014 di ICI-IMU per 900 mila
euro, garantita dalla società di riscossione
ICA”, tiene a puntualizzare l’assessore. Altri
700 mila euro verrebbero da arretrati ICI ante
2010 e recuperi da multe, sanzioni e arretrati di tasse varie; e 400 mila da alienazioni di
beni immobili.
Per i restanti 800 mila euro di disavanzo, si
fa invece conto su proventi da: sanzioni del
Codice della Strada, in seguito all’installazione di due autovelox in tangenziale, detratto
l’investimento per l’impianto; arretrati di contributi ministeriali a rimborso delle spese del
tribunale; utile di LGH, attualmente fermo in
Cremasca Servizi per finanziare il cash pooling nel gruppo Scrp.
È in corso invece uno
studio di fattibilità per
l’estinzione anticipata dei
Boc ventennali con una
nuova emissione a tasso
più vantaggioso, che porterebbe a una riduzione
della rata, liberando risorse in parte corrente.
Abbiamo 33 milioni di
Boc per i quali paghiamo
un tasso del 6%, ma inspiegabilmente la cassa
DD.PP. impedirebbe una qualsiasi forma di
rinegoziazione e questo è fortissimamente penalizzante in un momento in cui i tassi sono
molto più competitivi.
“Dal 2007 – fa rilevare ancora l’assessore
Saltini – i Comuni sono costretti a tagliare i
propri bilanci e a ridurre drasticamente i costi.
È loro negato ogni tipo di investimento, anche
i proventi di eventuali alienazioni non possono essere impiegati nella spesa corrente; dunque nemmeno nelle manutenzioni, cioè, per
COPERTURE
ATTRAVERSO RECUPERI
DI ARRETRATI
E SANZIONI
DEL CODICE STRADALE
Audizione in Regione
dei sindaci cremaschi
U
Morena Saltini,
assessore comunale al Bilancio
intenderci, a ripianare le buche, ma debbono
utilizzarsi solo per incrementare il patrimonio.
E pertanto noi li impieghiamo di norma per
edilizia scolastica e ciclabili. Una situazione
che però mette in forte crisi la nostra capacità
di rispondere alle aspettative dei cittadini.”
“Da uno studio della Cgia di Mestre pubblicato in questi giorni, che ha calcolato il residuo fiscale di ogni Regione italiana, emerge
chiaramente – sottolinea il sindaco Stefania
Bonaldi – che tutte le Regioni del Nord, Lombardia in testa, versano molto di più di quanto ricevono. Il dato lombardo in particolare è
impressionante: registriamo un residuo fiscale
annuo positivo pari a 53,9 miliardi di euro; ovvero ogni cittadino lombardo dà in solidarietà
al resto del Paese oltre 5.500 euro all’anno.”
“Si tratta della Regione più penalizzata
in assoluto, e se il concetto della solidarietà
in linea di principio è corretto, ormai siamo
arrivati a degli eccessi evidenti e non più
tollerabili: con quale coraggio – osserva con
rammarico – possiamo spiegare ai nostri concittadini le ragioni per cui la pressione fiscale
è massima, mentre le strade sono un colabrodo, l’erba nei parchi viene tagliata in ritardo
e le condizioni di molte strutture comunali,
impianti sportivi in primis, ad esempio, non
sono ottimali?”
“I Comuni hanno sostenuto sforzi abnormi,
in questi anni, per contribuire al risanamento
del debito pubblico – chiosa – ma ormai la
misura è colma e le attenzioni delle Politiche
economiche devono ormai indirizzarsi ad altri destinatari.”
na delegazione di sindaci del territorio – composta da Stefania
Bonaldi di Crema, Maria Luisa Polig di Pandino, Luca Giovanni
Guerini di Ripalta Guerina, Aries Bonazza di Ripalta Cremasca e Aldo
Casorati di Casaletto Ceredano – è stata in Regione, mercoledì mattina,
per l’audizione in commissione III Sanità. Obiettivo: illustrare la realtà
del comprensorio cremasco – 52 Comuni, con un totale di 165 mila
cittadini, pari a circa il 45% dell’intera popolazione della provincia di
Cremona – ed evidenziare alcuni rilievi sugli orientamenti del Progetto
di Legge della giunta regionale in merito alla riforma socio sanitaria.
I sindaci hanno espresso apertamente “forti preoccupazioni” rispetto agli scenari dei servizi erogati nel territorio, in particolar modo
dall’Azienda Ospedaliera di Crema. Informando i commissari di
come la “programmazione sanitaria nell’area omogenea del Cremasco sia sempre stata caratterizzata da una volontà politica innovatrice
e al passo con i mutati bisogni sociali”. Procedendo fin dagli anni ’80
a una “razionalizzazione e riconversione” degli ospedali presenti – di
Rivolta D’Adda, Soresina e Soncino – alla chiusura di quello di Castelleone e all’accorpamento nell’Ospedale di Crema dei tre laboratori
di analisi esistenti. E completando già dai primi anni ’90 il percorso di
“un corposo risparmio di spesa offrendo, al contempo, una risposta di
efficienza al mutare dei bisogni”. Nel 2013, han fatto inoltre rilevare,
“l’Ospedale di Crema è risultato la prima Azienda ospedaliera nelle
valutazioni. E anche nel 2014, sebbene le classifiche non sono state
ancora divulgate, fonti non ufficiali confermano un posizionamento
ai primi posti”. E a parte essersi sempre distinta per una “gestione
economico finanziaria ottimale”, dall’aggiornamento dell’intesa Stato-Regioni, pubblicato proprio in questi giorni, l’ospedale di Crema si
evince possa essere “di primo livello, per bacino di utenza e specialità presenti”, al pari di quello di Cremona. E pertanto, “anche in un
quadro di riforma, Cremona e Crema dovrebbero avere in ogni caso
quanto meno lo stesso livello di autonomia”.
I sindaci hanno chiesto con forza ai commissari di tenere in debita considerazione quanto evidenziato in ordine “all’importanza del
diritto alla salute, alla qualità dei servizi sanitari erogati e alle risorse
messe in campo per garantirli”. Ribadendo inoltre la “necessità di un
percorso formale di confronto e coinvolgimento con gli attori locali,
territoriali, provinciali e regionali sul tema dei servizi socio sanitari e
sanitari erogati sul Cremasco”. Percorso, hanno puntualizzato, che
“non può risolversi in incontri occasionali e sporadici, ma che dovrà
sostanziarsi in tappe condivise”.
E hanno quindi anticipato la decisione di promuovere a livello locale “momenti di confronto istituzionale con i direttori generali dell’Asl
di Cremona e dell’Azienda ospedaliera di Crema, i consiglieri regionali e i parlamentari del territorio e tutti i sindaci dell’area, al fine di
approfondire le tematiche del progetto di riforma e poter così tutelare
al meglio, nelle scelte che ridefiniranno gli assetti e l’organizzazione
dei presidi sanitari locali, la qualità dei servizi resi ai cittadini e l’entità
delle risorse investite sul territorio per il mantenimento degli stessi”.
8
La Città
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
TANGENZIALE CREMA
Riaperto finalmente
il cavalcavia di S. Michele
LIONS CREMA HOST
ASSEMBLEA SCRP: Lgh si quoterà in borsa
Il vescovo Oscar
sul Dialogo Interreligioso
N
ell’incontro dei sindaci di Scrp, martedì, l’amministratore delegato
di Lgh Mazzini ha illustrato – a porte chiuse alla stampa – le scelte
strategiche che la Holding ha in programma. La più rilevante – ma che
non sembra essere condivisa da tutti i presenti, in quanto non rientra
nella mission dei Comuni – è quella di collocarsi in Borsa; oppure vendere quote a investitori istituzionali o a fondi d’investimento. L’operazione, a parte essere funzionale al rafforzamento della società, a detta
di Mazzini non intaccherebbe l’attuale compagine. Contestualmente
s’è anche parlato della cessione di Scca, l’azienda del teleriscaldamento
partecipata da Società Cremasca Servizi – che per legge però dev’essere
sciolta, non avendo dipendenti – e dal gruppo francese Cofely, a Linea
Group. L’amministratore delegato ha inoltre presentato un’altra questione che andrà adeguatamente approfondita dai sindaci: l’ipotesi di
far confluire Aem Cremona e Astem Lodi in Linea Gestioni – in cui
son state fuse Scs Gestioni e la Cogeme di Rovato – azienda che ambisce ad aggiudicarsi il servizio di igiene urbana.
Il sindaco di Crema – ma anche qualche altro, per la propria seppur
ridottissima spettanza – ha palesato l’intenzione di cedere le quote in
Lgh – il 3% detenute direttamente da Cremasca Servizi in dismissione,
e il 25% indirette di partecipazione in Scrp – per necessità di bilancio.
A.M.
N
ell’annuale incontro del Lions Crema Host con il Vescovo – dopo
la celebrazione della santa Messa nella chiesa di San Giovanni,
a cui i soci del club sono particolarmente legati – è stato quest’anno
scelto un tema di stretta attualità: il ‘Dialogo interreligioso’.
Monsignor Oscar Cantoni l’ha affrontato con un approccio costruttivo: come “apertura al mondo che ci circonda, partendo dalla
consapevolezza che è pluralista, multi etnico e multi religioso”. E
volendo “trasformare il problema in opportunità”, ha sostenuto che
con questa realtà “si deve imparare a convivere, senza rinunciare alla
propria identità religiosa”.
Purtroppo, ha sottolineato, stanno accadendo fatti che turbano:
Isis, azioni terroristiche, guerre in oriente, persecuzione di cristiani
– “Il ’900 può dirsi il secolo dei martiri: ce ne son stati più che in
tutta la storia della Chiesa e continua”, ha fatto osservare – e ci sono
luoghi in cui la libertà religiosa non esiste, benché sia uno dei primi
diritti. Ma “non sono le religioni – ha tenuto a puntualizzare – bensì
il loro uso distorto che fomenta gli odi”.
“La sensazione di impotenza, genera paura, ma non si può generalizzare”, ha aggiunto, richiamando Il demone della paura, di Bauman.
Richiamando gli esempi di “accoglienza e rispetto” che sta dando
papa Francesco, ha quindi ribadito la necessità di “dialogare, conoscendo sia la propria che le altre religioni” e ha invitato tutti a
prepararsi, per saper cogliere “il buono che l’altro ha da dirmi, senza
rinunciare alle proprie idee”.
“Serve un bagno di umiltà – ha sostenuto – per vedere nell’altro
non un nemico ma un fratello e una sorella, che ci aiutano a non
ridurre Dio alla sfera privata.”
“La maturazione della fede ci deve aiutare a cogliere ciò che lo
Spirito Santo ha seminato anche nelle altre religioni. E attraverso
lo scambio dei doni dello Spirito può condurci a cogliere il bene.”
Il vescovo Oscar, s’è infine soffermato in particolare sulle possibilità di dialogo con l’Islam, citando il card. Martini per il quale “i
musulmani sono un bene che il Signore ci ha mandato” e l’Evangelii
gaudium in cui si evidenzia come “anch’essi adorano un unico Dio
misericordioso e i loro scritti conservano parte della tradizione cristiana e dedicano ogni giorno del tempo alla preghiera”.
Lasciando agli amministratori di dipanare le questioni inerenti
la realizzazione d’un luogo di culto, ha concluso osservando: “Noi
siamo disposti ad accogliere i fratelli islamici, speriamo facciano altrettanto”. Perché se “in certi posti non è così – ha osservato – il vero
Islam che ha un’adeguata interpretazione del Corano, non ammette
la violenza”.
RSA DI VIA ZURLA: festa per i 104 anni
della signora Angiolina Antonietti
D.ssa Giovanna Stellato
medico chirurgo - specialista in ostetricia-ginecologia
Riceve per appuntamento 347 0195768
[email protected]
visite ed ecografie ostetrico-ginecologiche
rande festa, mercoledì 18 febbraio, alla RSA di via Zurla, per il
104° compleanno della signora Angiolina Antonietti.
L’ultracentenaria, da qualche anno ospite della struttura – dove
ha stretto amicizie non solo con le compagne di reparto ma anche
con altri anziani con cui si ritrova nei vari momenti di aggregazione
previsti nell’arco delle giornate – è stata nella circostanza circondata
dall’affetto della sorella, dei nipoti e pronipoti, appositamente convenuti per congratularsi della straordinaria tappa raggiunta e soprattutto nelle sue invidiabili condizioni. Non meno calorose le attenzioni
riservatele dai compagni di reparto e dal personale della RSA. E immancabili i complimenti e gli auguri espressi alla signora Angiolina
(nella foto con i suoi familiari) a nome di tutta la comunità.
dottore in scienze e tecniche psicologiche
[email protected]
www.docvadis.it/dottoressagolfarimariagiulia
Prot. n. 08/II°/AL/an del 18/01/2006
medico chirurgo
- specialista in oftalmologia
Crema - Via IV Novembre 6 - Tel. 0373 256695
Riceve per appuntamento
11 MAGGIO 2013
RIABILITAZIONE - FISIOTERAPIA - MASSAGGIO
11 MAGGIO 2013
- Visite fisiatriche
- Visite ortopediche
- Visite neurologiche
- Visite ortopediche
pediatriche
- Visite cardiologiche
- Terapie fisioterapiche
- Onde d’urto focali
- Visite dermatologiche e fisiche strumentali
- Visite pneumologiche - Trattamenti podologici
Consulenze psicologiche per la gestione del dolore,
stress e disturbi dell’ansia
Viale Repubblica n. 20/22 Crema 0373 87974
www.riabilitacrema.it e.mail: [email protected]
Dott.
Chirurgia Rifrattiva Laser ad Eccimeri per:
CENTROMEDICO
s.r.l.
- via civerchi 22
Crema - via Capergnanica, 8/h (zona Ospedale)
Tel. 0373.200520/0373.201767 - Fax 0373.200703
Dott.ssa M.G. Mazzari
medico chirurgo
Specialista in ostetricia e ginecologia
Visite ostetrico - ginecologiche
Ecografie - 3D e 4D
www.associazionedentistidelcremonese.it
MEDICO CHIRURGO
SPECIALISTA IN CARDIOLOGIA
SPECIALISTA IN MEDICINA INTERNA
PSICOTERAPEUTA
riceve per appuntamento in via Urbino 32,
Crema • Tel. 0373 / 82202
(si eseguono visite a domicilio)
Tel. 0373.200521
Per urgenze:
333 3715312
Il TEAM di PROFESSIONISTI del tuo
territorio SEMPRE AL TUO FIANCO
· Dott. Pelagatti Saverio
Cremona Tel. 0372 22407
· Dott. Pini Mauro
Cremona Tel. 0372 412167
· Dott. Sanella Massimo
Crema Tel. 0373 31994
· Dott. Sangalli Michele
Dovera Tel. 0373 94584
· Dott. Santarsiero Angelo
Soresina Tel. 0374 342666
· Dott. Serventi Ferruccio
Cremona Tel. 0372 457355
· Dott. Tartari Elisabetta
Cremona Tel. 0372 457745
Daniele
Lunedì - Mercoledì - Giovedì - Venerdì
9:00 - 12:00 /14:00 - 19:30
Via Bolzini,
3 -3
26013
Crema
Crema - Via
Bolzini,
• Tel.
0373.200521
ODONTOIATRICO
Aperto tutti i giorni dalle 8,00 alle 20,00
388 4222117
· Dott. Fiorentini Anna
Crema Tel. 0373 257766
· Dott. Flora Francesco
Cremona Tel. 0372 451611
· Dott. Furlani Paolo
Cremona Tel. 0372 411234
· Dott. Ghilardi Lanfranco
Cremona Tel. 0372 412786
· Dott. Grassi Gianluca
Cremona Tel. 0372 452788
· Dott. Guerrini Ermanno
Cremona Tel. 0372 457721
Dott. Bonara
ORARI
PRONTO SOCCORSO
· Dott. Barbati Sante
Crema Tel. 0373 86709
· Dott. Carlino Enrico
Cremona Tel. 0372 24450
· Dott. Carlino Massimo
Cremona Tel. 0372 460125
· Dott. Chiragarula Faustin
Crema Tel. 0373 630578
· Dott. De Micheli Federica
Cremona Tel. 0372 30212
· Dott. Della Nave Cesare
Casalmorano Tel. 0374 374056
· Dott. Duchi Lorenzo
Cremona Tel. 0372 410290
in oStetricia-ginecologia
Riceve per appuntamento a Crema via Marazzi n. 8
Tel. 0373 84197 - Cell. 335 6564860
Riceve per appuntamento al n. 0373 257706
via Mazzini, 65 - Crema
Musica per il tuo sorriso
Arancio Francesco
SpecialiSta
MIOPIA - IPERMETROPIA
ASTIGMATISMO
da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 19.00 il sabato dalle 9.00 alle 12.00
direttore sanitario Dott. Adriano Tango
Centro convenzionato con S.S.N.
RIDUZIONE MASSIMA TEMPI D’ATTESA
crema
Resp. Sanitario Dr. Marco Cesarini
Specialista in Oftalmologia
E-mail: [email protected]
dott. GRAZIELLA GIROLETTI - OCULISTA
Dr. Walter Fontanella
Specialista in Otorinolaringoiatria
Per appuntamenti 331-8662592
- Visite Ortottiche
Studio medico dott.ssa Golfari Maria Giulia Visite Oculistiche
SI RICEVE SU APPUNTAMENTO
Riceve su appuntamento cell. 349 1868192
Ripalta Cremasca - San Giuliano Mil.se - Milano
Chiara Caravaggi
Crema - Via Desti n. 7
☎ 0373 259432 - 338 5028139
Riceve presso Centro Medico Fisioterapico s.n.c.
di Villani e Torri via Cavalli 22 - CReMa
Tel. 0373 203810
www.centromedicofisioterapico.it
[email protected]
esperta in medicina naturale e nutrizione biologica
Dott.ssa
Fisioterapista - osteopata
Medico Chirurgo - Specialista in Ostetricia e Ginecologia
Riceve in via Zara 5 a Crema - per appuntamenti
Tel. 0373 80343 - cell. 339 3715956
STUDIO PODOLOGICO
Dott. ADAlberto VillAni
antonia carlino
Dott.ssa
Aemme
Autorizzazione n° 41/2000 Prot. n. 41/II°/AL/an
Spazio salute
G
Autorizzazione n° 40/2000 Prot. n. 40/II°/AL/an
posa del guard rail e delle reti di
protezione, è stato finalmente
riaperto alla circolazione. Si
tratta di un collegamento viario
fondamentale tra la zona sud
di Crema e via Macallè, grazie
al quale già in questi giorni s’è
notata una diminuzione del
traffico lungo via Piacenza, soprattutto in concomitanza con
gli orari d’entrata e uscita delle
scuole e nelle fasce di punta.
Va segnalato che il rinnovato
cavalcavia sarà dotato pure
di un tracciato protetto per i
ciclisti e i pedoni: i primi lavori
sono appena partiti e, salvo intoppi, dovrebbero terminare la
prossima primavera. Il percorso
pedociclabile, di fatto, consentirà di completare la pista tra
Ripalta Cremasca e Crema e, in
generale, il sud del Cremasco.
Giamba
64166 DEL 08/10/2004
l “calvario” quotidiano di
centinaia di automobilisti e
residenti nella frazione di San
Michele e, in generale, nei paesi
a sud di Crema, è terminato nel
tardo pomeriggio di lunedì 16
febbraio quando, dopo oltre un
anno d’attesa, è stato riaperto
al traffico il sovrappasso della
tangenziale cittadina, noto a
tutti come “cavalcavia di San
Michele”.
Chiuso per un cedimento
delle “travi” e il rischio di crollo, il manufatto è stato prima
puntellato e quindi abbattuto
per essere ricostruito ex novo:
l’opera, seguita passo dopo
passo dall’amministrazione
provinciale, è stata realizzata
dall’Impresa Beltrami. Dopo
lunga attesa e un paio di rinvii,
la scorsa settimana il cavalcavia
è stato collaudato e, dopo la
AUT. PUBBLICITÀ SANITARIA N°
I
DOTT. ALDA PILONI
Medico Chirurgo
Dermatologo
Specialista in clinica dermosifilopatica
via Diaz, 32 - CREMA
Tel. 0373 / 82357
Riceve per appuntamento: lun. - merc.- ven.- h. 14.30 - 18.00
sabato 21 febbraio 2015
QUARESIMA: MESSAGGIO DEL VESCOVO
MONSIGNOR
CANTONI,
RICHIAMANDO
LE PAROLE
DEL PAPA, SCRIVE
A TUTTA
LA DIOCESI:
“IL CAMMINO
DI CONVERSIONE
PASSA
NELL’ESERCIZIO
DELLA CARITÀ
ATTIVA”
Ogni luogo diventi
“isola di misericordia”
I
l messaggio di papa Francesco per la Quaresima di
quest’anno – Rinfrancate i vostri
cuori – è molto esplicito e diretto. Siamo chiamati, nel corso di
questo tempo santo, a superare
la “globalizzazione dell’ indifferenza”, così comune al giorno
d’oggi e nella quale spesso
ci rifugiamo anche noi, per
vincerla con tanti gesti d’amore,
molto semplici, ma concreti.
È un invito che il Papa rivolge
a tutta la Chiesa, alle singole
comunità e infine direttamente
a ogni battezzato.
Non è forse vero che il più
delle volte ci mostriamo insensibili di fronte alle difficoltà di
tanti nostri fratelli che ci chiedono aiuto e ospitalità, ascolto
e comprensione? La fretta, la
superficialità, le prevenzioni – e
forse anche la paura – ci impediscono di fare il primo passo
nei confronti di quanti ci sono
vicini e chiedono insistentemente aiuto e attenzione.
Su un piano più ampio: chi
di noi ha pianto per i ventuno
egiziani copti, uccisi dall’Isis,
sgozzati per il solo motivo di
essere cristiani? Chi si documenta circa la drammatica
situazione delle guerre nel
vicino Oriente, dove i cristiani
di Siria si sentono abbandonati
e dimenticati dall’Occidente?
Forse facciamo parte anche noi
di quell’esercito di indifferenti
che passano davanti ai fratelli
senza prendersene cura affatto,
sommersi come siamo da una
miriade di notizie, sia pure
preoccupanti.
Prenderci cura dei fratelli,
già nel nostro ambiente di vita,
è estremamente impegnativo:
persone sole che vivono accanto
a noi, pensionati che vivono in
ristrettezze economiche, figli
con la mamma in ospedale...
sono solo alcuni esempi di casa
nostra che ci stimolano a scelte
coraggiose, dal momento che
solo la carità è la vera misura
della nostra fede, proclamata
solennemente nel Credo di ogni
domenica a Messa, ma che poi
esige un’incarnazione pratica.
Dio, al contrario, non è indifferente alla storia degli uomini e
se ne prende cura con sollecitudine paterna. I santi del cielo
continuamente agiscono sulla
terra con la forza della loro
potente intercessione, perché
la nostra indifferenza sia vinta
dall’amore.
Ecco allora la grande sfida:
fare delle nostre parrocchie e di
ogni luogo in cui si manifesta la
Chiesa, a partire dalla famiglia,
delle “isole di misericordia”,
in mezzo al mare dell’indifferenza, come sottolinea papa
Francesco nel suo messaggio
per la Quaresima.
Essendo parte di un solo
corpo, insieme riceviamo e
condividiamo ciò che Dio ci
dona; la consapevolezza di
avere ricevuto tanto dalla mano
provvida di Dio consente anche
a noi di assumere come impegno quaresimale di prenderci
cura dei più deboli, di quanti
sono in ristrettezze economiche,
di coloro che sperimentano
solitudine e angoscia. Sono
tanti gli organismi di carità che
la Chiesa mette a disposizione
perché possiamo aiutare con gesti concreti di carità sia i vicini
che i lontani.
La nostra lotta contro la
globalizzazione dell’indifferenza ci obbliga a un percorso di
formazione del cuore, senza del
quale è impossibile perseverare nell’amore e prima ancora
per trovare delle motivazioni
profonde al nostro agire.
Chiediamo nella preghiera il
dono di un cuore forte e misericordioso, vigile e generoso, che
non ci lascia rinchiudere in noi
stessi.
Il cammino di conversione,
al quale la Chiesa ci invita in
questo tempo di Quaresima,
passa quindi nell’esercizio della
carità attiva, frutto dell’azione
dello Spirito in noi e del nostro
desiderio di piena imitazione
del cuore di Gesù.
Auguro a tutti un percorso
santo nel comune impegno
quaresimale!
+ Vescovo Oscar
Il messaggio di papa Francesco per questo tempo di
Quaresima è disponibile sul
sito Internet della diocesi,
all’indirizzo: www.diocesidicrema.it.
Presenta:
MACCHINE
PROFESSIONALI
PER CAROTAGGI
a NOLEGGIO
9
Il vescovo Oscar, mercoledì,
mentre impone le Ceneri
sul capo dei fedeli presenti
alla Messa in Cattedrale
MERCOLEDÌ DELLE CENERI: LA SANTA MESSA IN CATTEDRALE
Il vescovo Oscar: “Quaresima, l’amore vinca l’indifferenza”
di GIAMBA LONGARI
M
ercoledì 18 febbraio, con l’austero rito delle Ceneri, è iniziato il cammino penitenziale della Quaresima che ci condurrà, il prossimo 5 aprile, alla solennità della Pasqua di Risurrezione. A Crema, il vescovo Oscar ha presieduto in Cattedrale,
alle ore 18, la santa Messa con la benedizione delle Ceneri, che
poi ha ricevuto sul suo capo prima di imporle ai molti fedeli che
l’hanno desiderato.
“Già fin dal primo giorno di Quaresima – ha esordito monsignor Cantoni nell’omelia – ecco un severo richiamo del Signore
a tutti i suoi discepoli: ‘State attenti a non praticare la vostra giustizia davanti agli uomini per essere ammirati da loro, altrimenti
con c’è ricompensa per voi presso il Padre vostro che è nei cieli’.
È un chiaro invito a rinunciare a essere ‘auto centrici’, ossia a
vivere in funzione esclusiva di noi stessi, per cui tutto ciò che
facciamo, anche il bene che compiamo, non è finalizzato alla
gloria di Dio e al servizio dei fratelli, ma è piuttosto in funzione
di noi stessi, della nostra gloria e, quindi, del nostro orgoglio”.
Il Vescovo ha constatato come “vincere l’orgoglio” è, per molti, “la battaglia più dura che dobbiamo affrontare”: è una lotta,
però, indispensabile se davvero desideriamo vivere “esclusivamente ‘per il Signore’ e non per noi stessi”.
“È così facile anche per noi – ha rilevato monsignor Cantoni
– voler apparire bravi e, quindi, cercare il consenso degli altri ed
‘essere lodati dalla gente’, così che il bene generosamente compiuto ricade alla fine ancora su noi stessi. Gli altri che aiutiamo,
che serviamo con tanta diligenza – ha ammonito – potrebbero
essere un’occasione per sentirci bravi; il nostro impegno, anche
pastorale, potrebbe trasformarsi in uno strumento a vantaggio
personale”.
Il Vangelo proclamato all’inizio della Quaresima giunge in
aiuto e diventa un appello a vivere quello che il vescovo Oscar
ha definito “un Cristianesimo interiore, di chi diviene a poco a
poco dimentico di sé e non ha altre motivazioni, attraverso il
bene che compie, se non di piacere a Dio e di vivere per la sua
gloria”. La vita cristiana, ha aggiunto il Vescovo, “si sviluppa
‘di inizio in inizio’, così che con il tempo di Quaresima, che
la Chiesa ci ripresenta una volta ancora quest’anno, è data a
ciascuno di noi la possibilità di un nuovo cammino, in cui la preghiera, il digiuno, la penitenza sono un mezzo per approfondire
Ferramenta
VOLTINI
Don Ersilio Ogliari impone le Ceneri sul capo del vescovo Oscar
una sincera relazione interiore con Dio, per acquistare la vera
libertà, che sceglie Dio per vivere quotidianamente quella trasfigurazione umana la quale permette al nostro cuore di dilatarsi
nell’universalità dell’amore di Dio”.
Citando il messaggio di papa Francesco, monsignor Cantoni
ha terminato l’omelia con il forte invito a “essere liberi da noi
stessi, perché il Signore possa compiere attraverso di noi tutto
il bene che desidera a vantaggio di tutti: in questo modo partecipiamo a diminuire nel mondo quella ‘globalizzazione dell’indifferenza’, così che l’indifferenza stessa sia vinta dall’amore”.
21-22
febbraio
di G. DOSSENA
P O R T E
APERTE
dal 1923
LORO FELICI, TU DI PIÙ.
FORETTO
ORO SPIRAL
Con Suzuki Flex, S-CROSS tua a € 242 al
mese, Taeg 6,44% con anticipo di € 4.102
e 24 rate. Poi decidi se restituirla o tenerla
saldando la maxirata finale o rateizzandola.
SE DICI CHE LA PRENDI PER LA
FAMIGLIA TI CREDONO TUTTI.
Bagagliaio da 430 litri, tetto panoramico con doppio
cristallo scorrevole, bassi consumi, trazione
ALLGRIP per una sicurezza integrale e un design da
fare invidia. Suzuki S-Cross ha conquistato tutti e
continua a conquistarti.
FORETTO
ORO 250
Seguici su
Suzuki Italia
www.suzuki.it
Concessionario esclusivo
FORETTO
ORO GRES
CREMA (CR) - Via IV Novembre, 33 - Tel. 0373.256236 - Fax 0373.256393
MADIGNANO
via Oriolo, 41
(di fianco al Mercatone)
tel. 0373 65.82.83
CREMONA
via Dante, 78
(ang. piazza Stazione F.S.)
tel. 0372 46.30.00
www.carulli.com
DAL 1905 TI MOTORIZZA E TI ASSISTE MEGLIO
10
La Chiesa
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
I NUOVI CARDINALI
ANNIVERSARIO
“Sempre pronti
ad amare”
Suor Teresina Bertolotti,
68 anni di vita consacrata
H
a festeggiato circondata dalle consorelle – a Villa di Salute di
Mompiano, in provincia di Brescia – il 90° compleanno e ben 68
anni di vita consacrata, suor Teresina Bertolotti. Cremasca d’origine
– nata a Passarera, quinta di otto figli di Antonia Cavaletti e Giorgio
Bertolotti, e con nome di battesimo Laura – a 22 anni ha scelto di
seguire le orme della sorella Angela, entrando nella congregazione
delle Ancelle della Carità di Santa Maria Crocifissa di Rosa, per dedicarsi alla preghiera e all’assistenza degli ammalati, come infermiera presso l’ospedale di Mantova,
dove ha prestato servizio fino all’età della pensione. Proseguendo poi
nell’attigua Clinica San Clemente,
prendendosi cura dei ricoverati soli
o con parenti lontani. Qui la superiora le ha affidato in particolare
l’assistenza a don Giuseppe Novellini, colpito a 50 anni da un ictus
e rimasto solo dopo che l’anziana
mamma, anch’ella ammalata, è
stata ricoverata in una Rsa.
“In quel figlio che le è stato affidato – ha sottolineato il Vescovo
di Brescia nell’omelia alle esequie del sacerdote – suor Teresina ha
curato e amato Gesù, il Signore al quale lei ha consacrato la vita”;
rivolgendole poi il “grazie della diocesi, non solo per quanto ha fatto
per don Giuseppe, ma per aver offerto un esempio concreto della capacità di scoprire la gloria di Dio dove egli ha deciso di manifestarla:
nella carne crocifissa dei suoi discepoli malati, chiamati a condividere la sorte del Figlio nella sofferenza e nella malattia fino alla morte”.
Dal 2010 suor Teresina vive a Villa Salute a Mompiano, dove nonostante gli anni continua a dare una mano alle ospiti della struttura,
unitamente alla testimonianza d’una vita consacrata e interamente
dedita a chi soffre.
Nel porgere alla “zietta” – come affettuosamente chiamano da
sempre suor Teresina i suoi numerosi parenti cremaschi – i calorosi
auguri di buon compleanno, sono grati al Signore che la sta mantenendo in buona salute, consentendole di fare ancora tanto bene.
A.M.
STASERA LA VEGLIA DI QUARESIMA
“Fare casa con Gesù:
convertiti alla gioia”
A
lla vigilia della prima domenica di Quaresima, come da tradizione, la diocesi di Crema – con l’organizzazione affidata al
Settore giovani dell’Azione Cattolica – propone una Veglia di preghiera e riflessione. L’appuntamento è per la serata di oggi, sabato
21 febbraio e stavolta tocca alla comunità di Offanengo ospitare
l’evento diocesano, aperto a ragazzi, giovani e adulti e, solitamente, sempre assai partecipato.
Il tema della Veglia di Quaresima 2015 è Fare casa con Gesù:
convertiti alla gioia. Non mancano alcune novità rispetto al passato: infatti, in preparazione alla Veglia sono stati organizzati dei
laboratori, con inizio alle ore 19 presso le accoglienti e funzionali
strutture dell’oratorio offanenghese. Parte di quanto prodotto nei
laboratori, offrirà spunti di riflessione per la Veglia e, di riflesso,
per l’intero cammino penitenziale della Quaresima. Alle ore 20,
la cena e buffet, quindi alle ore 21 il ritrovo per tutti nella chiesa
parrocchiale per la celebrazione della Veglia, animata dai ragazzi
e dai giovani.
Al termine della celebrazione, chi lo desidera potrà continuare la
serata ancora in oratorio, grazie a un intrattenimento di music live
con la Gizmo Live Band.
LITURGIA DEL GIORNO DEL SIGNORE
Giamba
PAPA FRANCESCO: “LA CARITÀ
VIA MAESTRA PER I PORPORATI”
C
omincia con un abbraccio,
esattamente come un anno
fa, il 22 febbraio 2014, il secondo
Concistoro di papa Francesco.
Quando i cardinali hanno fatto il
loro ingresso, domenica scorsa,
nella basilica vaticana – una decina di minuti prima delle undici
– hanno trovato una sorpresa: il
Papa emerito era già alla fine della
navata, ad attenderli. Ha salutato
molti di loro, a partire dal cardinale Agostino Vallini, vicario del
Papa per la diocesi di Roma, con
il quale ha parlato sorridendogli e
stringendogli le mani. Poi Benedetto è andato a sedersi all’estrema
sinistra della prima fila (guardando l’altare), nella parte riservata ai
cardinali vescovi.
Alle 11 in punto, l’incontro e il
saluto tra papa Benedetto e papa
Francesco, che chiudeva la fila delle porpore. A quel punto il Papa
emerito si è alzato per andare a
stringere le mani a Francesco sorridendo come tra vecchi amici.
Nell’omelia – dieci minuti in
tutto, senza nessuna aggiunta a
braccio – papa Francesco ha scelto
l’inno alla carità della Prima Lettera di san Paolo ai Corinzi come
Magna Charta per i nuovi porporati a cui subito dopo ha imposto
la berretta, consegnato l’anello e
assegnato titoli e diaconie: erano
presenti 19 nuovi cardinali su 20,
perché il cardinale Pimiento, 96
anni, ha chiesto di poter ricevere la
berretta in Colombia.
Alle nuove porpore Francesco
ha spiegato il senso della “magnanimità” come “sinonimo di cattolicità”, capacità di “amare senza
confini, ma fedeli alle situazioni
particolari e con gesti concreti”.
Ha citato sant’Ignazio per evocare
la necessità di “amare le piccole
cose nell’orizzonte delle grandi”
e ha sintetizzato il “programma di
vita” dei cardinali nell’essere “incardinati e docili”. Arrabbiarsi sì,
ma il rancore mai, “non è accettabile nell’uomo di Chiesa”, che non
è mai “auto-centrato”, non cerca
“il proprio interesse”, ma ha “un
forte senso della giustizia”.
Il cardinalato non è “onorificenza”. “Quella cardinalizia è
certamente una dignità, ma non
è onorifica”. Sono le prime parole
del Papa, nell’omelia del Concistoro. “Lo dice già il nome – car-
LE PAROLE DEL PAPA
“Buona Quaresima a tutti!”
“B
uona Quaresima a tutti!”. Si è conclusa con questo augurio, il mercoledì delle Ceneri, l’udienza generale di papa
Francesco. Salutando i fedeli di lingua italiana, il Santo Padre
ha ricordato che “la Quaresima è un tempo favorevole per intensificare la vostra vita spirituale: la pratica del digiuno vi sia
di aiuto, cari giovani, per acquisire padronanza su voi stessi;
la preghiera sia per voi, cari ammalati, il mezzo per affidare a
Dio le vostre sofferenze e sentirne la sua presenza amorevole;
le opere di misericordia, infine, aiutino voi, cari sposi novelli,
a vivere la vostra esistenza coniugale aprendola alle necessità
dei fratelli”.
dinale – che evoca il cardine”, ha
spiegato Francesco, “dunque non
qualcosa di accessorio, di decorativo, che faccia pensare a una
onorificenza, ma un perno, un
punto di appoggio e di movimento
essenziale per la vita della comunità. Nella Chiesa ogni presidenza
proviene dalla carità, deve esercitarsi nella carità e ha come fine la
carità”.
Magnanimità è “amare senza
confini”. “Quanto più si allarga
la responsabilità nel servizio alla
Chiesa, tanto più deve allargarsi
il cuore”. È l’invito del Papa, che
a partire dalle parole di san Paolo
ha spiegato: “Magnanimità è sinonimo di cattolicità: è saper amare
senza confini, ma nello stesso tem-
“LO SPIRITO SOSPINSE GESÙ NEL DESERTO”
Prima Lettura: GEN 9,8-15
Salmo: 24
Seconda Lettura: 1PT 3,18-22
Vangelo: MC 1,12-15
In quel tempo, lo Spirito sospinse Gesù nel
deserto e nel deserto rimase quaranta giorni,
tentato da Satana. Stava con le bestie selvatiche e gli angeli lo servivano.
Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò
nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio,
e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di
Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo».
L’
inizio della Quaresima ha un forte
richiamo al Battesimo, non solo
quello del Signore al Giordano appena
descritto da Marco al verso precedente,
ma anche il nostro, perché ci riporta alle
origini della fede e della scelta di Dio,
pur nelle condizioni più difficili della
tentazione e della prova.
C’è il deserto, che è solitudine e smarrimento, ma il servizio degli angeli è
continuo nel senso che la consolazione ci
accompagna anche nella sofferenza. Colpisce il silenzio di Gesù, segno di grande
accoglienza e di affidamento al Padre e
allo Spirito.
Lo Spirito “sospinge” Gesù nel deserto; è una sorta di espulsione;
è un’esperienza forte: viene
espulso, viene tentato, viene
servito, ma non compie azioni; semplicemente “rimase”
(nel deserto) stando con gli
animali del deserto, una sorta di esilio, una condizione
di prova, di tentazione, di
esposizione al rischio. Quaranta giorni sta per un lungo
periodo; simbolicamente è
come tutta una vita – la nostra – sottoposta a tentazione
e prova, pur sempre circondata dal servizio degli angeli che anticipa il giardino
promesso.
Quaresima è il tempo attuale; l’oggi segnato dalla vicinanza del Regno di Dio
a ciascuno di noi, e di ognuno aperto
all’accoglienza di questo dono. La parola
Papa Francesco e il papa emerito Benedetto XVI durante
la celebrazione per la creazione dei nuovi cardinali
più forte e carica di significato che Gesù
pronuncia oggi nel Vangelo è questa: il
Regno di Dio è vicino. Che significa: la
signoria di Dio è presente nella persona
e nell’opera di Gesù Cristo ed è vicina
perché è iniziata e cresce in
mezzo agli uomini con la
presenza di Gesù. La fede è
avvicinarsi a questa presenza, è farsi raggiungere dallo
Spirito perché ci si sente lontani, orfani di Dio. Così un
poeta: “…Accade quando
ti senti un orfano di Dio /
e non pensi allo Spirito che,
sorto, fa impennare il tuo
pianto”.
La prima lettera di Pietro
mostra come l’esempio di
Gesù renda preziose le sofferenze e le
violenze patite dai cristiani; non sono
inutili, ma rendono capaci i discepoli del
Signore di compiere la volontà del Padre.
Lui l’ha portata a termine sulla croce, la
vera arca di Noè.
Angelo Sceppacerca
Prima domenica di Quaresima (Anno B) - domenica 22 febbraio 2015
po fedeli alle situazioni particolari
e con gesti concreti”.
“Amare ciò che è grande senza
trascurare ciò che è piccolo; amare
le piccole cose nell’orizzonte delle
grandi”, ha aggiunto citando una
massima di sant’Ignazio. “Saper
amare con gesti benevoli”, l’altra
indicazione ai porporati, perché
“benevolenza è l’intenzione ferma
e costante di volere il bene sempre
e per tutti, anche per quelli che
non ci vogliono bene”.
La “tentazione” dell’invidia e
dell’orgoglio. Neanche “le dignità
ecclesiastiche sono immuni” dalla
“tentazione” dell’invidia, della vanità, dell’orgoglio. Quando ha citato il passo di Paolo che dice che
la carità “non è invidiosa, non si
vanta, non si gonfia d’orgoglio”, il
Papa lo ha definito “un miracolo
della carità”, “perché noi esseri
umani – tutti, e in ogni età della
vita – siamo inclinati all’invidia e
all’orgoglio dalla nostra natura ferita dal peccato”.
“Chi è auto-centrato cerca
il proprio interesse”. “Chi vive
nella carità è de-centrato da sé”.
È il ritratto del cardinale offerto
ai nuovi porporati dal Papa: “Chi
è auto-centrato manca inevitabilmente di rispetto, e spesso non se
ne accorge. Cerca inevitabilmente
il proprio interesse, e gli sembra
che questo sia normale, quasi doveroso”. A volte, questo “interesse” può anche essere “ammantato
di nobili rivestimenti, ma sotto sotto è sempre il ‘proprio’ interesse”.
Arrabbiarsi sì, rancore mai.
“Se pure si può scusare un’arrabbiatura momentanea e subito
sbollita, non altrettanto per il rancore. Dio ce ne scampi e liberi!”.
Nell’omelia al Concistoro, il Papa
ha messo in guardia “dal rischio
mortale dell’ira trattenuta, ‘covata’ dentro che ti porta a tenere
conto dei mali che ricevi. No, questo non è accettabile nell’uomo di
Chiesa”, il grido: “Al pastore che
vive a contatto con la gente non
mancano le occasioni di arrabbiarsi. E forse ancora di più rischiamo
di adirarci nei rapporti tra noi confratelli, perché in effetti noi siamo
meno scusabili”.
Chi è chiamato nella Chiesa al
servizio del governo deve avere,
inoltre, “un forte senso della giustizia, così che qualunque ingiustizia gli risulti inaccettabile, anche
quella potesse essere vantaggiosa
per lui o per la Chiesa”.
Incardinati e docili. La carità “tutto scusa, tutto crede, tutto
spera, tutto sopporta”. In queste
“quattro parole” dell’Inno alla Carità, per papa Francesco, “c’è un
programma di vita spirituale e pastorale”. Questo sono i cardinali:
“Persone capaci di perdonare sempre; di dare sempre fiducia, perché
piene di fede in Dio; capaci di infondere sempre speranza, perché
piene di speranza in Dio; persone
che sanno sopportare con pazienza ogni situazione e ogni fratello
e sorella, in unione con Gesù, che
ha sopportato con amore il peso di
tutti i nostri peccati”.
DIOCESI - AI SABBIONI IL 13-14 MARZO
Quaresima: “24 ore per il Signore”
L
a diocesi di Crema, in comunione con il Pontificio Consiglio
per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, propone per
la Quaresima le 24 ore per il Signore, nei giorni 13 e 14 marzo. Dio
ricco di misericordia è il tema che guiderà la riflessione. Su invito di
papa Francesco si vuole mettere il Sacramento della riconciliazione al centro del cammino della nuova evangelizzazione in tutta la
Chiesa. Per la nostra diocesi l’iniziativa sarà presso la parrocchia
dei Frati Cappuccini, ai Sabbioni. Oltre all’adorazione silenziosa
continua, ci sarà la possibilità delle Confessioni.
PROGRAMMA
• Venerdì 13 marzo, ore 18: apertura dell’iniziativa 24 ore per il
Signore con la recita del Vespro; seguono adorazione e Confessioni
individuali. Ore 20.30: Messa presieduta dal Vicario generale monsignor Franco Manenti. Ore 21.30: continua l’adorazione eucaristica e Confessioni fino alle ore 18 del giorno successivo.
• Sabato 14 marzo, tutta la notte e tutto il giorno fino alle ore 18
continuano l’adorazione eucaristica e le Confessioni individuali.
Ore 18: solenne Messa conclusiva presieduta dal vescovo Oscar.
Ore 21: nella chiesa dei Sabbioni, il Teatro Minimo propone la lettura teatrale arricchita da recitazione e musica di La carezza di Dio,
Lettera a san Giuseppe di monsignor Tonino Bello.
Per motivi organizzativi s’invitano, quanto prima, le parrocchie e
i vari gruppi ecclesiali a dare la loro adesione per l’ora di adorazione e i sacerdoti la disponibilità di almeno un’ora per il Sacramento
della Riconciliazione. La disponibilità va segnalata prioritariamente contattando il responsabile del sito http://parrocchiasabbioni.
altervista.org/joomla/contatta-il-curatore-del-sito, oppure tramite
messaggio sul cellulare di fra’ Giuseppe Fornoni (339.4922360). Si
ricorda che nella stessa fascia oraria possono essere presenti più di
un sacerdote e più di un gruppo parrocchiale.
amenti
Aggiorn ni
quotidia to
ro si
sul nost rrazzo.it
uovoto
www.iln

DROGA
Acquisti
con assegni
rubati
Marocchino 36enne
in manette
A
cquisti con assegni
rubati. È accaduto
a Castelleone e a Vaiano
Cremasco. Vittime delle
truffe due commercianti,
uno di elettronica e l’altro di articoli sportivi. In
un caso due lestofanti se
ne sono andati con uno
smartphone e un tablet,
nel secondo con scarpe e
completo ginnico. Danni
per oltre 1.000 euro.
A Vaiano ad agire sono
stati un 74enne italiano e un romeno 32enne
residenti ad Antegnate.
Hanno perfezionato l’acquisto dei due articoli e
hanno esibito per il pagamento un assegno che
al momento del deposito
è risultato provento di un
furto. Ai due sono risaliti
i Carabinieri che hanno
provveduto alla denuncia
per truffa.
A Castelleone invece
sono state due donne a
entrare in azione. Hanno
effettuato acquisti in un
negozio di articoli sportivi e hanno pagato i 350
euro del conto con un assegno risultato poi essere
rubato da un veicolo in
sosta alcune settimane or
sono. Per il commerciante
l’amara sorpresa al momento del deposito del
titolo.
Galleria
SORPRESO CON COCA
E HASHISH DAI CC
C
arabinieri in azione nella notte
tra martedì e mercoledì nella
Bassa Bergamasca per l’arresto di
un personaggio noto nell’ambito
dello spaccio di sostanze stupefacenti. Lo straniero è stato colto nella flagranza della detenzione, a fini
di spaccio, di droga e ai suoi polsi
sono scattate le manette.
Gli investigatori di questo Nucleo Operativo da alcuni giorni avevano ricevuto confidenze da alcuni
tossicodipendenti cremaschi circa
la presenza di un marocchino che
trafficava sostanze stupefacenti nella zona di Brignano Gera d’Adda/
Spirano. Ieri sera i Cc hanno deciso
di procedere al controllo del soggetto, già tenuto sotto la lente d’osservazione per alcuni giorni. La
perquisizione personale dava esito
positivo. In tasca A.E.M., 36enne,
marocchino senza fissa dimora e
nullafacente, occultava circa 10
grammi di hashish suddiviso in
dosi, nonché circa 3 grammi di cocaina, suddivisa in dosi termosaldate oltre alla somma di 100 euro.
Alla luce di quanto rinvenuto il
giovane straniero, già gravato da
d’arte
ue arresti e sette denunce costituiscono il risultato di un pomeriggio di super controlli, quelli messi in atto giovedì, da Romanengo a Bagnolo Cremasco passando per Crema, dai Carabinieri al
comando del capitano Giancarlo Carraro. Il culmine l’operazione
l’ha raggiunto con le manette fatte scattare ai polsi di due cremaschi
sorpresi con hashish e con una piccola serra per coltivare marijuana.
I due, residenti a Vaiano Cremasco, sono stati controllati a Bagnolo e trovati in possesso di 50 grammi di hashish suddiviso in dosi.
Scattava immediata la perquisizione domiciliare nell’ambito della
quale venivano alla luce una piccola serra con alcune piante di marijuana oltre ad alcuni dischi che contenevano alcuni semi di marijuana, acquistati in Internet, con le relative istruzioni per la semina.
A Romanengo sono invece stati controllati tre giovani pregiudicati
per reati contro il patrimonio. Sono stati trovati in possesso di arnesi
atti allo scasso e pertanto denunciati. Analoga sorte, il deferimento,
è toccata a un 40enne di Romano di Lombardia fermato in auto a
Offanengo e deferito per il porto abusivo di armi. Non sono mancate
le denunce per guida in stato di ebbrezza e senza patente.
precedenti penali inerenti gli stupefacenti, è stato dichiarato in stato
di arresto per detenzione illegale
di droga. Controlli ulteriori hanno
consentito ai militari di acclarare
come il 36enne fosse latitante e
CON SCONTI
FINO AL
CREMASCO: GDF ‘regala’ al Fisco 20 milioni
S
ì è conclusa con il pagamento di 20 milioni di euro, tra imposte
non versate e sanzioni, e con la richiesta di concordare con il Fisco
italiano gli obblighi tributari dei prossimi anni, una verifica fiscale dei
finanzieri di Cremona nei confronti di un importante gruppo multinazionale tedesco presente in Italia con alcuni stabilimenti per la produzione di sostanze chimiche. Uno di questi con sede nel Cremasco.
La vicenda prende il via dalla fusione di alcune aziende italiane
della multinazionale tedesca, tra le quali quella cremasca, cedute poi,
per quanto concerne il ramo commerciale, a una neocostituita società
svizzera. Procedura che ha comportato la contabilizzazione dei ricavi
della multinazionale in Germania.
I controlli avviati dalla Guardia di Finanza hanno invece fatto
emergere come nulla, o quasi, in realtà, sotto il profilo dell’organizzazione del lavoro e delle vendite, fosse cambiato rispetto alla situazione
pre-fusione e che quindi le tasse di 90 milioni di euro di fatturato maturati dal 2008 al 2012 andassero pagate in Italia.

70%
TANTISSIMI TAPPETI
A PREZZO DI SOTTOCOSTO
Dopo
28 anni
à
di attivit
TO
KILIM QASHQAI persiano colori vegetali
Dim. 160x110
€ 990
Dim. 200x150
€ 650
€ 390
NAIN misto seta (Persia) - Dim. 210x195
9 fili extrafine
O
T
SOTTOCOS
€ 690
KILIM QARABAGH antico inizio ’900
4 pezzi unici - Dim. 310x190
€ 690
TO
SOTTOCOS
LAVAGGIO
RESTAURO
PERMUTA
SOTTOCOS
€ 1.600
uba una Playstation all’Ipercoop di Crema ma viene sorpreso e
arrestato. È accaduto martedì pomeriggio. Protagonista Y.A.,
44enne marocchino già espulso dal suolo nazionale sul quale è tornato irregolarmente. L’uomo ha cercato di passare la barriera delle casse
pagando tre bottiglie di birra ma nascondendo la console.
Alla Playstation, prelevata dagli scaffali del reparto elettronica, lo
straniero è riuscito a staccare la placca antitaccheggio utilizzando un
tronchesino preso nel reparto fai da te e nascondendosi in un camerino per compiere l’operazione. Pensava di non essere stato visto ma
le telecamere del circuito di videosorveglianza hanno ripreso tutto.
Oltrepassate le casse l’uomo è stato fermato. La Polizia è stata
immediatamente chiamata e ha sorpreso il 44enne in possesso della
console non pagata e opportunamente occultata. Arresto immediato.
ricercato, dovendo scontare una
condanna a 4 anni, 9 mesi e 14
giorni di reclusione per detenzione
illegale di droga. Tratto in arresto
è stato tradotto presso il Carcere di
Bergamo.
CHIUSURA
TO
ENGELAS vecchio (Persia) Dim. 305x206
R
D
SOTTOCOS
€ 2.600
a trasmissione Rai ‘Chi l’ha visto’ mercoledì sera ha lanciato
l’appello del papà di Mohamed,
14enne egiziano che dal 19 gennaio non ha più fatto ritorno nella sua
abitazione di Castelleone (Cr). Alto
175 centimetri, capelli e occhi neri, il
ragazzino potrebbe essersi allontanato
volontariamente. Chi lo avesse visto
o lo vedesse è pregato di contattare le
Forze dell’Ordine le uniche, insieme ai
familiari, che dal 19 gennaio sapevano
della scomparsa.
Mohamed viveva nella frazione di
Le Valli. I compagni di classe sono
stati informati dell’accaduto nella
mattinata di giovedì. Già in un’altra occasione Mohamed si sarebbe allontanato ma mai per periodi così lunghi. I familiari sono preoccupati.
Coltivano ‘maria’, arrestati
NUOVI, VECCHI E ANTICHI
KUM (lane Kork) Persia - Dim. 250x150
L
CREMA: ruba console, in cella non gli servirà
TAPPETI ORIENTALI
Tappeti periziati
dal perito
del Tribunale
CASTELLEONE: ragazzino scomparso
PER IMMINENTE
dal 1986
11
sabato 21 febbraio 2015
€ 1.600
MASHAHD vecchio (Persia) - Dim. 380x280
€ 990
TO
SOTTOCOS
PECHINO (antique finish) - Dim. 200x200
€ 590
TO
SOTTOCOS
QASHQAI vecchio (Persia) Dim. 320x220
TO
SOTTOCOS
€ 390
KISIL vecchi - Dim. 140x0,90
€ 160
CREMA via Forte, 21 (dietro il Duomo)
Tel. 0373 85543
SARUK (lane Kork) Persia Dim. 230x140
PATCHWORK (Persia) Diversi colori - Dim. 250x170
da € 750
TO
SOTTOCOS
YOMUT - Dim. 200x120
€ 360
€ 1.800
€ 720
TO
SOTTOCOS
GABBEH moderno Lory Baft
Dim. 150x0,90
€ 260
orario:
10-12,30 e 16-19,30
12
Necrologi
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
È mancato all'affetto dei suoi cari
Silvana Foppa Pedretti
(Maestra in pensione)
Ne danno il triste annuncio il fratello Gianni con la moglie Lina, i nipoti
Claudia e Alessandro Foppa Pedretti,
Claudio e Pierangelo Stroppa.
A funerali avvenuti, i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare al personale infermieristico della
Casa di Riposo di Trigolo.
Trigolo, 20 febbraio 2015
Serenamente come è vissuto è mancato
Armando Grassi
Lo annunciano la moglie, i figli, la nuora,
il genero, i nipoti, i fratelli e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti con scritti, preghiere e la
partecipazione al rito funebre hanno
condiviso il loro dolore.
Eventuali offerte in sua memoria
all'Associazione Rubino a sostegno dei malati oncologici: IBAN
IT28A0604556840000005002493
Sergnano, 18 febbraio 2015
Partecipano al lutto:
- Famiglia Venturelli Rosario
- Associazione Rubino (Ricerca Umanizzazione Benessere In Oncologia)
Il Presidente Dr. Andrea Cortesini e le
volontarie della LILT 'Lega Italiana Lotta Tumori' partecipano al dolore del Dr.
Maurizio Grassi per la scomparsa del
padre
Armando
Crema, 17 febbraio 2015
Siamo affettuosamente vicini a Maria,
Maurizio e Maria Grazia con le loro famiglie per la scomparsa del carissimo
Armando Grassi
che ricorderemo sempre assicurando la
nostra preghiera.
Cesare, Enrico, Clementina con i loro
familiari.
Sergnano, 16 febbraio 2015
Il Primario, i medici e il personale infermieristico del reparto di Urologia partecipano al dolore del dott. Maurizio Grassi per l'improvvisa perdita del caro papà
Armando
e si uniscono al cordoglio dei familiari
tutti.
Crema, 16 febbraio 2015
L'Associazione "Donna Sempre" onlus
esprime sentite condoglianze al dr.
Maurizio Grassi per la perdita del papà
Rosario Bottari
Ne danno il triste annuncio la moglie
Natascha, i figli Paolo con Rosaria,
Andrea con Benedetta, gli adorati nipoti Angelica, Margherita, Cristofer e
Francy, i fratelli, le sorelle, i cognati, le
cognate, i nipoti e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti con scritti, preghiere e la
partecipazione al rito funebre hanno
condiviso il loro dolore.
Eventuali offerte in sua memoria all'Associazione Aiutiamoli a Crescere Onlus
Unicredit Agenzia: Travagliato (Bs): IBAN
IT74LO200855320000102140101
Crema, 19 febbraio 2015
Partecipano al lutto:
- Famiglia Lameri Gian Battista
- Famiglia Ervin Gian Franco
- Il Gruppo Corale
di S. Maria della Croce
- Erminio Beretta
Il Presidente e tutti i soci delle varie Associazioni combattentistiche e d'arma
che operano e vigilano presso il sacrario militare dei "Caduti per la Patria" di
via Quartierone, centro città di Crema,
partecipano con dolore al grave lutto
della signora Natascha Franceschini
per la scomparsa del marito
Rosario
Crema, 17 febbraio 2015
Rosetta Mascheroni
ved. Manenti
Sergnano, 13 febbraio 2015
"Beati i morti che muoiono
nel Signore, essi riposeranno
dalle loro fatiche, perchè le
loro opere li seguono".
La comunità parrocchiale della SS. Trinità partecipa con tanto affetto al lutto
del parroco mons. Franco Manenti per
la morte della carissima
mamma Rosetta
Prega il Signore Dio Padre che l'ha
chiamata a sé perché la ricompensi
largamente del moltissimo bene da Lei
profuso nella sua famiglia e nella Chiesa, e conforti tutti i suoi cari con il dono
della fede e della speranza cristiana.
Crema, 13 febbraio 2015
Il Presidente, i dirigenti, gli allenatori
e i ragazzi tutti dell'Unione Sportiva
Standard 1932 stringono in un caloroso abbraccio "granata" don Franco per
la perdita della cara mamma
Rosetta
Crema, 13 febbraio 2015
Il gruppo Rinnovamento nello Spirito
con la preghiera e la fede nella comunione dei Santi si unisce al dolore di
mons. Franco Manenti, vicario generale, per la scomparsa della cara mamma
Adriana e Leonardo sono vicini con
tanto affetto al caro Andrea per la
scomparsa del suo amatissimo papà
signor
Rosario Bottari
Ricengo, 16 febbraio 2015
I condomini e l'amm.re dell'edificio sito
in Crema via Franco Donati n. 12/14
(residence La Fontana) partecipano al
dolore dei familiari per la scomparsa
del caro
Rosario Bottari
Crema, 17 febbraio 2015
Il Centro Missionario Diocesano, unitamente a don Federico Bragonzi, si
stringe affettuosamente alla famiglia
di
Rosario Bottari
per la sua improvvisa scomparsa e nel
ricordo delle sue qualità umane.
Abbraccia commosso la moglie Natascha esprimendole tutto l'affetto e
la vicinanza in questo difficile momento.
Crema, 17 febbraio 2015
È mancato all'affetto dei suoi cari
Francesca ed Emilio Donati partecipano al dolore della famiglia Grassi per la
perdita del caro
Il Presidente, l'Assistente Diocesano
con l'Esecutivo, il Consiglio Provinciale MCL di Crema, i dipendenti e collaboratori sono vicini al dolore di mons.
Manenti e dei familiari, per la scomparsa della cara mamma
Rosa Mascheroni
Porgono sentite condoglianze, elevando
preghiere a suffragio per raccomandare
l'anima benedetta alla bontà del Padre.
Crema, 13 febbraio 2015
I Presidenti, dei circoli MCL partecipano al dolore e sono vicini a mons.
Manenti e ai suoi familiari, per la scomparsa della cara
Rosa Mascheroni
Porgono sincere e sentite condoglianze, elevando preghiere a suffragio in
questo momento di sofferenza.
Crema, 13 febbraio 2015
Armando
Crema, 16 febbraio 2015
Partecipa al lutto:
- Dott.ssa Ines Cafaro e i colleghi della
Radioterapia di Cremona
Francesco
amico sincero, buono, generoso, gran
lavoratore.
Attraverso le preghiere lo ricorderanno
sempre con affetto e nostalgia.
Crema, 13 febbraio 2015
Silvana e Gianprimo, Attilio, Silvia con
Alessandro partecipano commossi al
grande dolore di Orsola, Massimo,
Giorgio e familiari tutti per la scomparsa del loro caro
Francesco
Crema, 13 febbraio 2015
È mancata all'affetto dei suoi cari
Ne danno il triste annuncio la moglie
Irma, la sorella Loredana con il marito
Nando, gli affezionati nipoti Marianna,
Giancarlo e i nipotini.
A funerali avvenuti, i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato
al loro dolore. Esprimono un ringraziamento particolare, per le premurose
cure prestate, al dott. Mombelli.
Crema, 17 febbraio 2015
Partecipa al lutto:
- Antonio Agazzi
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
Franco Carioni Vienna
di anni 94
Ne danno il triste annuncio le figlie
Anna, Paola con Alfredo, i nipoti Marta
e Filippo, la sorella Lina, il cognato, la
cognata e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un particolare ringraziamento al dott. Cacucci del reparto di
Cardiologia, ai Medici e al personale
infiermieristico del Pronto Soccorso e
del reparto di Chirurgia dell'Ospedale
Maggiore di Crema per le premurose
cure prestate.
Crema, 15 febbraio 2015
Partecipa al lutto:
- Antonio Agazzi
Le maestranze e il personale scolastico, i bambini e i loro genitori e l'Associazione "Amici Scuola S. Bernardino”
sono vicini alla mestra Paola e alla
sua famiglia per la scomparsa del caro
papà
Franco Carioni Vienna
Crema, 15 febbraio 2015
Francesca Cremonesi
ved. Garioni
di anni 86
Ne danno il triste annuncio i nipoti, i
pronipoti, il fratello Mario, la cognata
e parenti tutti. Il funerale avrà luogo
nella chiesa parrocchiale San Giuseppe alle Villette in Crema, oggi, sabato
21 febbraio alle ore 9, dove la cara
Salma giungerà dalla camera Ardente
dell'Ospedale Maggiore di Crema alle
ore 8,30, indi proseguirà per il cimitero
Maggiore. Si ringraziano quanti parteciperanno alla cerimonia funebre.
Crema, 19 febbraio 2015
Il Consiglio Pastorale, unito al gruppo
dei catechisti dell'U.P. S. BenedettoS. Pietro sono vicini con la preghiera
a Paola e marito per la scomparsa del
caro papà e nonno
Pietro Cattaneo
di anni 55
A funerali avvenuti un ringraziamento
particolare per la sua umanità al primario dott. Stefano Aiolfi e alle fisioterapiste della Pneumologia, agli infermieri
della Neurologia e delle Cure Palliative.
Un ringraziamento particolare alla dott.
ssa Maria Bruna Riggi e a tutti quelli
che lo hanno amato.
Grazie per averlo amato.
Crema, 3 febbraio 2015
Giovanna Dossena
ved. Piloni
Ne danno il triste annuncio i figli Umberto con Dana, Antonella con Lucio,
gli affezionati nipoti Sara, Dalila, Roby,
il fratello Mario, le cognate, i nipoti e
tutti i parenti.
La cerimonia funebre si svolgerà oggi,
sabato 21 febbraio alle ore 11 partendo
dall'abitazione in via Carlo Urbino n.
32/a per la chiesa parrocchiale della
SS. Trinità; la tumulazione avverrà nel
cimitero Maggiore di Crema.
I familiari ringraziano di cuore quanti
partecipano al loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare alla dott.ssa Mariconti, all'Associazione Cremasca Cure Palliative,
al dott. Bombari per le premurose cure
prestate.
Crema, 20 febbraio 2015
Vorrei sapere a cosa è servito vivere,
amare, soffrire, spendere tutti i tuoi
giorni passati se così presto hai dovuto
partire...
Vogliam, però, ricordarti come eri, pensare che ancora vivi...
Vogliam pensare che ancora ci ascolti e
come allora sorridi.
Ciao Simone
Franco Carioni Vienna
Crema, 15 febbraio 2015
"L'anima mia ha sete di Dio,
del Dio vivente: quando verrò
e vedrò il volto di Dio?".
(Salmo 42)
Le sorelle Elda e Luisa, il fratello Guido
con Giovanna, la cognata Antonietta e i
nipoti tutti annunciano la morte di
Simone Fazzi
I tuoi amici ti ricordano con un ufficio
funebre che sarà celebrato venerdì 27
febbraio alle ore 20 nella chiesa parrocchiale di Rovereto.
26 gennaio 2015
A un mese dalla scomparsa della cara
mamma
Dina Roderi
di anni 94
di anni 94
Crema, 8 febbraio 2015
Francesco
Manuela e Michele, con Andrea e Silvia
sono vicini ad Orsola, Massimo, Giorgio e familiari tutti per la scomparsa del
loro caro
A funerali avvenuti i figli Paola, Peppino, Renato, Umberto e Anna con le loro
famiglie, nipoti e pronipoti ringraziano
tutti coloro che con scritti e partecipazione diretta hanno voluto ricordare la
figura straordinaria di
Giuliana Panzeri Strada
Palazzo Pignano, 18 febbraio 2015
dopo tanto sofferenza hai raggiunto la
pace. Nel ricordo di una fraterna amicizia, con grande commozione e gratitudine, Emanuela, Roberto e Mauro,
Massimo e Raffaella con Viola e Francesco si stringono con affetto a Orsola, Massimo e Giorgio in questo triste
momento.
Crema, 13 febbraio 2015
Amatissimo Pietro per tutti eri speciale
ma per la tua famiglia più che speciale.
Grazie per averci dato tanto amore e
dolcezza, sei stato d'esempio a tutti noi
e per questo grazie di essere esistito.
Ora sei con mamma e papà, che di sicuro ti avranno accolto a braccia aperte
per poterti coccolare e amarti per sempre.
