Il Meeting alla sbarra Bilanci falsificati per

NON RICEVE ALCUN CONTRIBUTO PUBBLICO EDITORIA
DIREZIONE - REDAZIONE - SEDE LEGALE E OPERATIVA - PUBBLICITA': RIMINI, Viale Laurana 1/A (cap 47921) Centralino 0541 444011
Mail di settore Redazione: [email protected] - Amministrazione: [email protected] - Pubblicità: [email protected] - Segreteria: [email protected] qnews.it
VENERDÌ 14 MARZO 2014
ANNO 3 N. 877
SOLO IN EDICOLA IN ABBINAMENTO CON IL MESSAGGERO a1,00*
Bilanci falsificati per ottenere i contributi pubblici. A processo tre dirigenti a novembre
Il Meeting alla sbarra
L’ente legato a Cielle accusato d’aver truffato lo Stato per 310mila euro
RIMINI - Dovranno risponde-
re di truffa ai danni dello Stato, per aver falsificato i bilanci ai fini di ottenere 310mila
euro di contributi pubblici.
Verranno processati a novembre tre dirigenti del Meeting, l’ente legato a Cielle.
SERVIZIO A PAGINA 5
Un flash dal Meeting 2013
La seduta sul turismo a Rimini fa salire ancora tensioni
In consiglio comunale
continuano i dispetti
tra maggioranza e opposizione
SERVIZIO A PAGINA 9
Emerge una inquietante pista nelle indagini sulla violenta rissa all’esterno del Rio Grande
Coltelli, bande e politica
Scontro tra estremisti
E affiora un arsenale
RIMINI - La rissa al Rio Gran-
de scoppiò per motivi politici
tra gruppi estremisti. Arrestato un ex esponente di Forza Nuova (con l’accusa di
tentato omicidio) e denunciati altri tre. Dalla perquisizione nelle case trovato un
vero e proprio arsenale di armi e coltelli.
Denunciati anche i due rimasti feriti, che fanno parte di un
gruppo di estrema sinistra.
CESPI A PAGINA 3
Ex esponente
di Forza Nuova
in carcere per
tentato omicidio
g Denunciati
in tre, ma anche
i due feriti di un
gruppo di
estrema sinistra
g
La dedica a Paolo e Francesca
La passione
ieri e oggi
alla Notte Rosa
ARRESTATO UN 44ENNE A SAN GIULIANO
Violenza sessuale
sulla suocera
di settant’anni
SERVIZIO A PAGINA 5
RIMINI - La Notte Rosa 2014 si svela ed è
+
SOLO A € 1,00
Richiedi i due giornali al tuo edicolante
pronta a lanciare la sua sfida promozionale.
Si terrà nel weekend del 4 luglio e quest’anno sarà dedicata alla passione. Prendendo
spunto da Paolo e Francesca, rivisitati dal
gusto artistico del design Marco Morosini.
GRADARA A PAGINA 7
2
l
VENERDÌ 14 MARZO 2014
Non sarà
mica Vegan?!?
FROD]LRQL‡SDXVDSUDQ]R‡SDVWLFFHULD‡JHODWHULD‡WHDWLPH
Domani riapriamo, dalle ore 7:00
Lollo, Anna e tutto lo Staff ti aspettano tutti i giorni, dalle 7:00 alle 19:00
Martedì dalle 7:00 alle 15:00, Domenica dalle 7:30 alle 12:30
%LRҋV&DIq9LD%UDPDQWH$5LPLQLZZZELRVFDIHLW
Cronaca
Rimini
VENERDÌ
14 MARZO 2014
l
3
Nelle abitazioni dei tre amici denunciati per rissa e lesioni i carabinieri hanno scoperto un arsenale. Indagati anche i due feriti appartenenti ad un gruppo di sinistra
Riesplode la violenza politica
Estremismi contrapposti alla base dell’accoltellamento fuori dal Rio Grande
Nicolas Fantini (ex Forza Nuova) rinchiuso in carcere per tentato omicidio
Cronistoria
Ecco come si svolsero i fatti
quella drammatica notte
1
2
3
ARRIVO IN DISCOTECA I due
gruppi arrivano nella discoteca
Rio Grande. Quattro sono i
giovani di destra e tre quelli di
sinistra
LA PROVOCAZIONE Improvvisamente, secondo il
racconto fatto dai buttafuori del
locale, qualcuno di quelli di
sinistra provoca il gruppetto
avversario. Ne scaturisce una lite
che viene sedata dagli uomini
della security che
accompagnano fuori i ragazzi di
estrema sinistra, mentre il
gruppetto di destra rimane
tranquillo a ballare.
LA RISSA - Il gruppo di sinistra
una volta fuori dalla disco chiama
a raccolta gli amici. Arrivano una
quindicina tra ragazzi e ragazze
che aspettano l’uscita dei quattro
“nemici” politici. Alle 4.30
esplode la rissa. Armati di cinture
e bottiglie i ragazzi di sinistra
aggrediscono quelli di destra.
Nicolas Fantini, che riceve un
coltello da un amico, sferra un
fendente all’addome di un
riminese di 24 anni, ferendolo
gravemente. Mentre un altro (i
carabinieri stanno indagando per
risalire al responsabile) accoltella
un altro riminese di 23 anni. E’ il
fuggi fuggi generale.
di ADRIANO CESPI
RIMINI - Gli anni 70 sono lonta-
nissimi. Come sono distanti anni luce gli scontri politici tra
giovani di destra e di sinistra:
giubbini di pelle nera e occhiali
Ray Ban da una parte, eskimo e
barbe lunghe dall’altra. E dietro
una fila interminabile di aggressioni, agguati, feriti e morti. Un
retaggio del passato? Episodi
confinati solo negli archivi dei
giornali? Purtroppo no. Visto
quanto accaduto la notte tra sabato e domenica all’esterno della discoteca Rio Grande di Bellaria. Quando due gruppi contrapposti di estremisti di destra
e di sinistra si sono fronteggiati
in una maxi rissa dove è successo di tutto: calci, pugni, bottigliate, cinghiate e, addirittura,
coltellate. Una ventina di giovani (presenti anche delle ragazze)
che, armi in pugno, hanno rischiato di provocare una tragedia. Quando qualcuno ha
impugnato il coltello per colpire il nemico. E
due giovani, appartenenti al gruppo di estrema sinistra “Movimento antagonista gruppo
autorganizzato” sono caduti a terra in un lago di sangue. Centrati da quattro fendenti
all’addome: tre hanno lacerato lo stomaco di
un 23enne riminese, fortunatamente, non in
modo grave (ieri è stato dimesso dall’ospedale Infermi dove era stato ricoverato), la quarta, invece, ha squarciato l’intestino di un suo
compagno, un 24enne anche lui riminese (ricoverato all’Infermi, anche se le sue condizioni sono in fase di miglioramento). Due
giovani, dunque, hanno rischiato di rovinarsi
la vita per sempre, finendo su un letto d’ospedale. Un terzo, l’accoltellatore, Nicolas Fantini, 22enne di Verucchio, operaio senza precedenti penali e iscritto fino ad un anno e
Le armi scoperte nelle case dei tre indagati
mezzo fa al movimento politico di estrema
destra, Forza Nuova, invece, la vita se l’è rovinata davvero. Mercoledì sera, infatti, il giovane, assistito dal suo legale, l’avvocato Flavio
Moscatt, è stato rinchiuso nel carcere dei Casetti su ordine del giudice delle indagini preliminari, Sonia Pasini (che in precedenza
non aveva convalidato il fermo). Tentato
omicidio, la grave accusa nei suoi confronti
per aver affondato il coltello nella pancia del
riminese, gravemente ferito, con un colpo
che avrebbe anche potuto provocargli la
morte, visto che c’è stata perfino la fuoriuscita delle viscere. Fantini avrebbe ammesso la
responsabilità dell’azione delittuosa, raccontando però di averlo fatto, in preda al panico,
e, quindi, per proteggersi: “Mi sono solo difeso dopo essere stato aggredito da alcuni
membri dell’altro gruppo nel parcheggio del-
L’imprenditore italo-francese avrebbe ricevuto la fidejussione falsa da un broker sborsando per quella consulenza 15mila euro
la discoteca – ha spiegato il giovane al suo avvocato – che mi hanno
colpito con bottiglie rotte e cinture”. Quindi ferito alla testa e alle
mani, il verucchiese avrebbe lasciato cadere a terra il coltello, che
aveva ricevuto, una volta fuori dal
locale, da uno dei suoi amici (l’arma, ancora insanguinata, è stata
poi ritrovata dai carabinieri in un
cespuglio poco distante) e si sarebbe recato in un parcheggio vicino
(dove sarebbe stato filmato dalle
telecamere fisse del Comune di
Bellaria) per riprendere l’auto che
aveva lì lasciato (in discoteca era
andato con la vettura degli amici,
il quarto li aveva raggiunti in scooter) e raggiungere l’ospedale Infermi per farsi curare (ai medici
avrebbe subito detto di essersi ferito durante una rissa). “Stiamo facendo delle indagini difensive – ha
detto l'avvocato Moscatt – mancano da identificare almeno altre 15
persone, tra ragazzi e ragazze. Il mio assistito
è stato aggredito all’esterno mentre stava andando al parcheggio della discoteca”. Una vicenda tanto triste quanto inquietante quella
avvenuta fuori del Rio Grande. Soprattutto
per l’arsenale scoperto dai carabinieri, nei
giorni successivi, nelle abitazioni dei tre amici del Fantini (un 28enne napoletano, residente a Savignano e due bellariesi, un 40enne
e un 34enne, tutti denunciati per rissa, lesioni
aggravate e favoreggiamento personale, insieme ai due feriti): qualcosa come 42 coltelli
a serramanico, 2 manganelli, una pistola
soft-air priva di tappo rosso, 2 spranghe e un
tirapugni, oltre a svastiche ed altro materiale
di estrema destra (uno dei tre avrebbe gravitato così come il verucchiese negli ambienti
di Forza Nuova). Insomma, un’indagine
lampo quella conclusa dai carabinieri che potrebbe, però, riservare ulteriori sviluppi.
Operazione di Polizia e Vigili urbani
Pepenero, Verde da indagato a vittima di un raggiro Controlli in centro
RIMINI - Una storia senza fine quella del Pepenero,
il noto night riccionese, sequestrato dalla Guardia di
Finanza nell’estate scorsa, nell’ambito dell’operazione “Tie’s friends”, mirata a sgominare un gruppo
criminale dedito all’usura. Andato all’asta, nel dicembre scorso era finito nelle mani di Andrea Verde, vincitore del bando di gara, un imprenditore milanese, da anni residente a Parigi, ed ex candidato
per il Pdl nelle liste degli italiani all'estero. Ebbene,
l’altro ieri il pm Luca Bertuzzi ha indagato proprio
Verde per il reato di turbata libertà degli incanti.
L’amministratore giudiziario del Pepenero, Giancarlo Ferruccini, si era accorto che la fidejussione
bancaria da 80mila euro presentata dal “francese”
era falsa e quindi aveva avvertito il magistrato.
Un’indagine rapida della Guardia di Finanza aveva
fatto poi il resto. Ieri Verde, assistito dal suo legale,
l’avvocato Cristian Brighi, si è presentato dal pm
Bertuzzi per difendere il suo operato. In sostanza
l’imprenditore sarebbe stato truffato dal broker che
aveva incaricato di trovargli la garanzia bancaria da
presentare a Ferruccini per poter acquisire ufficialmente il Pepenero (questo per velocizzare l’intera
operazione). E non solo, di aver anche perso 15mila
euro: la cifra pagata (con tato di fattura) al broker
per la prestazione professionale. L’avvocato Brighi,
che dalle sue indagini ha anche scoperto una firma e
un timbro falso di un notaio genovese che sarebbero
serviti al broker da corredo alla fidejussione, oggi
presentetà una memoria difensiva al pm Bertuzzi.
RIMINI - Mercoledì notte, agenti della
Alcune peperine in posa fuori dal night
MULTIMEDIA EDITORIALE SRL
Direttore responsabile
CLAUDIO CASALI
Direzione e redazione: Rimini, viale Laurana 1/a (cap 47921)
Tel. 0541444011 - mail redazione: [email protected]
Registrazione tribunale di Rimini n. 5/2011 del 24-2-2011
* Prezzo di copertina solo per le copie distribuite sul canale edicole
Sede legale e operativa: Rimini, viale Laurana 1/a (cap 47921)
Amministrazione: tel 0541444019
[email protected]
CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE: CLAUDIO CASALI (presidente),
SERGIO BERARDI, LUIGI SERGI
Coordinamento aziendale: Luigi Sergi
Polizia di Stato e della Polizia Municipale, hanno effettuato una serie di controlli
nei locali del centro storico, solitamente
luogo ritrovo di giovani dell’intera provincia. Decine sono state le persone sottoposte a controllo e, quindi, sottoposte
a sanzione dalla Polizia di Stato. E’ stata
anche denunciata una persona destinataria del foglio di via obbligatorio e inottemperante allo stesso. Un’operazione
mirata a garantire la sicurezza nei locali
della notte.
PER LA TUA PUBBLICITA’
Multimedia Editoriale Srl - Divisione commerciale
Rimini, viale Laurana 1/a
Tel 0541444011 - [email protected]
Stampa: Rotopress International Srl
Loreto (An), via Brecce (cap 60025) - Tel. 071 7500739
Distribuzione: RG Stampa - Santarcangelo,
via del Grano 39 (cap 47822 www.rgstampa.com)
Responsabile trattamento dati legge 675/96: Claudio Casali
4
l
VENERDÌ 14 MARZO 2014
· Il Nuovo Quotidiano e Il Messaggero insieme a soli 1,00 euro in tutte le edicole della
provincia di Rimini e della Repubblica di San Marino.
