rimini - Virtualnewspaper

NON RICEVE ALCUN CONTRIBUTO PUBBLICO EDITORIA
DIREZIONE - REDAZIONE - SEDE LEGALE E OPERATIVA - PUBBLICITA': RIMINI, Viale Laurana 1/A (cap 47921) Centralino 0541 444011
Mail di settore Redazione: [email protected] - Amministrazione: [email protected] - Pubblicità: [email protected] - Segreteria: [email protected] qnews.it
MERCOLEDÌ 18 GIUGNO 2014SOLO IN EDICOLA IN ABBINAMENTO CON IL MESSAGGERO a1,00*
ANNO 3 N. 956
Cantiere bloccato ieri mattina da una manifestazione di cittadini. Sindaco e parroco in testa
Il Trc deraglia a Riccione
Proteste e denunce
“Non ci fermeremo”
RICCIONE - La ruspa è arriva-
ta alle 10 del mattino al cantiere del Trc in via Portovenere e
ha iniziato ad abbattere il primo albero. I residenti, in decine sul posto, hanno superato
le transenne e bloccato i lavori. Sul posto i carabinieri hanno identificato una ventine di
persone, tra cui il sindaco che
promette battaglia. “E’ una
prevaricazione vergognosa.
Non ci arrenderemo”. Tensione alta anche per oggi.
SERVIZI ALLE PAGINE 2-3
Identificati tra
i manifestanti
Don Giorgio
e la Tosi
g Poi il primo
cittadino va
in Procura e
chiede di
fermare i lavori
E’ sempre più un giallo la vicenda della struttura di Marina centro. E ora spuntano anche i veleni
g
All’Embassy
ritorna
la movida
“Spiati e boicottati, ma riapriremo”
La titolare del Delfinario: “Microspia in ufficio”
“Infangati per
mesi dagli
animalisti”
g “Il Comune
ha compiuto
errori evidenti”
g
RIMINI - E’ sempre più un giallo la ria-
RIMINI - La villa dell’Embassy in viale
Vespucci riapre e vuol diventare il
centro della nuova movida riminese.
Nella palazzina in stile Liberty
prenderà posto un nuovo format:
l’Embassy ‘club, store, food’. E lo farà
in grande stile con la festa d’apertura
(su invito) questa domenica.
MARCO TORRI A PAGINA 17
pertura del Delfinario di Rimini. E
ora spuntano i veleni. La titolare denuncia pubblicamente il ritrova-
mente di una microspia negli uffici.
Accusa gli animalisti. E diffida il Comune: “Riapriremo presto, vedrete”.
SERVIZIO A PAGINA 5
La tua birra
a tutto campo
Il fotografo Massimiliano Vitez, una vita con gli Azzurri
Da Rimini al Brasile
“Vi racconto
il mio Mondiale”
SIMONA GALLO A PAGINA 9
SCOPRI NELLE PROSSIME PAGINE IL CODICE
SCONTO PER ATTIVARE LA PROMOZIONE
2
l
MERCOLEDÌ
18 GIUGNO 2014
Cronaca
Rimini
..- LA METRO DI COSTA DERAGLIA A RICCIONE ---..
n
SOS
ALBERI
Un albero
è stato
tranciato
ieri mattina
prima che
intervenissero i residenti
La protesta
in via Portovenere
(PETRANGELI)
Sul posto arrivano gli operai con la ruspa. Alle 10 è scattato l’allarme in rete per interrompere i lavori
Il Trc fermato con la forza
Ieri decine di cittadini hanno bloccato il cantiere per salvare i pini di via Portovenere
Identificati dai carabinieri una ventina di residenti, tra cui anche il sindaco Tosi
Ecco i reati ipotizzati
Interruzione
di pubblico
servizio e anche
violenza privata
RIMINI - Un’irruzione in pie-
na regola. All’interno del
cantiere che sta lavorando alla costruzione della metropolitana di costa. E una ventina di manifestanti, ieri mattina poco dopo le 10, sono
stati identificati dai carabinieri, prontamente intervenuti sul posto. Tra loro anche
il neo sindaco di Riccione,
Renata Tosi, presente coi cittadini all’interno del cantiere. E anche due giornalisti locali. Per tutti il rischio è ora
quello di essere indagati per
interruzione di pubblico servizio e, addirittura, violenza
privata per essere entrati dopo aver forzato il cancello
d’ingresso. Ma perché ciò avvenga è necessaria una querela di parte. Cioè la denuncia dell’impresa titolare del
cantiere. Ieri mattina la Tosi
si è recata in Procura dove ha
incontrato il procuratore capo, Paolo Giovagnoli, al quale ha spiegato i motivi che
hanno spinto i cittadini alla
protesta e i perché di quella
ferma opposizione. Nel tentativo di individuare se sussistano dei reati che possano
spingere la magistratura a
chiedere il blocco dei lavori.
Reati o irregolarità che al
momento, però, non sembrano sussistere.
di BRAHIM MAARAD
RICCIONE - Quel pino sfre-
giato, senza rami, in via
Portovenere è il simbolo
della protesta contro la realizzazione del Trc. La campagna elettorale è finita. E
con questa anche la tregua
sulla metropolitana di costa. Ieri gli operai si sono
presentati con la ruspa al
cantiere. Le intenzioni erano fin troppo chiare. I residenti della zona l’hanno subito capito e sono intervenuti. Lanciando l’allarme in
rete. “Stanno abbattendo i
pini di via Portovenere!”,
questo il messaggio ripetuto da diversi riccionesi sulla
bacheca del neo sindaco,
Renata Tosi. Chiedevano
un intervento urgente per
fermare quello che è consi-
Sul posto anche i carabinieri (FOTO PETRANGELI)
derato uno scempio alla città. E soprattutto un’imboscata alla nuova amministrazione e a chi l’ha votata.
Pochi minuti sono stati suf-
ficienti per radunare decine
di residenti. A fine mattinata erano duecento. Molti
del comitato anti Trc, qualcuno della zona. Alle dieci
del mattino la tensione era
già alta. A separare i lavoratori dai contestatori, in prima fila il sindaco Tosi, c’erano le transenne del cantiere. Appena il braccio gigante della ruspa ha accarezzato i rami del pino, sono venute giù anche le divisioni. I cittadini hanno invaso l’area dei lavori. Andando contro le norme di
sicurezza. Per loro la sicurezza più importante era di
quel pino che a breve sarebbe stato piegato alla volontà
del Trc. “Un’invasione pacifica – spiega chi era presente -. Gli operai hanno
dovuto fermarsi perché ci
trovavamo nell’area dei lavori”. D’altronde molti si
erano attrezzati con sedie e
tavoli. Sospendere l’opera
era l’impegno prioritario
della giornata. “Da qui non
ci muoviamo”. Lo hanno ripetuto anche alle forze dell’ordine. Sul posto sono interventi i carabinieri (che
hanno identificato una ventina di presenti, tra cui il
primo cittadino e il parroco
don Giorgio Dell’Ospedale), la polizia municipale e il
corpo forestale dello Stato.
La ruspa è stata costretta a
desistere, in attesa di nuovi
ordini. Gli operai hanno
posato gli attrezzi e si sono
messi a osservare la scena.
Ormai il programma dei lavori era stato stravolto. Intanto si cercava di individuare il colpevole: “L’ordine arriva da Rimini. Probabilmente è l’Agenzia mobilità che ha voluto muoversi
prima che sia troppo tardi”.
I cittadini però pronti a tornare all’attacco se oggi dovessero ripartire i lavori al cantiere che affianca la ferrovia
Am: “Tutto concordato con il Comune”
Agenzia mobilità precisa: “Cronoprogramma già stabilito. Nessuna sospensione o ripresa”
RIMINI - “In merito alle no-
tizie inerenti il cantiere Trc
di Riccione, Agenzia Mobilità conferma che i lavori in
esecuzione non sono stati
né sospesi, né ripresi ma seguono, come sempre, il
cronoprogramma delle lavorazioni da tempo comunicati al Comune di Riccione”. Questa la precisione
che arriva dagli uffici di Rimini come risposta all’azione collettiva riccionese.
Cinque righe cinque per
precisare che non è cambiato nulla rispetto a quanto stabilito in precedenza,
in accordo con il Comune
di Riccione. Insomma il
messaggio è che la nuova
amministrazioni non ha
poteri, o comunque non è
ancora nelle condizioni, di
cambiare l’eredità di Pironi. Il progetto è stato approvato e va avanti come
stabiliti. Di ritardi ce ne sono già stati trippi e Riccione
non può cambiare idea al-
l’ultimo solo perché ha
cambiato sindaco. Sta di
fatto che questa mattina altri cittadini si presenteranno davanti al cantiere e nel
caso quel braccio della ruspa decidesse di toccare di
nuovo il pino non esiteranno a buttare giù transenne e
bloccare tutto. Tanto sono
già stati identificati dalle
forze dell’ordine e di certo
non si preoccuperanno di
una seconda identificazione.
Operai stoppati ieri dopo pochi minuti di lavoro
Cronaca Rimini
MERCOLEDÌ 18 GIUGNO 2014
l
3
..- LA METRO DI COSTA DERAGLIA A RICCIONE ---..
n
“La nostra
città
trattata
come
merce
di
scambio”
ANCHE
OGGI
Resta alta
la tensione
anche per
oggi. I cittadini sono
pronti a intervenire
di nuovo
se la ruspa
dovesse riprendere il
lavoro
sospeso
Una giornata passata nel
cantiere
Il primo cittadino aveva chiesto una pausa di dieci giorni. E’ scaduta ieri e le ruspe si sono presentate la mattina stessa
Tosi: “Un atto vergognoso per colpirci”
Il neo sindaco: “Una prevaricazione inaccettabile. Noi non ci arrenderemo mai”
Ieri l’incontro con il procuratore Giovagnoli per tentare di sospendere i lavori
RICCIONE - “Non è altro che
una vergognosa prova di
forza che vuole colpire la città di Riccione e i suoi cittadini che hanno detto basta alla
prevaricazione di un partito
padrone”. Il neo sindaco Renata Tosi non ha dubbi.
L’intervento di ieri rappresenta per lei il “chiaro segnale di una componente ostinata a portare avanti la realizzazione del Trc che in
questo momento si sta trovando ad affrontare non poche difficoltà”. E non è di
certo disposta ad arretrare
di un passo per fare strada
alle ruspe che dovrebbero
abbattere gli alberi. “Non
accetterò di sottostare a
questa prevaricazione, senza aver condotto ogni possibile atto di salvaguardia delle nostre prerogative di amministratori e di cittadini.
Adesso più che mai va definitamente spezzata questa
catena di comando che ci ha
reso marginali e sottoposti
al condizionamento di decisioni, di disegni e di accordi
che hanno trattato Riccione
come merce di scambio. La
battaglia per fermare e rivedere il Trc è la prima occasione per ridare dignità e autonomia decisionale alla nostra città. Mi conforta la provata certezza che con me c’è
tutta la città di Riccione.
Quei pini da salvare non sono solo l’espressione di un
inutile e costoso progetto da
fermare, ma sono anche il
simbolo di una ritrovata autonomia della città e dei riccionesi”. Un tentativo è stato già fatto. “Il mio primo atto da sindaco è stato quello
di chiedere una sospensione
temporanea dei lavori per
verificare meglio i contratti
– spiega -. La sospensione è
durata una settimana ed è
scaduta ieri. Non sono mai
stati così zelanti e precisi”. Il
primo cittadino non si immaginava in effetti di dovere
fare fronte a un’emergenza
simile già dopo dieci giorni
dall’insediamento. “Ho ricevuto la segnalazione mentre ero negli uffici dell’assessorato al turismo – racconta
-. Mi sono quindi recata con
la massima urgenza sul posto anche per evitare che
qualcuno dei cittadini si faccia male. Questa è la mia prima preoccupazione”. Appe-
Il sindaco di Riccione Renata Tosi ieri al cantiere del Trc
na sospesi i lavori Tosi si è
recata dal procuratore capo
Paolo Giovagnoli per vagliare ogni ipotesi che possa
portare alla chiusura tem-
poranea del cantiere. “Quaranta giorni fa il gruppo anti
Trc ha depositato un esposto sulla regolarià del cantiere - spiega -. Sono andata per
Dalprato assicura a Tosi qualche giorno di stop per non mettere a rischio la sicurezza dei riccionesi
A breve il tavolo provinciale per il confronto con Rimini
RIMINI - “Percorreremo ogni strada
possibile per potere fermare il Trc”,
lo sottolinea ancora una volta il neo
sindaco di Riccione Renata Tosi che
già ieri ha dovuto fare i conti con la
tenacia di Agenzia mobilità. “Mi sarei aspettata almeno una telefonata
di cortesia dall’Agenzia – spiega –
per informarmi che avrebbero iniziato i lavori”. Sono stati i diversi i
contatti avuti ieri. Anche con il direttore generale di Am, Ermete Dalpra-
to. “Mi ha garantito una pausa per
placare la tensione che c’è ora tra i
residenti”, dichiara il sindaco. Nel
frattempo sarà convocato il tavolo
provinciale per discutere la questione con tutte la parti interessate. “Il
presidente della Provincia Stefano
Vitali ha garantito che sarà fatto il
prima possibile, anche perché le sue
mansioni scadranno fra due settimane”. Tosi non si ferma a Rimini. “Domani ho un incontro a Roma”. D’al-
tronde il ritardo nei lavori a Riccione
è già di un anno circa a causa della
pausa voluta proprio dal Pd. “Qualche giorno in più non credo faccia la
diffenza - sottolinea il neo sindaco -.
A meno che ormai non sia puramente una questione politica e, a questo
punto, punitiva contro il centrodestra che ha vinto”. In ogni caso il futuro dell’importante opera non è mai
stato così incerto. La spaccatura tra
Rimini e Riccione è netta.
MULTIMEDIA EDITORIALE SRL
Direttore responsabile
chiedere a che punto erano
le verifiche”. Pare però che
tutto sia in regola, tranne
qualche cartello da installare ma non certo un motivo
sufficiente per chiudere il
cantiere.
Tornando all’interpretazione politica, “dare l’avvio
all’abbattimento dei pini
per far posto al Trc che tutta
la città che mi ha eletto considera un’opera inutile ,
dannosa ed economicamente insostenibile , è un
gesto che dimostra innanzitutto la paura che cova nell’animo di chi ha sempre
pensato di poter governare a
dispetto della volontà e dei
desideri dei cittadini – afferma - Una paura dettata anche dall’assurda convinzione che le ragioni stiano solo
dalla loro parte. Naturalmente anche le dichiarazio-
CLAUDIO CASALI
Direzione e redazione: Rimini, viale Laurana 1/a (cap 47921)
Tel. 0541444011 - mail redazione: [email protected]
Registrazione tribunale di Rimini n. 5/2011 del 24-2-2011
* Prezzo di copertina solo per le copie distribuite sul canale edicole
Sede legale e operativa: Rimini, viale Laurana 1/a (cap 47921)
Amministrazione: tel 0541444019
[email protected]
CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE: CLAUDIO CASALI (presidente),
SERGIO BERARDI, LUIGI SERGI
Coordinamento aziendale: Luigi Sergi
ni di Moretti hanno fatto effetto”. Il principale accusato
è Agenzia mobilità che gestisce tutto il cantiere del
Trasporto rapido costiero.
