close

Enter

Log in using OpenID

12/04/2014 - Il Nuovo Torrazzo

embedDownload
SABATO 12 APRILE 2014
ANNO 89° - N. 16
UNA COPIA € 0,60
(due numeri al prezzo di uno)
ABBONAMENTO ANNUO € 42
DIREZIONE: ☎ 0373 256350
VIA GOLDANIGA 2/A CREMA
SETTIMANALE
CATTOLICO
CREMASCO
D’INFORMAZIONE
FONDATO NEL 1926
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN
ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003
(CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46)
ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA
GIORNALE LOCALE ROC
www.ilnuovotorrazzo.it
Chiesa che è accolta
Chiesa che accoglie
Foto La Nuova Immagine
C
Questa sera
riapre la Cattedrale
ertamente saranno numerosi i Cremaschi
che, con grande gioia, questa sera, sabato 12
aprile (è una data da ricordare!) parteciperanno
alla liturgia di riapertura della nostra Cattedrale.
Sarà una festa di popolo, ossia di persone che,
non per pura e semplice curiosità, ma per una
risposta di fede, varcheranno le porte della
Cattedrale e sapranno gustarne la bellezza.
Papa Benedetto XVI, in una catechesi del 2009,
ha detto che le Cattedrali “ci rammentano che
la via pulchritudinis, la via della bellezza,
è un percorso privilegiato e affascinante per
avvicinarsi al mistero di Dio. Che cos’è la
bellezza – prosegue il Papa – che scrittori, poeti,
musicisti, artisti contemplano e traducono nel
loro linguaggio, se non il riflesso dello splendore
del Verbo eterno fatto carne?”
La Cattedrale è un luogo in cui, in un modo
tutto particolare, “il Dio invisibile si fa visibile”:
perciò auguro a tutti voi, che entrate di nuovo
nella nostra Cattedrale rinnovata, di sentirvi
avvolti e conquistati dalla bellezza, essendo essa
rivelatrice dell’“immagine del Dio invisibile”,
perché, come Lui, un’opera bella è pura gratuità, invita alla libertà e strappa dall’egoismo.
Molta importanza vorrei che fosse attribuito al
momento dell’ingresso nella Cattedrale. Occorre
saper intravedere, mentre varchiamo la soglia, la
gratuita iniziativa di Dio Padre, che ci accoglie
a braccia aperte come suoi figli, tanto amati e
tanto attesi, e che attraverso Gesù, suo Figlio,
ci fa sentire di nuovo famiglia, dopo un periodo
di “dispersione”, dal momento che l’uomo ha
bisogno costantemente di punti
di riferimento significativi e accoglienti.
La Cattedrale, che per tanto tempo ci è stata
sottratta a causa dei lavori (e di pratiche
burocratiche!), che si sono protratti oltre il
dovuto, diventa ora uno spazio aperto per
tutti, credenti e non (anche per coloro che
vorrebbero credere, ma a cui ancora non è
stato dato di trovare Dio), un punto di riferimento per pregare, comunitariamente
e da soli, per una interiorità che ci ricrea e
ci aiuta a ritrovare la nostra interiore unità.
Entriamo, quindi, in questo spazio armonico
di incantevole bellezza, che racchiude secoli
di storia, nei quali si riassume il vissuto di intere
generazioni, la storia e il destino di una città
e di un popolo, dove si respira la bellezza
spirituale e trascendente dell’esistenza.
Da sempre la Cattedrale costituisce
il centro visibile dell’unità della Comunità
ecclesiale attorno al vescovo (e la cattedra ce
lo richiama!), a condizione poi che questa
Comunità si concretizzi in una fondamentale e irrinunciabile “comunione di intenti”,
fondata non su motivazioni esclusivamente umane, ma sull’obbedienza della fede.
Vorrei proporvi ancora un’ultima riflessione
per riconoscere, attraverso le varie immagini
simboliche della Cattedrale, la realtà della
“Ecclesìa” e la sua intima natura. Dal momento
che nella Cattedrale noi tutti siamo accolti dal
Signore, uno per uno, come se fossimo unici,
vogliamo rispondere a questa libera iniziativa
di Dio imparando a sentirci il suo popolo e
diventare anche noi, come Lui, più accoglienti.
L’accoglienza si traduce in una maggiore stima
reciproca, in una solidarietà attiva, nell’attenzione vigile al vissuto degli altri, soprattutto dei più
bisognosi. Se entrando nella nostra Cattedrale
ci sentiamo tutti figli, come frutto dell’incontro
con Dio, possiamo rispondere a questo dono
offrendo al mondo un’immagine di persone che
sanno stabilire relazioni fraterne autentiche,
adulte e mature con tutti, a partire dai più prossimi. Chiediamo che la nostra diventi sempre
più una “Chiesa in uscita”, come ci richiama
spesso Papa Francesco. Una Chiesa che è vicina
alle necessità dei poveri e degli ultimi, ne condivide le difficoltà e si impegna ad alleviarle:
è il messaggio di questo tempo di Quaresima,
a cui anche le porte aperte della Cattedrale ci
rinviano.
il vostro
Nello zoom: intervista esclusiva al vescovo Oscar,
tutti i costi dei lavori e le offerte di enti e privati
2
SABATO 12 APRILE 2014
Straordinario e quotidiano
20
ANNI
CON TE
La Pasqua è più buona!
Dall’11 al 19 aprile
Venerdì 18 e Sabato 19 aprile
Vieni ad ammirare un capolavoro di
dolcezza: il fantastico giardino di Pasqua!
Personalizza l’uovo di Pasqua: sarà tuo
devolvendo una piccola offerta alla
Giardino Pasquale
Laboratorio per bambini
Onlus Anffas Crema!
CREMA - VIA MILANO (TANG. USCITA CREMA OVEST)
www.granrondo.it
www.granrondo.it
seguici su
In primo piano 3
SABATO 12 APRILE 2014
Zambelli: 40 anni per l’ospedale
Il primario di Gastroenterologia
ed Endoscopia da ieri in pensione:
una figura di spicco per il Cremasco
di GIAMBA LONGARI
U
na ricca pagina di vita
personale e un fecondo e
straordinario capitolo di storia
dell’Ospedale Maggiore di Crema
si sono chiusi ieri, 11 aprile, dopo
quarant’anni: il dottor Alessandro
Zambelli, primario dell’Unità
operativa di Gastroenterologia ed
Endoscopia digestiva, ha terminato il suo percorso lavorativo ed è
in pensione. Un grande personaggio e un professionista di spicco,
noto nel Cremasco e in tutto il
mondo: questo è il medico Zambelli, apprezzato dai pazienti per
la competenza e il calore umano
e protagonista di un’epoca che ha
visto nascere e crescere a Crema
la Gastroenterologia ed Endoscopia, oggi un’eccellenza di livello
nazionale e internazionale.
Classe 1948, Alessandro
Zambelli è stato assunto in ruolo
presso l’Ospedale Maggiore il
12 aprile 1974, come assistente
chirurgo e destinato al Pronto
soccorso. “Ero a Crema – ricorda – dal luglio del ’73, dopo la
Laurea in Medicina e Chirurgia
a Pavia: sono arrivato insieme ai
colleghi Fusar Imperatore, Votta,
Vinciguerra e Guadagnini per i
sei mesi di tirocinio pratico ma,
vista la carenza di medici di quel
periodo, siamo presto stati assunti
con una borsa di studio”.
A Crema, ricorda il dottor
Zambelli, “ho trovato la realtà di
un ospedale moderno e nuovo,
inaugurato nel 1968, con tutte le
specialità: potevo andare alla clinica chirurgica dell’Università di
Pavia, ma la scelta di restare qui la
ritengo la decisione più fortunata
della mia vita”.
Nel 1976, la svolta: Alessandro
Zambelli inizia a frequentare la
Scuola di Endoscopia digestiva a
Milano e a Crema arriva il professor Alberto Martinotti. Dopo aver
mosso i primi passi nel ’74 con il
dottor Bruno Papa, all’Ospedale
Maggiore si realizza così il Servizio di Endoscopia, che il dottor
Zambelli gestisce ufficialmente dal
1976: “In fondo – rileva – l’artefice di tutto è il professor Martinotti, al quale personalmente devo
molto. Ricordo i primi esami
endoscopici, cose che si facevano
solo nei grandi ospedali e nelle
cliniche universitarie: Martinotti,
che da vero primario s’è sempre
assunto la responsabilità e m’ha
spronato a continuare, mostrava
per scrupolo i referti a specialisti
di Milano, ma dopo una settimana tutto è rimasto a Crema. Da
allora la crescita è stata continua e
costante”.
Con Zambelli, dall’inizio,
c’erano i dottori Pisano, Puerari, Barbesti... ma non vanno
dimenticate altre figure di spicco
come Brown, Gaiti, Farina, il
dottor Colombo con il quale sono
stati innumerevoli gli interventi
chirurgici d’urgenza. Una grande
idea è stata pure l’attivazione del
servizio di reperibilità per le emergenze, soprattutto per le emorragie
digestive: oggi non se ne può fare
a meno e ciò che a Crema si fa da
anni è diventato un obbligo che la
Regione indica a ogni ospedale.
“Ho sempre avuto la fortuna
– tiene a sottolineare il dottor
Zambelli – d’aver avuto al mio
fianco colleghi e collaboratori in
gamba, fino a quelli dell’attuale
squadra di Gastroenterologia ed
Endoscopia: Guido Lupinacci,
Gian Franco Brambilla, Elisabetta
Buscarini, Federico De Grazia,
Laura La Mantia, Claudio Londoni, Guido Manfredi, Fernanda
Menozzi e Andrea Chiaro e Tiziana Guadagnini (mia moglie) per
la Gastroenterologia pediatrica.
Accanto ai medici, non dimentico
la straordinaria équipe infermieristica: tutti professionisti animati
da una grande passione! Li ringrazio, citando per tutti le caposala
Anna Gatti, Donata Bombelli e le
attuali Concetta Secondo e Paola
Griffanti”.
Zambelli – che in questi anni
s’è continuamente aggiornato e
formato, seguendo anche corsi
e frequentando scuole internazionali – ha condotto il reparto
con mano ferma e attenzione,
puntando sempre in alto: un lavoro d’insieme di cui, soprattutto,
continuano a beneficiare i pazienti
cremaschi e di altri territori, che a
DESIDERI una macchina del caffè
in comodato GRATUITO per casa?
DA OGGI PUOI!
Ti aspettiamo nel nostro
Showroom EOS Point
per una degustazione
gratuita!
Siamo a Crema
in via Stazione 5/a
EOS Srl
Tel. 0373.630.516 - www.eospoint.it - coff[email protected]
Zambelli durante il commiato
di giovedì con medici, infermieri,
operatori e dirigenti
e, nel riquadro, con Rossoni.
A fianco, il primario al lavoro
“UNA GRANDE AVVENTURA, CON
COLLABORATORI UNICI, IN UNO
DEI MIGLIORI OSPEDALI LOMBARDI”
Crema trovano un reparto d’assoluta avanguardia non solo per la
parte diagnostica, ma anche per lo
studio delle malattie dell’apparato
digerente e per tutta la parte clinica. “Il Servizio – aggiunge l’ormai
ex primario – nel 1997 è diventato
Unità operativa di Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva
semplice, poi dall’aprile del 2000
struttura complessa”. La sede,
completamente rinnovata sia per
la degenza sia per la parte ambulatoriale e strumentale, è al quinto
piano dell’Ospedale Maggiore.
Un lavoro e una realtà, quella
della Gastroenterologia-Endoscopia cremasca, noti in Italia e nel
mondo grazie alla presenza nei
vari convegni e alla pubblicazione
di studi e lavori. “Oggi – dice
con orgoglio il dottor Zambelli – siamo centro di riferimento
per l’Endoscopia operativa, per
la Gastroenterologia clinica; abbiamo ambulatori specifici per le
malattie infiammatorie intestinali,
per l’epatologia, siamo riferimento
nazionale per una malattia rara
come la Teleangectasia emorragica ereditaria. Inoltre, siamo sede
di Scuola europea di Endoscopia
e nazionale di Ecografia gastroenterologica: da noi sono arrivati
per imparare medici da tutto il
mondo. Tutto ciò è gratificante e
stimolante”.
Un fiore all’occhiello, che Crema può continuare a vantare!
“G
razie a tutti voi, perché da tutti ho ricevuto tantissimo. Vi
voglio bene! Voglio bene a questo ospedale che è stato, per
oltre quarant’anni, la mia prima casa”. Sono queste le parole con
cui il dottor Alessandro Zambelli ha concluso, la mattina di giovedì,
l’incontro di commiato organizzato per salutare i colleghi e gli amici
dell’intero Ospedale Maggiore di Crema. Un momento a tratti toccante: qualche lacrima, insieme a parecchia emozione. Ma, soprattutto, s’è percepito un forte sentimento di gratitudine: per un uomo e
un professionista che ha dato tanto e che – ne siamo convinti – non
dimenticherà l’abbraccio di una Sala Polenghi gremita come poche
altre volte e la standing ovation che tutti gli hanno tributato al termine del suo intervento. In sala anche i vertici dell’Azienda Ospedaliera
al completo, con in testa il direttore generale dottor Luigi Ablondi.
Il dottor Zambelli, commosso e felice, ha proposto una panoramica di quarant’anni di vita personale e ospedaliera, offrendo allo stesso
tempo significativi stimoli per un’ulteriore crescita, per una corretta
gestione delle risorse e per rispondere alle sfide del futuro, “senza
dimenticare – ha detto – che prima di tutto viene l’appropriatezza
delle risposte che sempre come medici dobbiamo dare al paziente”.
Alessandro Zambelli va in pensione con l’orgoglio di aver creato quasi dal nulla una realtà – la Gastroenterologia ed Endoscopia
digestiva – oggi d’assoluta e indubbia eccellenza. “Se me l’avessero detto quarant’anni fa, avrei fatto cento firme! Spero che tutto ciò
sia l’inizio di un’avventura che continua, perché qui ci sono medici
capaci e infermieri eccezionali: questo è uno dei migliori ospedali
della Lombardia. Se abbiamo raggiunti simili livelli, personalmente
sento il dovere di ringraziare tutte le direzioni che si sono succedute, gli amministratori che ci hanno supportato, i colleghi delle altre
Unità operative”. Tra le tante persone ricordate, Zambelli ha citato
con vivissima gratitudine il dottor Fulvio Soccini e Gianni Rossoni,
entrambi presenti al commiato: “Quando un medico dirigente e un
politico hanno a cuore il loro territorio e il loro ospedale, si possono
ottenere grandissimi risultati. A loro Crema deve tanto”.
“Mi dispiace lasciare – dice – ma non ho rimpianti: ho dato e ricevuto tutto quanto possibile. Desidero che nulla venga buttato via: son
certo che la crescita continuerà”. Il dottor Zambelli, che rimane alla
guida dell’amato Centro di Riabilitazione Equestre e attivo in Società
internazionali, dal 22 aprile sarà responsabile del Centro di Gastroenterologia ed Endoscopia dell’ospedale Nuovo Robbiani di Soresina.
a
s
a
c
i
l
ac
TRILOCALI e BILOCALI
vende
oce
della Cr
a
i
r
a
M
a
Sant
eo
itazion
per ab
IN CLASSE ENERGETICA “B”
(min 47,15 – max 50,61 kmh/mq)
autorimesse e cantine
ento
investim
• IVA 4% prima casa
• Sulle spese realizzazione del BOX
è possibile usufruire della
DETRAZIONE FISCALE del 50%
del costo di costruzione
• COSTI CONTENUTI PIANI
DI PAGAMENTO DILAZIONATI
E PERSONALIZZATI
AMPIA SCELTA DI
RIFINITURE INTERNE
Tel. 0373 250064 int. 7 oppure cell. 340 8478397
E-mail: [email protected]
Piazza Manziana 17 (fronte chiesa di San Carlo) Crema

ALLOG
    

   

