close

Enter

Log in using OpenID

Aggiornamento relativo alle strategie obbligazionarie globali di PIMCO

embedDownload
Your Global Investment Authority
OTTOBRE 2014
Aggiornamento relativo
alle strategie obbligazionarie
globali di PIMCO
Andrew Balls, CIO Globale di PIMCO, ha assunto di
recente la direzione delle nostre strategie obbligazionarie
globali insieme a Sachin Gupta, responsabile del team di
trading globale presso la sede di Newport Beach, a Lorenzo
Pagani, responsabile del team dedicato ai titoli di Stato
e ai tassi europei presso la sede di Monaco, e a Tomoya
Masanao, responsabile della gestione di portafoglio in
Giappone presso la sede di Tokyo. Questi professionisti
metteranno la loro vasta esperienza d’investimento al
servizio della gestione dei portafogli obbligazionari globali,
avendo collaborato con Scott Mather, CIO Strategie US
Core, per quasi un decennio. Nella seguente sessione
di domande e risposte, abbiamo chiesto a Balls e al suo
team di parlarci del loro background, dell’approccio di
PIMCO all’investimento globale, dei motivi per cui oggi è
opportuno investire in obbligazioni globali e degli ambiti
nei quali ravvisano opportunità.
D. In che modo i vostri diversi background sono compatibili
ai fini della gestione dei portafogli globali?
Andrew Balls: Il nostro team è composto da quattro gestori di portafogli
globali con sede in tre continenti, ciascuno dei quali si occupa di un’area
diversa. Sachin Gupta è responsabile del nostro team di trading globale
presso la sede di Newport Beach. In precedenza, ha lavorato per PIMCO a
Singapore e a Londra concentrandosi sui portafogli globali e ha partecipato
ai nostri comitati di portafoglio regionali sia per la regione Asia-Pacifico che
per l’Europa. Lorenzo Pagani è responsabile del team dedicato ai titoli di
Stato e ai tassi europei presso la sede di Monaco e attualmente presiede il
nostro Comitato per i portafogli europei (CPE), oltre a gestire importanti
portafogli globali. Ha svolto un ruolo essenziale in Europa, in particolare
quando la società ha affrontato con successo la crisi del debito europeo
negli ultimi anni. Tomoya Masanao è responsabile della
gestione di portafoglio il Giappone presso in sede di Tokyo,
e come membro di spicco del nostro Comitato di
portafoglio per l’Asia-Pacifico (CPA), fornisce analisi sulle
prospettive economiche e d’investimento della regione e
gestisce portafogli globali. Infine, in qualità di CIO Globale,
io lavorerò a stretto contatto con il team per determinare
l’esposizione al rischio dei nostri portafogli a livello globale
e regionale.
D: Si tratta di un cambiamento radicale rispetto al
modo in cui i portafogli globali erano gestiti in
precedenza?
Balls: No, non è affatto un cambiamento radicale. Il nostro
team si occupa di portafogli globali da anni, collaborando
strettamente anche con il resto del team PIMCO. Insieme,
negli ultimi cinque anni, abbiamo gestito portafogli globali
per oltre USD 40 miliardi per i nostri clienti di tutto il
mondo. Di conseguenza, non vi saranno cambiamenti di
rilievo nel nostro processo d’investimento, che si fonda sui
Secular e Cyclical Forum, sul Comitato Investimenti (CI) e
sui comitati di portafoglio regionali, con il CI che guida il
processo strategico e sovrintende all’attuazione delle
strategie. Il nostro posizionamento d’investimento è
determinato da questo processo, non da alcuni individui
che lavorano in isolamento. Infatti, io e Scott Mather
lavoriamo a stretto contatto da quasi un decennio, sia
come membri del CI che come gestori generalisti globali di
PIMCO, e continueremo a farlo anche in futuro.
In veste di CIO Globale, io dirigo il team globale, i team
europeo e dell’Asia-Pacifico e il team dei mercati emergenti.
Ma il mio ruolo non ha subìto cambiamenti radicali. I miei
incarichi manageriali in quanto gestore sono gli stessi dal
2010, è cambiato solo il titolo! Queste responsabilità
manageriali si aggiungono ai miei incarichi di gestione di
fondi globali ed europei e di mandati segregati. Vi è pertanto
una notevole continuità nella nostra organizzazione, nonché
nel processo d’investimento di PIMCO.
