close

Enter

Log in using OpenID

29/03/2014 - Il Nuovo Torrazzo

embedDownload
SABATO 29 MARZO 2014
ANNO 89 - N. 13
UNA COPIA € 1,20
ABBONAMENTO ANNUO € 42
DIREZIONE: ☎ 0373 256350
VIA GOLDANIGA 2/A CREMA
SETTIMANALE
CATTOLICO
CREMASCO
D’INFORMAZIONE
FONDATO NEL 1926
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN
ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003
(CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46)
ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA
GIORNALE LOCALE ROC
www.ilnuovotorrazzo.it
GIOVEDÌ 3 APRILE
La fiera
di Santa
Maria
Anniversario apparizione
Santa Maria della Croce
ore 18.00 S. Rosario
ore 18.30 S. Messa celebrata
dal Vescovo
Diretta audio: FM 87.800
www.livestream.com/
antenna5crema
pagina 3
A pagina 9
Via
C
rucis
ittadina
Venerdì 4 aprile - ore 21
Diocesi di Crema
Centro Culturale Diocesano
“Gabriele Lucchi”
Sabato 29 marzo - ore 21
RITROVO
Chiesa di San Bernardino
Auditorium Manenti
Il Risorto
al Mercato coperto di via Verdi
(zona edicola)
Musical del Teatro Instabile
CONCLUSIONE
A pag. 37
Al Rifugio San Martino
presso il Centro pastorale
“ Si è fatto
povero
per arricchirci
con la sua
povertà”
Convegno di studio
DON PRIMO MAZZOLARI
E LA LITURGIA
Dibattito su:
“La luce della fede: conversazione
sull’Enciclica di papa Francesco”
Questa notte
ritorna l’ora legale
SABATO 5 APRILE
Programma completo
nel servizio di pag. 40
Conclusi i lavori ora uno
sforzo per coprire le spese
Gli orologi
dovranno essere
portati avanti
di un’ora
Le emittenti cattoliche
ricevute in udienza
D
omenica scorsa, i francesi hanno votato per le
elezioni amministrative (in molti municipi si andrà comunque al ballottaggio). Guardiamo i risultati:
il Centro Destra ha ottenuto il 46,54% dei consensi,
il Centro Sinistra il 37,74%, il Fronte Nazionale della
estrema destra populista di Marine Le Pen il 4,65%.
Fortissima e preoccupante l’astensione, quasi al 40%.
Il risultato dell’estrema destra è certamente significativo, assommato al fatto che il Fronte ha conquistato
al primo turno alcuni municipi, peraltro piccoli. Ma è
sempre una percentuale a una cifra. E allora mi chiedo:
perché tutti i commenti della stampa e della tv si sono
concentrati, con toni apocalittici, sulla “vittoria” dell’estrema destra e sugli euroscettici?
Non riesco a capire, con tutte le attenuanti possibili,
un taglio del genere. Certo, in vista delle prossime elezioni europee, gli europeisti (veri, presunti e di ultima
spiaggia) temono un indebolimento dell’Unione. Ma
qualcosa non mi convince. Il taglio dei commenti della
stampa sono anche una sorta di depistaggio, l’intento di
convogliare la riflessione su un binario unico e in parte manipolato. Insomma, quella disinformazione, quel
dire la metà delle cose, quelle che fanno comodo, che
papa Francesco ha definito – sabato scorso all’incontro con noi rappresentanti delle radio cattoliche – il più
grande peccato dei media.
E allora io do una lettura diversa del voto francese.
E mi riferisco alle grandi manifestazioni del popolo
transalpino dello scorso anno, con milioni di persone in
piazza contro la politica familiare di Hollande, mentre
la polizia sparava lacrimogeni su inermi manifestati. Il
presidente francese voleva equiparare – e alla fine ha
equiparato – i diritti delle coppie gay a quelli della famiglia tradizionale spaccando in due la Francia, per distrarre l’attenzione popolare e mediatica dalla drammatica crisi in corso e contenere il malcontento. Ma gli era
contro la metà dei francesi, riuniti attorno al comitato
indipendente, apolitico e aconfessionale La Manif por
Tous: un movimento sorprendente nella “laica” Francia
che il presidente non ha voluto per niente ascoltare.
Lo sappiamo: la stampa sta dalla parte di Hollande.
Per questo s’è fatto silenzio. Ed ecco il depistaggio: bisogna dire che il problema non è quello di una sinistra
che va contro i valori e le convinzioni di metà Paese,
ma il populismo (pur preoccupante) del 4% dei francesi!
Sorprende una lettura così distorta. E invece è proprio la politica della sinistra contro la famiglia (anche se
non solo) che ha portato al fallimento Hollande.
Primo incontro: giovedì 3 aprile ore 20.45
LABORATORI: mercoledì 9 e 16 aprile
ISCRIZIONI GRATUITE
OLTRE LE PAROLE
Genitori e insegnanti che ascoltano e comunicano
Incontro con la prof.ssa Emanuela Confalonieri
Informazioni e iscrizioni presso
· Consultorio Diocesano “Insieme”· Fondazione Manziana · Il Nuovo Torrazzo
Gli incontri si svolgeranno presso la Fondazione Manziana
in via Dante Alighieri, 24 - Crema
IL TEMA DI QUESTO
Due americani in Vaticano
MODULO SARÀ:
GENITORI E SCUOLA
Incontro giovedì fra Obama e papa Bergoglio
di MIMMO DELLE FOGLIE
Centro Giovanile San Luigi
Fondazione
DON PRIMO MAZZOLARI
Centro Giovanile
San Luigi
via Bottesini, 4
Crema
Un duomo Le radio
pieno di luce dal Papa
Lunedì 31 marzo - ore 21
Cortile dei gentili
pagina 4
Voto francese
Q
uasi 50 minuti di incontro riservato, forti e prolungate strette di mano, sorrisi
tra papa Francesco e Barack Obama: questa
la sintesi, a un primo sguardo, dello storico
incontro tra due “americani”: il primo Papa
(266° successore di Pietro) che viene dal nuovo continente, benché figlio di oriundi italiani;
il primo presidente nero degli Stati Uniti (44°
dalla fondazione del Paese), anche lui non del
tutto “purosangue” americano, in quanto figlio di papà africano keniota e mamma bianca
del Kansas, di famiglia discendente di inglesi
e tedeschi.
Nella splendida cornice delle sale del Palazzo apostolico si sono incontrati non solo due
capi di Stato, ma dei due Stati “limite” al mondo: gli Stati Uniti che rimangono la prima potenza mondiale sotto diversi aspetti, da quello
militare a quello economico e tecnologico;
mentre il Vaticano è il più piccolo Stato
del mondo, con poco più di 2mila
abitanti, ma che conti-
Il presidente Obama con papa Francesco
nella sala del Palazzo apostolico
nua a esercitare un’enorme influenza morale
e culturale, al di là del suo ruolo religioso al
servizio della Chiesa cattolica cui aderiscono
1,3 miliardi di fedeli nel mondo.
Cosa si saranno detti il Papa e Obama? I
temi di politica internazionale all’attenzione
sono molteplici: dalle situazioni incandescenti e drammatiche di Centrafrica, Sud Sudan,
stati equatoriali, alla guerra civile in Siria, ai
rivolgimenti delle
“primavere” arabe, ai temi dell’inquinamento, della proliferazione delle armi, dei rapporti est-ovest (il recente conflitto con Putin
sulla Crimea), alle grandi povertà diffuse nel
sud del mondo, alla crisi finanziaria che non
è ancora superata. Su molte questioni Obama
ha tributato al Papa grande ammirazione e
condivisione di vedute: in particolare sulla
povertà, la lotta alle ingiustizie, lo sviluppo.
Su altre è notorio che il Presidente Usa ha
preso decisioni (ad esempio in tema di riforma sanitaria, aborto, matrimoni gay ecc.) che
non sono piaciute affatto alla Conferenza episcopale degli Stati Uniti.
Tra gli osservatori internazionali c’è chi
sostiene, anche negli Usa, che a Obama oggi
conviene coltivare l’amicizia con il Papa, perché il sostegno dell’opinione pubblica interno
gli è venuto pesantemente meno e anche sul
piano politico rischia spesso di venire messo
in minoranza al Congresso. Di là dalle tattiche del momento, è certo che l’incontro fra
due “americani” (uno dell’America del sud e
l’altro del nord) può far maturare uno sguardo diverso fra le due Americhe, spesso in
conflitto. Il Papa della relazione non può che
alimentare le relazioni. Che fanno bene alle
persone e ai governanti, ma anche ai popoli
e alle nazioni. Forti o deboli che siano.
2
SABATO 29 MARZO 2014
Nuova GLA.
La vita è un viaggio che cambia in corsa.
Inseguila il 29 e 30 marzo.
Veloce e sportiva in autostrada, agile in città e pronta per la montagna. A due, ma anche quattro ruote motrici.
Il primo crossover che cambia come cambi tu. E sa rendere ogni svolta emozionante come la prima.
Consumo combinato (km/l): 15 (GLA 250 Automatic 4MATIC) e 23,2 (GLA 200 CDI). Emissioni CO2 (g/km): 154 (GLA 250 Automatic 4MATIC) e 114 (GLA 200 CDI).
In primo piano
SABATO 29 MARZO 2014
CONCLUSI
I LAVORI
DELL’IMPIANTO
DI ILLUMINAZIONE
PROGETTATO
DALL’ING. BOLZONI
Una cattedrale piena di luce
RICORDIAMO
CHE LA RIAPERTURA
LITURGICA DEL
DUOMO È PREVISTA
SABATO 12 APRILE.
L’INAUGURAZIONE
UFFICIALE
IN CALENDARIO
PER LA FESTA DI
SAN PANTALEONE
IL 10 GIUGNO
di GIORGIO ZUCCHELLI
rmai è tutto pronto per la riapertuO
ra della cattedrale. Rey Damiano
ha concluso i lavori dell’illuminazione
secondo i tempi promessi.
E allora contempliamo questa
bellissima cattedrale tutta piena di
luce: sarà sicuramente una grande
sorpresa. “Il tema della semplicità ed
essenzialità è stato il filo conduttore
che abbiamo seguito – afferma l’ing.
Angelo Bolzoni, estensore del progetto
– per non snaturare l’architettura della
cattedrale. E il risultato è una luce
morbida e diffusa che sottolinea il percorso verso l’altare facendo risaltare la
spazialità architettonica delle tre navate, fino all’abside, valorizzando i vari
spazi speciali e gli elementi strutturali
della liturgia. Una luce diffusa che non
significa appiattimento degli elementi
architettonici in quanto già risultano
interessati da una bicromia generalizzata, frutto delle diverse finiture e
degli interventi di restauro degli anni
cinquanta.”
Oltre a questa luce diffusa che rispetta le linee guida della Conferenza
Episcopale Italiana secondo le quali
la luce artificiale di una cattedrale
deve rispecchiare il più possibile le
funzioni di quella naturale, “i luoghi
celebrativi e maggiormente significativi (altare, ambone e cattedra) – spiega
l’ing. Bolzoni – sono stati messi in
risalto tramite un’apposita illuminazione che ne sottolinei la funzione,
con una particolare attenzione per la
pala dell’Assunta e per la croce dello
scultore Sebastio.”
Ma vi è anche un aspetto artistico
del progetto. “La Chiesa – prosegue
Bolzoni – oltre che luogo di culto è
anche un monumento per il contenuto
architettonico, per le opere d’arte, i
quadri, gli affreschi da evidenziare
rispetto al contenuto generale, pertanto abbiamo attuato un’illuminazione
puntuale e diretta specifica per tali
opere, così come per le cappelle e per
il fonte battesimale.”
Il progetto quindi è stato sviluppato
per rispondere a due esigenze: quelle
funzionali dell’edificio di culto e
quelle estetiche di bene architettonico
da valorizzare.
In concreto, per l’attuazione del
progetto, sono stati utilizzati circa 150
corpi illuminati con tecnologia a led,
di dimensioni contenute, collocati
in parte sulle monofore laterali e in
parte sui capitelli, in posizioni tali da
minimizzare l’impatto sull’architettura
dell’edificio. Un leggero e discreto
effetto scenografico, non preponderante rispetto all’illuminazione di base, è
stato ottenuto illuminando in maniera
indiretta le monofore laterali.
Ad oggi è stata completata l’intera
illuminazione generale. Martedì
scorso, alle 19, il vescovo Oscar e i
responsabili della Commissione per i
restauri si sono trovati con i tecnici per
verificare il tutto. Positiva l’impressione. Ora sono in corso di attuazione le
regolazioni finali e il completamento
dell’illuminazione specifica degli altari
laterali, dell’altare del Crocefisso e di
alcuni elementi simbolici particolari.
3
Le volte della cattedrale
illuminate e l’ing. Bolzoni
LA TERRACOTTA IN OMAGGIO
ELENCO OPERE CON RELATIVI COSTI NON FINANZIATI
Portale lapideo facciata laterale principale
€
31.000
Coppia di confessionali nella navata nord in noce
€
9.000
Portale lapideo facciata laterale nord
A
quindici giorni dalla
sospirata riapertura
della cattedrale, si tirano le
somme – è proprio il caso
di dire così – dei costi dei
restauri. E, come già abbiamo scritto altre volte,
restano circa € 900.000
da coprire. Su un totale di
spesa di 4 milioni di Euro.
Non è certo una somma
enorme. La commissione
per i restauri della cattedrale è abbastanza soddisfatta
(con un ringraziamento
speciale alla Fondazione
Cariplo che ha finanziato
con 1.700.000 Euro), anche
se rilancia a tutti i cremaschi la richiesta di contribuire alla totale copertura delle spese. Dopo Pasqua si organizzeranno
i pellegrinaggi alla cattedrale delle sei zone pastorali della diocesi e,
nell’occasione, i fedeli saranno chiamati a un atto di generosità... perché la cattedrale e di tutti, di tutta la diocesi! Per rendere ogni cittadino
consapevole delle spese ancora pendenti, pubblichiamo a lato le voci di
spesa ancora scoperte. Qualche persona generosa potrebbe trovarvi la
cifra giusta per un proprio intervento.
Riproponiamo inoltre l’omaggio di una tavoletta in terracotta della
facciata della cattedrale per chi farà un’offerta pari o superiore a € 60.
SCOTLANDWOOL
Superdiscount
Confessionali della navata laterale sud in noce
38 banchi in noce
Portone esterno della facciata laterale nord in legno noce
Bussola interna della facciata laterale nord in legno ciliegio
Scranni del coro in noce nazionale
Scranni dei canonici del presbiterio in noce nazionale
Fornitura corpi illuminanti ELETTRO 2 s.r.l.
Nuova pavimentazione Presbiterio dello scultore Mario Toffetti
MATERASSO
modello Gardenia
in memory, sfoderabile,
traspirante, 3D
Vieni a scoprire la qualità... I nostri prezzi ti stupiranno!
POSSIBILITÀ FINANZIAMENTO PERSONALIZZATO
CASALE CREMASCO - VIA CAMISANO, 36
348.7016760 - 0373.419281
Aperto dal lunedì al sabato Orari: 9.00 - 12.30 e 15.30 - 19.30
SINGOLO
80X190
€ 145,00
MATRIMONIALE
160X190
€ 295,00
Solo fino a esaurimento scorte
Il meccanismo a due motori
ha la messa in piedi (alzapersona)
e la posizione relax TV che si
ottengono con movimento
indipendente della pedaliera
rispetto allo schienale
ASSISTE con
NZA n
ANCHE el tempo
IL VOST PRESSO
RO DOM
ICILIO
8.192
3.675
3.525
€
17.950
€
7.100
6.800
€
21.000
€
6.500
€
Mobile ottagonale nella sacrestia in noce nazionale
POLTRONA
RELAX
€
19.456
€
Bussola interna della facciata laterale sud in legno ciliegio
PROMOZIONE
10.450
€
Bussola interna della facciata principale in legno noce
Cattedra e ambone sculture di Mario Toffetti
€
€
Portone esterno della facciata laterale sud in legno noce
Nuovo impianto audiofonico
2.700
€
16 inginocchiatoi in noce
• materassi • reti e doghe
• guanciali
DAL PRODUTTORE AL CONSUMATORE - 50 ANNI AL VOSTRO SERVIZIO
€
14.000
€
85.000
€
180.000
€
€
20.000
200.000
Rete in faggio
motorizzata a 5 snodi
+ materasso
Magnolia
in memory,
sfoderabile,
traspirante 3D
+ cuscino memory
80X190 cm
€ 570,00
4
In primo piano
SABATO 29 MARZO 2014
SABATO SCORSO UDIENZA ALLA ‘CORALLO’
Papa Francesco e le radio cattoliche
LA STRADA DELLA VERITÀ
DELLA BONTÀ E DELLA BELLEZZA
di GIORGIO ZUCCHELLI
C
’eravamo anche noi. C’era
anche Radio Antenna5,
la nostra emittente diocesana.
Sabato scorso, 22 marzo, papa
Francesco ha concesso un’udienza
privata, nella sala Clementina, agli
operatori delle radio e tv cattoliche raggruppati nell’associazione
CO.RA.L.LO.
Il Consorzio Radio-tv Libere
Locali è il coordinamento delle
280 emittenti cattoliche, tra cui 35
televisioni e 11 radio-tv dell’intero
territorio italiano. Offre anche
InBlu, il net-work che contiene
tante radio cattoliche (tra cui
la nostra) e permette a tutte di
trasmettere 24 ore su 24.
Sabato, quattrocento erano i
partecipanti all’udienza: operatori,
giornalisti, tecnici, tutto quel mondo – come ha detto al Papa il presidente del CORALLO il dott. Luigi
Bardelli – che lavora e s’impegna,
spesso a livello di volontariato, per
far sì che le emittenti cattoliche
continuino nella loro missione.
Ci siamo trovati in piazza San
Pietro attorno alle ore 10.30 per salire, un’ora dopo, i solenni scaloni
del palazzo apostolico, attraversare
il cortile di San Damaso e raggiungere finalmente la sala Clementina,
splendida nei suoi affreschi.
Ciascuno di noi aveva portato
un dono per il Santo Padre: noi di
Radio Antenna5 gli abbiamo consegnato un dolce tipico di Crema,
la “Treccia d’oro”, gentilmente
offerto dal cav. Vittorio Maccalli.
Emozionante l’attesa e più
emozionante l’incontro con papa
Francesco. Il presidente dottor
Bardelli ha presentanto la realtà
delle tv e delle radio cattoliche
opo aver ringraziato il dott. Bardelli, presidente del C
,
per l’indirizzo di saluto, papa Francesco – nell’udienza concessa
D
sabato scorso alle radio cattoliche – ha messo da parte il testo scritto
ORALLO
d’Italia. Al termine il Papa gli ha
stretto affettuosamente la mano,
complimentandosi con lui. Bardel-
del Santo Padre,
con il segretario
che s’è dovuto
metter via i fogli
del testo stampato.
Dopo l’intervento di Francesco
(che sintetizziamo
a lato), i saluti...
prima secondo il
Il saluto al Papa
cerimoniale, poi,
del presidente della ‘Corallo’ rotte le file, una
dott. Luigi Bardelli;
sorta di assalto
il Santo Padre durante
affettuoso dei
il suo discorso
presenti che gli
e i presenti all’udienza
addetti hanno
faticato a conteneli non è stato capace di trattenere
re. Insomma un grande abbraccio.
le lacrime.
Torniamo a casa con l’entusiasmo
È seguito il discorso... a braccio, di fare ancora meglio.
del discorso e ha parlato a braccio. “Cercare la verità con i media,
ha esordito. Ma non solo la verità! Il vostro lavoro deve svolgersi su
queste tre strade: la strada della verità, la strada della bontà e la strada
della bellezza. Ma quelle verità, bontà e bellezze che sono consistenti, che sono umane. E nelle tre strade possiamo trovare sbagli, anche
trappole. ‘Io penso, cerco la verità…’: stai attento a non diventare
un intellettuale senza intelligenza. ‘Io vado, cerco la bontà…”: stai
attento a non diventare un eticista senza bontà. ‘A me piace la bellezza…’: sì, ma stai attento a non fare quello che si fa spesso, ‘truccare’
la bellezza, cercare i cosmetici per fare una bellezza artificiale che
non esiste. La verità, la bontà e la bellezza come vengono da Dio e
sono nell’uomo. E questo è il lavoro dei media, il vostro.
Lei – ha continuato rivolgendosi a Bardelli – ha accennato a due
cose, e io vorrei riprenderle. Prima di tutto, l’unità armonica del vostro lavoro. Ci sono i media grandi e quelli più piccoli… Ma se noi
leggiamo la prima lettera di san Paolo ai Corinzi, vediamo che nella
Chiesa non c’è né grande né piccolo: ognuno ha la sua funzione, il
suo aiuto all’altro, la mano non può esistere senza la testa, e così via.
Tutti siamo membra, e anche i vostri media, che siano più grandi o
più piccoli, sono membra armonizzate per la vocazione di servizio
nella Chiesa. Nessuno deve sentirsi piccolo, troppo piccolo rispetto a
un altro troppo grande. Siamo tutti piccoli davanti a Dio, nell’umiltà cristiana, ma tutti abbiamo una funzione. La Chiesa, il corpo di
Cristo è questa armonia della diversità e Colui che fa l’armonia è lo
Spirito Santo: Egli è il più importante di tutti.
Lei ha detto un’altra cosa, che anch’io menziono nella Evangelii
Gaudium. Ha parlato del clericalismo. È uno dei mali, è uno dei mali
della Chiesa. Ma è un male ‘complice’, perché ai preti piace la tentazione di clericalizzare i laici, ma tanti laici, in ginocchio, chiedono di
essere clericalizzati, perché è più comodo.”
Il papa ha concluso parlando dei “peccati dei media”. “I più grossi – ha detto – sono quelli che vanno sulla strada della menzogna, e
sono tre: la disinformazione, la calunnia e la diffamazione. Queste
due ultime sono gravi, ma non tanto pericolose come la prima. Perché? Vi spiego. La calunnia è peccato mortale, ma si può arrivare a
conoscerla. La diffamazione è peccato mortale, ma si può arrivare
a dire: questa è un’ingiustizia, perché questa persona ha fatto quella
cosa in quel tempo, poi si è pentita. Ma la disinformazione è dire la
metà delle cose, quelle che sono per me più convenienti, e non dire
l’altra metà. E così, quello che vede la tv o quello che sente la radio
non può farsi un giudizio perfetto, perché non ha gli elementi e non
glieli danno. Da questi tre peccati, per favore, fuggite.”
Oggi riapertura con
INAUGURAZIONE
APERITIVO
dalle 10 alle 19
con degustazione vini
dell’Oltrepo Pavese
UGGERI PUBBLICITA’
I Capresi
SCARPE
griffe uomo, abiti su misura e abiti da cerimonia
M I L A N O
CHEZ CLAUDE 1947 griffe e sartoria - CAVENAGO D’ADDA (LO) - Via De Gasperi, 1 - Tel. 0371 419061
Aperto 9.30 - 12.30 e 15.30 - 19.30 - aperto la domenica mattina - chiuso il lunedì
In primo piano
SABATO 29 MARZO 2014
5
S. Carlo: Messa internazionale
ORGANIZZATA
DOMENICA SCORSA
DALLA “MIGRANTES”.
UNA BELLISSIMA
ESPERIENZA DI CHIESA,
ANZI DI PENTECOSTE
MIGRANTES DIOCESANA
a cura della
“R
icordatevi, nella Chiesa non
esiste la parola straniero”.
Con questo invito, che diventa
consegna, il vescovo Oscar ha
concluso la sua riflessione durante l’omelia per passare la parola a
mons Joseph Aké Yapo, della diocesi di Gagnoa, in Costa d’ Avorio,
presente alla Messa internazionale
celebrata domenica 23 marzo nella
chiesa parrocchiale di San Carlo.
“Chi incontra Gesù non se ne
va più, l’incontro con Gesù è un
incontro per sempre!” così mons.
Joseph ha commentato il brano
evangelico della samaritana con parole
pronunciate in francese, ma in modo
così limpido e appassionato da risultare
comprensibili a tutti.
Quando il desiderio dell’incontro è
vero, e forte, la lingua non allontana,
anzi cerca espressioni, toni, gesti per la
comprensione reciproca! Così è stato.
Durante la celebrazione, la Parola
di Dio e la preghiera
degli uomini e delle
donne presenti sono
risuonate in più lingue eppure non è
stata una “babele”
né uno spettacolo
curioso, ma una
bella esperienza di
Chiesa, che ha ospitato e dato voce a
fratelli e sorelle delle
diverse “periferie del mondo”.
Insieme al vescovo Oscar, che
ha accolto con prontezza l’invito
della Commissione Migrantes per
la Messa internazionale, e con il
vescovo Joseph, in Italia per far
visita ai suoi sacerdoti-studenti,
hanno concelebrato il parroco don
Maurizio, don Mathias, prete ivoriano che collabora per la pastorale
a Monte Cremasco, e don Apollinaire, pure della Costa d’Avorio,
collaboratore a Sergnano.
Don Apo e don Mathias si occupano anche dell’accompagnamento religioso delle famiglie e
dei gruppi della gente d’Africa
che vive a Crema e nel Cremasco,
soprattutto della comunità fran-
cofona. Insieme a Emmanuel e a
Eulalie fanno parte della Commissione Migrantes e collaborano per
attività di integrazione.
Domenica scorsa erano davvero
felici. Un “pezzo d’Africa” ha riempito la chiesa cittadina, già gre-
a
s
a
c
i
l
ac
mita di gente d’ogni provenienza:
parrocchiani e cremaschi, giovani
latinoamericani, donne ucraine,
chi dello Sri Lanka, presenze di
rumeni, una donna bulgara che regalava “martinize” (nastri bene auguranti), volti anche dal Marocco.
Lo scorso mese di dicembre la
Messa internazionale, sempre a
San Carlo, è stata animata dai latinoamericani, in occasione della festa della Madonna di Guadalupe,
ora per la Messa di marzo (mese
che per molti popoli d’Africa ricorda la drammatica vicenda storica
della “tratta”) si sono organizzati
gli africani.
Era presente il gruppo Saint
Michel Archange, coro, e non solo,
composto da una quindicina di
persone delle comunità ivoriana
e guineana di Cremona e Parma:
con i loro colori (bellissimi i pagnes e i costumi delle donne!), con
quell’innato senso del ritmo che
muove il corpo insieme allo spirito,
con le sonorità delle voci africane,
che emozionano, e le movenze di
danza, che accompagnano l’incontro, queste donne e uomini di colore hanno aiutato tutta l’assemblea
a celebrare “la gioia del Vangelo”.
Altri volti hanno dato “voce”
alla Parola di Dio proclamata e alle preghiere dei
fedeli: Moses Salomon,
della Sierra Leone, in lingua inglese, Flor Pineda,
guatemalteca, e Maria
Eugenia, colombiana, in
spagnolo, Teresa dello Sri
Lanka, pure in inglese,
Saturnin Souly, in francese, Simona, in rumeno,
e in italiano Nicholas, il
seminarista che collabora
con la parrocchia.
Al termine della
Messa tanta gente
si è fermata per
ascoltare il “piccolo” concerto –
molto applaudito
– offerto dal coro
Saint Michel, davvero festoso, gaio
e
coinvolgente
nelle voci e nelle
danze con le quali tutti siamo stati
invitati a dar lode
al Signore. Irresistibile.
Grazie all’ospitalità della parrocchia di San Carlo, che per l’occasione ha persino cambiato l’orario della Messa festiva centrale;
è stato poi possibile un pranzo di
condivisione – ospiti anche i due
vescovi, don Roberto e don Ennio
– arricchito da piatti delle varie tradizioni preparati con generosità e
abbondanza dalle famiglie dei vari
popoli presenti, dalle donne della
parrocchia, dalla Migrantes e dalla
comunità Colbert con suor Gisella, suor Rosy e le donne del gruppo
Arcoiris dedite, come sempre, a un
servizio attento e premuroso.
Chiediamo al parroco don Maurizio cosa ha significato questa
Messa per la comunità: “È stata
sentita da molti come un gesto di
accoglienza: cambiare l’orario solito della celebrazione, darsi da fare
per preparare il salone... sono stati dei segni che hanno richiamato
l’impegno a vivere atteggiamenti
di apertura e di accoglienza nella
vita quotidiana. Trovarsi a pregare
insieme, attorno all’unico altare,
provenienti da luoghi diversi e con
lingue diverse ha aiutato tutti a riconoscersi fratelli proprio perché
si invoca l’unico Padre (bellissimo
è stato pregare il Padre nostro ciascuno nella propria lingua). Molte
persone mi hanno manifestato apprezzamento e gioia per aver vissuto in quel modo la Messa: c’era un
po’ di curiosità, ma per molti è stato un vero aiuto a pregare in modo
più vivo e partecipato. Come ha
sottolineato il vescovo Oscar: un’esperienza di Pentecoste.”
Ed è proprio per la domenica di
Pentecoste, il prossimo 8 giugno,
che la Migrantes dà a tutti appuntamento per la “Festa dei popoli”,
in collaborazione con la parrocchia di Santa Maria della Croce.
TRILOCALI e BILOCALI
vende
Croce
ia della
r
a
M
a
t
San
eo
itazion
per ab
IN CLASSE ENERGETICA “B”
(min 47,15 – max 50,61 kmh/mq)
autorimesse e cantine
ento
investim
• IVA 4% prima casa
• Sulle spese realizzazione del BOX
è possibile usufruire della
DETRAZIONE FISCALE del 50%
del costo di costruzione
• COSTI CONTENUTI PIANI
DI PAGAMENTO DILAZIONATI
E PERSONALIZZATI
AMPIA SCELTA DI
RIFINITURE INTERNE
Tel. 0373 250064 int. 7 oppure cell. 340 8478397
E-mail: [email protected]
Piazza Manziana 17 (fronte chiesa di San Carlo) Crema




ALLOGGI
IN CLASSE ENERGETICA
B
        

 
      
6
Opinioni e commenti
Buona sanità
Caro direttore,
vorrei parlare di buona sanità.
Recentemente ho avuto modo di
frequentare l’ospedale Maggiore
di Crema per alcune patologie
che mi sono capitate. Sia la Guardia Medica dottor Baronchelli,
sia l’equipaggio del 118 della
Croce Verde di Offanengo giunta immediatamente, sia il Pronto
Soccorso dell’ospedale Maggiore di Crema, hanno operato in
modo rapido e professionale per
stabilizzare il mio improvviso
problema di salute.
Tutti sono stati gentili e attenti e
verso sera sono tornato a casa con
la diagnosi, le cure e gli esami da
effettuare. Per ovviare questa mia
patologia sono stato inserito nella
Terapia Anticoagulante Orale, la
ben nota TAO, dove periodicamente mi reco per il prelievo del sangue
e il ritiro del referto. Anche qui le
operatrici sono molto brave e veloci. Per un altro motivo ho seguito
un ciclo di cure fisiatriche presso il
reparto del nostro ospedale. Devo
dire che mi sono trovato benissimo, con le fisioterapiste molto
professionali e attente alla persona
in cura, gentili, pazienti e con tanta umanità. Le voglio ringraziare
tutte, specialmente le fisioterapiste
Patrizia e Giusy che mi hanno seguito per due settimane.
In definitiva posso affermare che
nell’ospedale di Crema ci sono ottime professionalità e il personale
tratta i pazienti con umanità. Certo, si può sempre migliorare, però
con le persone che lavorano in questo nosocomio, i pazienti possono
stare tranquilli, pur ammettendo
che l’imponderabile è sempre in
agguato.
Gianni Fioroni
Vita di parrocchia
Egregio direttore,
non so se questa mia lettera è
adatta a essere pubblicata, però ci
provo. Mi riferisco alle parrocchie
di San Giacomo e San Bartolomeo di Crema (di quest’ultima
sono parrocchiana). Quando don
Cappelli si è ritirato, le chiese sono
state riunite in una sola con a capo,
credo, don Michele Nufi coadiuvato da tre preti. Per un po’ non ci
sono stati che minimi cambiamenti, io trovavo a San Bartolomeo
uno dei quattro don e tutto andava
bene.
Poi è arrivata questa pensata: a
San Giacomo andranno i bambini,
i loro genitori e chi altro vuole; a
San Bartolomeo gli “anziani”.
Io sono “anziana” e sono sempre andata per quasi cinque anni
alla Messa di San Bartolomeo col
mio nipotino Francesco, che ora
frequenta la prima media. Don
Michele mi dice scherzosamente
che io non sono “anziana” e allora
provo San Giacomo.
La mia esperienza è questa: nella prima metà dei banchi ci sono
SABATO 29 MARZO 2014
La penna ai lettori
Fine vita e cure palliative
Mercoledì 19 marzo u.s., in Sala Pietro Da Cemmo ho seguito il
dibattito “CURE PALLIATIVE. PERCHÈ” e ho ascoltato la lettura
di due lettere: una dell’attrice Anna Melato, sorella di Mariangela
morta circa una anno fa e l’altra scritta il 4 settembre 2012 dall’avv.
Giulia Facchini Martini allo zio Cardinal Carlo Maria deceduto alcuni giorni prima.
L’argomento è complesso, difficile, delicato, a volte drammatico
ma mi sono sentito stimolato a proporre alcune osservazioni dalla
lettera della Melato che affermava, in contrasto con il parere di chi
ritiene inutili le cure palliative definendole l’autostrada della morte:
“Mia sorella, quando è approdata alle cure palliative, ha finito di
soffrire”. Ho anche colto difformità di giudizi a proposito di direttive anticipate e testamento biologico.
Nel V secolo avanti Cristo Ippocrate, famoso medico, scrisse:
“Definirò ciò che ritengo essere la medicina: in prima approssimazione, liberare i malati dalle sofferenze e contenere la violenza della
malattia, e non curare chi è ormai sopraffatto dal male”. Il medico
aveva il potere di decidere la condotta da seguire anche nei confronti
del malato inguaribile: era la medicina clinica.
Oggi siamo alla tecno-medicina: il grande progresso scientifico e
tecnologico degli ultimi decenni, con gli interventi di rianimazione,
di sostegno delle funzioni cardiorespiratorie, di nutrizione artificiale, di possibilità di trapianti di organi ha determinato una sempre
crescente complessità nell’assistenza sanitaria.
Certamente ne è conseguito un allungamento notevole della vita;
ma in numerose condizioni di malattia (tumori, malattie neurodegenerative, perdita di autonomia e di coscienza per senescenza molto
avanzata) non basta la terapia medica, occorre apportare assistenza
e aiuto con la collaborazione di altri operatori socio-sanitari e, se
possibile, dei familiari.
Quando il malato arriva alla fase terminale deve essere aiutato
non A morire, ma NEL morire. Occorre cioè comprendere le sue
paure, condividerne gli ultimi desideri, stargli vicino con affetto,
tenendogli la mano, come ha fatto spesso il card. Martini negli
ospedali di Gerusalemme e la stessa nipote Giulia Martini nei confronti dello zio.
Quindi né accanimento terapeutico con cure sproporzionate e non
più utili, né eutanasia (intervento che arreca la morte), né abbandono terapeutico. Si deve sedare il dolore, continuare l’assistenza
i posti riservati ai bambini e ai
catechisti, però io trovo, nella penultima fila, due posti liberi vicini.
Francesco e io andiamo lì, ma subito una catechista mi fa spostare e
io obbedisco. Quando la S. Messa
inizia la stessa catechista va (giustamente?) vicino al marito o al
fidanzato sulle sedie a destra dei
banchi. Io, felice, mi metto subito
✍
igienica e infermieristica, idratare il malato perché la disidratazione
dei tessuti è causa di sofferenza.
Un’altra osservazione riguarda il testamento biologico o dichiarazione anticipata rilasciata da una persona capace di intendere e volere in merito alle terapie che intende o non intende accettare qualora
si trovasse nella impossibilità di esprimere la propria scelta.
Ritengo che, nel rispetto dell’art. 32 della Costituzione Italiana,
il nostro Parlamento e l’attuale classe politica, per vari intoppi di
tipo burocratico, conflittuale, propagandistico, per incapacità e scarsa conoscenza delle problematiche non siano in grado di legiferare.
Non mi pare facilmente attuabile neppure la procedura della scrittura privata, secondo la proposta dell’avv. Giulia Facchini Martini, ricorrendo all’art. 408 del Codice Civile che regola la nomina
dell’Amministratore di sostegno nei confronti delle persone deboli e
prive in parte o in tutto di autonomia nell’espletamento delle funzioni della vita quotidiana.
A proposito del testamento biologico vorrei citare quanto scrisse il
cardinale Martini (Credere e conoscere, Einaudi 2012): “È responsabilità di tutti accompagnare chi soffre, soprattutto quando il momento
della morte si avvicina... l’assistenza deve continuare, commisurandosi alle effettive esigenze della persona, assicurando per esempio la
sedazione e le cure infermieristiche. Proprio in questa linea si muove
la medicina palliativa, che riveste quindi una grande importanza.
Rimane aperta l’esigenza di elaborare una normativa che, da una
parte, consenta di riconoscere la possibilità di rifiuto (informato)
delle cure, in quanto ritenute sproporzionate dal paziente, dall’altra
protegga il medico da eventuali accuse (come omicidio del consenziente o aiuto al suicidio), senza che questo implichi in alcun modo
la legalinazione dell’eutanasia”.
Giuliano Amato, politico laico, in una recente intervista al Corriere della Sera, ha dichiarato: “Che in questa materia la morale, e non
solo quella cattolica, superi la legislazione ed eviti che essa entri in
campo può essere, secondo me, soltanto un bene. Dalla legge possono venire solo rigidità, che prendono il posto delle decisioni che,
caso per caso, il medico, i familiari e lo stesso malato possono prendere nel modo migliore. Sempre che siano rispettati i diritti essenziali della persona e non sia chiesto a nessuno di porre fine attivamente
alla vita di altri”.
dott. Luciano Mariani
nel posto di prima ma la catechista
si alza, mi ricontatta, mi fa spostare “perché un bambino può sempre arrivare”. Lei si rimette sulla
sua sedia. A me sembra che tutto
questo sia di una grande rigidità e
allora, con Francesco, dalla domenica successiva, ritorno a San Bartolomeo dove mi trovo bene e mi
affeziono pure a don Mario.
· COSÌ NON VA · COSÌ NON VA · COSÌ NON VA · COSÌ NON VA ·
Un lettore ci segnala un “grave cedimento” dell’asfalto
– la foto non rende bene la situazione – sul camminamento
pedonale di via Pandino nella foto a lato.
Tra l’altro il passaggio è utilizzato anche da genitori con
figli, che si recano alla vicina scuola materna. Un’aggiustatina alla strada è quanto mai necessaria.
Invitiamo i lettori a inviarci foto e brevi didascalie per evidenziare disagi o disservizi in
città e nei paesi, non per spirito polemico, ma come servizio utile a migliorare l’ambiente
in cui viviamo.
Tuteliamo ogni età
Il problema si presenta oggi. Al
catechismo della sorella di Francesco, di seconda elementare e che
non è mai venuta a Messa prima,
affidano da leggere una lettura in
chiesa per la domenica, chiaramente a San Giacomo.
Lì la loro mamma con i suoi
due bambini andrà. Sono gelosa? Forse. Sicuramente sono un
po’ triste, come lo è diventata la
mia parrocchia. Non c’è più un
chierichetto/a, i banchi che prima
erano riservati ai bambini sono
vuoti o con pochissime persone, i
fedeli hanno effettivamente quasi
tutti una certa età, tranne due o tre
bimbi in età prescolare. La chiesa
sembra diventata una “casa di riposo”, con tutto il rispetto che io
ho per tale struttura, visto che forse
tra non molto me ne dovrò servire
anch’io.
Tutto questo per dire che a me
non piace questa scelta e mi cercherò una nuova chiesa, purtroppo
senza il mio Francesco al quale
sono molto legata. Certo, tanti
diranno: “E chi se ne frega?”. Io
comunque credo che queste mie
considerazioni meritino una qualche attenzione.
Carla Zanardi
Test sul traffico!
Buonasera dott.ssa Bonaldi,
Le scrivo perché volevo complimentarmi con lei per la meravigliosa iniziativa di questa mattina.
Come sempre sono uscito di casa
verso le 7.35 e, diversamente dal
solito, al sottopasso di via Brescia
si era già formata una coda di auto.
Non riuscivo a comprenderne il
motivo, ma la situazione si è chiarita quando, giunto a metà ponte,
ho notato una pattuglia dei vigili
urbani che obbligava ad accostare
un certo numero di auto. Arrivato
in prossimità del blocco ho scoperto l’arcano. Non sono stato tra
i fortunati sottoposti al questionario. Ho quindi portato mio figlio
alle elementari di borgo San Pietro
e sono ritornato per andare al lavoro a Soresina. Il traffico nelle vie
Cadorna, Cremona, Enrico Martini e Brescia era completamente
bloccato tanto che a fatica sono riuscito a raggiungere il rondò di Ca’
delle Mosche. Molte persone sono
arrivate in ritardo a scuola e al lavoro. Ringrazio e mi complimento con il genio che ha partorito la
bella pensata, aggravando ulteriormente la già precaria situazione
del traffico a quell’ora. Non c’era
bisogno di un test per conoscere i
problemi del traffico in quella zona
della città.
Dimenticavo, ringrazio anche
per il metodo: mia moglie alla
domanda se volesse rispondere a
qualche domanda obiettava di essere in ritardo e dover raggiungere
Caravaggio, suo luogo di lavoro.
Per tutta risposta si è sentita chiedere patente e libretto dai solerti
vigili. Veramente un bel modo.
Ancora complimenti.
Alberto Cantoni
Tende da Sole e Zanzariere
Giovani e Anziani:
Iscriviti alla
CISL Pensionati.
Rivolgiti a noi anche
per ObisM e CUD
FNP CISL - ASSE DEL PO
· via Dante, 121 Cremona
Tel. 0372 413426
· via De Gasperi, 56/b Crema
Tel. 0373 390100
SCONTO 30%
o motore e anemometro
in omaggio
da 30 anni al vostro servizio
con QUALITÀ e PROFESSIONALITÀ
MADE IN ITALY
Chiama per un preventivo gratuito e personalizzato
Massima convenienza
MADIGNANO - Via E. Mattei - Tel 0373·65674
Fax 0373·658839 - [email protected] -
www.doppiovetro.it
S
C
O
N
T
I
sabato 29 marzo 2014
L’INTERVISTA
STEFANIA BONALDI
AMMETTE D’ESSERE
MENO ENTUSIASTA
DI RENZI.
DA SINDACO SI STA
IMPEGNANDO
SU COSE CONCRETE,
DEL QUOTIDIANO.
LA VICENDA CHARIS:
“UNA POLPETTA
AVVELENATA,
SERVITA DA UN
CENTRO D’INTERESSI
E DI POTERE ASSAI
FORTE IN PASSATO”
Eletta per risolvere
i problemi della gente
di ANGELO MARAZZI
L
e giornate a palazzo comunale del sindaco Stefania Bonadi scorrono
intense. Sulla sua agenda gli appuntamenti sono infilati uno appresso
all’altro, con il rischio – a volte – di qualche... ingorgo, se le questioni sono
di particolare rilevanza. D’altro canto ritiene sia suo dovere primario essere a completa disposizione di tutti i cittadini, per affrontarne insieme – e
se possibile risolvere – anche i problemi individuali.
Renziana – diversamente da tutti gli altri esponenti di spicco del partito
in ambito locale – ed eletta nella direzione nazionale del Pd, non nasconde di avere ora qualche riserva sul leader – per com’è diventato premier e
su alcuni comportanti personali “opachi” – ma anche circa “diverse scelte
nel nuovo esecutivo” che le paiono “discutibili”.
Da componente la direzione nazionale del Pd hai qualche informazione di prima mano sulla situazione politica del Paese?
“Solo quelle che leggiamo sui media. La direzione nazionale era convocata anche ieri, oggetto ‘Riforme istituzionali e proposte economiche
del Governo’, temi al centro dell’agenda dell’esecutivo. Come sindaco –
precisa – all’interno della direzione mi occupo in particolare, coi colleghi,
delle politiche riguardanti gli enti locali, che scontano incertezze e frammentarietà che mettono a dura prova i Comuni, che invece devono garantire certezze, ossia quei servizi tradizionalmente erogati a livello locale.”
Renzi sarà davvero in grado di mantenere e attuare quanto ha prospettato?
“Creare enormi aspettative di cambiamento significa assumersi proporzionali responsabilità e quasi l’obbligo di non deluderle. Devo tuttavia registrare che i miei iniziali entusiasmi si sono un po’ raffreddati, le
modalità con cui è stato scalzato Letta sono state di una ruvidità umana
sconcertante, lontana dalla mia cultura”, dichiara con sincerità. “Diverse
scelte nel nuovo esecutivo mi paiono discutibili, così come trovo difficili
da digerire alcuni comportamenti, anche personali, opachi e comunque
contraddittori con le premesse (e promesse) di cambiamento. Quando
si vuole ribaltare il mondo – aggiunge sempre esplicita – bisogna essere
inappuntabili. Detto questo, dobbiamo tutti augurarci che Renzi non fallisca, non per il suo destino individuale, ma per quello del Paese. Abbiamo
estremo bisogno di buone notizie.”
Non ti pare una valutazione un po’ pessimista?
“Il regno delle ipotesi non mi appartiene, i numeri sono spaventosi. Abbiamo un debito pubblico che mette i brividi, sia in valori assoluti (oltre
2.000 miliardi) sia in rapporto al PIL: 130%, laddove il limite previsto è del
60%. L’economia e i consumi vanno rilanciati, ma il debito – che di soli interessi ci costa 70-80 miliardi all’anno, rammenta – è come un elefante sulle
nostre ali e non ci consente di spendere, senza contare che dal 2015 il fiscal
compact, altro accordo europeo, ci imporrà una riduzione progressiva del
debito pubblico del 5% all’anno. Quindi, è giusto spingere la leva dell’entusiasmo e infondere speranza, ma la situazione economica attuale, di cui
è ovviamente responsabile chi c’era prima, anche molto prima, dell’attuale
presidente del Consiglio, è molto difficile. D’altro canto il ministro Padoan, persona seria e rigorosa, lo ha ribadito pochissimi giorni fa.”
Quali sono i temi centrali che secondo te vanno messi a fuoco a livello nazionale?
“Sicuramente le Riforme istituzionali, il rilancio economico, il lavoro,
la fiscalità locale in chiave federalista. Ho apprezzato anche l’attenzione all’edilizia scolastica – sottolinea – e mi auguro che in tal senso si
sblocchino le risorse necessarie, un bel segno di attenzione a un tema che
reputo prioritario anche per gli enti locali. A Crema ci contiamo molto.”
Come sindaco hai sempre un’agenda zeppa d’appuntamenti. Tanti
incontri, ma che non sembrano produrre grandi risultati, o sbaglio?
“Sì, ti sbagli, e anche di grosso. Lascia ai politici l’ansia da prestazione,
che è meglio. L’agenda di un sindaco non può che essere sempre piena, la
mia non fa eccezione, tuttavia molti miei incontri non fanno rumore, non
approdano all’onore della cronaca, perché ospito cittadini comuni, con
problemi individuali. Sono stata eletta per risolvere i problemi della gente,
quello del sindaco – spiega – non è un mestiere per gente di spettacolo,
l’amministrazione è fatta di progetti e di quotidianità, i risultati si misura-
Il sindaco Stefania Bonaldi
e l’assemblea consiliare, lunedì
no alla fine, e sono i cittadini a provvedere con il loro voto.”
Il consiglio comunale, ridotto dalla legge a una funzione quasi notarile, s’impantana per lo più in discussioni interminabili. Nella riunione
di lunedì l’altro non hai trattenuto una certa irritazione nei confronti
della tua maggioranza, che s’è mostrata incapace di starti al passo.
“Non a caso ci riuniamo in ‘Sala degli Ostaggi’!”, risponde con un
sorriso ironico. “Battute a parte, sono stata consigliere comunale, quindi
conosco la scansione dei tempi di questo organismo, che non è quella
dell’esecutivo. Il consiglio è il luogo della discussione, dell’approfondimento e anche dello scontro, persino all’interno degli schieramenti. Il sale
della democrazia, ma talvolta sembra esserci una particolare attitudine a
incartarsi con le proprie mani, e questo è piuttosto frustrante.”
Sull’ex scuola della Fondazione Charis le minoranze, lunedì sera,
hanno insinuato che a spingervi a voler recuperare la struttura come
sede del nuovo Racchetti non sia tanto la volontà di evitare alla città la
permanenza di un’altra incompiuta, bensì la salvaguardia di volumetrie circostanti.
“Le polemiche servono spesso per nascondere gli scandali, si urla per
nascondere i sussurri. La vicenda dell’ex scuola Charis è una polpetta
avvelenata, servita alla collettività da un centro di interessi e di potere assai forte in passato, favorito da politiche amministrative locali e regionali
contigue o subalterne. Uno scandalo tutto interno alla destra”, sostiene
con grande fermezza. “Insistere per mantenere la destinazione scolastica
e spostare in loco l’insediamento che comunque l’amministrazione provinciale deve fare, mi pare il modo più intelligente per cercare di salvare il
salvabile, risorse pubbliche incluse.”
A che punto sei con il processo di riordino-razionalizzazione della
galassia società partecipate?
“Abbiamo condiviso con Scrp il Piano d’azione per la gestione dei servizi di Scs Servizi Locali. L’impianto del tennis di via Fante sarà a breve
sfilato a Scs e rimesso in capo al Comune, che lo farà gestire dall’attuale
soggetto privato. Gli altri servizi saranno ricollocati mediante gara, questo vale anche per il teleriscaldamento. L’arco temporale che ci diamo
– puntualizza – è quello di circa 12 mesi. Intanto però evidenzio che le
azioni di risanamento hanno portato dopo tre anni a una chiusura in utile,
grazie a un piano di spending review applicato con molta attenzione ai
costi. Come già detto, il problema ora sono gli investimenti, che né Scs
Servizi Locali né il Comune sono in grado di fare, per questo servono
partner privati.”
Il Commissariato cittadino non è rientrato tra quelli “tagliati” dal
Governo; il vice governatore della Regione Mantovani ha dato rassicurazione sul mantenimento della Compagnia dei Carabinieri. Sia l’Arma che la Ps – oltre a VdF e GdF – hanno il problema delle caserme.
Avete qualche ipotesi allo studio?
“Sì, diverse: fanno parte di quegli incontri che infittiscono la mia agenda e i cui tempi di maturazione non sono immediati. Posso garantire –
afferma decisa e sicura – che l’attenzione e l’impegno sono massimi e
agiti a tutti i livelli, non a caso giovedì ho chiesto un apposito incontro
in Prefettura, è evidente che il problema logistico va affrontato in una
prospettiva complessiva e non frammentata.”
Dal 31 maggio al 7 giugno 2014 (8 giorni / 7 notti)
CRETA - VeraClub - € 680,00 - Ultimi 4 posti
(La quota include: Bus da Crema per l’aeroporto a/r – Voli aerei –
Villaggio 4**** - All inclusive – Quota iscrizione – Assicurazione
sanitaria/annullamento - Accompagnatore)
Viaggi di gruppo
STATI UNITI – Tour “Meraviglie dell’Ovest”
Dal 13 al 26 ottobre (14 giorni / 12 notti)
Tariffa “Prenota Prima” € 2.990
Itinerario: Los Angeles, Phoenix, Grand Canyon, Monument Valley,
Lake Powell, Antelope Canyon, Bryce Canyon, Zion National Park,
Las Vegas, Death Valley, Yosemite, San Francisco.
Termine iscrizioni 12 luglio
Oltre tale data disponibilità e tariffa SOLO SU RICHIESTA).
(La quota comprende: Bus da Crema per l’aeroporto - Voli aerei –
Guida in lingua italiana – Trattamento mezza pensione con bevande
– Visite e Ingressi – Accompagnatore – Assicurazione base medico
/bagaglio- Non comprende: Tasse aeroportuali, assicurazione annullamento ed Esta).
dal 1 al 4 maggio 2014 (4 giorni)
PRAGA - € 439,00
(La quota include: Bus da Crema Gran Turismo – Visite guidate –
Hotel 4**** in mezza pensione – Quota iscrizione - Assicurazione
sanitaria – Accompagnatore)
7
“MOSCHEA”: VARIANTE AL PGT
La Giunta avvia l’iter. Lega Nord contro
Una delle aree al vaglio per una variante parziale al Pgt
N
ella seduta di lunedì pomeriggio la Giunta comunale cittadina
ha deliberato l’avvio del procedimento per la redazione di una
variante parziale al Pgt unitamente agli adempimenti previsti dalla
valutazione ambientale strategica (Vas).
“Scorrendo il documento – fa osservare il segretario di Crema
della Lega Nord, Dino Losa – si legge tra le premesse che s’ntende, all’interno di una lunga serie di varianti “puntali e limitate”,
procedere alla revisione delle previsioni del piano dei servizi per
la realizzazione di edifici di culto e attrezzature destinate a servizi
religiosi, in altre parole creare le condizioni per l’insediamento in
città di una moschea, o musalla come preferisce chiamarla il sindaco Stefania Bonaldi, anche se l’unica differenza consiste nel dimensionamento della struttura e non certo nella sua reale natura.”
In ogni caso nella variante dovranno essere tenute in considerazione le eventuali istanze che potrebbero pervenire da parte di tutte
le confessioni religiose entro 60 giorni dall’avvio del procedimento.
“Dalla Lega Nord, che da sempre si è detta fermamente contraria all’ipotesi di insediamento nella nostra città di una moschea,
seppur camuffata da musalla o centro culturale – scrive perentorio
Losa – sarà opposizione totale alle intenzioni manifestate dalla
Giunta comunale.”
“Le ragioni di questa contrarietà sono note e non mancheremo
di ribadirle in ogni luogo e occasione, nelle istituzione come tra i
cittadini. Che invitiamo sin da ora – conclude la nota diffusa dalla
segreteria cittadina del Carroccio – a far sentire la loro voce contraria, come hanno fatto a centinaia sottoscrivendo la petizione popolare contro la moschea di fronte alla quale l’amministrazione ha
risposto lunedì con un atto arrogante e immotivato.”
dal 8 al 15 settembre 2014 (8 giorni / 7 notti)
CROCIERA nel MEDITERRANEO con MSC SINFONIA
Genova – Saint Tropez – Ibiza – Minorca – Costa Smeralda –
Costa Amalfitana - Genova
Cabina Interna da € 695 / Esterna da € 795
(incluso tasse € 120 e Assicurazione € 35)
Dal 14 al 21 giugno 2014 (8 giorni / 7 notti)
Dal 1 marzo disponibilità e tariffe su richiesta.
(La quota include: Bus da Crema per Genova a/r –Crociera 7 notti
TOUR DELLE CAPITALI BALTICHE
in pensione completa – Tasse – Assicurazioni - Accompagnatore
€ 1290 + Tasse aeroportuali - Ultimi posti
(La quota include: Bus da Crema per l’aeroporto a/r – Voli aerei con minimo 30 pax).
– Trasferimenti – Sistemazione in hotel 4* in pensione completa –
Dal 11 al 19 settembre (9 giorni / 8 notti)
Guide in lingua italiana- Visite con escursioni ed ingressi come da
PORTO
SANTO
– Arcipelago di Madeira in Portogallo
programma – Quota di iscrizione - Accompagnatore )
Resort Vila Baleira 4**** € 830,00
Termine iscrizioni 30 aprile
dal 5 al 12 luglio 2014 (8 giorni / 7 notti)
(Tariffa
“Prenota
Prima” oltre tale data disponibilità
CROCIERA nei FIORDI con MSC POESIA
e quotazione in richiesta).
Cabina Interna € 1.245 / Esterna € 1.335 / Balcone € 1.495
(La quota comprende: Bus da Crema per l’aeroporto – Volo aereo
(INCLUSO tasse portuali € 120 e Assicurazione € 35).
– Trasferimenti - 8 notti trattamento All inclusive – AccompagnatoDisponibilità e tariffe su richiesta.
(La quota include: Bus da Crema per l’aeroporto a/r – Voli aerei – re – tasse – quota iscrizione )
Crociera 7 notti in pensione completa – Accompagnatore).
ISCHIA – Hotel Terme San Valentino 4****
Dal 28 settembre al 5 ottobre (8 giorni /7 notti)
dal 12 al 19 agosto 2014 (8 giorni / 7 notti)
Tariffa “Prenota Prima” € 580
TOUR “MAGNIFICA TURCHIA”
Dal 28 settembre al 12 ottobre (15 giorni /14 notti)
€ 1.190,00 + 50 Quota iscrizione e Assicurazioni
Tariffa “Prenota Prima” € 900
Termine iscrizioni 30 aprile
Termine iscrizioni 10 maggio
(oltre tale data disponibilità e quotazione in richiesta).
(oltre tale data disponibilità e tariffe in richiesta)
La quota comprende: Bus da Crema per l’aeroporto – Volo aereo (La quota comprende: Bus da Crema – trasferimenti – Pensione
- 7 giorni Tour – Ingressi – Pensione completa - Guida in lingua completa + bevande ai pasti – Quota iscrizione – Assicurazione
italiana – Accompagnatore - Tasse.
sanitaria e Annullamento)
Via IV Novembre 43 - CREMA • Tel. 0373 84694 [email protected] - www.expert-travel.net
MERCATINI DI NATALE A STOCCARDA
Dal 29 al 30 novembre 2014 - € 199
Termine iscrizioni 20 settembre – posti limitati!!!
(Acconto € 50 alla prenotazione). La quota comprende: Bus da
Montodine e Crema – Hotel 4****– Pranzo e Cena del 1° giorno
– Colazione del 2° giorno – Visita guidata – Accompagnatore –
Assicurazione sanitaria)
Le nostre promozioni
MARSA ALAM: ABU DABBAB RESORT 4****
Situato sulla più bella spiaggia di Marsa Alam.
Partenze 3-10-17-24-31 maggio e 7 giugno
Tariffa Speed da € 520
SARDEGNA: PARCO BLU CLUB RESORT 4****
Situato a Calagonone, permette di raggiungere
il centro e la spiaggia a piedi
Partenze con Nave Gratis e Bimbo Gratis:
12 giugno € 499 - 19 giugno € 529
26 giugno € 559 - 3 luglio € 599
In agenzia potrai trovare tantissime promozioni
in tutti i periodi e nella destinazione che preferisci!!!
ORARIO CONTINUATO da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 19.00.
Sabato 9.00 - 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30
La Città
8
SABATO 29 MARZO 2014
FIABCREMASCO
DENTIERA ROTTA!!!
“BicialCentro”
Bike Expo Crema
DOMANI POMERIGGIO, DALLE 14
ALLE 19, IN PIAZZA DUOMO
di ANGELO MARAZZI
B
iciclette in esposizione, domani pomeriggio
dalle 14 alle 19, nella prestigiosa piazza Duomo, nell’ambito di “BicialCentro-Bike Expo Crema”, evento organizzato dalla FiabCremasco
sezione locale della Fiab Biciclettando Cremona.
“Abbiamo immediatamente accordato il patrocinio del Comune di Crema all’iniziativa – ha
esordito l’assessore alla Sostenibilità, Giorgio
Schiavini, nell’incontro stampa di presentazione,
lunedì in Galleria al primo piano del Municipio
– perché pienamente in linea con quanto come
amministrazione stiamo facendo per promuovere la mobilità dolce e in particolare l’uso della
bicicletta per gli spostamenti in città.”
“Perché ogni bici in giro – ha chiosato – è
un’auto in meno che circola.”
L’evento, ha poi osservato ringraziando la
Fiab per l’impegno organizzativo, sarà di grosso
richiamo, coincidendo con l’avvio della bella stagione, che ben si presta all’uso della bici.
“La manifestazione – ha confermato Michele
Valcarenghi, della sezione locale e componente
del consiglio Fiab Cremona – ha come obiettivo la promozione dell’uso consapevole della bici
RIPARAZIONE
IMMEDIATA
Pulitura, lucidatura
rimessa a nuovo protesi mobili
Per tutti un utile OMAGGIO telefonando allo
0373•83385
RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
CREMA: Via Podgora, 3 (zona Villette Ferriera)
SMALTIMENTO
AMIANTO
specie negli spostamenti urbani; ma anche di
sollecitare le amministrazioni a mettere al centro
dell’attenzione la sicurezza dei ciclisti e la salvaguardia dell’ambiente.”
BicialCentro coinvolge i negozianti del settore della città e circondario, che proporranno
soluzioni per la mobilità sostenibile. In piazza
Duomo domani ci saranno infatti: Cargo Bike,
Passione Bici, Cicli Francesconi, Ciclo Sport
Market, Agardi Speedy Wheels, RiCicli, Superbicimarket, Dal Ciclista, Sissi e Cicli Valesi.
Di grande attrazione sarà l’esposizione di biciclette storiche curata da Il Botteghino.
“FiabCremasco – ha riferito ancora Valcarenghi, precisando che in caso di maltempo l’evento
sarà rinviato al 6 aprile – avrà un proprio stand
con materiale informativo sulle attività che vengono promosse nell’anno e sarà anche possibile
iscriversi all’associazione. Che durante l’evento
realizzerà anche delle video interviste ai passanti
che saranno disponibili, per avere un parere sulla
condizione della mobilità ciclistica in città e circondario.”
La manifestazione sarà inoltre l’occasione
per il lancio della “targatura” delle biciclette:
operazione che si svolgerà con il coinvolgimen-
INNER WHEEL: anche 4 cremasche dal Papa
nche una delegazione dell’Inner Wheel di Crema ha partecipato all’udienza del Papa, in piazza San Pietro, unitamente ai club Inner di tutta Italia. Nell’esercito di 2.400 signore del
sodalizio – impegnato nella promozione di service a sostegno di
iniziative e attività inerenti gli ambiti socio-assistenziale, culturale, sportivo ricreativo – anche 4 socie del club cittadino che si son
fatte immortalare al centro del colonnato: Enrica Zurla, Marina
Gatti, Marzia Ermentini e Giusy Savoldi. Che al rientro hanno
condiviso con le colleghe le forti emozioni vissute nelle giornate
del ritrovo nazionale delle Inner e, su tutte, ancor più intenso,
l’ascolto delle parole di papa Francesco.
Dissesto idrogeologico: interrogazione dell’on. Bordo
l dissesto idrogeologico è uno dei pericoli più gravi a cui buona
parte del nostro Paese è esposto e non passa stagione che non si
verifichino gravi disastri, con vittime e distruzioni.
“La messa in sicurezza del territorio – osserva il deputato cremasco di Sel, Franco Bordo – è una priorità non solo per prevenire
tragedie umane, che si possono e si devono evitare, ma anche per
rendere sicure le nostre case e le nostre città.”
Ed è per questo che, insieme ai suoi colleghi di partito delle commissioni Agricoltura e Ambiente, ha presentato un’interrogazione
ai ministri dell’Ambiente e delle Politiche Agricole, Alimentari e
Forestali. Al primo, spiega, “per chiedere che sia dato avvio ai
Piani contro il dissesto idrogeologico e che i fondi stanziati nel
2010 pari a 2 miliardi di euro (1 dallo Stato e 1 dalle Regioni) siano
effettivamente investiti per la sicurezza del territorio e di conseguenza dei cittadini, stante che ne risultano spesi solo il 4%”. Al
secondo, che si attivi per “il recupero delle aree agricole demaniali
dismesse per destinarle all’agricoltura sostenibile”.
I dati diffusi recentemente dell’indagine “DissestoItalia” elaborata da Ance, dagli Ordini professionali e Legambiente, fa osservare Bordo, “dimostrano ulteriormente la fragilità del nostro
territorio e l’urgenza di un intervento. In questo quadro risulta
vergognoso che somme a disposizione non vengano correttamente
e immediatamente impiegate”.
XII Congresso nazionale Mcl: per un’economia a servizio dell’uomo
L
o scorso fine settimana s’è svolto a Roma,
all’Ergife Palace Hotel, il XII Congresso
nazionale del Movimento Cristiano Lavoratori,
dal titolo Mcl per un’economia a servizio dell’uomo:
il lavoro primo fattore di ripresa economica. La tre
giorni di lavoro ha radunato oltre 700 delegati,
provenienti da tutta Italia – tra cui i 14 eletti nel
congresso provinciale dell’Mcl di Crema lo sorso
dicembre, con a capo il presidente Michele Fusari
e l’assistente ecclesiastico don Angelo Frassi – e
dalle rappresentanze estere dove il Movimento è
presente.
Per la vasta partecipazione, la profondità delle
analisi e dei temi proposti, le presenze ecclesiali, sindacali e politiche, l’assise ha rappresentato
un importante momento di rilancio del ruolo e
del progetto dei cattolici italiani. Dopo Todi e
in continuità con le ragioni che ne ispirarono il
cantiere – ossia la volontà di far partecipare attivamente la società civile e i corpi intermedi di
ispirazione cattolica nello star dentro al dibattito
e ai problemi che attanagliano la nostra società
per contribuire a risolverli – il presidente nazionale Carlo Costalli nella sua relazione congressuale
ha invitato a guardare al futuro ponendo al centro
della ripresa il “fattore lavoro”. Presentando un
progetto che recuperi l’economia reale rispetto
alla finanza speculativa, che faccia riemergere il
merito, la produttività, la ricerca e la qualità e, soprattutto, che realizzi, finalmente, quelle riforme
strutturali essenziali, promesse e mai realizzate.
Al Congresso hanno guardato con attenzione
– portando il loro saluto e contributo – il mondo
politico presente con diverse personalità tra cui i
ministri dell’Interno Angelino Alfano e dell’Ambiente Gian Luca Galletti; la realtà associativa
cattolica con, tra gli altri, il presidente del Forum
nazionale delle Famiglie Belletti e il presidente
La delegazione cremasca al XII Congresso Mcl
nazionale delle Acli Bottalico che ha invitato a
una “grande alleanza” per far fronte alle vecchie
e nuove povertà, e il “sindacato di riferimento”,
la Cisl, con Raffaele Bonanni che ha sottolineato
come la ripresa possa avvenire solo se si riavvia la
“buona economia ”, cioè con una ritrovata propensione a investire e a creare nuovo lavoro.
Sono anche intervenuti il cardinal Angelo
Comastri, vicario di papa Francesco per la città
del Vaticano; il patriarca latino di Gerusalemme
mons. Fouad Twal, con il quale il Movimento ha
da tempo stretto un rapporto di vicinanza e di
impegno a favore dei cristiani che vivono in Terra Santa; l’assistente ecclesiastico nazionale Mcl
monsignor Francesco Rosso e il direttore dell’ufficio nazionale Pastorale sociale e del lavoro della
Cei monsignor Fabiano Longoni.
Hanno inoltre portato il loro saluto il presidente della Repubblica e il presidente della Conferenza episcopale Italiana cardinal Angelo Bagnasco
con un messaggio letto ai presenti da mons. Domenico Pompili, direttore dell’ufficio nazionale
IN GENERE
to degli agenti della Polizia Locale.
“I furti delle due ruote sono un problema
importante”, ha tenuto a evidenziare Piercarlo
Bertolotti, presidente della Fiab Biciclettando
Cremona. “Abbiamo raccolto dati presso le Prefetture, i Comuni e altri enti per avere un quadro
dell’entità del fenomeno e come contrastarlo.”
Oltre al furto su commissione, che colpisce
i negozianti, c’è quello delle bici sofisticate ma
anche d’uso quotidiano e persino dei pezzi di
ricambio, ha spiegato, favorito dal fatto che “il
bene non è registrabile ed è quindi difficile dimostrarne la proprietà”.
“Il contrassegno EasyTag, che riproduce il
numero identificativo e può essere registrato gratuitamente sull’apposito Registro Italiano Bici,
accessibile alle forze dell’ordine – ha spiegato – è
un primo passo importante e può fare da deterrente. Abbinato, in ogni caso, a mezzi di chiusura
adatti.”
Serve in ogni caso anche una maturazione
culturale, ha sostenuto, che porti a “denunciare
sempre un furto anche di una bici scassata, che è
comunque un mezzo di trasporto prezioso e adeguato alle esigenze del proprietario, perché è inoltre utile per avere indicazioni dove intervenire”.
I
A
& COPERTURE
Michele Valcarenghi di FiabCremasco, l’assessore Giorgio
Schiavini e Piercarlo Bertolotti presidente Fiab Cremona
delle Comunicazioni sociali della Cei.
Nell’ultima giornata, domenica mattina, dopo
la santa Messa concelebrata da tutti i sacerdoti
presenti, si è proceduto a eleggere il nuovo consiglio nazionale per il prossimo mandato quadriennale. Il presidente provinciale dell’Mcl cremasco
Michele Fusari è stato confermato nel consiglio
nazionale eletto per acclamazione, mentre il
consigliere provinciale Andrea Bortolotti è stato
eletto a presidente del collegio dei revisori e dei
sindaci del Movimento.
“Sono stati 3 giorni di lavoro molto interessanti e proficui – racconta Michele Fusari – nei quali sono state tracciate le linee guida di sviluppo
dell’azione di Mcl a tutti i livelli; un movimento
che è in grado di guadare avanti con fiducia e speranza verso il futuro, non perdendo mai di vista
la sua natura popolare, sociale, per la gente e con
la gente e la sua ecclesialità.”
“Questo Congresso, che si è svolto in uno dei
momenti più difficili dell’Italia, per il richiamo
che le sfide in termini di giustizia sociale e di valori presentano per i cattolici, risponde all’appello
missionario di papa Francesco di immischiarsi
nella realtà che ci circonda, di uscire e farsi prossimi verso la collettività, impegnandosi a colmare
quel vuoto di risposte e di presenze sociali, per
ridare speranza e futuro, elementi essenziali per
la coesione del Paese.”
“Per contribuire al superamento della crisi a
livello più propriamente politico istituzionali – ha
concluso – è stato più volte ripetuto come l’Mcl
debba contribuire a formare una nuova classe di
giovani impegnati nel sociale e nelle istituzioni.
Ciò comporta il porre la formazione come veicolo per preparare, soprattutto i giovani, ad affrontare le sfide difficili e a contribuire alla evangelizzazione nei loro campi di quotidiano operare.”
Installazione e riparazione
di zanzariere,
tende da sole, tende da interno,
veneziane, tapparelle
e porte a soffietto.
Via Garibaldi, 7 - Tel. 0373 238146 - Cell. 335 6262490
26010 CAPERGNANICA (CR)
• Serramenti in alluminio e all./legno
• Serramenti in ferro
• Verande - Tende da sole
• Cancelli - Cancellate
• Ringhiere - Inferriate
• Zanzariere - Veneziane
• Basculanti - Serrande
• Box uffici - Pareti divisorie
CREMA - via Montello, 11 Tel/fax 0373 256832
e-mail: [email protected]ficinepagliari.it
www.officinepagliari.it
NUOVE COLLEZIONI
PRIMAVERA-ESTATE
SCELTA DI STILE
FORMEN
ABBIGLIAMENTO MASCHILE
DOM
MERIGGIO
ERTO IL PO
ARZO AP
ENICA 30 M
CREMA
GALLERIA V. EMANUELE, 5
(PIAZZA ALDO MORO)
SABATO 29 MARZO 2014
FNP CISL - ISS GALILEI
CONSIGLIO
Al via il corso
Nonni su Internet
INIZIATIVA PATROCINATA DALLA
FONDAZIONE MONDO DIGITALE
di ANGELO MARAZZI
D
a mercoledì 2 aprile al 28 maggio prossimo si terrà, presso l’IIS Galilei in via
Matilde di Canossa il corso “Nonni su Internet”. Iniziativa – come spiegato dal segretario di zona della Federazione pensionati
Cisl, Pino Bertozzi, nell’incontro stampa di
presentazione, mercoledì – patrocinata dalla Fondazione Mondo Digitale, impegnata
nell’alfabetizzazione digitale della fascia di
popolazione, over 60, a rischio esclusione
dai benefici dei nuovi strumenti informatici
e che in dieci anni ha già diplomato 16 mila
anziani, coinvolgendo 13 mila ragazzi.
Articolato in 8 incontri di 2 ore ciascuno, dalle 14 alle 16, il corso utilizza infatti
il “modello di apprendimento intergenerazionale – ha aggiunto Bertozzi, affiancato
da Umberto Cremonesi della segreteria,
Giacomo Tedesco coordinatore del corso e
Luciano Capetti volontario – per cui ogni
‘nonno’ avrà come tutor uno studente di 1a
A Meccanica”.
Nel ringraziare la Fnp per questa opportunità data all’istituto di “offrire servizi al
Nel weekend le luci
e i colori della Fiera
di LUCA GUERINI
D
Tutto è pronto per la Fiera 2014.
Qui le giostre in via Battaglio
TENNIS CREMA
L
a Federazione ha reso noto
l’elenco delle squadre
partecipanti al campionato di
serie B maschile 2014. Tra le
squadre al via ci sarà anche
il Tc Crema che presenterà
la neo promossa formazione
composta da Nicola Remedi
(categoria 2.4), Alessandro Pagani (2.5), Filippo Mora (2.6),
Michele Bonizzoni (2.7),
Alessandro Coppini (2.8),
Tommaso Pietrarelli (3.1), Armando Zanotti (3.1) e Fabio
Delfini (3.4).
In ambito maschile ci saranno altre due squadre del
Tc Crema che gareggeranno
nel campionato di serie D4,
mentre la novità di quest’anno
sarà la formazione di serie D3
femminile composta da Giulia
Nava, nuovo acquisto proveniente da Lodi, Vittoria Fasoli
e da una dodicenne di origine
ungherese. Ai nastri di partenza ci sarà anche una formazione maschile Under 16 composta da Mora, Coppini, Ardigò
e Mattia Delfini, oltre alle varie
squadre Under 14, Under 12 e
Under 10.
dr
opo giorni di sole il cielo ha lasciato spazio alle
nubi. Cosa è accaduto? Semplice, è arrivata la fiera di Santa
Maria della Croce, come sempre foriera di pioggia. Da ieri
sera il luna park, le attrazioni
e le bancarelle (soprattutto oggi
e domani) hanno acceso le luci
per la gioia dei cremaschi, di
tutte le età. Ma anche di forestieri che vengono da lontano.
Per oggi sabato 29 marzo e
domani domenica 30 è previsto
bel tempo, quindi il quartiere
della basilica sarà invaso da migliaia di visitatori che non vorranno perdere l’appuntamento
con il tradizionale evento, no-
I
Capetti, il vice preside Fasoli, le professoresse Petrolo e Tacca,
con Tedesco, Bertozzi e Cremonesi della Fnp e alcuni studenti-tutor
sarà affiancata anche dai colleghi Michele
Forte e Olga Scotti – a essere “comprensivi”.
Dal canto suo la professoressa Donatella
Tacca, responsabile del corso, ha illustrato i
contenuti del progetto, che partirà da un’informativa di base sulla struttura computer
– hardware e software – passando quindi
alla conoscenza del sistema operativo Windows, a come costruire cartelle e spostare
file, come scrivere una lettera o realizzare
un volantino, mandare una e-mail, svolgere
ricerche in Internet e accedere ad alcuni servizi online di Ospedale, Inps, Asl e Comune.
“Le lezioni – ha precisato – saranno soprattutto pratiche e i ragazzi avranno modo
di sperimentare come trasferire le nozioni
apprese; che richiederà loro di riflettere sulle proprie conoscenze, su se stessi e i propri
atteggiamenti.”
L’esperienza, ha sottolineato, li renderà “consapevoli dei delicati processi che si
attivano nella relazione didattica” e sarà
“un’occasione preziosa e unica di apprendimento per tutti, perché attraverso ‘Nonni su
Internet’ si possono costruire percorsi didattici specifici anche per i tutor”.
nostante la crisi metta a dura
prova i bilanci delle famiglie.
La fiera – che proseguirà
anche nella giornata di lunedì
– festeggia quest’anno l’edizione numero 349: siamo a un
passo dal 350° che sarà festeggiato a dovere.
Come sempre lungo il viale
si posizionano le bancarelle
con dolci (torrone, il cosiddetto “tiramolla”, castagne,
meglio note come “biligòt da
la fèra”, frittelle), giocattoli,
vestiario, prodotti d’artigianato, mentre le giostre e le
attrazioni sono poste intorno
alla basilica, in via Battaglio e
all’interno del parco del quartiere.
All’oratorio parrocchiale,
in via Battaglio, la classica pesca benefica con centinaia di
bellissimi premi, la pesca alla
trota e la possibilità di un bel
giro a cavallo per i più piccini
presso il campo sportivo.
Il santuario, nel suo silenzio, è comunque il fulcro della
fiera: la visita a Santa Maria
è, infatti, sempre occasione
per una preghiera alla Madonna e per la benedizione
degli oggetti cari allo Scurolo;
in molti, poi, accendono una
candela per un momento di
raccoglimento lontano dal
chiasso festoso delle carrozzine. La Casa del Pellegrino,
con ingresso da via Battaglio,
ospiterà invece l’attesa mostra
organizzata dai volontari della Parrocchia.
Tema 2014, “La Santa Croce”, tanto cara ai missionari
dello Spirito Santo, che guidano la comunità. Si potranno ammirare le croci storiche
appartenenti al patrimonio
del santuario (di tutte le epoche, dal Seicento in avanti),
ma anche esemplari di privati
e collezionisti. Si potrà, tra le
curiosità, scoprire il perché la
chiesa del quartiere è denominata “Santa Maria della Croce”, conoscere i detti popolari
sul tema (in dialetto) e molto
altro. Apertura da oggi fino al
4 aprile, tutti i pomeriggi dalle
ore 16 alle ore 18.
Nelle case di Santa Maria
e nei bar il menù è d’obbligo:
uova, salame e germogli (of,
salam e zermòi), tradizione
tramandata dai nonni.
Fuori le luci e i suoni della
fiera. Arriviamo!
AIL: le Uova si vestono di primavera
I
9
Bilancio partecipativo
rilanciato da M5S & c.
territorio”, il vice preside Enrico Fasoli ha
sottolineato come questo corso sia “un coriandolo invisibile all’interno della sfida digitale globale, in cui l’Italia è in forte ritardo,
ma è un inizio per aggredire il gap nei confronti di questi strumenti che sono utili nella
vita di tutti i giorni”.
Evidenziando poi che l’istituto ha le competenze in materia e congratulandosi con
gli studenti e gli insegnanti che si son resi
disponibili all’attuazione del progetto, ha
colto l’occasione per segnalare che nella
zona – benché si trovino anche l’Azienda
ospedaliera e la caserma dei Carabinieri – è
ancora senza fibra ottica e dunque l’alta velocità, esortando i politici a impegnarsi per
provvedervi.
Mentre Luciano Capetti, volontario della
Fnp e uno dei 20 “nonni” iscritti al corso,
ringraziando il dirigente per l’attenzione e
sensibilità prestata, ha assicurato l’impegno
della Federazione pensionati Cisl a “dare
continuità all’iniziativa anche nei prossimi
anni, perché questo è solo il primo gruppo”.
E ha scherzosamente invitato i ragazzi-tutor,
presenti con l’insegnante Laura Petrolo – che
SANTA MARIA DELLA CROCE
La Città
l 4, 5 e 6 aprile prossimi i volontari dell’AilAssociazione italiana contro le leucemie,
linfomi e mieloma saranno nelle piazze d’Italia per l’annuale giornata di raccolta fondi in
cambio di un uovo di Pasqua.
Da quest’anno, annunciano i rappresentanti dell’associazione, l’incarto delle uova AIL
avrà una nuova veste, con quattro colori pastello che richiamano le tinte della primavera:
giallo, arancione, fucsia e verde acido.
“Ogni uovo acquistato – sottolineano – è un
passo avanti, è nuova forza, è nuova speranza,
perché significa sostenere la ricerca e la cura
contro le leucemie, i linfomi e il mieloma.”
Nel nostro territorio le uova dell’Ail “vestite di primavera” si potranno trovare: a Crema
nelle piazze Duomo, Garibaldi e Giovanni
XXIII e davanti all’Ospedale Maggiore; ad
Agnadello in piazza Chiesa; Bagnolo Cremasco in piazza Roma; Camisano in piazza
Maggiore; Campagnola Cremasca nello slargo in via Ponte Rino; Capergnanica in piazza
IV Novembre; Capralba in via Piave; Casale
Cremasco-Vidolasco in piazza del Municipio; Casaletto Ceredano in piazza San Pietro; Casaletto di Sopra nella piazza del Comune; Casaletto Vaprio in piazza Marconi;
Castel Gabbiano in via Vimercati; Castelleo-
ne in via Roma; Chieve in piazza Roma; Credera Rubbiano in via Roma e nelle frazioni;
Cremosano in piazza Garibaldi; Cumignano
sul Naviglio in piazza Giardinetti pubblici;
Dovera in piazza XXV Aprile e frazioni; Fiesco nel sagrato antistante la chiesa; Izano in
piazza Marconi; Madignano in via Libertà;
Montodine in piazza XXV Aprile; Moscazzano nel piazzale della chiesa; Offanengo in
piazza Senatore Patrini; Palazzo Pignano in
via Roma, via Colombo alla frazione Scannabue e via Pandino a Cascine Gandini; Pianengo nella piazza antistante il Palazzo comunale; Pieranica nel piazzale della chiesa;
Quintano in piazza della chiesa; Ricengo in
via Roma; Ripalta Arpina in piazza Marconi;
Ripalta Cremasca in piazza e via Roma e frazioni; Ripalta Guerina in piazza Trento; Rivolta d’Adda in piazza Vittorio Emanuele II;
Romanengo in piazza Matteotti; Salvirola in
piazza Marconi; Sergnano in piazza IV Novembre; Soncino in piazza Garibaldi; Spino
d’Adda in piazza XXV Aprile; Ticengo in via
Roma; Torlino Vimercati in via Vimercati e
via Chiesa; Trescore Cremasco in piazza della chiesa; Trigolo in piazza Europa; Vaiano
Cremasco in piazza Gloriosi Caduti e Vailate
in piazza della chiesa.
l consiglio comunale cittadino nella riunione di lunedì pomeriggio –
impegnata la prima ora con le risposte a 4 interrogazioni – s’è nuovamente impantanato sulla questione del nuovo Racchetti: se nell’area a
S. Bartolomeo, come previsto dall’amministrazione provinciale; oppure
nella struttura lasciata incompiuta dalla Fondazione Charis alla cascina
Valcarenga. Nella seduta precedente, come si ricorderà, alla mozione
della maggioranza s’era aggiunta quella incidentale presentata dal leghista Torazzi e, dopo due ore abbondanti di discussione, s’era deciso
di rimandare la votazione, per cercare di fare sintesi, nel corso della
settimana, su un testo condiviso. Auspicio che non ho avuto dubbi a
dare per destinato a non sortire effetto.
Non avendo trovato l’intesa, si sarebbero dovute votare le due mozioni distinte, mentre invece è stato riaperto il dibattito. Con la maggioranza decisa a mantenere invariata la propria, emendata solo per sopprimere il paragrafo relativo al milione di euro, venuta meno la richiesta della
Regione al Comune. Scelta risultata inspiegabile ai 5 Stelle, dopo la fitta
interlocuzione avuta in settimana, e che li ha lasciati profondamente
“delusi e sconcertati”. Le minoranze hanno quindi tuonato contro l’ennesima chiusura nei confronti della loro disponibilità a collaborare. Che
nello specifico consisteva nella possibilità di un confronto – in commissione Garanzia o Ambiente-territorio – con la Provincia, per una valutazione approfondita degli aspetti tecnici, economici e giuridici dell’ipotesi di realizzare il nuovo Racchetti nella Valcarenga, e la fattibilità
dell’operazione raffrontando i costi rispetto all’opzione S. Bartolomeo.
Oltre a proporre altre possibili soluzioni, per non lasciare incompiuta la
struttura della Charis, quali l’inserimento della Primaria dei Sabbioni e
delle Medie di via Rampazzini, piuttosto che le sedi di Ps, GdF, VdF...
E se a fronte di tanta rigidità Arpini ha adombrato qualche dubbio,
Agazzi ha parlato esplicitamente di “speculazione, perché la presenza
in quel sito del polo scolastico giustifica i volumi edificatori delle aree
circostanti”; mentre Beretta ha posto l’accento sulla “stranezza” che nel
Prg della Giunta Ceravolo, assessore all’Urbanistica Alloni, quest’area
fosse rientrata fra le “polifunzionali”, al pari di quelle dismesse Nordest
ed ex Canavese. Insinuazioni pesanti che potranno essere chiarite nella
commissione di Garanzia e/o Ambiente-territorio che le minoranze –
in una nota congiunta diffusa mercoledì e riportata integralmente sul
nostro sito www.ilnuovotorrazzo.it – hanno annunciato di voler richiedere
per un confronto-approfondimento con il presidente della Provincia, il
sindaco e i tecnici dei due enti, comunale e provinciale.
Alla fine la maggioranza ha bocciato la mozione incidentale di Torazzi “integrata” dagli altri delle minoranze e con gli stessi suoi 12 voti
ha fatto passare la propria.
L’unica altra mozione affrontata nella seduta è stata poi quella presentata dai 5 Stelle, che impegna Giunta a sindaco “a sperimentare i concetti di bilancio partecipativo in occasione della discussione e approvazione
del bilancio di previsione e, ove possibile, del programma triennale delle
opere pubbliche e della variante generale al Pgt, per coinvolgere i cittadini sia nella fase propositiva che decisionale”; naturalmente dopo aver
fatto redigere alla struttura un preciso regolamento attuativo.
Lo strumento, com’è noto, è un punto cardine del programma del
sindaco Bonaldi la quale – come ha poi ricordato Agazzi leggendone
lo stralcio – l’ha solennemente proclamato nel discorso d’insediamento.
L’assessore al Bilancio Morena Saltini, tuttavia – non s’è capito se perché l’abbia scordato, o se per scelta strategica concordata con la maggioranza; difficile stabilire quale sia peggio! – ha voluto intervenire prima
della discussione per alcune puntualizzazioni. Spiegando l’inopportunità di coinvolgere i cittadini sulla destinazione delle risorse d’investimento – dicendo testualmente che “è ormai pleonastica la partecipazione”
(?!?) – essendo diventata dal 2007 “obbligata” avendo a disposizione fondi “ridotti al minimo standard”. Per cui la Giunta ha optato per forme
minime di “inclusione” come gli incontri nei quartieri.
Immediata l’obiezione di Agazzi, che nelle stesse difficoltà s’è trovata anche la giunta Bruttomesso, oltre a smerluzzarla citando il sindaco.
Mentre Laura Zanibelli (Ncd), ha evidenziato critica come la Giunta abbia preferito mettere le entrate dalla vendita dei box del 2013 in avanzo di
amministrazione, anziché in investimenti. Considerazioni affidate mercoledì a una nota firmata da Beretta e Ancorotti di FI, Zanibelli e Agazzi.
Il tentativo di Galvano di giustificare l’impraticabilità del bilancio partecipativo, che ha fatto preludere alla scelta di bocciare la mozione, s’è
poi dissolto. Stante la chiara intenzione dei 2 di Rc a votare a favore, non
facendosi scrupolo né di tagliare la faccia all’assessore, né di mandare
sotto i colleghi della maggioranza, pur di non infilarsi nell’imbarazzante
cul de sac; concordato in tutta fretta qualche mitigazione – non sostanziale – al testo, la mozione è stata approvata all’unanimità. Lasciando la
l’assessore Saltini sconcertata quanto incavolata nera.
A.M.
La Città
SABATO 29 MARZO 2014
e
t
u
l
a
s
o
i
z
a
p
S
LUCCHI-UCID-CAFFÈ FILOSOFICO
Studio
Studio medico
medico dott.ssa
dott.ssa Golfari
Golfari Maria
Maria Giulia
Giulia
ESPERTA IN MEDICINA NATURALE E NUTRIZIONE BIOLOGICA
ESPERTA IN MEDICINA NATURALE E NUTRIZIONE BIOLOGICA
Riceve
Riceve su
su appuntamento
appuntamento cell.
cell. 349
349 1868192
1868192
Ripalta
Cremasca
-- via
Civerchio
2
Ripalta
Cremasca
via
Civerchio
2
[email protected]
www.docvadis.it/dottoressagolfarimariagiulia
www.docvadis.it/dottoressagolfarimariagiulia
Arancio
Arancio Francesco
Francesco
-
S
SPECIALISTA
PECIALISTA
IN OSTETRICIA GINECOLOGIA
IN OSTETRICIA-GINECOLOGIA
Riceve
Riceve per
per appuntamento
appuntamento a
a Crema
Crema via
via Marazzi
Marazzi n.
n. 8
8
Tel.
0373
84197
Cell.
335
6564860
Tel. 0373 84197 - Cell. 335 6564860
Dott.ssa
Dott.ssa Emma
Emma Guerci
Guerci
PSICOLOGA
PSICOLOGA -- PSICOTERAPEUTA
PSICOTERAPEUTA
specializzata
specializzata in:
in: disturbi
disturbi d’ansia,
d’ansia, depressione,
depressione,
disturbi
disturbi alimentari
alimentari in
in età
età evolutiva
evolutiva ee adulta
adulta
Riceve
Riceve per
per appuntamento
appuntamento a
a Crema
Crema Tel.
Tel. 349
349 5146325
5146325
STUDIO
PODOLOGICO
STUDIO
PODOLOGICO
Dott.ssa Chiara Caravaggi
Dott.ssa
Chiara Caravaggi
Crema - Via Desti n. 7
Crema - Via Desti n. 7
0373 259432 - 338 5028139
☎
☎ 0373 259432 - 338 5028139
Medico
Medico Chirurgo
Chirurgo Dr.
Dr.
Bassi
Bassi Mauro
Mauro
Specialista in Chirurgia Generale - Master Universitario di II livello in Chirurgia Plastica Estetica
Specialista in Chirurgia Generale - Master Universitario di II livello in Chirurgia Plastica Estetica
Visita Chirurgia Generale - Visita Senologica
Visita Chirurgia Generale - Visita Senologica
Asportazione ambulatoriale lesioni cutanee (nei e cisti)
Asportazione ambulatoriale lesioni cutanee (nei e cisti)
Presso Amb. Poliambulatorio sant’Agata,
Presso Amb. Poliambulatorio sant’Agata,
via Alzeni, 39 - TRESCORE CREMASCO
via Alzeni, 39 - TRESCORE CREMASCO
Tel.
Tel. 0373
0373 273054
273054
APPUNTAMENTI ore 14-19
APPUNTAMENTI ore 14-19
D.ssa Giovanna Stellato
medico chirurgo - specialista in OSTETRICIA-GINECOLOGIA
medico chirurgo - specialista in OSTETRICIA-GINECOLOGIA
Riceve
Riceve per
per appuntamento
appuntamento 347
347 0195768
0195768
[email protected]
[email protected]
VISITE ED ECOGRAFIE OSTETRICO-GINECOLOGICHE
VISITE ED ECOGRAFIE OSTETRICO-GINECOLOGICHE
Dr.
Dr. Walter
Walter Fontanella
Fontanella
Specialista
Specialista in
in Otorinolaringoiatria
Otorinolaringoiatria
CREMA
CREMA
-- VIA
CIVERCHI 22
VIA CIVERCHI 22
Per
Per appuntamenti
appuntamenti 331-8662592
331-8662592
Dott. Giuseppe Inama
SPECIALISTA
SPECIALISTA IN
IN CARDIOLOGIA
CARDIOLOGIA
E
MEDICINA
DELLO
E MEDICINA DELLO SPORT
SPORT
Professore
Professore a.c.
a.c. Università
Università di
di Brescia
Brescia
PRIMARIO
PRIMARIO CARDIOLOGO
CARDIOLOGO -- Casa
Casa di
di Cura
Cura
Figlie
di
S.
Camillo
Cremona
Tel.
0372
Figlie di S. Camillo Cremona Tel. 0372 421111
421111
Autorizzazione
41/2000
Prot.
41/II°/AL/an
Autorizzazione
n°n°
41/2000
Prot.
n.n.
41/II°/AL/an
Riceve
Riceve per
per appuntamento
appuntamento aa CREMA
CREMA in
in piazza
piazza Garibaldi
Garibaldi 11 tel.
tel. 0373
0373 83465
83465 -- 338
338 8041130
8041130
Dott.
Dott. BONARA
DANIELE
MEDICO
MEDICO CHIRURGO
CHIRURGO
SPECIALISTA
IN
SPECIALISTA IN CARDIOLOGIA
CARDIOLOGIA
SPECIALISTA
SPECIALISTA IN
IN MEDICINA
MEDICINA INTERNA
INTERNA
PSICOTERAPEUTA
PSICOTERAPEUTA
Riceve
Riceve per
per appuntamento
appuntamento in
in via
via Urbino
Urbino 32,
32,
CREMA
•
Tel.
0373
/
82202
CREMA • Tel. 0373 / 82202
(si
(si eseguono
eseguono visite
visite a
a domicilio)
domicilio)
di ANGELO MARAZZI
l Centro culturale diocesano “Gabriele Lucchi”, insieme all’UcidUnione Cristiana Imprenditori e
Dirigenti e al Caffè Filosofico di
Crema propongono lunedì alle 21,
nella sala conferenze al primo piano del Centro giovanile S. Luigi
una “conversazione tra credenti e
non credenti pensanti sull’enciclica
di papa Francesco Lumen Fidei”. A
confronto saranno Silvano Allasia,
docente di Filosofia al liceo “Racchetti”, Luca Lunardi, neo presidente del Caffè Filosofico, che discuteranno sul rapporto fede-cultura
e fede-scienza, introdotti da Emma
Sangiovanni.
“La cornice dell’incontro – ha
spiegato nella conferenza stampa
di presentazione don Gianfranco
Mariconti, presidente del ‘Lucchi’
– è il percorso di preparazione al 5°
Convegno ecclesiale nazionale in
programma a Firenze nel novembre
2015 dal titolo In Gesù Cristo il nuovo
umanesimo, che affronterà il trapasso
culturale e sociale del nostro tempo,
il quale incide nella mentalità e negli
stili di vita, sradicando valori e ideali
che in questi 20 secoli la fede cristiana aveva depositato.”
L’incontro s’inserisce nel progetto
culturale il Cortile dei Gentili, proposto da Benedetto XVI – e anticipato
dalla Cattedra dei non credenti promossa a Milano dal cardinal Martini –
come “un luogo dedicato a chi è in
ricerca del senso della vita”.
“Motivo di preoccupazione – ha
sostenuto ancora don Gianfranco –
non è chi è diversamente credente,
ma chi è indifferente perché non si interroga, non riflette, non cerca, non
si confronta. Il vero male è il conformismo, con accondiscendenza acriti-
i è riunita domenica scorsa per l’annuale assemblea l’Anc-Associazione nazionale carabinieri di Crema. Presieduta dal tenente Stefano
Brusaferri (nella foto durante l’intervento con i colleghi del direttivo) la sezione
cittadina conta, al 31 dicembre 2013, ben 341 soci. Il tesseramento aperto
– 20 e 25 euro le somme richieste per l’affiliazione – infoltirà ulteriormente le file nel corso dell’anno.
Nell’illustrare le attività svolte nel corso dell’anno ai presenti, Brusaferri non ha dimenticato chi non c’è più. Un momento di raccoglimento ha
voluto commemorare i soci che sono passati a miglior vita: Elino Felli,
Mario Mariconti, Giacomo Scotti, Luciano Fontana e Pietro Mari.
L’assemblea è stata anche il momento per presentare nuovi soci. È
stata consegnata la tessera dell’Anc a Francesco Anile, Fulvio Martinella,
Gianfranco Ruini, Ornella Cattaneo e Andrea Bonetti. Un diploma con
medaglia d’oro ha invece premiato il carabiniere Gaudenzio Ghilardi.
Nel corso dell’assise è stata anche presentata e approvata la convenzione tra l’Associazione nazionale carabinieri di Crema e il Comune per lo
svolgimento di servizi di interesse pubblico. Una collaborazione che consentirà all’ente locale di beneficiare del supporto dei volontari dell’Anc in
città e nei quartieri in occasione di eventi, iniziative o attività specifiche.
Tib
Dott.
Dott. Gianfranco
Gianfranco Beghi
Beghi
Specialista
Specialista in
in Malattie
Malattie dell’Apparato
dell’Apparato Respiratorio
Respiratorio
Direttore
Direttore U.O.
U.O. Riabilitazione
Riabilitazione Pneumologica
Pneumologica ee U.
U. O.
O. Riabilitazione
Riabilitazione Generale
Generale Geriatrica
Geriatrica
VISITE PNEUMOLOGICHE ED ALLERGOLOGICHE PER ADULTI E BAMBINI
VISITE PNEUMOLOGICHE ED ALLERGOLOGICHE PER ADULTI E BAMBINI
Per
Per appuntamento
appuntamento telefonare
telefonare al
al n.
n. 0373
0373 976129
976129
Elena Piovanelli
- Schemi Dietetici Personalizzati
Dr.ssa
Dr.ssa
Medico
Medico Chirurgo
Chirurgo
Dermatologo
Dermatologo
via
via Diaz,
Diaz, 32
32 -- CREMA
CREMA
Tel.
0373
Tel. 0373 // 82357
82357
Riceve
Riceve per
per appuntamento:
appuntamento: lun.
lun. -- merc.merc.- ven.ven.- h.
h. 14.30
14.30 -- 18.00
18.00
Dott.ssa
M.G.
Mazzari
Dott.ssamedico
chirurgo
medico chirurgo
Specialista
in
Specialista in ostetricia
ostetricia ee ginecologia
ginecologia
Visite
Visite ostetrico
ostetrico -- ginecologiche
ginecologiche
Ecografi
Ecografiee -- 3D
3D ee 4D
4D
Riceve
Riceve per
per appuntamento
appuntamento al
al n.
n. 0373
0373 257706
257706
via
Mazzini,
65
Crema
via Mazzini, 65 - Crema
Qilongdao
Medical
Qilongdao
Medical SPA
SPA
Direttore sanitario
Punto
Punto Salute
Salute Donna
Donna
ANTONIA
CARLINO
ANTONIA
CARLINO
Medico
Chirurgo
Specialista
in
Ostetricia
Medico Chirurgo - Specialista in Ostetricia ee Ginecologia
Ginecologia
Direttore sanitario
Dott.
Dott. Donesana
Donesana Paolo
Paolo Mario
Mario
Dott.ssa
Dott.ssa
80343
0373 250123
80343 -- FAX
FAX 0373 250123
S
DOTT.
DOTT. ALDA
ALDA PILONI
PILONI
Specialista
Specialista in
in clinica
clinica dermosifi
dermosifilopatica
lopatica
- Schemi Dietetici Personalizzati
-- Percorsi
Percorsi di
di Educazione
Educazione Alimentare
Alimentare
-- Consulenza
per
Regimi
Consulenza per Regimi Vegetariani
Vegetariani
-- Conteggio
Carboidrati
per
Conteggio Carboidrati per diabetici
diabetici
Riceve
Riceve per
per appuntamento
appuntamento Via
Via Verdelli
Verdelli 2/a
2/a -- CREMA
CREMA
Cell.
335
8338208
www.dietistapiovanelli.com
Cell. 335 8338208
www.dietistapiovanelli.com
Resp. Sanitario Dr. Marco Cesarini
Resp. Sanitario Dr. Marco Cesarini
Specialista in Oftalmologia
Specialista in Oftalmologia
Chirurgia Rifrattiva Laser ad Eccimeri per:
Chirurgia Rifrattiva Laser ad Eccimeri per:
CENTROMEDICO
CENTROMEDICO
s.r.l.
s.r.l.
Medical SPA
Direttore sanitario
SI RICEVE SU APPUNTAMENTO
SI RICEVE SU APPUNTAMENTO
da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 19.00 il sabato dalle 9.00 alle 12.00
da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 19.00 il sabato dalle 9.00 alle 12.00
Crema
Crema -- via
via Capergnanica,
Capergnanica, 8/h
8/h (zona
(zona Ospedale)
Ospedale)
Tel.
0373.200520/0373.201767
Tel. 0373.200520/0373.201767 - Fax
Fax 0373.200703
0373.200703
E-mail: [email protected]
E-mail: [email protected]
www.qilongdao.it
PRONTO
PRONTO SOCCORSO
SOCCORSO
Direttore sanitario
 Ecografie 3D e 4D
Largo della Pace,2 - 26013 Crema (CR)
Largo della -Pace,2
- 26013-Crema
(CR)
per app: 347.0474378
327.0442606
0373.630564(segr.tel.)
per app: 347.0474378 - 327.0442606 - 0373.630564(segr.tel.)
Medicina Estetica
BiorivitalizzazioneMedicina
cutanea Estetica
con Laser Co2 frazionato
Biorivitalizzazione
cutanea
Laser Co2capelli)
frazionato
Tricologia Medica
(Curacon
e benessere
Tricologia
Medica
(Cura e benessere
capelli)
Dietetica
ed educazione
alimentare
Dietetica
educazione
alimentare
ALCAT
Tested
per
intolleranze
alimentari
ALCAT Test
per intolleranze
alimentari
Agopuntura
e Medicina
Tradizionale
Cinese
Agopuntura
e Medicina
Tradizionale
Cinese
Protocolli per
disassuefazione
dal fumo,
Protocolli
per
disassuefazione
dal fumo,
controllo della fame, ansia, insonnia
controllo
della
fame, ansia,omeotossicologia)
insonnia
Medicina
antalgica
(mesoterapia,
MedicinaOzonoterapia
antalgica (mesoterapia,
antalgica edomeotossicologia)
estetica
Ozonoterapia
antalgica
edhilot,
estetica
Massaggi:
shiatsu, thai,
filipino
bamboo,
Massaggi:
thai,
bamboo,
stone, conshiatsu,
compresse
di filipino
erbe edhilot,
olii essenziali
stone, con compresse di erbe ed olii essenziali
 Ecografi
Ecografie:
e: traslucenza
traslucenza nucale
nucale ee morfologica
morfologica fetale
fetale
 Flussimetria
materno
fetale
Flussimetria materno fetale
 Profi
Profilo
lo biofi
biofisico
sico della
della gravidanza
gravidanza
 Ecografi
e
pelviche
Ecografie pelviche t.a
t.a ee transvaginali
transvaginali
 Monitoraggio
follicolare
Monitoraggio follicolare per
per infertilità
infertilità
 Duo
pap
per
HPV
test