Dall’Italia e dal mondo
SABATO 12 APRILE 2014
CRISI UCRAINA
E I DIRITTI DEI BAMBINI DOVE SONO?
Consulta: avanti con l’eterologa
di GIOVANNA PASQUALIN TRAVERSA - SIR
l divieto di fecondazione eteroIstabilito
loga è incostituzionale. Lo ha
mercoledì la Consulta,
dichiarando l’illegittimità della
norma della legge 40 che vieta il
ricorso a un donatore esterno di
gameti (ovociti o spermatozoi)
nei casi di infertilità assoluta.
“La Corte costituzionale, nell’odierna Camera di Consiglio – si
legge nel comunicato di tre righe
diffuso dall’ufficio stampa – ha
dichiarato l’illegittimità costituzionale degli articoli 4, comma
3, 9, commi 1 e 3, e 12, comma
1, della Legge 19 febbraio 2004,
n. 40, relativi al divieto di fecondazione eterologa medicalmente
assistita”. I giudici costituzionali
hanno accolto i ricorsi presentati
dai tribunali di Milano, Firenze e
Catania. Abbiamo parlato della
pronuncia con Alberto Gambino, ordinario di diritto privato
e direttore del Dipartimento di
scienze umane dell’Università
europea di Roma.
Come valuta questa sentenza?
“Si tratta di una decisione
gravissima con la quale gli
interessi del nascituro vengono
fatti retrocedere di fronte a un
presunto diritto degli adulti
alla genitorialità. Il divieto di
fecondazione eterologa manteneva intatta una visione della
famiglia secondo la quale il dato
biologico coincideva con il dato
sociale. Ricondurre le tecniche di
fecondazione artificiale nell’ambito dei soggetti che convivono
quotidianamente con il figlio era
un modo per lasciare inalterato
il rapporto tra padre e madre
naturale e padre e madre sociale.
Due sole figure genitoriali. La
caduta del divieto dell’eterologa
apre invece a un terzo soggetto:
il donatore esterno, estraneo alla
famiglia, ma che entra dal punto
di vista biologico a farne parte”.
Una pronuncia che quindi
“scardina” la concezione della
famiglia…
“A risentirne sono in particolare gli articoli 29 e 30 della
Carta costituzionale, il primo
già vittima di un ‘attacco’ con
l’apertura della legge 40 anche
a coppie non sposate, il secondo
perché la sentenza ribalta la
centralità dell’interesse del figlio
sulla quale sembra prevalere il
già citato presunto diritto alla genitorialità. Un presunto ‘diritto’,
appunto. Occorrerà attendere
la pubblicazione della sentenza,
ma se la Consulta stabilisce l’incostituzionalità di una norma di
divieto, si presume che quest’ultima ‘contraddica’ un principio
o un diritto sancito dalla nostra
Carta. Quale, nel caso di specie?
Dobbiamo ritenere che per i
‘giudici delle leggi’ il desiderio di
un figlio venga assurto, di fatto,
a diritto?”.
Quali altri aspetti della sentenza ritiene problematici?
“La Corte non ha fatto cadere
soltanto il divieto dell’eterologa,
ma pure il divieto di disconoscimento della paternità da parte
del coniuge o convivente della
madre del bambino, insomma
del ‘padre sociale’, e di conseguenza anche il divieto del donatore di avere relazioni parentali
con il nato e di far valere nei suoi
confronti alcun diritto. Proprio
perché consapevole di una
forzatura, quella di introdurre
un elemento esterno, la Corte
sembra aver ritenuto che questa
forzatura non potesse spingersi
fino al punto di fingere che non
esista questo soggetto esterno.
Esiste inoltre anche il diritto del
figlio, ribadito di recente dalla
stessa Corte, a risalire alle proprie origini biologiche, e quindi
all’identità del donatore di gameti. In questo scenario l’attivazione di relazioni tra il donatore e
il nato diviene una possibilità
reale. Un ragionamento sconcertante, quello dei giudici, ma
intrinsecamente logico: aprendo
all’eterologa non si sarebbe
potuto fare altrimenti”.
Fin dall’inizio la legge 40 ha
subìto diversi attacchi e tentativi di progressivo smantellamento…
“La questione è delicata, in
particolare perché si tratta di
una legge non solo approvata in
Parlamento, ma pure confermata
dal referendum del 2005. Dopo
la sentenza di ieri ci si potrebbe
chiedere quanto i giudici della
Consulta siano effettivamente
rappresentativi dello spirito della
Costituzione e dello spirito del
popolo. Verrebbe da dire che se
ne sono allontanati”.
Che cultura giuridica esprime
la pronuncia della Corte?
“Oggi occorre parlare di culture giuridiche al plurale. Negli
ultimi 20 anni abbiamo assistito
a metodi molto diversi di interpretazione della legge. Da un
lato quello che si ispira a quanto
affermato dalla legge e dai
testi normativi; dall’altro quello
riconducibile alla convinzione
che, a prescindere dal disposto
legislativo, sia più ‘interessante’
sentire che cosa dice la società e
occorra quindi ricalibrare la legge secondo le aspettative sociali.
La prima impostazione è certamente più fedele al significato
della carta costituzionale, che
comunque è anche espressione
di una volontà popolare, ma la
sentenza di ieri ha sposato di più
la seconda tesi”.
Intravvede il rischio di un
mercato di gameti?
“La decisione dei giudici apre
al ricorso a gameti estranei, ma
la loro commercializzazione
rimane vietata e le procedure
devono essere eseguite nei centri
di procreazione medicalmente
assistita pubblici o accreditati.
Occorrerà tuttavia un’azione
di monitoraggio da parte del
ministero della Salute”.
Se spari un colpo arriva la Russia
di MARIA CHIARA BIAGIONI - SIR
utto si gioca in queste ultime ore”. È un ap“T
pello alla pace disperato quello lanciato da
Kharkiv da don Grygoriy Semenkov, cancelliere
della diocesi cattolica latina di Donetsk, Kharkiv e
Lugansk. “L’ultimatum – spiega al Sir il sacerdote
– è stato lanciato poche ore fa dal ministro degli
Interni ucraino Arsen Avakov ai manifestanti filorussi perché pongano fine alle azioni di protesta in
Ucraina orientale, o tramite negoziato o con l’uso
della forza”. La paura della comunità cattolica è
che al primo colpo intervengano i russi schierati
in migliaia al confine che da Kharkiv dista solo
30 chilometri. “È la logica della provocazione,
aggiunge il sacerdote. Loro vogliono proprio questo: aspettano il primo pretesto per intervenire. Per
questo chiediamo di pregare, perché tutto si risolva
nella pace”.
Dopo la Crimea, la tensione in Ucraina si è spostata al confine orientale, nelle città di Donetsk,
Kharkiv e Lugansk. Don Grygoriy Semenkov
parla di quanto è successo negli ultimi giorni nella
città di Kharkiv, cuore della diocesi cattolica latina che in questa città conta cinque parrocchie, un
monastero di suore di clausura e una cattedrale
che si trova al centro, proprio dove si sono svolte le
manifestazioni. “C’è tantissima gente – racconta
– venuta dalla Russia che sta provocando la popolazione: hanno tolto le bandiere ucraine dagli
edifici che hanno occupato. Invocano la Russia.
Vogliono distruggere l’unità della nostra Patria”.
Il sacerdote è certo che le persone che stanno
manifestando non sono ucraine. Dice di averlo
verificato lui stesso parlando con loro. “Abbiamo
vissuto – racconta – un clima di guerra: macchine
bruciate, lancio di bombe, occupazione di edifici
pubblici. A Donetsk e Lugansk gli edifici sono
ancora occupati. A Kharkiv invece i manifestanti hanno abbandonato le occupazioni. La gente
però ancora sta sulla strada e i nostri parrocchiani
hanno paura di andare nella cattedrale che si trova
in centro. La gente che è venuta qui, è aggressiva,
grida, è violenta. Siamo preoccupati per le suore
del monastero di clausura perché ci dicono che
non sanno cosa sta succedendo. È gente che non
ha rispetto per nulla”. Il sacerdote racconta anche
di essere andato alla frontiera per portare cibo ai
militari ucraini e di aver visto i contingenti militari
russi.
Si sono susseguiti in questi giorni gli appelli
delle Chiese e delle comunità religiose per la pace
e l’integrità del Paese. Molto importante è stata
l’ultima presa di posizione del Concilio Ucraino
TENDE
delle Chiese e delle Organizzazioni religiose che
al termine di un incontro a Kiev ha adottato un
comunicato finale in cui si condannano le manifestazioni di separatismo. I leader religiosi hanno
ribadito che nonostante il periodo di crisi sociale
e politica che il Paese sta vivendo, le chiese e le
organizzazioni religiose sono unite tra loro e unanimemente condannano “ogni provocazione e
incitamento all’odio per motivi religiosi”. “Condanniamo anche le manifestazioni di separatismo
e sosteniamo l’integrità dell’Ucraina entro i suoi
confini riconosciuti a livello internazionale”.
Il comunicato del Concilio Ucraino ha ottenuto
il plauso e l’appoggio della Conferenza episcopale cattolica latina di Ucraina. “A causa dei recenti
atti di violenza nel Sud e nell’Est dell’Ucraina – si
legge nel comunicato – la Conferenza dei vescovi
cattolici sostiene la posizione di tutte le Chiese”
condannando “ogni tentativo di provocare e infiammare l’odio per motivi religiosi” e ribadendo
che la Chiesa cattolica in Ucraina “sostiene l’integrità” del Paese.
La Chiesa ortodossa ucraina, legata al Patriarcato di Mosca ha chiesto in una lettera al presidente russo Vladimir Putin di non permettere una
scissione dell’Ucraina e di fermare un possibile
scontro militare tra i due popoli. Lo ha dichiarato
il metropolita Antonij, responsabile degli affari religiosi della Chiesa ortodossa ucraina (Patriarcato
di Mosca) in un’intervista al giornale “Den”. “Noi
speriamo che sia ancora possibile non ammettere
la guerra”, ha rilevato il metropolita aggiungendo che “la Chiesa ortodossa ucraina ha risposto
all’appello delle autorità e sta raccogliendo mezzi,
prodotti alimentari e medicine per l’esercito ucraino come loro dovere non solo civile ma anche cristiano”. Secondo Antonij, “il patriarca russo Kirill
sta facendo tutto il possibile e sta usando tutta la
sua autorità per non permettere lo spargimento di
sangue tra due popoli fraterni”.
DA
Ucraina, 8 aprile: i filorussi dell’Ucraina orientale proclamano
la nascita della Repubblica sovrana di Donetsk
4
SOLE
®
S U N C O L O R
FINO AL 15 APRILE 2014
MOTORE IN OMAGGIO
per la tua
ole
tenda da s
Un’occasione unica per avere una tenda motorizzata allo stesso costo
di una tenda ad argano, noi ci siamo sempre.
OPPURE Tenda manuale
mod. Profil 240x150 in promozione
€ 485
via Macello, 40 Crema
Tel. 0373 82295
www.tessileriacavallini.it
In primo piano 5
SABATO 12 APRILE 2014
QUANDO IL CORAGGIO SI FA VITA
LA VICENDA DI EMO BARGELLINI
Nelle foto, il cacciatorpediniere
Bombardiere.
Emo Bargellini in marina,
il giorno del suo matrimonio (1946)
al lavoro (anni ’70),
in una recente conferenza
e come è oggi, novantenne sprint
GIÀ DA ADOLESCENTE SOGNA
AVVENTURE E PAESI LONTANI.
A 18 ANNI SI ISCRIVE
ALLA SCUOLA DI MARINA.
POI LA GUERRA CON INFINITE
AVVENTURE. LA DEPORTAZIONE,
IL MATRIMONIO, LA POLONIA
E IL RITORNO A CASA
E
mo Bargellini, classe 1922, reatino di
nascita e cremasco d’adozione, tempra
d’acciaio e spirito d’avventura. Un cittadino del mondo, curioso, instancabile, sincero. In questi 92 anni è stato messo alla
prova più volte dalla vita, che però non è
mai riuscita a piegarlo.
Di spirito indomito, crebbe fra la città di
Roma e la campagna reatina, nell’amore
dei genitori, educato al rispetto e ai doveri della vita, amato dai nonni, coccolato
come primo nipote, al quale veniva concesso qualsiasi vezzo.
La famiglia voleva per Emo la carriera
sacerdotale, ma quella non era la vocazione del giovane. Il ragazzo, già da adolescente, sognava avventure, Paesi lontani,
culture nuove, donne straniere. A 18 anni
comunicò la decisione di frequentare la
scuola di marina, provocando la disperazione della madre: era il 1940, e chi avesse
frequentato la scuola militare sarebbe sicuramente stato arruolato in guerra.
Senza sentire ragione, Emo partì dunque alla volta di Venezia e iniziò gli studi
formativi come personale di macchina.
Nella scuola della marina militare si apprendeva come vivere e sopravvivere a momenti difficili, come quelli davanti ai quali
ci si poteva trovare durante la guerra. Oltre
alle lezioni anche i momenti liberi animavano le sue giornate che il giovane Emo
trascorreva nei campi e nelle calli con la
compagnia degli amici di scuola Marcello
e Damiano.
Nel 1942 finalmente la chiamata per
l’arruolamento: destinazione d’imbarco
il cacciatorpediniere Bombardiere. A luglio dello stesso anno Emo si trovò nella
prima situazione veramente pericolosa; il
locale caldaie, nel quale era impiegato nel
lavoro, si allagò dopo il bombardamento
aereo che colpì la nave, danneggiandone la
fiancata. Emo, responsabile di macchine,
riuscì a gestire la situazione d’emergenza,
mettendo in sicurezza il locale e salvando
i due fuochisti che si trovavano con lui in
quella trappola mortale.
Ma l’avventura era appena iniziata: a
gennaio 1943 in missione di scorta a un
cargo trasportante medicinali al largo delle
coste siciliane, una coppia di siluri inglesi
colpì la sua nave. Un’onda di calore scaraventò i 62 marinai in acqua, dei quali solo
19 sopravvissero. Restarono in un mare di
nafta per 6 lunghe ore, con il pericolo di
annegamento, ipotermia e la possibilità
d’arrivo degli squali. Fortunatamente vennero recuperati, curati e poi nuovamente
imbarcati.
Nessuna delle esperienze vissute fece
pensare a Emo di retrocedere sui suoi passi, di fare ritorno a casa. Mai un ripensamento, ma solo tanta voglia d’avventura.
L’otto settembre 1943 venne stipulato
l’Armistizio separato con gli angloamericani, divenendo l’Italia da alleata a nemica
dei tedeschi. Durante una sosta nel porto
CONOSCETE STORIE
DI VITA INTERESSANTI
NELLA VOSTRA FAMIGLIA
O TRA I VOSTRI AMICI?
Mandateci uno scritto
o venite da noi a raccontarle:
le pubblicheremo
sul nostro settimanale
di Pola, l’odierna Pula in Croazia, l’intero
equipaggio, nel quale Emo era arruolato,
fu dichiarato prigioniero di guerra e sequestrato dalle truppe tedesche che avevano
occupato la zona.
Tutti i marinai vennero deportati nel
campo di prigionia di Ketcendorf Spree,
a est di Berlino, con annessa fabbrica di
pneumatici e cavi elettrici. Arrivò presto
l’inverno, e le condizioni si fecero sempre più disumane: temperature fino a 20
gradi sotto lo zero, lavoro durissimo per
10 ore al giorno, un solo pasto giornalie-
ro consistente in una tazza d’acqua calda
con qualche pezzo di patata o barbabietola, le punizioni, le percosse ferocissime da
parte delle SS insensibili a ogni espressione bagnata dal dolore.
Emo anche in questa difficilissima situazione si distinse per l’ingegno, dote
che possedeva dalla nascita, e per lo spirito ribelle che animava ogni sua iniziativa.
Cominciò a farsi apprezzare sia dagli altri
compagni di prigionia che dai capicampo
tedeschi, che lo soprannominarono Tito,
come il dittatore iugoslavo. All’interno
del campo strinse forti rapporti d’amicizia con Vincenzo, ragazzo abruzzese che
divenne come un fratello, e un fortissimo
legame con una ragazza polacca, Sofia,
splendida donna con la quale ben presto
s’accese la scintilla. I sentimenti si fecero
sempre più forti, e i due decisero di fidanzarsi: Emo confezionò durante le ore di
lavoro due piccole fedi ricavate da due
monete lavorate al tornio. Anche in una
situazione disagiata e ai limiti dell’umanità è potuto nascere qualcosa di speciale,
durato più di 50 anni.
Il 10 aprile 1945 cominciarono i bombardamenti: gli alleati russi iniziarono
l’avanzata. Dei 3.000 deportati, solo
1.000 vissero quella terribile esperienza.
La prigionia era finita, ma cominciava
qualcosa di forse più difficile: il ritorno
in patria e il recupero psicologico di ciò
che era accaduto. Emo e Sofia, sempre
insieme vissero i terribili giorni dell’occupazione di Berlino, i giorni dei massacri,
del disorientamento, del caos più totale.
Finalmente l’arrivo in Polonia, e il 19
agosto 1945 il matrimonio tra i due giovani, con la ripresa di una vita lavorativa
e familiare tranquilla. Il
viaggio poi verso l’Italia
per raggiungere la terra di
Emo a Roccantica e la costruzione di una famiglia.
Per stare vicino a Sofia, prigioniera del campo
per cinque lunghi anni
e soggetta alle più dure
angherie tedesche, Emo
rinunciò alla carriera in
marina. Cominciò a lavorare come responsabile per uno zuccherificio,
mansione che gli permise
di girare tante città italiane. Nacque una splendida
figlia, Maria Luisa, gioia
immensa e tanto desiderata. La vita ha
separato i due innamorati 14 anni fa,
dopo una vita dedicata l’uno all’altro.
Oggi Emo è un novantenne sprint,
sempre impegnato nelle sue mansioni
casalinghe, e nei suoi lunghi viaggi, che
lo portano in Polonia, dalla famiglia della sua Sofia, nelle campagne reatine, e in
posti che ama scoprire, come la lontana
New York. Gli anni sicuramente passano,
ma la voglia d’avventura, per Emo, non
passa mai.
M.C.
6
Opinioni e commenti
Centro culturale
arabo e reciproci diritti
Siamo a favore di uno spazio
riservato alla preghiera degli islamici che mai nessuno ha negato,
come lo saremmo per qualunque
altra confessione religiosa. Ma un
Centro culturale arabo è altra cosa
e certamente più complessa rispetto ad uno spazio per la preghiera
comune.
Prima di dire di sì a quello, bisogna portare a casa la reciprocità,
un termine che racchiude la sostanza di una condivisione culturale ed etica: l’accettazione del mantenimento dei nostri crocifissi nei
luoghi pubblici a memoria delle
nostre radici giudaico-cristiane, il
no alla bigamia, il no ai matrimoni per procura, l’accettazione che
anche gli islamici possano abbracciare una fede diversa in libertà, il
ripudiare la Jihad e altro ancora.
Insomma regole certe dentro impegni comuni.
Ci separano anni luce dalla
giunta Bonaldi, sostenuta da una
maggioranza in totale balìa della sinistra estrema che, fra l’altro,
domani o dopodomani sarà incoerentemente ripagata con un posto
in giunta. Un’altra volta ancora la
Bonaldi viene meno agli impegni
presi verso gli elettori.
Dividere la città in un momento difficile come l’attuale significa
non avere l’equilibrio politico e sociale necessario per saper cogliere
quando i tempi sono maturi per
farlo. Questi lo saranno quando
interverrà una trasparenza tale che
attesti senza ombra di dubbio una
totale reciprocità ed accettazione
di valori di democrazia e di libertà
irrinunciabili.
La giunta non sia imprudente,
una città moderata come Crema
non vieta a nessuno di pregare ma
non vuole inutili fughe in avanti a
senso unico.
Simone Beretta,
Renato Ancorotti
Antonio Agazzi
Paura e pregiudizio
Sono un insegnante e sono abituato a lavorare per il futuro: ciò
che faccio tutti i giorni è provare a
creare le condizioni perché si possano raccogliere i frutti positivi e
propositivi della crescita personale,
provare a far sì che dei giovani diano corpo al futuro della collettività
attraverso la propria crescita.
È una questione di semina, di
lungimiranza, di pazienza e di fiducia: si raccoglieranno i frutti,
qualcuno, probabilmente non io,
avrà il privilegio di farlo.
Penso che la politica debba essere questo: seminare oggi per far
sbocciare e raccogliere le messi domani. A chi fa scuola è palese che
l’integrazione, il rispetto reciproco,
la voglia di comprendersi sono le
condizioni irrinunciabili per il futuro; tutto ciò nulla ha a che fare
con le pretese che si leggono in
questi giorni sui giornali rispetto al
luogo di culto musulmano.
Agazzi, Beretta e Torazzi, sbandierano presunte radici cristiane
e seminano sospetti, paura e pre-
SABATO 12 APRILE 2014
La penna ai lettori
Lavori socialmente utili
livello nazionale si discute di riforme necessarie non più rinA
viabili. A livello comunale si insiste invece con la vecchia logica della tassazione e poca fantasia; queste le avvisaglie riguardo il
Bilancio previsionale 2014. Oltretutto il pesante carico fiscale non
andrà a migliorare i servizi della collettività, ma servirà a pareggiare i costi di gestione del Comune e il cosiddetto stato sociale,
mentre il degrado cittadino va verso livelli non più sopportabili.
La crisi nella quale viviamo da anni, provoca una costante crescita delle richieste d’aiuto al Comune da parte di individui e famiglie che assorbono totalmente i pochi mezzi disponibili sottraendoli a sicurezza, illuminazione pubblica, manutenzione strade e
scuole. L’economia reale viene spremuta, ma si assottiglia a vista
d’occhio senza che vengano presi provvedimenti di rilancio e incentivazione delle attività e del lavoro.
Sul bilancio comunale 2013 noi Gruppi di minoranza proponemmo il ritocco delle tariffe dei servizi individuali che invece
questa amministrazione ha voluto evitare preferendo tassare il patrimonio immobiliare, mentre quest’anno dovrà verosimilmente
ritoccare alcune tariffe perché certe tasse locali sono già ai livelli
massimi consentiti e ci dovremo così godere tariffe alte, tasse alte
e servizi bassi.
Io ho avanzato la proposta di una più oculata gestione del sotto
utilizzato patrimonio cimiteriale che potrebbe dare un gettito importante senza pesare come fiscalità perché verrebbe compendiato
da un prolungamento della memoria dei nostri cari. Fino ad ora
non è stata raccolta, così come un’altra proposta sulla compatibilità della spesa sociale che voglio ora rilanciare pubblicamente.
Se il presupposto di tante richieste di case popolari ad affitto
giudizi. È il contrario della costruzione del futuro, l’opposto della
speranza che ognuno è tenuto a
tramandare alle prossime generazioni. Difendono gli steccati e
le recinzioni che si sono costruiti
intorno esclusivamente per giustificare il loro ruolo politico che, evidentemente, non ha più spessore.
In passato mi sono espresso
chiarissimamente a favore dell’edificazione (senza oneri per il Comune) di un luogo di culto e ho
organizzato un partecipatissimo
incontro pubblico che ha visto protagonisti la comunità musulmana,
quella cattolica e quella cristiana
evangelica: è stata una bellissima
occasione per discutere, confrontarsi e conoscersi. Peccato che
questi signori si siano ben guardati
dal dare il loro contributo. Sarebbe
stato troppo aspettarsi un confronto dialogico, democratico e scevro
da pregiudizi.
Questi signori, senza speranze e
futuro, non sanno fare altro che etichettare, semplificare, banalizzare
l’ “altro”: probabilmente è questo
il livello con cui sono abituati a leggere la realtà.
dott. Emanuele Coti Zelati
capogruppo di Sinistra
Ecologia e Libertà
Moschea e reciprocità
Egregio Direttore,
con la presente per esporre tutto il nostro disappunto in merito
✍
simbolico (il Comune di Crema dei suoi 359 appartamenti incassa
sulla carta 461.000 euro e ne spende 517.000 in manutenzione e
amministrazione), piuttosto che il pagamento di bollette delle varie utenze, è la grave carenza di lavoro e quindi tempo disponibile,
propongo che le Istituzioni pubbliche ragionino in termini di “ti
diamo un aiuto, tu però in cambio...”
Il ministro del Lavoro Poletti ha detto che nessuno deve sentirsi inutile e stare a casa in ozio. La necessità di servizi socialmente utili a beneficio pubblico come la pulizia di una strada, di
una piazza, di un parco, di un cimitero, il volontariato a favore di
anziani, la miglior sorveglianza del traffico per cortei o in prossimità di scuole e asili ecc. sono evidenze poco contestabili, perché
le esigenze tendono a crescere e il personale addetto a ridursi. Il
cittadino virtuoso si trova a pagare sempre di più e percepisce sempre minori servizi.
Sarebbe inoltre un ottimo metodo selettivo per sfiduciare tanti
falsi poveri che si accodano nelle richieste togliendo o riducendo
mezzi estremamente necessari a chi è nella effettiva indigenza.
Infatti colui che furbescamente pretende solo diritti per dedicarsi
meglio alla ludopatia, all’alcool o semplicemente alla apatia parassitaria, si sottrarrà egli stesso dal chiedere, contro la richiesta
di prestare un servizio socialmente utile, ben accetto invece da
colui che mira a garantire un sostegno alla sua famiglia in temporanea difficoltà. Ne nascerebbero rapporti più utili per l’intera
comunità e più dignitosi per gli stessi in difficoltà.
Tino Arpini
Solo cose buone per Crema
alle dichiarazioni rilasciate pochi
giorni fa dal sindaco di Crema
Stefania Bonaldi, la quale, nonostante la netta contrarietà manifestata dalla popolazione cremasca in relazione alla costruzione
di una moschea in via Milano,
perdura – risoluta – nell’intento, limitandosi a rispondere alle
obiezioni della cittadinanza con
un blando e sostanzialmente vuoto “Ne terrò conto”.