“Avevamo informato Am
che la nostra nuova amministrazione avrebbe rivisto
gli accordi sottoscritti dalle
precedenti amministrazioni, con il preciso obiettivo di
trovare una soluzione più
sostenibile per la città di Riccione. Avevamo chiarito anche la nostra disponibilità a
trovare una soluzione che ci
liberasse dalla parte invasiva
dell’opera, ricercando insieme una soluzione più condivisa che salvaguardasse l’integrità del nostro territorio e
i nostri conti. Ma è bastato
che chiedessi ad Am di sottoporre a certificazione indipendente il piano economico-finanziario dell’opera
perché si liberasse il terrore.
La paura di confrontarsi con
la nostra determinatezza ha
preso il sopravvento sulla
possibilità di un auspicabile
dialogo”. Pare però che non
abbiano avuto l’esito atteso.
“La risposta dei cittadini immediatamente accorsi a occupare il cantiere, se pur nella loro spontaneità del gesto,
con la consapevolezza che
rischiano conseguenze penali, dimostra loro che la città è unita per opporsi a questo loro deliberato atto di
rancorosa vendetta che vuole di fatto delegittimare la
nostra vittoria”.
PER LA TUA PUBBLICITA’
Multimedia Editoriale Srl - Divisione commerciale
Rimini, viale Laurana 1/a
Tel 0541444011 - [email protected]
Stampa: Rotopress International Srl
Loreto (An), via Brecce (cap 60025) - Tel. 071 7500739
Distribuzione: RG Stampa - Santarcangelo,
via del Grano 39 (cap 47822 www.rgstampa.com)
Responsabile trattamento dati legge 675/96: Claudio Casali
4
l
MERCOLEDÌ 18 GIUGNO 2014
NUOVA
GRADISCA
ERON
LIMITED
EDITION
PROMOZIONE VALIDA PER TUTTA LA DURATA DEI MONDIALI BRASILE 2014 (13 LUGLIO)
15% DI SCONTO
PER L’ACQUISTO DI UNO O PIÙ
PRODOTTI DI BIRRA AMARCORD SU
WWW.CANTINADELLABIRRA.IT
EMAIL: [email protected]
NUMERO VERDE 800 010 935
CODICE SCONTO
AMA374129
INSERISCI QUESTO CODICE IN FASE DI
ACQUISTO PER ATTIVARE UNO SCONTO
DEL 15% SUI PRODOTTI AMARCORD
Cronaca Rimini
MERCOLEDÌ 18 GIUGNO 2014
l
5
Il dispositivo era stato installato in un ufficio. Accuse anche a Comune ed enti coinvolti nel rilascio dei permessi: “Commessi errori evidenti”. Al posto dei cetacei arriveranno le otarie
Al Delfinario spunta una microspia
Lo denuncia la proprietaria della storica attività Monica Fornari, che annuncia iniziative legali
“Minacciati e infangati per mesi dagli animalisti, ma non ci fermeranno: la struttura riaprirà presto”
RIMINI - “Le associazioni am-
bientaliste, chiaramente manovrate nell'ombra da poteri
politico-economici, hanno
adoperato in queste settimane ogni mezzo per non farci
riaprire, varcando anche ripetutamente i confini dell'illegalità”. E' il duro atto d'accusa
lanciato ieri dalla proprietaria
del Delfinario di Rimini Monica Fornari, che ha messo in
fila tutti i “fattacci” di cui la
sua società è stata vittima dalla primavera, a cominciare da
una “vera e propria azione di
spionaggio tesa ad infangare il
nostro nome e la nostra attività”. “Azione di spionaggio
portata avanti – racconta Monica Fornari – attraverso una
microspia che ignoti, entrando di notte nella struttura,
hanno installato nella presa di
corrente del mio ufficio. Microspia da noi scoperta, trovando conferma ai sospetti
che avevamo già da tempo per
via della campagna stampa
orchestrata contro di noi distorcendo regolarmente informazioni riservate, la sera
del 6 giugno. Purtroppo per
ragioni tecniche non ci è stato
possibile disinstallarla subito,
rinviando quindi la rimozione alla mattina successiva.
Nessuno avrebbe mai immaginato che l'indomani il marchingegno sarebbe sparito,
evidentemente portato via
nella notte, con un tempismo
perfetto, dagli stessi che l'avevano installato”. Decisivo nel
ritrovamento della microspia
I mosconai riminesi plaudono al lavoro delle forze dell’ordine
“Fatti passi importanti
nella lotta agli abusivi”
RIMINI - I mosconai riminesi
plaudono alle forze dell'ordine per “il buon lavoro” che
stanno facendo contro l'abusivismo commerciale in
spiaggia. “I controlli messi in
atto congiuntamente da Polizia Municipale, Polmare; Polizia di Stato e Carabinieri –
sottolinea il Presidente dei
noleggiatori imbarcazioni da
diporto Giorgio Fabbri - sono
infatti continui, ben coordinati, mirati, effettuati nei momenti giusti e con modalità
che danno poco scampo ai
venditori abusivi”. Per i mosconai siamo insomma sulla
buona strada. “Certo la battaglia è dura ma con questa mo-
do di operare comincia a serpeggiare proprio fra i venditori, dei quali proprio per motivi di vicinanza captiamo gli
umori, un certo scoramento
determinato proprio dai controlli e dai sequestri. L’altro filone che segnalo, fortemente
voluto dall’amministrazione
sono i controlli e le perquisizioni all’interno degli appartamenti che non sono secondari come strategia antiabusivismo”. “Se questa tensione
verrà mantenuta - concludono - non abbiamo dubbi che
l’abusivismo commerciale
verrà quantomeno ridimensionato e ridotto a termini di
pura testimonianza”.
Ercole Renzi, esperto di intercettazioni, già collaboratore
delle forze dell'ordine: “Si
trattava di un dispositivo che
funzionava via radio, a breve
gittata – quindi probabilmente chi lo aveva posizionato stava ad ascoltare da un'automobile poco distante - molto usato ad esempio dalle agenzie
investigative”. “Ma l'uso di
una microspia, per cui abbiamo presentato immediatamente una denuncia ai carabinieri – prosegue la titolare
del Delfinario - è solo una delle tante condotte gravemente
illecite di cui siamo stati oggetto. Abbiamo visto di tutto:
minacce di morte attraverso i
Terminati i lavori per la rotatoria
tra le vie Sacramora e XXV Marzo
social network, per cui abbiamo presentato a maggio altre
due denunce, soggetti non
identificati e non autorizzati
che si sono introdotti per ben
quattro volte all’interno della
struttura, schede madre bruciate e dati cancellati, sottrazione di hard disk. Senza dimenticare tutte le falsità che
sono state dette sul nostro
conto e che saranno anche
queste, in caso di reiterazione,
oggetto di denuncia”. Insomma la Fornari passa al contrattacco, avendo anche dato peraltro incarico all’avvocato
Moreno Maresi “di procedere
a tutte le iniziative giudiziarie
necessarie per giungere all’individuazione e alla punizione
dei responsabili”. Sul fronte
della riapertura della struttura, che avverrà con quattro
otarie flavescens concesse in
prestito per l'estate da una società circense, la Fornari conferma che sarà a breve (la data
è ancora top secret per paura
di eventuali azioni degli animalisti). “Perchè noi – sostiene – siamo perfettamente in
regola: abbiamo ottenuto e
consegnato al Comune tutti i
permessi e dallo stesso diri-
Brunori (Idv) all’attacco: “Nel mirino Brucoverde e Cerchio Magico”
“Il Comune vuole di nuovo
privatizzare gli asili nidi”
RIMINI - “Il dubbio che sia
RIMINI - Sono terminati nella notte tra lunedì e
martedì, nonostante il forte maltempo, i lavori
di realizzazione della nuova rotatoria tra le vie
Sacramora e XXV Marzo. Rotonda sulla quale
si innesterà il tronco stradale in costruzione
che renderà possibile il collegamento entro
l’autunno con il prolungamento di via Sozzi.
gente comunale preposto ricevuto la licenza necessaria
per riaprire. A questo punto ci
manca solo il cosiddetto foglio stagionale, diretta prosecuzione di tale licenza. Proprio in questi giorni abbiamo
sollecitato di nuovo Palazzo
Garampi a consegnarcela e
oggi (ieri, ndr) anche il prefetto, con il quale abbiamo avuto
in mattinata un incontro molto positivo, ci ha detto che invierà presto un sollecito”.
Proprio a proposito del complesso iter amministrativo,
fatto di innumerevoli enti e altrettanti permessi con la quale
si è dovuto fare i conti, la Fornari lancia nuovi strali: “Ci
sono state chiare ingerenze da
parte di soggetti che non avevano alcun titolo ad intervenire sulla questione della riapertura del Delfinario – polemizza –. E che come se non
bastasse hanno inviato in
queste settimane comunicazioni importanti prima alle
associazioni ambientaliste
che a noi”. Al fianco della Fornari l’avvocato Boldrini che
dichiara: “Ci sono stati errori
procedimentali compiuti sia
dal Comune che dagli enti”.
stato un “copia e incolla” è
subito balenato nella mente
del sottoscritto ma dalle parole dell'assessore Brasini
sembra essere tutto vero: il
Comune ha ancora intenzione di privatizzare i nidi pubblici Brucoverde e Cerchio
Magico”. A sostenerlo è il
consigliere del'Idv Stefano
Brunori, da più di un anno
impegnato in “questa giusta
battaglia” con i colleghi Galvani della Fds e Pazzaglia
della minoranza (Sel). “Ad
un anno dalla grande protesta" di cittadini(1600 firme)
contro la privatizzazione dei
nidi – spiega - oggi come un
film già visto si ripete l'incresciosa vicenda con una nota
bene evidente nella relazione
previsionale e programmatica di bilancio 2014/2016 dove si legge 'In una ottica di
equilibrio tra le componenti,
risulta appropriato, dare
mandato all'Asp territoriale
di adottare le misure gestionali necessarie a contenere i
costi del servizio nido in
convezione, anche affidando
a terzi linee attualmente gestite direttamente’”. Brunori
teme con la nuova gestione
economica una “speculazione sul costo del lavoro” con
evidente discapito anche per
la qualità del servizio.
6
l
MERCOLEDÌ 18 GIUGNO 2014
Cronaca Rimini
MERCOLEDÌ 18 GIUGNO 2014
Siglato in Prefettura un protocollo d’intesa tra i Comuni della Riviera e gli istituti di vigilanza
L’occhio di trenta sceriffi
per combattere il crimine
RIMINI - Si chiama “Mille oc-
chi sulle città” ed ha come “padre” un Protocollo d’intesa
sottoscritto dal Ministero dell’Interno, dall’Anci e dalle Associazioni rappresentative degli Istituti di Vigilanza Privata.
Un’iniziativa in ambito nazionale, dunque, che ha trovato
compimento anche in Riviera,
attraverso una sottoscrizione
formalizzatasi in Prefettura,
dopo una fase di preparazione
in cui sono state definite modalità e caratteristiche. Impegno firmato, quindi, oltre che
dalla Prefettura anche dai Comuni di Rimini, Bellaria Igea
Marina, Cattolica, Misano e
Riccione e dagli istituti di vigilanza “Civis Augustus”,
“Coopservice”, “Vigilrimini”,
“Vigilanza Malatestiana” e
“M.V.S. Metropolitan”.
“Mille occhi sulle città”, come
Omicidio di Misano
L’assassina:
“Volevo
tenerlo
lontano”
RIMINI - Ha rivissuto i mo-
menti dell’omicidio commesso a Misano quel maledetto 18
agosto 2013. Clara Ines Mesa
Calzada, 37enne, colombiana,
difesa dagli avvocati Guido
Campione e Alberto Coli del
foro di Pesaro, ieri mattina è
comparsa in aula per il processo a suo carico con rito direttissimo. La donna ha raccontato i
tragici momenti che portarono
all’assassinio di Angel De Jesus
Herrera Sanchez, 49enne colombiano, residente a Fano,
col quale la donna aveva iniziato da poco una relazione, e cioè
che lui poco prima l’aveva centrata con un pugno e, non contento, sotto l’effetto di alcol e
cocaina, si era di nuovo portato
verso di lei con fare minaccioso. Così preso un coltello da
cucina, per tenerlo lontano,
glielo aveva puntato contro,
ma lui nel tentativo di raggiungerla era stato centrato alla gola. Il 26 settembre la sentenza.
ha riferito il prefetto Palomba
nell’illustrare brevemente il
progetto e nel ringraziare gli
istituti di vigilanza aderenti,
“si pone come ulteriore tassello verso quella sicurezza integrata che inquadri, nell’ambito dei rispettivi ruoli, le iniziative pubbliche e private all’interno di una cornice ispirata ai
principi di coordinamento,
sussidiarietà e partecipazione”. In particolare, il Protocollo prevede forme di collaborazione tra autorità di pubblica
sicurezza, polizia locale e istituti di vigilanza privata ai quali
è demandato lo svolgimento
dei servizi di “sicurezza complementare”, nei limiti fissati
dalla legge, al fine di svolgere
compiti di osservazione e raccolta di elementi di informazione. Le guardie giurate (dovrebbero essere una trentina)
I vigilantes durante un servizio di controllo sul lungomare
avranno a disposizione – sul
fronte della prevenzione e della repressione dei reati - un numero dedicato per le loro segnalazioni e, per quanto attiene invece il degrado urbano ed
il disagio sociale, gli istituti firmatari potranno inoltrare direttamente le informazioni alle centrali operative delle polizie locali interessate. Al Protocollo sono unite le linee guida e
il capitolato tecnico curati dal
Questore di Rimini. In merito,
inoltre, verrà svolta un’attività
di formazione destinata alle
guardie giurate, a cura delle
stesse forze di polizia e – per la
parte di competenza – delle
polizie locali. La convenzione
ha durata biennale ed entro un
anno dalla data odierna è prevista una verifica sull’efficienza ed efficacia delle attività
svolte.
l
7
Ricoverato centauro 18enne
Ennesimo
incidente
E’ grave
un ragazzino
RIMINI - Ancora uno
schianto. Un ennesimo incidente stradale. Vittima un
ragazzino straniero ricoverato, in gravi condizioni, all’ospedale Bufalini di Cesena. Il sinistro è avvenuto intorno alle 22.30 di lunedì.
A.H.L.E., 19enne peruviano, residente a Rimini, in
sella al suo scooter stava
transitando in via Giovanni
Ventitresimo quando, all’angolo con via Tosi, per
motivi al vaglio della polizia
municipale, è finito contro
un’Honda Civic condotta
da A.A., un 24enne di Santarcangelo. Immediati sono
scattati i soccorsi. Sul posto
sono giunte un’auto dei vigili urbani, per i rilievi, e
un’ambulanza del 118 che
ha trasportato con urgenza
il ragazzino al Bufalini dove
ieri mattina le sue condizioni, fortunatamente, erano
leggermente migliorate.