Colposcopia
Duo pap per HPV test  Colposcopia -- vulvoscopia
vulvoscopia
 Ecografi
Ecografiee mammarie
mammarie
 Riabilitazione
Riabilitazione del
del pavimento
pavimento pelvico
pelvico
per
incontinenza
urinaria:
per incontinenza urinaria:
A)
A) ginnastica
ginnastica perineale
perineale B)
B) bio
bio feed-back
feed-back C)
C) elettrostimolazione
elettrostimolazione
0373.630564
Medicina
Medicina Estetica
Estetica
Tricologia
Medica
(Cura
Tricologia Medica (Cura ee benessere
benessere capelli)
capelli)
Dietetica
/
Intolleranze
alimentari
Dietetica / Intolleranze alimentari
Agopuntura
Agopuntura ee Medicina
Medicina Tradizionale
Tradizionale Cinese
Cinese
Ozonoterapia
antalgica
ed
estetica
Ozonoterapia antalgica ed estetica
Massaggi
Massaggi orientali
orientali energetici
energetici
Open day informativo
Open day informativo
20-21-22-23
gennaio 2012
20-21-22-23
gennaio 2012
in occasione
del Capodanno
Cinese
in occasione
deldel
Capodanno
Cinese
Anno
Drago
Anno del Drago
Protocolli
Protocolli di
di agopuntura
agopuntura ee auricoloterapia
auricoloterapia
per
la
disassuefazione
per la disassuefazione dal
dal FUMO,
FUMO,
CONTROLLO
FAME,
ANSIA,
INSONNIA
CONTROLLO FAME, ANSIA, INSONNIA
MIOPIA
MIOPIA -- IPERMETROPIA
IPERMETROPIA
ASTIGMATISMO
ASTIGMATISMO
Visite
Visite Oculistiche
Oculistiche -- Visite
Visite Ortottiche
Ortottiche
Largo
Largo della
della Pace,
Pace, 22 -- 26013
26013 Crema
Crema (CR)
(CR)
www.qilongdao.it
Medical SPA
 Visite
Visite ostetrico-ginecologiche:
ostetrico-ginecologiche:
Dott.Donesana
Paolo Mario
Per
appuntamenti:
Dott.Donesana
Paolo
Mario
Per appuntamenti: 347.0474378
347.0474378 -- 327.0442606
327.0442606
adolescenza
adolescenza gravidanza
gravidanza menopausa
menopausa www.qilongdao.it
0373.630564
www.qilongdao.it
Tib
ANC: l’Associazione nazionale carabinieri
di Crema, domenica scorsa, in assemblea
Dott.
Dott. Fugazza
Fugazza Damiano
Damiano -- DIETISTA
DIETISTA
- Diete ipocaloriche personalizzate per patologie, allergie e intolleranze
- Diete ipocaloriche personalizzate per patologie, allergie e intolleranze
- Consulenze ed educazione alimentare
- Consulenze ed educazione alimentare
- Alimentazione per lo sportivo e in gravidanza
- Alimentazione per lo sportivo e in gravidanza
Riceve a Crema e Castelleone - Per appuntamento tel. 320 0553951
Riceve a Crema e Castelleone - Per appuntamento tel. 320 0553951
via Suor Maria Crocifissa di Rosa, 8/B - CREMA
via Suor Maria Crocifissa di Rosa, 8/B - CREMA
TEL. 0373
TEL. 0373
ca alle mode, al pensiero dominante,
al consumo dunque sono e all’individualismo, che caratterizzano anche
molte delle persone che si dicono
credenti e cattolici praticanti.”
Per il Papa, ha puntualizzato, “la
Fede è: una luce che illumina tutta la
vita; un amore capace di trasformare
la vita; una verità in grado di unificare differenze e disuguaglianze”.
L’Ucid, ha spiegato il presidente
Giulio Mosconi, ha aderito all’iniziativa avendo tra le proprie finalità
il “favorire la formazione morale e
spirituale dei componenti e dopo gli
incontri sui vizi capitali, il progetto
prosegue con questa proposta”.
L’incontro – ha sottolineato Tiziano Guerini, dalla fondazione e
per dieci anni presidente del Caffè
Filosofico – “è un dibattito tra federagione e fede-scienza, e il fatto che
ci siano un credente e un non credente che si confrontano rende l’immagine della filosofia che è dibattito,
confronto e pretenderebbe di essere
ragione e quindi non fede in niente”.
Dal canto suo Emma Sangiovanni ha richiamato le origini dell’apertura al dialogo: “il nuovo Concordato – firmato il 18 febbraio 1984 dal
card. Casaroli e Bettino Craxi – che
ha dato pari dignità alle religioni e la
Chiesa cattolica ha dovuto puntare
sulla sua identità; il card. Martini
ha avviato il confronto cercando di
capire le ragioni del non credente e
trovare punti di incontro con la Cattedra dei non credenti. Fino a papa
Francesco, che sposta la priorità dalla dimensione magistrale, che tenta
di rispondere al relativismo a quella
pastorale. Nell’incontro – ha concluso – tenteremo di evidenziare le
differenze tra chi crede e chi no e di
cercare di rispondere alla domanda:
Voi chi dite che io sia?”.
AUT
. PUBBLICITÀ
SANITARIA
° 64166
DEL
08/10/2004
AUT
. PUBBLICITÀ
SANITARIA
N° N
64166
DEL
08/10/2004
Malattie
Malattie neurodegenerative
neurodegenerative dell’anziano:
dell’anziano: Parkinson,
Parkinson, Alzhemier
Alzhemier
Riceve
su
appuntamento
al
n.
0373
84975
Cell.
339
Riceve su appuntamento al n. 0373 84975 - Cell. 339 7478573
7478573
Dott.
Dott.
Conversazione RICCARDI
sulla “Lumen Fidei”
VUOLE ANDARE
A SINISTRA
I
IN ALTO
i è parlato di malattie mieloproliferative e di Aipamm (associazione di riferimento) giovedì sera alla conviviale del Rotary Cremasco San Marco di Crema. Un incontro voluto dal presidente del
club di servizio Adriano Della Noce per approfondire le tematiche
e garantire un sostegno all’associazione che nel Cremasco è conosciuta grazie all’impegno di Gilberto Ragazzi nel tener vivo, con un
memorial calcistico, il ricordo del collega agente di Polizia Locale
Gianbattista Mazzini, stroncato dalla mielofibrosi.
La serata ha visto la partecipazione del dottor Giovanni Barosi,
che al Policlinico San Matteo di Pavia tenne in cura Gianbattista, e
del dottor Vittorio Rosti, dello stesso polo specialistico pavese. A loro
il compito di illustrare il percorso degenerativo della malattia, le sue
peculiarità e i passi avanti fatti dalla ricerca.
In chiusura la consegna di un dono all’Aipamm-Associazione italiana paziente malattie mieloproliferative. Il ricavato della tombolata
natalizia, 1.000 euro, consegnato dal Rotary ai portavoce dell’associazione.
Aut.
946/2002
Aut.
n. n.
946/2002
Dott.
Dott. T
Tommaso Riccardi
medico
medico chirurgo
chirurgo -- specialista
specialista in
in neurologia
neurologia
[email protected]
ROTARY S. MARCO: donazione all’Aipamm
S
Autorizzazione
40/2000
Prot.
40/II°/AL/an
Autorizzazione
n°n°
40/2000
Prot.
n. n.
40/II°/AL/an
10
Musica per il tuo sorriso
Musica per il tuo sorriso
ODONTOIATRICO
ODONTOIATRICO
Aperto tutti i giorni dalle 8,00 alle 20,00
Aperto tutti i giorni dalle 8,00 alle 20,00
388
388 4222117
4222117
Il
Il TEAM
TEAM di
di PROFESSIONISTI
PROFESSIONISTI del
del tuo
tuo
territorio
SEMPRE
AL
TUO
FIANCO
territorio SEMPRE AL TUO FIANCO
· Dott. Barbati Sante
· Dott. Barbati Sante
Crema Tel. 0373 86709
Crema Tel. 0373 86709
· Dott. Carlino Enrico
· Dott. Carlino Enrico
Cremona Tel. 0372 24450
Cremona Tel. 0372 24450
· Dott. Carlino Massimo
· Dott. Carlino Massimo
Cremona Tel. 0372 460125
Cremona Tel. 0372 460125
· Dott. De Micheli Federica
· Dott. De Micheli Federica
Cremona Tel. 0372 30212
Cremona Tel. 0372 30212
· Dott. Della Nave Cesare
· Dott. Della Nave Cesare
Casalmorano Tel. 0374 374056
Casalmorano Tel. 0374 374056
· Dott. Duchi Lorenzo
· Dott. Duchi Lorenzo
Cremona Tel. 0372 410290
Cremona Tel. 0372 410290
· Dott. Fiorentini Anna
· Dott. Fiorentini Anna
Crema Tel. 0373 257766
Crema Tel. 0373 257766
· Dott. Flora Francesco
· Dott. Flora Francesco
Cremona Tel. 0372 451611
Cremona Tel. 0372 451611
· Dott. Furlani Paolo
· Dott. Furlani Paolo
Cremona Tel. 0372 411234
Cremona Tel. 0372 411234
· Dott. Ghilardi Lanfranco
· Dott. Ghilardi Lanfranco
Cremona Tel. 0372 412786
Cremona Tel. 0372 412786
· Dott. Grassi Gianluca
· Dott. Grassi Gianluca
Cremona Tel. 0372 452788
Cremona Tel. 0372 452788
· Dott. Guerrini Ermanno
· Dott. Guerrini Ermanno
Cremona Tel. 0372 457721
Cremona Tel. 0372 457721
· Dott. Pelagatti Saverio
· Cremona
Dott. Pelagatti
Saverio
Tel. 0372
22407
Cremona Tel. 0372 22407
· Dott. Pini Mauro
· Cremona
Dott. Pini Mauro
Tel. 0372 412167
Cremona Tel. 0372 412167
· Dott. Sanella Massimo
· Crema
Dott. Sanella
Massimo
Tel. 0373
31994
Crema Tel. 0373 31994
· Dott. Sangalli Michele
· Dovera
Dott. Sangalli
Michele
Tel. 0373 94584
Dovera Tel. 0373 94584
· Dott. Santarsiero Angelo
· Soresina
Dott. Santarsiero
Angelo
Tel. 0374 342666
Soresina Tel. 0374 342666
· Dott. Serventi Ferruccio
· Cremona
Dott. Serventi
Ferruccio
Tel. 0372 457355
Cremona Tel. 0372 457355
· Dott. Tartari Elisabetta
· Cremona
Dott. Tartari
Tel. Elisabetta
0372 457745
Cremona Tel. 0372 457745
www.associazionedentistidelcremonese.it
www.associazionedentistidelcremonese.it
sabato 29 marzo 2014
VEGLIA PER I MISSIONARI MARTIRI
SABATO SCORSO
LA PARROCCHIA
DI CHIEVE
HA OSPITATO
LA CELEBRAZIONE
DIOCESANA:
CON IL NOSTRO
VESCOVO OSCAR
C’ERA IL VESCOVO
PALERMITANO
CARMELO CUTTITTA,
CHE HA DONATO
UNA RELIQUIA DEL
PRETE, OGGI BEATO,
UCCISO DALLA MAFIA
“Il segreto
di don Puglisi”
di GIAMBA LONGARI
C
hi era don Giuseppe “Pino”
Puglisi? Un prete umile, che ha
speso la sua vita a servizio della Chiesa
palermitana; un presbitero che ha
avuto come unico punto di riferimento
il Vangelo: s’è nutrito della Parola,
l’ha vissuta e l’ha annunciata. Era un
“missionario del Vangelo”. Perché
la mafia ha ucciso don Pino quando
aveva solo 56 anni? Perché non poteva
sopportare il suo dare una speranza
nuova e che, grazie a lui e al Vangelo,
la gente potesse vivere in modo diverso:
vivere da uomini, e non da animali.
Don Pino, sacerdote e martire, oggi è
beato: la mafia ha perso, lui ha vinto.
La mafia l’ha ammazzato nella borgata
palermitana di Brancaccio – luogo
dove è nato e dove era parroco – il
15 settembre 1993, la Chiesa lo ha
riconosciuto beato il 25 maggio dello
scorso anno.
La storia e la forte testimonianza di
don Pino Puglisi hanno caratterizzato
la bella e partecipata Veglia diocesana
in memoria dei missionari martiri, che
s’è svolta la sera di sabato 22 marzo
nella chiesa parrocchiale di Chieve,
organizzata dal parroco don Alessandro Vagni e dai suoi collaboratori,
dal locale Gruppo Missionario Terzo
Mondo e dall’Ufficio per la Pastorale
Missionaria della Diocesi di Crema.
A presiedere la Veglia è intervenuto,
accanto al nostro vescovo monsignor
Oscar Cantoni, il vescovo ausiliare e vicario generale della Diocesi di Palermo
monsignor Carmelo Cuttitta, che ha
conosciuto il beato don Puglisi (è stato
suo chierichetto in una parrocchia a 30
km da Palermo) e che, insieme a lui e
con la sua direzione spirituale, ha maturato la vocazione fino al sacerdozio.
E noi, abbiamo creduto all’amore:
questo il titolo della Veglia, cui ha
partecipato in forma ufficiale anche
l’amministrazione comunale, con il
sindaco Luigi Zaboia che ha portato il
suo saluto. Un esponente del Consiglio
pastorale e del Gruppo Missionario,
ringraziando i Vescovi per la presenza,
ha invece ricordato che la parrocchia
di Chieve ha devoluto 1.000 euro per la
nuova chiesa e il centro socio-ricreativo
sorti a Brancaccio su un terreno confiscato alla mafia: è il sogno di don Pino
che diventa realtà, punto di riferimento
che valorizza la dignità umana.
Monsignor Cuttitta ha precisato una
cosa: don Pino non era un superman.
“Era – ha detto – un presbitero modesto, che non ha mai cercato i primi
posti. È proprio vero: Dio sceglie sempre i piccoli, gli umili, e compie cose
grandi!”. Se i martiri sono coloro che
hanno testimoniato Cristo e non hanno
avuto paura di andare incontro alla
morte, don Pino ne è stato – come tanti
altri – un esempio concreto: ha vissuto
la fede e l’ha testimoniata, sapendo che
questo è anche difficile. “Testimoniare
la fede ci può portare fino al martirio:
può sembrare strano – ha aggiunto
monsignor Cuttitta – ma è accaduto
qui, in Italia, a Palermo”.
Don Pino Puglisi, ha ricordato il vescovo Carmelo, “si nutriva di Vangelo,
lo viveva: ricco di umanità, era trasparenza di Cristo Buon Pastore e un
appassionato costruttore del Regno di
Dio. Don Pino ha fatto il prete e ha annunciato il Vangelo, nel quale credeva
e che lo faceva entrare nelle famiglie, a
contatto con la gente. Questo ha fatto
don Pino: solo e sempre l’annuncio del
Vangelo, che fa lievitare la speranza e
cambia la storia”. È un compito che
spetta a ciascun cristiano: non tutti, ha
aggiunto monsignor Cuttitta, “saremo
martiri, ma senza paura dobbiamo
testimoniare la Parola di vita”.
Don Pino, ha detto ancora il Vescovo palermitano, “è stato un uomo delle
Beatitudini, che ha fatto sintesi tra Vangelo e vita concreta, tra evangelizzazione e promozione umana”. Don Pino,
ha sottolineato, “non ha avuto paura,
mai! Eppure, la mafia ha deciso che
questo piccolo uomo andava eliminato:
perché apriva nuovi sentieri di speranza
e, grazie a lui, la gente capiva che è
possibile vivere in modo diverso”.
Il beato don Puglisi lascia a tutti una
lezione: quella di un prete, ha rilevato
monsignor Cuttitta, “che come un
padre ha visto i bisogni dei suoi figli,
che è sceso nelle periferie per dare voce
a chi non ha voce, che ha costruito il
buono e il bello, che ha riconosciuto
Dio nel volto dei fratelli. Don Pino
è stato un testimone fedele, credibile
e coraggioso. Ci auguriamo di essere
come lui: un segno di speranza, per
rendere migliore la società e il mondo
in cui, da cristiani, viviamo”.
La Veglia è proseguita con il ricordo
dei 22 operatori pastorali uccisi nel
2013 e del nostro padre Alfredo
Cremonesi. Infine, la processione alla
chiesetta di san Martino, dedicata alla
memoria e alla preghiera dei martiri
del ’900: qui è stata posta la reliquia
del beato don Puglisi che il vescovo
Carmelo ha donato ai cremaschi.
In alto: il sindaco Luigi Zaboia,
monsignor Carmelo Cuttitta
e monsignor Oscar Cantoni con
la reliquia del beato don Puglisi.
Qui a fianco, un momento
della Veglia diocesana a Chieve
CARITAS CREMA: SABATO 5 APRILE LA PRESENTAZIONE
Campi estivi: ancora in Albania e Calabria, poi si torna in Kosovo?
C
ontinua nel migliore dei modi la positiva esperienza di Giovani on the road, coordinata dalla Caritas diocesana di Crema
e dall’Ufficio per la Pastorale giovanile e degli Oratori: un’iniziativa che, grazie all’organizzazione di campi estivi, permette
a ragazzi e ragazze volontari di vivere, dopo un breve corso di
preparazione, un paio di settimane all’estero e in Italia al fianco
di loro coetanei e di realtà parrocchiali che hanno bisogno di
aiuto e di sostegno, soprattutto per quanto riguarda l’attività e
l’animazione con i più giovani.
I campi estivi dell’estate 2014 saranno presentati sabato 5 aprile, ma per l’anno venturo
già si profila una novità, che poi è un gradito
ritorno: la possibilità di tornare in Kosovo,
dove Caritas Crema è stata presente e attiva
dal 2004 al 2008. Nei giorni scorsi Fabrizio
Motta e Fermano Nobili, operatori della
Caritas diocesana, hanno raggiunto le terre
kosovare e, in particolare, le zone intorno a
Novo Selo, Prizren e Jakova dove in questi
anni, pur senza una presenza fisica, si sono
sempre mantenuti vivi i contatti con famiglie
e sacerdoti. “In Kosovo – ricordano Nobili e
Motta – avevamo avviato azioni di microcredito, borse di studio per sostenere il percorso
scolastico dei giovani e altri piccoli progetti, tra cui anche i campi d’animazione estiva. Ora, siamo pronti a ritornare”.
Durante la recente spedizione, gli operatori di Caritas Crema
hanno avuto come l’impressione che il tempo si sia fermato: “Lo
sviluppo – osservano Fabrizio Motta e Fermano Nobili – ha toccato le grandi città e sono migliorate le infrastrutture, come le
strade, ma nelle periferie tipo Novo Selo è tutto come prima,
con i giovani che se ne vanno in quanto non hanno lavoro e si
sentono senza un futuro. I rapporti instaurati in passato e quanto seminato da Caritas Crema, però, hanno dato frutto e c’è la
possibilità di ripartire, magari percorrendo anche vie nuove: pen-
R
lenti a contatto apparecchi acustici
VEDERE E SENTIRE BENE RICCI
Scopri com’è invisibile sentire meglio
• L’unico apparecchio acustico
che SCOMPARE nel condotto uditivo
Ricci Group
Vip Crema
• Ideale per chi è alla ricerca
di buon udito ed invisibilità
· Informazioni
· Mutuabili ASL
Da noi e consigli sull’udito
· Controllo gratuito specialistico
i:
trovera · Prova gratuita per un mese · Servizio Assistenza tutti i giorni
CREMA - via Mazzini, 82 - Tel. 0373 / 257055
SERGNANO (CR) - via Giana, 3 - Tel. 0373 / 41700
La chiesa di Novo Selo in Kosovo.
A fianco, gli operatori di Caritas Crema
Fermano Nobili e Fabrizio Motta con l’interprete
che li ha aiutati durante il recente viaggio
siamo a progetti per i giovani, ma anche ad attività di sostegno
per le piccole comunità. Ora valuteremo, poi nel 2015 potremo
tornare in Kosovo per un nuovo campo estivo”.
Nell’attesa, come detto, partono i campi estivi di quest’anno
che riguardano nuovamente le località di Bajze e Troshan in Albania e di Siderno nella diocesi di Locri-Gerace, in Calabria. I
campi estivi – ai quali nel 2013 hanno preso parte ben 35 giovani
cremaschi – saranno presentati sabato 5 aprile, alle ore 18, presso
la sede della Caritas in viale Europa a Crema: il corso di preparazione, le date e tutti i dettagli, per chiudere con un buffet.
Giamba
NOVITÀ PER L’UDITO !
Non perdere
i momenti che contano
Qualità
della vita
11
MANTIENI IL TUO UDITO IN FORMA
PROVA
GRATUITA
20% di SCONTO
PAGAMENTI PERSONALIZZATI
CASTELLEONE (CR) - via Garibaldi, 29 - Tel. 0374 / 350969 CARAVAGGIO (BG) - P.zza Locatelli, 14 - Tel. 0363 / 350322
TRESCORE CR. (CR) - via Carioni, 15 - Tel. 0373 / 274473
12
La Chiesa
SABATO 29 MARZO 2014
PASTORALE GIOVANILE E ORATORI
Grest 2014: vuoi essere
un nuovo coordinatore?
E
ssere coordinatore di Grest,
anche retribuito, in una
parrocchia diversa dalla tua,
che ha tanto bisogno di una
mano preparata per realizzare
al meglio l’esperienza estiva. È
ora una possibilità, che nasce
da una consapevolezza: sono
tanti gli oratori che, pur avendo
i ragazzi, le strutture e alcuni
animatori, mancano della regia
necessaria per coordinare e realizzare le attività del Grest.
Certamente, anche nella
nostra diocesi ci sono giovani
che hanno maturato una tal
esperienza da poter essere in
grado di offrire capacità, energie
e disponibilità a un oratorio
diverso dal proprio. La scelta di
un servizio in un altro oratorio,
per la preparazione degli animatori e successivamente durante
il vero e proprio Grest, può
essere personale, da parte di chi,
sapendo che nel proprio oratorio
le forze non mancano, si offre
responsabilmente e si pone al
servizio degli altri. L’impegno
estivo in un altro oratorio può
essere anche un ottimo tirocinio
per chi intendesse verificare il
proprio orientamento vocazionale e/o professionale. Tale
servizio estivo sarà anche una
possibilità di lavoro retribuito,
in quanto saranno stipulati
direttamente tra le parrocchie
e i giovani opportuni contratti
(part-time o a tempo pieno, secondo le necessità) su indicazioni e parametri forniti dall’Ufficio per la Pastorale Giovanile e
degli Oratori in collaborazione
con le parrocchie che ne faranno
richiesta.
L’accoglienza dei giovani che
si presteranno per il servizio
estivo come coordinatori sarà
effettuato dall’UPG che segnalerà le persone alle parrocchie
che hanno inviato la richiesta
per il Grest 2014. Gli aspiranti
coordinatori dovranno obbligatoriamente frequentare il corso
coordinatori promosso dagli
uffici diocesani competenti.
I requisiti per diventare
responsabili/coordinatori di
oratorio estivo sono: l’età minima di 19 anni (fondamentale)
e l’esperienza nell’animazione
delle attività di oratorio, con
referenze da parte di un sacerdote o religioso/a. Sono inoltre
richiesti il curriculum vitae e
una lettera di accompagnamento da parte di un sacerdote della
propria parrocchia che attesti la
propensione per questa tipologia
di servizio. Gli aspiranti coordinatori dovranno inviare all’UPG
via mail, fax o lettera il modulo
d’iscrizione, entro domenica 20
aprile. Si verrà poi contattati per
un colloquio.
PROGETTO DI QUARESIMA - 2
Chiese sorelle:
reale scambio
UN FONDO PER VISITARE
I MISSIONARI “FIDEI DONUM”
“V
eniteci a trovare... Cercate di conoscere la nostra vita... Sforzatevi di capire i
nostri problemi!”. Nel momento del commiato
sono queste le frasi che regolarmente ci rivolgono i missionari che incontriamo quando rientrano in vacanza. Pura cortesia? Paura della
solitudine? Abile sotterfugio per scroccare soldi
a noi, cristiani dal cuore tenero? Nel dubbio,
controlliamo quanto dicono i nostri Vescovi a
proposito della missione e ci imbattiamo in questa frase tratta dalla Nota pastorale Rigenerati per
una speranza viva, del 2007: “Insieme ai religiosi
e religiose, i fidei donum, sacerdoti e laici, hanno
scritto e continuano a scrivere una pagina esemplare, testimoniando il Vangelo ed edificando
nel mondo la pace in nome di Cristo. La loro
generosità, giunta talora fino al martirio, spinge le nostre comunità a essere attive nella propagazione del regno di Dio. Desideriamo che
l’attività missionaria della Chiesa italiana si caratterizzi sempre più come comunione-scambio
tra Chiese e, mentre offriamo la ricchezza di
una tradizione millenaria di vita cristiana, riceviamo l’entusiasmo con cui la fede è vissuta in
altri continenti. Non solo quelle Chiese hanno
bisogno della nostra cooperazione, ma noi stessi
INCONTRO PER ANIMATORI LITURGICI
“La liturgia sia seria, semplice e bella”
abbiamo bisogno di loro per crescere nell’universalità e nella cattolicità”.
È un progetto di grande portata che, se esaminato attentamente, ci porta a modificare radicalmente l’immagine che da sempre ci siamo fatti
della missione. Parlare di comunione-scambio
tra Chiese significa passare da una Chiesa ricca e autosufficiente a una Chiesa pronta anche
a ricevere. D’altra parte, le difficoltà pastorali
che anche noi viviamo ci danno la percezione
di una minor sicurezza e della necessità di un
cambiamento di mentalità. Ecco che ci soccorre
l’entusiasmo di una fede vissuta diversamente
in altri continenti. La riflessione va oltre: se vogliamo davvero essere cattolici, cioè universali,
non possiamo bastare a noi stessi, ma abbiamo
bisogno del contributo di tutte le Chiese. Il che
non è facile a farsi come a dirsi.
Sappiamo per esperienza che mettersi in
ascolto di un’altra persona richiede molto impegno: è necessaria una grande umiltà per tacere, uscire da noi stessi e tentare di diventare
un tutt’uno con l’altro. Figuriamoci mettersi in
ascolto di un’intera Chiesa! Eppure non c’è altra strada ed è a questo punto che ci rendiamo
conto che gli strumenti usati fino a oggi sono
LITURGIA DEL GIORNO DEL SIGNORE
l Centro San Luigi di via Bottesini a Crema ha ospitato nei
giorni scorsi un incontro formativo per animatori liturgici,
aperto a quanti in diocesi e nelle realtà parrocchiali si occupano
di animare la liturgia: lettori, ministri straordinari dell’Eucaristia,
cantori, organisti, ministranti, quanti curano la chiesa...
L’incontro ha visto la partecipazione di suor Gemma Oberto,
esperta del settore, che ha trattato il tema Un servizio per promuovere l’educazione liturgica e la partecipazione attiva nell’armonia e nella
bellezza. Armonia e bellezza, di fatto, dovrebbero essere i tratti
caratteristici di ogni animatore liturgico, il cui compito primario
è quello di rendere ogni celebrazione seria, semplice e bella allo
stesso tempo. Animazione, ha detto suor Gemma citando anche
testi del Magistero, è saper “dar vita” a una liturgia (soprattutto
la Messa domenicale e le solennità), far partecipare intimamente
ed esteriormente l’assemblea e poi, con la vita, essere persone
spirituali che vivono la litugia che celebrano.
insufficienti. Certo, è importante ascoltare il
racconto dei missionari, ma non basta; anche
leggere le loro lettere e le loro testimonianze è
fondamentale, ma non basta. Ci vuole qualcosa
di più, uno scatto che segni la differenza, mettendo in risalto la dimensione comunitaria.
Perché allora non permettere a un numero
sempre maggiore di persone della nostra Chiesa
di Crema di andare a trovare i nostri missionari
e di condividere la loro vita? Per rendere praticabile questo progetto, la Commissione Missionaria ha proposto, per questa Quaresima, di
costruire, con l’aiuto di tutte le parrocchie, un
fondo che permetta, a chi è disponibile, di essere testimone della ricchezza di un’altra Chiesa e
di comunicare a tutti noi quanto appreso. A un
numero sempre maggiore di cremaschi che potranno vedere, ascoltare, provare, corrisponderà
un sempre maggior numero di persone consapevoli di vivere in unione fraterna con altri cristiani lontani geograficamente, ma considerati
fratelli in nome del Vangelo.
È solo un piccolo passo avanti affinché parlare di Chiese sorelle non sia semplicemente uno
slogan, ma un vero progetto missionario.
Commissione Missionaria Diocesana
SABATO 5 APRILE AL CENTRO DIOCESANO DI SPIRITUALITÀ
Lectio Divina sui Salmi: Dio e uomo in dialogo
“L
I
La parrocchia di don Federico Bragonzi in Uruguay
’immaginazione, la sensibilità e la fantasia giocano un ruolo
importante nell’analisi di un Salmo. Leggere un testo poetico
è mettersi nei panni del poeta; leggere un testo poetico come quello
dei Salmi – che per i credenti sono ispirati da Dio – è calarsi nella
fantasia di Dio per cantare la bellezza del mondo, ma in modo tutto
speciale per cantare la bellezza di Dio”. Lo scrive Luca Mazzinghi,
docente di Esegesi alla Facoltà Teologica di Firenze e al Pontificio
Istituto Biblico di Roma, che sabato 5 aprile sarà al Centro Diocesano
di Spiritualità di Crema, alle ore 16, per il ciclo delle Lectio sui Salmi. La prima è stata tenuta a marzo da don Roberto Vignolo; seguirà
quella a cura della Piccola Famiglia dell’Annunziata, fondata da don
Giuseppe Dossetti, in data 8 maggio.
Questi incontri al Centro di Spiritualità aiutano ad approfondire la
conoscenza del libro dei Salmi, un tesoro della Bibbia che può diventare compagno dell’esistenza. Nei Salmi, Dio e l’uomo sono in stretto
dialogo. Lo ricorda il cardinale Gianfranco Ravasi, che proprio sui
Salmi ha predicato gli Esercizi spirituali in Vaticano, alla presenza
di Benedetto XVI, lo scorso anno. Essi sono, dice Ravasi, la rappresentazione perfetta del volto di Dio e del volto dell’uomo. Dietrich
Bonhöffer, il celebre teologo martire sotto il nazismo, ha una considerazione molto curiosa a questo riguardo: la Bibbia non è Parola di
Dio? E come mai nella Bibbia ci sono i Salmi, che sono preghiere e
quindi evidentemente parole dell’uomo? Proprio per dimostrare che
la rivelazione di Dio non è un soliloquio solitario di Dio nel suo orizzonte dorato, ma è un dialogo e nel dialogo ci dev’essere anche la
risposta. Ricordiamo brevemente alcune chiavi di lettura dei Salmi
per farne comprendere la ricchezza.
• I Salmi, libro dei poveri. Persone umili e povere, da sempre hanno pregato i Salmi, perché essi sono pervasi dall’annuncio che Dio è
dalla loro parte. I Salmi cantano il Messia, il Re autentico che rende
giustizia ai poveri e ai piccoli, diversamente dai re della terra, come
nel Salmo 72. Quando Maria, nel Vangelo di Luca, canta il Magnificat, riprende proprio i Salmi dedicati ai poveri. Anche Gesù era un
povero e pregava come un povero, tanto da definire se stesso mite e
umile di cuore (cfr. Mt 11,29).
• I Salmi, libro della vita. Nei Salmi si ritrovano tutte le sfumature
dell’esistenza umana. C’è un rimando continuo dalla vita al testo e
dal testo alla vita. Un verso cantato al mattino continua a risuonare
tutto il giorno e diventa “lampada sui miei passi” (Salmo 119,105),
strumento sicuro ed efficace per scegliere ogni istante la via giusta,
decidere. Certi versetti diventano per noi parole buone per la nostra
vita, ce ne innamoriamo. Anche Gesù è morto, proprio con un versetto del Salmo 22 sulle labbra. I Salmi possono esprimere tutta una
vita anche in un breve frammento. Presso i benedettini a Egmond, nel
nord dell’Olanda, sulle tombe dei monaci viene posta una lapide su
cui è scolpita una frase, il più delle volte tratta dai Salmi, scelta dalla
comunità per riassumere tutta la vicenda del defunto.
• I Salmi, libro della fede. Pregare con parole già fatte, come sono
i Salmi, è come pompare dell’acqua per mezzo di una pompa aspirante. All’inizio non esce neanche una goccia, ma dopo aver insistito
l’acqua arriva. È come un fiume che spalanca dentro di noi un nuovo
spazio interiore, ci fa entrare in dimensioni nuove. Nei Salmi si trovano una luce e una speranza che illuminano anche situazioni che sembrano senza via d’uscita, perché ci fanno entrare in dialogo con Dio.
UN UOMO CIECO ANDÒ, SI LAVÒ E TORNÒ CHE CI VEDEVA
Prima lettura: 1SAM 16,1.4.6-7.10-13
Salmo: 22
Seconda lettura: EF 5,8-14
Vangelo: Gv 9,1-41
Forma breve: Gv 9,1.6-9.13-17.34-38
In quel tempo, Gesù passando vide un
uomo cieco dalla nascita; sputò per terra,
fece del fango con la saliva, spalmò il fango sugli occhi del cieco e gli disse: «Va’ a
lavarti nella piscina di Sìloe», che significa
“Inviato”. Quegli andò, si lavò e tornò che
ci vedeva.
Allora i vicini e quelli che lo avevano visto prima, perché era un mendicante, dicevano: «Non è lui quello che stava seduto a
chiedere l’elemosina?». Alcuni dicevano: «È
lui»; altri dicevano: «No, ma è uno che gli
assomiglia». Ed egli diceva: «Sono io!».
Condussero dai farisei quello che era stato
cieco: era un sabato, il giorno in cui Gesù
aveva fatto del fango e gli aveva aperto gli
occhi. Anche i farisei dunque gli chiesero
di nuovo come aveva acquistato la vista.
Ed egli disse loro: «Mi ha messo del fango
sugli occhi, mi sono lavato e ci vedo». Allo-
ra alcuni dei farisei dicevano: «Quest’uomo
non viene da Dio, perché non osserva il sabato». Altri invece dicevano: «Come può un
peccatore compiere segni di questo genere?».
E c’era dissenso tra loro. Allora dissero di
nuovo al cieco: «Tu, che cosa dici di lui, dal
momento che ti ha aperto gli occhi?». Egli rispose: «È un profeta!». Gli replicarono: «Sei
nato tutto nei peccati e insegni a noi?». E lo
cacciarono fuori.
Gesù seppe che l’avevano cacciato fuori;
quando lo trovò, gli disse: «Tu, credi nel
Figlio dell’uomo?». Egli rispose: «E chi è,
Signore, perché io creda in lui?». Gli disse
Gesù: «Lo hai visto: è colui che parla con te».
Ed egli disse: «Credo, Signore!». E si prostrò
dinanzi a lui.
V
ide un uomo cieco dalla nascita.
La “domenica del cieco nato” presenta Cristo come luce del mondo che
illumina gli occhi di un mendicante che
ci rappresenta tutti. Gesù fa il primo
passo per incontrare il cieco e ciascuno
di noi: ci cerca con passione, ci guarda
con amore, vede le nostre necessità, ha
compassione e ci guarisce. Il vedere è il
primo passo del provvedere, che richiede “la voglia di vedere”, il superamento
del narcisismo e un’educazione continua al dono di sé.
Sputò, fece del fango, lo
spalmò sugli occhi del cieco e gli disse: “Va’ a lavarti nella piscina di Sìloe”.
Gesù interviene e ridà la vista al cieco, ma vuole la sua
collaborazione: “Va’ a lavarti nella piscina di Sìloe”.
Dio, che si fida pienamente
dell’uomo, vuole avere bisogno della sua pochezza per
fare grandi cose.
“Quest’uomo non viene da Dio,
perché non osserva il sabato”. Sei
nato nei peccati e insegni a noi? E lo
cacciarono fuori. “I farisei, funzionari
delle regole e analfabeti del cuore, non
provano gioia per gli occhi nuovi del
cieco: a loro interessa la legge e non la
felicità dell’uomo. Non capiscono che
Dio preferisce la felicità dei suoi figli
alla fedeltà alla legge” (E. Ronchi).
Si innesca, pertanto, un vero processo contro Gesù, oltre che diffidenza e
rifiuto nei confronti del cieco guarito,
considerato castigato per il
suo peccato. Vangelo davvero attuale! Quanta fatica si
fa anche oggi a comprendere un Dio, amico dei ciechi,
degli zoppi, degli “ultimi”,
dei peccatori e quanti cristiani ancor oggi sono perseguitati e uccisi, solo per
il fatto di essere seguaci di
Cristo!
“Tu, credi nel Figlio
dell’uomo?”. “Credo, Signore!”. Il Vangelo odierno interpella
ciascuno di noi: “Tu, credi nel Figlio
dell’uomo?”. “Credo, Signore!” afferma con gioia il cieco nato, facendosi
voce di ogni credente. Il miracolo della guarigione è il segno che Cristo, insieme alla vista, vuole aprire il nostro
sguardo interiore, perché la nostra fede
diventi sempre più profonda e possia-
Quarta domenica di Quaresima, “in Laetare” (Anno A) Domenica 30 marzo 2014
mo riconoscere in Lui l’unico Salvatore, Colui che illumina tutte le oscurità
della vita e porta l’uomo a vivere da
“figlio della luce” (Benedetto XVI).
Aiuto reciproco (Bruno Ferrero)
Un giorno, in un bosco molto frequentato scoppiò un incendio. Tutti
fuggirono, presi dal panico. Rimasero
soltanto un cieco e uno zoppo. In preda alla paura, il cieco si stava dirigendo
proprio verso il fronte dell’incendio.
“Non di là!” gli gridò lo zoppo. “Finirai nel fuoco!”. “Da che parte, allora?” chiese il cieco. “Io posso indicarti
la strada – rispose lo zoppo – ma non
posso correre. Se tu mi prendi sulle tue
spalle, potremmo scappare tutti e due
molto più in fretta e metterci al sicuro”.
Il cieco seguì il consiglio dello zoppo.
E i due si salvarono insieme. Se sapessimo condividere le nostre esperienze:
speranze e delusioni, ferite e conquiste,
ci salveremmo tutti più facilmente e vivremmo il cielo sulla terra!
Sr A.Z.
amenti
Aggiorn ni
quotidia to
ro si
sul nost rrazzo.it
uovoto
www.iln