· Il tuo giornale locale essenziale, innovativo e indipendente si abbina a un grande ed
autorevole giornale nazionale con i protagonisti della scena politica,
i grandi avvenimenti internazionali, i più importanti appuntamenti sportivi, gli eventi
culturali da non perdere, i dossier e gli speciali.
· Un tandem di qualità, tutto da leggere. Per essere qui e al centro del mondo.
· Dal 1 febbraio in tutte le edicole
+
SOLO A € 1,00
in edicola tutti i giorni escluso la domenica
Cronaca Rimini
L’Ente legato a Comunione e Liberazione accusato di truffa allo Stato per 310mila euro di finanziamenti
Il Meeting alla sbarra
Bilanci falsificati per ottenere contributi pubblici
Ricci, Gambuti e Conti saranno processati a novembre
RIMINI - Il Meeting di Comunione e Li-
berazione finisce alla sbarra. Con la pesante accusa di truffa ai danni dello Stato. Ieri, infatti, sono stati rinviati a giudizio i dirigenti dell’Ente, accusati di aver
percepito finanziamenti in modo irregolare. La Procura della Repubblica di Rimini aveva chiesto il rinvio a giudizio sia
della Fondazione Meeting per l’amicizia
fra i popoli, come ente con capacità giuridica, sia dei vari responsabili.
L'udienza si è tenuta davanti al gup Sonia Pasini che ha fissato la data dell'inizio processo al 18 novembre davanti al
giudice monocratico dove dovranno
comparire la Fondazione, difesa dall’avvocato Sergio Desio, il direttore generale
Sandro Ricci, difeso dall’avvocato Armando Dapote, il responsabile amministrativo Roberto Gambuti difeso dall’avvocato Cesare Brancaleoni e Massimo
Conti, amministratore con delega ai
contratti, difeso dagli avvocati Cesare e
Roberto Brancaleoni.
Secondo le indagini degli investigatori
Furto nel night riccionese
Rubati
cassaforte
e champagne
alla Perla
RICCIONE - Ignoti sono pe-
netrati la scorsa notte all’interno del night La Perla in zona Marano rubando la cassaforte e diverse bottiglie di
champagne. I carabinieri
stanno indagando per cercare
di risalire ai responsabili del
colpo. I ladri dopo aver forzato il portone d’ingresso sono
entrati nel locale portando
via tutto ciò che hanno trovato compreso, appunto, la cassaforte che però era vuota. Il
night La Perla, sequestrato la
scorsa estate nel corso dell’operazione anti-usura denominata Tie’s Friends e condotta dalla Guardia di Finanza, è stato aggiudicato, nel
corso dell’asta pubblica, alla
Catbu Srl di Rimini che ha
offerto una somma pari a
105mila euro (la base d’asta
era di 100mila).
del Nucleo di polizia tributaria della
guardia di finanza, i tre dirigenti avrebbero fatto figurare nei bilanci perdite fittizie, spalmando quote dei ricavi su società collegate, per richiedere e ottenere
contributi pubblici a cui altrimenti non
avrebbe avuto diritto. In totale 310mila
euro di fondi pubblici (relativi alle edizioni 2009 e 2010 del Meeting annuale di
Cl) ottenuti, grazie ai rendiconti ritoccati, da Regione Emilia-Romagna, Agenzia
di marketing della Provincia di Rimini,
Camera di Commercio e ministero dei
Beni culturali.
Non ci saranno nel processo parti civili
perché nel frattempo la Fondazione
Meeting, si è impegnata a restituire i
contributi ottenuti illecitamente dagli
enti pubblici. La giunta provinciale ha
già accolto la proposta degli avvocati del
Meeting di riversare all’Agenzia di marketing turistico ‘Riviera di Rimini’ (da
cui provenivano i contributi della Provincia) le somme ricevute per gli anni
Il Meeting di Cl finisce a processo
2010 e 2011.
L’uomo al rifiuto dell’anziana le ha puntato un coltello alla gola minacciandola: arrestato
Tenta di violentare la suocera
Un napoletano di 44 anni cerca di abusare della 70enne davanti alla figlia
RIMINI - In manette
per violenza sessuale nei confronti della suocera settantenne. Un napoletano di 44 anni
(M.S. le sue iniziali)
è stato arrestato
dalla polizia della
questura di Rimini
per aver minacciato
e palpeggiato prima
i seni e poi le gambe
col tentativo di arrivare alle parti intime la madre della
fidanzata, un’anziana pensionata nativa di Pola, ma residente a Rimini. E' successo mercoledì pomeriggio in un’abitazione di San Giuliano (i tre vivono insieme) da dove la pensionata, dopo essersi chiusa in bagno
per evitare le “avances” del fi-
danzato della figlia, una 44enne
riminese, ha chiamato la polizia.
Nella denuncia la donna ha spiegato che mercoledì mattina l'uomo si era presentato ubriaco ed
aveva iniziato ad insultarla ur-
landole "sbucciami
l'aglio, voglio fare
l'amore con te, tu
mi piaci". Dopodichè durante il pranzo sarebbe passato
alle vie di fatto, iniziando a toccarle il
seno e le parti intime, davanti alla fidanzata e figlia della signora. Al rifiuto della signora,
che avrebbe anche
cercato di rifugiarsi
in bagno, l’uomo,
una volta raggiuntala, le avrebbe
puntato un coltello
alla gola minacciandola. Il napoletano, già noto alle forze del’ordine, è stato rintracciato nell'appartamento che divide con la fidanzata e la “suocera” e arrestato.
VENERDÌ 14 MARZO 2014
l
5
In breve
Tribunale
Per un ricatto a luci rosse
in 3 patteggiano 1 anno e 8 mesi
Avevano avuto un rapporto a tre: due donne, una riminese di 31 anni, una russa di 28
e un brasiliano di 36. Le due giovani aveva
filmato tutto e poi, aiutate da fidanzato della
straniera, un 35enne, avevano iniziato a ricattare l’uomo, commesso in un negozio a
San Marino e fidanzato con la proprietaria. Il
brasiliano per due volte tirò fuori i soldi 100
euro e 70 euro consegnadoli alle due aguzzine. Poi, però, si rivolse ai carabinieri. Immediata scattò la trappola. Alla richiesta di
600 euro il focoso commesso si presentò all’appuntamento, insieme ai militari, consegnò i quattrini e per le due scattò l’arresto
con l’accusa di estorsione. Manette che
vennero successivamemte messe anche ai
polsi del fidanzato complice. Ieri, i tre difesi
rispettivamente dagli avvocati Massimiliano
Orrù, Gianluca Brugioni e Alessandro Totti,
hanno patteggiato davanti al gup Sonia Pasini 1 anno e 8 mesi.
Polizia
Tenta di rubare una bici
Arrestato in viale Tiberio
Durante un’operazione di controllo gli agenti
delle Volanti della Questura di Rimini hanno
colto in flagranza un uomo mentre tranciava
una catena che assicurava a uno stallo una
bicicletta. L’episodio si è verificato nella prima mattinata di ieri nei pressi del parcheggio tra viale Tiberio e parco XV aprile. L’uomo brandiva una troncatrice e stava tentando di rompere il dispositivo antifurto applicato dal proprietario. Il ladro è stato denunciato e dovrà ora rispondere di furto aggravato.La bicicletta, invece, marca “Vicini”, modello “Manhattan” con cestino di colore nero
agganciato al manubrio, è stata posta sotto
sequestro, in attesa di riconsegnarla al proprietario al momento ancora sconosciuto.
Carabinieri
Si schianta con l’auto
completamente ubriaco
Ieri mattina, alle 5, i carabinieri sono intervenuti sulla via Emilia per un sinistro stradale.
Il conducente di una Volkwagen Polo, uscito
fuori strada era rimasto incastrato tra le lamiere dell’auto. Con non poche difficoltà i
militari sono riusciti ad estrarre l’uomo, un
napoletano di 46 anni che, per fortuna, non
riportava lesioni. L’automobilista è stato sottoposto al test alcolimetrico al quale risultava positivo con un tasso molto alto di 2,27
grammi/litro. Al termine degli accertamenti
sui documenti di circolazione i militari verificavano inoltre che l’assicurazione auto era
falsa . Per il campano scattava così la denuncia per guida in stato di ebrezza e utilizzo di documenti assicurativi falsi.
Da domenica le modifiche alle linee dei bus in vista della chiusura del ponte di via Coletti
Via al collaudo per il ponte ciclopedonale
RIMINI - Oggi giornata di collaudo per il nuo-
Il ponte ciclopedonale (FOTO PETRANGELI)
vo ponte ciclopedonale sul deviatore del fiume Marecchia che dovrà garantire il collegamento tra San Giuliano e Rivabella dopo che
verrà chiuso il ponte di via Coletti. Se tutto andrà per il meglio l ’attraversamento verrà
aperto tra domani e domenica mentre da lunedì sarà chiuso definitivamente il ponte di
via Coletti che quindi sarà demolito. Nel frattempo Start Romagna ha definito le modifiche al trasporto pubblico locale legate alla
chiusura del ponte e che saranno in vigore da
domenica. Le modifiche interesseranno le linee 2 – 4 – 8 – 9/91 – 10. La linea 2, nel tratto
compreso tra p.le Cesare Battisti (Stazione) e
via Coletti, effettuerà un nuovo percorso ad
anello che interesserà le vie Ravegnani –Savonarola – Coletti – Monferrato – Carlo Zavagli
– Ortigara – Lucio Lando – Coletti. Eseguirà
le fermate sul lato mare della via Coletti (fer-
mate dalla n.6 alla n.8). Saranno temporaneamente sospese le fermate in via Madonna della Scala. Potranno essere utilizzate in alternativa le fermate della linea 4/8/9 poste su via
Matteotti o le fermate della linea 2 in via Zavagli (a mare di via Monferrato). Nuovo percorso per la linea 4 che in direzione Rimini – San
Mauro percorrerà il seguente tracciato alternativo: P.le Cesare Battisti (Stazione) – Corso
Giovanni XXIII° - via dei Mille – viale Matteotti –via XXIII Settembre –via Sacramora –
via XXV Marzo, poi rientro sull’abituale percorso. In direzione San Mauro – Rimini percorrerà via XXV Marzo – via Sacramora – via
XXIII Settembre – viale Matteotti – via Savonarola – via Ravegnani – Stazione FS Rimini.
Saranno temporaneamente sospese le fermate della linea 4 comprese tra la 6 e la 13. Per i
residenti lato centro città si suggerisce l’utilizzo delle fermate della linea 2 di via Coletti (la-
to mare) per raggiungere la Stazione FS. Per i
residenti lato Rivabella la fermata attiva più
vicina della linea 4 sarà quella ubicata su via
XXV Marzo. la frequenza della linea 4 resta
invariata, ma saranno apportate modifiche
agli orari per compensare la maggiore percorrenza. Le corse con prolungamento all’Ospedale di Rimini – Tribunale (4H) saranno assicurate nelle ore di punta dei giorni feriali; le
corse non prolungate si attesteranno a Stazione/piazzale Gramsci. La linea 4 assicurerà il
collegamento con la Scuola Media n. 2 in orario di entrata e uscita da scuola. Per le linee 8,
9 e 91 sono stati programmati tempi di percorrenza più lunghi in previsione di una possibile congestione dell’asse stradale Matteotti
– XXIII Settembre. Nuovo percorso per la linea 10 Miramare – Fiera (attiva in occasione
di alcuni eventi fieristici) . Per tutti i dettagli
consultare il sito di Start Romagna.
6
l
VENERDÌ 14 MARZO 2014
Cronaca Rimini
VENERDÌ 14 MARZO 2014
l
7
Partita la campagna di promozione dell’evento che si terrà il 4 luglio. Per Rimini la prima tappa è Cortina
Notte Rosa e tenere carezze
Italian Passion sarà il tema di quest’anno, Paolo e Francesca da Rimini i “testimonials”
Nel manifesto firmato Morosini i due amanti in versione 2.0: jeans, tatuaggio e cuffie per Mp3
RIMINI - Il bacio più celebre
al mondo, la coppia di innamorati forse più “gettonata”
dopo quella di Romeo e Giulietta. E un “balcone”, quello
della Riviera romagnola, da
cui spargere sogni romantici
per catturare l’interesse dei
turisti. Strizzando l’occhio,
in particolare, alle nuove generazioni.
Pronto il battaglione del
marketing della Notte Rosa
edizione 2014. Titolo: Italian
Passion, e nel pronunciare la
doppia “s” ogni romagnolo
che si rispetti sarà messo a
dura prova.
La passione dunque il filo
conduttore, dopo l’anima
declinata fellinianamente lo
scorso anno. E chi se non la
celebre coppia immortalata
da Dante nel V canto dell’Inferno, e dall’ottocento eletta
a mito dell’amore romantico,
poteva meglio dare corpo e
sostanza all’idea? Paolo e
Francesca dunque. Paolo
Malatesta e Francesca da Rimini (ma ravennate, nata da
Polenta). Una coppia antica,
ispiratrice e moltiplicatrice
Il sindaco Gnassi, l’assessore Brasini e i rappresentanti dello Sci Club Rimini
con il manifesto della Notte Rosa 2014 firmato da Marco Morosini
“d’i dolci sospiri”, a cui hanno attinto poeti, pittori, filosofi, letterati, artisti, registi…
Ma che rivive, per l’occasione, in veste moderna (ipermoderna, post moderna?). E
ci voleva dunque un creativo
come Marco Morosini (designer, ideatore del marchio
Brandina) per concepire i
“nostri” in una versione contemporanea, che ammicca
alla platea delle giovani generazioni. Il manifesto, firmato
appunto da Morosini, è rivelatore. Lei: donzella in abiti
rinascimentali, ma sulle
orecchie ha candide cuffie da
lettore mp3. Lui: riccioluto
un po’ “alla Mika” di qualche
anno fa, petto nudo e jeans.