Ora, in un periodo storico connotato da una drastica contrazione dell’economia, dal crollo generale del potere di acquisto e da
provvedimenti di spending review
da “lacrime e sangue”, ci pare
che la solerte attivazione della
Giunta Comunale, per assicurare
l’esercizio del diritto di culto della minoranza islamica (che, nella
città di Crema, ammonta ad un
migliaio di unità), suoni quanto
meno stridente.
Non si può, infatti, non concordare con il fatto che le problematicità più pressanti da affrontare e
risolvere nella nostra città – percepite in egual misura sia dai cittadini che dagli stranieri – e verso
cui dirottare le risorse economiche, siano ben altre: da qualche
anno a questa parte assistiamo
impotenti a un rapido e inesorabile declino della città di Crema,
oramai depauperata di ogni autonomia e servizio (si pensi, in
particolare, all’emblematico caso
della soppressione del Tribunale),
· COSÌ NON VA · COSÌ NON VA · COSÌ NON VA · COSÌ NON VA ·
“La foto non testimonia a dovere la situazione vergognosa”,
ci scrive una nostra lettrice. Si riferisce all’ingresso di un condominio di via Desti: al mattino i residenti hanno trovato – e
non è la prima volta – rifiuti vari, bottigliette di birra e... vomito ad attenderli. I soliti maleducati senza volto (né cervello!)
hanno concluso così la loro serata. Serve più controllo fuori dai
locali serali.
Invitiamo i lettori a inviarci foto e brevi didascalie per evidenziare disagi o disservizi in
città e nei paesi, non per spirito polemico, ma come servizio utile a migliorare l’ambiente
in cui viviamo.
DISTRIBUTORE
GAS METANO
GPL
via Treviglio, 14 - CREMA
Da oggi anche
BENZINA E DIESEL
Auguri di buona Pasqua
a tutti i nostri affezionati clienti
Fratelli d’Italia-Alleanza
Naz. Circolo di Crema
DI ABRAMO &
FRANCESCO
ZUCCOTTI
SALVIROLA
CASCINA ALBERA
VIA
STRAORDINARIE
OFFERTE SU
PORTONI SEZIONALI PER GARAGE
PORTONI
SEZIONALI
PER
GARAGE
PORTONI
SEZIONALI
PER
GARAGE
PORTONI SEZIONALI PER GARAGE
PORTONI SEZIONALI PER GARAGE
KEROPETROL
a prezzi vantaggiosi!
nonché in balia di una criminalità
crescente e sempre più preoccupante.
Alla luce di tutto ciò – ci si perdoni la franchezza – la perdita di
tempo, fatica e risorse per la costruzione di un luogo di preghiera
islamico risulta quasi irritante.
Facile ribattere a coloro che
osteggiano il progetto della costruzione della moschea, come ha
fatto, appunto, il sindaco Bonaldi, facendo leva sui soliti slogan
della sinistra radical chic, banali,
faziosi e intrisi di demagogia: nel
caso in esame, la discriminazione
non si concreta nella millantata
limitazione del diritto di culto del
credente islamico, liberamente
esercitabile sempre e comunque
nel proprio privato, ma, piuttosto,
nello snobbare le istanze avanzate
dalla maggior parte della popolazione cremasca che, eleggendo
il sindaco Bonaldi, ha ritenuto,
evidentemente sbagliando, di individuare in lei una portavoce e
risolutrice delle istanze e dei bisogni collettivi.
A nostro parere, siamo di fronte a quella che Ronald Dworkin
definiva reverse discrimination, vale
a dire una discriminazione della
maggioranza, laddove la tutela
è totalmente sbilanciata a favore
dello straniero, probabilmente
nel timore – tipicamente italiano – che il far valere il (basilare
ed ancora attuale!) principio di
reciprocità, cardine del diritto
internazionale (ti concedo una
moschea in Italia a fronte di una
chiesa cattolica nel paese islamico di provenienza), esponga al
rischio di essere tacciati di razzismo.
Quanto, poi, alla bocciatura del
Pgt di Brescia, da parte del Tar locale, per il mancato inserimento
nella pianificazione territoriale di
una moschea, non ci sembra un
argomento tranciante per poter
affermare l’assoluta necessità di
adeguarsi immediatamente alla
pronuncia in esame: sentenza invero isolata, emessa da un organo
di primo grado (il Tar) – dunque passibile di essere ribaltata
a seguito del già preannunciato
ricorso innanzi al Consiglio di
Stato – e, infine, relativa ad una
realtà ben più vasta, qual è quella
di Brescia (ove, sicuramente, vi è
una comunità di matrice islamica ben più importante e radicata
rispetto a quella di una qualsiasi
cittadina di provincia).
In definitiva, a nostro avviso,
più che dettato da un puro afflato garantistico, il progetto tanto a
cuore al Sindaco locale è intrinsecamente determinato dal fine di
catalizzare quella manciata in più
di voti che possano, in qualche
modo, far sperare di rieleggere il
decrepito centro-sinistra locale
alle prossime elezioni amministrative. Dimenticando però che
le esigenze, le garanzie e i valori
per cui si deve lottare non sono
solo quelli altrui, ma pure – e
soprattutto – quelli che da sempre informano e sorreggono la
cultura italiana (sempre che di
valori nazionali sia ancora lecito
parlare!).
SALUMI E CARNI
SUINE E BOVINE
DIRETTAMENTE DAL PRODUTTORE
SU
CANCELLI E RECINZIONI SU MISURA
CANCELLI
EE
RECINZIONI
SU
CANCELLI
SCORREVOLI
SENZA GUIDA
AMISURA
PAVIMENTO
CANCELLI
RECINZIONI
SU
MISURA
CANCELLI
SCORREVOLI
SENZA
GUIDA
A
PAVIMENTO
ViaCANCELLI
A. Canova, 14 SCORREVOLI
– 26010 – Fiesco (CR)
Tel
347 0136014
SENZA
GUIDA
A
PAVIMENTO
CANCELLI
RECINZIONI
SU MISURA
Via
A. Canova, 14 –E
26010
– Fiesco (CR)
Tel 347
0136014
mail:
Fax
0374
770075
[email protected]
A. Canova, 14 – 26010 – Fiesco (CR)
Tel
347
0136014
mail:
[email protected]
Fax
0374 770075
sitomail:
internet:
www.fiescoautomazioni.com
Visitaci
su
appuntamento
CANCELLI
SCORREVOLI
SENZA GUIDA
A PAVIMENTO
[email protected]
Fax 0374 770075
sito internet: www.fiescoautomazioni.com
Visitaci su appuntamento
internet:
Visitaci
Via A.sito
Canova,
14 –www.fiescoautomazioni.com
26010 – Fiesco (CR)
Telsu
347appuntamento
0136014
mail: [email protected]
Fax 0374 770075
CANCELLI
SCORREVOLI SENZA GUIDA
PAVIMENTO
sito
internet: www.fiescoautomazioni.com
VisitaciAsu
appuntamento
Via A. Canova, 14 – 26010 – Fiesco (CR)
Tel 347 0136014
mail: [email protected]
Fax 0374 770075
sito internet: www.fiescoautomazioni.com
Visitaci su appuntamento
CANCELLI E RECINZIONI SU MISURA
ORDINAZIONE
AGNELLI E CAPRETTI
NOSTRANI per la vostra PASQUA
SPACCIO APERTO: Martedì - Venerdì - Sabato
mattino 8,30 - 12 pomeriggio 15 - 19
TEL. 0373 72167 - 328 9411805 - 347 8058892
sabato 12 aprile 2014
SAN BERNARDINO
IN VIA VITTORIO
VENETO,30
NELL’AMBITO
DEL PROGETTO
“PORTA”, MIRATO
A OTTIMIZZARE LA
RETE GIÀ ESISTENTE
E A DIFFONDERE
UNA CULTURA
DI “PROSSIMITÀ”,
IN TUTTI
I QUARTIERI
DELLA CITTÀ
Aperto lo sportello
ambulatorio
di ANGELO MARAZZI
I
naugurato, nella mattinata di ieri, lo Sportello-ambulatorio approntato
dall’amministrazione comunale in via Vittorio Venero 30, a San Bernardino. Che va ad aggiungersi a quelli già operativi a Crema Nuova,
Santo Stefano e Santa Maria, nella prospettiva di fare altrettanto anche
negli altri quartieri della città.
La struttura è stata predisposta in collaborazione con il Consorzio
Arcobaleno-Consultorio familiare Kappadue, nell’ambito del progetto “Porta” – Progetto Orientamento Risorse territoriali Anziani – che
l’anno scorso ha ricevuto dalla Fondazione Cariplo un finanziamento di
130 mila euro sul biennio, mirato alla “composizione di una rete attiva di
prossimità sul tema dell’anziano”.
L’iniziativa, ha tenuto a sottolineare il sindaco Stefania Bonaldi, “intercetta la filosofia dello stare insieme della nostra comunità”.
“L’esperienza – ha ricordato – è partita da Santo Stefano, dov’era venuto meno l’ambulatorio, una carenza che si va diffondendo anche in altri
quartieri. Ci siamo quindi inseriti nel progetto ‘Porta’ per trovare luoghi
dove implementare l’iniziativa.”
E ha evidenziato l’importanza di aver “riaperto qui il vecchio presidio
socio-sanitario, in questa zona di case popolari con la presenza di molti
anziani”.
“L’ambito della domiciliarità e della presa in carico integrata dell’anziano nel proprio contesto di vita – le ha fatto poi eco l’assessore al
Welfare Angelamaria Beretta – è il tema su cui stiamo strutturando la
riorganizzazione dei servizi sociali. Superando il presupposto dell’amministrazione come erogatrice di prestazioni e interventi, mettendo al centro
le persone che richiedono attenzioni e uno sguardo che solo una comunità può esprimere.”
“In città ci sono già zone di appartenenza con una ricchezza di offerta
che molte volte non si conosce. L’amministrazione – ha spiegato – si pone
come facilitatore di reti locali, con lo scopo di valorizzare tutte queste
realtà, con le rispettive peculiarità. Coordinandoci con loro per dare risposte sempre più adeguate.”
La coordinatrice del progetto Maria Sangiovanni ha quindi illustrato
gli obiettivi del “Porta”, che apre appunto a una nuova visione del lavoro
nel welfare locale, spostando “l’asse operativo sulla lettura e sulla conoscenza del contesto per valorizzarne le ricchezze, per orientarne la fruizione, per agire in accezione preventiva e promozionale. Ottimizzando
la rete già esistente, in particolare con il Comune di Crema, e le collaborazioni tra enti, condividendo sia la fase progettuale sia la realizzazione
degli interventi con gli attori territoriali, per pianificare interventi in città
indirizzati a prevenire oltre che risolvere macro e micro problematiche
circa la domiciliarità dell’anziano”.
“La cittadinanza potrà prendere parte a eventi di sensibilizzazione e
informazione, che porranno ognuno in condizione di partecipare alla diffusione di una cultura di ‘prossimità’, spesso dimenticata dalla frenesia
quotidiana. Il vicino – ha evidenziato – vive in posizione privilegiata di
fronte alle problematiche della famiglia che gli abita accanto, in quanto
può rilevarle senza esserne direttamente coinvolto.”
“Il progetto lavora nell’ottica del raccordo tra le varie figure presenti
sul territorio: assistenti sociali, infermieri, operatori socio sanitari, educatori... E centrale – ha concluso – risulta il recupero del ruolo sociale
dell’anziano, visto come risorsa.”
Operativamente anche questo Sportello ambulatorio – ha spiegato
Marzia Sonzogni, della cooperativa Igea e che si occupa dei presidi
nei quartieri – al pari degli altri già attivi in altre zone della città,
metterà a disposizione di tutti i cittadini, non solo anziani, un infermiere che potrà attivare una serie di percorsi sanitari, un assistente
sanitario e un operatore del “Porta” che raccoglieranno i bisogni a
cui si cercherà di dare risposte adeguate.
Nella prima metà di maggio sono già stati programmati Open
day in 5 quartieri – S. Stefano, S. Bernardino, S. Pietro, Ombriano e
Santa Maria – per informare su obiettivi e attività dello Sportello e
ricevere suggerimenti.
Lo Sportello-ambulatorio
in via Vittorio Veneto, 30
e – in alto – assessore e sindaco
con le responsabili
del progetto “Porta”
IL “PALACOMIECO” IN CITTÀ FINO A DOMANI
Piccoli e grandi alla scoperta di cosa accade ‘dopo il cassonetto’
S
i sta concludendo con la tappa nella nostra città il tour primaverile di PalaComieco, la struttura itinerante del Consorzio
nazionale per il recupero e riciclo di imballaggi a base cellulosica, quindi biodegradabili o riutilizzabili e riciclabili.
L’iniziativa, realizzata in collaborazione
con il Comune di Crema e Linea Gestioni,
è in corso dall’altra mattina in piazza Aldo
Moro, dove son stati installati i tre igloo contenenti l’esposizione interattiva che mostra
a bambini e adulti – portati come all’interno
di un vero e proprio impianto – le fasi principali di ciò che avviene nel “dopo cassonetto”, nel processo industriale del riciclo.
Al simbolico taglio del nastro, giovedì
alle 11, sono intervenuti l’assessore all’Ambiente Giorgio Schiavini e il presidente di
Linea Gestioni Bruno Paggi, a fianco della
capo area Riciclo & Recupero Nord Ovest
di Comieco Paola Sinigaglia. Ma già all’interno alunni delle scuole primarie cittadine, accompagnati da guide qualificate, si
sono divertiti ad andare alla scoperta, tra
scaffali virtuali, di come sono fatti i diversi
imballaggi di carta e cartone, e di come sia
possibile riciclarli correttamente.
La tensostruttura, che resterà in città
fino a domani, è aperta al pubblico – con
ingresso libero – dalle 9 alle 13 e dalle 14
alle 19. Nel primo igloo i visitatori trovano
il “gioco della spesa sostenibile”, attraverso il quale si può imparare il valore degli
imballaggi cellulosici a partire dalla spesa
quotidiana. Nel secondo la “macchina del
riciclo” riproduce l’intero ciclo del riutilizzo di carta, scatole, tetra pack... per la
realizzazione di oggetti d’uso quotidiano e
finanche veri e propri pezzi di design, arte e
artigianato. Nel medesimo spazio, inoltre,
due totem interattivi consentono di verifi-
Alunni della primaria, con una delle guide, nel 2° igloo davanti alla “Macchina del riciclo”
care la propria “impronta ecologica, ovvero
l’impatto sull’ambiente delle personali abitudini quotidiane; per i ragazzi c’è invece il
“manifesto interattivo dell’ecoscuola”, che
dispensa consigli utili per comportamenti
green anche in ambito scolastico; mentre
i più piccoli possono apprendere il senso
della mostra divertendosi con il “cartone
animato didattico”.
“PalaComieco, in Lombardia, dopo Varese e Mantova, arriva in piazza a Crema
– ha sottolineato Paola Sinigaglia – perché
questa città nel 2013 ha raccolto quasi 3
mila tonnellate di carta e cartone, con una
media pro capite di ben 82 chilogrammi
per abitante/anno, registrando un incremento del 4% rispetto all’anno precedente
È arrivata la primavera da
e incassando corrispettivi economici per
oltre 120 mila euro.”
“In una regione già virtuosa, in cui nel
2012 la media di carta e cartone raccolti è
stata di 64 chili, i cittadini di Crema – ha
evidenziato – sono ambasciatori del messaggio che la raccolta differenziata va sostenuta, valorizzata e fa bene all’ambiente
e alla collettività.”
“Il Comune di Crema, insieme a Linea Gestioni – ha confermato l’assessore
Schiavini – promuove da anni una serie di
iniziative volte al rispetto del verde, tra cui
Rifiutando e Verso il blu che coinvolge in
particolare i nostri cittadini del domani sul
tema del riciclo.”
zzo
GIACCHE raga
a
e ABITI ragazz
a
n
a
z
n
Pode
abbigliamento
mbino
uomo - donna - ba
570
0373 66
Garibaldi, 26 • Tel.
a
Vi
E
MONTODIN 12 e 15.30 -19.30
orario: 9-
TTINA
CHIUSO LUNEDÌ MA
REZZI
IONI A P
NUOVE COLLEZ
RIVI
NUOVI AR
ino
S.H. bamb
7
ECCEZIONALI
CAMICIE uomo e GIUBBINI uomo-donna
JCOLOR
LETI
ABITI E COMP
uomo e donna
A.M.
La Città
8
SABATO 12 APRILE 2014
CONSIGLIO
SMALTIMENTO
AMIANTO
AFM: minoranze
molto critiche
UTILE DIMEZZATO, A RISCHIO
ANCHE LA FUNZIONE SOCIALE
di ANGELO MARAZZI
M
inoranze molto critiche sul previsionale
2014 dell’Afm-Azienda farmaceutica
municipalizzata, portato in approvazione
del consiglio comunale martedì, insieme al
pluriennale 2014-16. Secondo “linee prudenziali” parametrate sull’evoluzione storica
e sull’andamento dei conti del 2013, a fronte di ricavi stimati sui 4,3 milioni di euro, il
risultato operativo globale si presume possa
attestarsi sui 96 mila euro, che al netto delle
imposte – Irap e Ires – scenderebbe a poco più
di 60 mila.
Le cifre, al di là delle giustificazioni – anticipate su queste stesse colonne la scorsa
settimana dal presidente del Cda dell’Afm
Agostino Guerci – ribadite dal sindaco in
aula, nell’illustrazione del documento all’assemblea, hanno lasciato del tutto insoddisfatti
i consiglieri delle minoranze. Preoccupati – a
partire da Alessandro Boldi dei 5 Stelle – del
negativo trend, che registra un drastico dimezzamento del risultato economico, e con
forti dubbi sull’effettiva utilità sociale.
Laura Zanibelli, di Ncd, ha evidenziato
in particolare la mancanza di “un piano di
Oltre 60 mila firme
contro il gioco d’azzardo
Mara Baronchelli tra Piero Magri direttore esecutivo di Terre di Mezzo
e Angela Fioroni segretario regionale Legautonomie Lombardia
A
gennaio il Rotary Crema regala agli alunni della Scuola
Primaria di Borgo San Pietro un
set di Ipad (su richiesta dell’Associazione Genitori). Martedì la
gioiosa risposta con un Dvd prodotto dagli alunni stessi (guidati
dall’insegnante Marica Pizzamiglio) per ringraziare il Club del
grande dono.
È avvenuto alla conviviale di
martedì, ospiti del presidente, arch.
Mario Scaramuzza, Maria Cristina Rabbaglio dirigente dell’Istituto
comprensivo Crema Uno (di cui
fanno parte le Primarie di Borgo
San Pietro) e le due insegnanti
coinvolte nel progetto: Marica Pizzamiglio e Rosaria Brusaferri.
La Rabbaglio ha ringraziato il
Rotary per il grande dono. “È un
investimento sui bambini – ha detto – e investire sulle nuove generazioni significata dare coraggio,
andare avanti e superare la crisi.
I tablet donati – ha aggiunto
– hanno dato avvio a una ricerca virtuosa che gli alunni hanno
condotto con entusiasmo. Inoltre
hanno offerto la possibilità di un
approccio al Rotary international,
alla sua storia e hai suoi services
che hanno permesso loro di capire
come gli adulti si prendano cura
IN GENERE
Nella foto d’archivio: una recente riunione del consiglio comunale
sviluppo” e di idee su che farne, a due anni
dall’acquisizione approvata all’unanimità,
della palazzina ex consultorio in via Samarani, dove oltre alla nuova sede della farmacia
si sarebbero potuti ricavare ambulatori per
medici associati, che avrebbero contribuito
a incrementare la clientela. Mentre Renato
Ancorotti, di FI, ha posto l’attenzione sullo
stato patrimoniale, che da una immobilizzazione immateriale – che è l’avviamento – di
1,3 milioni, ritenuta piuttosto alta su un fatturato d 4,3 milioni. E ha rilanciato l’ipotesi
di dismetterla; proposta condivisa in pieno e
sostenuta con forza dal suo capogruppo Simone Beretta.
Di parere altrettanto fermamente contrario Mario Lottaroli di Rifondazione, ma anche Emilio Guerini, Matteo Piloni e Teresa
Caso del Pd e Sebastiano Guerini della civica
Buongiorno Crema.
Previsionale e triennale dell’Azienda farmaceutica sono quindi passati con soli 12 voti
a favore; contrari i 9 delle opposizioni. Con
Beretta a far immediatamente rilevare come
senza il senso di responsabilità delle minoranze, la maggioranza non sarebbe stata in
grado di garantire il numero legale: “un segno
LEGAUTONOMIE LOMBARDIA
& COPERTURE
della scarsa valenza che la stessa attribuisce a
quest’azienda”, del cui Cda, peraltro – ha fatto
altresì notare, indignato – “nessuno ha ritenuto d’essere presente al dibattito: una scortesia
nei confronti del consiglio comunale”.
All’unanimità è stato invece poi approvato lo statuto della stessa Afm, illustrato dalla vice presidente la commissione consiliare
all’interno della quale il testo è stato approfondito, trovando le opportune convergenze.
In apertura di riunione è stato risposto alle 4
interrogazioni iscritte: di Agazzi sulla sicurezza nel tratto laterale di via Cadorna che corre
lungo il Serio, che s’è detto moderatamente
soddisfatto degli impegni riferiti dal sindaco;
della Zanibelli sulla valorizzazione del patrimonio immobiliare comunale, valutando l’opportunità di conferirlo al Fondo provinciale
“Eridano”, rimasta del tutto insoddisfatta invece di quanto asserito dall’assessore Saltini;
di Torazzi in ordine alla sicurezza, tutt’altro
che rassicurato dalle valutazioni delle forze
dell’ordine; e dello stesso leghista sul deposito
mezzi di Linea Gestioni in via Bramante, con
l’assessore Schiavini che ha escluso problemi
di carattere ambientale e, ancor più, presenza
di rifiuti di qualsiasi natura.
G
razie al serio impegno dei molti comuni italiani aderenti alla
campagna promossa da Legautonomie Lombardia, Terre di Mezzo
e Scuola delle buone pratiche, raggiunto il traguardo prefissato: superate le 60.000 firme.
“Sicuramente si può dire che i
Comuni cremaschi han fatto la loro
parte: si sono raccolte 2.162 firme,
ottimo risultato!”, esordisce soddisfatta Mara Baronchelli, rappresentante del nostro territorio in Legautonomie Lombardia. “Sicuramente
anche da noi, dopo le prime azioni
quali il convegno realizzato a ottobre 2013, si è percepita la gravità del
fenomeno e l’importanza di sollecitare interventi puntuali per non lasciare sole le persone – osserva – ma
anche per dare strumenti agli amministratori locali che pur non avendo
nessun potere decisionale sull’apertura di nuove sale slot sono in prima linea nel dare risposte concrete
ai propri cittadini in gravi difficoltà
perché fagocitati dalla ludopatia.”
E nell’evidenziare che il risultato
“dice di un territorio unito”, segnala le 411 firme raccolte a Crema e
riserva una “menzione speciale
spetta al comune di Dovera che ha
raggiunto le 325 firme e all’Istituto
Comprensivo di Crema 2 che ha
messo a tema l’argomento”. Ricor-
Promozione per NUOVI CLIENTI
PRIMA PROVA FUMI
€
75,00 IVA INCLUSA
ABILITATI ALLA REGISTRAZIONE
CURIT REGIONE LOMBARDIA
CREMA: via Everest 24/26
Tel. 0373 86856 - [email protected]
CALDAIA ECOBLURITIRO
25 CPR
ORO €
1.130,00
dando al contempo che di “gioco
d’azzardo” si è parlato non solo nei
RISPARMI ENERGETICI FINO AL 15% ANNUI
luoghi di raccolta firme ma anche in
precise iniziative nei vari Comuni,
con serate o dibattiti che hanno favorito la conoscenza del fenomeno
* IVA E INSTALLAZIONE ESCLUSA
e dei suoi possibili effetti se non si
cambierà decisamente rotta.
Il 9 aprile tutto il materiale verrà
consegnato alla Corte di Cassazione
e nel pomeriggio la presidente della
Camera Laura Boldrini incontrerà
una delegazione di rappresentanti
dei Comuni impegnati su questo
fronte, così da testimoniare il suo
impegno al fianco di chi non può
voltare la faccia di fronte ai drammi
di molte famiglie.
Mara Baronchelli coglie quindi l’occasione per ringraziare tutti quelli che hanno reso possibile
questo grande risultato: “Il nostro
impegno – tiene però a precisare –
non termina qui; sia perché siamo
consapevoli che la strada è ancora
lunga, sia perché fenomeni di questa portata richiedono anche un
cambio culturale che di certo non
avviene in poco tempo o con azioni
sporadiche ma solo con interventi
strutturati e sistemici. Ora la palla
passa ai nostri parlamentari e sono
certa sapranno cogliere la sollecitazione dei tanti cremaschi che hanno
Via provinciale Adda n° 60 Gombito (Cr)
creduto che insieme si può fare.”
VISITA A DOMICILIO PER PREVENTIVO GRATUITA
CREMA
CREMAPiazza
- VIA EVEREST
24/26 36
Marconi,
TEL 0373 86856
FAX 0373251312
[email protected]
Per info:
Tel 348.7808491
PAGO CONTANTI
RISTORANTE GOMEDO
☎ 0374 350556 Cell. 349 2613589
www.gomedo.com e-mail: [email protected]
CLUB SERVICE
Rotary Crema: tablet
alle Elementari S. Pietro
E GLI ALUNNI
PREPARANO UN
BELLISSIMO DVD
Il presidente Scaramuzza
offre fiori e omaggi
alla dirigente e alle due
insegnanti di Borgo San Pietro
della comunità e si mettano in
uno spirito di servizio. Un contatto non a livello teorico, ma concreto, di testimonianza.”
Protagonisti del Dvd sono stati
dunque i bambini. L’insegnante Marica Pizzamiglio, da parte
sua, ha illustrato il progetto del
NUOVO CAT ASSISTENZA TECNICA
CALDAIE E PROVE FUMI
Dvd dal punto di vista tecnico,
assicurando che “l’uso del tablet
favorisce l’apprendimento, la creatività e la ricerca. Anzi, con la
nuova tecnologia, anche bambini
disabili sono facilitati nell’apprendimento.”
Alla fine, tutti i rotariani pre-
senti hanno assistito alla proiezione del video con protagonisti
i ragazzi stessi: li abbiamo visti
andare alla scoperta del Rotary,
international, descriverne le origini (l’associazione ha più di cento
anni) e il motto: Insieme per servire
al di sopra di ogni interesse personale.
Poi il logo con la celeberrima
ruota, segno di una macchina
efficiente che lavora al servizio
dell’umanità.
I ragazzi l’anno ricopiata
e riprodotta,
ma anche incollata su tutti
gli Ipad.
Infine, cliccando www.
rotar ycrema.
it l’approccio
anche al club
cremasco, distretto 2050
Italia. Il tutto
con il sottofondo musicale di Imagine di Jhon Lennon. E alla fine
un corale GRAZIE!!! A conclusione i complimenti commossi del
presidente Scaramuzza e di tutti i
presenti con un omaggio di fiori e
pubblicazioni rotariane alla dirigente e alla due maestre.
Menù di Pasqua
Gli affettati misti all’italiana
Le verdurine di stagione in agrodolce alla nostra maniera
I panzerottini ripieni di pomodoro e mozzarella
Le polpettine di baccalà con salsa leggermente piccante
Le fettuccine di calamaro con patate tiepide
all’olio extravergine d’oliva e limone verde