CREMASCO
D
ue persone scomparse. Altrettanti allarmi lanciati alle Forze dell’Ordine con
mobilitazione dei reparti specializzati e degli elicotteri. Quattro giorni complessivi di
ricerche e alla fine le persone
allontanatesi da casa hanno
fatto sapere di star bene.
Settimana che ha dell’incredibile quella vissuta da Carabinieri e Polizia. Si parte sabato scorso. Per alcuni giorni a
Crema si erano perse le tracce
di un medico. Si era pensato
al peggio salvo poi veder rientrare l’allarme una volta che
un nipote del professionista
è riuscito a mettersi in contatto col parente.
Furono i familiari dell’uomo a informare
le Forze dell’Ordine del fatto che da alcuni
giorni il dottore era divenuto irreperibile.
Camice bianco del 118 prima, medico condotto in un paese bresciano poi, il 46enne di
origine meridionale aveva sempre mantenuto la sua residenza in città.
All’allarme lanciato si
sono messe in moto immediatamente le procedure per
la ricerca di persone scomparse. Scandagliato il Vacchelli, passate al setaccio le
campagne, con perlustrazioni anche dall’alto. Poi la svolta nelle indagini, lo stesso
parente che aveva denunciato
la scomparsa ha informato la
Polizia che lo zio si era allontanato volontariamente dall’appartamento
di Ombriano nel quale viveva. Le ragioni?
Forse il desiderio di cambiare vita. Indagini
archiviate.
DUE PERSONE:
IN VIAGGIO
IN UN CASO,
FUORI PER LAVORO
NELL’ALTRO
anni per 30mila euro al costruendo allevamento di visoni
dell’azienda agricola Master di Capergnanica. L’altra notte
gli animalisti dell’Afl sono entrati in azione distruggendo le gabbie situate in due dei quattro capannoni in fase di allestimento e
danneggiato l’impianto elettrico. I Carabinieri indagano.
Ad accorgersi del raid sono stati gli operai dell’impresa che
sta realizzando l’allevamento per conto dei titolari della Master
in fregio alla provinciale che da Chieve porta verso Montodine.
Sono stati loro a dare l’allarme dopo aver visto decine e decine
di gabbie divelte, scritte sui muri e alcune scatole di derivazione
dell’impianto elettrico aperte. Immediata è partita la denuncia
contro ignoti presentata presso la stazione dei Carabinieri di Bagnolo Cremasco. Le indagini sono aperte anche se sarà difficile
risalire ai responsabili essendovi pochi elementi nelle mani degli
investigatori.
Gli animalisti, che si sono firmati con la sigla Afl, hanno fatto
irruzione nella proprietà tagliando la recinzione. Hanno preso
di mira due dei quattro capannoni adibiti all’attività, quelli già
allestiti, e se ne sono andati non prima di rivendicare l’azione
compiuta.
SPECIALE GIUGNO
TUTTO COMPRESO
A PARTIRE DA € 399
Veduta aerea di Soncino; nelle ricerche
degli scomparsi impiegati anche gli elicotteri
Mercoledì secondo caso conclusosi, fortunatamente, con un altro allarme rientrato.
Il 50enne vedovo scomparso per due giorni
da Soncino, suo paese di residenza, è stato
ritrovato a Orzinuovi in buone condizioni di
salute. In realtà è stato lo stesso uomo ad avvertire i familiari dall’albergo della cittadina
della bassa bresciana, confinante con il suo
paese di residenza, nel quale si trovava.
Per 48 ore parenti e conoscenti sono rimasti con il fiato sospeso. L’uomo aveva noleggiato una vettura a Orzinuovi e le sue tracce
si erano perse. Nessuna notizia confortante
per i congiunti che dopo le prime 24 ore di
assenza da casa hanno lanciato l’allarme. I
Carabinieri lo hanno cercato in lungo e in
largo anche con l’ausilio di un elicottero.
Poi, dopo 48 ore, la bella notizia. Il 50enne
non sarebbe rientrato al proprio domicilio
per questioni legate a impegni di lavoro.
l karaoke dà alla testa e due cremaschi, lui 36 anni operaio elettricista, lei operaia imballaggi 34enne, abitanti a Chieve, finiscono per
essere denunciati per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, atti
osceni, ubriachezza molesta. È accaduto a Offanengo presso il locale
Wok Sushi sabato notte.
È stato proprio il titolare del locale a chiedere l’intervento dei Carabinieri di Romanengo vistosi minacciare e insultare dalla coppia che
intendeva continuare il gioco del ‘karaoke’ organizzato da un artigiano di Soresina che invece aveva preferito sospendere la serata dopo
che l’uomo cantando, preso dall’euforia, si era denudato abbassando
pantaloni e mutande.
All’arrivo i militari dell’Arma notavano all’ingresso la donna che
agitata lasciando cadere un vaso di fiori aggrediva il gestore del karaoke a schiaffi. Faticosamente i Cc riuscivano a riportare l’ordine,
avvertendo delle difficoltà la centrale operativa del 112 che ha inviato
rinforzi. Intanto il compagno della donna, già conosciuto in quanto
condannato per problemi alla guida e destinatario di interdizione a
manifestazioni sportive, fuori di sé veniva bloccato mentre la compagna, non accettando l’intervento dei Carabinieri, nel tentativo di
aggredirli scivolava rovinando per terra, e rialzandosi minacciava di
morte i Carabinieri.
Il parapiglia si concludeva con l’arrivo di altri militari che consentivano l’allontanamento dei due e la loro denuncia.
CREMASCO: preso topo da spogliatoio
I
Carabinieri di una stazione cremasca hanno deferito un 28enne,
artigiano manutentore presso una struttura comunale, ritenuto responsabile di furto aggravato. Presso il campo sportivo, utilizzando
il duplicato delle chiavi in suo possesso, accedeva allo spogliatoio,
impossessandosi, durante una partita di calcio, del portafoglio dell’arbitro contenente 40 euro e documenti. Effetti personali restituiti al
proprietario. Del denaro più nessuna traccia.
CREMA: con estintori imbrattano la cappella
S
tupido vandalismo rilevato giovedì pomeriggio dalla Polizia. Transitando in via Roggia Comuna due agenti notavano due estintori
sulla riva del corso d’acqua. Ignoti li avevano utilizzati spruzzando
l’interno della cappella della Madonnina, imbrattandola. La Polizia
sta cercando di risalire, tramite il numero di matricola, al luogo di
provenienza degli estintori, presumibilmente compendio di furto.
Ombriano
Furti
Cocaina per spaccio
43enne in manette
Blitz animalista
Allevamento nel mirino
D
I
DROGA
CAPERGNANICA
13
OFFANENGO: karaoke senza freni
Scomparsi
Rientra l’allarme
PER GIORNI FORZE DELL’ORDINE
MOBILITATE A CREMA E SONCINO
sabato 29 marzo 2014
P
rima il pedinamento, per
individuare contatti e nascondigli, poi l’arresto. Operazione antidroga brillantemente
conclusa quella messa in essere
dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Crema.
In manette un 43enne residente
a Calvenzano trovato in possesso di 320 grammi di cocaina e
7.000 euro in contanti.
L’uomo, nel 2000 residente
a Vailate, era tenuto d’occhio
dai militari che, alcuni giorni
or sono, sono entrati in azione.
Hanno pedinato la Renault Megane intestata alla moglie con la
quale si spostava tra Cremasco
e Bassa Bergamasca e lo hanno
fermato. Portata l’auto in una
VACANZE AL MARE
BAMBINI GRATIS
Promozione valida
solo per soggiorni
fino al 15 giugno 2014
· 7 giorni in pensione completa
· Bevande ai pasti
· Servizio spiaggia
· Aria condizionata in camera
· Parcheggio auto
e connessione Wireless gratuiti
· Promozioni speciali per famiglie
· Vicinissimo al mare
VIA CAIO PLINIO, 3 - 47814 IGEA MARINA (RN) RIVIERA ROMAGNOLA
 0541 331355 www.hotelletizia.net • [email protected]
L’UOMO
PEDINATO
DAI CARABINIERI
E TROVATO CON
320 GR. DI ‘NEVE’
E 7.000 EURO
carrozzeria i Cc hanno rinvenuto, nascosti nel vano delle cinture di sicurezza, 320 grammi di
polvere bianca suddivisi in tre
involucri. L’uomo aveva con sé
425 euro e tre telefoni cellulari.
La successiva perquisizione
L
I militari dell’Arma
mostrano quanto sequestrato
allo spacciatore
domiciliare ha consentito ai Carabinieri di scovare altri 6.480
euro, provento dell’attività illecita, alcune dosi di cocaina e
manoscritti con contatti di possibili clienti e fornitori. Tutto è
stato sottoposto a sequestro e il
43enne tratto in arresto. L’uomo
sarebbe integrato nella rete dedita allo spaccio operante a cavallo delle province di Cremona,
Bergamo, Milano e Brescia.
adri in azione l’altra
notte a Ombriano. Tre
raid in altrettanti appartamenti, uno dei quali andato
a buon fine con un bottino
pari a 2.000 euro in monili
in oro. Nelle altre due occasioni i malviventi sono stati
messi in fuga dai proprietari
che hanno avvertito rumori
e hanno chiamato la Polizia.
Dalla dimora visitata
sono spariti contanti e preziosi. I proprietari dormivano e solo al risveglio si sono
accorti di quanto era accaduto. Immediato l’allarme
lanciato al 113. I poliziotti,
durante il sopralluogo, hanno rilevato come i topi d’appartamento siano entrati nei
locali praticando un foro in
prossimità della maniglia di
una porta finestra, riuscendo così ad aprire l’anta.
14
Necrologi
A funerali avvenuti, la moglie Teresa, il
figlio Emanuele con Luisa, gli affezionati nipoti Federico e Rebecca, il fratello Tonino, la sorella Angela e i parenti
tutti, nell’impossibilità di farlo singolarmente, ringraziano tutti coloro che con
preghiere, scritti e la partecipazione ai
funerali, hanno condiviso il loro dolore
per la perdita del caro
SABATO 29 MARZO 2014
Antonietta Scorsetti con le figlie Marta,
Patrizia e Paola con le rispettive famiglie sono vicine con profondo affetto al
dolore di Pierangela, Antonella e Alberto per la scomparsa del caro
Abbandonata all’abbraccio del Padre e
accompagnata dalla mano materna di
Maria è giunta all’approdo del Paradiso
assicurandone il ricordo nella preghiera.
Crema, 27 marzo 2014
È mancato all'affetto dei suoi cari
Doralice Brazzoli
ved. Ferrari
di anni 96
Giuseppe Cattaneo
di anni 86
Porgono un particolare ringraziamento
ai medici e al personale infermieristico dell’Unità Operativa Cure Palliative
dell’Ospedale Maggiore di Crema, e al
medico curante dott.ssa Paola Dagheti
per tutte le premurose e amorevoli cure
prestate.
Crema, 24 marzo 2014
Aldo Colombo
di anni 74
"Oh, Signore, nella semplicità
del mio cuore con gioia ti ho
dedicato tutti".
È mancato all'affetto dei suoi cari
Ne danno il triste annuncio la moglie
Gianna, i figli Livio con Elena e Adorea con Vanni, il fratello Carlo, i cari
nipoti Paolo, Chiara, Marco e Matteo,
i cognati, le cognate, i nipoti e tutti i
parenti.
A funerali avvenuti i familiari sentitamente ringraziano quanti hanno partecipato al loro dolore.
Un grazie di cuore a Elena e Vanni perché ci hanno aiutato con la loro costante presenza.
Madignano, 29 marzo 2014
Partecipano al lutto:
- Antonio Agazzi
Augusto
Agnese Tomasoni e Studio Professionale S.r.l.
S. Paolo (BS), 27 marzo 2014
Giovanni Rovescalli
"Sono tranquillo e sereno
come un bimbo in braccio a
sua madre". (Salmo 130)
Sentite condoglianze alla famiglia Bonomi per la perdita del caro
A funerali avvenuti, lo annunciano con
dolore e fede cristiana, i figli Doranna
con Stefano, don Pier Luigi, Lidia con
Sebastiano, Maria Rosa con Giorgio, la
sorella Teresa, i nipoti, i pronipoti e tutti
i parenti.
Un grazie di cuore a quanti ci hanno manifestato la propria vicinanza
nell’affetto e nella preghiera: sua ecc.
il vescovo Oscar, il parroco p. Ricardo,
i presbiteri, le religiose, gli alunni del
Seminario, i parrocchiani e gli amici.
Speciale gratitudine esprimiamo alla
dott. Santina Sesti per le premurose
cure prestate alla mamma.
Crema, 25 marzo 2014
Partecipano al lutto:
- Erminio Beretta e famiglia
A funerali avvenuti la figlia Laurita
con Andrea, il genero Franco, le nipoti
Eliana, Michela, Sara, Anna Maria con
Franco e i piccoli Edoardo ed Evita, la
sorella Angela, la cognata Laura, i nipoti ed i parenti tutti, nell’impossibilità
di farlo singolarmente, ringraziano tutti
coloro che con preghiere, scritti e la
partecipazione ai funerali, hanno condiviso il loro dolore per la perdita della
cara
Gabriela
Benzi
ved. Cattaneo
Porgono un particolare ringraziamento
Alle Dottoresse Elisabetta Scibola e
Alessandra Della Frera, per tutte le premurose e amorevoli cure prestate.
Crema, 29 marzo 2014
Nonna Doralice
Luca
Crema, 25 marzo 2014
Improvvisamente è mancato all'affetto
dei suoi cari
Le famiglie Zucchetti partecipano al lutto che ha colpito don Pier Luigi, Lidia,
Mariarosa e Doranna per la scomparsa
della loro cara amata
di anni 89
Ne danno il triste annuncio la sorella
Giovanna, i nipoti e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Crema, 27 marzo 2014
Pietro Parmigiani
Circondata dall'affetto dei suoi cari, è
mancata
di anni 85
Ne danno il triste annuncio la moglie
Anna Maria, le figlie Maria Teresa con
Maurizio e Agnese con Roberto, i cari
nipoti e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti hanno partecipato al loro
dolore.
Crema, 27 marzo 2014
Improvvisamente è mancato all'affetto
dei suoi cari
Il presidente, il consiglio direttivo e i
soci del Rotary Club Cremasco S. Marco partecipano al dolore di Maurizia e
Tommaso per la scomparsa della cara
mamma
Il Gruppo Antropologico Cremasco e la
Redazione della rivista Insula Fulcheria
con viva fede e sentimento di amicizia
partecipano al lutto che ha colpito per
la morte dell'amata mamma
Doralice Brazzoli
ved. Ferrari
il caro mons. Pier Luigi Ferrari, il
quale ha condiviso con noi iniziative
editoriali di carattere antropologico e
storico.
Crema, 25 marzo 2014
Vittorio
Cucchi
“Ecco, io sono con voi tutti i
giorni”.
(Matteo 28,20)
Gli amici coristi e il direttore del coro
“Collegialis Ecclesia” di Offanengo
e San Carlo, addolorati e partecipi, si
stringono con affetto a Nelly e alla sua
famiglia condividendone l’immenso
dolore per la scomparsa del loro carissimo
Paolo Dossena
Crema - Offanengo, 25 marzo 2014
“Una nuova stella brilla per
voi nel cielo”.
Le amiche e gli amici della classe 1937
di S. Bernardino stringono in un grande
abbraccio la mamma Bruna e le sorelle
per la perdita di
Paolo Dossena
e formulano le più sentite condoglianze.
Crema, 29 marzo 2014
e porgono sentite condoglianze alla
moglie e ai figli con particolare preghiere.
Crema , 25 marzo 2014
Con profondo affetto partecipano al dolore di Pina e dei familiari per la perdita
della signora
Dopo aver donato alla famiglia tutti i
tesori del suo cuore, è mancata
Mariuccia
Clelia, Laura, Rosanna
Crema, 29 marzo 2014
Letizia e famiglia partecipano con vicinanza e affetto al dolore di Pina, delle
figlie e dei familiari tutti per la perdita
della cara
Mariuccia
La Presidente, l'assistente e le socie del
Convegno Culturale "Maria Cristina di
Savoia", partecipano con affetto al lutto
dell'amica Giuseppina e familiari per la
scomparsa della sorella
Doralice Brazzoli
ved. Ferrari
Crema, 25 marzo 2014
"C'è buio in me, in te invece
c'è luce. Sono solo, ma tu non
mi abbandoni. Non ho coraggio, ma tu mi sei d'aiuto; sono
inquieto, ma in te c'è pace. C'è
l'amarezza in me, in te pazienza; non capisco le tue vie, ma
tu sei la mia strada".
Lo annunciano le figlie Daniela con Valerio, Maurizia con Tommaso, Giuliana
con Francesco, la sorella Giuseppina,
i nipoti Carlotta, Valentina, Antonino,
Maria Caterina, Antonio e Federico.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Crema, 29 marzo 2014
Crema, 29 marzo 2014
È mancato all'affetto dei suoi cari
Fiorenzo Cabrini
Mariuccia Boschiroli
Scorsetti
Mariuccia Boschiroli
Scorsetti
di anni 95
La vita vince la morte.
Noi lo sappiamo bene.
La nonna è in cielo felice
e prega per noi.
È mancata
Mariuccia Boschiroli
Scorsetti
Crema, 29 marzo 2014
Antonia
Cattoglio
di anni 80
Ne danno il triste annuncio le sorelle
Rosa e Fiorina, i nipoti Franco e Iolanda, Fabrizia e Francesco, Chicca e Roberto, i pronipoti Paola, Alberto, Jerry e
i parenti tutti.
Il funerale avrà luogo nella chiesa
parrocchiale di Madignano oggi, sabato 29 marzo alle ore 14.30 partendo
dall'abitazione in via Repubblica n. 7
indi proseguirà per il cimitero locale.
Non fiori ma opere di bene.
Si ringraziano quanti parteciperanno
alla cerimonia funebre.
Madignano, 28 marzo 2014
di anni 81
Ne danno il triste annuncio i fratelli
Francesco, Giacomo e Giuseppe, le sorelle Maria, Aldina, Teresina, Cesarina
e Gabriella, i cognati, le cognate, i nipoti, i pronipoti e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare per le premurose cure prestate, ai
medici e al personale infermieristico
del reparto Nucleo A dell'Ospedale
Kennedy di Crema.
Crema, 27 marzo 2014
Gli amici del Circolino ti ricorderanno
sempre.
Ciao
Mariuccia
Crema, 29 marzo 2014
Clelia e Agostina sono affettuosamente
vicine a Pina e famiglia per la scomparsa della cara sorella
Rosa Alloni, il cugino Lino Piacentini
e famiglia sono vicini alla cara Rosanna nel dolore per la perdita dell'amata
sorella
Antonia
Izano-Crema, 28 marzo 2014
Mariuccia
Stefana Denti
ved. Molaschi
di anni 81
Ne danno il triste annuncio i figli Claudio con Giusy e l'amato nipote Umberto, Giovanna con Aldo e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti hanno partecipato al loro
dolore.
I familiari ringraziano in particolare il
dott. Agricola, il dott. Scartabellati, la
dott.ssa Sesti, i medici, il personale infermieristico e non dell'Unità Intensiva
Coronarica di Crema per la professionalità e l'umanità dimostrate.
Campagnola Cremasca, 27 marzo 2014
Carlo Barbaglio e famiglia partecipano al dolore di Aldo e Giovanna per la
morte della cara
Stefana Denti
ved. Molaschi
Ripalta Vecchia, 27 marzo 2014
L'Azione Cattolica di Santa Maria della
Croce è vicina con la preghiera e con
l'affetto a don Pier Luigi, Lidia, Mariarosa, Doranna Ferrari e rispettive famiglie in questo momento di dolore per la
morte della cara mamma
Ettore Sebastiano
Pelizzoli
di anni 51
Ne danno il triste annuncio la moglie
Ermanna, la figlia Rosita, la mamma
Enrica, i fratelli, le sorelle, i cognati, le
cognate, i nipoti e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Vaiano Cremasco, 29 marzo 2014
Gli alunni, gli insegnanti e i collaboratori scolastici della scuola secondaria
di 1° grado di Vaiano Cremasco, in
questo triste momento sono vicini con
affetto a Rosita, alla sua mamma e ai familiari per la perdita del caro papà
Ettore Pelizzoli
Vaiano Cremasco, 25 marzo 2014
Crema, 29 marzo 2014
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato
I nipoti e pronipoti, la sorella, la cognata e i parenti tutti annunciano la scomparsa del caro
Doralice
Santa Maria della Croce,
25 marzo 2014
"Servo buono e fedele prendi
parte alla gioia del Tuo Signore".
L'Unità Pastorale di Credera-RoveretoRubbiano, don Gianbattista, don Felice
unitamente alle comunità parrocchiali
di Credera-Rovereto-Rubbiano sono
vicini a don Pier Luigi Ferrari, già cappellano nelle nostre parrocchie, e ai
suoi familiari per la scomparsa della
cara mamma
Doralice Brazzoli
ved. Ferrari
Credera, Rubbiano, Rovereto,
25 marzo 2014
Marmi
Rinaldo
Ferranti
di anni 90
Ne danno il triste annuncio la figlia
Giusi con Amedeo, Alberto e Michele,
il fratello Cisio, i cognati, le cognate, i
nipoti e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare ai medici e al personale infermieristico del reparto di Pneumologia
dell'Ospedale Maggiore di Crema in
modo particolare al dott. Gabriele Patrini.
Crema, 29 marzo 2014
e graniti
Agostino
Vanazzi
di anni 98
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare per le premurose cure prestate ai
medici e al personale infermieristico
del reparto Hospice dell'Ospedale Kennedy e del reparto di medicina dell'Ospedale Maggiore di Crema in particolar modo al dott. Fiorini.
Scannabue, 27 marzo 2014
per edilizia
ed arte
funeraria
CREMA
V. De Chirico, 8
(Zona P.I.P.)
☎ (0373) 20 43 39
sabato 29 marzo 2014
15
VAIANO CREMASCO
Via libera
al canile
di LUCA GUERINI
I
n mezzo alle interrogazioni
dei gruppi di minoranza, il
Consiglio comunale vaianese di
martedì 25 marzo ha preso in
esame anche l’approvazione del
progetto preliminare del canilegattile del Cremasco, situato in
territorio di Vaiano su un’area
della Provincia di Cremona a
lato della Paullese.
L’assise ha dato il via libera
alla realizzazione dell’opera –
che costerà 750.000 euro – e
contestualmente ne ha dichiarato la pubblica utilità, di fatto
avviando l’iter per la variante al
Piano di Governo del Territorio, per poi votare il progetto
definitivo.
Come spiegato dal sindaco
Domenico Calzi, per semplificare i passaggi burocratici ora
la questione potrebbe anche
non passare più dal Consiglio:
la struttura va terminata entro
il mese di novembre in quanto
il canile di Crema chiuderà a
fine anno; la vicenda potrebbe
quindi essere affrontata come
una semplice pratica edilizia.
Differenti le posizioni dei
gruppi di minoranza: favorevoli
i Verdi del Girasole e Vaiano
Democratica, “purché si rispettino tutti i passaggi istituzionali previsti dal regolamento
comunale”; cioè un confronto
nelle Commissioni Urbanistica
e Paesaggio, il parere dell’ASL,
l’adeguamento agli strumenti
urbanistici e al regolamento
di igiene. In particolare, la
componente ambientalista ha
applaudito l’esito della questione: “Sono diversi anni che
il Cremasco attende un’opera
nuova appositamente progettata per i nostri amici animali
in alternativa alla situazione
insostenibile determinatasi nel
canile di Crema, i cui spazi inadeguati hanno reso superata la
struttura, ormai obsoleta, fuori
norma e inserita in un contesto
cittadino diventato ormai residenziale”. L’auspicio di Andrea
Ladina è che “il canile venga
realizzato con criteri e materiali
ecocompatibili e che si trasformi
anche in un Centro di educazione ambientale per far crescere il
rispetto verso gli animali nelle
nuove generazioni”.
I Verdi avrebbero preferito
un’ubicazione al posto dell’attuale allevamento privato di
cani situato a poche decine di
metri dall’area individuata, in
modo da bonificare tale zona
che presenta criticità e diversi
abusi edilizi nell’area del Moso.
Ladina ha anche proposto al
sindaco e a SCRP, nella persona
del presidente Pietro Moro – e
la richiesta è stata accettata – di
illustrare il progetto definitivo
in un’assemblea pubblica.
Primo Bombelli di UDP, che
sta valutando se far ricorso al
TAR, ha chiesto una sospensione
della delibera in oggetto per
vizi procedurali: “Visionando
i documenti del Consiglio,
ho constatato che la pratica
riguardante il preliminare per la
realizzazione del canile-gattile
sovraccomunale era incompleta
in quanto mancava la documentazione riguardante le varianti
alle norme del PGT e del regolamento d’igiene. Il regolamento
per il funzionamento degli organi collegiali comunali, all’art. 7,
afferma che la documentazione
dev’essere depositata almeno
24 ore prima della seduta. Ho
chiamato la dipendente comunale, la quale ha confermato che
i documenti citati non erano
inseriti nella cartella. Di qui la
richiesta di annullare il punto 3
all’Odg per mancanza di documentazione per una valutazione
complessiva”.
“Come UDP – ha affermato il
capogruppo Marco Corti, che
già aveva espresso a chiare lettere la posizione della minoranza
– ci siamo espressi a favore della
realizzazione di tale opera, ma
non crediamo che si sia arrivati
alla soluzione migliore per
Vaiano, per il Cremasco e per gli
animali stessi. Il nuovo canile
s’insedierà a pochi passi dalla
Paullese e da fabbricati industriali. Il tutto perché quell’area
è di proprietà della Provincia,
che immaginiamo ringrazierà il
Comune per la valorizzazione
economica che riceverà in cambio. A ringraziare sono anche
tutti gli altri Comuni, che hanno
risolto un problema senza
toccare minimamente il proprio
territorio”.
Onoranze Funebri
Servizio 24 ore Diurno - Notturno - Festivo
Abitazioni, Ospedali e Case di Riposo
Preventivi senza impegno
Tel.
0373 203020
Crema - Via Pascoli, 3 (zona S. Maria)
LA STRUTTURA SORGERÀ A LATO DELLA
“PAULLESE” SU UN’AREA DELLA PROVINCIA.
UDP, PUR FAVOREVOLE AL PROGETTO,
SOLLEVA DUBBI SULLA COLLOCAZIONE
A fianco, l’area su cui sorgerà il nuovo canile consortile.
Sopra, il Consiglio comunale di Vaiano in riunione
OFFANENGO: PARCHEGGI, AVVIATI I LAVORI
Sorgeranno negli spazi a fianco del nuovo oratorio
A
l via da alcuni giorni i lavori dei nuovi parcheggi in centro a Offanengo. Le due zone individuate per la realizzazione di questi
nuovi, utili spazi sono quelle a fianco del nuovo oratorio, così come
secondo convenzione tra Parrocchia e Comune.
Sta lavorando la ditta “Colombi”, della quale il Comune offanenghese si è già avvalso, ad esempio per realizzare i marciapiedi
di via San Lorenzo, mentre i lavori sono seguiti dall’ing. Brazzoli.
Abbiamo “chiacchierato” con Marino Severgnini, assessore alla
Mobilità e Viabilità, Manutenzione e Gestione del Patrimonio
nonché Pulizia del Territorio, che ci ha illustrato le modalità e la
tempistica dei lavori in corso.
“Stiamo ancora valutando l’organizzazione dell’intervento per
ottimizzare al meglio gli spazi. Intendiamo realizzare 57 posti auto,
compresi quelli per i disabili, e vogliamo studiare una soluzione opportuna per evitare che le auto debbano uscire dai parcheggi in retromarcia. I lavori sono iniziati con dieci giorni di ritardo rispetto
ai tempi previsti perché la Sovraintendenza dei Beni Culturali considera questo spazio una zona archeologica di interesse. Questo, dopo
l’episodio intercorso in occasione degli scavi per la realizzazione del
nuovo oratorio, quando furono ritrovate alcune tombe longobarde.
Abbiamo dunque individuato una archeologa, attinta dall’elenco
della Sovraintendenza, che sta seguendo quotidianamente i lavori
per il parcheggio: unico scavo approfondito sarà quello delle fognature: vedremo se salterà fuori qualcosa d’importante da un punto di
vista archeologico e che ci farebbe sospendere i lavori…”.
Quando prevedete il completamento dell’opera?
“Se tutto va come deve e tempo permettendo, dovremmo consegnare al paese i nuovi parcheggi per la metà di maggio. Segnalo che
saranno anche realizzati due dossi in prossimità dell’ingresso e fra
i quali l’asfalto sarà colorato d’azzurro, collegando idealmente la
scuola media ‘Dante’ dell’Istituto Comprensivo ‘Falcone e Borsellino’ con l’oratorio ‘San Giovanni Bosco’. Un intervento che mette
in ulteriore sicurezza la strada su cui gravitano le scuole secondarie
di 1° grado e da cui escono ed entrano, quotidianamente, centinaia
di ragazzi”.
Verranno eliminati alcuni stalli attualmente esistenti?
“Inevitabilmente alcuni posti auto situati agli ingressi dei futuri
parcheggi verranno eliminati, ma siamo nell’ordine dei 5-6 posti”.
Un intervento atteso che si sta quindi concretizzando e che contribuirà a migliorare la condizione dei parcheggi del vivace centro
Qui sopra, l’assessore
Severgnini. Nelle
foto grandi, il sito dei
nuovi parcheggi
storico del paese, dove operano centinai di lavoratori, dagli insegnanti delle scuole secondarie di 1° grado e delle primarie ai dipendenti delle quattro banche presenti o di altre realtà lavorative,
dai negozi agli uffici pubblici o privati, condizione che conferma la
dinamicità di Offanengo.
M.Z.
16
Necrologi
Improvvisamente è mancato all'affetto
dei suoi cari
SABATO 29 MARZO 2014
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
2002
2014
Nel 23° anniversario della scomparsa
della cara mamma
Nel dodicesimo anniversario della
scomparsa del caro
2011
3 aprile
2014
"Sei sempre con noi".
la moglie Pia e il figlio Paolo con Graziella lo ricordano con immutato affetto
e grande nostalgia.
Una s. messa di suffragio sarà celebrata nella Cappella dell'oratorio della
Parrocchia di Crema Nuova giovedì 3
aprile alle ore 18.
Furio Brusaferri
di anni 47
Domenico Marchesi
con immutato affetto lo ricordano i fratelli, la sorella, il cognato, le cognate, i
nipoti e i pronipoti, unitamente al caro
fratello
Maria Nebride
ved. Pagano
la figlia Marisa, il genero Mario, i nipoti Emiliana con Antonio, Francesco con
Patrizia, i pronipoti Stefano, Camilla, la
piccola Gaia e i parenti tutti la ricordano con vivo affetto ogni giorno con un
pensiero e una preghiera, unitamente
all'indimenticabile caro papà
1973
3 aprile
2014
A 41 anni dalla scomparsa della cara
mamma
Furio Brusaferri
Crema 28 marzo 2014
"Vola libero e felice... in un
tempo senza fine... ci incontreremo nel bel mezzo dell'unica
festa che non potrà mai finire".
Nel quinto anniversario della scomparsa del caro
Guido Daverio
Federica, Enrico e Gabriella lo ricordano con l'amore di sempre in una santa
messa domani, domenica 30 marzo alle
ore 10.30 presso la chiesa di San Benedetto a Crema, unitamente alla mamma
Luisa
nel settimo anniversario della sua
scomparsa.
Crema, 30 marzo 2014
Luigi Fantoni
la moglie, i figli, la nuora, il genero, i
cari nipoti, i pronipoti e i parenti tutti
lo ricordano con sempre tanto affetto.
Sabbioni, 30 marzo 2014
Nell'anniversario della scomparsa della
cara mamma
A 26 anni dalla scomparsa del caro
don Carlo
Marchesi
recentemente scomparso.
In suffragio sarà celebrata una s. messa
domani, domenica 30 marzo alle ore
10 nella chiesa parrocchiale di Madignano.
Vincenzo Pagano
nel 45° anniversario della sua scomparsa.
In loro memoria elevano ss. messe e
preghiere di suffragio.
Offanengo, 27 marzo 2014
Teresa Guercilena
2004
1995
marzo
2014
2014
il figlio Simone con la famiglia la ricorda con immenso amore unitamente al
caro papà
Nel decimo anniversario della scomparsa del caro
Enrico Mauri
i figli con le rispettive famiglie la ricordano con immutato amore e grande
nostalgia.
Accomunano nel ricordo il papà
I familiari della cara
Antonio Bianchessi
e al caro zio
Giacomo
Giuseppina Aresi
ved. Ferrari
i familiari lo ricordano sempre con
amore. Accomunano nel ricordo il caro
figlio
Giacomo
Barbati
il papà, la mamma, la sorella, il cognato, le nipoti Elisa, Monica e Sofia, gli
zii e i cugini lo ricordano con immenso
amore.
Un ufficio funebre sarà celebrato martedì 1 aprile alle ore 20.30 nella chiesa
parrocchiale di Offanengo.
"Nessuno muore veramente
se rimane nei cuori di coloro
che ha amato".
Furio
Rosa Severgnini
i figli Giuseppina, Giovanna, Arturo,
Remigia, Angela, Luigina con le rispettive famiglie la ricordano con immenso
affetto a quanti le vollero bene.
Capergnanica, 3 aprile 2014
Nel primo anniversario della scomparsa della nostra cara mamma
In occasione del compleanno del caro
Davide, Mara, Angela, Cati, Tino, Sonia, Monica, Gianbattista, Adriana e
Cristian abbracciano con affetto la zia
Gianna, i cugini Roberto e Tina, Pierangela per l'immatura scomparsa del
caro cugino
Crema, 29 marzo 2014
Nel 24° anniversario della scomparsa
del caro
2014
"Il tuo sorriso sarà timbro
indelebile, il tuo sorriso sarà
lume perenne, la tua voce sarà
musica continua, il tuo ricordo non sbiadirà col tempo".
"Nel profondo dei nostri cuori
ci sarai sempre. La tua immagine di dolcezza e bontà sarà
sempre viva in noi".
Le zie e gli zii Lucchi sono vicini con
immenso affetto alla mamma Gianna, ai
fratelli Roberto e Tina, a Pierangela per
la prematura perdita del caro
30 marzo
"Quando il pensiero tocca il
vostro ricordo solo la certezza
del vostro sguardo su di noi ci
fa sentire meno soli".
Nel terzo anniversario della scomparsa
di
Vincenzo Gatti
Ne danno il triste annuncio la mamma
Gianna, la fidanzata Pierangela, il fratello Roberto con Silvia, la sorella Agostina con Pietro, i nipoti Chiara, Sara,
Elena e Marco, gli zii, le zie, i cugini e
tutti i parenti.
La cerimonia funebre si svolgerà lunedì 31 marzo alle ore 9.30 partendo
dall'abitazione in via Gramsci n. 9 per
la chiesa parrocchiale della SS. Trinità,
indi proseguirà nel cimitero Maggiore
di Crema.
I familiari ringraziano di cuore quanti
partecipano al loro dolore.
Crema 28 marzo 2014
2009
2006
30 marzo
2014
"Una lacrima
per i defunti evapora
un fiore sulla loro tomba
appassisce.
Una preghiera
per la loro anima
la raccoglie Iddio":
(S. Agostino)
Una s. messa in memoria sarà celebrata domani, domenica 30 marzo alle ore
9.30 nella chiesa delle Villette.
2003
1 aprile
2014
"Anche il ricordo è un bene
che fruttifera".
On. Fiorenzo Maroli
Davide
Luigina Terzi
ved. Corna
Una s. messa sarà celebrata oggi, sabato 29 marzo alle ore 18 nella chiesa
parrocchiale di San Bernardino.
Giorgio, Maura e Mariateresa lo ricordano con immutato affetto e profonda
nostalgia, certi di accomunare al ricordo quanti lo conobbero e lo stimarono.
Sarà celebrata in memoria una s. messa
domani, domenica 30 marzo alle ore 18
nella chiesa di San Giacomo.
Unitamente ricordano anche la moglie
(la Bergamasca)
Profondamente commossi per l'affettuosa dimostrazione di cordoglio ringraziano quanti con scritti, preghiere e
donazioni hanno partecipato e condiviso il loro dolore.
Ripalta Cremasca, 29 marzo 2014
2012
20 marzo
ore 8.30-12.30
e 14-18
sabato mattino
9 - 12
Ti ameremo sempre. Vivere nel cuore
di chi resta vuol dire non morire mai.
Veglia su di noi.
Con infinito amore
I tuoi cari
Salvirola, 30 marzo 2014
"Ti portiamo sempre nel nostro cuore con immutato amore. Dal cielo proteggici".
Maria Teresa
Severgnini
in Maroli
Romualda Cremascoli
(Raimonda)
il marito, i figli con le rispettive famiglie, i parenti e gli amici la ricordano
con tanto affetto.
Una s. messa in memoria sarà celebrata
oggi, sabato 29 marzo alle ore 18 nella
chiesa parrocchiale di Moscazzano.
Sabato 5 aprile alle ore 19 nella chiesa
di Santa Maria delle Grazie in Crema
verrà celebrata una s. messa a suffragio nel decimo anniversario della sua
scomparsa.
Maroli è stato a lungo impegnato nel
sindacato e in Consiglio Comunale,
eletto al Parlamento per due legislature, ha dato un preziosissimo contributo
nella commissione Lavoro.
Gli amici lo ricordano con animo grato
e immutato affetto.
Collocatore
Giudice Conciliatore
Nell’undicesimo anniversario della tua
morte la moglie Tina e i familiari ti sentono vicino con tanto amore.
Ringraziamo le tante persone che ancora ti ricordano con stima e affetto.
Gianmichele
e la sorella
Marmi Ceruti srl
Via Rossignoli, 22
Ombriano - Crema
Tel. 0373.230082
[email protected]
Fiorenzo Maroli
ORARIO UFFICI:
Commendator
Gianni Gerevini
Giuseppe
Cazzamalli
2014
Nel secondo anniversario della scomparsa della cara
dal lunedì al venerdì
Giacomo
il fratello
Ernestina
Un ufficio funebre di suffragio sarà celebrato lunedì 31 marzo alle ore 20.30
nella chiesa parrocchiale di Bottaiano.
Marmi pregiati
ed
opere uniche
per
un ricordo
senza tempo
Il Cremasco 17
SABATO 29 MARZO 2014
MONTODINE
TRESCORE: osservazioni alla variante Pgt
Ecco la Casa
dell’Acqua!
S
ino alle ore 12 di sabato 12 aprile, chiunque abbia interesse può
presentare proposte o suggerimenti (in carta semplice e in duplice copia), presso l’ufficio Protocollo del Comune, in via Carioni 13,
in merito alla variante generale del Piano di Governo del Territorio
che l’amministrazione guidata da Angelo Barbati ha avviato dopo la
revoca della precedente variante parziale che era stata voluta dagli
Uniti per Trescore Cremasco, quando sindaco era Giancarlo Ogliari. Il
Responsabile del Procedimento è il geom. Alfonso Rovida.
Il filo conduttore della nuova variante – al lavoro l’archietto Alessandra Tabacco – sono lo stop all’incremento dei residenti e al consumo di suolo, con attenzione alla viabilità e, soprattutto, ai parcheggi
all’interno dell’abitato e presso il centro sportivo che sarà oggetto di
ristrutturazione.
Inutile aumentare il numero dei cittadini se non si garantiscono
loro i dovuti servizi, spiegano in seno all’amministrazione. Il nuovo
documento di pianificazione si concentrerà anche sul tema delle aree
da riqualificare e sulla ciclabile verso Quintano, Comune che ha già
costruito il collegamento per la chiesetta di Sant’Ippolito. Il tratto in
territorio di Trescore completerebbe l’anello pedo-ciclabile dell’Alto
Cremasco, operazione molto importante per la sicurezza di tutti.
INAUGURATA
SABATO SCORSO
LG
di GIAMBA LONGARI
RIPALTA GUERINA: Rosetta compie 100 anni!
“O
ggi portiamo a compimento una volontà del nostro
gruppo amministrativo, con l’obiettivo di fornire un servizio alla
cittadinanza che sia nello stesso
tempo qualitativo, economico e
ambientale”: con queste parole il
sindaco Omar Bragonzi ha iniziato
il suo discorso, la mattina di sabato
22 marzo, all’inaugurazione della
Casa dell’Acqua sorta a Montodine
in via Pertini. Una cerimonia semplice per un’opera importante: una
fonte che, all’interno di una moderna struttura, eroga acqua – sicura e
controllata, naturale e frizzante – a
disposizione di tutti i residenti.
Accanto al primo cittadino
montodinese, accompagnato dagli
assessori Elio Marcarini e Alessandro Pandini e dai consiglieri comunali Aldo Scotti, Attilia Allocchio e
Alessandra Chindamo, sono intervenuti l’onorevole Cinzia Fontana,
il consigliere regionale Agostino
Alloni e i sindaci Giuseppe Brambini di Moscazzano, Pietro Torazzi
di Ripalta Arpina, Alex Severgnini
di Capergnanica e Bianca Baruelli di Gombito. Padania Acque e
l’Ambito Territoriale Ottimale
(A.ATO), protagonisti insieme al
Comune nella realizzazione della
Casa dell’Acqua, erano rappresentati
Il discorso del sindaco, il taglio
del nastro e il primo “assaggio”
dai presidenti Alessandro Lanfranchi e Gian Pietro Denti: entrambi
hanno posto l’accento sulla valenza
del servizio e sulla qualità dell’acqua erogata.
La cerimonia, significativamente inserita nella Giornata mondiale
dell’Acqua in quanto bene prezioso
per l’umanità, è stata resa ancor
più bella dalla presenza degli alunni del locale Istituto Comprensivo,
che hanno proposto riflessioni e un
canto inerenti il tema socio-ambientale della giornata.
La Casa dell’Acqua, dunque, anche a Montodine è realtà. Il sindaco Bragonzi ha parlato innanzitutto di un servizio qualitativo
“perché – ha detto – conosciamo
la provenienza della nostra acqua,
controllata e con caratteristiche
assai migliorate da quando è attivo il potabilizzatore”. Ha quindi
rilevato l’importanza economica
del nuovo servizio: “Seppur nei
prossimi mesi partirà il pagamento
all’erogazione al costo di 5 centesimi al litro, sarà comunque di molto
inferiore rispetto ai costi di mercato”. Il tutto, ha aggiunto Bragonzi,
“in un percorso di promozione
dell’acqua pubblica che permette ai
cittadini di risparmiare e di mettere
in pratica comportamenti ecologici
virtuosi: più si realizzeranno Case
dell’Acqua, infatti, meno bottiglie di
plastica verranno prodotte, meno
TIR circoleranno sulle strade per la
distribuzione delle stesse e meno
famiglie usciranno dai supermercati con carrelli stracolmi di confezioni. Tutto questo, ovviamente, a
beneficio dell’ambiente”.
La Casa dell’Acqua di via Pertini
è costata circa 46.000 euro e gode
di un contributo dell’A.ATO pari
a 10.000 euro: al Comune è ora
richiesto un impegno economico
decennale per la gestione dell’impianto, che include il pagamento
dell’investimento affrontato da
Padania Acque, circa 3.500 euro
annui. Il progettista e direttore dei
lavori, architetto Mauro Gallinari,
ha collaborato con l’ingegner Fabio Guercilena e l’architetto Paolo
Scotti di Padania Acque. La struttura – moderna dal punto di vista
architettonico e tecnologico – è
stata realizzata dall’Impresa edile
Pedrini di Madignano, dalla BMG
Elettric di Offanengo e dalla Special Metal di Madignano.
La Casa dell’Acqua, adeguatamente videosorvegliata e facile da
usare, funziona ogni giorno dalle
ore 7 alle 21 e per un po’ si potrà
prelevare acqua naturale o frizzante gratuitamente, poi sarà applicato
il costo di 5 centesimi al litro: ogni
cittadino potrà disporre di una tesserina ricaricabile e avrà diritto a un
massimo di sei bottiglie al giorno.
Sabato scorso, dopo la benedizione impartita dal parroco don
Elio Ferri e dopo il tradizionale taglio del nastro, tutti hanno gustato
un fresco bicchiere d’acqua, con i
sindaci e le autorità che ben volentieri hanno brindato all’evento che
ha dotato la gente di Montodine di
un nuovo, ottimo servizio.
N
ella storia di Ripalta Guerina è capitato forse un paio di volte
di festeggiare un traguardo centenario: è dunque con viva gioia
che la comunità si stringe attorno a Rosa Scrigna in Passeri, per tutti
Rosetta, che giovedì 3 aprile compie 100 anni.
Originaria di Capergnanica, Rosetta è arrivata a Ripalta Guerina
dopo il matrimonio e ha vissuto in vicolo alla Piazza: dal carattere
forte e gioviale allo stesso tempo, impegnata nel lavoro prima e nella
conduzione familiare poi, s’è inserita nella vita della comunità ed è
stata ben voluta da tutti. La sua presenza è stata attiva e partecipe finché la salute l’ha sorretta: ora, da alcuni anni, Rosetta è ospite della
Casa di Riposo di Soncino, dove il suo sorriso e la sua vitalità non
mancano di allietare gli altri ospiti e quanti gli fanno visita, in primis
i figli Giovanni e Cristina con le rispettive famiglie.
Nella struttura soncinese è pronta la grande festa per i 100 anni di
Rosetta, che sarà circondata dai suoi cari e da tanti amici. Per lei, gli
auguri più belli e sinceri anche da parte dei guerinesi che sempre la
ricordano e la portano nel cuore: buon compleanno, Rosetta!
Giamba
ENOTECA
via Milano, 43 26013 Crema (CR)
Tel. 0373 202880
[email protected]
Un esclusivo abbinamento Pasquale:
Spumante Malvasia Doc
& Tortini di Colomba
18
Necrologi
SABATO 29 MARZO 2014
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
Nel trentottesimo anniversario della
scomparsa della cara mamma
2003
30 marzo
2014
Nel primo anniversario della scomparsa della cara mamma
"Sei sempre viva col tuo amore nei nostri cuori".
Nell'undicesimo anniversario
scomparsa della cara
2011
20 marzo
2014
"Ogni giorno c'è per te un
pensiero e una preghiera".
1994
Fausta Bonizzoni
in Ubaldi
Nel terzo anniversario della scomparsa
della cara
2014
Giacomo Galli
Nel quarto anniversario della scomparsa della cara
2011
29 marzo
31 marzo
2014
Zenone Bianchi
Nelle cose che facciamo, che pensiamo, nelle gioie e nei dolori di ogni
giorno c'è sempre un po' di te.
Difficile è dimenticarti...
La moglie Giovanna, i figli Wilma con
Agostino, Dosolina, Francesco con
Marisa, Raffaella con Giovanni, i cari
nipoti Davide, Carlo, Marco e Stefano
ti ricordano nella s. messa di lunedì 31
marzo alle ore 18 nella chiesa parrocchiale di Crema Nuova.
Francesco Manclossi
la moglie Paola, i figli Emiliano e Morena con Cristina e Devis, i nipoti lo
ricordano con amore.
Una s. messa sarà celebrata mercoledì
2 aprile alle ore 20.30 nella chiesa di S.
Antonino in Capergnanica.
2008
1978
2014
"Anche se gli anni passano il
nostro ricordo e affetto sono
immutati".
Angela Zuffetti
2014
"Il vostro ricordo è luce che
non si spegne mai".
Angelo Livraga
la moglie Antonietta e i parenti tutti lo
ricordano con profondo affetto.
Una s. messa verrà celebrata in suo
ricordo.
Crema, 31 marzo 2014
Una s. messa in suffragio sarà celebrata giovedì 3 aprile alle ore 20.30 nella
chiesa parrocchiale di S. Antonio Abate
in Salvirola.
Laura Locatelli
in Nichetti
unitamente al caro figlio
2006
1 aprile
i figli, le figlie, le nuore, il genero e i
parenti tutti la ricordano con sempre
tanto amore, unitamente al caro
Anita Grassi
"Oggi, come ogni giorno sei
nei nostri cuori".
2013
Le figlie, il figlio, la mamma e i parenti
tutti li ricordano con immutato amore
Francesco
Boschiroli
la figlia, i nipoti e i pronipoti la ricordano con tanto affetto.
Una s. messa sarà celebrata lunedì 31
marzo alle ore 20.15 nella chiesa di S.
Pietro Martire in Casaletto Ceredano.
2014
A 30 anni dalla scomparsa del caro
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 30 marzo alle ore 11 nella
chiesa parrocchiale della SS. Trinità.
il marito, i figli, la nuora, il genero e le
affezionate nipoti Marta, Erika, Alice la
ricordano con tanto affetto.
Una s. messa sarà celebrata giovedì 3
aprile alle ore 20.30 nella chiesa parrocchiale di Bagnolo Cremasco.
2014
31 marzo
"Ogni giorno c'è per te un
pensiero e una preghiera".
A tre anni dalla scomparsa della cara
mamma
Giovanna Aiolfi
in Mombelli
29 marzo
14 aprile
Nel ventesimo anniversario della
scomparsa della cara
il marito Bruno, i figli Angela con Aldo,
Agostino, i nipoti Serena Fausta e Andrea, la zia, la sorella, i cognati, le cognate e i parenti tutti la ricordano con
affetto.
Una s. messa in suffragio verrà celebrata martedì 1 aprile alle ore 18 presso la
cappella - oratorio della parrocchia S.
Cuore in Crema Nuova.
"... Voglio però ricordarti
com'eri, pensare che ancora
vivi, voglio pensare che ancora mi ascolti, che come allora
sorridi... che come allora sorridi...". Ciao nonna
2012
A un anno dalla scomparsa del caro
il figlio Rino con Emanuela, Beatrice e
Gloria la ricordano con amore, unitamente al caro papà
Nel terzo anniversario della scomparsa
della cara
2010
2014
Samuele Ghidotti
Giulia Marzio
Erasmo e Roberto con immutato affetto
la ricordano a quanti l'hanno conosciuta.
Una s. messa di suffragio sarà celebrata venerdì 4 aprile alle ore 17 presso la
chiesa di S. Antonio Abate in via XX
Settembre a Crema.
3 aprile
"Caro Sem, teniamo stretta la tua allegria che abbiamo avuto la fortuna di
conoscere, apprezzare e felicemente
condividere. Un'allegria contagiosa,
uno sguardo luminoso, un'amorevole
umanità: ricordi senza tempo che sappiamo non ci lascieranno mai....
I tuoi cug. Salina, Maicol,
Talita, Denise e Ingrid
Samuele sarà ricordato in una s. messa
giovedì 3 aprile alle ore 20 nella chiesa
parrocchiale di Scannabue.
della
Teresa Erfini
Andreini
2013
2001
29 marzo
Luigia Casazza
Nell'anniversario della scomparsa del
carissimo
2014
Angelo Cremonesi
2014
A otto anni dalla scomparsa della cara
Carlo Fasoli
La tua memoria non si cancella nel
cuore dei tuoi cari che ti ricordano con
immutato e costante affetto.
Si accomuna nel ricordo l'indimenticabile
Enrico
Colomba Scaravatti
in Ferla
il marito Carlo e il figlio Tiziano con
la moglie Alessandra la ricordano con
nostalgia e immutato affetto.
Una s. messa sarà celebrata domenica
30 marzo alle ore 9 nella chiesa parrocchiale di San Benedetto in città.
2006
28 marzo
2014
il marito, le figlie, i generi, il nipote e
quanti li ebbero cari li ricordano nella
preghiera.
Loredana Corbani
il marito Claudio, la figlia Sara con
Luca, il nipotino Riccardo e i parenti
tutti la ricordano con l'amore di sempre.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata
lunedì 31 marzo alle ore 20 nella chiesa
di San Zeno di Montodine.
"Non piangete, sarò l'angelo
invisibile della famiglia, Dio
non mi negherà nulla quando
lo pregherò per voi".
Nell'anniversario della scomparsa del
caro
Nell'ottavo anniversario della scomparsa della cara
2013
30 marzo
Cav. Paolo Lacchinelli
Federico Maccalli
Un ufficio funebre verrà celebrato venerdì 4 aprile alle ore 20 nella chiesa
parrocchiale di Cremosano.
La bontà fu il tuo ideale, il lavoro la tua
vita. Nei nostri cuori è sempre vivo il
tuo ricordo.
Ginetta, Simona, Alessia e famiglie
Una s. messa in memoria sarà celebrata
nella parrocchia della SS. Trinità oggi,
sabato 29 marzo alle ore 18.
1957
"L'amore e l'esempio che ci
hai donato rimarranno sempre
in noi".
A un anno dalla scomparsa della cara
Luigi Michele
nel giorno del suo compleanno.
Casaletto Ceredano, 2014
31 marzo
2014
"Grande è il ricordo che abbiamo di te e forte resta la tua
presenza nei nostri cuori".
Nell'anniversario della morte della cara
mamma
2014
Nel primo anniversario della scomparsa del caro
Preventivi
senza
impegno
Rosario
Lacchinelli
Angela Mauri
ved. Marazzi
i figli, i nipoti, la sorella, il fratello e i
parenti tutti la ricordano con tanto affetto.
Una s. messa sarà celebrata oggi, sabato 29 marzo alle ore 18 nella chiesa di
Cascine Capri.
Ernesto Venturelli
la moglie Anna, i figli con le rispettive
famiglie lo ricordano con affetto e nostalgia.
la mamma, il papà, il fratello, la sorella, la nipotina, i cognati, gli amici e i
parenti tutti lo ricordano sempre con
grande amore.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 30 marzo alle ore 10.30 nella
Basilica di S. Maria della Croce.
Tilde Lacchinelli
in Malinverni
il marito Pepi, le figlie, i generi e gli
adorati nipoti la ricordano con immenso amore.
Una s. messa in memoria sarà celebrata
venerdì 4 aprile alle ore 18 nella chiesa
della SS. Trinità.
Ditta individuale
IZANO
via Roma 83/a
Per informazioni:
Cel. 340 0851664
Abit. 0373 789359
Giuseppina Patrini
Poletti
la tua numerosa famiglia ti ricorda con
infinito affetto.
Un ufficio funebre di suffragio sarà celebrato lunedì 31 marzo alle ore 20.30
nella chiesa parrocchiale di Offanengo.
SABATO 29 MARZO 2014
19
20
Il Cremasco
SABATO 29 MARZO 2014
TRESCORE CREMASCO
VAIANO: nuovi appuntamenti culturali
Uniti: “La Lega attua
la peggior politica”
A
PESANTI CRITICHE DA PARTE
DEGLI ESPONENTI DI OPPOSIZIONE
di LUCA GUERINI
D
alle pagine dell’ultimo numero del proprio periodico, la minoranza degli Uniti
per Trescore, avanza pesanti critiche sull’operato dell’amministrazione in carica. Diversi
i temi trattati: lo smantellamento del bocciodromo, la variante al PGT revocata, piazza
della Chiesa, ecc.
“Dopo aver amministrato per 10 anni, la
nostra lista nel maggio 2013 è uscita sconfitta, seppur di misura. Per rispetto dei cittadini che ci hanno votato, sentiamo l’obbligo
di continuare a dar loro voce. Ciò avverrà
principalmente attraverso il nostro impegno
nell’attuare un attento controllo sugli atti
amministrativi e mantenendo aperti i canali
di comunicazione: il giornalino informativo
periodico, il nostro sito Internet e la pagina
Facebook per l’informazione tempestiva e quotidiana”, premettono i consiglieri Gianmario
Mazzini e Giancarlo Ogliari. Poi il via alle
altre considerazioni.
“La nuova amministrazione targata Lega
Nord ha fatto capire, in questi mesi di guida
del paese, in che modo intende governare: occupazione del potere, distruzione dell’operato
L
a Pieve di Palazzo Pignano, lo
scorso venerdì 21 marzo, è stato il suggestivo contesto in cui s’è
tenuto l’incontro dal titolo molto
provocatorio: La famiglia imperfetta.
Come trasformare ansie e problemi in sfide appassionanti. Protagonista dell’evento, organizzato dalla Parrocchia,
Mariolina Ceriotti Migliarese, neuropsichiatra, psicoterapeuta, mamma di 6 figli e autrice di tre libri di
grande successo sulla coppia, la famiglia e l’educazione dei bambini.
Con un tono lieve, sorridente, la
relatrice ha fatto affermazioni profonde, non in linea con la mentalità
corrente su cosa renda possibile l’unità della coppia, l’accettazione della differenza come risorsa di crescita
personale e sul compito educativo
vissuto come avventura.
Dalla conferenza è emerso come
l’unione stabile tra un uomo e una
donna sia l’esperienza umanamente
più conveniente e la fedeltà a una
promessa un bene per tutta la famiglia, specialmente per i figli, nella
consapevolezza che l’imperfezione
costituisca la normalità della vita.
“Adolescenza e preadolescenza:
come superare lo tsunami?”, “La
crisi del primo figlio…”, “Donne:
carriera o maternità?”, “Mia figlia
vuole andare in discoteca, come
devo pormi?”, “Come vive un figlio
della precedente amministrazione e denigrazione delle voci non allineate, senza rispetto
per alcuno. Assistiamo così alla peggiore politica, fatta di rivalsa a lungo covata. Le richieste di collaborazione, smentite dai fatti, sono
la cortina fumogena, sollevata ad arte per mascherare il disegno di mettere a tacere la metà
dei cittadini-elettori che non la pensa come
loro”, affermano severi Mazzini e Ogliari.
Tra i primi atti in discontinuità rispetto a chi
lo ha preceduto, l’opposizione cita il raddoppio dello stipendio del sindaco Barbati, “certamente legale, ma di fronte all’obiezione che,
visti i tempi, forse non era il caso, il sindaco ha
risposto che la scelta era necessaria in quanto
lui, come lavoratore autonomo, a differenza
del suo predecessore, dovrà pagare più tasse.
Così, invece, le pagheranno i cittadini”.
Una stoccata riguarda anche la squadra di
governo: “In continuità con la politica nazionale, fatta di rappresentanti non votati dal popolo ma nominati per volontà del capo politico di turno, Barbati ha pensato di affidare due
assessorati a persone non elette: al vicesindaco Daniela Provana e a Carlantonio Carpani,
che non era nemmeno in lista. Il Comune,
cioè noi cittadini, ci troviamo così altre due
La struttura geodetica che ospitava
il bocciodromo trescorese
persone da retribuire. La differenza sarà pure
poca cosa, ma il segnale non è in linea con la
necessità di ridurre i costi della politica”. Per
Ogliari e Mazzini, il primo cittadino in carica
ha applicato anche altrove lo “spoils system”,
cioè la pratica nata negli Stati Uniti per cui i
politici distribuiscono le cariche istituzionali
a propri affiliati e simpatizzanti: “Nel CDA
della fondazione ‘Opera Pia Alzeni’ sono state inserite diverse persone che, a differenza di
tutti i precedenti componenti, non risiedono
in paese e, quindi, che non ne conoscono la
realtà e i bisogni”.
Infine il bocciodromo. “Era noto che avesse
bisogno di diversi interventi di manutenzione.
Al riguardo – dicono gli Uniti – avevamo stanziato 20.000 euro a Bilancio 2013. Il sindaco,
dopo aver promesso in campagna elettorale
che il bocciodromo sarebbe stato mantenuto,
prima ha presentato richiesta di un contributo
statale per la costruzione di una palestra da
edificare proprio sull’area che lo ospitava,
poi, in gennaio, ha proceduto alla rimozione
della struttura geodetica che fungeva da copertura dei campi da bocce, di fatto cancellando la gloriosa società ‘Vis Trescore’, costretta
a traslocare”.
PALAZZO PIGNANO
“La famiglia imperfetta”,
incontro ricco di spunti
la separazione?”: dopo un momento introduttivo, la Migliarese, è stata
letteralmente invasa da domande di
genitori che vogliono migliorare il
loro modo di educare i figli. Molti
gli spunti emersi: il tema dell’imperfezione – s’è appreso – nasce dalla
constatazione che la perfezione è un
imbroglio e sempre più spesso diventa anche un pericolo. Pensare di
aver sposato la persona “migliore” è
un abbaglio (migliore no, ma unica
sì) perché nella nostra idea di “migliore” è assente il limite connaturato all’umano; quando esso emerge
invece di essere capito, accolto, viene rifiutato e tutto va in crisi.
La vulnerabilità delle persone dovrebbe spingerci a cercare di moltiplicare le nostre capacità di amarle e
di prendercene cura. Invece prevale
Il tavolo dei relatori della serata
la paura, che ci spinge a volgere lo
sguardo lontano da ciò che è fragile,
a nascondere ciò che è imperfetto
in noi, a evitarlo quando è presente
nell’altro. Non si ha più la pazienza
di vedere “come va a finire”, nemmeno quando si tratta dei figli: oggi
i genitori vedono la “crisi” davanti
alla prima porta sbattuta da un adolescente, senza capire che l’educazione è un cammino che si gioca sui
tempi lunghi, fatto anche di litigi e
dolori. Ma il dolore fa paura, proprio perché non è inquadrato in un
orizzonte di senso e significato.
Molto soddisfatta la Commissione Cultura della Parrocchia
che all’unisono ha ringraziato con
queste parole: “La serata è stata
un’occasione per un giudizio e un
confronto sull’esperienza della famiglia e sulle sfide poste oggi all’esser padre e madre, in un clima di
confusione che non aiuta a vedere la
verità di ciò che ogni giorno incontriamo e viviamo”.
Commenta Pieralberto Castoldi:
“Il tutto all’insegna del buonumore,
della fiducia nell’altro e di una speranza ancorata a un solido realismo.
Ringrazio di cuore gli amici della
Commissione (Nicola Francavilla,
Carin Sasso e Annalisa Gilli), don
Benedetto, che si spende sempre
volentieri per la cultura, e l’amico
Carlo Lusso del Centro Culturale
Cremasco che condivide la passione
educativa”.
Luca Guerini
due mesi dalle elezioni amministrative non s’arresta il lavoro
dell’assessorato alla Cultura di Manuela Moroni, che nel corso
del quinquennio ha organizzato un gran numero d’iniziative e continua imperterrita nel suo costante impegno. Oggi, sabato 29 marzo,
alle ore 10, nell’ambito delle conferenze organizzate con il Touring
Club Italiano, in collaborazione con l’associazione l’Araldo e gli
Amici del Museo di Crema, si terrà l’incontro sul tema Don Angelo
Barboni nella storia di Vaiano. Relatore il presidente degli “Amici” di
Crema don Giuseppe Degli Agosti, che attende tutti presso il centro
culturale “Don Milani” di piazza Gloriosi Caduti.
Nel pomeriggio un doppio momento in sala consiliare, a partire
dalle ore 15. Con una breve cerimonia, l’amministrazione comunale
inaugurerà la nuova decorazione della parete di fondo dalla sala del
Consiglio, eseguita dall’artista-decoratrice del paese Gloria Stringa
(insieme a Simona Vitali), discendente del celebre “Pietro Ferrari”
(meglio noto nel Cremasco come Pietro “pitùr”), al quale sarà dedicata l’opera nel 55° anniversario della morte, che cade il 25 maggio
prossimo. L’assessore Moroni invita la cittadinanza a presenziare
all’evento. Del noto decoratore vaianese si parlerà poi anche nel mese
di aprile (precisamente sabato 12 alle ore 10), quando lo stesso don
Degli Agosti terrà la terza conferenza del ciclo “Touring”.
Oggi, dopo il taglio del nastro del nuovo decoro, tratto da uno
spolvero di Ferrari, l’amministrazione comunale vaianese procederà, invece, all’assegnazione delle borse di studio agli studenti meritevoli del paese.
Luca Guerini
CAPRALBA: 50° U.S.C., raduno cicloturistico
L’
Unione Sportiva Capralbese festeggia il prossimo
giugno il 50° di fondazione. Il
direttivo, al fine di celebrare
adeguatamente l’importante
tappa, ha programmato in
questi mesi una serie d’iniziative mirate a valorizzare i diversi settori della polisportiva.
Lo scorso gennaio c’è stato
il saggio di ginnastica artistica, nella palestra comunale
“Antonio Rossi” – che è stato
uno dei quattro fondatori della società e il primo presidente
– con la partecipazione della campionessa olimpionica
Carlotta Ferlito; l’altra settimana s’è svolta invece la gara provinciale
di atletica. Per domenica 6 aprile è invece previsto il Raduno cicloturistico – organizzato con la collaborazione dell’ASD amatori di
Caravaggio – a ricordo che per alcuni anni anche l’Usc ha avuto un
gruppo di ciclisti. Il ritrovo è alle ore 8, presso l’oratorio “S. Pio X”
dove ha sede la società; è prevista una quota di iscrizione di 4 euro e
la partenza è fissata alle ore 9. Il percorso sarà di 48 chilometri, con
arrivo al medesimo punto, con premi alle prime 20 società in base al
numero di iscritti e gadget per tutti i partecipanti, a cui l’US Capralbese offrirà anche un delizioso rinfresco.
Si stanno nel frattempo riproducendo delle chiavette USB con una
ricca selezione di immagini che raccontano l’intesa attività svolta in
cinque decenni e documentano l’impegno profuso dai tantissimi atleti che nei vari settori dell’USC hanno indossato la divisa della società,
nonché dei molti volontari che hanno condiviso i valori e compartecipato alle innumerevoli iniziative.
Per la celebrazione ufficiale del 50° sarà inoltre pronta una pubblicazione che ripercorre la storia della Capralbese.
Snail
MONTODINE: si corre il “Gir dà Arzen”
D
omani, domenica 30 marzo, il Gruppo sportivo Podisti Montodine in collaborazione con “Tua Assicurazioni”, organizza a
Montodine la trentaquattresima edizione del Gir dà Arzen-Memorial
Agostino Bianchi. La manifestazione ludico-motoria a passo libero
sarà aperta a tutti e valida per il Concorso nazionale FIASP Piede Alato e internazionale. Sei gli itinerari proposti dagli organizzatori: km
5, 9, 15, 19, 25 e 30. Il ritrovo è presso Palazzo Benvenuti e la partenza è prevista tra le 8 e le 9. Il contributo di partecipazione è di euro 4
con riconoscimento e di 2 euro senza riconoscimento.
I riconoscimenti individuali saranno uova pasquali, mentre quelli
per i gruppi coppe, salumi e anche in questo caso, uova pasquali.
Gli interessati potranno iscriversi
telefonando a Filippo (335.5991566), Daniele (0373.66560) oppure Domenico
(0373.242387).
F.D.
CREMA
VIA DE GASPERI, 52
Aperto tutti i giorni dalle 8 alle 20
CREMA, P.ZZA MANZIANA
APERTO DAL LUNEDÌ AL SABATO
(zona San Carlo)
dalle 9.00 alle 12.30 dalle 15.30 alle 19.00
a
d
n
Age
SABATO 29 MARZO 2014
SABATO 29
ORE 21
CREMA
MOSTRA
Nella sala Agello del S. Agostino mostra Il respiro della materia - I colori dell’anima di Angelo Noce e Sergio Vecchio. Mostra visitabile fino al 6
aprile dal martedì al venerdì ore 16 -19; sabato e domenica 10-12 e 16-19.
S. MARIA DELLA CROCE
FIERA
Oggi, domenica e lunedì tradizionale Fiera di S. Maria. Bancarelle con
dolci, giocattoli, prodotti d’artigianato, giostre e attrazioni intorno alla basilica, in via Battaglio e all’interno del parco. All’oratorio pesca benefica
pesca alla trota e, per i più piccoli, possibilità di un giro a cavallo. Nella
Casa del Pellegrino, con ingresso da via Battaglio, mostra La Santa Croce.
SERGNANO
FESTA 50° BIBLIOTECA
Oggi e domani numerosi appuntamenti in occasione del 50° di fondazione della Biblioteca. Mostra filatelica e finale del concorso raccogli i segnalibri. Dalle 15 alle 18,30 di oggi annullo postale. Ore 16 concerto Vocalise e
dalle 16,30 merenda per tutti. Domenica 30 marzo alle ore 11 aperitivo in
Biblioteca; mostra filatelica, mostra disegni. Alle 15,30 spettacolo Un mare
di pirati; alle ore 17 Concerto della Junior Band e alle 18 rinfresco per tutti.
ORE 10
VAIANO CREMASCO
INCONTRO
Presso la sala del Centro “Don Milani” conferenza su Don Angelo Barboni nella storia di Vaiano. Interverrà don Giuseppe Degli Agosti. A seguire
consegna delle borse di studio da parte dell’amministrazione Comunale.
ORE 15
CREMA
INCONTRO
Al S. Luigi incontro per animatori musicali della Liturgia. Relatore mons.
Giuseppe Liberto, compositore e maestro della Cappella Musicale Sistina.
Alle 18 nella collegiata di Offanengo s. Messa presieduta da mons. Liberto.
ORE 17
CREMA
INAUGURAZIONE
CONCESSIONARIA
UNICA
CONCESSIONARIA
UFFICIALE DEL CREMASCO
Inserto di informazioni
per usare la città e il circondario
OFFANENGO
SPETTACOLO COMICO
ORE 10,30
OFFANENGO
ORE 11,30
LODI
ORE 14
CREMA
INCONTRO
Al Museo della civiltà contadina di via della Rocca 13, incontro Qualità
del cibo e sprechi alimentari. Verso Expo 2015. Interverranno: dr. E. Cabini, dr.
L. Provana, dr.ssa E. Piovanelli, F. Cazzamalli.
BICIALCENTRO
Fino alle ore 19, in piazza Duomo, esposizione di biciclette. Nell’ambito di BicialCentro sarà lanciato il programma di targatura delle biciclette
EasyTag consentendo ai cittadini di acquistare la targa e registrare la propria bicicletta. Operazione organizzata con il coinvolgimento della Polizia
Locale. In caso di maltempo la manifestazione sarà rinviata a domenica 6.
ORE 14
CREMA
ANFFAS PORTE APERTE
“Anffas Open Day”. Fino alle 19 porte aperte presso all’Anffas di viale
S. Maria 22 dove sarà possibile trovare materiale informativo e partecipare
a diverse iniziative. Alle 15,30 Nella pancia della Torre, spettacolo (gratuito);
alle 16,30 merenda ed estrazione della baby lotteria e alle 18,30 aperitivo.
ORE 14,30
OFFANENGO
ORE 15
SONCINO
BALLO
Al centro sociale anziani Eden musica e ballo.
VISITA ALLA ROCCA
ORE 21
CREMA
CREMA
MUSICAL
All’auditorium Manenti, musical Il Risorto realizzato dall’Unità pastorale d’Izano e Salvirola e dalla compagnia teatrale Instabile dell’oratorio
di Izano. Iniziativa proposta dal Centro culturale Gabriele Lucchi.
ORE 21
PALAZZO PIGNANO
ORE 21
CREMA
ORE 15
ROMANENGO
ORE 17
CREMA
ORE 15,30
CREMOSANO
VIDEOPROIEZIONE
L’associazione Tartaloto di via Teresine 2/b invita alla proiezione del
film L’economia della felicità, regia H. Norberg-Hodge. Interverrà M. Pallante fondatore della Decrescita felice in Italia. Ingresso gratuito.
PRESENTAZIONE VOLUME
Vespri sabati di Quaresima
Nella chiesa parrocchiale dei
Sabbioni celebrazione dei Vespri.
Alle ore 17 celebrazione presieduta
da don Giambattista Strada parroco
di Pianengo. Coro S. Maria in Silvis.
SOSTEGNO PROGETTI BRASILE
Cena brasiliana
La Cooperativa La Siembra, senza fine di lucro, organizza
per sabato 12 aprile Cena brasiliana.
Appuntamento alle ore 20 presso
la Cascina Arcobaleno di Capergnanica. Quota di partecipazione €
20 da versare all’atto della prenotazione. Il ricavato andrà a sostegno
degli importanti progetti “Dansando” e “Un Ponte interculturale tra
Italia e Brasile”. Per informazioni
e adesioni rivolgersi al negozio La
Siembra di via S. Chiara - Crema,
tel. 0373.250670, e-mail: [email protected]
PARROCCHIA DI SERGNANO
Pellegrinaggio in Polonia
Dal 25 al 30 agosto pellegrinaggio in Polonia nei luoghi di
papa Giovanni Paolo II e della memoria. Si visiteranno i luoghi più
sacri e importanti: Czestochowa, il
campo di concentramento di Auschwitz, Wadowice città natale del
Beato Giovanni Paolo II, il Sacro
monte di Kalwaria Zebrydowska,
visita alla capitale Cracovia, la miniera di sale di Wieliczka. Quota di
partecipaizone € 695, supplemento
singola € 150, riduzione per ragazzi -25%. Per info e iscrizioni (entro
il 20 aprile) chiamare don Francesco Vailati 339.2682730, Maria
Pavesi 340.5410274, Emilio Rozza
0373.41855.
CIMITERI CITTADINI
Cambio orario cimiteri
A partire da lunedì 31 marzo
i quattro cimiteri cittadini effettueranno il seguente orario di apertura:
dalle ore 8 alle 19.
ORFEO - ASS. CULTURALE
Iniziative varie
L’assoc. “Orfeo” di via Medaglie d’Oro 1, tel. 0373.250087,
e-mail: [email protected] informa
che ha organizzato per sabato 5
aprile una gita a Milano, museo del
Duomo. Quota di partecipazione €
35 comprensiva di viaggio in bus,
guida specializzata, biglietto d’ingresso al Museo e al complesso
ipogeo, assicurazione del viaggiatore e accompagnatore. Domenica
27 aprile visita a Padova. Centro
COMMEDIA DIVERTENTE
ORARIO CONTINUATO
8.30 - 19.30 dal lunedì al sabato
CREMA - VIA MATTEOTTI, 17
TEL. 0373.256233
SCONTO 50%
calzature
collezione invernale ed estiva 2013
storico, Basilica del Santo chiesa
degli eremitani, Cappella degli
Scrovegni. Quota di partecipazione € 49 comprensiva di viaggio in
bus, guida per l’intera giornata,
ingresso al battistero del Duomo,
accompagnatore e assicurazione.
Altra iniziativa è in programma
per domenica 11 maggio al Teatro
Nuovo di Milano per lo spettacolo
di Massimo Ranieri Viviani Varietà
regia di Maurizio Scaparro. Quota
di partecipazione € 60 comprensiva
di viaggio, biglietto (poltronissima
blu), accompagnatore e assicurazione del viaggiatore. E ancora
sabato 24 maggio appuntamento a
Busseto e luoghi verdiani. Quota di
partecipazione € 45 comprensiva di
viaggio in bus, biglietti di ingresso a
Teatro Verdi, Casa Barezzi e Villa
S. Agata, guida specializzata, accompagnatore e assicurazione del
viaggiatore. Iniziative riservate agli
iscritti. Tessera € 10.
SPILLE D’ORO OLIVETTI
Pranzo maestri del lavoro
Amici, familiari e tesserati
sono attesi per il pranzo Settantenni
e maestri del lavoro organizzato per
domenica 6 aprile alle ore 12,30
presso un noto ristorante di Campagnola Cremasca. Iscrizioni presso la sede di via Borgo S. Pietro 14
nei giorni di mercoledì e venerdì
dalle 14,30 alle 17 e comunque en-
CREMA
tro il 4 aprile. Ricordiamo anche
agli associati “Il tour del Portogallo” e il soggiorno di 8 e di 15 giorni
a Djerba (Tunisia) in settembre.
Informazioni in ufficio.
UNIONE CICLISTICA CREMASCA
Presentazione formazione
Sabato 5 aprile alle ore
14,30 presso Cicli Francesconi di
Salvirola presentazione formazione 2014 dell’Unione ciclistica cremasca.
MAGGIO, GIUGNO E SETTEMBRE
Toscana, New York, Lourdes
Per i prossimi mesi sono
stati organizzati: Toscana insolita, Lucca e le Ville, Pisa e Pietrasanta dal 31 maggio al 1° giugno.
Viaggio in bus, pensione completa, visite guidate, assicurazione e
accompagnatore. € 235, singola
€ 65. New York e Washington
dal 17 al 22 giugno, 5 notti, volo
diretto, hotel centrale, 3 giorni di
visite, visto, assicurazione, accompagnatore € 1.940. A Lourdes dal
19 al 22 settembre volo, pensione
completa, assicurazione e accompagnatrice. Quota di partecipazione € 600. Prenotazioni Celestina 339.5979968 oppure Angela
347.2439542.
MOV. CRISTIANO LAVORATORI
Conferenza a Romanengo
Il Mcl di Romanengo invita
sabato 29 marzo alle ore 21 alla
conferenza La famiglia: speranza e
futuro per la società italiana. Relatore
il prof. Mario Cadisco (vicepresidente provinciale Mcl). La conferenza si terrà nei locali del Circolo
ed è aperta a tutta la comunità.
INCONTRO-DIBATTITO
Al centro giovanile S. Luigi dibattito sul tema La luce della fede: conversazione sull’enciclica di papa Francesco. Relatori E. Sangiovanni, S. Allasia e L.
Lunardi. Iniziativa del Centro G. Lucchi, Caffè filosofico e Ucid Crema.
LUNEDÌ 1° APRILE
ORE 21
SABBIONI
MUSICA
All’oratorio concerto Da solo con le mie canzoni proposto da Gio
Bressanelli. Ingresso libero e gratuito.
GIOVEDÌ 3
ORE 17
CREMA
LETTURE ANIMATE
ORE 20,45
CREMA
SCUOLA PER GENITORI
ORE 21
CREMA
INCONTRO
ORE 21
OFFANENGO
INCONTRO
“L’Ora della Fiaba” presso la Sala Ragazzi della Biblioteca. Partecipazione gratuita con prenotazione 0373.893335 dal lunedì al venerdì ore
14,30-18 e sabato ore 9-12 oppure e-mail: [email protected]
Nuovo modulo della scuola per genitori. Presso la Fondazione Manziana,
scuola diocesana, primo incontro con la prof. Emanuela Confalonieri, psicologa che tratterà il tema Oltre le parole. Genitori e insegnanti che ascoltano e
comunicano. Incontro gratuito aperto a tutti.
Per ...Autori incontrano lettori...presso la Biblioteca incontro con
l’autrice del libro Bocca di Lupa di Stefania Diedolo. Ingresso libero.
Nella Sala polifunzionale dell’oratorio incontro sul tema Beati i puri di
cuore, perchè vedranno Dio stile di vita semplice e umile. Testimonianza su
Chiara Badano detta Chiara Luce proclamata beata il 25 settembre 2010.
VENERDÌ 4
BORSE DI STUDIO
Nella Sala polifunzionale tradizionale cerimonia di assegnazione delle
Borse di studio titolate a “Malachia Cella”, ex sindaco e maestro.
i
t
a
c
i
n
Comu
SABBIONI DI CREMA
BALLO
Nella sala Da Cemmo del Museo presentazione del libro Storia di Crema.
LETTURA BRANI
Nella Pieve La Passione secondo Giovanni. Lettura di brani del Vangelo
dell’attore M. Zappalaglio, musica M. Ravasio. Proiezione di dipinti.
ORE 21
MESSA CON CANTO
Nella chiesa dell’Incoronata, ogni domenica di Quaresima, s. Messa accompagnata dalla musica del Collegium Vocale di Crema.
Pomeriggio danzante con il gruppo Gino e la band. Appuntamento al
Centro civico, Casa del Volontariato in via De Brazzi 1. Ingresso gratuito.
ORE 21
SORESINA
LUNEDÌ 31
CAPERGNANICA
COMMEDIA
ORE 21
DOMENICA 30
ORE 20,30
Al teatro di Crema Nuova per “Stelline” Un om pien de pregiudizi proposta
dalla compagnia “Carabela” di Spino d’Adda. Biglietti al botteghino dalle
ore 20,30, intero € 6 ridotto per minori di 14 anni € 4. Info 392.4414647.
Bagnolo Cremasco - S.S. Paullese Km 31 - tel. 0373 648164
Al Teatro Sociale California suite con Gianfranco d’Angelo e Paola Quattrini. Platea e palchi € 18-16, loggione € 12. Info 0374.350944-348.6566386.
Oggi e ogni prima domenica del mese, visita gratuita alla Rocca. Previo
pagamento del biglietto d’ingresso. Per informazioni 0374.83188.
Presso la palestra serata di ballo liscio. Ingresso € 5 compreso rinfresco.
Auto Futura
All’oratorio don Bosco la compagnia teatrale Caino & Abele propone lo
spettacolo Un, due, tre Shakespeare. Ingresso € 5 fino ai 18 anni, intero € 8.
Alla Pro Loco di piazza Duomo 22, inaugurazione della mostra di pittura Dagli occhi al cuore di Massimo Tomasi. Esposizione visitabile fino al 6
aprile da martedì a domenica ore 10-12 e 15,30-18,30.
BALLO
Auto Futura
ORE 21
ROMANENGO
RASSEGNA
ORE 21
VAIANO CREM.
INCONTRO
ORE 21
CREMA
All’Auditorium Galilei, nell’ambito della rassegna organizzata dagli insegnanti della scuola secondaria di 1° grado, esibizione del Trio Jazz milk.
Presso la Sala della Pace del Centro culturale incontro sulle manovre
di disostruzione pediatrica.. Ingresso libero e gratuito ma con iscrizione
(entro il 29 marzo) presso l’Ufficio Protocollo del Comune.
VIA CRUCIS CITTADINA
Ritrovo al Mercato coperto di via Verdi (zona edicola). Percorso: piazza
Marconi, via Bottesini, via Carera, via Frecavalli, piazza Duomo, via Forte,
via Civerchi. Conclusione al rifugio S. Martino presso il Centro pastorale.
CENTRO DON LAMERI
[email protected] o ancora
Elda Zambiasi 335.70081350373.274733-0373.273028.
Il centro don Mario Lameri di Salvirola organizza una
gita a Ceský Krumlov, Praga e
Ratisbona da mercoledì 30 aprile
(ore 21,30) alla sera di domenica
4 maggio. Quota di partecipazione € 640, camera singola + € 170.
Iscrizioni presso la cartoleria-libreria della sig. Mina Boldrini tel.
0373.72427. Per info sig. Iris Rosani 339.4840159. All’iscrizione è
necessario versare una caparra di
€ 300 per persona camera doppia
o € 470 camera singola.
ASSOCIAZIONE DIABETICI
Gita a Praga...
VOLONTARIATO 2000
Centro diurno
L’associazione “Volontariato 2000” Centro diurno Palazzo Tadini di via Zurla 1 Crema, è
aperta dalle ore 14,30 alle 18.
UNITALSI - CREMA
Pellegrinaggi aperti a tutti
L’Unitalsi di Crema organizza pellegrinaggi aperti a tutti,
anche agli ammalati, ai diversamente abili e alle persone anziane. Programmi: Loreto dal 21 al
24 maggio, in treno con Italico;
Caravaggio, domenica 15 giugno;
Lourdes in treno dal 7 al 13 agosto e in aereo dall’8 al 12 agosto;
Fatima dal 10 al 14 ottobre, in
aereo. Per il pellegrinaggio a Lourdes sono disponibili anche altri
periodi, come pure per Loreto.
Iscrizioni aperte in sede a Crema,
via Forte 2, il martedì dalle 10,30
alle 12 e il giovedì dalle 17,30 alle
19 oppure telefonando a Giuseppina Manfredi 347.9099383
e 0373.791282 - e-mail: giusep-
Nuovi orari apertura sede
L’associazione diabetici del
territorio cremasco informa i propri
associati che, con l’inizio di marzo,
gli orari di apertura della sede di via
B. Terni 9 saranno: martedì e giovedì dalle ore 10 alle 11; mercoledì
ore 16 -17,30 e sabato ore 10-11,30.
Le variazioni d’orario sono state apportate dopo un monitoraggio del
numero delle frequenze. L’apertura
di mercoledì dalle ore 16 alle 17,30
sarà estesa a tutti, non solo ai soci,
con misurazione gratuita di glicemia e pressione arteriosa.
BIBLIOTECA E MUSEO CREMA
Nuovi orari
La Biblioteca comunale da
lunedì 31 marzo modifica i suoi
orari di apertura al pubblico. Nuovi orari: lunedì mattina chiuso,
pomeriggio aperto solo la sala studio senza servizi bibliotecari (dalle
14,30 alle 18,30). Martedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle ore
9,30 alle 18,30. Sabato ore 9-12,30.
Nuovi orari della Sala ragazzi: lunedì chiuso; martedì, mercoledì,
giovedì e venerdì ore 14,30-18; sabato ore 9-12.
Anche il Museo da lunedì
31 marzo modifica i suoi orari di
apertura al pubblico. Nuovi orari:
lunedì chiuso, martedì chiuso al
mattino e apertura nel pomeriggio dalle 14 alle 17,30; mercoledì,
giovedì e venerdì dalle 10 alle 12 e
dalle 14,30 alle 17,30; sabato dalle
10 alle 12 e dalle 15,30 alle 18,30;
domenica e festivi dalle 10 alle 12 e
dalle 15,30 alle 17.
Associazione Gruppi di Alcolisti in Trattamento
Alcool-Parliamone insieme 800 010886
Libreria
Editrice
Buona Stampa Srl
via Dante, 24 - CREMA
0373 257312 -  0373 80530
☎
0373 256265
via Civerchi, 7 - Crema
 0373 256994
Per altre info: Il Nuovo Torrazzo
Fondazione “Carlo Manziana”
SCUOLA DIOCESANA
www.fondazionemanziana.it