Il noto volto televisivo, all’epoca sotto sorveglianza speciale, arrivò in Riviera per un evento ma sforò il permesso del tribunale di qualche ora
Un altro processo per Corona
Il fotografo dei vip rinviato a giudizio a Rimini per una serata in discoteca “fuori orario”
In molti hanno partecipato ai funerali dell’ex cestista nella chiesa di San Raffaele
Rimini piange Sandro Bucchi
RINMINI - Erano davvero
tanti i riminesi che hanno
voluto salutare per l’ultima
volta Sandro Bucchi. Quel
talento del basket, mai
esploso, ma che tanto rispetto incuteva tra compagni di
squadra e avversari nei campetti e nelle palestre della Riviera. Sandro adesso non c’è
più. Un maledetto destino se
l’è portato via. Lasciando un
amaro ricordo tra quanti lo
hanno conosciuto apprezzando le sue doti umane e
sportive. La chiesa di San
Raffaele, in zona Ina Casa,
dove si sono svolti, ieri, alle
15, i suoi funerali era gremita
all’inverosimile. Dentro, ma
anche fuori. Parenti, amici,
conoscenti, cestisti, ma anche appassionati di basket.
C’erano tutti ad applaudire,
all’uscita, la bara portata a
spalle dai suoi amici. Sandro
lascia una figlia di 7 anni, che
amava più di sè stesso. Bucchi è l’ennesima vittima della strada. Il suo decesso risale
alla notte tra venerdì e sabato quando col suo scooter, di
ritorno da un locale di Gabicce, è finito contro la rotatoria di via Del Bianco lungo
l’Adriatica a Misano Brasile.
Morendo sul colpo.
Al termine della gara una lite sfocia in rissa. Sudamericano ferito da una lama, quattro denunciati
Ciclista ferito in piazza Marvelli
SAN CLEMENTE - Una partita di calcetto ri-
RINMINI - Lunedì, alle 23,
Una partita di calcetto finisce a coltellate
schia di finire in tragedia. Per una lite scoppiata
al termine della gara, sfociata presto in rissa, e
terminata a coltellate. L’incredibile quanto assurda vicenda risale a lunedì sera, intorno alle
22.20. E teatro è stato il campetto di via Cerro a
San Clemente. La partita era terminata da poco
quando alcune persone, che avevano assistito
alla gara, hanno iniziato a litigare. Alla base motivi di poco conto. Una frase di troppo, qualche
insulto, e dalle parole ai fatti il passo è stato breve. Inizia così una furibonda rissa. Alcuni automobilisti di passaggio hanno subito avvertito il
112. Giunti sul posto i carabinieri hanno identificato immediatamante due persone che avevano partecipato alla scazzottata e, poi, altre due.
Tra cui F.V.L.D., dominicano, 23enne, che era
stato ferito ad un gluteo con una coltellata. Il
giovane è stato, così, trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Ceccarini di Riccione e medicato con dei punti di sutura (la prognosi è di
venti giorni). Per i quattro: N. P., 45enne napoletano, N. S., 33enne napoletano, P. M., 20enne
napoletano, e il ferito, F.V.L.D., è scattata una
denuncia in stato di libertà per i reati di rissa e
porto abusivo di oggetti atti ad offendere.
Investito
i carabinieri sono intervenuti in Piazza Marvelli,
dove si era verificato un
sinistro
stradale
fra
un’auto ed un ciclista. Sul
posto i militari hanno accertato la mancata precedenza dell’auto, mentre il
ciclista, è stato ricoverato
in osservazione presso
l’ospedale Infermi con lesioni agli arti inferiori.
RIMINI - I guai giudiziari per
Fabrizio Corona sembrano
non finire mai. Già in carcere a Milano per una condanna a nove anni per diversi
reati, tra cui quello di estorsione, il noto volto televisivo, ieri mattina, difeso dal
suo legale, l’avvocato Ivano
Chiesa, è stato rinviato a giudizio dal gup del tribunale di
Rimini, Casadei per una vicenda che accadde in Riviera
nel luglio del 2012. Una reato
decisamente minore, quello
contestato a Rimini, ma che
si va a sommare ai diversi altri capi d’imputazione che
pesano, come un macigno,
su Corona. Il fotografo dei
vip, in sostanza, è accusato di
aver violato le rigide norme
che regolano il regime di sorveglianza speciale al quale in
quel periodo il noto volto televisivo era stato sottoposto
per alcune sue vicende giudiziarie. Infatti, invitato a
partecipare ad una serata vip
in una discoteca sulle colline
riccionese, Corona, che aveva ottenuto un permesso
speciale dal tribunale di Milano, sarebbe dovuto tornare
in albergo a Riccione intorno alle 3. Invece, rincasò in
hotel alle 5, proprio mentre
una pattuglia dei carabinieri
si trovava a transitare di lì.
Per lui scattò una denuncia e
ieri il pm Marino Cerioni ha
chiesto e ottenuto il suo rinvio a giudizio. Il processo
inizierà il 10 marzo 2015.
Pauroso fuoristrada a Talamello, automobilista miracolata
Con l’auto nella scarpata
TALAMELLO - Grande spa-
vento, fortunatamente senza gravi conseguenze, per
una 57enne di Talamello rimastacoinvolta in un incidente stradale alle ore 13
circa di lunedì. La donna,
terminato il turno di lavoro,
stava tornando a casa a bordo della sua Kia Picanto
quando, nel percorrere la
Provinciale 33 che dal centro abitato di Talamello
porta al bivio con la Santagatese, probabilmente per
l’asfalto reso viscido dalle
abbondanti piogge, ha perso il controllo dell’auto ed è
finita nella scarpata. Sul luogo per i rilievi sono intervenuti i carabinieri di Novafeltria mentre i vigili del fuoco hanno provveduto al recupero del veicolo incastratosi tra la folta vegetazione.
Indenne l’automobilista.
8
l
MERCOLEDÌ 18 GIUGNO 2014
Cronaca Rimini
MERCOLEDÌ 18 GIUGNO 2014
l
9
Il 40enne fotografo riminese Massimiliano Vitez è in Brasile per l’Agenzia Liverani, fotografo ufficiale per la Nazionale di calcio
“I miei mondiali in un clic”
“Seguo una partita al giorno, spostandomi in auto o aereo. L’Italia di Prandelli? E’blindata
Quella foto a Luca Toni che a Glasgow ci qualificò agli Europei. E le lacrime in Sudafrica...”
di SIMONA GALLO
RIMINI - “Non ero in Ger-
mania nel 2006, quel
Mondiale l’ho vissuto in
televisione. A dire il vero
ero più preso dal lavoro
dei fotografi a bordo campo che dalle partite e mi
dicevo non arriverò mai a
quel livello. Invece adesso
posso raccontarlo”. Si
chiama Massimiliano Vitez (lavora per Agenzia Aldo Liverani) ed è il fotografo riminese che in questi giorni è in Brasile per il
campionato mondiale di
calcio. “Non abbiamo un
gran rapporto con i giocatori, perché la nazionale è
blindata in tal senso, ogni
tanto scappa al passaggio
qualche battuta, ma poco,
la concentrazione è molto
alta”, racconta. “Quello
che non vedete sono le difficoltà, la disorganizzazione, ma il calcio e lo sport,
come sempre, riescono a
unire le persone senza alcuna distinzione”. Vitez è
arrivato in Brasile il 6 giugno: “Ho preso base a pochi chilometri da Rio de
Il fotografo riminese Massimiliano Vitez nel nuovo Maracana di Rio De Janeiro
Janeiro. Il posto migliore
visto che la finale si giocherà qui. Seguo almeno
una partita al giorno, spostandomi in auto e aereo”.
Il 40enne romagnolo ha
iniziato a seguire gli azzurri in un'amichevole di preparazione ai Mondiali del
2006, poi li ha seguiti in
tutte le competizioni. Ci
sono scatti, sottolinea
Massimiliano, che sono
dettati dalle emozioni: “Al
primo posto metto i tifosi,
sempre colorati e festanti.
Poi le espressioni dei giocatori, sia di gioia o di di-
PRIVATO VENDE APPARTAMENTO
SUL MARE, AL PRIMO PIANO +
ASCENSORE COMPLETAMENTE
AMMOBILIATO 50 MQ. COMPOSTO
DA CAMERA, SALONE, CUCINA,
BAGNO, PIU’ TERRAZZO 150
MQ A 10 MT DA MARE (ZONA
RIVABELLA) EURO 200.000 CON
POSSIBILITA’ DI TRASFERIMENTO
MUTUO.
Tel. 335/377544
sperazione. Restai sorpreso dal pianto dei giocatori
italiani dopo l'eliminazione dai Mondiali 2010, paragonabile
all'intensità
dell'esplosione di felicità
dopo l'ultimo rigore segnato da Diamanti, nella
partita con l'Inghilterra
Alla Edmondo De Amicis
Rubato
il proiettore
della scuola
vinta ai rigori durante gli
ultimi Europei in Ucraina.
Mi colpì poi molto il finale
di Germania-Ghana dei
mondiali 2010. I giocatori
africani al fischio finale
scoppiarono a piangere
disperati perché erano
convinti di essere stati eliminati, per poi invece festeggiare ancora con le lacrime agli occhi: avevano
conteggiato male la differenza reti e si erano qualificati”.
Il riminese, che ha iniziato questo lavoro per
passione, non nega però le
tante difficoltà vissute durante le partite: “I momenti peggiori vissuti in campo sono spesso dettati da
difficoltà tecniche, come
connessioni a internet, o
climatiche, in tal senso mi
ricorderò sempre una foto
scattata a Luca Toni durante un'esultanza a Glasgow per aver fatto il gol
che ha qualificato l'Italia
agli Europei 2008. Cadeva
una pioggia torrenziale ed
era così forte che non riuscivo neanche a guardare
dentro l'obbiettivo, lui se-
gnò e corse proprio a esultare verso la mia postazione, scattai il più possibile
con la speranza di riuscire
a tirar fuori almeno un'immagine decente, ecco, fu
una gran gioia il giorno
dopo guardare di sfuggita
un ragazzo che subito fuori da un'edicola guardava
sorridente la copertina
della Gazzetta del Sport
con la mia foto di quell'esultanza. Un brutto momento poi fu quello che
successe a Genova durante
Italia Serbia, con il tifoso
serbo che tenne in scacco
uno stadio intero fino a far
rinviare la partita, fu una
grande amarezza”. Oltre a
vedere trionfare gli azzurri, il fotografo riminese si
augura di portare a casa
“un bagaglio di esperienza
sia professionale che umana, facendo mio un paese
colorato e sorridente, nonostante le difficoltà”. Lui
che, finora, è l'unico riminese ad aver partecipato
ad un mondiale. Senza
scarpini e pallone, ma con
macchina fotografica e
pettorina.
Nicole Minetti incinta
di Claudio D’Alessio
RIMINI - Un furto a una
scuola è un furto al futuro.
Eppure questo è avvenuto,
lo scorso fine settimana alla
scuola primaria statale Edmondo De Amicis di Via
Crispi. Da una classe dell'istituto è stato rubato un videoproiettore facente parte della lavagna interattiva
multimediale, utilizzato a
beneficio di tutti gli alunni.
Il proiettore e la lavagna
erano stati recentemente
acquistati grazie alla generosa donazione di un privato e, date le difficili condizioni finanziarie, ora sarà
difficile rimpiazzare l'apparecchiatura. Ancora non
si è a conoscenza dei soggetti che potrebbero aver
compiuto il gesto.
La coordinatrice del
gruppo Civivo della scuola,
Federica Pugliese, facendosi portavoce dell'opinione di tutti i genitori degli
alunni, si è detta amareggiata e spera ancora che il
proiettore possa essere restituito. Ciò che è più importante non è il valore
economico del bene rubato, bensì il fatto che sia stato
sottratto agli studenti uno
strumento utile per ampliare le loro conoscenze.
RIMINI - La notizia impazza su tutti i media,
dal web ai giornali, dalla tv ai social network:
Nicole Minetti è incinta. Dopo soli quattro
mesi di relazione, la riminese, ex igienista
dentale di Silvio Berlusconi, diventata
celebre per gli scandali del processo Ruby,
aspetterebbe un figlio da Claudio D'Alessio,
figlio del celebre cantante. Lo rivela il
settimanale Diva e Donna, nelle cui colonne
si legge che la Minetti sarebbe solo alle
prime settimane di gravidanza, quindi vige
ancora il massimo riserbo e non ci sono
dichiarazioni ufficiali. Sarebbe dunque in
arrivo un nipotino per Gigi D'Alessio e la
compagna, la cantante Anna Tatangelo.
10
l
MERCOLEDÌ 18 GIUGNO 2014
Cronaca Provincia
& San Marino
MERCOLEDÌ
18 GIUGNO 2014
l
11
SAN MARINO - Il Segretario Felici: “Roberti è un calunniatore”. E il Ps: “Governo e maggioranza chiariscano”
Conto Mazzini, dal Pdcs piena fiducia nella Magistratura
SAN MARINO - Sul Titano continua a tenere banco
la spinosa questione relativa al Conto Mazzini, ribattezzata la “Tangentopoli” in salsa sammarinese.
La direzione del Pdcs, riunitasi lunedì sera, oltre ad
avere espresso piena fiducia nell’operato della Magistratura, ha ricordato il percorso di rinnovamento
e trasparenza economica affrontato dal partito a
partire dal 2007 con la nomina del segretario Pasquale Valentini. E ha chiesto a coloro che ritengono di avere elementi utili di “contribuire direttamente alle indagini”. Anche perché “coloro che dovessero essere dichiarati responsabili di fatti politicamente censurabili, non potranno più ricoprire
cariche politiche o incarichi di partito”. Sempre sul
fronte della maggioranza, ieri si è registrato l ’intervento del segretario di Stato alle Finanze, Claudio
Felici, tirato in ballo dalle dichiarazione dell ’imprenditore romagnolo Giuseppe Roberti. “Roberti è
un calunniatore, non ho intenzione di assecondare
le sue iniziative rispetto la vicenda in cui è coinvolto
- ha attaccato Felici -. Sono certo di poter dare assicurazioni sulla mia correttezza in questa vicenda ”.
Dal fronte dell’opposizione il Partito Socialista ha
invece espresso un profondo senso di inquietudine.
