close

Enter

Log in using OpenID

(Geas20_4-3:Pink societ\340.qxd)

embedDownload
PINK
BASKET
CHI È LA MIGLIORE? La coper0na del
“magazine” della
Lega Basket Femminile dedicata alla
Coppa Italia di A2:
con Arturi (Geas) ci
sono O’Rourke (Torino), Ballardini (Castel S. Pietro) e Mini
(Ferrara). Un trofeo
di pres0gio per incoronare la “regine1a”
della categoria, an0pasto del gran ballo
dei playoff-promozione.
Informazione sul Femminile Lombardo
4 marzo 2015
sabato 7 marzo - ore 20.45 (Rimini)
GEAS
IL CONFRONTO
CASTEL S. PIETRO
PADDY POWER GEAS - CASTEL S. PIETRO
16 vinte-3 perse
67,7 segna3/55,9 subi3
48% da 2 - 28% da 3
29,9 difens./13,8 offens.
20,0 perse/20,9 rec.
Laterza 18,2 - Tognalini 16,0 Arturi 12,0 - Barberis 11,2
bilancio stagionale
medie pun3
percentuali dal campo
rimbalzi
perse & recuperi
migliori per valutazione
17 vinte-2 perse
58,8 segna3/54,4 subi3
43% da 2 - 29% da 3
28,5 difens./9,8 offens.
21,4 perse/23,0 recup.
Ballardini 16,0 - Ma3c 10,5 Brune5 10,0 - Santucci Mari. 7,1
Parte la missione-Coppa Italia per
il Geas. Si gioca alla Fiera di Rimini,
nell’ambito della kermesse “RNB-Basket Fes0val” che ospita anche le Coppe
delle categorie dile1an0 maschili. Un
fes0val del basket al quale il Paddy
Power vuole recitare da protagonista.
Un’edizione sulla carta tra le più aperte
che si ricordino: tra le 4 contenden0,
Geas, Castel S. Pietro, Torino e Ferrara, le differenze di valore appaiono
davvero minime, come del resto dimostrano i risulta0 o1enu0 finora.
In semifinale il Geas trova l’unica delle
3 rivali con cui non si è ancora misurato
quest’anno: ma Ballardini, la leader di
Castel S. Pietro, ex azzurra, è una vecchia
avversaria dei tempi dell’A1; Veronica
5°
turno
2.fase
PADDY POWER GEAS
PARZIALI:
17-10, 34-28, 36-40
GEAS: Bonomi B., Arturi 11, Tognalini 18
(7/13, 13 rimb.), Galli
9 (3/6 da 3), Picco ne,
Gambarini 4, Mazzoleni, Bere1a, Laterza 8,
Giorgi. All. Zano2.
ARIANO: Chesta 20,
Madonna 14.
CIFRE DI SQUADRA:
12/34 da 2 (35%;
Ariano 53%), 6/22 da 3
(27%), 8/10 t.lib.
(80%); 15 rimb. off.
(Ariano 8), 24 perse,
14 rec.
CAMPIONATO - IL PUNTO
U19 ELITE: Varese-Geas 30-76
U17 ELITE: Geas-Crema rinv. al 16/3
U15 ELITE: Geas-Vi4uone 50-44
U15 REG.: Bfm Mi-Geas 49-36
U14: Mariano-Geas 56-46
U13: Eureka-Geas 34-62
ESORD.: Giussano-JBA (Geas) 26-37
GAZZELLE: JBA (Geas)-Usmate 13-11
Il Geas va a caccia della Coppa Italia
A2
COPPA
ITALIA
semif.
RISULTATI GIOVANILI
50 59
8
6
6
6
2
2
DOPO LA COPPA ITALIA
(15 marzo): Broni-Geas
Formula: la Poule
Promozione (seconda fase) è formata da 2 gironi di
6 squadre. Dopo
10 giornate, le
prime 2 di ogni girone accedono allaserie finale per la
promozione (prima
di un girone contro
seconda di un
altro): chi vince 2
parte sale in A1.