via Mazzini, 12
CREMA
Bonifico bancario: Banco Popolare
via XX Settembre Crema
IT 32N0503456841000000584575
L’apertura del palazzo non comporta automaticamente anche l’apertura al pubblico dei vari uffici
CONSULTORIO FAMILIARE
tel. 0373 82723
e-mail: [email protected]
Distribuzione
numeri e attività
di sportello
Crema - via Frecavalli 16 (a pochi passi dal Duomo): al mattino ore 9-12
il lun., merc., ven. e sab. Il pomeriggio ore 14-18,30 dal mart. al ven.
OSPEDALE MAGGIORE CENTRALINO 0373 2801
ORARI VISITA PAZIENTI: lun., mart., giov. e ven.: ore 19.15-20.15
• Merc. e sab.: ore 15-16 e 19.15-20.15 • Domenica e festività infrasettimanali: ore 11-12 e 15-18. Rianimazione: tutti i giorni dalle ore 11 alle 23.
CAMERA ARDENTE: ore 8-18 (orario continuato tutti i giorni, festivi
compresi). Entrata solo da via Capergnanica.
ATTIVITÀ DEGLI SPORTELLI CUP
• Ore 7: PRELIEVI ingresso 1 - distrib. numeri fino alle ore 9.30.
AMBULATORI TAO (ingresso 2) - distrib. numeri fino alle ore 8.30
• Ore 7.30: ACCETTAZIONI ESAMI DI
LABORATORIO
• Ore 8.00: RITIRO REFERTI, ACCETTAZIONE
AMMINISTRATIVA DELLE PRENOTAZIONI
TELEF., REGISTRAZIONE PRESTAZIONI
ESEGUITE, ATTIVITÀ DI CASSA
• Ore 9.15: PRENOTAZIONI DIRETTE
PER PRESTAZIONI AMBULATORIALI
E DI LABORATORIO
• Ore 16.45: FINE DELL’EROGAZIONE DEI NUMERI
• IL SABATO: non vengono effettuati i prelievi. La consegna del materiale biologico avviene dalle ore 7.30 alle ore 9.30. Le restanti attività inizieranno alle ore 7.15 con la distribuzione dei numeri e termineranno alle ore 12.30
• Prenotazioni telefoniche al numero verde 800.638.638 (SENZA
prefisso): dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 20, esclusi festivi
OSPEDALE VIA KENNEDY ☎ 0373 2061 (centralino)
Feriale: ore 11.30-13.30 e 17-19.30 • Festivo: 11-13 e 16.30-19.30
CAMERA ARDENTE: lun.-sab. ore 8-18.15. Dom. ore 8-19.15
OSPEDALE RIVOLTA D’ADDA ☎ 0363 3781 (centralino)
Lun.-Merc.-Ven.-Sab. dalle 12.30 alle 13.30. Dal lun. al sab.
dalle 19 alle 20. Dom. e festivi dalle 10 alle 11 e dalle 15 alle 17
TRIBUNALE PER LA TUTELA DELLA SALUTE www.tribunaletutelasalute.it
Presso l’ospedale di Crema (venerdì dalle ore 9 alle 11) ☎ 0373 280873
CIMITERI DELLA CITTÀ Uff. Cimiteriale ☎ 0373 202807 via Camporelle
Maggiore - S. Maria della Croce - S. Bernardino - S. Bartolomeo: i cimiteri cittadini sono aperti tutti i giorni con orario continuato dalle ore 8 alle ore 18. Da lun. 31/3 dalle ore 8 alle 19
PIATTAFORMA RIFIUTI via Colombo - ☎ 0373 89711 - SCS ☎ 800 904858:
Lun., mar., giov., sab. 8-12 e 13.30-17.30. Merc. e ven. 13.30-17.30. Domenica 8-12
UFFICI TRIBUTI COMMERCIO E CATASTO ☎ 0373 894239
Presso il palazzo comunale in piazza Duomo (2° piano)
e-mail: [email protected] - www.comunecrema.it
Dal lunedì al venerdì ore 9-12 - Martedì 14.30-16.30 - Mercoledì 14-17
INPS - CREMA ☎ 0373 281111
via Laris, 11 Crema - [email protected]
Dal lun. al ven 8,45-12. Il mercoledì anche al pomeriggio 14-15
BIBLIOTECA COMUNALE ☎ 0373 893331-329
Via Civerchi, 9 - Crema. Lunedì: mattino chiuso; pomeriggio apertura
sala studio ore 14.30/18.30 senza servizi bibliotecari; sala ragazzi chiuso. Dal martedì al venerdì 9.30-18.30 (continuato). Sabato ore 9-12.30.
Sala ragazzi da lunedì a venerdì 14.30-18. Sabato 9-12.
ORIENTAGIOVANI ☎ 0373.893325-324 - fax 0373.893323
Via Civerchi, 9 - Crema - Lunedì ore 15-18, martedì-giovedì-venerdì
10-12 e 15-18, mercoledì 10-18, sabato 10-12.
MUSEO CIVICO ☎ 0373 257161-256414 - fax 0373 86849
www.comunecrema.it e-mail: [email protected]
(ORARIO IN VIGORE DA LUN. 31/3) Lun. chiuso. Mart.:
14/17.30, mattino chiuso. Merc. e giov.10-12 e 14-17.30. Ven. 10-12 e
14.30-17.30. Sab. 10-12 e 15.30-18.30. Dom. e festivi 10-12 e 15.30-17.
ARCHIVIO STORICO DIOCESANO ☎ 0373 85385
Via Matteotti 41, Crema - al 1° piano. Martedì ore 9.30-12,
giovedì ore 15.30-18, sabato ore 9.30-12.
CENTRI SPORTIVI CREMA
Piscina comunale, via Indipendenza ☎ 0373.202940
Palestra PalaBertoni, via Sinigaglia 6 ☎ 0373.84189
Stadio Voltini, viale De Gasperi 67 ☎ 0373.202956
Campi sportivi: via Serio 1 (S. Maria) ☎ 0373.257728
via Ragazzi del ’99 n. 14 ☎ 0373.200196
PRO LOCO CREMA - UFFICIO IAT
Piazza Duomo, 22 - Crema - ☎ 0373.81020: lunedì 15-18; dal martedì al
sabato 9-12.30 e 15-18; domenica e festivi 10-12.
TURNI D’APERTURA
FARMACIE
Dalle ore 8.30 di venerdì 28/3 fino 4/4:
– Farmacia Conte Negri
via Kennedy 26/b - CREMA
tel. 0373 256059
– Torlino Vimercati
– Trigolo
Dalle ore 8.30 di venerdì 4/4 fino 11/4:
– Farmacia Centrale dr. Villa
piazza Duomo 14 - CREMA
tel. 0373 256139
– Fiesco
– Ombriano
– Campagnola Cr. turno fino h. 24,00.
Riapre tutto il giorno dopo anche se
festivo
DISTRIBUTORI CREMA
Apertura con presenza del gestore
Domenica 30 marzo: TOTAL
ERG via Bergamo, Q8 via Indipendenza, ENI via Piacenza
EDICOLE
CREMA: via Verdi - piazza Giovanni
XXIII - piazza Garibaldi - Ospedale
Maggiore - piazza Mons. Manziana Stazione - via Kennedy. S. M. DELLA
CROCE: via Bramante. OMBRIANO:
v.le Europa 129; piazza Benvenuti 13.
SABBIONI: via Cappuccini. S. BERNARDINO: via Brescia.
SANTE MESSE IN CITTÀ
CONFESSIONI
DUOMO (S. BERNARDINO)
Lunedì ore 8.30-10.30 e 16-17.30
Martedì ore 8.30-10 e 16-18
Mercoledì ore 8.30-10 e 16-17.30
Giovedì ore 8.30-10.30
Venerdì ore 8.30-10 e 16-18
Sabato ore 8.30-10.30 e 16-18.30
Domenica ore 9-11 e 18-19
SANTA MARIA DELLA CROCE
Giovedì ore 10-12 e 15-18
Sabato ore 15-18
MADONNA DELLE GRAZIE
Dal lunedì al sabato ore 9-12 e 16-17.15
SANTUARIO DEL PILASTRELLO
Sabato ore 9-12
Tutte le sere ore 21-24
PREFESTIVE
16.30 Kennedy
17.00 S. Antonio Abate
17.30 Ospedale, Santuario delle Grazie
18.00 SS. Trinità, S. Maria della Croce, Cattedrale,
S. Pietro, S. Carlo, Crema Nuova, S. Giacomo,
Ombriano, S. Bernardino, Castelnuovo,
S. Stefano, Sabbioni, Vergonzana,
18.30 S. Benedetto, S. Angela Merici via Bramante
20.30 S. Bartolomeo ai Morti
23.00 Santuario Madonna del Pilastrello
FESTIVE
7.00 S. Benedetto
7.30 Cattedrale
8.00 SS. Trinità, S. Carlo, Sabbioni,
S. Bernardino, S. Maria della Croce
8.30 S. Antonio Abate, Crema Nuova, Ospedale,
Ombriano
9.00 Cattedrale, S. Benedetto, Castelnuovo,
S. Bartolomeo ai Morti
9.30 Villette Ferriera, S. Giacomo
9.45 Vergonzana, Casalbergo
10.00 Cattedrale, SS. Trinità, Ombriano
Cappella Cimitero Maggiore, S. Maria dei Mosi
10.30 S. Benedetto, S. Pietro, S. Stefano, Sabbioni, S. Carlo,
S. Bernardino, Kennedy,
S. Maria della Croce, Santuario delle Grazie,
Crema Nuova
10.45 S. Angela Merici - via Bramante,
S. Bartolomeo ai Morti, S. Giacomo
11.00 Cattedrale, Castelnuovo, SS. Trinità,
Ospedale, Ombriano
12.00 Santuario delle Grazie
17.30 Santuario delle Grazie
18.00 S. Benedetto, S. Giacomo,
Ombriano, SS. Trinità, Cattedrale
S. Carlo, Crema Nuova, S. Stefano,
S. Bernardino, S. Maria della Croce,
19.00 Cattedrale
20.30 Sabbioni
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
Dal 1° marzo 2014 per contattare la
Guardia Medica
in provincia di Cremona
chiama il numero verde
800.567.866
Il numero 118 resta attivo
solo per le chiamate d’emergenza
SCACCHIERANDO
SCACCHI
ERANDO
Rubrica di scacchi a cura dell’A.D. Scacchi Città di Crema
info: [email protected]
Aldo Rovida
PREVISIONI METEO
EVOLUZIONE
GENERALE
Fino all’inizio della prossima settimana parte dell’Europa centrale sarà interessata da una graduale rimonta
anticiclonica, che favorirà condizioni di stabilità sulla
nostra regione per tutto il periodo.
SABATO 29 MARZO
Al mattino sereno o poco nuvoloso, in giornata tendente a velato per transito di nubi alte da sud, più estese su fascia prealpina e settori occidentali.
Precipitazioni assenti.
Temperature minime in calo, massime in lieve aumento. In pianura minime tra 2 e 6°C, massime tra 17 e
21°C.
Zero termico intorno a 2.200 metri.
Venti, in pianura nella prima parte della giornata calma, dal pomeriggio deboli: su Pavese da est, sui restanti settori di pianura da nord. In montagna deboli
da sud.
rie. In pianura minime intorno a 5 °C, massime intorno a 19°C.
Zero termico intorno a 2.500 metri.
Venti: in pianura calma o deboli variabili. In montagna deboli variabili.
LUNEDÌ 31 MARZO
Velato per estesi e frequenti passaggi di nubi alte da
ovest a est. Foschie al mattino in pianura.
Precipitazioni assenti.
Temperature: minime e massime in aumento.
Zero termico: intorno a 2.600 metri.
Venti: in pianura deboli da ovest sudovest. In montagna deboli variabili.
TENDENZA
PER MARTEDÌ E MERCOLEDÌ
Martedì poco nuvoloso o velato, dal pomeriggio addensamenti a ridosso di fascia prealpina e pianura
occidentale. Precipitazioni assenti. Mercoledì nella
prima parte della giornata poco nuvoloso o velato, dal
DOMENICA 30 MARZO
Da poco nuvoloso a velato per passaggi di nubi alte, pomeriggio nuvolosità irregolare, in serata aumento
più stratificate fino al mattino e nuovamente dal po- della copertura nuvolosa a partire dai quadranti sudoccidentali, con probabilità di precipitazioni. Temmeriggio. Foschie in pianura al primo mattino.
perature senza variazioni di rilievo. Venti da ovest
Precipitazioni assenti.
Temperature minime in aumento, massime staziona- sudovest.
21 e 30/3 ore 15.30) • The wolf of
Wall Street (31/3 ore 21)
Castelleone
Cineteatro ☎ 0374 350882
Ariston ☎ 0363 419503
• Captain America - The Winter
Soldier • Storia di una ladra di libri
Fanfulla ☎ 0371 / 30740
• Cuccioli il paese del vento • Amici
• Ida • Gloria (2 e 3 aprile)
come noi • Non buttiamoci giù • Lei •
Mr Peabody & Sherman • 300 - L’alba
Moderno ☎ 0371 / 420017
• Captain America - Il soldato d’inver- di un impero • Allacciate le cinture •
The special need (Evento con introduno • Storia di una ladra di libri
zione live - mart. 1/4 ore 20) • Ghost in
• Nuovo cineclub mart. (1/4 ore the shell - Arise (merc. 2/4) • Original
21): Vijay, il mio amico indiano
Movie Passion: Saving Mr. Banks (v.o.
inglese con sottotitoli in italiano mar.
Pieve Fissiraga (Lodi)
1/4 ore 21) • Il film d’essai: Roma città
aperta (merc. 2/4 - ore 21.15)
Cinelandia ☎ 0371 237012
• Ghost in the shell-Arise (2 aprile) •
Mr Peabody & Sherman • Tarzan • Spino d’Adda
Captain America • Amici come noi • Vittoria ☎ 0373 980106
Storia di una ladra • Non buttiamoci • Amici come noi (29, 30 e 31 marzo
ore 21)
giù • Need for speed
Lodi
• Captain America - Il soldato d’inverno • Storia di una ladra di libri •
Mr. Peabody & Sherman • Yves Saint
Lorent • Lei • Amici come noi • Non
buttiamoci giù
• Over 60 merc. (2 aprile) ore
15.30: Non buttiamoci giù
• Cinemimosa lun. (31 marzo) ore
21.30: Storia di una ladra di libri
• Cineforum mar. (1 aprile) ore 21:
Il ricatto
• A spasso con i dinosauri (29/3 ore
Crema è in attesa della dedica
di un luogo o via cittadina,
come da raccolta di oltre 700 firme
AL NÒST DIALÈT
Treviglio fino al 2 aprile
Gian Antonio Zaniboni
con la mamma Lucia Bertuzzi di Crema
(zona v.le Repubblica,
sul ponte del Cresmiero)
Anno 1956,
in occasione della S. Cresima
IN RESTAURO
qualche nome), all’Auser di Rivolta d’Adda e
alla Biblioteca di Gombito.
Attualmente le classi coinvolte sono le quarte
dei Sabbioni e la quarta e la quinta di Capergnanica, mentre è in fase di definizione un corso presso le Scuole Medie di Pandino.
Per gli adulti, invece, a partire da venerdì 11
aprile è in programma un breve corso
con partecipazione
gratuita che si terrà presso la sede del
Circolo: le lezioni
riguarderanno i finali di Pedone, Torre
+ Pedone vs Torre,
Alfiere + Pedone vs
Cavallo e Cavallo +
Pedone vs Alfiere.
Il giornale non è responsabile degli eventuali cambiamenti di programmazione
…eviva le pégure!
L’àltre dé m’è scapàt l’òc sö i prìm böt da le piànte, i tapé da margaréte e da i ugì dal Bambì (o da la Madòna);
‘n dai teré con la tèra riultàda a spèta; ‘n dai òrt coi prìm zermòi, le prìme suménse nóe… e dòpo, sö ‘n càmp
pié da pégure!
Isé, da ‘n bòt, só turnàda a ‘n’altra età!
E la “via Sulferì” l’è spuntàda fóra da le èce anàde, i àn ’60, an chèle “baióze-periferia” da Crèma
d’ilùra, quànt an primaéra ‘n dai teré riàa ‘l pastór…
Mé só stàta fürtünàda, i ó ést dalbù (al muléta, al palutér, al limunér, al materasér, al verticàl, al patatér
e ‘l pastór.).
S’ére ‘na bagàia e quànt riàa ‘l pastór stàe da i ùre a la finèstra, o ‘n stràda, a vardà le pégure e a
cüntà i nuelì.
Al càmp al ma parìa Betlèmme!
Tratto da
“Le ragazze di via Solferino” di Lina Francesca Casalini Maestri
Pastòce da i àn ‘60
(Pensér da pastór)
Sére che quèrcia zó i culùr
quànd rìa la lüna a serà sö i cunfì
e i mumént püsé bèi i pàr gròs
cumè ‘l silénsio…
Méla stèle g’ó cüntàt e ricüntàt
per fà pasà la nòt
e g’ó scultàt…
Durmìa le me pégure ‘n dal pràt
piéne d’èrba purtàda éa a la tèra.
I cà i fàa la guàrdia
e i scunfundìa le ùmbre
con i gìr dai gularàt
söta ‘l lampiù ‘mpisàt
Antànt che fàe i me cünt sö chèla làna
- che l’éra dóra per mé tucàe le me pégure, öna a öna
le ciamàe per nóm
Sére da la me éta, sémpre istèsa
sére che gh’ére ‘n mént ‘na quài carèsa
e pudìe sultànt sperà da turnà prèst.
Al cél al s’ampienìa cumè da góse
e ‘l mùnd l’éra töt lé… per me sultànt
sentìe dóma ‘l respìr… e l’éra grànd.
Quànti teré g’ó traersàt a pé!
quànti sentér da sàs e pulvér vècia!
quànte fòie!…
Quànta zént g’ó ést sultànt isé
fà la stèsa stràda che g’ó fàt!
…‘na éta isé, la stràda dal pastór
che pòrta chisà ‘ndóe chisà perché
Sére cuzé… che quèrcia zó i culùr
e rèsta ‘n òm, le pégure e i udùr
e rèsta ‘n cél che pòrta stèle ciàre
sura i teré e le sò stòrie amàre.
E rèsta ‘n òm che pàrla con nüsü
perché töt chèl che ‘l sà dal mùnd
al sèrf a gnént
…e gh’è ‘n silénsio… arént!
...va salüda i “Cüntastòrie”
A lezione di scacchi
Dopo aver accennato nello scorso articolo al
corso per adulti tenuto dai maestri Lucenti e Cè
presso l’Uni-Crema e svoltosi nell’arco di quattro lezioni, vogliamo sottolineare con piacere
un’altra iniziativa che caratterizza oramai da
otto anni i mesi primaverili del Circolo Scacchistico “Città di Crema”. È dal 2006, infatti, che,
oltre alla scuola per ragazzi che si tiene ogni
sabato pomeriggio dalle 17 alle 18.30 presso
la sede del Circolo in
via Zurla, i maestri
Lucenti e Cè sono gli
instancabili promotori
dei corsi di scacchi nelle Scuole Primarie del
Cremasco (Ombriano,
Sabbioni, Capergnanica, Braguti, Ancelle,
Canossiane e Madignano solo per citare
IL S
ERV
CINEMA
IZI
FA
LA O
DIF
F R
CremaEfino
alE2 aprile
N A
Porta Nova ☎ 0373Z218411
Via Antonietti, 1
CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022
[email protected]
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
COMUNE DI CREMA CENTRALINO 0373 8941 www.comunecrema.it
Apertura Palazzo Comunale: lun., mart., giov. 8.30-12/14.3016.30. Merc. 8.30-17.30. Ven. 8.30-12. Sab. 9-12
cinema · ricetta · meteo · orari uffici · notizie utili · farmacie di turno
IL DUOMO
L’Approdo
VENDITA E ASSISTENZA
TECNICA
SABATO 29 MARZO 2014
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
Guida Utile
Emergenza sanitaria..................................................118
Guardia Medica...........................................800.567.866
Carabinieri .........................................112 - 0373.893700
Polizia ................................................113 - 0373.897311
Vigili del fuoco ...................................115 - 0373.256222
Soccorso stradale ................................................ 803803
Ospedale Maggiore (centralino).......................... 0373 2801
Polizia stradale ........................................... 0373 897311
Vigili urbani................................................ 0373 894212
Associazione Fraternità.................................0373 80756
SCS ..............................................................800-904858
Linea Più (gas) - via Stazione 9 - Crema ........800-189600
Guasti elettrici (ENEL) ....................................... 803500
Etiopia e Oltre ............................................ 0373 255847
Giudici di Pace ........................ 0373 250571-0373 250587
Treni: Stazione ferroviaria di Crema:
piazzale Martiri della Libertà 1 (senza prefisso) 892021
Autobus: Autoguidovie
piazzale Martiri della Libertà 8 - Crema ......... 0373 204524
Taxi Crema: ................................................ 333 1212888
Miobus: Prenotazioni: ....................(gratuito) 800-907700
0373 287728 da cellulare - Informazioni: 840-620000
Via Antonietti, 1 - CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022 - [email protected]
OFFERTE per il
RESTAURO
del DUOMO
INVITO A PRANZO
Ricetta dei nostri lettori
Fusilli con le patate
Ingredienti per 4 persone:
– 350 gr di fusilli
– 3 patate
– cipolla
– aglio
– pancetta affumicata
– rosmarino
– olio extravergine d’oliva
– ½ bicchiere
di vino bianco secco
– sale e pepe
– formaggio grattuggiato
Presso gli uffici amministrativi della Curia
Vescovile piazza Duomo, 25 - Crema
ADORAZIONE COMUNITARIA
della signora
Gemma di Treviglio
Preparazione
Mettete a bollire l’acqua per la pasta. Nel frattempo tritate mezza cipolla
molto finemente e fatela soffriggere dolcemente con uno spicchio d’aglio in camicia e schiacciato. Aggiungete la pancetta tagliata a dadini,
e il rosmarino. Unite le patate tagliate a dadini di circa un centimetro,
salate e fate bene insaporire. Sfumate con il vino bianco e proseguite
la cottura aggiungendo poco per volta e quando serve un mestolino di
acqua della pasta fino a che le patate siano cotte. Fate cuocere i fusilli e
scolateli al dente; amalgamate il tutto con abbondante formaggio grattuggiato. A piacere pepe macinato fresco!
●
Versamento in c/c bancario intestato a:
Chiesa Cattedrale S. Maria Assunta Comitato raccolta
fondi per il restauro della Cattedrale
c/o Curia Vescovile piazza Duomo, 25 Crema presso:
Banco Popolare via XX Settembre 18 Crema,
Codice IBAN: IT13U 05034 56841
000000000317
Banca Cremasca credito cooperativo
soc. coop.
piazza Garibaldi 29 Crema,
Codice IBAN:
IT66 C 07076 56841 000000024746
●
I MERCATI DI CREMONA
Domenica ore 12:
l’arrosto che hai cucinato
ti è riuscito meglio delle altre volte?
Fotografalo e invaiaci
foto e ricett e
n
per la pubblicazio
IL NOSTRO GIORNALE LASCIA LO SPAZIO DELLA RICETTA AI NOSTRI LETTORI
Invitiamo quindi tutti i lettori a consegnare le loro ricette presso i nostri uffici
in via Goldaniga 2/a - Crema
Vi ringrazieremo con un omaggio
Della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura
CEREALI: Frumenti nazionali teneri con 14% di umidità Varietà speciali n.q.;
Fino (peso specifico da 79) 206-210; Buono mercantile (peso specifico da
75 a 78) 199-206; Mercantile (peso specifico fino a 74) 189-195 Frumenti
nazionali duri (produzione Nord Italia): Fino (peso specifico da 80 e oltre) n.q.;
Buono mercantile (peso specifico 77/79) n.q.; Mercantile (p.s. 74/76) n.q.
Cruscami franco domicilio acquirente: Farinaccio alla rinfusa 190-192; Tritello
alla rinfusa 189-191; Crusca alla rinfusa 173-175; Crusca in sacchi n.q; Cruschello alla rinfusa 182-184. Granoturco ibrido nazionale (con il 14% di umidità):
Comune 190-193; Semivitreo n.q. Orzo nazionale: peso specifico da 61 a 64
n.q.; peso specifico da 55 a 60 n.q. Orzo estero pesante (da commerciante-franco
acquirente) n.q. Semi di soia nazionale n.q. Semi da prato selezionati (da commerciante): Trifoglio violetto 2,80-3,20; Ladino nostrano (Lodigiano gigante) 8-9; Erba medica di varietà 2,90-3,30; Lolium italicum 1,40-1,70; Lolium
italicum tetraploide 1,40-1,70.
BESTIAME BOVINO: Vitelli da allevamento baliotti (peso vivo in kg): Da incrocio (50-60 kg) 3,00-4,00; Frisona (50-60 kg) 0,90-1,20. Maschi da ristallo
biracchi (peso vivo): Frisona (180-250 kg) 1,30-1,50. Bovini da macello (prezzo
indicativo - peso morto in kg): Cat. B - Tori (maggiori di 24 mesi) P2 (50%) - O3
(55%) 2,20-2,45; Cat. E - Manze scottone (fino a 24 mesi) P3 (47%) - O3
(50%) 2,20-2,70; Cat. E - Manze scottone (sup. a 24 mesi) P2 (45%) - O3
(48%) 2,05-2,40; Cat. E - Vitellone femmine da incrocio O3 (54%) - R3
(57%) 3,35-3,85; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità P3 (44%) - O2/O3
(46%) 2,15-2,40; Cat. D - Vacche frisona di 2° qualità P2 (42%) - P3 (43%)
1,65-1,85; Cat. D - Vacche frisona di 3° qualità P1 (39%) - P1 (41%) 1,00-
Iniziative Ecclesiali
1,20; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità (peso vivo) 0,95-1,10; Cat. D
- Vacche frisona di 2° qualità (peso vivo) 0,69-0,80; Cat. D - Vacche frisona
di 3° qualità (peso vivo) 0,39-0,49; Cat. A - Vitelloni incrocio nazionali di 1°
qualità R3 (55%) - U3 (56%) 3,35-3,60; Cat. A - Vitelloni incrocio nazionali
di 2° qualità O3 (53%) - R2 (54%) 3,00-3,20; Cat. A - Vitelloni frisona di
1° qualità O2 (51%) - O3 (52%) 3,10-3,25; Cat. A - Vitelloni frisona di 2°
qualità P1 (49%) - P3 (50%) 2,30-2,65.
FORAGGI: Fieno e paglia (da commerciante-franco azienda acquirente): Fieno
maggengo 165-185; Loietto 165-185; Fieno di 2a qualità 145-155; Fieno di
erba medica 215-250; Paglia 120-130.
SUINI: Suini vivi (escluso il premio) da allevamento (muniti di marchio di tutela):
15 kg 4,50; 25 kg 3,36; 30 kg 3,03; 40 kg 2,48; 50 kg 2,08; 65 kg 1,73; 80 kg
1,57; 100 kg n.q. Magri da macelleria: 90-115 kg n.q. Grassi da macello (muniti
di marchio di tutela): 130-145 kg 1,365; 145-160 kg 1,395; 160-180 kg 1,455;
oltre 180 kg 1,425.
CASEARI: Burro: pastorizzato 3,30; zangolato di creme fresche n.q.; crema di latte centrifugata e pastorizzata (reg. Cee n. 1547/87) n.q. Provolone
Valpadana: dolce 5,55-5,70; piccante 5,75-6,00 Grana: stagionatura tra 60-90
giorni fuori sale n.q. Grana Padano: stagionatura di 9 mesi 7,15-7,30; stagionatura tra 12-15 mesi 7,70-7,90; stagionatura oltre 15 mesi 8,05-8,65.
LEGNAMI: Legna da ardere (franco magazzino acquirente): Legna in pezzatura da stufa: 60% forte e 40% dolce 100 kg 12-13; legna in pezzatura da stufa:
forte 100 kg 14-15 Pioppo in piedi: da pioppeto 4,80-6,70; da ripa 2,70-3,20
Tronchi di pioppo: trancia 21 cm 9,70-12,20; per cartiera 10 cm 5,50-6,50.
■ Nella chiesa di S. Giovanni (tranne il sabato mattina e la domenica) ore 9-12 e 15-18.
■ Lunedì 31 ore 17,30 Rosario e vespri per la Vita.
INCONTRO COMUNICANDI ZONA CITTÀ
■ Sabato 29 marzo alle 15 nella chiesa di S. Benedetto incontro del Vescovo con i comunicandi.
INCONTRO ANIMATORI MUSICALI LITURGIA
■ Sabato 29 marzo dalle 15 alle 17 al S. Luigi incontro per animatori musicali della Liturgia. Relatore
mons. Giuseppe Liberto, compositore e maestro della
Cappella Musicale Sistina. Alle 18 nella collegiata di
Offanengo s. Messa presieduta da mons. Liberto.
FESTIVAL “SACRE SCENE”- MUSICAL
■ Oggi 29 ore 21, all’auditorium Manenti: Il Risorto.
INCONTRO CRESIMANDI ZONA EST
■ Domenica 30 marzo alle ore 15 nella chiesa
cittadina di S. Bernardino incontro del Vescovo con
i cresimandi della Zona Est, sacerdoti, catechiste...
RITIRO SPIRITUALE CARITAS E MISSIONI
■ Domenica 30 marzo ore 14,30 presso la Casa
della Carità ritiro spirituale di Quaresima Caritas e
Missioni. Guida: don Roberto Sangiovanni.
SCUOLA DELLA PAROLA A OFFANENGO
■ Lunedì 31 alle 21 presso la chiesa di S. Rocco incontro guidato da don P. Ferrari. Il Vangelo di Matteo.
Municipio di Crema
Consulenza materie giuridiche notarili
■ All’Urp giovedì 3 e 10 aprile ore 9,30-12 un notaio sarà gratuitamente a disposizione.
DoteComune: selezione tirocinanti
■ Regione Lombardia e Anci Lombardia intende
selezionare tirocinanti (anche a Crema) per la realizzazione di progetti di “DoteComune” in Lombardia.
Avviso e modulistica completi sono reperibili sui siti
web: www.dotecomune.it e www.anci.lombardia.it e
sul sito del Comune di Crema.
Bando per logo “Piano giovani Crema”
■ Il Comune bandisce il Concorso per la progettazione di “Un logo per il Piano Giovani di Crema
INCONTRI FORMAZIONE DEL CLERO
■ Martedì 1° aprile incontro formazione clero.
ANNIVERSARIO APPARIZIONE-ADORAZIONE
■ Giovedì 3 aprile alle ore 18 nella basilica di
S. Maria della Croce preghiera e s. Rosario. Alle
18,30 celebrazione del 524° anniversario dell’apparizione della Madonna. Dalle ore 21 alle 7 di venerdì 4 aprile adorazione notturna.
ESERCIZI SPIRITUALI A CURA DELL’AC
■ Da venerdì 4 a domenica 6 aprile esercizi spirituali per tutti gli adulti della diocesi.
VIA CRUCIS CITTADINA
■ Venerdì 4 aprile alle ore 21. Ritrovo al Mercato coperto di via Verdi. Percorso: piazza Marconi,
via Bottesini, via Carera... Conclusione al rifugio S.
Martino presso il Centro pastorale.
RITIRO SPIRITUALE PER RELIGIOSE
■ Sabato 5 aprile dalle ore 9,15 alle 12 presso l’istituto Buon Pastore ritiro per religiose.
CONVEGNO SU DON PRIMO MAZZOLARI
■ Sabato 5 aprile alle 9,30 al S. Luigi convegno
sulla figura di don Primo Mazzolari. Iniziativa della
“Fond. Mazzolari” e dell’ISSR. (ns. servizio pag. 40)
RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO
■ Momento di preghiera ogni sabato alle 16 all’oratorio della SS. Trinità.
GRUPPO REGINA DELLA PACE
■ Ogni lunedì dalle ore 21 nella chiesa di San
Bartolomeo dei Morti, incontro di preghiera.
L’URP INFORMA...
e dei Comuni nell’ambito distrettuale cremasco”. In
palio un weekend in Italia. Per info sito del Comune.
Miobus: 29 - 31 marzo Fiera S. Maria
■ In occasione della Fiera domenica 30 sospeso il
servizio a chiamata Miobus sulle vie Mulini, Galli e
viale S. Maria. Dalle ore 12 di sabato 29 a tutto lunedì
31 sospeso il servizio a chiamata Miobus per le fermate 21, 231 e 106. Modifiche ai percorsi di linea urbani K601, K603 direzione S. Stefano e Castelnuovo.
Miobus: lunedì 31 fermate centro sospese
■ Lunedì 31 marzo sospese le fermate del centro
città causa chiusura di via Cavour. I clienti sono invitati ad utilizzare le fermate di piazzale Rimembranze,
piazza Garibaldi, via Diaz e via IV Novembre.
24
Il Cremasco
SABATO 29 MARZO 2014
BAGNOLO CREMASCO
QUINTANO: fondi all’Istituto Comprensivo
Ambulatori e ciclabile,
lavori completati
INTANTO PROCEDE ANCHE
LA SISTEMAZIONE DELLA PIAZZA
della pista. Il riferimento è al completamento
del tratto dell’ex “dopolavoro De Magistris”: a
metà gennaio è stato avviato il lungo e impegnativo lavoro degli espropri, ora l’amministrazione ha protetto anche questa ultima parte di
pedo-ciclabile, molto pericolosa: 50 metri, che
però obbligavano i ciclcisti e i pedoni all’attraversamento a raso.
“Accantonati, per forza di cose, i progetti faraonici della precedente amministrazione Peretti,
che ipotizzava un rialzamento della carreggiata
Graziano Baldassarre,
assessore a Sicurezza e Viabilità
Baldassarre: “Basta
col teatrino della politica”
Il riferimento è, forse, al confronto in corso tra Vaiano Democratica-Verdi e la Lega Nord, che
alle elezioni non sosterrà più il
sindaco Domenico Calzi.
“Tutto ciò comporta inevitabili conseguenze nel rapporto tra
gli uomini e disagio per i cittadini
che non comprendono per quale
motivo dei compagni di gioco
ammicchino ai loro avversari e
facciano loro conoscere, a gesti,
le carte che giocheranno nella
mano successiva”, prosegue.
Questo, per Baldassarre, è il
“teatrino della politica, attività
poco etica che per anni ha dato
mesto spettacolo sia a livello
nazionale che locale. Anzi, direi che lo spettacolo continua e
la gente che vi assiste comincia
a fischiare e a chiedere indietro
i soldi del biglietto; io non biasimo – e non me lo permetterei
mai – chi ne ha le tasche piene,
sebbene in questo momento di
emergenza la politica (che ha in
ogni caso fallito) è diventata il
capro espiatorio. Io biasimo viceversa, questo trend avvilente,
attraverso il quale quasi tutti si
permettono giudizi di modesta
portata, accomunando tutti i politici in un unico fascio di erba
malsana e la politica non fa nulla per sdoganarsi, anzi persevera
a volte e ciò altro non è se non
perversione, eccesso di onnipo-
Montodine: premiati i benemeriti dell’Avis
L’
attiva sezione AVIS di Montodine s’è riunita
nei giorni scorsi e, tutti insieme, dirigenti e
soci hanno approvato il consuntivo dell’anno passato e premiato le persone che hanno raggiunto un
significativo traguardo di donazioni. S’è trattato di
un momento tradizionale, ma sempre molto bello:
nell’amicizia, si pone l’accento su un impegno sociale non indifferente e su quel valore del “donarsi
agli altri” che rende migliore la vita di tanti.
“A nome del Consiglio direttivo della nostra
associazione – dice Angelo Verdelli – ringrazio
gli avisini per il responsabile impegno personale e
per il rispetto delle scadenze di donazione di sangue: ricordo che nel 2013, grazie alla generosità di
molti, ben 230 sacche sono state donate al Centro
trasfusionale dai nostri soci. Sono una goccia nel
mare del fabbisogno sanitario, ma intanto è importante perché ogni goccia vale tanto e aiuta là
dove è necessario: per questo, invito tutte le persone comprese tra i 18 e i 65 anni a informarsi, a
chiarirsi le idee e a non aspettare che accada un
dramma familiare o personale per decidere se essere o meno un donatore di sangue”.
La sezione montodinese dell’A
dell’ VIS ha quindi
premiato i soci benemeriti, capeggiati da Francesco Rovida (nella foto) che ha raggiunto le 120
donazioni: per lui, insieme a un diploma, anche
la medaglia d’oro con diamante.
A seguire, ecco gli altri premiati con diplomi
e medaglie:
BAGNOLO – CHIEVE: Consiglio dei Ragazzi
per decine di metri e spese superiori ai 60.000
euro, il tutto per rallentare i veicoli di passaggio – aveva affermato Aiolfi – come Giunta
abbiamo deciso per l’esproprio, con interventi
che hanno previsto costi assolutamente ragionevoli e sostenibili”. Detto, fatto. Con qualche
migliaio di euro il completamento garantisce
ora sicurezza all’intero anello ciclopedonale via
Crema-via Da Vinci.
Intanto in paese, uscito allo scoperto il sindaco Aiolfi che si candiderà di nuovo per il gruppo
di maggioranza, non c’è ancora nulla di ufficiale rispetto alle altre due opposizioni consiliari
per quanto riguarda le elezioni di maggio.
Voci accreditate danno per certa una lista
di Rinnova Bagnolo (ha costituito in “lab” mesi
fa, per prepararsi alla tornata elettorale), che
potrebbe candidare lo stesso capogruppo Luca
Zuccotti. Difficile e improbabile un’intesa con
Bagnolo Insieme di Agostino Canidio, il quale
potrebbe dar vita a una lista propria.
C’è poi il Movimento a 5 Stelle, ormai operativo in paese. S’attendono le ultime novità, anche
dal Governo centrale: a oggi le liste devono essere composte da sei candidati più uno, ma forse il decreto “Del Rio” aumenterà tale numero.
Staremo a vedere.
VAIANO CREMASCO
assessore a Sicurezza e Viabilità Graziano Baldassarre
interviene nella campagna elettorale per dire la sua.
“Certe volte io stesso mi sorprendo di come le persone riescano a far diventare difficili
delle cose che, apparentemente,
non lo dovrebbero essere, come
ad esempio amministrare un paese di circa 3.900 anime. Colpa
della politica di certo, ovvero
colpa degli uomini, perché la
politica la fanno le persone. Così
non mi rassegno facilmente all’idea che la politica sia (anche)
fatta di alleanze necessarie, ma
nello stesso tempo infelici, come
lo erano certi matrimoni riparatori di un tempo”, scrive in un
comunicato stampa.
LG
L’ultimo tratto della ciclabile di via Da Vinci e, sotto,
l’ambulatorio medico completamente rinnovato
A
L’
amministrazione comunale quintanese verserà 2.090 euro all’Istituto Comprensivo di Trescore Cremasco per quanto riguarda
il suo funzionamento. La decisione è arrivata dalla Giunta Zecchini,
che ha approvato il protocollo d’intesa. In pratica, 22 euro per ogni
bambino del paese iscritto nelle scuole che sono inserite nell’Istituto
Comprensivo. All’epoca dell’amministrazione guidata da Giancarlo
Ogliari a Trescore, si cominciò a imbastire l’idea di una compartecipazione alle spese per i Comuni con alunni frequentanti la realtà
trescorese. Ora, stante la crisi e i continui tagli alla scuola e agli enti
da parte dello Stato, la suddivisione tra tutti i Comuni “affiliati” di
alcune voci di spesa è reale, com’è giusto che sia.
A
di LUCA GUERINI
meno di due mesi dalle prossime elezioni
amministrative, l’amministrazione comunale guidata da Doriano Aiolfi prosegue nel
suo lavoro e, nonostante i tanti limiti imposti ai
Comuni (su tutti il “Patto di stabilità”), la squadra di governo opera ancora nel campo delle
opere pubbliche, terminando progetti avviati
mesi prima.
Si lavora al completamento dell’intervento in
piazza (impianto luci), alla ciclabile di via Da
Vinci e agli ambulatori medici. Anzi, in questi
ultimi due casi, gli interventi sono già stati completati. Gli ambulatori di piazza Roma, medico
e pediatrico, sono stati interamente tinteggiati,
con sistemazione delle sale d’aspetto, acquisto
di nuovo arredo (bacheche e poltroncine) e del
nuovo fasciatoio per i bambini: ora si presentano più accoglienti e in ordine, come è possibile
constatare appena si apre la porta.
Per quanto riguarda, invece, la ciclabile di via
Leonardo Da Vinci, l’amministrazione Aiolfi
– molto sensibile sul tema, come dimostrano i
tanti interventi promossi in tal senso – concluso
il paziente iter di acquisizione delle aree, ha potuto mettere in sicurezza anche l’ultimo tassello
L’
tenza, follia da fine impero”.
L’assessore sogna un ritorno
alla vita, “che faccia emergere
un volto della politica trasparente, pulito, affidabile, rassicurante, serio”.
Dopo le premesse generali
l’affondo nella politica vaianese,
che alle prossime elezioni vedrà
in corsa tre o forse quattro liste
(dipende appunto se la Lega ne appronterà una da sola o meno, ndr).
“Siamo a Vaiano Cremasco,
una città di circa 3.900 abitanti
in attesa di azioni e non di parole. Certo che a leggere cosa si sta
montando in questo periodo preelettorale a livello di comunicazione, si comprende che ci si può
attendere solo mesi di polemiche
inutili e sterili per gettare fumo
negli occhi dei cittadini. Visto
che i partiti si stanno rinnovando, perché non dimostrano di
essere diversi da quelli dei diamanti, di lauree e bunga bunga
di ieri?”. Così parlò Baldassarre.
LG
bbiamo dato notizia del rinnovo del Consiglio comunale dei
Ragazzi di Bagnolo Cremasco e Chieve, con la sostituzione
del sindaco Alessandra Paparatto e dei consiglieri che l’anno venturo andranno alle scuole superiori. Nuovo “baby” primo cittadino
è risultata Miriam Sbarufatti, di Chieve: da regolamento, in veste di
vicesindaco, ha raccolto la fascia tricolore dalla Paparatto.
Le tre commissioni di Città, Scuola e Sport nella prima riunione
hanno presentato diverse proposte, tra cui l’acquisto di armadietti e
tende per le scuole del Circolo di Bagnolo Cremasco, un corso di
teatro a scuola e scambi culturali. Tra i progetti indicati dai “piccoli
politici”, anche la costruzione di una ciclabile per collegare Chieve e
Bagnolo con sotto o sovrappasso sulla strada statale, l’organizzazione di tornei e attività culturali. Ora si studieranno a fondo le disponibilità economiche per fare le scelte migliori.
LG
QUINTANO: Scuola dell’Infanzia, bravissimi!
I
l 21 marzo, in occasione della Festa dell’albero a Crema, abbiamo
esposto in uno stand i nostri lavori, realizzati a scuola durante un
laboratorio linguistico-artistico relativo ad alcune favole di Esopo.
L’aspetto artistico, particolarmente laborioso, ha entusiasmato
e coinvolto tutti i bambini dai 3 ai 6 anni. Preceduto da molteplici
rappresentazioni grafiche, i bambini di 5 anni hanno realizzato 13
bassorilievi a piastrella utilizzando “Das” tipo cotto. I bambini di 3 e
4 anni hanno costruito animali incontrati nei vari racconti e da loro
prescelti, con il medesimo materiale. Sono state realizzate anche tavolette incerate e incise da tutti i bambini, per ricordare la modalità
originaria del tempo greco di grafica e scrittura.
Sul piano linguistico si è inoltre privilegiato l’insegnamento morale, seguendo la scuola di Esopo, che esaltava un insieme di virtù
come la fedeltà dell’amicizia, la riconoscenza per i benefici, l’amore
per il lavoro, l’accettazione del destino, la franchezza, la verità e la
moderazione. Il lavoro realizzato ha riscosso notevole interesse da
parte di tutti i visitatori dello stand, gratificando così anche i bambini
che hanno visto valorizzato il loro impegno. Durante la premiazione,
alcuni bambini hanno donato una delle loro tavolette al Vescovo che
ha visitato e apprezzato il nostro stand.
Scuola dell’Infanzia di Quintano
BAGNOLO: “Progetto Bagnolo”, incontri
I
l gruppo di maggioranza di Progetto Bagnolo ha ricandidato Doriano
Aiolfi, che il prossimo 25 maggio cercherà di ottenere di nuovo
la fiducia dei bagnolesi dopo il primo, positivo, mandato. Mercoledì
26 marzo, la squadra di governo ha iniziato il ciclo di tre incontri
pubblici sui temi più importanti dell’amministrazione del paese, per
costruire con i cittadini l’ossatura del nuovo programma.
“Abbiamo sempre affermato, e lo confermiamo, che la nostra forza
è il gruppo, e ciò ci prefiggiamo anche per il futuro. Vogliamo un
programma il più largamente condiviso”, afferma Aiolfi.
Dopo le politiche sociali, per l’infanzia e scolastiche, trattate in
settimana, mercoledì 2 aprile sarà la volta di cultura, tempo libero,
sport, politiche giovanili, ambiente e sviluppo sostenibile. Tutta la
cittadinanza è invitata al Centro culturale di piazza Roma alle ore 21.
l’Udito Naturale:
Spatial Sound
SoluzioneUdito24_problemi.qxd
SoluzioneUdito24_problemi.qxd
14/02/2006
14/02/2006
18.26
18.26
Pagina
Pagina
1
1
Il tuo
Hai problemi
problemi
di
udito?
Hai
problemi di
didi
udito?
Hai
udito?
Hai problemi
udito?
udito
Hai problemi
di
udito?
Hai problemi di
udito?
SoluzioneUdito24_problemi.qxd
14/02/2006
18.26
Pagina
1
non è mai stato
così bello.
 75 donazioni (oro con rubino): Mariangela
Benelli e Sergio Rosati.
 50 donazioni (oro): Paola Bracchi, Angela
Zagheni e Francesca Zagheni.
APPARECCHI ACUSTICI DIGITALI IN PROVA GRATUITA PILE, ASSISTENZA E RIPARAZIONI
 25/35 donazioni (argento dorato): Danilo
DI APPARECCHI ACUSTICI
AZIENDA AUTORIZZATA ALLE FORNITURE ASL/INAIL
Vanelli.
DI TUTTE LE MARCHE
 16/25 donazioni (argento): Michele Begnis,