Il risotto con polipetti, zafferano e rucola
I tortelli ripieni di provola e speck
con burro fuso e raspadura di grana padano

La frittura mista di pesce
(calamari, gamberi, polipetti e pesciolini)
Il sorbetto agli agrumi

Il cosciotto di vitello alle erbe fini, glassato al madera
Patatine fritte

La nostra colomba di sfoglia ripiena alla crema chantilly
Il caffè

Il Gutturnio dei colli piacentini doc
Il Trebbianino dei colli piacentini doc
Il Prosecco brut - Il Moscato
IL PREZZO DI QUESTO MENÙ
È DI € 42 A PERSONA TUTTO COMPRESO
La Città
SABATO 12 APRILE 2014
UCID
AUTONOMA-BCC ADDA E CREMASCO
Disponibili 1,5 mln
per le imprese
PER LIQUIDITÀ E INVESTIMENTO
A TASSO MOLTO CONVENIENTE
di ANGELO MARAZZI
L
a Cassa Rurale dell’Adda e del Cremasco
ha siglato un accordo di collaborazione
anche con Artigianfidi Lombardia – il confidi
della Confartigianato e compartecipato anche
dall’Autonoma Artigiani di Crema – mirato a
dare un sostegno concreto alle piccole e medie
imprese del territorio, sia per esigenze di liquidità aziendale sia per finanziare auspicabili
investimenti.
I contenuti della convenzione sono stati
presentati mercoledì, presso la sede dell’associazione in via IV Novembre, dal presidente
Pierpaolo Soffientini, che ha evidenziato
“l’importanza vitale dell’iniziativa per il nostro sistema, che sta risentendo pesantemente
del protrarsi della situazione di crisi, che ha
reso il credito indispensabile per la sopravvivenza delle nostre imprese”.
La Bcc Adda e Cremasco – come già con
Ascomfidi di Confcommercio – mette a disposizione un plafond di 1,5 milioni di euro,
per prestiti a un tasso molto conveniente, prevedendo – come ha spiegato il vice direttore
dell’istituto Luigi Brambilla – una riduzione
di 0,25 punti rispetto all’interesse già agevolato applicato dalla convenzione con Artigianfidi. Oltre al dimezzamento delle spese
di istruttoria.
“Oggi – ha sottolineato –il problema principale delle piccole-medie imprese non è quanto costa il finanziamento, ma chi è disposto
a darlo. È infatti difficile trovare un partner
bancario per la liquidità che, come rilevato dal
l presidente della sezione cittadina dell’Ucid-Unione Cristiana imprenditori e dirigenti, Giulio Mosconi, ha proposto ai soci – l’altro
ieri nella sala conferenze del Centro giovanile S. Luigi – una “conversazione” con il dottor Paolo Landi (nella foto), responsabile Sviluppo
del gruppo Banco Popolare, su un tema di stretta attualità: “Ruolo e
responsabilità delle banche nell’attuale situazione economica”.
Con l’ausilio di alcune slides, il relatore ha affrontato con grande rigore e pari chiarezza didascalica la complessa materia. Premesso che
una banca è “un’azienda di servizi che fa intermediazione finanziaria”,
ha evidenziato come oggi l’attività prevalente sia diventata quella dei
servizi tansazionali: carte di credito, domiciliazioni... E a conferma ha
portato i dati del conto economico 2013 del Banco Popolare che a fronte di un margine finanziario
– il ricavo da intermediazione – di 1.619 milioni,
ha conseguito proventi operativi dagli altri servizi per 1.965 milioni. Ha poi tenuto a evidenziare
la “grande novità degli ultimi anni”: tra gli oneri operativi, che ammontano a 2.253 milioni, le
spese per il personale si attestano a 1.446 milioni,
mentre prevale la voce “valore su crediti, garanzie
e impegni”, che è di 1.691 milioni. Un dato, ha
fatto osservare, dovuto alla crisi economica, che
evidenzia come non sia vero che le banche non danno credito.
“In questi cinque anni – ha riferito – la Banca Popolare di Crema è
arrivata a 90 milioni di euro di crediti non esigiti nel territorio, dove
non ci sono multinazionali o grandi immobiliaristi, ma nel solo tessuto
sociale locale.”
In ogni caso, ha assicurato, non corre rischi, avendo patrimonio e
potendo contare sulla forza di liquidità del gruppo. Il sistema bancario
italiano, del resto, non ha mai registrato fallimenti, essendo tutti gli istituti vigilati da Bankitalia e, quelli quotati, anche dalla Consob.
La raccolta da conti correnti, certificati di deposito e prestiti obbligazionari, ha fatto osservare, serve alla banca per gli impieghi a famiglie e
imprese; mentre per quella su titoli e azioni la funzione è di consulenti
e custodi, ma non è disponibile per gli investimenti.
Ha quindi completato l’esposizione, illustrando le regole per avere
un prestito, puntualizzando come la garanzia sia solo un “elemento
accessorio, perché il credito viene dato se c’è la capacità di rimborso del
cliente”. Con il quale la banca ha “il dovere di condividere se è in grado
di sostenere la rata del debito, che non deve superare il 30% del reddito
mensile”. Analisi che nel caso delle aziende sfocia nella determinazione
del “rating”: una valutazione effettuata su 4 pilastri – il bilancio, il rapporto con il sistema bancario (quanti debiti ha in corso), l’andamento
regolare o meno con le banche – per determinare se assumere o meno
il rischio del prestito.
I risparmiatori, ha poi concluso, ora sono tutelati dalla Mifid, nata nel
2004, che profila il cliente per impedire la vendita allo stesso di prodotti
che non comprende.
A.M.
50
Forum: una presenza
ormai consolidata
I
I
Legnano, Vigevano, Lodi, Crema, Cremona e
Mantova. Ed è già diventata la più grossa realtà di garanzia sul territorio lombardo.”
E a riprova la Severgnini ha fornito alcune
cifre significative dell’attività svolta nel 2013
nell’area cremasca-lodigiana, con “oltre 300
aziende assistite ed erogazioni per circa 15 milioni di euro”. Dati che si vanno prospettando anche nell’anno in corso: in questo primo
trimestre, ha infatti riferito, sono già un centinaio le aziende che han ricorso alle garanzie
del consorzio per un importo che s’aggira sui
3 milioni di euro.
Mentre su scala regionale Artigianfidi, nel
2013, ha erogato 335 milioni, garantendo investimenti per 680 milioni.
Anche Mauro Parazzi, vice direttore di
Confartigianato Lodi, s’è voluto congratulare
con la Cassa Rurale “per l’iniziativa concreta e
positiva, che cerca di rispondere a un’esigenza
di accesso a credito, in modo innovativo”.
“In una stagione di annunci, dopo cinque
anni terribili che nel lodigiano han fatto registrare un -5% di imprese artigiane – ha osservato – finalmente qualche passo concreto.”
“Anche le banche – ha infine auspicato il
presidente dell’Autonoma Soffientini – dovrebbero cominciare a valutare diversamente
l’artigiano che accede al credito, prendendo
per buona la valutazione del merito che fanno
le nostre associazioni.”
“Anche perché – ha chiosato – non abbiamo
nessuna convenienza a garantire all’80% realtà senza una storia consolidata né capacità di
darsi prospettive di continuità.”
3° SETTORE DI CREMA E CREMASCO
l Forum del Terzo Settore di Crema e del Cremasco
ha riunito i soci, lunedì pomeriggio, per l’assemblea
di rinnovo del Comitato di coordinamento e del collegio
dei revisori.
Nella circostanza il portavoce Giuseppe Strepparola,
giunto alla scadenza del secondo mandato, ha presentato una sorta di bilancio dell’attività svolta, non potendo
più essere riconfermato nell’incarico, che ha assolto con
grande abnegazione e impegno, a titolo totalmente gratuito. Tra i risultati conseguiti, come più significativi ha
segnalato l’essere riusciti ad attuare un reale confronto
tra le organizzazioni di volontariato aderenti, “elaborando analisi e valutazioni partecipate e costruendo
strategie condivise sui diversi ambiti
d’intervento delle stesse”, ma anche
“l’aver accreditato queste elaborazioni
presso i livelli istituzionali preposti”.
Ha ricordato inoltre la proposta avanzata al Comune di Crema, di poter
utilizzare una parte dell’area degli ex
Stalloni quale “Casa del volontariato”.
Il Forum, ha tenuto a evidenziare
Strepparola, ha investito grandi energie sulle politiche regionali di promozione e riordino del sistema di risposte ai bisogni sociali,
accreditando il terzo settore presso le pubbliche amministrazioni nella costruzione delle politiche sociali. E ha
“promosso un percorso, con tutte le principali organizzazioni non solo regionali e provinciali ma anche nazionali, per cogliere le opportunità date dalla possibilità di
gestire il padiglione della società civile all’Expo 2015”.
Prima di ringraziare quanti gli sono stati al fianco
in questi quasi dieci anni – oltre ai sindaci, assessori
di competenza e rappresentanti delle istituzioni ai vari
livelli, con cui ha collaborato – Strepparola ha invitato
i nuovi componenti il Comitato di coordinamento a
perseguire “l’obiettivo di assicurare protagonismo alla
pluralità di espressioni che, a livello territoriale, il terzo
settore del Cremasco è in grado di offrire per la promozione del benessere della persona, per la tutela dell’ambiente, per il rafforzamento della coesione sociale, per
un nuovo welfare, anche per essere in grado di affrontare
le problematiche delle nuove povertà”.
Da parte sua l’assessore al Welfare del Comune di
Crema e presidente di Comunità sociale Angelamaria
Beretta ha ribadito l’impegno alla valorizzazione del 3°
settore, non per ragioni d’opportunismo in quanto le
amministrazioni non hanno più risorse, bensì “perché le
associazioni di volontariato, per le loro caratteristiche e
Ruolo delle banche
nella situazione di crisi
Giulio Baroni, Luigi Brambilla, Pierpaolo Soffientini,
Claudia Severgnini e Mauro Parazzi
presidente, è indispensabile alla sopravvivenza. Ed è per questo che abbiamo proposto la
nostra collaborazione ancora più stretta, mettendo a disposizione questo importo piuttosto
significativo, a condizioni assolutamente interessanti.”
L’iniziativa, ha poi aggiunto, conferma la
grande attenzione della Cassa Rurale sia alle
imprese artigiane del territorio cremasco,
dov’è radicata da oltre un secolo, sia del lodigiano e basso milanese dove è presente con
diversi sportelli.
E ha anche anticipato “l’assoluta disponibilità della banca a replicare l’operazione se,
come crediamo, sarà presto esaurito questo
plafond”.
A sua volta la responsabile di Artigianfidi
Crema oltre che corresponsabile per quello
d’area Crema-Lodi, Claudia Severgnini, ha
espresso il compiacimento del consorzio per
la proposta, “che può dare uno stimolo in più
alle aziende, cui viene favorito l’accesso al
credito grazie all’incremento da parte di Artigianfidi della percentuale di garanzia, portata
a 65 o 80%, rispetto all’attuale 50, per finanziamenti a medio lungo termine”.
Il consorzio, ha tenuto inoltre a puntualizzare, aiuta anche le imprese sullo smobilizzo
cassa e il fido.
“Artigianfidi Lombardia – è intervenuto a
precisare Giulio Baroni, segretario dell’Autonoma – è la struttura di garanzia del credito nata il 1° gennaio 2011 dalla fusione di 9
consorzi fidi delle associazioni a aderenti alla
Confartigianato di Varese, Sondrio, Como,
1964 - 2014
anni di attivitÀ
La riscossa
modalità di approccio – ha sostenuto – riescono a dare
risposte più umanamente complete”.
“Quando parliamo di co-progettazione – ha puntualizzato – intendiamo infatti che amministrazione e associazioni di volontariato agiscono insieme, perché il loro
punto di vista è di maggiore prossimità, per una risposta
più autenticamente umana.”
Questo richiede al volontariato di svolgere un ruolo
“adulto e maturo corresponsabile”, non solo in ambito
sociale, ha tenuto a sottolineare, ma anche culturale.
E ha richiamato quanto si sta facendo a Crema, dove
“la città è stata divisa in cinque zone e molte associazioni sono già state coinvolte in percorsi di presentazione e
di reciproca conoscenza, costituendo
quindi una sorta di regia per far emergere i bisogni delle singole realtà, le
risposte da dare e ulteriori sviluppi”.
“È un lavoro di coordinamento importantissimo e mi auguro – ha concluso – che il Forum possa avere un
ruolo fondamentale”
Il presidente provinciale del Cisvol
Giorgio Reali ha quindi ringraziato il
portavoce uscente “per l’intenso lavoro svolto nel corso dei due mandati, che ha consentito di
far crescere il Forum a Crema e nel Cremasco”.
Lo stesso Strepparola, nel ruolo di presidente dell’assemblea, ha quindi illustrato l’iter “impervio” che ha
portato alla definizione della lista dei componenti il nuovo Comitato di coordinamento – ridotto da 9 a 7 dopo la
modifica statutaria – e all’esclusione di un’ottava.
La situazione venutasi a determinare, ha spiegato,
l’hanno indotto alla “scelta sofferta” di ritirare la propria
candidatura già inserita tra le 7 della lista.
I presenti, in rappresentanza delle 25 realtà al momento aderenti al Forum – di cui alcune, come Avis, Auser,
Mcl, Acli..., che aggregano decine di proprie associazioni in diversi paesi del territorio – hanno quindi all’unanimità eletto: Maria Grazia Donida (Altana), Giancarlo
Manfredini (Auser), Stefania Silva (Tartavela), Angelo
Gipponi (La Fraternità), Angelo Lanzoni (Mcl) e Luciano Bergamaschi (Acli). E revisori: Luciano Tosi del
Gruppo missionario Postino, Agostino Franceschini
della Douglas Scotti e Lorena Branchi delle Acli.
Il nuovo Comitato procederà ora alla nomina del
nuovo portavoce, il quale sceglierà anche un nuovo segretario. E successivamente provvederà all’integrazione
del settimo componente.
IL PORTAVOCE
STREPPAROLA
LASCIA DOPO DUE
MANDATI, CON
RISULTATI POSITIVI
Aemme
9
del pane
buono CHE FA BENE
Negli ultimi quindici anni abbiamo assistito a un lento e progressivo calo del
consumo di pane. Il pane colpevole, secondo alcuni, del sovrappeso della nostra
generazione è stato abbandonato a favore di succedanei industriali come cracker
e grissini.
Oggi le diete ci impongono l’utilizzo del solo pane integrale perché ricco di fibre,
ma non tutti sanno che queste sono fibre insolubili, ricche di lignina e inoltre
esposte a tutti gli agenti inquinanti presenti nell’atmosfera.
Per sopperire a questa lacuna e venire incontro anche al gusto del buon pane,
Cerealia, realtà molitoria lombarda, ha messo a punto una farina TIPO2, ricca di
fibre bianche.
Grazie all’esperienza molitori e alla collaborazione con maestri panettieri, oggi
abbiamo la possibilità di produrre un pane bianco ricco di fibre, quanto un pane
integrale e gustoso come un pane bianco.
I vari test effettuati presso il panificio-pasticceria artigianale l’Angolo della
Fragranza a Crema, hanno rivelato che effettivamente il gusto del pane non
abbia minimanente subito variazioni.
Ora l’offerta di questo nuovo tipo di pane aumenterà, grazie anche alla
Panetteria F.lli Marazzi, che dall’alto della sua esperienza nella panificazione
nel territorio cremasco, ha deciso di entrare a far parte della rete di sviluppo
di Cerealia Wellness immettendo perciò sul mercato molteplici tipologie di pane
e aumentando così la possibilità di migliorare sempre più questo prodotto che è
destinato fin da subito a rivoluzionare la posizione che il pane occupa oggi, nelle
diete, riportandolo alla base della piramide alimentare degli italiani e in questo
caso del territorio cremasco.
Sarà in assaggio gratuito OGGI, sabato 12 aprile nei nostri negozi
CREMA - Via Cadorna, 49 • Tel. 0373 257909
CREMA - P.zza Fulcheria, 11 • Tel. 0373 202862
CREMA - P.zza Marconi, 5 • Tel. 0373 250619
CREMA - Via Cavour, 17 • Tel. 0373 86466
OMBRIANO - Via Rampazzini, 13 • Tel. 0373 31339
MADIGNANO - Via Libertà, 35 • Tel. 0373 658988
CASTELLONE - Via Roma, 72 • Tel. 0374 350016
10
La Città
SABATO 12 APRILE 2014
BANCA POPOLARE DI CREMA
Spa zio salute
RICCARDI
Plafond di 500 milioni
a favore delle imprese
VUOLE ANDARE
A SINISTRA
IN ALTO
T
Dott. TTommaso
ommaso Riccardi
Riccardi
Dott.
medico chirurgo
chirurgo -- specialista
specialista in
in neurologia
neurologia
medico
Malattieneurodegenerative
neurodegenerativedell’anziano:
dell’anziano:Parkinson,
Parkinson,Alzhemier
Alzhemier
Malattie
Ricevesu
suappuntamento
appuntamentoalaln.n.0373
037384975
84975--Cell.
Cell.339
3397478573
7478573
Riceve
Studio medico
medico dott.ssa
dott.ssa Golfari
Golfari Maria
Maria Giulia
Giulia
Studio
esperta in
in medicina
medicina naturale
naturale ee nutrizione
nutrizione biologica
biologica
esperta
Ricevesu
suappuntamento
appuntamentocell.
cell.349
3491868192
1868192
Riceve
RipaltaCremasca
Cremasca--via
viaCiverchio
Civerchio22
Ripalta
[email protected]
[email protected]
www.docvadis.it/dottoressagolfarimariagiulia
www.docvadis.it/dottoressagolfarimariagiulia
Dott. Arancio
Arancio
Dott.
LIONS DAY: domani in piazza Duomo
Francesco
Francesco
utto è pronto per il “Lions day” che i tre club cittadini e quelli del
territorio festeggeranno nell’intera giornata di domani domenica 13
aprile. Anche le realtà cremasche, tutte insieme, partecipano alla giornata nazionale per presentarsi alla città e, soprattutto, presentare i “service” che il Club internazionale svolge in oltre 200 Paesi del mondo.
L’annuale iniziativa – che si svolgerà in piazza Duomo dalle ore 9
alle ore 19 con l’installazione di stand e gazebo delle diverse proposte –
è stata presentata martedì pomeriggio nel foyer del teatro San Domenico. A fare gli onori di casa Ombretta Cè, presidente di zona dei club riuniti, affiancata da Andrea Bertolotti presidente dell’Host, Orsola Viola
Sacco responsabile di zona del Lions day e segretaria del Pandino Gera
d’Adda, Alberto Zambelli presidente del Crema Gerundo, M. Luisa
Gasparini tesoriere distrettuale e alcune socie.
Per quanto riguarda i “service” – ha spiegato la presidente Cè – si
tratta di attività a sostegno del territorio, della povertà o rivolte alle nuove generazioni, come il concorso “Poster della pace” dedicato ai ragazzi della scuola media. In piazza si potrà anche ammirare una serie di
elaborati realizzati dagli studenti degli istituti scolastici cremaschi che
hanno partecipato all’ultima edizione della rassegna. “Pubblicizzata
anche dalle testate nazionali, la giornata – ha aggiunto la Gasparini – è
molto importante per far conoscere le nostre realtà, creare legami e basi
per future donazioni, sovvenzioni e affiliazioni”.
All’ombra della Cattedrale, riaperta proprio oggi dopo un restauro
globale, ci saranno, dunque, i Club di Crema (Host, Gerundo e Serenissima) e quelli di Soresina, Soncino, Castelleone, Pandino, Gera d’Adda, Pandino Il Castello, Pizzighettone Città Murata e il Leo Club di