La sorella Liviana, i fratelli,
le sorelle e i cognati
Tutto il personale della U.O. di Medicina Generale porge le più sentite condoglianze al dott. Maurizio Grassi per la
perdita del caro papà
I colleghi e gli operatori tutti del reparto e
del Day-Hospital dell'U.O. di Oncologia e
del Centro Oncologico dell'ospedale Maggiore di Crema sono vicini al dott. Maurizio Grassi per la perdita del caro papà
Silvio Malatesta
È mancato all'affetto dei suoi cari
Caro
Francesca Rocca
(Franca)
Francesco Paiardi
(Tonino)
Le colleghe, gli alunni, i collaboratori
della Scuola Primaria di Palazzo Pignano insieme a Elsa partecipano con
affetto al dolore di Franca e della sua
famiglia per la scomparsa del caro
È mancata all'affetto dei suoi cari
Armando
Armando
Francesco Guercilena
la moglie Orsola, i figli Massimo e
Giorgio e i parenti tutti ringraziano sentitamente tutti coloro che in qualsiasi
modo hanno condiviso il loro dolore
Crema, 14 febbraio 2015
ed esprime le più sentite condoglianze.
Crema, 13 febbraio 2015
Camisano, 16 febbraio 2015
Crema, 16 febbraio 2015
A funerali avvenuti del caro
Rosetta Mascheroni
Armando
Crema, 16 febbraio 2015
A funerali avvenuti i figli don Franco,
Angelo, Elisabetta con Arnaldo e Fiorenza con Marco, i cari nipoti Rachele,
Irene, Maria Letizia, Samuele, Francesca e i parenti tutti, nell'impossibilità
di farlo singolarmente, ringraziano
sua eccellenza il vescovo Oscar e tutti
i confratelli, coloro che con fiori, scritti
e la partecipazione ai funerali, hanno
condiviso il loro dolore per la perdita
della cara
Ne danno il triste annuncio i nipoti, i
pronipoti e tutti i parenti. A funerali avvenuti, i familiari ringraziano di cuore
quanti hanno partecipato al loro dolore.
Esprimono un particolare ringraziamento alla dott.ssa Colombetti, ai medici e a tutto il personale infermieristico
della Casa Albergo di via Zurla.
Crema, 14 febbraio 2015
Il sindaco, l'amministrazione, i dipendenti comunali e la popolazione tutta di
Pieranica ricordano la signorina
Franca
ed esprimono un grazie per l'impegno
dedicato all'Ente a alla comunità pieranichese.
Pieranica, 18 febbraio 2015
nella fede della resurrezione di Gesù e
con la ferma speranza che tutti coloro
che muoiono in Cristo con lui risorgerannno a vita nuova.
A funerali celebrati i familiari ringraziano tutti coloro che hanno partecipato al
loro dolore con la presenza, la preghiera e la carità per i più poveri.
Crema, 21 febbraio 2015
Il Presidente, il Direttore e i Coristi della
Polifonica "F. Cavalli" della Cattedrale,
ricordano con affetto la scomparsa di
Dina Roderi
per oltre 40 anni fedele corista.
Crema, 19 febbraio 2015
Carmela
Gurrieri Consoli
La figlia Giovanna insieme ai generi, nipoti e pronipoti la ricorderanno a quanti
la conobbero con una santa messa in
suffragio che sarà celebrata giovedì 26
febbraio alle ore 18 nella chiesa di San
Giacomo a Crema.
Marmi e graniti per edilizia
ed arte funeraria
CREMA - V. De Chirico, 8
(0373) 20 43 39
(Zona P.I.P.) ☎
sabato 21 febbraio 2015
CAMISANO
IL SINDACO RIBATTE
ALLE SEGNALAZIONI
DELL’OPPOSIZIONE
CIRCA I DISAGI
POST NEVICATA,
ELOGIANDO
IL “VICE” PER IL SUO
IMPEGNO.
CASA DELL’ACQUA:
MINORANZA
SODDISFATTA
DELLE SCELTE DELLA
GIUNTA A TUTELA
DEI CITTADINI
Neve, acqua
e scaramucce
S
olite scaramucce e polemiche
tra la minoranza consiliare capeggiata da Ornella Scaini e l’amministrazione guidata da Adelio
Valerani. Sindaco ed ex non se le
mandano a dire e anche a mezzo
stampa il confronto è spesso acceso. Ultima questione che ha creato
astio, la nevicata di 15 giorni fa. Per
l’opposizione, nonostante il preavviso, in centro paese la situazione è
stata mal gestita, creando forti disagi ai commercianti e agli avventori
del mercato settimanale, ma in generale a tutti i cittadini. Non è d’accordo Valerani: “Da alcuni mesi
a questa parte pensavo di elogiare
pubblicamente il vicesindaco Giovanni Franzelli per il suo costante
e instancabile impegno. Ebbene,
quale miglior occasione di questi
giorni, con l’assist fornito dalla minoranza. È stato ingiustamente attaccato dalla Scaini per aver scelto
priorità sbagliate nel suo intervento
in merito all’emergenza neve dei
giorni scorsi”.
Il sindaco, piuttosto ha un suggerimento per la capogruppo di
minoranza. “Prima di esprimere
certe critiche sugli interventi si documenti meglio, visto che lo stesso
vicesindaco, insieme a me e nessun
altro, nella mattinata di venerdì
6 febbraio, ha spalato la neve per
rendere pedonabili gli ingressi della
scuola dell’infanzia, della primaria,
del municipio, dell’ufficio postale e,
infine, del cimitero, raggiunto solo
in un secondo momento da un solo
volontario Auser”.
Piuttosto Valerani sposta l’attenzione su quanto fatto dalla sua
amministrazione e dal suo vice per
quelle che a suo dire sono “negligenze altrui”. “Immediatamente
dopo il nostro insediamento, il 26
maggio 2014, ci siamo trovati di
fronte a una situazione alquanto
arretrata nella cura del verde pubblico e dell’ambiente, compreso il
campo da calcio. Da subito il vicesindaco non ha perso tempo ma
ha cominciato a lavorare insieme ai
volontari per recuperare il decoro
urbano”. Il numero uno dell’amministrazione sottolinea la massima disponibilità del suo più stretto
collaboratore “nell’attivarsi per
risolvere ogni criticità o problema.
Si presta a lavori di ogni genere,
comprese manutenzioni, facendo
risparmiare non poco all’amministrazione”. Non manca un ritorno
al passato. “Purtroppo la Scaini ha
la memoria breve e non si ricorda
le nevicate durante la sua carica,
con la neve che rimaneva giorni e
giorni. All’epoca le nostre segnalazioni cadevano nel vuoto e venivano derise. Per non rammentare
una poltrona rimasta circa un anno
in mezzo al fontanile più bello del
territorio”. Infine un’ultima frecciatina: “Ammettiamo qualche difetto
nello sgombero della neve anche
per il tipo di pavimentazione della
piazza che poco si presta all’uso
delle pale meccaniche, ma notiamo
ancora evidente la delusione della
Scaini per la sconfitta elettorale”.
Dalla neve all’acqua, il passo
è breve. Anche qui monta la polemica. “La Giunta finalmente
si ravvede sulle proprie decisioni
circa l’accesso gratuito a tutti, indistintamente, alla Casa dell’acqua.
Ora decide di tutelare i residenti
tramite la distribuzione della tessera a ogni famiglia limitandone il
consumo e togliendo l’accesso ai
non titolati”, afferma l’ex sindaco.
Diverse erano state le segnalazioni
trasmesse dall’opposizione per l’uso improprio del servizio, presentate sia in Consiglio che al Protocollo. “L’amministrazione si è resa
conto che il libero consumo faceva
gravare sulla cittadinanza i costi di
gestione e che, per solo sei mesi di
funzionamento, hanno inciso sulle
casse comunali per 4.500 euro. Premesso che questo servizio gode del
gradimento della cittadinanza, esso
aveva bisogno di una regolamentazione per evitare sprechi. Avevamo
già programmato e reso pubblica l’operazione, subito annullata
dall’amministrazione Valerani”.
Ora Scaini e soci auspicano che
“si prendano a cuore gli interessi
dei camisanesi, oltre che sui costi
della casa dell’acqua, anche per la
gestione della scuola primaria dove
ai cittadini sono addossate tutte le
spese degli alunni provenienti da
Castel Gabbiano, che restituisce
la modica cifra di 7.000 euro per il
trasporto esclusivo rivolto ai suoi
alunni, il cui costo complessivo
annuo è di 20.000 euro. Non solo,
l’ingiustizia nei nostri confronti
continua quando dopo l’installazione delle Lim per 15.000 euro
tutto viene caricato ai nostri cittadini, offrendo di nuovo gratuità al
Comune vicino”.
Luca Guerini
13
Il municipio del paese
e la piazza la mattina dopo
la nevicata di due settimane fa
BAGNOLO: parola all’assessore Germani BAGNOLO
Sport, realtà molto viva in paese
Atl. Estrada
A
l suo primo anno da assessore allo Sport, in primavera, sono proposte giornate specifiche
Emanuele Germani, sta mettendo in campo sui diversi sport e discipline nelle varie scuole”.
tutta la sua esperienza maturata sul campo: nei
Tanti anche gli appuntamenti durante l’anno.
cinque anni precedenti, infatti, è stato segretario
“Si va dalle feste all’apertura dell’anno spordell’associazione “Bagnolo Sport”, realtà che tivo di settembre, dalla gara di mountain bike in
raggruppa tutte le società sportive del paese, che collaborazione con il Velo Club Bagnolo alle due
lo stesso Germani ha contribuito a far nascere. gare podistiche di giugno e dicembre, passando
“Nel 1996 – conferma – fui tra i promotori di per tanti momenti comunitari, gare e per i diversi
questa iniziativa che prosegue ancor oggi, nella campionati”.
consapevolezza che essa avrebbe potuto giocare
Con “Bagnolo Sport”, come amministrazione, aveun ruolo importante per il settore sportivo loca- te appena rinnovato la convenzione. L’associazione è
le e non solo. Seguii ‘Bagnolo Sport’
rinata, vero?
nelle due amministrazioni Guerre“L’intesa con l’associazione preschi. Dopo uno stop, ho poi ripreso
sieduta da Guseppe Premoli è stata
a interessarmi dell’associazione con
prorogata per altri tre anni. Con il
il sindaco Doriano Aiolfi”.
Comune c’è piena sintonia, ancor
Parliamo allora di sport. Per Bagnolo
più oggi in quanto da segretario del
Cremasco è una componente importante,
gruppo sono passato al ruolo di asdirei decisiva.
sessore in Giunta.
“Proprio così, inutile sottolinearConosco bene l’esperienza di
ne le positività sociali ed educative.
‘Bagnolo Sport’ e l’integrazione è
Ogni anno come Comune patrociniafavorita; i vecchi debiti sono stati
mo e collaboriamo con le società alle L’assessore Germani praticamente ripianati e si andrà a
diverse iniziative. A proposito, tutte
presentare un Bilancio in sostanziale
quelle dell’anno scorso sono conferpareggio. Non è stato semplice, ma il
mate anche quest’anno, nonostante il periodo di lavoro di squadra, negli anni, ha pagato”.
tagli e la congiuntura economica”.
Parliamo di numeri. Quelli dello sport bagnolese
Ci faccia qualche esempio.
sono impressionanti.
“Nella prima settimana di febbraio è comin“Direi di sì. ‘Bagnolo Sport’, cui è sempre
ciato il progetto ‘Scuola e sport’, percorso didat- possibile tesserarsi, racchiude 14 società sportive
tico ludico-sportivo per i ragazzi della primaria e per circa 800 atleti totali, tesserati per le diverse
da quest’anno per la secondaria di primo grado Federazioni. Presso il centro sportivo sono pra(medie). Al lavoro ‘Bagnolo Sport’ e la Polispor- ticate numerosissime attività, dalla ginnastica
tiva Vaianese, che seguono le attività in tutte dolce al karate, dal calcio (a diversi livelli) al volle scuole del nostro Istituto Comprensivo Rita ley, dalla pesca sportiva al podismo, dal ciclismo
Levi Montalcini; come noto, infatti, raggruppa allo sci, fino all’atletica e oltre. Lo sport da noi
Bagnolo Cremasco, Monte Cremasco, Vaiano è una realtà molto viva da valorizzare sempre
Cremasco e Chieve. Ai ragazzi sono proposti ba- più”. Parola di assessore.
sket, volley e atletica. Al termine del cammino,
Luca Guerini
0373 203020
cell. 348 7166017
Sede: Via G. Pascoli,3
Crema CR
Negozio: ViaKennedy, 1
Crema CR
S
i chiude con il botto il
weekend dei cremaschi
dell’Atletica Estrada, impegnata con i Campionati nazionali allievi al Banca Marche
Palas di Ancona e all’impianto indoor di Castenedolo per
i Campionati provinciali bresciani. Da Ancona arrivano
le notizie principali: Sofia
Borgosano, velocista cremasca classe 1998, si aggiudica
l’argento nella staffetta 4x200
con le compagne della Bracco Atletica di Milano (Goffi,
Vercellone, Di Benedetto). Il
tempo fatto segnare, 1,46,41,
ha permesso di superare ai
millesimi l’Atletica Bergamo 59, proprio grazie a una
rimonta della Borgosano in
ultima frazione sulla staffettista orobica, mentre erano imprendibili le ragazze della Pro
Sesto Milano, già vincitrici lo
scorso anno. Nel weekend per
Sofia anche 8,03 nei 60 metri
(personale pareggiato) e l’undicesimo posto nei 200 metri
con 26,19.
Ottimi risultati anche al
maschile e, anche in questo
caso, argento nella 4x200 per
i ragazzi della Cento Torri Pavia con al via anche Alfredo
Romano, di Rivolta d’Adda,
e Amos Galbiati, studente del
Pacioli di Crema e cremasco
d’adozione.
14
Necrologi
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
A diciotto anni dalla scomparsa del
caro
Nel sesto anniversario della scomparsa
del caro
Nel diciottesimo anniversario della
scomparsa della cara
2013
21 febbraio
2015
"O Signore sentivo che prendevi la mia mano e all'improvviso ho visto il tuo sorriso".
27 febbraio 1984
Caro
21 febbraio 2004
27 febbraio 2015
2012
27 febbraio
2015
Ciao
Nel secondo triste anniversario della
morte di
Guido Pelizzari
Agostino Parati
Franca Mussini
le figlie, i generi e i nipoti lo ricordano
con immenso affetto a quanti lo conobbero e l'ebbero caro.
Casaletto Vaprio, 24 febbraio 2015
i familiari lo ricordano unitamente al
papà
il marito Angelo e i figli Vincenzo e Mario la ricordano con immutato affetto.
Un ufficio funebre in memoria sarà
celebrato martedì 24 febbraio alle ore
20.15 nella chiesa parrocchiale di Bagnolo Cremasco.
Nel terzo anniversario della scomparsa
della cara
2009
20 febbraio
2015
Derek
Amalia Quaranta
i tuoi familiari ti ricordano con immenso affetto e nostalgia unitamente al caro
marito
"Ricordarti è vivere ancora
con te".
A sei anni dalla scomparsa del caro
Fausto
e alla mamma
Francesca Bacchio
Andrea
la sorella Maria, il fratello Giuseppe, la
cognata, il cognato e i nipoti la ricordano con tanto affetto.
Casaletto Vaprio, 24 febbraio 2015
Bruno Fiammeni
2014
25 febbraio
2015
Nel primo anniversario della scomparsa della cara mamma
Maria Cagni
Un ufficio funebre a suffragio verrà
celebrato lunedì 23 febbraio alle ore
20.15 presso la chiesa parrocchiale di
Casaletto Ceredano.
2009
22 febbraio
la moglie Antonietta, i figli Claudio,
Eliana con Gigi e il nipotino Pietro lo
ricordano sempre con grande affetto.
Crema, 20 febbraio 2015
Ago
nel 18° anniversario della sua morte.
Una s. messa sarà celebrata oggi, sabato 21 febbraio alle ore 18 nella chiesa
di San Giacomo Maggiore e domenica
8 marzo alle ore 18 nella chiesa di San
Benedetto.
Nel tredicesimo anniversario della
morte del caro zio
ti pensiamo ogni giorno nel vento che
soffia dolce tra le foglie, tra le onde del
mare che ondeggiano serene, tra i raggi
del sole che scaldano la terra, tra le nuvole che abitano il cielo, tra il volo degli
uccelli che popolano l'aria... ti pensiamo... ti cerchiamo... in ogni dove... ma
poi, nel silenzio, ascoltando il silenzio,
ci accorgiamo che tu... abiti nei nostri
cuori e ci arricchisci, ogni giorno, della
tua presenza e assapori con noi il nuovo cammino che abbiamo intrapreso...
e ne sei il motore trainante... tanta è la
nostalgia di te, così come tanto è il desiderio di accarezzarti e rivederti... vorremmo che tu fossi ancora nella nostra
casa, non solo nel nostro cuore, ma ci
sforziamo di riscoprirti ogni giorno e ci
proviamo a sentirti forte... sì perché tu
ci conforti con la tua presenza/assenza
e ci aiuti a sentire ancora forte l'emozione di... guardarti negli occhi... Buon
compleanno Derek!
20 febbraio
Michele Urgenti
i nipoti e la cognata Anna lo ricordano
sempre con grande affetto.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 22 febbraio alle ore 11 nella
parrocchia di Ripalta Cremasca.
Pierino Fusar Poli
Un ufficio funebre in suffragio sarà
celebrato giovedì 26 febbraio alle ore
20.30 nella chiesa parrocchiale di
Chieve.
2005
20 febbraio
Carlo
2010
24 febbraio
22 febbraio
2015
Mario Ginelli
2001
Serafina Merico
in Rocco
il marito, le figlie, i generi e i nipoti la
ricordano con infinito amore.
Crema, 20 febbraio 2015
2004
26 febbraio
2015
"Se conoscessi il mistero
immenso del Cielo dove ora
vivo, non piangeresti, se mi
ami".
Nel quattordicesimo anniversario della
scomparsa del caro
2015
Nell'anniversario della scomparsa del
papà
Nel quinto anniversario della scomparsa della cara mamma
Ciao
Laura Sangiovanni
Nel primo anniversario della sua scomparsa il marito Isaia con Francesco,
Mario e Raffaella la ricordano con affetto.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 22 febbraio alle ore 8 nella
chiesa parrocchiale di San Bernardino.
"Il tempo non cancella il vuoto
che hai lasciato. Resterai sempre con noi".
A dieci anni dalla scomparsa del caro
Maria Fantoni Bergami
Paolo
Mario Beccalli
2014
2015
2015
le figlie Rosangela, Maria con Nino e
il nipote Cristian con Daniela e parenti
tutti lo ricordano con l'amore di sempre.
Una s. messa in memoria sarà celebrata
domani, domenica 22 febbraio alle ore
18 nella chiesa parrocchiale della SS.
Trinità.
Nel dodicesimo anniversario della
scomparsa del caro
Le figlie Cristina con Marco e Maurilla
con Giacomo, il nipote Cristian, i parenti e gli amici lo ricordano con tanto
affetto.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata sabato 28 febbraio alle ore 18 nella
chiesa parrocchiale di Santa Maria
Maddalena a Montodine.
Giulia Groppelli
celebrando la s. messa di suffragio, domani domenica 22 febbraio alle ore 9,
nella chiesa di Cascine San Carlo.
Accomunano nel ricordo il caro papà
"L'amore che ci hai dato vive
nel ricordo di ogni giorno. Dal
cielo prega e veglia su di noi".
Nell'anniversario della scomparsa della
cara
i figli con le rispettive famiglie la ricordano con infinito amore unitamente
all'indimenticabile papà
Cesarina Sgaria
Moretti
2015
2015
Ettore e Pierangela ricordano il sesto
anniversario della morte della mamma
i figli e i parenti tutti la ricordano con
immutato affetto.
Una s. messa sarà celebrata oggi, sabato 21 febbraio alle ore 18, nella chiesa
parrocchiale di Castelnuovo.
26 febbraio
Una s. messa sarà celebrata domenica
1° marzo alle ore 11.15 nella chiesa
parrocchiale di Ombriano.
2015
Cecilia Cremonesi
in Zanini
2003
Mamma Domenica, papà Maurizio
e tua sorella Kamila
1994
Nell'ottavo anniversario della scomparsa della cara
Sono passati tre anni da quando sei
diventato un Angelo, per questo noi
guardiamo le stelle sperando di vedere
un bagliore, una luce diversa. Guardiamo le nuvole in cielo cercando di
intravedere oltre... chiudiamo gli occhi
sperando in un sogno di rivederti per
poterti riabbracciare e stringerti a noi.
Con tanto affetto Maria Teresa, Giacomo, Felice con le loro famiglie e i suoi
tanti amici.
La s. messa sarà celebrata domenica 1°
marzo nella chiesa di Gattolino.
è trascorso un anno da quando sei diventato un Angelo; per questo noi guardiamo le stelle sperando di vedere un
bagliore, una luce diversa, guardiamo
le nuvole in cielo cercando di intravedere oltre...
Chiudiamo gli occhi sperando in un
sogno di rivederti per poterti riabbracciare e stringerti a noi.
Sei vivo nei nostri cuori, unito da un
filo invisibile chiamato "AMORE e PREGHIERA”. Un amore immenso che mai
finirà.
Un bacio da tua moglie Emi e dai tuoi
affezionatissimi Matteo e Veronica.
Lo ricordiamo nella s. messa di domani, domenica 22 febbraio alle ore 10
nella chiesa parrocchiale di S. Maria
dei Mosi.
i figli con immutato affetto la ricordano
a chi la conobbe e l'ebbe cara unitamente al caro papà
Aldo Ernesto Bergami
Una s. messa in suffragio sarà celebrata
domani, domenica 22 febbraio alle ore
11 nella chiesa dell'Ospedale Maggiore
di Crema.
Nel settimo anniversario della scomparsa del caro
Battista Broglio
la moglie Stefana, le figlie, i generi e
il caro nipote Stefano lo ricordano con
immutato affetto
Bagnolo Cremasco, 26 febbraio 2015
Riccardo Basso Ricci
i figli, la nuora, il genero, i nipoti, i
parenti tutti lo ricordano con grande
affetto e ne rievocano la memoria a
quanti lo conobbero, unitamente alla
cara mamma
Franco Lamera
la moglie, i figli, la nuora, i nipotini, la
sorella, il cognato e i parenti tutti lo ricordano con una s. messa in suffragio
che si celebrerà in Duomo alle ore 18 di
oggi sabato 21 febbraio.
Giuditta Meleri
Una s. messa sarà celebrata oggi, sabato 21 febbraio alle ore 18, nella Basilica
di S. Maria della Croce
Nel secondo anniversario della scomparsa del caro
Giovanni
Vailati Venturi
i suoi familiari lo ricordano con immutato amore e tanta nostalgia.
Crema, 26 febbraio 2015
Il Cremasco 15
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
ROVERETO
Combattenti e Reduci: tesseramento
e pergamena al socio Franco Vigani
CREDERA
Corso
di Zumba
Via Garibaldi: in vista
soluzioni migliorative
P
rosegue a CrederaRubbiano il primo
corso di Zumba Fitness,
curato dall’istruttrice Maria. L’iniziativa, attivata
dall’amministrazione comunale e rivolta a quanti
amano la musica e il ballo
e, allo stesso tempo, desiderano tenersi in forma
con il sorriso, ha preso il
via da alcune settimane
presso la palestra del Centro sportivo.
Il corso continua ogni
giovedì sera e tutti possono ancora iscriversi:
per ulteriori informazioni, è possibile contattare
l’istruttrice al numero
340.5407556.
Il sindaco Guerini Rocco
consegna il diploma
a Franco Vigani
di GIAMBA LONGARI
B
ella festa, domenica 15
febbraio, all’oratorio di
Rovereto, dove la locale sezione
dei Combattenti, Reduci e
Simpatizzanti ha riunito i soci
e gli amici per la “giornata del
tesseramento”. Il tradizionale momento annuale è anche
occasione per premiare una
persona che s’è particolarmente
distinta: quest’anno, il presidente
Giuliano Moretti, il vice Angelo
Cortesi e tutti i loro validissimi
collaboratori hanno consegnato un diploma di fedeltà, una
medaglia e la tessera d’onore al
socio 90enne Franco Vigani, uno
dei più anziani tra i 110 iscritti
all’associazione, tra i quali figura
anche Gaetano Ferrari, unico
reduce di guerra.
La cerimonia, che ha avuto tra
i suoi ospiti il cavaliere commendator Benito Cassi e Giovanni
Quartani in rappresentanza del
gruppo provinciale dei Combattenti e Reduci, ha visto la presenza in veste ufficiale e fascia tricolore del sindaco Matteo Guerini
Rocco – accompagnato dal vice
Mario Policella – e del parroco
don Gian Battista Pagliari.
“Siamo lieti, come sezione di
Rovereto – ha detto il presidente
Moretti, ringraziando le autorità
e tutti i presenti – di premiare
Franco Vigani: è un gesto che riconosce la sua fedeltà alla nostra
associazione, ma pure un modo
per valorizzare il suo impegno
MONTODINE
professionale e lavorativo. Titolare di un’impresa edile, oggi seguita dai figli, Franco da sessant’anni è un punto di riferimento e ha
dato lavoro a parecchie famiglie
locali, compreso mio papà” ha
sottolineato Moretti.
Ai ringraziamenti nei confronti del signor Vigani s’è unito, a
nome dell’intera amministrazione comunale, anche il sindaco:
“Sessant’anni di impresa – ha
rilevato – sono davvero tanti!
Franco Vigani, unitamente ai
suoi figli, è una presenza importante per il nostro territorio”.
Da parte sua, il parroco don
Pagliari ha avuto parole di lode e
gratitudine nei confronti dell’associazione Combattenti, Reduci
e Simpatizzanti quale “presenza
attiva nella comunità” e, allo
stesso tempo, ha ringraziato
Vigani e la sua impresa edile che
tanto ha fatto e fa, anche per le
strutture parrocchiali.
Il diploma di fedeltà, la medaglia dell’associazione provinciale,
la tessera d’onore e un calendario
patriottico sono stati consegnati
a Franco Vigani – emozionato
e felice – rispettivamente dal
sindaco Matteo Guerini Rocco,
da Giovanni Quartani, dal
presidente Giuliano Moretti e dal
cavaliere commendatore Benito
Cassi, tra gli applausi delle molte
persone intervenute alla significativa cerimonia.
La festa è quindi proseguita
con un momento conviviale
dove, oltre alla presentazione
del positivo bilancio consuntivo
del 2014, l’attiva sezione dei
Combattenti, Reduci e Simpatizzanti ha offerto a tutti un ricco e
delizioso rinfresco, con specialità
dolci e salate preparate e gustate
con gioia grazie alla generosità
di uomini e donne che si sono
dati da fare per allietare un bel
pomeriggio insieme.
RIPALTA A.
Corso
di fotografia
L
a Commissione Attività sportive e ricreative
del Comune di Ripalta
Arpina organizza un corso
base di fotografia digitale.
Sono dieci gli incontri previsti (otto lezioni teoriche
e due uscite pratiche) e si
terranno, a partire dal 4
marzo, presso la sala polivalente delle ex scuole
elementari. Il costo è di 50
euro. Per info e iscrizioni:
telefono 349.2816505.
Uno dei quattro attraversamenti pedonali di via Garibaldi
di GIAMBA LONGARI
I
l sindaco Alessandro Pandini, il consigliere delegato alla viabilità Mauro Gallinari e il tecnico comunale architetto Riccardo
Barbaglio si sono recati, nei giorni scorsi, in Provincia-Area Vasta
a Cremona per discutere di viabilità montodinese, con particolare
riferimento alla sicurezza di via Garibaldi. L’incontro, sollecitato
dall’amministrazione di Montodine, è stato assai cordiale e i tecnici provinciali hanno offerto collaborazione e suggerimenti.
Al centro della discussione, come detto, la volontà di rendere più
sicura via Garibaldi, la strada che – andando verso Piacenza, al di
là del ponte sul Serio – attraversa l’abitato ed è interessata da ben
quattro passaggi pedonali. “In Provincia – fa sapere Gallinari – ritengono la ‘struttura’ di via Garibaldi già abbastanza sicura, essendo dotata su un lato da un marciapiedi e sull’altro da una ciclabile:
il problema è dato dagli attraversamenti pedonali e dalla velocità
con cui la maggior parte delle auto sfreccia. A questo punto, i tecnici provinciali hanno suggerito la creazione, in prossimità degli
attraversamenti stessi, a ridosso del marciapiedi e della ciclabile,
di appositi restringimenti di carreggiata che costringono gli automobilisti a rallentare. Si tratta di una soluzione fattibile, consentita
dalla legge e meno onoresa dal punto di vista economico. Inoltre,
sarà posizionata una nuova segnaletica a norma”.
L’Ufficio Tecnico del Comune di Montodine, con il supporto
concreto della Provincia, provvederà ora alla progettazione per
giungere, quanto prima, a migliorare la sicurezza di via Garibaldi.
Nuova Hyundai i20
Lasciati guidare dall’ispirazione.
Nasce la nuova Hyundai i20, la sintesi perfetta tra intuizione e innovazione.
Più tecnologica non vuol dire più complicata: Smartphone Docking Station. Connettività totale per essere sempre collegato al tuo mondo.
Più spaziosa non vuol dire più grande: 326 litri di capacità di carico in soli 4 metri. Grande comfort e spazio e interni di alta qualità per un ambiente unico.
Più brillante non vuol dire più consumi: motori tutti Euro 6. Diesel o benzina, piacere di guida nel rispetto delle norme Euro 6.
Tua a 9.950 euro con 5 porte, clima, 6 airbag.
E con Hyundai i-Plus 189 euro al mese (TAN 5,98% - TAEG 8,31%) anticipo zero e 3 anni furto e incendio inclusi*.
Nuova Hyundai i20. Inspiration. Engineered. Anche sabato 21
17 e domenica 22.
18.
Nuovauto via Oriolo 1 Madignano (zona Mercatone Uno)
Tel 0373 658833 438040 Mobile 373 544 8060 Fax 0373 658986
Seguici su
[email protected] www.nuovautosnc.com
hyundai.it
Esprimi la tua arte responsabilmente, solo negli spazi autorizzati.*Salvo Condizioni e Limitazioni indicate da contratto. Gamma nuova i20: consumi l/100km (ciclo medio combinato) da 3,6 a 6,7. Emissioni CO2 g/km da 94 a 155. Prezzo promo riferito a nuova i20 1.2 75CV Classic, IPT e PFU esclusi. Offerta valida fino al 31/01/2015,
28/02/2015,
con il contributo delle concessionarie aderenti. Offerta valida in caso di permuta o rottamazione di veicolo usato. Annuncio pubblicitario con finalità promozionale. Esempio rappresentativo di finanziamento: Prezzo €9.950 anticipo €0,00; importo totale del credito €9.950, da restituire in 35 rate mensili ognuna di €189,00
ed una rata finale di €5.016; importo totale dovuto dal consumatore €11.771 TAN 5,98% (tasso fisso) ­ TAEG 8,31% (tasso fisso). Spese comprese nel costo totale del credito: interessi €1.381, istruttoria €300,00 incasso rata €3,00 cad. a mezzo SDD, produzione e invio lettera conferma contratto €1,00; comunicazione
periodica annuale €3,00 cad. (bolli inclusi); imposta di bollo €16,00. Eventuali contratti relativi a uno o più servizi accessori (es. polizza assicurativa) sono facoltativi. Assicurazione compresa Allianz S.p.A. Incendio, Furto totale, Rapina; durata 36 mesi. Eventuali contratti relativi a servizi accessori (es. polizza assicurativa)
sono facoltativi. Offerta valida dal 01/01/2015
31/01/2015. Informazioni europee di base sul credito ai consumatori presso i concessionari. Salvo approvazione di Santander Consumer Bank. Condizioni e limiti della garanzia su www.hyundai.it/servizipostvendita/5anni.aspx. La Garanzia proposta non si estende a tutte le
01/02/2015 al 28/02/2015.
componenti delle autovetture.
Dealer_Nuova i20_OR_OWE_gennaio 2015.indd 1
DAL 1987... UNA SQUADRA... UNO SCOPO:
IL CLIENTE SODDISFATTO!
08/01/15 18.00
Il Cremasco
16
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI •
Ciao papà
"Nel nostro cuore vivi ogni
giorno e in ogni momento".
"Ogni giorno c'è per te un
pensiero e una preghiera".
Nell'anniversario della scomparsa del
caro
Nel terzo anniversario della scomparsa
del caro
TRESCORE CREMASCO
Sergnano
Discarica
Comune - As Trescore
Nuova convenzione
È
di LUCA GUERINI
I
Ermanno Benzi
Nel quarto anniversario della scomparsa del caro Ermanno la moglie, i figli, i
nipoti, il genero, la nuora e le sorelle lo
ricordano sempre con amore.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata martedì 24 febbraio alle ore 18 nella
chiesa di Borgo San Pietro.
2010
8 marzo
Annibale
i suoi cari lo ricordano con infinito affetto.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 22 febbraio alle ore 18, nella
chiesa parrocchiale di Sergnano.
2015
2006
27 febbraio
2015
"L'amore non tramonta mai".
(1 Cor. 13,8)
Bruno Enrico
Ogliari
la moglie Giuseppina con Rita, Corrado
e la piccola Micol e i parenti tutti lo ricordano con immenso amore.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata
lunedì 23 febbraio alle ore 15.30, nella
chiesa di San Bartolomeo.
1995
2015
Nell'anniversario di
Da nove anni
Luciano
Della Noce
Sei vicino a noi e presente nei nostri
ricordi come sempre.
La tua famiglia
Per te, una s. messa in memoria sarà
celebrata oggi, sabato 21 febbraio alle
ore 18 nella chiesa parrocchiale di Romanengo.
Nel giorno del compleanno di
mamma
Gesuina
dal cielo veglia sul nostro cammino.
Memori dell'amore con il quale li ha
circondati i figli Luisa, Bruno con le
loro famiglie e don Giancarlo, la ricordano con tanto affetto.
Una s. messa sarà celebrata in suo suffragio sabato 28 febbraio alle ore 11 nel
santuario della Pallavicina.
"Coloro che amiamo e che abbiamo perduto non sono più
dove erano, ma sono ovunque
noi siamo".
(S. Agostino)
Giuseppe
Vailati Facchini
La moglie, i figli e le nuore, i nipoti, il
fratello, le sorelle e tutti i parenti lo ricordano con affetto.
Un ufficio sarà celebrato mercoledì 25
febbraio alle ore 20 presso la chiesa di
San Rocco a Izano.
2004
21 febbraio
n una riunione ad hoc, in municipio, si sono ritrovati i rappresentanti del’amministrazione e i dirigenti dell’AS Trescore (il presidente Carlo Ogliari, Luca De Lorenzi e Paolo Favalli, ndr), storica
società calcistica del paese. Nel confronto, sereno, di sabato scorso
chi è al governo ha ribadito le sue idee sul centro sportivo per quanto riguarda il futuro, per poi parlare del rinnovo della convenzione
in atto, in scadenza il 31 dicembre prossimo.
L’intesa per la gestione del campo da calcio e dei servizi annessi
è stata prorogata sino al 30 giugno 2016. “Abbiamo prolungato la
convenzione come è giusto che fosse – commenta il nuovo assessore allo Sport e al Tempo Libero Filippo Barbati –. Era doveroso
da parte nostra non interrompere l’anno agonistico a metà: a fine
anno solare la stagione sportiva è a metà cammino. Siccome, poi,
le strutture sono pubbliche, l’accordo sarà portato in Consiglio comunale a breve, entro marzo. È una prassi obbligatoria”. Dunque
anche la prossima annata sportiva 2015-2016 sarà “regolare” per la
società gialloblù che conta numerosissimi atleti di tutte le età. Per
il futuro si vedrà.
“Ai dirigenti del sodalizio abbiamo chiesto collaborazione e spiegato cosa intendiamo fare. Vedremo nel corso dei prossimi mesi se
le cose andranno bene. Certo ci sarà un bel rinnovamento, fermo
restando che come amministrazione puntiamo molto sulla riqualificazione delle strutture del centro sportivo e non potremo più
erogare i contributi del passato. Per il 2015 sì, poi staremo a vedere,
pur facendo il possibile per soddisfare le eventuali richieste”, ha
proseguito Barbati.
“Per il bene dei giovani del paese – ha affermato da parte sua il
sindaco Angelo Barbati – abbiamo proseguito nella collaborazione.
Con la dirigenza ci siamo anche accordati per dividere a metà le
utenze del semestre di prolungamento, al 50% tra Comune e As
Trescore”.
Insomma, per ora sembra pace fatta, dopo mesi con i nervi a fior
di pelle, specie sulla vicenda legata agli “abusi edilizi” accertati dal
Comune (le cosiddette baracche non ci sono più, smontate dall’As
nei termini previsti). Il domani rimane incerto, non per lo sport del
paese, intendiamoci, ma per la sinergia tra le parti.
PIANENGO: la scuola ha tre Lim in più
2015
Nell'undicesimo anniversario
morte del caro papà
della
U
Gian Carlo
Cazzamali
(Batistì)
i nipoti e i pronipoti lo ricordano con
immutato affetto a parenti e amici.
Un ufficio funebre sarà celebrato venerdì 27 febbraio alle ore 20.15 nella
chiesa parrocchiale di Bagnolo Cremasco.
Bagnolo Cremasco, 27 febbraio 2015
2009
26 febbraio
2015
"Posso chiudere gli occhi e
pensare che ritorni o posso
aprire gli occhi e vedere quanto amore hai lasciato".
Agostino Lingiardi
Francesco
Calenzani
La moglie, le figlie e i parenti tutti lo
ricordano sempre con grande amore.
Un ufficio funebre sarà celebrato venerdì 27 febbraio alle ore 20 nella chiesa
parrocchiale di Montodine.
"È chiuso nel nostro cuore
ciò che di te non potrà mai
morire".
Le figlie, il figlio, i generi, la nuora e
i nipoti lo ricordano sempre con tanto
amore.
Una s. messa in suffragio verrà celebrata oggi, sabato 21 febbraio alle ore
20.30 nella chiesa parrocchiale di San
Bartolomeo ai Morti.
2012
2015
"Il Signore è il mio pastore:
non manco di nulla; su pascoli erbosi mi fa riposare, ad
acque tranquille mi conduce"
(Salmo 22)
Nel terzo anniversario della scomparsa
Giuseppe
Marchesetti
Da sei anni invisibile agli occhi ma
sempre presente nei cuori, nei pensieri,
nello scorrere delle nostre giornate, nel
ricordo della persona speciale che sei
stato per noi.
Con l'amore di sempre e tanta nostalgia
la moglie Patrizia, le figlie Sonia e Silvia con Dario e le piccole Maddalena e
Veronica, il fratello Angelo con Tina e i
parenti tutti.
S. Maria della Croce, 26 febbraio 2015
Margherita
Raimondi Cominesi
in Barbaglio
il marito Carlo, i figli Antonio, Aldo,
Palmira e le rispettive famiglie, i nipoti
e i parenti tutti la ricordano con amore.
Una s. messa sarà celebrata oggi, sabato 21 febbraio alle ore 17, nella chiesa
parrocchiale di Ripalta Vecchia.
fficializzata nei giorni scorsi la donazione di tre Lim, frutto della
generosità e intraprendenza di associazioni e gruppi di volontariato e di tanti pianenghesi che hanno contribuito partecipando a
iniziative finalizzate alla raccolta fondi per la scuola. “Ora le lavagne
interattive multimediali sono cinque, indubbiamente una risorsa importante per la nostra primaria”, la riflessione del sindaco Ivan Cernuschi, intervenuto alla simpatica cerimonia di consegna (nella foto)
unitamente agli assessori all’Ambiente Angelo Valenzano e alla Cultura Gian Battista Rossi, che ha illustrato le caratteristiche della Lim.
“La festa in oratorio, ben organizzata dalle associazioni ha dato un
risultato significativo per l’acquisto delle tre lavagne multimediali”.
Al termine della simbolica donazione, pubblici amministratori ed
esponenti di associazioni di volontariato hanno avuto uno scambio di
idee “sul calendario delle varie attività riguardanti scuola e non solo,
riferite all’anno corrente. Colgo l’occasione per ringraziare nuovamente quanti hanno permesso l’acquisto delle lavagne multimediali”.
El
Pandino
Carnevale
B
Mario
Dell'Uomo
Il Signore ti prenda per mano e ti accompagni nel tuo nuovo cammino
d'amore.
A noi dia conforto nel dolore per il vuoto incolmabile che hai lasciato.
Vanna, Filippo e Vittorio
Pregheremo insieme nella s. messa,
oggi sabato 21 febbraio alle ore 20.30
nella chiesa di San Bartolomeo.
ene la quarta edizione del Carnevale promosso da Pandino Eventi
con la collaborazione di
gruppi, associazioni, commercianti del paese e Pro
Loco di Palazzo Pignano,
e accolto dell’Ospedale dei
Poveri.
Grande partecipazione e
tanto divertimento anche
all’atto della premiazione
dei gruppi partecipanti.
Per il team più numeroso
ha vinto la scuola materna
di Pandino. Per la bellezza
dei costumi e dell’idea la
giuria ha invece stilato la
seguente graduatoria: 1°
posto Piedibus con punti,
2° posto scuola materna
Pandino, 3° posto scuola
materna Nosadello. Bravi
comunque tutti.
Tib
ritornata a far discutere, animatamente, la ex
discarica Piacentini (ha cessato l’attività nel 1983, ndr)
in seguito all’interessamento
della trasmissione Servizio
Pubblico di La7 condotta
da Michele Santoro. È una
questione annosa, al centro
di forti polemiche per la possibile presenza sull’area (è
stata posta sotto sequestro
dagli anni ’90, ndr), di rifiuti
speciali e pericolosi.
La troupe televisiva di
Servizio Pubblico ha documentato le condizioni della
ex discarica, che si trova nel
Parco fiume Serio, in presenza del consigliere comunale
del gruppo di minoranza
Movimento 3.0, Enrico
Duranti, che ha presentato
anche un’interrogazione da
discutere in Consiglio comunale e che insiste da tempo
per la bonifica della zona,
“dissequestrata nel 2013
solo per ciò che riguarda
l’amianto dopo una rapida
bonifica e rimozione di alcune lastre”. Le telecamere
hanno ripreso cumuli di immondizia, fusti in plastica,
flaconi di detersivo, lastre di
amianto che sbucano dalla
terra.
L’amministrazione comunale in questi giorni si rivolgerà alla Regione Lombardia
per l’approfondimento della
questione. Nella lista delle
discariche lombarde abusive e incontrollate, sottoposte ad infrazione europea,
passate da 31 a 4, quelle di
Sergnano, così come quella
di Pizzighettone e Casalmaggiore sono ‘scomparse’.
“Stiamo seguendo da vicino
il problema – riflette il sindaco Gianluigi Bernardi – e
chiederemo un incontro alla
Regione così come al Parco fiume Serio”, che ha già
inoltrato la richiesta, “per la
verifica della situazione inerente la zona degradata da
recuperare. Recenti trasmissioni televisive hanno riportato all’attenzione questa
situazione – scrive il Parco
– soprattutto a seguito degli
eventi metereologici dello
scorso novembre/dicembre,
dove le forti piogge hanno
dilavato i rilevati costituiti
dai vecchi cumuli di Rsu ricoperti di terreno e vegetazione, facendo riaffiorare i
rifiuti. È con questo spirito
di collaborazione, ma sottolineando anche il carattere
di urgenza che l’argomento
riveste, che chiediamo la
disponibilità a un incontro,
anche presso la ex discarica,
se servisse, per verificare lo
stato dei luoghi”.
el
FALEGNAMERIA
Bolzoni Samuele
•
Portoncini blindati - Porte interne
• Arredamenti su misura
• Sostituzione di porte
e serramenti senza opere murarie
• Serramenti legno-alluminio
Sostituzione dei vecchi serramenti
con
e
RISPARMIO ENERGETICO
RECUPERO FISCALE DEL 65%
grazie agli incentivi statali.
PAGAM
ENT
A RATE
I
ESPOSIZIONE
CREMA - Via Cadorna 33 - Tel. 0373 259699
Orari apertura: DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ 9.30 - 11.30
FALEGNAMERIA:
via Cremona, 44 - Crema - Tel. 0373 83472
a
d
n
Age
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
Inserto di informazioni
per usare la città e il circondario
SABATO 21
CREMA
TEATRO SAN DOMENICO CREMA
Informazioni in segreteria
MOSTRA
della Fondazione S. Domenico
via Matteotti, 39 - tel. 0373.85418
Al teatro S. Domenico mostra di Francesco Lodigiani. Esposizione visitabile fino a domani 22 febbraio dalle ore 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.
CREMA
MOSTRA
Al Museo civico F. Agello collettiva fotografica Visì e lùnta dal Sère.
Esposizione visitabile fino al 22 febbraio. Mostra aperta ore 10-19.
CASTELLEONE
MOSTRA
All’Ufficio Turistico di via Roma presentazione di Al tempo dei tempi.
Viaggio tra realtà e immaginazione. Esposizione aperta fino al 9 marzo.
CREMA
MOSTRA FOTOGRAFICA
In piazza Duomo, oggi, domani e lunedì 23 febbraio Dalla mia vita alla
vostra. Mostra fotografica in occasione del 10° anniversario della morte di
don Giuseppe Giussani. Iniziativa curata da Comunione e Liberazione.
Lunedì 23 febbraio alle ore 21 in Cattedrale s. Messa celebrata dal nostro
vescovo mons. Oscar Cantoni a ricordo del sacerdote scomparso.
ORE 15,30
RIVOLTA D’ADDA
PRESENTAZIONE
Nella sala Papa Giovanni XXIII presentazione del volume di Mario
Marazzi I decorati al valore militare di Crema e territori limitrofi. Motivazioni,
brevetti e medaglie dell’eroismo della nostra terra. Filmato di M. Marinoni.
ORE 16,30
CREMA
INCONTRO
Per l’iniziativa “Il sabato del Museo”, nella sala Cremonesi dal Museo
in piazza Terni, incontro su Il Duomo in Museo: i ceppi delle campane a cura
della Società storica cremasca. Relatore: Chiara Bernazzani.
ORE 17,30
CREMA
INAUGURAZIONE MOSTRA
Presso la Pro Loco di piazza Duomo 22, inaugurazione della mostra
personale (acqueforti/acquetinte e ceramiche) di Franchina Tresoldi Città
in Arte. Presenta l’arch. Mario Quadraroli. Esposizione visitabile fino al
1° marzo tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. Chiuso il lunedì.
ORE 20,30
CAPERGNANICA
BALLO
ORE 21
CASALETTO CEREDANO
BALLO
Alla palestra Serata di ballo liscio. Questa sera musica Norma De Miro.
Ingresso € 5 con buffet dolce, salato e bevande.
In palestra ballo liscio con la musica con Gino e la band. Ingresso € 5
comprensivo di rinfresco. Iniziativa promossa dalla Pro Loco.
ORE 21
CREMA
ORE 21,15
CASTELLEONE
➜ Venerdì 27 febbraio ore 21 danza, “Sakura blues”.
Biglietti: € 18-15-10.
LODI
Formazione biblica
Al santuario della Carità
Madonna del Pilastrello di viale
Europa 8, in occasione della Santa Quaresima, formazione biblica.
Mercoledì 25 febbraio, 4 e 25 marzo alle ore 21,15 appuntamento
con don Pier Luigi Ferrari sul tema
...Alcuni personaggi della passione...
SCI CLUB SNOOPY
Premiazioni e gita
Domenica 22 febbraio alle
ore 15,30 presso l’oratorio di Bagnolo Cremasco premiazione della
gara sociale avvenuta il 1° febbraio.
A seguire rinfresco. Si ricorda che
sono ancora disponibili alcuni posti per il fine settimana organizzato
a Bardonecchia dal 28 febbraio al
1° marzo. Per iscrizioni e informazioni rivolgersi in sede mercoledì e venerdì dalle ore 21 alle 23 o
chiamando Sandro 348.2291336,
Ferruccio 349.1712850, Mario
320.3580969.
ORFEO - ASS. CULTURALE
Iniziative varie
L’assoc. “Orfeo” di via Medaglie d’Oro 1, tel. 0373.250087,
e-mail: [email protected] informa
che ha organizzato un pullman
per sabato 14 marzo per recarsi al
castello di Malpaga e al Monaste-
ro dell’Immacolata a Martinengo. Biglietto d’ingresso, guida e
assicurazione € 35. Partenza ore
13,30 dalla fermata delle Autoguidovie di fronte alla scuola media ex Agello. Arrivo a Martinengo, incontro con la guida e visita
al Monastero dell’Incoronata. Si
proseguirà poi per il Castello di
Malpaga con visita guidata. Nel
ritorno visita al centro storico di
Martinengo. Rientro previsto per
le ore 19. Domenica 29 marzo
al santuario di Chiampo “Una
giornata fra sacro e profano”.
Biglietto d’ingresso, pranzo e assicurazione € 45. Partenza ore 8
dal parcheggio “la buca” di viale
S. Maria della Croce. Arrivo a
Chiampo alle ore 11, possibilità
di partecipare alla s. Messa presso
la Grotta di Chiampo, anche chiamata Piccola Lourdes delle ore
11,30. Alle ore 13 presso il vicino
ristorante pranzo. Alle 16,30 merenda e alle 17,45 rientro previsto
per le ore 20,30. Iniziative per gli
iscritti. Tessera € 10.
C.T.G. S. BERNARDINO
A Saronno e a Volterra
Il C.t.g. organizza per domenica 12 aprile una gita con visita
al santuario della Beata Vergine dei
Miracoli a Saronno. Partenza ore
12 da Crema. Quota di partecipazione € 30. La quota comprende:
viaggio in bus, ingresso e visita
guidata al Santuario, assicurazione
e accompagnatori del Ctg. Venerdì 1° e sabato 2 maggio viaggio di
Presso la sala Alessandrini, per Amenic Cinema: Tokyo-Ga di Wim
Wenders. Ingresso gratuito con tessera annuale € 7.
ORE 21
CREMA
INCONTRO
Presso la sede della Pro Loco di piazza Duomo 22 incontro Il cibo nelle
pastoce cremasche a cura di Walter Venchiarutti. Ingresso libero.
QUARESIMA IN MUSICA
ORE 20
CREMA
CAFFÈ LIRICO
ORE 14
MONTODINE
CARNEVALE
ORE 21
ORE 14
SONCINO
CARNEVALE
ORE 14,30
CREMA
CARNEVALE
In piazza grande sfilata di Carnevale con majorettes, gruppi mascherati, carri allegorici, gruppo bandistico “G. Verdi”.
Per le vie del centro carri allegorici e gruppi mascherati. Sul ponte del
Naviglio distribuzione di salamelle e frittelle.
Da piazza Giovanni XXIII corsi mascherati con carri allegorici. Ingresso € 7, bambini ingresso gratuito fino ad 8 anni e ridotto € 4 da 9 a 14 anni.
In piazza Duomo dalle ore 9 alle 19 Mercatini di Carnevale.
ORE 15
OFFANENGO
ORE 15,30
PANDINO
CENTRO EDEN
Al Centro anziani Eden ballo con Gianni Story.
INCONTRO
Nella Biblioteca del Castello, per l’iniziativa “Quattro passi nell’arte” incontro con Georgi Trendafiloff. Tema Il virtuosismo pianistico nell’Ottocento.
LUNEDÌ 23
ORE 8,30
PANDINO
ORARIO CONTINUATO
8.30 - 19.30 dal lunedì al sabato
CREMA - VIA MATTEOTTI, 17
TEL. 0373.256233
LABORATORIO
GALENICO
primavera a Volterra, Pienza, Montalcino e val d’Orcia. Partenza da
Crema ore 5,20. Quota di partecipazione € 240 comprensiva di viaggio in bus, guida turistica a Volterra
e Pienza. Sistemazione in hotel 4
stelle con cena, pernottamento e
prima colazione. Assicurazione e
accompagnatori Gtg. Si ricorda
che è aperto il tesseramento 2015.
Iscrizioni: Gabriella 392.2168885,
Gianni
0373.81647,
Fulvia
389.8199868, Terry 0373.85025,
Adina 335.6143128.
SPILLE D’ORO OLIVETTI
Viaggi e soggiorni
Sono stati organizzati:
un viaggio di 8 giorni dal 6 al 13
giugno nel Benelux toccando Amsterdan, L’Aia, Anversa, Bruxelles,
Waterloo e Lussemburgo; un soggiorno di 8 o 15 giorni in Grecia
nell’isola di Rodi dal 12 al 19 settembre oppure a sabato 26. Inoltre
gita alla Cinque Terre in pullman e
treno domenica 10 maggio. Per informazioni e iscrizioni sede di via
Borgo S. Pietro nei giorni di mercoledì e venerdì ore 14,30-17,30 tel.
0373.202797.
Per qualsiasi tipo
di preparazione efficace,
sicura e di qualità
dario castello di Re Artù e Mago
Merlino. Quota di partecipazione
€ 1.295. Per info 333.7389014.
GRUPPO REGINA DELLA PACE
Pellegrinaggi 2015
Il gruppo di preghiera Regina della Pace organizza vari pellegrinaggi a Medjugorje nel 2015.
Calendario: maggio da lunedì 18
sabato 23; agosto da lunedì 24 a
sabato 29; settembre da lunedì 21 a
sabato 26; dicembre (Capodanno)
da mercoledì 30 dicembre a sabato 2 gennaio. Ritrovo partecipanti
a S. Bartolomeo. Per info e iscrizioni: Franco 0373.68155, Canzio
0373.234117, Angela 339.6514543.
MCL - CREMA
Cammino formativo
Giovedì 26 febbraio alle
ore 21 quarta tappa del cammino
formativo guidato da don Angelo
Frassi, assistente ecclesiastico diocesano Mcl, rivolto a tutti i dirigenti
Mcl delle unità di Base del Consiglio Provinciale. Appuntamento
presso i locali di via Vescovato.
Il Circolo Frassati ha organizzato per venerdì 27 febbraio alle
21 nella Sala riunioni di via XI Febbraio n. 32 a Crema, la conferenza
“Evangelii Gaudium” come vivere
la missione di evangelizzazione
(cap. V). Relatore: don Angelo
Frassi (assistente diocesano Mcl).
Seguirà assemblea dei soci. L’incontro è aperto a tutta la comunità.
CENTRO CULT. LAMERI - SALVIROLA
MCL BAGNOLO CREMASCO
Gita in Ungheria
Da domenica 3 a sabato 9
maggio il circolo Mcl ha organizzato un viaggio in aereo + pullman
per il tour della Cornovaglia e Londra. Visita alle rovine del leggen-
Il centro culturale don Mario Lameri di Salvirola organizza
dalla serata di mercoledì 29 aprile
alle serata di domenica 3 maggio
una gita in Ungheria. Si visiteranno il lago Balaton (il più grande
dell’Europa centrale), la penisola di
Tour Cornovaglia-Londra
CREMA
CINEFORUM
Presso la multisala PortaNova ...E fuori nevica! Ingresso € 5,70.
MERCOLEDÌ 25
ORE 15,30
CREMA
FILM
Presso la multisala PortaNova, ...Birdman dedicato esclusivamente a chi ha più di 60 anni. Ingresso a € 3,50.
GIOVEDÌ 26
ORE 15
CREMA
INCONTRO
ORE 17
CREMA
C’ERA UNA VOLTA...
Presso l’Ospedale Maggiore, sala Polenghi incontro per donne in
gravidanza (entro il settimo mese). Per info: sala parto 0373.280250.
Alla Biblioteca appuntamento alla scoperta dei libri più belli e curiosi
presso la Sala ragazzi. Info e prenotazioni obbligatorie 0373.893335.
VENERDÌ 27
CAMPAGNA AMICA
Dalle 8.30 alle 12.30, in via Umberto I, gli stand gialli dei produttori di
Coldiretti Cremona, proporranno prodotti buoni, genuini e di stagione.
i
t
a
c
i
n
Comu
MADONNA DEL PILASTRELLO
CINEMA
Al Caffè del Museo per Caffè Lirico Cenerentola di Gioacchino
Rossini. Iniziativa a cura del Circolo delle Muse. Ingresso gratuito
per i soci e € 5 per i non soci. Per informazioni 0373.630024.
INCONTRO
In via Cappi 26, Alice nella città, omaggio teatrale al cantautore Piero
Ciampi “L’italiano Piero” proposto dalla compagnia Teatro Caverna. Ingresso gratuito per i tesserati. Tessera annuale € 8.
CREMA
Al Tempio dell’Incoronata s. Messa accompagnata dalla musica sacra, gregoriano e polifonia del Collegium Vocale di Crema.
Presso la sede del Cai incontro sul tema Il lontano Nord. Trekking in Islanda. Foto e commenti di Marilena Terzani e Luigi Marinoni. Ingresso libero.
SPETTACOLO
ORE 21
MARTEDÌ 24
DOMENICA 22
ORE 11,30
Bagnolo Cremasco - S.S. Paullese Km 31
Tel. 0373.200610 - 0373.648164
www.pluricar.it - www.cassiniauto.it
ORE 9,15
CREMA
ORE 21
CASTELLEONE
SEMINARIO FORMATIVO
Nell’Aula Magna dell’IIS Racchetti-Da Vinci di viale S. Maria seminario formativo Le competenze trasversali nel sistema formativo e nel mondo
del lavoro.
INCONTRO
Nella sala A. Moro incontro Diagnosi energetica in regime dinamico. Risultati della diagnosi energetica in regime dinamico condotti dall’ing. Bisceglie su due edifici pubblici. Relatore: Davide Bisceglie.
Il giornale non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma
Tihany, la più celebre attrattiva del
Balaton, Veszprém (chiamata città
delle regine), Budapest (una delle
più belle capitali d’Europa). Nel
ritorno ci si fermerà a Lubiana in
Slovenia per pranzo e breve visita al
centro storico. Necessario carta d’identità valida per l’espatrio senza
timbro di proroga. Quota di partecipazione € 630 con incluse bevande, acqua e vino. Camera singola +
€ 100. Iscrizioni fino al 1° marzo
presso la cartoleria-libreria della
sig. Mina Boldrini tel. 0373.72427.
Per informazione Iris Rosani tel.
339.4840159.
FEDERAZIONE ITALIANA ATLETICA
Corso giudice provinciale
Presso il Coni di Cremona, via Filzi 35 si terrà un corso
per giudice provinciale di atletica
leggera: 2-3 lezioni teoriche e 4
pratiche. Iscrizione e tesseramento
gratuiti. Contattare Sergio Inzoli
tel. 0373.200415, cell. 335.423801,
e-mail: [email protected]
GRUPPO CASTELNUOVO
Al Nazionale per Brachetti
Il gruppo Castelnuovo organizza un pullman per il Teatro Nazionale di Milano per assistere allo
spettacolo Brachetti che sorpresa che
si terrà il 29 marzo, domenica pomeriggio. Per informazioni e iscrizioni rivolgersi alla signora Gianna
tel. 0373.259152.
CENTRO TURISTICO ACLI
Gite e viaggi
Il CTA propone: speciale
gruppi Expo (minimo 30 persone)
€ 48 pullman + biglietto, ingresso e
accompagnatore. Pasqua: Croazia
€ 300, Grecia € 480, Costiera Amalfitana € 520, Toscana e Cinque Terre € 270, Marche € 200, Umbria €
410, Puglia € 395. Ponte del primo
maggio: Roma € 470. Ischia tutto
l’anno: 15 giorni da € 410, pensione completa comprese bevande ai
pasti in hotel 4 stelle, reparto termale convenzionato Asl, uso gratuito in hotel delle piscine termali
interne ed esterne, idromassaggio,
palestra, sauna, bagno turco, solarium e lettini. Sanremo in fiore 15
marzo € 50; outlet Serravalle 29
marzo € 20; Pasqua dal 3 al 7 aprile: in Abruzzo € 650, in Piemonte
€ 650, in Toscana € 680; Roma in
fiore dal 7 al 10 maggio € 500 (con
ingresso ai giardini Vaticani), Trenino Rosso del Bernina 6 giugno €
100 (compreso pranzo in ristorante) settimana verde in Val Venosta
dal 21 al 27 giugno € 750; soggiorni estivi ad Andalo hotel Stella
Alpina turni dall’11 luglio all’8
agosto: 1° turno € 1.020, 2° turno € 1.100; Londra-Scozia e Isole
Ebridi dal 6 al 16 agosto € 1.650,
quota prenota prima € 1.600. Cta
Crema-Cremona. Tante altre proposte presso la sede di piazza Manziana 17 (martedì, giovedì, venerdì
ore 9-12) tel. 0373.250064 (interno
6) cell. 338.1123282, e-mail: [email protected]
CENTRO DIURNO
Iniziative varie
Il Centro Diurno volontariato 2000 di via Zurla 1, tel.
0373.257637 propone: ✔ domenica 22 giochi sociali; ✔ lunedì 23
ginnastica; ✔ martedì 24 gioco
delle carte; ✔ mercoledì 25 giochi
sociali; ✔ giovedì 26 ginnastica; ✔
venerdì 27 si balla con le note di
Tatiana & Yuri.
AVIS CREMA
Assemblea ordinaria
Ieri, venerdì 20 alle ore 23
prima convocazione assemblea ordinaria Avis. Oggi, sabato 21 alle ore
18 seconda convocazione nella sala
Pietro da Cemmo presso il Museo.
Comitato Pendolari Cremaschi
@CpcCrema
via Bottesini 4
c/o Centro S. Luigi CREMA
Libreria Editrice
Buona Stampa Srl

0373 257312 -  0373 80530
Orari: lun. 15,30-18,30
dal mart. al sab. 9-12
e 15,30-18,30
via Civerchi, 7 - Crema
 0373 256994
Per altre info: Il Nuovo Torrazzo
Fondazione “Carlo Manziana”
SCUOLA DIOCESANA
www.fondazionemanziana.it
via Dante, 24 - CREMA
Tel. 0373 256265
Bonifico bancario: Banco Popolare
via XX Settembre Crema
IT 32N0503456841000000584575
COMUNE DI CREMA CENTRALINO 0373 8941 www.comunecrema.it
Apertura Palazzo Comunale: lun., mart., giov. 8.30-12/14.3016.30. Merc. 8.30-17.30. Ven. 8.30-12. Sab. 9-12
OSPEDALE DI CREMA
REPARTI
Dal lunedì al sabato dalle 19.15 alle 20.15
Mercoledì e sabato anche dalle 15.00 alle 16.00
Domenica e festivi dalle 11.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00
Dal lunedì al venerdì
Sabato
TRIBUNALE PER LA TUTELA DELLA SALUTE www.tribunaletutelasalute.it
CIMITERI DELLA CITTÀ Uff. Cimiteriale ☎ 0373 202807 via Camporelle
Maggiore - S. Maria della Croce - S. Bernardino - S. Bartolomeo: i cimiteri cittadini sono aperti tutti i giorni con orario continuato dalle ore 8 alle ore 17. Dal 23/2 dalle ore 8 alle ore 18.
PIATTAFORMA RIFIUTI via Colombo - ☎ 0373 89711 - SCS ☎ 800 904858:
Lun., mar., giov., sab. 8-12 e 13.30-17.30. Merc. e ven. 13.30-17.30. Domenica 8-12
UFFICI TRIBUTI COMMERCIO E CATASTO ☎ 0373 894239
Presso il palazzo comunale in piazza Duomo (2° piano)
e-mail: [email protected] - www.comunecrema.it
Dal lunedì al venerdì ore 9-12 - Martedì 14.30-16.30 - Mercoledì 14-17
INPS - CREMA ☎ 0373 281111
via Laris, 11 Crema - [email protected]
Dal lun. al ven 8,45-12. Il mercoledì anche al pomeriggio 14-15
BIBLIOTECA COMUNALE ☎ 0373 893331-329
Via Civerchi, 9 - Crema. Lunedì: mattino chiuso; pomeriggio apertura sala studio ore 14.30/18.30 senza servizi bibliotecari; sala ragazzi chiuso. Dal martedì
al venerdì 9.30-18.30 (continuato). Sabato ore 9-12.30. Sala ragazzi da lunedì a
venerdì 14.30-18. Sabato 9-12.
ORIENTAGIOVANI ☎ 0373.893325-324 - fax 0373.893323
Via Civerchi, 9 - Crema - Lunedì ore 15-18, martedì-giovedì-venerdì
10-12 e 15-18, mercoledì 10-18, sabato 10-12
MUSEO CIVICO ☎ 0373 257161-256414 - fax 0373 86849
www.comunecrema.it e-mail: [email protected]
Lun. chiuso. Mart.: 14/17.30, mattino chiuso. Merc., giov. e ven. 10-12
e 14-17.30. Il sabato 10-12 e 15.30-18.30. La dom. e festivi 10-12 e 15-17
ARCHIVIO STORICO DIOCESANO ☎ 0373 85385
Via Matteotti 41, Crema - al 1° piano. Martedì ore 9.30-12,
giovedì ore 15.30-18, sabato ore 9.30-12.
CENTRI SPORTIVI CREMA
Piscina comunale, via Indipendenza ☎ 0373.202940
Palestra PalaBertoni, via Sinigaglia 6 ☎ 0373.84189
Stadio Voltini, viale De Gasperi 67 ☎ 0373.202956
Campi sportivi: via Serio 1 (S. Maria) ☎ 0373.257728
via Ragazzi del ’99 n. 14 ☎ 0373.200196
PRO LOCO CREMA - UFFICIO IAT ☎ 0373 81020
Piazza Duomo, 22. Dal martedì al sabato 9,30-12.30 e 15-18; domenica
10-12, nel pomeriggio apertura solo in occasione di mostre con orario a
scelta dell’espositore
TURNI D’APERTURA
FARMACIE
Dalle ore 8.30 di venerdì 20/2 fino 27/2:
DISTRIBUTORI CREMA
Apertura con presenza del gestore
– Farmacia Bertolini
piazza Garibaldi 49 - CREMA
tel. 0373 256279
– Casaletto di Sopra
– Monte Cremasco
Domenica 22/2: TOTAL ERG Tangenziale Lato Nord, Tangenziale
Lato Sud
Dalle ore 8.30 di venerdì 27/2 fino 6/3:
CREMA: piazza Duomo - via Cadorna
- via Kennedy - piazza Mons. Manziana
- piazza Fulcheria - Ospedale Maggiore. SANTA MARIA DELLA CROCE:
via Bramante. OMBRIANO: piazza
Benvenuti 13.