ASSISTENZA A DOMICILIO GRATUITA
Claudiu Brebeanu Puiu, Marco Fusar Bassini,
PAGAMENTI RATEALI PERSONALIZZATI
Virginio Fusar Bassini, Carolina Galvani, Maria
Teresa Marchetti, Pierfilippo Nichetti, Gianpaolo
Convenzionato ASL/INAIL APERTO TUTTI I GIORNI dalle 9 alle 12,30
Pamovio, Giacomo Patrini, Giovanni Piantelli,
Convenzionato ASL/INAIL
pomeriggio su appuntamento
Via Beltrami, 1 - CREMONA - Tel. 0372 26757 - 0372 36123
Roberto Piantelli, Vito Pignataro, Andrea RaffaVia Beltrami,
- CREMONA
Tel.PREVENIRE!
0372 26757 - 0372 36123
E’1 IL
MOMENTO- DI
sentire
ni, Erminio Vailati e Roberto Zilioli.
Convenzionato
ASL/INAIL
Gratuitamente
per
accurato esame
ed un simpatico omaggio.
E’voiILunMOMENTO
DIdell’udito
PREVENIRE!
Via Borgo S. Pietro,
edper
essere
 8 donazioni (bronzo): Enrico Allocchio, AnGratuitamente
voi un
accurato
esame
dell’udito ed un simpatico omaggio.
Via
Beltrami,
1
CREMONA
Tel.
0372
26757
0372
36123
ascoltati
Tel. 0373 81432
drea Branchi, Stefania Cristiani, Dario Grieco,
E’ IL MOMENTO DI PREVENIRE!
Luca Rizzi, Luigi Roderi e Valentina Roderi.
Gratuitamente per voi un accurato esame dell’udito ed un simpatico omaggio.
Aguzza
l’ingegno... non
non le
le orecchie!!!
orecchie!!!
Aguzza Aguzza
l’ingegno...non
le orecchie!!!
orecchie!!!
l’ingegno...
Aguzza
l’ingegno...non
le
l’ingegno... non le orecchie!!!
Aguzza Aguzza
l’ingegno...non
le orecchie!!!
CREMA
CREMONA - Via Beltrami, 1 - Tel. 0372 26757 - 0372 36123
15
CREMONA
Via
Beltrami,
E S-A
M
E D E1L- Tel.
L’0372
U D26757
I T O - 0372
G R36123
AT U I T O
CREMA - Via Borgo S. Pietro, 39 Tel. 0373 81432
CREMONA - ViaCREMA
Beltrami,-1Via
- Tel.
0372S.
26757
- 0372
36123
Borgo
Pietro,
39 Tel.
0373 81432
E’
IL
MESE
DELLA
PREVENZIONE
CREMA - Via Borgo
Pietro, DELLA
39 Tel. 0373
81432
E’ ILS.MESE
PREVENZIONE
Giamba
Gratuitamente
per
voi un
un accurato
accurato esame
esame dell’udito
dell’udito
E’ IL MESE
DELLA per
PREVENZIONE
Gratuitamente
voi
25
SABATO 29 MARZO 2014
Straordinario e quotidiano
Gran Rondò con le stelle
20
ANNI
CON TE
Fino al 28 marzo
Sabato 29 marzo
Domenica 30 marzo
SELFIE CONTEST
DANCE CONTEST
ANNIVERSARIO
1.Fatti una foto in una posizione
di danza.
2.Condividila su Facebook con
l’hashtag #SELFIEDANCECONTEST
3.Le dieci foto con più like
riceveranno in omaggio un pass
per entrare, Domenica 30 marzo,
nei camerini di “Ballando con le
stelle” e conoscere i nostri ospiti.
Dalle 15.00 alle 18.30
assisti alle ESIBIZIONI delle
scuole di ballo del territorio!
In più partecipa al
CONTEST DI BALLO: le sei
migliori coppie scelte da una
giuria di esperti si sfideranno
Domenica 30 marzo per
VINCERE un Weekend Relax!
Festeggia con noi l’anniversario del
Centro con il taglio della torta dalle 15 alle
18 con i grandi ospiti: VERONIKA
LOGAN, ROBERTO IMPERATORI e
SAMANTA TOGNI di
“Ballando con le stelle”.
Presenta FRANCO DOLCE
Da “La vita in Diretta”
E la voce di FOXY JOHN
CREMA - VIA MILANO (TANG. USCITA CREMA OVEST)
www.granrondo.it
www.granrondo.it
seguici su
26
Il Cremasco
SABATO 29 MARZO 2014
RICENGO
SERGNANO: il Coro “Vocalise” in tour
Il “ponte” fra scuole
fa bene a turismo e arte
R
itorna prepotentemente in campo il coro “Vocalise”. Il tour
primaverile di questa bella realtà costituitasi grazie a un
progetto finanziato dai Comuni di Sergnano, Casale Cremasco,
Camisano, Pianengo, oltre che dal locale Istituto Comprensivo,
prende il via oggi, sabato 29 marzo, alle ore 16, presso il municipio di Sergnano, con un concerto per il 50° anniversario della
fondazione della Biblioteca. La formazione corale guidata dal
maestro Mauro Bolzoni, in questi anni di attività, ha colto risultati lusinghieri e ha sempre tanta voglia di crescere.
Sabato prossimo, 5 aprile, dalle 14.30, il “Vocalise” parteciperà
alla rassegna regionale organizzata dall’USCI presso la Camera di
Commercio di Cremona, mentre martedì 15 aprile cercherà di
strappare nuovamente calorosi consensi al concorso nazionale
“Arisi” di Vescovato, dove ha conquistato il 1° posto nel triennio
2011, 2012 e 2013. Anche nel mese di maggio questa formazione
vocale sergnanese risponderà con entusiasmo e passione a diverse chiamate. Venerdì 9 applaudiremo il “Vocalise” al concorso
musicale a Cene (BG), dove lo scorso anno ha conseguito il 3°
posto; venerdì 16 maggio (ore 16) parteciperà al concerto di canti
popolari presso la Fondazione “Vezzoli” di Romanengo, dove è
di casa da anni. Sabato 17 maggio sarà una data importante per
questo coro, che sarà a Verona presso l’auditorium della “Gran
Guardia”. Una trasferta impegnativa per i ragazzi, seguiti con
grande professionalità dal maestro Bolzoni.
Giovedi 22 maggio alle ore 21, infine, il “Vocalise” si esibirà in
concerto presso la chiesa parrocchiale di Vidolasco.
ISTITUTI “PIZZI” E “TORRIANI” INSIEME
S
El
MONTE: Golani candidato per “ViviAMOnte”
M
ancano solo due mesi alle
elezioni amministrative. Moreno Golani si proporrà agli elettori
come candidato sindaco, dopo una
passata esperienza di assessore e
vicesindaco. “Il nostro gruppo ha
messo a punto la nuova squadra che
si presenterà agli elettori con un intenso programma pieno di proposte
nuove e innovative. Si tratta di giovani candidati pieni di entusiasmo e
voglia di fare che si pongono in una posizione di equidistanza tra
i due soliti gruppi politici da alcuni anni antagonisti a Monte”,
spiega Golani. A breve il team sarà presentato in un incontro pubblico. “Ci si renderà subito conto che il passaggio è epocale: non
più i soliti volti, al contrario, la mia lista si basa sul concetto più
aggiornato, rispetto all’evoluzione demografica e generazionale
del paese: Monte è di chi gli vuole bene, si è più muccesi tanto più
si mostra con i fatti di interessarsene, quotidianamente”.
Il simbolo della lista civica reca il nome “ViviAMOnte”, dal
significato eloquente. Il candidato alla poltrona di primo cittadino
non le manda a dire. “Da quasi 35 anni (tranne per un breve periodo di due anni) il nostro paese è stato governato da due sole persone che vorrebbero proseguire nel loro intento di amministratori
a vita: questo è il motivo principale della mia candidatura, perché
penso che mai come oggi si possa fare meglio, dando sfogo a nuove idee che tengano conto delle reali esigenze dela comunità, che
non hanno trovato risposte negli ultimi anni”.
Tra gli esempi citati, la scuola, il sociale, la palestra, l’area
sportiva, lo svago per i bambini, l’attenzione per i problemi delle
persone anziane. “Tutti temi prioritari nel nostro programma, già
pronto e che presenteremo insieme alla lista”.
LG
OFFANENGO: GFO, workshop da ricordare
Vaiano
Campestre
È
possibile creare un ponte tra le scuole superiori e le
primarie, facendo geografia e storia, scoprendo cosa
significa promuovere il turismo e appassionando i più
giovani alla storia dell’arte? A dare una risposta concreta
a questa domanda, nei giorni scorsi ci hanno pensato i
bambini della scuola primaria “Sandro Pizzi” di Ricengo e i ragazzi della 3a A e 2a A del liceo delle scienze
applicate “Torriani”. L’idea, nata dal maestro Alex Corlazzoli, è stata subito accolta dalla dirigente del “Torriani”, Roberta Mozzi e dalla prof.ssa Mariella Morandi,
che ha seguito il gruppo delle superiori.
Marco Cavagnoli, Tommaso Molon, Michela Gonzio, Andrea Pagliari, Filippo Scazzina e Marco Cherif
hanno atteso la 5a al “Ponchielli” per poi guidarla, con
tanto di libretto progettato ad hoc, alla scoperta di Cremona, tra i luoghi più conosciuti della città, ma anche
in quelli dove normalmente i turisti non mettono piede.
Il tutto fotografato e filmato da Stefano Ferrari e Tommaso Dossena del “Torriani”, che realizzeranno un
video su questa originale esperienza. Una sorpresa per
i ragazzi di Ricengo, accolti sotto la Loggia dei Militi,
dove hanno potuto vedere sotto il portico l’emblema di
Cremona: una scultura con due Ercoli che reggono lo
stemma della città. Nel parcheggio sotterraneo di piazza Marconi, tra le auto, hanno potuto vedere i resti di
un’antica domus romana. I ragazzi del liceo cremonese
hanno poi stupito ancor più i loro colleghi più piccoli,
portandoli a visitare, sotto la sede della Camera di Com-
Palazzo P.
La Passione
mercio, i resti di due strade romane oggi aperte al pubblico grazie ai volontari del “Touring Club”. Infine, non
poteva mancare la sosta al Duomo, sempre splendido.
Ultima tappa, il laboratorio di violini e il Torrazzo, che i
bambini, con i maestri Corlazzoli e Pietro Cirasola, hanno scoperto salendo i 502 gradini fino alla cima.
“Esperienze di questo genere – spiega Corlazzoli –
sono straordinarie perché permettono di creare reali
sinergie tra le scuole, facendo in modo che gli studenti
italiani diventino protagonisti della cura e della promozione del nostro ‘oro bianco’: l’arte. Speriamo che questa esperienza prosegua!”.
’è conclusa con “un arrivederci all’anno prossimo” la 3a edizione della
corsa campestre della scuola
media di Vaiano. La competizione, organizzata dalla
Polisportiva Vaianese con il
sostegno dell’Ass. Donatori
Sangue, Istituto Tumori e
AUSER locale, è stata patrocinata dai Comuni di Monte
e Vaiano e da diversi gruppi.
Gli 89 ragazzi/e coordinati dai prof. De Paola e
Gobbo hanno gareggiato
lungo il percorso realizzato dal giudice FIDAL Mario
Guerci, incitati anche da
un nutrito pubblico. Hanno
iniziato le 14 ragazze della
III, dove Paola Cavana ha
ripetuto il successo dei due
anni prima. Poi tutte le altre
categorie e le premiazioni,
presenti le autorità comunali
muccesi e vaianesi, il presidente della Polisportiva Luigi Vailati, la vicepresidente
dell’Adsint Elena Ghilardi,
Agostino Manenti, coordinatore dei “Marciatori della Pace”, e Mosè Nichetti
dell’Arci Coop Podismo.
È stata una bella manifestazione che ha confermato
l’importanza delle sinergie
fra scuola, associazioni e
istituzioni.
LG
LG
Tosaerba • Trattorini • Motoseghe • Motozappe • Motopompe • Decespugliatori • Tosasiepi
Q
S
abato 22 marzo, il GFO ha organizzato una giornata di workshop inerente il ritratto in esterni. La location è stata la
splendida cornice della rocca di Soncino. Un posto affascinante,
dove cinque modelle/i si sono esibiti posando per i soci del GFO.
Trentotto gli iscritti del Gruppo Fotografico di Offanengo, una
realtà sempre molto attiva non solo all’interno dei confini del paese, che hanno voluto partecipare all’intensa giornata di scatti.
Raoul Iacometti, fotografo professionista, ha saputo coordinare,
con intelligenza, talento e simpatia i vari gruppi formati per esigenze tecniche. I suggestivi angoli medievali e i sotterranei della
rocca soncinese hanno fatto da splendido sfondo, circostanza
piacevole cui si è affiancato il pranzo in un tipico ristorante nelle
vicinanze. Il cielo nuvoloso ha creato una luce morbida ideale
per questo tipo di fotografia.
Un’altra iniziativa ben riuscita, dunque, grazie alle numerose
adesioni e alle condizioni meteo che hanno permesso di concludere la giornata nel migliore dei modi. Sicuramente da ripetere.
Raoul è di nuovo “assunto” e i soci sono avvisati!
SERGNANO: “La Casa di Vetro”, incontri
O
ggi, sabato 29 marzo, alle 18, la lista civica di centrosinistra
La Casa di Vetro presenterà ufficialmente il candidato sindaco Mauro Giroletti. L’iniziativa pubblica, che contempla anche
un aperitivo, è stata organizzata presso il bar “Se Puede” in viale
Rimembranze. Sarà una prima occasione, per tutti i cittadini di
Sergnano, per confrontarsi direttamente con il candidato sindaco.
Intanto il gruppo civico sta proseguendo i propri incontri per la
definizione di lista e programma amministrativo.
Già pronto il leit-motiv che caratterizzerà la campagna elettorale: “Trasparenza e partecipazione saranno di casa!”. Questo
lo slogan che gli attivisti hanno scelto. “La trasparenza amministrativa e la partecipazione attiva della cittadinanza sono infatti
due punti cardine del programma elettorale. Inoltre, la campagna
elettorale vedrà una presenza attiva della lista anche sui principali
social network: oltre al sito Internet listapersergnano.blogspot.it, è
disponibile infatti anche un account Facebook alla pagina La Casa
di Vetro-Lista Civica per Sergnano, mentre su twitter l’hashtag da seguire è #civicasergnano.
uesta sera, sabato 29
marzo (e non il 5 aprile,
come precedentemente previsto), nella Pieve di Palazzo
Pignano alle ore 21 si potrà
assistere a La Passione secondo
Giovanni, lettura di brani dal
Giovanni
Vangelo da parte dell’attore
Marco Zappalaglio, accompagnati musicalmente dal
violoncellista Marco Ravasio con brani di J. S. Bach,
A. Vivaldi, B. Marcello e la
contemporanea proiezione
di famosi dipinti che illustrano le varie scene della
Passione.
Un lavoro che scandaglia
il Vangelo giovanneo, levando le parti prolisse e ripetitive che toglievano ritmo alla
narrazione.
Interrogato una volta su
come vedesse la figura di
Maria, Ravasio rispose testuale: “Ai piedi della croce
tutta sporca di sangue”, facendo fuggire la pia intervistatrice.
In questa frase vi è tutta la
concezione cristiana di Ravasio, che, unita al cinico disincanto che su questo tema
ha sempre pervaso Zappalaglio, ha fatto sì che si unissero le forze di due persone diversissime per arrivare a un
lavoro sofferto e profondo
che unisce le parole del Vangelo alle musiche studiate e
calibrate sul testo, al quale
fornisce una chiave di lettura alternativa e affascinante,
piena di colpi di scena, pur
nella scena già nota.
Zappalaglio affida alla
recitazione la paura, l’angoscia, l’amarezza e il terrore disperato di un Cristo
venduto, deriso, rinnegato,
ingiustamente
condannato, frustato, inchiodato, che
deve bersi, come dice Lui, il
calice amaro dell’ira di Dio.
ROBOT DA GIARDINO
,
o
n
i
d
r
a
i
g
o
u
t
l
...perché a
.
.
.
i
s
r
a
t
n
e
t
n
o
c
c
a
non basta
NUOVA
CONCESSIONARIA
www.dellanoce.biz
[email protected]
via Adua, 12 - Crema (CR) Tel -Fax 0373 202837
SABATO 29 MARZO 2014
PIANENGO / CREDERA – RUBBIANO
Cremosano: grande pubblico
alla “Festa dell’Albero”
Alla scoperta
dell’arte organaria
Il Cremasco 27
UN PROGETTO PER LE SCUOLE
L
S
olito grande pubblico alla Festa dell’Albero, che si è tenuta sabato scorso in piazza Garibaldi con la partecipazione delle scuole dell’infanzia e primaria. I bambini e ragazzi hanno contribuito
con le loro canzoni e poesie a rallegrare e colorare quest’iniziativa di successo che il Comune organizza per esprimere l’amore
per l’ambiente e per gli alberi, simboli di vita.
“Siamo soddisfatti per il successo della giornata: per i ragazzi
e la didattica ha un forte valore, soprattutto simbolico, in un momento di particolare attenzione alle problematiche ambientali”,
afferma il sindaco Marco Fornaroli. Grazie alla Festa dell’Albero,
con distribuzione gratuita di fiori (viole e primule) e pianticelle
(alberi autoctoni ed erbe aromatiche) da mettere a dimora in paese, si educano e sensibilizzano le nuove generazioni, con attività
che possono svolgere divertendosi.
“In questo modo imparano a riconoscere il valore e l’impatto
di azioni piccole, che si trasformano in buone pratiche, efficaci se
replicate su larga scala. Il coinvolgimento anche degli insegnanti
e delle famiglie, come in occasione di Rifiutando, favorisce poi
la diffusione nei ragazzi di una cultura della sostenibilità e della
cura del bene comune”.
Un ringraziamento è stato rivolto alle maestre per il loro impegno e la loro disponibilità, alle Guardie Ecologiche della Provincia e al Gruppo Micologico di Crema, che sono intervenuti
con i loro stand. Nell’occasione, com’è ormai tradizione, l’amministrazione comunale ha consegnato un piccolo bonsai a tutti
i bimbi (19) nati nel corso del 2013, gesto simbolico di benvenuto
ai nuovi piccoli cremosanesi.
Luca Guerini
TENDE
DA
a classe quinta elementare di Credera Rubbiano “alla scoperta dell’arte organaria”, progetto studiato dall’amministrazione comunale di
Pianengo d’intesa con la Fabbrica d’Organi “Tamburini”.
Accompagnati dai maestri Silvia Costa e Massimo Invernizzi, gli alunni hanno seguito con particolare attenzione la lezione, davvero interessante, del titolare, Saverio Anselmi Tamburini (seguito ovunque dalla gatta
Franca!), che, affermano soddisfatti gli ospiti crederesi, “ha fornito una
spiegazione molto articolata sugli organi, dall’antichità ai nostri giorni, e
alla fine si è complimentato con i bambini per le domande incalzanti che
gli ponevano e per la loro attenzione”.
Dopo aver ascoltato la storia dell’azienda “Tamburini”, la comitiva
di Credera-Rubbiano ha visitato il laboratorio dei fratelli “Denti”, in via
Indipendenza, per una informativa “sul processo di costruzione delle canne d’organo, la fusione dello stagno, laminazione e saldatura, sulle parti
costitutive della canna, sulle tipologie di canne, la fisica del suono e il
valore artistico”. Il signor Denti e figli, dopo le dimostrazioni pratiche
della fabbricazione, hanno omaggiato insegnanti e alunni di piccole canne portatili da suonare.
La visita è proseguita nella chiesa parrocchiale “Santa Maria in Silvis”
di Pianengo, aperta dal sagrestano Antonio Pavesi (il parroco don Gian
Battista Strada, in settimana, era “in trasferta” nella Città Santa con oltre
50 parrocchiani), dove all’organo si è esibito il maestro Marco Marasco,
“più volte acclamato per averci inebriato con le musiche di Bach, il Te
Deum e Fratello Sole, sorella Luna.
Maestri e alunni ringraziano di cuore l’amministrazione comunale e
quanti hanno favorito la riuscita dell’incontro alla scoperta dell’arte organaria. Gian Battista Rossi, assessore all’Istruzione e Cultura del Comune
di Pianengo, ha spiegato in più di una circostanza che questo progetto,
rivolto agli studenti delle ultime classi delle scuole primarie e delle secondarie di 1° e 2° grado, “vuole essere una opportunità per far conoscere e
apprezzare i segreti di un’arte antica, presente e ben visibile nel nostro
territorio”, di un’arte di cui si parla diffusamente anche in questo periodo.
Le scuole interessate ai percorsi didattici sull’arte organaria, per la prenotazione della visita (viene richiesto un contributo complessivo di 25 euro),
devono rivolgersi alla Biblioteca comunale con almeno due settimane di
anticipo. I gruppi non devono essere superiori alle 30 unità. Le prenotazioni si ricevono il lunedì e il venerdì dalle ore 15 alle 18; il sabato dalle
9.30 alle 12.30 (tel.0373.752227; e-mail: [email protected]
El
SOLE
®
S U N C O L O R
FINO AL 15 APRILE 2014
MOTORE IN OMAGGIO
per la tua
ole
tenda da s
Un’occasione unica per avere una tenda motorizzata allo stesso costo
di una tenda ad argano, noi ci siamo sempre.
OPPURE Tenda manuale
mod. Profil 240x150 in promozione
€ 485
via Macello, 40 Crema
Tel. 0373 82295
www.tessileriacavallini.it
Nella foto al centro, la classe 5a di Credera-Rubbiano
con gli insegnanti. Qui sopra, durante la visita
alla Fabbrica d’Organi “Tamburini” i ragazzi
ascoltano le spiegazioni del titolare sig. Saverio Tamburini.
In alto, la tappa al laboratorio dei Fratelli Denti,
alla scoperta dei segreti della costruzione delle canne d’organo
28
Il Cremasco
SABATO 29 MARZO 2014
ROMANENGO
Elezioni, corsa a quattro
Il borgo si conferma vivace
GIÀ UFFICIALIZZATE LE CANDIDATURE
DI GRIMALDELLI, POLLA E SAMARANI
di BRUNO TIBERI
S
arà una corsa a quattro, la prossima per la poltrona di sindaco.
Manca l’ufficialità ma, dopo la presentazione pubblica di tre candidati
e altrettanti gruppi, è arrivata dal più
popolare dei social network anche
la conferma che il Movimento 5 Stelle sarà della partita. La squadra dei
grillini prosegue con riunioni e rendiconti affidati alla pagina Facebook
del team romanenghese e si prepara a
scendere in piazza. Lo farà il 6 aprile
con un gazebo nel quale illustrerà la
propria proposta. Nel frattempo lavora sul programma, sull’organizzazione di una serata ‘RifiutiZero’ presso
l’auditorium Galilei in data 9 maggio
e su una riunione pubblica in sala
consiliare da calendarizzare. I seguaci di Beppe Grillo stanno lavorando
alacremente e a breve si conosceranno contenuti del programma, candidato sindaco e lista.
Non sono più un mistero, invece,
i nomi dei tre alfieri delle altrettan-
te coalizioni che si contenderanno,
e lo faranno insieme ai ‘grillini’, gli
scranni del governo del paese. Ultima
in ordine di presentazione Romanengo nel cuore guidata dall’ex sindaco,
dirigente scolastico a Soncino, Alessandro Samarani. Con lui un altro
primo cittadino Gianni Silva, un consigliere
di lungo corso, Marco
Agosti, e un gruppo
eterogeneo di giovani,
e non, motivati tra i
quali spiccano i nomi
della 18enne Anna
Poli e della 22enne
Silvia Rozza. La formazione di Samarani
ha preso le distanze, e
lo ha chiarito in modo
esplicito, dall’amministrazione uscente e da
tutti i simboli di partito, sebbene in
passato lo stesso candidato sindaco
e Silva abbiano condiviso il percorso
di Unione Democratica per Romanengo.
“Pensiamo che si possa amministrare
bene il paese – ha spiegato l’ex primo
cittadino – senza la presenza dei partiti e facendo sintesi di esperienze, idee
e posizioni diverse. Questo è il nostro
gruppo. Questo condividono le persone che lo compongono. Una nuova
sfida per portare novità in un paese
nel quale, negli ultimi
cinque anni, poco si è
fatto”.
Romanengo nel cuore
vuole porsi trasversalmente tra i due schieramenti che compongono
attualmente il Consiglio
comunale. Unione democratica per Romanengo accetta la sfida e con Evy
Grimaldelli, sostenuta
dalla giunta uscente e
soprattutto dal sindaco
Marco Cavalli si pone
come candidato forte per l’area di centro sinistra. 47 anni, laureata, mamma
per vocazione proviene dall’associazionismo cattolico. “Non ho competenze tecniche o amministrative, ma
ANCHE
I ‘5 STELLE’
SARANNO
DELLA PARTITA.
PRESTO
IL NOME DI CHI
CORRERÀ
IZANO
S
FATTA CHIAREZZA
SULL’ITER
PER CONCEDERE
ALL’AZIENDA
SPAZI PER CRESCERE
“OCCASIONE
DA NON LASCIARSI
SCAPPARE”
come purtroppo è invece oggi
tendenza fare, aumentando
così anche la necessità di manodopera”.
“Se l’azienda non potrà disporre di spazi di lavoro più
adeguati alle proprie esigenze, non potrà crescere e di
conseguenza potrebbe essere
costretta a trasferire la propria
sede in altra area geografica”
ha spiegato il primo cittadino.
“La proposta di ampliamento industriale, datata dicembre 2011, è stata valutata
e analizzata attentamente da
questa amministrazione – ha
continuato Giambelli – prendendo in considerazione tutti
i vantaggi che questa opera-
zione porterebbe all’intera
collettività, cercando però di
prendere in considerazione
anche ipotesi alternative, sempre sul territorio comunale. È
però emerso che il nuovo insediamento avrebbe comunque
dovuto trovare ubicazione
vicino alla zona industriale
già esistente, risultando in
primis di facile accessibilità
dal punto di vista viabilistico,
lontano dalla fascia del corridoio ecologico di primo grado
regionale del Canale Vacchelli e contemporaneamente non
posizionata in aperta campagna. Quindi, l’area ottimale è
risultata essere proprio quella
proposta dall’operatore”.
Prima di procedere l’amministrazione dovrà però attendere la decisione del Tar, solo
da quel momento si saprà cosa
fare.
Intanto dalla minoranza
per ora è arrivata una prima
precisazione “Noi non siamo
per niente contrari all’imprenditoria anzi, la cosa è
senz’altro positiva, la nostra
posizione contraria riguarda
esclusivamente le scelte operate dall’amministrazione che
in questo modo andrebbero a
intaccare quanto già stabilito
nella variante al Pgt”.
Silvia Bissa
l Comune scrive alle aziende e fa la sua parte nell’ambito delle iniziative volte a
smuovere la situazione stagnante del mercato del lavoro. “A fronte della perdurante
crisi economica e sociale e
della conseguente precarietà
che molte famiglie vivono
a causa della mancanza di
reddito da lavoro – spiega il
sindaco Virginio Venturelli
– abbiamo deciso di portare
all’attenzione dell’imprenditoria locale, con una lettera,
un nuovo strumento di intervento dominato ‘Dote unica
lavoro’, che in sintesi prevede
un insieme di servizi a disposizione del cittadino per
avvicinarlo, accompagnarlo,
formarlo e/o reinserirlo nel
mondo occupazionale”.
In sostanza la ‘Dote’ mira
a riconoscere alle persone
in stato di bisogno un aiuto
proporzionato alle difficoltà, nonché offrire delle possibilità di occupazione alle
persone disabili utilizzando
fondi provinciali e/o regionali specificatamente previsti. È rivolta a disoccupati,
occupati, persone in ingresso
nell’ambito occupazionale o
ad alto rischio di esclusione
sociale. In questo panorama
viene riconosciuto un aiuto
proporzionale alle difficoltà
di inserimento con strategie
diversificate in base alla situazione di alta, media o bassa
intensità d’aiuto necessario,
sino al sostegno per l’autoimprenditorialità.
“In questa logica – conclude il sindaco – si inserisce la
lettera inoltrata alle aziende.
Anche il tessuto produttivo
locale può fare la sua parte”.
Ulteriori dettagli si possono leggere nell’informativa
predisposta da Mestieri Consorzio di Cooperative Sociali,
con sede in Crema, disponibile sul sito istituzionale del
Comune. Al Consorzio saranno segnalati i madignanesi, giovani e adulti alla ricerca
di un impiego che si saranno
rivolti presso il Comune.
Tib
un’alternativa al paese e all’amministrazione con la quale Pozzi e Polla
sono entrati in rotta di collisione più
volte su temi importanti come l’alienazione della ex scuola elementare,
la sicurezza e l’impiego delle risorse.
“A proposito di queste – ha chiarito
Polla – intendo azzerare il mio compenso, in caso di elezione, al fine di
lasciarlo a beneficio della Comunità.
Quello che presenteremo a breve sarà
un programma che darà la priorità ai
bisogni e alle necessità della gente di
Romanengo; sarà attento ai cittadini
e al territorio ma soprattutto al vivere
quotidiano anche e principalmente in
termini di servizi. Una volta elaborato e completato ne daremo comunicazione”.
Si attende ora solamente la conferma della candidatura dei ‘5 Stelle’ e
la comunicazione di chi contenderà a
Samarani, Polla e Grimaldelli la poltrona di sindaco. Impegno gravoso e
sempre più ostico, soprattutto in un
periodo critico come quello che da
anni stiamo vivendo.
ROMANENGO
Jazz bianco latte
Trio Milk al Galilei
I
Il municipio di Izano
e il sindaco Luca Giambelli
i è svolta venerdì scorso in
Comune a Izano una conferenza stampa in cui il sindaco Luca Giambelli ha invitato
alcuni esponenti di Regione
Lombardia e Provincia di Cremona, al fine di fare chiarezza su una delle questioni che
da molti mesi a questa parte
sta scaldando gli animi tra
maggioranza e opposizione,
la vicenda della società Fimi.
Oltre al primo cittadino erano
presenti uno dei titolari dell’azienda, Fabrizio Vailati, l’assessore provinciale alla Pianificazione e coordinamento
territoriale, Giovanni Leoni,
Marco Cavalli, in rappresentanza del Cna di Cremona, i
consiglieri regionali Federico
Lena e Carlo Malvezzi e l’assessore alle Pari opportunità
e terzo settore del Comune di
Izano, Rosanna Maccoppi.
Giambelli ha spiegato le
difficoltà incontrate dalla
Fimi, nel portare a termine
un’operazione che consentirà,
attraverso un ampliamento
della propria area in territorio di Izano, di apportare
dei miglioramenti nel settore
dell’occupazione.
Il sindaco ha quindi aperto
la conferenza stampa richiamando l’attenzione dei presenti sull’art. 41 della nostra
Carta Costituzionale, il quale
dispone che l’iniziativa economica privata è libera. Sottolineando poi la questione del
ricorso al Tar presentato mesi
fa da alcuni residenti contro
il piano di ampliamento della
Fimi, ha presentato l’oggetto
della riunione che fin da subito ha visto confluire gli interventi di tutti i presenti verso
un parere unanime ovvero
che “In considerazione della
grave situazione di disoccupazione in cui versa anche il
Cremasco, è più che doveroso
accogliere e favorire un’impresa che intende ampliarsi sul
nostro territorio e non altrove,
questo lo vivo come un’opportunità
e non come un limite – ha dichiarato presentandosi –. È un’opportunità perché penso che la vita, anche la
vita amministrativa, non sia un libro
già scritto o un progetto da eseguire,
ma un inventare strade nuove e curare germogli. Mi candido perché so di
avere un debito con il mio paese: qui
sono nata, qui sono cresciuta e qui,
proprio qui, ci sono le mie radici. So
di dover restituire la felicità che mi
hanno dato i nostri campi, le rogge e
i fossi che lo attraversano, la meraviglia del ‘Naviglietto’, le piazze dove
ci si incontra, le persone, soprattutto
le persone, che mi hanno incontrato,
che ho conosciuto, che mi hanno salutato”.
L’attuale gruppo di opposizione
Romanengo Domani è confluito in una
nuova esperienza denominata ViviAmoRomanengo. A portarne i colori sarà
Attilio Polla, già in consiglio comunale al fianco di Marco Pozzi che resta
come presenza importante nella nuova squadra. Un team che vuole offrire
Madignano
Dote lavoro
Fimi, il Comune chiede pareri
agli organi regionali
?
Da sinistra in alto in senso
orario Grimaldelli, Polla,
Samarani, e il logo
del Movimento 5 Stelle
S
erata musicale da non perdersi
venerdì 4 aprile alle 21 al ‘Galilei’ di Romanengo. Il Trio
Jazz Milk si
esibirà nell’ambito della quinta
Rassegna
artistica organizzata dagli
insegnanti
dell’Indirizzo
Musicale della
Scuola Secondaria di primo grado del paese.
L’ingresso è gratuito.
Il ‘Jazz Milk’ è un trio proveniente da Cremona formato da
Roberto Pascucci (contrabbasso,
composizione e arrangiamenti),
Gabriele Petetti (piano) e Ricky
Turco (batteria). La formazione è
stata scoperta
da Lelio Tagliaferro e da Paolo Piangiarelli
che li ha voluti
nella scuderia
della sua ‘Philology’, con cui
hanno inciso il
primo CD nel
2010 (il nuovo
disco vedrà la
luce nel 2014). La musica proposta è un jazz contemporaneo dalle
molte sfaccettature,.
I Milk si sono esibiti e si esibiscono in teatri, club e festival jazz di
tutta Italia.
CUCINA TIPICA LOMBARDO VENETA
Battesimi - Cresime - Comunioni - Compleanni
TORTELLI
CREMASCHI
rigorosamente
PIZZICATI
A MANO
NOSTRA PRODUZIONE
PRANZI DI LAVORO
GIARDINO ESTIVO CON AMPIO PARCHEGGIO
Tel. 0373.203163 (è consigliatissima la prenotazione)
CREMA via Capergnanica, 8H
www.trattoriaalbalurdu.it
www.facebook.com/trattoriaalbalurdu
chiuso il lunedì sera e il martedì sera
Il Cremasco 29
SABATO 29 MARZO 2014
CASTELLEONE
CASTELLEONE
Virtuosi oltre
ogni graduatoria
Nuova scuola materna
presentato il progetto
P
IL SINDACO COMANDULLI: “LISTA
CHE MENTE, ECCO PERCHÉ”
di BRUNO TIBERI
N
on ci sta il sindaco Camillo Comandulli a
passare per quello che ha ‘affossato’ il Comune di Castelleone e la sua municipalizzata.
Non ci sta perché i numeri, spesso, “non dicono la verità ma fotografano una
situazione che va interpretata.”
La graduatoria dell’indice
di virtuosità dei Comuni pone
quello del borgo turrito in coda.
“I dati statistici vanno letti e
interpretati in relazione alle
molteplici situazioni che condizionano una gestione complessa
come quella comunale – precisa
Comandulli –. Diversi fattori influiscono sul calcolo dei parametri di virtuosità,
alcuni di questi sono stati falsati da situazioni o
operazioni in se stesse virtuose ma che hanno
influito negativamente”.
Castelleone ha estinto dal 2009 al 2011 mutui
per 4.000.000 di euro. Lo ha fatto utilizzando i
fondi di cassa bloccati dal Patto di Stabilità, quindi non con entrate correnti. “È come – spiega il
sindaco – se una famiglia nel corso di un anno a
fronte di entrate per stipendi pari a 30.000 euro
avesse contabilizzato spese per 40.000 euro di
cui 10.000 per estinzione di un finanziamento.
Contabilmente risulterebbe in perdita di 10.000
euro; in realtà non è così perchè ha utilizzato
10.000 euro di risparmi per estinguere un mutuo
e quindi liberarsi di un fardello,
diventando realmente più virtuosa”.
Per quanto riguarda la capacità di pagamento dei fornitori
Comandulli ricorda come “dal
2009 al 2011 il Patto di Stabilità,
del quale non hanno risentito i
piccoli Comuni, fosse particolarmente rigido. L’indice di pagamento delle fatture è passato
da 30 giorni del 2010 a 13 giorni del 2014 e non
mi sembra un indice di fine classifica”.
“Altri parametri – aggiunge – dal 2009 al 2011
sono migliorati sensibilmente come: la capacità
di riscossione delle entrate proprie, passata dal
60 al 71% e il grado di autonomia finanziaria, in
progressivo aumento passando dal 68,59% del
2009 all’ 88,97% del 2011”.
Il sindaco fa luce anche sull’Asm, dopo le
IL PRIMO
CITTADINO
FA LUCE ANCHE
SULL’ASM
dichiarazioni di alcuni consilieri d’opposizione: “Innanzitutto, la Corte dei Conti non ci ha
chiesto di presentare un piano industriale di
Asm ma di portare in pareggio un Bilancio che
era in perdita dal 2007. E noi nel 2013 siamo
riusciti a portarlo in utile (18.000 euro l’avanzo
previsto, ndr) scongiurando il rischio di liquidazione dell’Azienda. Per quanto riguarda il
futuro prosegue il primo cittadino la Corte dei
Conti impone di separare le attività strumentali
dai servizi pubblici locali. Ciò significa che nel
2015 torneranno in capo all’ente locale tutti quei
servizi che Asm effettua per conto del Comune,
ovvero la gestione del verde pubblico, lo sgombero neve, la manutenzione delle strade e degli
arredi urbani, la gestione e pulizia di immobili
pubblici, le attività per manifestazioni culturali e
sportive. Rimarranno invece in carico ad Asm i
servizi pubblici locali, per la fruizione dei quali
è previsto un corrispettivo da parte dei cittadini:
il trasporto scolastico, i servizi cimiteriali e le
lampade votive, le pubbliche affissioni. Qui sta
la nostra preoccupazione e su questo ambito abbiamo sempre lavorato e ancora lo stiamo facendo, garantire il posto ai dipendenti di un’azienda
svuotata per Legge di operatività”.
TRIGOLO
FIESCO: l’industria non si ferma
Rintocchi, tornano
le campane restaurate
C
hiudere il Piano di Lottizzazione dell’area industriale Gerla con la
cessione dell’ultima area disponibile. Questo l’obiettivo perseguito
dall’amministrazione pubblica con la ridefinizione, passata in settimana in Consiglio comunale, del Piano per le alienazioni 2014. “Un atto
dovuto – spiega il sindaco Giuseppe Piacentini – dopo le aste andate
deserte e le evoluzioni del panorama economico finanziario. Vi è un
interessamento da parte di un privato e così si è resa necessaria una
ricognizione in merito ai parametri di vendita”.
L’area, 4.000 metri quadrati inseriti nella zona industriale che si sviluppa a lato della provinciale Castelleone-Romanengo prima dell’ingresso in paese, è posta in vendita alla cifra di 60 euro al metro quadrato. La sua alienazione consentirebbe al Comune di chiudere una
partita aperta nel 2.000 quando venne avviata la procedura di assegnazione del primo comparto della superficie, 100mila metri quadrati
in tutto, destinata ad accogliere industrie. “Se dovessimo concludere
felicemente questo percorso – continua il primo cittadino – potremmo
anche completare l’opera con alcuni interventi, quali piantumazione e
sistemazione di un paio di strade d’arrocco, e con il collaudo definitivo. Sarebbe un grande risultato”.
Negli ultimi 14 anni Fiesco ha visto crescere il numero delle aziende insediatesi sul territorio. Un dato positivo con risvolti importanti
anche sotto il profilo occupazionale. L’alienazione dell’ultima area
darebbe nuovo impulso, in un periodo di generale crisi, al comparto
produttivo e del lavoro.
Resta al palo, momentaneamente invece, l’area residenziale di via
Giardino e va Carducci. “Si tratta – conclude il sindaco – dell’ultimo lotto. Al momento non vi sarebbero interessamenti e la volontà
del Comune è quella di lasciare l’appezzamento sul mercato per una
possibile vendita. In questo caso le cifre, non trattandosi di area artigianale, sono più consistenti. Il lotto viene ceduto a 150 euro al metro
quadrato”.
Tib
G
rande festa a Trigolo lo scorso
weekend, quando l’intera comunità si è radunata nella piazza
della chiesa per ammirare le campane della torre campanaria, ritornate a casa dopo che lo scorso 30
gennaio erano state rimosse affinché venissero rimesse a nuovo. In
realtà il loro ritorno era previsto per
Pasqua, quindi la notizia del loro
arrivo anticipato è stata accolta da
tutti come una piacevole e inaspettata sorpresa.
Domenica scorsa il parroco don
Giuseppe Ferri, dopo la santa Messa delle ore 10.30, ha benedetto i
bronzi alla presenza di una imponente assemblea di fedeli. L’indomani le campane sono state riportate sul campanile, là dove stavano
fin dal lontano 1968, dopo essere
state consacrate dall’allora vescovo
di Cremona Mons. Danio Bolognini. Si tratta di otto bronzi voluti dall’allora parroco don Silvio
Germiniasi, ornati secondo i bozzetti del pittore trigolese Giovanni
Somboli e realizzati dalla fonderia
Carlo Filippi di Chiari.
Dopo quasi cinquant’anni era
giunto il momento del restauro per
la sostituzione di perni, cuscinetti,
catene e battacchi. Si è dovuto inoltre provvedere ad agganciarle in
ceppi nuovi, sabbiarle, verniciarle e
riproporle in una nuova rotazione.
Un primo passo dell’impegnativo
progetto, fortemente voluto da don
Giuseppe, di procedere alla sistemazione della torre campanaria,
inaugurata nel 1865, monumento
considerato da tutti il simbolo e
RITIRO ORO
CREMA
Piazza Marconi, 36
Per info:
Tel 348.7808491
PAGO CONTANTI
resentazione ufficiale programmata per lo scorso giovedì per la
nuova scuola dell’infanzia, il progetto sul quale l’uscente amministrazione comunale guidata dal sindaco Camillo Comandulli, ha
puntato, se non tutto, buona parte del suo mandato. Con una materna
da un paio d’anno dismessa, quella di piazza Trento e Trieste poco
funzionale e compromessa anche dalle scosse sismiche, e i piccolissimi castelleonesi costretti a cercar casa presso le elementari di via Beccadello, la realizzazione di una nuova struttura risultava essere ancor
più importante di quanto fosse cinque anni fa.
Il sindaco Camillo Comandulli e soprattutto l’assessore Marco De
Luca hanno lavorato alacremente prima alla costituzione della Stu
(Società di trasformazione urbana) che si è occupata dell’alienazione
di alcuni immobili e proprietà comunali indispensabile per avere le
risorse per procedere; in concomitanza sono stati individuati soggetti
interessati al progetto; quindi il via alla progettazione con la certezza
di un’impresa, la Bacchiocchi di Somaglia, pronta a costruire.
3.400.000 euro la spesa per la realizzazione della nuova scuola. Il
plesso insisterà sull’area attigua alla scuola elementare tra via Beccadello e il piazzale dei Divertimenti. La location è sempre stata cosa
certa e scelta dalla Giunta. Il progetto, divenuto definitivo alcune settimane or sono, è stato invece un percorso condiviso con diverse realtà
operanti a contatto con i piccoli, in primis la direzione didattica, insegnanti e genitori, ma anche le forze consiliari che si sono dimostrate
attente a questa importante opera. Gli esperti hanno lavorato molto
per accogliere, nel rispetto del bando di gara, tutte le richieste e i suggerimenti emersi nel tempo. Fondamentali sono stati gli incontri che
si sono susseguiti negli ultimi mesi.
“In buona sostanza, il nuovo edificio dovrebbe essere strutturato
in modo da potersi espandere, in futuro. Nella planimetria elaborata,
spicca la presenza di piccoli refettori, uno per classe, anziché la ‘classica’ sala mensa. Nella scuola gli spazi dovrebbero essere facilmente
configurabili per rispondere alle diverse esigenze educative, oltre ad
uno spazio riservato al libero movimento. Molto apprezzata l’idea di
prevedere un servizio igienico per ogni sezione; attenzione anche al
giardino, con alberi ad alto fusto, zone arbustive, un frutteto e un orto
didattico, uno spazio attrezzato con giochi e uno per gli sport”.
Il via ai lavori è imminente. La scuola dovrà essere pronta per settembre.
Tib
l’orgoglio trigolese: l’unica opera
importante della comunità rimasta
ancora da ristrutturare, progetto
che prevede interventi programmati e suddivisi in lotti.
Il prossimo passo sarà l’installazione dell’impianto di allontanamento dei volatili, come già è
stato fatto sul tetto della chiesa
parrocchiale e, successivamente,
l’intervento di intonacatura esterna
e tinteggiatura del campanile che
all’interno è già stato ripetutamente sottoposto a interventi di manutenzione e mantenimento.
Per fare fronte ai costi la parroc-
chia ha bisogno di offerte e donazioni. È stata proposta una doppia
sottoscrizione per sostenere il gravoso intervento della sistemazione
della torre campanaria: la prima
chiamata ‘Albo d’oro’, destinata a
raccogliere la generosità più consistente e la seconda chiamata ‘Sottoscrizione pro campanile’, con la
vendita di biglietti di una lotteria
che ha come premio unico un quadro del trigolese Ezio Valcarenghi.
Nel frattempo, dopo un intenso
collaudo, i rintocchi delle campane
di Trigolo sono tornate a scandire
le giornate.
Silvia Bissa
LABORATORIO
ARTIGIANALE
La vostra
vecchia
pelliccia
può essere
trasformata
così
MOSCAZZANO
MISURA
U
S
I
N
O
I
Z
CONFE
o
l
l
e
d
o
m
a
e
s
s
e
Rim
a
r
u
t
i
l
u
p
e
e
n
Riparazio
A
I
D
O
T
S
U
C
ESTIVA
piazza Gambazzocchi, 6 tel. 0373 66414
30
Il Cremasco
SABATO 29 MARZO 2014
SONCINO
- DENTIERE -
Cremasco,
terra di valorosi
RIPARAZIONI - MANUTENZIONI
E MODIFICHE
- Pulitura e Lucidatura Gratis -
RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
- GIORDANO RAFFAELE -
CREMA - p.zza C. Manziana, 16 (zona S. Carlo)
NEL LIBRO DI MARAZZI L’ELENCO
DEI DECORATI AL VALOR MILITARE
di SILVIA BISSA
S
i è svolta a Soncino nei giorni scorsi la
cerimonia di presentazione del libro del
conte Mario Marazzi, dal titolo I decorati
al valor militare di Crema e territori limitrofi.
Per l’occasione erano presenti l’autore, il
sindaco Francesco Pedretti, Mario Cassi
dell’associazione ‘L’Araldo’, Paola Orini assessore
all’Istruzione della Provincia di Cremona, Giuliano
Terzi del Touring Club e
il capitano dei Carabinieri
della Compagnia di Crema,
Antonio Savino.
“Io non sono né uno storico né uno scrittore – ha
puntualizzato Marazzi nel
suo intervento –. Il libro
rappresenta un archivio da me accumulato
nel corso degli anni, nato dal desiderio di
conoscere le reali motivazioni che hanno
portato, anni fa, alla decorazione dei miei
prozii. Ho quindi iniziato dapprima a rovistare e indagare tra le riviste dell’epoca,
reperibili nelle biblioteche e, in un secondo
momento, ho raggiunto la città di Roma
dove, negli archivi militari, ho acquisito la
maggior parte delle informazioni. È stato
proprio in queste circostanze che mi sono
imbattuto in molti altri nomi di militari
provenienti da Crema e dai paesi limitrofi.
Da subito la cosa mi ha incuriosito a tal
punto che decisi di andare al
di là della cerchia familiare
ed estendere la mia ricerca a
tutto il territorio cremasco,
comprendendovi anche gli
ambiti di Castelleone, Soncino e Rivolta d’Adda. E
devo dire che, leggendo le
diverse motivazioni che hanno portato alle decorazioni
riportate nel libro, mi sono
reso conto di avere davanti le
storie si vita di tanti uomini estremamente
valorosi e animati da un grandissimo amor
patrio”.
Il libro, che è articolato in tre elenchi
nominativi di militari suddivisi in base
alla medaglia conseguita (oro, argento o
STRAORDINARI
RACCONTI DI VITA
DI PERSONE CHE
HANNO SCRITTO
LA STORIA
Pandino
Incontro
Il tavolo dei relatori
bronzo), riporta anche, per ognuno dei
decorati, la fotografia e il motivo della decorazione.
Tra gli insigniti di medaglia, si trova anche il nome del capitano dei Carabinieri
Antonio Savino, medaglia di bronzo, decorato nel 1980 quando, giovanissimo brigadiere, si distinse in diverse operazioni di
servizio, intervenendo anche in occasione dell’efferato omicidio di un graduato
facente parte dell’Arma, mentre militava
presso la Legione dei Carabinieri della città di Napoli.
Visibilmente commosso, Savino nel
suo intervento non ha mancato però di
ricordare il generale Carlo Alberto Dalla
Chiesa, ucciso per mano della mafia il 3
settembre del 1982 e altri militari che hanno sacrificato la loro vita nel servizio alla
patria.
La cerimonia di presentazione, apertasi
con l’Inno Nazionale di Mameli, si è conclusa sulle toccanti note del Silenzio, in
omaggio ai decorati, alle loro vite e alle
storie memorabili che sono racchiuse in
una medaglia.
PANDINO
La scuola è rosa
Studentesse da premio
R
iprende il cammino
Quattro passi nell’arte,
ciclo di incontri per conversare di arte, storia, attualità, ambiente. L’iniziativa,
della biblioteca comunale di
Pandino, d’attualità da otto
anni, propone domani pomeriggio il penultimo atto
del 2013-2014. L’architetto Gabriele Imberti, dalle
15.30, fermerà l’attenzione
del pubblico su Pablo Picasso
e sull’incredibile parabola artistica e personale del controverso
genio spagnolo, instancabile
sperimentatore e indiscusso
protagonista delle arti del
XX secolo. L’ottava edizione di Quattro passi nell’arte
andrà in archivio il 6 aprile
quando si parlerà del Territorio del parco del Tormo: peculiarità naturalistiche e storicoarchitettoniche.
xecur_torrazzo_90x92_bn.pdf
11/02/14
- Telefonare
al 0373/202722.1 Cell.
339 14:23
5969024 -
S
abato prossimo l’amministrazione comunale premierà gli
studenti che lo scorso anno scolastico hanno conseguito ottimi
risultati sui banchi di scuola.
Come risaputo, Pandino andrà
alle urne il 25 maggio e non per
scadenza naturale della legislatura, ma per le dimissioni rassegnate dal sindaco Donato Dolini, in
polemica col Governo centrale, e
a cascata da assessori e consiglieri
di maggioranza. Il Comune è così
stato commissariato e nel borgo è
arrivata la dottoressa Filomena
Formisano, che interverrà alla cerimonia di premiazioni.
Le borse di studio sono state assegnate a quattro studenti
delle scuole superiori (stavolta,
a differenza del passato, non
GOMBITO: ottima qualità della vita
P
iù nascite, meno decessi, meno immigrati ma anche meno
emigrati. Il raffronto tra i dati demografici del 2012 e del
2013 premia Gombito anche se di poco. Il piccolo borgo rivierasco è passato da 638 a 639 abitanti, dato rilevato al 31
dicembre 2013.
Un saldo positivo (con 329 maschi e quote rosa ferme a 310
unità) figlio di un incremento delle nascite passate da 4 a 6 e
una lieve riduzione dei decessi (da 6 a 7) ma anche di flussi
immigratori ed emigratori che hanno conosciuto un inaspettato arresto. In 15 hanno scelto Gombito per vivere, contro i
20 dell’anno precedente. Per contro solo in 14, contro i 20 del
2012, hanno deciso di andarsene.
Il numero delle famiglie è sceso da 277 a 276.
A Gombito si vive bene. I dati forniti dagli uffici comunali
sembrano proprio dire così.
Tib
PANDINO: a Pisa su due ruote
D
opo l’impegno in occasione del raduno di moto d’epoca
e per la riuscita delle Fiera di San Giuseppe, la Pro Loco
di Pandino organizza la gita a Pisa per domenica 18 maggio.
Le iscrizioni sono già aperte e si ricevono in sede, aperta a
tutti ogni giovedì dalle 20.30 alle 21.30.
La partenza per la splendida città della Toscana è fissata
alla 5,30 da piazza Borromeo.
Nei prossimi mesi questa associazione di promozione turistica, presieduta da Giovanni Bertazzoli favorirà lo stare assieme con altri appuntamenti.
El
BORSE DI STUDIO
A CINQUE
RAGAZZE
E A UN SOLO
MASCHIETTO.
SABATO
LA CONSEGNA
figurano neo diplomati delle
superiori nell’elenco dei ‘doc’)
frequentanti attualmente i licei
Artistico, Linguistico e Scientifico a Crema, una allieva che
ha conseguito la scorsa estate la
Licenza Media e ora frequenta le
C
M
Y
CM
MY
CY
CMY
K
superiori di secondo grado, e una
bambina che adesso frequenta il
primo anno della media dell’obbligo e che quindi ha ottenuto
la Licenza elementare il giugno
dello scorso anno. Ognuno dei
sei ragazzi bravissimi del 20122013 riceverà un assegno di 350
euro. Si tratta di Laura Bombelli,
Irene Donati, Serena Lucchi e
Gabriele Moroni, tutti e quattro
frequentanti gli istituti superiori;
Sara Andrei per il diploma di
scuola media dell’obbligo ed Elisa Rossetti, in quinta elementare
lo scorso anno. Elisa e Sara sono
state entrambe segnalate dall’Istituto comprensivo ‘Visconteo’
(è stato costituito lo scorso I° settembre) per il brillante risultato
conseguito al termine, rispettivamente, della quinta elementare e
terza media.
Come anticipato, la cerimonia
di premiazione è in calendario sabato prossimo alle 9.30 nella sala
civica di via Bovis dove interverrà
il commissario prefettizio, la dottoressa Filomena Formisano.
Nell’elenco dei sei bravissimi
figura un solo maschio. Decisamente migliori quindi le votazioni del gentil sesso; e non è la
prima volta.
El
Castelleone: leoni sulla Fiat
L
a Fiat diventa americana. Che ne direbbe Gianni Agnelli? è il
tema sviluppato nell’ultima conviviale organizzata in Intermeeting dal Lions Club Castelleone presieduto da Adriana Cortinovis Sangiovanni e dal Lions Club Pizzighettone, presieduto
da Giulio Cattaneo. Relatore il giornalista Gigi Moncalvo.
L’ospite, autore del libro che ha offerto lo spunto alla serata, è stato particolarmente partecipe autografando con dediche
personali le numerose copie del volume, da cui emergono in
brevi racconti le figure di tutti gli Agnelli: dal capostipite sino
ai giorni nostri, attraverso ben due guerre mondiali.
Il peccato, le passioni e le verità nascoste della famiglia
Agnelli, rivelate dal giornalista, hanno tracciato un profilo degli Agnelli attraverso lo scorrere della nostra storia, di cui, non
sempre in maniera positiva, la Fiat è stata protagonista.
È stato sapientemente evocato dal relatore, come anche la
FIAT da industria italiana sia passata dal manifatturiero al
finanziario, cercando e riuscendo a trovare sedi estere con fiscalità sempre più favorevole, anche a discapito di migliaia di
lavoratorti in Italia, con abbandono di siti industriali creati sin
dagli anni cinquanta attraverso abbondanti finanziamenti statali, di noi tutti.
L’acceso dibattito finale attraverso numerose domande al relatore, ha consentito di analizzare anche il mondo dell’ultima
“famiglia reale” italiana, connessa alle difficoltà di transizione da generazione a generazione: ed è proprio a seguito delle
numerose verità rivelate che Gigi Moncalvo ha voluto testimoniare come la vera ricchezza sia ben rappresentata non da
famiglie di potere, come gli Agnelli, ma da tutti i soci Lions,
che con il loro impegno giornaliero rappresentano la vera peculiarità della forza d’animo italiana.
CREMA
ENEL
KWh prodotti
DETRAZIONI
FISCALI
ENEL
=
DETRAZIONI
FISCALI
inverter
CREMA
impianto
fotovoltaico
KWh prodotti
3 kW
=
€ 7.000
iva e installazione
inverter
incluse
impianto
IMPIANTO
CHIAVI IN MANO
DETRAZIONI FISCALI 50%
RECUPERO
100% BOLLETTA
iva
e installazione incluse
3 kW € 7.000
IMPIANTO CHIAVI IN MANO
www.elettroecology.com
DETRAZIONI FISCALI
Elettroecology
Group
S.r.l. - Via Diaz 18, 26013 Crema (CR)
RECUPERO
100%
BOLLETA
Tel. 0373 257640
www.elettroecology.com
[email protected]
tel.email:
0373 257640
Elettroecology Group S.r.l. - via Diaz, 18 26013 Crema (CR)
impianto
RISTORANTE GOMEDO
3 kW € 7.000
email: [email protected]
Via provinciale Adda n° 60 Gombito (Cr)
☎ 0374
Cell. 349
2613589
iva e350556
installazione
incluse
www.gomedo.com e-mail: [email protected]
IMPIANTO CHIAVI IN MANO
DETRAZIONI FISCALI
Gli affettati100%
misti all’italiana
RECUPERO
BOLLETA
Menù di Pasqua
Le verdurine di stagione in agrodolce alla nostra maniera
I panzerottini ripieni di pomodoro e mozzarella
Le
polpettine
di baccalà
salsa
leggermente
piccante
Elettroecology Group
S.r.l.con
- via
Diaz,
18 26013 Crema
(CR)
Le fettuccine di calamaro con patate tiepide
all’olio extravergine d’oliva e limone verde

email:
Il [email protected]
con polipetti, zafferano e rucola
I tortelli ripieni di provola e speck
con burro fuso e raspadura di grana padano

La frittura mista di pesce
(calamari, gamberi, polipetti e pesciolini)
Il sorbetto agli agrumi