STORIA: IL TRIONFO 1973 E LE 4 FINALI IN 4 ANNI
C’è una sola Coppa Italia (di Serie A) nella bacheca del Geas. Nonostante i mille trionfi degli anni
‘70, infa5, l’unica volta che Bocchi, Bozzolo e compagne alzarono il secondo trofeo nazionale fu
il 1973, curiosamente il solo anno in cui non vinsero lo scude4o fra il ‘70 e il ‘78. Va però
ricordato che dal ‘75 all’83, e poi ancora dall’85 al ‘92, la Coppa non si disputò. Negli ul3mi
tempi, invece, il “feeling” tra il Geas e la Coppa è decisamente migliorato, al punto che questa è
la quarta finale consecu3va per le rossonere, in 3 categorie diverse. Nel 2012 in A1, nel 2013 in
A3 e lo scorso anno in A2 si sono fermate in semifinale: sarà questa la volta buona per arrivare
fino in fondo? Intanto, però, l’ennesima presenza è un premio alla con3nuità ad al3 livelli.
IL COMMENTO: “Inatteso”
ARIANO IRPINO
Primo stop casalingo stagionale per il Geas,
che perde l’occasione di chiudere imba2uto l’andata della “Poule Promo”. Un blackout inaspe2ato (2 punti nei primi 13’ della ripresa)
ferma dunque la cavalcata solitaria ma, passato
lo scorno, resta il fa2o che alla vigilia della seconda fase il Paddy Power avrebbe messo la
firma per ritrovarsi primo da solo al giro di boa.
IN CONTROLLO APPARENTE - Nel 1°
tempo il Geas, considerate le assenze pesanti di
Barberis e Kacerik, non gioca male: sca2a sul
6-0, subisce un breve aggancio ma rilancia subito
con Tognalini (8 nel 1° quarto) e poi con Galli,
che buca dall’arco la zona per 3 volte di fila (2819 al 14’). Già prima dell’intervallo c’è però un
calo che consente alle avversarie di riportarsi a
-2, venendo sì ricacciate a -6, ma col 3° fallo di Laterza che non lascia tranquilli al riposo.
SICCITÀ PROLUNGATA - Impossibile,
però, prevedere quanto succede nel 3° quarto: il
Geas smarrisce la via del canestro (anche per
CLASSIFICA
POULE PROMO
GIRONE E
1) Geas
2) Ariano Irpino
2) Ferrara
2) Bologna
5) Broni
5) Alpo
Schieppa0 un’ex rossonera. A
un organico lunghissimo (comprese la croata Ma0c e il recente
acquisto Brune2, ex A1) il Geas
spera di opporre il suo organico al
completo, se Barberis e Kacerik
tornano all’efficienza.
Le considerazioni di Cinzia Zano5: “Tu2 par0amo col 25% di
probabilità di vincere. La sfida
con Castel S. Pietro è aperta a
ogni risultato, così come lo è la
seconda semifinale. Giocarsi un 0tolo è
sempre esaltante, dovremo trarne gli
aspe2 posi0vi evitando di farci schiacciare dalla pressione. Ma vale per tu2”.
La finalissima si gioca domenica 8 alle
17.15.
Laterza e Tognalini accerchiate da Ariano in uno dei tan3
“mischioni” in area dove il Geas non ha trovato il canestro.
l’aumentata “ruvidità” della difesa campana, non
sfavorita dal metro arbitrale permissivo; ma questo non spiega tu2o): 1/9 al tiro e 9 perse le eloquenti statistiche rossonere nella frazione. Ariano
sbaglia molto ma sorpassa al 28’, poi l’esperta
Chesta, la temuta Madonna e la giovane Mancinelli firmano la fuga fino a +11 (41-52 al 35’). Ci
prova Arturi con 2 triple, ma la serataccia collettiva continua e la rimonta a -6 con 2’45” da giocare non rime2e in discussione l’esito.
CHI SALE E CHI SCENDE
Avanzano in blocco le inseguitrici del
Geas, che dimezzano il distacco. Oltre
ad Ariano, infa2, salgono a quota 6 Bologna, alla terza vi1oria consecu0va
(70-50 su Alpo con 5 in doppia cifra), e
Ferrara, che passa con autorità a Broni
(52-67, 20 per Miccio). La corsa fra le
prime 4 è tu1a da vivere nel ritorno: Bologna e Ariano avranno 3 gare in casa su
5, Geas e Ferrara viceversa; ma le tante
vi1orie esterne finora dimostrano che il
fa1ore-campo non è decisivo.