– Farmacia Conte Negri
via Kennedy 26/b - CREMA
tel. 0373 256059
– Pandino
– Romanengo
EDICOLE
RIANIMAZIONE
Tutti i giorni
dalle ore 11.00 alle 23.00
OSPEDALE DI RIVOLTA D’ADDA
Dal lunedì al sabato dalle 19.00 alle 20.00
Lunedì, mercoledì, venerdì e sabato anche 12.30 alle 13.30
Domenica e festivi dalle 10.00 alle 11.00 e dalle 15.00 alle 17.00
OSPEDALE DI SONCINO (CENTRO DI CURE SUB ACUTE)
Tutti i giorni dalle 9.00 alle 11.30; dalle 13 alle 15; dalle 19.00 alle 21.30
PRESSO L’OSPEDALE DI CREMA LA CAMERA MORTUARIA
È APERTA TUTTI I GIORNI DALLE ORE 8 ALE ORE 18
• Prenotazioni telefoniche al numero verde 800.638.638 (SENZA prefisso):
dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 20, esclusi festivi
Presso l’ospedale di Crema (venerdì dalle ore 9 alle 11) ☎ 0373 280873
9.30 Villette Ferriera, S. Giacomo
9.45 Vergonzana, Casalbergo
10.00 Cattedrale, SS. Trinità, Ombriano
Cappella Cimitero Maggiore, S. Maria dei Mosi
10.30 S. Benedetto, S. Pietro, S. Stefano, Sabbioni, S. Carlo,
S. Bernardino, Kennedy,
S. Maria della Croce, Santuario delle Grazie,
Crema Nuova
10.45 S. Angela Merici - via Bramante,
S. Bartolomeo ai Morti, S. Giacomo
11.00 Cattedrale, Castelnuovo, SS. Trinità, Ospedale
11.15 Ombriano
12.00 Santuario delle Grazie
17.30 Santuario delle Grazie
18.00 S. Benedetto, S. Giacomo, Cattedrale
SS. Trinità, S. Carlo, Ombriano
Crema Nuova, S. Stefano,
S. Bernardino, S. Maria della Croce,
19.00 Cattedrale
20.30 Sabbioni
A.S.P.P.I.
☎ 0373.86360 - 81654
DETRAZIONI FISCALI:
DAL PARLAMENTO PROROGA CON MODIFICHE
La manovra votata dal Parlamento (Legge di Stabilità 2
15) prevede, in sostanza, la proroga delle detrazioni per gli
interventi di ristrutturazione edilizia e di riqualificazione
energetica, mantenendo anche per il 2015 il bonus del 50%
per le ristrutturazioni (e per il connesso acquisto di mobili)
e il bonus del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica, inclusi quelli relativi alle parti comuni degli edifici
condominiali. Partendo dalle misure legate agli interventi
di riqualificazione energetica degli edifici, viene prorogata
al 31 dicembre 2015, anche per le parti condominiali, la
detrazione al 65%, che altrimenti sarebbe scaduta a fine
2014. Ci sono però state alcune modifiche, frutto dell’approvazione di vari emendamenti: la detrazione infatti è
stata estesa, sempre nella misura del 65%, “per le spese di
acquisto e posa in opera degli impianti di climatizzazione
invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, nel limite massimo di detrazione di
30mila euro”. Collegata a questa, c’è l’estensione “all’acquisto e alla posa in opera delle schermature solari sostenute dal primo gennaio 2015 al 31 dicembre 2015, fino a un
valore massimo della detrazione di 60mila euro” Inoltre,
per gli interventi effettuati in funzione antisismica fino al
prossimo 31 dicembre la detrazione è stata portata dal 50%
al 65%, ma solo nelle zone a elevato rischio di terremoto.
Come si è detto, gli interventi di ristrutturazione semplice
continueranno a godere del bonus al 50% fino alla fine del
2015. Ciò comporta una proroga anche per il bonus mobili:
“con riferimento alle spese per l’acquisto di mobili per l’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione viene prorogato di un anno il termine finale (31 dicembre 2015) entro
cui devono essere sostenute le spese ai fini della detrazione
del 50%” recita la relazione tecnica di accompagnamento
alla manovra. Infine, sono cambiate anche alcune regole
per le ristrutturazioni edilizie degli edifici interi effettuate
dai costruttori. Fino ad oggi l’utilizzo del bonus del 50%
era vincolato alla vendita o assegnazione dell’immobile
“entro sei mesi dalla data di termine dei lavori”: un vincolo molto restrittivo con l’attuale congiuntura di mercato.
Questo lasso di tempo viene ampliato e portato fino a 18
mesi. I costruttori e le cooperative edilizie, quindi, avranno
un anno di tempo in più per smaltire il loro magazzino e
usufruire comunque degli sconti.
CITTÀ E UNIVERSITÀ
[email protected]
134 - LA SFIDA CULTURALE
Delle tre sfide enunciate nell’articolo che ho citato settimana
scorsa, quella culturale è a mio avviso quella decisiva: vinta
quella, sarebbe uno scherzo vincere anche le altre due. Tuttavia la strada è in forte salita. Sembra strano, perché dovrebbe
essere ovvio e naturale che sfruttare i dati per avere informazioni migliori e per prendere decisioni più efficaci, efficienti,
robuste, tempestive e razionali sia direttamente o indirettamente un vantaggio per tutti. Perché mai qualcuno dovrebbe
remare contro? Tutti dovrebbero essere entusiasti di ottimizzare il mondo con l’informatica e la matematica, no? E invece
le cose non sono così semplici e ormai ne posso parlare per
esperienza personale.
L’articolo di Brooks Bell che ho citato settimana scorsa denunciava l’abitudine di assumere come criterio decisionale
l’opinione della persona più pagata all’interno dell’organizzazione (qualsiasi organizzazione). E queste persone, siano
essi imprenditori privati o amministratori pubblici, di solito
non hanno cultura tecnico-scientifica né hanno la più pallida
idea di cosa si possa ottimizzare né di come si debba farlo.
Al contrario tendono a sentirsi esautorati dal fatto che nella
loro organizzazione venga iniettata una forma di intelligenza
che percepiscono come concorrenziale rispetto alla loro esperienza e alla loro autorità decisionale. La barriera da superare
quindi è anzitutto di natura psicologica.
Ma anche informatici e matematici ci mettono del loro per
rendere difficili le cose: infatti, una delle caratteristiche indispensabili per realizzare progetti che diano realmente valore
aggiunto alle organizzazioni, pubbliche o private che siano,
che desiderano trasformarsi è l’interdisciplinarità, cioè la capacità di mettere insieme in modo coordinato competenze
diverse. Sembra ovvio che dalla collaborazione con figure professionali diverse e complementari ciascuno possa trarre vantaggio anche per sé e questo dovrebbe fortemente incentivare
il lavoro interdisciplinare. E invece no. Perché la logica è: “Il
primo che vede la torta, se la prende tutta lui”. Non importa se
il risultato sarà peggiore: “Tanto il cliente non saprà apprezzare la differenza”. E così risulta più conveniente lavorare peggio
ma prendere tutta la torta, piuttosto che collaborare con altri,
condividere la torta e produrre risultati migliori.
La scarsa dimestichezza col trasferimento tecnologico produce anche altri effetti collaterali negativi. Ad esempio spesso
viene trascurato il ruolo della formazione. Un progetto magari
molto costoso viene realizzato con grande successo, producendo modelli sofisticati, algoritmi efficienti, sistemi innovativi di
ogni genere e poi… nessuno li sa usare. E si torna al vecchio
sistema come se nulla fosse accaduto.
Oppure c’è chi acquista software costosissimo per svolgere
compiti banali e poi non investe nel reclutamento di giovani
con le competenze necessarie per usarlo. A volte capita persino
che il software resti inutilizzato per anni. Capita di sentirsi dire
che tra gli obiettivi di un determinato progetto non c’è tanto
la soluzione di un problema quanto l’uso di uno strumento,
per poter dimostrare (a qualche super-manager nella stessa
organizzazione) che quello strumento non è stato acquistato
invano. Come dire: non sappiamo perché abbiamo comprato
un’automobile e non vogliamo andare da nessuna parte, ma fateci fare un viaggetto purchessia tanto per giustificare la spesa
che abbiamo fatto.
Questo dilettantismo con intreccio di ruoli e di interessi personali è difficilissimo da scardinare. Ci vuole come minimo un
ricambio generazionale (o anche due) che avvenga in un ambiente che dal punto di vista della formazione sia già “avanti”
rispetto al contesto. Altrimenti, se l’ambiente della formazione
(scuola e università) riproduce l’esistente, nemmeno il ricambio generazionale può produrre alcun effetto.
Giovanni Righini
IL S
ERV
IZI
CINEMA
F
DIF A LA O
FE
Crema FinoRalE
25N
febbraio
ZA
Porta Nova ☎ 0373 218411
• 50 sfumature di grigio (vm 14) •
Shaun, una vita da pecora • Il settimo figlio • Birdman • Taken • Noi e
la Giulia • Mortdecai • Non sposate
le mie figlie • Kingsman: secret service
• Cinemimosa (lun. 23 febbraio)
ore 21.40: 50 sfumature di grigio
• Cineforum (mar. 24 febbraio) ore
21: Fuori nevica
• Over 60 (merc. 25 febbraio) ore
15.30: Birdman
Castelleone
Cineteatro ☎ 0374 350882
• St. Vincent (23/2 ore 21)
Via Antonietti, 1
CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022
[email protected]
Il giornale non è responsabile degli eventuali cambiamenti di programmazione
Lodi
Fanfulla ☎ 0371 / 30740
• 50 sfumature di grigio • Il sale della
terra (24 e 25 febbraio)
Moderno ☎ 0371 / 420017
• Noi e la Giulia • Non sposate le mie
figlie! • Shaun, vita da pecora
Pieve Fissiraga (Lodi)
Cinelandia ☎ 0371 237012
• Kingsman - Secret service (25/2) •
Pokemon • 50 sfumature di grigio •
Shaun vita da pecora • Il settimo figlio • Noi e la Giulia • Notte al museo 3 - Il segreto del faraone • Taken
3 - L’ora della verità • Mortdecai
Treviglio Fino al 25 febbraio
Ariston ☎ 0363 419503
• Noi e la Giulia • Il settimo figlio •
Mortdecai • Kingsman - Secret service • 50 sfumature di grigio • Taken 3.
L’ora della verità • Selma - La strada
per la libertà • Shaun - Vita da pecora
• Una notte al museo 3 • Non sposate
le mie figlie • Mune - Il guardiano della luna • Original Movie Passion: The
imitation game - v.o. inglese con sottotitoli in italiano (mar. 24/2 ore 21) •
Pride (merc. 25/2 - ore 21.15)
Spino d’Adda
Vittoria ☎ 0373 980106
• Pokèmon - Diancie e il bozzolo della
distruzione
Gianni
Paesetti,
Roberto
e Terenziano
Viola
Crema.
Carnevale
1996
CRONACA D’ORO
Per espressa volontà del dott. Camillo Lucchi offerte a favore di:
- Associazione ABIO
- Centro Culturale G. Lucchi - Opera Diocesana S. Pantaleone
- C.R.E. Centro Riabilitazione Equestre
- Ergoterapeutica Crema
- Opera Pia - Oratorio S. Luigi
- Parrocchia di S. Pietro
OFFERTE
per il RESTAURO del DUOMO
● Presso gli uffici amministrativi della Curia
Vescovile piazza Duomo, 25 - Crema
● Versamento in c/c bancario intestato a:
Chiesa Cattedrale S. Maria Assunta
Comitato raccolta fondi per il restauro
della Cattedrale c/o Curia Vescovile piazza
Duomo, 25 Crema presso:
Banco Popolare
via XX Settembre 18 Crema,
Codice IBAN: IT13U 05034
56841000000000317
Banca Cremasca credito
cooperativo soc. coop.
piazza Garibaldi 29 Crema,
Codice IBAN:
IT66 C 07076 56841
000000024746
CLUSTER CEREALI E TUBERI:
evitate l’uso sistematico di un solo cereale!
I MERCATI DI CREMONA
tura, forme e contesti di uso. Se invece parliamo di
tuberi e radici tuberose possiamo citare prodotti che
la maggior parte di voi non avrà mai sentito nominare
(fanno eccezione le famose patate): manioca, igname,
taro, batata, pastinaca, rutabaga, cushcush, malanga…
alimenti che potrebbero permettere di sfamare una
popolazione in continua crescita. Expo Milano 2015
diventerà quindi una grande occasione grazie alla
quale scopriremo che c’è un mondo di cibo sottoterra! I paesi che parteciperanno a questo cluster:
Bolivia, Congo, Haiti, Mozambico, Togo, Zimbabwe.
Tratto da “La storia da Crèma” cüntàda da Piero Erba
Maggio 1979
Preàmbol
Cúnta le storie èce che na olta
al pòst da Crèma gh’era n’isulèta
(‘nda na specie da lago pié da molta)
Per pura che anche a lü i ga fès la fèsta
Cremete da Paràs (chi sà chi l’era!)
nasàt da luns l’udur da la tempèsta
con quai casòtt, na qualche barachèta
quatre famiglie piene da miseria
piene da fàm e co’ la cinta strèta.
La sa ciamàa Insula Fulkéria:
an nom che s’al sà mia chi l’à ‘nventàt
ma che, comunque, l’è na roba seria.
an frèssa e füria, issé a na qual manera
scurtàt d’i sò famèi, l’è scapàt ché:
ciuè ‘ndal sìt püssé sicür che gh’era.
E Crèma, i dis, a l’è nassida issé:
ognü i gà fabricàt la sò casèta,
e a ricurdà ca la giurnada lé
An cèrto dé, na tròpa da malnàt
(i Lungubard, con Albuino ‘n tèsta)
a cunquistà l’Italia i gà tacàt.
an piassa i ga fàt anche na cesèta
inaügürada ‘l dé da l’Assünsiù
ex voto a la Madona benedèta…
Cunclüsiù
Già: la storia da Crèma la finés
(quase ‘n surdina e sensa gnà na scòssa)
per fà part da la Storia dal Paés
che, ciamàt da grand’Om a la riscòssa
al ga tacàt a dientà Nassiù
ünificada e sempre püssé gròssa!
Adèss, mé go da fà... pastì pastù
perchè da vera Storia citadina
prope ma n’è restàt gnanca ‘n bucù.
Forse va l’o cüntada ‘n po cürtina;
o forse, a argü, garó fat vègn la barba;
forse go saltàt fora apò argutina. . .
Ma se, però, la Storia la va garba
se l’if lesìda con al cor bèll nètt
che sa sent quand al sul a’spunta a l’alba
ringrassièm tœcc ansèma ‘l dialètt
che anche se l’è brœt e pitòst dür
da fà na qualche vèrs al ma permètt.
E po’ gh’è ‘n fato cèrto e ben sicür
(disìa me padre, pore pulirol):
“Gnanca a spacàs la crapa cuntra ‘l mür
sa pudarà mai fà, chèl che sa ol;
perciò bisœgna prope rassegnàs
e cuntentàs da fà cuma sa poi...”
La cunclüsiù? Bagài, se la va piàs
l’è chèsta ché: col dialètt cremasch
(sensa fà moche e sensa stòrs al nas)
sa fà ‘n capolavoro... o sa fà ‘n fiasch!
(conservata grafia originale)
Iniziative Ecclesiali
ADORAZIONE COMUNITARIA
■ Nella chiesa di S. Giovanni (tranne il sabato mattina e la domenica) ore 9-12 e 15-18.
■ Ogni lunedì alle 17,30 preghiera e vespro per la vita.
INCONTRO COMUNICANDI ZONA NORD
■ Oggi, sabato 21 febbraio alle ore 15 nella chiesa
parrocchiale di Casaletto Vaprio incontro del Vescovo con i comunicandi della zona nord.
VEGLIA DI INIZIO QUARESIMA
SCUOLA DELLA PAROLA A BAGNOLO
■ Lunedì 23 febbraio alle 21 nella sala Mcl di Bagnolo Scuola della Parola sul Vangelo di Marco. La
sezione dei pani a cura di don Pier Luigi Ferrari.
RITIRO SPIRITUALE DEL CLERO
■ Martedì 24 febbraio alle 9,30 presso il centro di
spiritualità di Caravaggio ritiro per il clero.
COORDINATORI GRUPPI CATECHISTICI
■ Martedì 24 febbraio alle ore 21 presso il Seminario di Vergonzana incontro per coordinatori
dei gruppi di catechisti parrocchiali.
PASTORALE SOCIALE E LAVORO
Pizza con farine “senza glutine”
■ Oggi 21 febbraio alle ore 21 nella parrocchiale
di Offanengo veglia di Quaresima: Fare casa con Gesù.
Convertiti alla gioia. In oratorio: ore 19 inizio laboratori
e alle 20 cena buffet. Iniziativa del settore giovani AC.
Ingredienti per porzione:
150 g di farina di riso, 50 g di farina di grano saraceno, 130
ml di acqua, 8 g di lievito istantaneo, 1 cucchiaio di olio,
1 pizzico di sale, a vostro piacere: mozzarella, pomodoro,
verdure, origano...
■ Domenia 22 febbraio dalle ore 9,30 alle 12,30
al Centro di Spiritualità ritiro spirituale per ragazzi diversamente abili e loro familiari. Guida: don F. Crotti.
■ Venerdì 27 febbraio alle ore 21,15 presso il
Centro di spiritualità incontro di preghiera.
■ Domenica 22 febbraio alle ore 15 in Cattedrale
incontro del Vescovo con i cresimandi della zona città.
■ Vi invita a condividere un’esperienza di preghiera. Appuntamento sabato ore 16 oratorio SS. Trinità.
Domenica 22 febbraio dalle ore 16 alle 18,30 presso
l’oratorio di S. Bartolomeo percorso di Lectio divina
guidata da Paolo Barabino monaco
■ Ogni lunedì alle ore 21 nella chiesa di San
Bartolomeo dei Morti momento di incontro con
la recita del s. Rosario e della s. Messa.
Dr. Elena Piovanelli, dietista
Versate in una terrina le farine e unite sale e lievito. Mescolate gli ingredienti per amalgamarli tra loro, quindi iniziate ad aggiungere l’acqua: un po’ alla volta e solo quanto
basta per ottenere un impasto morbido. Ungete una teglia
con l’olio e stendete l’impasto. Distribuite sulla superficie
della pizza la passata di pomodoro, olio, origano… e cuocete in forno caldo a 200°C per 15 min. Sfornate, farcite
con il formaggio e proseguite la cottura in forno per altri
10 min. circa: fino a che il bordo della pizza apparirà croccante e il formaggio si sarà sciolto.
Della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura
CEREALI: Frumenti nazionali teneri con 14% di umidità Varietà speciali n.q.;
Fino (peso specifico da 78) 177-179; Buono mercantile (peso specifico da 75
a 77) 170-173; Mercantile (peso specifico fino a 74) 168-169 Frumenti nazionali duri (produzione Nord Italia): Fino (peso specifico da 80 e oltre) n.q.; Buono mercantile (peso specifico 77/79) n.q.; Mercantile (peso specifico 74/76)
n.q. Cruscami franco domicilio acquirente: Farinaccio alla rinfusa 137-139;
Tritello alla rinfusa 136-138; Crusca alla rinfusa 120-122; Crusca in sacchi
n.q.; Cruschello alla rinfusa 129-131. Granoturco ibrido nazionale (con il 14% di
umidità): Comune 140-141; Semivitreo n.q. Orzo nazionale: peso specifico da
61 a 64 n.q.; peso specifico da 55 a 60 n.q. Orzo estero pesante (da commerciante-franco acquirente) n.q. Semi di soia nazionale n.q. Semi da prato selezionati
(da commerciante): Trifoglio violetto 2,80-3,20; Ladino nostrano (Lodigiano
gigante) 8-9; Erba medica di varietà 2,90-3,30; Lolium italicum 1,40-1,70;
Lolium italicum tetraploide 1,40-1,70.
BESTIAME BOVINO: Vitelli da allevamento baliotti (peso vivo in kg): Da incrocio (50-60 kg) 3,30-4,00; Frisona (50-60 kg) 0,70-0,90. Maschi da ristallo biracchi (peso vivo): Frisona (180-250 kg) n.q.
Bovini da macello (prezzo indicativo - peso morto in kg): Cat. B - Tori (maggiori
di 24 mesi) P2 (50%) - O3 (55%) 2,00-2,20; Cat. E - Manze scottone (fino
a 24 mesi) P3 (47%) - O3 (50%) 1,90-2,40; Cat. E - Manze scottone (sup. a
24 mesi) P2 (45%) - O3 (48%) 1,90-2,20; Cat. E - Vitellone femmine da incrocio O3 (54%) - R3 (57%) 3,15-3,65; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità
P3 (44%) - O2/O3 (46%) 1,90-2,10; Cat. D - Vacche frisona di 2° qualità
P2 (42%) - P3 (43%) 1,45-1,55; Cat. D - Vacche frisona di 3° qualità P1
Póre Piero
Sono passati oltre dieci anni (13 per chi vuol ricordare) dalla morte del Poeta Piero Erba e nonostante
il tempo trascorso, nonostante le oltre 700 firme raccolte per dedicare un “luogo” alla sua memoria,
nonostante… Crema è ancora in attesa di una risposta.
Un “luogo alla memoria” forse è un privilegio, visto che Piero Erba non aveva particolari titoli, non aveva studiato,
non aveva cariche pubbliche, non aveva nulla che lo elevasse dalla platea. Le “luci della ribalta” le ha avute per
quel suo essere “operaio di poesia in dialetto” ma un operaio “eccellente”. Non è certo per il suo carattere né per
la sua stravaganza che è stato chiesto alle Maestranze “di ricordarlo”. Ciò che il Poeta ci ha lasciato in eredità è
un capolavoro legato al nostro territorio, alla Storia della nostra Città resa in un cantico di perfetti endecasillabi
armoniosi, satirici, di vivissimo patos. Ad maiora rimangono anche le sue “ballate” ancor oggi declamate in tutto il
circondario, piccoli capolavori che ci “raccontano” spezzoni di vita vera, vissuta nel “lontanissimo” ’900.
...va salüda i “Cüntastòrie”
ASPETTANDO EXPO 2015
Cereali e tuberi sono i vegetali più coltivati al mondo
e sono alla base della dieta della maggior parte della
popolazione mondiale. Sono un’ottima fonte di energia (carboidrati), e in alcuni casi contengono anche
proteine, sali minerali e vitamine essenziali per il
buon funzionamento del corpo. Nei paesi occidentali
è il grano il cereale più utilizzato, e viene prevalentemente consumato sotto forma di prodotti trasformati
e raffinati (pane, pasta, prodotti da forno, dolci).
Ma oltre ai cereali più noti (grano, riso, mais) esistono
molti altri cereali, ad esempio avena, farro, miglio, orzo,
segale e altri detti “pseudocereali” (perché appartengono a famiglie botaniche differenti da quella delle
graminacee, ma con caratteristiche simili a quelle dei
cereali): grano saraceno, quinoa e amaranto.
Quinoa e amaranto non appartengono alla nostra
tradizione e cultura, mentre il grano saraceno può esser definito un prodotto nostrano, ma molte persone
ignorano di averlo già mangiato: la farina di grano
saraceno è l’ingrediente fondamentale nella preparazione della polenta taragna e dei pizzoccheri.
I cereali possono esser consumati – in chicco – o
come – derivati – (es. i prodotti che derivano dalle
loro farine); se pensiamo a quest’ultimi c’è un alimento che da sempre accompagna la storia dell’uomo e che accomuna gran parte delle civiltà di tutto il
mondo: il pane! È un alimento fondamentale nell’alimentazione umana di moltissime culture; lievitato o
azzimo, ne esistono varie tipologie, diverse a seconda
degli ingredienti usati, tecniche di lavorazione e cot-
Crema è in attesa della dedica
di un luogo o via cittadina,
come da raccolta di oltre 700 firme
AL NÒST DIALÈT
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
Crema - via Frecavalli 16 (a pochi passi dal Duomo): al mattino ore 9-12
il lun., merc., ven. e sab. Il pomeriggio ore 14-18,30 dal mart. al ven.
OSPEDALE MAGGIORE CENTRALINO 0373 2801
Lun.-Merc.-Ven.-Sab. dalle 12.30 alle 13.30. Dal lun. al sab.
dalle 19 alle 20. Dom. e festivi dalle 10 alle 11 e dalle 15 alle 17
PREFESTIVE
16.30 Kennedy
17.00 S. Antonio Abate
17.30 Ospedale, Santuario delle Grazie
18.00 SS. Trinità, S. Maria della Croce, Cattedrale,
S. Pietro, S. Carlo, Crema Nuova, S. Giacomo,
Ombriano, S. Bernardino, Castelnuovo,
S. Stefano, Sabbioni, Vergonzana,
18.30 S. Benedetto, S. Angela Merici via Bramante
20.30 S. Bartolomeo ai Morti
23.00 Santuario Madonna del Pilastrello
FESTIVE
7.00 S. Benedetto
7.30 Cattedrale
8.00 SS. Trinità, S. Carlo, Sabbioni,
S. Bernardino, S. Maria della Croce
8.30 S. Antonio Abate, Crema Nuova, Ospedale,
Ombriano
9.00 Cattedrale, S. Benedetto, Castelnuovo,
S. Bartolomeo ai Morti
ORARI DI VISITA
tel. 0373 82723
e-mail: [email protected]
FONDAZIONE BENEFATTORI CREMASCHI ONLUS ☎ 0373 2061 (centralino)
Dal lunedì alla domenica: ore 8-19.30 continuato. CAMERA
ARDENTE: lun.-sab. ore 8-18.15. Dom. e festivi ore 8-19.15
OSPEDALE RIVOLTA D’ADDA ☎ 0363 3781 (centralino)
SANTE MESSE IN CITTÀ
DUOMO
Tutti i giorni ore 11-12
Lunedì ore 8.30-10.30 e 16-17.30
Martedì ore 8.30-10 e 16-18
Mercoledì ore 8.30-10 e 16-17.30
Giovedì ore 8.30-10.30 e 16-18
Venerdì ore 8.30-10 e 16-18
Sabato ore 8.30-10.30 e 16-18.30
Domenica ore 9-11 e 18-19
SANTA MARIA DELLA CROCE
Giovedì ore 10-12 e 15-18
Sabato ore 15-18
MADONNA DELLE GRAZIE
Dal lunedì al sabato ore 9-12 e 16-17.15
SANTUARIO DEL PILASTRELLO
Sabato ore 9.30-11.30. Tutte le sere ore 21.30-23.30
SABBIONI - FRATI CAPPUCCINI
Tutti i giorni, escluso il lunedì
ore 9-11.30 e 15-17.30
CONSULTORIO FAMILIARE
ORARI SPORTELLI CUP
Distribuzione numeri per prelievi e per consegna
dalle ore 7 alle ore 9.30 materiale biologico
Accettazione amministrativa per prelievi e per
dalle ore 7.30 alle ore 9.30 consegna materiale biologico
Distribuzione numeri e attività di sportello per ritiro referti, accettazione amministrativa delle prenotazioni telefoniche, registrazione prestazioni
dalle ore 8 alle ore 16.45 eseguite, attività di cassa tranne la prenotazione.
Distribuzione numeri per prenotazioni agli sportelli
Cup per prestazioni ambulatoriali e di laboratorio
Inizio attività di prenotazioni agli sportelli Cup
dalle ore 9.30
per prestazioni ambulatoriali e di laboratorio
Distribuzione numeri
dalle ore 7
Prenotazioni, consegna referti clinici, pagamenti e
dalle ore 7.30 alle ore 12.30 altre attività di sportello
dalle ore 7.30 alle ore 9.30 Accettazione materiali biologici (feci-urine)
LABORATORIO ANALISI: prelievi dalle ore 7.30 alle ore 9
cinema · ricetta · meteo · orari uffici · notizie utili · farmacie di turno
CONFESSIONI
L’apertura del palazzo non comporta automaticamente anche l’apertura al pubblico dei vari uffici
ORARI VISITA PAZIENTI: lun., mart., giov. e ven.: ore 19.15-20.15
• Merc. e sab.: ore 15-16 e 19.15-20.15 • Domenica e festività infrasettimanali: ore 11-12 e 15-18. Rianimazione: tutti i giorni dalle ore 11 alle 23.
CAMERA ARDENTE: ore 8-18 (orario continuato tutti i giorni, festivi
compresi). Entrata solo da via Capergnanica.
VENDITA E ASSISTENZA
TECNICA
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
Guida Utile
Emergenza sanitaria..................................................118
Guardia Medica...........................................800.567.866
Carabinieri .........................................112 - 0373.893700
Polizia ................................................113 - 0373.897311
Vigili del fuoco ...................................115 - 0373.256222
Soccorso stradale ................................................ 803803
Polizia stradale ........................................... 0373 897311
Vigili urbani................................................ 0373 894212
Associazione Fraternità.................................0373 80756
SCS ..............................................................800-904858
Linea Più (gas) - via Stazione 9 - Crema ........800-189600
Guasti elettrici (ENEL) ....................................... 803500
Etiopia e Oltre ............................................ 0373 255847
Giudici di Pace ........................ 0373 250571-0373 250587
Treni: Stazione ferroviaria di Crema:
piazzale Martiri della Libertà 1 (senza prefisso) 892021
Autobus: Autoguidovie
piazzale Martiri della Libertà 8 - Crema ......... 0373 204524
Taxi Crema: ................................................ 333 1212888
Miobus: Prenotazioni: ....................(gratuito) 800-907700
0373 287728 da cellulare - Informazioni: 840-620000
Via Antonietti, 1 - CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022 - [email protected]
RITIRO RAGAZZI DIVERSAMENTE ABILI
INCONTRO CON I CRESIMANDI
LECTIO DIVINA
■ Mercoledì 25 febbraio alle ore 21 al S. Luigi
incontro sul tema Meravigliose sono le tue opere a Dio.
La creazione nel progetto di Dio. Riscriviamo l’etica
ecologica. Relatore prof. don Bruno Bignami.
INCONTRO PREGHIERA AMICI TAIZÈ
RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO
GRUPPO REGINA DELLA PACE
del 18/2/2015
(39%) - P1 (41%) 0,85-1,05; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità (peso vivo)
0,84-0,97; Cat. D - Vacche frisona di 2° qualità (peso vivo) 0,61-0,67; Cat. D
- Vacche frisona di 3° qualità (peso vivo) 0,33-0,43; Cat. A - Vitelloni incrocio nazionali di 1° qualità R3 (55%) - U3 (56%) 3,10-3,35; Cat. A - Vitelloni
incrocio nazionali di 2° qualità O3 (53%) - R2 (54%) 2,90-3,05; Cat. A - Vitelloni frisona di 1° qualità O2 (51%) - O3 (52%) 2,80-3,00; Cat. A - Vitelloni
frisona di 2° qualità P1 (49%) - P3 (50%) 2,20-2,45.
FORAGGI: Fieno e paglia (da commerciante-franco azienda acquirente): Fieno
maggengo 2014 105-115; Loietto 2014 105-115; Fieno di 2a qualità 2014 90100; Fieno di erba medica 2014 130-170; Paglia 80-100.
SUINI: Suini vivi (escluso il premio) da allevamento (muniti di marchio di tutela):
15 kg 4,11; 25 kg 2,74; 30 kg 2,55; 40 kg 2,01; 50 kg 1,61; 65 kg 1,47; 80 kg
1,36; 100 kg n.q. Magri da macelleria: 90-115 kg n.q. Grassi da macello (muniti di
marchio di tutela): 130-145 kg 1,230; 145-160 kg 1,260; 160-176 kg 1,320; oltre
176 kg 1,250.
CASEARI: Burro: pastorizzato 2,75; zangolato di creme fresche n.q.; crema
di latte centrifugata e pastorizzata (reg. Cee n. 1547/87) n.q. Provolone Valpadana: dolce 5,45-5,60; piccante 5,65-5,90 Grana: stagionatura tra 60-90 giorni
fuori sale n.q. Grana Padano: stagionatura di 9 mesi 6,40-6,60; stagionatura
tra 12-15 mesi 7,00-7,25; stagionatura oltre 15 mesi 7,35-7,95.
LEGNAMI: Legna da ardere (franco magazzino acquirente): Legna in pezzatura
da stufa: 60% forte e 40% dolce 100 kg 12-13; legna in pezzatura da stufa:
forte 100 kg 14-15 Pioppo in piedi: da pioppeto 4,8-6,5; da ripa 2,7-3,2 Tronchi
di pioppo: trancia 21 cm 10,0-12,0; per cartiera 10 cm 5,0-5,5.
Municipio di Crema
Sportello consulenza materie giuridiche
■ Un notaio della città è gratuitamente a disposizione giovedì 26 febbraio dalle 9,30 alle 12 presso
c/o palazzo municipale ingresso piano terra.
Cimiteri, concessioni e nuovi orari
■ Presso i 4 cimiteri cittadini nel mese di febbraio
e marzo estumulazioni delle concessioni scadute.
■ A partire da lunedì 23 febbraio i cimiteri cittadini effettueranno i seguenti orari: 8-18
Provincia: corso aspiranti babysitter
■ La Provincia con Servimpresa promuove 2 percorsi formativi gratuiti per aspiranti babysitter, per
entrare nell’Elenco provinciale babysitter, banca dati
con i nominativi di persone disponibili a fornire servizi di babysitting per bambini da 0 a 14 anni.
Info. 0372.490228, e-mail [email protected]
L’URP INFORMA...
Miobus - Carnevale
■ Il 22 febbraio, in occasione del Carnevale Cremasco e per l’intera giornata non saranno utilizzabili
le seguenti fermate:
n. 061 = Crispi/Vailati nord Campo di Marte
n. 068 = Crispi/Vailati sud Campo di Marte
n. 060 = Repubblica/Crispi
n. 079 = Repubblica/Gramsci
n. 309 = Massari/Gramsci sud
n. 310 = Massari/Gramsci nord
Miobus - Riapertura via M. di Canossa
■ Da martedì 17 febbraio è ripreso il normale
transito della via Matilde di Canossa e sono quindi
nuovamente attive sul servizio di linea le fermate via
Carlo Urbino/Africa.
SABATO 21 FEBBRAIO
ANNO 2015 - NUMERO 2
Confartigianato Crema: una realtà
Soffientini: “Continua la battaglia
contro lo split payment e il reverse charge”
D
E IMPERDIBILE!!!
N
IO
S
A
C
C
O
BIGLIETTI
utilizzabile n qualsiasi
giorno nei sei mesi
cesso
ac
d’
tto
ie
gl
bi
il
e
ar
ot
en
pr
dell’esposizione senza
È possibile
OPEN
limitazione di data e periodo
ità
al
od
m
in
15
20
PO
EX
r
pe
o
al prezzo specialissim
di €
22
anziché euro 32 se acquistato prima del 1/5/2015
o euro 39 dopo l’apertura della manifestazione
Info e prenotazioni 0373 87112 segreteria Confartigianato
Imprese Crema, Associazione Autonoma Artigiani Cremaschi
Il Gruppo Anap della Confartigianato
Imprese Crema
organizza una visita all’EXPO 2015
MARTEDÌ 16 GIUGNO 2015.
La quota di partecipazione, comprendente
biglietto d’ingresso e pullman,
è fissata in euro 35,00 a persona.
Le iscrizioni si ricevono presso
le sedi dell’Associazione:
Crema – via IV Novembre 121
Pandino – piazza Vittorio Emanuele III 2)
entro martedì 31 marzo
• VACANZE IN TOSCANA •
Per le vacanze estive 2015 il Gruppo Anap
di Crema ha scelto come meta il
“FV VILLAGE TUSCANY RESORT”
(3 stelle sup) di Tirrenia (Toscana).
La quota di partecipazione,
per il periodo compreso tra
domenica 21 giugno e domenica 5 luglio
è fissata in euro 1.125,00
(pullman, pensione completa + bevande
ai pasti, tessera club e assicurazioni).
Per ulteriori informazioni e iscrizioni
(entro il 31 marzo 2015) è possibile
rivolgersi all’Anap presso l’Autonoma
Artigiani Cremaschi (tel. 0373 87112)
chiedono gli imprenditori e l’innovazione faro
quotidiano per guidare le aziende. Non è un
compito facile, né a livello locale né tantomeno
a livello nazionale. Il 2015 sarà probabilmente
ancora un anno difficile – ha evidenziato Soffientini – ma impegno, orgoglio, responsabilità
e anche cocciutaggine non ci mancano. Da soli
però non è possibile farcela. È giunto il momento
che finalmente chi scrive le regole, a tutti livelli,
si decida a guardare, ascoltare e capire il mondo delle medie e piccole imprese, attuando reali
interventi strutturali, che ancora facciamo fatica
a intravedere, in grado di cambiare realmente
il contesto nel quale i nostri imprenditori giorno
dopo giorno lavorano rischiando esclusivamente
del proprio”.
“Sintomatico l’esempio rappresentato dall’introduzione dello ‘split payment’, nei casi di fatturazione elettronica con la pubblica amministrazione obbligatoria da marzo, e dell’allargamento
del ‘reverse charge’ tra imprese. Due meccanismi, come da settimane sta denunciando Confartigianato, concepiti come lotta all’evasione a
spese, però, degli onesti. Due meccanismi che
fanno aumentare in modo esponenziale i crediti
Iva degli imprenditori peggiorando la situazione finanziaria, già precaria, delle imprese che
operano con la Pubblica Amministrazione o che
lavorano nei settori dell’edilizia, dell’impiantistica, dei servizi di pulizia e della distribuzione organizzata. Secondo Confartigianato – ha rimarcato il presidente Soffientini – in un momento di
forti tensioni per la liquidità delle imprese, far
generare crediti d’imposta non appare la strada migliore per sostenere il tessuto produttivo.
La sacrosanta battaglia contro le frodi fiscali e
l’evasione dell’Iva non deve colpire le imprese
oneste e non deve avere riflessi negativi sulle
aziende anche in termini di costi burocratici per
ottenere il rimborso dovuto. I tempi di rimborso
vanno invece accelerati, prevedendo adeguati
stanziamenti per effettuare i rimborsi IVA in tempi rapidi”.
“Per questo rivolgo a tutti gli imprenditori del
nostro territorio che si ritrovano sulla stessa lunghezza d’onda a dare più forza e concretezza
alla proprie convinzioni condividendo il cammino di Confartigianato Imprese Crema e aderendo così alla nostra associazione”.
Mensile dell’Associazione
Autonoma Artigiani Cremaschi
ra provincia di Cremona.
Lo scorso 11 febbraio la Giunta esecutiva di
Confartigianato Imprese ha approvato il Regolamento attuativo del nuovo Statuto, adottato
dall’Assemblea dei Soci lo scorso 30 ottobre, e
nelle prossime settimana, pertanto, anche a livello territoriale si provvederà a convocare un’Assemblea straordinaria per recepire le modifiche
introdotte e formalizzare il cambio del nome e
l’adozione del logo nazionale.
“Come ho già avuto modo di spiegare – ha
precisato il presidente dell’Autonoma Artigiani Cremaschi – Confartigianato Imprese Crema
Pierpaolo Soffientini – con questa decisione non
abbiamo solo voluto adempiere a un mero ob-
bligo statutario o limitarci a una formale operazione di facciata e di ‘rifacimento del trucco’
esteriore. La modifica della denominazione rappresenta soprattutto una questione di sostanza
e vuole segnare un punto di svolta della nostra
presenza e azione a servizio delle imprese e del
sistema economico locale: un passaggio ben definito e uno sforzo ulteriore per consolidare sul
territorio il segno della nostra appartenenza al
grande sistema di Confartigianato Imprese, valorizzandone ancor più il brand a tutto vantaggio
delle imprese associate. Tutto ciò fieri della nostra origine e tradizione, del cammino compiuto
in questi 55 anni e orgogliosi dell’impegno e
della passione profusa dai tantissimi imprenditori, dirigenti e collaboratori che hanno contribuito
a scrivere la storia dell’Associazione Autonoma
Artigiani Cremaschi ”.
“Un impegno e una passione che, grazie al legame sempre più forte e strutturato con la rete
confederale, saremo in grado di moltiplicare da
oggi in avanti per essere ancor più vicini alle
imprese in questo difficilissimo
momento
di crisi che sembra
non finire mai – ha
proseguito il massimo
rappresentante della
Confartigianato cremasca – Confartigianato Imprese Crema
ha deciso di porre ancor più al centro della
sua attività l’impresa e
il territorio. Per questo
potenzieremo ulteriormente il già qualificato ed efficiente sistema
di servizi puntando a
una sempre maggior
professionalità e specializzazione e mantenendo nel contempo
costi e tariffe tagliate
su misura per le singole imprese. Continueremo a essere una
sentinella attenta ai
bisogni di chi sul territorio produce ricchezza
vera e occupazione, non faremo mancare il nostro contributo di idee, persone e risorse a quei
progetti e quelle azioni destinate a produrre un
valore aggiunto tangibile all’economia del territorio, così come non rinunceremo a essere voce
forte e chiara nel richiamare ciascuno ai propri
compiti e responsabilità, denunciando con vigore tutto ciò che non verrà fatto nell’interesse delle
imprese, del territorio e del Paese”.
“La nostra Associazione non farà un solo passo
indietro sul fronte dell’impegno e della responsabilità: le tasse dovranno essere eque, i timbri e le
carte sempre meno, i finanziamenti più rapidi e
meno costosi, la formazione adeguata a ciò che
• ALLA SCOPERTA DI “EXPO 2015” •
ONFARTIGIANATO
REMA
opo l’annuncio i fatti: da qualche
settimana sull’ingresso della sede
dell’Associazione in via IV Novembre a Crema campeggia la nuova insegna luminosa con la scritta “CONFARTIGIANATO IMPRESE CREMA” e,
sempre in prossimità dell’ingresso, è entrato contestualmente in funzione un modernissimo monitor che trasmette senza soluzione di continuità
notizie, informazioni, comunicati per artigiani,
imprenditori e anche semplici cittadini. Analogamente anche a Pandino si è provveduto a eseguire i necessari interventi per uniformare insegna e
logo associativi presso la sede di piazza Vittorio
Emanuele III.
Come preannunciato dal presidente Soffientini
nell’autunno scorso, quindi, con il 2015 è cominciato il nuovo corso dell’Autonoma Artigiani
Cremaschi, presenza attiva e viva sul territorio
dal lontano 1959, attenta e apprezzata protagonista della vita economica, sociale e anche
istituzionale non solo del Cremasco ma dell’inte-
INIZIATIVE
GRUPPO ANAP CREMA
via IV Novembre, 121
Crema
Tel. 0373 87112
Fax 0373 84826
E-mail:
[email protected]
www.autonomartigiani.it
CONFARTIGIANATO
II SABATO 21 FEBBRAIO 2015
REMA
Nostro obiettivo su...
LEGGE DI STABILITÀ: novità in tema di reddito d’impresa
n vigore dal 01.01.2015, la Finanziaria 2015 (Legge
I29.12.2014,
190/2014), recentemente pubblicata in G.U. n.300 del
così detta legge di stabilità, interviene con
delle novità. Di seguito alcuni punti toccati dal provvedimento in esame.
Estensione ‘reverse charge’
il trasferimento dell’obbligo di versare l’IVA
Pdi revedendo
al destinatario della cessione di beni o della prestazione
servizi.
Infatti, attraverso l’integrazione dell’articolo 17 del DPR n.
633 del 1972 il reverse charge è esteso anche a:
• prestazioni di servizi – relative a edifici – di pulizia,
demolizione, installazione di impianti, completamento (in
particolare il reverse charge si applica alle prestazioni svolte nei confronti della generalità dei soggetti passivi IVA da
parte di imprese di pulizia, elettricisti, idraulici, muratori e
attività edili di completamento degli edifici come intonacatura e stuccatura, posa in opera di infissi e arredi, rivestimento di pavimenti e muri, tinteggiatura).
Proroga al 2015 delle detrazioni fiscali
a disposizione in esame prevede la proroga al 2015
Ledilizio
della detrazione per le spese di recupero del patrimonio
e per l’acquisto di mobili / elettrodomestici (50%) e
di riqualificazione energetica (65%).
A questo proposito viene stabilito l’aumento dal 4%
all’8% della ritenuta che banche/poste sono tenute a operare all’atto dell’accreditamento dei bonifici relativi a spese
per le quali l’ordinante intende beneficiare della detrazione
per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio/risparmio energetico.
‘Split payment’
C
blici territoriali e rispettivi consorzi, Camere di commercio, istituti universitari, ASL ed Enti ospedalieri, Enti pubblici di ricovero e cura, con prevalente carattere scientifico,
di assistenza e beneficenza e di previdenza.
Per i contribuenti interessati dal nuovo regime, è prevista la possibilità di richiedere in tutto o in parte il rimborso
dell’eccedenza detraibile (annuale/trimestrale), a seguito della modifica operata all’art. 30 comma 2 del DPR
633/72.
Ai fornitori cui si applica lo split payment è riconosciuto
altresì il rimborso del credito IVA in via prioritaria, limitatamente al credito rimborsabile relativo a tali operazioni,
così come individuati da un apposito DM.
Certificazione unica – CU 2015
on il Decreto Semplificazioni è stato confermato l’obC
bligo della trasmissione all’Agenzia delle Entrate, della
Certificazione Unica relativa ai redditi di lavoro dipendente, assimilati e autonomi corrisposti nel 2014 che i sostituti
d’imposta (datori di lavoro) dovranno obbligatoriamente
inviare alla stessa, esclusivamente per via telematica, entro
il 9 marzo 2015.
In caso di omessa, tardiva o errata presentazione è prevista l’applicazione di una sanzione di 100 euro per ogni
certificazione, mentre la tardiva o mancata consegna del
CU al lavoratore (entro 28 febbraio2015) è sanzionata
con un importo da euro 258,00 a euro 2065,00.
All’interno della CU troveranno spazio anche le ritenute
dei lavoratori autonomi, ad esempio dei professionisti che
effettuano consulenze presso le aziende, andando pertanto a sostituire la certificazione dei compensi sino ad oggi
elaborate.
Il nuovo onere di trasmissione non sostituisce comunque
la presentazione del modello 770 dei sostituti d’imposta.
Fatturazione Elettronica
’obbligo per imprese, fornitori e professionisti di emettere
Lzione
fatture in formato elettronico verso la pubblica amministraprevisto dal 6 giugno 2014 solo per quanto riguarda
nche per il 2015 è operativa la convenzione tra la Confartigianato e la Siae
A
- Società Italiana degli Autori ed Editori per l’applicazione dello sconto sui compensi dovuti dalle imprese che utilizzano apparati (radio, lettori, cd, PC/INTERNET, televisori, etc.) di riproduzione di musica e video tutelati dal diritto d’autore
nei locali dove si svolge l’attività.
Sono confermate anche le riduzioni percentuali sui compensi Siae a beneficio
delle imprese associate Confartigianato. In particolare, le riduzioni che si sono:
25% per la “musica d’ambiente”, 40% per la musica d’ambiente per gli apparecchi installati su automezzi pubblici, 10% per i “trattenimenti musicali senza ballo
organizzati in pubblici esercizi ed in locali aperti al pubblico”.
Per stipulare l’abbonamento per la musica d’ambiente ed i trattenimenti musicali,
è necessario rivolgersi alla struttura SIAE competente per il territorio, individuando
quella più vicina alla propria sede tramite il sito internet della SIAE.
Il termine per il rinnovo degli abbonamenti, e quindi per il versamento dei compensi usufruendo delle riduzioni previste dalla convenzione, è fissato al prossimo
28 febbraio 2015.
*
*
*
*
*
Per quanto riguarda il pagamento dei Diritti Discografici (Scf) per il 2015, in
base alla convenzione tra la Confartigianato e il Consorzio Fonografici, si dovranno osservare le seguenti indicazioni:
ESERCIZI COMMERCIALI ARTIGIANALI (incluse panetterie-rosticcerie...)
Il termine per il pagamento per poter usufruire della scontistica prevista in convenzione è fissato al 15 marzo 2015.
Le modalità per regolarizzare la posizione sono:
1) COMPILAZIONE DELL’APPOSITA LICENZA inoltro presso la Scs Consorzio
Fonografici. Il pagamento dovrà essere effettuato dopo aver ricevuto la fattura
fiscale che sarà recapitata dal Consorzio.
2) PAGAMENTO TRAMITE BOLLETTINO POSTALE calcolando l’importo dovuto
in relazione alle specifiche tabelle riportate sullo stesso (già scontati e comprensivi
d’Iva).
Decorso il termine del 15 marzo i bollettini postali non saranno più accettati e si
potrà continuare a utilizzare la Licenza, ma senza più sconto associativo.
PUBBLICI ESERCIZI (bar, ristoranti, pizzerie, ecc) PARRUCCHIERI ED ESTETISTI
Ministeri, Agenzie fiscali ed enti nazionali di previdenza, si
applicherà, dal 31 marzo 2015, ai restanti enti nazionali e
alle amministrazioni locali (comuni, ospedali, scuole, ecc).
Inoltre, a partire dai tre mesi successivi a queste date, le
PA non potranno procedere al pagamento, neppure parziale, fino all’invio del documento in forma elettronica.
Gli uffici Paghe e Contabilità dell’Associazione (0373
87112) sono a disposizione per ulteriori chiarimenti e tutte
le informazioni del caso.
Gli Uffici della Confartigianato Imprese Crema–Autonoma Artigiani Cremaschi
sono a disposizione per le informazioni e l’espletamento delle procedure (tel.
0373/87112).
RIPARAZIONE AUTO
riparazione
autovetture
BOSCHIROLI
F.LLI
elettrauto
meccanico
RIPARAZIONE
AUTO
tagliandi
riparazione
completi
riparazione
autovetture
elettrauto
diagnosimeccanico
completa
multimarche
BOSCHIROLI
F.LLI
multimarche
tagliandi
RIPARAZIONE
AUTO
elettrauto-meccanico
completi
bollino blu
tagliandi
completi
diagnosi
completa
multimarche
riparazione
diagnosi
completa
autovetture
ricariche
bollino blu
aria condizionata
multimarche
elettrauto
ricariche
meccanico
aria condizionata
bollino blu
installazione
tagliandi
installazione
completi
ricariche
climatizzatori
climatizzatori
aria condizionata
diagnosi
completa
multimarche
installazione
viva voce
installazioneinstallazione
climatizzatori
bollino
viva blu
voce
antifurti
installazione
viva
voce
ricariche
aria condizionata
antifurti
antifurti
autovetture
installazione
il cliente
è
climatizzatori
il nostro
Officina
autorizzata
installazione
partner
viva voce
il cliente è
il nostro
www.boschiroli.com
partnerè
il cliente
Convenzione
CONFARTIGIANATO-SIAE-SCF
La riscossione dei compensi anche per il 2015 è stata affidata alla Siae che
provvederà a riscuotere entro il prossimo 31 maggio i compensi stabiliti in convenzione.
A seguito del pagamento la Siae invierà una fattura a quietanza da esibire in
caso di controllo. Se non si dovesse ricevere alcuna comunicazione della Siae
entro metà maggio è opportuno contattare l’Ufficio Siae competente per territorio.
In caso di mancato pagamento entro i termini previsti decadranno le tariffe di
miglior favore riservati agli Associati.
BOSCHIROLI F.LLI
on l’introduzione del nuovo art. 17-ter Dpr 633/72,
si prevede un particolare meccanismo di assolvimento
dell’IVA (“c.d. split payment”) per le cessioni di beni/prestazioni di servizi effettuate nei confronti di Enti pubblici,
che, ancorché non siano debitori d’imposta, saranno tenuti a versare l’IVA direttamente all’Erario e non al fornitore,
entro termini e con modalità che saranno stabiliti da uno
specifico DM.
In particolare tale regime trova applicazione relativamente alle fatture emesse nei confronti di: Stato, Organi
dello Stato anche se aventi personalità giuridica, Enti pub-
IL NUOVO TORRAZZO
ISTITUTO “G. MARCONI”
AFFIDATECI I VOSTRI PROBLEMI SCOLASTICI
VI AIUTEREMO A RISOLVERLI
SCUOLA MEDIA (Paritaria)
LICEO SCIENTIFICO (Paritario)
ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE (Paritario)
CORSI SERALI
RECUPERO ANNI
DOPO SCUOLA (Con gli insegnanti del mattino)
Sono a disposizione degli alunni:
 Laboratorio di informatica
 Laboratorio di fisica
 Laboratorio linguistico
 Laboratorio di chimica
 Laboratorio di biologia
 Laboratorio multimediale
MIGLIAIA DI ALUNNI HANNO CONSEGUITO
IL DIPLOMA E/O LA MATURITÀ
PRESSO IL NOSTRO ISTITUTO
• I titoli rilasciati hanno pieno valore legale • Sensibilità per i problemi extrascolastici
antifurti
MADIGNANO (CR) - V.le Risorgimento, 18/20 - Tel. 0373.658978 - Fax 0373.658990
- [email protected]
il nostro
partner
MADIGNANO (CR) - V.le Risorgimento, 18/20 - Tel. 0373.658978 - Fax 0373.658990
www.boschiroli.com
www.boschiroli.com- [email protected]
- [email protected]
MADIGNANO (CR) - V.le Risorgimento, 18/20 - Tel. 0373.658978 - Fax 0373.658990
• Promozione con semplice scrutinio
• Assiduo controllo sul profitto degli alunni
• Esame di Stato interno
• Rapporti scuola-famiglia anche quotidiani
• Insegnamento personalizzato
• Dopo scuola sino alle ore 17
Piacenza, via Cortesi 20 Tel. 0523 755080
e-mail [email protected]
CONFARTIGIANATO
REMA
IL NUOVO TORRAZZO
Speciale Sicurezza
SCONTO INAIL – MODELLO 0T/24:
SCADENZA 28 FEBBRAIO PROSSIMO
Corsi per alimentaristi (ex Libretti sanitari)
NUOVE IMPRESE: TEMPISTICHE
PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI
lavoro stesso deve predisporre in seguito alla suddetta valutazione
dei rischi e della quale deve dare altrettanta immediata evidenza
agli organismi di controllo che eventualmente ne facessero richiesta:
✓ l’indicazione delle misure di prevenzione e di protezione attuate e dei dispositivi di protezione individuali adottati, a seguito
della valutazione dei rischi;
✓ il programma delle misure ritenute opportune per garantire il
miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza;
✓ l’individuazione delle procedure per l’attuazione delle misure
da realizzare, nonché dei ruoli dell’organizzazione aziendale che
vi debbono provvedere, a cui devono essere assegnati unicamente
soggetti in possesso di adeguate competenze e poteri;
✓ l’indicazione del nominativo del responsabile del servizio di
prevenzione e protezione, del rappresentante dei lavoratori per la
sicurezza o di quello territoriale e del medico competente che ha
partecipato alla valutazione del rischio;
✓ l’individuazione delle mansioni che eventualmente espongono
i lavoratori a rischi specifici che richiedono una riconosciuta capacità professionale, specifica esperienza, adeguata formazione e
addestramento.
Quindi il datore di lavoro deve subito munirsi di documentazione
attestante gli adempimenti sopra citati. Poi entro 90 giorni deve
elaborare il formale documento di valutazione dei rischi.
Per informazioni o chiarimenti inviare una e-mail a [email protected]
MUD 2014 e rinnovo Albo gestori ambientali: scadenza 30 aprile
i ricorda che, in base alle vigenti dispoStramite
sizioni, la Dichiarazione Ambientale
MUD per l’anno 2014 dovrà esse-
re presentata entro il prossimo 30 aprile
2015.
Sono tenuti alla compilazione e presentazione del MUD 2014 i produttori di rifiuti
pericolosi e i produttori di rifiuti non pericolosi con più di 10 dipendenti.
Si ricorda altresì che il prossimo 30 aprile
scadrà il termine per procedere al rinnovo
annuale obbligatorio dell’Iscrizione all’Albo
Gestori Ambientali per tutte le imprese che
effettuano attività di raccolta e trasporto in
proprio dei rifiuti non pericolosi o pericolosi in quantità inferiori ai 30 kg/giorno
(Trasporto Conto/Proprio) e distributori
apparecchiature elettriche ed elettroniche
(Gestione Semplificate Raee).
Le aziende interessate possono rivolger-
si direttamente presso l’Ufficio Ambiente
dell’Associazione (Alessandro Torrisi –
0373/87112) portando il Registro di Carico/Scarico utilizzato nell’anno 2014 e
i Formulari di Identificazione relativi agli
smaltimenti effettuati nel corso dell’anno
scorso.
Il suddetto materiale dovrà essere consegnato in Associazione entro e non oltre
martedì 7 aprile 2015.
CORBELLINI FRATELLI
• Avanzate tecnologie di diagnosi
• Personale costantemente aggiornato
in grado di intervenire su qualsiasi mezzo
di qualsiasi marca
• Elettrauto
• Meccanico
• GOMMISTA per vetture e autocarri
con prezzi VANTAGGIOSISSIMI!!!
ZATA
UTORIZ
OFFICINA A
STRIALI
VEICOLI INDU
CRESPIATICA (Lodi)
Via Dante, 23 - Tel. 0371.48.44.66 - Fax 0371.48.50.05
[email protected]
III
Formazione
il 28 febbraio prossimo il termine di presentazione delle
n caso di costituzione di nuova impresa, il datore di lavoro è tenuSvo cade
domande online per ottenere la riduzione del premio assicurati- Ito a effettuare immediatamente la valutazione dei rischi.
da versare a INAIL. Lo sconto è rivolto alle aziende che hanno
Di conseguenza questi sono gli aspetti che da subito il datore di
realizzato interventi per migliorare le condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro nel precedente anno solare 2014.
In pratica l’Inail premia con uno “sconto” le aziende, operative
da almeno un biennio, che eseguono interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, in
aggiunta a quelli minimi previsti dalla normativa in materia (decreto legislativo 81/08 smi).
In questo caso viene ridotto il tasso di premio applicabile all’azienda, determinando un risparmio sul premio dovuto all’Inail.
La riduzione di tasso è riconosciuta, in relazione al numero dei
lavoratori-anno del periodo: ad esempi fino a 10 lavoratori-anno
la riduzione è del 30%, da 11 a 50 è del 23%.
Tutte le aziende in possesso dei requisiti per il rilascio della regolarità contributiva e assicurativa e in regola con le disposizioni
obbligatorie in materia di prevenzione infortuni e di igiene del
lavoro (pre-requisiti) possono presentare unicamente online sul sito
www.inail.it, entro il 28 febbraio 2015 la corrispondente domanda (OT24), sempre che l’azienda abbia effettuato, nell’anno precedente a quello in cui chiede la riduzione, interventi di miglioramento nel campo della prevenzione degli infortuni e igiene del lavoro.
Il modello della domanda e le corrispondenti istruzioni sono scaricabili direttamente dal sito www.inail.it oppure possono essere
richiesti a [email protected]
Nella domanda, a fianco di ogni aspetto, sono anche elencati i
vari documenti di cui bisogna disporre (ma non inviare in fase di
domanda) a comprova di quanto dichiarato.
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
di adempiere alla formazione obbligatoria prevista per
gli addetti del settore alimentare, l’Associazione Autonoma ArtiPgianiertutticonsentire
Cremaschi propone dei Corsi specifici di 4 ore sulle materie previste
dalla vigente normativa che si terranno:
MARZO: lunedì 16 dalle ore 14 alle 18
Corsi Sicurezza sul Lavoro
Si ricorda che sono aperte le iscrizioni per i seguenti corsi.
FORMAZIONE OBBLIGATORIA LAVORATORI (16 ore)
AGGIORNAMENTO LAVORATORI (6 ore)
CORSO RSPP: RISCHIO BASSO (16 ore) 5-9-12-16 marzo (18.30-20.30);
RISCHIO MEDIO (32 ore); RISCHIO ALTO (48 ore) 25 febbraio, 3-10-17-26-3
marzo, 9-16 aprile (14-18) e 5-9-12-16 marzo (18.30-20.30).
AGGIORNAMENTO RSPP: RISCHIO BASSO (6 ore); MEDIO (10 ore); ALTO (14 ore).
ADDETTO ANTINCENDIO: RISCHIO BASSO (4 ore) martedì 3 marzo (8.3012.30); RISCHIO MEDIO (8 ore) martedì 3 marzo (8.30-12.30 e 14-18).
ADDETTO ANTINCENDIO AGGIORNAMENTO: RISCHIO BASSO (2 ore)
martedì 3 marzo (10.30-12.30); RISCHIO MEDIO (5 ore) martedì 3 marzo
(10.30-12.30 e 14-17).
ADDETTO PRIMO SOCCORSO: aziende gruppo B-C (12 ore); aziende
gruppo A (16 ore).
AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO: aziende gruppo B-C (4 ore);
aziende gruppo A (6 ore).
CORSO RLS: (32 ore) 23 febbraio, 3-10-17-26-31 marzo, 9-16 aprile
(14-18).
AGGIORNAMENTO RLS: (4 h)
CORSO PLE: (4 h) lunedì 2 marzo (8.30-12.30).
CORSO PLE CON/SENZA STABILIZZATORI
CARRELLI ELEVATORI 23 febbraio – 6 marzo (8,30-12,20).
AGGIORNAMENTO MULETTI: (4 h) lunedì 2 marzo (14-18).
LAVORATORI IN QUOTA – DPI III CATEGORIA
ESCAVATORI-PALE-TERNE
GRU PER AUTOCARRO (12 ore)
GRU A TORRE
LAVORI ELETTRICI PER LA QUALIFICA PES-PAV
FORMAZIONE FORMATORI (24 ore)
I corsi saranno garantiti al raggiungimento del numero di 24 iscritti.
* * * * *
Per informazioni e iscrizioni contattare la segreteria dell’Autonoma
Artigiani Cremaschi, tel. 0373-87112; fax 0373-244408; [email protected]
autonomartigiani.it.
L’Officina Ortopedica
D.ssa Angela Linzalata
CONVEZIONATO ASL E CRAL
· Analisi compiuterizzata del passo
· Plantari walkable
· Plantari su misura
per patologie varie e sport
· Scarpe e busti su misura
Viale Europa,85 Ombriano Crema CR
Tel. 0373 87041 Cell. 3477618622
email: [email protected]
www.ortopediacremona.com
CONFARTIGIANATO
IV SABATO 21 FEBBRAIO 2015
REMA
IL NUOVO TORRAZZO
www.citroen.it
SCEGLI CHI HA
GRANDI CAPACITÀ.
CITROËN NEMO
DA 159 EURO AL MESE
CITROËN BERLINGO
DA 159 EURO AL MESE
CITROËN JUMPY
DA 259 EURO AL MESE
NUOVO
CITROËN JUMPER
DA 259 EURO AL MESE
DA 2,8 m3 a 17 m3
DI VOLUME UTILE
DA 660 Kg a 1,9 t
DI CARICO UTILE
A FEBBRAIO
GENNAIO SE ACQUISTI UN VEICOLO COMMERCIALE DELLA GAMMA CITROËN CON NUOVO «LEASING PRO» TAN 1,99% HAI:
- 5 ANNI DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA INCLUSI
- 5 ANNI DI ANTIFURTO COMPRENSIVO DI POLIZZA FURTO INCENDIO INCLUSI
- DOPO 5 ANNI LA LIBERTÀ DI TENERLO O SOSTITUIRLO
INOLTRE ACQUISTANDO UN VEICOLO COMMERCIALE CITROËN HAI UN ESCLUSIVO PACK IN OMAGGIO: CLIMATIZZATORE MANUALE,
RETROVISORI ELETTRICI RISCALDABILI, SENSORI DI PARCHEGGIO POSTERIORI.
TI ASPETTIAMO
ASPETTIAMO ANCHE
XXXXXXXXXXXXXXX.
DOMENICA 22 FEBBRAIO
CRÉATIVE TECHNOLOGIE
www.citroen.it
SCEGLI CHI HA
GRANDI CAPACITÀ.
Offerta delle concessionarie che aderiscono all’iniziativa al netto di IVA, MSS e IPT, per Clienti Aziende in caso di permuta di un usato, comprensiva di sconto pari al listino Pack Cantiere/Mitica/Facile/City se disponibile a pagamento sul modello previsto. Esempio
di leasing per possessori Partita IVA su Citroën Berlingo Van L1 1.6 HDi 75 2 Posti: prezzo promo € 9.451 (IVA esclusa, messa su strada e IPT escluse), in caso di rottamazione di un veicolo. Primo canone anticipato € 3.346,83 + IVA (imposta sostitutiva inclusa),
59 canoni successivi mensili da € 188,53 + IVA e possibilità di riscatto a € 1.593,96 + IVA. Nessuna Spesa d’istruttoria, TAN (fisso) 1,99%, isc 3,79%. Incluse nel canone Spese di Gestione contratto (che ammontano allo 0,09% dell’importo relativo al prezzo di
vendita del veicolo decurtato del primo canone), servizi facoltativi IdealDrive Business (contratto di estensione di garanzia e manutenzione programmata per 5 anni o fino a 100.000 Km, importo mensile del servizio € 27,45 + IVA) e Azzurro Insieme Progress (Antifurto
con polizza furto e incendio - Pr.Va, importo mensile del servizio € 18,01 + IVA). Offerta valida fino al 28/02/2015.
31/01/2015. Salvo approvazione Banque PSA Finance-Succursale d’Italia. Fogli informativi presso la Concessionaria. Le foto sono inserite a titolo informativo.
CONCESSIONARIA CITROËN
CREMA - VIA INDIPENDENZA, 55 - TEL. 0373 200770
SRL
PER CREMONA E PROVINCIA:XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
LODI - VIALE PIACENZA, 67 - TEL. 0371 432722
OFFICINA AUTORIZZATA - ASSISTENZA RICAMBI: F.lli Locatelli s.n.c. Bagnolo Cremasco S.S. 235 km 47 (Crema-Lodi) - Tel. e Fax 0373 234869
[email protected] 1
16/01/15 11:26
3
3
24
Il Cremasco
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
QUINTANO
Una nuova ciclabile a lato della Sp 2
tra gli obiettivi 2015 dell’amministrazione
La pedo-ciclabile
per Sant’Ippolito
e il sindaco Zecchini
di LUCA GUERINI
N
uova opera in vista per
l’amministrazione comunale quintanese. Il sindaco Emi
Zecchini e la sua squadra hanno
intenzione di costruire un nuovo
tratto di ciclabile sul lato destro
della strada provinciale numero
2 (guardando verso nord), collegamento della lunghezza di
circa 200 metri dall’incrocio con
via Bilvecchio alla pensilina dei
pullman sul confine con Pieranica. Poca distanza, ma grande
importanza per questa unione.
Attualmente l’area, che sarà
interessata dai lavori già nel
2015, è sterrata: una volta realizzata la pedo-ciclabile sarà di
fatto completato il collegamento
destinato alla mobilità “dolce”
nel centro abitato, su entrambi i
lati della strada.
“L’ipotizzato tratto di pista
potrebbe costare tra i 40.000 e
i 45.000 euro, finanziati nel Bilancio previsionale 2015, tutto
compreso: segnaletica verticale
e orizzontale, protezioni e barriere, scarificazione del suolo e
successive asfaltature”, spiega il
sindaco Zecchini.
Tra i primi compiti dell’amministrazione ci sarà “la presa
di contatto con i proprietari dei
sedimi stradali che la ciclabile
andrà a occupare, per ottenerne
la cessione gratuita”, chiarisce
ancora il primo cittadino.