Crema.
Contestualmente al “Lions day” si continuerà la raccolta di occhiali
usati: nell’ambito dei “service” dedicati alla vista, dal 1925 i club riciclano, riadattano e consegnano milioni di lenti ogni anno nelle zone
povere del mondo. Per questo saranno posizionati appositi contenitori.
PECIALISTA IN
IN OSTETRICIA
OSTETRICIA--GINECOLOGIA
GINECOLOGIA
SSPECIALISTA
Riceveper
perappuntamento
appuntamentoaaCrema
Cremavia
viaMarazzi
Marazzin.
n.88
Riceve
Tel.
0373
84197
Cell.
335
6564860
Tel. 0373 84197 - Cell. 335 6564860
A
Dott. Gianfranco
Gianfranco Beghi
Beghi
Dott.
Specialista in
in Malattie
Malattie dell’Apparato
dell’Apparato Respiratorio
Respiratorio
Specialista
DirettoreU.O.
U.O.Riabilitazione
RiabilitazionePneumologica
PneumologicaeeU.U.O.
O.Riabilitazione
RiabilitazioneGenerale
GeneraleGeriatrica
Geriatrica
Direttore
VISITE PNEUMOLOGICHE
PNEUMOLOGICHE ED
ED ALLERGOLOGICHE
ALLERGOLOGICHE PER
PER ADULTI
ADULTI EE BAMBINI
BAMBINI
VISITE
Perappuntamento
appuntamentotelefonare
telefonareal
aln.
n.0373
0373976129
976129
Per
STUDIO PODOLOGICO
Dott.ssa Chiara Caravaggi
Chiara Caravaggi
Crema -- Via
Via Desti
Desti n.
n. 77
Crema
0373
259432
338
5028139
☎ 0373 259432 - 338 5028139
☎
Dr. Walter
Walter Fontanella
Fontanella
Dr.
Specialista in
in Otorinolaringoiatria
Otorinolaringoiatria
Specialista
CREMA -- VIA
VIA CIVERCHI
CIVERCHI 22
22
CREMA
Per appuntamenti
appuntamenti 331-8662592
331-8662592
Per
Dott.ssa
Dott.ssa
Tiziana Guadagnini
Pediatra--Gastroenterologo
GastroenterologoPediatra
Pediatra
Pediatra
Perappuntamento
appuntamentotel.
tel.335
33536
3651
5144
44
Per
Dott.ssa Emma
Emma Guerci
Guerci
Dott.ssa
PSICOLOGA -- PSICOTERAPEUTA
PSICOTERAPEUTA
PSICOLOGA
Elena Piovanelli
- Schemi Dietetici Personalizzati
Dr.ssa
Dr.ssa
specializzatain:
in:disturbi
disturbid’ansia,
d’ansia,depressione,
depressione,
specializzata
disturbi
alimentari
in
età
evolutiva
adulta
disturbi alimentari in età evolutiva eeadulta
Riceveper
perappuntamento
appuntamentoaaCrema
CremaTel.
Tel.349
3495146325
5146325
Riceve
Aut. n. 946/2002
Aut. n. 946/2002
D.ssa Giovanna
Giovanna Stellato
Stellato
D.ssa
medicochirurgo
chirurgo--specialista
specialistain
inOSTETRICIA-GINECOLOGIA
OSTETRICIA-GINECOLOGIA
medico
[email protected]
[email protected]
VISITE
ED
ECOGRAFIE
OSTETRICO
GINECOLOGICHE
VISITE ED ECOGRAFIE OSTETRICO--GINECOLOGICHE
Autorizzazione n° 40/2000 Prot. n. 40/II°/AL/an
Autorizzazione n° 40/2000 Prot. n. 40/II°/AL/an
Riceveper
perappuntamento
appuntamento347
3470195768
0195768
Riceve
DOTT. ALDA
ALDA PILONI
PILONI
DOTT.
Specialista in
in clinica
clinica dermosifilopatica
dermosifilopatica
Specialista
Riceveper
perappuntamento
appuntamentoal
aln.
n.0373
0373257706
257706
Riceve
viaMazzini,
Mazzini,65
65--Crema
Crema
via
Riceveper
perappuntamento:
appuntamento:lun.
lun.--merc.merc.-ven.ven.-h.
h.14.30
14.30--18.00
18.00
Riceve
ANTONIA
CARLINO
ANTONIA
CARLINO
MedicoChirurgo
Chirurgo
Medico
Specialista in
in Ostetricia
Ostetricia ee Ginecologia
Ginecologia
Specialista
Qilongdao Medical
Medical SPA
SPA
Qilongdao
Direttore sanitario
viaSuor
SuorMaria
MariaCrocifissa
Crocifissadi
diRosa,
Rosa,8/B
8/B--CREMA
CREMA
via
tel. 0373
0373 80343
80343
tel.
Direttore sanitario
Dott. Donesana
Donesana Paolo
Paolo Mario
Mario
Dott.
Largodella
dellaPace,
Pace,22--26013
26013Crema
Crema(CR)
(CR)
Largo
MedicalSPA
SPA
Medical
Direttore sanitario
Direttore sanitario
Dott.DonesanaPaolo
PaoloMario
Mario
Dott.Donesana
www.qilongdao.it
www.qilongdao.it
Perappuntamenti:
appuntamenti: 347.0474378
347.0474378--327.0442606
327.0442606
Per
www.qilongdao.it
0373.630564
www.qilongdao.it
0373.630564
Medicina Estetica
Medicina Estetica
Largo della Pace,2 - 26013 Crema (CR)
Largo della Pace,2
- 26013 Crema
(CR)
per app: 347.0474378
- 327.0442606
- 0373.630564(segr.tel.)
per app: 347.0474378 - 327.0442606 - 0373.630564(segr.tel.)
Medicina Estetica
Estetica
Medicina
Tricologia Medica
Medica (Cura
(Cura ee benessere
benessere capelli)
capelli)
Tricologia
Dietetica // Intolleranze
Intolleranze alimentari
alimentari
Dietetica
Agopuntura ee Medicina
Medicina Tradizionale
Tradizionale Cinese
Cinese
Agopuntura
Ozonoterapia antalgica
antalgica ed
ed estetica
estetica
Ozonoterapia
Massaggi orientali
orientali energetici
energetici
Massaggi
Resp.Sanitario
SanitarioDr.
Dr.Marco
MarcoCesarini
Cesarini
Biorivitalizzazione cutanea con Laser Co2 frazionato
Resp.
Biorivitalizzazione cutanea con Laser Co2 frazionato
Tricologia Medica (Cura e benessere capelli)
SpecialistaininOftalmologia
Oftalmologia
Tricologia Medica (Cura e benessere capelli)
Specialista
Dietetica ed educazione alimentare
s.r.l.
s.r.l.
Dietetica ed educazione alimentare
ALCAT Test per intolleranze alimentari
ALCAT Test per intolleranze alimentari
ChirurgiaRifrattiva
RifrattivaLaser
Laserad
adEccimeri
Eccimeriper:
per:
Agopuntura
e Medicina Tradizionale Cinese
Chirurgia
Agopuntura e Medicina Tradizionale Cinese
Protocolli per disassuefazione dal fumo,
Protocolli per disassuefazione dal fumo,
controllo della fame, ansia, insonnia
controllo della fame, ansia, insonnia
Medicina antalgica (mesoterapia, omeotossicologia)
Medicina antalgica (mesoterapia, omeotossicologia)
Ozonoterapia antalgica ed estetica
Ozonoterapia antalgica ed estetica
Massaggi: shiatsu, thai, filipino hilot, bamboo,
Massaggi: shiatsu, thai, filipino hilot, bamboo,
stone, con compresse di erbe ed olii essenziali
stone, con compresse di erbe ed olii essenziali
MIOPIA--IPERMETROPIA
IPERMETROPIA
MIOPIA
ASTIGMATISMO
ASTIGMATISMO
Visite Oculistiche
Oculistiche -- Visite
Visite Ortottiche
Ortottiche
Visite
SIRICEVE
RICEVESU
SUAPPUNTAMENTO
APPUNTAMENTO
SI
dalunedì
lunedìaavenerdì
venerdìdalle
dalle9.00
9.00alle
alle12.00
12.00eedalle
dalle14.00
14.00alle
alle19.00
19.00ililsabato
sabatodalle
dalle9.00
9.00alle
alle12.00
12.00
da
Crema--via
viaCapergnanica,
Capergnanica,8/h
8/h(zona
(zonaOspedale)
Ospedale)
Crema
Tel.
0373.200520/0373.201767
Fax
0373.200703
Tel. 0373.200520/0373.201767 - Fax 0373.200703
E-mail:[email protected]
[email protected]
E-mail:
AUT. PUBBLICITÀ SANITARIA N° 64166 DEL 08/10/2004
AUT. PUBBLICITÀ SANITARIA N° 64166 DEL 08/10/2004
CENTROMEDICO
CENTROMEDICO
N
ell’appuntamento mensile del Lions Crema Gerundo, a fine
marzo, ha avuto luogo la sottoscrizione a premi dedicata a un
service di grande rilevanza: le “nuove povertà”, termine che negli ultimi tempi si è imposto con drammatica forza e che peraltro costituisce tema di studio nazionale per i Lions.
Tale tema è stato scelto dal club Gerundo, presieduto da Alberto
Zambelli, per il service dell’anno, con una capillare e incisiva azione
sul territorio che si concretizzerà nel prossimo mese di maggio.
Il presidente, rivolto un cordiale benvenuto al folto numero di presenti – soci, ospiti e amici – ha animato il meeting che si è svolto,
come di consueto, in un clima di serena convivialità.
Ha quindi ringraziato i convitati, che hanno risposto con generosità alla sottoscrizione per il sorteggio di ricchi premi. Un particolare
grazie ha rivolto ai commercianti di Crema e del circondario, a sponsor anonimi che anche quest’anno hanno risposto con la disponibilità
e la sensibilità di sempre, sostenendo l’iniziativa del club.
Pur non essendo possibile nominare i vari sponsor uno a uno, il
club Gerundo desidera esprimere un sentito e doveroso ringraziamento a quanti hanno di fatto reso possibile il successo della serata.
Dott. Fugazza
Fugazza Damiano
Damiano-- DIETISTA
DIETISTA
Dott.
Dieteipocaloriche
ipocalorichepersonalizzate
personalizzateper
perpatologie,
patologie,allergie
allergieeeintolleranze
intolleranze
--Diete
Consulenzeed
ededucazione
educazionealimentare
alimentare
--Consulenze
Alimentazioneper
perlo
losportivo
sportivoeein
ingravidanza
gravidanza
--Alimentazione
Riceve
a
Crema
e
Castelleone
Per
appuntamentotel.
tel.320
3200553951
0553951
Riceve a Crema e Castelleone - Per appuntamento
Dr
Dr
Open day informativo
Open day informativo
20-21-22-23
gennaio 2012
20-21-22-23
2012
in occasione
delgennaio
Capodanno
Cinese
in occasione
del Capodanno
Anno
del Drago Cinese
Anno del Drago
Protocolli di
di agopuntura
agopuntura ee auricoloterapia
auricoloterapia
Protocolli
per la
la disassuefazione
disassuefazione dal
dal FUMO,
FUMO,
per
CONTROLLO FAME,
FAME, ANSIA,
ANSIA, INSONNIA
INSONNIA
CONTROLLO
ALBERTO SOLIANI
SOLIANI
ALBERTO
Specialista
Ostetricia
& Ginecologia
Ginecologia
Specialista
&
Specialista Ostetricia
Ostetricia &
&
Ginecologia
Specialista
Ostetricia
Ginecologia
Dirigente 1° Livello Ospedale di Lodi
Riceveper
perappuntamento
appuntamentoVia
ViaVerdelli
Verdelli2/a
2/a--CREMA
CREMA
Riceve
Cell.
335
8338208
www.dietistapiovanelli.com
Cell. 335 8338208
www.dietistapiovanelli.com
Visite ostetrico
ostetrico -- ginecologiche
ginecologiche
Visite
Ecografie -- 3D
3D ee 4D
4D
Ecografie
via Diaz,
Diaz, 32
32 -- CREMA
CREMA
via
Tel.
0373
/
82357
Tel. 0373 / 82357
Visite ostetrico-ginecologiche
ostetrico-ginecologiche
ww Visite
Ecografie 3D
3D ee 4D
4D
ww Ecografie
LIONS GERUNDO: sostegno alle nuove povertà
Dirigente 1° Livello Ospedale di Lodi
347-2411659
a
Cremain
inVia
ViaCiverchi,
Civerchi,20
20
347-2411659
Crema
Via
Civerchi,
20
347-2411659 aa a
Crema
347-2411659
Crema
ininVia
Civerchi,
20
MedicoChirurgo
Chirurgo Dr.
Dr. Bassi
Bassi Mauro
Mauro
Medico
Dott.ssa M.G. Mazzari
Dott.ssa
medicochirurgo
chirurgo
medico
Specialista in
in ostetricia
ostetricia ee ginecologia
ginecologia
Specialista
Medico Chirurgo
Chirurgo
Medico
Dermatologo
Dermatologo
Dott.ssa
Dott.ssa
- Schemi Dietetici Personalizzati
Percorsidi
diEducazione
EducazioneAlimentare
Alimentare
--Percorsi
Consulenzaper
perRegimi
RegimiVegetariani
Vegetariani
--Consulenza
ConteggioCarboidrati
Carboidratiper
perdiabetici
diabetici
--Conteggio
Luca Guerini
SpecialistaininChirurgia
ChirurgiaGenerale
Generale- -Master
MasterUniversitario
UniversitariodidiIIIIlivello
livelloininChirurgia
ChirurgiaPlastica
PlasticaEstetica
Estetica
Specialista
VisitaChirurgia
ChirurgiaGenerale
Generale--Visita
VisitaSenologica
Senologica
Visita
Asportazioneambulatoriale
ambulatorialelesioni
lesionicutanee
cutanee(nei
(neieecisti)
cisti)
Asportazione
PressoAmb.
Amb.Poliambulatorio
Poliambulatoriosant’Agata,
sant’Agata,
Presso
viaAlzeni,
Alzeni,3939- -TRESCORE
TRESCORECREMASCO
CREMASCO
via
Autorizzazione
Autorizzazionen°n°41/2000
41/2000Prot.
Prot.n.n.41/II°/AL/an
41/II°/AL/an
Dott.ssa
llo scopo di sostenere l’economia e contribuire a superare le difficoltà contingenti, il Gruppo Banco Popolare ha attivato lo speciale “Plafond Crediti PA” a favore delle Piccole e medie imprese per
l’erogazione di nuovi finanziamenti per l’anticipo dei crediti vantati
nei confronti della pubblica amministrazione.
I finanziamenti alle imprese potranno essere concessi a condizione
che la pubblica amministrazione debitrice abbia provveduto a certificarli, nell’apposita piattaforma elettronica messa a disposizione dal
ministero dell’Economia e delle Finanze, come crediti “certi, liquidi
ed esigibili”. I crediti così certificati possono riferirsi a fatture o a contratti per l’esecuzione di lavori pubblici.
La durata massima dell’anticipazione è di 1 anno, eventualmente
prorogabile di ulteriori 12 mesi – 2 proroghe di 6 mesi ciascuna – solo
per le operazioni relative ad anticipi di certificazioni dove la pubblica amministrazione non ha indicato la data limite di pagamento del
proprio debito che dovranno essere obbligatoriamente supportate
dalla garanzia emessa dal Fondo di Garanzia per le PMI.
L’attivazione dello speciale plafond permette ai clienti di vedersi
finanziare un credito: che risulta già scaduto nei termini originari;
per un periodo di tempo mediamente più lungo rispetto ad altre forme ordinarie di anticipazione di crediti; a condizioni economiche più
vantaggiose rispetto a una normale operazione di smobilizzo crediti.
“Si tratta di un ulteriore intervento che testimonia l’attenzione del
Banco Popolare verso le necessità dell’imprenditoria Italiana – spiega
Giuseppe Mininni, responsabile della Direzione Imprese del Gruppo
– un modo concreto per sostenere le imprese, mettendo a loro disposizione gli strumenti necessari per superare il profondo e prolungato
periodo di crisi.”
Le imprese interessate potranno rivolgersi a tutte le filiali del Banco Popolare e del Credito Bergamasco per acquisire le informazioni
utili per aderire all’iniziativa.
Tel.0373
0373273054
273054
Tel.
appuntamenti ore 14-19
appuntamenti ore 14-19
Dott. BONARA
BONARA DANIELE
DANIELE
Dott.
MEDICO CHIRURGO
CHIRURGO
MEDICO
SPECIALISTA IN
IN CARDIOLOGIA
CARDIOLOGIA
SPECIALISTA
SPECIALISTA IN
IN MEDICINA
MEDICINA INTERNA
INTERNA
SPECIALISTA
PSICOTERAPEUTA
PSICOTERAPEUTA
Riceve per
per appuntamento
appuntamento in
in via
via Urbino
Urbino 32,
32,
Riceve
CREMA
•
Tel.
0373
/
82202
CREMA • Tel. 0373 / 82202
(si
eseguono visite
visite aa domicilio)
domicilio)
(si eseguono
PRONTO SOCCORSO
SOCCORSO
PRONTO
ODONTOIATRICO
ODONTOIATRICO
Apertotutti
tuttiiigiorni
giornidalle
dalle8,00
8,00alle
alle20,00
20,00
Aperto
Musica
per
il
tuo
sorriso
388 4222117
4222117
Musica per il tuo sorriso
388
TEAM di
di PROFESSIONISTI
PROFESSIONISTI del
del tuo
tuo
IlIl TEAM
territorio
SEMPRE
AL
TUO
FIANCO
territorio SEMPRE AL TUO FIANCO
Dott.Barbati
BarbatiSante
Sante
Dott.Fiorentini
FiorentiniAnna
Anna
· ·Dott.
· ·Dott.
Tel. 0373 86709
Tel. 0373 257766
CremaTel.
CremaTel.
0373 86709
0373 257766
Crema
Crema
Dott.Carlino
CarlinoEnrico
Enrico
Dott.Flora
FloraFrancesco
Francesco
· ·Dott.
· ·Dott.
Tel. 0372 24450
Tel. 0372 451611
CremonaTel.
CremonaTel.
0372 24450
0372 451611
Cremona
Cremona
Dott.Carlino
CarlinoMassimo
Massimo
Dott.Furlani
FurlaniPaolo
Paolo
· ·Dott.
· ·Dott.
Tel. 0372 460125
Tel. 0372 411234
Cremona
Cremona
Cremona Tel. 0372 460125
Cremona Tel. 0372 411234
Dott.De
DeMicheli
MicheliFederica
Federica · ·Dott.
Dott.Ghilardi
GhilardiLanfranco
Lanfranco
· ·Dott.
Tel. 0372 30212
Tel. 0372 412786
CremonaTel.
CremonaTel.
0372 30212
0372 412786
Cremona
Cremona
Dott.Della
DellaNave
NaveCesare
Cesare · ·Dott.
Dott.Grassi
GrassiGianluca
Gianluca
· ·Dott.
CasalmoranoTel.
Tel. 0374 374056 Cremona Tel. 0372 452788
Casalmorano
0374 374056 Cremona Tel. 0372 452788
Dott.Duchi
DuchiLorenzo
Lorenzo
Dott.Guerrini
GuerriniErmanno
Ermanno
· ·Dott.
· ·Dott.
Tel. 0372 410290
Tel. 0372 457721
CremonaTel.
CremonaTel.
0372 410290
0372 457721
Cremona
Cremona
Dott.Pelagatti
PelagattiSaverio
Saverio
· ·Dott.
Tel. 0372 22407
CremonaTel.
0372 22407
Cremona
Dott.Pini
PiniMauro
Mauro
· ·Dott.
Tel. 0372 412167
CremonaTel.
0372 412167
Cremona
·
Dott.
Sanella
Massimo
· Dott. Sanella
Massimo
Tel. 0373 31994
CremaTel.
0373 31994
Crema
Dott.Sangalli
SangalliMichele
Michele
· ·Dott.
Tel. 0373 94584
DoveraTel.
0373 94584
Dovera
·
Dott.
Santarsiero
Angelo
· Dott.
Santarsiero
Angelo
Soresina
Tel. 0374 342666
Soresina
Tel. 0374 342666
Dott.Serventi
ServentiFerruccio
Ferruccio
· ·Dott.
Tel. 0372 457355
CremonaTel.
0372 457355
Cremona
·
Dott.
Tartari
Elisabetta
· Dott. Tartari
Elisabetta
Tel. 0372 457745
CremonaTel.
0372 457745
Cremona
www.associazionedentistidelcremonese.it
www.associazionedentistidelcremonese.it
sabato 12 aprile 2014
11
CARITAS - PASTORALE GIOVANILE
Campi estivi
pronti al via
L’ESPERIENZA
DI “GIOVANI
ON THE ROAD”:
VOLONTARIATO
E ANIMAZIONE
IN ALBANIA
E CALABRIA.
ADESIONI APERTE
di GIAMBA LONGARI
È
pronta al via l’attività 2014 di
Giovani on the road - Quando il
mondo è la tua casa, la significativa
proposta dei campi estivi che la
Caritas e l’Ufficio per la Pastorale
giovanile e degli Oratori della diocesi di Crema rivolgono ai ragazzi
e alle ragazze maggiorenni per vivere durante l’estate un’esperienza
di volontariato di due settimane,
mettendosi a disposizione e condividendo un tratto di cammino con
bambini e altri coetanei, magari
meno fortunati. Il tutto con lo
“stile di Caritas”: l’animazione,
ma anche il confronto con un’altra
realtà, con la vita vissuta, con le
diversità culturali, mettendosi in
gioco nel “fare gruppo” e nell’attuare pienamente il valore della
solidarietà che, ovunque, dona
gioia e speranza.
I campi estivi 2014 sono stati
presentati nel tardo pomeriggio
di sabato 5 aprile, presso la Casa
della Carità in viale Europa, alla
presenza di tantissimi giovani. Fabrizio Motta e Luca Uberti Foppa,
rispettivamente referente per la
mondialità della Caritas diocesana
e coordinatore della Pastorale
giovanile, hanno indicato le mete:
i campi si svolgeranno in Albania,
a Troshan e a Bajze, dal 2 al 16
agosto, mentre in Italia la destinazione sarà ancora Siderno Superiore, in Calabria, dal 21 luglio
al 2 agosto. I volontari cremaschi
saranno ospitati a Troshan in una
casa vicina alla chiesa, a Bajze
presso le Suore Francescane e a
Siderno in locali della parrocchia.
Come si svolgono i campi? Lo
hanno spiegato due giovani che
già han vissuto la bella e arricchente esperienza. “La modalità
– ha detto Jacopo, ‘esperto’ di
campi in Albania – è del tutto simile a quella dei nostri Grest: cose
semplici, tra gioco e laboratori,
ma che a Troshan e a Bajze (dove
non ci sono oratori come li intendiamo noi) assumono un valore
particolare. La serata solitamente
è libera, con uscite e attività di
gruppo con i giovani albanesi che
ci danno una mano: si sentono
responsabilizzati e con un ruolo
nella loro comunità”.
Alla base di tutto, ha rilevato
Jacopo, “c’è la voglia di stare
insieme, di condividere, di creare
rapporti d’amicizia duraturi. Al
ritorno rimane la voglia di far
fruttare le motivazioni sviluppate
in Albania, consapevoli del significato di essere volontari pronti
a impegnarsi sempre per i valori
della solidarietà e della vicinanza
con chi è più sfortunato, con chi
ha bisogno pure qui, a casa nostra,
nel quotidiano”.
Il campo in Italia, invece, si
svolgerà per il secondo anno a
Siderno, in Calabria, nella diocesi
di Locri-Gerace che ha chiesto
alla Chiesa cremasca un aiuto per
formare ragazzi che siano poi in
grado di svolgere animazione durante l’anno: la realtà di Siderno,
infatti, ha una forte necessità di
crescere come oratorio che è luogo
d’incontro e di formazione per
bambini, giovani e famiglie.