Il cosciotto di vitello alle erbe fini, glassato al madera
Patatine fritte

La nostra colomba di sfoglia ripiena alla crema chantilly
Il caffè

Il Gutturnio dei colli piacentini doc
Il Trebbianino dei colli piacentini doc
Il Prosecco brut - Il Moscato
www.elettroecology.com
tel. 0373 257640
IL PREZZO DI QUESTO MENÙ
È DI € 42 A PERSONA TUTTO COMPRESO
SABATO 29 MARZO 2014
Sergnano:
50° Biblioteca,
appuntamenti
OFFANENGO
Testimonianze:
la vita di Eleonora
O
ggi e domani, 29 e 30
marzo, sono in programma le giornate conclusive dei festeggiamenti
per il 50° “compleanno”
della Biblioteca.
“Supportata dall’affetto
di tutti i nostri affezionati
lettori piccoli e grandi, la
Biblioteca festeggia i suoi
primi 50 anni, traguardo
importante in una realtà
come la nostra e in un momento come questo. Grazie alla generosità dei nostri sponsor, i bar locali Se
Puede, LaPlaça, Centrale,
Copacabana, Tiraboschi,
abbiamo potuto organizzare due giornate ricche di
appuntamenti e di divertimento”, affermano in seno
all’Ente comunale.
In programma, da questa mattina, “spettacoli,
concerti, mostre e lo speciale timbro creato appositamente da Poste Italiane
per il 50°, che verrà apposto sulle cartoline create
dai bambini di Sergnano e
donate a tutti. Un riconoscimento speciale voluto
dall’amministrazione comunale, che da sempre crede nel valore e nell’importanza della cultura come
base per la formazione di
futuri cittadini responsabili”, argomenta Dario Fortini, assessore alla Cultura.
Si comincia stamattina
con la mostra filatelica I
grandi della letteratura,
letteratura finale del concorso Raccogli i
segnalibri. Nel pomeriggio,
segnalibri
dalle ore 15, porte aperte
per il ritiro della cartolina omaggio disegnata dai
bambini del paese, con il
timbro commemorativo.
Alle 16, concerto del Coro
“Vocalise”
dell’Istituto
Comprensivo di Sergnano,
quindi merenda per tutti.
Domani, aperitivo al
mattino e nel pomeriggio,
alle 15.30, andrà in scena lo spettacolo Un mare
di pirati;; alle 17, concerto
della Junior Band. Alle 18
la chiusura dei festeggiamenti con la degustazione
di un rinfresco che sarà
senz’altro molto gradito.
Con le giornate di oggi
e domani si concludono,
quindi, i festeggiamenti
per il mezzo secolo di attività della Biblioteca comunale. I momenti proposti
dovrebbero favorire una
bella risposta da parte dei
sergnanesi.
El
L
S
econdo appuntamento del ciclo
Testimonianze di alcuni stili di vita
di fede organizzato dalla parrocchia
di Offanengo. Giovedì 27 marzo,
presso la sala polifunzionale dell’oratorio “Don Bosco”, sono intervenuti Mino e Mariella Cantamessa
per un toccante, sentito, significativo e partecipato ricordo della figlia,
la loro Eleonora, medico ginecologo, travolta da un’automobile lanciata a tutta velocità (la perizia ha
calcolato 120 km orari!) contro di
lei e contro il corpo del migrante
che si era fermata a soccorrere.
L’episodio, avvenuto l’8 settembre 2013, ha colpito molto non
solo la sua comunità di residenza
(Chiuduno, BG) ma l’intera nazione, soprattutto per la grande figura
di Eleonora (davvero la “luce di
Dio”, come il suo nome significa)
la ginecologa che, dopo l’orario di
ricevimento delle pazienti, seguiva
anche molte donne straniere che
non potevano pagarsi la visita, gioiendo con tutte loro per la nascita
di una vita e piangendo con loro
quando la visita rivelava la perdita
del battito del cuore del bimbo...
T
rentanove anni, avvocato penalista, attuale capogruppo
della minoranza consiliare de Il
Popolo Casalettese, candidata alle
elezioni amministrative di cinque
anni fa: è il curriculum di Ilaria
Dioli, di nuovo in corsa per la poltrona di sindaco il prossimo maggio, stavolta per Spazio ComuneCasaletto Vaprio, nuova realtà nel
panorama politico locale.
“Sei mesi fa è partito il tavolo
aperto Si può 2014 e pian piano
sempre più persone hanno manifestato la volontà di costruire
qualcosa di nuovo. Eccoci qua”,
esordisce la Dioli.
Il simbolo della lista riporta tante mani diverse, colorate di rosso
e blu, “come i colori del nostro
stemma comunale, mani che dalle radici del paese si aprono verso
uno spazio comune di idee”, spiega. L’incontro fortemente cercato
e voluto tra i rappresentanti di
alcune realtà già presenti a Casaletto ha portato alla costituzione
della lista civica. L’obiettivo perseguito dal gruppo in questi mesi
di lavoro è stato quello di costituire progressivamente il nuovo
progetto, attraverso l’unione di
sensibilità e visioni diverse.
“Siamo una realtà dinamica e
coraggiosa, capace di un pensie-
Asilo nido Dolci Impronte:
porte aperte per conoscerlo
empo di iscrizioni per l’asilo nido “Dolci Impronte” di
Sergnano per il prossimo anno
scolastico. L’operazione inizierà il 7 aprile per concludersi il 2
maggio. Attualmente questa realtà, che ospita i piccini sino a 3
anni, è gestita da “Gli Amici di
Winny” della dott.ssa Stefania
Tiraboschi.
Nel progetto educativo dell’asilo nido, rivolto a bimbi dai 3
mesi ai 3 anni, in continuità con
lo scorso anno, “l’elemento che
predomina è la qualità del servizio e la disponibilità nell’andare
incontro alle esigenze dei genitori. Le principali caratteristiche
del servizio sono: una struttura
accogliente suddivisa in diverse
stanze, come lo spazio gioco,
Il “Pianenghese camp”
in presentazione
MISERICORDIA, PERDONO, ACCOGLIENZA
SERGNANO
T
PIANENGO
l’area pappa, la zona cambio e
lo spazio nanna; la suddivisione
degli spazi in angoli specifici che
aiutano il bambino a crescere in
armonia secondo i suoi bisogni
psicofisici e in relazione a una
scansione temporale del nido
che lo aiuta a definire dei momenti significativi all’interno
della giornata; personale qualificato e professionale in continua
formazione; un progetto educativo definito annualmente e mensilmente in relazione al gruppo
di bambini presenti in struttura
in modo da poter creare un percorso di qualità e funzionale alla
crescita del bambino”.
Le rette variano a seconda
delle diverse fasce d’orario di
uscita dei bimbi e comprendo-
Eleonora, nonostante si stesse
svolgendo una rissa molto pericolosa (praticamente una guerriglia) tra
bande rivali di indiani per questioni di caporalato, perdita del lavoro
e della casa, si è voluta fermare a
tutti i costi per soccorrere uno di
loro, già ferito gravemente per le
percosse subite. A lei questo gesto
generoso è costato la vita, perché è
stata uccisa, travolta da un’auto: ha
abbandonato così la terra ed è entrara in cielo, “luce” nella “luce”.
Commosso e appassionato l’in-
tervento dei suoi genitori, in particolare quello della mamma, due insegnanti che non sono mai arrivati a
odiare gli assassini della figlia, non è
nella loro natura né in quella di Eleonora: una famiglia buona e gentile,
dove le parole “fede”, “perdono” e
“misericordia” hanno trovato un
humus fertile per nascere e crescere.
Grande l’attenzione di tutta la
platea che, ne siamo certi, ringrazia per queste parole e per il gesto
di Eleonora.
Ilaria Dioli candidata
per “Spazio Comune”
NUOVA REALTÀ
NEL PANORAMA
POLITICO
CASALETTESE
La candidata sindaco
Ilaria Dioli
no la fornitura di pannolini e di
prodotti per l’igiene.
L’asilo nido “si avvale di collaboratori esterni per l’attivazione di progetti integrativi come il
progetto lettura con la Biblioteca
comunale, il progetto di continuità con la Scuola dell’Infanzia; il
progetto movimento con la consulenza di una psicomotricista e
il progetto genitori con la consulenza di una psicologa come
sostegno alla genitorialità”. Servizio quest’ultimo, operativo in
base alle richieste dei genitori.
Per ottenere informazioni più
dettagliate sull’offerta formativa
dell’asilo nido “Dolci Impronte”, sabato 12 aprile, dalle ore 15
alle 17 si potrà approfittare della
Giornata Aperta del Nido, occasione per visitare la struttura e
conoscere l’équipe educativa.
Le iscrizioni a questa scuola
si effettueranno presso l’Ufficio
Servizi alla Persona del Comune
di Sergnano, aperto al pubblico
il lunedì dalle ore 16 alle 18 e
il giovedì dalle ore 10 alle 12,
oppure su appuntamento contattando il numero di telefono
0373.456616.
El
unedì 31 marzo, alle ore 21, presso il Centro diurno, l’Unione
Sportiva Dilettantistica Pianenghese presenterà il Pianenghese
camp, attività che si svolgerà nel mese di giugno in paese e a Bagolino sul lago d’Idro. Si tratta di un modo di trascorre le vacanze
estive giocando e praticando diversi sport. Gli allievi saranno seguiti da istruttori qualificati, laureati in Scienze motorie, istruttori
federali ed educatori, supportati da assistenti, che li guideranno
nella conoscenza delle diverse discipline.
A Pianengo, dal 9 al 13 giugno e dal 16 al 21 giugno, i nati dal
1999 al 2007 potranno praticare calcio, volley, basket, badminton, ultimate, rugby, baseball, scherma, atletica, karate, ginnastica
artistica, hockey, kitesurf. La giornata tipo inizia alle 8.30 con il
ritrovo, alle 9 prendono il via le attività, alle 12.30 c’è la pausa
pranzo, alle 14.30 riprende l’attività, che termina alle 18. Vi sarà la
possibilità di pre e post camp. A Bagolino il camp si svilupperà dal
22 al 28 giugno e interessa la fascia d’età 1999-2005. Per maggiori
informazioni e iscrizioni, ci si può rivolgere a Roberto Barbaglio
(340.5738323), a Riccardo Cantoni (338.6567119) o presso l’USD
Pianenghese (telefono e fax 0373.750022).
Lunedì scorso, sempre presso il Centro diurno, questa realtà sportiva guidata da Roberto Premoli ha organizzato l’assemblea dei soci
nel corso della quale ha dato il via al tesseramento del 2014.
Chiaro l’intento dei dirigenti: invitare il paese a collaborare per la
crescita del sodalizio, quindi di bambini, ragazzi e giovani che, facendo sport, hanno la possibilità di divertirsi in un ambiente sano.
L’USD Pianenghese, che ha cominciato a muovere i primi passi
nel lontano 1975, è impegnata su diversi fronti, nel calcio, pallavolo
maschile e femminile, podismo, ultimate, ginnastica per signore. I
tesserati sono circa 400. Stiamo parlando di un numero consistente. Anche questo sodalizio avverte la grave crisi economica, d’attualità purtroppo da anni e che, inevitabilmente si ripercuote anche
sull’attività sportiva, “quindi c’è bisogno del contributo di tutti per
poter realizzare i progetti che aiutano i nostri ragazzi a crescere”,
riflette il dirigente Barbaglio, soddisfatto della risposta del paese
all’assemblea di inizio settimana. E attende tutti gli interessati lunedì prossimo alle ore 21 per la presentazione del Pianenghese camp.
El
M.Z.
CASALETTO VAPRIO
ro indipendente e innovativo. La
nostra squadra – spiega la candidata – è infatti composta da persone giovani e motivate, con un
vissuto personale e professionale
forte, che hanno deciso di unire
le proprie competenze per offrire
un’opportunità di cambiamento
Il Cremasco 31
concreto alla comunità. Tali principi hanno orientato la scelta del
candidato sindaco che, come detto, ha già maturato esperienza in
ambito amministrativo.
“Una persona particolarmente
sensibile alle problematiche sociali e alla tutela dei diritti fondamen-
tali (scuola, casa, lavoro), capace
di fare delle proprie competenze
una base solida da cui partire per
creare il futuro del paese”, scrivono in seno al gruppo.
Nelle prossime settimane nomi
e programma elettorale saranno
presentati alla cittadinanza, nel
frattempo si può interagire con
Spazio Comune via e-mail all’indirizzo [email protected]
Inevitabile una considerazione
della Dioli sull’esperienza politica che va a concludere nelle file
dell’opposizione. “Proprio la situazione di grave frattura e disarmonia sia della maggioranza sia
dell’intero Consiglio comunale
mi hanno spinto ancor più a prendere la decisione di ripropormi.
L’incomunicabilità tra le parti ha
ingessato il paese e ciò dispiace.
Serve una ventata di novità, c’è da
ritrovare entusiasmo sia a livello
nazionale che qui a Casaletto”.
La Dioli si augura una campagna elettorale corretta, senza inutili polemiche, certa che “chi sarà
eletto, dovrà dimostrare grande
impegno e attenzione, perchè la
situazione a livello politico-sociale, lo sappiamo, non è per niente
facile”.
Luca Guerini
PIANENGO: il sindaco scrive al premier Renzi
“C
’era una volta la scuola primaria di Pianengo, paesino
situato in provincia di Cremona di 2.600 abitanti...”. Inizia così, come “le belle favole”, la lettera inviata dal sindaco
Ivan Cernuschi al Presidente del Consiglio Matteo Renzi “nella speranza che qualche risorsa possa essere destinata anche a
quei Comuni che hanno fatto grandi investimenti nella scuola
e, purtroppo, a causa della brusca frenata dell’economia e dei
vincoli del Patto di Stabilità, si sono dovuti fermare davanti a
una contrazione delle risorse”.
La scuola primaria di Pianengo va completata, s’è rivelata abito stretto sin dal giorno dell’inaugurazione. Al premier
Renzi, Cernuschi fa notare che la scuola “è stata progettata in
due stralci: il primo è stato realizzato con le risorse dell’ente
comunale attraverso l’aumento dell’IRPEF (imposta sul reddito
delle persone fisiche, aliquota massima), che permette di pagare una rata annuale di circa 83.000 euro (mutuo trentennale di
circa 2.400.000 euro). Purtroppo non abbiamo più le risorse per
completare il secondo stralcio, che prevede tre aule, una sala
polifunzionale e una mensa interna, per un costo complessivo
indicativo di 900.000 euro”.
Il primo cittadino pianenghese si augura “che il principio
della meritocrazia possa essere applicato anche agli enti pubblici che hanno fatto della scuola e dell’istruzione uno dei valori
fondanti della nostra comunità, investendo grandi risorse con la
consapevolezza che una persona preparata sia un valore aggiunto alla nostra società”.
Cernuschi auspica “a nome della collettività che rappresento,
che il Governo, molto sensibile al tema ‘scuole’, possa aiutarci a
dare un lieto fine a questa favola. Così potremmo scrivere che a
Pianengo i bimbi vissero... studiosi e contenti!”.
Dal Governo giungerà una risposta positiva?
el
Volley
Serie D
L
a temuta trasferta di
Vizzolo Pedrabissi è
stata superata con lo slancio dalla Branchi Cr Transport di Ripalta Cremasca
(21-25/25-12/21-25/2125), a cui in questo periodo
sembra riuscire tutto molto
facile.
Le ragazze di Marianna
Bettinelli hanno disputato
una gara accorta, dimostrando carattere e maturità soprattutto nei momenti
critici del match, anche se
ancora priva di Meloni e
Mugnaia.
In virtù di questo nuovo
successo, il 13° dall’inizio
della stagione, la Branchi
Cr Transport ha consolidato il 4° posto con 41 punti.
Sulle ali dell’entusiasmo per
i tanti successi conseguiti e
per la bella risalita in classifica, la compagine di Bettinelli sarà attesa questa sera
a un vero e proprio “esame
di maturità”: l’ultimo derby della stagione sul campo
della lanciatissima Walcor
Soresina, 2a in classifica con
46 punti. A rendere ancor
più inquieta la vigilia in casa
Walcor, la vittoria sofferta
per 3-2 ottenuta sabato scorso a Cremona nel derby con
la Videoidea. Per ben due
volte le soresinesi sono state
costrette a inseguire e solo ai
vantaggi del tie break sono
riuscite a piegare la resistenza delle avversarie (25-20,
19-25, 25-22, 12-25, 14-16).
Sempre oggi, la Videoidea potrebbe però fare un
regalo alle “cugine” di Soresina provando a fermare
la rincorsa al 2° posto della
Metalforo Opera.
Per quanto riguarda il 22°
turno del girone C della serie D maschile, la Pallavolo
Reima Crema ha dovuto incassare una nuova sconfitta
con il Volley Sabbio, che si
è imposto a Crema per 1-3
(9-25, 19-25, 25-22 e 17-25).
Questa sera i giovani
“blues” viaggeranno in terra mantovana, dove saranno
ospiti della Polisportiva Virgilio.
Giuba
Il Cremasco 31
SABATO 29 MARZO 2014
RIVOLTA D’ADDA
RIVOLTA D’ADDA
Caso Carrefour
“Nava si dimetta”
Forza Nuova in piazza
Patrini vs Calvi
F
PATRINI E LOSIO DELLA MINORANZA
CONVINTI DELL’INCOMPATIBILITÀ
di ELISA LORENZETTI
C
ontinua a far discutere la vicenda giudiziaria del supermercato Carrefour dopo
la sentenza del Tar (Tribunale amministrativo regionale) di Brescia, che ordina la demolizione di parte dell’edificio in seguito al
ricorso presentato da alcuni cittadini tra cui
la famiglia del vicesindaco. Per l’opposizione
“il numero due della Giunta Elisabetta Nava
farebbe bene a dimettersi. L’incompatibilità è
evidente e, dopo l’ultima sentenza del Tar, il
contenzioso che la coinvolge è tutt’altro che
risolto. La legge salva il vicesindaco, ma il
conflitto rimane. L’assist offerto dal fumus
giuridico non annulla l’opportunità politica di
azzerare un conflitto”.
“Non ci stupisce la fiducia resa pubblica da
Rivoltiamo (gruppo di maggioranza) nei confronti del vicesindaco, dopo la nostra richiesta
di dimissioni per incompatibilità – sostengono Marianna Patrini e Ivan Losio, consiglieri
comunali di Lista per Rivolta – e la consideriamo alla stregua di un atto dovuto”.
Di tutt’altro avviso la maggioranza di centrosinistra . “La sentenza emessa in merito dal
Tribunale amministrativo regionale rappresenta l’ennesimo ‘infortunio’ amministrativo
della compagine che vedeva quali protagonisti proprio Losio e Patrini, che si ergono ora a
censori fuori tempo massimo della correttezza
e opportunità dello stare in politica. Nessuno
nega che nell’area interessata fosse possibile
costruire un supermercato di medie dimensioni, che tra l’altro aveva un senso in una zona
popolata e senza rivendite commerciali, tutte
concentrate nel centro del paese”. “La questione su cui è stato presentato il ricorso e su
cui il giudice del Tar ha espresso il parere però
– insiste la maggioranza –, riguarda in realtà
la modalità con cui il supermercato è stato costruito e qui si ricade nelle responsabilità della
Giunta Losio, durante la quale venne autorizzato tutto il progetto stesso”.
La famiglia Nava risulta essere tra i ricorrenti che contestano la costruzione dei due
piani fuori terra dell’edificio commerciale di
via Verdi e per il Tar ne andrebbe demolito
uno. Da qui l’insistenza del centrodestra, ma
“la legge salva il vicesindaco”, difeso con determinazione dal sindaco Calvi e da Rivoltiamo, al governo del paese.
SPINO D’ADDA
L
a pioggia domenica ha stoppato la festa, ma la Pro Loco non
demorde e la ripropone domani. Andrà bene? Tutto pronto
sull’area antistante il santuario della Madonna del Bosco da cui
prende il nome il collaudato appuntamento.
Gli ingredienti sono quelli di cui già avevamo parlato la scorsa
settimana su queste colonne. Seguendo la tradizione viene allestito un arco di fiori all’ingresso del sagrato della chiesetta, ai cui
lati si svilupperà un mercatino di prodotti tipici locali (miele, torte, Grana Padano e salumi) oltre a fiori e vino. Nel pomeriggio,
con inizio alle 15, si svolgerà il tanto atteso concorso del salame
nostrano, giunto alla 20esima edizione, iniziativa alla quale parteciperanno una dozzina di produttori dilettanti, che sottoporranno i loro prodotti al giudizio di una competente giuria.
Si potranno gustare panini col salame accompagnati da un
buon bicchiere di vino rosso, e non mancherà la musica. Insomma, vuole essere un momento all’insegna dell’allegria, della
spensieratezza.
È anche un’ottima occasione per assaggiare e acquistare squisiti salumi, formaggi e prodotti locali e per visitare la graziosa
chiesetta del XIV secolo, in posizione isolata in mezzo alla campagna.
el
a palestra delle scuole elementari
avrebbe la necessità di un nuovo look e
il leghista Paolo Cremascoli, esponente di
Lista per Rivolta ha presentato un’interrogazione in cui sollecita il Comune a intervenire per consentirne l’ottimale utilizzo
da parte degli scolari e delle società sportive locali. “La situazione dell’impiantistica
esistente è sempre in peggioramento, come
abbiamo verificato personalmente dopo un
sopralluogo nella palestra”.
Cremascoli aggiunge che “la struttura è
fatiscente ma, in mancanza d’altro si continua per forza a utilizzarla”. Urge intervenire quindi, per il centrodestra.
Lista per Rivolta nell’interrogazione chiede al sindaco quali iniziative sono state
intraprese in merito o intende mandare
avanti per reperire le risorse necessarie
per un serio intervento di ristrutturazione
dell’impianto.
el
Valentina Cortese
agnadellese ‘Doc’
D
omenica scorsa è stata conferita all’attrice Valentina Cortese la cittadinanza onoraria di
Agnadello. La proposta è partita
del gruppo culturale Per Agnadello
il cui presidente, Marianna Andena, ha chiesto all’amministrazione
comunale, nella persona dell’assessore alla Cultura Paolo Gandini,
di attivare la procedura per il conferimento della cittadinanza onoraria, approvato all’unanimità dal
Consiglio comunale nella seduta di
sabato 15 marzo.
L’evento è stato organizzato
presso la trattoria Fontana di Agnadello (in località Cascina Sant’Antonio), location scelta per poter far
rivivere all’attrice l’atmosfera contadina della sua infanzia. L’attrice,
SPINO D’ADDA
“Servono soldi e scuola,
non altri terreni”
L
o sportello fiscale gratuito offerto dal Comune e aperto a tutti i cittadini vailatesi, ha ripreso
l’attività presso la sala ‘2
Giugno’ ogni domenica
dalle 10 alle 12.
Per quanto riguarda i
Cud rilasciati dall’ente
pensionistico nulla è cambiato rispetto allo scorso
anno. La vera novità di
quest’anno, tuttavia, riguarda i nuovi servizi che
verranno erogati. Oltre
a quelli sopra citati, lo
sportello Caf è diventato,
infatti, anche patronato
e quindi verranno svolte pratiche quali: estratti
Inps; domande di pensione, vecchiaia, anzianità,
assegni invalidità, inabilità, reversibilità sociali; modelli certificativi
reddituali (mod. RED);
domande di contribuzione volontaria; pratiche di
assegni familiari ecc.
L
AGNADELLO
La Madonna del Bosco
domani ci riprova
VAILATE
Palestra fatiscente
a discutere animatamente il presidio effettuato sabato scorso
da Forza Nuova. Per il centrodestra, all’opposizione, “la cosa
che forse dovrebbe lasciarci maggiormente sbigottiti è che il nostro sindaco non fosse a conoscenza di questa iniziativa, visto e
considerato il problema relativo alla prevenzione della sicurezza,
che si è caratterizzato con la presenza delle Forze dell’Ordine”.
Il sindaco Fabio Calvi, per “evitare facili e scontate strumentalizzazioni”, chiarisce che il presidio di Forza Nuova in piazza Vittorio Emanuele avvenuto a Rivolta, è stato autorizzato dall’ufficio
comunale competente sulla base delle informazioni e indicazioni
richieste alla Questura di Cremona. In base a queste indicazioni,
nessun atto contrario a ciò che si concede usualmente a qualunque altra compagine politica, poteva essere legittimamente compiuto; certo, la mia storia personale, la mia sensibilità politica e
tutto il mio essere civico, sono lontanissimi da Forza Nuova, ma
la democrazia e la libertà di opinione sono un esercizio talvolta
doloroso, ma che consiglio a tutti”.
Calvi aggiunge di essere “compiaciuto, anche se a titolo assolutamente personale, dell’indifferenza dei rivoltani nei confronti
della proposta politica di Forza Nuova: in questa occasione la piazza e i cittadini di Rivolta hanno tributato il silenzio che questo
partito si merita”.
Per Marianna Patrini, ex assessore, consigliere di minoranza
per il centrodestra, “più che preoccuparsi che Forza Nuova fosse
in piazza, dobbiamo soffermarci sul dispiegamento delle Forze
dell’Ordine, per un solo banchetto di propaganda di un partito
politico. Come succede sovente quando FN si presenta sulle piazze, il problema sicurezza sovrasta il messaggio politico anzi, lo
trascende. La questione non può che aprire il problema rispetto al
tema della mancanza di democrazia, nei confronti di un partito
politico, che pone al centro temi molto caldi della politica italiana”. La Patrini è per “superamento della demagogia politica, riferita alla contrapposizione storica e prestare rispetto e attenzione
anche alle ‘espressioni politiche’ di questo tipo. Da rilevare come
la loro presenza sia stata al pari di altri partiti, rispettosa e non
esibizionista. La cosa che più forse dovrebbe lasciarci sbigottiti è
che il nostro sindaco non fosse a conoscenza di questa presenza”.
I
l Partito Democratico locale,
lunedì scorso ha indetto una
conferenza stampa nella quale ha
criticato l’operato della compagine
amministrativa guidata dal sindaco Paolo Riccaboni (“viene meno
alle promesse fatte”), sollecitando
la realizzazione della nuova scuola primaria nei pressi del centro
sportivo e insistendo per bloccare
il piano di lottizzazione ‘Pradone
del Platano’. All’incontro, svoltosi
in sala consigliare, hanno preso la
parola il segretario del Pd Andrea
Bassani, l’ex presidente del consiglio comunale Lanfranco Colombi,
già primo cittadino del paese, Costantino Rancati, sindaco la scorsa
legislatura.
Questi dirigenti del Partito Democratico hanno chiesto di ottene-
re quattrini e non terreni che invece
“vengono ceduti nell’ambito del
Piano di lottizzazione, ma che per
il Comune risultano inutili in quanto è già proprietario di oltre 10mila
metri quadrati di area a verde nei
pressi del centro sportivo”. Da qui
la sollecitazione a congelare l’area
di trasformazione, l’Atu 13 e riaprire le trattative col lottizzante.
Questa operazione consentirebbe
di ottenere il denaro per la realizzazione della nuova scuola, “attualmente irrealizzabile” per il Pd di
Spino d’Adda.
Alla conferenza erano presenti
anche esponenti di ‘No al cemento selvaggio’ interessati alle tesi del
Pd e il lottizzante Elsa Bosio, fermamente contraria perché “non si
possono chiedere 4 milioni di euro
CONFERITA
ALL’ATTRICE
LA CITTADINANZA
ONORARIA
infatti, non perde mai occasione
per ricordare Agnadello e la sua
gente, ai quali è legata, ricambiata,
da un grandissimo affetto.
In apertura il sindaco Marco Belli ha consegnato all’attrice la targa
della cittadinanza onoraria, mentre
l’assessore Gandini ha omaggiato
Valentina Cortese con un mazzo di
fiori. Ci si è quindi seduti ai tavoli,
ornati di viole in onore della Corper la realizzazione della scuola”,
anche se nel 2011, come rilevato
da chi ha promosso la conferenza,
con Rancati sindaco “venne approvata una delibera, all’unanimità,
subordinando la realizzazione del
piano residenziale alla costruzione
del nuovo edificio scolastico. Oggi
il Comune ottiene solo terreno inutile perché lo possiede già. Servono
invece soldi”.
Colombi ha rimarcato che la delibera del 2011 rappresenta un atto
politico di indirizzo all’amministrazione votato dal Consiglio pertanto non si può sorpassarla così a
cuor leggero”.
Il segretario Bassani ha aggiunto che il sindaco “viene meno alle
promesse fatte ai cittadini, non realizza la scuola, si dimentica il proprio programma perché estenderà
l’area edificabile del 50 per cento”.
Il sindaco Paolo Riccaboni assicura invece che la scuola si farà
e sarà in legno. In settimana il
gruppo di maggioranza ProgettoPerSpino, ha adottato l’Atu 13 Pradone del Platano. “Proprio questa
approvazione definitiva consentirà
di acquisire le aree necessarie alla
costruzione della nuova scuola primaria, e quindi al completamento
del polo scolastico”.
El
tese, per un pranzo in compagnia.
Durante il pranzo sono stati
consegnati all’attrice alcuni piccoli
regali: un fazzoletto con disegnato
un cuore con all’interno la scritta
Agnadello; una rosa e una poesia
da parte del poeta contadino Giovanni Valsecchi; un libro di poesie
di Iginio Bezza, unico altro cittadino onorario di Agnadello, donato
da Virgilio Cavallini e un dvd da
parte di Iginio Bezza in cui lo stesso recita le sue opere nei luoghi di
Agnadello; un dvd di Gnidel City,
predisposto anni fa dai ragazzi
delle scuole; un carretto in legno
di quelli che venivano un tempo
utilizzati per portare il fieno, con
tanto di paglia e frusta, realizzato
con grande perizia da Andrea Torresani.
L’attrice ha dimostrato il suo apprezzamento per ogni regalo, arrivando a sollevare il carretto quasi
fosse un oscar. Salutando e ringraziando i presenti, Valentina Cortese, sempre molto cordiale e disponibile, ha promesso che tornerà
presto a far visita al suo Agnadello.
RAM
VAILATE: l’acqua trova casa
I
nstallata in paese, nella mattinata di sabato scorso, la nuova casetta
dell’acqua fornita dalla ditta IMSA Srl di Gallarate. Al taglio del
nastro erano presenti il sindaco Pierangelo Cofferati, il suo vice Paolo Palladini, il consigliere Armando De Berardinis e il parroco don
Vilmo Realini. Proprio al consigliere De Berardinis vanno i ringraziamenti del primo cittadino: “è lui il vero artefice della posa dell’erogatore”.
Il giovedì precedente De Berardnis, accompagnato da Cofferati, si
era recato presso le scuole elementari e medie per la consegna gratuita
agli alunni delle tessere per l’erogazione dell’acqua. Le tessere saranno in vendita presso due punti convenzionati dalla IMSA, tuttavia il
Comune, consapevole del valore dell’opera, soprattutto sotto il profilo
del rispetto dell’ambiente, ha deciso di promuovere l’uso della casetta,
facendo arrivare in ogni famiglia degli alunni frequentanti una tessera
pre-caricata con 20 litri.
“Questa esperienza ha dato buoni frutti e ha ottenuto un ottimo
riscontro in altri paesi vicini – ha commentato Cofferati – e speriamo
che anche da noi i cittadini la accolgano con entusiasmo”.
RAM
32
Domande & Offerte
RAGIONIERA CONTABILE
con pluriennale esperienza presso studio commercialista e azienda
cerca lavoro. Disponibilità immediata. ☎ 340 9139157
A
DIT
EN RE
AV
PR BILIA
M
CO MO
IM
...DAL 1975
CREMA
Via IV Novembre, 51/F
0373 83554
www.studiocasacrema.it
CREMA
SABBIONI
SABATO 29 MARZO 2014
PRIVATO
VENDE/AFFITTA
CREMA via Civerchi
MONOLOCALE in particolare
contesto. (Solo a referenziati)
Riscaldamento autonomo
e senza spese condominiali
C.E. “G” 379.64 kwh/m3a
C.I. 19035 - 000251/11
☎ 335 8382744
AFFARE VENDO
SCOOTER KYMCO
FILLY 1999 km 200
Esente
da mediazione
BMW C1 Scooter
CLASSE
ENERGETICA “B”
2002 km 7.000
· BILOCALE con box ......................................................€ 112 mila
· TRILOCALE con cantina e box ..................................€ 175 mila
· QUADRILOCALI con cantina, box e posto auto......€ 248 mila
· ATTICI con cantina, posto auto e box......................€ 260 mila
· VILLINO con box doppio ............................................€ 198 mila
COMUNE DI CREMA (CR)
Area Affari Generali e Pianificazione Territoriale
AVVISO DI AVVIO DEL PROCEDIMENTO
PER LA REDAZIONE DI UNA VARIANTE PARZIALE
AL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO (PGT)
IL DIRIGENTE AREA AFFARI GENERALE
E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE
Premesso che la Giunta Comunale con atto n. 2014/00076 del
24.03.2014, ha deliberato l’Avvio del procedimento relativo
alla redazione di una variante parziale al Piano di Governo del
Territorio (PGT) unitamente agli adempimenti previsti dalla
Valutazione Ambientale Strategica (VAS), così come definito dalla
legge regionale 11.03.2005 n. 12,
Ai sensi degli artt. 7 e 13 della legge Regionale 11 marzo 2005 n.
12 e s.m.i.,
RENDE NOTO
l’Avvio del procedimento per la redazione di una variante parziale al
Piano di Governo del Territorio (PGT), così come definita dalla legge
regionale 11.03.2005 n. 12. Chiunque abbia interesse, anche per la
tutela degli interessi diffusi può presentare suggerimenti e/o proposte
entro 60 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso all’Albo
Pretorio comunale e cioè entro il termine del 28/05/2014 compreso
ma solo ed esclusivamente con specifico riferimento alle aree ed alle
regole oggetto della variante parziale sintetizzate nella relazione
tecnica allegata alla delibera di Giunta Comunale 2014/00076 del
24.03.2014. Le richieste, i suggerimenti e le proposte, dovranno essere
redatte in duplice copia (compresi gli elaborati grafici eventualmente
allegati a corredo) in carta semplice e protocollate presso l’Ufficio
Protocollo generale del Comune di Crema, Piazza Duomo o tramite
p.e.c. al seguente indirizzo [email protected]
La pubblicazione del presente avviso è prevista all’Albo Pretorio, su un
periodico di interesse locale, e sul sito www.comunecrema.it.
Crema, 29/03/2014
IL DIRIGENTE
AREA AFFARI GENERALI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE
(Maurizio Redondi)
TRIBUNALE DI CREMONA
Es. imm. N. 18/2010 R.G.E. Tribunale di Crema, Reg. Incarichi N. 58/13 G.E. Dott. Borella
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA di IMMOBILI
Vendita senza incanto: 27 maggio 2014 ore 15.30 presso lo studio del delegato avvocato Giulia Bravi in Crema, via del Ginnasio 15. LOTTO 1 sito nel Comune
di Madignano (CR) – Fraz. Ripalta Vecchia Via Ripalta Arpina n. 6: i beni sono
costituiti da un insieme di aree scoperte - ex complesso immobiliare ad uso
allevamento suini denominato “Chiosi”; l’area si trova al culmine dell’argine
maestro sinistro del Serio, nel cui Parco è ricompresa, e al limitare del bosco
golenale e di ripa del fiume. Risulta quindi inserita in una zona tra le più belle
del territorio cremasco sotto il profilo ambientale e paesaggistico e a seguito
del convenzionamento del programma integrato di intervento l’area risulta
edificabile a tutti gli effetti. CERTIFICAZIONE ENERGETICA DELL’IMMOBILE
Trattandosi di insieme di aree libere prive di fabbricati non è possibile procedere
con la redazione dell’A.C.E. Il prezzo base è di € 1.600.000,00=. LOTTO 2 sito in
Pianengo Via Convento: i beni sono costituiti da un complesso immobiliare ad
uso allevamento suinicolo dismesso con relative aree pertinenziali, che costituiscono la cosiddetta “Cascina Fornace”. L’area cortilizia di circa mq.17.600
recintata verso le vie pubbliche, dotata di cancello scorrevole motorizzato;
costituita dai mapp. 241, 235 e 456, questi ultimi separati tra di loro dall’alveo dismesso e interrato della roggia Schiava. CERTIFICAZIONE ENERGETICA
DELL’IMMOBILE Trattandosi di insieme di aree libere prive di fabbricati non è possibile procedere con la redazione dell’A.C.E. Il prezzo base è di € 587.548,00=.
LOTTO 3 terreni siti nel Comune di Pianengo: numero tre terreni agricoli aventi
superficie complessiva di ha 5.06.20 , pari a 77 pertiche milanesi. CERTIFICAZIONE ENERGETICA DELL’IMMOBILE Trattandosi di insieme di aree libere prive
di fabbricati non è possibile procedere con la redazione dell’A.C.E. Il prezzo base
è di € 400.000,00=. Custode Giudiziario è l’Istituto Vendite Giudiziarie, Via
Vittorio Veneto, 4, Ripalta Cremasca, tel. 0373/80250, e-mail [email protected] Le offerte d’acquisto dovranno essere presentate
in bollo e busta chiusa presso lo studio del Delegato Avv. Giulia Bravi sito in
Crema, Via del Ginnasio n. 15, entro le ore 12.00 dell’ultimo giorno non festivo
precedente la vendita, nei giorni dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09.30 alle ore
12.00 (escluso sabato e festivi), unitamente ad assegno circolare per cauzione
pari al 10% del prezzo offerto, non trasferibile intestato alla procedura esecutiva
immobiliare n.18/2010 R.G.E. Tribunale di Crema. Vendita con incanto: 05 giugno
2014 ore 15.30 presso lo studio del delegato avvocato Giulia Bravi in Crema,
via del Ginnasio 15. Il prezzo base del Lotto 1 è di € 1.600.000,00=, offerte in aumento non inferiori ad € 10.000,00=; Il prezzo base del Lotto 2 è di € 587.548,00=,
offerte in aumento non inferiori ad € 8.000,00=; Il prezzo base del Lotto 3 è di €
400.000,00=, offerte in aumento non inferiori ad € 5.000,00=. La domanda di partecipazione all’incanto, sottoscritta ed in carta da bollo, dovrà essere depositata
presso lo studio del Delegato Avv. Giulia Bravi sito in Crema, Via del Ginnasio n.15,
entro le ore 12.00 dell’ultimo giorno non festivo precedente la vendita, nei giorni
dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09.30 alle ore 12.00 (escluso sabato e festivi) e dovrà
contenere le indicazioni di cui sopra. Gli offerenti dovranno prestare cauzione di
importo pari al 10% del prezzo base con assegno circolare, non trasferibile, intestato come sopra, che dovrà essere depositato con la domanda di partecipazione
all’incanto presso lo Studio del Delegato. La relazione di stima è pubblicata sui siti
Internet www.tribunale.cremona.giustizia.it, www.astalegale.net, www.asteimmobili.it, www.portaleaste.com, www.astagiudiziaria.com unitamente all’ordinanza
di vendita e al presente avviso di vendita. La presentazione dell’offerta implica la
conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nella relazione peritale e nei suoi allegati, agli atti del fascicolo processuale, nonché dell’ordinanza e dell’avviso di vendita. Ogni ulteriore informazione potrà essere richiesta
dagli interessati all’Avvocato Delegato, presso il proprio studio, Tel. 0373/259128
– Fax 0373/84768 – e-mail [email protected], o presso la Cancelleria del
Tribunale di Cremona, nonché presso il Custode Giudiziario.
Crema, 17.03.2014
Avv. Giulia Bravi
a € 2.500 totali
☎ 392 6472374
CERCASI COMMESSA/O
Vicinanze Crema
Scrivere a: ditta rif. «T» presso Il Nuovo Torrazzo via Goldaniga 2/A - 26013 Crema (Cr)
VENDESI
· LOTTI DI TERRENO EDIFICABILE vicinanze Crema
· APPARTAMENTI varie metrature in alta Val Camonica
C.E. G171000 kwh/mq annuo.
+ servizi
con cucina abitabile,
box, giardinetto
di proprietà
83 mila €
C.E. E 124,3 kw/h
☎ 0373.200588
+ servizi.
Completo di box
e cantina.
Pronto da abitare
☎ 335 6001171
AFFITTASI APPARTAMENTO
termoautonomo costituito da ingresso, cucina abit.,
ripostiglio, ampia sala, 2 camere, bagno, cantina e box.
85 mila €
L’appartamento fa parte di un condominio
sito a Crema in zona tranquilla
Pagalo 450
€ al mese
non lontana dal centro, con ampio verde e dotato di ascensore.
Classe energetica G - IPE 185,79
A DISPOSIZIONE ANCHE ALTRE TIPOLOGIE
DI APPARTAMENTI, ANCHE BILOCALI
☎ 0373 257619 (no agenzie)
arco case
MONTODINE
VENDO
NUOVO
3 LOCALI
CREMA
CITTÀ
3 LOCALI
per punto vendita di articoli per la casa e affini.
C.E. G 435,95 kw/h
☎ 0373.200588
snc
Via Griffini, 26 - CREMA (Cr)
tel. 0373 25.77.78 - fax 0373 81171 e-mail: [email protected]
CREMA
CAPERGNANICA
Villa singola su area di 1500 mq disposta su due livelli.
Esclusivo attico in classe A+ con loggia di circa 20 mq e un
Piano terra: ampio locale verandato, taverna, bagno,
terrazzo di quasi mq. 100 con affaccio sull’area privata interna.
lavanderia, locale di sgombero e locali accessori.
Intervento eco-compatibile, eco-sostenibile, risparmio di energia
Piano primo: abitazione di circa 140 mq composta
e riduzione di agenti inquinanti e climalteranti. Isolamento sia da tre camere, soggiorno, cucina abitabile, disimpegno,
acustico che termico, delle pareti divisorie tra le varie unità.
bagno e due balconi. Doppio box, cantina e giardino
Impianto di ricircolo con pompa di calore abbinata
piantumato. Possibilità ulteriore volumetria.
alla geotermia. Impianto riscaldamento radiante a parete.
Richiesta € 380.000. CL G (372,36 kwh/mqa).
CL A+ (12,80 kwh/mqa). Rif. VQ07
Rif. 2156
CREMA CENTRO STORICO
PALAZZO PIGNANO
CAPERGNANICA
In grazioso contesto, recente trilocale
di 140 mq al piano primo, disposto su due
livelli. Box di 32 mq e cantina di 10 mq.
CL F (156,86 kwh/mqa).
Richiesta € 185.000. Rif. 1343
CASALETTO CEREDANO
Villa singola su lotto di 800 mq, disposta
In posizione riservata, prestigiosa casa
In contesto residenziale composto da abitazioni
su due livelli per un totale di 250 mq.
indipendente di valore storico dei primi del 600,
unifamiliari, vendiamo splendida villa singola
completamente ristrutturata con finiture di grande in ottime condizioni, disposta su due livelli, oltre al piano Piano terra zona taverna, cantina, lavanderia,
portico e box; piano primo due camere
pregio. Tre livelli per un totale di 270 mq oltre al
interrato. Giardino piantumato su lotto da 500 mq.
portico, cortile interno, box e veranda. Climatizza- Box doppio con dispensa. CL G (229,85 kwh/mqa).
matrimoniali, una singola, cucina separata,
tore e allarme. CL G (256,07 kwh/mqa). Rif. 4032
Richiesta € 280.000. Rif. 2155
sala da pranzo, soggiorno e servizi.
Tre balconi e ripostiglio. Attualmente annessa
PIANENGO
CREMA
A pochi metri da piazza garibaldi, trilocale di 115 mq Al confine con Crema villa singola realizzata di recente seconda abitazione con ingresso indipendente
circa con terrazzo di 80 mq, composto da soggiorno, disposta su due piani, oltre alla taverna, libera sui 4 lati. e disposta su due livelli per un totale di 75 mq.
cucina separata, disimpegno, camera matrimoniale Giardino privato (270mq), box (36mq), salone con camino, Piano terra cucina, soggiorno e portico; piano
ampia cucina abitabile, bagno-lavanderia e ripostiglio
con bagno padronale, seconda camera con terrazzino
primo camera, servizi, disimpegno e balcone.
al pian terreno (80mq); tre camere, un bagno, balcone
e bagno ospiti, oltre al terrazzo sviluppato su
e terrazzino al piano primo (90mq). Taverna al piano
CL G (382,93 e 426,80 kwh/mqa).
due lati. Box, cantina, aria condizionata. Possibilità
interrato di 80 mq. CL G (181,38 kwh/mqa).
Richiesta € 255.000. Rif. 4034
secondo box. CL F (170,97 kwh/mqa). Rif. 1326B
Richiesta € 280.000. Rif. 2153
Tribunale di Cremona
AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI
Quarto esperimento
Esec. Civ. R.G.E. n.143/2010 già Tribunale di Crema - R.I. 3/2013 - G.E. dott.
Benedetto Sieff - Professionista delegato: avv. Giulio Cerioli, Via Diaz n. 1/A
Crema, tel. 0373 256131 fax. 0373 86119 e-mail [email protected]
Vendita senza incanto: 22 maggio 2014 alle ore 14,30, presso lo studio del
delegato. Lotto Unico, In Comune di Casaletto Vaprio (CR), via Roma 39 scala
B, piena proprietà di appartamento posto al piano secondo di una palazzina,
costituito da soggiorno, angolo cottura, disimpegno, bagno e camera. Classe
energetica “G” – prestazione energetica kWh/m²a 210,58. Prezzo base euro
25.312,50. Offerte da depositare in bollo e in busta chiusa presso lo studio del
professionista delegato in Crema, Via Armando Diaz 1/A entro le ore 12,00
del giorno non festivo precedente la vendita, con unito assegno circolare, per
cauzione, non trasferibile, dell’importo pari al 10% del prezzo offerto, intestato alla Proc. Esec. Imm. n. 143/2010 R.G.E. ex Tribunale di Crema. Vendita
all’incanto: 11 giugno 2014 alle ore 14,30 presso lo studio del professionista
delegato al prezzo base di euro 25.312,50. Offerte in aumento non inferiori ad
euro 3.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo, dovrà essere
depositata nello studio del professionista delegato, entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, unitamente all’ assegno circolare, non
trasferibile, per cauzione, dell’importo pari al 10% del prezzo base, medesima
intestazione. Custode Giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta Srl tel.
0373 80250, anche per visionare l’immobile. Maggiori informazioni potranno
essere fornite dalla Cancelleria Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Cremona. Sui siti www.crema.astagiudiziaria.com – www.astegiudiziarie.it, è pubblicata la relazione di stima dell’immobile unitamente all’ordinanza di vendita e
alla versione integrale del presente avviso.
Crema, 20 marzo 2014
avv. Giulio Cerioli
TRIBUNALE DI CREMONA (ex Tribunale di Crema)
Esec. Civ. n. 224/2010 - Reg. Incarichi 46/2013 - G.E. dott. Giulio Borella
ESTRATTO DI AVVISO DI VENDITA - III ESPERIMENTO
Professionista delegato: avv. Alberto Borsieri, con studio in Crema – Via Frecavalli n. 21
Vendita senza incanto: 3 luglio 2014, alle ore 16,00, presso lo studio del
delegato.
Lotto unico: In Comune di Crema – Via Brescia nn. 142-144: Complesso
immobiliare costituito come segue:
- abitazione con accessi (pedonale e carraio) composta al piano terra da
vano scala a uso esclusivo (accesso al box al tramite porta in ferro), al piano
primo appartamento con soggiorno/pranzo, cuoci vivande, due camere, un
bagno e un balcone, al piano secondo sottotetto composto da due locali.
Classe energetica G; prestazioni energetiche 218,42.
- Abitazione composta al piano terra da vano scala a uso esclusivo (accesso
all’ufficio al piano terra), al piano primo appartamento con soggiorno/pranzo, cuoci vivande, due camere, un bagno e un balcone, al piano secondo
sottotetto composto da due locali. Classe energetica G; prestazioni energetiche 219,80.
- Box al piano terra in un vano, con w.c. e locale caldaia.
- Ufficio al piano terra composto da locale tecnico, un antibagno e un bagno. Classe energetica G; prestazioni energetiche 67,18.
- Posto auto pavimentato con autobloccanti di mq. 79, su cui insiste pergola
a sbalzo utilizzata come riparo delle auto.
- N. cinque aree scoperte verdi a uso giardino e pavimentate sia con autobloccanti che con sanpietrini.
Custode giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e dell’Asta S.r.l., Ripalta
Cremasca (telefono 0373.80250 telefax 0373.82039 e-mail [email protected]). PREZZO BASE euro 526.500,00, con offerte in aumento
pari ad euro 2.000,00. Offerte da depositare in bollo e in busta chiusa
presso lo studio dell’avv. Alberto Borsieri, in Crema, via Frecavalli n. 21, entro
le ore 12,00 del giorno precedente la vendita (esclusi il sabato e i festivi),
con unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo offerto,
intestato alla procedura esecutiva n. 224/2010. Vendita all’incanto: 28
luglio 2014 alle ore 16,00, sempre nello studio dell’avv. Alberto Borsieri,
al prezzo base di euro 526.500,00 con offerte in aumento pari ad euro
2.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo e non in busta
chiusa, dovrà essere depositata presso lo studio dell’avv. Alberto Borsieri, in
Crema, via Frecavalli n. 21, entro le ore 12,00 del giorno precedente la vendita (esclusi il sabato e i festivi), con allegato assegno circolare per cauzione
di euro 52.650,00, intestato come sopra. In ogni caso sui siti www.astagiudiziaria.com, www.astagiudiziarie.it e www.giustizia.brescia.it è pubblicata la
relazione di stima dell’immobile per cui è la presente procedura di vendita.
La presentazione dell’offerta implica la conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nella relazione peritale e nei suoi
allegati, negli atti del fascicolo processuale, nonchè nell’avviso affisso, in
forma integrale, all’Albo del Tribunale di Cremona.
Crema-Cremona, 24 marzo 2014
(avv. Alberto Borsieri)
TRIBUNALE DI CREMONA
Es. imm. N. 81/2011 R.G.E. Tribunale di Crema, Reg. Incarichi N. 54/13 G.E. Dott. Sieff
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA di IMMOBILI
Vendita senza incanto: 27 maggio 2014 ore 16.30 presso lo studio del delegato avvocato Giulia Bravi in Crema, via del Ginnasio 15. Comune di Soncino (CR)
Via Brescia n. 24: facente parte di un antico impianto di tipo rurale frazionato in più unità immobiliari; l’unità è costituita da atrio, cucina, stanza al
piano terra e locale di sgombero al piano primo, con antistante piccolo orto
pertinenziale. CERTIFICAZIONE ENERGETICA DELL’IMMOBILE L’immobile in
oggetto è privo di qualsiasi impianto, anche igienico sanitario. Il prezzo base è
di € 12.000,00=. Custode Giudiziario è l’Istituto Vendite Giudiziarie, Via Vittorio Veneto, 4, Ripalta Cremasca, tel. 0373/80250, e-mail [email protected] Le offerte d’acquisto dovranno essere presentate in
bollo e busta chiusa presso lo studio del Delegato Avv. Giulia Bravi sito in
Crema, Via del Ginnasio n.15, entro le ore 12.00 dell’ultimo giorno non festivo precedente la vendita, nei giorni dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09.30
alle ore 12.00 (escluso sabato e festivi), unitamente ad assegno circolare per
cauzione pari al 10% del prezzo offerto, non trasferibile intestato alla procedura
esecutiva immobiliare n. 81/2011 R.G.E. Tribunale di Crema. Vendita con incanto:
05 giugno 2014 ore 16.30 presso lo studio del delegato avvocato Giulia Bravi
in Crema, via del Ginnasio 15. Il prezzo base è di € 12.000,00=, offerte in aumento non inferiori ad € 1.500,00=. La domanda di partecipazione all’incanto, sottoscritta ed in carta da bollo, dovrà essere depositata presso lo studio del Delegato
Avv. Giulia Bravi sito in Crema, Via del Ginnasio n.15, entro le ore 12.00 dell’ultimo
giorno non festivo precedente la vendita, nei giorni dal Lunedì al Venerdì dalle ore
09.30 alle ore 12.00 (escluso sabato e festivi) e dovrà contenere le indicazioni di cui
sopra. Gli offerenti dovranno prestare cauzione di importo pari al 10% del prezzo base con assegno circolare, non trasferibile, intestato come sopra, che dovrà
essere depositato con la domanda di partecipazione all’incanto presso lo Studio
del Delegato. La relazione di stima è pubblicata sui siti Internet www.tribunale.
cremona.giustizia.it, www.astalegale.net, www.asteimmobili.it, www.portaleaste.com, www.publicomonline.it e www.crema.astagiudiziaria.com, unitamente
all’ordinanza di vendita e al presente avviso di vendita. La presentazione dell’offerta implica la conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nella relazione peritale e nei suoi allegati, agli atti del fascicolo processuale,
nonché dell’ordinanza e dell’avviso di vendita. Ogni ulteriore informazione potrà
essere richiesta dagli interessati all’Avvocato Delegato, presso il proprio studio, Tel.
0373/259128 – Fax 0373/84768 – e-mail [email protected], o presso la
Cancelleria del Tribunale di Cremona, nonché presso il Custode Giudiziario.
Crema, 17.03.2014
Avv. Giulia Bravi
TRIBUNALE DI CREMONA
Esecuzione Immobiliare n. 42/2011 R.G.E. EX CREMA
G.E. Dott. G. BORELLA - (Registro Incarichi n. 24/13)
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI - II ESPERIMENTO
Professionista Delegato: Avv. Silvio Duse, con studio in Crema (CR), Via Boldori,
18. Vendita senza incanto 20.05.2014 ore 15.00 presso lo studio del Professionista Delegato. Unico lotto: In Comune di Camisano (CR), via Roma n. 5.
Porzione laterale di fabbricato disposto su due piani collegati mediante una scala interna posta nella veranda a tutta altezza che si affaccia sul cortile privato.
L’appartamento è composto al piano terra da cucina, camera e bagno e al piano
primo da disimpegno/corridoio, bagno, soppalco sopra la scala e quattro camere. Completa la consistenza un box e un cortile privato con giardino. La parte
sud del cortile non delimitata dalla recinzione è soggetta a servitù di passaggio
da parte delle proprietà confinanti. Dati catastali e confini come in atti. L’unità
immobiliare risulta essere regolare sotto il profilo edilizio ed urbanistico e l’impianto elettrico esistente non è a norma, il tutto come meglio descritto nella CTU
depositata presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di
Crema ora Cremona. Attestazione di certificazione energetica: i beni immobili
oggetto della presente esecuzione non sono soggetti all’obbligo dell’attestato di
certificazione energetica in quanto privi dell’impianto di riscaldamento secondo
la definizione di cui al punto 14 dell’Allegato A del D.Lgs 192/05 e succ. mod.
come da dichiarazione dell’ing. Ambrogio Vailati allegata alla CTU depositata nella cancelleria del Tribunale di Crema ora Cremona. PREZZO BASE: € 104.925,00.
Le offerte da depositare in bollo legale e busta chiusa presso lo studio dell’Avv.
Silvio Duse in Crema, via Boldori, 18 entro le ore 12.00 del giorno 19.05.2014, con
unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo proposto intestato a:
“Procedura Esecutiva Immobiliare n. 42/2011 R.G.E. - Tribunale di Crema.”.
Sono a carico dell’aggiudicatario, ai sensi dell’art. 179 bis disp. att. Cod. proc. civ.
e art. 7 D.M. n. 313/1999, le spese, i diritti e le competenze successive alla vendita.
Vendita con incanto 06.06.2014 ore 15.00 innanzi al professionista delegato
Avv. Silvio Duse in Crema, presso il suo studio. PREZZO BASE: € 104.925,00 con
offerte in aumento sul prezzo base non inferiori a Euro 3.000,00. La domanda
di partecipazione all’incanto, in bollo legale, dovrà essere depositata presso lo
studio dell’Avv. Silvio Duse in Crema, via Boldori, 18 entro le ore 12.00 del giorno
non festivo precedente la vendita, unitamente all’assegno circolare come sopra
intestato per cauzione pari al 10% del prezzo base. Custode Giudiziario: Istituto
Vendite Giudiziarie e all’Asta s.r.l. – tel. 0373.80250. Per informazioni: Avv. Silvio
Duse, Professionista Delegato, tel.: 0373.259366 – e-mail: [email protected]
eu; Tribunale di Cremona, Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari. Relazione di
stima e avviso di vendita sono pubblicati sui sito Internet www.astegiudiziarie.it
e www.astagiudiziaria.com e consultabili presso la Cancelleria.
Crema, 3 marzo 2014
Avv. Silvio Duse
sabato 29 marzo 2014
33
Gli annunci di questa rubrica sono gratuiti (con foto) per le persone che festeggiano le nozze di diamante (60 anni) e più e i 95 anni e oltre. Tutte le altre ricorrenze sono a pagamento: per gli auguri,
lauree, ringraziamenti e simili, senza foto € 1,00 a parola, con foto € 30,00; per i festeggiamenti di classe € 70,00; per i matrimoni, gli anniversari di matrimonio e le quattro generazioni (con foto)
€ 50,00. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente ogni inserzione non consona alla linea del giornale. Gli annunci saranno pubblicati fino a esaurimento dello spazio disponibile.
CREMA: MATTIA GIUSEPPE BONETTI - 18 ANNI!!!
Carissimo Mattia, il giorno 25 marzo,
hai raggiunto il fatidico traguardo della
“Maggior età”: sappi godere appieno
di questo meraviglioso periodo della tua
vita. Ricordati sempre di coltivare gli affetti, le amicizie e tanti interessi, ti renderanno un uomo “ricco” nel cuore e nell’animo!
Un bacio affettuoso dai nonni Marisa e Gigi, dagli zii Elena e
Roberto, dai cugini Mario e Costanza.
IZANO-LIVORNO: AUGURI SUOR GENOVEFFA!
Venerdì 21 marzo, presso la
i
u
rat
g
Con
ion
laz
Scuola Lombarda di Psicoterapia
di Pavia si è specializzata con lode
in Psicoterapia Cognitiva - Neuropsicologica, Daniela Moroni.
Da tutti i familiari, parenti e ami-
ci vivissime congratulazioni.
Il fratello Angelo con Noemi,
suor Giovanna, gli amici e i pa-
pleanno dalle sorelle, dai fratelli,
renti tutti le porgono con affetto i
dai nipoti e dai pronipoti.
Arredamento
e accessori per la casa
VENDO CAMERA DA
LETTO
MATRIMONIALE,
color bianca, compresa di rete
con doghe in legno a € 250 trattabili. ☎ 342 6650188 (dalle ore
8 alle ore 20 - Cristina)
VENDO SALOTTO da
esterno nuovo (divano, 2 poltrone, puf, 2 tavolini e sedia a dondolo) € 280; TAVOLINO da
migliori auguri di ogni bene.
Buon compleanno!
CASTELLEONE: AUGURI SIGNORA ROSA!
SERGNANO: LAUREA!
Lunedì 24 marzo presso l’Uni-
2 aprile 1924
Abbigliamento
versità degli Studi di Milano-Bicocca si è laureata Diaconu Adi-
Mercoledì 2 aprile grande festa
per i 90 anni di Rosa Tosoni.
VENDO 4 CAMICIE DA
NOTTE da donna nuovissime
ancora nelle scatole in pura
seta, ricamate a mano tg. 46
a € 60 complessive. ☎ 338
3003430
na in Marketing, comunicazione
Tanti auguri di serenità dai tuoi
aziendale e mercati globali.
figli, Miro e nipoti.
Alla neo dottoressa un augurio
Buon compleanno!
speciale per un radioso futuro da
mamma, papà e sorella.
Varie
VENDO MOTOFALCIATRICE BCS Mod. 602 a barra
centrale, tre marce avanti e retromarcia, con libretto di uso e
manutenzione a € 100. ☎ 0373
74647
CERCO PUNTI RACCOLTA LACTIS 2013/2014
(in regalo). ☎ 348 7937607
SCAMBIO FIGURINE CUCCIOLOTTI. ☎ 340
9681183
VENDO 200 FUMETTI
SUPER EROI collana Dardo
anno 1960-80 a € 80 trattabili.
☎ 0373 66637
VENDO CUCCIA PER
CANE piccola, a € 30. ☎ 0373
789772
VENDO BICI per bambina
5/6 anni nuova a € 50, regalo
casco; SEGGIOLONE PIE-
GHEVOLE rialzo sedia, per
bimbo, marca Chicco € 30. ☎
0373 31241
VENDO TAPPETO ANTICO Gocian 162x112 a € 320,
molto bello. ☎ 338 3003430
VENDO MACCHINA DA
CUCIRE Borletti anni ’50 funzionante con mobile in radica €
50. ☎ 346 2869977
VENDO BICI mountainbike Colnago a € 40. ☎ 346
2869977
VENDO BICICLETTA da
bambina 3-6 anni marca Legnano a € 30. ☎ 0373 789772
VENDO LETTIERA per
gatto, aperta, nuova mai usata €
15. ☎ 0373 789772
CARRO AGRICOLO con
sponde alte m 0,38 smontabili,
BAGNOLO CREMASCO: NOZZE D’ORO!
ruote con pneumatici e stanghe
per attacco cavallo smontabili in
un minuto VENDO a € 100. ☎
331 4686106
VENDO DISCHI 45 GIRI:
“La ragazza dell’ombrellone accanto - Mi guardano” Mina, “Mio
fratello è figlio unico” Rino Gaetano, “Fantastic Fly” Pooh, “Yesterday the night before” Beatles,
€ 25 cad. ☎ 335 8382744
Oggetti smarriti/ritrovati
È stata SMARRITA, in
Crema, CHIAVE CON TELECOMANDO di BMW 320.
Chi l’avesse ritrovata è pregato
di contattare il n. 339 6635534
Due sale separate climatizzate
Ampia sala cerimonia
Ampio parcheggio
Domani, domenica 30 marzo i coniugi Bruna Baroni ed Ercole
Bonarini festeggeranno l’importante traguardo dei 50 anni di matrimonio. Tanti e tanti auguri di un felice anniversario dai figli Guglielmo, Eleonora, Emilia e Alessandro, dalle nuore, dai generi e dai
nipoti Federico, Angelica, Luca, Giulia e Lorenzo. Congratulazioni!

VENDO 10 CONIGLIETTI da ingrasso a € 5
cad. ☎ 0373 667359
Congratulazioni a Federica
Bertoli che martedì 25 marzo si
è brillantemente laureata presso
l’Università degli Studi di Bergamo facoltà di Scienze dell’Educazione discutendo la tesi: “La
ricerca: opportunità e risorsa per
la scuola”.
Alla neo dottoressa un augurio
speciale per un radioso futuro da
papà e mamma, Laura e Roberto.
guardo delle 90 primavere.
Tantissimi auguri di buon com-
Animali
OFFANENGO: LAUREA!
Angela Moroni taglierà il tra-
ni) compirà 90 anni.
Auguri al fiore del nostro
giardino SIMONA MARGHERITTI che giovedì 27 marzo
ha aggiunto un petalo al meraviglioso stelo. Auguri di tanto
sole, aria e acqua pura. Mamma
e papà.
A Ripalta Cremasca, per
chi fosse interessato, CEDO
ORTO IN COMODATO
D’USO GRATUITO. ☎ 0373
688847 - 328 3767124 (Angelo)
Complimenti vivissimi e affettuosi auguri da tutta la famiglia a
Pietro De Simoni che, mercoledì 19 marzo, ha conseguito la laurea
in Medicina e Chirurgia presso l’Università segli Studi di Milano,
discutendo la tesi: “Fattori meteoclimatici, inquinanti atmosferici e
accessi giornalieri nel pronto soccorso dell’Ospedale Santa Croce di
Cuneo per affezioni respiratorie”.
Domani, domenica 30 marzo,
Domani, domenica 30 marzo
Friendly
PIANENGO
CAMISANO: I 90 ANNI DI ANGELA!
suor Genoveffa (Agostina Pedri-
solotto altezza cm 150, larghezza cm 75 € 40. ☎ 346 2869977
Laurea
VAIANO CREMASCO: COMPLIMENTI DANIELA!
Chiuso il mercoledì
Forno a legna
Concediti un peccato...
www.7sapori.it - [email protected]
Seguici anche su
per soddisfare la tua gola
Si organizzano nell’ampio salone
ricevimenti per matrimoni,
comunioni, cresime e battesimi
Via Enrico Mattei n. 22 - VAIANO CREMASCO -
o preno
Si accettan
Tel. 0373 27 63 99