A questa fase seguirà, entro
la prossima estate, la progettazione dell’opera, tra gli obiettivi
primari del Comune per questo
2015.
L’infrastruttura completerà,
come detto, i collegamenti ciclabili del paese, che in questi anni
come i centri limitrofi, ha fatto
molto in tema di sicurezza stradale. Contemporaneamente agli
altri Comuni della zona nord
anche Quintano, infatti, ha realizzato i tratti di pedo-ciclabile
sul proprio territorio e attende
ora con fiducia la creazione
da parte di Trescore Cremasco
della pista tra il proprio centro
sportivo e la chiesetta di Sant’Ippolito. Intervento che l’amministrazione Barbati ha inserito nel
programma triennale delle opere pubbliche già per quest’anno.
Altre opere pubbliche previste
a Quintano per quest’anno, la
sistemazione del sagrato della
chiesa parrocchiale di San Pietro, per cui s’è già acquisito il
parere positivo della Sovrintendenza, e la sistemazione di parte
della rete fognaria.
Ripalta Cremasca: Concrescis, prime iniziative
L’
Associazione Culturale Concrescis di Ripalta Cremasca promuove tre importanti
iniziative sul territorio locale e cittadino.
Inizierà giovedì 26 febbraio, alle ore 21, con
il Progetto In...formare (prima edizione) presso
la sala pubblica di San Michele con un incontro
sul tema Genitori oggi, una sfida educativa in un
mondo che cambia. Relatrice sarà la dottoressa
Cristina Colombi, psicologa e psicoterapeuta.
L’evento si avvale del patrocinio dell’amministrazione comunale di Ripalta Cremasca.
Già partner di diverse realtà culturali del terriorio, l’Associazione Concrescis estende la promozione della cultura sul territorio cittadino
Mentre in occasione della Festa della donna,
l’Associazione Culturale Concrescis, con la partecipazione dell’Associazione Donne contro la
Violenza Onlus di Crema, ha organizzato due
concerti, due serate con repertori di vario genere e di alto spessore artistico/musicale.
Sabato 7 marzo alle ore 21, nella prestigiosa
Sala Pietro da Cemmo di Crema, il programma prevede voci liriche femminili intervallate
da letture, con l’accompagnamento pianistico
del maestro Simone Bolzoni. Musiche di Mascagni, Donizetti, Verdi. L’evento si avvale del
patrocinio dell’assessorato alla Cultura del Comune di Crema.
L’8 marzo, presso la Sala Santa Maria di
Porta Ripalta in via Matteotti 46, in città, l’in-
Presidente e vice dell’Associazione “Concrescis”,
Simone Bolzoni e Roberta Manclossi
vito per tutti è al concerto con la cantante Debora Tundo, accompagnata al pianoforte dal
maestro Alessandro Lupo Pasini. Musiche di
Gershwin, Diana Krall, Lennon, Elton John,
Mina...
L’Associazione ripaltese è realtà culturale
aperta a tutti: per aggiornamenti e contatti, è
disponibile il sito Internet www.concrescis.it.
CREMOSANO: i bandi per le borse di studio
MONTE CR.
Borse studio
L
D
i recente l’amministrazione
comunale Lupo Stanghellini
ha consegnato le borse di studio
ai ragazzi residenti in paese che
hanno ottenuto brillanti risultati
nell’anno scolastico 2013-2014.
I premi in denaro, dieci in
totale, sono stati finanziati dal
Comune stesso, per un totale di
2.350 euro. Le candidature sono
state esaminate dalla Commissione apposita, composta da
membri dell’amministrazione
di maggioranza e minoranza:
dall’assessore all’Istruzione Stefania Crespiatico, dal capogruppo della squadra di governo Rosa
Vanazzi, dal delegato della lista
di “ViviAmonte” Luca d’Adamo e dal consigliere dell’altro
gruppo all’opposizione, Carmen
Porchera.
Per la scuola superiore i premi
sono andati agli studenti Mauro
Cavallini e Jessica Rodiquens
(hanno ricevuto 200 euro ciascuno); per gli universitari borse di
studio ad Alessandra Agazzi, Diletta Fumagalli, Ester Bombelli,
Cecilia Iervolino, Giulia Inonita
e Fabio Stringhi, ai quali sono
andati 250 euro a testa.
Infine, tra i neo laureati, 300
euro per Marika Bazzani e Valentina Caputo. Per l’ultima borsa di studio ha contribuito anche
l’associazione “Aido” con un
finanziamento di 150 euro. Bravi
a tutti!
Galleria fotografica dell’evento sul nostro sito www.ilnuovotorrazzo.it.
Luca Guerini
’amministrazione comunale guidata da Marco Fornaroli, o meglio
la Commisisone apposita, ha emesso nei giorni scorsi i bandi relativi
alle borse di studio, iniziativa che promuove da diversi anni per premiare gli studenti meritevoli del paese. “Con le borse di studio intendiamo
sostenere i ragazzi residenti in paese che s’impegnano negli studi ottenendo eccellenti risultati, per incoraggiarli a proseguire nel loro percorso
di studi. L’auspicio è che siano d’esempio agli amici e ai compagni”. I
bandi per inoltrare le richieste presso gli uffici comunali (termine perentorio il 27 febbraio prossimo) sono disponibili in municipio o sul sito web
dell’Ente stesso, direttamente nell’home page. Partner dell’amministrazione-Biblioteca comunale in questa iniziativa, come sempre, la Banca
dell’Adda e del Cremasco-Cassa Rurale del presidente Giorgio Merigo
e la maestra Angela Donarini vedova Cella, in ricordo del marito Malachia Cella, che fu sindaco e maestro-educatore per molte generazioni
di cremosanesi.
I premi in denaro riguardano la scuola medie, le superiori e l’università. Nello specifico alunni licenziati dalla scuola secondaria di 1° grado
nell’anno scolastico 2013-2014, studenti diplomati alla maturità 2014 e
universitari, in corso di studi o laureati. La premiazione avverrà nella
consueta cerimonia in musica il 29 marzo, ma i vincitori saranno avvistai
il 15 dello stesso mese. La consegna dei premi è sempre un bel momento
comunitario, molto partecipato e sentito.
Per la secondaria di primo grado sono previsti premi da 200 euro per
gli alunni che hanno ottenuto una valutazione di 10/10 e 150 per i 9/10
e che proseguono nel percorso scolastico. 500 euro la somma destinata
al miglior studente della maturità 2014, con un voto di almeno 80/100.
Quattro le “borse” per l’università: 400 euro, 330 euro, 270 euro e 200
euro gli importi previsti in questo caso. Serve essere residenti in paese
almeno da un anno dalla data di emissione del bando.
MONTE-VAIANO: invito al Museo del Violino
C
omune di Monte e Vaiano Cremasco in viaggio con il Touring Club
Italiano alla scoperta dei “Tesori di Lombardia”. La prima proposta
è per domenica 1 marzo quando è stata messa in calendario la visita
guidata al Museo del Violino di Cremona. Le iscrizione vanno confermate entro il 26 febbraio e hanno un costo di 13 euro. Il pagamento va
effettuato al momento dell’iscrizione. Si viaggerà in pullman con ritrovo
e Monte davanti alle scuole (ore 14) e a Vaiano nel piazzale del Cimitero
(ore 14.15); a Crema il bus farà tappa alla piazzola delle scuole Liceo
Artistico e Sraffa (S. Bartolomeo ai Morti) alle ore 14.30. L’iniziativa potrebbe essere annullata in caso di mancato raggiungimento del minimo
numerico di partecipanti. Iscrizioni e informazioni per tutte le iniziative,
Biblioteca Monte. 0373.277261, Biblioteca Vaiano 0373.278015, Gruppo Volontari del Touring Club Italiano per il patrimonio culturale, Crema, sala Frà Agostino al Museo Civico, il 1° e 3° sabato del mese dalle
ore 10 alle 12 e il 2° mercoledì del mese dalle ore 21 alle 23.
LG
CASALE CREMASCO VAIANO CREMASCO
Cani e decoro
“Fiera di Primavera”: adesioni aperte
I
l Comune promuove una
campagna di sensibilizzazione riguardante l’igiene ambientale sulla mancata raccolta delle deiezioni canine, fenomeno
in crescita in tutto il territorio e
anche a Casale Cremasco. Non
farmi fare una brutta figura, raccoglila tu!, lo slogan che si legge
nei manifesti affissi in paese,
recitato nientepopodimeno che
da… un bassotto. La mancata
raccolta delle deiezioni, comporta una sanzione amministrativa di 50 euro.
“Molte famiglie di Casale
hanno deciso di vivere con un
cane, ma sembra che i proprietari siano poco attenti ai disagi
provocati dai bisogni abbandonati in aiuole, sui marciapiedi e
nei giardini pubblici. Ricordiamo ai cittadini l’obbligo a tener
pulito il territorio”, afferma il
sindaco Antonio Grassi.
La Polizia Locale sarà particolarmente attenta, emettendo
immediatamente multe ai trasgressori.
LG
aperto tutti i giorni dalle 8 alle 20
A
nche quest’anno chi è al governo di Vaiano Cremasco promuove
la Fiera di Primavera, manifestazione che tanto successo ha riscontrato negli ultimi tempi. L’edizione 2015, nonostante il perdurare della
crisi, ci sarà. “Profumi, colori, sapori e mestieri della nostra terra” il
titolo della kermesse, prevista per domenica 31 maggio dalle ore 8 alle
ore 19 lungo le vie principali del paese: vedrà coinvolte innanzitutto
le attività commerciali presenti nel territorio comunale. Il programma
prevede degustazioni, bancarelle, dimostrazioni di antichi mestieri,
mostre, giochi e molto altro. “La domanda di partecipazione per le
ditte e associazioni, da restituire debitamente compilata e sottoscritta
all’ufficio Protocollo del Comune (oppure via fax 0373.278041 – indirizzo e-mail: [email protected]), è già disponibile, anche sul sito dell’Ente, e va riconsegnata entro e non oltre sabato
11 aprile”, l’invito del sindaco e del consigliere delegato alla Cultura e
Spettacolo, Emanuela Moroni. Per la fortunata Fiera vaianese si tratta
della sesta edizione: cominciò proprio sotto la giurisdizione Calzi.
ACQUA
FERRARELLE
bottiglia 1,5
Luca Guerini
€ 0,19
al lt € 0,13
Direttamente da FORNO ARTIGIANALE
PANE FRESCO TUTTI I GIORNI
BIRRA BUD
ANCHE
SPECIALI
TIPI
€ 1,95
lattina 33 cl
TUTTI I
al kg
€ 0,39
al lt € 1,18
Si accettano tutti i BUONI PASTO
Il Cremasco 25
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
VAIANO CREMASCO
Bella partecipazione e tanta allegria
per la doppia sfilata del Carnevale
“R
Un momento
del Carnevale vaianese
di LUCA GUERINI
D
oppia sfilata, come l’anno
scorso, per le maschere e le
mascherine vaianesi. In paese
l’amministrazione comunale
guidata da Domenico Calzi e la
Parrocchia, in collaborazione
con l’Associazione Donatori
di Sangue e alcuni preziosi
sponsor del territorio, hanno
organizzato due cortei, andati
in scena nei giorni di domenica
15 e martedì 17 febbraio.
Nel dì di festa la pioggia non
ha aiutato la partecipazione, ma
il bel tempo del martedì grasso
ha permesso una nutrita partecipazione di grandi e piccini, per
una festa che in paese è sempre
molto sentita. “Soprattutto
nella giornata infrasettimanale
si è registrata una numerosissima partecipazione alla sfilata
per le vie centrali del paese, a
cui è seguita una ricchissima
merenda a base di frittelle e
molto altro per tutti i presenti
presso l’oratorio parrocchiale”,
spiega la delegata comunale alla
Cultura, Emanuela Moroni.
Sin dal primo mandato Calzi
tra gli obiettivi dell’amministrazione comunale c’è quello
di far rivivere le tradizioni
locali e valorizzare il patrimonio culturale del paese. Anche
la promozione del Carnevale è
una proposta che va in questo
senso. La sfilata ha visto in
testa i celebri Pamoi di Vaiano
Cremasco, Pestalard e Mesculi-
CHIEVE
Adesioni
a Rifiutando
na, le folcloristiche maschere
locali (tra le curiosità legate ai
Pamoi, segnaliamo, ad esempio,
l’opposizione agli agnadellesi,
definiti a livello popolare i
Pansecc, ndr).
Non solo Crema, dunque,
per il Carnevale, anzi, in città la
neve non ha permesso all’iniziativa di andare in scena. Alle ore
15 i partecipanti al Carnevale
vaianese si ritrovati in oratorio
per la partenza dietro ai mascheroni costruiti dal compianto artista locale Francesco Dasti
negli Anni Settanta.
Al rientro in oratorio, come
detto, frittelle e gustosa merenda per tutti. “Ringraziamo tutti
gli amici che hanno preso parte
alla festa, i tanti volontari che
si sono prodigati a vario titolo
per la buona riuscita delle due
manifestazioni, a cui i nostri cittadini tengono molto, gli sponsor che nonostante le grosse
difficoltà economiche continuano a sostenerci in questo genere
d’iniziative che coinvolgono
tutto il paese, soprattutto i più
piccoli, in importanti momenti
di aggregazione sociale – commenta ancora la Moroni -. Un
grazie pure alla Parrocchia,
in particolare al parroco don
Attilio Premoli e a don Angelo
Pedrini per la consueta disponibilità”.
Gli organizzatori sono
soddisfatti della risposta della
gente e di aver condiviso con
la popolazione nuovi momenti
di gioia e di spensieratezza.
Ora, tra un’iniziativa culturale e
l’altra, l’obiettivo è puntato sul
prossimo grande appuntamento, che per Vaiano sarà la sesta
edizione della Fiera di Primavera, prevista l’ultima domenica
di maggio. Ma, come spieghiamo a parte, già si scaldano i
motori.
ifiutando 2015”.
A Chieve già si
scaldano i motori, perché l’iniziativa piace ed è
da sempre molto attesa e
partecipata.
L’evento si terrà domenica 17 maggio alle ore 9,
con ritrovo nel cortile del
Comune. Ma sin d’ora è
possibile aderire: “Hai
voglia di impegnarti con
noi per sensibilizzare e
responsabilizzare tutti i
cittadini sulle tematiche
della tutela ambientale,
e aiutarci a combattere i
comportamenti incivili
quali l’abbandono dei rifiuti? Partecipa gratuitamente anche tu a questa
eco-iniziativa. Forma un
gruppo di minimo dieci
persone con le quali ripulire una zona del territorio di Chieve, scegli un
nome per il tuo gruppo
e nomina un ‘capogruppo’, vieni a ritirare il tuo
modulo d’adesione in
Comune e conferma la
tua adesione entro il 10
marzo prossimo”, recita
l’invito diffuso dagli uffici preposti del palazzo
municipale.
Lasciando un recapito
telefonico, gli incaricati
del Comune ricontatteranno poi gli interessati
per le note organizzative.
Il necessario per la raccolta dei rifiuti sarà fornito, come avviene tutti
gli anni, dagli organizzatori.
LG
RIPALTA CREMASCA
L’Avis protagonista
anche oltreoceano!
Gli avisini ripaltesi alla Maratona di Miami
L’
attiva sezione Avis di Ripalta Cremasca, molto attiva in campo sanitario-donazionale, ricreativo e informativo, è altrettanto attiva nel settore sportivo. Infatti, oltre a sponsorizzare (tramite
l’acquisto di borse) la squadra dei ragazzi di basket integrato de I
Leoni di Offanengo (team che sta particolarmente a cuore agli avisini
ripaltesi) e la squadra del New Volley femminile Under 12 e 16
di Ripalta Cremasca, il 25 gennaio scorso, con la collaborazione
del proprio gruppo di maratoneti – sponsorizzati con l’acquisto di
materiale tecnico dalla sezione stessa – l’Avis ha voluto portare i
propri colori oltreoceano partecipando alla tredicesima edizione
della Maratona di Miami in Florida (USA).
Per il gruppo ripaltese è stata la seconda esperienza negli Stati
Uniti. Infatti, diversi anni fa un altro gruppo di maratoneti partecipò alla venticinquesima edizione della celeberrima Maratona di
New York. Correre una maratona significa partecipare a una gara
lunga 42 km e 195 metri, confrontandosi e sfidandosi con migliaia
di partecipanti arrivati da ogni parte del mondo: è stata un’esperienza che i portacolori dell’Avis di Ripalta hanno dignitosamente
affrontato. I protagonisti a Miami sono stati Fabio Vigani, Stefania
Marchesi, Marzio Crema, Roberta Brocca, Matteo Cremonesi,
Silvia Tempella, Giovanna Benelli e Claudia Bonetti: per loro, i
complimenti e il “grazie” di tutti!
La sezione avisina coglie l’occasione per ricordare ai propri associati che venerdì 27 febbraio si terrà l’annuale assemblea ordinaria,
occasione per esporre le proprie critiche, osservazioni e nuove idee,
partecipando come sempre attivamente ai momenti decisionali.
Offerta valida per immatricolazioni fino al 28/02/2015 a fronte di rottamazione o permuta di una vettura immatricolata entro il 31/12/2009 e posseduta da almeno 6 mesi. Solo per vetture in stock. IPT e contributo per lo smaltimento
pneumatici esclusi. Ford Fiesta: consumi da 3,3 a 7,2 litri/100 km (ciclo misto); emissioni CO2 da 87 a 138 g/km. Esempio di finanziamento per Ford Fiesta 5P 1.2 60CV: anticipo 0 (grazie al contributo dei FordPartner), 36 quote da €179,79
escluse spese incasso Rid €3, quota finale denominata VFG di €5.130. Importo totale del credito €10.637,01 comprensivo dei servizi facoltativi Guida Protetta, Assicurazione vita, Invalidità e disoccupazione. Totale da rimborsare €11.710,44.
Spese
pratica
€300.
Imposta dio bollo
in misura
di legge
all’interno
della
prima quota
mensile.
TAN 3,95%,
TAEG
approvazione
FCE
Bank plc. pneumatici
Condizioniesclusi.
e termini
dell’offerta
delle
assicurative
brochure
Offerta valida per immatricolazioni
finogestione
al 28/02/2015
a fronte
di rottamazione
permuta
di una vettura
immatricolata
entro
il 31/12/2009
e posseduta
da almeno
6 mesi. Solo
per5.99%.
vetture inSalvo
stock. IPT
e contributo per
lo smaltimento
Ford Fiesta:
consumieda
3,3 acoperture
7,2 litri/100 km
(ciclo misto);nella
emissioni
CO2da 87 a 138 g/km. Esempio di finanziaOfferta valida per immatricolazioni fino al 28/02/2015 a fronte di rottamazione o permuta di una vettura immatricolata entro il 31/12/2009 e posseduta da almeno 6 mesi. Solo per vetture in stock. IPT e contributo per lo smaltimento pneumatici esclusi. Ford Fiesta: consumi da 3,3 a 7,2 litri/100 km (ciclo misto); emissioni CO2da 87 a 138 g/km. Esempio di finanziamento
per
Fordper
Fiesta
5P 1.2 60CV:
anticipo
0presso
(grazie alil contributo
dei FordPartner),
36 quote
da €179,79
spese incasso
quotaillustrativo
finale
denominata
VFG6dimesi.
€5.130.
Importo
totale
credito
dei servizi
facoltativiesclusi.
Guida Protetta,
Assicurazione
e disoccupazione.
Totale
da rimborsare
Spese
gestione
pratica
informativa
FordPartner
o sul sito
www.fordcredit.it.
Le immagini
sono
a€3,
titolo
e
accessori
a pagamento.
Offerta
valida
immatricolazioni
al 28/02/2015
fronte di rottamazione
o permuta
di una
vettura escluse
immatricolata
entro
ilRid
31/12/2009
posseduta
dacontengono
almeno
Solo
per vetture
indel
stock.
IPT e€10.637,01
contributocomprensivo
per lo smaltimento
pneumatici
Ford Fiesta:
consumi davita,
3,3 aInvalidità
7,2 litri/100
km (ciclo misto);
emissioni
CO2da 87€11.710,44.
a 138 g/km.
Esempio
di finanziamento per
Ford Fiesta
5P 1.2 60CV: fino
anticipo
0 (grazie alacontributo
dei FordPartner),
36 quote
da €179,79
escluse
spese incasso
Rid
€3, quotaefinale
denominata
VFG di €5.130.
Importo
totale
del
credito
€10.637,01
comprensivo
dei servizi
facoltativi Guida Protetta,
Assicurazione
vita,
Invalidità
e disoccupazione.
Totale
da rimborsare
€11.710,44.
Spese
gestione
pratica
€300. Imposta
di
bollo5P
in misura
di legge
all’interno
della
prima quota
TAN 3,95%,
TAEG
Salvo
approvazione
FCE
Bank
plc. Condizioni
e termini dell’offerta
e delle
coperture
assicurative
nella
brochure
informativa
ilfacoltativi
FordPartner
o sulProtetta,
sito www.fordcredit.it.
Le immagini
sono
a titolo illustrativo
e contengono
accessori
a pagamento.
mento
per
Ford
Fiesta
1.2 60CV:
anticipo
0 (grazie
alacontributo
deimensile.
FordPartner),
36 quote
da 5.99%.
€179,79
escluse
spese incasso
€3, quota
denominata
VFG6dimesi.
€5.130.
Importo
totale
credito
comprensivo
deipresso
servizi
Guida
Assicurazione
e disoccupazione.
Totale
da rimborsare
Spese
gestione
pratica
€300. Imposta
di
bollo
in misura
di legge
della
primadi
quota
mensile.
TAN
3,95%,
TAEG
5.99%.
approvazione
Bank
plc. Condizioni
e termini
dell’offerta
eSolo
delle
coperture
assicurative
brochure
informativa
presso
il FordPartner
o sulFord
sito Fiesta:
www.fordcredit.it.
Le
sono
a titolo
e contengono
a pagamento.
Offerta
valida
per
immatricolazioni
fino
alall’interno
28/02/2015
fronte
rottamazione
o permuta
di
una
vettura Salvo
immatricolata
entroFCE
ilRid
31/12/2009
efinale
posseduta
da almeno
per
vetture
in del
stock.
IPTnella
e€10.637,01
contributo
per
lo smaltimento
pneumatici
esclusi.
consumi davita,
3,3immagini
aInvalidità
7,2 litri/100
km
(cicloillustrativo
misto);
emissioni
CO2daaccessori
87€11.710,44.
a 138 g/km.
Esempio
di finanziaOfferta
valida per bollo
immatricolazioni
fino alall’interno
28/02/2015 a fronte
rottamazione
o permuta
di
una 5.99%.
vettura immatricolata
entroFCE
il 31/12/2009
e posseduta
da almeno
6 mesi.eSolo
per
vetture assicurative
in stock. IPT e contributo
per
lo smaltimento
pneumatici
esclusi.
Ford
consumi da Le
3,3immagini
a 7,2 litri/100
km
(cicloillustrativo
misto); emissioni
CO2daaccessori
87 a 138 g/km.
Esempio di finanzia€300. Imposta
in misura
di legge
primadi
quota
TAN
3,95%,
TAEG
approvazione
plc. Condizioni
e termini
dell’offerta
delle
coperture
brochure
informativa
FordPartner
o sulProtetta,
sito Fiesta:
www.fordcredit.it.
a titolo
e contengono
a pagamento.
mento
per Ford di
Fiesta 5P
1.2 60CV:
anticipo 0 (graziedella
al contributo
dei mensile.
FordPartner),
36 quote
da €179,79 Salvo
escluse
spese incasso
RidBank
€3, quota
finale denominata
VFG di €5.130.
Importo
totale del creditonella
€10.637,01
comprensivo
deipresso
serviziilfacoltativi
Guida
Assicurazione vita,
Invaliditàsono
e disoccupazione.
Totale
da rimborsare
€11.710,44.
Spese gestione pratica
mento per Ford Fiesta 5P 1.2 60CV: anticipo 0 (grazie al contributo dei FordPartner), 36 quote da €179,79 escluse spese incasso Rid €3, quota finale denominata VFG di €5.130. Importo totale del credito €10.637,01 comprensivo dei servizi facoltativi Guida Protetta, Assicurazione vita, Invalidità e disoccupazione. Totale da rimborsare €11.710,44. Spese gestione pratica
€300. Imposta di bollo in misura di legge all’interno della prima quota mensile. TAN 3,95%, TAEG 5.99%. Salvo approvazione FCE Bank plc. Condizioni e termini dell’offerta e delle coperture assicurative nella brochure informativa presso il FordPartner o sul sito www.fordcredit.it. Le immagini sono a titolo illustrativo e contengono accessori a pagamento.
€300. Imposta di bollo in misura di legge all’interno della prima quota mensile. TAN 3,95%, TAEG 5.99%. Salvo approvazione FCE Bank plc. Condizioni e termini dell’offerta e delle coperture assicurative nella brochure informativa presso il FordPartner o sul sito www.fordcredit.it. Le immagini sono a titolo illustrativo e contengono accessori a pagamento.
Usa
la
tua
auto
come
uno
smartphone.
Usa
la
tua
auto
come
uno
smartphone.
Usa la tua auto come uno smartphone.
®
SYNC
SYNC®® with
with AppLink™
AppLink™
SYNC
withche
AppLink™
La
tecnologia
ti
®
La
tecnologia
che
ti permette
permette di
di controllare
controllare le
le App
App
SYNC
with
AppLink™
®
La
tecnologia
che
ti permette
di controllare vocali.
le App
del
tuo
smartphone
con
SYNC
with AppLink™
del tuo smartphone
con semplici
semplici comandi
comandi vocali.
La
che
di
le
deltecnologia
tuo smartphone
con semplici
comandi vocali.
La
tecnologia
che ti
ti permette
permette
di controllare
controllare
le App
App
del
tuo
smartphone
con
semplici
comandi
vocali.
del tuo smartphone con semplici comandi vocali.
FORD
FORD FIESTA
FIESTA 5
5 PORTE
PORTE €
€ 9.950
9.950
FORD
FIESTA
5 PORTE € 9.950
Clima
e
Sound
System
Clima e
Sound System
FORD
FIESTA
5
FORD
FIESTA
5 PORTE
PORTE €
€ 9.950
9.950
Clima e
Sound System
Clima
e
Sound
System
E
anticipo
TAN
Clima
Soundzero,
System
E in
in più
più e
anticipo
zero,
TAN 3,95%,
3,95%, TAEG
TAEG 5,99%
5,99%
E
in più anticipo
zero, TAN
5,99%
VERSIONE
DIESEL
+ 3,95%,
1.500 TAEG
€
E
zero,
Anche
15
E in
in più
più anticipo
anticipo
zero, TAN
TAN 3,95%,
3,95%, TAEG
TAEG 5,99%
5,99%
Anche sabato
sabato 14
14 e
e domenica
domenica
15
Anche sabato 14 e domenica 15
Anche
Anche sabato
sabato 14
14 e
e domenica
domenica 15
15
Anche sabato 21 e domenica 22
VENDITA
ASSISTENZA E RICAMBI
VENDITA
ASSISTENZA E RICAMBI
AUTO
ABC
ABC
RS AUTO
AUTO
CONSIGLIA
SEMPRE
DI
PROVARE
L’AUTOVETTURA
PRIMA DELL’ACQUISTO
VENDITA
ASSISTENZA
E
AUTO
ABC
www.autoabc.it
VENDITA
ASSISTENZA
E RICAMBI
RICAMBI
www.autoabc.it
AUTO
ABC
www.autoabc.it
AUTO
ABC
www.autoabc.it
VENDITA
www.autoabc.it
via delle ruote sgonfie,
via delle ruote sgonfie,
ruote sgonfie,
via delle catalitiche,
via delle catalitiche,
via delle ruote
sgonfie,
catalitiche,
via delle ruote
sgonfie,
via delle catalitiche,
via delle catalitiche,
12b tel. 06 55 55 555
12b tel. 06 55 55 555
12b tel. 06 55 55 555
12b tel. 06 55 55 555
12b tel. 06 55 55 555
12b tel. 06 55 55 555
12b tel. 06 55 55 555
12b tel. 06 55 55 555
ASSISTENZA E RICAMBI
via dei bulloni spanati,
via dei bulloni spanati,
dei bulloni
spanati,
via delle
catalitiche,
via delle catalitiche,
via dei
bulloni
spanati,
delle
catalitiche,
via dei
bulloni
spanati,
via delle catalitiche,
via delle catalitiche,
12b tel. 06 55 55 555
12b tel. 06 55 55 555
12b tel. 06 55 55 555
12b tel. 06 55 55 555
12b tel. 06 55 55 555
12b tel. 06 55 55 555
12b tel. 06 55 55 555
12b tel. 06 55 55 555
Il tuo Ford Partner
in CREMA Via Visconti, 1
Tel. 0373 257054
ford.it
in CREMONA Via Lago Gerundo, 24
(zona Costa S. Abramo)
Tel. 0372 471864
26
Il Cremasco
PANDINO: quattro
passi nell’arte
I
l virtuosismo pianistico nell’Ottocento. È il tema che verrà
affrontato domani pomeriggio,
domenica, dalle 15,30 presso
i locali della biblioteca comunale con Georgi Trendafiloff,
musicista, conosciuto ovunque. L’incontro rientra nel
contesto della collaudata iniziativa che va sotto la denominazione Quattro passi nell’arte,
organizzata dall’Informamusica di Pandino col patrocinio
dell’amministrazione comunale. Si tratta di un progetto
giunto alla nona edizione, che
ha una storia importante alle
spalle e che intende scrivere altre belle pagine.
La lezione in calendario domani è la penultima del 201415. Quattro passi nell’arte andrà
in archivio il 29 marzo con
l’intervento di Giovanna Antolini che fermerà l’attenzione
del pubblico su Carlo Magno:
l’utopia di un Impero europeo e lo
scontro con la realtà del suo tempo.
L’edizione in svolgimento
ha preso il via il 23 novembre
scorso quando Federica Foglio
ha fatto il ritratto di Matteo Bandello. Un novellista contro corrente
alle corti del ’500. Il 18 gennaio
è stato registrato l’intervento
di Marco De Zan che ha coinvolto gli interessati su Risaie e
malaria nelle campagne cremasche
tra il XVI e il XIX secolo. A distanza di 8 giorni (25 gennaio)
è stato promosso l’incontro
con Francesca Sangiovanni in
veste di relatrice per parlare di
Vincent van Gogh, in occasione del
125esimo anniversario della morte
del grande artista olandese.
El
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
OFFANENGO: ISTITUTO FALCONE E BORSELLINO
Una scuola vivace
tra musica e latino...
INIZIA LUNEDÌ POMERIGGIO IL CORSO
DI LATINO PER CHI HA SCELTO LICEI UMANISTI
L’
Istituto Comprensivo Falcone e Borsellino si sta
distinguendo per la sua attività,
intensa e apprezzata, musicale.
Mentre le segreterie sono al
lavoro per verificare le scelte
compiute dai ragazzi delle classi terze, in merito al percorso di
studi da seguire (notizia che approfondiremo la prossima settimana), una lezione di musica,
quella Musa attenta e vivace,
è stata proposta domenica 1°
febbraio, alle ore 21, presso l’oratorio San Giovanni Bosco di
Offanengo.
Nell’ambito della sesta rassegna dell’Indirizzo musicale
dell’Istituto comprensivo “Falcone e Borsellino” e del Progetto Intrecci si è tenuta una
lezione-concerto dell’Ensemble
CRescendo diretto da Giovanni Grandi e una piccola performance teatrale della classe
seconda E della Scuola secon-
daria di Offanengo con la regia di Letizia Frosi. Il pubblico
ha applaudito calorosamente.
L’Ensemble CRescendo è formato da una quarantina di giovanissimi musicisti (dai 13 ai 20
anni) provenienti dall’esperienza dell’IMF International Musical Friendship, che da oltre 20
anni incontra giovani musicisti
di diversi paesi europei, dalla
Mauro Moruzzi Junior Band,
dal Liceo musicale Stradivari di
Cremona e dalla Scuola di musica Pontesound di Cremona.
Inoltre martedì 10 febbraio
nell’ambito della stessa rassegna, alle ore 21, sempre nel teatro dell’oratorio di Offanengo,
si è tenuta una lezione-concerto
del gruppo “Soncino Percussion
Academy” diretto da Gianmaria Romanenghi e Luca Vanoli,
e una performance teatrale della classe seconda A della Scuola
secondaria di Romanengo, con
la regia di Letizia Frosi. Presso
l’istituto di Offanengo è stato
avviato un progetto che si conferma anche quest’anno nonostante le ristrettezze economiche: lunedì 23 febbraio, presso
la scuola partirà infatti il corso
di latino al quale quest’anno si
sono iscritti davvero in molti.
Il corso si articola su cinque lezioni di due ore ciascuna; certamente solo un primo approccio
alla lingua antica ma utile per
coloro che hanno scelto un indirizzo liceale che ne comprenda l’insegnamento. Il corso è
tenuto dalla professoressa Maria Luisa Bottani e conferma
l’attenzione che la scuola riserva a tutti i ragazzi, eccellenze
comprese.
Nel frattempo si apre la stagione delle visite e dei viaggi di
istruzione, un periodo sempre
amato soprattutto dagli studenti!
M.Z.
Caino & Abele: prosegue la stagione teatrale Commissioni:
D
rettifica
opo il musical La storia è qui di “Live Dance”,
in collaborazione con l’Accademia di Danza
di Crema, ragazzi e famiglie saranno il pubblico atteso per i prossimi due festeggiamenti dei 30 anni
della Compagnia Caino & Abele, in programma
per domenica 1 marzo e sabato 7 marzo alle ore 21.
Domenica 1° marzo sarà la volta del
musical La Bella e la Bestia,
Bestia oltre l’apparenza,, interpretato dal “Gruppo
Dirottateatro” di Castelleone e previsto per le ore 21, non più nel pomeriggio, per motivi interni alla compagnia ospite. Sabato 7 marzo, alle ore
21, torneranno, invece, da Novara,
con furore, i mattatori dell’Associazione Artistica “Dimidimitri” con lo
spettacolo tutto da ridere, tra circo e
teatro, Chez Dimi,
Dimi per la regia di Giuseppe Sinatra. La trama della fiaba
Disney è nota: una notte d’inverno,
un giovane principe egoista e viziato
caccia dal riparo del suo castello una
vecchia mendicante che offre in cambio solo una rosa. Vane le preghiere della mendicante di non lasciarsi ingannare dalle apparenze, perché
la vera bellezza si trova nel cuore. Il principe di nuovo la respinge e, quando la mendicante si trasforma
in una bellissima fata, è ormai tardi: ormai lei ha
visto che non c’é amore nel suo cuore e lo tramuta in
un’orrenda bestia, gettandogli un incantesimo: pri-
ma che la rosa perda l’ultimo petalo, dovrà riuscire
ad amare e a farsi amare. Ma chi avrebbe mai potuto
amare una Bestia?
Di tutt’altro tenore è, invece, la commedia comica
di Chez Dimi, in scena sabato 7 marzo: Miss Sophie
ha sempre festeggiato il compleanno in compagnia
dei suoi quattro amici, che col tempo sono morti, lasciandola sola.
L’ormai anziana signora, però,
non pare essersi rassegnata alle
perdite e si affida al maggiordomo
Otto per dare seguito alla tradizione. Ma come fare se, nella preparazione della surreale cena, il maggiordomo deve rimediare ai pasticci
dei due assistenti, portati più per la
giocoleria e l’acrobazia, che per la
cucina e il servizio al tavolo? E se il
maggiordomo, dovendo servire da
bere anche agli immaginari ospiti,
fosse costretto ogni volta a brindare al loro posto, per non deludere
la padrona? Chez Dimi è mimica e
comicità, un susseguirsi di gags e sferzate di humor,
che stravolgono con ritmo frenetico il percorso narrativo, inevitabilmente destinato al tragicomico epilogo. È possibile la prenotazione fin da ora; i biglietti
sono disponibili fino a 15 minuti prima dell’inizio
dello spettacolo (cell. 345 739 7150 - [email protected]).
VOLLEY PROVINCIALI
Offanengo espugna
Monte Cremasco
S
edicesimo sigillo consecutivo
per la Rama Ostiano, indiscussa padrona del torneo di Prima
Divisione femminile, che anche
sabato scorso, nella terza giornata
di ritorno, ha conservato la propria
imbattibilità stagionale espugnando in quattro set il campo del San
Luigi Pizzighettone. I parziali a
favore della capolista sono stati di
25-16, 20-25, 27-25 e 25-19. Grazie
ai tre punti conquistati nello scorso weekend la Rama è così salita
a quota 48 in graduatoria conservando 10 lunghezze di margine
sulla immediata inseguitrice che
è la Nuova Agrinord Offanengo.
Il team cremasco ha archiviato
il sedicesimo turno espugnando,
come da pronostico il campo della
Valetudo Monte Cremasco con il
punteggio di 3-1 e i parziali di 2025, 25-21, 25-21 e 27-25. Sul terzo
gradino del podio, a quota 34, la
Domus Agnadello, sconfitta per
3-2 (25-19, 20-25, 15-25, 25-23 e
14-16) nel derby cremasco giocato
sul campo della Segi Spino, si è vista raggiungere da La Rocca 2000
Vescovato vittoriosa per 3-1 nella
gara casalinga con la Vbc Bagnolo
Cremasco. La zona dell’alta classifica è quindi completata dal quinto
posto de Le Nuvole Cingia con 33
punti vittoriosa in quattro set sulla MgKVis Piadena. Nelle altre
gare del turno scorso da segnalare
il successo al tie break dell’Italsinergie Pizzighettone sul campo
dell’Esperia Cremona e sempre il
successo al quinto set del Cremona Gronde sul Bar Marty Roma-
nengo. In questo fine settimana si
giocheranno le partite della quarta
di ritorno e precisamente: lo spareggio per il terzo posto tra Domus
Agnadello e La Rocca 2000, e poi
ancora Bar Marty-Esperia, Bagnolo-Italsinergie, MgKVis-Cremona
Gronde, Nuova Agrinord-Segi Spino, San Luigi-Le Nuvole e Rama
Valetudo. Dopo sedici giornate la
compagine leader della Seconda
Divisione è la Fadigati Cicognolo
con 38 punti che si è imposta nel
big match con la Cova Gomme
S
ul nostro Settimanale abbiamo riportato i nomi delle commissioni che si stanno
formando presso il Comune
di Offanengo capitanato dalla
nuova giunta del neo sindaco
Gianni Rossoni. Il Comune
stesso rettifica che il Presidente della Commissione per
le Politiche sociali e della
Famiglia è il sig. Cassinotti
Marco e non la sig.ra Cinzia
Mamelli così come indicato
erroneamente nel file inviato a proposito dei nominativi
delle Commissioni Comunali.
Un piccola svista che, credo,
non abbia dispiaciuto nessuno; ringraziamo l’Urp sia per
averci mandato con solerzia e
attenzione i nominativi sia per
questa gentile correzione. Prosegue nel frattempo la composizione delle ultime commissioni che ancora mancano.
RITIRO ORO
CREMA - Piazza Marconi, 36
Per info: Tel 348.7808491
PAGO CONTANTI
- DENTIERE -
RIPARAZIONI - MANUTENZIONI
E MODIFICHE
- Pulitura e Lucidatura Gratis RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
- GIORDANO RAFFAELE -
CREMA - p.zza C. Manziana, 16 (zona S. Carlo)
- Telefonare al 0373/202722. Cell. 339 5969024 -
Installazione e riparazione
di zanzariere,
tende da sole, tende da interno,
veneziane, tapparelle
e porte a soffietto.
Via Garibaldi, 7 - Tel. 0373 238146 - Cell. 335 6262490
26010 CAPERGNANICA (CR)
Info e prenotazioni:
NEXTOUR Centro Turistico
Via Medaglie d’Oro, 1
Crema (CR) - Tel. 0373.250087
e-mail: [email protected] - www.nextour.it
PRAGA
dal 26 al 29 marzo, tour con Ceske Crumlov. € 295.00
PASQUA A SORRENTO
hotel 4 stelle dal 3 al 7 aprile € 320 bus,
pensione completa con bevande, visite guidate.
TOUR DELLA SICILIA
18–27 aprile, bus e nave, pensione completa,
bevande, guide € 790.00
MONTESILVANO - ABRUZZO
soggiorno mare, hotel 4 stelle, 23 maggio–2 giugno, bus,
pensione completa con bevande € 490.00
ISCHIA PORTO HOTEL ROYAL TERME
soggiorno mare, hotel 4 stelle, 15–29 marzo, bus, trasferimenti
marittimi, pensione completa con bevande € 720.00
Autofficina GATTI
M.Z.
Gussola dopo cinque set (22-25,
25-17, 25-19, 19-25, 15-11).
Le cremonesi precedono di un
punto la Cr81 Credera che ha risolto positivamente la pratica con
il Trony Pandino in tre soli set (2521, 25-19, 25-12). A quota 33 punti
troviamo poi un terzetto composto
da Arci Coop Vaiano, La Clochette Solarolo e Cova Gomme, con
quest’ultima formazione che però
ha una gara in meno rispetto a
tutte le altre. Le vaianesi dell’Arci
Coop hanno espugnato con un perentorio 0-3 (17-25, 15-25, 25-27) il
campo della Bcc Dovera e Postino,
mentre le casalasche de La Clochette hanno regolato in quattro
giochi il Valetudo Monte. Caldaie
Vicentino-Inox Dadi Soncino si
è conclusa 3-0 per le padrone di
casa, così come Corona-Enercom
Crema Volley ha visto il successo
delle cremonesi in tre set. Infine
il Bar Torre Montodine si è imposta sull’Esperia per 3-1. Le gare di
queste weekend saranno: Inox Dadi-Bcc Dovera e Postino, EnercomArci Coop, Cova Gomme-Corona,
Trony Pandino-Vicentini, Bar
Torre-Fadigati, Valetudo –Esperia
e con il big match tra La Clochette e Cr81 Credera a completare il
quadro.
Junior
CENTRO
 Autofficina
REVISIONI
AUTO, MOTO,
Elettrauto
• Elettrauto
TRE RUOTE, QUAD
 Gommista
•PROMOZIONE
IniezionePER
Benzina
e Diesel
IL MESE DI FEBBRAIO
• Autoradio
SCONTO 20%
sulla sostituzione di batterie
Prossima apertura
e spazzole tergicristallo
• Autofficina
centro revisioni
RICORDIAMO
CHE
A
FEBBRAIO
• Gommista
REVISIONIAMO:
Eseguiamo
- veicoli di primamanutenzione
immatricolazione febbraio 2011
e- tagliandi
su autovetture
nuove
veicoli revisionati
nel febbraio 2013
OFFANENGO - Via S.
Lorenzo, 7 • Tel.
mantenendo
inalterata
la 0373.780228
garanzia
E-mail: autoffi[email protected]
OFFANENGO - Via S. Lorenzo, 7
Tel. e fax 0373.780228
www.ilnuovotorrazzo.it
E-mail: [email protected]
[email protected]
Orario uffici
dal lunedì al venerdì
8.30 - 12.30 e 14 - 17.30
Sabato solo mattino 9 - 12
Il Cremasco 27
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
ROMANENGO
ROMANENGO: nominato il nuovo parroco
Lavori in rocca
Ultimo atto
L
PRESTO CANTIERI APERTI PER
ARREDI E SISTEMAZIONE ESTERNI
di BRUNO TIBERI
S
arà l’architetto Alberto Gorla, già
estensore del progetto definitivo, a curare la fase esecutiva dei lavori di restauro
conservativo delle facciate della rocca di
Romanengo. Lo ha stabilito la Giunta con
apposita delibera, nell’attesa
dell’assegnazione dell’intervento mediante appalto.
Si tratta della parte conclusiva di un’opera di riqualificazione che ha già restituito
le parti interne dell’antico
castello nel suo splendore.
Comune e Fondazione Cariplo hanno sostenuto gli oneri derivanti dalle opere trovando sul cammino anche il
contributo regionale di oltre 200.000 euro
volto alla conclusione di un intervento che
trasformerà gli ambiti di quel che resta
dell’antico maniero, non solo in una sala
espositiva e in un punto in cui far crescere
musica e teatro, ma anche in un ecomuseo
che parli del territorio, della sua storia e
del suo patrimonio.
Gli interni della rocca già recuperati
Un percorso lungo, avviato dalla precedente amministrazione comunale ed ereditato dall’attuale che ha dato una spinta per
la conclusione dell’opera. Un intervento
importante che presto darà a Romanengo
un luogo meraviglioso, punto di riferimento culturale del territorio.
“Assegnati i lavori attraverso un bando – spiega il
vicesindaco Marco Pozzi – i
cantieri saranno immediatamente aperti per concludersi prima della fine della
primavera. Riguarderanno
le parti esterne, compreso
la sistemazione del vialetto
di accesso e dell’androne,
nonché del cortile che porta
all’ingresso della Fondazione Opera Pia Vezzoli. Le risorse saranno
sufficienti anche per l’acquisto degli arredi
al fine di chiudere complessivamente l’intervento”.
Resterà quindi unicamente da metter
mano alla cascinetta che si trova alle spalle
della rocca. Uno spazio che per il Comune
e la comunità potrebbe rivelarsi strategico
INTANTO SI FA
STRADA UN
SOGNO, PORTARE
IN CASTELLO
LA BIBLIOTECA
ma per il quale la messa a punto al momento è un’idea. Servirebbero infatti ulteriori risorse per la sistemazione di quello
che al momento appare come un rudere,
in disuso da anni.
E poi? E poi via all’attività con un sogno. “Ci piacerebbe, come era stato ipotizzato in origine – continua Pozzi, che
oltre ad avere la nomina di vicesindaco
è assessore ai Lavori pubblici – trasferire
nel castello la biblioteca. A marzo scadrà
infatti il contratto d’affitto dello spazio di
via Guaiarini utilizzato dalla civica. Ci
piacerebbe poterla portare in rocca oppure pensare al pian terreno del municipio,
dove ci sono spazi che potrebbero fare al
caso nostro. Al contempo ci garantiremmo
un risparmio di tredicimila euro, a tanto
ammonta infatti il canone di affitto dei
locali che attualmente la biblioteca occupa. Stiamo facendo alcune valutazioni. Si
andrà certamente al rinnovo della locazione sino almeno a fine anno e poi vedremo il da farsi. Certo avere la possibilità
di ristrutturare anche la cascinetta dietro
al castello offrirebbe una terza alternativa
davvero allettante”.
MADIGNANO
Popolazione in calo
Meno nascite, più decessi
U
n piccolo paese multietnico,
declinazione perfetta della
globalizzazione, Madignano, dove
oltre a quella italiana sono rappresentate altre 25 nazionalità. Questo si evince dando un’occhiata al
report sull’andamento demografico del borgo nel corso del 2014.
L’anno si è chiuso con un calo
nel numero dei residenti. Venti unità in meno che hanno allontanato
ulteriormente Madignano dalla
quota 3.000 iscritti all’anagrafe che
al 31.12.2014 erano 2.929, equa-
mente suddivisi tra uomini (1.468)
e donne (1.461). Le famiglie alla
data presa in esame erano 1.147.
La lieve flessione demografica è
imputabile sostanzialmente a due
fattori. Da un lato una notevole riduzione delle nascite a fronte di un
incremento del numero di decessi.
Nel 2013 i primi vagiti furono 29,
nel 2014 solo 18. Negli stessi anni
i decessi sono stati rispettivamente
16 e 31.
Dall’altro il flusso emigratorio.
Se il numero di nuovi iscritti è stato
a comunicazione ufficiale della nomina risale alla scorsa domenica quando durante le celebrazioni festive il vescovo di
Cremona Dante Lafranconi ha indicato il successore del compianto don Cesare Rossi alla guida della parrocchia di Romanengo. L’incarico è stato assegnato a
don Emilio Merisi che nelle prossime
settimane prenderà possesso della parrocchia temporaneamente affidata a
don Antonio Bandirali, parroco dell’unità pastorale di Casalmorano e vicario della zona pastorale terza.
Nativo di Casirate d’Adda don Merisi è stato ordinato il 21 giugno del
1975. Il sacerdote 64enne è stato vicario ad Agnadello sino al 1988 prima
di diventare parroco di Cividale Mantovano, parrocchia che ha
seguito per 10 anni. Nel 1998 venne trasferito a Villastrada e
Cavallara e da lì, nel 2005, venne assegnato alla parrocchia di
Sant’Albino Vescovo in Commessaggio. Ora i l nuovo incarico
nel cremasco.
Tib
SONCINO: Lions e la fraternità tra i popoli
U
n incontro davvero interessante quello avvenuto venerdì 23
gennaio presso il Ristorante Molino San Giuseppe di Soncino, sede del Club, dedicato a un tema di allarmante attualità,
ovvero la pacifica convivenza tra i popoli.
L’incontro è stato promosso dal Lions Club Soncino ed è
stato coordinato dal Presidente del Club, Luigi Vedrietti, coadiuvato dai Soci Paolo Perolini, cerimoniere, e Mauro Bodini,
segretario.
Ospite della serata il dottor Enrico Fantoni, Direttore dell’Ufficio Missionario della Diocesi di Crema e Direttore del mensile
America Latina es tu ora. Interessante la posizione del dott. Fantoni, che ha più volte rimarcato l’esigenza di superare i fanatismi
religiosi e di ripristinare la funzione etica e spirituale della fede
così da favorire la collaborazione tra popoli attraverso il dialogo.
MADIGNANO: pomeriggi da gourmet
N
ell’anno di Expo anche la Pro Loco di Madignano pensa
ad appuntamenti legati all’alimentazione sana e genuina in
un sistema sostenibile per tutti. Nasce così una mini rassegna
gastronomica che nel mese di marzo conoscerà due appuntamenti a numero chiuso con altrettanti chef: Andrea Piantelli e
Bassano.
Primo incontro con i gourmet sabato 7 marzo alle 15.45. La
Sala delle Capriate si trasformerà in una sorta di estemporaneo
ristorante nel quale lo chef Piantelli servirà cosce d’anatra con
timballo di tagliatelle al cacao e salva.
La settimana successiva, sabato 14 marzo, stesso luogo stessa
ora toccherà invece allo chef Bassano deliziare i palati con l’assaggio di pasticcio di ortiche (o radicchio) e pipèto con salva.
I pomeriggi ad alto tasso di gusto sono a numero chiuso. 30
iscritti che già si sono fatti avanti. La speranza è che la Pro Loco
e i cuochi concedano presto un bis.
Tib
MADIGNANO: Auser 2014, che lavoro!
P
Una veduta del centro di Madignano
comunque alto (93), lo è stato ancor di più quello delle cancellazioni per cambio di residenza (100).
Un saldo negativo che ha inciso
sul numero di residenti.
Per quanto concerne la popolazione straniera la percentuale di
presenza sul totale della popola-
Torlino: il sindaco, “Villa Laura gran realtà”
zione non è sostanzialmente mutata: 7.56% nel 2013, 7.65% nel 2014
per 224 iscritti all’anagrafe. L’etnia
maggiormente rappresentata sempre quella marocchina (53) davanti
a quella indiana (45) e a quella romena (32).
Tib
resente a Madignano, come in numerosi Comuni, ormai da
tempo, corre il rischio di entrare a far parte del lungo elenco dello straordinario che diventa ordinario e scontato. Ma è
guardando i suoi numeri che si capisce quanto importante sia la
presenza dell’Auser in paese come negli altri centri.
La sezione di Madignano conta 133 iscritti dei quali 29 attivi
nelle varie attività dell’Auser e 7 impegnati nella gestione del
centro sociale di via Lago Gerundo. Il sodalizio ha concluso il
2014 con numeri record sul fronte delle iniziative e dei servizi
svolti. 1.734 sono stati i trasporti per la consegna di pasti a domicilio e 537 quelli verso strutture sanitarie. 910 le ore impiegate per la gestione del centro sociale e per le attività ricreative
organizzate.
Complessivamente i volontari hanno impegnato 1.200 ore per
servizi alla persona e 1.100 ore per servizi resi alla comunità. Il
tutto nella logica che muove l’Auser impegnata a migliorare la
qualità della vita delle persone, in primis degli anziani, promuovendo iniziative e attività e dialogando con le istituzioni. Tib
Tende da Sole e Zanzariere
SCONTO 30%
I
l sindaco Giuseppe Figoni è da sempre molto
vicino alle attività del centro di Villa Laura a
Torlino Vimercati, luogo in cui sono seguiti, nel
tempo libero, i ragazzi autistici con moderni criteri scientifici di apprendimento.
Nel suo testamento la marchesa Rosa Vimercati
aveva lasciato la struttura alla Parrocchia torlinese,
alla condizione che fosse destinata a scopi sociali:
dopo l’asilo infantile, qualche anno fa è cominciata la positiva esperienza di Villa Laura, con l’affidamento alla Caritas diocesana di Crema. Per la
cronaca vanno anche ricordati i rischi di chiusura
corsi dal Centro qualche tempo fa, con l’ipotizzato blocco dei finanziamenti regionali. “Questa
realtà è un fiore all’occhiello, non solo per il paese,
ma per l’intero territorio – ha dichiarato il primo
cittadino nei giorni scorsi durante la sua solita visita in loco –. A mio giudizio, però, solo in pochi la conoscono bene. Per il Carnevale, venerdì
scorso, ho portato dolci agli utenti e allo staff e ho
potuto apprezzare ancora una volta i laboratori e
le attività in atto”. Nello specifico Figoni è rimasto colpito dal progetto riguardante l’autonomia
in famiglia. “I ragazzi imparano a fare le cose di
tutti i giorni. Li ho ‘sorpresi’ intenti cucinare le
zucchine e altre prelibatezze: alcuni recuperano
bene e riescono a interagire sempre più”, spiega.
“Villa Laura è un centro assolutamente innovativo che propone interventi che assicurano grandi
possibilità di reinserimento dei giovani che lo frequentano. È stata una giornata eccezionale”.
Diversi i soggetti che ruotano attorno alla struttura, dal Comune di Crema, all’Asl cremonese,
all’Azienda sociale cremasca fino a diverse associazioni di volontariato (“Diversabilità”, “Lo
Scricciolo”, Anffas…). Anche i genitori degli assistiti, naturalmente, fanno la loro parte. “Invito
tutti a visitare la struttura e a sostenerne l’attività
con generosità”, l’appello finale del sindaco.
Luca Guerini
o motore e anemometro
in omaggio
da 30 anni al vostro servizio
con QUALITÀ e PROFESSIONALITÀ
MADE IN ITALY
Chiama per un preventivo gratuito e personalizzato
Massima convenienza
MADIGNANO - Via E. Mattei - Tel 0373·65674
Fax 0373·658839 - [email protected] -
www.doppiovetro.it
S
C
O
N
T
I
28
Il Cremasco
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
CASTELLEONE
CASTELLEONE E DINTORNI: lavori utili
‘Debutto in società’
Il progetto decolla
A
lternativa lavorativa per chi è rimasto o si trova senza impiego
e al contempo la possibilità di garantire risposte alle esigenze
delle realtà associative di volontariato impegnate in paese. Corre lungo questo binario l’intesa raggiunta in ambito socioassistenzale dai
Comuni di Castelleone, Fiesco, Madignano, Gombito, Moscazzano,
Ripalta Arpina, Montodine e Credera Rubbiano.
Gli otto Comuni hanno siglato una convenzione per un’azione sinergica e condivisa in ambito sociale, in un periodo storico molto delicato. Una opportunità in più per gli enti locali di essere protagonisti
nel rilancio e nella risposta a mutuali esigenze.
Una di queste è quella lavorativa e sotto questo profilo l’intesa raggiunta dagli otto sindaci e dai loro assessorati di riferimento offre
opportunità a cassintegrati o disoccupati. Queste categorie rimaste
senza un impiego possono svolgere lavori socialmente utili che garantiscano loro un’entrata. Non solo interventi commissionati dal
Comune ma anche da realtà associative che agli enti locali possono
presentare la propria istanza. Si potrà accedere a coperture assicurative Inail e anche, questa è la speranza, intercettare fondi da Comunità
Sociale Cremasca.
Ora tocca ai singoli cittadini senza lavoro farsi avanti e al contempo alle associazioni di volontariato che potrebbero vedersi risolto un
problema senza gravare sui propri bilanci.
Tib
STIMOLARE CITTADINANZA ATTIVA
TRA NEO 18ENNI CON EVENTI
di BRUNO TIBERI
D
ebutto in società, ovvero un progetto di
cittadinanza attiva rivolto ai neo maggiorenni. Una iniziativa del Comune che,
lanciata lo scorso anno, ha nei giorni scorsi visto la luce con l’organizzazione del
primo (programmato per
ieri sera) di quattro eventi
annuali volti alla sensibilizzazione su temi importanti
e alla presa di coscienza di
come la comunità sia tanto
più unita e viva, quanto più
le persone che la compongono siano disposte a mettersi in gioco e a darsi da
fare, le une al fianco delle
altre.
È il caso dei giovani che da alcuni mesi
stanno lavorando al progetto dopo aver accolto l’appello loro rivolto dal Comune. In
collaborazione con Famiglie in cammino,
Aido ed El Quetzal, i ragazzi hanno predisposto un programma di eventi che da
un lato offre opportunità di aggregazione
e svago e dall’altro avvicina i giovani, ma
non solo loro, al volontariato e a temi sensibili.
Il programma prevedeva per ieri Di che
stoffa sei? ovvero una serata a teatro dove
tra dj set e servizio bar si potesse parlare
di donazione di organi e sangue. Il tutto
attraverso testimonianze dirette e un video
girato dagli stessi ragazzi
nei luoghi simbolo del paese.
Il prossimo appuntamento di Debutto in società è in
programma per il 14 aprile
con un focus su genitorialità e relazione educativa con
i figli. In estate sarà il tema
della cooperazione internazionale e delle povertà a far
da sfondo a un altro evento che sarà presto definito nei dettagli.
Quindi, in autunno, la seconda edizione
della festa dei diciottenni come momento
conclusivo dell’annata del progetto che,
questo è l’auspicio dei promotori, troverà
proprio nei neo maggiorenni classe 1995
nuova linfa per farsi più forte e crescere
ulteriormente.
SCOPRIRE
AL CONTEMPO
VOLONTARIATO
E OPERA DELLE
ASSOCIAZIONI
Pgt, tutto a posto
A
llarme rientrato e Piani attuativi che
tornano in essere. Questo il risultato
della bagarre politica scoppiata in seguito
alla mancata richiesta di proroga del Piano
di governo del territorio. Accuse di responsabilità tra vecchia e nuova maggioranza
spazzate via dalla risposta della Regione
a una richiesta di delucidazioni inoltrata
dall’attuale assessore all’Urbanistica Fiorenza Guarneri. In assenza di richiesta di
proroga il Pgt, scaduto a marzo 2014, resta
valido per altri tre anni. Non serviva quindi
la procedura per il rinnovo dell’atto con il
conseguente blocco dei Piani attuativi avviata dall’attuale maggioranza. Ci sarà tutto il tempo ora per seguire le procedure per
le variazioni al Documento di Piano richieste e per ridefinirlo nell’arco dei prossimi
mesi. In primis alla Giunta è stato chiesto
dalla minoranza Comandulli sindaco il ritiro
della delibera che di fatto dava avvio al rinnovo bloccando i Piani in essere.
TRIGOLO
Gombito
Comune
Tib
vamente influito l’apporto del 5
per mille che tanti trigolesi hanno destinato all’associazione.
Non mancherà, in chiusura
di serata, la consegna dei diplomi di benemerenza agli avisini
che si sono distinti per assidu-
Il Parco guarda oggi più che
mai al futuro e ha avviato un
restyling dell’allestimento che
andrà di pari passo alla proposta di nuovi modi di ‘vivere’ la
visita.
Il rinnovamento passa innanzitutto attraverso il graduale restauro dei modelli
esposti, un’operazione lunga e
complessa affidata a tecnici e
studiosi.
Alcuni esemplari restaurati,
appena ultimati, saranno esposti fin dall’apertura del 21 febbraio e presentati con speciali
approfondimenti durante la
giornata ‘Primavera nella Preistoria’ in programma sabato 21
marzo.
Nel corso della nuova stagione verrà inaugurata inoltre una
nuova cartellonistica dedicata
a dinosauri ed Ere del percorso cronologico, che sarà dotata
di QR Code con rimandi alla
schedatura scientifico/divulgativa.
L’anno 2015 si prospetta
dunque come un nuovo inizio
all’insegna della valorizzazione di un eccezionale patrimonio naturalistico e culturale,
fatto di un milione di metri
quadrati di bosco con itinerario botanico segnalato, di
trenta e più ricostruzioni preistoriche, di un Museo Paleontologico con diorami, allestimenti esemplificativi, reperti
fossili e calchi, e di un’offerta
didattica curata da personale
qualificato che include visite
guidate, laboratori e attività ludico/istruttive.
Per informazioni www.parcodellapreistoria.it
Assemblea Avis
Premi ai benemeriti
A
pertura degli uffici
pubblici anche il sabato mattina. È la sperimentazione introdotta
dall’amministrazione comunale per andare incontro alle esigenze di chi,
dal lunedì al venerdì, per
motivi legati agli orari di
lavoro, non riesce a recarsi
in Comune pur avendone,
magari, la necessità. Fino
al 31 dicembre tornerà
quindi l’apertura al sabato
degli uffici, in vigore sino
a qualche anno fa. Chiusa
la fase di sperimentazione
la Giunta guidata dal sindaco Massimo Caravaggio
farà le proprie valutazioni
per capire quando il servizio sia stato gradito e decidere, di conseguenze, se
mantenerlo o sospenderlo.
ità nelle donazioni. Ecco i loro
nomi:
Distintivo in rame (8 donazioni): Ilaria Agosti, Barbara
Bani, Chiara Barbieri, Roberta
Ghezzi;
Distintivo in argento (16 donazioni): Matteo Compagnoni,
Alessandro Pini;
Distintivo in argento dorato
(36 donazioni): Francesco Antonioli, Andrea Ferraro, Ferdinando Pea, Michele Vindoni;
Distintivo in oro (50 donazioni): Sebastiano Muselli, Gianfranco Noci;
Distintivo in oro e rubino (75
donazioni): Costantino Biondi,
Vittorio Rossi;
Distintivo in oro e smeraldo
(100 donazioni): Nicoletta Battaiola;
Distintivo in oro e diamante
(120 donazioni): Agostino Barbieri.
A conclusione della serata sarà consegnata la borsa di
studio, intitolata alla memoria
della donatrice Clotilde Paggi,
a Filippo Ranghetti, studente
diplomatosi con i voti migliori
nell’esame licenza alla Scuola
Secondaria di primo grado di
Trigolo lo scorso anno scolastico.
S
i tiene questa sera, sabato 21,
alle ore 21, presso la Casa
delle Figlie di Sant’Angela
Merici, dove ha sede l’Avis Comunale di Trigolo, l’assemblea
annuale dei soci del sodalizio.
Il presidente Sergio Carina illustrerà l’attività svolta durante
il 2014. Sarà presentata, in seguito, anche la proposta di programma di attività per l’anno
da poche settimane cominciato.
L’ordine del giorno dell’assemblea prevede, poi, la discussione e l’approvazione dello
Stato Patrimoniale, del Conto
Economico e della Relazione
Sindacale 2014 nonché del Bilancio di Previsione per il 2015,
documenti sui quali ha positi-
SARÀ CONSEGNATO
ANCHE UN
DISTINTIVO D’ORO
CON DIAMANTE
E UNA BORSA
DI STUDIO
RIVOLTA D’ADDA
Tuffo nella Preistoria
Oggi riapre il parco
R
iapre oggi, sabato 21 febbraio, il Parco della Preistoria di Rivolta d’Adda. Via,
quindi, a una nuova stagione
che ha in serbo una novità e
importanti restauri.
Una natura florida e incontaminata per oltre cento ettari di bosco secolare, che cela
tra fronde e specchi d’acqua
l’incanto di trovarsi di fronte
a quegli animali dall’aura leggendaria che popolarono la
Terra milioni e milioni di anni
fa. Il Parco della Preistoria di
Rivolta d’Adda è un luogo magico, in cui gli animali di oggi
vivono liberi o in semilibertà
tra le riproduzioni di forme di
vita preistoriche in grandezza
naturale.
TANTI RESTAURI
E UNA GRANDE
NOVITÀ.
IN PRIMAVERA
SPECIALE GIORNATA
NELLE ERE
CHE FURONO
Un punto di riferimento per
le scolaresche grazie alla valenza didattica, ma anche la meta
prediletta per le avventure di
bimbi e ragazzi pronti a salire
sul delizioso trenino e iniziare
il viaggio.
FIESCO: una domenica a Montecampione
S
foderate gli sci e/o forchetta e coltello. È in arrivo una domenica
in montagna che oltre a dar sfogo alla passione di chi ama solcare
bianche piste a tutta velocità, consente anche alle buone forchette
di aver pane, e companatico, per i propri denti e per la propria gola.
La domenica in bianco è programmata per il 15 marzo. La meta
scelta dagli organizzatori è Montecampione. Partenza del pullman
da piazza Maggiore fissata per le 6.30; rientro alle 19.
L’invito alla partecipazione è esteso non solo agli sciatori ma anche a chi vuole regalarsi una domenica diversa nel candore delle vette
prealpine. La quota di partecipazione ammonta a 15 euro per chi
desidera solo il viaggio in pullman, 45 euro per chi vuole anche prenotarsi un posto a tavola in un ristorante tipico.
Adesioni entro il 28 febbraio. Per informazioni e iscrizioni è possibile contattare Beppe al numero telefonico 0374/370077.
Tib
CASTELLEONE: Avis in assemblea
A
vis in assemblea domani, dalle ore 10, presso la sala Leone di
via Garibaldi. All’ordine del giorno il rendiconto dell’attività del
2014 e un primo sguardo sul 2015. All’appuntamento sono invitati
tutti i soci per la consegna delle benemerenze. Il presidente Rosolino
Valesi procederà anche alla assegnazione della borse di studio a tre
studenti meritevoli delle scuole media, superiore e università.
CASTELLEONE: multe in calo
C
alano le contravvenzioni ma crescono gli incidenti. Questo l’andamento del 2014, rispetto all’anno precedente, secondo gli interventi della Polizia Locale al comando del dottor Andrea Vicini. Le
sanzioni sono passate da 1.056 al 31 dicembre 2013 a 835, 365 giorni
dopo. L’importo complessivo delle multe, denaro finito nelle casse
comunali, ammonta a poco meno di 60.000 euro. La parte del leone
in questo senso l’hanno fatta le infrazioni legate alla circolazione in
zone interdette al traffico, oltre al divieto di sosta.