“I recenti sviluppi di alcune inchieste giudiziarie richiedono una complessiva analisi politica sui fatti e
CORIANO - Il segretario Pd attacca l’amministrazione guidata dal sindaco Spinelli
Paolucci: “Dalla giunta
più tasse e meno servizi”
CORIANO - Il partito Demo-
cratico di Coriano all’attacco
della giunta guidata dal sindaco Domenica Spinelli, “rea” di
avere applicato, nel corso del
2013, un livello di tassazione
altissimo senza avere fornito
alcun servizio ai cittadini. “In
media ogni Corianese ha pagato 160 euro in più rispetto al
dovuto, dunque una somma
pari 480 euro per una famiglia
composta da 3 persone - ha
sottolineato il segretario Pd
Cristian Paolucci -. In un periodo di forte crisi economica
pagare tutto questo denaro
senza avere in cambio praticamente nulla, alcun servizio, ha
messo in sofferenza economica
tante famiglie ed imprese corianesi. Il sindaco Spinelli e
l’assessore al Bilancio Fabbri
hanno chiuso senza vergogna il
rendiconto di gestione 2013
con un avanzo di oltre 1,6 milioni, una cifra pazzesca considerando che i bilanci pubblici
si devono chiudere in pareggio. Ancor più sorprendente è
che una quota di detto avanzo
d’amministrazione, pari a circa
930mila euro risulti dalla ge -
tario Renzi, volendo con ciò segnare una netta discontinuità
con il recente passato”. Dopodiché è tornato a criticare l’attuale primo cittadino. “La ricetta Spinelli è ormai nota, tasse, lacrime e sangue per poi ritrovarsi con un tesoretto in
cassa. Un modo di operare che
manifesta una totale distanza
dell’amministrazione dalla
realtà. Le strategie che erano
state proposte da noi e dalla
minoranza in consiglio comunale andavano dunque ascoltate, avrebbero consentito una
maggiore equità fiscale ed evitato mazzate ai cittadini come
Il sindaco Spinelli nel mirino del Pd
quelle date con la Tares, e soprattutto con la mini-Imu,
stione ordinaria, quindi sono dendo agli organi di controllo, avendo già il Comune di Cotasse pagate in più dai cittadini sperando che ciò serva a tutti riano un aliquota Imu sulla
rispetto a quello che realmente per capire quello che è real - prima casa del 5,2 per mille.
serviva”. Paolucci non ha ri- mente successo. Se dolo c’è sta- Coriano ha bisogno di una amsparmiato critiche alla prece- to ne risponderanno personal- ministrazione che sappia lavodente amministrazione targata mente. Anche per questo il rare, che sia in grado di dare
Pd, ricordando come abbia Partito Democratico Coriane- risposte concrete ai bisogni dei
portato il Comune a un debito se ha fatto in questi ultimi anni cittadini, che fornisca i servizi
di quasi 4 milioni di euro sfo- un grande lavoro di rinnova- necessari alla nostra comunità,
ciato nella crisi della giunta mento della propria classe diri- applicando un livello giusto di
Matricardi e poi al commissa- gente, per necessità locale ma tassazione - ha concluso Paoriamento. “Del loro operato anche per condivisione delle lucci -, i corianesi meritano
amministrativo stanno rispon- proposte di riforma del Segre- questo”.
sui comportamenti degli ultimi decenni con l’obiettivo di segnare un preciso punto di discontinuità rispetto a una gestione della cosa pubblica inaccettabile - ha sottilineato il Ps -. Al di là dei possibili atti di
responsabilità da parte del segretario felici, da governo e maggioranza ci aspettiamo perentorie prese
di posizione per diradare istantaneamente i dubbi
sorti. La questione morale, se affrontata con serietà
evitando di cadere in inutili e pericolose tentazioni
demagogiche e forcaiole, può rappresentare una
concreta opportunità per aprire definitivamente
una nuova stagione politica che dovrà essere fondata su un’etica pubblica radicalmente rinnovata”.
SAN MARINO - L’Usl attacca il governo sul pubblico impiego
“No a decisioni affrettate
senza la condivisione
con i lavoratori”
SAN MARINO - “Il confronto e la condivisione con i
lavoratori sono alla base di qualsiasi cambiamento
inerente al mondo del lavoro, riforma della Pubblica
Amministrazione inclusa”. Questa la posizione
espressa ieri dall’Unione Sammarinese dei Lavoratori
che, sulla questione, è tornata a pizzicare l’esecutivo.
“La nostra organizzazione non accetta il metodo posto in essere dal Governo che intende approvare nell’arco di pochi giorni un decreto importantissimo,
quale quello relativo ai Profili di Ruolo che andranno
a sostituire i vecchi “mansionari”, dopo averlo solo
sommariamente illustrato nella giornata di lunedì alle
organizzazioni sindacali, bozza peraltro incompleta
in alcuni passaggi e articoli fondamentali - ha sottolineato il segretario del Pubblico impiego Usl, Giorgia
Giacomini -. Aspetto ancor più rilevante è quello relativo allo spazio dedicato al confronto con i lavoratori interessati, da ritenersi insufficiente allo stato attuale, in mancanza di una bozza definitiva da presentare
e illustrare agli stessi visto il susseguirsi di versioni
corrette e aggiornate dei Profili di Ruolo”. Dopo aver
posto la questione della definizione del numero dei
dipendenti in organico e delle professionalità necessarie, l’Usl si è soffermata su un altro aspetto. “Quello
relativo alla strutturazione della nuova retribuzione
per gli attuali precari e per i nuovi assunti della Pa, in
merito alla quale nessuna informazione è stata ancora
diffusa da parte del governo, pur consapevoli che si
tratterà di un trattamento decisamente inferiore e penalizzante rispetto agli standard attuali, stando alla
normativa di riferimento. Per tali motivi nella giornata odierna abbiamo richiesto con urgenza al governo
di proseguire la discussione su tali tematiche e di non
procedere con l’approvazione di un decreto che, data
la sua importanza, richiede ben altro metodo di confronto, soprattutto con i lavoratori coinvolti”.
MISANO - In attesa di sfidarsi in pista nel week-end i campioni daranno vita a una divertente gara nelle acque antistanti la spiaggia libera
Il Mondiale di Superbike si apre con un gustoso antipasto
Domani 7 equipaggi si sfideranno in una gara di pedalò
MISANO - Per un pome-
riggio Eni Fim Superbike
World Championship-Riviera di Rimini Round si
trasferirà in spiaggia, assecondando quel modo di
dire tanto amato dagli addetti ai lavori che indica la
tappa di Misano come una
gara “spiaggiaiola”. In pieno spirito romagnolo, infatti, domani, a partire
dalle 17, quattordici piloti
del mondiale Superbike,
Superstock e Supersport,
si sfideranno in una appassionante gara di pedalò
nel tratto di mare antistante la spiaggia libera di
Misano Adriatico, in piazzale Roma. L’evento è organizzato da Wsbk Dorna
Group, in collaborazione
con il Comune di Misano
Adriatico, il Misano World Circuit e la Cooperativa
Bagnini di Misano e apre
il programma di eventi
collaterali legati al Riviera
di Rimini Round. I pedalò
‘Romagna Style’, ospiteranno 7 equipaggi che saranno sorteggiati prima
della partenza. I piloti che
parteciperanno alla sfida
saranno Loris Baz (Kawa-
saki Racing Team), Marco
Melandri (Aprilia Racing
Team), Davide Giugliano
(Ducati Sbk Team), Eugene Laverty (Voltcom Crescent Suzuki), Leon Haslam (Pata Honda Wsbk),
Niccolò Canepa (Althea
Racing Team), Sylvain
Barrier (Bmw Motorrad
Italia), Claudio Corti (Mv
Reparto Corse – Yms),
Alessandro
Andreozzi
(Team Pedercini), Aaron
Yates (Hero Ebr), Ayrton
Badovini (Bimota), Lorenzo Zanetti, (Pata Honda Wss), Raffaele De Rosa
(Cia Insurance Honda) e
Roberto Tamburini (San
Carlo Puccetti Racing). I
piloti si sfideranno in un
circuito a bastone, dunque in linea retta dalla
spiaggia verso il largo, con
andata e ritorno. Una volta tornati a riva, nello stesso punto in cui sono partiti, dovranno arrivare in
spiaggia dove troveranno
degli ombrelloni chiusi.
Trasformandosi per l’occasione in bagnini, per
fermare il tempo, i riders
dovranno aprire l’ombrellone.
12
l
MERCOLEDÌ 18 GIUGNO 2014
MERCOLEDÌ 18 GIUGNO 2014
l
13
rubrica assoretipmi 5
L’INTERNAZIONALIZZAZIONE
DELLE PMI COMINCIA DAI CONTRATTI DI RETE
aprile scorso è stato previsto il rifinanziamento del Fondo per il regime agevolato
“delleL’8 reti
d’impresa per un ammontare di 200 milioni di euro. Anche il Ministero dell’Economia vede quindi nelle reti d’impresa uno strumento efficace per risollevare l’economia
italiana. Con l’aiuto dell’Avvocato Fabrizio Garaffa, specialista in contratti di rete per
Assoretipmi, cercheremo di comprenderne anche i vantaggi dal punto di vista giuridico.
“
Il contratto di rete è uno strumento di aggregazione delOHLPSUHVHDJLOHHÁHVVLELOHFDUDWWHULVWLFKHLPSRUWDQWL
LQXQFRQWHVWRHFRQRPLFRVHPSUHSLGLQDPLFRFKH
permette di realizzare un’idea imprenditoriale comune
DOOHLPSUHVHFRLQYROWHsenza vincoli di distretto o geRJUDÀFL e mantenendo in capo alle singole imprese in
rete la propria autonomia giuridica ed aziendale. Come
VWDELOLWRQHOO·DUWFRPPDWHU'HFUHWR²/HJJHQ
LOFRQWUDWWRGLUHWHqVWDWRFRQFHSLWRSHUFRQVHQWLUHODFROODERUD]LRQHWUDSLFFROLHPHGLLPSUHQGLWRULDQFKHGL5HJLRQLGLYHUVHLQPRGRGDridurre il
divario concorrenziale rispetto alle aziende dei paesi
emergenti ed essere più competitive anche nel mercato internazionale.
$WWUDYHUVRLOFRQWUDWWRGLUHWHOD30,SXzEHQHÀFLDUHGL
PROWHSOLFLYDQWDJJLTXLLQGLFKLDPRLSULQFLSDOL
- grande libertà di cui godono i partecipantiLFRVLGdetti “retisti”) nel delineare la governance dell’aggregazione e il disegno delle relazioni commerciali e di
VFDPELRWUDGLORUR,OFRQWUDWWRGLUHWHLQIDWWLqDGDSplicazione generale e può essere impiegato tanto nella
SURGX]LRQHGLEHQLRGLVHUYL]LTXDQWRQHOVHWWRUH
GHOODORURGLVWULEX]LRQHRSSXUHSXzHVVHUHGLUHWWRDO
FRRUGLQDPHQWRWUDSURGX]LRQHHGLVWULEX]LRQH
- ingresso in nuovi mercati: la rete di impresa può
VYLOXSSDUHXQDVWUDWHJLDGLPHUFDWRVIUXWWDQGRHGXQHQGROHSRWHQ]LDOLWjGHLVLQJROLUHWLVWLLQPRGRGDDJJUHdire mercati nuovi o consolidare le proprie posizioni
QHLPHUFDWLGRYHVLqJLjSUHVHQWLLQDOWUHSDUROHqXQ
eccellente strumento per l’internazionalizzazione
- piano di marketing comune alle imprese in rete e
VSHFLÀFDPHQWHSHQVDWRSHULSURGRWWLRLVHUYL]LRIIHUWL
dalla rete
- coordinamento condiviso di varie attivitàSDUWHFLSDzione a ÀHUHHGDOWULHYHQWLLQWHUQD]LRQDOL; programmi di formazione comune per tutti i lavoratori della
UHWHGLVWULEX]LRQHHORJLVWLFDFRPXQHUHDOL]]D]LRQHGL
XQODERUDWRULRGLricerca e sviluppo della rete con la
SRVVLELOLWjGLVIUXWWDUHLQFRPXQHLEUHYHWWLFKHQHGHULYDQRHFF
- suddivisione delle spese necessarie alla realizzazione
GLWDOLDWWLYLWjVLULSDUWLVFRQRWUDWXWWLLUHWLVWLDIURQte di un investimento iniziale e di un certo grado di
SDUWHFLSD]LRQHDOOHDWWLYLWjGHOO·DJJUHJD]LRQH/DUHWH
GLLPSUHVH´ODYRUDµSHUOHVLQJROHLPSUHVHLQUHWHFKH
G·DOWUDSDUWHKDQQRODSRVVLELOLWjGLULPDQHUHFRQFHQWUDWHVXOSURSULREXVLQHVVSURSULRSHUFKpPDQWHQJRQR
la loro individualità giuridica ed aziendale
- acquisti in comuneO·XQLRQHIDODIRU]DVRSUDWWXWWR
le reti più grandi possono operare come dei veri e proSUL´FHQWULGLDFTXLVWRµHTXLQGLstrappare ai propri
fornitori delle condizioni migliori
EHQHÀFLLQDPELWRGLUHJROHVXOODYRURVLVRQRUHJLVWUDWHDOFXQHLPSRUWDQWLQRYLWjSHQVLDPRDOODUHFHQWH
SRVVLELOLWjGLDWWXDUHLOFRVLGGHWWR´GLVWDFFRµWUDLPSUHVHDOO·LQWHUQRGHOODVWHVVDUHWHRYYHURGLDSSOLFDUH
QHOOHLPSUHVHGHOOHUHWLDJULFROHODFRVLGGHWWDFRGDWRULDOLWj4XHVWHQRYLWjSRVVRQRFRQWULEXLUHDPLJOLRUDUH
Avv. Fabrizio Garaffa
Studio Garaffa&Manenti - Bologna
l’organizzazione aziendale delle imprese in rete in
modo da abbassare il costo della manodopera gra]LHDGXQXVRSLHIÀFLHQWHHPHJOLR´GLVWULEXLWRµGHOOD
IRU]DODYRUR
DFFHGHUHDÀQDQ]LDPHQWLRUPDLGDGLYHUVLDQQLWXWWL L EDQGL LQ PDWHULD GL DJJUHJD]LRQH LPSUHQGLWRULDOH
sono aperti alle reti di impresa
DJHYROD]LRQLÀQDQ]LDULHODSLLPSRUWDQWHPHVVDD
disposizione delle reti di impresa riguarda la sospensione della tassazione degli utili della rete collocati in
XQ·DSSRVLWDYRFHGLELODQFLRHGHVWLQDWLDOODUHDOL]]D]LRQH GHOOH DWWLYLWj GHOOD UHWH SXUFKp SUHYHQWLYDPHQte asseverate dagli organi competenti. Si tratta della
PLVXUDLOFXLULÀQDQ]LDPHQWRqVWDWRDQQXQFLDWRFRQLO
'()GHOO·DSULOHHFKHGRYUHEEHHVVHUHRSHUDWLYDGDVHWWHPEUH
&RPH GD WHPSR DIIHUPDWR GD$VVRUHWLSPLla rete di
imprese rappresenta una risposta concreta ad alcuni
GHLSUREOHPLFKHSLDIÁLJJRQROH30, del nostro PaHVHTXDOLOHGLPHQVLRQLWURSSRULVWUHWWHODGLIÀFROWjGL
LQQRYDUHHGLQWHUQD]LRQDOL]]DUVLLSUREOHPLFKHVSHVVR
si incontrano nell’aggregare programmi e progetti. A
IURQWHGLWDOLGLIÀFROWjFRQODUHWHVLDUULYDDcreare un
soggetto terzo, con un maggior potere contrattuale
e più possibilità di espansione commercialeHIDFLOPHQWHULFRQRVFLELOHGDJOLXVXDOLLQWHUORFXWRULGHOOHLPSUHVHTXDOLFOLHQWLHIRUQLWRULEDQFKHHDVVLFXUD]LRQL
QRQFKpGDOOD3XEEOLFD$PPLQLVWUD]LRQH
(175$,15(7($1&+(78(175$,1$6625(7,30,
6HLXQLPSUHQGLWRUHRXQSURIHVVLRQLVWDFRQVXOHQWHHYXRLFDSLUHFRPHSRWHUVIUXWWDUHO·RSSRUWXQLWjGHOODUHWH
G·LPSUHVDSHUIDUFUHVFHUHODWXDD]LHQGDRTXHOODGHLWXRLFOLHQWL"
,VFULYLWLDG$VVRUHWLSPLFRQXQDSLFFRODTXRWDGLHXURDQQXDOLHSDUWHFLSDDOOHQRVWUHLQL]LDWLYH
$6625(7,30,3(57(
SLDWWDIRUPDLQWHUDWWLYDGRYHSUHVHQWDUHODWXDD]LHQGDDJOLDOWULDVVRFLDWL
PDWFKWUDGRPDQGDHRIIHUWDGL5HWHPHVVDJJLVWLFDLQWHUQDIRUXPGLGLVFXVVLRQHH$UHD5LVHUYDWD
SRVVLELOLWjGLFRQVXOWDUHOH&DWHJRULHGHL3URJHWWLFKLHGHUHGLSDUWHFLSDUHDXQ3URJHWWRRHVVHUHLQYLWDWR
VHUYL]LR´&UHDLOWXR3URJHWWRµSRVVLELOLWjGLSURSRUUHHDYYLDUHLWXRL3URJHWWLHFRQGLYLGHUOLFRQFKLULWLHQL
SDUWHFLSD]LRQHDJOLHYHQWLJUDWXLWLSHUJOLDVVRFLDWLFRPH0HHWLQJ5HJLRQDOLH)RUXP1D]LRQDOL
VFRQWLVXLQRVWUL&RUVLGL)RUPD]LRQH0DQDJHULDOHH,PSUHQGLWRULDOHSHUOD*HVWLRQHGHOOH5HWL
FRQYHQ]LRQLHDFFRUGLFRQ3DUWQHUH&RQVXOHQWLVSHFLDOL]]DWLVXOOH5HWLGL,PSUHVH
FARE NEW BUSINESS
CON LE RETI DI IMPRESA
3HULQIRUPD]LRQLFRQWDWWD
il Delegato Provinciale Assoretipmi di Rimini
9LQFHQ]R&LPLQRYFLPLQR#DVVRUHWLSPLLW
LQIRVN\SHYLQFHSURPRV0541 742058
ZZZDVVRUHWLSPLLW
Rubrica “Assoretipmi”
a cura di Vincenzo Cimino
Delegato Provinciale Assoretipmi
14
l
MERCOLEDÌ 18 GIUGNO 2014
Bellaria - Santarcangelo
& Valmarecchia
MERCOLEDÌ
18 GIUGNO 2014
l
15
BELLARIA - La prima seduta dell’assemblea con l’ufficializzazione di deleghe e nomine
“Cinque anni ricchi di opere”
Il sindaco Ceccarelli annuncia progetti ambiziosi dal porto alle colonie
Insediata la giunta comunale, Giorgetti nuovo presidente del consiglio
BELLARIA - E’ andato in scena lunedì sera il
primo consiglio comunale. Nel corso del quale è stato ufficializzato l’insediamento della
giunta nominata dal sindaco Enzo Ceccarelli,
che ha mantenuto le deleghe a Polizia Municipale, Lavori pubblici, Turismo, Cultura, Bilancio, Risorse, Tributi e Sistema Comune).