“Anche in Calabria – ha spiegato Erika – proponiamo lo stile
dei nostri Grest, facendo divertire
i bambini e, allo stesso tempo,
coinvolgendo pure i genitori per
costruire insieme un forte senso di
comunità, con attività che possano
continuare tutto l’anno e non solo
nelle due settimane del campo”.
Da Siderno, ha aggiunto Erika, “si
torna portando nel cuore i sorrisi e
la squisita ospitalità delle persone:
è il loro modo per dire ‘grazie’.
Si torna contenti e, alla fine, vedi
che anche qui, a Crema, c’è chi
ha bisogno di calore umano e che
è importante il saper creare ed
essere una comunità”.
Le adesioni ai campi estivi sono
già aperte e le candidature si ricevono entro il 20 aprile, presso la
Caritas o alla Pastorale giovanile
(informazioni sui rispettivi siti Internet): seguiranno poi i colloqui
di selezione per gli otto volontari
che andranno a Siderno e per
i diciotto che raggiungeranno
l’Albania. Prima della partenza, si
terrà un corso di formazione – obbligatorio – con incontri alla Casa
della Carità, ma anche una due
giorni ad Assisi (il 17 e 18 maggio)
per incontrare una suora albanese.
Mercoledì 25 giugno, alle ore 21,
presso la chiesa di Sant’Angela
Merici il vescovo Oscar conferirà
il mandato ai volontari. In luglio,
alcuni giovani di Siderno saranno
ospiti dei nostri Grest per toccare
con mano la realtà cremasca.
Luca Uberti Foppa dell’Upg
e Fabrizio Motta della Caritas
con Erika durante
la presentazione dei campi estivi
STASERA LA RIAPERTURA DEL DUOMO AVVIA LA SETTIMANA SANTA
Dalla professione di fede dei giovani alla Pasqua: tutti gli appuntamenti
I
l giorno tanto atteso della riapertura della Cattedrale di Crema è
dunque arrivato: oggi, sabato 12 aprile, alle ore 21 si svolge la celebrazione liturgica presieduta dal vescovo monsignor Oscar Cantoni,
che benedirà il nuovo ambone e la cattedra (il duomo resterà aperto
definitivamente; ricordiamo che l’inaugurazione ufficiale è fissata
per il 10 giugno, festa patronale di San Pantaleone). Trovate i dettagli
nello zoom del giornale e nell’inserto allegato.
Qusta sera, la celebrazione liturgica della riapertura s’inserisce in
un appuntamento tradizionale, preludio della Settimana Santa: la
Veglia dei giovani nel sabato prima delle Palme, con la professione
di fede di alcuni 19enni i cui nomi, stavolta, resteranno ancor più
nella storia perché, di fatto, non capita spesso di celebrare una tappa
importante della propria vita cristiana durante la riapertura della propria chiesa Cattedrale!
I 15 ragazzi che, al termine di un significativo cammino condiviso
e di una scelta molto bella, s’assumono con la professione di fede
alcuni precisi impegni, sono:
Rachele Crotti (Moscazzano)
Stefano D’Alessandro (Offanengo)
Giuseppe Severino (San Bartolomeo)
Marco Mussi (Capralba)
Francesca Pinto (Pieranica)
Igor Fontana (Quintano)
Marco Baioni (Capralba)
Irene Carniti (Quintano)
Andrea Conforti (San Carlo)
Marianna Lipani (San Bartolomeo)
Manuel Ottini (San Bartolomeo)
Elisa Premoli (Bagnolo Cremasco)
Sara Carrera (Bagnolo Cremasco)
Chiara Polonini (Capergnanica)
Chiara Venturelli (Vaiano Cremasco).
Dopo la liturgia e la Veglia di questa sera, inizia la Settima Santa,
cuore dell’intero anno liturgico, che ci condurrà alla solenne celebrazione della Pasqua. Questi gli appuntamenti in Cattedrale presieduti
R
lenti a contatto apparecchi acustici
VEDERE E SENTIRE BENE RICCI
Scopri com’è invisibile sentire meglio
• L’unico apparecchio acustico
che SCOMPARE nel condotto uditivo
Ricci Group
Vip Crema
• Ideale per chi è alla ricerca
di buon udito ed invisibilità
· Informazioni
· Mutuabili ASL
Da noi e consigli sull’udito
· Controllo gratuito specialistico
i:
trovera · Prova gratuita per un mese · Servizio Assistenza tutti i giorni
CREMA - via Mazzini, 82 - Tel. 0373 / 257055
SERGNANO (CR) - via Giana, 3 - Tel. 0373 / 41700
dal vescovo Oscar: domani, domenica delle Palme, alle ore 10.45 il
ritrovo in San Bernardino per la benedizione degli ulivi, quindi la
processione e la Messa in Cattedrale.
Il Giovedì Santo (17 aprile), alle ore 10 la Messa del Crisma (sono
invitati i ragazzi della Cresima) con tutti i sacerdoti e la benedizione
degli oli. Alle 18.30 la Messa in Coena Domini, a ricordo dell’isituzione dell’Eucaristia e con il rito della lavanda dei piedi.
Il Venerdì Santo (18 aprile), alle ore 8 Ufficio e Lodi, alle 18 l’Azione liturgica della Passione di Nostro Signore.
Il Sabato Santo (19 aprile), alle ore 8 Ufficio e Lodi, alle 22.30
la Veglia pasquale con i riti del fuoco, della luce e dell’acqua, oltre
all’annuncio della risurrezione.
La Domenica di Pasqua (20 aprile), alle ore 11 il Pontificale e alle
ore 17.15 i Vespri.
Giamba
NOVITÀ PER L’UDITO !
Non perdere
i momenti che contano
Qualità
della vita
La Veglia dei giovani in Cattedrale alla vigilia delle Palme 2009
MANTIENI IL TUO UDITO IN FORMA
PROVA
GRATUITA
20% di SCONTO
PAGAMENTI PERSONALIZZATI
CASTELLEONE (CR) - via Garibaldi, 29 - Tel. 0374 / 350969 CARAVAGGIO (BG) - P.zza Locatelli, 14 - Tel. 0363 / 350322
TRESCORE CR. (CR) - via Carioni, 15 - Tel. 0373 / 274473
12
La Chiesa
SABATO 12 APRILE 2014
PALAZZO PIGNANO
DENTIERA ROTTA!!!
Ritorna nella Pieve la Pietà
attribuita a Bernardino Campi
RIPARAZIONE
IMMEDIATA
Pulitura, lucidatura
rimessa a nuovo protesi mobili
Per tutti un utile OMAGGIO telefonando allo
0373•83385
RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
E VENERDÌ LA VIA CRUCIS
I
n occasione della Pasqua si è deciso di riportare nella Pieve di Palazzo Pignano il dipinto
raffigurante la Pietà che da sempre vi si trovava sulla parete della navata sinistra. Dal tempo
dei grandi lavori di restauro della Pieve (19651970), era collocato nella sala dell’archivio
della casa parrocchiale. È un quadro di grande
dimensione (cm 180 X 240) e di grande valore.
È una pala d’altare, attribuita al cremonese Bernardino Campi: di questa pala si trova un’opera
identica, firmata dall’autore, nella Pinacoteca
di Brera, proveniente dalla chiesa, poi demolita, dei Cappuccini di Crema. La scena è quella classica con la Madonna seduta che regge il
corpo del Figlio: attorno una figura femminile
(santa Caterina d’Alessandria) e tre figure maschili (i profeti Elia ed Eliseo e un fedele). Si
potrà di nuovo ammirare questo capolavoro sulla parete destra, quella che sovrasta i resti della
basilica paleocristiana. È il dono pasquale che
la parrocchia di Palazzo Pignano fa ai suoi parrocchiani e a tutti i visitatori della Pieve.
LA “PASSIONE DI CRISTO”
Palazzo Pignano – Venerdì Santo
18 aprile, ore 20.30
Come ormai si ripete da 20 anni, la sera del
Venerdì Santo verrà rappresentata la Passione di
Cristo per le vie del paese, con un centinaio di
personaggi che animeranno sei momenti tra i
più significativi vissuti dal Cristo tra la notte del
Giovedì e il pomeriggio del Venerdì Santo.
La grande partecipazione di un pubblico attento e raccolto, che ogni volta ha seguito in pre-
ghiera e raccoglimento il dramma di Gesù tradito, rinnegato e condannato a morte mediante
la crocifissione, ancora una volta ha consigliato
di vivere il Venerdì Santo con questa rappresentazione. Da tre anni si è voluto aggiungere
alla tradizionale Via Crucis la scena dell’Ultima
Cena che viene rappresentata davanti alla facciata della Pieve.
La prima stazione, dedicata all’agonia di Cristo nell’orto del Getsemani, dove viene raggiunto da Giuda e dai soldati del Sinedrio, si svolge
nel giardino di fronte alla casa parrocchiale, che
richiama l’Orto degli ulivi.
La seconda stazione, ambientata nel Pretorio
romano, con il rinnegamento di Pietro, la disperazione di Giuda, la flagellazione, l’incoronazione di spine e la condanna a morte di Gesù,
si effettuerà nel cortile della villa settecentesca
Marazzi di via Roma. Un solenne portale che
fa da ingresso a un’antica torre ben rappresenta
il Pretorio romano, da cui Pilato esce verso la
folla che grida “crocifiggilo” .
L’edicola dedicata a San Giorgio (l’abside è
l’unico resto di un’antica chiesetta) sarà invece teatro della terza stazione, che farà rivivere
lo struggente incontro di Gesù con sua Madre
Maria, attorniata da un folto gruppo di pie donne che si uniscono al suo pianto. In via Santa
Melania un uomo che viene dalla campagna,
un abitante di Cirene, viene costretto ad aiutare
Gesù a portare la Croce: è forte e robusto.
La Veronica, attorniata dalle pie donne di
Gerusalemme, asciugherà il volto insanguinato
di Gesù in via Marconi, mostrando poi a tutti
l’effigie impressa sul lenzuolo. Infine, nel giardino di via De Gasperi si svolgerà la scena della
crocifissione di Gesù tra i due ladroni, cui seguirà la sua morte e il riconoscimento della sua
divinità da parte del centurione.
Il Cristo verrà interpretato da Claudio Chiesa, la Madonna da Monica Otto, Pilato da Giuseppe Raimondi... Altri personaggi interpreteranno gli apostoli, le pie donne, i soldati romani
ed ebrei e la folla: con lettori, addetti alle luci e
al sonoro e all’allestimento delle scene, sono un
centinaio le persone impegnate per questa bella
e commovente rappresentazione.
UN RE CHE DONA LA VITA PER TUTTI NOI
Prima lettura: IS 50,4-7
Salmo: 21
Seconda lettura: FIL 2,6-11
LITURGIA DEL GIORNO DEL SIGNORE
CREMA: Via Podgora, 3 (zona Villette Ferriera)
A fianco, la “Pietà”. Sopra, la scena
dell’Ultima Cena alla Via Crucis del 2013
Vangelo: MT 26,14-27,66
Forma breve: MT 27,11-54
Passione di nostro Signore Gesù Cristo
secondo Matteo
In quel tempo Gesù comparve davanti al governatore, e il governatore lo interrogò dicendo: «Sei
tu il re dei Giudei?». Gesù rispose: «Tu lo dici». E
mentre i capi dei sacerdoti e gli anziani lo accusavano, non rispose nulla.
Allora Pilato gli disse: «Non senti quante testimonianze portano contro di te?». Ma non gli
rispose neanche una parola, tanto che il governatore rimase assai stupito. A ogni festa, il governatore era solito rimettere in libertà per la folla un
carcerato, a loro scelta. In quel momento avevano
un carcerato famoso, di nome Barabba. Perciò,
alla gente che si era radunata, Pilato disse: «Chi
volete che io rimetta in libertà per voi: Barabba o
Gesù, chiamato Cristo?». Sapeva bene infatti che
glielo avevano consegnato per invidia.
Mentre egli sedeva in tribunale, sua moglie
gli mandò a dire: «Non avere a che fare con quel
giusto, perché oggi, in sogno, sono stata molto turbata per causa sua». Ma i capi dei sacerdoti e gli
anziani persuasero la folla a chiedere Barabba e
a far morire Gesù. Allora il governatore domandò loro: «Di questi due, chi volete che io rimetta
in libertà per voi?». Quelli risposero: «Barabba!».
Chiese loro Pilato: «Ma allora, che farò di Gesù,
chiamato Cristo?». Tutti risposero: «Sia crocifisso!». Ed egli disse: «Ma che male ha fatto?». Essi
allora gridavano più forte: «Sia crocifisso!».
Pilato, visto che non otteneva nulla, anzi che
il tumulto aumentava, prese dell’acqua e si lavò
le mani davanti alla folla, dicendo: «Non sono
responsabile di questo sangue. Pensateci voi!». E
tutto il popolo rispose: «Il suo sangue ricada su di
noi e sui nostri figli». Allora rimise in libertà per
loro Barabba e, dopo aver fatto flagellare Gesù, lo
consegnò perché fosse crocifisso.
Allora i soldati del governatore condussero
Gesù nel pretorio e gli radunarono attorno tutta
la truppa. Lo spogliarono, gli fecero indossare un
mantello scarlatto, intrecciarono una corona di
spine, gliela posero sul capo e gli misero una canna nella mano destra. Poi, inginocchiandosi davanti a lui, lo deridevano: «Salve, re dei Giudei!».
Sputandogli addosso, gli tolsero di mano la canna
e lo percuotevano sul capo. Dopo averlo deriso, lo
spogliarono del mantello e gli rimisero le sue vesti,
poi lo condussero via per crocifiggerlo.
Mentre uscivano, incontrarono un uomo di Cirene, chiamato Simone, e lo costrinsero a portare
la sua croce. Giunti al luogo detto Gòlgota, che
significa «Luogo del cranio», gli diedero da bere
vino mescolato con fiele. Egli lo assaggiò, ma non
ne volle bere. Dopo averlo crocifisso, si divisero le
sue vesti, tirandole a sorte. Poi, seduti, gli facevano la guardia. Al di sopra del suo capo posero il
motivo scritto della sua condanna: «Costui è Gesù,
il re dei Giudei».
Quelli che passavano di lì lo insultavano, scuotendo il capo e dicendo: «Tu, che distruggi il tempio e in tre giorni lo ricostruisci, salva te stesso, se
tu sei Figlio di Dio, e scendi dalla croce!». Così anche i capi dei sacerdoti, con gli scribi e gli anziani,
facendosi beffe di lui dicevano: «Ha salvato altri e
non può salvare se stesso! È il re d’Israele; scenda
ora dalla croce e crederemo in lui. Ha confidato in
Dio; lo liberi lui, ora, se gli vuol bene. Ha detto
infatti: “Sono Figlio di Dio”!». Anche i ladroni
crocifissi con lui lo insultavano allo stesso modo.
A mezzogiorno si fece buio su tutta la terra,
fino alle tre del pomeriggio. Verso le
tre, Gesù gridò a gran voce: «Elì, Elì,
lemà sabactàni?», che significa: «Dio
mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?». Udendo questo, alcuni dei
presenti dicevano: «Costui chiama
Elia». E subito uno di loro corse a
prendere una spugna, la inzuppò di
aceto, la fissò su una canna e gli dava
da bere. Gli altri dicevano: «Lascia!
Vediamo se viene Elia a salvarlo!».
Ma Gesù di nuovo gridò a gran voce
ed emise lo spirito.
(Qui si genuflette e si fa una breve pausa)
Ed ecco, il velo del tempio si squarciò in due, da
cima a fondo, la terra tremò, le rocce si spezzarono, i sepolcri si aprirono e molti corpi di santi, che
erano morti, risuscitarono. Uscendo dai sepolcri,
dopo la sua risurrezione, entrarono nella città santa e apparvero a molti. Il centurione, e quelli che
con lui facevano la guardia a Gesù, alla vista del
terremoto e di quello che succedeva, furono presi
da grande timore e dicevano: «Davvero costui era
Figlio di Dio!».
L
a liturgia della Domenica delle Palme
presenta Gesù in cammino verso Gerusalemme, (cf. Lc 9,51) e, al tempo stesso,
acclamato dalla folla come l’inviato dal Signore. Dopo le ripetute acclamazioni della
folla – “osanna … benedetto Colui che viene
…” – ci viene subito presentato Gesù obbediente fino alla morte e alla morte di croce
(Fil 2, 8).
Il tuo re viene a te mite. La grandezza di
Dio si manifesta nella piccolezza. Dio ama
abbassarsi, l’uomo, al contrario, ama innalzarsi e Dio lo asseconda: lo divinizza, attraverso la morte e la risurrezione di suo Figlio.
I discepoli andarono e fecero quello che
aveva ordinato loro Gesù. I discepoli, con
molta probabilità, non compresero l’operato
e gli ordini del Maestro ma, fidandosi, obbedirono. Forse è necessario anche per noi,
correre il rischio di credere e di obbedire, se
vogliamo sperimentare in profondità l’amore di Dio e la sua vittoria sulla morte.
Osanna al figlio di Davide! Gesù ha interessato, affascinato, ha fatto innamorare
molti contemporanei, uomini e donne di
tutti i tempi; ha suscitato interrogativi, lodi,
benedizioni, ma anche ostilità che portarono alla sua uccisione. La sua morte però,
lungi dal sopprimere il suo messaggio, ha
manifestato maggiormente il suo appassionato amore per gli uomini e moltiplicato i
suoi seguaci.
Chi è costui? È la domanda pertinente da
porsi di fronte a Gesù. La ricerca personale,
nella docilità allo Spirito, illuminata dall’ascolto della Parola di Dio e del Magistero
della Chiesa, è la base per meglio conoscere
Gesù, riaffermarlo come il Signore della propria vita, riconfermare l’impegno
a seguirlo. Allora i macigni che ci
portiamo dentro, poco a poco si
frantumeranno e “la nostra vita
rotolerà armoniosamente nella
mano di Dio” (H. Illesum).
Nella prossimità del triduo pasquale siamo invitati a immergerci nel silenzio dell’“Agnello
mansueto”.
Il Giovedì Santo celebreremo
il banchetto nuziale: l’Eucaristia,
nella quale Cristo si unisce per
sempre alla Chiesa, sua sposa, con il vincolo
di un amore indistruttibile.
Il Venerdì Santo celebreremo la Passione
di nostro Signore Gesù Cristo: è il sacrificio
della Croce che si rinnova ogni giorno, in
tutte le parti del mondo, nella celebrazione
eucaristica.
Il Sabato Santo è il “giorno del sacro silenzio” che diventa lacrime di dolore per i
propri peccati, stupore riconoscente per tanto amore, attesa vigile e colma di speranza di
Colui che il terzo giorno risorgerà.
Nella Veglia pasquale celebreremo la
vittoria di Cristo e nostra sulla morte e sul
peccato.
AMA ALLA GRANDE - Qualunque sia
la tua condizione di vita pensa a te e ai tuoi
cari, ma non lasciarti imprigionare nell’angusta cerchia della tua piccola famiglia.
Una volta per tutte, adotta la famiglia umana! Bada a non sentirti estraneo in nessuna
parte del mondo. Sii un uomo in mezzo agli
altri, nessun problema, di qualunque popolo, ti sia indifferente. Vibra con le gioie e le
speranze di ogni gruppo umano. Fa’ tue le
sofferenze e le umiliazioni dei tuoi fratelli
di umanità. Vivi a scala mondiale o, meglio
ancora, universale. Cancella dal vocabolario, e dal tuo cuore, le parole nemico, odio,
rancore, risentimento, intolleranza. Nei tuoi
pensieri, nei tuoi desideri, nelle tue azioni,
sforzati di essere, e di essere veramente, magnanimo (Helder Camara).
Domenica delle Palme (Anno A) Domenica 13 aprile 2014
Sr A.Z.
NUOVE COLLEZIONI
PRIMAVERA-ESTATE
SCELTA DI STILE
FORMEN
ABBIGLIAMENTO MASCHILE
ERIGGIO
RTO IL POM
RILE APE
NICA 13 AP
DOME
CREMA
GALLERIA V. EMANUELE, 5
(PIAZZA ALDO MORO)
Agenzia
Investigativa
security
Aziendale
...Tecnica, astuzia e capacità
al servizio della Verità.
Indagini Difensive
➢indagini per difesa penale
➢investigazioni private
➢indagini commerciali
➢competitive intelligence
➢security audit
➢controspionaggio industriale
➢consulenza security
➢recupero crediti stragiudiziale
e giudiziale
Crema (CR) - via Mazzini n. 19 - Tel. 0373 202644
www.aisainvestigazioni.it
[email protected]
Installazione e riparazione
di zanzariere,
tende da sole, tende da interno,
veneziane, tapparelle
e porte a soffietto.
Via Garibaldi, 7 - Tel. 0373 238146 - Cell. 335 6262490
26010 CAPERGNANICA (CR)
CREMA
ENEL
KWh prodotti
DETRAZIONI
FISCALI
ENEL
=
DETRAZIONI
FISCALI
inverter
CREMA
impianto
fotovoltaico
KWh prodotti
3 kW
=
€ 7.000
iva e installazione
inverter
incluse
impianto
IMPIANTO
CHIAVI IN MANO