In crescita i sinistri. Si è passati da 22 a 35. Miglioramenti i castelleonesi li hanno fatti registrare nell’ambito della tutela ambientale.
Sono calati infatti abbandoni indiscriminati di rifiuti.
Un fronte importante che ha impegnato non poco i ghisa è stato
quello educativo. Numerosi gli interventi per illustrare le norme basilari del codice della strada a beneficio di bambini e ragazzi in età
scolare. Visite in classe ma anche uscite ‘sul campo’ per capire quali
comportamenti tenere in strada, quando si passeggia o si scorrazza in
bicicletta al fine di evitare rischi e salvaguardare la propria incolumità
e quella altrui. Un lavoro che ha coinvolto oltre 300 bimbi e che sarà
intensificato in futuro.
Tib
PANDINO: appuntamenti col Moto Club
S
erata coi viaggiatori. La propone, venerdì prossimo alle
21.15, nella propria sede, il Moto Club Pandino. Parlerà di
una delle sue esperienze di viaggio “lo spirito viaggiante del
Boz, all’anagrafe Massimo Bozzini, socio storico del team”.
Domani pomeriggio i centauri pandinesi hanno in programma la gita al Museo della Stampa di Lodi ‘Andrea Schiavi’,
inaugurato nel giugno del 2008: occupa i locali (circa 2mila metri quadrati) della ex tipografia Lodigraf, attiva sino agli anni ’80
del secolo scorso.
Il ritrovo è in piazza Castello a Pandino alle 13.15, da dove si
partirà per il capoluogo lodigiano alle 13.30. In palio ci sono 30
punti per la classifica sociale.
El
RISTORANTE GOMEDO
Via provinciale Adda n° 60 Gombito (Cr)
☎ 0374 350556 Cell. 349 2613589
www.gomedo.com e-mail: [email protected]
Festa della donna
Domenica 8 marzo 2015
a pranzo con musica dal vivo
Gli affettati misti all’italiana
Le verdurine miste di stagione alla nostra maniera
I panzerottini ripieni di pomodoro e mozzarella
Gli involtini di gamberi e verdure avvolti in pasta fillo
L’insalata di calamari tiepida con patate all’olio
extravergine d’oliva e limone verde

Il risotto con pasta di salame e barbera
I sedanini con pomodoro, polpa di granchio e bottarga di tonno

La frittura mista di pesce (calamari, gamberi, polipetti
e pesciolini) - Il sorbetto agli agrumi

L’arrosto di tacchino ripieno alla nostra maniera - Patatine fritte

Il dolce mimosa - Il caffè

Il Gutturnio dei colli piacentini doc - Il Trebbianino dei colli
piacentini doc - Il Prosecco Brut - Il Moscato
IL PREZZO DI QUESTO MENÙ È DI € 32 TUTTO COMPRESO


La giornata sarà allietata con musica dal vivo e balli
Il Cremasco 29
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
RIVOLTA D’ADDA
Soncino: Carnevale,
bene il martedì grasso
Sala, dall’Everest
all’Adda
BENEMERENZA CIVICA AL RIVOLTANO
CHE LOTTA CONTRO UN TUMORE
di ELISA LORENZETTI
I
l Consiglio comunale, venerdì della scorsa
settimana, ha conferito il diploma di benemerenza civica a Luigi Sala, impegnato
nella raccolta fondi da destinare alla ricerca contro il tumore al pancreas, che lo ha
colpito nel marzo 2013. Gremita l’aula consigliare per questa iniziativa della pubblica
amministrazione, che ha voluto riconoscere
il lodevole sforzo, la determinazione, la sensibilità di Sala, capace di trasformare la sua
in una battaglia di tanti, ottenendo risultati
tangibili.
Luigi, ricoverato in ospedale, ha seguito
via Internet, in streaming la seduta consigliare; a rappresentarlo c’erano la moglie
Monica, i due figli, Luca e Chiara, amici
e conoscenti, che gli sono sempre molto
vicini.
Ha incominciato la raccolta fondi, sotto
la denominazione di ‘Progetto My Everest’,
lo scorso anno, destinandola a finanziare la
ricerca dell’ospedale San Raffaele dove è in
cura. Obiettivo: raccogliere un euro per ciascuno dei metri che misura la montagna più
alta del mondo. Il risultato ottenuto è anda-
to oltre le aspettative. Sono già stati raccolti
18mila euro grazie ad alcune iniziative: consegna di torte, concerto della corale ‘Santa
Cecilia’ a Nosadello, realizzazione di un cd
di Matteo Locatelli, Paolo Costa e Nicola
Palella che, messo in circolazione a offerta
libera ha fruttato oltre mille euro, la vendita
di magliette col logo del progetto, indossate
ben volentieri venerdì scorso da tutti gli intervenuti, quindi anche da tutti i consiglieri
comunali.
Il sindaco Fabio Calvi per meglio inquadrare la commovente cerimonia, ha fatto ricorso a una riflessione della scrittrice
americana Susan Sontag: “Si nasce con una
doppia cittadinanza, quella del regno della
salute e quella del regno della malattia. Preferiremmo tutti avvalerci solo del passaporto
buono, ma prima o poi ciascuno è costretto,
almeno per un certo periodo, a riconoscersi
cittadino di quell’altra parte”.
“Ora Luigi – ha proseguito il primo cittadino – è costretto a usare il passaporto cattivo ma lo sta facendo nel modo migliore. Un
modo che costa molto sia a lui che alla sua
famiglia, ma che gli ha permesso di scoprire
come il senso della solidarietà, di ammira-
SPINO D’ADDA
zione e di rispetto siano diffusi e abbiamo
bisogno di poco per manifestarsi. Il suo
progetto My Everest ha sprigionato in noi
la voglia di aiutare e condividere i momenti
difficili”.
“La benemerenza gli va per la forza e la
dignità con cui sta affrontando un momento
critico della sua vita – ha rimarcato il sindaco –. Ci è di esempio, di aiuto e di sensibilizzazione nel suo uscire dai confini del privato
e farci parte della sua storia”.
Una benemerenza consegnata tra gli applausi di un pubblico folto e vicino a Luigi
Sala, che sta battagliando non solo per sé,
ma per quanti sono stati colpiti dal tumore al
pancreas. Luigino, per iscritto, ha ringraziato “ancora il sindaco Calvi, tutti i consiglieri e coloro che hanno proposto e sostenuto
la mia candidatura. Ringrazio anche tutti i
concittadini che parteciperanno al conferimento del diploma. Sono veramente dispiaciuto di non poter essere lì con voi…”.
Hanno partecipato in tanti, molti stanno
sostenendo il suo progetto che “ha fatto crescere in noi il senso di solidarietà, di ammirazione e di rispetto. Ha sprigionano in noi
la voglia di aiutare”.
L
a pioggia ha bloccato la sfilata di domenica scorsa, ma
non ha rovinato il Carnevale di
Soncino che, baciato finalmente
dal sole e da un clima mite, ha
recuperato alla grande il 17 febbraio, tradizionale martedì grasso.
Accanto alla Perla del Naviglio
con i suoi “pirati della Rocca”
– bravissimi genitori e bimbi
dell’asilo Santa Cerioli – i corsi
mascherati, seguiti da moltissime persone, sono stati allietati
da un carro dedicato alla Famiglia Addams, un altro a Frozen,
con l’animazione di un gruppo
di “Troll” e, infine, il doppio
carro di Alice nel paese delle meraviglie. I festeggiamenti sono proseguiti in serata per le vie e nelle
piazze soncinesi grazie a molti gruppi d’animazione, tra cui i
Gipsy Country che si sono esibiti in piazza del Comune. Alle
22.30 ci sono stati gli spettacolari fuochi d’artificio che hanno
entusiasmato tutti e poi altri intrattenimenti nell’ex Filanda.
Sperando ora nel tempo clemente, nel pomeriggio di domani,
domenica 22 febbraio, si terrà un’altra sfilata, gentilmente concessa dall’amministrazione comunale per recuperare la giornata persa domenica scorsa. Ovviamente, tutti sono invitati!
Giamba
SPINO D’ADDA
Il Comune sposa
il ‘global service’
Da Csc aiuto concreto
per chi ha bisogno
L’
amministrazione comunale di Spino d’Adda ha messo a
disposizione di anziani e persone in difficoltà 6mila euro
erogati da Csc (Comunità Sociale Cremasca), ossia l’azienda
consortile che raggruppa e gestisce i Servizi sociali dei Comuni del nostro territorio. L’obiettivo principale delle risorse
messe nelle disponibilità dell’ente locale è quello di mettere in
atto azioni tese a evitare, a chi è nel bisogno, di dover ricorrere a strutture protette di ricovero consentendogli di rimanere
nell’ambiente familiare.
I contributi coprono il 50% della richiesta avanzata tramite
gli uffici comunali, da chi è in difficoltà: per valutare le reali
necessità dei richiedenti c’è stato l’intervento dell’assistente
sociale del paese.
I fondi erogati da Comunità Sociale Cremasca verranno
utilizzati per sostenere le spese necessarie per alcuni servizi
fondamentali quali l’assistenza infermieristica domiciliare o
la pulizia della casa.
Le somme elargite sono comprese tra i 1.000 e i 1.400 euro.
In sostanza viene finanziata la spesa sostenuta nella misura
della metà dell’entità della spesa.
El
Offerta valida fino al 31/1/15,
28/2/15 IPT escl., con rottamazione auto. Foto a titolo di esempio. Consumi ciclo combinato (l/100 km): da 3,2 a 5,4. Emissioni CO2 (g/km): da 85 a 126.
Luigi Sala, premiato dall’amministrazione comunale
di Rivolta d’Adda per il suo progetto My Everest
C
on l’intento di conseguire elevati livelli di efficienza ed economicità gestionale, l’amministrazione comunale di Spino d’Adda
ha pensato a un unico appalto per
tutte le manutenzioni dei beni pubblici, ordinarie e straordinarie. Intende percorrere la strada tracciata
da Pandino. Pagherà?
Intanto il sindaco Paolo Riccaboni ha investito del problema
l’Ufficio Tecnico, chiedendogli di
preparare il capitolato che porterà all’appalto per un importo a
base d’asta di oltre 100mila euro,
115mila per la precisione. Sono
comprese diverse voci. Si tratta dei
servizi di manutenzione del verde
pubblico, per un importo quantificato in 41mila euro, Iva inclusa; la
segnaletica orizzontale e verticale,
APPALTO UNICO
PER LA
MANUTENZIONE
ORDINARIA
E STRAORDINARIA
DEI BENI PUBBLICI
per un importo stimato in 22mila
euro; la manutenzione ordinaria
di immobili comunali e strade
(52mila euro); la pulizia degli edifici comunali (24.500 euro).
“Per far conseguire elevati livelli
di efficienza ed economicità gestionale alle amministrazioni locali,
Nella foto di repertorio
il Comune di Spino d’Adda
crediamo che il global service sia
la formula contrattuale migliore”,
sostiene convinto il primo cittadino spinese. “La manutenzione dei
beni di tutti è oggi oggetto di una
vera rivoluzione concettuale; da
una concezione tradizionale della
medesima, distinta fra ordinaria e
straordinaria – argomenta Riccaboni – si è passati a una idea di manutenzione orientata all’ottimizzazione e al miglioramento che deve
garantire sempre di più procedure
e budget standardizzati”. Da qui
la “nascita di global service, una
formula contrattuali che riguarda
servizi multipli”.
L’iter per arrivare all’affidamento dell’incarico a una società
coi giusti requisiti è stato avviato,
quando il bando su cui sta lavorando l’Ufficio Tecnico sarà pronto
l’amministrazione comunale andrà alla ricerca dell’azienda più
idonea, “dando la precedenza alle
offerte al ribasso, tenuto conto degli standard di qualità del servizio
che il privato è chiamato a garantire”.
Il global service a Pandino “è in
funzione da circa un anno e mezzo. L’intervento, in risposta alle
segnalazioni via e-mail o telefoniche dei cittadini riguardanti danni
a proprietà pubbliche, situazioni di
degrado, buche, deve avvenire in
tempi rapidi, nell’arco di 48 ore”.
Il Comune di Spino d’Adda va
quindi verso un appalto unico per
le manutenzioni. Impegno di spesa stimata per l’anno in corso, 115
mila euro.
Concessionaria
per Crema e Lodi
Opel
MAZZOLA
da
da
da
via Piacenza, 61 - CREMA
Tel. (0373) 257947 - 254077
Fax (0373) 85205
9.550
9.550 €
€
9.550 €
E-mail: [email protected]
Nuova Corsa.
Nuova Corsa.
Nuova Corsa.
IL
NUOVO
OH!
IL
NUOVO
IL NUOVO OH!
opel.it
opel.it
opel.it
Sabato
17 e Domenica
18.
Sabato
21 e Domenica
22.
Sabato 17 e Domenica 18.
Sabato 17 e Domenica 18.
www.opelmazzolacrema.it
Opel. Idee brillanti, auto migliori
El
Domande & Offerte
Signora con esperienza,
disponibile subito cerca lavoro
come BADANTE
(24 ore su24). ☎ 324 5832789
Italiana automunita, referenziata
cerca urgente lavoro
ASSISTENZA/COMPAGNIA
STIRO-BABY SITTER
Part time (anche solo notte)
☎ 348 6546381
CENTRO per IMPIEGO di CREMA

Proposte di Lavoro
Tel. 0373 201632
202592
Requisiti e codici di riferimento sul nostro sito
www.ilnuovotorrazzo.it
• Agenzia di somministrazione a Crema cerca 1 impiegato tecnico
• Agenzia di somministrazione a Crema cerca 1 receptionist
• Agenzia di somministrazione a Crema cerca 1 segretaria
di direzione con esperienza
• Farmacia di Crema cerca 1 farmacista
• Agenzia per il lavoro cerca per azienda metalmeccanica
a Fiesco 1 disegnatore meccanico junior
• Agenzia per il lavoro cerca per azienda di produzione della
zona di Madignano 1 disegnatore progettista macchine
industriali
PIERANICA - VENDESI VILLE SINGOLE
BIFAMILIARI e LOTTI DI AREA URBANIZZATI.
progettazione su richiesta dell’acquirente.
☎ 346 9536616
CREMA, propongo VILLA di nuova costruzione
realizzata su richiesta, secondo le vostre esigenze di metratura,
finiture, estetica, giardino, accessori, classe energetica, ecc.
Direttamente dal costruttore. Per informazioni ☎ 339 3110289
AFFITTASI CREMA ZONA PIAZZA GARIBALDI
LOCALI uso negozio o ufficio con 3 vetrine.
C.E. “G” 202.94 kwh/m3a
☎ 335 8382744
VENDO OPEL ZAFIRA COSMO
1800 benzina 46.000 km. Nov. 2006
☎ 388 1195416
Tribunale di Cremona - Estratto avviso di vendita - 1° esperimento
Esec. Immob. N. 234/2011 RGE ex Trib. Crema
G.E. Dott. Nunzia Corini
Professionista delegato. Avv. Enrico Giavaldi con studio in Crema, Piazza
Trento e Trieste, 21 – Vendita senza incanto: 12.05.2015 alle ore 17.00
presso lo studio del delegato. Lotto unico: In Comune di Romanengo, Via
Ripafredda, 12, appartamento di tre locali più servizi oltre ad area cortilizia di pertinenza, parte di un fabbricato di due piani fuori terra che è stato
oggetto di totale ristrutturazione nell’anno 2005, composto da soggiornocucina, disimpegno, bagno, due camere per complessivi mq 50 circa e
un’area cortilizia di pertinenza di mq 30. Immobile in classe energetica G;
indice prestazione energetica climatizzazione invernale 269,80 Kwh/mqa.
L’unità immobiliare è abitata dall’esecutato. Custode giudiziario: Istituto
Vendite Giudiziarie e all’Asta s.r.l., Via Vittorio Veneto, 4, Ripalta Cremasca
–Cr- tel. 0373.80250 e-mail [email protected] Prezzo base €
45.000,00. Offerte da depositare in bollo e in busta chiusa presso lo studio del delegato in Crema, Piazza Trento e Trieste, 21 entro le ore 12.00 del
11.05.2015, con unito assegno circolare non trasferibile per cauzione pari al
10% del prezzo offerto, intestato a. proc. Esec. Immob. 234/2011 RGE Trib.
Crema. Vendita con incanto: 05.06.2015 alle ore 17.00 nello studio dell’Avvocato Delegato. Prezzo base € 45.000,00 con offerte in aumento non inferiori ad € 500,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo e non
in busta chiusa , dovrà essere depositata presso lo studio del delegato entro
le ore 12.00 del giorno non festivo precedente la vendita, con unito assegno
circolare non trasferibile per cauzione di € 4.500,00., intestato come sopra.
Maggiori informazioni presso il professionista delegato Avv. Enrico Giavaldi (tel. 0373 250581); il custode giudiziario, anche per visionare l’immobile; la
Cancelleria esec. Immob. Tribunale di Cremona. Relazione di stima e avviso
di vendita con le modalità di partecipazione alla vendita sono consultabili in
cancelleria e pubblicati sui siti Internet www.tribunaledicremona.it, www.
portaleaste.it, www.asteimmobili.it, www.astalegale.net.
Avv. Enrico Giavaldi
TRIBUNALE DI CREMONA
Esecuzione Immobiliare n. 108/2011 R.G.E.
ex Crema - G.E. Dott. G. BORELLA - (Registro Incarichi n. 61/14)
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI
Professionista Delegato: Avv. Silvio Duse, con studio in Crema (CR), Via Boldori, 18. Vendita senza incanto 08.04.2015 ore 15.00 presso lo studio del
Professionista Delegato. Unico lotto in Comune Trescore Cremasco, Piazza Della Chiesa, 9/C, l’unità immobiliare è costituita da un appartamento
posto al piano primo composto da ingresso, soggiorno, cucina, due camere,
disimpegno, due bagni, ripostiglio, una terrazza oltre ad un posto auto al
piano terra all’interno del cortile condominiale. L’unità immobiliare presenta
difformità amministrative puntualmente descritte nell’elaborato peritale a
firma geom. Rossi Gianmaria depositato presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Cremona. Attestazione di certificazione
energetica: l’immobile è classificato in classe energetica “G” e la prestazione
energetica per la climatizzazione invernale è kWh/m2a 67.89. Prezzo base
euro 117.500,00. Le offerte da depositare in bollo legale e busta chiusa
presso lo studio dell’Avv. Silvio Duse in Crema, via Boldori, 18 entro le ore
12.00 del giorno 07.04.2015, con unito assegno circolare per cauzione pari
al 10% del prezzo proposto intestato a: “Trib. Cremona P.E.I. n. 108/2011 ex
Crema”. Sono a carico dell’aggiudicatario, ai sensi dell’art. 179 bis disp. att.
Cod. proc. civ. e art. 7 D.M. n. 313/1999, le spese, i diritti e le competenze successive alla vendita. Vendita con incanto 15.04.2015 ore 15.00 innanzi al
professionista delegato Avv. Silvio Duse in Crema, presso il suo studio. PREZZO BASE: € 117.500,00, con offerte in aumento sul prezzo base non inferiori a Euro 3.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, per ciascun
lotto in bollo legale, dovrà essere depositata presso lo studio dell’Avv. Silvio
Duse in Crema, via Boldori, 18 entro le ore 12.00 del giorno non festivo precedente la vendita, unitamente all’assegno circolare come sopra intestato
per cauzione pari al 10% del prezzo base. Custode Giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta s.r.l. – tel 0373.80250. La presentazione dell’offerta
implica la conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto
contenuto nella relazione peritale e nei suoi allegati, degli atti del fascicolo
processuale nonché dell’ordinanza e dell’avviso di vendita. Per informazioni: Avv. Silvio Duse, Professionista Delegato, tel.: 0373.259366 – e-mail:
[email protected]; Tribunale di Cremona, Cancelleria delle Esecuzioni
Immobiliari. Relazione di stima e ordinanza di vendita sono pubblicati sui
siti Internet www.tribunale.cremona.giustizia.it, www.astalegale.net, www.
asteimmobili.it, www.portaleaste.com, www.creditmanagementbank.eu,
www.venditegiudiziali.it e consultabili presso la Cancelleria.
Crema, 23.01.2015
Avv. Silvio Duse
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
Signora con esperienza
cerca lavoro come
(full time)
BADANTE
☎ 389 5672100 - 327 0684308
Signora di Crema con esperienza
OFFRESI PER STIRO
Ditta IDRAULICA PADANA Snc di Crema
Operante nel settore termoidraulico
ANCHE AL
PROPRIO DOMICILIO
☎ 339 3767930 (orari pasti)
Azienda per la lavorazione della lamiera e carpenteria leggera
CERCA OPERAIO CON ESPERIENZA su presso
CERCA
DISEGNATORE/PREVENTIVISTA
con dimestichezza nell’uso di Autocad e del pacchetto Office
piegatrici a controllo numero - punzonatrici CNC
☎ 0373 230603 - Fax 0373 230605
E-mail: [email protected]
FAPES
Affermata azienda del Cremasco specializzata nella lavorazione
dell’acciaio inox,
Tel. 0373 65195 Fax 0373 65196 E-mail: [email protected]
cerca giovane
primaria azienda
operante nel settore componenti per l’edilizia
RICERCA
OPERATRICI TELEFONICHE
PER PRESA APPUNTAMENTI E ATTIVITÀ
DI TELEMARKETING A SUPPORTO DELLA RETE VENDITA
Si richiede comprovata esperienza in attività
di CALL CENTER OUTBOUND
Si offre formazione in azienda. Inserimento immediato
Inviare curriculum all’indirizzo [email protected]
oppure per posta:
via Marconi 23/25 26010 Sergnano
VENDO
30
VILLA SINGOLA in Crema
Zona via Cremona, su lotto di 750 mq
Coperti circa 400 mq, 2 livelli
Ideale anche per 2 famiglie
120 mila € piano terra con scantinato
+ 140 mila € piano primo con terrazza
ESENTE DA C.E.
Per informazioni ☎ 335.8297885 geom. Passeri
Tribunale di Cremona - Estratto di avviso di vendita
Esecuzione immobiliare R.G.E. n. 220/11 Ex Crema - G.O.T. Avv. Nunzia Corini - II° esperimento di vendita - Lotto unico: in Comune di Bagnolo Cremasco
(CR), Via Sarajevo n. 12, casa di civile abitazione della consistenza di: due cantine, lavanderia e locale caldaia al piano interrato; disimpegno, bagno, cucina e
soggiorno/pranzo al piano terra; disimpegno, bagno, tre camere e tre balconi
al piano primo; annessa area cortilizia pertinenziale esclusiva e box ad uso autorimessa. Classe energetica EPh -zona climatica E - fabbisogno climatizzazione
invernale 75.77 kWh/m2a; fabbisogno climatizzazione estiva 8.70 kWh/m2a.
Professionista delegato Avv. Angelica Ghezzi con studio in Crema (CR), via IV
Novembre n. 10 (Tel. 0373 256326 Fax 0373 86694 e-mail studiolegaleghezzi@
gmail.com). Custode giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta, in Ripalta Cremasca, via Vittorio Veneto n. 4 (Tel 0373 80250 Fax 0373 82039). Vendita
senza incanto: 14 aprile 2015 ore 14.30 presso lo studio del delegato – prezzo base: euro 202.500,00=. Offerte da depositare in bollo e busta chiusa presso
lo studio del delegato, entro le ore 12.00 del 13 aprile 2015, con unito, a titolo di
cauzione, assegno circolare non trasferibile, pari al 10% del prezzo offerto, così
intestato “Tribunale di Cremona – Procedura Esecutiva Immobiliare n. 220/2011
ex Crema R.G.E.”. Vendita con incanto: 14 aprile 2015, ore 16.00 presso lo studio del delegato, con aumento minimo delle offerte pari ad euro 3.000,00=. La
domanda di partecipazione all’incanto, in bollo, dovrà essere depositata presso
lo studio del delegato, entro le ore 12.00 del 13 aprile 2015, con unito, a titolo
di cauzione, assegno circolare non trasferibile, pari al 10% del prezzo base, medesima intestazione. Maggiori informazioni presso il professionista delegato o
presso il suindicato Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta. Ordinanza di vendita,
perizia di stima dell’immobile ed avviso di vendita pubblicati sui siti Internet:
www.tribunale.cremona.giustizia.it – www.astalegale.net – www.asteimmobili.
it – www.portaleaste.com – www.publicomonline.it.
Crema, 13 febbraio 2015
Avv. Angelica Ghezzi
TRIBUNALE DI CREMONA
Esecuzione Immobiliare n. 11/2011 R.G.E. (ex Tribunale di Crema)
G.E. Dott. Benedetto Sieff - (Registro Incarichi n. 30/14)
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI - I ESPERIMENTO
Professionista Delegato: Avv. Giovanni G. Bocchi, con studio in Crema (CR),
Stretta Grassinari n. 10. Vendita senza incanto 28.04.2015 ore 10.30 presso lo studio del Professionista Delegato. Unico lotto: In Comune di Sergnano (CR) Via Indipendenza n. 47/49: unità immobiliare a civile abitazione
(appartamento) sito al secondo e ultimo piano di fabbricato cortilizio avente
sviluppo verticale a tre piani fuori terra, con un lato a filo Via Pubblica, oltre
box autorimessa sito al piano terra del fabbricato. Composizione interna:
n. 1 ingresso, n. 1 ripostiglio, n. 1 disimpegno, n. 1 soggiorno, n. 1 cucina,
n. 1 bagno, n. 3 camere. Completa il tutto n. 1 balcone aggettante su cortile interno di proprietà di terzi. Dati catastali e confini come in atti. Attestazione di certificazione energetica, in ottemperanza della Delibera di
Giunta della Regione Lombardia n. IX/2555 in data 24.11.2011 si dichiara
che l’attestato di certificazione energetica registrato al Catasto Energetico
Protocollo n. 19094-000005/10 prevede per l’immobile oggetto del presente
avviso la classe energetica “G” e la prestazione energetica per la climatizzazione invernale kWh/m2a 78.87. PREZZO BASE: € 105.000,00. Le offerte da
depositare in bollo legale e busta chiusa presso lo studio del professionista
delegato Avv. Giovanni G. Bocchi in Crema, Stretta Grassinari n. 10 entro le
ore 12.00 del 27.04.2015, con unito assegno circolare per cauzione pari al
10% del prezzo proposto intestato a: “Procedura Esecutiva Immobiliare n.
11/2011 R.G.E. Tribunale di Cremona”. Vendita con incanto 06.05.2015
ore 10.30 innanzi al professionista delegato avv. Giovanni G. Bocchi in Crema, presso il suo studio. PREZZO BASE: € 105.000,00 con offerte in aumento sul prezzo base non inferiori a Euro 3.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo legale dovrà essere depositata presso lo studio del
professionista delegato Avv. Giovanni G. Bocchi in Crema, Stretta Grassinari
n. 10 entro le ore 12.00 del giorno non festivo precedente la vendita, unitamente all’assegno circolare come sopra intestato per cauzione pari al 10%
del prezzo base. Custode Giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta
srl – tel 0373.80250. Per informazioni: Avv. Giovanni G. Bocchi, Professionista Delegato, tel: 0373.257117 – e-mail: [email protected] Relazione
di stima e avviso di vendita sono pubblicati sui siti Internet gestiti da Astalegale.net.
Crema, 5 febbraio 2015
Avv. Giovanni Giulio Bocchi
ULTIMI GIORNI PER IL RINNOVO DELL’ABBONAMENTO 2015
Orario uffici: dal lunedì al venerdì 8.30 - 12.30 e 14 - 17.30 • Sabato, solo mattino 9 - 12
Ingegnere/Perito Meccanico
da inserire nel proprio ufficio tecnico. Il candidato deve avere padronanza
dei comuni software per il disegno 2D, 3D e pacchetti standard da ufficio.
Le mansioni che dovrà assolvere saranno quelle di: gestione e sviluppo
di piccoli progetti in modo indipendente, realizzare disegni a servizio
della produzione, codifica nuovi items, inserimento distinte base, cicli di
lavoro e lanci di produzione. È richiesta la conoscenza della lingua inglese,
flessibilità, doti relazionali e orientamento ai risultati, eventuali esperienze
pregresse in analoghi ambiti completano il profilo ideale.
Inviare
CV a: [email protected]
NUOVO
TORRAZZO
(92X90) 21/2/14
RICERCA
3
3
3
3
1 INGEGNERE MECCANICO per importante azienda cliente settore meccanico. Pregressa esperienza in progettazione e disegno meccanico. Orario di lavoro: su giornata. Assunzione c/o azienda cliente.
Zona: vicinanze Crema (CR).
1 MANUTENTORE MECCANICO con conoscenza delle macchine utensili tornio e fresa. Esperienza pregressa in analoga mansione.
Orario di lavoro: su turni. Assunzione c/o azienda cliente. Zona: vicinanze Crema (CR).
1 DISEGNATORE MECCANICO AUTOCAD 2D 3D per importante azienda cliente. Richiesta esperienza in analoga mansione.
Orario di lavoro: su giornata. Assunzione c/o azienda cliente. Zona:
vicinanze Crema (CR).
1 ADDETTO CONTROLLO QUALITÀ settore carpenteria. Esperienza pregressa in analoga mansione. Utilizzo strumenti di misura.
Orario di lavoro: su giornata. Assunzione c/o azienda cliente. Zona:
vicinanze Crema (CR).
GI GROUP SPA, Agenzia per il Lavoro, Aut. Min. 26/11/2004, Prot. N. 1101 – L’offerta di lavoro si intende
rivolta all’uno e all’altro sesso in ottemperanza al D. Lgs 198/2006. I candidati sono invitati a leggere
l’informativa privacy – D. Lgs 196/2003 – all’indirizzo web: www.gigroup.it
Gi Group S.p.A.
Piazza Garibaldi, 22, 26013 Crema (CR)
tel. 0373/84923 - fax 0373/83823 - e-mail: [email protected]
www.gigroup.it
COMUNE DI CAPERGNANICA
Provincia di Cremona
AVVISO DI DEPOSITO DI PIANO ATTUATIVO AMBITO DI TRASFORMAZIONE AT.A01A A DESTINAZIONE PRODUTTIVA DI
VIA TESINO, IN VARIANTE AL VIGENTE PIANO DI GOVERNO
DEL TERRITORIO
IL SEGRETARIO COMUNALE
RENDE NOTO
Che con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 05 del 09.02.2015
è stato adottato il Piano Attuativo riguardante l’Ambito di Trasformazione AT.A01a in Variante al Piano di Governo del Territorio.
Gli atti sono depositati presso la segreteria comunale e pubblicati
sul sito del Comune di Capergnanica www.comune.capergnanica.
cr.it nella sezione P.G.T. per 30 giorni consecutivi a partire dal giorno 21.02.2015. Nei successivi 30 giorni (e pertanto entro e non oltre
il 22.04.2015) chiunque può presentare osservazioni in forma scritta al Protocollo comunale.
Capergnanica, 18.02.2015
Il Segretario Comunale
Dott. Giovanni Clemente
TRIBUNALE DI CREMONA
Es. Imm. N. 244/2011 R.G.E. (già T. Crema) - G.E. Dott. Borella G.O.T. Dott.ssa Corini
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI
Vendita senza incanto: 15 APRILE 2015 ore 16.00 presso lo studio del delegato
avvocato Elena Maria Luisa Bossi in Crema, via Verdelli 2/A.
DESCRIZIONE DELL’IMMOBILE IN VENDITA In comune di Offanengo (CR) via Garibaldi, 4: immobile che costituisce parte di un orignario complesso edilizio di vecchio impianto, ristrutturato nell’anno 1975 e successivamente ampliato nel 2000.
Articolato su 2 piani fuori terra è costituito da: a) fabbricato utilizzato come casa
di abitazione ai piani terreno e primo; b) area cortilizia pertinenziale in lato nord.
Alla proprietà si accede a mezzo del cancello che si apre sulla via Garibaldi per
servitù attiva di passaggio pedonale carraio a carico del confinante mappale 1085
di proprietà di terzi. La proprietà è così composta: al piano terreno una cucina,
soggiorno con vano scala di accesso al piano primo, lavanderia-servizio igenico; al
piano primo due camere da letto e bagno; piccolo cortile posto a nord del fabbricato sul quale è stato realizzato un portico in legno senza autorizzazione edilizia.
L’immobile al momento del sopralluogo è risultato disabitato.
DATI CATASTALI Catasto fabbricati del Comune di Offanengo:
foglio 10, mappale 180 sub 501 e mappale 1083 (tra loro graffati) via G. Garibaldi
n. 4, piano T-1, categoria A/2, classe 4, vani 5 R.C. Euro 464,81.
ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA Dalla perizia si evince che l’edificio
risulta privo di impianto termico
REGOLARITÀ EDILIZIA E SANABILITÀ Licenza di costruzione: data richiesta
05.05.1975, provv. n. 54 data rilascio 07.06.1975; concessione edilizia: data provvedimento 23.05.2000 numero di protocollo n. 3112; agibilità: unità immobiliare
sprovvista del certificato di agibilità; opere abusive – sanabilità – costi: si rilevano
alcune difformità quali: modifiche di contornato, modeste variazioni superficiali di
alcuni locali e dell’altezza interna dei locali, aumento superficiale del bagno al piano terreno per ca. mq. 0,64, realizzazione di un portico in legno sul suolo del cortile. Oneri per regolarizzazione urbanistica – agibilità: € 6.000,00. Oneri per rimozione portico abusivo e smaltimenti: € 1.000,00; i beni esecutati non costituiscono
parte di complesso condominiale. Tale immobile risulta puntualmente descritto
nella relazione di stima redatta dal geom. Maurizio Longari, parte integrante del
presente bando, depositata in Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari unitamente agli allegati e consultabile nel fascicolo d’Ufficio dagli interessati.
Il prezzo base è di € 60.000,00=(euro sessantamila/00) Custode Giudiziario
è l’Istituto Vendite Giudiziarie, Via Vittorio Veneto, 4, Ripalta Cremasca (CR), tel.
0373/80250, e-mail [email protected] Le offerte d’acquisto
dovranno essere presentate in bollo e busta chiusa presso lo studio del delegato
in Crema Via Verdelli 2/A entro le ore 12 dell’ultimo giorno non festivo precedente
la vendita, unitamente ad assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo
offerto, non trasferibile intestato a PROC. ES. IMM. N. 244/2011 TRIBUNALE DI
CREMONA EX CREMA. Vendita con incanto: 04 maggio 2015 ore 16.00 presso
lo studio del delegato avvocato Elena Maria Luisa Bossi in Crema, via Verdelli 2/A. Il
prezzo base è di € 60.000,00=(euro sessantamila/00), offerte in aumento non
inferiori ad € 2.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, sottoscritta ed
in carta da bollo, dovrà essere depositata presso lo studio del delegato in Crema
Via Verdelli 2/A, entro le ore 12,00 dell’ultimo giorno non festivo precedente la
vendita e dovrà contenere le indicazioni di cui sopra. Gli offerenti dovranno prestare cauzione di importo pari al 10% del prezzo base con assegno circolare, non
trasferibile, intestato come sopra, che dovrà essere depositato con la domanda di
partecipazione all’incanto presso lo studio del delegato in Crema Via Verdelli 2/A.
La relazione di stima è pubblicata sui siti Internet www.tribunaledicremona.it e
www.astalegale.net, www.asteimmobili.it, www.portaleaste.it, unitamente all’ordinanza di vendita e all’avviso di vendita. La presentazione dell’offerta implica la
conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nella
relazione peritale e nei suoi allegati, agli atti del fascicolo processuale, nonché
nell’ordinanza e dell’avviso di vendita. Ogni ulteriore informazione potrà essere richiesta dagli interessati all’Avvocato Delegato, presso il proprio studio, Tel.
0373/257472 – Fax 0373/80858 – e-mail [email protected], o presso la Cancelleria
del Tribunale di Cremona, nonché presso il Custode Giudiziario.
Crema, 05.02.2015
Avv. Elena Maria Luisa Bossi
sabato 21 febbraio 2015
31
Gli annunci di questa rubrica sono gratuiti (con foto) per le persone che festeggiano le nozze di diamante (60 anni) e più e i 95 anni e oltre. Tutte le altre ricorrenze sono a pagamento: per gli auguri,
lauree, ringraziamenti e simili, senza foto € 1,00 a parola, con foto € 35,00; per i festeggiamenti di classe € 80,00; per i matrimoni, gli anniversari di matrimonio e le quattro generazioni (con foto)
€ 55,00. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente ogni inserzione non consona alla linea del giornale. Gli annunci saranno pubblicati fino a esaurimento dello spazio disponibile.
Ringraziamento
CREDERA: I 3 ANNI DI GIORGIA!
CREMA
Tantissimi auguri di buon
L’associazione di volontariato AVULSS di Crema ringrazia
sentitamente l’Associazione Popolare Crema per il Territorio per
la generosissima offerta.
Animali
VENDO ASINELLO di
due anni circa (femmina) con microcip a € 350 trattabili. ☎ 347
9182269
VENDO LETTO UNA
PIZZA cm 90x190, 18 doghe in
faggio con materasso Ennerev a
molle indipendenti, 7 zone, a diversa portata, usato pochissimo
prezzo di mercato € 640 vendo
a metà prezzo, trattabile. ☎ 347
9189132
Auto, cicli e motocicli
Ragazzo appassionato di
biciclette CERCA VECCHIA
BICI da corsa degli anni ‘30,
‘40, ‘50. ☎ 338 4284285
Vendo MOTORINO
“CIAO” da revisionare a €
50. ☎ 338 5846751
Vendo BICI DA UOMO
BIANCHI Spluga a € 150 e
BICI DA UOMO CHIORDA a
€ 100 . ☎ 0373 455409
Arredamento
e accessori per la casa Varie
VENDO COMÒ anni ’40
radica e piuma di noce fianchi
arrotondati, perfetto stato, piccolo segreto, lungo cm 135, profondità cm 53, altezza cm 93,
cassetti con carta nuova € 150.
☎ 035 878400
VENDO FRIGOR piccolo con celletta marca Ignis
a € 50; CLIMATIZZATORE della Vortice 12.000 BTU
perfettamente funzionante a €
300 trattabili. ☎ 345 9240963
VENDO BANCO IN
FERRO con ruote fatto a
mano, robusto, mai usato €
180 trattabili. ☎ 339 4145719
Collezionista compra,
scambia MODELLINI DI
AUTO in scala 1:43 in metallo
(anche obsolete), MODELLINI DI TRENI in H:0 e vari kit
di montaggio. ☎ 339 4145719
Vendo
CHITARRA
ELETTRICA
“FENDER”
strato squire nuova, bianco
mavere.
portante traguardo delle 90 priTantissimi auguri di buon com-
pleanno da Graziella e da tutta la
Maura e dal papà Ivano.
grande famiglia Lucchi!
RIPALTA VECCHIA: LAUREA!
MADIGNANO: IL SECOLO DI ANGIOLINA!
Mercoledì 11 febbraio presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore
di Milano, Martina Lucini Paioni
si è brillantemente laureata con 110
e lode alla Facoltà di Scienze della
Formazione Primaria, discutendo la
tesi: “La scoperta dell’ambiente e del
territorio nella scuola dell’infanzia:
esperienze didattiche in fattoria”. Relatore chiar.mo prof. Paolo Molinari.
Alla neo dottoressa auguri per un
brllante futuro da mamma, papà e
Luca.
“20 anni, che Evento!” Sì, le
candeline sono esatte, 2 decine e,
nell’arco della vita, questa tappa è
assai gradita non solo a Gabriele,
ma per tutti è l’età, che a potere, si
vorrebbe sempre avere.
Due anni fa sei entrato nella
maggiore età, or su fai un sorriso che illumina il viso! Francesca
l’hai abbagliata, all’Accademia
passi la giornata e con i “The Last
Becks” ti diverti nella serata. Tutti noi della “Brigata” ti facciamo
tanti auguri e complimenti per gli
anni tuoi che sono 20!
Nonni Giovanna e Francesco, mamma Lucia, papà Sergio,
zii Nelso, Angela, Dario, Antonella, Osvaldo,
i cugini Laura, Pierpaolo, Riccardo e Benedetta.
340 2426875
3 anni.
Eleonora e Valter, dalla mamma
20 febbraio: A GABRIELE VAILATI DI SCANNABUE...
GRUPPO OPERATIVO
SCLEROSI MULTIPLA cerca
volontari per vendere fiori e servizi vari. ☎ 334 1412608
RIPALTA ARPINA 21
FEBBRAIO. Per VITTORIA
FROSI che oggi spegnerà ben 9
candeline. Sei diventata grande!!
Ti vogliamo un bene immenso,
con tutto il cuore ti auguriamo
Buon Compleanno!!! La nonna
bis Cecchina, zii e cugini. AUGUROOONI VITTORIA!!!
CIAO VITTORIA! Eccoci
qua! Anche noi ti mandiamo tanti
auguri per il tuo compleano con
tanti bacetti. Ti vogliamo tanto
bene. AUGUROOONI VITTORIA!!! I tuoi adorati fratellini
Lorenzo, Simone con mamma,
papà, nonni, zii e cugini.
PER CRISTINA! Un grande in bocca al lupo per la tua vita
futura! Hai raggiunto un traguardo eccellente. Continua così che
sei sulla buona strada!
Agnese Lucchi ha tagliato l’im-
Buon compleanno dai nonni
Lunedì 16 febbraio è nata Giorgia
per la gioia di mamma Claudia e di
papà Matteo.
Le nonne, i nonni, le bisnonne Carla
e Licia, gli zii e il cugino Giulio augurano alla tenera neonata
tutto l’amore di cui ha bisogno. Benvenuta al mondo Giorgia!
VENDO STUFA ANSELMO COLA a legna con forno
(completa di tubi di scarico) a
€ 700,00; ☎ 0373244727
Vendo CAMERETTA in
buono stato di colore bianco
adatta per bambina o ragazze,
composta da letto singolo con
materasso comodino, armadio
a 3 ante, comò con specchiera
il tutto a € 300 trattabili. ☎
Venerdì 20 febbraio la cara
compleanno a Giorgia Maglio
che martedì 24 febbraio compie
FIOCCO ROSA
IN CASA FOPPA VICENZINI
Friendly
CREMA: 90 ANNI!
Venerdì 27 febbraio Angiolina
Barbieri festeggerà con gioia ben
100 anni di vita.
Il tempo passa, ma i giorni non si
perdono, al contrario si raccolgono
come mattoni che servono a costruire
la saggezza e la pace dello Spirito.
A lei gli auguri più cari e affettuosi
dai fratelli, dalla sorella, dalle cognate e da tutti i nipoti.
Buon compleanno!
1915-1918
CENTENARIO PRIMA GUERRA MONDIALE
Il Nuovo Torrazzo sta cercando
LETTERE e FOTOGRAFIE dal fronte
nonché DIARI DI GUERRA DI SOLDATI ESCLUSIVAMENTE CREMASCHI
perla con custodia a € 160,00.
☎ 340 1897814.
VENDO UN SEGGIOLONE Peg-Perego, 2 SEGGIOLINI AUTO fino a 15 kg, CANCELLETTO sicurezza scale a
€ 30 cad. + seggiolino da tavolo
€ 15. ☎ 0373 230776
Quattro VECCHIE CARTINE GEOGRAFICHE degli anni
’40-’50 esposte nelle scuole VENDO a € 35 formato piccolo, € 40
formato grande. ☎ 0363 908948
CERCO in regalo a modico prezzo piccolo CARRETTO
AGRICOLO costruito anche
artigianalmente. ☎ 347 9182269
Vendo MACCHINA DA
CAFFE’ SAECO Armony funzionante con cialde a € 20 . ☎
340 8325111
MILANO-ROMA CON SOLI
20 EURO* DI CARBURANTE.
Abbigliamento
Vendo PELLICCIA DI
AGNELLINO color beige taglia L a € 100 . ☎ 347 3947548
Vendo
GIACCONE
UOMO in vera piuma taglia
Large “Skelton” a € 25 . ☎ 340
8325111
Oggetti
smarriti/ritrovati
Nel tratto via Ponte Furio - piazza Garibaldi passando
da piazza Duomo, a Crema, ho
PERSO UNA BORSA MARRONE con pois bianchi e la
scritta Liu Jo, contenente due
certificati medici e una dieta.
Sui certificati medici sono indicati esami clinici a cui mi devo
sottoporre. È molto importante
che ritrovi il tutto. Chi l’avesse
ritrovata è pregato di contattare
il n. 0373 82796. Grazie.
Nel percorso via XX Settembre - piazza Garibaldi a Crema è
stato SMARRITO UN PAIO DI
OCCHIALI DA VISTA. Chi
l’avesse ritrovato è pregato di
contattare il n. 0373 230786
ŠKODA Octavia. La Wagon più venduta in Europa**.
Oggi Ambition a Metano da 19.900 Euro.
Di serie:
- Cerchi in lega da 16”
- Cruise control
- Radio e climatronic
- 7 airbag
- Volante multifunzione in pelle
- Bagagliaio ai vertici della categoria a Metano: 480 litri***.
PROVALA ANCHE SABATO 21 E DOMENICA 22.
ŠKODA Octavia Wagon 1.4 TSI Ambition G-TEC 81 kW/110 CV da € 19.900 (chiavi in mano IPT esclusa) a fronte del ritiro dell’usato, grazie al contributo delle Concessionarie ŠKODA. Offerta valida fino al 28/02/2015.
*Costi effettivi di percorrenza 20,26 Euro calcolati con ciclo combinato, prezzo metano di 0,989 Euro/Kg rilevato da www.prezzibenzina.it il 22/01/2015, Km 584.
**Dati vendita 2014 perimetro EU28 + EFTA. Fonte dati e segmentazione Jato Dynamics.
***Fonte: Jato Dynamics categoria Wagon segmento C bifuel Benzina/Metano. Dati dicembre 2014.
La vettura raffigurata è indicativa della gamma Octavia e contiene equipaggiamenti opzionali a pagamento.
Consumo massimo di carburante (metano), urbano/extraurbano/combinato 4,5/2,9/3,5 (Kg/100Km). Emissione massima di biossido di carbonio (CO2): 97 (g/Km). Dati riferiti a ŠKODA Octavia Wagon 1.4 TSI Ambition G-TEC 81 kW/110 CV.
Insegna Organizzato
Indirizzo/Tel
Sito/e-mail
MADIGNANO via Oriolo, 41 (di fianco al Mercatone) tel. 0373 65.82.83
CREMONA via Dante, 78 (ang. piazza Stazione F.S.) tel. 0372 46.30.00
00248-15_2447_275x396_PA@.indd 1
06/02/2015 11:20:39
32 sabato 21 febbraio 2015
SERVIZIO ORIENTAGIOVANI
SI È SVOLTA LA
DUE-GIORNI DI
ORIENTAMENTO
POST-DIPLOMA
PRESSO IL POLO
UNIVERSITARIO
DI CREMA.
INOLTRE PAOLO
CARBONE DS
DI CREMA III
CHIAMATO
AL MIUR
Scuola-Lavoro:
una tradizione
di MARA ZANOTTI
È
terminata ieri la due-giorni Università & Lavoro, tradizionale appuntamento per gli studenti di IV e V superiore che vogliono saperne di
più su quanto offre loro sia il mondo universitario sia quello lavorativo:
insomma, cominciano a pensare al loro – non facile – futuro.
L’evento, organizzato anche quest’anno dallo staff del Servizio Orientagiovani in collaborazione con gli assessorati alle Politiche giovanili Cultura e Istruzione del Comune di Crema e con l’Università degli Studi di
Milano, si è svolto giovedì 19 e venerdì 20 febbraio dalle ore 9 alle ore 13
presso l’Università Statale di Milano, sede di Crema, in via Bramante.
La formula dell’evento è stata la medesima delle precedenti in quanto
ha sempre funzionato ed è sempre apprezzata dai moltissimi studenti che
approfittano della vasta opportunità offerta per avvicinarsi sia al mondo
universitario che a quello lavorativo: dunque stand, orientatori disponibili a dare tutte le informazioni richieste, studenti universitari con i quali
rapportarsi, ma anche presentazioni complete con slide nelle diverse aule
dell’università di via Bramante. L’edizione 2015 ha visto l’intervento dei
seguenti atenei lombardi e non: Università degli Studi di Milano (con
annessa sede di Crema), Politecnico di Milano, Università Cattolica del
Sacro Cuore, (con sedi di Milano, Cremona, Piacenza e Brescia), Polizia
dello stato per le professioni, Università Vita e Salute San Raffaele di Milano, Università degli Studi di Pavia, Università degli Studi di Parma, CR
Forma, Università Iulm di Milano, Marina militare, Università Bocconi
di Milano, Università degli Studi di Bargamo, N.A.B.A. Milano, I.A.A.D.
Torino, I.E.D. Milano, Accademia delle Belle Arti Carrara di Bergamo,
L.A.B.A. Brescia. E ancora si sono approfondite le professioni sanitarie
con la presentazione dei corsi di laurea in scienze infermieristiche , ostetricia, tecnico di radiologia, tecnico sanitario, laboratorio biomedico, fisioterapista, logopedista e corso di laurea di assistenza sanitaria. Intervenute
anche l’accademia Santa Giulia di Brescia, l’Istituto Tecnico Superiore
Machina Lonati, l’Università degli Studi di Brescia e Laureate Hospitality (Svizzera). Sul fronte strettamente professionale la due-giorni offriva
incontri volti alla stesura di moduli di gruppo per orientarsi nel ‘sistema
azienda: ma cosa fanno i manager delle imprese”. Altre Agenzie interinali sono intervenute per suggerire come “diventare utilizzatori evoluti dei
social network per la ricerca del lavoro”. Sono stati previsti anche colloqui simulati per assunzione lavorativa e consigli per la stesura di efficaci
curricula vitae. Suggerimenti anche per “mettersi in proprio, istruzioni
per l’uso” a cura di Servimpresa e intervento di aziende importanti del
territorio (Coim Offanengo) per suggerire l’iter da seguire per raggiungere
l’agognata assunzione. Presenti anche lo stand del Consorzio Arcobaleno,
e altri prettamente informativi.
Ma ascoltiamo dagli organizzatori e soprattutto dai partecipanti come
è andata: “Innanzitutto ringraziamo l’Università di Crema per la collaborazione confermata anche quest’anno e lo staff dell’Orientagiovani che ha
organizzato questo evento molto utile per i ragazzi sia per il profilo universitario che professionale – commenta l’assessore all’Istruzione del comune di Crema Attilio Galmozzi – segnalo inoltre che il dirigente dell’Istituto comprensivo Crema III Paolo Carbone è stato convocato al ministero
dell’Istruzione per illustrare il buon esempio che la scuola cremasca sta
dando nel processo di integrazione degli alunni stranieri. Insomma l’educazione a Crema ha davvero molto da proporre. Anche la manifestazione
di quest’anno sta andando benissimo con almeno un migliaio di ragazzi
iscritti”. In effetti gettando uno sguardo tra i corridoi sono davvero tanti
gli studenti, senza contare quelli che, all’interno delle varie aule stanno
ascoltando le presentazioni degli atenei. Incontriamo tre studenti dell’Itis
G. Galilei indirizzo chimico: Claudia, con una ‘virata’ esistenziale non indifferente, è indecisa tra Tecnico di riabilitazione pischiatrica o Logopedia
(in effetti con la chimica queste ipotesi hanno poco a che vedere...); Fabio
è invece orientato su Medicina o su Biotecnologie mentre Niccolò ipotizza Economia e Finanzia, probabilmente alla Bocconi: hanno trovato utile
la manifestazione alla quale torneranno l’anno prossimo essendo studenti
di IV, e il tempo per decidere si avvicina!
Particolare della manifestazione
Università e Lavoro;
nel riquadro Claudia, Fabio
e Niccolò, i ragazzi intervistati.
Breve galleria fotografica sul
sito www.ilnuovotorrazzo.it
Istituto Comprensivo Crema II: iniziative
G
iovedì 12 febbraio le classi IIIA, IIIB e IIIC
delle scuole secondarie di 1° grado dell’Istituto Comprensivo Crema II, presso l’aula artistica hanno vissuto l’esperienza Barca Pulita, in
collaborazione con Expo: in apertura proiezione
del film Barca Pulita, filmato dedicato all’atollo
Ayu (Indonesia) luogo isolato e autosussistente.
Il filmato oltre a mostrare le meravigliose bellezze
dell’atollo, propone anche una curiosità concernente un particolare tipo di cibo. Il cibo infatti è
rimasto al centro dell’incontro interpretato da diverse sfaccettature: cibo per sfamare e non per piacere, i diversi alimenti che sfamano il mondo, culture diverse e cibi diversi, la condivisione del cibo
come momento di incontro. Al filmato dedicato
all’atollo ne è seguito un secondo che ha mostrato
agli interessantissimi ragazzi –seguiti per questa
iniziativa dall’insegnante di educazione artistica
Andreina Castellazzi e che hanno registrato anche l’intervento del loro dirigente Scolastico prof.
Pietro Bacecchi – cibi strani e particolari, molti
dei quali un tempo erano assai diffusi mentre ora
sono sempre più sostituiti da altri più facilmente reperibili con drastiche e pericolose modifiche
delle coltivazioni che portano a conseguenti danni
per l’ambiente ma anche per la biodiversità e per
la salute umana. Si è quindi passato a trattare del
tema del riscaldamento globale toccando i seguenti punti: le sue cause, le conseguenze e gli effetti
nonché il riscaldamento globale come problema
che riguarda tutti. Infine è stato proiettato un filmato sulle isole Tuvalu, che fanno parte di atolli
ad alto rischio di sommersione, così da far sentire
più vicino un luogo del mondo che soffre già delle
conseguenze del succitato riscaldamento globale.
Un percorso dunque che ha chiuso il cerchio della
conoscenza di quanto il mondo in realtà sia unito
dalle medesime questioni seppure affrontante in
ambiti e da culture differenti.
È stato anche introdotto il tema del viaggio in
barca a vela che spesso è l’unico modo per raggiungere località rimaste incontaminate: la barca a vela
è un mezzo di trasporto non inquinante, soprat-
IIS Racchetti-Da Vinci: incontro con Enzo Fiore
L
a mattina del 5 febbraio scorso, i ragazzi dell’indirizzo Liceo Scientifico hanno potuto accogliere un ospite d’eccezione: il celebre artista Enzo
Fiore, pittore di riconosciuta fama, noto soprattutto per la particolarità e l’unicità del suo lavoro,
come hanno chiaramente spiegato il critico d’arte
Alberto Mattia Martini e Fiore stesso. L’incontro,
organizzato dalla professoressa di storia dell’arte
Daniela Tosetti, ha coinvolto le classi quinte della
scuola, e ha aperto loro un orizzonte poco noto
ma estremamente ricco e vivace, quello dell’arte
contemporanea, di cui Fiore è uno dei massimi
esponenti italiani in attività. La sua innovativa tecnica consiste nel ritrarre personaggi famosi, iconici,
utilizzando materiale puramente biologico, come
foglie secche, terra, rami e (soprattutto) insetti.
Perché , come afferma Fiore stesso, “essi sono ciò
che più si avvicina alla materia di cui siamo composti noi, materia biologica, vivente.” Il risultato
è veramente impressionante: da lontano il ritratto
appare come dipinto a inchiostro, in bianco e nero,
con tanto di chiaro scuro e profondità e, solo avvicinandosi, ci si rende conto che è in realtà composto da moltissimi insetti e frammenti di terra.
Fiore, oltre che pittore, è scultore, e anche in questo
campo si distingue per uno stile unico e innovativo.
Le sculture sono composte da rami assemblati tra
loro e rappresentano, con impressionante realismo,
animali e uomini, ritraendone però soltanto l’apparato circolatorio e quello muscolare e costruendo
tutto se dotato di accorgimenti quali un generatore eolico o moduli fotovoltaici... la vera e giusta
energia del futuro! L’appuntamento (un momento
nella fotografia) si è concluso con la proiezione che
ha narrato dell’arrivo alle isole Phoenix, un arcipelago senza collegamenti con il resto del mondo e
dove si può arrivare appunto solo in barca a vela.
Incontro suggestivo e ricco di stimoli sul quale i ragazzi continueranno a riflettere.
Sempre dall’Istituto comprensivo Crema II ci
giunge questo ‘ringraziamento’ da parte del dirigente scolastico che, volentieri riportiamo: “L’Arpa di Noè, nel suo lungo viaggio attraverso il mare
sonoro di Musicqua, ha raccolto l’S.O.S. dei nostri pianoforti e li salverà dal Silenzio Universale
da cui erano stati sommersi. Presto torneranno a
deliziarci con i loro suoni e a farci risentire la loro
voce. Da un’idea di Gianpaolo Pini, insegnante di
pianoforte e musica presso l’Oratorio dei Sabbioni
alla scuola di musica Consorzio Concorde, ideatore e istruttore di Musicqua, idromusicoterapia
subacquea, accordatore e Capitano dell’Arpa di
Noè, l’operazione di salvataggio gratuita che si
propone di ridare voce a tutti gli strumenti musicali dimenticati o in difficoltà! Buona musica a tutti!
Lo ringraziamo per il suo intervento gratuito sui
pianoforti della Scuola Secondaria di Ombriano e
siamo orgogliosi di contribuire a far conoscere la
sua azione meritoria a favore della musica”.Bravo!
Mara Zanotti
CORSO: dieta green
D
opo il successo dello
scorso anno torna il
corso proposto dalla dott.ssa
Elena Piovanelli sulla “dieta
green”. Aperto a un massimo di 26 iscritti il corso vede
come termine ultimo per
l’iscrizione venerdì 27 marzo( per ulteriori info http://
www.dietistapiovanelli.com/
documenti/dietagreen2015.
pdf). Il consumo di alimenti
di origine vegetale, anche nel
contesto di in una dieta onnivora, comporta notevoli
vantaggi per la salute inoltre
ciascuno di noi può fare molto per l’ambiente!
Nel 2007 l’Associazione di
Dietetica Americana ha rivolto un appello agli specialisti:
“incoraggiare pratiche ecologicamente responsabili” nelle
scelte alimentari dei cittadini
e, tra queste, “promuovere il
consumo di proteine da fonti vegetali”. Una dieta fai da
te (che si basa su conoscenze
personali) è spesso sbilanciata, e in questo caso favorisce
nel tempo carenze e/o eccessi alimentari che possono
portare a delle conseguenze
spiacevoli, anche a distanza
di mesi, anni. È giusto quindi
abbinare nel modo corretto i
cibi di origine vegetale solo
così infatti garantiremo al
corpo tutti i nutrienti di cui
ha bisogno per mantenersi in
salute. Accorgimenti in cucina e pianificazione del menù
saranno altri argomenti trattati nel corso, utile per noi,
utile per tutti!
M. Zanotti
L’Asvicom dona una pianola a Borgo S. Pietro
M
Gli studenti delle classi quinte che hanno
seguito la conferenza
così la struttura portante dell’ organismo.
I due relatori si sono poi impegnati a rispondere
alle numerose domande dei ragazzi, che hanno spaziato da quesiti molto pratici “che genere di persone
compra i tuoi quadri?” a domande molto più personali, quale il motivo che lo ha spinto a fare dell’arte
un lavoro. La risposta è stata poetica: “l’ho fatto
per passione, e sentivo che quello sarebbe stato l’unico modo per vivere una vita felice”.
Prendendo spunto da questa dichiarazione, la
conferenza si è chiusa con un invito, un incoraggiamento da parte di Martini nei confronti dei ragazzi:
“Vivete per inseguire i vostri sogni”.
Daniele Perossa
ercoledì prossimo 25 febbraio alle ore
11,30 nei locali della scuola primaria
di Borgo S. Pietro giungerà un nuovo dono:
l’Asvicom Crema, rappresentata del suo Presidente Berlino Tazza e da Fabiano Gerevini,
consegnerà alla scuola, attraverso l’Associazione Borgo San Pietro, una pianola con supporto e custodia, che sarà dedicata alle lezioni
di musica curricolare in classe e alle lezioni di
canto corale, che da quest’anno sono state introdotte come attività extracurricolare offerta
ai bambini. Il corso ha avuto enorme successo, con la partecipazione di più di 100 bambini
divisi in due gruppi, classi prime e seconde e
classi III, IV e V. Il maestro Bolzoni attraverso
l’uso della pianola e dunque con musica suonata dal vivo, guida i bambini a seguire i suoi
segnali, a concentrarsi e ad ascoltare se stessi
e gli altri, per cantare insieme senza supporti
di alcun tipo.
Ciò stimola il lavoro di gruppo, l’attenzione e la concentrazione ma aiuta anche
i bambini a rilassarsi, a esprimersi liberamente e piacevolmente, guidati dalla musica, superando emotività e timidezza.
Asvicom ha dato risalto a questa nuova realtà’, permettendo al coro di esibirsi durante
le manifestazioni organizzate per il Natale. I
bambini, guidati dal maestro Mauro Bolzo-
Il cortile interno delle scuole Primarie
di Borgo San Pietro
ni, hanno dato il meglio di se, dimostrando di
essere diventati in poco tempo un vero grande coro! Con generosità, Asvicom ha voluto
premiarli, donando una pianola che sarà utilizzata da tutti i bimbi delle Primarie di Borgo
San Pietro nelle ore di musica in classe e poi,
anche nelle lezioni del coro. Tutti: Associazione Borgo San Pietro, coro, maestro Bolzoni, alunni di San Pietro e maestre di musica,
ringraziano per questo graditissimo dono. Il
coro, durante la consegna ufficiale della pianola, farà la sua parte stupendovi con la dolcezza
e la maestria delle voci, in un piccolo spettacolo musicale fatto di note suonate e cantate.
33
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
Collegium
Vocale
a Lodi
I
l Coro del Collegium Vocale
di Crema riprende la tradizione del canto sacro all’Incoronata di Lodi a partire da
domani, domenica 22 febbraio,
appuntamento giunto ormai
alla 17ª edizione consecutiva.
La celebrazione delle ore 11.30
sarà accompagnata dalla musica
sacra per eccellenza, il gregoriano
e la polifonia antica e moderna,
in un ambiente di grande suggestione e di alto valore artistico
come il Tempio dell’Incoronata
di Lodi.
Nata da un’idea del prof.
Mons. Giuseppe Cremascoli e
proseguita con Mons. Giuseppe
Cipelli, la tradizione dell’ascolto
della musica sacra è divenuta per
moltissime persone l’occasione
per vivere momenti di preghiera
e di suggestione ormai rari nelle
chiese italiane. Il coro del Collegium Vocale di Crema intende
farsi promotore dell’accorato
appello, sottoscritto anche da un
motu proprio, del papa Benedetto
XVI: “Si è messa da parte la grande musica della Chiesa in nome
della ‘partecipazione attiva’: ma
questa ‘partecipazione’ non può
forse significare anche il percepire con lo spirito, con i sensi? La
Chiesa... Deve ridestare la voce
del Cosmo, glorificando il Creatore e svelando al Cosmo stesso
la sua magnificenza, rendendolo
bello, abitabile, umano”.
L’invito racchiuso in queste
parole è pressante: la bellezza
è segno visibile del Mistero che
nella liturgia si celebra. Il canto
gregoriano e la musica sacra della grande Tradizione promossa
dal Collegium Vocale, diventano l’occasione per chi desidera ritrovare la lex orandi, senza
la quale non può esistere una
fede teologicamente fondata.
Per informazioni: www.collegiumvocale.it. L’appuntamento è
dunque per ogni domenica del periodo di Quaresima, con la Messa
alle ore 11.30, nel Tempio Civico dell’Incoronata di Lodi, per
chi ama ascoltare questa musica
sacra, alternando magari alcune
Messe seguite presso le proprie,
sempre amate, parrocchie.
M. Zanotti
Rete Bibliotecaria Cremonese,
più spese per i Comuni, ma...
di MARA ZANOTTI
S
P
ur in un momento di grandissima difficoltà per gli equilibri dei
bilanci dei Comuni, di quello della Provincia, dei tagli ai trasferimenti delle risorse di Regione e Stato, con l’incertezza normativa sul
futuro delle deleghe all’Area Vasta di competenza regionale, i Sindaci
hanno votato l’aumento, a proprio carico e in questa fase transitoria,
della quota per il mantenimento della Rete Bibliotecaria Cremonese.
Nel corso dell’incontro con i sindaci presso la Provincia, il presidente
Carlo Vezzini ha fatto presente come relativamente al trasferimento
o meno dei fondi regionali derivanti dalle risorse fiscalizzate, la stessa
Regione Lombardia non abbia ancora deliberato nulla; nonostante
permanga questa situazione, salvaguardare la Rete Bibliotecaria cremonese significa garantire un servizio importante per i cittadini e le
comunità, attuando ogni sforzo possibile da parte di tutti per mantenere la qualità ed efficienza che sino ad oggi l’ha contraddistinta.
L’anno 2015 sarà dunque un anno decisivo grazie agli sforzi congiunti di Provincia e Comuni: se la prima si impegna a mantenere in
questa fase di transizione la struttura di coordinamento (personale
compreso), i secondi hanno rivisto l’entità delle loro quote associative per permettere alla Rete di mantenere i servizi essenziali senza
rinunciare del tutto a qualche prospettiva progettuale di più ampio
respiro. Inoltre, se per i Comuni si tratta indubbiamente di un sacrificio (malgrado si parli di quote di non grande rilevanza: 0,75 centesimi per abitante per i Comuni con Biblioteca e 0,60 centesimi per
abitante per i Comuni con il punto prestito libri), si tratta anche di
un primo banco di prova per l’attuazione di servizi di Area Vasta, in
piena sintonia col quadro giuridico e normativo più recente.
Pertanto, il Presidente di RBC, Pierguido Asinari (sindaco del Comune di San Giovanni in Croce), ha esposto la nuova proposta di
bilancio preventivo basata sulla maggiorazione delle quote associative, e ha posto ai voti la proposta, votata dalla maggioranza assoluta degli enti aderenti alla Rete (102 Comuni in totale). Nel corso
della seduta, è stata più volte ribadita l’importanza fondamentale dei
servizi erogati dalla Rete Bibliotecaria Cremonese e l’efficienza del
servizio che si basa anche su MediaLibraryOnLine, una piattaforma
informatica che permette di accedere gratuitamente a musica, film, ebook, quotidiani, audiolibri e molto altro: un vero e proprio network
italiano per il prestito e la condivisione di contenuti digitali attraverso
le biblioteche.