Sul braccio adolescenziale un
tatuaggio: cuore con la scritta
“Francesca” e l’incipit della
più celebre delle terzine:
“Amor, ch'a nullo amato
amar perdona”. Due citazio-
Et voilà: su il sipario sul
manifesto con cui iniziare la
campagna di promozione.
Prima tappa: le Dolomiti.
Meglio ancora: la perla delle
Dolomiti, Cortina. Sì perché
per il secondo anno consecutivo Rimini propone “La
Notte Rosa va in montagna”,
grazie allo Sci Club Rimini (
in collaborazione con gli Sci
Club di Coriano, Cesena,
Forlì e con la Federazione
Nazionale Sci della Repubblica di San Marino, con il
Patrocinio del Comune di
Rimini, della Provincia di Rimini e la partecipazione dell’Unione di Prodotto Costa
Emilia Romagna). Dal 21 al
23 marzo la manifestazione
coinvolgerà tutta Cortina, i
turisti presenti e i cittadini
cortinesi con eventi sportivi,
gastronomici e di promozione turistica. Da Rimini e dalla Romagna partiranno circa
in 700, un migliaio le persone
coinvolte sul posto tra turisti,
valligiani, autorità, ospiti.
Per dirla sempre con il sindaco: “Con due scarponi da sci
e quattro sardoncini, andiamo a pubblicizzare un grande evento”.
24 ore al giorno,
365 giorni all’anno,
sempre puntuali
funeral
service
il servizio pubblico della tua città
800 990099
400880
Chiamata Gratuita
24 ore su 24
MA DI G
STE
ES
SI
AS 18001
S
H
E
ON
TI
DIS
PONI
BILI
ni “colte” fanno da sfondo: il
ritratto dei due innamorati
di William Dyce e il Bacco di
Caravaggio. Appuntamento
al 4 luglio.
“La Romagna, da sempre,
è la terra della passione per
antonomasia” spiega la nota
con cui l’Apt dell’Emilia-Romagna ha annunciato ieri tema e manifesto dell’evento
che interesserà anche ques’tanno i 110 chilometri della
Riviera Romagnola, dai Lidi
di Comacchio a Cattolica.
A Rimini è naturalmente il
sindaco Andrea Gnassi ad alzare il velo sulle prime anticipazioni che riguardano il Capodanno dell’estate. Un po’
“renzianamente” cita una
classifica: “Siamo al quindicesimo posto del Country
Brand Index, ma i primi come aspettativa”. Tradotto: in
tutto il mondo ci sono potenziali turisti interessati alle
bellezze (Gnassi sta sul pezzo
citando La grande bellezza)
del nostro paese, “quest’anno
abbiamo ragionato sul tema
della passione e su un’immagine che avesse la capacità di
rappresentare un pezzo della
nostra grande bellezza”.
C
RTIFI AZION
E
CE
O 9001 O
S
I
di ANNAMARIA GRADARA
8
l
VENERDÌ 14 MARZO 2014
Cronaca Rimini
VENERDÌ 14 MARZO 2014
l
9
Dopo la seduta saltata, ancora tensione tra maggioranza, Brunori e opposizione
Turismo in consiglio
Continuano i dispetti
RIMINI - (F.R.)Dopo la seduta saltata la scor-
sa settimana per l'assenza polemica della
maggioranza, ieri alle 18 è tornato a riunirsi
il Consiglio Comunale. All'ordine del giorno la variante per lo sfondamento di via Tonale e poi la discussione tematica sul turismo, già in programma sette giorni fa. Ancora una volta una valanga gli ordini del
giorno presentati dalla minoranza e i misura
ancor maggiore dal consigliere dell'Idv Stefano Brunori, per il disappunto della maggioranza che proprio una settimana fa aveva
deciso di far saltare l'assemblea criticando
“questo uso strumentale dei consigli tematici, riempiti di un numero spropositati di odg
dal contenuto per di più risibile”. A fare la
parte del leone – si diceva - con la bellezza di
10 odg, in alcuni casi co-firmati con altri colleghi dell'opposizione, è l'esponente, almeno ancora formalmente, della maggioranza,
Brunori. Filo conduttore delle proposte la
creazione di eventi per favorire la destagio-
nalizzare del turismo. Proposte in alcuni casi indubbiamente singolari, come l'Adunata
degli Alpini, l'organizzazione dell'esame
scritto per avvocati il prossimo anno o altre
dal contento più nebuloso come “Ti ho detto
“sì” sulla spiaggia” e “Mamma facile”. Quanto ai due ordini del giorno presentati dal
Movimento 5 Stelle il leit motiv è invece il
mare. La proposta in questo caso più curiosa
è quella che prevede la “creazione di una riserva marina o reef artificiale”. L'idea è quella di incentivare in questo modo il turismo
subacqueo “che tanti seguaci ha nel mondo”. I grillini propongono quindi la costituzione di “una grande area da realizzarsi con
la tecnica del reef artificiale – sarebbe delimitata da strutture artificiali quali navi adeguatamente bonificate o parti di piattaforme
metanifere dismesse o altre strutturedavanti
alla città - Pratica ormai consolidata in quasi
tutti i paesi del mondo ove si pratichi attività
subacquea, che ha già prodotto linee guida
per una perfetta realizzazione, report di gradimento e introiti impensabili”. L'altro odg
verte invece sulla valorizzazione del patrimonio naturale e marinaro della città.
Obiettivo da raggiungere prevedendo percorsi, pannelli informativi e altri materiali
“che raccontino i luoghi storici della marineria a Rimini ma anche le particolarità biologiche e naturali del nostro mare”.
Insomma un menù davvero variegato mal
digerito dalla maggioranza che ieri meditava per la seconda volta di far mancare il numero legale, ma non tutti i consiglieri erano
d’accordo. L'intenzione poi maturata nel
pomeriggio è stata quella di rimanere in aula
al momento della discussione tematica sul
turismo con soli tre consiglieri. Obiettivo
mettere in difficoltà la minoranza approfittando di eventuali assenze tra le sue fila per
fare saltare il numero legale e quindi il Consiglio. Una strategia quindi non troppo dissimile da quella adottata sette giorni fa.
Tra gli obiettivi anche il sostegno alle famiglie per progetti di auto costruzione o ristrutturazione di abitazioni. Oggi alle 18 in programma l’assemblea dei soci
I primi 15 anni di Banca Etica
L’istituto di credito, che nel nostro territorio conta su 380 soci, finanzia attività no profit e aziende in difficoltà
RIMINI - (F.R.)Festeggia quin-
dici anni di vita Banca Etica, il
primo istituto di credito in
Italia interamente dedito alla
finanza etica. Una realtà che
ha solide radici anche in provincia e nella vicina San Marino che peraltro sono stati tra i
primi territori ad aderire a
questo progetto nel 1999. Oggi su 37mila soci totali – la forma giuridica è infatti quella di
una cooperativa - 380 sono distribuiti proprio tra la riviera e
il Titano Circa 200 sono i correntisti, una parte dei quali
sono anche soci della Banca.
In tutta la penisola le filiali sono 17 con 750 dipendenti.
Nessuna filiale è presente nel
riminese e in Repubblica, dove è invece attiva la figura del
cosiddetto banchiere ambulante, ovvero colui che si occupa di promozione finanziaria (a livello nazionale sono in
tutto 25). In Romagna e nei
territori limitrofi opera Gigliola Ricci, che chiarisce quali sono gli ambiti di intervento
dell'istituto: “Noi ci rivolgiamo sia a persone fisiche che a
persone giuridiche – spiega –
Nel primo caso finanziamo ad
Duecento
correntisti
per una
raccolta
di
risparmio
di 4,47
milioni
I responsabili di Banca
Etica hanno presentato il
bilancio di 15 anni
di attività sul territorio
esempio, con tassi di interesse
evidentemente più bassi rispetto a quelli delle banche
tradizionali, progetti come
l'auto costruzione o la ristrut-
turazione di case (uno degli
ultimi ha riguardato 18 famiglie di San Giovanni in Marignano che hanno potuto appunto auto-costruirsi la pro-
pria abitazione grazie al prestito concesso dalla Banca,
ndr). Nel secondo caso sosteniamo invece principalmente
attività no profit e imprese at-
tive nel campo delle energie
rinnovabili”. Un settore interessante, visto anche l'attuale
contesto economico entro il
quale si muove la Banca Etica,
è poi quello delle imprese in
crisi a rischio quindi chiusura.
“Come interveniamo in questi casi? Sostenendo con liquidità fresca – sottolinea Nazareno Gabrielli, responsabile
commerciale di Banca Etica la nuova realtà che si costituisce al posto del soggetto preesistente per assicurare appunto la continuità dell'attività.
Realtà formata dai dipendenti
della stessa azienda, che decidono appunto di associarsi
mettendo a disposizione, come base economica del nuovo
soggetto, il loro tfr”. Oggi alle
18 è in programma l'assemblea dei soci di Banca Etica.
Sarà l'occasione per fare il
punto sui numeri dell'attività
svolta dall'istituto sul territorio: 83 finanziamenti per 16,7
milioni di euro. 360 mila euro
di capitale sociale. Una raccolta di risparmio a gennaio
pari a 4,47 milioni di euro e
impieghi a persone fisiche e
giuridiche per 6,58 milioni.
Pazzaglia (Sel-Fc) sull’assoggettamento all’Erp di 13 alloggi
RIMINI - “Pur condividendo
lo scopo, e cioè favorire l'ingresso di persone disabili in
alloggi senza barriere, siamo costretti ad evidenziare
alcuni problemi di non facile soluzione che sono insiti nella delibera di giunta”. Così il capogruppo di
Sel-Fare Comune Fabio
Pazzaglia in riferimento alla delibera dello scorso 18
febbraio che ha per oggetto
il temporaneo assoggettamento alla disciplina dell'Edilizia residenziale pubblica
“Rischio danno erariale
per la delibera sui disabili”
(Erp) di 13 alloggi a canone
calmierato, la maggior parte di questi sono nel nuovo
complesso di Viserbella.
“In sostanza - afferma Pazzaglia - l'Amministrazione
predispone il passaggio
d'ufficio di 13 alloggi dalla
graduatoria dei canoni cal-
mierati alla graduatoria
Erp. Ricordiamo che icanoni calmierati sono quelli intorno ai 300 euro”. Secondo
il consigliere potrebbero
sorgere problemi di “eventuale danno erariale” ma
anche “possibili ricorsi delle famiglie presenti nella le-
gittima graduatoria”.
“Il pagamento per la realizzazione degli alloggi a canone calmierato - spiega
Pazzaglia - compresi questi
13, si regge su un piano finanziario che ammonta a
più di 20 milioni di euro. La
quota per il pagamento de-
gli interessi viene trasferita
al Comune tramite il monte
canoni incassato da Acer.
Ma nella delibera si ammette che, col passaggio dei 13
alloggi dal canone calmierato all'Erp, vengono sottratti al piano finanziario
più di di 27mila euro, che
moltiplicati per i 30 anni
previsti dal piano equivalgono a 816mila euro. Così
facendo il rischio di provocare un danno erariale
alle casse comunali è reale”.
Accordo con la Provincia
Lavoratori
in mobilità
per il tribunale
RIMINI - La Giunta pro-
vinciale ha approvato il
rinnovo della convenzione con il Tribunale di Rimini e la Procura della
Repubblica di Rimini per
destinare lavoratori in
mobilità a sostegno dell'attività della cancelleria
penale del Tribunale di
Rimini. Con il rinnovo
fino al 31 dicembre di
quest’anno prosegue così
il “Progetto di implementazione dell’attività
della cancelleria penale
del tribunale i Rimini anche attraverso l’attivazione di un progetto sperimentale per l’impiego di
lavoratori in mobilità a
fini di pubblica utilità”,
che ha nella Provincia
l’Ente promotore e finanziatore, e prevede l’impiego di due lavoratori e
precisamente uno al Tribunale di Rimini e uno
alla Procura della Repubblica.
L’individuazione dei
lavoratori avviene attraverso procedura di assegnazione tramite il sistema della “chiamata sui
presenti”, sulla base della
volontarietà manifestata
dalle persone interessate,
realizzata dal Servizio
“Sistema Educativo, Formativo e Politiche del Lavoro” tramite i propri
Centri per l’Impiego di
Rimini e con successiva
selezione svolta ad insindacabile giudizio da parte
degli uffici giudiziari, con
modalità definite da tali
Uffici, anche in seguito
ad espletamento di prova
di idoneità.