Roberto Maggioli, è stato nominato vice sindaco e assessore ai Servizi sociali, Demografici, Scuola, Personale. Marzia Domeniconi ha
le Attività economiche e produttive, la Mobilità, il Decentramento e partecipazione, e le
Pari opportunità. A Gianni Giovanardi sono
andati le Politiche dell’ambiente, del demanio
e del mare e lo; Sport. Michele Neri è assessore
all’Urbanistica, Edilizia privata, Patrimonio,
Politiche giovanili. Infine, per Loretta Scaroni
ci sono Sanità, Famiglia, Volontariato, Protezione civile. Presidente del consiglio comunale è stato eletto Filippo Giorgetti (con 14 voti
favorevoli), mentre a Cristina Belletti è andata la vice presidenza (con 12 voti favorevoli).
“Un augurio di buon lavoro a tutto il Consiglio Comunale - ha commentato Giorgetti - è
mia intenzione portare avanti con serietà e
trasparenza il buon lavoro svolto durante il
precedente mandato da Maria Laura Domeniconi, a cui va il mio saluto e il mio ringraziamento”. In seno alla Commissione elettorale,
infine, sono stati eletti i consiglieri Alessandro Berardi, Ambra Valentini e Vincenzo Orzelleca; i ‘supplenti’ saranno Gianluca Medri,
Ivan Monticelli e Loris Galeffi. E il sindaco ha
voluto ricordare alcune delle opere che saranno realizzate: “Nei prossimi cinque anni - assicura Enzo Ceccarelli - abbiamo come obbiettivo, la riqualificazione del Porto e del
lungo fiume Uso, fino a Via Ravenna e c ’è
l’impegno per la realizzazione del nuovo porto turistico. Sarà, poi, completata la viabilità
in prossimità del Mercato Ittico, così come gli
ingressi alla città in Via Savio. Bellaria Igea
Marina avrà nuovi collegamenti ciclabili tra
centro e zone periferiche erealizzeremo il lungomare ciclopedonale tra Piazzale Kennedy a
via Italia, amplieremo, quindi, il cimitero e sarà riqualificata la Zona Colonie e il suo patrimonio edilizio”.
Il sindaco
Enzo
Ceccarelli durante il
suo discorso
nella
prima seduta del
consiglio
comunale
SANTARCANGELO - Tra il folto pubblico anche gli ex sindaci Zoffoli, Maioli, Vannoni, Morri e il Commissario Di Nuzzo
In 200 per la nuova giunta guidata da Alice Parma
Stefano Coveri (Pd) è il nuovo presidente del consiglio comunale. Il vice è Mazzotta del M5s
SANTARCANGELO - Ora Santarcangelo ha il
suo nuovo consiglio comunale. Si è riunito
per la prima volta lunedì sera. Il neo sindaco
Alice Parma ha giurato sulla Costituzione e
ha pronunciato il suo discorso di insediamento. Alla seduta erano presenti anche gli
ex sindaci di Santarcangelo Giancarlo Zoffoli, Fabio Maioli, Mauro Vannoni, Mauro
Morri e l’ex Commissario straordinario Clemente Di Nuzzo.
Il primo atto dell’aula è stato quello di eleggere le cariche per la presidenza del consiglio.
Il nuovo presidente, scelto con undici preferenze, è Stefano Coveri del Pd. Luca Mazzotta, consigliere del Movimento cinque stelle,
con sei voti sarà suo vice. Una volta assunto
l’incarico, Coveri è intervenuto assicurando
il massimo impegno per garantire imparzialità e favorire un dialogo costruttivo fra maggioranza e opposizione. Ad aprire i lavori sugli argomenti all'ordine del giorno è stata
Laura Ceccarini, in qualità di consigliere anziano, con il più alto numero di preferenze. In
materia di condizioni di eleggibilità dei consiglieri neoeletti, surrogazioni e loro convalida, sono state votate all’unanimità due surrogazioni. A due consiglieri comunali sono state conferite le deleghe di assessore: Emanuele
Zangoli è stato surrogato da Patrizia Tumba-
Crivellari per Forza Italia e Daniele Apolloni
per Fratelli d’Italia. Ultimo argomento della
seduta è stata l’elezione dei componenti della
Commissione elettorale, che sarà costituita
da Arianna Renzi e Andrea Martignoni (Pd)
e da Sara Andreazzoli (M5s) in qualità di
membri effettivi e da Patrizia Tumbarello
(Pd), Luigi Berlati (Progetto Civico) e Rober-
to Zaghini (Sinistra unita) in qualità di membri supplenti. Il primo consiglio comunale
della nuova amministrazione è stato seguito
da un pubblico di circa duecento persone.
Inoltre, circa in 120 si sono collegati alla diretta streaming. Un lungo applauso ha accolto l’intervento del sindaco Alice Parma.
Ludovica Mattioli
Giornata mondiale del rifugiato, venerdì festa in piazza
CASH FOR PHONE
CERCA
PERSONALE
QUALIFICATO
INFO
340.7611874
il tuo usato funzionante subito in contanti
C.so Giovanni XXIII 38
rello e Danilo Rinaldi da Roberto Zaghini.
Sono stati inoltre costituiti e designati i capigruppo dei sette gruppi consiliari: Mirko
Rinaldi per il Partito democratico, Roberto
Zaghini per Sinistra unita, Sara Andreazzoli
per il Movimento cinque stelle, Andrea Novelli per Una mano per Santarcangelo, Luigi
Berlati per Progetto Civico, Massimiliano
SANTARCANGELO - Organizzata dalla Provincia di Rimini
telefonia
computer
tv color
hi-fi
video game
console
fotografia
RIMINI
A sinistra il sindaco Alice Parma con la nuova
giunta. Qui sopra Stefano Coveri, nuovo
presidente del consiglio comunale
nuova apertura
nuova apertura
nuova apertura
la tecnologia che vuoi a prezzi imbattibili
Rimini Mare V.le Regina Elena 173d
Riccione Via Verdi 36
S. Giustina di Rimini Via Emilia 356
Cash for Phone 340.7611874 0541.56212
SANTARCANGELO - Venerdì, in piazza
Ganganelli, si svolgeranno una serie di iniziative in occasione della “Giornata mondiale del rifugiato”. Dalle ore 21 sono in programma letture, spettacoli, laboratori dedicati ai bambini e alle loro famiglie sul tema
del viaggio, della migrazione e dell’accoglienza. La serata è organizzata dalla Provincia di Rimini, nell’ambito del progetto
“Provincia di Rimini terra d’asilo, per un’accoglienza diffusa” in collaborazione con gli
enti partner e cioè l’Unione Comuni Valmarecchia (che ospita attualmente 12 rifugiati, di cui 4 a Santarcangelo, 4 a Verucchio
e 4 a Poggio Torriana) il Comune di Riccione, la cooperativa “Il Millepiedi” e la cooperativa “Centofiori”. Nel corso della serata
diverse le proposte ludiche per i più piccoli e
le loro famiglie dedicate alla riflessione sul
tema del diritto d’asilo politico. Si parte con
“E tu chi sei? Storie per crescere curiosi”, lettura spettacolo con proiezioni d’immagini a
cura di Alessia Canducci. Per gli amanti dell’arte invece ci sarà la possibilità di cimentarsi in un laboratorio di disegno su magliette a cura dell’Associazione “Popoli in movimento Soyinka” in collaborazione con il
progetto FER “Verso l’autonomia”.
16
l
MERCOLEDÌ 18 GIUGNO 2014
Spettacoli
& Cultura
MERCOLEDÌ
18 GIUGNO 2014
l
17
In piazzale Fellini è stato montato il grande tendone che sabato e domenica ospiterà ‘Al méni’
Prende forma il circo dei sapori
Grandi chef e prodotti del territorio per due giorni di show cooking
RIMINI - Il circo dei sapori è pronto alla
sua unica tappa: nel cuore di Marina
Centro, a due passi dal Grand Hotel
prenderà vita sabato e domenica Al méni. Un richiamo a Tonino Guerra, nel
nome e a Federico Fellini, nell’atmosfera circense che accompagnerà gli eventi
coordinati da grandi chef e prodotti
doc. Show cooking, degustazioni di
piatti, mercato delle eccellenze dei prodotti dell’Emilia Romagna, lab store di
antichi e nuovi mestieri per l’edizione
zero della grande kermesse del gusto.
In piazzale Fellini gli operai sono al
lavoro per montare un grande tendone
da circo chiamato 8 e mezzo Il circo di
1500 metri quadrati, per 44 metri di
diametro, sarà inaugurato alle 11,30 di
sabato 21 giugno da Oscar Farinetti e
Massimo Bottura, alla presenza del sindaco Andrea Gnassi. Dalle ore 12,30
prenderanno il via gli show cooking dei
24 chef che da tutto il mondo e dall’Emilia Romagna (accoppiati in singoli
binomi) saranno a Rimini per interpretare con la loro personalità e tecnica, le
materie prime top del territorio.
Il grande tendone da circo che ospiterà ‘Al méni’
Riviera Network e altri giovani imprenditori riaprono la storica villa Liberty: diventa luogo d’incontro con un format che la proietta nel futuro
L’Embassy torna al centro della movida
Nel progetto ‘Embassy #clubstorefood’si fondono cucina, moda, cultura, comunicazione ed eventi
sette giorni su sette da mattina a tarda notte. Giancarlo Barletta: “Uno spazio aperto alla città”
di MARCO TORRI
RIMINI - La villa dell’Em-
bassy in viale Vespucci riparte e ha tutta l’intenzione
di divenire il centro della
nuova movida riminese.
Proprio in quella palazzina
in pieno stile Liberty, che fu
anche ambasciata americana ed icona della Rimini in
smoking e abiti da gran sera, dove si esibirono grandi
artisti come Mina o Fred
Buscaglione e che quest’anno celebrerà il suo ottantesimo compleanno, prenderà vita un nuovo format:
l’Embassy ‘club, store, food’e
lo farà in grande stile con la
festa d’apertura (su invito)
questa domenica.
Non si vuol fare alcun
verso ai blasonati Eataly
presenti sul territorio, ma si
vuole creare un nuovo luogo d’incontro che soddisfi
le nuove esigenze del palato, ma anche del divertimento con un format che
traghetti l’Embassy nel futuro. Il progetto Embassy
#clubstorefood riparte grazie a cinque giovani imprenditori, ovvero Massimiliano Alvisi (direttore
commerciale
Superdry),
Enrico Pozzi (presidente e
socio-fondatore
Titanka
Spa), Luca Morri (amministratore del Plaza Caffè a
San Marino), Giancarlo
Barletta (fondatore di Riviera Network) e Gianluca
Rondena (imprenditore e
project manager di Riviera
Network).
“La ristorazione presente
all’interno avrà un approccio di tipo “Food-POP” spiega Massimiliano Alvisi
- grazie alla preziosa collaborazione dello chef Luca
Mei (ex Farini 13) e del bar-
Una storica foto degli antichi fasti dell’Embassy, che ora è pronto a ripartire
man professionista Marco
Delbianco. Le diverse esigenze del gusto avranno come loro sedi il giardino attorno alla palazzina e la
grande terrazza, oltre all’american bar posto al secondo piano”.
Non solo food, ma anche
sale incontri. “Il nuovo Em-
bassy - spiegano Gianluca
Rondena e Giancarlo Barletta - si apre alla città e alle
imprese che cerchino un
luogo d’incontro per le proprie riunioni, con una propria sala multifunzionale
sempre al secondo piano.
Vuole però essere uno spazio aperto alla città, alle associazioni culturali, un luogo adatto a presentazioni di
eventi, ma anche una sede
di lavoro per accogliere i
propri ospiti in una cornice
di grande fascino”.
Embassy sarà anche ‘store’. Al primo piano saranno
presenti marchi d’abbigliamento come Superdry e
prodotti gastronomici del
territorio. Non mancheranno i vini e tra questi avranno un ruolo di primo piano
le bollicine della Franciacorta ma verranno valorizzati anche i piccoli ‘vigneros’.
Riviera Network si occuperà invece della comunicazione e degli eventi. “Vogliamo che ritorni ad essere
il luogo dell’immaginario
dei riminesi e degli italiani continua Alvisi -, come icona del divertimento, della
musica e della ristorazione.
Chiunque potrà entrare
dentro il nuovo Embassy,
anche solo per visitarne gli
spazi ed osservare le fotografie dell’epoca e che arrivano fino ai giorni nostri”.