Nella discussione, pur con dei distinguo rispetto alla drammaticità
collegata all’esiguità dei bilanci, i sindaci hanno evidenziato, soprattutto per le piccole comunità, la centralità di un servizio come quello
erogato dalla Rete Bibliotecaria Cremonese che permette di promuovere la cultura attraverso il prestito librario o mettendo a disposizione
con i nuovi media i contenuti in ogni comunità. Ecco, ad esempio, alcuni numeri della Rete Bibliotecaria Cremonese; numero documenti
del catalogo della rete bresciano-cremonese: circa 3.000.000; numero
documenti posseduti dalle biblioteche cremonesi: circa 600.000; numero prestiti effettuati dalle biblioteche di RBC nel 2014: 403.910;
numero utenti di RBC iscritti ai servizi di MediaLibraryOnLine nel
2014: 8.622. Alcuni dei servizi erogati sono stati: prestito interbibliotecario, MediaLibraryOnLine, promozione della lettura, formazione
dei bibliotecari, catalogazione centralizzata, aperture straordinarie in
giorni festivi o in fasce orarie serali e molto altro ancora.
Tuttavia in questo “coro di sì” non si possono non citare alcune incisive discordanze. Riportiamo, ad esempio, il documento sottoscritto dal sindaco Paolo Riccaboni di Spino d’Adda, condiviso anche da
Antonio Grassi sindaco di Casale Cremasco, riporta alcune perplessità su questa spesa caduta ancora una volta sulle spalle dei comuni:
“... L’aumento delle quote di partecipazione per i Comuni del 50%
L’incontro della RBC con i sindaci del territorio svoltosi
giovedì 12 febbraio presso la Sala Consiglio della Provincia
– scrive Riccaboni – mi ha mandato in crisi. Cosa dovrei fare? Uscire
dalla Rete e non aggiungere spese, oppure restare e favorire l’accesso
ai libri aggiungendo nuova spesa senza approfondimento? Oppure
tentare altre strade” Su queste ipotesi il sindaco formula alcune proposte: “Sviluppare iniziative di fund raising e condivisione di buone
pratiche tra bibliotecari e amministratori e cittadini, con, a mero titolo d’esempio e senza pretesa di esaustività: eventuali quote associative e contributi degli aderenti in caso di associazioni culturali;
contributi da privati (singole persone, gruppi di persone, aziende, associazioni, fondazioni); contributi finalizzati a progetti/eventi/prodotti (festival, evento culturale, corsi formativi, libri, ecc.); donazioni
e lasciti testamentari; sponsorizzazioni; entrate derivanti da attività
commerciali e produttive integrative (affitto di spazi, vendita di pubblicazioni, gadget, ristorazione, guardaroba, punti d’accoglienza);
contributi e finanziamenti comunitari; sviluppare iniziative allargate
e sistematiche di sensibizzazione in biblioteca: posizionare in biblioteca un questionario anonimo in cui gli utenti possano esprimersi,
fare tessera socio sostenitore della biblioteca a 5 euro; fare mercatino
del libro usato: si chiede agli utenti di portare i loro libri usati in buone condizioni e li si vende a offerta libera di almeno 2 euro.
Ogni singola proposta non esclude l’altra e si possono valutare incroci diversi tra proposte di aumento entrata e diminuzione di spesa.
La proposta votata invece, meritoria per l’obiettivo perseguito, mi
sembra la vecchia scorciatoia di tappare l’arretramento degli enti superiori, Stato, Regioni, Aree Vaste con risorse dei Comuni e dei cittadini. Insomma io voglio mantenere l’eccellenza di RBC per i miei
cittadini, ma non voglio che paghino per l’ennesima volta cittadini e
Comuni (che sono la stessa cosa), senza aver prima tentato di percorrere ogni altra strada”.
Abbiamo provato a scoprire il clima che c’è tra i bibliotecari, alcuni
pro, altri decisamente contro l’iniziativa. Fabio Maestri, bibliotecario
di Soncino così commenta il progetto messo in atto dal Sistema: “È
indubbio che, a livello generale, sia necessario e doveroso intervenire
e tagliare laddove non ci sono esigenze particolari; le barricate non
servono a nessuno. Ci sono aspetti non necessari sui quali intervenire, come ad esempio le giornate dei bibliotecari o delle lettura... Altri
aspetti invece sono ‘intoccabili’, il prestito interbibliotecario non deve
essere tagliato, anzi, è molto apprezzato e risponde alle reali esigenze
dell’utenza. Inoltre si può pensare a coinvolgere degli sponsor privati
che possano ‘sfruttare’ l’utenza delle biblioteca per promuoversi... c’è
bisogno di idee nuove e di rinnovamento anche a livello di gestione”.
L’operato delle Biblioteche, aggiungiamo, è ormai un intervento sociale, oltre che culturale, cui non rinunciare ne ridimensionare, piuttosto ‘ottimizzare’.
Il 2015 è il quinto centenario della
nascita di Santa Teresa D’Avila (28
marzo 1515 - 15 ottobre 1582), la
grande mistica spagnola, riformatrice dell’ordine carmelitano sulla scia
del Concilio di Trento, coadiuvata
da san Giovanni della Croce.
AFFRETTATEVI: ULTIMI GIORNI PER ISCRIVERVI
La diocesi di Crema intende onorare la Santa spagnola con un
PELLEGRINAGGIO che si terrà da lunedì 13 aprile a venerdì 17 aprile.
COSTO, TUTTO COMPRESO: € 950,00.
IN COLLABORAZIONE CON SPORTING B&B TRAVEL SERVICE
ono finalmente iniziati i lavori
che dovranno portare a breve
all’ampliamento del Polo Museale
presso la Cittadella della Cultura
ubicata nel complesso del Sant’Agostino. L’obiettivo è la valorizzazione di una delle tradizioni più
antiche della nostra città che ha
portato il nome di Crema nel mondo: l’arte organaria.
“Nel complesso il Sant’Agostino si prepara a ospitare un nuovo
nucleo di attrazione di notevole
rilevanza, che si aggiunge ad altre
componenti di richiamo che la città già esprime – spiega l’assessore
Paola Vailati che da anni lavora
allo sviluppo e al successo della
Cittadella della Cultura –. Nello
specifico il nuovo Museo sarà creato all’interno degli ex-magazzini
comunali siti nell’area: attraverso
questo intervento possiamo recuperare, restaurare e consegnare alla
comunità locale spazi attualmente
utilizzati solo come depositi”.
Già previsto nel piano delle opere pubbliche, e in parte finanziato
dalla Fondazione Cariplo per 110
mila euro, il nuovo museo si aggiunge alle mostre permanenti e
temporanee (ricordiamo la recente personale dedicata a Carlo Baj
che si è conclusa con un enorme
successo) e all’attività scientifica
che hanno sede al Sant’Agostino.
“I sopralluoghi compiuti nei mesi
scorsi – spiega l’assessore al Turismo Matteo Piloni – ci hanno permesso di censire e identificare con
attenzione oggetti e reperti del patrimonio economale depositati qui
da tempo ma non attinenti al nuovo indirizzo che stiamo dando a
questi spazi. Ogni cosa è stata diligentemente trasferita in altre sedi,
tra cui il magazzino di via Mulini”. Il nuovo museo si propone di
portare alla conoscenza e alla fruizione del pubblico quegli strumenti preziosi che sono il frutto della
sapienza costruttiva, del gusto e
della tradizione della grande arte
organaria attiva in Crema e nel
cremasco dalla sua origine ai giorni nostri. “Il conto alla rovescia per
Expo Milano 2015 è cominciato
– conclude Piloni – e Crema sarà
pronta anche con questa offerta
turistico-culturale di qualità e nel
rispetto della nostra tradizione”.
LABORATORIO
MULTIMARCA
SPECIALIZZATO
PELLEGRINAGGIO AD AVILA
NEL V CENTENARIO
DELLA NASCITA DI S. TERESA
13 - 17
APRILE 2015
Al via Museo
dell’arte
organaria
DISPONIAMO DI UN
MODERNISSIMO
LABORATORIO
ATTREZZATO IN GRADO
DI GESTIRE TUTTE
LE PROBLEMATICHE
DEL TUO COMPUTER
CON ONESTÀ
E TRASPARENZA
www.mbstore.it
per la
riparazione
del tuo
notebook
o PC
CREMA - VIA CATERINA DEGLI UBERTI, 13
(nel cortile dietro il ristorante “El Dorado”, zona Basilica) Tel. 0373 85477 Fax 0373 630506
34 Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione
sabato
21
domenica 22 lunedì 23 martedì 24 mercoledì 25 giovedì 26 venerdì 27
TV
TG1 ore 7-9-13.30-17-20-0.30
8.25 Unomattina in famiglia. Conten
10.30 Buongiorno benessere. Rb
11.05 Linea Verde Orizzonti. Rb
12.00 Sabato con "La prova del cuoco"
14.30 Linea Bianca. Rb
16.05 Legami. Telenvela
17.15 A sua immagine. Rubrica
18.50 L'eredità. Gioco
20.35 Affari tuoi. Speciale
21.15 Notti sul ghiaccio - Show
0.30 S'è fatta notte
1.30 Milleeunlibro. Scrittori in Tv
TG1 ore 7-8-9-13.30-16.30-20 e nella notte TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-0.50
6.30 Unomattina in famiglia. Conten
6.45 Unomattina. Contenitore
9.45 Dreams road 2014. Nord Europa: 10.00 Unomattina storie vere. Rb
Svezia. Reportage con V. Cagnoni 11.10 A conti fatti. Rb
10.30 A sua immagine. Rb religiosa
12.00 La prova del cuoco. Rb
12.00 S. Messa. Indiretta da S. Pietro 14.05 Dolci dopo il Tiggì. Rb
12.20 Linea Verde. Rb
14.40 Torto o ragione? Il verdetto finale Talk.
14.00 L'Arena. Talk show
16.00 La vita in diretta. Contenitore
16.35 Domenica in
18.50 L'eredità. Gioco
20.35 Affari tuoi. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.30 Braccialetti rossi 2. Serie Tv
21.15 Sfida al cielo- La narcotici 2. Film.
23.30 Speciale Tg1. Settimanale
23.25 Porta a porta. Talk show
01.00 Applausi. Teatro e arte
1.35 Sottovoce. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45 TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45
6.45 Unomattina. Contenitore
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.00 Unomattina storie vere. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.05 Dolci dopo il Tiggì. Rb
14.05 Dolci dopo il Tiggì. Rb
14.40 Torto o ragione? Talk show
14.40 Torto o ragione?. Talk show
16.00 La vita in diretta. Contenitore
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21,15 Sfida al cielo- La narcotici 2. Film 21,15 Il matrimonio che vorrei. Film comm
23.25 Porta a porta. Rb
23,15 Porta a porta. Talk show
2.35 Testimoni e protatonisti
1.25 Sottovoce. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-1.00
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.05 Dolci dopo il Tiggì. Rb
14.40 Torto o ragione?. Talk show
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21,15 Un passo dal cielo 3. Film
1.40 Sottovoce. Rb
2.10 Testimoni del tempo. Rb. cultura
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.55
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.05 Dolci dopo il Tiggì. Rb
14.40 Torto o ragione? Talk show
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21,15 Forte forte forte. Talent show
2.15 Sottovoce. Rb
2.30 Rewind. Visioni private. Rb. cultura
TG2 ore 13-18-20.30-23.30
10.00 Documentario
10.45 Cronache animali. Rb
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten
13.25 Dribbling. Rb sportiva
14.00 Detto fatto sabato. Contenitore
15.40 Squadra speciale colonia. Tel
17.10 Sereno variabile. Rb
18.50 Sea Patrol. Tel
19.35 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.05 Castle. Tel
21.50 Elementary. Tel
23.00 Sabato sprint. Rb sportiva
TG2 ore 13-17.05-20.30-1.00
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.10
8.05 Delitti in paradiso. Tel
8.30 Il tocco di un angelo. Tel
10.00 Lo squalo Leuca e lo squalo Toro. Doc 10.00 Tg2 Insieme. Rb
10.45 Cronache animali. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten 13.50 Medicina 33. Rb
13.45 Quelli che aspettano. Talk show 14.00 Detto fatto. Contenitore
15.30 Quelli che il calcio. Talk show
16.15 Ghost Whisperer. Tel
17.10 Stadio sprint. Rb sportiva
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.10 90° minuto. Rb sportiva
18.50 Blue Bloods. Tel
19.35 Squadra Speciale Cobra 11. Tel 21.00 Lol :.) Sketch comici
21.00 NCIS. Tel
21.10 Boss in incognito. Reality show
21.45 NCIS–Los Angeles. Tel
22.55 Blue Bloods. Tel
22.40 La domenica sportiva. Rb
23.40 Codice Hangar. Rb
TG2 ore 13-18-15-20.30-23.25
8.30 Il tocco di un angelo. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Ghost Whisperer. Tel
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.50 Blue Bloods. Tel
19.40 NCIS. Tel
21.00 Lol :.) Sketch comici
21.10 Una famiglia all'improvviso. Film
23.10 Blus bloods. Film
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.05
8.30 Il tocco di un angelo. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Ghost Whisperer. Tel
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.50 Blue Bloods. Telefilm
19.40 NCIS. Tel
21.00 Lol :.) Sketch comici
21.10 The voice of Italy. Talent show
23.50 Emozioni. Hit Parade anni '80
TG2 ore 13-18.15-20.30-0.10
8.30 Il tocco di un angelo. Tel
10.00 Rubriche varie
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Ghost whisperer. Tel
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.50 Blue Bloods. Tel
19.40 NCIS. Tel
21.00 Lol :.) Sketch comici
21.10 Virus. Talk show
0.05 Obiettivo pianeta. Doc
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.25
8.30 Il tocco di un angelo. Tel
10.00 Rubriche varie
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Tg2 Sì Viaggiare. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Ghost whisperer. Tel
17.00 Cold Case- Delitti irrisolti. Tel.
18.50 Blue Bloods. Tel
19.40 NCIS. Tel
21.00 Lol :.) Sketch comici
21.10 Rex. Tel
22.55 The good wife. Film
TG3 (+TG Regione) ore 12-14-19-23.35
7.15 Ai confini dell'Arizona. Tel
8.05 Ai confini della realtà. Tel
8.40 002 operazione luna. Film
10.10 Doc Martin. Tel
11.00 Rubriche varie
12.55 Ambiente Italia. Attualità
14.55 Tv Talk. Talk show
16.30 Presa Diretta. Inchieste (R)
18.05 Per un pugno di libri. Tel
20.10 Che fuori tempo che fa. Talk
22.00 Gomorra. Film drammatico
0.10 Stelle nere.
TG3-TG Regione ore 12-14-19-23.35-0.50 TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
7,05 Il delitto di Giovanni Episcopo. Film 8.00 Agorà. Rb
8,40 Caccia al marito. Film
10.15 Mi manda Raitre. Rb
11,30 Tgr regioneuropa. Rb
11.00 Elisir / Fuori Tg. Rb
12,25 Tgr Mediterraneo. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13,05 I grandi protagonisti.
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra 2. Telenovela
Mondaini-Vianello.
14.30 In 1/2 ora. Rb
15.55 Aspettando "Geo". Rb
15.05 Kilimangiaro–Il borgo dei borghi 16.40 Geo. Rb
15.45 Kilimangiaro–Ci divertiremo. Rb 20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.10 Che tempo che fa. Talk show
20.35 Un posto al sole. Soap
21.45 Presa Diretta. Sblocca Italia
21.05 Ulisse–Il piacere della scoperta
23.45 Gazebo. Show
23.10 Gazebo. Show
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Rb
11.00 Elisir. Rubrica
12.25 Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
14.50 Tgr Leonardo. Rb
15.55 Aspettando "Geo". Rb
16.40 Geo. Rb
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Ballarò. Talk show
1.15 Rai Cultura presenta: Gap. Storie...
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.15 Mi manda Raitre. Rb
11.00 Elisir / Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra 2. Telenovela
15.55 Aspettando "Geo". Rb
16.40 Geo. Rb
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Chi l'ha visto?. Inchieste
24.00 Linea Notte. Attualità
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.15 Mi manda Raitre. Rb
11.00 Elisir / Fuori Tg. Rb.
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra 2. Telenovela
15.55 Aspettando "Geo". Rb
16.40 Geo. Rb
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Mr. & Mrs. Smith. Film
23.10 I grandi protagonisti. Lucio Dalla
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.15 Mi manda Raitre. Rb
11.00 Elisir / Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
15.15 Terra nostra 2. Telenovela
16.00 Aspettando "Geo". Rb
16.40 Geo. Rb
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Ronin. Film thriller
23.15 Sfide "Le 7 meraviglile di Del Piero"
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 In forma–Dimensione benessere. Rb 8.50 Le frontiere dello spirito.
10.10 Superpartes. Informazione politica
Rb religiosa
10.50 Supercinema. Rb
10.10 Mondo sommerso. Docum
11.00 Forum. Rb
11.10 Le storie di "Melaverde". Rb
13.40 Beautiful. Soap
12.00 Melaverde. Rb
14.10 Amici. Talent show
13.40 L'arca di Noè. Rb
16.00 Il segreto. Telenovela
14.00 Domenica Live. Contenitore
16.30 Verissimo. Talk show
18.45 Avanti un altro!. Gioco
18.45 Avanti un altro! Gioco
20.40 Paperissima sprint. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Il segreto. Telenovela
21.10 C'è posta per te. Film
23.50 X-Style Collage. Rotocalco
1.00 Striscia la notizia.
1.40 Paperissima sprint. Show
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
6.00 Prima Pagina. Informazione
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautuful. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.20 Il segreto. Telenovela
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.45 Avanti un altro! Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 L'isola dei famosi. Reality show
0.30 X-Style Collage. Rb
2.20 Striscia la notizia. (R)
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautuful. Soap
13.40 Beautuful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.10 L'Isola dei famosi. Reality
16.20 Il segreto. Telenovela
16.10 L'isola dei famosi. Reality
16.20 Il segreto. Telenovela
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore 16.20 Il segreto. Telenovela
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore 18.45 Avanti un altro! Gioco
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.45 Avanti un altro! Gioco
18.45 Avanti un altro! Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Solo per amore. Serie Tv
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Lo show dei record
23.15 Matrix. Talk show
21.05 Calcio: Feyenoord-Roma.
23.50 Champions League. Speciale
1.40 Striscia la notizia. (R)
23.00 Europa league. Speciale
1.10 Striscia la notizia. (R)
2.10 Ciak speciale. Rb
1.10 Supercinema. Magazine
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.20 Il segreto. Telenovela
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.45 Avanti un altro! Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Il bosco. Prima Tv
23.15 Grand hotel Chiambretti. Show
1.40 Striscia la notizia. (R)
2.10 Uomini e donne. Talk
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.10 Cartoni animati
11.00 Scooby-Doo. Il mistero ha inizio
Commedia
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.55 L'Isola dei famosi. Real
14.10 Batman. Film
16.45 Mamma ho allagato la casa. Film
18.05 Tom & Jerry. Cartoni animati
19.10 Scooby-Doo 2: Mostri scatenati.
21.10 Shrek. Film animazione
23.45 Pugilato. Italia-Venezuela
1.30 Motociclismo. Camp. mondiale
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.30 Cartoni animati
6.45 Cartoni animati
10.20 Il segreto del mio successo. Com. 8.30 Una mamma per amica. Tel
13.00 Sport Mediaset XXL. Rb
10.30 Everwood. Tel
13.55 L'isola dei famosi- Reality.
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
14.10 Motociclismo. Campionato mond. 14.10 Cartoni animati
16.05 Skyrunners. Film Tv
15.00 Arrow. Tel
19.00 Transporter: the series. Film
15.50 The vampire diaries. Tel
19.55 L'isola dei famosi. Reality
16.40 Dr House–Medical Division. Tel
21.25 Wild oltrenatura. Doc
19.00 Chicago Fire. Tel
23,55 Infested: via da questa casa. Doc 20.30 CSI Miami. Tel
0.55 Sport Mediaset. Rb
21.10 Giustizia privata. Film dramm.
1.35 Sotto falso nome. Film dramm. 23.20 Tiki Taka–Il calcio è il nostro gioco
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
6.45 Cartoni animati
8.30 Una mamma per amica. Tel
10.30 Everwood. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
14.10 Cartoni animati
15.00 Arrow. Tel
15.50 The vampire diaries. Tel
16.40 Dr House–Medical Division. Tel
19.00 Chicago Fire. Tel
21.10 The Flash. Tel
22.00 Arrow. Tel
23.00 Almost Human. Tel
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
6.55 Cartoni animati
6.45 Cartoni animati
8.30 Una mamma per amica. Tel
8.30 Una mamma per amica. Tel
10.30 Everwood. Tel
10.30 Everwood. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
14.10 Cartoni animati
14.10 Cartoni animati
15.00 Arrow. Tel
15.00 Arrow. Tel
15.50 The vampire diaries. Tel
15.50 The vampire diaries. Tel
16.40 Dr House–Medical Division. Tel
16.40 Dr House–Medical Division. Tel
19.00 Chicago Fire. Tel
19.00 Chicago Fire. Tel
20.30 Calcio: Bayer Leverkusen-Atletico 21.10 Le Iene show.
Madrid Champions League.
0.40 Fronte del palco. Fedez
23.35 Cobra. Film poliziesco
1.50 Sport Mediaset. Notiziario sportivo
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
6.45 Cartoni animati
8.30 Una mamma per amica. Tel
10.30 Everwood. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
14.10 Cartoni animati
15.00 Arrow. Tel
15.50 The vampire diaries. Tel
16.40 Dr House–Medical Division. Tel
19.00 Chicago Fire. Tel
20.30 CSI Miami. Tel
21.10 Colorado. Show
24.00 Cartoni animti vari.
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
7.20 Torna a Settembre. Film
9.45 Donnavventura. Reportage
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Nessuno mi può giudicare. Talk
16.10 Ieri e oggi in Tv. Varietà
16.50 Poirot: Assassinio sull'Orient Express
19.35 The mentalist. Tel
21.30 Joe kidd. Film
23.15 Quel treno per Yuma - Film
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.30 Magnifica Italia. Doc
9.00 Terra! Inchieste
10.00 S. Messa. Poggioreale (Napoli)
10.50 Le storie di "Viaggio a...". Docum
12.00 Walker Texas Ranger. Tel
13.55 Donnavventura. Reportage
14.45 Ieri e oggi in Tv. Varietà
15.55 Rita da Cascia. Film biografico
19.35 The mentalist. Tel
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Lo chiamavano Bulldozer. Film com
23.35 Due nel mirino. Film avventura
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.05 Cuore ribelle / Carabinieri
10.35 Sai cosa mangi? / Ricette all'italiana
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 Zorro. Film
17.00 Colombo: scandali a Hollywood. Tel
19.35 Tempesta d'amore. Soap
20.10 Centovetrine. Soap
20.45 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Quinta colonna. Talk show
23.55 Terra!. Rb di approfondimento
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.05 Cuore ribelle
10.35 Sai cosa mangi? / Ricette all'italiana
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 Zorro. Film
19.35 Tempesta d'amore. Soap
20.10 Centovetrine. Soap
20.45 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Tra le nuvole. Film comm.
23.40 Mystic river. Film dramm.
2.20 Modamania. Rb
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
8.05 Cuore ribelle / Carabinieri
10.35 Sai cosa mangi? / Ricette all'italiana
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.50 Bomber . Film comico
19.35 Tempesta d'amore. Soap
20.10 Centovetrine. Soap
20.45 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Trappola in alto mare. Film avv.
23.20 La nona porta. Film dramm.
2.35 Stavisky il grande truffatore. Film
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.05 Cuore ribelle / Carabinieri
10.35 Sai cosa mangi? / Ricette all'italiana
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 Zorro. Telefilm
17.00 Walker Texas Ranger. Film avv
19.35 Tempesta d'amore / Centovetrine
20.45 Tempesta d'amore. Soap
21.15 The resident. Film thriller
23.05 Major crimes. Film
1.30 Ieri e oggi in Tv. Varietà musicale
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.05 Cuore ribelle / Carabinieri
10.35 Sai cosa mangi?. Rb
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Ieri e oggi in Tv. Varietà
16.00 Il grande sentiero. Film western
19.35 Tempesta d'amore. Soap
20.10 Centovetrine. Soap
20.45 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Quarto grado. Inchieste
0.15 Il colore della notte. Film
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.50 Revolution. Talk show
17.30 Sulla strada
Il Vangelo
18.00 Santo Rosario
19.00 Sport 2000. Rb
19.30 Sulla strada
Il Vangelo
20.00 Santo Rosario
20.30 Soul. Rb
21.00 Nero Wolf. Tel
22.30 La compagnia del libro
23.00 Il mondo insieme.
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
14.25 Il mondo insieme
14.50 La coroncina della Divina
Misericordia
15.10 Il mondo insieme
18.00 Santo Rosario
18.30 Recita dell'Angelus
19.00 Il post. Rubrica
19.30 Borghi d'Italia. Docum
20.30 Soul. Rb
21.05 Sansone e Dalila. Miniserie
con D. Hopper
24.00 S. Rosario. Da Pompei
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.00 La coroncina della Divina
Misericordia
15.20 Siamo noi. Contenitore
17.30 Diario di Papa Francesco
18.00 Santo Rosario
19.00 Sport 2000. Notiziario
19.30 Borghi d'Italia. Docum
20.30 Tg. Tg a confronto.
21.05 La classe. Reality show
22.50 Retroscena. Rb (R)
23.20 Siamo noi.
Contenitore
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.05 La coroncina della Divina
Misericordia
15.20 Siamo noi. Contenitore
17.30 Diario di Papa Francesco
18.00 Santo Rosario
19.00 Attenti al lupo. Rb
19.30 La classe. Reality show
21.05 Ci troviamo in galleria. Film con
Nilla Pizzi, Sophia Loren
22.40 Retroscena. Rb (R)
23.10 Siamo noi
Contenitore
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.05 La coroncina della Divina
Misericordia
15.20 Siamo noi. Contenitore
17.30 Diario di Papa Francesco
18.00 Santo Rosario
19.00 Attenti al lupo. Rb
19.30 La classe. Reality show
21.05 Raccontami. Serie Tv
con Massimo Ghini
23.00 Effetto notte. (R)
23.30 Siamo noi
Contenitore
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
17.30 Diario di Papa Francesco
15.05 La Coroncina della Divina
18.00 Santo Rosario
Misericordia
19.00 Attenti al lupo. Rb
15.20 Siamo noi. Contenitore
19.30 La classe. Reality show
17.30 Diario di Papa Francesco
20.30 Tg a confronto. Rb
18.00 Santo Rosario
21.05 L'uomo dai calzoni corti.
19.00 Attenti al lupo. Rb
Film con Eduardo De Filippo
19.30 La classe. Reality show
ed E. Nevola
20.30 Tg a confronto. Rb
22.40 La compagnia del libro.
21.05 Revolution. Talk show con
Rubrica
Arianna Ciampoli
23.05 Il post. Rubrica
22.50 Effetto notte. Rb
23.35 Siamo noi. Contenitore
23.15 Siamo noi. Contenitore
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
7.15 Occasioni da shopping
7.30 Rassegna stampa
8.00 La chiesa nella città. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 Ma che bontà. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.30 Agrisapori. Rb
19.00 Transport. Rb
19.30 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Vie verdi. Rb
24.00 Occasioni da shopping
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
6.00 Musica e spettacolo. Musica e
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.30 Rassegna stampa
8.00 Santa Messa. In diretta
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.30 Rassegna stampa
8.00 Santa Messa
8.30 Shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 La strada per Avonlea. Tel
14.00 Shopping
18.30 Mondo crociera
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.45 Il conte Tacchia. Film comm.
con Enrico Montesano
23.00 Festival Show
24.00 Shopping
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.30 Rassegna stampa
8.00 Santa Messa. In diretta
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.30 Rassegna stampa
8.00 Santa Messa. In diretta
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.30 Rassegna stampa
8.00 Santa Messa. In diretta
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 La strada per Avonlea. Tel
14.00 Occasioni da shopping
18.30 CISL. Speciale
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Ski Magazine
24.00 Occasioni da shopping
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 Vie verdi. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.30 La chiesa nella città. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Griglia di partenza. Rb sportiva
23.00 La strada per Avonlea. Tel
24.00 Occasioni da shopping
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 La strada per Avonlea. Tel
14.00 Occasioni da shopping
18.30 Ski magazine
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
23.00 La strada per Avonlea. Tel
24.00 Occasioni da shopping
ballo con le migliori orchestre
6.15 Borghi d'Italia. Docum
6.45 Occasioni da shopping
12.30 Novastadio. Rb sportiva
17.30 Occasioni da shopping
18.00 91° minuto. Rb sportiva
19.30 Novastadio. Rb sportiva con
aggiornamenti in diretta
23.00 Salute e sanità. Rb
23.30 La pesca. Rb
24.00 Occasioni da shopping
dal Duomo di Milano
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 La strada per Avonlea. Tel
14.00 Occasioni da shopping
18.30 CISL. Speciale
19.45 Novastadio sprint. Rb sp.
23.00 La strada per Avonlea. Tel
24.00 Occasioni da shopping
1.30 Programmi non stop
dal Duomo di Milano
dal Duomo di Milano
dal Duomo di Milano
V
Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche
EducAzione
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
SANITARIA
CREMA
a cura dei Medici dell’Ospedale Maggiore di Crema
LA PERDITA INVOLONTARIA DI URINE
Tosse cronica e incontinenza
dott. STEFANO AIOLFI *
L'
incontinenza urinaria (IU) è una perdita involontaria di urine che può comparire in seguito a uno
sforzo, a colpi di tosse o a starnuti e che può essere
accompagnata o preceduta da una sensazione di urgenza, cioè un improvviso bisogno di urinare. Si tratta
di una condizione frequente che interessa donne e uomini di ogni età. Si manifesta più comunemente nei
pazienti con malattie respiratorie croniche come bronchiettasie, asma o broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) a causa della tosse, che in questi malati è
sintomo costante.
Esiste un sistema anatomico che di solito controlla
l’IU? Esiste ed è il pavimento pelvico, che è costituito
da legamenti e muscoli che formano una fascia interna
alla base dell’addome. I muscoli del pavimento pelvico si estendono dal coccige (posteriormente), all'osso
pubico (anteriormente) e sostengono vescica, utero e
retto, controllandone aperture e chiusure. Esercitano
inoltre un importante ruolo sulla soddisfazione sessuale. L'uretra, che è il condotto che collega la vescica con
l'esterno, attraversa questo pavimento i cui muscoli,
contraendosi o rilasciandosi, intervengono per ‘chiuderla’ o ‘aprirla’ al flusso di urina.
Come fa la tosse a produrre questo inconveniente?
Nell'atto del tossire, i muscoli dell'addome della parete addominale si contraggono con forza e aumentano
la pressione sulla vescica e gli altri organi pelvici. Nei
sani, i muscoli del pavimento pelvico rispondono in
modo automatico contraendosi e prevenendo così perdite dagli sfinteri urinario e/o rettale. Nei pazienti con
tosse cronica si ritiene che il persistere della tosse possa
indebolire i muscoli pelvici, che non riuscendo più a
contrarsi con efficacia, causano l'incontinenza.
Che fare allora? Molte persone sono imbarazzate
a parlare della loro incontinenza con il medico e si
lamentano solo della tosse. Appena si notano perdite
ripetute di urina bisogna subito affrontare l'argomento
perché se questo fastidio non è ben gestito, può peggiorare. Si possono allenare i muscoli del pavimento pelvico con esercizi specifici, eliminando e/o riducendo
l'intensità delle perdite sfinteriche dovute alla tosse. Il
trattamento iniziale dell'IU può avvenire con l’allenamento dei muscoli pelvici, la stimolazione neuromuscolare (con l'uso di un basso livello di corrente elettrica), il biofeedback (utilizzando dispositivi di misura
della forza dei muscoli in corso di allenamento), l'uso
di coni intravaginali (sono piccoli pesi) o di dispositivi
elevatori, oltre che con modifiche dello stile di vita.
Si può eliminare la tosse che causa incontinenza
urinaria? NO! Perché è essenziale mantenere le vie aeree deterse dal catarro per evitare infezioni più gravi,
fino alla polmonite. L'incontinenza urinaria non può
essere una limitazione all'igiene delle vie aeree. Il fisioterapista respiratorio può consigliare la migliore
tecnica di detersione dei bronchi e come controllare la
tosse, così da poter ridurre o prevenire le perdite urinarie. Una volta garantito il drenaggio del catarro, per
agire direttamente sui muscoli pelvici, si può ricorrere
a una tecnica che in inglese si chiama ‘knack’. Consiste
nella contrazione rapida e mantenuta dei muscoli del
pavimento pelvico (che viene sollevato verso l'alto) da
adottare subito prima di tossire, inspirare o starnutire.
Questa tecnica va eseguita correttamente ‘sollevando’ i
muscoli interni e non ‘spingendoli’ verso il basso.
Se, però, l'incontinenza urinaria persistesse, ci si dovrà rivolgere a un urologo per una revisione della situazione clinica della sfera di sua competenza.
* Direttore dell'Unità operativa di Pneumologia
Un punto di riferimento
PER IL TUO BENESSERE
dalla natura prodotti per
AFFRONTARE IL CAMBIO DI STAGIONE
VIA KENNEDY 26/B • TEL. 0373 256059 - CREMA
[email protected] - www.farmaciacontenegri.it
ORARIO:
Città Solidale
8.30-12.30 E 15.00-19.00. SABATO 8.30 - 12.30 E 15.00-19.00
GAS ED ENERGIA ELETTRICA
Mercato Tutelato da difendere
L
e 16 Associazioni dei Consumatori hanno
appreso che il Governo ha intenzione di presentare una Legge sulla Concorrenza che prevedrebbe l’abolizione del Mercato Tutelato: entro
il 30 giugno 2015 per il settore gas e le piccole e
medie imprese ed entro il 30 giugno 2016 per i
consumatori domestici del settore elettrico.
ACU, Adiconsum, ADOC, Adusbef, Assoconsum, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Codacons, CODICI,
Confconsumatori, CTCU Bolzano, Federconsumatori, Movimento Consumatori, Lega Consumatori e Unione Nazionale Consumatori,
denunciano con forza il rischio che il principale
effetto di questa misura sarà quello di aggiustare
i conti delle aziende energetiche a spese dei consumatori domestici e delle piccolissime imprese.
Il superamento del Mercato Tutelato, infatti,
eliminerebbe sia il meccanismo dei prezzi di riferimento fissati dall’Autorità per i consumatori
domestici, che impedisce comportamenti collusivi fra gli operatori, sia l’azione dell’Acquirente
Unico. La fine del ruolo dell’Acquirente Unico
che, per suo tramite, consente la partecipazione
al mercato all’ingrosso anche dei clienti domestici del Mercato Tutelato, e che fino ad oggi ha
comprato a prezzi concorrenziali assicurando
una efficace tutela di prezzo ai piccoli clienti
elettrici, determinerebbe quindi un significativo
passo indietro dal punto di vista della concorrenza, con la facile previsione che la prima conseguenza sarà un aumento dei prezzi dell’elettricità per i clienti domestici.
Inoltre, le famiglie dovrebbero a quel punto
scegliersi un nuovo contratto di fornitura sul
Mercato Libero. È facile prevedere che soltanto una piccola parte dei clienti domestici sceglierebbe un altro operatore rispetto a quello
che sinora le ha servite nel Mercato Tutelato.
La stragrande maggioranza dei consumatori
semplicemente rimarrà con il suo fornitore di
sempre, ovvero quello collegato alla Società di
Distribuzione. E saranno soprattutto i consumatori vulnerabili quelli più esposti, perché poco
mobili e meno capaci di valutare tutte le clauso-
le di un contratto sul Mercato Libero. Non v’è
dubbio che saranno proprio questi che pagheranno il conto più caro: troppo grande è la loro
disparità di potere contrattuale, non compensabile dal semplice monitoraggio di tali prezzi da
parte dell’Autorità per l’energia e/o da quella
per la concorrenza per un periodo di tempo limitato.
L’abolizione del Mercato Tutelato sarebbe un
paradosso, considerando che da anni denunciamo all’Autorità per l’Energia, al Governo e al
Parlamento come il mercato elettrico sia ancora
costellato di pratiche commerciali scorrette e caratterizzato da scarsa trasparenza nelle offerte,
che spesso maschera di reali vantaggi economici con effetti contrari alle aspettative dei consumatori, come emerge dall’ultima relazione
dell’AEEGSI.
Dall’ultima relazione dell’AEEGSI e dal
rapporto di questi giorni, infatti, emerge che le
famiglie passate al Mercato Libero hanno sottoscritto mediamente contratti più onerosi rispetto
al mercato di maggior tutela, del +16,7% nel settore dell’energia elettrica (+42,5 euro annui per
il consumo di una famiglia media) e del +7,9%
nel settore del gas (+68,2 euro annui), per una
maggior spesa complessiva di 121 euro annui.
Inoltre molti utenti che sono passati al Mercato Libero l’hanno fatto con poca consapevolezza, spesso perché spinti dalle pratiche aggressive adottate dalle compagnie. Lo dimostra
l’aumento esponenziale dei reclami relativi alle
pratiche commerciali scorrette avvenuto negli
ultimi anni, che incidono per il 18% sul totale
dei 500 mila reclami scritti pervenuti alle aziende nel 2013: il 70% del totale riguarda proprio
il Mercato Libero, per cause spesso legate alla
fatturazione elettrica.
Non si può tacere, infine, che la prevedibile
crescita dei prezzi fin qui argomentata, con trasferimento di ricchezza dal consumatore finale
domestico alle Imprese, si aggiungerebbe a una
serie di gravami che già hanno trasformato la
bolletta dei cittadini italiani in un bancomat per
lo Stato.
35
36
La Cultura
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
TEATRO SAN DOMENICO
Ponchielli:
Afterhours
I vicini, la gran voglia
di “andare oltre”
G
MA IL LAVORO DI PARAVIDINO NON RIESCE A
RIEMPIRE LA SALA. VENERDÌ 27 SAKURA BLUES
C
’è una porta, nella pièce teatrale presentata lunedì sera
presso il teatro San Domenico di
Crema, che deve rimanere chiusa,
unica concessione per “andare”
oltre è lo spioncino da cui Lui,
protagonista senza nome, osserva
i nuovi vicini dell’appartamento accanto. Lui, interpretato da
Fausto Paravidino, autore e regista de I vicini, opera dai risvolti
inquietanti e non banali, è l’uomo
eterno adolescente, che forse non
lavora, vive in pigiama e non esce
mai di casa. Al suo fianco Greta
(Iris Fusetti), donna impegnata,
che esce da quella porta ed è incuriosita dai vicini, vuole familiarizzare con loro mentre ha paura
di una vecchia che vede di notte,
forse un sogno, forse il fantasma
della precedente inquilina.
Ad aprire la porta ai nuovi arrivati sarà proprio Lui che farà
entrare Chiara (Sara Putignano),
giovane donna spigliata e seducente, che con il marito (Davide
Lorino), anch’egli senza nome,
spesso in mutande o vestaglia, archetipo del bullo, violento e fragile, si comporterà in modo insolito.
Ora la porta è aperta e da lì entreranno e usciranno i protagonisti, si incontreranno e si scontreranno, toccando gli opposti limiti
della violenza e della seduzione. Il
marito di Greta, prima indolente e
pauroso, diverrà “tonico”, perfino
desideroso di “fare un giro in bicicletta” e affronterà il vicino “buttandolo” fuori da quella porta.
Anche Greta cambierà, si scoprirà
più fragile e insicura ossessionata,
come Chiara, dal fantasma della
vecchia (Monica Samassa). Paravidino, giocando magistralmente
con i piani della rappresentazione, assegna alla vecchia il ruolo
della narrazione in cui rievoca la
partenza del marito per la guerra
e la storia del loro amore. Anche
il fantasma racconta di paure e di
una porta non più aperta perché
“la guerra non è gentile”.
Un lavoro, quello messo in scena da Paravidino che gioca con
elementi di suspense e di pericolo, che affronta la paura dell’altro,
dell’ignoto, che pone delle domande le cui risposte, non sempre
facili a trovarsi, possono turbare i
fragili equilibri, “Sono diventato
pazzo?” chiede Lui. La piece si
conclude con un’armonia ritrovata ma con la porta che si richiude.
Prossimo appuntamento, presso il
teatro San Domenico, martedì 27
febbraio con la danza di Sakura
Blues, una Prima Nazionale ideata e curata da Marisa Ragazzo
su coreografie della stessa Marisa
Ragazzo e Omid Ighani.
SAKURA BLUES
Sakura Blues è il terzo e ultimo
spettacolo di una trilogia che nasce
come tributo innamorato alla cultura giapponese. Un innamoramento
artistico dell’incantato mondo del
Sopra un momento dello
spettacolo “I vicini” di e con
Fausto Paravidino, a lato
un’immagine di “Sakura Blues”
in calendario per il 27 febbraio
cinema e dell’animazione che con
Kurosawa e Miyazaki entrano negli occhi e nei sensi di chi li guarda.
Della letteratura contemporanea
che Murakami, visionario e poetico, porge come un viaggio. Delle
grandi contraddizioni, quietamente conviventi, dei mood metropolitani di estrema avanguardia e delle
tradizioni, minimali e stupefacenti.
Con un linguaggio artistico innovativo e singolare, pensato e
vissuto come un anime, la nuova
produzione dei DaCru è un viaggio innamorato, dolente, ironico
e liquido nell’anima segreta delle
donne, profumate e lievi come fiocchi di neve. Su una scena candida,
tinta del giallo di giugno, si alternano ricordi e pensieri, progetti e
desideri di una donna bambina e
SIFASERA 14-15
Mnai’s in Around, il primo spettacolo Archeologia,
binomio
teatrale raccontato dall’hip-hop
P
arte mercoledì 18 marzo alle ore 21 presso
il Teatro del Viale Sala GPII di Castelleone
il tour italiano di Around, il primo spettacolo teatrale in cui una storia viene raccontata con il
linguaggio hip hop. Per fare questo è stata scelta la Crew italiana di street dance degli Mnai’s,
tra le più innovative ed eterogenee del mondo.
Protagonista dello spettacolo una valigia che,
smarrita in aeroporto, viene rimbalzata in ogni
angolo del mondo. Nel suo girovagare incontra
culture diverse, razze, costumi, vizi e virtù di
paesi e persone. Metafora dell’integrazione, il
suo viaggio è a tratti gioioso e doloroso, spesso
ironico, sempre spettacolare, ma è un percorso
che arricchisce, esorcizza la “paura del diverso”,
esalta la cultura della conoscenza.
La Crew degli Mnai’s – vincitrice tra l’altro
di tre edizioni di seguito dello Street Fighters
World Tour – annovera alcune eccellenze riconosciute a livello mondiale nell’ambito dell’hiphop e non solo. Il tema dell’integrazione, leit motiv dello spettacolo Around, ben si sposa con la
diversità di stili presenti nella Crew e con la sua
multirazzialità, vero
e proprio manifesto
di questa famiglia di
danzatori. Formata da 7 ballerini e 3
ballerine, sperimenta nuove modalità
di comunicazione
in cui i linguaggi
dei singoli elementi – dalle acrobazie
della street dance
alla danza classica
e contemporanea –
confluiscono in un
flusso comune di racconto.
Sul palco interagiscono stili e discipline diverse
in cui i ballerini coinvolti sono riusciti a raggiungere livelli altissimi in ambito internazionale. Le
coreografie hip hop sono di Cristiano Buzzi,
alias Kris, vero e proprio punto di riferimento
della scena hip hop italiana e artista di fama internazionale.
Prevendite biglietti (platea 20 euro, galleria 16
euro) già aperte presso i consueti punti: Castelleone, Ufficio Turistico, via Roma 58, mercoledì
e sabato 17.30-19, Soresina, Informagiovani c/o
Biblioteca, via Matteotti 6, martedì e venerdì
15.30-18.30, Orzinuovi, Libri a merenda, via
Roma 15, Libreria Buona Stampa, c/o Centro
San Luigi, via Bottesini, Bagnolo Cremasco La
calzorapid, Centro Comm.le La Girandola. Info
0374/350944, 348/6566386, www.teatrodelviale.it. La sera dello spettacolo biglietteria aperta
dalle 19.30 preso il teatro ospitante l’evento.
SIFASERA
INSERISCE UNA
NUOVA DATA E
PROCEDE CON
I SUOI MOLTI
APPUNTAMENTI
le nuvole che li accompagnano, la
struggente dolenza delle cose perse
e dimenticate. Sakura Blues è una
donna che chiama se stessa con il
nome della nostalgia, che chiude
tutto in una scatola faticosamente
stipata in fondo al cuore. Biglietti:
poltronissime 18 euro, poltrone 15
euro, ridotto 10 euro.
M. Zanotti
S
Sopra un’immagine d’effetto dello spettacolo Around;
sotto il comico Antonio Ornano
ANTONIO ORNANO
Prossimo appuntamento della stagione Sifasera si
terrà al Teatro Sociale di Soresina in occasione della
Festa della Donna, l’8 marzo: sul palco Antonio Ornano con Scoiattoli. L’attore vestirà i panni del biologo
naturalista che tanto disprezza gli animali domestici
quanto adora le belve feroci e che diventa l’attento studioso dei comportamenti di coppia tra uomo e donna. Leggendo la realtà con un sorriso. Scoiattoli è uno
spettacolo comico che trae spunto e parla di comunicazione, ed è in questi termini che ci si chiede quali
insegnamenti possiamo trarre dal comportamento
degli animali, in che modo una mamma apprensiva
può devastare la personalità di un figlio unico, chi può
rivelarci i segreti per stravolgere di positività la nostra
vita e trasformarci in persone di successo?
Biglietti: platea/palchi 15 e 12 euro, loggione 10.
Info 0374/350944 o 348/6566386. Mara Zanotti
i consolida il rapporto tra il Museo
Archeologico di San
Lorenzo di Cremona e
il Museo Civico di Crema e del Cremasco. La
Giunta provinciale ha
infatti approvato la bozza di Protocollo di intesa
per una collaborazione a
carattere scientifico finalizzata al coordinamento
e alla valorizzazione
delle rispettive collezioni archeologiche. Tra il
Comune di Crema e il
Comune di Cremona è
stato stipulato nel 2014
il Protocollo di intesa.
Il Comune di Crema ha
espresso l’intenzione di
proseguire la collaborazione anche per tutto il
2015. Nella prospettiva
di giungere alla piena realizzazione delle finalità
previste dalla costituzione del Sistema Museale
Provinciale
Cremonese, è necessario avviare
percorsi di integrazione tra le realtà museali
provinciali, anche nella
prospettiva, per quelle
realtà che ancora non ne
godessero,
dell’acquisizione degli standard
previsti dalle procedure
di riconoscimento regionale, in un’ottica di valorizzazione e promozione
del patrimonio culturale
dell’intero territorio.
M.Z.
SOCIETÀ STORICA CREMASCA
Museo: la catalogazione
delle opere contemporanee
A
Il museo di San Lorenzo
li Afterhours tornano in teatro nel 2015
con uno spettacolo di luci,
immagini, suoni, canzoni,
suggestioni e parole sul
tema dell’identità. Oggi,
sabato 21 febbario saranno al Teatro A. Ponchielli
di Cremona con una sorta
di introspezione, dialogo
e riflessione aperta con il
pubblico su una tematica
sempre centrale (ma forse
ora più che mai) nella storia e nel percorso di ogni
essere umano. Le canzoni
degli Afterhours, reinterpretate per l’occasione, si
alterneranno e si mischieranno a brani di narrativa
e poesia contemporanea
letti e sonorizzati dalla
band, miscelandosi con le
realizzazioni video di Graziano Staino. La seconda
parte dello spettacolo sarà
completamente dedicata al
pubblico con la reinterpretazione dei pezzi più amati
della band, alcuni dei quali (Ossigeno, Baby Fiducia,
Bianca, Dentro Marilyn,
Strategie) assenti da anni
Strategie
dalle scalette dei concerti.
Un’ultima occasione per
vederli live quest’ anno prima di un lungo stop per la
scrittura e la registrazione
di materiale inedito. Per
informzioni biglietti tel.
0372.022001/002.
neppure un anno
dalla riapertura della
Sezione di Arte Moderna del Museo Civico di
Crema e del Cremasco,
nell’ambito del ciclo di
conferenze Il sabato del
Museo, la Società Storica
Cremasca, organizza una
conferenza per illustrare il lavoro di catalogazione delle opere di arte
contemporanea conservate nello stesso Museo.
Questa ricerca è iniziata
nell’ottobre del 2013 grazie a uno stage propiziato dalla Società Storica Cremasca e condotto presso il Museo dalle dott.sse Gaia Avaldi ed Elena Scampa, studentesse del corso di laurea magistrale in storia dell’arte
dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Il loro lavoro
è stato finalizzato a verificare le informazioni relative a un gruppo
di opere, circa una sessantina, realizzate tra l’Ottocento e il primo
Novecento in vista della loro esposizione nella nuova Sezione di
Arte Moderna del Museo.
Al termine di questa prima fase il lavoro di ricerca è continuato,
grazie alla disponibilità delle due studiose, all’autorizzazione della Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici
per le province di Mantova, Brescia e Cremona, al coordinamento di Simone Riboldi (Museo Civico di Crema e del Cremasco),
Gabriele Cavallini e Matteo Facchi (Società Storica Cremasca).
Si è provveduto a svolgere un controllo di tutte le opere realizzate a partire dall’Ottocento presenti nelle collezioni del Museo.
Si sono così digitalizzate in un unico file, immediato e facile da
consultare, tutte le informazioni relative a esse, inserendo i dati
mancanti, aggiornando la bibliografia, svolgendo un controllo
delle misure e dei materiali. Se per i lavori otto e novecenteschi
le schede SIRBeC (Sistema Informativo dei Beni Culturali della
Regione Lombardia), i Registri di Carico e di Sezione del Museo
sono stati strumenti fondamentali, per le opere degli anni Duemila questi si sono spesso rivelati lacunosi, rendendo così necessario
un ulteriore approfondimento della ricerca. È così iniziata l’ultima
fase del lavoro: la campagna fotografica delle opere non ancora inventariate conservate nel deposito del Museo o in alcune sale non
visibili al pubblico. Questa prima catalogazione, fondamentale per
il Museo e per il patrimonio culturale Cremasco, è da considerarsi
un punto di partenza indispensabile per la conoscenza e la valorizzazione del materiale cronologicamente più recente del Museo.
Il risultato di questa ricerca sarà per esempio utilizzato da un
gruppo di studenti di Storia dell’Arte dell’Università Cattolica di
Milano che, sotto la guida della dott.ssa Maria Grazia Schinetti
e con il coordinamento del dott. Kevin McManus, utilizzerà le
opere del Museo Civico di Crema e del Cremasco per un laboratorio di catalogazione di opere dell’Otto e Novecento. I risultati di
queste esercitazioni consentiranno, negli anni a venire, di allestire
piccole mostre temporanee per far conoscere le opere solitamente
conservate nei depositi.
37
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
BOCCE
CALCIO SERIE D
di FEDERICA DAVERIO
Q
uattro punti in due giornate, ma soprattutto
una vittoria epica contro la capolista Castiglione nel recupero che si è tenuto mercoledì pomeriggio al Voltini: con queste belle prestazioni, dunque, la
Pergolettese ora occupa la sesta piazza a quota 38 punti.
Sabato alle ore 12.30 la sfida contro la blasonata Pro Sesto è terminata a reti inviolate, mercoledì invece a Crema era
arrivato il forte Castiglione dell’ex Alessio Delpiano: il bel gioco nel primo tempo e il cuore nella ripresa hanno permesso alla
truppa gialloblù di portare a casa una roboante vittoria per 3 a 1
(in nove in campo! ndr).
ndr
Le marcature sono state aperte da Manzoni al ventiquattresimo
del primo tempo. Bomber Lorenzi appena iniziata la ripresa, ha portato la squadra cremasca al raddoppio; il Castiglione ha accorciato le
distanze con Cristofoli al diciottesimo, ma al minuto 37, sempre Lorenzi, su rigore, ha sigillato l’importante risultato, facendo esplodere
la gioia dei tifosi. Non è stato tutto semplice poiché al cinquantesimo il
portiere Montaperto è stato espulso e ha fatto il suo esordio il giovane
Mazzetti fornendo una buona prova. Verso il finale di partita espulsione per doppia ammonizione anche per Bastone (che con Montaperto
e capitan Scietti, diffidato, salterà la prossima gara, ndr). “Io credo che
oggi dobbiamo guardare a tutti gli aspetti positivi che abbiamo avuto
sul piano del gioco e della determinazione. Certamente non dobbiamo fermarci e continuare invece su questa strada” queste le parole di
un soddisfatto mister Venturato. Complimenti alla Pergolettese anche
da parte dell’ex Delpiano: “Loro sono stati più attenti e più cinici e
sono riusciti a conquistare la vittoria”.
Domani sempre al Voltini alle ore 14.30 arriverà il Ciliverghe. Con
le grandi abbiamo dimostrato di non essere da meno, battendole tutte. Dovremo tirar fuori il carattere da grande squadra anche con chi
sta sotto in classifica. La partita Pergolettese-Ciliverghe potrà essere
seguita in diretta su Radio Antenna 5 (FM 87.800) e in livestream
all’indirizzo www.livestream.com/antenna5crema, oppure in differita su Cremona1 Tv.
CLASSIFICA
Castiglione 51; Seregno
49; Lecco 45; Ciserano 44;
Sondrio 39; Pergolettese
38, Virtus Verona 38; Inveruno 36; Pontisola 34; Pro
Sesto 33; Seriate 30; Caravaggio 29; MapelloBonate
28, Olginatese 28 Caratese
28; Villafranca 25, Ciliverghe 25; Castelgoffredo 15;
Montichiari 3.
Pergolettese, gioco e cuore:
il Castiglione è battuto
Sondrio-Aurora Seriate
Montichiari-Castellana
Mapellobonate-Castiglione
Pergolettese-Ciliverghe
Villafranca-Olginatese
Inveruno-Ponte Isola
Ciserano-Pro Sesto
Caravaggio-Virtus Verona
Caratese-Seregno
Lecco riposa
P
ioggia di medaglie per gli allievi del
Kick Boxing Fighter Crema. Gli
atleti di casa nostra hanno trionfato a
Gussola nella gara dei Campionati Nazionali Iaksa Asi distinguendosi con
importanti risultati e vittorie.
I giovanissimi Nicolò Castellucchio
e Matteo Maiandi hanno conquistato
rispettivamente il secondo e il terzo posto della categoria Primi Guanti
semi contact fino a 47 chilogrammi. Paola Croioru ha invece ottenuto il
terzo posto tra le Juniores semi contact (61 kg); stesso piazzamento anche per Andrea Stringhi tra i Seniores light contact (90 kg). Insieme agli
allievi, si sono distinti anche i maestri del Kick Boxing Fighter Crema
con due bellissime vittorie. Fabrizio Tassi ha trionfato nella categoria
Veterani light contact (61 kg) e lo stesso ha fatto Daniele Castellucchio,
che ha vinto nella categoria Veterani light contact (91 kg).
Gli allievi si allenano tutti i martedì e i giovedì. Per tutti gli interessati
sono previste tre lezioni di prova. Proseguono anche i corsi antiaggressione.
dr
VOLLEY C/D: tutti i risultati delle cremasche
ul campo della quotata Fornaci Brescia, attualmente quinta del girone B della serie C femminile, la Pallavolo Vailate esce a testa alta
e con tanto rammarico per non aver sfruttato il doppio vantaggio conseguito in avvio di match. Alla fine le cremasche se ne tornano a casa
con un punticino, buono per la classifica ma ancor più per il morale, e la
convinzione di aver forse imboccato la strada giusta per cercare di centrare l’obiettivo salvezza (15-25/22-25/25-9/25-16/15-9). Salita a quota
13, pur rimanendo sempre penultima, la Pallavolo Vailate questa sera
ospiterà il Castellanza, in quello che si preannuncia un vero e proprio
spareggio salvezza. Nel girone A anche la Walcor Soresina ha disputato
cinque set, ma il tie break (22-25, 25-20, 25-18, 20-25 e 8-15) sul campo
della Visette di Settimo Milanese è risultato favorevole alla formazione
di coach Castorina. In classifica il team soresinese ha raggiunto l’ottavo
posto solitario con 20 punti all’attivo e oggi sarà ancora impegnato in
trasferta sul campo del Colombo Impianti di Certosa di Pavia che incalza la Walcor a una sola lunghezza. Nel raggruppamento C della serie C,
infine, la Branchi Castelleone è stata sconfitta con onore per 3-1 (22-25,
25-18, 25-23, 25-21) sul campo della vice capolista Porto Mantovano.
Sempre quinta con 27 punti, la formazione castelleonese questa sera
sarà impegnata sul campo del Bedizzole, fanalino di coda del girone.
È stata archiviata con un bilancio di 3 sconfitte per le squadre cremasche la 15a giornata del girone C della serie D femminile. Una incostante
Zoogreen Capergnanica ha ottenuto un solo punto sul campo del Segrate, dove le padrone di casa si sono imposte per 3-2 (27-29, 25-23, 25-11,
14-25, 15-8), mentre la Cr Transport di Ripalta Cremasca, dopo quattro
vittorie consecutive, ha subito un inatteso stop (23-25, 25-20, 25-21 e 2826) sul campo del Piùvolley Isorella “progetto giovani”. Infine la Crema
Volley Enercom è stata battuta 0-3 in casa dal Casteggio. In classifica
la Zoogreen è quinta con 30 punti e precede di 5 lunghezze la Cr Transport, mentre la Enercom è sempre ultima. Oggi, per la terza di ritorno,
a Capergnanica sarà di scena lo Stradella, le ripaltesi di Marianna Bettinelli giocheranno a Vizzolo Predabissi mentre la Enercom cercherà i
primi punti stagionali nel match casalingo con lo Sgeam Rozzano.
Nel girone C maschile la ex capolista Pallavolo Castelleone è tornata
al successo imponendosi per 3-0 (25-12, 25-11 e 25-13) nel derby casalingo con lo Spazio Fitness Pizzighettone. In graduatoria i castelleonesi
sono sempre terzi a quota 40, a 3 punti dalla coppia di testa MontironeMelgari Cremona. Oggi il team di coach Dedda se la vedrà in casa con
il Curno, formazione di metà classifica.
Julius
a società Nuova Bar Bocciodromo, che ha sede in via
Indipendenza, ha mandato in
scena una gara regionale serale.
Ad aggiudicarsela è stato il cremasco Agostino Ciboldi, portacolori del Gb Paullo.
La classifica finale della gara
è stata stilata dall’arbitro Francesco Lanzi – che ha diretto
con l’ausilio dei giudici di corsia
Alessandro Morena ed Eugenio Barbieri – ed è risultata la
seguente: 1) Agostino Ciboldi
(Gb Paullo), 2) Alberto Pedrignani (Mcl Achille Grandi), 3)
Agostino Tessadori (Arci Crema
Nuova), 4) Paolo Guglieri (Vis
Trescore), 5) Maurizio Mussini
(Scannabuese), 6) Stefano Guerrini (Mcl Achille Grandi). Alla
competizione hanno partecipato
186 individualisti.
* La Mcl Achille Grandi Trony ha vinto l’incontro valido per
la quinta giornata del campionato italiano per società di serie C.
L’équipe cremasca affrontava al
bocciodromo comunale di via
Indipendenza la Tritium Bergamo, seconda forza del girone, e
si è imposta brillantemente per 3
a 0. In contemporanea, sulle corsie del bocciodromo comunale,
è andato in scena il confronto di
ritorno dello spareggio di inquadramento del Campionato Italiano per società di Seconda categoria. L’Arci Crema Nuova si
è imposta per 2 a 0 sul Missaglia
(Comitato di Legnano), ma non
è riuscita a ribaltare la sconfitta
per 3 a 0 rimediata all’andata,
venendo quindi eliminata dalla
competizione.
PROSSIMO TURNO
KICKBOXING: pioggia di medaglie per Crema
S
L
Sopra, bomber Lorenzi trasforma la terza rete della roboante vittoria contro la capolista Castiglione
dr
VOLLEY B2: per Abo Offanengo un successo netto secondo pronostico
di GIULIO BARONI
S
uccesso netto e secondo pronostico per la
Abo Offanengo nella seconda giornata di
ritorno del girone B della serie B2 femminile.
Le cremasche hanno “spazzato” via in tre soli
set il Volta Mantovana (25-23/25-11/25-14),
squadra in corsa per non retrocedere ma capace di apprezzabili risultati nelle ultime uscite
contrassegnate da ben quattro vittorie consecutive. Da segnalare che il tecnico della Abo
ha dovuto rinunciare alla Rancati, out per l’infortunio alla caviglia patito il turno precedente
in quel di Ferrara. In graduatoria le portacolori del Volley Offanengo sono sempre solitarie al comando con 38 punti, 2 in più dell’immediata inseguitrice Imola. Oggi alle 18.30 la
formazione di coach Marini sarà impegnata in
una trasferta molto delicata sul campo della
Libertas Volley Forlì.
Nel girone B della serie B2 maschile la Imecom Offanengo ha mantenuto vive le residue
speranze di salvezza ottenendo un importante
successo sul campo della Libertas Cantù, diretta concorrente nella corsa alla permanenza
nel torneo nazionale, titolare di quella decima
posizione che eviterebbe la retrocessione. I ragazzi di coach Egeste si sono imposti per 3-2
(26-24/25-18/24-26/22-25/10-15), riuscendo
a evitare una debacle completa dopo il disastroso avvio che aveva fatto segnare un doppio
vantaggio per i canturini. Sempre terz’ultimi
con 16 punti e a quattro lunghezze dalla zona
salvezza, i ragazzi di Offanengo questa sera
cercheranno l’impresa di fronte al pubblico
amico contro il Lorini Montichiari, seconda
forza del torneo.
ALKIM BANCA CREMASCA
Pur interrompendo la striscia positiva, dopo
le vittorie con Cesena e Picco Lecco, anche sul
difficile campo del Sanda Monza, terza forza
del girone B della serie B2 (25-14/26-28/2516/18-25/15-10), la Alkim Banca Cremasca è
riuscita a smuovere la classifica. Ed è mancato
davvero poco a Fusar Imperatore e compagne
per compiere l’impresa, avendo dato del filo
da torcere alle quotate avversarie brianzole per
cinque set caratterizzati da tanto agonismo e
determinazione. Coach Verderio in avvio si
affidava al sestetto formato da Mazzini e Bergomi in diagonale di palleggio, Danesi e Fusar
NUOTO:: buoni risultati del Gam Team a Lodi
NUOTO
B
uone prestazioni dai Regionali 2015 di nuoto, settore master, per la
Gam Team sezione di Crema: nell’impianto di Lodi, alla presenza
di 110 società iscritte e 1.500 atleti nelle varie discipline e categorie (3000
gare), i GaMmers cremaschi tirano le fila di una competizione che li ha
visti fieramente impegnati coi migliori nuotatori lombardi.
Partono bene le gare del primo fine settimana agonistico: apre Francesco Benelli che, con una gara delle sue tutta d’attacco, nei 100 farfalla si piazza buon 9° assoluto con 1.11.33; stesso piazzamento e stesso
stile, ma sulla distanza dei 50 m, per Elisa Tacchini che centra un buon
0.38.23.
Nelle batterie dei 50 rana i cremaschi iniziano l’avvicinamento alle
posizioni da podio: bene Elena Alloni 12a ( 0.50.34) e Filippo Dell’Uomo, 7° (0.42.64), buona la prestazione di Sofia Poletti che 0.43.63 abbassa di ben due secondi il proprio personale, centrando un ottimo 5°
posto di categoria. Nei 50 metri donne, la Alloni trova un onorevole
22° posto (0.42.47), meglio fa Elisa Tacchini, 18° con 0.34.24, mentre
a sorpresa Rosanna Belloni con una gara che non ti aspetti piazza lì un
tempone di 0.48.13 che le vale un insperato, ma bellissimo, 5° posto.
Nella stessa distanza, ma in versione maschile, dalla vasca escono un
36° posto assoluto per Dell’Uomo (0.33.51), il buon 29° di Francesco
Costi (0.35.81) e il sorprendente 23° posto di Cesare Delfini (0.34.15).
Chiudono il programma della prima settimana le staffette: nella 4x50
stile libero uomini, Delfini-Dell’Uomo-Costi-Viviani ottengono un onorevole 2.19.57 cppn l’11° piazzamento, segue la 4x50 misti mista dove
Benelli-Poletti-Tacchini-Viviani trovano un buon 2.28.71 che vale loro il
19° piazzamento assoluto.
Infine, divisi dal programma che li ha visti gareggiare uno la mattina
e l’altra al pomeriggio, Benelli e Poletti non hanno deluso le attese. Nei
100 misti mattutini, il primo con un 1.11.16 s’è piazzato 6° assoluto.
Chiude, col botto la Poletti, nella gara pomeridiana dei 100 rana femminili, toccando la piastra di arrivo in 1.36.29, record personale ma soprattutto secondo posto assoluto di categoria e medaglia d’argento.
Imperatore al centro e la coppia Ginelli-Fumagalli di banda con Portalupi nel ruolo di regista
difensivo. Il primo set serviva alle cremasche
per entrare nel clima partita e scrollarsi di dosso un po’ di timore reverenziale. La reazione
delle biancorosse si materializzava subito in
avvio di seconda frazione. Nella terza partita,
però, il buio tornava a dominare nel campo
della Golden con il Sanda che schizzava subito
sul +10 (15-5) e Fusar Imperatore e compagne
incapaci di arginare il gap. Le parti si invertivano però nel gioco successivo, con le cremasche autoritarie in campo a fare il gioco e a
menare le danze sin dall’inizio. L’inizio del tie
break era ad handicap per la Alkim che arrivava al cambio campo sotto di ben 5 punti (3-8).
Le ragazze di Verderio si riportavano quindi
a -2 (10-8), ma sprecavano poi la possibilità
di riportarsi in parità favorendo così l’ultimo
scatto delle padrone di casa che chiudevano
15-10. Al di là dell’inevitabile rammarico per
non aver di fatto giocato il primo e il terzo
gioco, la Alkim Banca Cremasca ha comunque messo altro fieno in cascina, conquistando
un punto pesante su un campo difficilissimo e
molto, forse troppo, caldo. Un passo in avanti
in classifica che ha consentito alle biancorosse
di agguantare a quota 19 il Volta Mantovana.
Questa sera al PalaBertoni la formazione del
presidente Stabilini sarà chiamata a un’altra
gara molto impegnativa contro la Clai Imola.
Fondamentale per le cremasche sarà fare bene,
per cercare di guadagnare altri punti decisivi.
NUOTO: gli 800 stile di Foppa Vicenzini
D
omenica scorsa esordio
ai Campionati Regionali
Master dell’atleta Davide Foppa Vicenzini della Rari Nantes
Crema nella gara degli 800 stile
in quel di Lodi.