10
l
VENERDÌ 14 MARZO 2014
Riccione - Cattolica
& Valconca
VENERDÌ
14 MARZO 2014
l
11
RICCIONE - “Tra le priorità il ‘no’ al Trc e l’attenzione sulle cose semplici, quelle che interessano maggiormente i cittadini”
Vincenzo Cicchetti è il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle
RICCIONE - Vincenzo Cicchetti è il candidato sindaco del Mo-
vimento 5 Stelle. Anni 58, imprenditore dedito all’informatica,
è stato scelto mercoledì sera dall’assemblea dei 34 attivisti riccionesi certificati dallo staff di Grillo. “Il Movimento ha dato
grande prova di maturità” parole molto semplici che non nascondono però l’ansia dei giorni precedenti alla votazione. Vania Arcangeli ha ritirato la sua candidatura, pur mantenendo il
posto in lista, e fino all’ultimo Laura Bellio sembrava l’unica
concorrente, sebbene non sia residente a Riccione.
Forse la scelta non è stata del tutto inaspettata, giusto Cicchetti? Non si è forse corso il rischio di una spaccatura?
“L’assemblea mi ha votato senza che io mi candidassi ed ho
ottenuto 13 preferenze. Laura invece si è fermata a 9 voti. Mi
rendo conto di avere addosso una responsabilità enorme anche
perché io fino all’ultimo volevo che una donna fosse il nostro
candidato sindaco. Diciamo che mi ci son trovato ed ho accettato con entusiasmo, anche perché l’applauso finale del gruppo è
stato veramente un atto liberatorio per tutti. Applauso che si è
replicato poi al Birrodromo, con una lunga tavolata, il locale del
nostro avversario”.
Possiamo dire che sia stata premiata la ‘militanza’di lungo
corso, frequentando le assemblee riminesi dal 2011?
“Non parlerei di militanza, ma di passione nell’essere cittadini consapevoli ed informati. Tutto è iniziato con il meetup dei
Grilli Pensanti a Rimini è vero partecipando anche alle ultime
parlamentarie. Ma appena ci siamo fatti grandi siamo sbarcati
anche nella Perla Verde. E’ proprio questo quello che vogliamo,
cittadini che sappiano cosa succede dentro le porte del palazzo
del potere”.
Alle ultime elezioni nazionali a Riccione il Movimento ha
ottenuto un risultato importante. Ma cosa temete dei vostri
concorrenti? Ubaldi è giovane e vi darà filo da torcere proprio sul target ‘giovani’.
“Forse le slide. A parte gli scherzi onestamente nulla anche
perché si vocifera che l’intenzione è vedere un Ncd vicino al Pd
di Ubadi, quasi si volesse replicare un governo Renzi anche qui
a Riccione. Non so quanto i riccionesi possano essere contenti
di un’idea del genere. Destra e sinistra a braccetto. Come fai a
temere un Pd che ha aumentato l’Iva o ha permesso che il nostro ‘inceneritore’ bruci anche rifiuti fuori regione? L’unica co-
sa che temiamo è l’età media riccionese. A causa della crisi i
giovani han preso casa fuori comune dove i costi degli immobili son più bassi. Forse rischiamo proprio di mancare questa percentuale di giovani su cui abbiamo forte presa. Non solo, quello
che temo di più è il disinnamoramento dei cittadini alla politica”.
Quante sono le donne presenti in lista, quali le priorità nel
caso in cui vinceste senza andare al ballottaggio?
“Ventiquattro persone in lista, un terzo donne, età media 40
anni, ma non mancano i giovanissimi in lista. Avremmo voluto
ancora più donne ma non è facile in una piazza come Riccione
trovare persone che possano mettersi in gioco al 100%. Tuttavia abbiamo una base di simpatizzanti molto attiva e la prima
questione che affronteremo è bloccare il Trc. Una volta che saranno chiari le penali da versare promuoveremo un referendum dove chiederemo ai riccionesi se vogliano accollarsi le penali del Trc. Non solo grandi opere, inizieremo dalle cose di
tutti i giorni come la risistemazione della pavimentazione stradale, un vero problema che tutti conoscono benissimo”.
Marco Torri
RICCIONE - Circa 300 ragazzi hanno pacificamente manifestato il proprio disagio per le carenze strutturali dell’Istituto
Savioli, gli studenti “invadono”il Municipio
Il sindaco Pironi: “Siamo con voi, arrogante la risposta della Provincia”
Al termine dell’incontro stop all’autogestione, da domani si torna sui banchi
RICCIONE - Circa 300 studenti
del Savioli ieri mattina hanno pacificamente “invaso” il Municpio
per protestare contro l’inadeguatezza strutturale dell’Istituto Alberghiero. Una delegazione dei
ragazzi è poi stata ricevuta dal sindaco Massimo Pironi e dagli assessori presenti in Comune (il vice
sindaco Francolini, l’assessore alla Pubblica Istruzione Torcolacci,
all’Ambiente Ghini e al Turismo
Gobbi). I portavoce degli studenti
hanno rappresentato il malessere
della loro situazione didattica, di
un Istituto Alberghiero che nel giro di pochi anni, a partire dal
2006, ha praticamente raddoppiato il numero degli iscritti. “Siamo
venuti in Municipio perchè in
questi anni la situazione non è migliorata, anzi – hanno spiegato i
ragazzi - e l’anno prossimo ci sarà
un aumento esponenziale delle
prime classi. La nostra scuola è divisa in quattro sedi diverse. Ci sono difficoltà per arrivarci, tra
coincidenze dei mezzi pubblici e
ritardi nell’inizio delle lezioni. La
nostra è una scuola d’eccellenza,
in quattro mesi ci siamo piazzati ai
primi posti nei concorsi nazionali.
Com’è possibile che la scuola si
I ragazzi prima di essere ricevuti dal sindaco
trovi in queste condizioni?”. La
parola è poi passata al primo cittadino. “L’Amministrazione comunale è con voi, è al vostro fianco,
come lo è sempre stata in questi
anni - ha sottolineato il sindaco
Pironi -. Benché non sia una nostra competenza, non abbiamo lesinato gli sforzi e alla fine dell’anno scolastico la nuova scuola media all’ex-Fornace sarà ultimata.
E’ stata costruita con le nostre risorse, rinunciando ad altri interventi in città, anticipando denari
che la Provincia dovrà reintegrare. Questo perché la scuola e il di-
ritto allo studio per noi sono sempre stati la priorità assoluta. Alla
fine di questo anno scolastico la
scuola Pascoli sarà libera e verrà
trasferita alla Provincia, con le sue
28 aule. A quel punto tutte le aule
saranno a disposizione della Provincia, che si assumerà le sue responsabilità per la loro ripartizione all’interno del polo scolastico”.
Al proposito, non è mancata una
stoccata all’Ente di corso d’Augusto. “La risposta che la Provincia
ha dato nei giorni scorsi alla protesta degli studenti è inadeguata e
arrogante. Non è la risposta che si
MORCIANO - Successo per l’iniziativa promossa dall’Isiss
Piccoli alunni a scuola di agraria
MORCIANO - Grande successo per l’ini-
ziativa “Oggi gli studenti dell’Isiss mi insegnano una magia verde”, organizzata
dai ragazzi dell’indirizzo professionale di
agraria e dedicata ai bambini delle classi
seconde della scuola elementare Lunedei.
Guidati dai ragazzi dell’Isiss, i piccoli
alunni hanno piantato semi di grano e basilico, ciascuno in un proprio vasetto che
hanno portato a casa a termine dell’attività a ricordo della bella mattinata
trascorsa. Quella di ieri è stata la prima
collaborazione con la scuola elementare all’insegna delle buone pratiche circa la salvaguardia dell’ambiente, il valore dell’agricoltura e l’incontro dei ragazzi adolescenti con i bambini acco munati dallo stesso amore per la terra.
deve dare alle esigenze rappresentate dagli studenti, dagli insegnanti e dai genitori. Saremo con
voi negli incontri che chiederete, o
che chiederemo assieme, alla Provincia”. Proseguendo il suo intervento, il sindaco Pironi ha ripercorso la nascita del polo scolastico
di Riccione. “Fu il sottoscritto, nel
2004, da assessore provinciale ad
avviare il polo scolastico riccionese. Ce lo indicavano chiaramente
le dinamiche anagrafiche. Ed era
l’idea giusta. I poli scolastici devono funzionare come vasi comunicanti, per poter dare la risposta
più elastica e veloce alle necessità
di crescita in una scuola e alla diminuzione in un’altra, ottimizzando anche ll’uso dei laboratori e
degli spazi didattici. Oggi la qualità dell’offerta didattica riccionese
ci viene riconosciuta anche dagli
studenti di fuori città, ed è anche
questo che fa crescere il numero
delle iscrizioni”. Al termine dell’incontro gli studenti hanno annunciato la fine dell’autogestione
delle lezioni e, da domani, il regolare svolgimento delle attività didattiche, pur mantenendo alto il
livello di attenzione sui prossimi
incontri con la Provincia.
RICCIONE - La replica dell’assessore alla Scuola
Meris Soldati:
“Polemiche preventive,
rispondiamo con i fatti”
RICCIONE - Prosegue il
botta e risposta “istituzionale” sulla vicenda Savioli.
Dopo che mercoledì tutti i
consiglieri provinciali di
opposizione avevano criticato l’atteggiamento dell’Ente parlando di “minacce inaccettabili” e l’esponente del Nuovo Centrodestra Franca Mulazzani,
in una lettera indirizzata al
presidente Stefano Vitali,
aveva chiesto le dimissioni
dell’assessore Meris Soldati, proprio ieri la diretta interessata ha fatto sentire la
propria voce. “Che le polemiche relative alla futura
collocazione delle aule dell’Istituto alberghiero Savioli di Riccione siano
quantomeno fuori luogo è
dimostrato da un semplice
fatto: in considerazione al
numero delle iscrizioni per
il prossimo anno scolastico
2014/2015 (i cui termini
sono scaduti a fine febbraio), sussistono tutte le
condizioni affinchè, già da
settembre 2014, si dia esaustiva risposta logistica al
Savioli e al Liceo Volta-Fellini, utilizzando gli spazi
dell’ex scuola media Pasco-
li, acquistata dalla Provincia per una cifra superiore a
3,5 milioni di euro - ha dichiarato l’assessore Soldati
-. La cosa che più stupisce è
che già al termine delle
iscrizioni per il nuovo anno
scolastico 2014-2015 avevo
evidenziato con i dirigenti
scolastici interessati non
solo la disponibilità, ma l’esigenza, di sederci insieme
ad un tavolo, Provincia di
Rimini e rappresentanti
del Savioli e del Volta-Fellini, per decidere in maniera
condivisa tempistiche e
dettagli per l’utilizzo ottimale degli spazi in relazione alle esigenze di tutti gli
istituti del Polo scolastico.
Situazione tanto più assurda se si valuta che, entrando nel merito della questione, ci sono davvero tutte le
condizioni e i numeri per
un esito positivo della vicenda per tutte le scuole interessate. Al di là di questo,
lascia comunque perplessi
il metodo e il tono utilizzato per portare avanti le proprie ragioni. Ribadisco che
le scuole sono tutte uguali,
a nessuno vengono riservati trattamenti speciali”.
12
l
VENERDÌ 14 MARZO 2014
VENERDÌ 14 MARZO 2014
l
13
14
l
VENERDÌ 14 MARZO 2014
©
Litoincisa 87 sas
Via Emilia, 84 - Rimini
Tel. 0541 742346
SERVIZI TURISTICI
La Litoincisa87 sta diventando un punto di riferimento a
livello nazionale nel campo delle edizioni per il turismo,
per la sua competenza nel settore per la sua versatilità
e produzioni mirate alle esigenze delle specifiche località e per l’originalità e l’esclusiva dei prodotti trattati e
spesso creati in simbiosi col cliente stesso.
e
elli
ich
r
t
e
e
u
n
ag
Acq sivi
m
e
e
Ad ndin
e
i
Ag umin
Alb amite i
li
l
r
Ca enda trada
l
Ca tine S
r
Ca toline i
e
r
Ca ositor guid e
o
Esp cart istich
o
r
Fot de tu
i
Gu titoni ica
t
Ma ettis
g
Og helli hieri
Rig tobicc te
t
Sot aglie
Tov
Progettazione, produzione e vendita di materiale
EDITORIALE e SOUVENIR per il settore turistico
con vasto assortimento di:
• Cartoline, di vari formati, brillantinate e fustellate.
• Albumini (svolgibili).
• Guide turistiche, tascabili e di pregio.
• Piantine regionali, zonali e di città.
• Calendari fotografici.
• Tovagliette.
• Adesivi di varie forme.
• Agende magnetiche e non.
• Ceramiche personalizzate.
no
• Calamite normali
e fustellate (animali conchiglie fiori
cuori papiri fantasie, francobolli ovali e stondate).
• Matitoni e matite decorate e illustrate.
• Righelli, segnalibri.
• Spille, portachiavi e oggettistica varia.
• Nonché espositori di vari generi e su commissione.
www.lito87.it
visita il nostro sito per visualizzare i nostri prodotti
Cronaca Provincia
& San Marino
VENERDÌ
14 MARZO 2014
l
15
BELLARIA - Il gruppo consiliare del Partito Democratico chiede all’amministrazione comunale di “proseguire con possibili mediazioni”
“Soluzioni insufficienti per l’allestimento della spiaggia di Igea”
BELLARIA - “Le delibere in discussio-
ne nel prossimo consiglio comunale di
Bellaria Igea Marina ‘partorite’ dalla
giunta Ceccarelli, e riguardanti l’allestimento di una parte della spiaggia di
Igea Marina, rappresentano una soluzione a nostro avviso insufficiente e
non risolutiva nel rispondere concretamente ai bisogni che si sono venuti a
creare a seguito della demolizione delle
vecchie cabine e della chiusura dell’annosa disputa riguardante le aree ex Ceschina”. Così in una nota il gruppo con-
siliare del Pd che ricorda che sulla vicenda “esistono due parti che si affrontano da molto tempo e che ancora oggi
stanno trattando per trovare una soluzione quanto più possibile condivisa”.