A nove anni dalla sua
chiusura e dopo un’attenta
ristrutturazione di quella
che fu Villa Cacciaguerra,
il nuovo Embassy sarà aper-
to tutto l’anno eccezion fatta per i mesi di febbraio e
novembre, necessari anche
per le esigenze organizzative. I tre differenti spazi saranno aperti al pubblico
dalle 11 fino a due ore dopo
la mezzanotte e oltre allo
store, all’american bar e all’Embassy restaurant saranno presenti anche un fruitbar con frutta selezionata e
già tagliata ed una Streetdrink dove degustare aperitivi ed il meglio dei vini fermi e delle bollicine nazionali e francesi. Cucina, moda,
cultura, comunicazione ed
eventi sono gli elementi dell’innovativo mix che propone il nuovo progetto Embassy e che sarà aperto al
pubblico da lunedì 23, sette
giorni su sette.
Domani al via la 26ª edizione della ‘Notte delle Streghe’ a San Giovanni in Marignano: saranno 5 giornate di eventi
A caccia di streghe con la fotocamera
Torna anche il contest su Instagram: agli scatti più belli premi e uno spazio sul sito
SAN GIOVANNI IN MARIGNANO - Le vie del borgo
Mariam, la Donna barbuta
di San Giovanni in Marignano sono pronte al bagno di folla che ogni anno viene garantito da La
Notte delle Streghe. La grande kermesse estiva è
giunta alla sua 26ª edizione e anche questa volta ci
si potrà divertire tra magia, giocoleria, nuovo circo, spettacoli di mimo, danza, acrobazie, teatro di
strada e tante altre iniziative messe in piedi allo
scopo di rendere sempre più interessante l’evento
dell’estate marignanese. Il via alle danze è previsto
per domani e fino a lunedì saranno 5 serate imperdibili con protagonisti artisti italiani e stranieri, alcuni dei quali porteranno a San Giovanni in Marignano show inediti. Le premesse sono davvero
buone se si considera che il sito web www.lanottedellestreghe.com ha registrato 11.000 visite mentre quasi 1000 “mi piace” sono stati cliccati sulla
pagina facebook. E tra le tante iniziative in pro-
gramma da domani fino a lunedì, un posto in prima linea lo prende sicuramente il Contest Instagram, giunto alla sua seconda edizione. Lanciato
ufficialmente già nella giornata di oggi con la premiazione dei tre vincitori dell’edizione 2013, il
concorso fotografico viene realizzato attraverso il
noto social network ed è rivolto a chiunque voglia
immortalare attimi fuggenti, artisti, scenografie o
impressioni particolari dell’evento marignanese.
Per partecipare è sufficiente caricare le foto su Instagram usando l’hashtag #lanottedellestreghe2014. In collaborazione con il Gruppo Fotografico Valconca, l’organizzazione dell’evento
sceglierà le foto migliori e il nome dei prescelti saranno pubblicati sul sito della “Notte delle Streghe”. Per il vincitore ci sono in premio gadget promozionali del Comune di San Giovanni in Marignano e della manifestazione.
18
l
MERCOLEDÌ 18 GIUGNO 2014
Cartellone
Stasera concerto in diretta al Tiberio
Romeo inglese e Giulietta spagnola per la piéce ‘Odi et amo’
Alla Dante Alighieri
il teatro ha due lingue
All’Istituto comprensivo Dante Alighieri di Rimini (scuola secondaria di primo
grado) continua la tradizione del teatro bilingue inglese-spagnolo. Gli alunni
della classe 2ª B, magistralmente guidati dalle insegnanti Scandola e Sarti,
hanno interpretato la stupenda tragedia di un Romeo inglese e di una Giulietta spagnola, intitolata “Odi et amo”, recitando nelle due lingue appunto.
La scenografia (ad opera di Paola Severi e Andrea Carlini) e i costumi cinquecenteschi (sapientemente cuciti dai genitori) hanno evocato l’atmosfera
dell’epoca, grazie alla quale hanno rivisitato il dramma shakespeariano i ragazzi, accompagnati dalla voce narrante di una nonna molto speciale, Azzurra Caruso.
Il teatro bilingue ha lo scopo di utilizzare strategie innovative per il recupero
e il potenziamento delle lingue straniere. I ragazzi non solo potenziano o recuperano le lingue straniere, ma in questo modo grazie alla scelta letteraria
si avvicinano allo studio della grande letteratura europea.
Berliner Philarmoniker
Al Cinema Tiberio di Rimini (via San Giuliano,
16), dotato di impianto digitale di proiezione
Sony 4K e audio Dolby Digital 7.1, questa sera
concerto in esclusiva dei Berliner Philarmoniker in diretta da Berlino (ore 20, biglietti 12 euro interi, 10 euro ridotti, apertura biglietteria alle ore 19): sul podio sir Simon Rattle, al pianoforte Daniel Barenboim, che questa stagione
celebra il 50° anniversario del proprio debutto
con la Berliner Philharmoniker ed è solista nel
possente e monumentale concerto di Brahms.
Per informazioni: Cinema Tiberio tel.
328/2571483 www.cinematiberio.it
Primo concerto: i Baustelle giovedì 3 luglio
Percuotere la Mente, prevendita al via
Si apre la prevendita per i concerti di Percuotere la
Mente, sezione della Sagra Musicale Malatestiana
ricca di incontri con esperienze internazionali, nel segno delle contaminazioni tra tradizione e rinnovamento. La rassegna, ospitata al Complesso degli Agostiniani (via Cairoli, 40, in caso di maltempo al Novelli) si
aprirà giovedì 3 luglio con i Baustelle e sarà chiusa
giovedì 7 agosto da Melingo, l’ambasciatore di un tango popolare e colto. (Interi 15 euro, ridotti CultCard 10
euro): la prevendita è attiva al Novelli di Rimini via
Cappellini 3 tel. 0541.793811 dal lunedì al sabato dalle ore 10 alle 14 oppure su www.vivaticket.it dal 21
giugno. Non si accettano prenotazioni telefoniche.Info: teatro Novelli 0541/704294 - [email protected] www.sagramusicalemalatestiana.it.
Cinema Rimini e provincia
RIMINI
Multiplex Le Befane
Via Caduti di Nassiriya
Tel. 0541307805
X-MEN - GIORNI DI UN FUTURO
PASSATO
ore 16,30-19-21,30
Regia: Bryan Singer
Sala: 1
MALEFICENT
fer.16,30-18,30-20,30-22,30
Regia: Robert Stromberg Sala: 2
EDGE OF TOMORROW
- SENZA DOMANI
fer.17,50-20,15-22,30
Regia: Doug Liman
Sala: 3
MALEFICENT
fer.17,30-19,30-21,30
Regia: Robert Stromberg Sala: 4
EDGE OF TOMORROW
- SENZA DOMANI
fer.17-19,10-21,30
Regia: Doug Liman
Sala: 5
1303
fer.16,40-18,40-20,40-22,40
Regia:Michele Taverna Sala: 6
IL MAGICO MONDO DI OZ
fer.16,30-18,30-20,30
Regia: St. Pierre, Will Finn Sala: 7
X-MEN - GIORNI DI UN FUTURO
PASSATO
ore 22,30
Regia: Bryan Singer
Sala: 7
LA MELA E IL VERME
er.16,40-18,40-20,40
Regia: Morgenthaler, Juul Sala: 8
GODZILLA
ore 22,40
Regia: Gareth Olsen
Sala: 8
3 DAYS TO KILL
fer.17,50-20,30-22,40
Regia: Joseph Mitchell Sala: 9
UN AMORE SENZA FINE
ore 18,30-20,40-22,40 merc.18,30
Regia: Shana Feste
Sala: 10
GOOOL!
fer.16,30 fest.14,30-16,30
Regia: Juan Campanella Sala: 10
MALEFICENT (3D)
fer.16,40-20,50
Regia: Robert Stromberg Sala: 11
JERSEY BOYS
ore 17,30-20,15-22,40
Regia: Clint Eastwood Sala:11
TUTTA COLPA DEL VULCANO
fer.16,30-18,30-20,30-22,30
Regia: Alexandre Coffre Sala: 12
Settebello
Via Roma, 70
Tel. 054157197
ROMPICAPO A NEW YORK
fer.21
Regia: Cedric Klapisch Sala Rosa
LE WEEK END
fer.21
Regia: Roger Michell
Sala Verde
RICCIONE
Trame
Teatri
Teatro Novelli
Rimini
Cinepalace
Via Cappellini, 3 Tel. 0541-793811
Tel. 0541605176
Teatro degli Atti
Rimini
Viale Virgilio, 19 C/O Palacongressi
MALEFICENT
fer.20,30-22,30
Regia: Robert Stromberg Sala: 1
EDGE OF TOMORROW
- SENZA DOMANI
fer.20,40-22,50
Regia: Doug Liman
Sala: 2
TL MAGICO MONDO DI OZ
fer.20,30-22,30
Regia: St. Pierre, Will Finn Sala: 3
X-MEN - GIORNI DI UN FUTURO
PASSATO
fer.20,15-22,30
Regia: Bryan Singer
Sala: 4
mart.20 - BENVENUTO CELLINI
Opera Live - Evento
BOLOGNA 2 AGOSTO
(I GIORNI DELLA COLLERA)
fer.20,30-22,30
Regia: Daniele Maurizio Sala: 5
JERSEY BOYS
ore 20,15-22,40
Regia: Clint Eastwood
Sala: 6
3 DAYS TO KILL
ore 22,30
Regia: Joseph Mitchell Sala: 6
Via Cairoli, 42 Tel. 0541-784736
Teatro del Mare
Riccione
Via Don Minzoni Tel. 0541-690904
Corte Coriano Teatro
Coriano
Via Garibaldi, 127 Tel. 0541-658667
Teatro Regina
Cattolica
David ha sempre desiderato avvicinare Jade per tutto
il corso della frequenza alle
superiori ma lei gli è sempre sembrata tanto bella
quanto scostante. Jade
non lo è affatto ma si è immersa nello studio per cercare di lenire il dolore per la
morte di un fratello per tumore. Il decesso ha creato
nel padre medico un senso
di colpa che ha riversato
sulla figlia cercando di proteggerla da tutto. Ma ora
la ragazza ha finalmente
incontrato David e con lui
il primo amore. Sarà pronta a sfidare il genitore, con
l’appoggio della madre, per
difendere un futuro in cui
lei, figlia di una famiglia
benestante, pensa di poter
condividere la vita con un
futuro meccanico.
Piazza della Repubblica, 1 Tel. 0541-966778
Teatro Massari
S. Giovanni In Marignano
Via Serperi, 6 Tel. 0541-1730509
www.teatromassari.it
Teatro Astra
Bellaria
Via P. Guidi - Isola dei Platani Tel. 0541-343890
Teatro Malatesta
Montefiore conca
Viale della Repubblica 2, Tel. 0541-604972
www.compagniadelserraglio.com
Teatro Pazzini
Verucchio
Via San Francesco, 12 Tel. 0541-670168
www.teatroverucchio.it
Teatro Nuovo
Dogana
Piazza M. Tini, 7 Tel. 0549-885515
Teatro Titano
San Marino
Piazza Sant’Agata Tel. 0549-882416
www.teatroverucchio.it
Teatro Leo Amici
Monte Colombo (Rn)
Via Canepa, 136 Tel. 0541-986133
www.teatroleoamici.it
Cartellone
MERCOLEDÌ 18 GIUGNO 2014
l
19
Gli eventi al ristorante di San Giuliano
La settimana del Barafonda
Settimana intensa al Barafonda Beach Restaurant sulla spiaggia di San Giuliano Mare.
Si inizia oggi con la serata di degustazione:
“Dal Vigneto Casata Monfort al Barafonda. il
Trentino e la Romagna per un connubio perfetto”. Prezzo: 35 euro a persona. Gradita prenotazione. Domani “Canta che ti passa” serata di musica e karaoke con gli amici Luca&Paola. Venerdì torna la TriPhonic Orchestra con i suoi mash-up che vanno dai più
grandi successi internazionali alla dance...a
EL Chiringuito, sulla battigia. Sabato selezione 100% Vinile presso EL Chiringuito a cura di
Roberto Zavoli. Lo sport sarà il protagonista
della serata: ospiti i giocatori del torneo di foot
volley che si svolgerà in partnership e davanti
al locale. Domenica “Calafonda”, a regina degli aperitivi: dalle 18,30 selezione musicale a
cura del giovanissimo e talentuoso Nick Bale.
Info e prenotazioni: 054121955.
Scenafutura organizza ‘Libri in terrazza’, stasera e il 25
Vachino e Marziani
aprono casa ai lettori
Uno scrittore, Michele Marziani, e un poeta, Paolo Vachino, entrambi legati a Rimini, città dove vivono, raccolgono durante una cena l’idea proposta di animare, per i residenti, le serate estive del borgo dove anch’essi abitano, e in collaborazione con Scenafutura, offrono due incontri sulle
terrazze delle rispettive case, per leggere e parlare delle proprie opere.
Lo faranno in un clima assolutamente informale e con l’intento di passare
una serata tra amici, libri e un buon bicchiere di vino, gentilmente offerto
dalla Società Agricola Delle Selve. Lo faranno con l’auspicio che i loro
incontri facciano da apripista per una serie di azioni e appuntamenti che
coinvolgano, in modo semplice e con pochi mezzi, la collettività riminese.
Due incontri da non perdere, per ascoltare, nella piacevole atmosfera di
una terrazza, i versi tratti dalla bella raccolta di poesie ‘Sirene per naufraghi di terra’, di Paolo Vachino (questa sera) e per seguire, sempre a
cielo aperto, la lettura di alcuni passaggi dell’ultimo romanzo di Michele
Marziani, ‘Nel nome di Marco’, il 25 giugno. I gentili ospiti sono attesi,
previa prenotazione, per le ore 21. La partecipazione è gratuita e per un
numero limitato di persone. Prenotazioni: 334 7868294 – [email protected]
Meteo
Musmeci a Riccione parla di Valencia
L’architettura contemporanea
Prosegue alla biblioteca di Riccione il ciclo di incontri
sull’architettura contemporanea proposta dell’Istituzione Riccione per la Cultura e dalla biblioteca comunale “Osvaldo Berni” dal titolo “Materia, identità, memoria, ricordi, sogno”. “Valencia, il recupero urbano di
una città. Storia locale ed eventi globali” è invece il titolo dell’incontro odierno con l’architetto Marco Musmeci, funzionario della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Ravenna. Inizio ore 21,
ingresso libero.
Numeri utili
Bellaria
Max
21
Min
12
Rimini
Santarcangelo
EMILIA ROMAGNA
Riccione
Cattolica
RSM
Morciano
di Romagna
Novafeltria
Pennabilli
MARCHE
Pomeriggio
Sera
Notte
Tel. 199892021*
www.trenitalia.it
*pagamento
Federico Fellini
Tel. 0541 715711
www.riminiairport.com
Farmacie di turno
Rimini
Diurno Notturno: 24h su 24h
VALLESI
Corso d’Augusto, 44
Tel. 0541 24840
Riccione - Comuni periferici
Diurno e notturno: 24h su 24h
VELTRI (ZONA MARANO)
Viale D’Annunzio, 181/D-E
Tel. 0541 646693
Coriano - Cattolica - Misano
adriatico - Gabicce mare
BALLOTTA (CATTOLICA)
Via del Prete 5,
Tel. 0541 966586
NUOVA (OSPEDALETTO )
Via Montescudo, 34
Tel. 0541 656008
TREBBIO (MONTEGRIDOLFO)
Via Trebbio, 59
Tel. 0541 855162
RAGANATO
Via Oriani ,18 A
Tel. 0541 927010
Bellaria - Igea marina
TONINI
Via Panzini, 114
Tel. 0541 344227
Alta Valmarecchia
BALDUCCI NOVAFELTRIA
SECCHIANO - Via Romagna, 37
Tel. 0541 912491 BANCI
(MAIOLO)
Via Capoluogo, 166
Tel. 0541 920476
Santarcangelo di Romagna
e Bassa Valmarecchia
Notturno diurno e festivo:
SANT’ANTONIO
Piazza Del Vecchio Ghetto,5
Tel. 0541 678418
Oroscopo
ARIETE: In questa giornata potrebbe
sembrarvi che tutti intorno a voi non
abbiano la minima voglia di impegnarsi e lavorare e che toccherà sicuramente a voi rimediare alle inerzie
altrui.