La gara degli 800 m stile
libero richiede un esatto dosaggio dello sforzo lungo tutto il suo svolgimento. La componente
metabolica aerobica è predominante; bisogna, inoltre, stare attenti a
mantenere il giusto ritmo di soglia anaerobica, come nella maratona,
per non incorrere in un accumulo indesiderato di acido lattico che potrebbe mettere a rischio la performance.
Fondamentale, pertanto, durante la gara, una corretta distribuzione delle energie che richiede una seria preparazione e una maturità
mentale dell’atleta non indifferenti. Coraggioso pertanto Davide Foppa Vicenzini a scegliere ai Campionati Regionali gli 800 m stile libero come gara di esordio. Iscritto con un tempo di 15 minuti, già nel
riscaldemento pregara da parte del tecnico e dei sostenitori presenti
si presagiva la possibiltà di un ipotetico miglioramento cronometrico.
Dopo un buon tuffo di partenza, Foppa Vicenzini, partito in corsia laterale, attaccava sin da subito percorrendo i primi 200 metri con
un ritmo decisamente aggressivo che lo portava un poco a soffrire la
seconda frazione della gara. Nonostante l’affaticamento Davide stabilizzava i suoi ritmi nei successivi 200 metri.
La parte di gara più sofferta, però, per l’atleta cremasco è stata la
frazione dai 600 ai 700 metri, dove il ritmo si alzava un poco.
Negli ultimi 100 metri di gara Davide dava tutte le sue energie e
con un potenziamento dell’azione della gambata e un aumento della
frequenza di bracciata toccava alla fine in 13.55.50 migliorando di oltre un minuto il tempo di iscrizione e arrivando al decimo posto dei
campionati regionali.
38 Calcio
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
ECCELLENZA
PROMOZIONE
Crema, vittoria
in rimonta
Pari fra Luisiana
e Rivoltana
P
I NEROBIANCHI CON CAPARBIETÀ HANNO
OTTENUTO I 3 PUNTI E IL 3° POSTO ASSOLUTO
V
ittoria in rimonta, “caparbiamente voluta dai ragazzi, sempre determinati”, sintetizza mister
Aldo Nicolini, col pensiero alla
sfida di domani col Vallecamonica, “cliente difficile”. Il Crema sarà
nuovamente impegnato tra le mura
di casa, ma al ‘Bertolotti’, “rettangolo differente dal ‘Voltini’ che però
conosciamo bene”. Vendicata la
sconfitta rimediata a Orzi con una
prestazione confortevole sotto ogni
aspetto e alcune mosse azzeccate
del condottiero i nerobianchi durante la pausa, sono balzati sul terzo
gradino del podio, portando a 10 le
vittorie stagionali in venti partite,
conquistate andando a bersaglio
trenta volte (18 i gol al passivo).
Non è stato agevole il compito di
domenica scorsa, ma si sapeva che
l’Orceana avrebbe venduto a caro
prezzo la pelle; difatti ha lottato alla
morte sino alla fine. In avvio i bresciani sono parsi maggiormente a
loro agio sul ‘Voltini’, andando alla
conclusione tre volte in poco più di
20’. Al 25’ Pagano ha avuto il cuoio
R��������-G��. C
Asola-Palazzolo
Fanfulla-Darfo Boario
Orsa-Grumellese
Rezzato-Villongo
Sarnico-Pedrocca
Crema 1908-Orceana
Travagliato-Cavenago
Vallecamonica-Rigamonti
4-0
0-1
rinv.
rinv.
rinv.
2-1
1-0
0-2
per l’esplosione di gioia dei cremini,
ma anziché badare al concreto, battere a rete a colpo sicuro ha scelto di
dribblare l’ultimo uomo e così non
ha fatto bella figura. Due minuti più
tardi, dopo un salvataggio di testa
di Baresi, gli ospiti hanno lasciato il
segno con una preciso diagonale di
Torri. Il pari sembrava agguantato
al 33’, ma la conclusione di Pagano,
destinata nel sacco, è stata deviata
fortuitamente da Alberti. Mister
Nicolini nell’intervallo ha sostituito
il già ammonito Oprandi con Carminati e Piacentini con l’esterno
Dell’Anna anziché con una punta
TERZA CATEGORIA
Marchesetti in mezza rovesciata (foto di repertorio)
C���������
Grumellese 39; Darfo Boario
38; Crema 1908 37; Vallecamonica 36; Rigamonti 35; Rezzato 30; Travagliato 27; Sarnico 25; Cavenago 24, Villongo
24; Orsa 23, Fanfulla 23; Orceana 22, Pedrocca 22; Asola 16;
Palazzolo 7
di ruolo (Buonaiuto) e proprio il neo
entrato s’è rivelato una vera spina
nel fianco della difesa orceana: ha
impegnato subito l’estremo difensore bresciano e insaccato per l’1 a 1 al
63’con un bel sinistro su assist al bacio di Pagano. La voglia di vincere
dei cremaschi è cresciuta di attimo
in attimo e all’80’ Marchesetti ha insaccato sulla ribattuta dell’estremo
difensore.
Nel finale ci poteva stare il 3 a
1, ma non era il caso di esagerare.
“Siamo in buon momento, ma le
insidie sono sempre dietro l’angolo.
Bisogna continuare a lavorare sodo
P������� T����
Cavenago-Rezzato
Darfo Boario-Asola
Grumellese-Sarnico
Crema 1908-Vallecamonica
Orceana-Palazzolo
Pedrocca-Fanfulla
Rigamonti-Travagliato
Villongo-Orsa
e le somme le tireremo alla fine – riflette Nicolini –. Importante l’affermazione di domenica perché non è
mai semplice rimontare. Ha pagato
la caparbietà dei ragazzi”. E adesso?
“Pensiamo al Vallecamonica, decisamente tosta, forte, che non a caso
è stata prima in classifica per alcune
giornate”.
Bosisio, uscito domenica per affaticamento, “non ha nulla di particolare, quindi potrebbe essere a
disposizione”. È pronto al rientro
anche l’attaccante Belleri. Nicolini
può scegliere, particolare non privo
di significato.
El
PRIMA CATEGORIA
Chieve, mezzo stop
con la Savorelli
Finalmente si gioca!
C
I
l Comitato di Cremona,
giustamente, aveva rinviato il turno di campionato di
domenica scorsa con un paio
di giorni d’anticipo.
In effetti, lo scorso
weekend, le condizioni dei
terreni di gioco cremaschi
erano ancora pessime con
la neve a occuparne la quasi
totalità della superficie (nella foto lo stato di un campo
cittadino).
Si riprenderà domani,
dopo una pausa che già di
per sé è molto lunga, ma
che quest’anno s’è prorogata ulteriormente a causa del
maltempo. Vedremo chi sarà
riuscito a lavorare meglio in
palestra e sui terreni pesanti.
Il Casale Cremasco ripartirà dall’alto della classifica
affrontando la Pianenghese
che più si va avanti più carbura. Dopo la lunga serie di
risultati utili consecutivi,
Zurla e compagni vedono da
vicino le posizioni playoff e
daranno del filo da torcere
alla capolista. Incontrare
i primi, poi, dà sempre più
stimoli. Semplice, almeno
sulla carta il compito della
prima inseguitrice, quella
Sergnanese che prima del
giro di boa s’era ripresa
dopo una fine d’anno difficile in cui aveva perso... la
testa del girone A.
Casaletto
CeredanoAgnadello è il match più
difficile su cui fare un pronostico: terza e quarta giocano bene a calcio, incassano poche reti e sono molto
prolifiche, anzi dopo il Casale (andato a segno ben 42
volte), gli agnadellesi sono
la squadra che segna maggiormente.
Ripaltese-Paderno
nasconde insidie per i nostri. I
cremonesi sono dati in gran
forma. Oratorio FrassatiBagnolo Cremasco è gara da
tripla, con gli ospiti in corsa
per i playoff e i giallorossi
di San Bernardino, capaci di
dar fastidio alle grandi.
L’Oratorio Castelleone di
coach Cavalli ha la possibilità di riprendere da una bella
vittoria contro l’Oratorio
Cava, anche per dimenticare
la scoppola patita nel confronto con la capolista, che
le aveva rifilato un bel poker.
ampionati a singhiozzo in Prima categoria e diversi rinvii.
Le partite non disputate domenica scorsa e l’8 febbraio – si legge
nel comunicato Figc – saranno
recuperate il 6 aprile, Pasquetta e
mercoledì 18-giovedì 19 marzo. In
caso di accordo tra le due società
si potrà anche giocare prima.
La Federazione ha sospeso interamente le partite del girone H
dove giostrano le cremonesi e tre
cremasche – il Castelleone, capolista, il Salvirola e il Romanengo.
Nel girone L, invece, dove agiscono Excelsior Vaiano e Chieve, s’è
giocato. Le nostre squadre, comunque, hanno avuto destini diversi: il match in casa del Vaiano
è stato rinviato, mentre la capoclassifica Chieve è scesa in campo
SECONDA CATEGORIA
È l’ora di S. Paolo
contro Pieranica
LG
C���������
Casale Crem. 37; Sergnanese
36; Agnadello 35; Casaletto 32;
Ripaltese 30, Bagnolo 30; Pianenghese 26; Or. Castelleone 25;
Acquanegra 24, Madignanese 24,
Frassati 24, Paderno 24; Or. Cava
21; Annicchese 19; San Carlo
Crema 12; Calcio Crema 5
P������� T����
Acquanegra-Annicchese
Casaletto Ceredano-Agnadello
Madignanese-Crema
Or. Cava-Or. Castelleone
Frassati-Bagnolo
Pianenghese-Casale Cremasco
Ripaltese-Paderno
Sergnanese-San Carlo Crema
regolarmente, pareggiando per 2
a 2 in casa della Savorelli, che è
così salita a 22 punti, 21 in meno
di Forcati e soci!
Buon per le inseguitrici: il Montanaso era l’avversario dell’Excelsior e quindi non ha giocato,
mentre il Melegnano ha piegato
il Locate tra le mura amiche e s’è
fatto sotto. Idem il Casalmaiocco,
I
l calendario mette a confronto seconda e terza della classe, vale a
dire San Paolo-Pieranica (0 a 0 nella
gara di andata). Se non sorprende
affatto la posizione di graduatoria
del complesso soncincese, la squadra guidata da Viganò per molti
addetti ai lavori è “la rivelazione in
positivo del campionato”. Matricola terribile insomma, squadra che
s’è calata celermente nella categoria
conquistata la scorsa stagione. Ha
vinto 9 delle 19 partite disputate, pareggiandone 7, perdendone 3.
È andata a segno 33 volte (21 le
reti subite). Vedremo qualche gol
domani? Le premesse per una gara
dai contenuti tecnici interessanti ci
sono tutte.
La Montodinese, intenzionata a
restare in zona playoff, ospiterà il
Palazzo Pignano (1 a 0 all’andata),
relegato al quart’ultimo posto. La
prima grandezza del campionato, il
Fornovo, è atteso dall’Oratorio Sabbioni cui aveva rifilato il poker (4-1)
in suolo bergamasco. Da seguire,
per l’alta classifica, anche Fontanella-Doverese; la squadra di Caccialanza è a ridosso della zona nobile.
La Scannabuese, in crescita costante, riceverà l’Oratorio Spinese,
un po’ in difficoltà prima della sosta
forzata.
“Già domenica scorsa eravamo
pronti per scendere in campo. Gli
unici agibili erano i nostri rettangoli”, chiarisce il presidente spinese,
Pasqualino Gusmaroli, che mette in
guardia la sua squadra.
ari tra Rivoltana e Luisiana
al termine di un confronto
vivace, bene interpretato dalle
due contendenti. Sul sintetico
di Castegnato, l’Offanenghese,
che domani ospiterà i gialloblù
di Sartirana (altro derby quindi),
ha rimediato quattro ceffoni dal
Calcio. Sarà impegnata nuovamente in trasferta la compagine
pandinese: è attesa dal Calvairate, reduce dall’importante successo sul campo della Soresinese.
“Speriamo di assistere a un derby
ricco di emozioni”, l’auspicio del
patron rivoltano, Aurelio Cazzulani alla vigilia del derby in riva
all’Adda. Nonostante le condizioni non ottimali del campo, i
principali protagonisti della contesa ce l’hanno messa tutta per
dare spettacolo. Ben congegniati
i capovolgimenti di fronte e così
le due saracinesche sono rimaste
sempre all’erta. Il botta e risposta
è stato registrato nell’arco di 3’
solamente, fra il 65’ ed il 68’, ma
sia sullo 0 a 0, che sul’1 a 1, locali
e ospiti hanno osato, regalando
un buon calcio. La Rivoltana ha
reagito prontamente sbloccando
il risultato con una bella conclusione di Crippa. Immediata la
risposta dei nerazzurri, a segno
con Abbà.
Trasferta da scordare per l’Offanenghese in terra bresciana. Il
Calcio ha mandato in archivio la
sempre temibile, che è andato a
vincere a Zelo Buon Persico.
Il Chieve, dunque, dopo tante
vittorie s’è fermato con la Savorelli in quel di Milano. Ai boys
di mister Sevrgnini non è bastata
la doppietta di Piccolini che ha
gonfiato la rete avversaria al 5’ di
prima frazione e al 35’ della ripresa. Un peccato non aver portato a
casa i tre punti, considerando le
molte occasioni sotto porta capitate all’undici cremasco, che ha
sfiorato la vittoria anche a due
minuti dal termine con Cannatà,
che ha alzato la mira da due passi.
Per il Romanengo sfida salvezza col Pescarolo, appena sopra in
classifica. Il confronto, saltato domenica, è andato in scena giovedì
sera. Per un’ora Ogliari e compagni hanno gestito la gara, ma nella
ripresa i cremonesi hanno realizzato le due reti della vittoria.
Tra 24 ore, finalmente, tutti in
campo! Per il Romanengo il test
più difficile con la seconda, l’Oratorio Senna, per il Castelleone il
Pizzighettone, forse non “Real”,
ma in grado di dire la sua se in
forma. Usom-Excelsior Vaiano
vale punti determinanti per la salvezza diretta.
LG
“Andiamo a fare visita a un complesso tosto, che aveva incominciato
a dare il massimo proprio in casa
nostra. Noi abbiamo perso malamente qualche punto per strada, ma
tra squalifiche ed infortuni il nostro
mister è stato costretto a rivedere
sempre l’assetto. Negli ultimi turni
siamo stati obbligati a rivoluzionare
il pacchetto arretrato, ma in questo
periodo i ragazzi sono tutti disponibili”.
La salvezza è ormai in cassaforte? “Ci separano 10 punti dalla
terz’ultima; quest’anno ci saranno
due retrocessioni, una diretta a fine
regular season, l’altra maturerà
nello spareggio tra penultima e terz’ultima. Nello sport non si sa mai,
ma per la conferma della categoria
siamo messi bene. Siamo invece
distanti dai playoff ”. Il Fornovo ha
già vinto il campionato? “Lo vince
sicuramente, è la squadra più forte
in assoluto.
È solido anche il Soncino, ma il
complesso bergamasco ha qualcosa in più. Per salvezza e playout è
ancora tutto da definire. Il Trescore
non è ancora spacciato, può risalire
la china”. Dovrà cominciare a vincere però. Domani ospita la Casiratese, avversario non impossibile.
El
C���������
Gessate 50; Calcio 44; Settalese
40; Luisiana 37; Codogno 35, S.
Giuliano 35; Calvairate 32; Soresinese 31; Rivoltana 28; Real
Qcm 26; Tribiano 25; Paullese
22; Casalbuttano 20; Fara Olivana 19; Vignate 18; Offanenghese 15; Sporting L e B 2
R��������-G��. E
Casalbuttano-Tribiano
Rivoltana-Luisiana
Calcio-Offanenghese
Fara Olivana-Settalese
Gessate-Vignate
Paullese-San Giuliano
Real Qcm-Codogno
Soresinese-Calvairate
Riposa: Sporting L e B
2-1
1-1
4-1
rinv.
1-0
1-4
2-0
1-2
P������� �����
Vignate-Casalbuttano
Calvairate-Luisiana
Codogno-Calcio
San Giuliano-Gessate
Settalese-Real Qcm
Soresinese-Sporting L e B
Offanenghese-Rivoltana
Tribiano-Fara Olivana
Riposa: Paullese
pratica in poco più di mezz’ora
lasciando il segno 3 volte (2’, 13’
e 35’). La squadra di Rossi ha
accorciato le distanze all’80’ con
Rizzetti, ma all’89’ i locali hanno
confezionato il poker.
El
C����������
GIR. H: Castelleone 46; Or. Senna
Lod. 41; Castelvetro 35; Casalpusterlengo 33; Oriese 32; S. Stefano 29,
Salvirola 29; Leoncelli 26; Pescarolo
25; Gloria Lod. 23, Pizzighettone 23;
Romanengo 21, Terranova 18; Castelverde 16, S. Biagio 11; Robecco 10
GIR. L: Chieve 43; Montanaso
40; Melegnano 38; Casalmaiocco
32; Pievese 31, Rozzano 31; Valleambrosia 26; Borgolombardo 25;
Locate 24; Zelo B.P. 23, Pantigliate 23, Medigliese 23; Savorelli 22;
Mazzola 14, Excelsior 14, Usom 8
R��������-G��. H
Romanengo-Pescarolo
R��������-G��. L
Savorelli-Chieve
0-2
2-2
P������� T���� G��. H
Castelleone-Real Pizzighettone
Pescarolo-Salvirola
Romanengo-Or. Senna Lod.
P������� T���� G��. L
Usom-Excelsior
Chieve-Valleambrosia
C���������
Fornovo 50; S. Paolo Soncino 41;
Pieranica 34; Montodinese 32;
Scannabuese 29; Doverese 28;
Fontanella 27; Castelnuovo 26;
Sabbioni Crema 25; Spinese Or.
24, Ombriano 24; Monte Crem.
22; Palazzo P. 17; Casiratese 14;
Offanengo 12; Trescore 10
Il campionato è stato sospeso per maltempo. Stesso
discorso per la Terza categoria e l’attività del settore
giovanile
P������� T����
Fontanella-Doverese
Montodinese-Palazzo Pignano
Offanengo-Castelnuovo
Ombriano-Monte Cremasco
S. Paolo Soncino-Pieranica
Sabbioni-Fornovo
Scannabuese-Spinese
Trescore-Casiratese
Sport 39
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
BASKET:: SimeComm ko
BASKET
T
erza sconfitta consecutiva per
la SimeComm Ombriano, che
vede allontanarsi la prima posizione. Prevalle infatti scappa a + 6 nei
confronti della squadra di Malaraggia, con una gara in meno ma
scontri diretti sfavorevoli, che ora
deve anche guardarsi le spalle per
difendere il proprio posto playoff. I
bresciani si sono confermati forti e
compatti ma la prestazione dei rossoneri, rispetto a Gussola, è stata comunque convincente, anche se priva
della necessaria precisione. Partenza a razzo per i padroni di casa che,
con un Manenti stellare (4/5 dall’arco e 15 punti in un quarto) scappano fino al 26-17 del 12’. Qui si sveglia il fuoriclasse Chahab, che carica
di falli i locali e rintuzza la fuga ombrianese fino al 41-38 dell’intervallo
lungo, grazie anche all’impatto del
solito Corti. Nella ripresa, con ben
4 quinti del quintetto gravati di 3 falli personali, la SimeComm sembra
crollare, sprofondando fino al meno
10 del 27’ sotto i colpi di Mora e
Becchetti. L’orgoglio dei cremaschi, privi di Cerioli, rimette però in
bilico il risultato. Ancora Manenti,
seguito da Piloni e Baggi, porta a
contatto i padroni di casa sul 6567. Perfetta la difesa su Chahab ma
non la costruzione del contropiede;
sulla susseguente palla persa, prima
Abate e poi Corti dall’arco, danno
7 lunghezze di vantaggio agli ospiti,
che non si volteranno più indietro.
Ieri sera per Ombriano l’ostica trasferta a Gardone, mentre venerdì
prossimo alla Cremonesi alle 21.30
sfida da vincere con il San Pio. tm
SimeComm-Imbal Carton Prevalle 70-78 (24-16; 41-38; 55-58)
Ombriano: Furuiosi ne, Guarnieri ne, Manenti 22, Ghiretti,
Guercilena 7, Baggi 7, Zoljan 9,
Sabbia 13, Passanisi, Piloni 12. All.
Malaraggia.
BASKET DNB
Erogasmet
impresa sfiorata
di TOMMASO GIPPONI
I
mpresa solo sfiorata per l’Erogasmet Crema,
che sul campo della fortissima Montichiari
conferma il suo ottimo momento di forma dominando per tre quarti, per poi cedere alla rimonta
dei padroni di casa (aiutati non poco anche dagli
arbitri) che però sono riusciti a imporsi in volata
e solo dopo due tempi supplementari per 87-82.
Partita epica, di quelle da ricordare, con anche
una sessantina di tifosi cremaschi che ha affrontato la trasferta nello splendido PalaGeorge. Tre
quarti di grande Erogasmet, avanti spesso anche
in doppia cifra, con un Del Sorbo mattatore assoluto. Nell’ultimo periodo però Montichiari si è
rifatta, grazie anche ai numerosi tiri liberi tentati
(saranno 47 alla fine contro i 22 biancorossi), riuscendo anche a portarsi avanti. Cardellini però,
fino a quel momento insolitamente silente, prima
segnava una tripla e poi allo scadere la penetrazione del pareggio. Nel supplementare i monteclarensi, tanto per dirne il livello, schieravano per
la prima volta nella gara un giocatore come Denis
Marconato (una vita ai massimi livelli europei),
che doveva stare a riposo per riprendersi da un
infortunio. Dopo 5 minuti ancora di equilibrio
era proprio dell’ex nazionale l’ultimo errore che
obbligava al secondo prolungamento. Anche qui
Crema lottava su ogni pallone, ma vedeva uno ad
uno ben 5 uomini uscire per raggiunto limite di
falli. Zanella era l’ultimo ad arrendersi e la sua
tripla pareggiava il match a 42” dal termine, ma
Montichiari aveva troppe armi in più e alla fine
riusciva a vincere la sfida. Una sconfitta che non
TENNIS: tutto pronto per l’attività primaverile
ATLETICA: Virtus, 7° posto per Giada Vailati
N
ello scorso weekend, denso di appuntamenti agonistici per l’atletica leggera, la Virtus Crema era presente ad Ancona, dove si sono
disputati i Campionati Italiani indoor riservati alla categoria allievi. La
nostra lunghista Giada Vailati, dopo il quarto posto ottenuto la scorsa
settimana ai campionati regionali, si è messa in luce anche nella kermesse nazionale, dove grazie a un balzo di mt. 5,43, si è meritata l’accesso
alla finale a otto. Dove non è riuscita a migliorare la sua prestazione
nonostante un salto molto lungo che si è rivelato nullo di un soffio e ha
concluso al 7° posto assoluto. Avanti così per la stagione all’aperto, che
inizierà tra un paio di mesi, dove sicuramente Giada sarà tra le protagoniste!
Passando agli altri risultati degli atleti cremaschi, ottima prova di
Marcello Spinelli giunto all’ottavo posto nella gara del salto in lungo
ai campionati regionali assoluti svoltisi sabato 14 nell’impianto indoor
di Bergamo.
Sempre a Bergamo, domenica 15, grandi miglioramenti per Rachele
Merisio impegnata nei mt. 60 piani cadette dove ha coperto la distanza
in 8”36 abbassando il suo record di quasi mezzo secondo e concludendo al 13° posto su oltre 140 partecipanti, mentre Chiara Balestracci ha
superato il suo personale di ben 15 cm nel salto in alto superando l’asticella posta a mt. 1,35 e concludendo al 6° posto assoluto. In mattinata
a Castenedolo molto bene anche Sofia Benini scesa sotto i 9” nei mt.
60 ragazze fermando i cronometri a 8”92 al rientro agonistico dopo un
intervento chirurgico che l’ha tenuta lontana dalle piste per alcuni mesi.
Questo weekend scenderanno in pista anche i più giovani con la disputa dei campionati provinciali a Cavatigozzi mentre i cadetti saranno
di scena a Bergamo per i campionati regionali, dove ci auguriamo riescano a ottenere risultati prestigiosi.
Silvia Panzetti
Contadi Montichiari-Erogasmet Crema 87-82
d2ts (16-18; 29-38; 49-55; 68-68; 77-77)
Erogasmet Crema: Zanella 10 (3/9, 1/2), Del
Sorbo 21 (3/4, 4/5), Tagliaferri, Tardito 6 (3/4,
0/3), Manuelli 6 (1/4, 1/4), Persico 6 (1/4), Colnago 13 (2/2, 3/5), Cardellini 8 (1/5, 1/4), Fontana, Ferri 12 (2/6, 2/7). All. Baldiraghi.
Risultati serie B: Bergamo -Pordenone 8388; Costa Volpino - Cento 67-85; Montichiari
- Crema 87-82; Orzinuovi -Lugo 75-73; Udinese F.Bologna 83-70; Trieste -Lecco 56-68; U. Milano
- A. Desio 94 68-61. Arzignano riposa
Classifica: Cento 34; Udinese 32; F. Bologna
28, Montichiari 28; Orzinuovi 26, U. Milano 26;
Pordenone 24, Bergamo 24; Lecco 20; Lugo 18;
Crema 16; Costa Volpino 14; A. Desio 94 10;
Trieste 4, Arzignano 4.
Prossimo turno: A. Desio 94 - Montichiari;
Cento - Trieste; Crema - Orzinuovi; F. Bologna
– Arzignano; Lecco - Udinese; Lugo - U. Milano;
Pordenone - Costa Volpino; Bergamo riposa.
Basket A2: grandiosa TecMar!
I
l Tc Crema si sta preparando per l’avvio dell’attività agonistica, che
avverrà in primavera con tornei e campionati minori a squadre. Le
prime a scendere in competizione saranno l’équipe di serie B – composta dal neo acquisto Lorenzo Bresciani (Under 16 ma già categoria
3.3) e dai riconfermati Melchiorre, Remedi, Coppini, Mora e Pagani
— e quelle femminile di serie D2, maschile di serie D4 e cinque squadre giovanili. Il campionato nazionale di serie A1 inizierà invece come
sempre a ottobre. Per questa squadra, il presidente Stefano Agostino ha
confermato il gruppo che lo scorso anno ha conquistato la salvezza e
ha aggiunto un volto nuovo, che è quello di Matteo Donati, piemontese di Bra, 20 anni ex Tc Bassano. Donati occupa la posizione numero
405 della classifica mondiale Atp e andrà a rimpolpare il gruppo extra
vivaio. In questo periodo ancora invernale, i big del Tc Crema stanno
partecipando ai tornei internazionali. Il romeno Adrian Ungur ha gareggiato nel torneo indoor di Quito, in Ecuador, dove è stato eliminato
al secondo turno. A seguire, il numero uno del circolo di via Del Fante
ha giocato un altro torneo a Sao Paulo, in Brasile. Al primo turno, Ungur ha superato il padrone di casa Carlos Eduardo Severino per 7-5, 7-5,
poi ha fatto altrettanto al secondo contro lo svedese Christian Lindell
(6-4, 6-4), mentre al terzo ha dovuto inchinarsi all’emergente argentino
Guido Pella (3-6, 6-3, 2-6), già vincitore di un’edizione del torneo internazionale Under 16 di Crema. Ora nella classifica Atp è 151°.
È invece sceso di un gradino l’altro atleta del Tc Crema, il 24enne
Riccardo Sinicropi, che staziona nella posizione 451. Il tennista che difende i colori del circolo cremasco ha disputato tre tornei in Tunisia. Nel
primo, è uscito di scena nei sedicesimi di finale per mano del francese
Thibault Venturino (2-6, 4-6). Nel secondo ha avuto lo stesso cammino,
battendo nel turno inaugurale il giapponese Ryota Kishi (7-5, 6-3) e perdendo subito dopo contro il lituano Lukas Mugevicius (3-6, 6-2, 4-6).
Nel terzo, infine, ha perso subito contro Antonio Massara (3-6, 6-7). dr
deve demoralizzare nessuno. I playoff sono sempre più lontani, a 8 punti con 8 turni ancora da
giocare, un obiettivo quasi impossibile. C’è ancora però tempo e modo per far bene in questo campionato, per togliersi delle soddisfazioni. Domani
per esempio è in programma uno dei match clou
dell’intero campionato.
Alle 18 alla Cremonesi arriverà l’Orzinuovi in
quello che per Crema è il vero derby stagionale.
Previsto un tutto esaurito da record nell’impianto
cittadino, con la società biancorossa già attiva per
organizzare un servizio d’ordine.
di TOMMASO GIPPONI
BASKET PROMO: successi per le cremasche
D
oppio successo per le cremasche di Promozione. La Conad Offanengo ha vinto la sua sesta gara consecutiva, passando a Castiglione contro la Frassati per 73-75. Come nelle ultime uscite grandissimo
equilibrio nel finale, dopo una bella partenza da parte degli offanenghesi, con canestro vincente di Paolo Visigalli a 2” dal termine. È tornata
invece al successo la Jokosport Izano, 64-68 sul campo della LeonBasket. Gara tirata, dove Izano è stata anche sotto di 14 prima della grande
rimonta griffata Brusaferri (tre triple in rapida successione) e Masseroli,
con allungo vincente nel finale. Passando al girone milanese, tornerà in
campo domani pomeriggio in casa alle 17.30 la Banda dell’Adda Rivolta, che riceverà il Segrate, formazione di centro classifica.
C FEMMINILE
Occasione gettata al vento per il Basket Femminile Crema, che ha ricevuto nell’ultimo turno il Sustinente che l’appaiava all’ultimo posto in
classifica, appaiate anche ad Asola che ora chiude la graduatoria assieme alle biancoblù. 43-47 il punteggio di una gara dominata dalle difese,
con le mantovane a piazzare un break a inizio terzo quarto e Crema
che dopo aver trovato il pari non riusciva a piazzare un allungo deciso.
Domani per le ragazze di coach Sacco trasferta sul campo del San
Pio primo in classifica, una gara comunque da affrontare con grande
coraggio.
tm
PODISMO: domani Festival Nazionale del Podista
I
l GS Podisti Crema organizza per domani, domenica 22 febbraio, il
41° Festival Nazionale del Podista, con percorsi nella campagna cremasca di km 8, 15, 21 e 30. Il ritrovo è presso l’oratorio di San Bernardino e la partenza è prevista tra le 8 e le 9. Tutti coloro che si iscriveranno a prezzo pieno, 4 euro, riceveranno una ricca borsa gastronomica;
l’iscrizione senza riconoscimento è invece di 2 euro. Per i primi dieci
gruppi più numerosi in palio trofei e cesti. Per iscrizioni e informazioni
si possono contattare: Maria 0373.250252 e 338.3421010, oppure Luigi
0373.419210 e 348.0434110, oppure [email protected].
F.D.
MOTOCLUB CREMA: eletto il nuovo Consiglio
I
l Moto Club Crema ha provveduto a eleggere il nuovo consiglio direttivo e a stilare il calendario delle attività sportive del 2015, aperte a tutti i tipi di moto. Alla presidenza del direttivo, che resterà in vigore fino al
31 dicembre 2016, è stato riconfermato Emilio Goldaniga. La carica di
vice presidente è andata ad Alessio Doldi, mentre Andrea Savioli sarà
il segretario e Carlo Coti Zelati il cassiere. Il ruolo di direttore sportivo
verrà ricoperto da Alessandro Carelli, mentre Davide Assandri svolgerà
quello di revisore dei conti. Completano il nuovo direttivo i consiglieri Giovanni Politti, Anika Venturelli e Filippo Lunghi. Le iscrizioni al
club sono ancora aperte e si ricevono tutti i venerdì dalle 21 alle 23 nella
sede di via Bergamo, presso il circolo Mcl di Santa Maria della Croce.
Quest’anno, il Moto Club Crema festeggia il 90° anniversario dalla fondazione e ha previsto alcuni eventi importanti per celebrare degnamente l’importante ricorrenza.
dr
SINCROGYM: Team S.E.R.I.O. – Us Acli a Desio
D
G
randiosa TecMar Crema. Le biancoblù hanno superato a pienissimi voti la prova del nove che le opponeva domenica scorsa
all’Almore Genova, formazione tostissima, che di fatto contendeva
a Caccialanza e compagne il ruolo di terzo incomodo in quella che,
in linea teorica, dovrebbe essere la corsa a due di Castel San Pietro e
Torino, le grandi favorite per i due piazzamenti che valgono la finale
per la A1. Crema ha vinto di carattere proprio nel giorno dello scontro
diretto tra le due leader, andato alle bolognesi, e quindi ora appaia
Torino in seconda posizione. Oggi pomeriggio alle 18 le cremasche
ospitano un Santa Marinella temibile ma non impossibile. Vincere è
obbligatorio, in modo da presentarsi quanto meno appaiate allo scontro diretto in terra piemontese di sabato prossimo, e lì giocarsi il tutto
per tutto per dimostrare di essere nella stessa categoria delle favorite. La gara interna con Santa Marinella si giocherà oggi e non come
sempre di domenica. Già in fase di calendario si era deciso l’anticipo
al sabato per la concomitanza della gara dell’Erogasmet, e originariamente la palla a due era prevista per le 20.30. La compagine romana
però ha chiesto e ottenuto l’anticipo alle 18, che quindi è ora l’orario
ufficiale. Per vincere servirà una prestazione tutta grinta come quella
contro Genova, dove si sono viste due TecMar. La prima scintillante in fase offensiva, come sempre bella da vedere, capace di mettere
punti a ripetizione all’inizio e di portarsi avanti 25-13. Poi Genova ha
rimontato, portandosi anche a condurre nel corso dell’ultimo quarto.
E qui la seconda versione della TecMar, quella che lascia il fioretto per
la sciabola. Diverse grandi difese hanno impedito alle ospiti di segnare
per tutti gli ultimi 5 minuti. In attacco poi, a una super Caccialanza
(23 punti totali) si è aggiunta una Zagni da 10 nella frazione finale,
a scavare il solco decisivo fino al 65-55, un più dieci che rappresenta
anche un’ottima dote in vista del ritorno. Una vittoria di quelle che
pesano nell’economia di un’intera stagione. Il sogno quindi può per
ora continuare, e con questa determinazione non è affatto detto che
non diventi realtà, contro ogni tipo di pronostico. La gara di oggi pomeriggio, e soprattutto quella di sabato prossimo a Torino, in questo
senso saranno decisive. La TecMar non ha davvero nulla da perdere,
e darà sicuramente il massimo.
tm
TecMar Crema-Almore Genova 65-55 (25-12; 35-28; 50-48)
TecMar Crema: Conti (0/2, 0/1), C. Cerri ne, Zagni 17 (6/9, 1/1),
Mandelli 6 (1/1, 1/1), Capoferri 8 (1/8, 1/6), Giosuè ne, Caccialanza
23 (3/6, 5/10), Parmesani ne, Cerri (0/2), Rizzi 7 (3/5, 0/4), Picotti 2
(1/8, 0/1), Minali 2 (1/2). All. Visconti.
Risultati 3a giornata Poule Promozione: Castel S. Pietro - Piramis
Torino 43-40; S. Marinella - Velco Vicenza 47-45; Tec-Mar - AlmoreGenova 65-55
Classifica: Castel S. Pietro 6; Piramis Torino 4, Tec-Mar 4; Almore
Genova 2, S. Marinella 2; Velco Vicenza 0.
Prossimo turno: Almore Genova – Castel S. Pietro; Tec-Mar - S.
Marinella; Velco Vicenza - Piramis Torino.
omenica scorsa a Desio la società Team S.E.R.I.O. –Us Acli ha partecipato alla prova di qualificazione regionale del sincrogym, gara
suddivisa nelle specialità corpo libero e attrezzi. La società ha schierato
in pedana tutte le atlete così suddivise: 1a fascia corpo libero: Giulia Fasoli, Valentina Fasson, Silvia Giroletti, Giulia Lamera, Giulia Manuli,
Giada Sonzogni; per loro, giovanissime, prima esperienza in una gara
FGI, un buon quarto posto nella classifica generale. 2a fascia attrezzi:
Eden Cicolin, Giulia Giordano, Martina Lazzari, Irene Parati, Giulia
Piloni, Morena Scacchi; per loro, anche se già con esperienza in campo
agonistico, esordio nella gara del sincrogym con attrezzi e, nonostante
in pedana ci fossero le migliori formazioni lombarde, hanno ottenuto il
settimo posto. 3a fascia corpo libero: Gaia Algisi, Serena Gargioni, Gloria Ogliari, Isabella Pellegrini, Beatrice Soldati; ginnaste già più esperte
hanno ottenuto un buon quarto posto nella classifica generale. 3a fascia
attrezzi: Rachele Bergamaschi, Ambra Bianchessi, Alice Marangi, Debora Mostosi, Erica Pirondi, Anna Visentin; per loro, ormai ginnaste
esperte, un buon quinto posto nella classifica generale e un quarto posto
nella specialità delle coppie.
Per tutte le categorie in gara qualficazione ottenuta; andranno quindi
a competere con le migliori società lombarde il prossimo 25 aprile a
Gerenzano.
GIORGIO ZUCCHELLI Direttore responsabile
Angelo Marazzi Coordinatore di direzione
IN REDAZIONE
Gian Battista Longari (redattore editoriale)
Bruno Tiberi (redattore editoriale)
Mara Zanotti (redattore editoriale)
Registrazione del Tribunale di Crema n. 18 del 02-01-1965
Direzione, redazione e amministrazione: via Goldaniga 2/A - 26013 Crema
Tel. 0373 256350 - Fax 0373 257136 - Posta elettronica: [email protected]
C.C. postale 10.35.1260 - IBAN IT60M0503456841000000647728
CCIAA Cremona 119560
Progetto grafico: Il Nuovo Torrazzo
Tipografia: Industria Grafica Editoriale Pizzorni, via Castelleone 152 Cremona Tel. 0372 471004 - 471008 Fax 0372 471175
Membro della FISC
Federazione Italiana
Settimanali Cattolici
Associato all’USPI
Unione Stampa
Periodica Italiana
Abbonamento 2015: anno euro 42, semestre euro 26
Pubblicità: uffici Il Nuovo Torrazzo via Goldaniga 2/A Crema Tel. 0373 256350
Fax 0373 257136 e-mail: [email protected]
www.ilnuovotorrazzo.it
U.P. Uggeri Pubblicità srl corso XX Settembre 18 Cremona Tel. 0372 20586 Fax
0372 26610 e-mail: [email protected] - sito: www.uggeripubblicita.it
Manoscritti e fotografie non richiesti dalla direzione, anche se non pubblicati, non vengono
restituiti. La direzione si riserva di condensare le lettere che a suo giudizio risultassero troppo
lunghe o di interesse non generale. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente qualsiasi inserzione anche pubblicitaria non consona all’indirizzo del giornale.
La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 90 n. 250
40
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
Supplemento gratuito n. 4 a Il Nuovo Torrazzo n. 8 del 21 febbraio 2015
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE D.L. 353/2003
(CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46) ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA GIORNALE LOCALE ROC
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
DI
DICOEN
PERIOFO
NDIM TI
APPRO
SPOSI
Gente&Moda
Collezione Sposo e Invitati 2015
www.gentemoda.it
Barbata, (Bg) Tel:0363 91.40.84
SPOSI
1
2
SPOSI
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
Vademecum per gli sposi
Vi presentiamo il collaudato scadenziario per monitorare
le scelte necessarie che vi porteranno al giorno del sì!
i avvicina la data del fatidico “Sì” che farà più felici i
vostri cuori? State dunque
pensando al matrimonio? Avete bisogno di qualche idea per realizzare
al meglio il sogno della vostra vita?
Con questo nostro magazine, un
appuntamento ormai tradizionale,
vi diamo qualche buon consiglio.
Innanzitutto quelli di papa Francesco, tanto preziosi, che riportiamo nella pagina accanto.
Per sposarsi occorre pensare pure
all’abito, alle fedi, al ristorante.
Anche qui vi diamo qualche suggerimento.
Vi raccontiamo anche una bella
storia di matrimonio celebrato in
tempo di guerra, con un viaggio di
nozze a Caravaggio! Le mete per i
viaggi di nozze sono oggi ben diverse... ve ne indichiamo qualcuna in
Italia.
Con l’augurio di tanta felicità.
3 SETTIMANE PRIMA
Dodici mesi prima del giorno del “Sì” è bene avvisare i rispettivi parroci dello sposo e della sposa, scegliere la
chiesa dove si svolgerà la cerimonia (se non è la propria
parrocchia bisogna chiedere i dovuti permessi) e anche
la location della festa seguente (tenendo presente che per
locali prestigiosi potrebbe anche non bastare un anno di
preavviso). Ma è anche il momento per iniziare a scegliere
la casa dove abitare. Meglio guardarsi intorno, visitando
boutique e atelier per la scelta dell’abito, per la sposa e per
lo sposo.
La sposa sceglie definitivamente il suo abito, acconciatura e accessori.
Anche lo sposo lo può fare oppure attendere ancora
un poco e riflettere (non sul matrimonio s’intende, ma su
come vestirsi per convolare a giuste nozze!). Si avvertono i
testimoni e si prenota il fotografo che curerà l’album nuziale.
Fare un sopralluogo nei luoghi della cerimonia e del
rinfresco e definire le sistemazioni dei fiori, il luogo per i
musicisti ed esporre richieste particolari al fotografo; organizzare la festa di addio al celibato e nubilato.
3 MESI PRIMA
9 MESI PRIMA
Meglio iniziare la consegna delle partecipazioni che
può essere vissuta in modo intenso, visitando casa per
casa i parenti, oppure in modo più funzionale, spedendo
parte degli inviti per posta.
L’orefice vi attende per la scelta delle fedi che vi accompagneranno per tutta la vita. Anche il fiorista vi
aspetta per definire con voi l’addobbo floreale per chiesa e ristorante. Non dimenticate di prestare attenzione
all’automobile.
È il momento dell’ultima prova per l’abito. Ritirare le
fedi e acquistare anche il cuscinetto a cui le legherete. Ritirate le bomboniere e consegnatele direttamente al ristorante; contattare chi ancora non ha dato cenno di adesione
e confermare al ristorante il numero dei presenti al pranzo.
Informarsi sulle modalità di organizzazione del Corso
di preparazione al matrimonio, organizzato dalla diocesi,
obbligatorio per chi sceglie di sposarsi in chiesa (ma potete
anche cogliere l’occasione di corsi organizzati anche antecedentemente a questa scadenza).
6 MESI PRIMA
Da qui la cosa si fa seria. La “burocrazia”, per così dire,
entra nella vostra vita di coppia. È necessario, infatti, iniziare a occuparsi delle formalità (non sono pochi i documenti necessari per il matrimonio). Per quanto riguarda
l’abito, la sposa dovrebbe avere già un’idea abbastanza
precisa, almeno sul modello.
Meglio contattare i testimoni e chiedere la loro disponibilità, nonché definire bomboniere e partecipazioni. Anche l’arredamento della futura casa non può più aspettare.
5 MESI PRIMA
Compilare la lista degli invitati e disporli ai tavoli è una
impresa che può rivelarsi difficile ma non potete più aspettare. Al contempo è meglio depositare la lista nozze così
come scegliere il menu per il pranzo/cena (considerando
pure particolari situazioni alimentari di parenti e amici:
intolleranze, ecc.). Altro capitolo che è meglio affrontare
sin d’ora è il viaggio di nozze.
L’emozione di costruire un progetto insieme
Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Per le condizioni contrattuali fanno riferimento i fogli informativi disponibili in filiale e sul sito www.bancacremasca.it
MUTUO SOCI
2 MESI PRIMA
Vanno richieste le pubblicazioni sia in chiesa che in
municipio; se lo desiderate è anche ora di preparare con
cura, il libretto per la Messa.
L’atelier da sposa vi attende per la prova dell’abito e per
definire gli ultimi ritocchi.
2 SETTIMANE PRIMA
1 SETTIMANA PRIMA
Farsi consegnare i propri abiti per la cerimonia; la sposa
dovrà provvedere a ritoccare il taglio e il colore dei capelli.
Lo sposo dovrà anche ritirare i documenti di viaggio in
agenzia.
2 GIORNI PRIMA
La sposa è attesa dall’estetista per manicure-pedicure e
depilazione, mentre lo sposo consegnerà le fedi a uno dei
testimoni che avrà cura di portarle in chiesa.
IL GIORNO PRIMA
1 MESE PRIMA
Lo studio del make-up prende il via, per avere un
aspetto splendido il giorno del “Sì”; è necessario nel frattempo pensare ai rinfreschi per le rispettive abitazioni
degli sposi.
Prova generale con abito da sposa, accessori, trucco e
acconciatura, quindi definizione degli abiti per paggetti
e damigelle. Utile è stabilire la sistemazione per eventuali
amici o parenti che vengono da fuori; controllare i documenti per l’espatrio nel caso in cui il viaggio di nozze
sia all’estero.
Volete un consiglio? Un bel massaggio allevia le tensioni
accumulate. La sposa consegnerà a una persona di fiducia
l’occorrente per il make-up e un paio di calze di riserva.
IL GIORNO DEL “SÌ” È ARRIVATO!
Ormai è tutto pronto: il bouquet verrà consegnato a
casa della sposa; l’emozione è tanta ma non vi preoccupate tutto andrà come sognate da sempre.
Auguri di tutto cuore!
Gomedo
Stupite
i vostri ospiti,
scolpite
nella loro
memoria
il vostro giorno
più bello
La sala
Il locale
R istorante
Il Ristora
rende il t nte Gomedo
uo matrim
onio
o la tua c
erimonia
un evento
unico
L’eleganza della struttura,
la quiete del paesaggio che la circonda
e la cura dei dettagli fanno
di questa dimora
una location indimenticabile
Gomedo
R istorante
Il giardino
∫
S
FELICITÀ!
4 MESI PRIMA
∫
CON LD’AIUTGAUNRTIOA
1 ANNO PRIMA
UN POSTO SPECIALE
A PREZZI SPECIALI
Via Provinciale Adda n° 60 Gombito (Cr)
www.gomedo.com e-mail: [email protected]
 0374 350556
3
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
Tre domande a papa Francesco
È possibile vivere insieme per sempre? Come possiamo imparare
ad amarci? Come celebrare bene il nostro matrimonio?
PRIMA DOMANDA
SANTITÀ, MOLTI SENTONO CHE LA
SFIDA DI VIVERE INSIEME PER SEMPRE
È BELLA, AFFASCINANTE, MA TROPPO
ESIGENTE, QUASI IMPOSSIBILE. LE
CHIEDEREMMO LA SUA PAROLA PER
ILLUMINARCI SU QUESTO.
“È importante chiedersi se è possibile amarsi
per sempre. Questa è una domanda che dobbiamo
fare: è possibile amarsi per sempre? Oggi tante
persone hanno paura di fare scelte definitive. Un
ragazzo diceva al suo Vescovo: ‘Io voglio diventare
sacerdote, ma soltanto per dieci anni’. Aveva paura
di una scelta definitiva. Ma è una paura generale,
propria della nostra cultura. Fare scelte per tutta la
vita, sembra impossibile. Oggi tutto cambia rapidamente, niente dura a lungo… E questa mentalità
porta tanti che si preparano al matrimonio a dire:
‘Stiamo insieme finché dura l’amore’, e poi? Tanti
saluti e ci vediamo… E finisce così il matrimonio.
Ma cosa intendiamo per ‘amore’? Solo un sentimento, uno stato psicofisico? Certo, se è questo,
non si può costruirci sopra qualcosa di solido.
Ma se invece l’amore è una relazione, allora è una
realtà che cresce, e possiamo anche dire a modo di
esempio che si costruisce come una casa. E la casa
si costruisce assieme, non da soli! Costruire qui
significa favorire e aiutare la crescita. Cari fidanzati,
voi vi state preparando a crescere insieme, a costruire questa casa, per vivere insieme per sempre.
Non volete fondarla sulla sabbia dei sentimenti che
vanno e vengono, ma sulla roccia dell’amore vero,
l’amore che viene da Dio. La famiglia nasce da
questo progetto d’amore che vuole crescere come si
costruisce una casa che sia luogo di affetto, di aiuto,
di speranza, di sostegno. Come l’amore di Dio è
stabile e per sempre, così anche l’amore che fonda
la famiglia vogliamo che sia stabile e per sempre.
Per favore, non dobbiamo lasciarci vincere dalla
‘cultura del provvisorio’! Questa cultura che oggi ci
invade tutti, questa cultura del provvisorio. Questo
non va!
Dunque come si cura questa paura del ‘per
sempre’? Si cura giorno per giorno affidandosi al
Signore Gesù in una vita che diventa un cammino
spirituale quotidiano, fatto di passi - passi piccoli,
passi di crescita comune - fatto di impegno a diventare donne e uomini maturi nella fede. Perché, cari
fidanzati, il ‘per sempre’ non è solo una questione
di durata! Un matrimonio non è riuscito solo se
dura, ma è importante la sua qualità. Stare insieme
e sapersi amare per sempre è la sfida degli sposi
cristiani.”
SECONDA DOMANDA
SANTITÀ, VIVERE INSIEME TUTTI I
GIORNI È BELLO, DÀ GIOIA, SOSTIENE.
MA È UNA SFIDA DA AFFRONTARE. CRE
DIAMO SI DEBBA IMPARARE AD AMARSI.
C’È UNO “STILE” DELLA VITA DI COPPIA,
UNA SPIRITUALITÀ DEL QUOTIDIANO
CHE VOGLIAMO APPRENDERE. PUÒ
AIUTARCI IN QUESTO?
“Vivere insieme è un’arte, un cammino paziente,
bello e affascinante. Non finisce quando vi siete
conquistati l’un l’altro… Anzi, è proprio allora
che inizia! Questo cammino di ogni giorno ha
delle regole che si possono riassumere in queste tre
parole che tu hai detto, parole che ho ripetuto tante
volte alle famiglie: permesso – ossia ‘posso’ – grazie,
e scusa.
‘Posso-Permesso?’. È la richiesta gentile di poter
entrare nella vita di qualcun altro con rispetto e
attenzione. Bisogna imparare a chiedere: posso fare
questo? Ti piace che facciamo così? Che prendiamo
questa iniziativa, che educhiamo così i figli? Vuoi
che questa sera usciamo?... Insomma, chiedere permesso significa saper entrare con cortesia nella vita
degli altri. A volte invece si usano maniere un po’
pesanti, come certi scarponi da montagna! L’amore
vero non si impone con durezza e aggressività.
‘Grazie’. Sembra facile pronunciare questa
parola, ma sappiamo che non è così… Però è
importante! La insegniamo ai bambini, ma poi la
dimentichiamo! La gratitudine è un sentimento
importante! Un’anziana, una volta, mi diceva a
Buenos Aires: ‘la gratitudine è un fiore che cresce
in terra nobile’. È necessaria la nobiltà dell’anima
perché cresca questo fiore. Ricordate il Vangelo di
Luca? Gesù guarisce dieci malati di lebbra e poi
solo uno torna indietro a dire grazie a Gesù. E il
Signore dice: e gli altri nove dove sono? Questo
vale anche per noi: sappiamo ringraziare? Nella
vostra relazione, e domani nella vita matrimoniale,
è importante tenere viva la coscienza che l’altra
persona è un dono di Dio, e ai doni di Dio si dice
grazie! E in questo atteggiamento interiore dirsi
grazie a vicenda, per ogni cosa. Non è una parola
gentile da usare con gli estranei, per essere educati.
Bisogna sapersi dire grazie, per andare avanti bene
insieme nella vita matrimoniale.
La terza: ‘Scusa’. Nella vita facciamo tanti errori,
tanti sbagli. Li facciamo tutti. Ma forse qui c’è
qualcuno che non mai ha fatto uno sbaglio? Alzi
la mano se c’è qualcuno. Tutti ne facciamo! Tutti!
Forse non c’è giorno in cui non facciamo qualche
sbaglio. La Bibbia dice che il più giusto pecca sette
volte al giorno. Ecco allora la necessità di usare
questa semplice parola: ‘scusa’. In genere ciascuno
di noi è pronto ad accusare l’altro e a giustificare se
stesso per non dire ‘scusa’, ‘perdono’. Impariamo a
riconoscere i nostri errori e a chiedere scusa. ‘Scusa
se oggi ho alzato la voce’; ‘scusa se sono passato
senza salutare’; ‘scusa se ho fatto tardi’, ‘se questa
settimana sono stato così silenzioso’, ‘se ho parlato
troppo senza ascoltare mai’; ‘scusa mi sono dimenticato’; ‘scusa ero arrabbiato e me la sono presa
con te’… Tanti ‘scusa’ al giorno noi possiamo dire.
Anche così cresce una famiglia cristiana. Sappiamo
tutti che non esiste la famiglia perfetta, e neppure
il marito perfetto, o la moglie perfetta. Non
parliamo della suocera perfetta…. Esistiamo noi,
peccatori. Gesù, che ci conosce bene, ci insegna un
segreto: non finire mai una giornata senza chiedersi
perdono, senza che la pace torni nella nostra casa,
nella nostra famiglia. È abituale litigare tra gli sposi,
ma sempre c’è qualcosa, avevamo litigato… Forse
vi siete arrabbiati, forse è volato un piatto, ma per
favore ricordate questo: mai finire la giornata senza
fare la pace! Mai, mai, mai! Questo è un segreto, un
segreto per conservare l’amore e per fare la pace.”
TERZA DOMANDA
SANTITÀ, IN QUESTI MESI STIAMO
FACENDO TANTI PREPARATIVI PER LE
NOSTRE NOZZE. PUÒ DARCI QUALCHE
CONSIGLIO PER CELEBRARE BENE IL
NOSTRO MATRIMONIO?
“Fate in modo che sia una vera festa – perché
il matrimonio è una festa – una festa cristiana,
non una festa mondana! Il motivo più profondo
della gioia di quel giorno ce lo indica il Vangelo
di Giovanni: ricordate il miracolo delle nozze di
Cana? A un certo punto il vino viene a mancare
e la festa sembra rovinata. Immaginate di finire la
festa bevendo tè! No, non va! Senza vino non c’è
festa! Su suggerimento di Maria, in quel momento
Gesù si rivela per la prima volta e dà un segno: trasforma l’acqua in vino e, così facendo, salva la festa
di nozze. Quanto accaduto a Cana duemila anni fa,
capita in realtà in ogni festa nuziale: ciò che renderà
pieno e profondamente vero il vostro matrimonio
sarà la presenza del Signore che si rivela e dona
la sua grazia. È la sua presenza che offre il ‘vino
buono’, è Lui il segreto della gioia piena, quella che
scalda il cuore veramente. È la presenza di Gesù in
quella festa. Che sia una belle festa, ma con Gesù!
Non con lo spirito del mondo, no! Questo si sente,
quando il Signore è lì.
Alcuni sono più preoccupati dei segni esteriori,
del banchetto, delle fotografie, dei vestiti e dei
fiori... Sono cose importanti in una festa, ma solo
se sono capaci di indicare il vero motivo della
vostra gioia: la benedizione del Signore sul vostro
amore. Fate in modo che, come il vino di Cana, i
segni esteriori della vostra festa rivelino la presenza
del Signore e ricordino a voi e a tutti l’origine e il
motivo della vostra gioia.
Il matrimonio è anche un lavoro di tutti i giorni,
potrei dire un lavoro artigianale, un lavoro di
oreficeria, perché il marito ha il compito di fare più
donna la moglie e la moglie ha il compito di fare
più uomo il marito. Crescere anche in umanità,
come uomo e come donna. E questo si fa tra voi.
Questo si chiama crescere insieme. Il Signore lo
benedice, ma viene dalla vostre mani, dai vostri
atteggiamenti, dal modo di vivere, dal modo di
amarvi. Farci crescere! Sempre fare in modo che
l’altro cresca. Lavorare per questo. E così, non so,
penso a te che un giorno andrai per la strada del
tuo paese e la gente dirà: ‘Ma guarda quella che
bella donna, che forte!…’. ‘Col marito che ha, si
capisce!’. E anche a te: ‘Guarda quello, com’è!…’.
‘Con la moglie che ha, si capisce!’. È questo, arrivare a questo: farci crescere insieme, l’uno l’altro. E i
figli avranno questa eredità di aver avuto un papà e
una mamma che sono cresciuti insieme, facendosi l’un l’altro - più uomo e più donna!
•
ENRICO IV
C R E M A - V I A M A Z Z I N I - T E L . 0 3 7 3 8 1 8 3 7 - w w w. e n r i c o i v. i t
Grande assortimento
di abiti, camicie, scarpe
Novità
PAL ZILIERI
Vi aspettiamo
da lunedì 23 febbraio
a domenica 1 marzo
nella galleria
del Gran Rondò
per l’esposizione
di abiti da sposo
A P E RT O T U T T E L E
DOMENICHE POMERIGGIO
CORSI DI PREPARAZIONE
AL MATRIMONIO
L
a diocesi, tramite l’Ufficio per la Pastorale della Famiglia, propone un
Percorso di accompagnamento al matrimonio cristiano, per offrire ai fidanzati conoscenze ed esperienze utili a realizzare una bella vita di coppia e
di famiglia. Il corso viene ripetuto sei volte all’anno (secondo il calendario
che riportiamo qui sotto) ed è composto da nove incontri.
Per partecipare al corso è richiesta l’iscrizione presso l’Ufficio per la Pastorale della Famiglia, in via Medaglie d’oro 10 a Crema. Tel. 0373.257320.
All’iscrizione sono invitati entrambi i fidanzati in quanto verrà presentato un percorso di preparazione comune. Gli incontri si svolgono alle ore 21
presso il Centro di Spiritualità di via Medaglie d’Oro 10 (fino alle 22.30).
Il corso non prevede una quota di iscrizione, ma un contributo libero
per le spese organizzative. Gli attestati di partecipazione verranno consegnati durante il nono incontro che si tiene di domenica.
PROGRAMMA DEGLI INCONTRI
1° incontro: CONDIVISIONE CON LE COPPIE
2° incontro: SACRAMENTO
3° incontro: DINAMICA DI COPPIA
4° incontro: GENITORIALITÀ
5° incontro: CONDIVISIONE CON LE COPPIE
6° incontro: SACRAMENTO
7° incontro: MORALE
8° incontro: STILI DI VITA
9° incontro: INCONTRO CONCLUSIVO
Si tiene di domenica con inizio alle ore 10 e conclusione
dopo il pranzo alle ore 14.30.
Programma:
• ore 10.00 ritrovo e momento di confronto sul progetto di vita
• ore 12.00 Santa Messa
• ore 13.00 Pranzo.
CALENDARIO 2015
SPOSI
4
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
Dall’abito ai confetti: il
Ogni accessorio assume grande importanza per
I
l giorno delle nozze sarà lungo e ricco di momenti
indimenticabili che avrete preparato con cura. Una
parentesi tra la vostra vita prima e dopo il fatidico
Sì. Una grande festa che dal mattino alla sera vi traghetterà, con la compagnia e l’abbraccio di parenti e
amici, verso quello che desiderate da tempo: costruire
una nuova famiglia con il vostro o la vostra amata.
Assume quindi una importanza notevole tutto
quanto è legato alla cerimonia. Questo perché, come si
suol dire, il buongiorno si vede dal mattino.
E allora iniziamo questo viaggio nella giornata che
mai scorderete, proprio dal risveglio. Ansia, paura,
il timore di non riuscire a far tutto per tempo. Beh
mettetele in conto. Detto questo, con l’aiuto di mamma e papà, fratelli e sorelle, amici e amiche, datevi un
contegno e iniziate i preparativi. Gli ospiti, nell’usanza
molto italiana (ma non solo), vi faranno visita a casa,
prima del viaggio in chiesa. È necessario farsi trovare
pronti e impeccabili.
Chi vuole essere del tutto originale trova nello spezzato un valido alleato. Gonna ampia e lunga a vita alta
abbinata a un corpetto semplice che lascia intravedere
qualche centimetro di busto. Oppure l’abito corto che
anno dopo anno risulta essere sempre più gettonato.
Quindi accessori e scarpe e sarete pronte per accogliere gli invitati. I primi da scegliere in funzione di
linea dell’abito, scollatura e sue eventuali applicazioni.
Le seconde meglio se dello stesso tessuto del vestito.
A casa di lui tutto è molto più semplice. Scelta dell’abito fatta abitualmente tenendo conto dell’orario della
cerimonia e, soprattutto, della linea e del colore dell’abito di lei. Le tendenze 2015 parlano di abiti slim, sia
che si tratti di monopetto a un bottone con scollo profondo e revers slanciate, per chi ha una silhouette che
lo permette, sia nel caso di un doppiopetto capace di
nascondere un girovita non proprio da Adone.
Meglio completare il tutto con un gilet e con cra-
ACCONCIATURA
Si parte dal trucco e dall’acconciatura, fondamentali
per la donna. Se infatti allo sposo, nella maggior parte
dei casi, bastano una veloce pettinata, una spruzzata di
gel e un’attenta rasatura (a casa o dal parrucchiere/barbiere di fiducia), per la sposa non si può dire la stessa
cosa. Acconciatura e trucco sono il frutto di prove e
confronti a casa, con mamma e papà, o nei venerdì sera
tra amiche. La pettinatura deve essere in sintonia con
l’abito scelto e con eventuali scollature, oltre ad essere
perfetta per la forma del viso. L’ovale truccato con cura
dall’estetista per eliminare eventuali imperfezioni e far
risaltare luce degli occhi e particolarità, deve essere incorniciato da capelli fluenti o raccolti, sempre in ogni
caso con una cura speciale e un’attenzione alla mise
scelta. Per i capelli raccolti, sinonimo di raffinatezza ed
eleganza, lo chignon è la soluzione più amata, magari
impreziosita da qualche perlina o piuma sul retro e, in
una rivisitazione moderna, lasciando libera la frangia
laterale ad accarezzare il volto. Per i capelli sciolti, il
massimo della naturalezza, serve un gran lavoro per
una messa in piega che dia forma e che non vi faccia
sembrare appena uscite dalla doccia. Una salomonica
soluzione sono le acconciature con capelli semiraccolti,
in questo caso si sposano eleganza e morbidezza delle
forme e dei volumi impreziosendo il tutto con perline
o sobrie applicazioni. Un consiglio, in ogni caso, dove
possibile, meglio chiamare a domicilio i coiffeur.
SCAMBIO DELLE FEDI
Arriva il momento del “Sì” e dello scambio degli
anelli. A portarli un testimone o damigelle e paggetti.
Il simbolo dell’amore eterno può ‘sposare’ il classico:
fede in oro giallo circolare e liscia, oppure una lettura
figlia delle tendenze: oro bianco o ancora quello rosa,
abbinati a brillanti.
La forma spazia dalla classica alla comoda, dalla
francesina alla mantovana.
La fede classica, normalmente realizzata senza brillanti o pietre preziose è larga circa 4 mm con grammatura che va dai 3 ai 10 grammi L’interno è piatto e la
sezione molto fine.
La fede comoda, è caratterizzata da una forma bombata, è larga più o meno 4 mm. Molto spesso questo
modello viene impreziosito da diamanti o pietre preziose.
La fede francesina, è una sottile, leggermente bombata e piatta all’interno, va dai 3 ai 5 grammi. Indicata
per chi non è avvezzo a portare anelli.
Infine la mantovana, simile alla fede classica ma un
po’ più larga: circa 6 mm, con un peso oscillante fra i 3
e i 10 grammi. Il suo interno è piatto.
Indipendentemente dalla scelta non dimenticate l’incisione dei vostri nomi e della data delle nozze
all’interno degli anelli.
GLI ABITI
Truccati e pettinati gli sposi possono iniziare il rituale della vestizione, con un’attenzione alle tradizioni e
alle scaramanzie, e potendo finalmente indossare l’abito frutto di una scelta a volte lunga e impegnativa. Occhi puntati sulla sposa. Le tendenze dell’anno in corso
sono fondamentalmente due: abiti che mettono in evidenza le spalle, abiti con la manica lunga o trequarti.
La scelta è ovviamente influenzata dalla stagione.
Spalle e decolléte protagonisti, ma con raffinatezza
ed eleganza. Scolli discreti, quindi, coperti parzialmente da pizzi impalpabili. Abiti senza spalline e con bustini rigidi. Con una tendenza tutta del 2015, il ritorno
del collo a barchetta di alcuni abiti.
Così come, dicevamo, la comparsa sulle passerelle
della manica lunga che torna prepotentemente alla ribalta. Fino al polso o sotto al gomito, la manica deve
essere dello stesso tessuto dell’abito, in questo caso
impreziosita da qualche applicazione, oppure in pizzo
o tulle leggero capace di non interferire con il mood
dell’abito.
Corpini preziosi, con cristalli e decorazioni. Gonne
meno vaporose con tessuti che garantiscano linee maggiormente scivolate.
VC
VillaCorti
via Roma, 9/11 - Pieranica
Tel. 0373 71019 Fax 0373 71484
www.villacorti.it - [email protected]
cell. 335 6043150
vatta o plastrom. Gemelli, spille con smalti preziosi
conferiscono maggiore eleganza. Scarpa scura lucida e
cintura abbinata.
Per chi ama la tradizione, il matrimonio al mattino
predilige tight o mezzo tight, anche con rivisitazioni
volte a seguire il trend della giacca slim. Per tardo pomeriggio e sera meglio lo smoking jacquard con revers
in raso nero.
Ricevuti i parenti, con un occhio all’orologio, arriva il momento di mettersi in marcia verso la chiesa.
Abitualmente la sposa vi arriverà con il mezzo che sarà
utilizzato anche dopo la cerimonia per accompagnare
marito e moglie nel loro primo viaggio insieme verso
il ricevimento. Una fuoriserie dei giorni nostri, piuttosto che un’auto d’epoca o, perché no, una carrozza.
Sono ammesse anche scelte simpatiche, magari legate
a passioni da sempre palesate: si pensi a motociclette o
cavalli. Anche in questo caso se vige la regola che tutto
può valere, è necessario avere un occhio di riguardo
allo stile tenuto nell’allestimento del resto della cerimonia.
Ed eccovi in chiesa. La casa del Signore che benedirà
la vostra unione. L’avrete preparata con gusto e sobrietà
per accogliere gli invitati. A consigliarvi i professionisti
del settore che saranno in grado di coniugare le vostre
esigenze con quelle di un rito importante che non ha
bisogno di effetti speciali per essere unico. Un’idea:
grandi vasi con rose bianche o calle all’ingresso, lo stesso fiore ripreso in alternanza sui banchi stretto da un
nastro in raso tono su tono, e per l’altare composizioni
che riprendano gli stessi fiori e colori. Tutto chiaro per
dare luce, anche un’eventuale passerella. Il raso bianco
a coprire le poltrone sulle quali seguirete la celebrazione del sacramento e un bouquet per la sposa che
all’attenzione per l’essenza floreale (sempre la stessa)
unisce quella per l’abito: tondo o a cascata a seconda
della linea del vestito.