Sachin Gupta: In effetti, non sono stati apportati
cambiamenti al team sottostante, composto da oltre 250
gestori in tutto il mondo che contribuiscono con le loro
idee alle nostre strategie globali. Solo le dimensioni delle
singole strategie possono talvolta evidenziare modeste
2
Q&A | OTTOBRE 2014
variazioni. Ciò dipende dalle differenze fra i profili di diversi
portafogli, dalle opportunità presenti nel mercato in
concomitanza con i flussi di portafoglio e da una certa
discrezionalità dei gestori nell’esprimere le visioni specifiche
della società.
D: Potete descrivere il modo in cui intendete
collaborare?
Balls: Io assumerò la guida della strategia globale,
gestendo i nostri fondi di punta in tutto il mondo,
dirigendo il team e collaborando strettamente con Gupta,
Pagani e Masanao. Il CIO Globale, il responsabile del team
di trading globale, il responsabile del team dedicato ai titoli
di Stato e ai tassi europei e il responsabile della gestione dei
portafogli in Giappone lavoreranno insieme. Si tratta di un
team molto solido. Otterremo informazioni dalle diverse
regioni e dai team specialistici. Inoltre, lo stretto
collegamento con i team specialistici di tutto il mondo
contribuirà in misura significativa alla nostra generazione di
alfa di tipo bottom-up.
Tomoya Masanao: Assolutamente. Le informazioni sul
campo che riceviamo nelle nostre rispettive regioni di
competenza sono preziose ai fini del posizionamento
globale nel suo complesso. Oltre a gestire portafogli globali
da 13 anni, dirigo il team di Tokyo che si occupa delle
strategie giapponesi locali. Questo aspetto e la mia
vicinanza agli altri nostri investitori nel resto dell’Asia
migliorano la selezione degli emittenti di tipo bottom-up e
assicurano la best execution per i portafogli globali che noi
tutti gestiamo.
Lorenzo Pagani: Come ha accennato Balls, sono presidente
del CPE, il principale organo decisionale per l’investimento in
Europa. Il CPE è l’equivalente dei comitati dell’Asia-Pacifico e
delle Americhe. Questi comitati danno alla nostra società
una visione completa su quanto accade in diverse regioni del
mondo e costituiscono un forum di discussione che permette
in definitiva di giungere a solide conclusioni sugli
investimenti. In qualità di gestore di portafogli globali, posso
ribadire quanto gli altri hanno già affermato: il processo
strutturato che adottiamo da sempre è essenziale per
trasmettere idee tra le regioni, affinché i gestori di portafogli
globali possano mettere a frutto in maniera integrata le
migliori idee provenienti da tutto il mondo.
Andrew Balls
D: Gli obiettivi delle strategie obbligazionarie globali
subiranno modifiche?
Balls: Assolutamente no. Continueremo a gestire i
portafogli globali come abbiamo sempre fatto, con
l’obiettivo di generare extra-rendimenti rispetto ai
benchmark con una rigorosa gestione del rischio. Sotto
molteplici punti di vista, ritengo che le opportunità per i
portafogli globali siano più numerose che mai. Viviamo una
fase caratterizzata da una divergenza non solo tra le
principali economie globali, ma anche tra le maggiori
banche centrali: la Federal Reserve e la Banca d’Inghilterra
sono intenzionate a inasprire la politica monetaria, mentre
la BCE prosegue con le misure di allentamento e la BoJ
continua a espandere il proprio bilancio. Ciò offre
interessanti opportunità in termini di tassi globali,
operazioni relative value ed esposizione valutaria. Questa
nuova realtà accresce i benefici della diversificazione dei
portafogli globali, che è il principale driver dei loro
eccezionali profili di rischio/rendimento. Ad esempio, la
gamma di opportunità a livello globale elimina la necessità
di adottare soluzioni complesse per far fronte ai timori
relativi a un aumento dei tassi d’interesse. Possiamo
diversificare ponendo enfasi sui mercati che offrono le
opportunità d’investimento più favorevoli.
D: Quali opportunità ravvisate nell’attuale contesto
di mercato?
Gupta: Nelle Americhe la valuta e i tassi messicani
rimangono un tema privilegiato. Innanzitutto, i rendimenti
reali in Messico appaiono estremamente interessanti
rispetto alla maggior parte dei mercati obbligazionari del
mondo sviluppato, dove i rendimenti reali sono pari a zero o
persino negativi. In secondo luogo, riteniamo che la banca
centrale messicana manterrà un orientamento accomodante
e che l’inflazione continuerà a convergere verso il target.