TORO: In fondo non vi costa poi molto assecondare qualche capriccio del
vostro partner, almeno per il momento.
GEMELLI: Non abbiate paura di apparire esattamente ciò che siete, se
gli altri non si sono ancora accorti di
voi, lo faranno presto senza bisogno
di forzare le cose.
CANCRO: Dovete darvi più da fare se
volete sfondare nel mondo del lavoro,
ma anche in qualsiasi altro campo.
LEONE: Anche se siete orgogliosi,
chiedere aiuto ogni tanto non vi fa
sembrare meno forti o meno capaci.
VERGINE: Non avete grandi garanzie
per il momento, che il vostro ultimo
progetto sia molto produttivo, per
questo dovreste evitare di spendere
troppe energie su qualcosa di ancora
oscuro.
BILANCIA: Dovete portare avanti il
vostro progetto con decisione, anche
perchè non avete tempo per tornare
indietro.
SCORPIONE: A volte sembra che
non vi rendiate conto delle opportunità che avete , anzi, il più delle volte
continuate a lamentarvi senza capire
che gli altri potrebbero risentirsi.
SAGITTARIO: Non siate insofferenti
nei confronti delle richieste del partner: eviterete così piccole crisi e incomprensioni.
CAPRICORNO: Uscite di casa con
il sorriso vedrete quanto può essere
contaggioso.
ACQUARIO: Un pizzico di concretezza e di buonsenso vi suggeriranno il
comportamento più giusto per rilanciare un rapporto sentimentale che è
parzialmente in crisi.
PESCI: Denaro in vista per le nate
nella terza decade.
20
l
MERCOLEDÌ 18 GIUGNO 2014
Sport
Rimini
MERCOLEDÌ
18 GIUGNO 2014
l
21
CALCIO LEGAPRO - Il Dg del San Marino Lele Lucchi: “Sistemate le scadenze ci concentreremo sul mercato”
CALCIO LEGAPRO
Priorità sui conti, poi il nodo Poletti. Per lui bonus sulle presenze
Santarcangelo in Tim Cup
SAN MARINO - Qualche importante operazione
di rinnovo contratti, la nomina di Alex Covelo capo allenatore, l’attesa per il prolungamento di capitan Poletti e poi più nulla. Il silenzio circonda gli
ultimi giorni sul Titano ma il motivo è presto detto
e a spiegarlo è il direttore generale Lele Lucchi: “In
questo momento è tutto in alto mare – dice il dirigente del San Marino – perché ci sono altre priorità a livello societario. Siamo impegnati con le scadenze del pagamento degli stipendi e della fideiussione per l’iscrizione al campionato di LegaPro.
Non ci sono problemi in nessun caso ma è chiaro
che adesso ci sono queste situazioni da sbrigare
con assoluta precedenza. Ci vuole calma, appena
tutto sarà completato, torneremo a concentrarci
sulla squadra”. Qualche punto fermo in vista del
prossimo campionato già c’è. Le conferme di Vivan tra i pali, Farina, Fogacci e Ferrero là dietro e
Pacciardi a centrocampo, rappresentano sicuramente garanzie anche nel difficile panorama della
C unica. E proprio ieri il sodalizio biancazzurro ha
prolungato fino al 30 giugno 2016 il contratto di
Mattia Migani, nell’ultima stagione diviso tra Torres e Rimini. E Poletti? Il capitano sembrava prima
molto vicino al rinnovo, poi il clima si è raffreddato e ora le possibilità che resti a Serravalle paiono
ridotte al lumicino. Lucchi non chiude la porta anche se fa capire che qualcuno dovrà fare un altro
passo avanti: “Poletti è un ottimo giocatore ma
sappiamo che è soggetto a saltare diverse partite
ogni anno. Per questo la società gli ha proposto un
certo tipo di contratto, in modo che il suo compenso sia adeguato alle presenze e al rendimento”.
Aspettando la definitiva fumata bianca o nera sulla
vicenda Poletti, resta comunque inteso che il nuovo San Marino da affidare alle cure di Covelo presenterà parecchi volti nuovi: “Del resto quando si
chiude una stagione come quella che abbiamo fatto
noi, sarebbe impensabile confermare la rosa in
blocco. E’ normale che ci saranno diversi cambiamenti ma come ripeto, prima di pensare al mercato, alle comproprietà o a nuovi acquisti, bisogna sistemare stipendi e fideiussione. Penso che all’inizio
della prossima settimana dovrebbe essere tutto a
posto”.
CALCIO - Il Rimini ancora in sospeso per l’accordo con i vecchi soci
Si lima il patto sui debiti
E’stato redatto un nuovo verbale, venerdì la firma dal notaio?
Gli ex si accollano l’esposizione con la banca, i nuovi tutto il resto
RIMINI - La lunga telenove-
la a tinte biancorosse sembra essere giunta al termine. Dopo settimane di tira
e molla, di incontri avvenuti e altri rinviati, ora la
tanto sospirata fumata
bianca sembra davvero vicina. Stiamo naturalmente
parlando della questione
relativa ai debiti della vecchia gestione della Rimini
Calcio, il nodo attorno al
quale ruota gran parte del
futuro biancorosso. Ieri c’è
stato l’ennesimo giro di
consultazioni tra le parti,
un confronto che, da
quanto trapelato, ha avuto
gli esiti sperati. Questa
mattina, infatti, dovrebbe
essere redatta la bozza ufficiale dell’accordo tra la
nuova società guidata dal
presidente Fabrizio De
Meis e i componenti la
vecchia compagine societaria. E se non ci saranno
altri intoppi è probabile il
tutto venga sottoscritto,
nel pomeriggio di venerdì,
davanti al notaio.
Il presidente Fabrizio De Meis
Un passo indietro. Come noto un accordo verbale di massima era già stato
raggiunto una decina di
giorni fa tanto che l’avvocato Massimiliano Angelini, uno dei legali della
nuova proprietà, aveva
compilato e inviato a tutti
gli interessati una scrittura
privata relativa alla partita
del ripianamento dei debiti. I vecchi soci si erano in
sostanza impegnati a
estinguere quelli con la
Banca di Rimini (si parla
diverse centinaia di migliaia di euro), la nuova società si era invece impegnata ad accollarsi tutto il
resto (in questo caso la cifra si aggira attorno al mi-
lione di euro). Nelle ultime
ore, dopo che venerdì
scorso era saltato l’annunciato incontro con la vecchia cordata societaria, i
diretti interessati si sono
nuovamente messi in contatto per limare alcuni dettagli e, di conseguenza, arrivare a una revisione della
bozza redatta in prima battuta. Una revisione che, a
quanto pare, è stata accolta
con favore anche dal presidente De Meis tanto che,
salvo appunto colpi di scena dell’ultima ora, venerdì
ci sarà il definitivo nero su
bianco davanti al notaio.
Dopodiché la società di
piazzale del Popolo potrà
concentrarsi
esclusivamente sulla costruzione
della squadra che disputerà il prossimo campionato
di serie D (a meno di un
improbabile ripescaggio in
LegaPro). A cominciare
dall’annuncio del nuovo
tecnico che, manca solo
l’ufficialità, sarà Salvatore
Campilongo.
SANTARCANGELO - Dopo aver essersi
guadagnato, e con pieno merito, il diritto a
disputare il prossimo campionato di LegaPro
unica, il Santarcangelo può festeggiare un
nuovo grande traguardo. Nel tardo pomeriggio di ieri, infatti, è arrivata la conferma che la
società gialloblù disputerà la Tim Cup 201415. “Essendo la società Monza classificata al
quarto posto e finalista di Coppa Italia Lega
Pro - si legge nel comunicato della Lega -, viene ammessa la società classificatasi al quinto
posto del medesimo girone”. La formazione
clementina, dunque, disputerà la Coppa Italia “dei grandi”, quella che vedrà scendere in
campo le formazioni di serie A e B.
CALCIO - Lettera aperta dei tifosi della Curva Est
“Ridateci il Rimini”
RIMINI - Sono settimane di passione anche per la tifoseria
biancorossa che, dopo l’amarezza della retrocessione, è in attesa di capire quale sarà il futuro della propria squadra del cuore.
Sulla questione va registrato l’appassionato intervento dei Red
White Supporters che, in una lettera aperta, chiedono venga
fatta chiarezza e, soprattutto, venga restituita dignità alla glo riosa maglia a scacchi. Pubblichiamo integralmente.
“Il 12 maggio, in una conferenza stampa susseguente a una deludentissima e imbelle retrocessione, è stato annunciato alla città
un nuovo progetto per la rinascita del Rimini, e insieme un preoccupante pregresso debitorio in parte addirittura falsificato. Il presidente De Meis, per questo, si è presentato affiancato da un avvocato che ha dato la clamorosa notizia di una denuncia contro
ignoti per truffa ai danni dell’A.C. Rimini. La conferenza stampa,
sospesa tra progetti di rilancio e l’inesorabile emergere dei danni
della gestione precedente, ha di fatto portato alla luce tutte le contraddizioni e gli aspetti poco limpidi (per usare un eufemismo) di
un modo di fare calcio che ha poco a vedere con il decoro e con lo
sport e molto a che fare con sotterfugi di ogni genere. La tifoseria,
umiliata da anni indecorosi – compreso quello del centenario – si
è aggrappata alle parole di speranza, ma a un mese di distanza
dobbiamo invece rilevare che stanno ancora una volta prevalendo i torbidi, con la fatidica firma con la quale i “alcuni vecchi soci”
si sarebbero dovuti prendere almeno parte delle loro responsabilità che viene fatta slittare prima di giorno in giorno, poi di settimana in settimana. Non ce lo meritiamo. Dopo quello che è accaduto con i numerosi pseudo-compratori degli anni passati, l’ennesimo teatrino è insopportabile. In una delle ultime partite del
campionato scorso abbiamo fatto uno striscione che dava piena
fiducia a De Meis, Conti e Franchini e continuiamo a credere in
loro. Degli altri personaggi che hanno gravitato intorno al Rimini, o ai suoi vertici, in precedenza, non ne vogliamo più sapere.
Quindi: o firmano le carte e escono una volta per tutte dalla storia
del Rimini, o si portino i libri in tribunale, e ognuno risponda in
quella sede alle sue responsabilità. Non vogliamo essere ostaggi
per chissà quanti anni dei debiti creati da queste persone, o peggio
proprio di queste persone. Ridateci il Rimini, in qualsiasi categoria, e ridateci il decoro che la nostra storia centenaria merita. Ci
avete stancato: andatevene e lasciate che il Rimini che avete contribuito ad affossare possa almeno sperare di rinascere.
GOLF - Per la 3ª volta consecutiva i Titani si sono aggiudicati l’evento targato Asset Banca
La Ryder Cup si è tinta ancora una volta di biancazzurro
RIMINI - (g.s.) Si tinge ancora di
Da sinistra il sammarinese Bianchi e il riminese Canducci
biancazzurro la Ryder Cup. L’undicesima edizione dell’ormai tradizionale sfida che mette a confronto le selezioni di Rimini e San
Marino, ricalcando il format di
quella più famosa fra i professionisti di Europa e Stati Uniti, ha visto
infatti calare il tris vincente consecutivo i golfisti del Titano, portandosi a cinque affermazioni totali
contro le sei dei riminesi. L’atteso
evento (griffato Asset Banca) è andato in scena lo scorso week end
sui green del Rimini Golf Club di
Villa Verucchio, in collaborazione
con International Golf holding, ge-
store dell’impianto. Sabato mattina si sono disputati i primi “doppi”
con la formula "fourball" (“quattro
palle la migliore”, terminati con un
provvisorio pareggio per 2-2. Al
pomeriggio spazio ai “doppi” con
formula “foursome”, chiusi con il
vantaggio sammarinese 2.5 – 1.5
per un parziale di giornata che ha
visto i titani avanti 4.5 a 3.5. Nonostante le avverse previsioni meteo,
domenica si è potuto proseguire
con le 12 sfide di singolo che la
squadra sammarinese, guidata dal
capitano Remo Raimondi e dal suo
vice Marco Belloni (per Rimini il
capitano era Alessandro Nanni),
ha chiuso sul 7-5 in suo favore per
un risultato finale assoluto di 11.58.5 per il team biancazzurro, che
nel 2015 punterà a calare il poker
per raggiungere i rivali nel numero
di vittorie complessivo. All’evento
conviviale di chiusura compagni e
avversari hanno nominato Top
Player dell’edizione 2014 della
Ryder Cup il sammarinese Roberto Bianchi. I risultati. Fourball:
Nanni-Ronconi vs Riccardi-Forcellini 2/1 RN; Pacini-Calderoni vs
M.Pelliccioni-Zonzini 2up RSM;
De Luigi-D’Amato vs Casali-Savoretti 6/5 RN; Falappa-Denicolò vs
Galassi-Sierra 5/3 RSM. Fourso-
me: De Luigi-Calderoni vs F.Pel liccioni-Forcellini 3/1 RSM; Canducci-Bardeggia vs Casali-Bianchi
3/1 RSM; Bonanno-Pacini vs Galassi-Riccardi A/S; Nanni-Ronconi vs Soragni-M.Pelliccioni 1up
RN. Singoli: D’Amato vs Caramaschi 3/2 RSM; Pacini vs Riccardi
5/4 RN; Nanni vs Casali 2/1 RSM;
Canducci vs Bianchi 5/4 RSM; Falappa vs Sierra 3/1 RN; De Luigi vs
M.Pelliccioni 2 RSM; De Nicolò vs
F.Pelliccioni A/S; Bonanno vs Savoretti 2up RN; Ronconi vs Forcellini 1up RSM; Valmirti vs Zonzini
2/1 RN; Bardeggia vs Galassi A/S;
Calderoni vs Soragni 5/4 RSM.
22
l
Sport Rimini
MERCOLEDÌ 18 GIUGNO 2014
SENART TEMPLIERS
RIMINI
6
1
RIMINI Zileri ec (2/3), Santora ss (0/4), Gomez 3b (0/4), Romero ed (2/3), Spinelli 1b
(0/3), Bertagnon r (0/4), Di Fabio es (0/4), Babini 2b (0/1), Cit (Mazzanti 0/1) dh (0/2).
SENART Martinez 3b (1/2), Peyrichou 2b (2/3), Legra l (0/4), Betancourt r (1/2), Lemestre 1b (1/4), Boucheron ec (1/4), Mayeux ss (0/4), Brelle M. ed (1/4), Brelle J. es (0/3).
RIMINI 000 000 100 = 1 bv 4 e 1
T&A SAN MARINO
SOLINGEN ALLIGATORS
5
2
SOLINGEN Buttgereit ed (0/4), Sanchez-Reyes ss (0/4), Leighton 2b (1/4), Hughes 3b
(0/4), Drache 1b (0/3), Steffens es (1/2), Gotze ec (1/4), Steinberg r (0/4), Weidemann dh
(0/3).