FOTOGRAFIE E VIDEO
Baciata la sposa, mano nella mano lo sposo la accompagna all’esterno della chiesa per il primo saluto
a parenti e amici. Superato il lancio del riso via con
l’auto verso il servizio fotografico nell’attesa di incontrare gli invitati al banchetto nuziale. Oltre agli scatti
‘rubati’ dai professionisti della macchina fotografica
all’interno della chiesa, e quelli che vi immortaleranno
VillaToscanini
VT
Matrimoni
civili
in villa
via XXV Aprile, 13 - Ripalta Guerina
Tel. 0373 66156 Fax 0373 91400
www.villatoscanini.com
[email protected]
cell. 347 6977924
...Potete
scegliere quello
che preferite.
Il prezzo e la qualità
del ristorante
sono gli stessi
SPOSI
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
5
tutto per una grande festa
rendere perfetto il giorno che non dimenticherete mai
a tavola in compagnia di amici e parenti, la tradizione
vuole ancora qualche posa in ambientazioni particolari. Sceglietele non troppo lontane dal punto di ritrovo
conviviale per non far attendere troppo gli invitati. Oltre
alle fotografie, da diversi anni sono in voga i video che vi
restituiranno non solo il sapore e il ricordo della giornata
più importante della vostra vita, ma anche tutto il film di
un momento indimenticabile.
IL PRANZO DI NOZZE
E poi la festa al ristorante o in una villa con un accurato servizio catering. C’è solo l’imbarazzo della scelta
in merito a strutture, location e menù. Avrete prestato
attenzione agli addobbi, perché sia tutto in nuance con
le scelte dei colori e, dove possibile, di tessuti e fiori. La
conviviale potrà essere allietata dalla musica. La scelta
dipende dallo stile del ‘wedding day’: una musica di sottofondo e d’atmosfera oppure qualcosa di più brioso e
dinamico. Se è possibile scegliere optare per una esibizione ‘live’ conferisce un tocco esclusivo. In una villa meraviglioso sarebbe un pianoforte a coda o un quartetto
d’archi. In un ambiente più informale anche una ‘small
band’ può funzionare.
Equilibrati nella scelta delle portate, tipologia e numero, il pranzo o la cena nuziale si concludono abitualmente con il taglio della torta. Può pensarci il ristoratore
o potete rivolgervi presso il pasticcere di fiducia. Da film
e da fotografia le torte a piani stanno tornando di moda
grazie anche al diffondersi dell’arte del cake design. Decori, classe e tutto quanto è capace di trasformare una
torta in un’opera d’arte sono ormai quanto di più inedito
e innovativo si possa garantire anche a questo momento
della giornata.
Prima dei titoli di coda ecco comparire il ricordo non
tanto per voi, quanto per gli invitati. La bomboniera sarà
il vostro modo di ringraziare chi ha partecipato alla cerimonia. Dal tradizionale vasetto all’utilità di un portachiavi, dal portafotografie a un grazioso apribottiglie, da
una pianta stile bonsai a un piattino in porcellana, ormai
tutto è sdoganato. I punti vendita specializzati sapranno
offrirvi mille alternative. Fondamentale, in ognuna delle
vostre scelte, la presenza dei cinque confetti ad accompagnare il caveau. Perché 5 mandorle confettate? Cinque
perché è un numero primo indivisibile, come indissolubile deve essere l’unione di marito e moglie. Cinque perché tante sono le qualità che non dovrebbero mancare a
un matrimonio: salute, ricchezza, felicità, fertilità, lunga
vita. Oggi la tradizionale mandorla è spesso sostituita da
confetti aromatizzati a mille gusti e sapori.
All’interno del pacchettino che accompagna la bomboniera un bigliettino ringrazierà per la partecipazione.
Dovrà essere della stessa tipologia della partecipazioni
che avrete scelto per annunciare le vostre nozze. Annuncio diretto o, come vorrebbe una tradizione ormai
non più in voga, annuncio dei genitori che invitano al
matrimonio dei figli. Tocco d’antan che a volte può far
chic.
•
piacentini ornella
SPOSE
E CERIMONIE A CREMA
Anche taglie forti
e
su misura
Chiedici come confezionare la Luna di Miele che hai sempr
Chiedici come confezionare la Luna
Miele
che haila Luna
sempre
desiderato!
Chiedicidi come
confezionare
di Miele
che hai sempre desiderato!
ATELIER
via XX Settembre 36
angolo Via Ponte Furio
CREMA
VETRINA ESPOSITIVA
Viale Repubblica 1
angolo Via Crispi
CREMA
Chiedici come confezionare la Luna di Miele che hai sempre desiderato!
CASTELLEONE- Piazza Borgo Isso 6 tel. 0374.351036
CREMA- Via Verdi 13 tel. 0373.86562
WWW.ITESORIDELMONDO.COM – [email protected]
CASTELLEONE- Piazza Borgo Isso 6 tel. 0374.351036
CREMA- Via Verdi 13 tel. 0373.86562
CASTELLEONE- Piazza Borgo Isso 6 tel. 0374.351036
WWW.ITESORIDELMONDO.COM – [email protected]
CREMA- Via Verdi 13 tel. 0373.86562
WWW.ITESORIDELMONDO.COM – [email protected]
Tel. 0373 257586
e-mail: [email protected]
www.piacentiniornella.it
Piacentini Ornella
CASTELLEONE- Piazza Borgo Isso 6 tel. 0374.351036
CREMA- Via Verdi 13 tel. 0373.86562
WWW.ITESORIDELMONDO.COM – [email protected]
SPOSI
6
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
I simboli del matrimonio
Le fedi come impegno d’amore eterno e immortale; i fiori d’arancio, che
danno felicità; il lancio del riso come augurio e qualche gesto scaramantico
I
l matrimonio, al di là di alcune “sperimentazioni” oggi in voga – e delle
polemiche discussioni – nella società
moderna, rimane un rito antico che sancisce l’unione di un uomo e di una donna,
un legame finalizzato alla formazione di
una famiglia.
Sin da epoca remota, il matrimonio ha
sempre conservato degli elementi che lo
caratterizzano e rendono comprensibile e
inequivocabile il significato dell’unione di
due persone al resto della società che, in
questo modo, oltre ad accogliere e offrire
riconoscimento sociale ai nuovi sposi,
ne garantisce l’esercizio di determinati
diritti e doveri. Il valore dei simboli del
matrimonio, anche oggi, va ricercato nel
tentativo di celebrare e condividere con il
resto della società le proprie scelte, mettendo bene in evidenza le caratteristiche
della propria unione: in tal senso, pure la
ritualità moderna del matrimonio, con
l’accompagnamento della sposa da parte
di un membro maschile della famiglia,
ben ricorda la presenza del “pater familias”
del passato.
Uno dei simboli più evidenti, sottolineato durante la cerimonia religiosa dalla
benedizione e da una formula appropriata,
è quello dello scambio delle fedi. Tralasciando l’aspetto commerciale, va detto
che, secondo alcune ricerche, la tradizione
degli anelli nuziali risale all’antico Egitto:
giunchi e canne che crescevano lungo le
sponde del Nilo, venivano intrecciate per
farne anelli e altri ornamenti per il corpo.
Il cerchio, presso gli egizi e altre popolazioni antiche, era il simbolo dell’eternità,
senza un inizio e senza una fine, mentre il
buco al centro era considerato una sorta
di “porta” verso l’ignoto: insomma, già in
tempi remoti regalare l’anello a una donna
significava impegnarsi in un amore eterno
e immortale. Un po’ diverso l’uso dell’anello presso i romani: indicava, infatti, il
possesso della donna.
L’uso dell’anello come simbolo dell’unione matrimoniale risale al IX secolo: fu
introdotto dai cristiani ed era pesantemente decorato con mani unite, fregi e
ornamenti vari. Queste fedi dalle fattezze
vagamente paganeggianti non piacevano
alla Chiesa che, nel 1200, ne scoraggiò
l’adozione a favore di anelli più semplici
con un significato più spirituale. La fede
nuziale non si è sempre portata all’anulare
sinistro, che una leggenda – assolutamente falsa – vuole collegato direttamente al
cuore tramite la “vena amoris” (la vena
dell’amore): in passato ha visto un po’ tutte le dita di entrambe le mani, compresi i
pollici. La forma circolare
delle fedi, in definitiva, rappresenta
il circolo
della vita e
l’eternità;
qualcosa
di prezioso
che
dura
nel
tempo
a simboleggiare
la
forza
dell’unione
al di là
di ogni
possibile
negatività.
Secondo
tradizione
(e superstizione), è
importante non
indossare mai
la fede prima della
cerimonia, in quanto potrebbe essere di
cattivo auspicio.
Se le fedi sono il simbolo “per eccellenza” del matrimonio, non mancano altre
simbologie, o segni legati a tradizioni
che si tramandano di generazione in
generazione. I fiori, ad esempio: sempre
presenti nelle grandi storie d’amore, sono
gli unici “gioielli” consentiti dal Galateo
nel giorno delle nozze, il quale vorrebbe
che lo sposo consegnasse alla
sposa, la mattina del
fatidico giorno, un
mazzo di fiori
che, alla fine
della cerimonia, viene lanciato dalla sposa
voltata di spalle tra le invitate nubili,
quale auspicio di futuro matrimonio per
che lo raccoglie.
Ci sono molti fiori scelti per un matrimonio, ma subito il pensiero e la tradizione corrono ai fiori d’arancio. Secondo
una leggenda, moltissimi anni fa il re di
Spagna ricevette in dono da una principessa una bellissima pianta d’arancio,
talmente incantevole che il sovrano se ne
innamorò follemente. Un giorno,
un ambasciatore chiese al re
di averne in dono un
ramoscello, ricevendo
però una secca risposta negativa.
Desiderando
a tutti i costi
quel ramoscello,
l’ambasciatore
chiese
aiuto al
giardiniere
del re
che, di
nascosto,
prese
un
ramo
dalla
pianta,
accontentandolo.
L’ambasciatore, come
ricompensa, donò al
giardiniere 50 monete d’oro. Il
giardiniere regalò tale somma a sua figlia
Matrimoni - Battesimi - Comunioni - Cresime - Eventi - Riversamenti
Pacchetto Albumlibro + video a € 1600
Albumlibro
€ 1200
con copertina
personalizzabile
+valigetta
+ 2 album piccoli
+ dvd con tutti
gli scatti + dvd
dei provini in
alta risoluzione
Albumlibro con copertina personalizzabile
+ valigetta + 2 album piccoli + DVD provini.
Video in HD, girato e montato con effetti su 3 dvd
Video
€ 700
in HD, girato
e montato
con effetti vari
su 3 dvd
Contattaci per maggior informazioni +39.338.7456007 - [email protected]
Visita il nostro sito www.sedicinonivideo.com
•
Castiglione
d’Adda
(Lodi)
SEDICINONI FOTO & VIDEO
Momenti di felicità unici e rari che verranno
colti con la massima professionalità e serietà
come dote, consentendole così di sposarsi
poiché in precedenza nessuno voleva la
sua mano, a causa della povertà in cui
riversava la famiglia. Il giorno del fatidico
“sì”, la ragazza adornò i suoi capelli con
un ramoscello di fiori d’arancio, poiché
proprio a quello doveva la sua felicità.
Ricordiamo poi altri simboli, molto
spesso retaggio di un passato che, oggi,
pian piano tende a sfumare. Lo sposo
non deve vedere la futura moglie prima
dell’entrata in chiesa, ma forse pochi
sanno che quando il futuro marito esce di
casa per raggiungere la chiesa non deve assolutamente e per nessun motivo tornare
indietro: anche ciò, infatti, potrebbe essere
di cattivo auspicio.
Il lancio del riso fuori la chiesa simboleggia l’augurio di fertilità alla coppia ed
è un rito tramandato dall’antica Grecia.
L’uso del velo, oggi simbolo di purezza,
veniva inteso un tempo come un modo
per tenere lontano il malocchio di persone
invidiose e malvagie.
Infine, il simbolismo racchiuso nella
frase “la sposa dovrà indossare qualcosa
di vecchio, qualcosa di blu e qualcosa
di prestato”: si tratta di una tradizione
anglosassone e in Inghilterra a tutti questi
oggetti solitamente s’aggiungeva pure una
moneta da sei pence, che la sposa doveva
portare in una scarpa. Ovviamente, non
sono oggetti messi a caso, ma simboli
importanti: un oggetto vecchio e uno
nuovo rappresentano il passaggio dalla
condizione di ragazza a quella di donna
sposata; l’oggetto prestato rappresenta il
coinvolgimento nel rito di una persona
cara; l’oggetto blu deriva dalla tradizione
ebraica dove questo colore è simbolo di
purezza, fedeltà e amore. Infine, la moneta
da sei pence rappresenta l’augurio di ricchezza per la futura coppia. Quest’ultimo
oggetto in Italia è sostituito da “qualcosa
di regalato” per ovviare alla difficoltà di
reperire una moneta di quel taglio.
Tel. 0377 909093
INGROSSO DI
· Bomboniere
· Articoli per allestimenti
· Confetti
· Materiale per
confezionamento
e vetrine
Arte nastro
di Andrea Labadini
www.artenastro.com
con pagina di vendita
online
Vendita esclusiva
a possessori di partita IVA
UGGERI PUBBLICITA’
Sposi per passione...
Abiti da cerimonia e sartoriali
M I L A N O
Tradizione ed esperienza
Abiti su misura
Chez Claude
Chez Claude 1947
griffe e sartoria - Cavenago d’Adda (LO) Via De Gasperi, 1 - tel. 0371 419061 - www.chezclaude.it
Aperto 9.30 - 12.30 e 15.30 - 19.30 • Aperto la domenica mattina - chiuso il lunedì
SCARPE
SPOSI
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
7
Pranzo: le mode nel piatto
Due “scuole di pensiero” si confrontano: chi segue la tradizione e chi invece
è più moderno, più aperto anche ai sapori etnici e orientali. E la torta?
N
onostante siano tendenzialmente maggio o settembre, i mesi preferiti per convolare a giuste
nozze, è in inverno che si deve pianificare tutto, dettagli compresi, per non arrivare al fatidico giorno “impreparati” e colmi di stress. Accanto alla scelta di
abiti, cadeaux de marriage, fiori e decorazioni, i futuri
coniugi devono prestare attenzione a un elemento che
è considerato, ancora da molti, uno dei fattori che decretano la buona o la cattiva riuscita di un ricevimento:
il menù del pranzo o cena di nozze. Quando si parla di
cibo, ma soprattutto quando si parla di banchetto, gli
invitati solitamente non si aspettano assaggini e “finger food”. Nonostante questo tipo di cibo vada molto
di moda, specialmente nelle grandi città al momento
dell’aperitivo, quando si riceve la partecipazione di
nozze, si pensa immediatamente al ricevimento, con
tanto di portate di carne, pesce, frutta, gelato e dolci.
La dieta, in questi casi, è bandita. Il banchetto di nozze,
d’altro canto, è un vero e proprio momento conviviale, in cui si festeggiano certamente gli sposi, ma dove
si passa del tempo spensierato anche in compagnia di
amici e ci si ritrova con parenti che, magari, non si incontrano da diverso tempo.
Il menù, il numero delle portate, la quantità e la
varietà di appetizer al buffet d’ingresso. Tutto varia a
seconda delle richieste dei futuri coniugi. Su questi
argomenti ci sono due “scuole di pensiero”: chi segue
la tradizione e chi invece è più moderno, più aperto
anche ai sapori etnici, che vengono da lontano e non
è raro, oggigiorno, servire, durante i pranzi di nozze,
crespelle prosciutto e formaggio
come prima portata, sushi e sashimi di pesce come secondo piatto.
C’è addirittura chi sceglie, come
location, il ristorante cinese e
giapponese.
Ma andiamo con ordine. Gli
invitati, una volta arrivati al ristorante, spesso affamati e assetati,
si aspettano il buffet d’ingresso,
servito magari, in giardino o in
veranda. Qui c’è veramente da
sbizzarrirsi e molto spesso gli aperitivi sono l’occasione, per chef e
ristoratori, per dare il meglio di
loro stessi nel proporre diverse varietà di stuzzichini. Immancabili i
salumi della nostra terra (meglio
se il salame è nostrano) ai quali si
abbinano talvolta anche bocconcini di pane dagli aromi più svariati:
noci, olive, uvetta, semi di sesamo
e papavero, oltre a scenografici
grissini. I palati più esigenti non
disdegnano mai i crostini col salmone, resi ancora più appetitosi
se accompagnati da burro salato.
I più golosi si saziano con gamberetti e verdure in tempura. Un’idea sfiziosa, per i buffet d’ingresso,
sono le mini polpette di carne, ma
anche di patate o zucca a seconda
della stagione. I bambini saranno
felici di banchettare con pezzi di
pizza e focaccia bollenti. Il tutto
innaffiato da buon vino rigorosa-
mente italiano, da succhi di frutta e acqua.
Una volta terminato il buffet, i commensali si siedono ai tavoli, consultando prima il “tableau marriage”.
Oggi, in una società sempre più frenetica, i banchetti
nuziali, specie al nord, tendono a essere più brevi, con
un numero inferiore di portate, rispetto agli anni passati. Questo potrebbe aiutare a non annoiarsi, ma potrebbe anche non aiutare la digestione. Solitamente, dopo
un ricco buffet, si passa ai primi piatti e qui c’è davvero
l’imbarazzo della scelta. C’è chi punta su pasta e risotto,
c’è chi invece preferisce sughi di pesce o ragù di carni e
selvaggina o chi, più tradizionalista, propone ai propri
ospiti i classici tortelli cremaschi, ma…attenzione, in
questo caso è buona cosa prevedere anche un’alternativa per chi non ama questo tipo di cibo. Alternativa
che può essere costituita da un buon piato di tortelli
ricotta e spinaci.
Quando si parla di seconda portata, l’immaginario
collettivo corre al tipico arrosto con patate a cui aggiunge un’altra portata di pesce (spada o frittura mista),
intervallati dal sorbetto. La frittura potrebbe essere sostituita da un involtino di salmone o dal tonno scottato
con contorno di pomodorini e rucola. L’arrosto potrebbe essere archiviato in favore di una tagliata o di assaggi
di carni bianche. Le patate, invece, sono un contorno
che mette d’accordo tutti. Solitamente vengono preparate al forno e, per i piccoli commensali, vengono fritte.
Il pasto si conclude con bocconcini di formaggio che
possono essere serviti con dell’uva, miele, fichi o frutta
secca.
Il dolce è l’elemento di spicco di un banchetto nuziale, la portata più amata e fotografata, che rimarrà per
sempre sugli album di nozze e oggi sui social network.
Quali sono infatti le coppie di sposi che non hanno
posato davanti alla torta? Anche in questo caso ci sono
due scuole di pensiero. Complici anche i numerosi programmi televisivi, il classico dolce di pan di spagna e
crema chantilly, sempre e comunque apprezzato, viene
spesso sostituito da scenografiche torte guarnite di decorazioni in pasta di zucchero, così belle da guardare e
da fotografare (e da mangiare?). Alcune di queste torte sembrano delle vere e proprie sculture, così perfette
che è un peccato perfino tagliarle. Il dolce nuziale deve
essere accompagnato dalle bollicine, anche qui rigorosamente made in Italy.
•
IL PIANO IN QUARZO
AL PREZZO DEL LAMINATO
Acquista una Veneta Cucine: avrai il piano in quarzo
al prezzo del laminato e la lavastoviglie in omaggio.*
CREMA (CR)
Via della Fiera 12 - Tel. 0373 87195
www.mondocucine.it
* Verrà riconosciuto uno sconto pari al valore della lavastoviglie. Regolamento presso i punti vendita che aderiscono all’iniziativa e su venetacucine.com/promo2015
per la famiglia
Vi siete sposati
o vi sposerete
tra gennaio
e giugno del
2015?
vostra
a
l
i
c
e
t
a
Port
di nozze
e
n
o
i
z
a
partecip
IS
T
A
R
G
O
T
N
E
M
A
ABBON
5
1
0
2
L
I
PER
a
riservat
Offerta
in Italia
ti
en
d
ai resi
8
SPOSI
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
I vip scelgono l’Italia per sposarsi
Gli angoli suggestivi del nostro Paese sono
sempre più meta di matrimoni
dei personaggi famosi stranieri...
dalle città d’arte alle città di mare
I
talia meta di matrimoni vip: una tradizione costante
ormai da anni che nei mesi scorsi con le nozze di Kim
Kardashian e Kanye West e quelle da favola tra George
Clooney e l’avvocato libanese Amal Alamuddin hanno fatto sognare.
La Kardashian, dopo aver fatto tappa a Parigi per la prima parte dei festeggiamenti nuziali, ha raggiunto Firenze,
dove ha detto sì al suo amato presso il Forte Belvedere (affittato per 300mila euro!). Tocchi glamour e holliwoodiani
al banchetto: torri alte due metri di dolcetti macarones sui
tavoli e nei bagni la possibilità di spruzzarsi Chanel n. 5.
Gli stranieri portano qui i loro eccessi, catturati dalle
location da sogno che l’Italia può offrire. Gusti discutibili
certo, ma sicuramente la quantità di curiosi e turisti che
attirano intorno all’evento va tutta a vantaggio della nostra
economia!
A tal proposito, impossibile non citare le nozze dell’anno 2014 fra il bel George Clooney ed Amal Alamuddin.
Un’estate passata nell’indecisione di celebrarle sul lago di
Como, a Laglio, oppure a Londra, per poi scegliere alla
fine a sorpresa la romantica Venezia dove per quattro giorni hanno letteralmente fatto impazzire ‘i comuni mortali’
attraversando i canali in motoscafo con continui cambi di
look.
Un servizio di sicurezza imponente e una corte di amici
vip da far sembrare la città una passerella da notte degli
Oscar: 14 imbarcazioni contraddistinte da una bandierina con le iniziali degli sposi, AG, hanno appunto sfilato
di giorno e di sera per i canali accompagnate da un sole
splendente che ha contribuito a rendere la nostra Venezia
più bella che mai. Tra cene, banchetti nuziali e rito nuziale
è stato un continuo spostarsi da un lussoso hotel ai palazzi
più affascinanti della città.
Non solo città d’arte comunque, poiché, sempre nell’estate 2014 un multimiliardario indiano ha scelto Fasano, in
provincia di Brindisi, per celebrare il suo fastoso matrimonio durato tre giorni.
Qui addirittura sono arrivati anche gli elefanti! Fasano
come Hollywood dunque, per le nozze tra Ritika Agarwal
(terzogenita del milionario indiano del ferro) e Rohan Metha: 800 invitati, scenografie da film, ballerini, fiori a non
finire. Dieci milioni di dollari sembrerebbe essere stato il
costo di questo matrimonio.
La Puglia in precedenza era stata scelta anche da Justin
Timberlake e Jessica Biel. La coppia ha detto “sì” nel resort di Borgo Egnazia, vicino a Savelletri, in provincia di
Brindisi.
La cerimonia, blindatissima, è iniziata al calare del sole,
non permettendo nemmeno, così, agli elicotteri dei paparazzi di alzarsi in volo per rubare qualche scatto privato. Si
sono sposati nella piazzetta centrale del resort, un vero “fortino”, irraggiungibile per tutti, con la sicurezza schierata a
tappeto. Pare che l’attrice sia scesa da una scala a chiocciola
costruita appositamente per l’evento.
Indimenticabili anche le nozze di Tom Cruise e Katie
Holmes (i due ormai sono separati da anni...) presso il
Castello Odescalchi sul lago di Bracciano. Una cornice da
favola con tanto di fuochi d’artificio a fine serata.
Anni fa il cantante Rod Stewart scelse lo specchio d’acqua tra Santa Margherita Ligure e Portofino per sposarsi a
bordo di un mega yacht con Penny Lancaster.
Infine, il calciatore Wesley Sneijder e Yolanthe Cabau
Van Kaspergen, che sono arrivati all’altare su una carrozza trainata da quattro cavalli bianchi nella chiesa dei santi
Giusto e Clemente a Castelnuovo Berardenga, in provincia
di Siena.
•
WHITE ONE PASTORE BRIDAL
ROSA CLARÀ
LORETTA
I
T A
L
I
A
Tutto quello che serve
per il vostro giorno più bello
e i momenti più importanti
Abiti da sposa e cerimonia anche su misura
Una vasta gamma di bomboniere, di articoli
da regalo, confetti, partecipazioni
delle migliori marche per tutte le ricorrenze,
accessori (intimo, calzature, bijoux)
Siamo aperti anche la seconda domenica del mese ore 15,30-19
CASTELLEONE
via Solferino, 4 ☎ 0374 57779 - 342 0007318
www.lineasposiconfital.it
Chiuso il mercoledì
www.7sapori.it - [email protected]
Il locale è dotato di due sale separate
climatizzate, un forno a legna, un curato
giardino e un ampio parcheggio.
Si organizzano nell’ampio salone
ricevimenti per matrimoni,
comunioni, cresime e battesimi.
Pranzo e cena con servizio di ristorante e pizzeria.
Per il pranzo sono disponibili menu per pranzi di
lavoro a prezzo fisso.
Via Enrico Mattei n. 22 - VAIANO CREMASCO - Tel. 0373 27 63 99
SPOSI
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
9
Lo stile sta nei dettagli
Tappeti, lampade, vasi, porta candele, soprammobili... sono essi a fare
a differenza! Non solo, rivelano anche carattere e gusti di chi li ha scelti
L
o stile e l’eleganza di una casa traspaiono soprattutto dalla cura dei dettagli. Per questo è fondamentale azzeccare
la scelta dei complementi d’arredo del salotto come della
cucina e della camera da letto, senza trascurare nemmeno il
bagno, non dimenticando specchi e tavolini.
L’allestimento di ogni stanza della propria abitazione può rivelarsi dunque più complesso di quanto possa essere stato sceglie la tinteggiatura, l’illuminazione e i mobili. Ecco perché i
migliori designer e i negozi più qualificati offrono progettazioni
uniche, inclusi, appunto, anche i complementi d’arredo.
Lo stile di un interno non dipende infatti solo dalla soluzione
architettonica, né dall’illuminazione o dai mobili, per quanto
contribuiscano parecchio. Un ruolo determinante nel conferire
carattere e fascino a un ambiente l’hanno proprio gli accessori,
ovvero: tappeti, lampade, vasi, porta candele, soprammobili...
Ma anche un tavolino o un separè, un contenitore per riviste
piuttosto che una specchiera sono elementi che fanno la differenza e la loro scelta, pertanto, non può essere compiuta con
leggerezza e mirando esclusivamente al risparmio.
Andando in cerca del pezzo particolare, adeguato all’ambiente che si vuol allestire, bisogna tenere innanzi tutto in conto la
funzionalità: un elemento pregiato, stilisticamente accattivante,
ma non utile, nel tempo finisce per risultare inadatto o persino
ingombrante. Nella scelta dell’accessorio d’arredo è inoltre indispensabile considerare la compatibilità con l’ambiente in cui lo
stesso andrà a inserirsi.
Si prenda ad esempio un tappeto: di qualsiasi manifattura
lo si scelga, è facilmente intuibile che – al di là che possa essere
esteticamente stupendo – se è molto delicato per i materiali utilizzati o le tonalità di colore non può essere messo all’ingresso o
in un corridoio di grande passaggio; mentre sarebbe ideale tra i
divani del salotto. Oppure un vaso o un abatjour – anche preziosi perché in vetro soffiato di Gallé – rischiano di risultare un
pugno nell’occhio se sposato con stili incompatibili, o di passare
inosservati se messi su un mobile dello stesso colore.
D’altro canto la compatibilità con l’ambiente d’un complemento d’arredo non equivale necessariamente all’uniformità
stilistica: a volte, anzi, scelte stilistiche di rottura – se opportunamente studiate – possono dare un effetto di grande impatto
visivo, vivacizzando la stanza e valorizzando un investimento
che per alcuni accessori di pregio può essere anche piuttosto
rilevante.
In ogni caso sono elementi assolutamente importanti, perché
rivelano il nostro carattere, gusto e stile di vita.
Un tavolo della sala da pranzo o il tavolino del soggiorno
– che sono sotto gli occhi di tutti – se lasciati completamente
spogli danno un senso d’abbandono; mentre con un oggetto
ben scelto, in ceramica o d’argenteria – vaso per fiori, vassoio o
ciotola per metterci caramelle, biscotti o cioccolatini da offrire
agli ospiti – aggiungono quel tocco in più che fa la differenza.
Certo, fanno eccezione i tavoli di design, creazioni che son
già da sé opere d’arte, per cui non richiedono alcun complemento per risultare complete.
Un accessorio che non può mancare in un soggiorno, né in
camera da letto – sul comodino o sopra la cassettiera – è la lampada da tavolo, che in genere funge da punto luce aggiuntivo
da collocare, con attenzione e con un occhio anche al risultato
estetico dell’operazione, solo dove serve.
La collocazione più classica è sul tavolino del soggiorno, in
modo da poter leggere un buon libro comodamente seduti sul
divano; ma spesso queste lampade trovano posto anche su scrivanie, madie, consolle.
Se ne trova un gran numero di modelli, più o meno appariscenti e ingombranti, realizzate in tantissimi materiali diversi e
nelle tonalità e negli stili più disparati: dalla classica abatjour
con paralume in tessuto colorato o fantasia alle forme più estrose e moderne in vetro, acciaio o plastica, a quelle più etniche
in legno, bambù e carta di riso. Non c’è che l’imbarazzo della
scelta, ma proprio per questo è importante optare per quella
maggiormente adeguata al nostro ambiente e alla funzione che
deve svolgere.
•
Regalando una luce regalate un’emozione
S
informazione pubblicitaria
empre in cerca di originalità, design e prezzo, Bertolotti illuminazione mette a disposizione marchi importanti per le occasioni più speciali, quali i matrimoni.
Che siate voi gli sposi o dei vostri amici ... un must
da regalare o ricevere è sempre Bourgie di Kartell che
rimane una delle lampade più ambite. Oggi in veste più
chic le cromie oro (gold) e il nuovo rame (copper) fanno
concorrenza alla classica e intramontabile finitura trasparente o bianca.
Da inserire nella vostra lista nozze o come idea regalo anche la coppia di mini taj led per i comodini, le
sospensioni Bloom, Ge’ e Fl/y (Kartell) anche loro oggi
presentate in GOLD/CHROME/COPPER.
Slamp protagonista indiscussa di tutte le copertine
delle riviste di arredamento oggi propone queste finiture sul modello di punta: VELI.
Rimangono i classici di Artemide, Flos lampade con una storia
e che hanno fatto la storia; ognuno di noi vorrebbe averne una
in casa.
Per i più estrosi INGO MAURER, ha disegnato delle lampade
da tavolo romantiche... come Lucellino tavolo, One from the heart... new flame!
Una promozione è già in atto per chi sottoscrive la sua lista
nozze o sceglie una lampada come regalo per le nozze, un’idea
senz’altro originale .
Regalando una luce, regalate un’emozione.
Le liste nozze saranno visibili dal nostro sito Internet e saranno sempre aggiornate... verranno consegnati i bigliettini da inserire nelle partecipazioni per suggerire agli invitati la vostra scelta!
DA OGGI poi la divisione arredo di BERTOLOTTI... èlite PROGETTA E ARREDA LA TUA CASA!
Servizi di Reelooking, progetti d’interni, guida all’acquisto di materiali e finiture, progettazione 2D
e 3D, proposta e fornitura diretta d’arredo, idee fresche, giovani! Visita le realizzazioni LIVING &
LIGHTING sul sito www.bertolottiilluminazione.it
10
SPOSI
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
Devo metter su casa: vado in banca!
Come ottenere un mutuo bancario per l’acquisto della casa e anche degli arredi.
I tempi odierni sono certo più difficili di quelli di ieri per accedere a un prestito
C
on i tempi che corrono ottenere un mutuo
bancario per l’acquisto della casa o anche solo
degli arredi è quasi indispensabile, specie per le
giovani coppie, ma è anche sempre più difficile concederlo da parte degli istituti di credito.
D’altra parte, senza l’approvazione del finanziamento, è pressoché impossibile per molti acquistare casa o
ristrutturarla.
Prima ancora di pensare a come si vorrebbe l’abitazione e a quanto si dovrà spendere, bisogna preoccuparsi di come accendere il prestito per poter mandare
avanti i lavori.
Al riguardo, prima di fare delle scelte, si deve innanzi tutto capire che tipo di mutuo scegliere – se a
tasso fisso o variabile – e per quale importo, valutando
tutta una serie di parametri in modo da non incorrere
in brutte sorprese dopo qualche anno che il mutuo è
stato erogato.
Ad esempio chi qualche anno fa ha scelto un tasso
variabile si è trovato invischiato in situazioni spiacevoli, perché dopo essere stato in un primo tempo abbastanza conveniente rispetto al tasso fisso, è poi improvvisamente cresciuto facendo innalzare a dismisura
la rata mensile.
Per chi non ama il rischio e ha un budget mensile
limitato, sembra più consigliabile optare per il tasso
fisso: è probabilmente un po’ più alto, ma non fa incorrere in sgradevoli sorprese.
Richiedere un mutuo ipotecario potrebbe nascondere delle insidie, che però si possono superare informandosi bene.
Non è tempo perso, anche perché un mutuo vincola
mediamente per 20-25 anni e se si sbaglia qualcosa al
momento della stipula...
È fondamentale per chi chiede il prestito, tenere
in considerazione 5 elementi, che vanno a formare
il piano di ammortamento: la quota capitale, il tasso
d’interesse, la quota interessi, l’importo della rata e la
durata del prestito.
Il capitale è la somma di denaro che la banca presta e sulla quale si pagheranno gli interessi al tasso da
concordare.
L’importo della rata è la cifra che ogni tot di tempo
si dovrà versare alla banca e che è composta dalla quota
capitale più quella degli interessi.
La durata del prestito è il tempo entro il quale ci
si impegna a restituire la cifra, compresa di interessi.
I 5 elementi sono collegati tra loro e al variare di
uno varieranno anche gli altri.
Nella maggioranza dei casi i mutui sono ipotecari,
ossia hanno in garanzia un’ipoteca. Ovvero la banca
che concede il prestito ipoteca il nostro fabbricato a
sua garanzia. In modo da poterlo pignorare e rivendere
in caso, per qualsiasi ragione, non si onori il debito
contratto.
Lo svantaggio del mutuo ipotecario è appunto la
possibilità che la banca si riprenda la casa, oltre al costo della stipula che avviene necessariamente con un
atto notarile.
Di contro, questo tipo di mutuo ha generalmente
interessi più bassi rispetto ad altri, in quanto l’ipoteca
riduce i rischi per la banca.
Nel caso però si voglia chiedere un mutuo per la
realizzazione o ristrutturazione di un fabbricato, non
si può chiedere il mutuo fondiario, ma si deve ricorrere
al cosiddetto mutuo edilizio a stato di avanzamento
dei lavori. Per cui l’importo non viene erogato in un’unica soluzione, ma in più rate – di solito 3 o 4 – man
mano che il fabbricato viene realizzato.
Nel periodo in cui la banca effettua le erogazioni
parziali – detto di preammortamento – si pagano rate
composte esclusivamente da interessi. Iniziando a versare anche la quota capitale dopo aver ricevuto l’ultima
tranche. Per questo motivo questo genere di mutuo
è decisamente più costoso rispetto al classico mutuo
edilizio per il solo acquisto.
PRINCIPALI REQUISITI PER RICHIEDERE
UN MUTUO
In ogni caso tra la presentazione della richiesta di
mutuo e il pagamento della prima rata c’è di mezzo la
valutazione dei requisiti di finanziabilità da parte della
banca.
Innanzitutto ci si deve premurare di avere i requisiti legali per poter inoltrare la richiesta, ovvero: essere
cittadini italiani residenti in Italia, o cittadini di Stati
membri della Comunità Europea, oppure cittadini
extra comunitari ma con regolare residenza in Italia;
avere un’età minima di 18 anni e massima compatibile
Abiti da sposa-sposo
e cerimonia
con la durata del mutuo.
La parte più selettiva è data però dai requisiti economici che sono direttamente proporzionali alla capacità
di rimborso del mutuo nel tempo accordato.
Il richiedente, quindi, deve dimostrare in primo
luogo la propria capacità di credito, cioè che il mutuo
richiesto sia sostenibile dal suo reddito: normalmente
che la rata mensile da pagare non sia superiore a un
terzo del proprio reddito mensile.
Non meno importante per la banca è poi la valutazione anche della personalità del richiedente in ordine
a buona fede, affidabilità e correttezza.
•
C
C
M
M
C
C
Y
Y
NON
M
M
CM
CM
Y
Y
MY
MY
CM
CM
CY
CY
MY
MY
CMY
CMY
CY
CY
K
K
0%
CMY
CMY
K
K
1995
20°
D E T R A Z IO
NE
FISCALE
DEL 50%
e IVA AG
EVOL A
AL 10% TA
C
C
M
M
anniversario
Y
Y
CM
CM
MY
MY
2015
CY
CY
CMY
CMY
K
K
C
C
M
M
Y
Y
CM
CM
MY
MY
CY
CY
C
C
CMY
CMY
M
M
Crema (Ombriano) Viale Europa 127 C (1° piano) Tel. 0373.230443
www.artesposacrema.it
K
K
Y
Y
CM
CM
MY
MY
Socio Fondatore
del Teatro
S. Domenico
di Crema
ruire
Lasciateci cost
ionante
z
o
m
e
ù
i
p
o
i
g
g
a
il vostro vi
LISTA
NOZZE
“ON LINE”
Crema (Cr)
Largo della Pace, 10 (Porta Nova)
tel. 0373 259309 r.a. - fax 0373 259322
[email protected]
www.gerundotour.it
DET
FISCA R A Z I O N E
D ELTERDEL
AVERE PAURA...
e
FISIVCAAA A Z I O5N0E%
LEGD
EV
ELO5
CONTATTA
L A0TA
e IVA
L
%
A A1
0
GEV%
AL 1 OL ATA
CY
CY
CMY
CMY
K
K
DET
FISCA R A Z I O N E
LE DE
VIDEOSORVEGLIANZA -e ANTIFURTO
L 50%
IVA AG
EV
ANTINCENDIO - AUTOMAZIONI
AL 10 OL ATA
%
Technosystem
DETR
A
via Cavalli 6/8
ZIO
FISCA
Crema (CR)
LE DE N E
L 50%
e IVA
AGEV
AL 10 OL ATA
%
50 anni
RICEVIMENTI · CERIMONIE · RISTORANTE
La location ideale
per realizzare
i vostri sogni
PASSARERA DI CAPERGNANICA - via Roma, 12
tel. 0373 238118 www.trattoriarosetta.it
SPOSI
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
11
Scelgo la bella Italia
La crisi economica e anche un po’ di... paura, consigliano
un viaggio di nozze nel nostro Paese. Le mete? Infinite e insuperabili!
A
mmettiamolo “Viaggio di nozze” significa, nella maggior parte dei casi, mete lontane, viaggi
da sogno, forse irripetibili, concedersi, almeno
dopo le ‘fatiche dei preparativi’ un momento di relax
in località esotiche. Nulla vieta ai futuri sposi di vivere
questa fantastica esperienza, tuttavia, su questo speciale, vorremmo soffermarci su mete, altrettanto da sogno
ma decisamente più vicine. E questo per più di un motivo: innegabile la situazione di crisi che sta vivendo
il nostro Paese e con lui soprattutto tanti giovani che
devono fare i conti, oltre che con l’amore e con il matrimonio, anche con il budget a disposizione.
Altra ‘questione’ non meno delicata è la sicurezza:
il panico collettivo causato dalle drammatiche vicende
di cronaca non contribuisce a solleticare il desiderio di
scegliere capitali europee quali Parigi, Londra, ma anche Mosca o il Magreb come meta per il proprio viaggio di nozze: e allora perché non ‘rimanere a casa’ – si
fa per dire naturalmente – e scegliere una meta made in
Italy. Nell’anno dell’Expo poi! Tranquilli, non vi stiamo consigliando di trascorrere il viaggio tra i Padiglioni dell’Esposizione Universale, piuttosto di individuare
nel nostro bellissimo Paese mete favolose che, vi assicuriamo, non mancano!
Partiamo dalla sempre celebre e dagli stranieri frequentatissima Toscana: la terra di Dante e Beatrice,
Bianca Cappello e Francesco I de’ Medici e tante altre coppie celebri, si presenta come il territorio ideale
dove trascorrere una luna di miele da favola. L’ampia
offerta turistica della nostra Toscana, infatti, è in grado di far contenti i più disparati profili di viaggiatori
– dai romanticissimi castelli, al benessere alle terme,
dal charme raffinato delle città d’arte agli agriturismi
extra lusso, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Ecco
alcune idee: per quelli che non sanno resistere al fasci-
no delle dimore storiche, i castelli e
le ville sono perfetti e nel cuore del
Chianti fiorentino, ad esempio, ve
ne sono molte, così come in provincia di Massa Carrara, dove è possibile soggiornare in alcune delle più
belle stanze del Castello Malaspina.
Senza dimenticare la provincia di
Siena dove esistono le dimore più
romantiche d’Italia, Montalcino, la
Val d’Orcia, la Maremma, l’Argentario… sono solo alcuni dei nomi
della regione capitanata naturalmente da Firenze e dalle sue colline!
Volete qualcosa che unisca fuoco
e mare, montagne e acqua? Ebbene
la Sicilia fa per voi! È l’isola più vasta del Mediterraneo e gode di un
clima mite e di scenari paesaggistici
magnifici oltre che di città ricche di
storia e di cultura. Il fascino di questa regione è arricchito anche dalla
presenza di preziosi reperti archeologici, se gni delle antiche origini
dell’isola. Sono proprio le suggestive
vedute di valli di uliveti e vigneti, la
spettacolare vista dell’Etna, la costa
circondata da isole esotiche, tutto
questo e altro ancora contribuisce a
fare della Sicilia la meta perfetta per
una vacanza indimenticabile o una
luna di miele da sogno.
Tappa obbligata per chi sceglie
di trascorrere il viaggio di nozze
in Sicilia è senza dubbio Palermo.
Questa città gode di una
costa particolarmente affascinante grazie al colore blu
intenso del mare, unito alle
sfumature del paesaggio:
uno spettacolo da non perdere. Inguaribili romantici?
A Palermo ci si può godere
anche una serata al Teatro
Massimo in uno dei caratteristici palchetti, gustando le
melodie del Rigoletto o della
Traviata, magia della lirica,
orgoglio del Bel Paese. Concludere infine la serata magicamente, gustando delizie
tipicamente siciliane.
Un viaggio di nozze in
Sicilia deve assolutamente
prevedere una visita alla Valle dei Templi di Agrigento e
alle rovine di Siracusa. E poi
Catania col suo mare cristallino, il vasto patrimonio
archeologico e la sua storia
di cui sono testimoni le
numerose chiese barocche,
i palazzi antichi che fanno
sfoggio della loro bellezza;
Messina, ingresso principale
della Sicilia, terra dei vulcani che, in virtù di questo, è
in grado di assicurare scenari
paesaggistici magnifici. Obbligatorio per chi decide di
Sorgente del Mobile
•
VAIANO CREMASCO - S.S. PAULLESE km 27
Tel. 0373 791159 - Fax 0373 276259
e-mail: [email protected]
Arreda il tuo
con noi
SI
Spazio esposizione
rinnovato
passare qualche giorno in questa splendida isola godere
delle sette perle sparse nelle acque a nord di Messina:
Lipari, Panarea, Salina, Stromboli, Vulcano, Filicudi e
Alicudi da visitare in barca o sorvolare in elicottero. Un
soggiorno in queste isole sarà certamente un’esperienza
unica. Non perdete una passeggiata romantica tra i vicoli della pittoresca Taormina, arroccata su una terrazza
a strapiombo sul mare e vi consigliamo senz’altro di
concludere la giornata con una cena sul mare.
Ma l’Italia è vasta e offre davvero tanto: non è posibile soffermarsi su ogni singola regione, ma qualche
idea vogliamo ancora offrirvela: un viaggio di nozze in
Italia non potrebbe avere migliore location nel Nord
della regione, inserito tra la Costa Smeralda e l’Arcipelago di La Maddalena. Un contesto romantico in una
posizione strategica che vi permetterà di esplorare un
territorio meravigliosamente gradevole anche in primavera o a fine estate. E poi ancora la Puglia tra mare
ed entroterra dove spicca il misterioso castello di Federico II, oppure lo splendido Trentino con le sue cime
dolomitiche, patrimonio dell’umanità. E che ne dite
delle sempre dolcissime Cinque Terre, perle della costa
ligure? Per non parlare di Roma... meta perfetta per un
viaggio di nozze... se non altro perché vi è la possibilità
di chiedere udienza al Santo Padre, assieme a tante altre
giovani coppie.
Insomma anche l’Italia non può che offrire centinaia di mete romantiche e di prestigio che ‘condite’ con
il vostro amore si trasformeranno tutte nel viaggio di
nozze dei vostri sogni!
Dal 1962 mobilieri con reparto di falegnameria
12
SPOSI
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
Sposarsi in tempo di g
ZEFFERINO HA UN LABORATORIO
DI SARTORIA IN VIA CIVERCHI.
S’INNAMORA DI MARIUCCIA,
UNA SUA LAVORANTE.
MATRIMONIO L’8 FEBBRAIO 1943.
E IL VIAGGIO DI NOZZE A CARAVAGGIO
Nello due foto, Zefferino nel suo
laboratorio di sartoria di via
Civerchi: a destra Mariuccia,
a sinistra un’altra apprendista.
A destra, Zefferino e Mariuccia,
ormai fidanzati, a passeggio
Alta Confetteria artigianale
Mucci dal 1894. Autentici piccoli
capolavori dell’arte dolciaria dal
gusto pieno e unico.
I Raffinatissimi confetti de
Il Confettiere: alle spezie e ai fiori
con Mandorla del Consorzio
d'Avola e cioccolato Valrhona.
Bomboniere "alimentari": confetti
abbinati a Tè, Fiori di Tè, Spezie,
Miele, Marmellate, Sali, Pepe,
Tisane e Infusi e tante altre idee.
S
ono le prime settimane del 1943. Imperversa la guerra che blocca i sogni
di tanti giovani. La propaganda fascista
sottolinea i successi delle armate naziste e
fasciste. In realtà il 2 febbraio si consuma
la prima grande disfatta tedesca sul fronte
russo, la battaglia di Stalingrado. Per parare il colpo, i giornali italiani (costretti
a pubblicare l’agenzia di Stato Stefani) si
affrettano a scrivere della controffensiva tedesca a Char’kov: di fatto, alla fine di febbraio i nazisti, occupando la città ucraina,
riusciranno ad arrestare l’offensiva russa,
ma sarà il sogno di un momento. Enfasi
anche per le azioni italiane in Tunisia... che
vanno a gonfie vele! In realtà la sconfitta in
Russia è, per l’Asse, l’inizio della fine.
Ma l’8 settembre – quando i tedeschi
diverranno “nemici in casa” – è ancora
lontano, la liberazione un sogno e la propaganda diffonde l’illusione che la guerra
possa concludersi con una vittoria. Crema
è ben distante dal fronte e la vita – si fa per
dire – scorre tranquilla.
Gli Alleati nell’immane sforzo di liberare l’Italia dal Sud al Nord, assieme all’esercito cobelligerante italiano e ai partigiani,
si faranno sentire solo un anno dopo.
Inizieranno a colpire il ponte della ferrovia dal 28 agosto 1944 in poi, per bloccare il passaggio dei treni militari verso e
da Milano. Il temuto sibilo dell’allarme,
l’arrivo dei caccia e il crepitio degli ordigni. Alla fine della guerra si conteranno 33
bombardamenti.
Zefferino (un nome oggi quasi scomparso) è un giovane di Salvirola, ma nato
a San Bernardino. È riuscito a evitare il richiamo al fronte, grazie a una pleurite che
nei mesi del servizio militare l’ha portato
in ospedale e gli ha guadagnato il “foglio di
congedo”. Una fortuna. Fa il sarto in città. Un lavoro redditizio. Ai figli racconterà
che, quando nel 1939 Gilberto Mazzi cantava il motivetto Mille lire al mese, sognando di poterli guadagnare, egli li guadagnava davvero. Non esistevano ancora gli abiti
confezionati e tutti si servivano dal proprio
sarto di fiducia.
Aveva il laboratorio in via Civerchi,
presso l’abitazione della sorella Elvira. Era
l’antica casa dei Tensini, dove – la mattina
dopo la sanguinosa aggressione del marito
nel bosco del Novelletto – venne portata
Caterina degli Uberti, per ricevere i sacramenti e morire in grazia di Dio; aveva
passato la notte nella cascina dei Samanni condotta dalla Madonna in persona.
Nell’androne d’ingresso, parecchi anni
dopo, sotto un paravento, si sarebbe scoperta una tela sulla quale il Pombioli aveva
raffigurato l’apparizione della Vergine a
Caterina. Evidentemente i nobili signori
avevano voluto ricordare così il passaggio
della povera donna.
Nel laboratorio del giovane sarto lavorano alcune ragazze: oggi le definiremmo
apprendiste. Di una di esse, Maria Rosa –
ma che tutti chiamano Mariuccia – Zefferino s’innamora attorno al 1940. È la figlia
di un calzolaio e ha bisogno di imparare
un lavoro: la sartoria promette un buon
futuro. Dopo tre anni di fidanzamento decidono di sposarsi. Perché aspettare la fine
della guerra? E quando poi finirà? Lui è del
1908 e quindi ha già una certa età... 34
anni. Lei è del ’21: 13 anni di differenza,
ma l’amore supera ogni barriera!
E così l’8 febbraio 1943 si presentano,
alle ore 9.30, davanti all’altare del Signore, nella chiesa della SS. Trinità (lei abita
in via Piccinardi): celebra il matrimonio
don Giuseppe Allovisio, il parroco di allora. Alla fatidica domanda ripondono un
sì convinto.
Il pranzo, in famiglia, a casa della sorella di via Civerchi a San Benedetto. Ma un
sarto deve anche permettersi un viaggio di
nozze. Per quel tempo, tempo di guerra,
un’eccezione.
La meta? Una fra le gettonate in quegli
anni: Caravaggio. “Domenica andiamo al
santuario della Madonna.”
La tradizione
Cerimonie
in una rinnovata realtà
nel territorio...
r i s t o r a n t e
Sposi 2015
Tutti i confetti sono senza
conservanti, e certificati
senza glutine.
Siamo a disposizione per
preventivi per confettate e
bomboniere per battesimi,
comunioni, cresime, lauree,
matrimoni e anniversari...
Anche su appuntamento.
Naturalmente è la “trasferta” di una
giornata. Al mattino presto si prende il
treno. Il rischio di attacchi aerei è ancora
nullo.
Zefferino è abituato a viaggiare. Da
giovane si recava a Milano alla scuola di
taglio; nel 1936, era stato in gita a Napoli
con alcuni amici, come testimonia una fotografia “a ricordo – vi si legge in una nota
retrostante – dell’indimenticabile passeggiata nella città tutto sole!”
Ogni anno, d’agosto, si reca in villeggiatura a Borno, in val Camonica, con la
famiglia della sorella Elvira: si portano la
pasta, la carne e la tessera del pane.
Durante le vacanze dal 1940 al ’43, i
due fidanzati si sono scritti lettere affettuose. Lui si definiva “l’uomo che Dio ha
voluto mandarti sui tuoi passi.” E le garantiva: “Il tuo Zefferino, tanto lontano, sempre ti è vicino. Quindici giorni se ne sono
già andati, presto se ne andranno anche
gli altri dodici, e poi sarò fra le tue braccia.” E lei rispondeva: “Durante il giorno
il mio pensiero è sempre rivolto a te e la
tua dolce visione mi è sovente davanti agli
occhi. Ricevi tanti saluti e baci dalla tua
Mariuccia che non ti può dimenticare un
solo istante.”
Ora sono sposati, è inverno, c’è la guerra, e Caravaggio basta e avanza. Partono
Bomboniere
Vendita a peso per confettate a privati o ristoranti.
Via Cavour 31 - Crema tel. 0373 - 86112 www.cameliashop.it - [email protected]
Pandino • via De Gasperi, 3 • Tel. 0373 90266
SPOSI
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
13
uerra
Nello foto in alto, Zefferino
con un gruppo di amici a Capri;
a sinistra (primo da destra)
durante il servizio militare;
sotto, la foto ricordo sul finto
aereo durante il viaggio di nozze
a Caravaggio; a destra,
l’immagine della Madonna
del sacro fonte
dunque di domenica, con abiti eleganti:
giacca e cravatta per lui, tailleur per lei. Il
treno sbuffa e sferraglia penosamente sui binari. Per Mariuccia è la prima volta e sgrana
gli occhi vedendo la grande locomotiva avvolta nel vapore. Salgono su una carrozza
“cento porte” di seconda classe (c’era anche
la terza), un vagone obsoleto, con i sedili
di legno, affollato di gente con masserizie
di ogni tipo. È una delle poche disponibili,
perché di solito – in quei tempi di guerra
– si saliva su carri bestiame. Il viaggio dura
poche decine di minuti,
Il paesaggio freddo e brullo, coperto di
neve, scorre in fretta nei pochi minuti di
viaggio. Si arriva. Mariuccia e Zefferino
percorrono a piedi il viale. In fondo, la sagoma del santuario. Quando ci si avvicina,
quattro o cinque bancarelle con qualche
persona attorno: vendono ricordi religiosi
e immagini della Madonna.
Il santuario è come protetto da una grande cancellata e da una bellissima corona di
portici che lo circonda. Si entra nell’area
sacra con occhi sgranati. Suonano le campane. Sembra tutto bellissimo. È inverno e
non c’è molta gente. Solo alcuni bambini
giocano sotto i portici. Per il resto tutto è
circondato da un clima di silenzio.
Primo atto, la visita al santuario. È grande, bellissimo: l’altare innalzato su una
scalinata è attorniato da una sorta di baldacchino in marmo con alte colonne! Lo
scurolo dell’apparizione è sotto l’altare: si
scende per due scalette: la Madonna (una
statua un gesso che avrebbe bisogno di restauro) tende la mano destra verso Giannetta, la donna di 32 anni inginocchiata
davanti a lei. In mezzo, la fonte da cui è
sgorgata miracolosamente l’acqua, segno di
vita nuova, e il ramo secco che subito fiorì,
quando un incredulo lo gettò nella pozza.
Meraviglia per i due sposini che vengono da Crema e grandi sentimenti spirituali. “Mettiamo il nostro matrimonio sotto
la protezione della Madonna.” È lo scopo
del viaggio di nozze. Poi la Santa Messa
della domenica, celebrata dal rettore del
santuario. Dopo la preghiera, il pranzo in
un vecchio e modesto ristorante. Niente di
strordinario: straordinario è stare insieme.
Ma c’è ancora qualcosa da vedere. Per
le numerose persone che frequentano il
recinto sacro, soprattutto per i bambini,
sono stati allestiti nel piazzale alcuni giochi.
C’è anche un’attrazione per gli adulti. Un
grande tabellone in legno sul quale è dipinto un vecchio aereo in volo. Sulla fusoliera,
la scritta “VINCERE. W IL DUCE!” In
corrispondenza di quest’ultima, un’apertura permette a chi sale da una scaletta retrostante, di affacciarsi e di sembrare “davvero”
sull’aero in volo. Un fotografo scatta l’istantanea a chi accetta l’invito ad affacciarsi e
paga un piccolo obolo. Illusione di volare
per chi non ha mai volato e non volerà mai!
Anche Mariuccia e Zefferino vengono
attratti dalla novità. “Perché non fare una
foto ricordo? Del resto non ne abbiamo neanche una del nostro matrimonio, ci resterà almeno questa.” Salgono ambedue sulla
scaletta, s’affacciano, appoggiano il gomito
sinistro alla finta fusoliera e si mettono in
posa. Guardano al fotografo che agita le
braccia per richiamare la loro attenzione.
“Fermi!”. Tengono il fiato. Click! “Ecco fatto”. Il risultato è stimolante. “Diremo che
siamo stati in aereo”. Nessuno ci crederà,
e lo sanno benissimo, ma un’illusione fa
sempre bene.
La domenica e il viaggio di nozze stanno
per finire. Si ripercorre lo stesso viale. Si attende il treno che arriva sbuffante. In pochi
minuti si ripiomba nella realtà cremasca.
La mattina dopo il laboratorio di via
Civerchi riapre. Sembra che tutto sia come
prima, in realtà per Mariuccia e Zefferino
tutto è molto più bello.
•
14
SPOSI
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
Luciano Cremonesi e Ida Morandi.
Offanengo, gennaio 1951
Via crema 58
Bagnolo Cremasco (CR)
tel 0373.234483
www.legisnc.it
[email protected]
APPROFITTA DEGLI INCENTIVI FISCALI DEL
50% e 65%
- Serramenti certificati in alluminio ed alluminio/legno
- Persiane in alluminio con lamelle orientabili o fisse, antoni ciechi
Via crema 58
Via crema 58
Bagnolo
Cremasco
(CR)
DEGLI
INCENTIVI FISCALI
- Lavorazione
ferro e acciaio
inox perAPPROFITTA
edilizia, architettura
e arredo
Bagnolo
Cremasco
(CR)
tel 0373.234483
www.legisnc.it
DEL 50% E 65%
tel- 0373.234483
Tapparelle, cancelletti, inferriate, chiusure
di sicurezza
[email protected]
www.legisnc.it
[email protected]
Prodotti personalizzati e di qualità
APPROFITTA DEGLI INCENTIVI FISCALI DEL
50% e 65%
100% made in BAGNOLO CREMASCO!!!
- Serramenti certificati in alluminio ed alluminio/legno
50
65
APPROFITTA DEGLI INCENTIVI FISCALI
DEL certificon
%
ein alluminio
%
- -Serramenti
catilamelle
Persiane in alluminio
orientabili e
o fisse, antoni ciechi
Lavorazione
ferro e acciaio inox per edilizia, architettura e arredo
- Serramenti certificati in alluminio ed-alluminio/legno
alluminio/legno
- Tapparelle, cancelletti, inferriate, chiusure di sicurezza
- Persiane in alluminio con lamelle orientabili
fisse,
antonicon
ciechi
- Persianeo in
alluminio
lamelle
Prodotti
personalizzati
e di qualità
- Lavorazione ferro e acciaio inox per orientabili
edilizia,
architettura
e arredo
o fisse,
antoni
ciechi
100% made in BAGNOLO CREMASCO!!!
- Tapparelle, cancelletti, inferriate, chiusure
di sicurezza
- Lavorazione
ferro e acciaio inox per edilizia,
architettura e arredo
ALGHISI
Prodotti personalizzati e di qualità
- Tapparelle,
cancelletti, inferriate,
100% made in BAGNOLO
CREMASCO!!!
RREDAMENTI Via Bagnolo, 1 VAIANO CREMASCO
Tel. 0373 791234 [email protected]
www.arredamentialghisi.it
chiusure di sicurezza
Via Crema 58 - Bagnolo Cremasco (CR) Tel. 0373.234483
www.legisnc.it
[email protected]
SPOSI
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
Luigi Storari e Natalina Albertoni.
Pizzighettone, 30 settembre 1935
15
Vittorio ed Eurosia.
Izano, 26 dicembre 1935
Aquilino Rossi e Maria Maccalli.
Castelleone, novembre 1927
Luciano Merati e Bruna Bianchi.
Crema, 9 aprile 1958
Giuseppe Pellini ed Esterina di Castelleone
in viaggio di nozze a Venezia, anni ’20
casa del materasso
socrema.it
as
www.casadelmater
Le migliori marche per una più ampia possibilità di scelta
Concessionario
ufficiale
CREMA - CREMONA
ESPOSIZIONE
ARREDAMENTI BAGNO
Collezione
-50%
OOPS
®
SCONTI REALI
10%-20%-30%
Finanziamento 0% in 10 rate mensili
CREMA via Del Macello, 28 - Tel. 0373 85858
CREMONA piazza Della Libertà, 34 - Tel. 0372 455144
CONSEGNA E RITIRO
DELL’USATO
GRATIS
di detrazione sui mobili
bagno, con ristrutturazione
SANITARIO
ERIALE IGIENICO
COMMERCIO MAT E CONDIZIONAMENTO
RISCALDAMENTO
OFFANENGO Via Brescia  0373 789181 - � 0373 244768
www.termosipe.it - E-mail: [email protected]
Collezione
16
SPOSI
SABATO 21 FEBBRAIO 2015
Usanze e matrimoni all’estero
Paese in cui vai, usanze che trovi! Il matrimonio come è celebrato
nel mondo. Un tour nelle tradizioni dall’Italia al Brasile
M
atrimonio è l’unione indissolubile sancita da
una promessa davanti a Dio. Un momento
di vita importante dal grande significato. Un
giorno che oltre alla funzione, vero e proprio cardine,
da tempo immemore presuppone una serie di riti, tradizioni e usanze che se nulla hanno a che spartire con
la sacralità del rito, diventano un elemento imprescindibile per quel che concerne la festa costruita attorno
allo scambio degli anelli e tutto quanto possa propiziare
un’unione felice. Particolarità che cambiano di nazione
in nazione.
L’Italia ha mutuato molte delle proprie credenze dal
detto inglese secondo il quale la sposa debba sempre indossare qualcosa di vecchio, di nuovo, di prestato, di blu
e di regalato. Il nuovo e il vecchio rappresentano il passaggio dalla condizione di nubile a quella di coniugata;
l’oggetto prestato simboleggia la presenza di una persona cara, quello regalato di prosperità e ricchezza e quello
blu deriva dalla tradizione ebraica che vuole in questo
colore racchiusi i simboli di amore, fedeltà e purezza.
La sposa deve inoltre avere l’accortezza, il giorno della
cerimonia, di non guardarsi mai allo specchio con il vestito di nozze prima che le stesse vengano celebrate. Se
proprio ha la necessità di farlo deve togliersi una scarpa
o un accessorio.
Lo sposo, sempre nel Belpaese, può seguire gli stessi
dettami ma fondamentale è che porti in braccio, oltre la
soglia della nuova casa, la sposa; questo per evitare che
inciampi, cosa che sarebbe di cattivo auspicio.
È inoltre caldamente consigliato per il futuro marito
non tornare mai sui suoi passi. Dovrà essere il testimone a recuperare eventuali oggetti dimenticati prima di
recarsi in chiesa.
Raccomandazione a chi cura i preparativi. Il letto
della casa degli sposi, per la prima notte di nozze, deve
essere preparato da due ragazze nubili.
Paese in cui vai, usanza che trovi. Questo può essere
l’adagio che ci conduce tra particolarità e stravaganze
dei matrimoni all’estero.
In Spagna durante la cerimonia alla coppia vengono
donate 13 monete dette ‘arras’. Si tratta di una rappresentazione della condivisione dei beni con auspicio di
un guadagno futuro per la famiglia andata a formarsi.
In Germania, a differenza dell’Italia, marito e moglie
possono, anzi devono, vedersi il giorno prima per partecipare, la sera antecedente le nozze, a una speciale festa
durante la quale verrà rotto un oggetto in porcellana. Ai
futuri marito e moglie il compito di raccogliere insieme
i cocci.
In Olanda il tappo della prima bottiglia di champagne o spumante stappata durante il ricevimento nuziale
dovrà essere posto sotto al cuscino dello sposo e della
sposa nel letto della nuova casa. Questo per rafforzare
l’unione e renderla duratura nel tempo.
In Danimarca la sposa non deve cucire neppure un
punto del proprio vestito nuziale. Farlo significherebbe
garantirsi lacrime durante la vita di coppia. E sempre
la tradizione del matrimonio danese vuole che davanti
alla porta della sposa venga costruito un arco di rami di
abete sotto il quale dovrà passare la nuova coppia.
In Norvegia due abeti verranno invece posti a lato
dell’ingresso della casa degli sposi, a simboleggiare la
fertilità che si augura alla nuova coppia. Mentre in Sve-
zia la sposa riceverà una moneta d’argento da mettere
nella scarpa sinistra dal padre e una d’oro da mettere
nella scarpa destra dalla madre, questo per scongiurare
il rischio di povertà.
In Repubblica Ceca preparatevi a una festa che dura
almeno due giorni. Usanza è che lo sposo e la sposa bevano del brodo dallo stesso piatto.
In Slovacchia, dopo la cerimonia, gli invitati gettano
a terra i bicchieri. Sarà compito degli sposi ripulire il
pavimento dai frammenti di vetro.
Rapire la sposa prima del matrimonio è stata una tradizione popolare ungherese che ha ispirato un gioco che
ancora oggi si fa durante la cerimonia. Gli amici ‘rapiscono’ la sposa e lo sposo deve sottoporsi a diverse prove
per liberarla, dando chiara prova di essere in grado di
proteggerla.
In Russia due tradizioni curiose spopolano ancora
oggi. La prima è il cosiddetto ‘riscatto della sposa’. Si
tratta di un gioco organizzato dal testimone della sposa
che attende chiusa in casa l’arrivo del marito che con
il testimone dovrà negoziare un pagamento, che non
deve essere per forza denaro ma può essere ricondotto a
doni o spumante, per poter portar con se la moglie. La
seconda è invece un’usanza alla quale gli sposi si sottopongono dopo il ‘sì’ prima del banchetto. Si tratta del
rito del ‘pane e del sale’ Gli sposi vengono attesi da una
delle suocere con un vassoio con pane e sale. Chi tra i
due sposi prenderà il pezzo di pane più grande avrà il
diritto di ‘comandare’ in casa.
In India durante la cerimonia viene acceso un fuoco a
testimoniare i voti degli sposi. Al termine dei festeggiamenti marito e moglie dovranno portare le braci ardenti
presso la propria dimora tenendo sempre vivo il fuoco
sacro del matrimonio.
In Turchia è tradizione che gli sposi, dopo la cerimonia, girino per il paese seguiti da tutti gli invitati cantando e ballando. Chiunque può unirsi, cammin facendo, a
questo speciale e coinvolgente corteo.
In Brasile al termine delle nozze viene abitualmente
lanciata dalla sposa una statuetta di Sant’Antonio, protettore dei matrimoni. Chi la riceverà, come nel caso del
bouquet in Italia e in tante altre nazioni, sarà la prossima nubile destinata all’altare.
•
2015
ABBONATI, TI CONVIENE
www.ilnuovotorrazzo.it
Seguici anche su
TORRAZZO WEB EDITION
www.ilnuovotorrazzo.it
ULTIMI GIORNI PER IL RINNOVO
DELL’ABBONAMENTO 2015
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
3
File Size
13 641 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content