DETRAZIONI FISCALI 50%
RECUPERO
100% BOLLETTA
iva
e installazione incluse
3 kW € 7.000
IMPIANTO CHIAVI IN MANO
www.elettroecology.com
DETRAZIONI FISCALI
Elettroecology
Group
S.r.l. - Via Diaz 18, 26013 Crema (CR)
RECUPERO
100%
BOLLETA
Tel. 0373 257640
www.elettroecology.com
[email protected]
tel.email:
0373 257640
Elettroecology Group S.r.l. - via Diaz, 18 26013 Crema (CR)
impianto
3 kW € 7.000
email: [email protected]
La Chiesa 13
SABATO 12 APRILE 2014
RITIRO PER IMPEGNATI NEL SOCIO-POLITICO
PASTORALE GIOVANILE - SAN LUIGI
Percorso 18enni e Messa all’alba
Alla sequela
delle Beatitudini
RIFLESSIONE DEL VESCOVO SULLE
PRIME 4 CON LA EVANGELII GAUDIUM
di ANGELO MARAZZI
I
l vescovo Oscar ha proposto domenica una
nuova puntuale riflessione ai convenuti presso il Centro di spiritualità in via Medaglie d’Oro
per il ritiro che la commissione diocesana per
la Pastorale sociale organizza ogni anno per
quanti sono impegnati nel socio-politico in preparazione alle celebrazioni del Natale e della
Pasqua.
Puntando a offrire indicazioni utili al “cammino per diventare discepoli di Gesù”, ha preso
spunto dal brano delle Beatitudini, approfondendone le prime quattro con l’ausilio di citazioni dalla Evangelii Gaudium.
Premesso che nelle Beatitudini “c’è il tratto
fondamentale di Gesù e che il Cristianesimo
non è una dottrina, ma l’aderire alla persona di
Gesù per quello che fa e che è”, il Vescovo s’è
soffermato sulla prima: Beati i poveri in spirito,
spiegando che “sono coloro che imitano Gesù
– quindi è una riflessione cristologica – il quale
da ricco che era s’è fatto povero per arricchirci
della sua povertà”. Imitare Gesù povero e riconoscerlo nei poveri, ha fatto osservare, sono due
facce della stessa medaglia. E ha spiegato che
“poveri sono coloro che non hanno doppi fini
– carriera, denaro... e si mettono a disposizione
degli altri e li servono”. Precisando quindi che
“il politico è chi si mette a servizio dei fratelli”,
mons. Cantoni ha richiamato quanto scritto da
papa Francesco al riguardo nella E.G. 205: “La
politica, tanto denigrata, è una vocazione altissima, è una delle forme più preziose della carità,
perché cerca il bene comune”.
“I poveri – ha aggiunto – sono la scelta che
ciascuno di noi deve fare, rimettendo al centro
la cultura della solidarietà verso le vecchie e
nuove povertà: disoccupazione, immigrazione,
le tante dipendenze. Vincendo la tentazione
dell’indifferenza, perché i poveri sono l’occasione per incontrare Cristo stesso.”
E ha lasciato all’approfondimento personale
un altro passaggio della E.G. (198) sulla “opzione per i poveri, come categoria teologica prima
che culturale, sociologica, politica e filosofica”.
La seconda riflessione è stata sul tema della
mitezza: “Cristo era mite, non aggredisce, non
è impaziente né intransigente con le persone. In
questa ottica – ha sostenuto il Vescovo – dobbiamo leggere il Vangelo: Gesù non agisce per sé,
ma secondo la volontà del Padre”. Ha però tenuto a puntualizzare che “è mite, ma non debole, inetto”; e che “miti non si nasce, si diventa”.
Il mite, ha spiegato, “è colui che vede nell’altro
un uomo con progetti e idee da promuovere e
accogliere”.
“Dialogare – ha osservato citando il messaggio di papa Francesco per la 48a Giornata
mondiale delle comunicazioni – significa essere convinti che l’altro abbia qualcosa di buono
da offrire, fare spazio al suo punto di vista, alle
sue proposte. Dialogare non significa rinunciare alle proprie idee e tradizioni, ma alla pretesa
che siano uniche e assolute.” Mentre noi “siamo piuttosto rigidi, pensiamo di avere la verità
mentre questa è in tasca a molte persone e dobbiamo saperla cogliere, senza pregiudizi”. Mite
– ha ribadito – “è colui che non lavora per sé o il
proprio gruppo ma il per bene di tutti, accettan-
PARROCCHIA DI RICENGO-BOTTAIANO
Santa Messa di Prima Comunione
Il Vescovo nel ritiro di domenica
per chi è impegnato nel socio-politico
do che anche negli altri c’è tanto di positivo”.
E citando Atenagora – “Ho imparato a vincere le
battaglie, la più grande contro me stesso, per imparare a riconoscere il bene nell’altro e sostenerlo se è più
valido del mio” – il Vescovo ha incalzato: “Mite
è colui che sa anche farsi da parte per tendere al
bene migliore o anche solo a quello possibile”.
Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia,
perché saranno saziati. Praticare la giustizia – ha
spiegato – “significa conformarsi alla volontà
del Padre. Le Beatitudini intendono realizzare
un progetto nuovo di umanità”. La fede, ha sottolineato ricitando la E.G., “non può essere relegata nella segreta intimità delle persone, senza
alcuna influenza sulla vita sociale e nazionale,
senza preoccuparci per la salute delle istituzioni
della società civile, senza esprimersi sugli avvenimenti che interessano i cittadini”.
Beati i misericordiosi: messaggio dirompente nel nostro contesto, che vive in un clima di
continua aggressività, “mentre la misericordia
è l’essenza di Dio, il suo modo di essere e non
solo di agire. Traducendo nella nostra vita opere
di misericordia – ha sostenuto il Vescovo – siamo immagine di Dio.”
Ha quindi richiamato l’omelia del Papa ai
sindaci, che stanno “in mezzo alla gente e sono
mediatori dei bisogni della gente”. A differenza “dell’intermediario che sfrutta la situazione
prendendo una parte per sé, il mediatore paga
con la sua vita per il benessere del suo popolo.
Il sindaco è come Gesù che stava in mezzo alla
gente, la quale, come con Gesù, lo cerca perché
sa rispondere sempre ai suoi bisogni. Auguro a
ciascuno – ha concluso – di essere così.”
A
ella celebrazione a Ricengo-Bottaiano per la Messa di Prima
Comunione di otto ragazzi, presieduta dal parroco don Lorenzo Vailati. Con loro, in festa, catechisti, genitori e comunità.
(In Photo Studio)
ono giunte al termine due belle iniziative organizzate dall’Ufficio
diocesano per la Pastorale giovanile e degli Oratori, che si sono
svolte presso le strutture del Centro giovanile San Luigi di via Bottesini a Crema grazie all’impegno delle équipe preposte.
Il percorso per i 18enni ha proposto, domenica scorsa, il terzo incontro dell’itinerario, durante il quale ha fatto da filo conduttore una
frase densa di significati: “Un giorno la paura bussò alla porta. Il
coraggio si alzò e andò ad aprire e vide che non c’era nessuno”. Vasta
è stata la partecipazione dei ragazzi che, lungo i tre incontri, hanno
riflettuto, parlato, pregato rileggendo il proprio passato, il presente,
il futuro... Una serie di laboratori li hanno poi aiutati a discernere e
capire quelle che sono le scelte fondamentali per il futuro.
Giovedì 10 aprile, invece, s’è conclusa l’esperienza della Messa del
mattino, presso la chiesa di Santa Chiara annessa al Centro San Luigi: un’iniziativa che continua da quattro anni, frutto concreto della
Missione Giovani. Un gruppo fedele e variabile di giovani s’è ritrovato settimanalmente per la celebrazione, guidata da alcuni sacerdoti
che si sono alternati e anche dal vescovo Oscar, che ha partecipato
più volte. La Messa all’alba del giovedì ritornerà a ottobre.
Montodine: sono aperte le iscrizioni al Grest parrocchiale
di GIAMBA LONGARI
B
S
Montodine già si pensa al Grest. La Parrocchia, infatti, ha aperto le iscrizioni per l’esperienza estiva che coinvolgerà i bambini
della scuola materna ed elementare e i ragazzi della scuola media:
ancora una volta sarà una bella proposta formativa, che esprime il
costante impegno pastorale dell’oratorio e che vuole valorizzare, rendere piacevole e costruttivo un tempo particolare come l’estate, diventando allo stesso tempo un prezioso aiuto alle esigenze delle famiglie.
“Per un migliore svolgimento – spiega il parroco don Elio Ferri – il
Grest è stato strutturato in tre gruppi distinti: il ‘Baby Grest’ per i
bambini della materna e della prima elementare si svolgerà dal 30
giugno al 1° agosto; il ‘Gruppo Piccoli’ si terrà, invece, dal 16 al 27
giugno per i bambini di prima, seconda, terza e quarta elementare e
dal 30 giugno all’11 luglio per quelli di seconda, terza e quarta elementare. Infine, il ‘Gruppo Grandi’ per la quinta elementare e le tre
classi delle medie si terrà dal 16 giugno all’11 luglio”.
Il Grest – che come sempre si svolgerà presso la spaziosa struttura
dell’oratorio parrocchiale – sarà attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore
9 alle 16.30 con il pranzo che per “Piccoli” e “Grandi” è compreso
nella quota d’iscrizione settimanale, mentre per i “Baby” è necessario
il buono-pasto al costo di 3 euro. I tre gruppi saranno guidati, oltre che dal parroco, dai responsabili professionali Sabrina Franzoni,
Marta Calenzani e Alessandro Vanelli, unitamente ad alcuni animatori che daranno il loro aiuto.
“Per motivi organizzativi – precisa don Elio Ferri – e per prenotare
il materiale necessario, tutti sono invitati a dare la propria iscrizione
in Parrocchia entro la prima domenica di maggio, versando la quota di 15 euro che comprende maglietta e cappellino con il logo del
Grest 2014 e le spese di organizzazione. Poi, si aderisce settimana per
settimana (il costo è di 20 euro), così ognuno può partecipare a una
o più settimana, secondo i propri impegni. Chi non ha la tessera del
Circolo Noi, deve aggiungere 4 euro per l’assicurazione. Per eventuali iniziative extra, la quota verrà raccolta di volta in volta, il giorno
stesso dell’iniziativa”.
Accanto al Grest, l’estate sarà distinta da altri appuntamenti per i
ragazzi e le loro famiglie: tra questi, la pizzata del 21 giugno, la maxi
tombolata del 27 giugno, la gita a Gardaland del 4 luglio, la terza
edizione della “Notte bianca delle chiese” il 12 luglio e le serate di
chiusura dei Grest l’11 e il 31 luglio.
Un’estate insieme, dunque, da condividere dentro la bella e positiva
esperienza di vita che l’oratorio sempre propone.
Ferramenta
di CREMA
L’emporio degli animali
da compagnia e non
VOLTINI
di G. Dossena
dal 1923
OFFERTA SPECIALE
QUANDO L’INNOVAZIONE
INCONTRA LA QUALITÀ
Tosatura
e Toelettatura cani
Accessori per animali
IL FASCINO DEGLI UTENSILI
Via IV Novembre, 33 - CREMA
Tel. 0373 25.62.36 - Fax 25.63.93
Mangimi
ed alimenti dietetici
QUALITÀ - COMPETENZA - SERVIZIO
CREMA - via IV Novembre, 47 - ☎ 0373 83307
14
La Chiesa
PERCORSO DIOCESANO
SABATO 12 APRILE 2014
I SETTIMANALI CATTOLICI
Con le radici
nei territori
Cresimandi: gli incontri
con il vescovo Oscar
CONVEGNO A GORIZIA CON
UNO SGUARDO ALL’EUROPA
D
I ragazzi di una zona presenti
in San Bernardino
e il Vescovo con un cresimando
S
i sono conclusi anche
quest’anno gli incontri del
vescovo Oscar con i ragazzi che
si preparano alla Cresima. Le
comunità delle varie zone pastorali della nostra diocesi sono
accorse, a turno, alla bella celebrazione che, stavolta, è stata
centrata sul tema della vocazione, prendendo quale spunto il dipinto della Vocazione di san Matteo del Caravaggio. Monsignor Cantoni ha offerto a tutti preziose
indicazioni e stimoli, mentre alcuni ragazzi già cresimati hanno
raccontato la loro gioia. Molto bella pure la testimonianza offerta dai seminaristi Nicholas, Giovanni e Francesco. Il Vescovo ha
donato ai ragazzi – e anche a genitori, padrini e madrine – un
libretto di preghiere.
Cattedrale: Parmigiano solidale
ire Europa per dire confini superati, muri
abbattuti, frontiere dilatate. Anche questa è una visione – non certo l’unica – della
costruzione europea, che a partire dalle prime
Comunità economiche (CECA, CEE), negli anni
Cinquanta del ’900, ha via via preso forma,
accrescendo il numero dei Paesi partecipanti,
la popolazione, le competenze delle istituzioni
che hanno sede a Bruxelles e Strasburgo.
Una Unione europea particolarmente sotto pressione in questi anni di crisi economica, cui è corrisposta una crisi politica che ha
però avuto un effetto collaterale significativo:
costringere la stessa UE e i suoi Stati membri
a una sorta di esame di coscienza, con una
rilettura dei pilastri che reggono l’architettura
comunitaria e della stessa identità del “soggetto Europa”.
Ma questo complesso processo di revisione-rilancio, tuttora in corso e dagli esiti non
scontati, sembrerebbe procedere senza il pieno
coinvolgimento dell’opinione pubblica, della
società civile, con il rischio di approfondire
quella distanza tra cittadini e istituzioni europee da più parti denunciato. È il “gap democratico” imputato al processo di edificazione
dell’Europa unita e che, per ovvie ragioni,
chiama in causa i mass media.
Sono infatti giornali, televisioni, radio, siti
Internet che hanno il compito di informare
sulla vita politica, sia essa locale, nazionale o
europea: è mediante gli strumenti della comunicazione sociale che il singolo cittadino può
seguire il dibattito politico, le decisioni assunte
nei “palazzi” del potere, informarsi per giudi-
care, conoscere per poter essere protagonista
della vita democratica.
A questo proposito è convinzione diffusa
che l’informazione a disposizione dei lettori
italiani sulle vicende europee sia molto modesta, frammentaria, incompleta, troppe volte marcata da pre-giudizi e da uno strisciante
messaggio euroscettico. Così è difficile rendersi conto del lavoro svolto da Commissione,
Europarlamento e Consiglio UE; comprendere la direzione che assumono le politiche comunitarie; valutare gli innumerevoli progetti
UE in corso di realizzazione nelle sfere di sua
competenza; verificare i risultati della complessiva azione UE. Quando, tra 50 giorni, gli
elettori dovranno esprimere il loro voto per il
nuovo Parlamento europeo, sulla base di quali
informazioni potranno scegliere i loro rappresentanti, tenuto anche conto che la campagna
elettorale rischia di svolgersi, come avvenuto
in passato, non attorno a una seria discussione
politica sull’Europa ma sulle beghe e le contrapposizioni nazionali?
Anche di questo si è discusso nel corso del
convegno promosso a Gorizia dal settimanale
cattolico Voce isontina, in collaborazione con la
Federazione italiana dei settimanali cattolici e
con l’Ufficio nazionale per le comunicazioni
sociali della CEI. Una tre-giorni non a caso intitolata Europa e confini, che ha analizzato nel
corso di una tavola rotonda il tema In Europa
da giornalisti cattolici. Ne è emerso il convincimento che il deficit informativo esiste, eccome, ma che esso possa essere colmato anche
grazie al contributo dei giornali del territorio
GRUPPO HANDICAP SAN GIACOMO
Vacanze di condivisione 2014
quali sono i settimanali diocesani, vicinissimi
– per loro storia e vocazione – ai lettori, alle
famiglie, ai soggetti vivi delle città e regioni
italiane. Giornali radicati nella comunità cristiana, interpreti delle specificità territoriali
del Bel Paese, senza per questo cadere nella
tentazione dei particolarismi che attraversano
la Penisola. Giornali capaci di essere, al contempo, “di confine”, nel raccontare una determinata e circoscritta realtà diocesana, e al contempo “ponti” fra la realtà locale e quella più
ampia, facendo proprio quell’universalismo
che è un tratto caratterizzante la fede cristiana.
Tale capacità di tenere le radici ben salde
nelle città per poi alzare gli occhi verso orizzonti più distesi, sarebbe posta efficacemente
al servizio di quella costruzione europea resasi
necessaria nel secondo dopoguerra per ridare
pace e sviluppo all’Europa, continente che
oggi – è sotto gli occhi di tutti – ha ancora bisogno di pace e di sviluppo. Un’Europa che ha
sempre avuto dalla Chiesa cattolica un’attenzione benevola e forti incoraggiamenti.
I settimanali diocesani possono essere, con
il loro compito informativo, parte viva di quella Ecclesia in Europa tratteggiata da Giovanni
Paolo II con la sua esortazione apostolica
del 2003. I giornali “vicini alla gente” interpreterebbero in tal senso, e in maniera originale, una sorta di “principio di sussidiarietà
informativa”, portando nelle case dei lettori
quell’Europa così apparentemente lontana e
che invece è ormai parte della nostra vita quotidiana.
Gianni Borsa
UN “PRESEPIO” DELLA PASSIONE
La bella e significativa idea di Pier
I
G
rande successo, ieri, presso l’oratorio della parrocchia
della Cattedrale, in via Forte a Crema: per la settima volta, grazie alla sensibilità del parroco don Emilio Lingiardi, è
stato messo in vendita il Parmigiano Reggiano prodotto da
un caseificio sociale dell’Emilia.
I 300 chili di Parmigiano (in confezioni da un chilo) sono
stati venduti a 15 euro l’uno: il ricavato verrà ora devoluto alle
popolazioni emiliane colpite dal terremoto del 2012 e dalla recente alluvione. Una parte va anche al caseificio che, grazie alla
solidarietà della parrocchia della Cattedrale e dei cremaschi, ha
potuto riaprire al pubblico il proprio spaccio distrutto dal sisma
e, ora, ripristinerà anche i macchinari danneggiati dall’alluvione di gennaio.
l Gruppo Handicap della parrocchia cittadina di San Giacomo
propone anche quest’anno l’esperienza delle vacanze di condivisione per disabili, accompagnatori e famiglie. Due le mete: il Villaggio San Marco a Palus di Cadore (Belluno), nel cuore delle Dolomiti,
e il Villaggio San Paolo al mare di Jesolo (Venezia). Per Palus l’appuntamento è dal 24 luglio al 2 agosto, per Jesolo dal 14 al 24 agosto.
Possono partecipare alla vacanza di condivisione tutti i disabili
che lo desiderano con o senza la loro famiglia – in funzione della disponibilità dei volontari – e gli accompagnatori di ogni età (a partire
dai 17 anni). Alle famiglie partecipanti è richiesta la disponibilità a
soggiornare in camere con altre persone.
La spesa per disabili e famiglie è di 470 euro, mentre per gli accompagnatori è suddivisa nelle seguenti fasce: studenti 290 euro,
lavoratori 380 euro, pensionati 330 euro.
Per le iscrizioni va compilata l’apposita scheda, da inviare entro il
31 maggio alla casa parrocchiale di San Giacomo, in via Pesadori 2 a
Crema. Per informazioni è possibile contattare Paolo (349.5104080)
e Claudia (349.5131738) per Palus, Greta (331.1126862) e Marzia
(347.0689967) per Jesolo.
Per ulteriori dettagli, è inoltre attivo l’indirizzo di posta elettronica
[email protected]
Autofficina GATTI
augura
Buona Pasqua
BATTERIE
- 20%
CENTRO
 Autofficina
REVISIONI
AUTO, MOTO,