SI ACCETTANO
TICKET RESTAURANT
squa
a
P
.
S
tazioni
34
Educasport
SABATO 29 MARZO 2014
Tutti i risultati su www.csicrema.it
SETTORE PALLAVOLO
ASSEMBLEA ORDINARIA
È
stata convocata per venerdì 4 aprile alle ore 20.45
l’Assemblea ordinaria del Comitato di Crema,
che si terrà presso la sede in via XXV Aprile, 13.
L’ordine del giorno prevede il Rendiconto dell’anno
2013 e la relazione sulla gestione; Piano e programma predisposto per il 2014; dibattito; presentazione e
votazione di documenti e mozioni.
Le società sportive che intendono proporre argomenti da inserire all’Ordine del Giorno, devono
farne richiesta scritta al Comitato almeno 5 giorni
prima della data di effettuazione dell’Assemblea e
cioè entro domani, domenica 30 marzo. Al comunicato settimanale è allegato il modello per il conferimento di delega ad altra società. Il numero massimo
di deleghe consentito è di 1 per ogni società. Presso
la segreteria del Comitato e sul sito Internet www.
csicrema.it è depositato l’elenco delle società aventi
diritto al voto.
Al via i playoff dei
campionati di volley
di RAMON ORINI
C
on le partite di settimana
scorsa si è conclusa la regular
season di tutti i tornei di Volley –
ad eccezione dell’Open femminile
– che continueranno a breve con
la fase di playoff e di play out.
GIOVANISSIME UNDER 12: il
campionato si chiude con la
Polisportiva Madignanese al
secondo posto (42 punti) dietro
un’imprendibile Sant’Alberto. Al
debutto quest’anno nei campionati del Csi, il settore pallavolo della
Madignanese nasce dalla collaborazione con la Pallavolo Oratorio Izano che ne cura la parte
tecnica. Completano la classifica
e accedono ai play-off il Volley
Romanengo (35), la Segi Spino
d’Adda (30) e la Polisportiva Pier
Giorgio Frassati di Crema (27).
Venti punti, invece, per le ragazze
dell’Us Capralbese che disputeranno i playout. Le finalissime si
giocheranno domenica 1 giugno.
RAGAZZE UNDER 13: dopo il
terzo posto in campionato, le
pallavoliste dell’Oratorio Sab-
bioni ben iniziano ai playoff
conquistando 4 punti in due
match e, soprattutto, battendo
nell’ultimo match la capolista
San Bernardo per 3 a 0. Domani la partita con la Polisportiva
Oratorio Livraga. Nei playout le
giocatrici del Casaletto Ceredano
comandano la classifica a punteggio pieno con due vittorie su due
partite. Prossimo avversario la
Polisportiva Salerano. Domenica
11 maggio è la data fissata per le
finalissime.
RAGAZZE UNDER 14: le due formazioni cremasche Gso Frassati
Sergnano e Pallavolo Montodine
si aggiudicano i playoff grazie alla
terza e quarta posizione su undici
squadre partecipanti. Settima la
Segi Spino d’Adda che disputerà i
playout. Finali in programma per
domenica 11 maggio.
ALLIEVE UNDER 16: la Segi
Spino è seconda con 39 punti,
dietro il Real Qcm (47). A seguire
Gso Laudense (34), la Polisportiva Frassati Crema (30), l’Oratorio
Comazzo (21), la Polisportiva
Capergnanica (19), Sant’Alber-
Le ragazze della Pallavolo Montodine
to (10), San Bernardo (8) e la
Pallavolo Montodine Meri (8).
Domenica 4 maggio si disputeranno le finali primo-secondo e
terzo-quarto posto.
JUNIORES UNDER 18: Avis
Izano chiude il suo campionato
al primo posto (46), di due sole
lunghezze davanti ad Ausiliatrice
Volley (44). Settime le giocatrici
del Volley Romanengo (13) alla
loro prima esperienza sui campi
del Csi Crema. Le finalssime sono
in programma per domenica 4
maggio.
OPEN MISTO: i campioni in
carica del Master Volley si riconfermano alla testa della classifica
con un considerevole vantaggio
(53) sugli avversari della Pallavolo
Izano (41). Seguono la Pallavolo
Castelleone (39), Gso Sergnano (36), San Luigi Crema (26),
Sant’Alberto (22), Us Capralbese
(21), Oratorio Livraga (12), Gso
Laudense (12) e chiude la new
entry Bottaiano’s Team (6). Il 4
maggio le finali.
OPEN FEMMINILE: non si
schioda dal comando della
classifica provvisoria la corazzata
Us Standard. Le campionesse in
carica hanno già conquistato 45
punti, lasciandosi alle spalle di
molte lunghezze l’Oratorio San
Luigi Landriano (38) e le ragazze
dell’Oratorio Agnadello (35).
Buono il campionato delle Nuvole Rosse di Bagnolo Cremasco,
che tallonano il gruppo di testa a
30 punti, seguite da Gso San Fereolo (28), Fidelis San Carlo (25),
Volley Zelo (19), Volley Muzza
(16), Usd Pianenghese (15), Volley Scannabue (13), Polisportiva
Alpina (6). Nella settimana dal
5 all’11 maggio si disputeranno
gare di sola andata tra la prima
e la seconda squadra classificata
di ognuno dei due gironi (cremasco e lodigiano). Le vincenti si
sfideranno per il titolo domenica
18 maggio.
SEI NUOVI ARBITRI DI CALCIO 11
E
cco i sei nuovi arbitri del calcio a 11. Hanno
brillantemente superato l’esame finale Massimo Garnieri, Corrado Aiello, Ardian Sheshi, Dario
Marasetti, Dorio Muntean, Alessandro Gattoni. A
tenere il corso è stato il dirigente del Csi Crema Giovanni Bianchini, coordinatore dell’area tecnica, designatore per il calcio a 11 e a 5 e formatore nazionale.
I nuovi arbitri usciranno per due settimane come assistenti e successivamente come primi uomini.
Finanziare società di base: si può! Amatori: campionati Eccellenza - Promozione
U
n bando diretto per finanziare le società sportive di base. Questa l’idea lanciata recentemente dal presidente nazionale del Csi Massimo Achini per sostenere lo sport tra i giovani. La sua proposta è quella di creare un “contenitore” dove convogliare l’1% dei bilanci
dei club del mondo del calcio e l’1% di quanto dato dallo Stato al Coni per far funzionare
il sistema sportivo italiano.
“In un bilancio l’1% é proprio pochino – spiega Achini” e non inciderebbe né sulla vita
delle squadre della serie A né su quella del Coni.
Dati alla mano, i numeri lo dimostrano: i bilanci dei club di Serie A, se sommati, mostrano entrate per 1.772 milioni di euro e l’1% risulta 17,72 milioni; mentre l’1% di quello
che lo Stato consegna al Coni – circa 470 milioni di euro – è 4,7 milioni. Risultato: 22, 42
milioni da mettere a disposizione delle società sportive di base di tutto il Paese. Una cifra
che farebbe la differenza per la vita di decine di migliaia di realtà che operano nei quartieri,
nelle periferie, negli oratori.
Per Achini la distribuzione di questi 22, 42 milioni potrebbe essere effettuata attraverso
un bando diretto con criteri e parametri che favoriscano quanti svolgono un reale e incisivo
ruolo educativo e sociale sul territorio. “Un finanziamento, anche di poche migliaia di euro
– spiega il presidente Achini – le aiuterebbe (eccome) a tirare avanti nella vita quotidiana,
e avrebbe il valore aggiunto di essere percepito come segno di riconoscimento della dignità
del loro operato. Un’idea potrebbe essere, ad esempio, finanziare le quote di iscrizione delle
società sportive ai campionati e alle attività delle varie federazioni ed enti di promozione”.
Si tratterebbe, ovviamente, di piccole cifre, ma per una società sportiva inserirle nel suo
bilancio significherebbe davvero tanto.
“Che sia una strada possibile lo dimostra, per esempio, la scelta coraggiosa e lungimirante della Lega calcio di Serie A di destinare una parte delle multe del campionato al sostegno
dello sport in oratorio all’interno della Junior Tim Cup. Quando continuano a dirci che la
nostra proposta è bella ma irrealizzabile, senza spiegarci il perché, sarebbe bello fermarsi e
approfondire. A noi sembra – conclude il presidente Achini – che si tratti solo di una questione di coraggio. E vogliamo essere ottimisti pensando che chi deve farlo provi a pensarci e
a prendere la proposta sul serio. Migliaia di società sportive di base ne sarebbero contente”.
Ram
S
olo cinque giornate alla
fine dei campionati di
Eccellenza e Promozione
del calcio a 11.
Il girone A della massima serie vede la schiacciante supremazia dell’F.M.A Lodi che con i
suoi 44 punti ha un bel
vantaggio
dall’Oratorio
Sabbioni (37). Più indietro
l’Us Capralbese e l’Oratorio Pandino, appaiate a 27.
In zona rossa l’Oratorio
Trescore, la Polisportiva
Castelnuovo e il Pieranica.
Testa a testa a capo della
classifica dell’Eccellenza B
con Fc Calcio Spino a 38 e
Fidelis San Carlo a 37. Tallonano l’Aurora Ombriano e gli Amatori Bagnolo
‘86, rispettivamente a 34 e
33. Fanalini di coda sono
la Pianenghese e il Gso
Boffalorese, che sembrano
già destinate alla retrocessione.
Ormai proiettata nella
massima serie la Polispor-
I giocatori dell’Us Capralbese
tiva Fiesco, capolista solida e imbattuta del girone A
della serie cadetta con 47
punti. Più in dietro Sporting Chieve e Us Standard
Crema con 33 e 32.
Classifica davvero corta
nella Promozione B con
molte squadre in lizza per
il salto di categoria: ci sono
FALEGNAMERIA
Bolzoni Samuele
•
KIT SOLARE DUATRON
CALDAIA A BASAMENTO
24 KW A CONDENSAZIONE
KIT SOLARE COMPLETO
CON COLLETTORE SOLATRON A2.3.1
Classe di rendimento
secondo direttiva 92 / 42 / CE****
€ 4.199,00*
VISITA A DOMICILIO PER PREVENTIVO GRATUITA
*IVA E INSTALLAZIONE ESCLUSA
CREMA: via Everest 24/26
Tel. 0373 86856 Fax 0373 251312
[email protected] www.plantservicesrl.it
CALDAIA ECOBLU 25 CPR
€
Portoncini blindati - Porte interne
• Arredamenti su misura
• Sostituzione di porte
e serramenti senza opere murarie
• Serramenti legno-alluminio
Sostituzione dei vecchi serramenti
con
e
RISPARMIO ENERGETICO
RECUPERO FISCALE DEL 65%
grazie agli incentivi statali.
PAGAM
ENT
A RATE
I
ESPOSIZIONE
CREMA - Via Cadorna 33 - Tel. 0373 259699
Orari apertura: DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ 9.30 - 11.30
FALEGNAMERIA:
via Cremona, 44 - Crema - Tel. 0373 83472
1.130,00 *
Atalantina e Salvirola a 34
punti Campagnola e Polisportiva
Madignanese
a 33, Oratorio Rovereto
a 32 e Sporting Iuvenese
a 31. Quello di questo girone sarà sicuramente un
fine campionato davvero
importante dove nessuna
squadra si potrà permet-
tere di lasciare punti per
strada.
Tra gli scontri diretti più
interessanti di questa settima giornata di campionato quello tra Salvirola e
Madignanese, che disputerà oggi pomeriggio alle 15
presso il campo comunale
di Salvirola, e Oratorio
Rovereto-Campagnola, in
programma domani mattina alle 10 presso il Comunale di Credera.
Ieri sera alle ore 21.15
presso la sede del Csi Crema sono stati effettuati i
sorteggi per gli ottavi della
Coppa Paulli: Amatori Bagnolo ‘86, Amatori Monte Cremasco, Fidelis San
Carlo, Oratorio Sabbioni,
Sergnanese,
Salvirola,
F.M.A. Lodi, Gso Boffalorese, Aurora Ombriano,
Oratorio Pandino, FC Calcio Spino e Csai Crespiatica le squadre che vi parteciperanno.
Ramon Orini
ITALCASA CREMA
Via IV Novembre, 56 - Tel.
0373·83566
visitaci su: www.italcasacrema.it
CI TROVI ANCHE SU FACEBOOK ALLA PAGINA ITALCASA CREMA
CREMA LIMITROFI
BAGNOLO CR.
Villino singolo con abitazione su unico
livello + locali accessori e giardino.
Posizione comoda e ben servita.
Abitabile subito. € 160.000
In villa bellissimo trilocale con portico,
giardino, cortile, doppio box, doppi
servizi, ottime finiture, massima
indipendenza. € 169.000
C.E. “G” - I.P.E. 539,62 Kw/mq
C.E. “E” - I.P.E. 123,09 Kwh/mq
COMODA PER IL CENTRO...
A DUE PEDALATE DAL CENTRO...
C.E. “D” - I.P.E. 114,51 Kw/mq
In bella palazzina a pochi minuti
da piazza Garibaldi ampio bilocale
con box, piano alto, luminoso,
completo di arredo, ideale come
acquisto “prima Casa” € 98.000
C.E. “G” - I.P.E. 210,34 Kwh/mq
IN PIENO CENTRO STORICO...
DAL SAPORE RETRÒ...
Bella ed elegante villa di recente costruzione,
con giardino piantumato, portico attrezzabile,
taverna, lavanderia, doppio box, 3 camere,
2 bagni, soggiorno e cucina. Ottime finiture!
Ideale per coppia non più giovane,
trilocale di 90 mq, piano basso,
con box. € 159.000
C.E. “G” - I.P.E. 188,72 Kw/mq
NO AFFITTO COMPRO...
Recente bilocale, graziosissimo,
con terrazza, cantina e box.
€ 109.000
C.E. “D” - I.P.E. 89,94 Kwh/mq
AMPI SPAZI...
Casa storica, indipendente,
recuperata con materiali di pregio
con ampi porticati, veranda,
locali accessori e giardino
C.E. “G” - I.P.E. 177,4 Kwh/mq
OTTIMO RAPPORTO
QUALITÀ/PREZZO
Ristrutturato completamente nel 2009
trilocale dal taglio classico completo
di box e cantina. € 115.000
C.E. “G” - I.P.E. 339,89 Kwh/mq
BELLA POSIZIONE...
Ben distribuiti, su 2 livelli quadrilocale
di 138 mq, tutto parquet, travi a vista,
camino e doppio box.
A pochi passi dal centro storico,
appartamento di quasi 100 mq,
ristrutturato con cantina e box.
C.E. “D” - I.P.E. 108,26 Kwh/mq
C.E. “F” - I.P.E. 157,14 Kwh/mq
sabato 29 marzo 2014
LICEO ARTISTICO B. MUNARI
STUDENTI
LICEO MUNARI:
GAE BONI
E FEDERICO VEGA
SECONDI
EX AEQUO,
1A CLASSIFICATA
PER LE BORSE
DI STUDIO
“CARLO FAYER”
TAMARA STASIUK
Borse di studio
Carlo Fayer
È
stato premiato il merito e la sensibilità, qualità che caratterizza tutti gli allievi del Liceo Artistico Munari, eccellenza
cittadina che permette ai suoi ragazzi di imparare non solo la
didattica, ma soprattutto la vita.
Sabato pomeriggio nelle sale espositive della Fondazione San
Domenico è stata inaugurata l’esposizione “Vivere il Rotary,
cambiare vite” dove le opere dei ragazzi dell’Artistico possono
essere ammirate fino al 6 aprile.
Il concorso, promosso e finanziato dal Club di servizio Rotary,
è stato intitolato alla memoria di Carlo Fayer, sensibilissimo e
poliedrico artista cremasco oltre che socio attivo del Club, scomparso qualche anno fa, ma che oggi sarebbe orgoglioso di veder
attuato un fruttuoso sodalizio come questo.
I lavori che si possono ammirare negli spazi espositivi della
Fondazione San Domenico, di via Verdelli 6, sono di diversi ambiti artistici: scultura, pittura, disegni, installazioni e anche video
art, attraverso le quali, i giovani hanno potuto dare libera interpretazione del tema proposto.
L’inaugurazione, alla quale è stato presente un folto pubblico
oltre alle alte cariche cittadine, è stata l’occasione per premiare tre
studenti con tre borse di studio.
Sul palco, a fare gli onori di casa, Ombretta Cè, facente parte
del CDA della Fondazione, sempre desiderosa di creare legami fra
cultura e territorio. Insieme a Mario Scaramuzza, presidente del
Rotary Club Crema, è intervenuto anche Stefan Caputo, presidente del Rotary Club di Salon de Provence, fra i quali esiste un
gemellaggio.
Come ricordato da Scaramuzza, il progetto è stato pensato per
le nuove generazioni, con l’impegno di lavorare su iniziative di
qualità, per premiare le opere ricche d’impegno e costanza.
I lavori proposti dagli studenti sono stati considerati dalla commissione esaminatrice come interessanti sia dal punto di vista artistico, che da quello sociologico, in quanto non è presente solo
una ricerca estetica, ma soprattutto una ricerca concettuale.
Il Rotary, anche in questa occasione si è mostrato pronto ad
aiutare i capaci, ma soprattutto i volenterosi, perché, come è stato
ripetuto più volte dal presidente del Club di Crema, prima di tutto
nella vita è fondamentale provare a cambiare le cose.
Un percorso quello dei ragazzi, guidato dalla passione, dall’entusiasmo e dall’amore dell’arte che è stato trasmesso loro dagli
insegnanti, capaci di fornire la voglia di affrontare nuove sfide,
attuando quella rivoluzione silenziosa che si chiama cultura; più
che insegnanti, guide, pronte ad affrontare con gli allievi i sacrifici, esultando con loro delle soddisfazioni.
A rappresentare il Munari, il dirigente scolastico Flavio Arpini che, congratulandosi con studenti e colleghi, ha ringraziato il
Rotary e la Fondazione per la generosa possibilità di uscire dalle
mura scolastiche, sperimentando cosa significa mettersi “in mostra”.
Il saluto della Provincia è stato portato dall’assessore all’Istruzione e Lavoro Paola Orini, mentre quello del Comune di Crema
da Antonio Agazzi, consigliere comunale.
Tutte le opere partecipanti al concorso sono state raccolte in
un catalogo di 70 pagine, edite dalla casa editrice d’arte Lubrina
Editore. Al termine, la professoressa Bugini ha reso noti i nomi
degli studenti ai quali è stata data la menzione di merito: Chiara
Baldassarri, Sveva Barbaglio, Alessandra Gennari, Giorgia Ripamonti, Alessia Ferrari e Greta Baruffi. I vincitori delle borse di
studio (due a pari merito del valore di 500 euro e la prima del
valore di 1.000 euro) sono stati Gae Boni e Federico Vega in ex
aequo mentre la prima classificata è stata Tamara Stasiuk. Complimenti a tutti i partecipanti di questa stimolante avventura, che
ci hanno permesso di capire che l’arte... “rende immortali”.
M.C.
PASTICCERIA
·
I protagonisti del concorso
Borse di studio Carlo Fayer,
promosso e sovvenzionato dal
Rotary Club Crema, sabato
scorso sul palcoscenico del
teatro San Domenico
Ricordo di Mario Lodi, maestro della didattica “attiva”
È
trascorso quasi un mese dalla morte del maestro Mario
Lodi: personaggio di spicco nella letteratura per l’infanzia, Lodi aveva rivestito
un ruolo non secondario nella Pedagogia
novecentesca, come esponente dell’attivismo italiano.
I suoi interventi a Crema – presso
l’allora Auditorium Cavalli (Chiesa di
santo Spirito) e presso l’allora Istituto
magistrale “Albergoni” – erano stati occasione di un dibattito non circoscritto
all’ambito specialistico della didattica,
ma esteso al più vasto mondo della cultura. I metodi attivi, raccontati con la semplicità e l’efficacia caratteristiche di un
bravo maestro elementare, affascinavano
per il loro carattere innovativo, in tempi
in cui quasi tutte le lezioni si svolgevano ancora nello spazio chiuso dell’aula,
senza mai confrontarsi con la cosiddetta “vita reale”. Mario Lodi, in sintonia
con attivisti europei come Célestin Freinet e Ovide Decroly e con il padre stesso
dell’attivismo statunitense John Dewey,
raccontava le uscite con i suoi bambini
nel bosco per raccogliere foglie e poi catalogarle in un erbario. Oppure spiegava
come, in una campagna padana dove in
molte famiglie si utilizzava ancora soltanto il dialetto, egli riuscisse a insegnare
l’italiano grazie a uno studio comparato
fra dialetto e latino. Antesignano di innumerevoli esperienze feconde, Lodi riusciva a conservare quel distacco dai propri
successi che contraddistingue le grandi
personalità, rispetto all’autocelebrazione vanesia dei mediocri. Intervistato nel
1987 per il mensile Kontatto dagli inviati
Milena Marchesini e Vittorio Dornetti,
egli minimizzava l’importanza di Cipì,
definendolo un racconto “pieno di difetti
e squilibri”, e bocciandolo come “mora-
Il maestro Mario Lodi
listico”. Ma poiché, quando scompare
qualche eminente personaggio, ciascuno
di noi non sa cedere alla tentazione di ricondurlo a memorie locali o private, quasi a farsene paladino e portavoce, ecco
che anche Crema può vantarsi di possedere un frammento del pensiero di Lodi,
consegnato a un breve capitolo del testo
A Tv spenta (Einaudi, 2002). Il capitolo,
intitolato Apologia di Socrate, traccia un
quadro molto efficace della rappresentazione teatrale del 20 giugno 1999 “nel
giardino del chiostro, che per metà è della parrocchia e per metà del Comune”
(di Piadena). “Temevo che ci fossero
poche persone – confessa Lodi – dato lo
spettacolo inusuale per i nostri paesi: la
recita di un testo classico”; e invece “tutto il porticato è pieno di gente attenta,
compresi alcuni bambini”. Inizia così il
racconto di una serata “a tv spenta”, in
cui il pubblico è chiamato a partecipare
emotivamente alla vicenda di oltre duemila anni prima, grazie a una rappresentazione allestita con scarni oggetti di
scena: torce e bracieri distribuiti nell’area
La Treccia d’Oro
Cav. Vittorio Maccalli
Crema piazza Garibaldi, 77
Tel. 0373.257.643
35
del giardino “creano un’atmosfera suggestiva, con ombre che fluttuano sui muri
e il fumo che sale verso un cielo con le
stelle”. Il processo a Socrate, narrato dal
discepolo Platone, “tocca temi di grande
attualità sia per quanto riguarda la democrazia, sia per la concezione alta del
pensiero morale che oggi sembra inesistente”. I classici parlano all’anima delle persone, anche se a tratti l’assenza di
qualsiasi riferimento all’epoca antica si
infrange contro l’inevitabile presenza di
indizi di un mondo assai lontano dall’Atene dei Sofisti e di Pericle: c’erano, infatti, “i rintocchi, ogni mezz’ora, del
campanile, che imponevano brevi quanto fastidiose interruzioni”. Comunque
l’attore “è bravo, riesce a trasformare il
pubblico in un tribunale ateniese, con in
primo piano sia Meleto, l’accusatore, sia
gli altri personaggi che Socrate nella sua
difesa direttamente interpella confutandone le obiezioni”.
Questo attore lo conosciamo bene: è il
nostro quasi-concittadino Carlo Rivolta,
al quale, secondo Lodi, va il merito di
aver offerto quella sera una alternativa
alla televisione: “Non so quanti, il giorno dopo, sono andati a sfogliare i libri
scolastici per rileggersi la difesa di Socrate, che l’attore ha recitato fedelmente.
Sono parole di un’altezza morale e di una
lucidità razionale forse mai più espresse
da un uomo”.
Dopo l’età d’oro del maestro Manzi,
altri maestri hanno ripetutamente classificato la televisione come loro “cattiva”
collega. Oggi la tv si trova a contrastare ben altri concorrenti nell’impiego del
tempo libero a disposizione delle famiglie. Teatro e lettura, insoliti alleati, riusciranno a sopravvivere?
Patrizia De Capua
TIPICO
ARTIGIANALE
CREMASCO
36
La Scuola
SABATO 29 MARZO 2014
UNIVERSITÀ
SCUOLE
85 anni: tesi di
laurea e di vita
Il mondo della scuola
incontra il Papa
L
PANE, AMORE E CULTURA: LA
“DISCUSSIONE” DI MIRO BOSELLI
di MARA ZANOTTI
C
asimiro Boselli risiede a Crema, Crema è
la sua città – è stato anche assessore all’Urbanistica per il nostro Comune – ma per alcuni
anni Casimiro (85 candeline) ha fatto vita da
studente, prendendo il treno per Verona ogni
domenica e rientrando a Crema il giovedì o il
venerdì, dopo avere seguito i corsi. Pane, amore e
cultura è il titolo della tesi di laurea, discussa nei
giorni scorsi di fronte a un’ammirata commissione di laurea, che, al termine della discussione
si è complimentata con il dott. Boselli per il conseguimento della laurea in Scienze dell’Educazione all’età di 85 anni. Accanto ai docenti, i
suoi “amici studenti”, tante le ragazze, ormai
giovani donne che lo hanno affiancato nel corso
di questi anni di studio e che hanno dimostrato
la loro voglia di fare, così apprezzata dal dott.
Biselli che ci ha anche confessato: “Le donne
sono le migliori, sono quelle che si danno sempre più da fare...”. “Non me lo sarei aspettato
– ha aggiunto – ma mi ha fatto molto piacere”
riferendosi ai complimenti ricevuti anche dal
Governatore della Regione Veneto Luca Zaia.
Perché Verona per laurearsi in Scienze
dell’Educazione?
“Ho conosciuto una ragazza a Verona 61
anni fa, me ne sono innamorato e con lei ho vissuto 55 anni di felice matrimonio. Con i nostri
figli ci siamo recati spesso a Verona, dove c’erano i nonni, per andare a trovarli. Io sono ‘di
casa’ a Verona, dove, per alcuni anni ho anche
svolto attività di volontariato in carcere”.
Potremmo chiudere il breve articolo qui, con
gli inevitabili complimenti per questo eccellente
traguardo raggiunto dal dott. Boselli. Ma abbiamo avuto la fortuna di parlargli e di ricevere da
lui anche uno scritto, l’introduzione della sua
Tesi di Laurea, che abbiamo letto con piacere…
La storia di una scelta, di una vita che riteniamo
bellissimo condividere.
“Questo mese ho compiuto 85 anni. Sono
soddisfatto del mio passato, contento e orgoglioso di aver fatto l’esperienza della vita.
All’Università di Verona, durante gli ultimi
anni, mi sono impegnato in un confronto con la
cultura, col mondo giovanile e con gli insegnanti. Sono ritornato sui banchi di scuola con le
mie certezze e incertezze. Con lo studio la mia
memoria è migliorata come pure la capacità di
riflettere e comprendere.
Stare con i giovani e i professori è stato utile
e gradevole: i professori mi hanno dato conferme e nuovi saperi procurandomi un ennesimo
cambiamento nel guardare e valutare il mondo
in cui viviamo; dai giovani ho ricevuto l’influsso benefico delle loro forti energie; sono grato
a entrambi.
Pane, amore e cultura è il titolo della mia tesi: il
pane è inteso come lavoro per procurare il cibo
necessario per vivere; l’amore è il sentimento
col quale si nasce, che contiene benevolenza e
L
a Regione Lombardia ha
approvato la graduatoria
definitiva dei progetti aderenti
all’Avviso pubblico per la diffusione nelle istituzioni scolastiche (per le classi dalla prima
alla quarta) e formative (per le
classi prime e seconde) di azioni di innovazione tecnologica
nella didattica per l’anno scolastico 2013/2014 “Generazione
Web” Lombardia.
Le risorse complessivamente
assegnate ammontano a 15 milioni di euro e finanzieranno le
prime 202 proposte progettuali
classificate.
Per Crema sono state soddisfatte le richieste dell’IIS G.
Galilei che riceve 100.000 euro
confermando la medesima
quota ricevuta anche lo scorso anno. È andata molto bene
anche al liceo scientifico Leonardo da Vinci che ha visto
assegnati 94.300 euro come da
richiesta mentre 100.000 euro,
come l’anno scorso, vanno anche all’ITCG PACLE “Luca Pacioli”.
Anche la Fondazione Manziana
quest’anno
rientra
nell’assegnazione dei fondi per
il progetto “Generazione Web”
solidarietà, elementi essenziali per poter vivere
bene insieme; la cultura è il sapere che assorbiamo dalle espressioni altrui e dalle nostre esperienze, indispensabile per migliorarci. Se diamo
valore al pane, all’amore e alla cultura, diamo
senso alla vita. Ognuno di noi passa attraverso
l’esperienza di questi tre fattori che si intrecciano tra loro.
Ho riflettuto sullo svolgersi della mia vita:
a fronte di tanti ricordi belli e brutti, mi sono
rivisto come in una moviola nei periodi da bambino, da giovane, da adulto, provando emozioni; ho ricercato il filo conduttore che riunisce i
vari momenti vitali percependone la continuità
e l’unità. Sono nato nel 1929 durante una crisi
economica che mio padre subì e la mia famiglia benestante in poco tempo diventò povera.
Allora non conoscevo il significato delle parole
ricco-povero, ma fui fortunato nel ricevere dai
miei genitori l’unica ricchezza che avevano
ancora, quella dell’amore che donarono a me
e a mio fratello con abbondanza. Fu il più bel
regalo che abbia ricevuto nella mia vita. Persi i
genitori sotto un bombardamento aereo quando
avevo quindici anni ma ebbi la fortuna di trovare una seconda mamma che continuò a elargirmi amore, portatore di gioia e di pacificazione
che ci fanno star bene.
Sono cresciuto nel centro storico della città di
Crema, dove il tessuto urbano era fatto di tolleranza, rispetto e solidarietà che consentiva ai
cittadini una vita dignitosa pur in presenza di
grandi povertà. Ho fatto il garzone, il fattorino,
l’impiegato, il rappresentante di commercio, il
geometra e l’architetto, migliorando man mano
la mia posizione economica e contribuendo
all’economia generale. Credo di aver usato bene
la cultura ricevuta, cercando di indirizzare responsabilmente le mie azioni verso un equilibrio dell’io nel noi.
Una delle più forti esperienze che mi siano
capitate, è stata quella decennale di volontariato
in carcere. Era il 1997 quando il direttore del
carcere di Verona-Montorio mi chiese di “dargli
una mano”. Pensavo di andare a dare un po’ di
sostegno morale a delle persone sfortunate e ho
scoperto sul campo come la relazione umana
cambia le persone e come il cambiamento sia
una caratteristica legata alla cultura.
Là dentro, nel cortile dell’ora d’aria del carcere rinchiuso con un’insegnante pittrice e una
dozzina di detenuti improvvisati “pittori” di
murales, ho osservato tante volte i carcerati che
stendevano i colori sui muri grigi mentre sui
loro volti apparivano le tensioni e gli sguardi increduli prima del sorriso finale nell’apprendere
nuove capacità e nello scoprirsi artisti.
Con l’avanzare del freddo invernale ottenemmo un locale interno che in poco tempo diventò
una bottega d’arte. Facemmo una serie di mostre dei prodotti pittorici che ebbero successo e
consentirono ai detenuti delle rimunerazioni.
Si moltiplicarono i corsi culturali (fino a
Casimiro Boselli, in alto mentre riceve
i complimenti della commissione di laurea
quindici) e aumentarono i detenuti coinvolti
(fino a duecento). Con le insegnanti ebbi modo
di verificare come la cultura ha la capacità di
curare, modificare, guarire e rafforzare qualsiasi
comportamento e riportare le persone sul piano
dell’intesa dei buoni rapporti individuali e comunitari, per un possibile recupero del detenuto
alla società.
La bottega d’arte diventò un’oasi dove i detenuti potevano passare dei momenti di conforto
e di ristoro nella benevolenza e nel lavoro. Ma
fuori dall’oasi regnava l’invivibilità la cui matrice stava soprattutto nel fatto che la gestione del
carcere è da sempre affidata agli agenti di custodia che sono dei militari e con l’educazione non
hanno niente a che fare. Secondo me, per sanare
la situazione carceraria bisognerebbe trasferire
la gestione delle carceri al Ministero dell’Istruzione per fissare la promozione della cultura. Il
Ministero della Giustizia dovrebbe fermarsi alla
condanna dell’imputato e avvalersi di agenti
per controlli di sicurezza, ma all’esterno delle
carceri.
All’interno delle carceri gli insegnanti e la
cultura potrebbero e saprebbero svolgere bene
il loro compito nel segno della rieducazione
come previsto dalla Costituzione. Non è facile
ma è possibile rieducare anche chi trasgredisce
e commette reati; in questi casi, per un cambiamento totale scattano altri aspetti del problema:
quelli del pentimento, del perdono, della malattia; ci sono casi speciali che richiedono carceri
e insegnanti speciali; sono contesti rari e pesanti ma accessibili. Anche gli agenti potrebbero
percorrere la strada del cambiamento magari
diventando a loro volta educatori, nell’interesse
sociale. La cultura è sempre in grado di vincere
e far diventare anche le ombre delle energie positive. Le mie esperienze portano a comprovare
come i tre ingredienti fondamentali della vita
siano il pane, l’amore e la cultura”.
ISTITUTI SUPERIORI II GRADO
Generazione web: a chi
sono andati i fondi
MANZIANA,
PACIOLI, GALILEI
E DA VINCI
VINCONO IL BANDO
Fondazione Manziana,
fra le scuole sovvenzionate
ricevendo, con soddisfazione,
33.950 euro, così come richiesto.
Rimangono invece fuori dal
Bando altri istituti scolastici
cremaschi quali il liceo Racchetti, che lo scorso anno aveva
ricevuto 30.000 euro, l’IIS Stan-
ga che, in occasione del Bando
2012/13, aveva avuto 31.000
euro, l’IIS P. Sraffa che, invece,
lo scorso anno aveva potuto
contare sull’assegnazione di
50.000 euro. A bocca asciutta
anche il liceo artistico Bruno
Munari, al contrario dunque
dell’anno scolastico passato
quando aveva ricevuto 98.400
euro. Si va verso l’innovazione
della didattica, non più solo
frontale ma dilatata fino a comprendere contenuti ricavabili da
Internet o multimediali elaborati in équipe. Le risorse distribuite da Generazione web dunque vanno in questa direzione,
fornendo quanto necessario per
la didattica multimediale. In
particolare sembrano importanti le LIM (Lavagne Interattive
Multimediali) di cui sono ormai dotate anche molte scuole
Primarie e Secondarie di 1° grado e i registri elettronici, mentre destano alcune perplessità i
libri digitali. Molti aspetti degli
ebook sono infatti controversi.
I salutisti, per esempio, hanno
accusato i lettori ebook e i tablet
di recare danni alla vista, anche
se tali recriminazioni sembrerebbero essere state smentite, e
di aumentare la dipendenza da
computer e Internet soprattutto
in età adolescenziale. Dati da
verificare nei prossimi anni, per
ora potremo valutare come, le
scuole prescelte metteranno a
frutto i finanziamenti ricevuti.
Mara Zanotti
a Diocesi di Crema, Ufficio Insegnamento Religione Cattolica (IRC) diretto
da Stefano Pagazzi e con la
Commissione per la pastorale scolastica coordinata da
Edoardo Capoferri, in stretta collaborazione con il Vescovo Oscar Cantoni hanno
fatto avere in questi giorni ai
Dirigenti Scolastici, a tutti i
docenti, agli alunni e ai loro
genitori, al personale ATA
delle scuole di Crema e del
Cremasco di ogni ordine e
grado l’invito all’incontro
del mondo della scuola con
papa Francesco che si terrà a
Roma il prossimo sabato 10
maggio.
“Trattandosi di un’occasione importante e sicuramente unica, sarebbe bello
che ogni scuola inviasse una
propria rappresentanza – si
legge nella lettera –. Coloro che volessero partecipare
all’iniziativa, possono dare
la propria adesione all’Ufficio IRC tramite email: info@
irc-crema.net o telefono:
0373-81598 entro e non oltre
il 9 aprile.
Questo il programma del
viaggio: ore 2,30: partenza
dal Centro giovanile San Luigi in Crema, via Bottesini
4, arrivo a Roma e ingresso
in piazza S. Pietro a partire dalle ore 12, alle ore 15,
udienza con papa Francesco
cui seguirà la partenza per il
ritorno a Crema con arrivo
nella nostra città previsto per
Una simpatica fotografia
di papa Bergoglio
le ore 2,00-2,30. Il costo del
viaggio ammonta a 30 euro
(probabile incremento per
la tassa di ingresso a Roma
di euro 1) a persona mentre
i pasti saranno “al sacco” o
in autogrill gestiti in maniera
autonoma. Tutti i possessori
della tessera NOI sono già coperti da assicurazione. Coloro che non ne fossero provvisti possono tesserarsi presso
il Centro San Luigi (4 euro
per i ragazzi; 6 euro per gli
adulti), salvo il caso in cui la
scuola abbia già provveduto
alla copertura assicurativa”.
Un’occasione per il mondo
della scuola, di incontrare un
Pontefice che sta lasciando il
segno nella storia, non solo
della Chiesa.
Mara Zanotti
FISM: Scuola, famiglia e comunità
S
i è tenuta nella mattinata di sabato 22 marzo l’Assemblea
Precongressuale delle scuole dell’Infanzia della provincia
di Cremona. Martino Massoli, responsabile Nazionale della
FISM ha presieduto la riunione, che ha visto la presenza di
poche persone ( purtroppo) in rappresentanza delle 5 Scuole
della Cooperativa Cittanova, di S. Abbondio di Cremona, di
Ombriano, Capergnanica e della Fondazione Manziana di
Crema. “Non è giusto parlare solo e sempre degli aspetti economici che riguardano le nostre Scuole …” ha esordito il relatore Martino Mazzoli e, in vista del Congresso Nazionale,
ha presentato sì la situazione di difficoltà, ma brevemente, per
poi parlare della centralità delle Scuole nel territorio e della
loro importanza per la formazione dell’uomo e del cittadino.
Le Scuole d’ispirazione cristiana sono fautrici della Libera
scelta educativa delle famiglie, principio affermato in Europa,
ma scarsamente considerato da noi. Le Scuole Paritarie nel
passato erano quasi monopolio degli ordini e delle congregazioni religiose e i laici si sono abituati a non interessarsene,
demandando il compito educativo ai religiosi. Ora è tempo
come Comunità, di caricarci, come il Cireneo, della croce, ovverossia di impegnarci per la crescita e il funzionamento delle
Scuole in un sistema pubblico integrato, affermando la libertà
educativa e il principio della libera scelta, e non per criticare e
fare confronti fra pubblico e privato, perché la Scuola è Scuola, per la crescita e la formazione integrale di ogni bambino!
È seguito un dibattito interessante e significativo a partire
dalle situazioni concrete della nostra provincia, che hanno
offerto indicazioni interessanti, di cui don Giorgio Zucchelli,
nominato delegato al Congresso Nazionale, si farà portavoce,
insieme al Presidente Provinciale.
GRUPPO FOTOGRAFICO OMBRIANO
D
omenica 23 marzo si è svolta una delle uscite sul campo
dedicate al Corso Base di Fotografia curato fal Gruppo Fotografico di Ombriano. Nella fotografia il gruppo di partecipanti
è stato “immortalato” presso il quartiere di Porta Nuova a Milano dove si sono recati per effettuare la parte tecnica del corso
sotto la guida del docente Alberto Prina e dei soci del fotoclub
nel ruolo di tutor.
Questo bello “scatto” è da attribuire a Luigi Aloisi che ha così
fotografato altri appassionati... fotografi!
M.Z.
37
SABATO 29 MARZO 2014
Il concerto
del Maestro
Benelli
T
utto esaurito per il concerto
svoltosi a Crema venerdì scorso, con l’intervento del M° Andrea
Benelli al pianoforte che ha proposto... da Verdi a Vasco, dai Beatles a
Morricone, appuntamento inserito
nella rassegna Primavera in musica.
È stata veramente una serata
emozionante, i brani eseguiti in un
crescendo continuo, hanno coinvolto gli ascoltatori a tal punto, che
sulle note della famosissima Che
sarà di Jose’ Feliciano, invitati dal
Maestro tutti hanno sommessamente cantato... veramente un momento di insolita intimità musicale
collettiva.
Fra i brani proposti al pianoforte I giardini di Marzo mentre il
concerto si è chiuso con Il Walzer
di Strauss Voci di Primavera, inno
all’arrivo della nuova stagione.
Il Maestro Benelli ha poi concesso il bis con Besame Mucho dando
prova di grande tecnica virtuosistica e interpretativa, e il pubblico
presente lo ha premiato coprendolo di scroscianti applausi. Nel 2005
il M° Benelli è risultato idoneo al
concorso, presieduto dal Maestro
Riccardo Muti, indetto dal Teatro
alla Scala, in qualità di organista.
Collabora pertanto con il Teatro
alla Scala, dove ha partecipato
anche alla produzione del Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini
dirigendo anche molti altri lavori.
È docente come preparatore di
cantanti e di pianoforte principale
alla Scuola Musicale di Milano.
Collabora assiduamente con il
mezzosoprano Giovanna Caravaggio. Prossimo concerto a Crema:
sabato 9 aprile.
M. Zanotti
“Storia di Crema” di Bettoni,
presentazione domani al Museo
D
Cremasca sarà presentato
omani, domenica 30 marzo alle ore 17 presso il Museo Civico
di Crema, sala P. Da Cemmo, su iniziativa della Società Storica
il volume Bartolomeo Bettoni, Storia di Crema. Progetto per l’anno 2013, la Società Storica Cremasca ha curato
l’edizione a stampa del manoscritto. L’opera fu commissionata allo
storico bergamasco dal conte Luigi Tadini di Crema. Racconta la
storia della città dalle origini al 1816. In esclusiva per il nostro giornale intervistiamo Matteo Facchi, presidente della Società Storica Cremasca, a proposito dell’evento di domani. Il volume è realizzato in
collaborazione con la Biblioteca Comunale di Crema e l’Accademia
Tadini di Lovere, gode del patrocinio dell’assessorato alle Culture,
Identità e Autonomie della Regione Lombardia; dell’assessorato alla
Cultura e allo Sport della Provincia di Cremona; dell’assessorato alla
Cultura del Comune di Crema e della Biblioteca Civica Angelo Mai
di Bergamo.
Presidente, di che opera si tratta?
“Di una storia di Crema dalle origini fino al 1816. Fu commissionata dal conte Luigi Tadini al sacerdote e storico Bartolomeo Bettoni. Avrebbe dovuto essere pubblicata nel 1819. Poi purtroppo per dissidi fra il conte e l’amministrazione comunale è rimasta manoscritta
fino a oggi. Questa Storia era parte integrante del vasto progetto
culturale ed economico che il conte Tadini aveva per la città, ancora
incredibilmente attuale”.
Ci spieghi meglio questo progetto.
“Il progetto culturale che il conte aveva per la nostra città era incentrato su tre elementi: pubblicazione della Storia di Crema; creazione di un Museo Civico basato sulle opere da lui raccolte a seguito
della soppressione degli ordini religiosi; finanziamento degli studi dei
musicisti e dei compositori suoi contemporanei”.
A cosa era finalizzato tutto questo?
“Nel breve volgere di vent’anni (1797-1816) si erano succeduti a
Crema cinque governi: veneto, francese, austriaco, di nuovo francese
e infine ancora austriaco. Nelle intenzioni del conte, dare lustro a
Crema, serviva ad assicurarle il mantenimento del titolo di città, il
ruolo di capoluogo di provincia e di sede di tribunale. Queste istituzioni, a loro volta, dovevano assicurare il benessere economico della
popolazione in un circolo virtuoso fondato sulla cultura vista come
impegno civile”.
Cos’ha di diverso rispetto alle altre storie della nostra città, per
esempio quella di Francesco Sforza Benvenuti del 1859?
“Innanzi tutto la sua precocità: le storie civiche in Italia vedono la
luce a partire dal Risorgimento, in particolare dopo i moti del 1848,
questa invece, risale a un trentennio prima. Sia Bettoni che Benvenuti
hanno più o meno attinto alle stesse fonti, quindi non ci sono grosse
differenze rispetto agli avvenimenti narrati. Ciò che cambia è il punto
di vista e l’interpretazione”.
Cioè?
Fra i molti spunti che questa Storia fornisce, mi piace sottolinearne
due. Il primo è il punto di vista filoaustriaco e in generale filoimperiale con cui è impostata. Questo è molto interessante, considerando
che, come detto, la maggior parte delle storie civiche ottocentesche
sono intrise degli ideali del Risorgimento e quindi avverse all’Austria
e all’Impero. L’altro aspetto interessante è l’attenzione dell’autore
per la storia della Chiesa e in particolare degli ordini religiosi”.
Come mai questo interesse?
“Bartolomeo Bettoni una decina d’anni prima di intraprendere la
Storia di Crema, aveva pubblicato una storia della chiesa in sei volumi intitolata Storia delle rivoluzioni della repubblica cristiana con riflessioni analoghe. Quindi il suo interesse di studioso era molto sensibile
a questi temi”.
Com’è impostata la vostra edizione del manoscritto?
“Il libro prevede una prima sezione con saggi che inquadrano storicamente la nascita del manoscritto e le sue vicende. Nella seconda
è riportata la trascrizione del testo corredata da indice delle fonti bibliografiche citate e indice dei nomi propri di luoghi e persone”.
Quali studiosi avete coinvolto nel progetto?
“La pubblicazione di questo manoscritto è stata ideata e curata
dallo storico Michele Sangaletti, uno dei fondatori della nostra associazione. La storica Altea Villa, ha curato la trascrizione (con l’aiuto di Annamaria Mazzoni e Kendra Trombini) e svolto le ricerche
riguardo alla figura di Bartolomeo Bettoni. Gabriele Cavallini si è
occupato di ricostruire le vicende delle varie copie esistenti del manoscritto e ha spiegato il motivo per cui non fu pubblicato. Durante
tutte le fasi della ricerca siamo sempre stati aiutati e consigliati da
Marco Albertario, conservatore dell’Accademia Tadini di Lovere. La
redazione del volume è stata curata da Annamaria Piantelli con la
collaborazione mia e di Elisa Rita Bernardelli. Le illustrazioni della
copertina, come sempre, sono state create per noi dallo scenografo
Gregorio Zurla”.
Per il terzo anno di fila, nonostante la situazione economica attuale, la Società Storica Cremasca riesce a pubblicare una monografia: come avete trovato i fondi?
“È vero, nel contesto attuale le istituzioni e le banche non finanziano più la ricerca. Per fortuna esistono ancora imprenditori che
investono nella cultura. Dobbiamo ringraziare Gastone Cattaneo,
titolare di Grafin. Arti grafiche, che ha reso possibile la stampa del
volume. Un grande ringraziamento va anche a tutti gli associati che,
con la loro quota annuale, ci hanno permesso di sostenere le altre
spese.
State già lavorando a una nuova pubblicazione?
“Sì, abbiamo già avviato da qualche mese lo studio delle vicende
storiche e architettoniche del complesso dell’ex convento di Santa
Maria Mater Domini, poi Centro d’Incremento Ippico gli Stalloni
che nei prossimi anni sarà oggetto di restauro e nuove destinazioni
d’uso da parte di Infrastrutture Lombarde, proprietaria dell’immobile”.
Ringraziamo Matteo Facchi per la disponibilità e invitiamo tutti
gli appassionati di Crema, della sua storia e della cultura a intervenire domani, presso il Museo Civico.
Sacre Scene
P
roseguono, oggi, sabato 29 marzo, gli appuntamenti della terzo
festival Sacre Scene, organizzato dalla Diocesi di Crema, Centro
Culturale Sant’Agostino. Alle ore 21 presso l’Auditorium Manenti
verrà proposto il Musical del Teatro Instabile dell’Oratorio di Izano
che proporrà Il Risorto. Il Musical ha debuttato il 14 giugno 2013 per
poi essere replicato in ottobre. Il lavoro è nato per celebrare l’Anno
della Fede indetto da papa Benedetto, con la gioia di vivere e la bellezza di sentirci Chiesa, cercando di coinvolgere diverse fasce d’età,
i diversi gruppi presenti nell’Unità Pastorale di Izano-Salvirola, ma
anche coinvolgendo attori delle parrocchie della vicina Diocesi di
Cremona. In scena un’opera che “libera il cuore, celebrando la vita e
rievocando, attraverso la musica, il ballo, il teatro, lo stupore e la gioia
della vittoria di Cristo sulla morte”. Si potrà seguire “un’opera rock
vibrante e commovente, uno spettacolo interamente musicale che in
un’ora ripercorre la storia della Passione e Risurrezione di Gesù con
la partecipazione e la tensione di un evento presente”. Tutte le vicende, i personaggi e i dialoghi si snodano attraverso le canzoni e i balli
che alternano il dramma alla tenerezza e all’esplosione di gioia. La
regia è curata da Mario Pedrinazzi, Erica Tolasi, Alfio Tolasi.
Ferramenta
Pro Loco:
mostre e...
Tutto Bimbi!
S
urrealismo… domestico sul
pennello di Roberto Della
Giovanna, milanese da poco trasferitosi a Crema che ha portato
le sue opere negli spazi espositivi
della Pro Loco di Crema: disegni,
olii, matite, cera, tecniche diverse
per raccontare il tempo che, velocissimo, gli passa davanti. E suoi
piccoli quadri i ricordi interpretati da soggetti metaforici, grandi
felini, la sabbia del deserto, echi
dell’antico Egitto si rincorrono
sulle sue opere, curiose, più che
altro. Un’iniziativa desiderata e
meritevolmente realizzata.
Oggi, sabato 29 marzo, alle
ore 17, alla Pro Loco, inaugurazione della nuova mostra affidata
a Massimo Tomasi che proporrà
i suoi dipinti nella personale dal
titolo Dagli occhi al cuore. Commento critico di Luciano Giuseppe Volino.
Galleria fotografica delle opere di Roberto Della Giovanna sul
sito www.ilnuovotorrazzo.it.
L’ente presieduto da Luigi
Ferrigno firma un’altra iniziativa
calendarizzata per domenica 6
aprile: presso gli spazi del Museo
civico si svolgerà la terza edizione di Tutto Bimbi. Si prevede, al
mattino, una visita guidata al
complesso museale, nel pomeriggio sfilate di abbigliamento
per bambini, esibizioni di alunni delle scuole musicali (Folcioni, Monteverdi, Il Trillo) e delle
scuole di danza. Nei Chiostri si
potranno ammirare: giochi, libri, strumenti musicali,... È stata chiesta la partecipazione di
alunni delle scuole dell’infanzia
e primarie per la realizzazione
di produzioni grafico-pittoriche.
È previsto un momento di premiazione per i partecipanti realizzatori della locandina del
testo fantastico, suggerito dalla
mostra dei libri pop-up, tenutasi
il dicembre scorso presso i locali
della Pro Loco. Nel pomeriggio
sarà offerta una merenda dal Salumificio Cagnana di Trescore
Cremasco e Panificio Marazzi di
Crema.
Programma dettagliatao sul
prossimo numero de Il Nuovo
Torrazzo.
M. Zanotti
di CREMA
L’emporio degli animali
da compagnia e non
VOLTINI
di G. Dossena
dal 1923
OFFERTA SPECIALE
QUANDO L’INNOVAZIONE
INCONTRA LA QUALITÀ
Tosatura
e Toelettatura cani
Accessori per animali
IL FASCINO DEGLI UTENSILI
Via IV Novembre, 33 - CREMA
Tel. 0373 25.62.36 - Fax 25.63.93
Mangimi
ed alimenti dietetici
QUALITÀ - COMPETENZA - SERVIZIO
CREMA - via IV Novembre, 47 - ☎ 0373 83307
38 Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione
sabato
domenica
lunedì
martedì
mercoledì
giovedì
29
30
31
1
2
3
TG1 ore 7-9-13.30-17-20-0.30
8.25 Unomattina in famiglia. Conten
10.20 Linea Verde Orizzonti. Rb
11.15 I love you. Rb
11.45 La prova del cuoco. Rb
14.30 Le amiche del sabato. Talk show
17.15 A sua immagine. Rb religiosa
17.45 Passaggio a Nord-Ovest. Docum
18.50 L'eredità. Gioco
20.35 Affari tuoi. Gioco
21.10 Ti lascio una canzone. Show
0.30 S'è fatta notte. Rb
1.30 Applausi. Rb
venerdì 4
TV
TG1 ore 7-8-9-13.30-16.30-20 e nella notte
6.30 Unomattina in famiglia. Conten
10.00 Buongiorno benessere. Rb
10.30 A sua immagine. Rb religiosa
10.55 Santa Messa e recita dell'Angelus
12.20 Linea verde. Rb
14.00 L'Arena. Talk show
14.25 Auto F1. GP della Malesia
16.35 L'Arena / Domenica in
18.50 L'eredità. Gioco
20.40 Affari tuoi. Gioco
21.30 Un medico in famiglia 9. Serie Tv
23.35 Speciale Tg1. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-0.50
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.20 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Rai Parlamento. Rb
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.15 Purché finisca bene: una Ferrari
per due. Film comm
23.25 Porta a porta. Talk show
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.20 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Rai Parlamento. Rb
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 Una buona stagione. Serie Tv
23.20 Porta a porta. Talk show
1.30 Sottovoce. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.20 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Rai Parlamento. Rb
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 Firmato Raiuno. Rb
21.15 Qualcosa di speciale. Film dramm
23.20 Porta a porta. Talk show
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-1.00
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
11.30 Unomattina magazine. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.20 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Rai Parlamento. Rb
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 Don Matteo 9. Serie Tv
23.30 Porta a porta. Talk show
1.40 Sottovoce. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.55
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
11.30 Unomattina magazine. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.20 La vita in diretta. Contenitore
15.20 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Rai Parlamento. Rb
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 La pista. Show
23.25 Tv7. Magazine
TG2 ore 13-18-20.30-23.30
TG2 ore 13-17.05-20.30-1.00
10.00 Inside the world. Docum
8.15 Inside the world. Docum
10.40 Cronache animali. Rb
9.05 Il nostro amico Charly. Tel
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten 10.30 Cronache animali. Rb
13.25 Dribbling. Rb sportiva
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten
13.45 Auto F1. GP della Malesia (qual) 13.45 Quelli che aspettano. Talk show
15.00 Voyger Factory. Contenitore
15.40 Quelli che il calcio. Talk show
16.25 Sea Patrol. Tel
17.10 Stadio sprint. Rb sportiva
17.10 Sereno variabile. Rb
18.10 90° minuto. Rb sportiva
18.05 90° minuto–Serie B. Rb sportiva
19.35 Countdown. Tel
18.50 Telefilm vari
21.05 NCIS. Tel
21.05 Castle / Elementary. Tel
21.45 Intelligence. Tel
23.00 Sabato sprint. Rb sportiva
22.40 La domenica sportiva. Rb
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.10
8.05 Sorgente di vita. Rb religiosa
8.35 Desperate Housewives. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Rb
16.15 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 Rex. Tel
22.55 The good wife. Tel
23.55 Emozioni. Franco Califano
TG2 ore 13-18-15-20.30-23.25
8.15 Due uomini e mezzo. Sitcom
8.35 Desperate Housewives. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Rb
16.15 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 Made in Sud. Show
24.00 2Next–Economia e futuro. Rb
0.55 Rai Parlamento. Rb
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.05
8.15 Due uomini e mezzo. Sitcom
8.35 Desperate Housewives. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Rb
16.15 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 The Voice of Italy. Talent show
0.10 Obiettivo Pianeta. Reportage
1.10 Rai Parlamento. Rb
TG2 ore 13-18.15-20.30-0.10
8.15 Due uomini e mezzo. Sitcom
8.35 Desperate Housewives. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Rb
16.15 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 NCIS: Los Angeles. Tel
21.55 Hawaii Five-O. Tel
22.45 Blue Bloods. Tel
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.25
8.15 Due uomini e mezzo. Sitcom
8.35 Desperate Housewives. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
14.00 Detto fatto. Rb
16.15 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
17.50 Rai Player. Magazine
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 Virus–Il contagio delle idee.
TG3 (+TG Regione) ore 12-14-19-23.35
7.50 L'uomo che vide il suo cadavere. Film
9.30 L'Elisir del sabato. Rb
11.00 Rubriche varie
12.55 Ambiente Italia. Attualità
15.00 Tv Talk. Talk show
16.30 Hotel 6 stelle. Docu-fiction
17.20 Pane quotidiano. Rb
17.50 Per un pugno di libri. Gioco
20.10 Che tempo che fa. Talk show
21.30 Il sesto senso–Quello che non ti
aspetti dalla tua mente. Rb
23.45 Correva l'anno. Docum
TG3-TG Regione ore 12-14-19-23.35-0.50
7.05 La grande vallata. Tel
8.00 Gli imbroglioni. Film comm
9.30 Il conte Ugolino. Repertorio
9.50 Correva l'anno. Docum
10.45 Rubriche varie
12.55 Rai Educational–12 idee per la
crescita. Rb
13.25 Fuori quadro. Magazine
14.30 In 1/2 H. Attualità
15.05 Kilimangiaro. Magazine
20.10 Che tempo che fa. Talk show
23.00 Masterpiece. Talent show
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda Rai Tre. Rb
11.15 Elisir. Rb
12.25 Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Presadiretta. Inchieste
23.10 Hotel 6 stelle. Docu-fiction
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda Rai Tre. Rb
11.15 Elisir. Rb
12.25 Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Ballarò. Talk show
23.20 Gazebo. Show
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda Rai Tre. Rb
11.15 Elisir. Rb
12.25 Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Chi l'ha visto?. Inchieste
23.15 Gazebo. Show
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda Rai Tre. Rb
11.15 Elisir. Rb
12.25 Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 The Queen–La regina. Film storico
23.35 Gazebo. Show
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda Rai Tre. Rb
11.15 Elisir. Rb
12.25 Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 "Testimoni dei diritti". Cerimonia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Amore criminale. Inchieste
23.10 I dieci comandamenti. Inchieste
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
9.10 Superpartes. Rb
10.00 Meleverde. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Amici. Talent show
15.10 Il segreto. Telenovela
16.00 Verissimo. Talk show
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Amici. Talent show
0.30 Speciale Tg5. Attualità
1.50 Rassegna stampa
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.50 Le frontiere dello spirito.
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.15 Il segreto. Telenovela
17.10 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Grande Fratello. Reality show
0.15 Grande Fratello Live. Reality show
1.00 Rassegna stampa
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.15 Il segreto. Telenovela
16.10 Il segreto. Telenovela
16.10 Il segreto. Telenovela
17.10 Pomeriggio Cinque. Contenitore 17.10 Pomeriggio Cinque. Contenitore 17.10 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
18.50 Avanti un altro!. Gioco
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Buona giornata. Film comm
21.10 Il segreto. Telenovela
21.05 Calcio Europa League.
23.15 Matrix. Talk show
23.50 L'amore e altri luogi impossibili.
Lione-Juventus
1.50 Rassegna stampa
23.00 Europa League. Rb sportiva
Film comm
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.10 Il segreto. Telenovela
16.55 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Le mani dentro la città. Serie Tv
23.30 Matrix. Talk show
1.50 Rassegna stampa
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.50 Le regole dell'amore. Sitcom
8.45 Una mamma per amica. Tel
10.30 Dr House–Medical Division. Tel
13.40 Grande Fratello. Reality show
14.10 Cartoni animati
15.00 Big Bang Theory. Sitcom
15.50 Due uomini e mezzo. Sitcom
16.35 How I met your mother. Sitcom
17.25 Nikita. Tel
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
21.10 Giustizia privata. Film dramm
23.30 Tiki Taka. Rb sportiva
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.45 Una mamma per amica. Tel
7.45 Le regole dell'amore. Sitcom
7.45 Le regole dell'amore. Sitcom
10.30 Dr House–Medical Division. Tel
8.45 Una mamma per amica. Tel
8.45 Una mamma per amica. Tel
13.40 Grande Fratello. Reality show
10.30 Dr House–Medical Division. Tel
10.30 Dr House–Medical Division. Tel
14.10 Cartoni animati
13.40 Grande Fratello. Reality show
13.40 Grande Fratello. Reality show
15.00 Big Bang Theory. Sitcom
14.10 Cartoni animati
14.10 Cartoni animati
15.50 Due uomini e mezzo. Sitcom
15.00 Big Bang Theory. Sitcom
15.00 Big Bang Theory. Sitcom
16.35 How I met your mother. Sitcom
15.50 Due uomini e mezzo. Sitcom
15.50 Due uomini e mezzo. Sitcom
17.25 Nikita. Tel
16.35 How I met your mother. Sitcom
16.35 How I met your mother. Sitcom
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
17.25 Nikita. Tel
17.25 Nikita. Tel
21.10 Arrow. Tel
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
22.00 The tomorrow people. Tel
21.10 Le Iene Show
21.10 Mistero. Inchieste e documenti
22.55 Revolution. Tel
0.45 Il petroliere. Film dramm
0.35 Giochi pericolosi. Film horror
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.45 Le regole dell'amore. Sitcom
8.45 Una mamma per amica. Tel
10.30 Dr House–Medical Division. Tel
13.40 Grande Fratello. Reality show
14.10 Cartoni animati
15.00 Big Bang Theory. Sitcom
15.50 Due uomini e mezzo. Sitcom
16.35 Nikita. Tel
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
21.10 Colorado. Show
24.00 True Justice–La vendetta.
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
9.40 Carabinieri. Tel
10.40 Sai cosa mangi?. Rb
10.50 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 My Life–Segreti e passioni. Soap
16.55 Terra lontana. Film western
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Uno sceriffo extraterrestre... Film
23.05 Champions League. Rb sportiva
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
7.20 Miami Vice. Tel
8.15 Hunter. Tel
9.40 Carabinieri. Tel
10.50 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.35 Intrigo internazionale. Film spion
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Quarto grado. Inchieste
0.05 Basic Instinct. Film thriller
Rb religiosa
10.05 Belli dentro. Sitcom
11.30 Le storie di "Melaverde". Rb
12.00 Melaverde. Rb
13.40 L'arca di Noè. Rb
14.00 Domenica Live. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Paperissima sprint. Show
21.10 Giass. Show
23.15 Grande Fratello. Riassunto
0.15 X-Style. Rb
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.45 True Jackson, VP / Glee. Tel
8.55 Scooby-Doo e il terrore
10.30 Sharpay's Fabulous Adventure. Film
del Messico. Film animazione
13.00 Sport Mediaset. Rb
10.25 Flipper. Film avv
13.40 Grande Fratello. Reality show
14.00 Grande Fratello. Reality show
14.00 Austin Powers, la spia... Film com
14.25 Duma. Film avv
16.00 Ace Ventura 3. Film comm
16.25 Il mistero della pietra magica.
17.55 Big Bang Theory. Sitcom
Film fantasy
19.00 Tom & Jerry. Cartoni animati
18.15 Tom & Jerry. Cartoni animati
19.20 I Flintstones. Film com
19.00 Così fan tutte 2. Sitcom
21.10 Le cronache di Narnia–Il principe
19.40 Honey. Film comm
Caspian. Film fantasy
21.30 Lucignolo 2.0. Magazine
24.00 Gremlins. Film fantasy
24.00 Torno a vivere da solo. Film
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
9.35 Magazine Champions League. Rb
10.05 Il mondo di Giulio. Real Tv
10.50 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Come si cambia celebrity. Rb
16.10 Ieri e oggi in Tv. Varietà
17.00 Poirot: la serie infernale. Film giallo
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 L'eliminatore. Film avv
23.45 Minaccia dal passato. Film dramm
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.25 Magnifica Italia. Docum
9.40 Carabinieri. Tel
9.25 Santi. S. Antonio da Padova. Doc 10.40 Sai cosa mangi?. Rb
10.00 Santa Messa
10.50 Ricette all'italiana. Rb
10.50 Pianeta mare. Rb
12.00 Telefilm vari
13.00 Ricette all'italiana. Rb
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
13.55 Donnavventura. Reportage
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
14.45 La nave matta di Mr Roberts. Film 16.35 My Life–Segreti e passioni. Soap
17.05 Guerra indiana. Film western
16.50 Il comandante Florent. Film thriller
19.35 Il segreto. Telenovela
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 La Bibbia–Dio nella storia. Serie Tv 20.10 Quinta colonna. Talk show
23.10 La giuria. Film giallo
23.55 Terra!. Rb
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.10 Casa Zecchino. Per nonni e nipoti
17.00 Vade retro. Rb
17.35 Nel cuore della domenica
18.00 Santo Rosario
18.50 Il tempo vola?. Rb
19.55 Storie da Lourdes
20.00 Santo Rosario
20.30 Nel cuore dei giorni
21.20 Karol–Un Papa rimasto uomo.
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
13.45 Terre sante. Docum
14.40 Alla soglia del cuore
15.25 La canzone di noi: gara
18.00 Santo Rosario
18.30 I passi del silenzio
19.55 Storie da Lourdes
20.00 Santo Rosario
20.30 I santi nell'arte. Rb
21.00 Karol, un Papa rimasto uomo.
22.50 Effetto notte. Talk show
23.15 Nel cuore della domenica
22.35 La canzone di noi: gara
23.20 Adorazione Eucaristica
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
11.15 Quel che passa il convento.
11.15 Quel che passa il convento. Rb
15.10 Casa Zecchino. Per nonni e nipoti
Rb di cucina
15.10 Casa Zecchino. Programma
16.30 Nel cuore dei giorni
18.00 Santo Rosario
per nonni e nipoti
16.30 Nel cuore dei giorni
18.50 Il tempo vola?. Rb
19.55 Storie da Lourdes
18.00 Santo Rosario
18.50 Il tempo vola?. Rb
20.00 Santo Rosario
20.00 Santo Rosario
20.30 Nel cuore dei giorni
20.30 Nel cuore dei giorni
21.20 Domani è un altro giorno.
21.20 Pugni, pupe e marinai. Film comm
Film dramm
23.00 Kojak. Tel
23.00 Kojak. Tel
24.00 Adorazione Eucaristica
23.50 Adorazione Eucaristica
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
6.15 Bobb Gear Corse. Rb sportiva
7.15 Cartoni animati
7.45 La chiesa nella città. (R)
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Luxury Life. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Il mito Ferrari. Rb sportiva
18.30 Goodlife. Rb
19.30 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Vie verdi. Rb
24.00 Bobb Gear Corse. Rb sportiva
1.00 Occasioni da shopping
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
6.00 Musica & spettacolo
6.15 Sanford & Son. Tel
6.45 Occasioni da shopping
13.00 Il mito Ferrari. Rb sportiva
13.30 Novastadio. Rb sportiva
18.00 Occasioni da shopping
18.30 91° minuto. Rb sportiva
19.30 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Kestorie!. Talk show
24.00 Goodlife. Rb
1.00 Occasioni da shopping
1.30 Ora musica. Videoclip
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.45 Sanford & Son. Tel
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Affari con le ruote. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Pane al pane. Attualità
18.30 CISL. Speciale
19.45 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Goodlife. Rb
0.15 Meteo Live
0.30 Il mito Ferrari. Rb sportiva
1.00 Occasioni da shopping
Miniserie Tv (1a parte)
Miniserie Tv
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.15 Cartoni animati
7.45 Sanford & Son. Tel
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Goodlife. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Pane al pane. Attualità
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
21.00 Via Crucis
22.30 Bobb Gear Corse. Rb sportiva
23.30 Il mito Ferrari. Rb sportiva
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
8.15 Hunter. Tel
9.40 Carabinieri. Tel
10.50 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 L'inferno sommerso. Film avv
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Calcio Champions League.
Paris St. Germain-Chelsea
22.40 Champions League. Rb sportiva
24.00 Dentro la notizia. Rb
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.15 Hunter. Tel
9.40 Carabinieri. Tel
10.50 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 Nestore–L'ultima corsa. Film dramm
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Die Hard–Vivere o morire. Film
23.55 Double impact. Film avv
Talk show
23.30 Under the Dome. Tel
Film azione
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
11.15 Quel che passa il convento. Rb
11.15 Quel che passa il convento.
15.10 Casa Zecchino. Programma
Rb di cucina
15.10 Casa Zecchino. Per nonni e nipoti
per nonni e nipoti
16.30 Nel cuore dei giorni
16.30 Nel cuore dei giorni
18.00 Santo Rosario
18.00 Santo Rosario
18.50 Il tempo vola?. Rb
18.50 Il tempo vola?. Rb
19.55 Storie da Lourdes
19.55 Storie da Lourdes
20.00 Santo Rosario
20.00 Santo Rosario
20.30 Nel cuore dei giorni
20.30 Nel cuore dei giorni
21.20 Buonasera con Papa Francesco
21.20 Italian Restaurant. Serie Tv
22.30 Una giornata col Vescovo
22.10 Buonasera con Papa Francesco
23.25 Adorazione Eucaristica
23.20 Vade retro. Rb
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
11.15 Quel che passa il convento. Rb
15.10 Casa Zecchino. Per nonni e nipoti
17.00 Celebrazione penitenziale.
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
6.15 Mondo agricolo. Rb
7.15 Via Crucis. (R)
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Bobb Gear Corse. Rb sportiva
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Pane al pane. Attualità
18.30 CISL. Speciale
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Affari con le ruote. Rb sportiva
0.15 Il mito Ferrari. Rb sportiva
0.45 I nonni di Rocky. Rb sportiva
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.15 Cartoni animati
7.45 Sanford & Son. Tel
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Sanford & Son. Tel
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Pane al pane. Attualità
18.30 Black Stallion. Tel
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Linea d'ombra. Talk show
23.00 Affari con le ruote. Rb sportiva
0.15 Meteo Live
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.15 Cartoni animati
7.45 Sanford & Son. Tel
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Telefilm
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Pane al pane. Attualità
18.30 La chiesa nella città. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Griglia di partenza. Rb sportiva
23.00 Il mito Ferrari. Rb
24.00 Video Top. Rb
Dalla Basilica vaticana
18.00 Santo Rosario
18.50 Il tempo vola?. Rb
19.55 Storie da Lourdes
20.00 Santo Rosario
20.30 Nel cuore dei giorni
21.20 La canzone di noi: gara
23.20 Effetto notte. Rb
23.45 Adorazione Eucaristica
V
Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche
EducAzione
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
SANITARIA
39
Città Solidale
CREMA
a cura dei Medici dell’Ospedale Maggiore di Crema
IL LADRO SILENZIOSO DELLA VISTA
ANCHE SE DOVUTO "A CAUSE DI FORZA MAGGIORE"
Il glaucoma
Il treno ritarda? Obbligo d’indennizzo!
dott. RENZO BIANCHI *
I
l glaucoma è una malattia oculare che colpisce il
nervo ottico. Questa malattia rappresenta la seconda causa di cecità nel mondo.
Il glaucoma è una malattia multifattoriale nella quale diverse concause portano a una lenta ma progressiva morte delle cellule del nervo ottico, con conseguente riduzione del campo visivo (la quantità di spazio
che l’occhio riesce a percepire), fino alla cecità se la
malattia non viene scoperta e curata.
I più comuni fattori di rischio del glaucoma sono:
pressione intra oculare elevata (IOP), l’età (maggiore
di 40 anni), la familiarità, la miopia, il diabete, l’uso
prolungato di terapia cortisonica e la razza nera.
La causa più frequente che può causare la malattia
è il protrarsi nel tempo di elevati valori della IOP che,
generalmente, nella media della popolazione sana è
compresa tra i 10 e 20 mmHG. Infatti, quando la IOP
supera di valore la normalità, l’ipertensione interna
all’occhio determina una sofferenza delle delicate cellule nervose costituenti il nervo ottico che, soffrendo,
dopo poco arrivano a morire. Le cellule del nervo ottico, una volta morte, non vengono più sostituite da
altre nuove, per cui il danno è permanente.
È però confortante pensare che la precoce scoperta
della malattia e le conseguenti cure possono determinare il rallentamento o anche l’arresto della progressione della malattia.
Nella maggior parte dei casi la malattia viene scoperta casualmente dal medico oftalmologo in occasione di una normale visita oculistica a cui il paziente
si sottopone per altri motivi. Ad esempio, la classica
visita che i pazienti richiedono dopo i 45 anni di età,
momento in cui iniziano ad avere difficoltà nella lettura da vicino, non avendo magari mai avuto la necessità
di lenti correttive in precedenza.
Esistono diverse forme di glaucoma, ad esempio:
congenito, acuto, secondario.
La grande maggioranza dei pazienti affetti da glaucoma sono colpiti dalla forma glaucoma primario ad
angolo aperto, che è quella che, purtroppo, non da alcun sintomo clinico negli stadi precoci della malattia,
risultando di gran lunga la più insidiosa.
In questo caso, solo l’esame oculistico può far porre
il sospetto della malattia all’oculista esaminatore, che
durante la visita potrà eseguire la fonometria, cioè la
misurazione della pressione intra oculare, l’esame del
fondo oculare, con particolare attenzione alla morfologia della testa del nervo ottico e, di conseguenza,
potrà prescrivere al paziente esami più specifici e mirati, come la pachimetria (studio dello spessore della
cornea), l’esame del campo visivo ecc.
Solo dopo aver rivalutato l’insieme dei vari esami