Ma a questo punto “i tempi stringono,
anche in considerazione del fatto che il
consiglio comunale fra non molto tempo non potrà più deliberare in vista della scadenza elettorale, ma la soluzione
che viene ora prospettata dalla maggioranza, e votata nel prossimo consiglio
comunale, sembra essere sensibile solo
alle esigenze di una delle due parti,
mentre non considera in alcun modo
l’area compresa fra il lungomare e la zona in concessione demaniale. E’ una soluzione tampone che, purtroppo, mostrerà la sua inadeguatezza già a partire
dalla prossima stagione balneare quando ci sai accorgerà che non sarà più
fruibile una porzione significativa di
arenile, da sempre utilizzato”. Secondo
l’opposizione, “se è vero che le trattative sono ancora in corso è opportuno
proseguire con possibili mediazioni”.
SAN MARINO - Presentato il bilancio dell’attività della Gendarmeria
Furti, frodi, danneggiamenti
e violenza sulle donne
SAN MARINO - San Mari-
no? Una “sorta di paradiso
terrestre”. La definizione è
del capo della Gendarmeria, generale Alessandro
Gentili, che ha presentato
ieri il bilancio dell’attività
del corpo nel corso del
2013.
Un annata senza fatti gravi di sangue: niente omicidi,
né rapimenti, né rapine o
estorsioni. Ma che si presenta negativamente invece
per 43 segnalazioni per violenza sulle donne. Poi vi sono stati 71 furti in abitazioni private e 21 casi di minacce/ingiurie. Quattro soltanto le persone arrestate,
42 le denunce a piede libero.
“Gli episodi di violenza
in ambito familiare e sentimentale sono numerosi - riconosce Gentili - ma a San
Marino c'e' anche una particolare sensibilità al fenomeno, da parte delle donne c'è
coscienza dei propri diritti e
l'attività dell'Authority delle
pari opportunità è intensa”.
Le 43 segnalazioni “non sono comunque un numero
che ci deve allarmare - sottolinea il capo della Gen-
Dalla Gendarmeria il bilancio 2013
darmeria - indica che il problema è sentito e la firma
della Convenzione di Instanbul incrementerà l'impegno delle istituzioni e delle forze dell'ordine verso
questo problema”.
Sul fronte frodi e truffe, i
dati parlano di 26 casi, mentre 13 sono state le denunce
per guida in stato di alterazione psicofisica e 14 quelle
per le sostanze stupefacenti,
due fronti questi ultimi sui
quali “si potrebbe fare molto di più”, ammette Gentili.
Quanto ai furti, Gentili parla di “fenomeno contenuto”. “I furti sono un fatto
ineliminabile- riconosce il
generale - ma che va contrastato e contenuto, adottando dovute contromisure
ogni volta che si alza il termometro”. Dato preoccupante invece quello sui danneggiamenti: in un anno sono stati 223. La spiegazione
del comandante: “Si usa
molto a San Marino, dove ci
si conosce tutti, farsi dei dispetti”.
Quindi ci sono i dati relativi all’attività della polizia
giudiziaria: 1.369 gli atti, oltre 2.500 richieste di informazioni all'Interpol, 6.240
accertamenti, 1.559 notifi-
che. Le chiamate alla centrale operativa da parte dei
cittadini sono state 59.462.
“Ci contattano per qualunque motivo o preoccupazione - spiega Gentili - dal
cane vagante, alla presenza
di venditori ambulanti o
persone sospette”. Le pattuglie in servizio sul territorio
sono state 1.844, 298 le contravvenzioni per violazioni
norme del codice della strada, 25 le patenti ritirate.
Inoltre 22 le “attivazioni,
informative e indagini” per
casi di riciclaggio con i presupposti di reato commesso
dalle organizzazioni criminali. Si tratta di attivita' conseguenti alle segnalazioni
che partono da banche e finanziarie, il cui ruolo resta
essenziale. Le collaborazioni con altri organi di polizia,
anche esteri, sono state
1.162. Alla Gendarmeria fa
capo anche l'ufficio armi:
8.741 le pratiche trattate.
Infine gli accertamenti su
web e social network: sono
stati 1.063, 5 quelle per segnalazioni di offese o diffamazioni on line, e 39 quelle
definite “varie” sempre riferite sempre al web.
SAN MARINO - L’Upr lancia l’allarme e critica il governo anche per il decreto sviluppo
“Spending review iniziata dalla scuola”
SAN MARINO - Dall’Unione per la
Repubblica arrivano critiche al governo per i tagli alla scuola. “La
spending review è cominciata da
scuola e bambini” lamenta il portavoce del movimento, Nicola Selva,
che punta il dito anche contro le
“azioni tese alla privatizzazione di
alcuni servizi”. Ad essere penalizzati
sono stati i centri estivi, per i quali
sono state bloccate le iscrizioni a
causa del mancato accordo con i sin-
dacati sulle assunzioni degli operatori. “Siamo preoccupati - spiega
Selva - il servizio pubblico va difeso.
Non capiamo questo balletto”. E poi
“"manca un'idea condivisa sulla
riorganizzazione del sistema scolastico”, che secondo la legge di bilancio va realizzata entro la fine di marzo.
William Giardi punta il dito contro il decreto sviluppo, decaduto per
lo scadere dei termini per la ratifica
e già riemesso dal governo. “E' deludente - dice - manca la certezza preventiva delle aziende che verranno a
investire in Repubblica”, mantiene
un “potere concessorio di stampo
medievale”, è “debole sull'attrattività” e ha paletti troppo rigidi, dal numero di dipendenti alla fideiussione
da 500 mila euro, fino all'impossibilità di concedere la residenza ai professionisti che “ci preclude una grossa fetta di mercato”.
La spiaggia di Igea Marina
SANTARCANGELO - Sfumano le alleanze
Una Mano: “Siamo
per un rinnovamento
non di facciata”
SANTARCANGELO - Una
Mano per Santarcangelo
chiarisce una volta per
tutte la propria posizione
in merito alle prossime
elezioni amministrative
ed eventuali alleanze.
Quella con il Pd ad esempio, e con le altre forze di
maggioranza. “Al di là
della formale e poco convinta accettazione di qualche parola d’ordine programmatica – scrivono in
una nota - non abbiamo
rilevato nei partiti la reale
volontà di un rinnovamento sostanziale – d’altra parte l’amministrazione Morri insegna che, senza la credibilità delle persone, i programmi elettorali valgono fino a un certo punto, tanto poi, eventualmente, si fa tutt’altro”.
“Noi, questa credibilità,
crediamo di averla dimostrata in quattro anni di
opposizione senza pregiudizi ma anche senza
sconti, nell’esclusivo interesse della città. Con questo spirito, ci siamo resi
disponibili a fare un passo
indietro nel nome, lo ripetiamo, di una condivisione su un programma per
Santarcangelo di rottura
rispetto alle precedenti
amministrazioni – almeno con riferimento agli ultimi 10 anni – e di una
candidatura che fosse di
garanzia rispetto a questo
intento. Detto per inciso,
la candidatura del segretario del Partito Democratico (l’unica al momento già
ufficializzata) rappresenta evidentemente un rinnovamento puramente di
facciata, gestito della classe dirigente di quel partito, che non si concilia affatto con un progetto civico di rinnovamento sostanziale dell’azione am-
ministrativa”.
“Come risposta – continua Una Mano - abbiamo
ascoltato soltanto tatticismi, conti fatti col bilancino, equilibrismi, proposte
di posti garantiti in giunta, appelli a non indebolire l’uno o l’altro fronte –
all’insegna del “non possiamo rischiare che vinca
la destra” o “dobbiamo
mandarli a casa ad ogni
costo”, poi per fare esattamente cosa importa fino a
un certo punto. Ecco, a
noi solo questo importa, e
non altro: quale progetto
proporre per la città”. Infine, “una parentesi doverosa, per concludere, vorremmo aprirla riguardo al
nostro rapporto con il
Movimento 5 stelle. Nella
sostanza, ci è stato detto
che noi abbiamo le idee,
ma loro hanno il traino del
logo – e, aggiungiamo noi,
almeno a livello locale poco altro, se non gli slogan
calati dall’alto e buoni per
ogni occasione. Ci è stato
proposto di scioglierci
dentro il movimento. Un
po’ come dire che la scelta
era se prendere ordini dal
PD, da FI o dal M5S di Rimini o di chissà quale livello sovraordinato. No,
grazie. Crediamo invece
sia doveroso tentare di costruire una rete sovracomunale di liste civiche
realmente radicate e consapevoli dei bisogni del
territorio. Il nostro progetto, lungi da tentazioni
isolazioniste di stampo
grillino, rimane aperto ad
altre espressioni che provengano dalla società civile e che condividano le
medesime istanze di trasparenza, partecipazione
e di un rinnovamento di
sostanza e non semplicemente di facciata”.
16
l
VENERDÌ 14 MARZO 2014
...e mi regalo ORO BIANCO, la SPA che mi circonda di
attenzioni e mi avvolge di benessere con le virtù del sale.
due proposte molto speciali...
ORO PER DUE
*M 1FSDPSTP 0SP F VOB DBNFSB EFMM)PUFM
A tua disposizione, prima e dopo il
trattamento, una camera allestita con petali
bianchi e candele profumate per regalarvi il
NBTTJNPCFOFTTFSFFDPNGPSU
L’APERITIVO È SERVITO
Ƚ
a persona
NJOQFSTPOF
su prenotazione
Il Percorso Ipersalino con aperitivo e
buffet - o apericena - servito direttamente
nella SPA Oro Bianco, per un momento di
CFOFTTFSFJODPNQBHOJB
Ƚ
a persona
NJOQFSTPOF
su prenotazione
)05&-3&(*/"&-&/"t8883&(*/"&-&/"*5t5&-
Spettacoli
& Cultura
VENERDÌ
14 MARZO 2014
l
17
Oggi la conferenza d’arte del critico Alessandro Giovanardi per “I Maestri e il Tempo”
Gli sguardi rapiti del Barocco riminese
da Guido Cagnacci a Gaetano Gandolfi
RIMINI - Pitture e disegni editi ed inediti
Visione di San Laziosi di Gaetano Gandolfi (particolare)
presenti a Rimini e in Romagna, emblemi
di quell’età dell’oro della visione mistica in
pittura che furono i secoli della Controriforma e del Barocco. Queste opere saranno al centro della conferenza d’arte “Gli
sguardi rapiti. Mistica e pittura nella Rimini barocca”, prevista per oggi dalle ore
17,30, a Palazzo Buonadrata in Corso
d’Augusto 62 a Rimini. È il terzo appuntamento del ciclo “I Maestri e il Tempo”, a
cura di Alessandro Giovanardi, promosso
dalla Fondazione Cassa di Risparmio di
Rimini con il patrocinio dell’Istituto per i
Beni Artistici Culturali e Naturali della
Regione Emilia-Romagna e della Biennale
del Disegno della Città di Rimini. Sarà
proprio Alessandro Giovanardi, storico e
critico d’Arte, docente di Arte Sacra e di
Iconografia e Iconologia alI’Istituto Superiore di Scienze Religiose a Rimini, il relatore di oggi. “La mia conversazione – anticipa Giovanardi - riguarderà l’età dell’oro
della visione mistica in pittura cioè i secoli
della Controriforma e del Barocco: il Seicento e il Settecento. Li illustrerò mostran-
do pitture e disegni editi ed inediti presenti
a Rimini e in Romagna, alcuni nuovi per il
grande pubblico e appartenenti alla collezione della Fondazione Cassa di Risparmio
di Rimini. Il discorso si estenderà da Guido
Cagnacci a Gaetano Gandolfi, dal 1620-30
agli anni prima della Rivoluzione Francese. Questa epoca vede le ultime rappresentazioni dei grandi visionari, illuminati ed
estatici, prima che fantasia, immaginazione, contemplazione siano cacciate via dalla
cultura ufficiale, laica e religiosa, come le
“pazze di casa”.
Domani sera parte la 17esima edizione del Festival di Magia a San Marino, con un presentatore d’eccezione
Il Mago Forest, la black list e le risate
“Il Titano è così piccolo... strano che nessuno abbia pensato di soppalcarlo
Come diceva Einstein la vita senza magia sarebbe come una candela spenta”
di SIMONE BERTOZZI
RIMINI - “Ma che cos'ha Cop-
perfield che io non ho?”, interrogava qualche anno fa il sim patico Mago Forest, al secolo
Michele Foresta, in uno dei
suoi spettacoli più riusciti. Forse il conto in banca o magari
una ex del calibro di Claudia
Schiffer. Per il resto, lo rassicuriamo, non c'è partita. “Ho
molto più tempo libero di lui”,
replica divertito il comico siciliano, intervistato dal nostro
giornale a quarantotto ore dal
suo arrivo sul Titano, dove domani sera presenterà la 17esi ma edizione del Festival di Magia. “Ho saputo che siete usciti
dalla black list fiscale – attacca
con la solita verve – posso prendermi un po' di merito?”.
In effetti non è la prima
volta a San Marino....
“No, ma è sempre un piacere tornarci. E’ così piccola... strano che nessuno abbia
ancora pensato di soppalcarla”.
Il Mago Forest domani sul palco del Festival di Magia a San Marino
Però prima volta al Festival di Magia.
“Ne ho girati tanti, ma questo mi mancava. Peccato, uno
dei loro vanti poteva essere
quello di non avermi mai avuto tra le scatole, ma si sono
bruciati anche questo piccolo
record”.