T&A Macaluso ec (2/4), Avagnina es (0/5), Vasquez ss (2/4), Ramos dh (2/4), Mazzuca
(Pulzetti) 3b (2/3), Reginato ed (1/4), Imperiali 2b (1/4), Albanese r (1/4), Morreale 1b
(3/4).
SOLINGEN 000 000 002 = 2 bv 3 e 3
SENART 000 002 40r = 6 bv 7 e 1
LANCIATORI Corradini (L) rl 5, bvc 2, bb 3, so 0, pgl 2; Escalona (r) rl 1, bvc 1, bb 1, pgl
0; Cherubini (r) rl 0.2, bvc 3, bb 1, so 1, pgl 1; Torres (r) rl 0.1; Biondi (f) rl 1, bvc 1; Legra
(W) rl 9, bvc 4, bb 5, so 5, pgl 0.
NOTE triplo di Peyrichou. Doppio di Lemestre.
T&A 210 200 00X = 5 bv 14 e 2
LANCIATORI Glynne (L) rl 5, bvc 11, bb 0, so 2, pgl 5; Bernards (r) rl 3, bvc 3, bb 1, so 0,
pgl 0; Guerra (W) rl 7, bvc 1, bb 2, so 6, pgl 0; Teran (r) rl 1, bvc 0, bb 0, so 1, pgl 0; D’Amico(f) rl 1, bvc 2, bb 1, so 2, pgl 2.
NOTE doppi di Leighton, Gotze, Imperiali, Albanese e Morreale.
BASEBALL EUROPEAN CUP - Oggi i Pirati affrontano il Brno, i Titani il Kotlarka Praga
Rimini ko con Senart, la strada è già in salita
San Marino non lascia scampo a Solingen
di CRISTIANO CERBARA
BRNO - Un discreto Corradini (nella foto)e 4
valide non bastano nemmeno per battere il
Senart Templiers. Comincia molto male l’avventura europea dei Pirati, che a Brno vengono nettamente sconfitti dai modesti francesi
nel match inaugurale del girone di qualificazione alla finale di European Cup (1-6).
Attacco sterile e 5 pitcher schierati sul monte,
così anche il Senart fa un figurone.
Non era difficile prevedere
che il line-up riminese, ridotto all’osso, avrebbe dovuto faticare come a scalare l’Everest
per segnare un punto.
E puntualmente i nodi sono
venuti al pettine al cospetto
dei lanci del partente cubano
Legra, scelto dal manager dei
francesi per il debutto ed eroe
di giornata.
Gli unici a capirci qualcosa
nel box sono Romero e Zileri, che guadagna
subito una base ball e riuscirà a toccare valido
nei successivi due turni di battuta.
Ma per il resto è scena muta.
E pensare che qualche sporadica occasione
per sbloccare quell’avvilente zero iniziale sul
tabellone ci sarebbe anche stata. Come al 3°
quando Babini guadagna subito la base ball
ma Cit fallisce il bunt azionando addirittura
un sanguinoso doppio gioco.
Dopodiché arriva puntuale la valida di Zileri,
a quel punto inutile.
Ghiotta anche l’occasione al 4° quando Legra
va in ball su Romero e Spinelli ma la bella
legnata di Bertagnon finisce dritta nel guantone del seconda base Peyrichou per il più beffardo dei doppi giochi.
Intanto Corradini tiene botta, rischiando al 1°
(provvidenziale doppio gioco sulla battuta di
Legra, che va pure a battere) e al 3° (Julie Brelle arriva in terza) ma riuscendo a tenere a zero
i francesi.
Fino al 6° quando il partente veronese finisce
la benzina e cominciano i guai: base a Martinez (la terza per Corradini) e singolo di Peyrichou (seconda valida concessa).
Logico il cambio sul monte,
Catanoso opta per Escalona
ma dopo San Marino, l’italovenezuelano ha un altro impatto negativo: lancio pazzo,
base intenzionale e valida da 2
punti di Boucheron con 2 out
(0-2).
Al 7° però si potrebbe già pareggiare: Romero batte la terza valida riminese e sulla battuta di Spinelli c’è
il papocchio del terza base Martinez.
Ma con uomini in seconda e terza arriva solo
la grounder di Bertagnon (1-2) mentre Di Fabio (birillo a destra) e il jolly Mazzanti (pinchhitter per Cit) vanno al volo.
Al 7° sale Cherubini che fa subito due out
tranquilli ma sulla base a Martinez va in tilt:
seguono tre valide (tra cui un triplo e un doppio), un erroraccio di Santora e addio partita
(1-6). La strada per la finale di domenica è già
compromessa ma non impossibile, stasera bisogna vincere contro il Brno. Certo, non battendo così.
HOOFDDORP - La T&A San Marino co-
mincia con un 5-2 contro i Solingen Alligators il suo girone di European Cup. Ben 14
valide a 3, one-hit di Guerra (nella foto) in
sette inning e vantaggio conseguito subito
al primo inning: tante le buone notizie dal
debutto in Coppa a Hoofddorp, in Olanda.
Il vincente è Junior Guerra, perdente Glynne, da segnalare nel box dei Titani il 3/4 di
Nick Morreale da nono in battuta. Guerra è
dominante per l’intero incontro e la T&A
sblocca tutto al 1° nonostante i due out di Macaluso (F4)
e Avagnina (K). Zero in base, ma ecco singoli di Vasquez e Ramos, Mazzuca
colpito e valida al centro di
Mattia Reginato che vuol dire 2-0. Altra battuta di grande importanza dopo quelle
arrivate nella pomeridiana
di venerdì scorso contro Rimini. Al 2°, primizia nella
gara, gli Alligators ne lasciano due in base
(quattro ball a Drache ed errore su Gotze),
con i Titani che puniscono subito nella parte bassa della stessa ripresa andando nuovamente a segno. Doppio di un Morreale indemoniato in battuta, singolo di Macaluso
ed ecco che il 3-0 è confezionato. Vista la
sicurezza di Guerra la prima considerazione è quella di un vantaggio giù consistente,
ma la T&A non smette mai di martellare.
Qualche occasione sprecata ma anche la fuga sul 5-0 che arriva alla quarta ripresa:
doppio in apertura di Simone Albanese,
singolo di Morreale (4-0), valida anche per
Macaluso e doppio gioco sulla battuta di
Lole Avagnina che fa comunque entrare il
5-0. Al 5° un’altra buona opportunità per
pestare il piatto di casa base è vanificata dal
doppio gioco tedesco sulla battuta di Reginato in mezzo al singolo di Mazzuca e al
successivo gran doppio di Imperiali. Poco
male, alla prova dei fatti, anche perché i Solingen Alligators, pur mettendo qualche
volta il primo uomo in base, non riescono a
impensierire la T&A. Al 6° un errore di
Mazzuca sulla rimbalzante
di Buttgereit si risolve senza
danni, anche perché poi arrivano la facile eliminazione
in seconda dello stesso Buttgereit sulla battuta di Sanchez-Reyes, il fly di Leighton e Hughes che rimane
al piatto. San Marino viaggia in sicurezza, Guerra arriva a 111 lanci e all’ottavo
Doriano Bindi decide che è
ora di dare la pallina in mano a Carlos Teran. Per il rilievo un inning senza alcun
problema (Weidemann 1-3, Buttgereit K e
Sanchez-Reyes F8) e nuovo cambio al 9°. La
partita la conclude D’Amico. Su di lui subito il doppio di Leighton, poi però Hughes è
eliminato al volo da Reginato, Drache è lasciato al piatto, Steffens è passato in base e
Gotze mette a segno un altro doppio. Entrano 2 punti (5-2), con D’Amico che però
si riscatta immediatamente mettendo strike
out Steinberg. Finisce 5-2 per la T&A, la
seconda partita è in programma oggi, alle
13, contro i ceki del Kotlarka Praga.
CICLISMO - A Mocaiana, buon quinto posto dell’allievo Davide Muratori. Ottima quarta posizione per l’esordiente Michele Fiorini
Il sammarinese Nicola Casadei trionfa nella 6ª tappa del Superenduro di Premilcuore
PREMILCUORE (FC) - Nuovo capolavoro del sammarinese
Nicola Casadei grande protagonista anche nella sesta tappa
del Superenduro EXperience, disputata nell’alto cesenate,
a Premilcuore. Gara che si è svolta sui trail a ridosso del
Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e valevole anche
quale terza prova dell’Enduro Challenge Emilia – Romagna. Due le manche speciali cronometrate: la prima di media difficoltà, molte veloce nella parte iniziale e centrale e
ricca di tornanti molto stretti nella fase conclusiva. Molto
più tecnica e spettacolare la seconda con numerose contropendenze e un tratto ripido fino al traguardo. E in ogni caso, in entrambe, il campione sammarinese è stato il più
bravo di tutti, confermando le sue ormai indiscutibili qualità. Ecco la classifica finale: 1° Nicola Casadei del team
Gravity Games – La Pierre in 13 minuti e 20 centesimi; 2°,
staccando di appena 29 c. l’inglese Daniel James Yeomand
del Bike Beat, 3° a 48 c. il forlivese Simone Fabbri del Tartana Bike, 4° un altro forlivese Claudio Bertozzi delle Dueruote Riderforfun, 5° Matteo Fabbri del Velo Club Cingolani. Tutti quanti sono racchiusi nello spazio di un secondo, neanche un mezzo respiro!
Nicola Casadei aveva già vinto qualche settimana fa a San
Piero in Bagno, allora un po’ a sorpresa. Questa volta il Titano ha confermato il suo valore e di essere uno dei più
forti in questo settore del ciclismo, sempre più coinvolgente e con tanti biker che hanno nel loro dna l’adrenalina per
compiere imprese di grande spessore atletico.
Domenica intanto il circo del Superenduro EXperience si
divide. Sono infatti in programma due gare: a Viterbo la
Tuscia Enduro e a Lugagnano Val D’Arda (Piacenza) la
prova dell’Enduro Challenge Emilia Romagna.
Attività su strada. Buoni risultati anche per gli Allievi e
Esordienti della Juvenes Banca Cis di San Marino in Umbria, a Mocaiana di Gubbio.
Nella gara per Allievi il vincitore è stato il toscano Daniele
Cincinelli, autore di una splendida azione di forza, mentre
Davide Muratori si è classificato al quinto posto, quarto
nello sprint del gruppo.
Dei 115 partenti sono arrivati solo in 48: la gara era di 73
chilometri e si è svolta tutta sotto la pioggia. Notevole a
media finale di 42,160 km/h. Soddisfatto nel complesso il
direttore sportivo Raul Bracci anche se la prima vittoria
stagionale si fa ancora attendere.
Per quanto riguarda gli Esordienti di 1° anno, anche loro
in gara a Mocaiana, un plauso al tenace Michele Fiorini
quarto classificato. E’ il primo importante piazzamento per
il tredicenne sammarinese guidato da Armando Antonini.
Doppio impegno invece domenica 22 per la squadra degli
Allievi. Al mattino una parte sono a Massalombarda nel
Ravennate nella Tre Monti Race e al pomeriggio gli altri a
Lesignana in provincia di Modena.
MERCOLEDÌ 18 GIUGNO 2014
l
23
Offerta valida dal 12 al 28 giugno 2014, salvo esaurimento scorte e solo nei punti vendita aderenti all’iniziativa. Offerta non cumulabile con altre in corso. Tutti i prezzi sono IVA inclusa. Salvo errori ed omissioni. Expert declina ogni
responsabilità per le eventuali variazioni apportate dalle case produttrici. I prezzi e le caratteristiche possono variare senza preavviso anche a causa di errori tipografici e/o omissioni. Tutti i prezzi sono comprensivi dell’Eco contributo
RAEE. *Scopri tutti i prodotti in promozione evidenziati con il bollino Sconto 25% sul volantino e nel punto vendita
OFFERTE VALIDE DAL 12 AL 28 GIUGNO 2014
INTERNET TV° LED
3D UE46F6320.
786
RISPARMI € 197
Tasti grandi
Simulazione 3D anche per
immagini in 2D, Dual Core
per navigazione veloce,
Centinaia di applicazioni
Samsung dedicate, in 5
facili schermate, Funzione
Second TV clone per vedere
i contenuti riprodotti dal TV
anche su tablet e smartphone
compatibili, 4 HDMI, 3 USB,
ottica coassiale, ethernet, slot
CI, Registrazione e messa in
pausa tramite collegamento
ad HDD esterno, non incluso,
Dimensioni senza piedistallo
(LxAxP) 1065,4x622,5x49,6 mm.
SUI PRODOTTI COL PALLONE*
TABLET B6000-H.
Jelly Bean 4.2, Display 8” Wxga
1280x800 multitouch, Quad Core
Cortex A7 (1,2 GHz), 2 Fotocamere:
Frontale 1,3 Mpixel, Posteriore 5
Mpixel, Slot scheda MicroSD, WiFi, 802.11 B/G/N, Bluetooth 4.0, 3G,
1 Micro USB 2.0, GPS.
265,90
CELLULARE
SENIOR
KX-TU320.
Ampio Display,
Vivavoce, Rubrica 200 contatti,
Compatibile
con apparecchi
acustici.
228
RISPARMI € 59
59,90
SMARTPHONE.
479
RISPARMI € 15
RISPARMI € 66,50
HSDPA 42, Display TRUE HD IPS 4.7”, Dual Core 1.4 GHz,
Fotocamera 8 Mpx con FlashLED, Autofocus e Zoom Video
Recorder&Playback, Telecomando a infrarossi QuickRemote, Batteria 2150 mAh, Memoria 8GB esp fino a 32GB.
399
RISPARMI € 100
RISPARMI € 120
173
CONGELATORE A POZZO RC2201AOW.
FRIGO DOPPIA PORTA TIAA12VSI.
Capacità netta frigo: 240lt, Capacità netta
congelatore: 73lt, Sistema di raffeddamento
ventilato Pure Wind, Rivestimento interno
antibatterico Hygiene Control, Colore silver,
Dimensioni (HxLxP): 175x60x65,5 cm.
RISPARMI € 43,25
Space Plus, fino al 40% di spazio utile in più, Shield
Condenser system, Capacità 213lt, Autonomia in
assenza di elettricità: 28 h, Serratura e ruote per
lo spostamento, Luce interna, Dimensioni (HxLxP):
87x80x67 cm.
PRENOTA LA TUA
LISTA NOZZE
0541 632653
ORARI APERTURA
MEGASTORE · VIA RODRIGUEZ
9,00·12,30 / 15,30·19,30
GIORNO DI CHIUSURA
VIA RODRIGUEZ: domenica
LINEA 8: FERMATA V. RODRIGUEZ (AUSL)
LINEA 20: FERMATA V. CORIANO (AUSL)
RIMINI · via E. Rodriguez, 11 · tel 0541 632632 • NOVAFELTRIA · via XXIV maggio, 23 · 0541 920103
l
MERCOLEDÌ 18 GIUGNO 2014
la caldaia
è una robina
delicata:
chiedi a quelli
che se ne
intendono.
Ufficio Comunicazione SGR / Essential / Foto: Chico De Luigi
24
Gas e luce.
Manutenzione,
installazione e vendita
caldaie, condizionatori
e fotovoltaico.
sgrservizi.it