Infine, la duration dei titoli messicani presenta un carry
interessante. A nostro avviso il paese ha compiuto notevoli
progressi sul fronte della stabilità finanziaria, dei saldi con
l’estero e del controllo dell’inflazione, e rappresenta
un’ottima posizione a lungo termine.
Andrew Balls è CIO Globale di PIMCO.
Dalla sede di Londra sovrintende ai team
d’investimento per l’Europa, la regione
Asia-Pacifico e i mercati emergenti nonché
ai team di specialisti globali. Gestisce una
gamma di portafogli globali ed europei
ed è membro del Comitato Investimenti
e del Comitato Esecutivo. In precedenza è stato responsabile
della gestione dei portafogli europei, gestore di portafogli globali
presso la sede di Newport Beach e global strategist della società.
Prima di entrare a far parte di PIMCO nel 2006, ha lavorato presso
il Financial Times in veste di corrispondente e commentatore
economico a Londra, New York e Washington DC. Ha maturato 16
anni di esperienza nel settore degli investimenti e ha conseguito
una laurea a Oxford e un master presso la Harvard University. È
stato docente di economia presso il Keble College di Oxford. È stato
nominato European Fixed-Income Fund Manager of the Year da
Morningstar nel 2013.
Lorenzo Pagani, Ph.D.
Lorenzo Pagani è managing director e
gestore presso la sede PIMCO di Monaco
di Baviera, nonché responsabile del desk
dedicato ai titoli di Stato e ai tassi europei.
È anche membro del comitato per i
portafogli europei e del comitato per il
rischio di controparte. Prima di entrare a
far parte di PIMCO nel 2004, ha lavorato presso il dipartimento di
ingegneria nucleare del Massachusetts Institute of Technology (MIT)
e presso Procter & Gamble in Italia. Vanta 12 anni di esperienza nel
settore degli investimenti ed è titolare di un dottorato in ingegneria
nucleare del MIT. Inoltre, ha conseguito una laurea nell’ambito
del programma Financial Technology Option presso il MIT/la Sloan
Business School e un master congiunto del Politecnico di Milano in
Italia e dell’Ecole Centrale de Paris in Francia.
Sachin Gupta
Sachin Gupta è executive vice president e
gestore presso la sede PIMCO di Newport
Beach, dove gestisce portafogli globali.
In precedenza ha lavorato nella sede di
Londra, dove ha gestito portafogli europei
di LDI. Inoltre, è stato membro del team
di gestione di portafogli globali nella sede
PIMCO di Singapore. Nell’ambito di questi incarichi si è concentrato
sugli investimenti in titoli di Stato e in derivati su emissioni sovrane e
tassi d’interesse dei mercati sviluppati. Prima di entrare in PIMCO nel
2003 ha lavorato nel team dedicato ai derivati su valute e reddito
fisso di ABN AMRO Bank. Vanta 17 anni di esperienza nel settore
degli investimenti e ha conseguito un MBA presso la XLRI, India,
nonché una laurea presso l’Indian Institute of Technology, Delhi.
Tomoya Masanao
Tomoya Masanao è managing director
presso la sede PIMCO di Tokyo e
responsabile della gestione dei portafogli
in Giappone. È anche membro core del
Comitato di portafoglio per l’Asia-Pacifico
(CPA) di PIMCO, responsabile dell’analisi
macroeconomica e degli investimenti per
la regione. È entrato in PIMCO nel 2001 come gestore globale
presso la sede di Newport Beach e dal 2002 opera da Tokyo, dove
gestisce portafogli globali e giapponesi. Prima di entrare a far
parte di PIMCO è stato executive director e gestore senior presso
Goldman Sachs Asset Management a Londra. Ha inoltre lavorato
presso Sumitomo Bank come proprietary trader a Londra e analista
del credito a Osaka. Vanta 25 anni di esperienza nel settore degli
investimenti e ha conseguito un MBA presso la Boston University.
È altresì titolare di un master e di una laurea, entrambi in
ingegneria, dell’Università di Osaka.
Masanao: Attualmente un’altra opportunità è offerta dalle valute. Ancora
una volta, le politiche divergenti delle banche centrali hanno un ruolo
fondamentale nella nostra tesi. Continuiamo a sottopesare lo yen
giapponese e l’euro rispetto al dollaro statunitense, poiché ci attendiamo
una politica estremamente accomodante in Giappone e in Europa, mentre
la Fed procede gradualmente verso il primo aumento dei tassi d’interesse,
previsto per il prossimo anno. Per quanto riguarda i tassi, privilegiamo il
tratto a lunga della curva dei rendimenti dei titoli di Stato giapponesi.