Sa già cosa l'attende?
“So che il Mago Gabriel ha
scovato come sempre gli artisti più interessanti, illusionisti come Juan Mayoral o
Huang Zheng che nel loro
Paese sono delle celebrità”.
E quale sarà il ruolo di
Mister Forest?
“Io faccio un altro mestiere,
da piccolo il mio idolo era
Mac Roney. Il mondo della
magia mi ha sempre affasci-
nato, ma preferisco coglierne
il lato comico”.
Un mondo che comunque conosce bene...
“Per parodiare qualcosa bisogna studiarlo, un po' come
succede per Elio e le Storie tese
con la musica”.
Ma qualche gioco di prestigio l'è mai riuscito?
“Certo, a volte riesco a tro-
vare parcheggio sotto casa,
ma se solo mi ricordassi cosa
viene dopo ‘abra’... me ne riuscirebbero molti di più”.
E sul palco?
“Beh, i miei trucchi riescono tutti, quasi sempre, anche
se con tempistiche strane. Diciamo che riescono a mia insaputa, un po' come all'ex ministro Scajola”.
Ma ce lo svela qualche
trucco in anteprima?
“Tanti anni fa scrissi un libro con Frassica su come diventare maghi in quindici minuti. Ma era una parodia. Ad
esempio insegnavamo come
segare il corpo di una donna
di quarant'anni per trasformarla in due ragazze di diciotto. Con il resto di un bambino di quattro anni. Può essere utile...”.
La sua battuta più bella.
“Scusate, adesso devo andare. Ho lasciato la mia ragazza in macchina con i preliminari già fatti”.
Cinema, televisione, tea-
tro, non si è fatto mancare
mai nulla... cosa le piace di
più?
“Ho maturato una tecnica
infallibile. Se me lo chiedono
in teatro dico il teatro, se me lo
chiedono in tivù dico la tivù e
seme lo chiedono al cinema
dico cinema”.
A priori escluderebbe
qualcosa?
“No, perché? Metti caso che
si dovesse liberare un posto
come premier o Papa...”.
Ma tra cinque anni, professionalmente, dove si vede?
“Forse non è chiaro, non sono mica un vero mago! Vorrei
provare a immaginare dove
sarò tra una settimana, ma
non vedo ancora così lontano”.
Niente da fare, missione
fallita, impossibile restare seri
con il Mago Forest. Una bat tuta tira l'altra, fino all'ultimo.
“Perchè, come insegnava Einsten, la vita senza magia sarebbe come una candela spenta”.
Doppio appuntamento a Santarcangelo con il programma di Anno Solare. Stasera la danzatrice croata Marjana Krajac
Sensitive Dances e camminata a Mutonia
SANTARCANGELO - Doppio
appuntamento con il programma di Anno Solare. Questa sera alle ore 20.30, al Lavatoio, il primo appuntamento di
È primavera! presenta il lavoro
della giovane coreografa e danzatrice croata Marjana Krajač,
che porta in scena Sensitive
Dances, un lavoro nato da una
serie di domande a cui l’artista
voleva rispondere solamente
attraverso l’articolazione del
movimento, sviluppando un
dialogo corporeo tra domande
e risposte. Sensitive Dances come sostiene l’artista, “propone
un’idea di movimento in cui il
ballerino è allo stesso tempo
fautore e osservatore delle proprie azioni. Il pubblico assume
in questo dialogo, un ruolo importante come testimone di un
qualcosa che ha una sua ideologia ben definita e ha la possibilità di allontanarsi dall’esperienza stessa o di diventarne parte
muovendosi tra l’essere osservatore o partecipante”.
Il secondo appuntamento è
parte della sezione Passato
Prossimo Futuro, che ospita
opere presentate nel Festival
passato introducendo nuovi e
successivi sviluppi, dando la
possibilità agli spettatori di
seguire la costruzione di un
lavoro artistico: percorsi che
arriveranno a Santarcangelo •
14 (11-14 luglio p.v.). Domenica l’artista Leonardo Delogu con la Camminata dal Parco Cappuccini fino a Mutonia
– appuntamento in via Cappuccini, all’ingresso del parco
alle 11.30, con pranzo al sacco
– dà avvio al secondo momento di La disciplina del
campo, all’interno del progetto artistico Dom, che prevede
la realizzazione durante la
prossima edizione del Festival
di due giardini in due luoghi
della città: il Parco Cappuccini e Mutonia. I Giardini diventano così una speciale angolatura da cui guardare il
mondo e raccontano di una
relazione possibile tra uomo e
natura.
La disciplina del campo di Leonardo Delogu
18
l
Cartellone
VENERDÌ 14 MARZO 2014
Gusti da varie parti del mondo
Cucinare i dolcetti
Un viaggio attraverso i continenti alla scoperta dei dolci tipici di alcuni Paesi, così da
iniziare a conoscerne anche le culture. E’
la stimolante proposta della cooperativa Le
Origini a Borgo Maggiore di San Marino,
con il ‘laboratorio di cucina dal mondo’ dedicato a bambini dai 3 ai 10 anni. Domani
alle 16, i ‘piccoli chef’ potranno sperimentare i ‘Whoopie’, golosi dolcetti americani
composti da due morbide tortine rotonde al
cacao, unite tra di loro da una delicata crema. Martedì 18 marzo, alle 16, avrà per tema i dolcetti indiani, mentre protagonisti
dell’ultimo incontro (sabato 29 marzo, alle
16) saranno i dolcetti francesi. Un singolo
laboratorio costa 15 euro, con promozioni
speciali: se si partecipa a due laboratori 20
euro, per tutti e tre 25 euro. Info e prenotazioni: 0549 903589 – 366 1555989.
G.S.
Morciano, al via da lunedì in 4 incontri
Nati per leggere
A voce alta
"Amare la lettura attraverso un gesto d'amore: un adulto che legge una storia". Ecco l’accattivante slogan dell’iniziativa lanciata dalla biblioteca comunale Gaspare
Mariotti di Morciano nell’ambito del progetto Nati per Leggere, invitando a diventare lettore volontario chi desidera dedicare qualche ora del proprio tempo alla narrazione ai bambini. A tale scopo viene organizzato un corso di formazione sulla lettura ad alta voce rivolto a genitori, educatori, insegnanti e appassionati, completamente gratuito. ‘Canta, parla e racconta al tuo bambino: anche la tua voce serve a
farlo crescere’, prende il via lunedì 17 marzo e si articola in quattro incontri (24 e 31
marzo e 14 aprile le successive date, sempre con orario 16.30-19) condotti da
Alessia Canducci, attrice e da tempo impegnata in prima persona nella promozione della lettura. Il corso è rivolto a un numero massimo di 25 partecipanti, che si
dovranno poi impegnare a svolgere l’attività di lettura per i bambini per non meno
di 20 ore complessive in un anno, nei tempi e nei modi individuati dal referente comunale del progetto Nati Per Leggere. Il Comune di Morciano aderisce infatti al
progetto nazionale Nati per Leggere, promosso da Associazione Culturale Pediatri, Associazione Italiana Biblioteche, Centro per la salute del bambino Onlus, che
si propone di favorire la diffusione della lettura ad alta voce nella primissima infanzia, vista come un’opportunità fondamentale di sviluppo affettivo e cognitivo per il
bambino. Info e iscrizioni: biblioteca Gaspare Mariotti, via Pascoli 32 Morciano,
tel./fax: 0541 987221, mail HYPERLINK "mailto:[email protected]" [email protected] .
G.S.
Domani gioco di ruolo per famiglie
Delitto al Museo
Al Museo della Città di Rimini domani alle ore 21 torna l’appuntamento con Delitto al Museo, un gioco di ruolo che vedrà i partecipanti trasformarsi nei personaggi di una storia di segreti,
trame e… un assassino, degustando prodotti tipici del territorio. La speciale serata ha un costo di partecipazione di 25. Domenica 16 marzo alle ore 15.30 i bambini da 5 a 8 anni sono
invitati a Caro papà, un laboratorio creativo per realizzare un
regalo per il papà. Per partecipare è richiesta la quota di 5 a
bambino. Per entrambi gli appuntamenti è obbligatoria la prenotazione. Per info e prenotazioni 347 4110474 [email protected], www.atlantide.net/museodellacitta
Cinema Rimini e provincia
RIMINI
Multiplex Le Befane
Via Caduti di Nassiriya
Tel. 0541307805
SUPERCONDRIACO
(RIDERE FA BENE ALLA SALUTE)
fer.16,30-18,30-20,30-22,40
Regia: Dany Boon
Sala: 1
MALDAMORE
fer.16,40-18,40-20,40-22,40
Regia: Luca Zingaretti
Sala: 2
300 - L’ALBA DI UN IMPERO (3D)
ore 20,40-22,40
Regia: Noam Murro
Sala: 3
300 - L’ALBA DI UN IMPERO (3D)
fer.18,40
Regia: Noam Murro
Sala: 3
300 - L’ALBA DI UN IMPERO (3D)
fer.16,30-18,30-20,30-22,30
Regia: Noam Murro
Sala: 4
LEI - ore 17,50-20,15-22,40
Regia: Spike Jonze
Sala: 5
MR. PEABODY AND SHERMAN
fer.16,40-18,40
Regia: Rob Minkoff
Sala: 6
LA BELLA E LA BESTIA
ore 20,40-22,50
Regia: Christophe Gans Sala: 6
TARZAN
fer.16,40-18,40
Regia: H.Tappe, R.Klooss Sala: 7
UNA DONNA PER AMICA
ore 20,30-22,30
Regia: G. Veronesi
Sala: 7
Trame
THE LEGO MOVIE
fer.16,20-18,20
Regia: McKay, Miller, Lord Sala: 8
MR. PEABODY AND SHERMAN
fer.16,30-18,30-20,30-22,30
Regia: Rob Minkoff
Sala: 9
47 RONIN
fer.16,20-20,40-22,50
Regia: Carl Rinsch
Sala: 10
47 RONIN (3D)
ore 18,30
Regia: Carl Rinsch
Sala: 10
ALLACCIATE LE CINTURE
fer.16,20-18,30-20,40-22,50
Regia: Ferzan Ozpetek Sala: 11
NEED FOR SPEED
fer.17,30-20,15-22,40
Regia: Scott Waugh
Sala: 12
Ariston 2
47 RONIN
Via Torconca, 230
fer.16,20-20,40-22,50
Tel. 0541951405
Regia: Carl Rinsch
Sala: 4
MR. PEABODY AND SHERMAN 47 RONIN (3D)
fer.20,30
ore 18,30
Regia: Rob Minkoff
Sala: 1 Regia: Carl Rinsch
Sala: 4
UNA DONNA PER AMICA
LEI
ore 22,30
fer.20-22,30
Regia: G. Veronesi
Sala: 2 Regia: Spike Jonze
Sala: 5
300 - L’ALBA DI UN IMPERO
Gambrinus
ore 20,30-22,30
Via Parco Begni, 3
Regia: Noam Murro
Sala: 6
Tel. 0541-928317
LA BELLA E LA BESTIA
fer.21
Regia di Christophe Gans
RICCIONE
Cineteca
Cinepalace
Via Gambalunga, 27
Tel. 0541-704302/704498
Viale Virgilio, 19 C/O Palacongressi
UNA GIORNATA
DI IVAN DENISOVICH - fer.21
Regia: di C. Wrede
Tel. 0541605176
NEED FOR SPEED
fer.20-2,30
Regia: Scott Waugh
Sala: 1
SUPERCONDRIACO
(RIDERE FA BENE ALLA SALUTE)
fer.20,30-22,40
Settebello
Via Roma, 70
Regia: Dany Boon
Sala: 2
Tel. 054157197
12 ANNI SCHIAVO
LEI - fer.20,30-22,40
fer.22,30
Regia: Spike Jonze Sala Rosa Regia: S. McQueen
Sala: 3
12 ANNI SCHIAVO
ALLACCIATE LE CINTURE
fer.20,30-22,30
fer.20,15
Regia: S. McQueen Sala Verde Regia: Ferzan Ozpetek
Sala: 3
Teatri
Teatro Novelli
Rimini
Via Cappellini, 3 Tel. 0541-793811
Teatro degli Atti
Rimini
Via Cairoli, 42 Tel. 0541-784736
Teatro del Mare
Riccione
Via Don Minzoni Tel. 0541-690904
Corte Coriano Teatro
Coriano
Via Garibaldi, 127 Tel. 0541-658667
Teatro Regina
Cattolica
Piazza della Repubblica, 1 Tel. 0541-966778
SANTARCANGELO
Supercinema
SALA ANTONIONI
P.zza Marconi n. 1
Tel. 0541622454
RASSEGNA
LISOLA ore 21
Regista Matteo Parisini
Grazie al sacrificio alle
Teatro Massari
S. Giovanni In Marignano
Termopili dei 300 vaVia Serperi, 6 Tel. 0541-1730509
lorosi spartani guidati
www.teatromassari.it
da Leonida, la Grecia
Teatro Astra
Bellaria
ha una possibilità di
Via P. Guidi - Isola dei Platani Tel. 0541-343890
resistere all’invasione
Teatro Malatesta
dell’Impero Persiano.