COACH ZANOTTI: “Nel primo
tempo, nonostante un gioco
non spumeggiante, abbiamo
comunque fa1o bene in a1acco
e trovato il canestro con regolarità. Poi un blackout, anche abbastanza inspiegabile: abbiamo
subito la maggior voglia ed
energia di Ariano Irpino, cui
vanno fa2 i complimen0 per
una par0ta coraggiosa e concreta, mentre noi abbiamo sbagliato troppo, per eccessiva
fre1a o per poca lucidità.
Spiace, sopra1u1o perché
dopo una buona se2mana di
allenamen0 non mi aspe4avo
una prestazione così. Da questa
sconfi1a dovremo acquisire
informazioni u0li per non ripetere prestazioni del genere.
Sprecata un’occasione ma ovviamente nulla è perduto”.
GALLI E TOGNALINI
IN QUINTETTO “PINK”
Gambarini cerca di spezzare
la difesa di Ariano.
Per la quarta volta di fila, Federica
Tognalini (buon 22 di valutazione)
entra nel quintetto ideale
della settimana di Pink
Basket. Con lei Francesca
Galli e il suo 3/6 da 3
punti, iniziato con un 3/3
che era valso il massimo
vantaggio del Geas.
PINK
STARS
PINK BASKET
U19 ELITE - Mai sazie di (stra)vincere
www.geasbasket.it
anche su Facebook e Twitter
U15 ELITE - Due punti preziosi
VARESE - ARMANI JUNIOR GEAS 30-76 (19-35)
ARMANI JUNIOR GEAS - VITTUONE 50-44 (25-21)
GEAS: Bonomi 13, Ranzini 12, Picco 4, Bere1a 4, Cipelli 2, Oggioni 10, Decortes
8, Meroni 9, Dio2 8, Galiano 6. All. Zano2.
GEAS: Bisanzon 5, Bartesaghi 2, Bianchi 4, Mariani 13, Zumaglini 12, Damato,
Rossini, Tricolici 4, Bonadeo 2, Cestari 4, Beltrami 4, Macalli ne. All. Canali.
Penultima partita del campionato regionale per
l’Under 19 di coach Cinzia Zano2i, che affronta la
gara con Varese col titolo regionale (e il biglie2o
per le finali nazionali di Ba2ipaglia) già in tasca,
ma non fa il minimo sconto all’avversaria.
Un buon allenamento per le rossonere, che non
faticano più di tanto a domare le varesine (6-18 al
10’, 23-55 al 30’) approfi2ando di questa gara per
lavorare insieme e affinare la propria intesa. Molto
importante e positivo il rientro in gruppo di Laura
Galiano che, nonostante i pochi allenamenti in
palestra, riesce a tenere il campo al meglio
offrendo una prestazione positiva.
Laura Galiano (‘97)
IL PUNTO U19 ELITE - 13° TURNO
Decise con un turno d’an0cipo anche le due qualificate agli spareggi interregionali:
Albino e Canegrate. CLASSIFICA: Geas 26; Biassono 22; Albino, Canegrate 14; Varese,
Cantù 10; Milano Stars, S. Gabriele 4. PROSSIMA PARTITA: Cantù-Geas, lunedì 9:
chiusura della fase regionale per finire imba1ute.
Carlo4a Zumaglini (‘00)
Si preannunciava, ed è stata, una partita ostica
contro Vi2uone che all’andata si era arresa solo
dopo 2 supplementari e ora arrivava in striscia di 5
vi2orie. Le geassine scendono sul parquet con il
giusto piglio che le porta sul 7-0, fru2o della corre2a
aggressività difensiva. Vi2uone rientra subito in
partita impa2ando sul 9-9; risposta Geas e il 1°
quarto si chiude 17-11. Secondo quarto che vede le
ospiti tenere il punto a punto conquistando tanti
rimbalzi in a2acco e riuscendo a correre bene in
contropiede. Nella ripresa però il Geas è sempre
avanti nel punteggio (39-33 al 30’) anche se mai con
un vantaggio rassicurante. Vi2oria per le rossonere
al termine di una partita intensa e comba2uta.