Considerando l’ingente programma di quantitative easing (QE) in
Giappone, tale segmento della curva appare relativamente interessante
rispetto alla porzione a breve-media scadenza, già repressa dagli interventi
della BoJ. Inoltre, il tratto a lunga beneficerà in misura maggiore di un
eventuale ulteriore allentamento da parte della banca centrale
giapponese.
Pagani: Attualmente il contesto nell’Eurozona appare particolarmente
interessante. L’inflazione è nettamente inferiore al target, la ripresa
economica rimane lenta e faticosa e la BCE inizia finalmente ad adottare
le misure di sostegno che altre banche centrali hanno varato anni fa. Ciò
ha conseguenze significative per il valore dell’euro, come ha già accennato
Masanao, per la forma della curva dei rendimenti, per le valutazioni
relative tra i titoli di Stato dei paesi core e di quelli periferici e,
naturalmente, per il valore delle attività rischiose.
D: Altre considerazioni?
Balls: Ribadiamo che il nostro team, incluso Scott Mather, collabora da
quasi un decennio. Il nostro processo d’investimento non è cambiato;
abbiamo sempre lavorato in squadra con i nostri gestori attivi in tutto il
mondo. Sono entusiasta all’idea di dirigere il team e di gestire le nostre
strategie globali in tutto il mondo. Gli investitori possono confidare nel
fatto che continueremo a offrire loro l’eccellenza nella gestione degli
investimenti a livello mondiale che si attendono dal team
di PIMCO.
Londra
PIMCO Europe Ltd
11 Baker Street
Londra W1U 3AH, Inghilterra
+44 20 3640 1000
Amsterdam
PIMCO Europe Ltd, Amsterdam Branch
Schiphol Boulevard 315, Tower A6
1118 BJ Luchthaven Schiphol, Paesi Bassi
+31 20 655 4710
Milano
PIMCO Europe Ltd - Italy
Largo Richini 6
20122 Milano, Italia
Monaco di Baviera
PIMCO Deutschland GmbH
Seidlstraße 24-24a
80335 Monaco, Germania
+49 89 1221 90
Zurigo
PIMCO (Switzerland) LLC
Dreikoenigstrasse 31a
8002 Zurigo, Svizzera
+41 44 208 3867
Hong Kong
Newport Beach Sede centrale
New York
Tutti gli investimenti comportano rischi e possono subire perdite di valore. Il presente documento
riporta le opinioni del gestore, che possono essere soggette a variazioni senza preavviso, e viene divulgato
con finalità puramente informative. Le previsioni, le stime e talune informazioni contenute nel presente
documento sono basate su ricerche proprietarie e non devono essere considerate alla stregua di una
consulenza di investimento o di una raccomandazione in favore di particolari titoli, strategie o prodotti di
investimento. Le informazioni contenute nel presente documento sono state ottenute da fonti ritenute
attendibili, ma non si rilascia alcuna garanzia in merito.
PIMCO fornisce servizi solo a istituzioni e investitori qualificati. Questa non è un’offerta rivolta a persone in
qualsiasi giurisdizione in cui essa sia illegale o vietata. | PIMCO Europe Ltd (Società n. 2604517), PIMCO
Europe, Ltd Amsterdam Branch (Società n. 24319743) e PIMCO Europe Ltd - Italy (Società n. 07533910969)
sono autorizzate e regolamentate dalla Financial Conduct Authority (25 The North Colonnade, Canary Wharf,
Londra E14 5HS) nel Regno Unito. Le filiali di Amsterdam e italiana sono inoltre regolamentate rispettivamente
dall’AFM e dalla CONSOB ai sensi dell’Articolo 27 del Testo Unico Finanziario italiano. | Nessuna parte della
presente pubblicazione può essere riprodotta in alcuna forma o citata in altre pubblicazioni senza espressa
autorizzazione scritta. PIMCO e YOUR GLOBAL INVESTMENT AUTHORITY sono marchi depositati o marchi
registrati, rispettivamente, di Allianz Asset Management of America L.P. e di Pacific Investment Management
Company LLC negli Stati Uniti e nel resto del mondo. ©2014, PIMCO.
Leggere il prospetto prima dell’adesione.
14-1010-IT
Rio de Janeiro
Singapore
Sydney
Tokyo
Toronto
italy.pimco.com
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
617 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content