Montefiore conca
Ma la speranza è leViale della Repubblica 2, Tel. 0541-604972
www.compagniadelserraglio.com
gata alla capacità di
Teatro Pazzini
Temistocle, guida miVerucchio
litare degli ateniesi, di
Via San Francesco, 12 Tel. 0541-670168
www.teatroverucchio.it
riuscire a unire le cittàTeatro Nuovo
stato indipendenti nelDogana
la lotta per la libertà
Piazza M. Tini, 7 Tel. 0549-885515
dell’Ellade e di contraTeatro Titano
San Marino
stare con l’astuzia e
Piazza Sant’Agata Tel. 0549-882416
le tattiche di combatwww.teatroverucchio.it
timento la forza preTeatro Leo Amici
Monte Colombo (Rn)
ponderante della flotta
Via Canepa, 136 Tel. 0541-986133
persiana.
www.teatroleoamici.it
Cartellone
VENERDÌ 14 MARZO 2014
l
19
Stasera con l’autore
Il sogno de Lisola
Stasera alle ore 21 alla sala wenders
del Supercinema di Santarcangelo
Matteo Parisini, regista de Lisola, incontra il pubblico al termine della
proiezione. Il docu-film è presentato all'interno della rassegna Doc in Tour. Gli
ideali e le utopie dei padri raccontati
dai figli. Lisola è il nome di una comune nata a Sasso Marconi negli anni
Settanta, una grande casa in cui quaranta persone, credenti e non, decisero di convivere in autosufficienza.
Domani sera a Riccione
Domani al Teatro Tiberio
Danza d’autore
Arrivano i virtuosi
dell’improvvisazione
Domani (ore 21,15) al Teatro del Mare di Riccione serata dedicata alla danza d’autore che
la Perla Verde esporta in tutta Europa. Sul palco la compagnia riccionese NNChalance presenta i progressi del progetto Birday, coreografato e danzato dalle fondatrici Eleonora
Gennari e Valeria Fiorini. Aprono la serata le
giovani danzatrici del LabNNC, allieve di
NNChalance, con T.H.A.T. – The Human Attitude To, coreografia inedita di Antonio Rinaldi.
NNChalance è la sigla scelta dalle riccionesi
Eleonora Gennari e Valeria Fiorini per il comune progetto di ricerca sulla danza d’autore. Le
loro creazioni hanno ricevuto riconoscimenti e
sono state selezionate per importanti festival
italiani ed europei (Premio Gd’A, Anticorpi
Explò, Aerowaves, Premio Equilibrio, Vetrina
della Giovane Danza d’Autore… ).
Domani al Teatro Tiberio alle ore 21.15, i Rocket
Sugar Factory sul palco con lo spettacolo “Ella
Meant…”. Per la prima volta a Rimini uno spettacolo di improvvisazione teatrale completamente in inglese! I Rocket Sugar Factory, ossia Jim Libby
(USA) e Jacob Banigan (CAN), porteranno a Rimini
il loro migliore show, che mette in risalto tutto il loro
talento di improvvisare teatro. Infatti i due attori
chiederanno al pubblico un genere letterario (fantascienza, fantasy, giallo o qualunque altra cosa) e alcune scene che ci si aspetta di vedere in una storia
del tipo scelto. A quel punto narreranno e reciteranno una storia, interpretando tutti i ruoli necessari, rispecchiando le richieste ricevute e qualcosa di più.
Lo spettacolo è in lingua inglese, ma date le capacità espressive di Libby e Banigan lo spettacolo risulta comprensibile a tutti. Musica di accompagnamento dal vivo del maestro Fabio Pavan. Ingresso:
12 euro, Ridotto (under 14 e over 65) 9 euro.
Meteo
Numeri utili
Bellaria
Max
14
Min
7
Rimini
Santarcangelo
EMILIA ROMAGNA
Riccione
Cattolica
RSM
Morciano
di Romagna
Novafeltria
Pennabilli
MARCHE
Pomeriggio
Sera
Notte
112
Carabinieri pronto intervento
117
Guardia di Finanza
113
Polizia Soccorso pubblico
115
Vigili del fuoco
1530
Guardia costiera
803116
Socio Aci
114
Telefono azzurro
118
Pronto soccorso ambulanze
0541
RIMINI
705795
Pronto soccorso Ospedaliero
7681
Carabinieri comando provinciale
436111
Prefettura-Questura
23943
Polizia Ferroviaria
799611
Polizia stradale
58771
Corpo Forestale dello Stato
50121/50211
Capitaneria di Porto
22666
Vigili Urbani
787461
Guardia Medica
50020
Radio Taxi
300811
Trasporto pubblico (Start romagna)
730730
Canile comunale
RICCIONE
601379
Carabinieri (sede)
693926
Posto fisso Polizia
602100
Polizia Stradale
693926
Polizia di Stato (Uff. estivo)
600559
Taxi Stazione
CATTOLICA
967676
Carabinieri
966204
Guardia medica
962114
Taxi stazione
SANTARCANGELO
344104
Carabinieri
705757
Guardia medica
433132
Taxi Bellaria
330008
Taxi Igea
CORIANO
657159
Carabinieri
668215
Guardia medica
MISANO
615685
Carabinieri
611171
Taxi
BELLARIA
344104
Carabinieri
Tel. 199892021*
www.trenitalia.it
*pagamento
Federico Fellini
Tel. 0541 715711
www.riminiairport.com
Farmacie di turno
Rimini
Diurno Notturno: 24h su 24h
COMUNALE 4
Via Marecchiese, 135
Tel. 0541 773614
Riccione - Comuni periferici
Diurno e notturno: 24h su 24h
CENTRALE
Via Diaz, 35
Tel. 0541 601075
Coriano - Cattolica - Misano
adriatico - Gabicce mare
TINTORI (GABICCE MARE)
via C. Battisti 34/3
Tel. 0541-962886
BALLOTTA
Piazza Mercato, 8
Tel. 0541 961444
SAN SAVINO
(TAVERNA-MONTECOLOMBO)
Via Indipendenza, 644
Tel. 0541 984390
MISANO (VILLAG. ARGENTINA)
Via Tavoleto, 2/4
Tel. 0541 612268
Bellaria - Igea marina
OLIVI
Via P. Guidi, 51
Tel. 0541 347419
Alta Valmarecchia
RAGANATO
(NOVAFELTRIA PERTICARA)
Via Oriani ,18 A
Tel. 0541 927010
Santarcangelo di Romagna
e Bassa Valmarecchia
Notturno diurno e festivo:
RASPONI (S. VITO)
Via Casale 3-5
Tel. 0541 678736
Oroscopo
Ariete: Per una volta riservate la
giornata di oggi alle cose belle, dedicatevi a quelle che amate di più, e
che vi si addicono così bene.
Toro: Cominciate da oggi a pensare
a come potreste migliorare la vostra
salute, senza trascurare dieta ed
esercizio fisico.
Gemelli: Mantenete sempre un atteggiamento disponibile e equilibrato in amore, per evitare battibecchi
e dissapori.
Cancro: Ascoltare è il modo migliore per capire come le cose
stanno evolvendosi nella vostra
vita.
Leone: Avete abbastanza elasticità
mentale ora da poter essere utili.
Recupero fisico, recupero finanziario, recupero professionale.
Vergine: Chiedetevi se siete invaghiti
o soltanto intimoriti da una persona
che vi turba ogni volta che la vedete,
in modo da poter controllare le vostre
emozioni quando dovrete ancora incontrarla.
Bilancia: Forse questo periodo è
quello che aspettavate da tempo, una
occasione per cambiare quello che
non vi piace più della vostra vita.
Scorpione: Oggi potrete raggiungere un certo obiettivo e condividerlo con una persona speciale nella
vostra vita.
Sagittario: In amore cercate di essere più comprensive. A volte abbassate troppo la guardia ed è facile
colpirvi.
Capricorno: Anche se a volte vi riesce difficile crederlo, dovreste convincervi che non potete avere sempre la
risposta a tutto, in qualsiasi occasione.
Acquario: Avete certamente delle
buone idee in testa, ma questo non
significa necessariamente che tutti
dovranno condividere le vostre scelte.
Pesci: In amore potrete contare su
un fascino indiscutibile, che vi permetterà di centrare i bersagli più
ambiziosi.
20
l
VENERDÌ 14 MARZO 2014
Sport
Rimini
VENERDÌ
14 MARZO 2014
l
21
AGENDA BIANCOROSSA - La parte più calda del tifo organizzato: “Trasmettiamo ai giocatori quella carica che gli manca...”. Ieri partitella con la Berretti dopo la seduta tecnico-tattica
La Curva Est decide di tifare. Sempre a parte gli acciaccati Herrera, Spinosa e Vittori
RIMINI - L’amore per la maglia a
scacchi è risultato essere più forte di
tutto. Dello sconforto per una situazione di classifica oggettivamente difficile e della delusione per
quella scossa caratteriale che, nonostante il cambio alla guida tecnica,
non ha ancora portato i risultati
sperati. Ciò nonostante i ragazzi
della Est domenica ci saranno. Non
solo fisicamente, ma anche con la
voce per spingere e sostenere la
squadra nel momento più difficile e
importante della stagione. “Nonostante il pessimo momento della
squadra, la Curva Est ha deciso per
la partita casalinga con la Virtus
Verona di continuare a sostenere i
colori biancorossi durante tutti i 90
minuti, qualunque sia il risultato ha fatto sapere i tifosi -. Invitiamo
tutti sui gradoni del Neri già dal
riscaldamento, per trasmettere ai
giocatori quella carica che gli manca. Oltre il nervoso, la delusione e
l’arrabbiatura, sosteniamo la No-
stra maglia e portiamola alla vittoria”.
DAL CAMPO -Allenamento sul
campo di Gatteo, ieri pomeriggio,
per i ragazzi di mister Buglio. La
seduta tecnico-tattica si è poi conclusa con la tradizionale amichevole del giovedì contro la formazione
Berretti. Tutti a disposizone del tecnico biancorosso, salvo gli acciaccati Herrera, Spinosa e Vittori che
hanno svolto un lavoro differenziato.
La Curva Est pronta a spingere il Rimini
CALCIO LEGAPRO SECONDA DIVISIONE - Il “Ferguson di Verona” fa le carte al match
“A Rimini per vincere”
Mister Fresco: “Vogliamo salvarci, ma auguro lo stesso ai nostri avversari
Ho frequentato il corso di Coverciano assieme a Buglio, è un tecnico di valore”
di SERGIO CINGOLANI
VERONA - Sotto l’Arena è
soprannominato l’Alex Ferguson di Verona. Stiamo naturalmente parlando di Luigi
Fresco, allenatore e presidente della Virtus Vecomp
che domenica sarà di scena
al “Romeo Neri” in occasione dell’importantissima sfida salvezza con il Rimini.
“All’inizio la gente pensava
che volessi fare tutto io, che
fossi un accentratore, poi la
figura del manager è diventata di moda e ora la diffidenza è alle spalle – racconta
mister Fresco -. E’ indubbio
che anche il solo accostamento a un simile personaggio non possa che farmi piacere, il merito è però dei miei
collaboratori che con il loro
impegno mi consentono di
pensare quasi esclusivamente al campo”. Sguardo rivolto
al match. Una gara che, a sette giornate dal termine e con
entrambe le contendenti appaiate in 10ª posizione a
quota 35 punti (assieme a
Cuneo, Forlì e Delta Porto
Tolle), fa quasi tremare i polsi. “Incontriamo un avversa-
L’allenatore e presidente rossoblù Luigi Fresco
rio nelle nostre stesse condizioni, una squadra che come
noi puntava a una salvezza
tranquilla - afferma il tecnico rossoblù -. Un traguardo
che obiettivamente è molto
difficile, servirebbero 5 vittorie e 2 pareggi. Tutto è ancora possibile, ma realisticamente pensiamo a ottenere il
meglio da queste 7 sfide per
poi giocarci tutto agli spareggi”. Dopo un girone d’andata sopra le righe (25 punti
al giro di boa), la matricola
veronese ha un po’ perso lo
smalto di inizio stagione e si
presenta a Rimini a secco di
successi da 5 turni (l’ultimo
hurrà il 2-1 corsaro ottenuto
a Bellaria). “Diciamo che all’andata abbiamo viaggiato
oltre le aspettative, nella seconda parte di campionato
siamo più o meno in linea
con le attese. Nell’ultimo periodo non abbiamo raccolto
granché ma, per quanto visto
sul campo, 3-4 punti in più li
avremmo meritati. Qualche
demerito lo abbiamo, ma
non siamo nemmeno stati
molto fortunati subendo dei
gol frutto di singoli episodi.
Un po’ quello che è successo
al Rimini a Ferrara quando,
dal possibile pareggio dagli
undici metri, i biancorossi
sono andati sul doppio svantaggio a causa di un rigore
che li ha anche costretti a
giocare in dieci. La squadra
comunque non mi è dispiaciuta, anche nella ripresa e in
inferiorità numerica, ci ha
provato dimostrando di essere viva”. All’andata finì 1-0
per la formazione in maglia a
scacchi, grazie a una rete di
Martinelli arrivata nel finale,
nemmeno a dirlo, sugli sviluppi di un corner. Sarebbe
logico aspettarsi che la compagine di “Borgo Venezia”,
scenderà in Romagna per
vendicare lo sgarbo. “All’andata fu una partita aperta ed
equilibrata, con occasioni da
entrambe le parti. Fu decisa
appunto da un episodio, non
da un’azione corale. Tattica
o non tattica, bel gioco o meno, gli episodi contano eccome. Ad ogni modo cercheremo di fare risultato per noi,
per salvarci, non certo per fare un dispetto ai biancorossi.