mirati alla ricerca di un deficit del nervo ottico l’oculista può arrivare alla diagnosi certa di glaucoma e prescrivere al paziente una terapia.
Le possibilità terapeutiche sono numerosissime.
Quasi sempre è sufficiente prescrivere al paziente glaucomatoso un collirio che riesca ad abbassare i valori
della IOP e a mantenerla nei valori ritenuti dall’oculista
normali per il singolo paziente e per il tipo di glaucoma di cui è affetto. Altrettanto utili, talvolta in associazione ai colliri ipotonizzanti, sono i farmaci neuroprotettori. Molto più rara è la necessità di arrivare a
trattamenti parachirurgici o chirurgici per raggiungere
lo stesso scopo terapeutico.
Il glaucoma, in quanto patologia cronica, richiederà periodici controlli oculistici per tutta la vita del
paziente, con una frequenza che dipenderà da come la
malattia risponde alla terapia.
* Medico dell’Unità Operativa di Oculistica
Lunedì GIORNATA
GRATUITE
31 MARZO CONSULENZE
E PERSONALIZZATE
È gradita la prenotazione
VIA KENNEDY 26/B • TEL. 0373 256059 - CREMA
[email protected] - www.farmaciacontenegri.it
ORARIO:
8.30-12.30 E 15.00-19.30. SABATO 8.30 - 12.30 E 15.00-19.00
L
a vita del viaggiatore, si sa,
non è cosa facile. E non
lo è anche per la difficoltà di
far riconoscere i propri diritti
da chi gestisce il trasporto ferroviario, sia nazionale che regionale. Le richieste di rimborso, poi, diventano un lungo e
complicato percorso a ostacoli, che può durare anche mesi.
Le cose però stanno cambiando anche grazie alla Corte di Giustizia Europea, che
con una sentenza del 2013 (e
precisamente la sentenza n.
509/11 del 26 settembre) ha
stabilito che è sempre obbligatorio il rimborso per il ritardo del treno, anche se dovuto
alle cosiddette “cause di forza
maggiore”.
La sentenza della Corte Europea apre la strada al diritto
di ricevere un rimborso, seppur
parziale, del costo del biglietto.
L’indennizzo per il ritardo, con
modalità che differiscono tra
un fornitore e l’altro, infatti,
corrisponde al 25% del prezzo
pagato se il ritardo è compreso
tra i 60 e i 119 minuti. Sale fino
al 50% se il ritardo è superiore
ai 120 minuti.
L’indennizzo ha l’obiettivo di compensare il prezzo
pagato dal passeggero come
corrispettivo per un servizio
che non è stato eseguito così
come previsto dal contratto di
trasporto.
La Corte Europea è poi andata oltre e ha espressamente
specificato che “un’impresa
ferroviaria non può inserire nelle
proprie condizioni generali di trasporto una clausola che la esoneri
L’avvocato Marta Guerini Rocco
dall’obbligo d’indennizzo per il
prezzo del biglietto in caso di ritardo causato da forza maggiore”.
In caso di ritardo per cause
di forza maggiore non è invece previsto il risarcimento
del danno (ad esempio quello
legato al fatto che il ritardo vi
ha fatto perdere un colloquio
di lavoro, un esame all’Università, ecc.).
Sulla base delle sentenza
citata, “Trenitalia” e “NTVItalo” hanno adeguato le loro
condizioni contrattuali alla
decisione della Corte Europea;
“Trenord”, invece, non si è ancora adeguata ed è quindi stata
promossa da parte di alcune
associazioni dei consumatori
un’azione inibitoria avanti il
Tribunale di Milano affinché
l’Autorità Giudiziaria imponga alla società la cancellazione
o la modifica delle clausole
vessatorie contenute nel suo
contratto.
Quando si può avere il rim-
borso integrale del costo del
biglietto. I casi più frequenti
che permettono di riavere i
propri soldi sono:
• partenza del treno con un
ritardo di almeno un’ora;
• sciopero del personale;
• soppressione del viaggio
per ordine dell’autorità pubblica;
• ritardo dell’arrivo alla stazione di destinazione superiore a 60 minuti rispetto all’orario previsto;
• posto prenotato non disponibile;
• mancanza dei posti in prima classe;
• soppressione del treno, della carrozza cuccetta, del servizio auto/ moto al seguito.
La richiesta di rimborso
deve essere inoltrata entro 20
giorni dal viaggio per quanto
riguarda “Trenitalia” e “Trenord”, entro 30 giorni se avete
viaggiato con “NTV-Italo”.
Trovate gli appositi moduli
sui siti Internet delle tre società da inviare a mezzo raccomandata a.r. L’indennizzo vi
verrà corrisposto generalmente
entro 30 giorni dalla vostra richiesta.
Avv. Marta
Guerini Rocco
▼Associazione Consumatori Campo di Marte-L’Ufficio dei DirittiPiazza Premoli, 4 – Crema.
Si riceve il mercoledì dalle ore 15.30
alle ore 18.00 previo appuntamento
telefonico al n. 0373.81580 ▲
40
La Cultura
SABATO 29 MARZO 2014
MUSICA
DON PRIMO MAZZOLARI: convegno il 5/4
Rubia: barocco
spagnolo
S
IL CONCERTO ORGANIZZATO
DAL CENTRO G. LUCCHI
di LUISA GUERINI ROCCO
L
e attività musicali del Centro Culturale
Diocesano “G. Lucchi” sono proseguite
sabato 22 marzo con un concerto d’organo,
tenutosi nella chiesa di San Bernardinoauditorium “B. Manenti” alle ore 21. Allo
strumento si è seduto Juan de
la Rubia, organista titolare
della Basilica de la Sagrada
Familia di Barcellona. Don
Gianfranco Mariconti ha introdotto la serata, illustrando
come il concerto sia stato organizzato in occasione della
Festa dell’Annunciazione a
Maria. Con sonorità solenni
e registri dall’impasto corposo l’organista ha aperto la
sua esibizione scegliendo un’improvvisazione, dove si è assaporato lo stile della scuola
bachiana, in tutto il nitore del suo splendido
contrappunto. Subito dopo l’artista ha affrontato un’antologia di danze di Anonimo
tratte da Flores de Musica di Fray Martin y
Coll, a partire dall’ornata Passacaglia, poi
una graziosa Espanoleta, passando per mo-
tivi ora gioiosi e incalzanti ora malinconici
e riflessivi, scelti per offrire una panoramica
varia nelle sonorità e nei ritmi, tipici del carattere e dell’inventiva della scuola spagnola
del XVII secolo. Sicurezza e passione per il
proprio strumento non sono mancate all’ospite della serata, che poi si è dedicato alla
produzione di Cabezon, in
pieno Cinquecento, introdotto dalla riduzione per tastiera del Madrigale Ancol que col
partire, dal clima raccolto e
una serie di registri altrettanto
intimi è stata scelta per le vivaci Variazioni sul tema della
brillante danza Gagliarda Milanesa, resa con virtuosismo
ma allo stesso tempo leggerezza di tocco. Tomàs Luis de
Victoria è autore di parecchia musica corale
e i suoi mottetti sono tra i più conosciuti,
così nella chiesa sono risuonate le suggestive
note di O magnum mysterium, in una versione
strumentale molto fedele all’originale, su cui
de la Rubia ha offerto un’improvvisazione
ancor più contemplativa del celebre tema,
solo nel finale aperto a sonorità tornite e
SICUREZZA
E PASSIONE
PER L’ORGANO:
OTTIMA
ESECUZIONE
L’organista Juan De la Rubia
squillanti. Il talento del musicista spagnolo
ha permesso di valorizzare le potenzialità
espressive dello strumento conservato nella
chiesa di San Bernardino, proseguendo in
tale indagine attraverso l’elaborata scrittura
e il crescendo del Tiento de segundo tono sobre
la Letanìa de la Virgen di Pablo Bruna, appartenente alla scuola aragonese. L’interessante
panoramica offerta dei vari momenti della
produzione organistica spagnola, poco conosciuta e spesso sottovalutata, è giunta
all’interpretazione che de la Rubia ha offerto del barocco Cabanilles.
La sua colorita Batalla imperial ha risuonato con un florilegio di timbri e ritmi intrecciati, dove l’intento guerresco suggerito
dal titolo ha sì rievocato la maestosità di una
cavalcata militare, ma ha pure prestato il
fianco a elaborazioni e diminuzioni dai particolari effetti.
La parabola si è chiusa con il Canto llano
dello stesso autore, nella serenità di una pagina pulita e lineare in apertura, poi aperta
a guizzi d’imprevedibile modernità. Subito
dopo il discreto numero di spettatori ha tributato meritati applausi all’artista, che ha
concluso con un bis.
TEATRO SAN DOMENICO
Bene gli spettacoli in abbonamento,
aspettando Zeno e Noemi ‘data zero’
Facchinetti
al Del Viale
M. Zanotti
GIORNTE FAI DI PRIMAVERA: quanta gente!
S
abato 22 e domenica 23 marzo si sono tenute anche a Crema le
giornate FAI di Primavera, organizzate dalla sezione cremasca
del Fondo Ambiente Italiano. Resoconto di questo successo (1.030
visite a palazzo Donati de Conti) sul sito www.ilnuovotorrazzo.it.
ARTE: la mostra Noce-Vecchio
di M. ZANOTTI E L. GUERINI ROCCO
V
enerdì 21 marzo in San Domenico è approdato
uno dei “grandi” del teatro italiano, Franco Branciaroli che, affiancato da un ottimo Tommaso Cardarelli nella parte di Norman, ha portato in scena il testo
di Ronald Harwood Servo di scena.
Niente da dire sull’allestimento: eccelente la scenografia curata da Margherita Palli, i costumi e l’intera
compagnia. Branciaroli mattatore, perfetto nella parte
dell’attore al tramonto che, supportato dal suo “servo
di scena” Norman, riesce ancora, in tempo di seconda guerra mondiale, a Londra, a portare in scena il Re
Lear di Shakespeare, strappando applausi e consensi
al coraggioso pubblico che, per il teatro, sfida anche i
bombardamenti tedeschi. L’intricato ma più che plausibile rapporto tra gli attori della compagnia descrive il
‘meccanismo’ del teatro, in una scelta metalinguistica
(funzione che consente a un linguaggio naturale di essere usato come codice per la descrizione del linguaggio stesso) applicata appunto al testo teatrale. Dunque
un eccellente spettacolo proposto dal San Domenico
all’interno della sua stagione (in abbonamento) di
prosa. In sala circa 200 spettatori. E forse è appunto
in relazione alle presenze – comunque soddisfacenti –
che porta a porsi una pur lecita domanda sull’attualità
di Servo di scena, appassionato omaggio al teatro e alla
sua gente, nonché perfetta ricostruzione d’epoca. Il
testo infatti è molto conosciuto e molto ‘visto’ anche
cinematograficamente. Si fa apprezzare, dunque, in
particolare dagli amanti del teatro stesso approdando
a qualcosa di più considerando il personaggio di Norman, il “servo” che, al termine della vita del grande
attore, non verrà ringraziato, perché, appunto, “solo
servo di scena”. Il teatro in questo modo si traduce in
palcoscenico sociale, reiterando un significato al di là
della stretta contestualizzazione del testo.
Per questo, oltre che per l’indubbio talento di tutti
i ‘navigati’ interpreti, Servo di scena ha funzionato…
ancora.
Un’altra ora e mezza ininterrotta di spettacolo al
San Domenico giovedì 27 marzo, quando dalle ore
21 il Balletto di Roma ha reso omaggio alla musica
di Lucio Dalla. Una musica, quella delle sue canzoni più celebri, che è stata visualizzata sul palco in un
connubio di gesti e suoni. Ideale a tale scopo Balla,
balla, ballerino con cui si è aperto lo spettacolo. I dodici
ballerini, avvolti purtroppo in informi e incolori costumi, sul palco si sono fatti coro assemblando motivi
e parole chiave del percorso creativo, che è stato frammentato dalle loro voci o da quelle di altri, anche se
fra tutte in sala ha dominato il timbro inconfondibile
dell’artista scomparso.
Si sono succeduti i suoi maggiori successi in un’azione prevalentemente di gruppo, dove i ballerini si
sono mossi con scioltezza, affiatamento, forti delle
indubbie qualità di un corpo di ballo affermato: eleganza, estrema agilità nei movimenti non sempre
abato prossimo, 5 aprile dalle ore 9.30 alle ore
12.30, presso la Sala Conferenza del Centro Giovanile
San Luigi di via Bottesini, 4
a Crema si terrà il convegno
Don Primo Mazzolari e la liturgia. Dopo il saluto del Vescovo
e del sindaco l’introduzione
al convegno sarà affidata a
Giorgio Vecchio, presidente del Comitato Scientifico
“Fondazione Mazzolari”, cui
seguiranno i relatori mons. Angelo Lameri, vicedirettore dell’Ufficio
Liturgico Nazionale della CEI che interverrà sul tema La liturgia alla
vigilia del Concilio Vaticano II: segno di rinnovamento; don Bruno Bignami, presidente della Fondazione Don Primo Mazzolari si soffermerà
sul tema “Alla domenica mi sento veramente padre”: don Primo Mazzolari
e la liturgia. Seguirà l’intervento di Romano Dasti, docente di storia
della Chiesa presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose della
diocesi di Crema-Cremona-Lodi, che si soffermerà su Don Mazzolari
a Crema mentre chiuderà l’incontro don Michele Pischiedda, Padre
dell’Oratorio della Pace di Brescia e assistente nazionale della FUCI
che proporrà il tema Il contributo dell’Oratorio della Pace di Brescia al
rinnovamento liturgico. L’evento è organizzato in occasione del 55° anniversario della morte di don Primo Mazzolari. Si tratta dell’annuale
convegno organizzato dalla Fondazione ‘don Primo Mazzolari’ di
Bozzolo che, quest’anno, avrà come tappa la città di Crema.
La scelta di Crema per parlare di liturgia in Mazzolari è sembrata
più che mai appropriata, dal momento che la cittadina ha avuto per
molti anni, dal 1963 al 1981, come vescovo mons. Carlo Manziana (1902-1997), uno dei più fervidi sostenitori della riforma liturgica
promossa dal Concilio Vaticano II. Mons. Manziana, tra l’altro, era
stato una presenza significativa nell’Oratorio della Pace dei padri filippini di Brescia, ambiente molto caro a don Mazzolari. Lì coltivò
amicizie profonde e radicate nel tempo: padre Giulio Bevilacqua, che
sarà nominato cardinale da papa Paolo VI, padre Carlo Manziana,
padre Paolo Caresana, padre Giuseppe Acchiappati erano stati compagni di avventura di don Primo, veri e propri punti di riferimento per
la predicazione e per la testimonianza del Vangelo di pace.
S
T
Franco Branciaroli al teatro San Domenico,
durante “Servo di scena”
facili e soprattutto resistenza ed energia instancabili
hanno dominato il palco per tutto lo spettacolo. Se
sulle doti degli artisti coinvolti non ci sono stati quindi
dubbi, l’idea di Giampiero Solari, che poteva essere
un’occasione, non ha convinto completamente, in un
esperimento riuscito solo a metà, nonostante lo sforzo
profuso. L’azione ha sì colpito il pubblico piuttosto
numeroso presente in platea, ma è sembrata piuttosto
monotona e ripetitiva, il gesto ha cercato non sempre
con successo e chiarezza di parafrasare le parole dei
testi, pertanto il risultato finale è apparso poco capace
di mettere a fuoco la particolarità dei messaggi suggeriti da Dalla nei suoi brani, in una colonna sonora appositamente predisposta da Roberto Costa. “Futura...
ballando con Lucio” ha snocciolato frammenti dal
brano che dà il titolo allo spettacolo, insieme a Felicità, Tutta la vita, Il coyote, Anna e Marco, Angelo e altri
ancora, concludendo con Caruso, uno dei momenti
più romantici della serata, applaudita comunque con
convinzione dai presenti per l’intensa espressività dei
ballerini.
I prossimi due appuntamenti del Teatro San Domenico sono in carellone per martedì 8 aprile quando all’interno della stagione di Prosa verrà proposto
La coscienza di Zeno, di Tullio Kezich dal romanzo di
Italo Svevo, con Giuseppe Pambieri, per la regia di
Maurizio Scaparro. Biglietti già in vendita: poltronissima euro 32, poltrona euro 30, laterale euro 22, terzo
settore euro 20-12.
Seconda segnalazione per il concerto “data zero”
di Noemi: la celebre cantante che sta vivendo un momento di grande successo anche per la sua partecipazione al format The Voice, in corso si RAI 2 ha scelto,
per la seconda volta il nostro teatro per far partire il
suo Made in London Tour. Noemi salirà sul palco domenica 13 aprile: prevendite biglietti già in corso: poltronissima euro 38, poltrona euro 38, laterale e terzo
settore euro.
Per informazioni tel. 0373.85418.
re gli appuntamenti da
segnalare per la stagione Sifasera: iniziamo con
l’appuntamento al Teatro
Sociale di Soresina dove,
domani, domenica 30
marzo saliranno sul palco
Gianfranco D’Angelo e
Paola Quattrini interpreti
di California suite di Neil
Simon, una commedia
divertente, tra battute, vivacità dei dialoghi e situazioni paradossali, ma allo
stesso tempo attinte dalla
quotidianità.
Biglietti:
euro 18/16/12.
Sempre al Teatro Sociale
di Soresina, sabato 5 aprile
in scena Paolo Cevoli con
Il sosia di lui, monologo
comico-storico che racconta la Riccione degli anni
Trenta e Quaranta. Fra politica, tradimenti, feste da
ballo, purghe, fasti e splendori, “donne e motori”...
biglietti: euro 18/16/12.
In vendita anche i biglietti per la Data Zero
di Roby Facchinetti (dei
Pooh) che sarà a Castelleone al Teatro del Viale
– Sala Giovanni Paolo II
giovedì 8 maggio. L’artista
sarà ospite dell’organizzazione dal 4 maggio all’8
maggio per prove d’allestimento del tour. Roby
Facchinetti proporrà i brani del suo nuovo album da
solista e i grandi successi
dei Pooh. Questi i costi
dei biglietti: poltronissime 35, poltrone 30 euro,
galleria 25 euro. Info e prenotazioni: 0374/350944,
348/6566386.
M. Zanotti
abato 22 marzo, alle ore 18 presso le Sale espositive “Francesco
Agello” nella Cittadella della Cultura - Museo Civico di Crema
e del Cremasco, è stata inaugurata la mostra Il respiro della materia, I
colori dell’anima degli artisti Angelo Noce, cremasco e Sergio Vecchio
nato a Paestum. Gremite di visitatori le sale che ospitano le pitture ma anche sculture e installazioni. Noce e Vecchio, oltre a un feeling artistico, sono uniti da un’amicizia profonda, legame tessuto
soprattutto dall’importanza data alla lettura del passato, considerato
in strettissimo e necessario rapporto con il presente. Il passato si fa
quindi elemento da recuperare ed esaltare, come foce dalla quale
prende vita la contemporaneità. In Noce, le forme e i colori si raccolgono come in un enigma, sprigionando un’intensa carica emotiva. In
Vecchio, presente e passato sono due facce della stessa medaglia, miscelati dai blu, dai rossi vermigli, e dai verdi intensi. All’inaugurazione, la presenza del sindaco Stefania Bonaldi, visivamente entusiasta
per la ricchezza del materiale disposto su tela, capace di trasmettere
la passione per l’arte di queste sensibili personalità. L’assessore alla
cultura Paola Vailati, ha poi ricordato come opere come quelle esposte permettano di vivere un significativo momento di introspezione,
portando a una riflessione attraverso segni, forme e colori che ci calano al fianco degli autori. Le opere sono state raccolte nel catalogo
realizzato da Gianluigi Tagliabue, con il Patrocinio del Comune di
Crema e della Provincia di Cremona, edito da Il Monteanalogo. La
mostra sarà visitabile fino al 6 aprile dal martedì al venerdì dalle ore
16 alle ore 19, sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.
Galleria fotografica sul sito www.ilnuovotorrazzo.it.
M.C.
Tribunale di Cremona
AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI
Quarto esperimento
Esec. Civ. R.G.E. n. 1/2011 già Tribunale di Crema - R.I. 7/2013 - G.E. dott. Benedetto Sieff - Professionista delegato: avv. Giulio Cerioli, Via Diaz n. 1/A Crema,
tel. 0373 256131 fax. 0373 86119 e-mail [email protected] - Vendita
senza incanto: 22 maggio 2014 alle ore 14,00, presso lo studio del delegato.
Lotto Unico, In Comune di Pandino (CR), Via alla Fontana 29, piena proprietà
di appartamento posto al piano terzo, mansarda, di un edificio condominiale, costituito da soggiorno, cucina, disimpegno, due camere, bagno e balconi. Classe energetica “G” – prestazione energetica kWh/m²a 258,72. Prezzo
base euro 24.384,37. Offerte da depositare in bollo e in busta chiusa presso
lo studio del professionista delegato Avv. Giulio Cerioli in Crema, Via Diaz 1/A,
entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, con unito
assegno circolare, per cauzione, non trasferibile, dell’importo pari al 10%
del prezzo offerto, intestato alla Proc. Esec. Imm. n. 1/2011 R.G.E. ex Tribunale di Crema. Vendita all’incanto: 11 giugno 2014 alle ore 14,00 presso lo
studio del professionista delegato al prezzo base di euro 24.384,37. Offerte
in aumento non inferiori ad euro 1.000,00. La domanda di partecipazione
all’incanto, in bollo, dovrà essere depositata nello studio del professionista
delegato Avv. Giulio Cerioli in Crema Via A. Diaz n. 1/A, entro le ore 12,00 del
giorno non festivo precedente la vendita, unitamente all’ assegno circolare,
non trasferibile, per cauzione, dell’importo pari al 10% del prezzo base, medesima intestazione. Custode Giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta Srl tel. 0373 80250, anche per visionare l’immobile. Maggiori informazioni
potranno essere fornite dalla Cancelleria Esecuzioni Immobiliari del Tribunale
di Cremona. Sui siti www.crema.astagiudiziaria.com – www.astegiudiziarie.it,
è pubblicata la relazione di stima dell’immobile unitamente all’ordinanza di
vendita e alla versione integrale del presente avviso.
Crema, 21 marzo 2014
avv. Giulio Cerioli
41
SABATO 29 MARZO 2014
LEGA PRO 2 DIVISIONE
A
di FEDERICA DAVERIO
T
ra l’atteggiamento messo in campo contro
il Monza in trasferta e l’atteggiamento di
domenica scorsa contro la capolista Bassano al Voltini c’è stato l’abisso... ma il risultato alla fine è stato
ugualmente una sconfitta. Forse segno che quest’annata
di buono non vuole proprio offrire niente, se non una delusione dopo l’altra. I ragazzi infatti hanno tenuto testa alla
capolista per tre quarti di gara: passati in vantaggio con una
bellissima rete di Cerniglia (‘48), si sono fatti rimontare e superare ai minuti ‘82 e ‘85 rispettivamente da Iocolano e da Proietti. Oltre il danno la beffa... poiché dopo la prevedibile squalifica
per un turno di Iovine (era in diffida), sono arrivate come fulmini
a ciel sereno quelle per due giornate di Puccio e Rizzi, rei secondo
l’autorità sportiva di aver tenuto un comportamento irriguardoso
a fine gara. Non ultima poi la multa di 1.500 euro “per comportamento gravemente antisportivo, in quanto con la propria squadra
in vantaggio veniva rallentato il servizio di restituzione dei palloni,
nonostante i ripetuti solleciti del direttore di gara”.
Queste pesantissime decisioni stanno costringendo mister Firicano a rivedere la formazione che domani in Sardegna incontrerà una
Torres in forma come non mai. Agli squalificati infatti si sommano le
assenze degli infortunati Zanola e Marinoni e la situazione perennemente in stand by di Tiboni. Nonostante il cambio dell’ora, la gara è
fissata alle ore 14.30 per permettere ai gialloblù di prendere il volo di
ritorno. La gara si potrà seguire in diretta su Radio Antenna 5 (FM
87.800 e www.livestream.com/antenna5crema) con il commento di
Gianni Zara, giornalista di Radio Stereo 4 Sassari; in differita invece
su Cremona 1 (canale 211) lunedì 31 marzo alle ore 14, in replica
martedì 1 aprile alle ore 10.
Ma facciamo nuovamente un passo indietro e ritorniamo alla gara
contro il Bassano (che proprio sul nostro campo ha ottenuto la promozione matematica, raggiungendo i 60 punti, ndr) che tantissima
amarezza ha lasciato in tutto il popolo cannibale. Queste le parole di
mister Firicano a fine gara: “È una sconfitta amarissima. Eravamo
tutti convinti di vincerla, l’abbiamo interpretata nella maniera migliore con attenzione e aggressività... poi nel giro di otto minuti abbiamo gettato via tutto. Jeda ha avuto un’occasione nitida per andare
sul 2-0 ma la palla non è entrata. Non meritavamo assolutamente la
sconfitta... il pari almeno avrebbe giustificato la prestazione: dopo
il pareggio invece sono usciti tutti i nostri limiti. Peccato perché è
stata una domenica dove avremmo avuto alcuni risultati a favore per
rilanciarci finalmente. È un duro colpo per tutti e quello che mi fa
arrabbiare è che questa squadra se vuole può esprimersi molto bene
sotto il profilo caratteriale e nervoso. Il Bassano era comunque la
capolista, cerchiamo di prenderlo come un punto di partenza per
renderci conto che, anche se con meno partite e punti in palio, siamo
ancora vivi e un tentativo lo facciamo”.
“PERGO MEMORIES”
L
uca Coti, centrocampista,
classe 1969, ha vestito la maglia gialloblù nelle stagioni 199192/1992-93/1993-94/1994-95 in
serie C2, collezionando parecchie
presenze e reti; una seconda partentesi nella squadra cremasca è
stata nella stagione 2007/2008
(nell’anno della promozione in
Prima Divisione, ndr) da settembre
a gennaio.
“Ricordo con piacere i primi
anni Novanta a Crema perché per
uno nato qui era il massimo poter
giocare nella squadra della propria città. In quegli anni ho fatto
bene, ho ricevuto anche un premio a Roma alla presenza di Mario
Macalli, anch’egli cremasco doc... un bel ricordo! Crema è stato un trampolino di lancio per andare poi altrove a migliorarmi
(ricordiamo le successive annate tra Novara, Padova, Triestina e
soprattutto Spezia, ndr). Il mio ritorno nel 2007 è stato problematico: ero arrivato grazie a mio cugino che era in società e mi è spiaciuto molto non avergli dato soddisfazioni... mi sarebbe proprio
piaciuto finire bene la carriera a casa mia, ma a causa di alcune
incomprensioni con determinate persone non è stato possibile”.
F.D.
GOLF: tre gare nel weekend al Podere
Pergolettese, un’annata
sfortunata in tutti i sensi
re gare hanno caratterizzato lo scorso weekend al Golf Crema Resort: la seconda tappa del ‘Two winner trophy’, Louisiana a coppie 18 buche Stableford per categoria unica; la ‘Coppa Primavera’ gara a 9 buche Stableford anch’essa per categoria
unica, giocata sul percorso Mummy; il ‘Trofeo istituto scientifico
San Raffaele’, 18 buche Stableford per tre categorie e nc; gara a
scopo benefico con finale nazionale al Croara Country Club ed
internazionale.
Nel Lordo della Coppa Primavera si è imposto Giorgio Ferrari dell’Antico Borgo Golf Camuzzago. Nella Prima categoria
netto, doppietta del Golf Club Crema con Raffaella Pelosi e Angela Maspero, che hanno regolato gli stessi Griffini e Belotti.
Nella ‘Two winner trophy’, primo lordo è risultata la coppia
composta da Bruno e Livio Calderoli, che hanno messo in riga
i cremaschi Antonio Maioli e Fabrizio Gargioni. Tosetti e Cutti
si sono rifatti vincendo nel Netto, davanti a Fabio Aprile e Luigi
Remo Fappanini e alla coppia formata da Luigi Ottoni e Antonio Stillitano. In totale sono state 36 le formazioni in gara.
Quarantadue giocatori hanno invece dato vita al ‘Trofeo istituto scientifico San Raffaele’. Primo Lordo è risultato Antonio
Maioli del Golf Club Crema, che ha preceduto il proprio compagno di circolo Gabriele Massaia e Fabrizio Borelli del Golf
Club Orsini.
Nella Prima categoria il successo ha arriso allo stesso Borelli
che ha messo in riga Maioli e Massaia, oltre da Hassan Bouhaja,
altro atleta del Golf Club Crema. Riccardo Pironi dello Zoate
Golf Club ha vinto nella Seconda categoria davanti a Filippo
Mazzocchi del Golf Club Crema e ad Andrea Aantonio Molteni
del Como Golf Italy. Nella Terza categoria, infine, la migliore è
risultata Silvana Bracchi del Golf Club Terre del Po, impostasi su
Maria Prete e Luca Pellizzari del Golf Club Crema.
dr
Alessandria-Cuneo
Pergolettese-Bassano
Bellaria Igea-Porto Tolle
Bra-Renate
Castiglione-Rimini
Mantova-Monza
R.Vicenza-Santarcangelo
Spal-Forlì
Virtus Verona-Torres
2-1
1-2
0-1
1-4
2-0
0-1
2-4
1-1
0-0
CLASSIFICA
Bassano 60; Renate 50, Monza
50; Santarcangelo 48; Alessandria 47, Spal 47; Mantova 45;
Real Vicenza 44; Torres 43; Porto Tolle 40; Forlì 39; Virtus Verona 37; Cuneo 36, Rimini (-1)
36; Pergolettese 33; Castiglione
26; Bellaria Igea (-1) 12; Bra 9.
PROSSIMO TURNO
Alessandria-Mantova
Torres-Pergolettese
Cuneo-Castiglione
Forlì-Bra
Monza-Bassano
Porto Tolle-Rimini
Real Vicenza-Spal
Renate-Virtus Verona
Santarcangelo-Bellaria Igea
A sinistra il portiere Steni,
che domenica scorsa contro
il Bassano ha giocato
la sua prima gara da titolare
Volley B2: l’Abo è a una svolta...
L
’Abo Offanengo ha vendicato la pesante
sconfitta patita nel girone d’andata per
mano del Brembate Sopra. Sabato sera al PalaCoim Carbone e compagne non solo hanno
rifilato alle orobiche lo stesso “cappotto”
subito lo scorso 30 novembre, farcito però da
parziali ben più pesanti (25-16, 25-19, 25-13
contro il 25-19, 25-23, 25-23 della prima gara),
ma sono riuscite, proprio in virtù del successo ottenuto, ad agganciare le bergamasche in
classifica a quota 31, vantando ora addirittura
una migliore posizione (8° contro 9°) grazie
al maggior numero di vittorie conseguite (11
contro 10). L’importanza della posta in gioco
ha influito sul livello tecnico del match, rivelatosi frammentato e caratterizzato da numerosi
errori, ma alla fine le portacolori del Volley
Offanengo 2011 hanno pienamente meritato
la vittoria essendo apparse più determinate e
avendo sempre mantenuto il pallino della contesa. La vittoria di sabato ha fatto compiere
un gran balzo in classifica all’Abo Offanengo
che ora ha raggiunto quota 31 e vanta ben 4
punti di margine sulla quart’ultima posizione
occupata ora dal Brembo Volley con 27 punti.
Pur rivestendo ogni gara un’importanza
fondamentale ai fini della salvezza, l’impegno
di questa sera per l’Abo Offanengo potrebbe
rappresentare davvero la svolta della stagione.
Carbone e compagne, infatti, saranno di
scena sul campo padovano del Fratte Santa
Giustina, terz’ultima in classifica ma con già
più di un piede in serie C. Vincere sarà di vitale
importanza sia per rimpinguare ulteriormente
la classifica che per arginare eventuali balzi in
avanti delle dirette concorrenti. Nella poule
promozione della serie C maschile il Volley
Offanengo 2011 ha fatto segnare nuovamente
il passo. I ragazzi di coach Mazzoleri, infatti,
sono stati sconfitti per 3-1 (25-20, 25-17, 22-25
e 25-18) sul campo della Besanese. In classifica i cremaschi, rimasti fermi a quota 15, sono
stati così superati di un punto proprio dalla
Besanese scivolando in quarta posizione. Al
primo posto ci è sempre il Bresso con 20 punti
seguito a 17 dal Lucernate. Oggi comincerà
il girone di ritorno dei playoff e per nutrire
speranze di promozione il Volley Offanengo
dovrà provare a centrare un “percorso netto”
nelle ultime 7 partite che restano a cominciare
dalla gara odierna contro l’Agliatese.
SERIE C: PIÙ OMBRE CHE LUCI...
Più ombre che luci per le tre squadre del
nostro territorio impegnate nella 20a giornata del campionato di serie C. L’unica a
far registrare un risultato positivo è stata la
Alkim Banca Cremasca, vittoriosa in quel
di San Genesio, mentre Pallavolo Castelleone e Pallavolo Vailate sono tornate dalle
rispettive trasferte con il classico “pugno
di mosche”. Ma anche per la squadra di
Verderio la vittoria in terra pavese non è
stata pienamente soddisfacente, visto che
Bonizzoni e compagne solo al tie break (2517/17-25/19/25/28-26/9-15) sono riuscite
DIVISIONI PROVINCIALI: tutti i risultati
T
RISULTATI
D
opo lo stop al tie break di Casalmaggiore, la Rama Ostiano è incappata in un nuovo passo falso che ne ha pregiudicato la leadership solitaria del torneo di Prima Divisione femminile. Le battistrada
di Ostiano, infatti, sono state battute per 3-1 (20-25, 25-21, 25-18, 2523) dalla sorprendente Trony Offanengo, sempre più “mina vagante”
del torneo. Della nuova caduta ne hanno approfittato sia la Grafiche
Rozzi Vescovato che la Conad Casalmaggiore le quali, imponendosi
nei rispettivi incontri, hanno agguantato le rivali al primo posto, con
47 punti. La Conad domenica pomeriggio ha superato 3-0 (25-16,
25-20 e 25-20) la Conad Agnadello, mentre sabato sera la Rozzi ha
avuto ragione della Fadigati Cicognolo sempre in tre set. Della nuova
frenata della capolista ne ha approfittato anche la Ricambi Industriali
Frassati Crema che, imponendosi per 1-3 (25-13, 19-25, 20-25, 22-25)
in casa dell’Esperia Cremona, si è portata a 4 punti dalla vetta a quota
43. Al quinto posto con 42 punti, invece, è salita la Zoo Green Capergnanica che, avendo battuto non senza fatica al tie break (25-13, 25-15,
24-26, 21-25, 15-11) lo Segi Spino, ha scavalcato di un punto proprio
la Domus Agnadello. Da segnalare il successo del fanalino di coda
Arciccop Vaiano nel derby con la Valetudo Monte per 3-1 e la vittoria
per 3-0 della Granarolo Cingia sulla MgKvis Piadena. Oggi, il match
più atteso è quello in programma a Crema tra la Ricambi Industriali
e la Rama Ostiano. Le altre partite in calendario sono: GranaroloRozzi, Fadigati-Zoo Green, Segi-Trony Offanengo, Valetudo-Esperia,
Domus Agnadello-Arciccop e MgKvis-Conad. Nel torneo di Seconda Divisione, playoff promozione, continua il dominio delle squadre
cremonesi. La capolista Italbimbi Pizzighettone ha avuto ragione con
un secco 3-0 (25-21, 25-21, 25-12) dell’Idroblocchi Bagnolo. Il San Luigi Pizzighettone ha rifilato un cappotto casalingo alla Crema Volley
2013. Il derby cremasco tra Montodine e Vailate e stato vinto dalle
padrone di casa per 3-2 in rimonta (22-25, 15-25, 25-17, 27-25, 15-9).
Nella poule salvezza la capolista Soncino è stata battuta 3-0 (25-21,
26-24, 25-16) in casa della Bcc Dovera e Postino.
Junior
a piegare la resistenza delle quint’ultime
della classe, lasciando per strada un altro
preziosissimo punto. Nel volgere di tre turni la Golden Volley è passata da una solidissima leadership solitaria della classifica
(+3 sulla seconda) a un terzo posto che ora
obbliga le cremasche a dover rincorrere chi
le precede. Questa sera per la Alkim al “Palabertoni” il confronto con il temibile Gussago, quinto in classifica con 38 punti.
Sempre nel girone C la Pallavolo Castelleone è caduta rovinosamente sul campo della
penultima della classe, Riso Scotti Pavia (31, parziali di 25-19, 21-25, 25-21 e 25-23).
Dopo tre sconfitte consecutive la Pallavolo Castelleone è scivolata al settimo posto
della graduatoria con 35 punti e questa sera
incontrerà la capolista Euromontaggi. Nel
girone B il 20° turno ha fatto segnare il terzo
ko consecutivo anche per la Pallavolo Vailate sconfitta 3-1 (18-25, 25-14, 25-19, 2518) a Pisogne. Questa sera le cremasche se
la vedranno con la vice capolista Vobarno.
Giulio Baroni
VOLLEY: entusiasmo per GiocaVolley
P
allavolo, sport e gioco protagonisti nelle scuole del Circolo Didattico
Crema 1 con l’interessante “Progetto GiocaVolley”. Avviato dalla
Reima Crema e dal Volley Offanengo 2011 ha come fine la crescita e lo
sviluppo di bambini e ragazzi con un percorso che si articola in modo
differenziato in base all’età e allo sviluppo fisico, dando obiettivi sempre
crescenti e sempre più specifici. Lo scopo è, infatti, quello di far crescere
i giovani partedendo dalla conoscenza del proprio corpo, dalla percezione degli stimoli, fino ad arrivare alla coordinazione psico-motoria, con
esercizi di educazione motoria mirata. Importantissima poi l’attenzione
data al senso di “gioco di squadra”.
Nella conferenza stampa di martedì mattina in Comune, il consigliere
delegato allo Sport Walter della Frera e tutti i presenti – dall’assessore
provinciale Paola Orini a Fabiano Gerevini di Panathlon e Coni; dal
dirigente scolastico di Crema 1 Maria Cristina Rabbaglio al presidente
provinciale Fipav Luca Pavesi – hanno espresso parole di elogio per la
qualità di questa iniziativa che valorizza lo sport come importante strumento educativo e di benessere, nonché di aggregatore sociale e multi
integratore, in quanto capace di abbattere barriere razziali, culturali, religiose e linguistiche. “GiocaVolley” è partito nel mese di febbraio presso
le scuole primarie di Borgo San Pietro, Castelnuovo, San Bernardino
e di Santa Maria e coinvolge circa 550 bambini. Evento finale sarà la
grande festa in programma l’11 maggio al PalaBertoni, dove i bambini
delle classi quarte e quinte si sfideranno sui campetti di 3x3 metri che
verranno allestiti nel palazzetto. A ognuno sarà consegnato un diploma
di partecipazione per ricordare questa bella esperienza. Il progetto, nato
dall’impegno di Andrea Gardinali e Maurizio Rososati, dirigenti della Reima Crema e di Cesare Capetti del Volley Offanengo 2011, vede
come insegnanti Marco ‘Dino’ Aiello, ex giocatore della squadra della
Reima che ha militato in serie A e attualmente impegnato nel campionato di serie C, Elisa Moda dell’Abo Volley Offanengo 2011 che milita in
B2 e Cristobal Zarate, giovane cresciuto nel vivaio della Reima Crema.
Ram
42 Calcio
SABATO 29 MARZO 2014
ECCELLENZA
PROMOZIONE
Suolo monzese
infido per il Crema
UN CALO DI TENSIONE E ALCUNE DECISIONI ARBITRALI DISCUTIBILI
COSTANO LA VITTORIA AI NEROBIANCHI. RIVOLTANA KO A CISANO
S
embrava fatta al 69’ quando Piacentini ha insaccato dal dischetto
per il 2-0 (il risultato era stato sbloccato al 40’ da Berishaku su azione di
calcio d’angolo). Ma le partite durano almeno 90’ e non si può calare
di tensione, perché c’è il rischio di
farsi male, com’è capitato domenica al Crema sul campo del Lazzate.
Al 71’ i nerobianchi, forse convinti
di avere già messo in tasca i 3 punti,
hanno permesso ai locali di dimezzare lo svantaggio e a 5’ dalla fine
un intervento in scivolata di Pelizzari su un avversario ha ingannato
l’arbitro, che ha fischiato il penalty,
estraendo il “rosso” per il difensore
cremasco, tramutato poi in “giallo”
su indicazione dell’assistente.
Il fallo non c’era, ma capita. Fatto sta che dal dischetto Nannini ha
trafitto Mazzetti e così addio sogni
di gloria.
“Avevamo in mano la partita, ma
dopo il 2-0 qualcosa non ha funzionato. Ci siamo complicati le cose
consentendo al Lazzate di accorciare prontamente dopo il raddoppio di
R��������-G��. B
Ardor Lazzate-Crema 1908
Ciserano-Desio
Base 96-Fanfulla
Cavenago-Galbiatese
Villa d’Almè-Mariano
Cisanese-Rivoltana
Sondrio-Trevigliese
Real Milano-Verdello
Piacentini, fatto sta che adesso il calendario è in salita, quindi bisognerà
moltiplicare gli sforzi per centrare
l’obiettivo prefissato”, argomenta
l’addetto stampa Gianni Lepre.
“Giochiamo bene, ma non portiamo a casa la vittoria – riflette
mister Lucchetti –. I ragazzi hanno
magistralmente interpretato la partita, ma siamo stati condannati da un
paio di episodi. Purtroppo, in avvio
di ripresa ci è stato annullato il gol di
Pagano, regolarissimo, e il rigore dei
padroni di casa non c’era”.
Domani al “Voltini” sbarcherà
Ciserano 52; Sondrio 48; Galbiatese 42; Cavenago 37; Fanfulla 37;
Mariano 36; Trevigliese 32; Desio
32; Verdello 31; Real Milano 30;
Villa d’Almè 28; Ardor Lazzate
26; Crema 1908 26; Base 96 25;
Cisanese 24; Rivoltana 16
il Cavenago, in zona playoff.
“È un’altra gara importante,
quindi dovremo ripetere la bella prestazione di domenica scorsa. Non ci
sarà Pelizzari, Fornaroli è in forse
ma faremo del nostro meglio...”.
La posizione di classifica adesso
fa storcere il naso…
“Siamo lì e come fai a non pensare positivo dopo prestazioni positive
come quella appena archiviata? Abbiamo buttato via troppi punti, potevamo essere a ridosso dei playoff
e di conseguenza poter giocare con
grande tranquillità. L’impegno del
Campionato apertissimo
S
Berishaku, autore del primo gol
del Crema contro il Lazzate
(Foto Simone Branchi,
Istituto “Sraffa”)
P������� T����
Crema 1908-Cavenago
Desio-Sondrio
Fanfulla-Ardor Lazzate
Galbiatese-Ciserano
Mariano-Real Milano
Rivoltana-Base 96
Trevigliese-Villa d’Almè
Verdello-Cisanese
gruppo, però, fa ben sperare”.
Niente da fare per la Rivoltana a
Cisano Bergamasco. “Siamo partiti
col piede sbagliato, concedendo subito un gol (8’) su palla inattiva e tutto si è complicato”, ha considerato
mister Flavio Colombi a fine gara.
Al 23’ gli orobici hanno raddoppiato e dopo l’intervallo hanno chiuso
definitivamente il conto. Marcelli al
57’ ha firmato il punto della bandiera per i gialloblù. Domani in riva
all’Adda il Base 96 sbarcherà alla
ricerca di punti salvezza.
El
È un Salvirola
da applausi!
G
Bomber Andrea Stefani
del Calcio Crema
match per poi farsi riprendere
nel finale con la rete di Uberti; per l’Aurora, gol di Silvani
negli ultimi minuti del primo
tempo. La Sergnanese ha fatto
appieno il proprio dovere, vincendo 4-0 il confronto con il S.
Luigi Crema, messo sempre
peggio e con il turno di riposo
da scontare domani. Il campionato è sempre più avvincente.
LG
R��������-G��. A
Ombriano Aur.-Agnadello
Bagnolo-Calcio Crema
S. Carlo-Madignanese
Pianenghese-Offanengo
Sergnanese-S. Luigi Crema
Casale Crem.-Vailate
Riposa: Or. Frassati
G
PRIMA CATEGORIA
TERZA CATEGORIA
contri interessanti domani
nel girone “A”. L’Offanengo dovrà stare attento al
Bagnolo, squadra in forma,
che al ritorno ha ricominciato
a sognare un posto nei playoff,
nonostante il pareggio per 2-2
col Calcio Crema di sei giorni
fa, che ha visto la truppa bagnolese allontanarsi, per ora,
dalle prime cinque posizioni
che danno diritto al prolungamento di stagione.
Per il CSO la vittoria è d’obbligo per non farsi risucchiare
da chi sta dietro, ma non sarà
facile perché, tra squalifiche
e acciacchi, ci saranno assenze importanti (vedi Stringhi e
Rancati…). La speranza è che
il San Carlo sfoderi una delle
sue migliori prestazioni e blocchi la corsa dei bergamaschi
che sbarcheranno a Crema. O
che la Sergnanese non faccia
bottino pieno con l’Agnadello
lontano da casa: in ogni caso,
vinca il migliore!
Madignanese-Aurora Ombriano promette gol e scintille, con i primi favoriti, almeno guardando la classifica
attuale. Ma Essis e compagni
sul loro campo vendono spesso cara la pelle.
Ormai, quando si parla di
“big”, un posto lo merita anche il Casale Cremasco, salito
a quota 32 insieme agli ombrianesi. Sei giorni fa la capolista Offanengo è inciampata
nella Pianenghese, pareggiando a reti bianche il match in
casa degli “orange”, con brivido finale per la traversa colpita
dai boys di mister Mariani.
Chi non ha sbagliato l’appuntamento con i tre punti
è proprio il Casale, che ha
piegato 3-0 nientemeno che
il Vailate: Mbella, Pedrinelli
e Scaravaggi gli autori delle
marcature casalesi. L’undici di
Grossi è la vera rivelazione del
campionato e, grazie all’ennesimo successo, ha rinforzato la
propria posizione di classifica,
da playoff, così come il passo
che sta tenendo nel ritorno.
1-1 tra Aurora e Agnadello, con i primi a comandare il
2-2
3-0
0-0
1-0
2-1
3-1
n.d.
2-0
C���������
La Luisiana
si piazza terza
1-1
2-2
1-2
0-0
4-0
3-0
C���������
Offanengo 37; Sergnanese 34;
Vailate 33; Casale Crem. 32;
Ombriano Aur. 32; Bagnolo
29; Or. Frassati 27; Agnadello
25; S. Carlo 23; Pianenghese
23; Madignanese 22; Calcio
Crema 10; S. Luigi Crema 9
P������� T����
Agnadello-Sergnanese
Calcio Crema-Casale Cr.
Madignanese-Ombriano Aur.
Offanengo-Bagnolo
Or. Frassati-Pianenghese
Vailate-S. Carlo
Riposa: S. Luigi Crema
randissimo Salvirola. Con
la seconda in classifica Real
Qcm i cremaschi hanno fatto il
botto, cogliendo una bellissima
vittoria. Non possiamo dire che
il campionato è riaperto perché
non era per niente chiuso… ma lo
stop imposto al Real ha permesso
alle inseguitrici di farsi sotto. Tra
queste, prima di tutte, l’Offanenghese, vittoriosa per 2 a 0 con la
Polisportiva Sordio con gol di Severgnini, lanciato nella mischia
dal primo minuto, e Cadenazzi. Il
successo salvirolese, naturalmente, tiene poi lontani Bertolotti e
compagni dalla zona retrocessione di qualche lunghezza.
Un solo punto negli altri due
incontri di giornata: l’ha ottenuto
il Castelleone con la penultima, la
Pro Marudo, impattando in casa
per 2 a 2; ko con un solo gol per
il Chieve, infilzato al 22’ della ripresa da Maraboli del San Biagio.
Il Salvirola di Patrini ha giocato
alla grande, specie nel primo tempo, e gli avversari del Real Qcm,
squadra di valore, ne hanno preso
atto. Il gol partita ha visto la firma
di Grossi al 19’ e non sono mancate occasioni per il raddoppio.
Di testa, il goleador di giornata ha
spedito la palla sotto la traversa su
cross di Pandini dalla bandierina.
Un solo gol anche in ChieveSan Biagio, partita giocata prima
sotto il sole poi sotto la pioggia.
Nel finale – dopo la rete degli
ospiti – la truppa di Severgnini
SECONDA CATEGORIA
Il Romanengo
ha riaperto i giochi
S
hopping del Romanengo in casa
della capolista Excelsior e i giochi si sono riaperti. Ora la Scannabuese, che ha regolato all’inglese
il Trescore, è a una sola lunghezza
dalla vetta. Il Castelnuovo non ne
ha approfittato sino in fondo: ha
condiviso la posta con l’Oratorio
Sabbioni. È tornato il sorriso in
casa della Montodinese, tallonato
dal Fontanella, che l’ha spuntata di
misura sul Pieranica. Continua il
momento difficile della Doverese,
costretta alla resa dal Fornovo, che
sta attraversando un buon periodo,
anche se per gli addetti ai lavori
“c’era d’aspettarselo, vista la cifra
tecnica del complesso bergamasco”.
Il pari ottenuto a domicilio col
Palazzo ha consentito alla Ripalte-
se di agganciare la Spinese, con cui
ora condivide l’ultima posizione di
graduatoria.
Domani, fari puntati sul match
Romanengo-Scannabuese
(2-4
nella gara di andata); la capolista
sarà di scena a Dovera, quindi a
confronto ci saranno due compagini alla ricerca del riscatto, che non
possono sbagliare per obiettivi diametralmente opposti. Il Castelnuovo riceverà la Ripaltese (3-2).
Attacco davvero prolifico quello
del Romanengo, ha toccato quota
50 in 24 gare (domenica sono andati a segno Mussi nel primo tempo;
Zuccotti, Parolini e Grasselli nella
ripresa), due reti abbondanti a partita quindi. La squadra di Franco
Ogliari, grazie ai risultati consegui-
li attaccanti Bellebono e Dognini centrano il bersaglio
tra la mezz’ora e il 35’, il portiere
Miccoli sbarra la porta alla Zanconti e così la Luisiana aggancia
al terzo posto proprio la compagine trevigliese e la Paullese,
costretta al pari dalla Soresinese
(seconda della classe).
Domani la squadra di Ferla
ospiterà il fanalino di coda Melegnano, da non sottovalutare,
come più volte rimarcato alla
truppa in settimana dal condottiero pandinese. Nel 50° di fondazione, l’undici caro al presidente
Domenico Garbelli sta facendo
grandi cose, ha in cassaforte la
salvezza, ma può puntare anche a
obiettivi ben più importanti.
Domenica a Treviglio i nerazzurri hanno giocato da squadra
vera, capace di soffrire in alcuni
frangenti, di tradurre al meglio gli
schemi e materializzare a dovere.
L’avvio è stato di marca bergamasca, poi è arrivato il vantaggio dei cremaschi a suggello
di una trama prolungata, rifinita
da Granata, che con un bel cross
ha favorito la girata a rete di
Bellobono. Pronta la reazione
della Zanconti, ma Miccoli ha
strappato applausi sul colpo di
testa di Maridati (33’). Al 35’ il
raddoppio della Luisiana firmato
da Dognini con un tiro dal limite.
Prima del riposo, ancora Miccoli
ci ha provato, senza successo. La
classifica andrebbe ossigenata da
Forcati e compagni con una affermazione piena, domani, in casa
dell’Oriese. Non sarà semplice.
Pareggio, come nel turno infrasettimanale della scorsa settimana, per i gialloblù castelleonesi.
Dopo le vittorie d’esordio di mister Miglioli, anche Sangiovanni
& Co. hanno subìto un lieve contraccolpo. Andrà meglio domani
con il Santo Stefano. In vantaggio
due volte, i castelleonesi (Marchesini al 15’ e Sangiovanni dagli undici metri al 55’) si sono fatti raggiungere dalla Pro Marudo, che al
44’ ha pure rischiato di vincere,
ma sarebbe stato troppo.
Molto bene l’Offanenghese, che
continua a mietere vittime. Con
due reti nella ripresa, come detto,
s’è sbarazzata del Sordio e vede la
seconda posizione di graduatoria
a -1, davvero un soffio. I primi del
Montanaso, vittoriosi alla grande
sul Villatavazzano per 4-1, sono
invece a -3. Un finale di campionato tutto da vivere.
Pro Marudo-Offanenghese e
San Biagio Salvirola nascondono
insidie per le nostre, comunque in
splendida forma.
Luca Guerini
ti in queste settimane, staziona in
zona nobile e la prima delle escluse
ai playoff, il Fontanella (domani è
atteso a Trescore), è staccato di 3
lunghezze.
La Scannabuese ha incamerato i
3 punti con la doppietta di Familari nel secondo tempo. Al vantaggio
dei Sabbioni con Brindani (14’), il
Castelnuovo ha risposto con Bonizzoni (su rigore al 43’). Ripaltese
in vantaggio dal dischetto con Lorenzetti al 25’, pareggio del Palazzo con Valdameri all’80’ (rigore).
La Doverese, avanti al 4’ con
Tedoldi, è stata agguantata al 12’
(Conti) e superata al 68’ (autorete
di Zagheni). Il San Paolo ha scalato il Monte (C. Gipponi al 5’ e M.
Gipponi al 13’) agganciandolo a
quota 29, dove c’è aria di salvezza.
Pesante il gol dagli 11 metri realizzato da Merico che ha dato i 3 punti alla Montodinese di Cagnana.
Il Pieranica fatica da un po’ e la
classifica adesso è fonte di preoccupazione. Domenica ha lasciato a
mani vuote il rettangolo del Fontanella, buona formazione, a ridosso
della zona nobile.
A sei turni dal termine della regular season, dunque, i giochi si
sono riaperti.
El
R��������-G��. F
Codogno-Rudianese
Melegnano-Casalmaiocco
Casalbuttano-Fara con Sola
Zanconti-Luisiana
Pagazzanese-Pontirolese
Tribiano-Real Casal
Acc. Sandonatese-Romanese
Paullese-Soresinese
1-1
0-1
1-0
0-2
0-0
3-1
3-0
1-1
C���������
Acc. Sandonatese 53; Soresinese 41;
Luisiana 39; Paullese 39; Zanconti
39; Rudianese 36; Csalbuttano 34;
Real Casal 32; Tribiano 32; Codogno
30; Pontirolese 29; Romanese 27;
Pagazzanese 26; Casalmaiocco 25;
Fara con Sola 23; Melegnano 22
P������� �����
Rudianese-Tribiano
Casalmaiocco-Acc. Sandonatese
Fara con Sola-Pagazzanese
Luisiana-Melegnano
Pontirolese-Paullese
Real Casal-Casalbuttano
Romanese-Codogno
Soresinese-Zanconti
protagonista. Nel secondo tempo
i locali hanno spinto molto, ma il
numero 1 pandinese ha messo il
lucchetto alla porta.
LUISIANA: Miccoli, Weger (86’
Di Mitrio), de Ponti, Favalli, Miragoli, Bonizzi, Abbà, Spadari,
Granata (75’ Manclossi), Dognini, Bellebono (90’ Labò).
el
R��������-G��. H
Casalpusterl.-C. S. Stefano
Villatavazzano-Montanaso
Or. Senna Lod.-Oriese
Offanenghese-Pol. Sordio
Castelleone-Pro Marudo
Terranova-Real Pizzighettone
Salvirola-Real Qcm
Chieve-S. Biagio
1-2
1-4
3-1
2-0
2-2
0-1
1-0
0-1
C���������
Montanaso 46; Real Qcm 44;
Offanenghese 43; Or. Senna
Lod. 39; S. Biagio 37; Oriese 35;
Castelleone 35; Pol. Sordio 32;
Salvirola 31; Real Pizzighettone
28; Chieve 28; C. S. Stefano 27;
Casalpusterlengo 26; Terranova 25;
Pro Marudo 23; Villatavazzano 22
P������� T����
Real Pizzighettone-Villatavazzano
C. S. Stefano-Castelleone
Montanaso-Casalpusterlengo
Oriese-Chieve
Pol. Sordio-Or. Senna Lod.
Pro Marudo-Offanenghese
Real Qcm-Terranova
S. Biagio-Salvirola
R��������-G��. I
Or. Sabbioni-Castelnuovo
Fornovo-Doverese
Ripaltese-Palazzo P.
Fontanella-Pieranica
Excelsior-Romanengo
Monte Crem.-S. Paolo Sonc.
Montodinese-Spinese
Scannabuese-Trescore
1-1
2-1
1-1
1-0
0-4
0-2
1-0
2-0
C���������
Excelsior 50; Scannabuese 49;
Castelnuovo 45; Romanengo
40; Montodinese 39; Fontanella
37; Or. Sabbioni 35; Fornovo 34;
Monte Crem. 29; Palazzo P. 29;
S. Paolo Soncino 29; Doverese
25; Pieranica 24; Trescore 24;
Ripaltese 18; Spinese 18
P������� T����
Castelnuovo-Ripaltese
Doverese-Excelsior
Palazzo P.-Montodinese
Pieranica-Monte Crem.
Romanengo-Scannabuese
S. Paolo Soncino-Or. Sabbioni
Spinese-Fornovo
Trescore-Fontanella
Sport 43
SABATO 29 MARZO 2014
BASKET A2
BOXE:: tutti i risultati
BOXE
I
nizio di stagione agonistica pieno di risultati interessanti per gli
atleti dell’Accademia Pugilistica
Cremasca. Una novità in campo
femminile è Veronica Giacobbe,
peso piuma di Palazzo Pignano,
che recentemente ha esordito a
Seregno contro la Chiovean della
Boxe Pavia. Veronica, che viene
dalla Kick, ha disputato un match
promettente, anche se deve ancora affinarsi a livello tecnico nella
nuova disciplina, e alla fine è stata
sconfitta ai punti. Sul quadrato è
poi salita Giulia Nichetti, la più
esperta delle atlete di casa Apc,
che nonostante sia un peso mosca
ha accettato di incrociare i guanti
con la peso gallo Manfredini, più
esperta e nota a livello nazionale.
Giulia ha tenuto colpo su colpo, ma purtroppo è andata incontro a una sconfitta. La Nichetti si
è poi ripetuta sabato scorso a Segrate, affrontando ancora una volta un’atleta di caratura nazionale
come Roberta Bonati della Salus
Piacenza, ex tricolore junior e nel
giro della nazionale. Anche qui è
arrivata una sconfitta ma assolutamente con onore, segno dei grandi
progressi che la cremasca sta compiendo. Questi match comunque
le stanno facendo fare esperienze
preziose, e i risultati non tarderanno ad arrivare, magari contro avversarie più alla sua portata. A salvare l’onore in casa cremasca un
altro esordiente, Nicola Fugazza,
peso medio di Pianengo, all’esordio a Segrate contro Mario Purga
della Molomlade Milano. Nicola
ha combattuto con grande ordine,
con dei colpi lunghi che anticipavano l’azione dell’avversario, e
risultando alla fine netto vincitore.
Un esordio che lascia davvero
ben sperare per il futuro.
tm
Salvezza vicina
per la Tecmar
di TOMMASO GIPPONI
È
davvero vicinissima alla salvezza la TecMar Crema, che domenica scorsa ha colto due punti probabilmente decisivi superando in casa 67-58 la PFF
Group Ferrara al termine di una partita emozionante
e dove le biancoblù hanno dimostrato per l’ennesima
volta come questa categoria appartenga loro senza
ombra di dubbio, e che solo per una serie di sfortunate circostanze ora non si sta lottando per un posto
ai playoff. Aveva iniziato male la TecMar, con un approccio troppo morbido difensivamente che ha permesso alle esperte ferraresi di prendersi una comoda
doppia cifra di vantaggio. A questo punto Crema si è
svegliata, e trascinata da 4 triple in un solo quarto di
capitan Caccialanza è tornata in partita già nel secondo periodo. Il terzo parziale è stato equilibrato, con
una Capoferri per le cremasche davvero sugli scudi
e immarcabile per la difesa ospite, che chiuderà alla
fine con 24 punti e il titolo di mvp della partita.
Meritato soprattutto per il suo ultimo quarto, dove
ha messo i punti dell’allungo decisivo delle padrone
di casa. Al di là di questa prestazione individuale tutte in casa cremasca hanno offerto un’ottima partita,
compatta e decisa sui due lati del campo. E ora la
classifica sorride. In questo weekend il campionato si
ferma per le Final Four di Coppa Italia, ma sabato
prossimo le cremasche saranno di scena sul campo
di una Brindisi già salva nella prima delle ultime tre
giornate. Potrebbe essere la partita della salvezza. Se
la TecMar vincerà, e il giorno dopo Viterbo perderà
a Civitanova allora la salvezza sarà matematica con
due turni d’anticipo. Viceversa, la domenica successiva, 12 aprile, il match point le cremasche ce l’avranno
in casa proprio contro Viterbo. Per come si stanno
mettendo le cose ormai sembra davvero solo una
questione di tempo.
TecMar Crema-Pff Group Ferrara 67-58 (16-24;
37-39; 52-47)
TecMar Crema: Conti 3 (0/3, 1/4), Zagni 7 (2/4,
1/2), Scarsi ne, Capoferri 24 (6/12, 2/6), Giosuè ne,
Caccialanza 17 (1/4, 5/11), Sforza ne, Cerri 4 (2/5),
Rizzi 6 (1/3, 0/3), Picotti 6 (1/6, 0/1). All. Visconti.
C FEMMINILE
Sfortunata sconfitta per il Basket Femminile Crema, 41-35 sul campo dell’esperto Assisi Milano.
Le giovani biancoblù hanno pagato soprattutto un
secondo periodo deficitario da 11-4, che ha permesso
alle avversarie di prendersi il margine risultato alla
fine decisivo. Sull’ultimo tentativo di rimonta poi le
milanesi l’hanno messa sul fisico, non lesinando colpi
proibiti, e portando a casa la vittoria. L’occasione di
riscatto domani pomeriggio alle 15 alla Cremonesi,
ospite il Cavallino Bianco ultimo in graduatoria.
PROMOZIONE
Due vittorie per le compagini cremasche di Promozione. La Banca dell’Adda Rivolta ha avuto ragione
in casa della Mabo Viadana per 53-51. Partita dalle
brutte percentuali, risolta per i cremaschi da un canestro di Segalini a 2” dalla fine. Venerdì prossimo i
rivoltani ospiteranno il San Pio alle 21.15. Successo
esterno invece per la Conad Offanengo sul campo
della Frassati per 55-66. Gara quasi sempre in mano
agli offanenghesi, che hanno allungato nella ripresa grazie al dominio sotto della coppia MasseroliAschedamini. Venerdì prossimo la Conad riceverà
alle 21.30 la Floris.
Basket DNC: una ‘pazza’ Erogasmet vince anche a Bergamo (80-85)
È
una squadra davvero pazza l’Erogasmet
Crema. Poco più di un mese fa i biancorossi sembravano veramente sull’orlo di esplodere. I risultati mancavano, la squadra sembrava
senza idee e la stagione davvero andare a ramengo.Poi è cambiato qualcosa. La sofferta
vittoria a Calolziocorte è stata la prima di 5 di
fila, con la perla dell’ultima.
Denti e compagni domenica
sono passati a Bergamo sul
campo di una capolista che,
costruita a suon di denari per
dominare questo campionato,
sembrava ormai lanciatissima
alla conquista del primo posto che significa promozione
diretta. Gara vinta da Crema
80-85 dopo un tempo supplementare che è stata l’esaltazione del gioco di squadra,
con cinque cremaschi in doppia cifra. Tutti hanno saputo
essere decisivi nei momenti
chiave della partita. Bergamo ha provato più
volte a scappare ma l’Erogasmet non ha mai
mollato, è sempre stata a contatto e nel finale
stava anche per fare il colpaccio, per poi piazzare la zampata vincente nel prolungamento, con
la tripla del neo-papà Anzivino (nella foto) a un
minuto dalla fine a indirizzare definitivamente
il match. In questo turno hanno perso praticamente tutte le squadre che precedono Crema e
la graduatoria s’è accorciata. E in caso di arrivo a paripunti di più di due squadre conterà la
classifica avulsa, con l’Erogasmet che può legittimamente ambire a scalare ancora qualche
posizione.
Con tre turni ancora da disputare, e Crema forse tra le
prime è quella che ha il calendario più semplice, tutto può
veramente ancora succedere.
In senso positivo, ma anche
negativo. Proprio i risultati
dell’ultimo turno dicono che
non ci sono partite scontate,
e quindi anche la sfida di stasera alle 21 alla Cremonesi
contro il San Lazzaro non va
sottovalutata.
Comark Bergamo-Erogasmet Crema 80-85 dts (20-15;
33-34; 51-48; 71-71)
Erogasmet Crema: Denti 17 (6/13, 1/1),
Anzivino 16 (3/5, 2/8), Cardellini 4 (1/4,
0/4), Degli Agosti 4 (2/5), Colnago 15 (3/4,
2/5), Galiazzo 13 (2/5, 1/6), Tagliaferri ne,
Dedda ne, Rambaldi 14 (2/3, 3/4), Persico 2
D
omenica scorsa a Lonato del Garda si è svolto il Trofeo 3D città
di Desenzano organizzato dalla ASD Prodesenzano. Gradino più
alto del podio nella categoria Arco Compound Under 21 per Luca Toppio che si è aggiudicato la prima posizione con 383 punti. Buona gara
anche del secondo cremasco Danilo Pedrinazzi che nella più agguerrita
categoria Compound Over 21 porta a casa ben 388 punti e chiude a
metà classifica la sua giornata. Domani gli arcieri della compagnia cremasca ospiteranno sul loro campo presso la Pierina a Crema la prima
delle 4 gare Hunter&Field organizzate dal CremarcheryTeam nel 2014.
RUGBY: bella vittoria in quel di Seregno
V
ittoria doveva essere e vittoria è stata per il Crema Rugby, passato per 7-23 sul campo del Seregno. Non una grande prestazione
comunque per i neroverdi, parzialmente giustificata dai tanti infortuni
che preoccupano per il finale di campionato impegnativo. Seregno si
è portato subito in vantaggio con Crema che ha accorciato grazie alla
meta di Crotti. Nell’intervallo, le parole di Mr Zaini hanno dato la
sveglia alla squadra cremasca che rientrava in campo con uno spirito
e una determinazione diversa e già dopo cinque minuti rimetteva le
cose a posto grazie al piede di Locatelli e alla seconda meta di Crotti.
Con il Crema in vantaggio la partita non ha avuto più storia. Il XV
cremasco ha fatto valere la differenza tecnica e di classifica chiudendo
i milanesi nella propria metà campo alla ricerca delle due mete necessarie al raggiungimento del punto di bonus. Mete che arrivano al minuto 20 e 26 grazie alla doppietta di Ferri che insieme a Crotti è stato
il migliore in campo. Prossimo turno ancora alla portata dei cremaschi che se la vedranno domani pomeriggio con l’Orobic sul terreno
amico, con calcio di inizio alle 15.30. Partita anche questa da vincere
con bonus che però deve essere affrontata con la giusta determinazione. Per Crema sono scesi in campo Locatelli (25’ st Grec), Guanzini,
Crotti, Foltran (12’ st Milani), Loda, Marchesi, Panzetti, Ferri, Bellissima (20’ st Cattaneo), Clunje (13’ Cella), Frosio (20’ Cremonesi),
Lo Rillo (22’ Edallo), Barolo (20’ st Tommaseo), Grana, Salini. All.
Zaini. In campo lo scorso fine settimana anche diverse formazioni
giovanili neroverdi. Ha ben figurato l’Under 12 nel concentramento
di Mantova, pur con delle sconfitte contro Rovato, Asola e Bassa Bresciana. Molto bene anche l’Under 14, che a Roncadelle ha superato i
padroni di casa dell’Oltremella per venire poi sconfitto dal Treviglio.
Nettissimo invece il successo dell’Under 16, 55-0 contro l’Orobic.
A segno sono andati Bleve, Binetti, Donida, Calzavacca, Franceschini e Viganò, altre realizzazioni mancate per un soffio. Infine sconfitta 41-7 per l’Under 18 sul campo dell’Iride Cologno, in un campo
molto pesante per la pioggia. Questo fine settimana vedrà tutte le formazioni giovanili a riposo tranne la Under 16 impegnata oggi alle
18 nella difficile trasferta di Ospitaletto. A farle compagnia saranno
gli atleti del Mini Rugby che domattina alle 10 in quel di Roncadelle
saranno impegnati nel loro raggruppamento assieme all’Oltremella,
al Calvisano, al Botticino, al Brescia e ai Raptors.
tm
PALLANUOTO
NUOTO: Rari Nantes
C
ontinua il periodo nero
per il Crema Supermercati Punto Sma. Anche la terza
partita giocata in casa, si è conclusa con una sonora sconfitta
per i ragazzi di mister Parietti.
Contro il Metanopoli ha forse
pesato un pò l’assenza fra i pali
della saracinesca Fulvio Pini e
il sostituto Alberto Comassi sarebbe stato più utile in attacco.
I giocatori non si sono espressi
al meglio, rimanendo in partita
fino al cambio campo con i parziali 0-1 e 2-2. Ma dalla terza
frazione i milanesi hanno preso
il largo, con la serena finale che
fissa sul 12-6 il risultato per gli
ospiti. In gol per i ‘nostri’: Romani e Bocca con due doppiette e Napolitano e Giusti.
Le soddisfazioni invece sono
venute da Monza dove si è tenuto il concentramento dell’Aquagol e il gruppo diretto da
Diego Marchesi ha vinto tutte
le sei partite in programma: 2-1
al Lugano, 4-1 al Busto, 3-2 al
Bergamo Alta, 4-1 al Wasken
Boys, 3-0 al Milano e infine 3-2
al Como. Bravi tutti i piccoli tra
gli 8 e i 10 anni!
D
omenica scorsa Giulia
Bellocchio della Rari Nantes Crema è stata impegnata a
Cremona nelle gare femminili
della Coppa Lombardia, manifestazione che coinvolge i
migliori atleti lombardi della
categoria esordienti B (anno di
nascita 2004) per l’ assegnazione del titolo regionale invernale. La mattinata vedeva Giulia
impegnata nei 50 farfalla, gara
chiusa al 9° posto regionale
in 39.70, migliorando esattamente di due secondi e mezzo. Nel pomeriggio Giulia era
impegnata nei 200 stile, gara
chiusa con il tempo di 2.55.90,
arrivando al 20° posto.
Nel frattempo a Milano,
Diana Basso Ricci, qualificatasi
per le finali Regionali Assolute
in vasca da 50m nonostante la
giovane età (anno 2000) era
impegnata nelle gare dei 200,
400 stile libero e 200 dorso.
Dopo un inizio in sordina sabato nei 200 stile (24° posto),
domenica si posizionava al 14°
posto nei 400 stile (5.23.88) e
al 18° posto Assoluto lombardo
nei 200 dorso con 2.49.64.
BOCCE: Targa Bar Bocciodromo
MOTOCLUB: domani parte la stagione!
P
arte domani la stagione sportiva del Moto Club Crema. I centauri
cremaschi parteciperanno al Motoraduno Fmi di Primavera, che si
tiene a Boretto, in provincia di Parma. A seguire, le prossime uscite saranno le seguenti: 6 aprile, Motoraduno non competitivo Vivai Valtolina
di Crema; 13 aprile, gita di apertura a Verona; 1 maggio, Benedizione
delle moto e Messa presso la sede del club; 11 maggio, gita alla Grotta
del vento, situata nella zona della Garfagnana; 25 maggio, Motoraduno
FMI Internazionale d’eccellenza a Rapallo, sulle rive del golfo del Tigullio in Liguria. Quest’anno, il consiglio premierà nella classifica del campionato sociale i primi cinque piloti e i primi tre passeggeri che avranno
accumulato il maggior punteggio. Per poter partecipare alla classifica
che assegnerà i premi del campionato, il socio dovrà prendere parte ad
almeno tre manifestazioni indicate nel calendario. Un riconoscimento
verrà dato ai piloti che parteciperanno al Rally Fim internazionale in
Finlandia e ai piloti della rievocazione storica Milano-Taranto.
dr
ARBITRI: bella esperienza per Mirko Schiavini
I
(1/5). All. Galli.
SIMECOMM KO A VOGHERA
Si spezza a Voghera la striscia di otto successi consecutivi della SimeComm Ombriano, che
subisce una pesante sconfitta (74-56) da una diretta concorrente per l’accesso ai playoff. Il sogno post season subisce così una brusca frenata
per i rossoneri, autori di una prestazione senza
mordente (se si eccettuano i primi 5 minuti del
terzo periodo) e apparsi sottotono anche per le
condizioni precarie di alcuni uomini di punta
(Boccalini e Gialdini in particolare). Partenza ad handicap per Piloni e soci, con meno 13
all’intervallo. A inizio ripresa fiammata ombrianese firmata Boccalini-Cerioli, con la tripla di Piloni che ferma il punteggio sul 36-35
del 25’. Ombriano manca il sorpasso e i locali
siglano con Castellano e Armana due canestri
consecutivi, che spezzano l’incantesimo cremasco. Nell’ultimo periodo Voghera allunga
meritatamente fino al più 18 finale. Ora per
Ombriano, altri due scontri chiave, con Viadana (domani ore 18 alla Cremonesi) e in quel di
Castegnato.
tm
Voghera-SimeComm 74-56 (17-8; 32-19; 50-38)
Ombriano: Manenti 8, Cerioli 9, Ghiretti,
Piloni 11, Boccalini 6, Martinenghi 1, Bissi,
Baggi 5, Tiramani 3, Guercilena 6, Gialdini 7.
All. Malaraggia.
TIRO CON L’ARCO: i risultati
l giovane arbitro Mirko Schiavini, della sezione ‘Cristian Bertolotti’ di
Crema, ha partecipato al raduno che si è svolto al centro tecnico federale di Coverciano e al quale hanno partecipato membri delle sezioni di
Brescia, Chiari, Crema, Cremona, Lovere, Mantova, Sesto San Giovanni e Treviglio. Si è trattato di tre giorni di full immersion di arbitraggio
fra lezioni tecniche e allenamenti.
Tanti gli argomenti trattati in aula e il secondo giorno di raduno, gli
arbitri hanno ricevuto la visita dei colleghi della Can A: Mauro Bergonzi, Andrea De Marco, Andrea Gervasoni, Davide Massa e Paolo Valeri.
“Ringrazio il presidente per avermi dato questa opportunità – ha affermato Schiavini – perché è stata l’esperienza più bella da quando sono
nell’Aia”.
dr
L
a disputa della ‘Targa Bar Bocciodromo’ messa in palio dall’omonima società che ha sede in via Indipendenza, nell’ambito
della propria gara provinciale serale, ha animato la settimana agonistica dei bocciofili cremaschi. A salire sul gradino più alto del podio di questa competizione sono state le formazioni composte da:
Luciano Pezzetti e Gianni Venturelli (Vis Trescore) per le categorie
AB e da Eros Cazzaniga e Manuel Tagliaferri (Bar Bocciodromo) per le categorie CD. Le due classifiche finali sono state stilate
dall’arbitro provinciale Francesco Lanzi – che ha diretto con l’ausilio dei giudici di corsia Polenghi e Testa – e sono risultate le seguenti: Categorie AB: 1) Pezzetti-Venturelli (Vis Trescore), 2) MussiBonizzi (Oratorio Pianengo), 3) Visconti-Visconti (Mcl Achille
Grandi), 4) Branchi-Paladini (Cremosanese), 5) Nichetti-Benelli
(Bar Bocciodromo). Categorie CD: 1) Cazzaniga-Tagliaferri (Bar
Bocciodromo), 2) Capetti-Fusar Imperatore (Mcl Capergnanica),
3) Moioli-Gusmini (Casiratese), 4) Oneda-Fusetti (Clarense, Brescia Franciacorta), 5) Scarpelli-Dossena (Sergnanese).
DUE PASSAGGI DI TURNO E UNA BOCCIATURA
Due passaggi del turno e una bocciatura per le squadre cremasche in lizza nel Campionato Italiano per società.
Nella 1ª Categoria, la Mcl Achille Grandi era impegnata sulle corsie del bocciodromo di Scannabue contro la Galimberti,
squadra del Comitato Alto Milanese. Il confronto è terminato
1 a 1, cosicché è stato necessario ricorrere allo spareggio al tiro
ai pallini, che ha visto la Grandi più precisa aggiudicarsi il passaggio del turno. Sempre nella 1ª Categoria, la Vis Trescore,
guidata dal tecnico Sergio Marazzi, dopo essersi imposta all’andata in casa per 2 a 0 sulla Madonnina Milano, ha concesso il
bis vincendo per 1 a 0 anche a San Donato. Nella 2ª Categoria,
infine, esce di scena Pieranica che si è fatta battere per 4 a 0 a
Bergamo dall’Orobica Slega.
dr
GIORGIO ZUCCHELLI Direttore responsabile
Angelo Marazzi Coordinatore di direzione
IN REDAZIONE
Gian Battista Longari (redattore editoriale)
Bruno Tiberi (redattore editoriale)
Mara Zanotti (redattore editoriale)
Registrazione del Tribunale di Crema n. 18 del 02-01-1965
Direzione, redazione e amministrazione: via Goldaniga 2/A - 26013 Crema
Tel. 0373 256350 - Fax 0373 257136
Posta elettronica: [email protected]
C.C. postale 10.35.1260 - CCIAA Cremona 119560
Progetto grafico: Il Nuovo Torrazzo
Tipografia: Industria Grafica Editoriale Pizzorni, via Castelleone 152 Cremona Tel. 0372 471004 - 471008 Fax 0372 471175
Membro della FISC
Federazione Italiana
Settimanali Cattolici
Associato all’USPI
Unione Stampa
Periodica Italiana
Abbonamento 2014: anno euro 42, semestre euro 26
Pubblicità: uffici Il Nuovo Torrazzo via Goldaniga 2/A Crema Tel. 0373 256350
Fax 0373 257136 e-mail: [email protected]
www.ilnuovotorrazzo.it
U.P. Uggeri Pubblicità srl corso XX Settembre 18 Cremona Tel. 0372 20586 Fax
0372 26610 e-mail: [email protected] - sito: www.uggeripubblicita.it
Manoscritti e fotografie non richiesti dalla direzione, anche se non pubblicati, non vengono
restituiti. La direzione si riserva di condensare le lettere che a suo giudizio risultassero troppo
lunghe o di interesse non generale. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente qualsiasi inserzione anche pubblicitaria non consona all’indirizzo del giornale.
La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 90 n. 250
44
SABATO 29 MARZO 2014
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
9
File Size
9 903 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content