IL PUNTO U15 ELITE - 9° TURNO
Nella seconda di ritorno, Costa vince lo scontro dire1o per il 2° posto con Milano
Stars (57-54). Il Geas man0ene il +4. CLASSIFICA: Geas 18; Costa 14; Milano Stars 12;
Vi1uone, Brignano 10; Carugate 6; S. Gabriele 2; Tradate 0.
PROSSIMA PARTITA: Geas-S. Gabriele, sabato 7: o2me possibilità di fare un altro
passo avan0 verso il 0tolo.
U14 - Perdono l’imbattibilità
U15 REG. - Non da bocciare
MARIANO C. - ARMANI JUNIOR GEAS 56-46 (29-30)
BFM MI - ARMANI JUNIOR GEAS 49-36
GEAS: Grassia 6, Dell’Orto 5, Macalli 12, Panzera 7, Ferrari 2, Beltrami 14, Balduin,
Giacomelli, Allario, Ghezzi, Maschio, Fossa0. All. Lanzi.
GEAS: Croce 5, Dell’Orto 2, Ferrari 2, Balduin 1, Giacomelli 4, Allario 2, Ghezzi, Maschio 2, Fossa0 8, Garu2,
Colombo 9, Fontana 1. All. Salvestrini.
L’inizio della terza fase di campionato vede il primo stop per le U14
Geas. Dopo un o2imo avvio (14-21 al 10’) le geassine cominciano a faticare
nel contrastare gli a2acchi delle comasche, ma tengono il passo fino alla
fine del 3° quarto quando, so2o di 4 punti, vedono ancora la possibilità di
riagganciare le avversarie. Nonostante l’impegno, nell’ultimo quarto di
gioco le geassine subiscono pesantemente la difesa a zona molto
aggressiva delle comasche, che non concedono più spazi per il tiro e
sfru2ano il momento di incertezza delle sestesi per allungare il passo.
Sopra, Macalli (02).
So4o, Colombo (‘01).
Nonostante la sconfi2a, è una prestazione
migliore per le U15 Regionali rispe2o a quella
dell’andata. Ancora troppa confusione però in
a%acco, dove le geassine sbagliano troppi tiri so2o
canestro e regalano rimbalzi alle avversarie. Meglio
invece la difesa che ha limitato le incursioni.
U13 - Sempre ok
ESORD. - Ripartenza ok
GAZZELLE - Gran lotta vinta
EUREKA MONZA AJ GEAS 34-62 (15-31)
GIUSSANO - JBA (GEAS) 26-37 (14-21)
JBA (GEAS) - USMATE 13-11 (37-21)
GEAS: Di Donna 6, Del Moro 2, Colombo 4, Cristani 6, Dogaru
2, Adriani 2, Brambilla 12, Panzeri 3. All. Salvestrini.
GEAS: Croce, Fuduli, Brambilla, Aresta, Maj, Milos, Mapelli, Villirillo, Prevos0, Aliano, Donvito, Barat. All. Salvestrini-Colonna.
Vi2oria per le Esordienti al ritorno in campo dopo 3
se2imane. Inizio partita tu2o a favore delle locali; le
geassine faticano a rientrare in difesa e in a2acco
sembrano prive di iniziativa. Poi diventano più
intraprendenti, a2accano bene il canestro e difendono
meglio. Il +7 a fine 1° quarto non sarà più rimontato.
Altra vi2oria per le Gazzelle. Come all’andata, le pari
età di Usmate hanno dato filo da torcere alle JBA che
però non si sono mai arrese e hanno reagito con una
bella prestazione di squadra. Con 3 tempi vinti, 2 persi
e 1 pareggiato (il punteggio totale le avrebbe viste
vincere di 17 punti) le JBA portano a casa il risultato.
Le U13 fanno cifra tonda di
vi2orie (10 su 10) dominando su
una dire2a inseguitrice. Decisivo
il 2° quarto con 2 soli punti subiti.
Mercoledì 4 era in programma
l’importante recupero con
Usmate (ne parleremo nel
prossimo numero).
PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B2 ‘92 Cantù - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese ‘95 con Nord Varese Vedano - Vi4uone
Hanno scri4o su questo bolle5no: Manuel Beck, Jacopo Ca4aneo - La produzione completa è su: pink-basket.blogspot.it - FOTOGRAFO UFFICIALE GEAS: Paolo Zampieri
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
2 648 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content