Rimini è una realtà importante, una bella città che mi
evoca tanti bei ricordi di gioventù. Domenica cercheremo di vincere, ma mi auguro
il prossimo anno entrambe
le squadre si ritrovino nella
C unica”. Sempre rispetto alla sfida giocata a novembre,
sulla panca biancorossa siede un nuovo condottiero, un
collega che mister Fresco conosce molto bene. “Nel 2002
ho frequentato il corso di
Coverciano proprio assieme
a Buglio. Era l’unico che allenava in serie C, tutti noi eravamo nei dilettanti, e se da
allora è rimasto a certi livelli
significa che si tratta di un
tecnico di valore. E’ arrivato
a Rimini da poco, sostituendo un allenatore altrettanto
valido e carismatico come
Osio. E’ normale che occorra
un po’ di tempo per trovare
la quadra, ma credo farà bene anche perché, specie in
avanti, ha a disposizione elementi molto validi. Domenica credo sarà una bella sfida,
una partita che, pur non attaccando in maniera scriteriata, giocheremo a viso
aperto”.
LEGAPRO
San Marino,
si suda in vista
di Cremona
SAN MARINO - Prose-
gue la preparazione dei
Titani in vista dell’impegnativa trasferta in
programma, domenica,
allo stadio Zini di Cremona. Ieri pomeriggio
la truppa di mister Agatino Cuttone ha svolto
un allenamento allo stadio Olimpico di Serravalle. Tutti a disposizione del tecnico, fatta eccezione per i lungodegenti Graffiedi, Bamonte e Paolini.
LA PREVENDITA - La
Cremonese ha comunicato che i tagliandi per
il settore ospiti (euro 10
+ diritti di agenzia) possono essere acquistati
nei seguenti punti vendita: a Riccione in corso
Fratelli Cervi 176, a Novafeltria in piazza Vittorio Emanuele 26, a Rimini in viale Regina
Margherita 253, in viale
Cormons 2 e corso
d’Augusto 128 e a Bellaria in piazza Matteotti
22. Come da normativa
vigente, i tagliandi possono essere acquistati
esclusivamente dai possessori della tessera del
tifoso o supporter card.
22
l
Sport Rimini
VENERDÌ 14 MARZO 2014
BASKET DNB - Domenica al Flaminio (ore 18) arriva la squadra di coach Piazza. Il terz’ultimo posto insidiato da Lugo in rimonta
Crabs, si naviga a metà del guado
A -8 dai play off e +8 dall’ultima, il rischio è non avere più obiettivi di classifica
Arriva Lecco, occhio a Gatti (13.1 punti e 6 rimbalzi) e Novati (12.3 punti e 2.5 assist)
di LORIANO ZANNONI
BASKET DONNE - Stasera in campo la RenAuto (ore 21,45)
RIMINI - Concluso il torna-
do Coppa, la splendida tre
giorni Lnp di Rhythm’n’Basket, Rimini torna alla sua
Divisione Nazionale B coi
Crabs impegnati in una
partita casalinga con Lecco.
Si gioca domenica nella
consueta tana del palasport
Flaminio (ore 18, arbitri De
Panfilis di Pescara e Ferretti
di Nereto), cercando di scoprire, con discreta curiosità,
che tipo di campionato sarà
quello dei biancorossi di qui
in poi. È la classifica che
chiama ad alcune specifiche
considerazioni. La sempre
celebrata “matematica” ancora non viene in soccorso,
ma le probabilità di non fare
i playoff e di essere salvi sono altissime. La Snai non
quoterebbe né l’una, né l’altra ipotesi. Questo perché i
Crabs hanno 12 punti, sono
a +8 rispetto all’ultima, Spilimbergo, e a -8 dall’ottava,
Pordenone. In mezzo al
guado, senza più nulla da
chiedere se non confermare
un terzultimo posto che ultimamente sembra a rischio, vista la marcia spedita di Lugo. In ogni caso conta relativamente. Per Maghelli e i suoi conterà di più
produrre buone partite e
crescere dal punto di vista
del collettivo, anche senza
obiettivi stringenti di classifica. È questa la vera sfida
dei granchi, saper rimanere
in un campionato in cui
non hanno nulla da chiedere.
L’avversario di domenica, Lecco, è ancora in lizza
Happy, testacoda
con la Salus Bologna
Dimitrova: “Ritmo e fierezza”
RIMINI - È un testacoda il
German Scarone in palleggio contro Pordenone
per i playoff (18 punti), ha
un attacco che segna 72
punti di media (il terzo del
girone) e una difesa che ne
subisce altrettanti (quartultima). Coach Paolo Piazza
ha una squadra il cui leader
in termini di punti segnati è
il lungo Simone Gatti, un
classe ’82 spesso e volentieri
in doppia cifra che in 21
partite ha fatto registrare
13.1 punti con 6.5 rimbalzi
e una tendenza a prendersi
cinque conclusioni da tre a
incontro (tira col 32%). 12.3
punti, 5 rimbalzi e 2.5 assist
per il playmaker Lorenzo
Novati, al di sotto del 30%
dalla lunga distanza ma con
una buona visione di gioco
e capace di mettere in ritmo
i compagni. Sopra la doppia
cifra anche l’espertissimo
play-guardia Alberto Angiolini, 41enne di 1.92 che
porta in dote alla causa di
Lecco 10.8 punti (ma col
33% da due e da tre), 1.8
rimbalzi e 2.6 assist.
Appena sotto i fatidici
“10” altri quattro elementi
per i quali i Crabs dovranno
mostrare tanta attenzione.
Il primo è Andrea Negri, ala
di 1.96 che si ferma a 9.8
punti ma ci aggiunge 3 rimbalzi e 0.8 assist con ottime
percentuali (50.5% da due e
41.9% da tre). Poi c’è il lettone Gints Antrops, visto
anche a Lugo oltre che con
un passato in categorie superiori. Ala di 2.02, Antrops
ha giocato finora coi lombardi cinque partite, faticando a entrare in ritmo
nelle prime due (4 punti totali), ma salendo di livello
da quel momento in poi (44
nelle successive tre). A 9.8
punti con 4.3 rimbalzi c’è la
guardia-ala di origine ivoriana Ibrahim Cissé, atleta
che dà una mano anche a
rimbalzo (4.7) e in termini
di assist (1.1). Il miglior
rimbalzista di Lecco è il
centro Andrea Bassani, che
alle 8.5 carambole aggiunge
9 punti e buona pericolosità
in area. Discreto minutaggio, infine, per il play Davide Todeschini, un classe ’93
che scrive a referto 4.2 punti
a partita.
match valevole per la quinta
giornata di ritorno tra Salus
Bologna e RenAuto, in programma questa sera a Bologna alle 21.45. La squadra del
capoluogo di regione è at tualmente in testa alla classifica di questo girone B di serie C con 22
punti,
gli
stessi di Bologna Basket
School e Cesenatico che
però hanno
una partita in
più. L’Happy
invece è in
fondo alla
graduatoria
(4 punti) assieme all’Antares Copparo quando mancano cinque
partite alla fine. Nel match
d’andata l’Happy, pur sempre sotto, riuscì comunque a
dare del filo da torcere fino a
pochi minuti dalla fine, con
le ospiti a imporsi di 8 punti
(42-50) con grande fatica. In
quella partita 10 punti per
Rattini, 7 per Alberani e
Montuori. Per questa trasferta problemi a livello di reparto lunghe. “Sì, perché ci
mancherà Chiara Pironi e
Sara Montuori non s’è alle-
nata per tutta la settimana –
commenta Tina Dimitrova
(nella foto) -. In più c’è anche
Matilde Angelino che non
sta bene ed è da valutare”
Squadra dunque probabilmente con qualche assenza
ma anche con tanta voglia di
riprendersi. “Dobbiamo cercare di dare tutto per
non avere
rimpianti,
anche se
sappiamo
di dover
affrontare
una squadra di ottimo livello
che non è
prima a caso. La Salus è in prima posizione e ha tante armi
per far male, ma noi dobbiamo partire da difesa e tanta
volontà per fare match pari”.
Buona la settimana di allenamenti. “E’ così – chiude Dimitrova - ed è anche per questo che dobbiamo riversare
in partita tutte le energie che
abbiamo, tutte quelle che
facciamo vedere in settimana. Dobbiamo cercare di avere ritmo e tanta vitalità per
poter mettere insieme una
gara di cui andare fiere”.
BEACH TENNIS - Cominciato a Viserba il campionato primaverile con 22 squadre
TENNIS - La stella della San Marino Academy (238 del ranking Wta) nell’olimpo
Al via nel segno dell’equilibrio
Gioia Barbieri, si decolla dagli Usa
RIMINI - E’ andata in scena martedì scorso
sui campi del Tennis Viserba la prima gior nata del campionato primaverile di beach
tennis di doppio maschile, con montepremi
di 1.400 euro. Al via 22 squadre che si contenderanno il prestigioso trofeo, giunto alla
sesta edizione, nella consueta formula di 2
gironi all’italiana e master finale che si terrà il
27 maggio. Le
prime sfide sono
state all’insegna
del grande equilibrio. Nel girone
A, partono con il
piede giusto le
coppie GrandiGabellini (3-0 su
Vandi-Guazzini)
e Riccardo Rinaldi-Angeli, sostituito da Togni (3-0 su Pozzi-Faneschi). Bene
anche Giovanardi-Secchiaroli (2-1 su Filippini-Gigli), Bernardi-Pari (2-1 su Campe delli-Campedelli) e Bevitori-Aneti (2-1 su
Cerliani-Roberto Rinaldi). Ha riposato il
tandem Forlani-Amaduzzi. Nel girone B, ottima partenza per Drudi-Ceccarelli (3-0 su
Varliero-Baietta), unica squadra vittoriosa
con punteggio pieno e che quindi conduce
da sola al vertice. Bene nella serata CressiZannoni (2-1 su Urbini-Michelucci), SaidBelletti (2-1 su Venturi-Poni) e BroccoliGessaroli (2-1 su Baldelli-Landi) Il posticipo
vedrà opposti Palazzini-Evangelisti a Me cozzi-Giusti nel match clou della prima giornata. Hanno riposato Filippi-Filippi. Classifica A: GrandiGabellini, Angeli-Riccardo Rinaldi 3, Giovanardi-Secchiaroli, BernardiPari, BevitoriAneti 2, Cerliani-Roberto Rinaldi, FilippiniGigli, Campedelli-Campedelli 1, Forlani-Amaduzzi, Vandi-Guazzini,
Pozzi-Faneschi 0. Classifica B: Drudi-Ceccarelli 3, Cressi-Zannoni, Said-Belletti, Broccoli-Gessaroli 2, Venturi-Poni, Baldelli-Landi, Urbini-Michelucci 1, Palazzini-Evangelisti, Mecozzi-Giusti, Filippi-Filippi, VarlieroBaietta 0. La seconda giornata del campionato è in programma martedì prossimo.
SAN MARINO - Per Gioia Barbieri è ve-
nuto il momento dell’esordio stagionale
nei tornei che contano. La giovane tennista della San Marino Tennis Academy
(Forlimpopoli, 9 luglio 1991) è pronta
per decollare, accompagnata dal direttore tecnico della scuola sammarinese
Giorgio Galimberti, alla volta degli States e successivamente per il centro america. La Barbieri (238 del ranking WTA)
sarà in campo, dal 16 marzo a Innisbrook
(Florida) per prendere parte alle qualificazioni del torneo ITF su terra da 25.000
dollari di montepremi.
La settimana successiva si sposterà invece a Osprey (sempre in Florida) per il
torneo da 50.000 dollari che molte atlete
sfruttano in preparazione alla stagione
americana della terra rossa, proprio per
questo motivo il livello della competizione è molto, le prime 16 atlete del main
draw di Osprey arrivano dalla “top100”
mondiale. Ma il tour di Gioia Barbieri
non si fermerà negli States perché subito
dopo i due tornei ITF si sposterà in Messico per le qualificazioni al Torneo WTA
di Monterrey (500.000 dollari, hard) e
subito dopo in Colombia per il WTA di
Bogotà (250.000 dollari, terra). A Monterrey la Barbieri troverà tutte le big della
classifica mondiale, dalla Azarenka alla
Wozniacki, dalla Ivanovic alla Pennetta.
Giorgio Galimberti (Direttore San
Marino Tennis Academy): “Gioia Barbieri si è impegnata tantissimo e vive di
un ottimo momento di forma fisica. La
preparazione che abbiamo svolto sui
campi del Centro Tennis di San Marino è
ottimale, ora dovremo valutare soltanto
quanto difficile sarà l’impatto emotivo
con queste grandi manifestazioni. Ai risultati guarderemo al rientro dal mini
tour ma non posso e non voglio pensare
che vincere o perdere una partita nelle
qualificazioni di un torneo WTA condizioni il futuro di questa atleta che sta crescendo in maniera esponenziale ed ha
davanti a se un futuro certamente roseo.
Tireremo bilanci dopo gli Internazionali
d’Italia e poi, ancora, a fine anno, quando
tutti ci aspettiamo un bel passo in avanti
nel ranking mondiale. Vorrei che Gioia
affrontasse con la giusta grinta e con la
serietà necessaria questi quattro tornei, i
mezzi non le mancano. Io sono molto ottimista”.
VENERDÌ 14 MARZO 2014
l
23
l
VENERDÌ 14 MARZO 2014
sanno fare
così bene
il caldo
che si sono
messi a fare
anche il freddo.
Ufficio Comunicazione SGR / Essential / Foto: Chico De Luigi
24
Gas e luce.
Manutenzione,
installazione e vendita
caldaie, condizionatori
e fotovoltaico.
sgrservizi.it