• Elettrauto
Elettrauto
TRE RUOTE, QUAD
 Gommista
• Assistenza
Iniezione
Benzina eericarica
Diesel
Climatizzatori

•PROMOZIONE
Autoradio
SU CAMBIO
Prossima apertura
OLIO E FILTRI
• Autofficina
centro revisioni
RICORDIAMO
CHE
AD
APRILE
• Gommista
REVISIONIAMO:
Eseguiamo
- veicoli di primamanutenzione
immatricolazione aprile 2010
veicoli revisionati
nel aprile 2012 nuove
e- tagliandi
su autovetture
OFFANENGO
Via
S.
Lorenzo, 7 • Tel.
mantenendo inalterata
la 0373.780228
garanzia
E-mail: autoffi[email protected]
OFFANENGO - Via S. Lorenzo, 7
Tel. e fax 0373.780228
E-mail: [email protected]
A
l giovane Pier, di Crema, è venuta l’idea della rappresentazione
della Passione del Signore sottoforma di “presepio”. Con ingegno ha allestito il Calvario invece della capanna e ha preparato statuette adatte al tema. Complimenti per la bella iniziativa!
Due sale separate climatizzate
Ampia sala cerimonia
Ampio parcheggio
Chiuso il mercoledì
www.7sapori.it - [email protected]
Forno a legna
Seguici anche su
Concediti un peccato...
Si accettano prenotazioni
per il pranzo di
LA SERA FORNA A LEGNA APERTO
per soddisfare la tua gola
Pasqua
SI ACCETTANO
TICKET RESTAURANT
Via Enrico Mattei n. 22 - VAIANO CREMASCO -
Si organizzano
nell’ampio salone
ricevimenti
per matrimoni,
comunioni,
cresime e battesimi
Tel. 0373 27 63 99
amenti
Aggiorn ni
quotidia to
ro si
sul nost rrazzo.it
uovoto
www.iln

DOVERA
Castelleone
Raid notturni
Droga: 22enne segue
le orme del padre
U
n’auto rubata, una seconda ‘salvata’ in extremis, contanti e oro volatilizzati. È il bilancio della
notte da incubo vissuta da
Castelleone. Tre raid con
bottino complessivo di circa
60mila euro. Azioni portate
a compimento, tra via Canossa, via Venturelli e nel
cuore del paese, in via Rodiani, con i proprietari delle
dimore in casa.
I ladri che hanno visitato
le abitazioni della periferia
erano certamente professionisti. Hanno agito tra le 3 e
le 5 della notte incuranti del
fatto che gli inquilini delle abitazioni prese di mira
potessero svegliarsi. Dopo
aver praticato un foro nelle portefinestre delle case,
hanno introdotto un ferretto
per riuscire ad aprire le ante
senza forzarle e senza far
rumore. Quindi hanno prelevato in un caso una Range
Rover da 50mila euro oltre
al portafogli del proprietario, nell’altro contanti e preziosi della padrona di casa.
Nello stesso lasso di tempo banda, non si sa se la
stessa, in azione anche in
via Rodiani, in pieno centro
storico. Ignoti hanno preso di mira un’Audi A3 ma
dopo aver rotto il finestrino del lato passeggero nel
tentativo di fuggire con la
vettura sono stati interrotti
da un vicino destatosi dal
sonno a causa del rumore e
affacciatosi al balcone.
DEFERITI PER DETENZIONE FINE SPACCIO
T
alis pater…. Questo devono
aver pensato i Carabinieri che
con l’accusa di detenzione a fini
di spaccio di droga hanno deferito
padre e figlio residenti a Postino di
Dovera. Si tratta di G.F., 47enne
disoccupato, tossicodipendente, e
di A.F., stesse ‘qualifiche’ di soli 22
anni. I due sono stati trovati in possesso di fumo, cocaina e contanti.
Il controllo è stato effettuato
martedì dai militari dell’Arma del
Nucleo operativo e radiomobile di
Crema, con l’ausilio dell’unità cinofila di Casatenovo (Lecco) e i Cc
di Montodine, Rivolta d’Adda, Bagnolo Cremasco e Paullo (MI) nel
corso di un’attività specifica. Un
blitz che ha consentito di denunciare il 47enne trovato nelle disponibilità di 15,30 grammi di cocaina, 0,7
grammi di marijuana, 0,4 grammi
di hashish e 400 euro ritenuti provento dell’attività di spaccio. Per
fortuita convergenza di due filoni
d’indagine distinti anche il figlio
del deferito è stato controllato e
trovato in possesso di 0.9 grammi
di eroina, 2,2 grammi di cocaina, 2
grammi di marijuana, 0,9 grammi
di hashish, un bilancino elettronico
e 940 euro ritenuti provento della
cessione di droga.
SPINO D’ADDA: amici di ‘Maria’
F
acevano rientro a Spino d’Adda, dove risiedono con le famiglie,
con un chilogrammo di marijuana nell’abitacolo. Sono stati fermati a un normale posto di blocco dai Carabinieri e dalla Ford Focus
sono finiti sull’auto dei militari e quindi in carcere nel giro di un
paio d’ore. A finire in manette sono stati due disoccupati albanesi
di 33 e 34 anni.
La loro vettura è stata notata giungere dal lodigiano da una pattuglia del nucleo Radiomobile di Cc di Crema appostata all’ingresso
del paese per normali controlli. La Focus è stata fermata e affacciandosi al finestrino il capo pattuglia ha avvertito l’inconfondibile
odore. A quel punto ha fatto scendere i due stranieri dall’auto per
perfezionare i controlli rinvenendo un sacchetto con un chilo di marijuana (valore allo spaccio 4.000 euro) e 6 grammi di hashish.
La droga è stata sottoposta a sequestro e i due accompagnati in
caserma. Nel frattempo venivano perquisite le abitazioni; sopralluogo che si concludeva con esito negato. Formalizzati gli arresti i due
stranieri sono stati tradotti presso la casa circondariale di Cremona
a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Nel medesimo contesto operativo sono stati segnalati alla Prefettura di Cremona quali assuntori:
una 47enne residente a Postino di
Dovera, censurata, compagna del
capofamiglia trovata in possesso di
0,5 grammi di eroina e un 36enne
residente in provincia di Lodi e domiciliato a Postino in possesso di
0,1 grammi di cocaina.
I Carabinieri hanno motivo di
ritenere che il gruppo sia dedito
da tempo all’illegale traffico nella
zona a cavallo tra Cremasco, Lodigiano e Milanese. Non è stato
sequestrato un cospicuo quantitativo di droga, secondo gli inquirenti,
solo per fortuite circostanze.
sabato 12 aprile 2014
15
VAIANO CR: banda del rame fa il pieno
A
rrivano a piedi e se ne vanno con un furgone carico di rame. Banda dell’oro rosso in azione domenica notte a Vaiano Cremasco a
danno di un’azienda. I ladri hanno strappato 300 metri di cavi elettrici
per sfilarne il rame; quindi hanno caricato la refurtiva su un camion
della ditta presa di mira e se ne sono andati.
Danno non indifferente per l’attività vaianese. La cabina elettrica è
infatti stata manomessa dai soliti ignoti per arrivare al rame. Oltre a
questo il mezzo utilizzato per il carico, sparito nel nulla.
SONCINO: cade dalla scala, che paura
C
ade dalla scala mentre rimuove coppi al tetto di un edificio. Paura mercoledì in via Costa a Soncino dove l’ambulanza del 118
è accorsa per prestare le prime cure a Francesco Boggiani, 56enne
artigiano edile, rimasto vittima di un infortunio sul lavoro. Trasferito
all’ospedale di Crema per la botta al capo ricevuta non si troverebbe
in pericolo di vita.
PALAZZO P.: svuotati i magazzini comunali
L
adri in azione la scorsa notte a Palazzo Pignano. Preso di mira
il magazzino comunale all’interno del quale ignoti sono entrati
forzando la serratura. Trafugate attrezzature per 5.000 euro. Si tratta
di utensili e attrezzi per il taglio dell’erba verosimilmente caricati su
un furgone.
CREMA: ladri d’oro rosso amanti del golf
F
urto di rame al Golf Resort di Ombrianello. Ignoti, nella notte
tra giovedì e venerdì, hanno preso di mira l’impianto elettrico e
idraulico dei green, sfilando i cavi di rame delle pompe del sistema
di irrigazione dei campi da gioco. Indagini in corso. Danno da quantificare, ma si parla di almeno 150 metri di rame sradicato dai ladri
utilizzando mezzi presenti nel resort.
FURTI: market presi di mira, cinque denunce
I
Carabinieri hanno denunciato cinque persone, tra Crema e Castelleone, per furti nei supermercati. Tre raid che complessivamente
avrebbero fruttato poco meno di 100 euro in generi alimentari. I colpi
in città in via Caponnetto e via del Macello e a Castelleone in via
Commenda.
Nel primo caso, al Famila, è stata sorpresa una donna di 39 anni,
che non è riuscita a passare inosservata alla barriera delle casse. I
Carabinieri l’hanno trovata in possesso della refurtiva, cosmetici e
alimenti, e l’hanno denunciata. Nel secondo caso, sono stati invece
due romeni a essere fermati con prodotti alimentari non pagati per
28 euro. Analoga sorte per due marocchine residenti a Pizzighettone
resesi protagoniste di un furto di prodotti per 29 euro presso il Famila
di Castelleone, letteralmente preso di mira da azioni di questo tipo. I
Cc, giunti sul posto, hanno consentito al direttore del market di rientrare in possesso della merce rubata. Le donne sono state denunciate.
aperto tutti i giorni dalle 8 alle 20
Uova cioccolato
Pasqua 500 gr
IL CENTRO SPESA È APERTO A PASQUA E PASQUETTA DALLE 8 ALLE 20
Prosecco GLERA
I.G.T.
ml 750
€
€
1,25
€
0,59
€
0,88
PANE SFORNATO
Colomba MAINA
scatola gr 750
Latte
PS BAYERNLAND
1 lt
Pasta VOIELLO
trafilata al bronzo gr 500
1,98
€
Fior di Colomba MAINA classica
gr 500 con e senza canditi
ANCHE
LA DOMENICA
€
1,35
3,30
Ovetti di
cioccolato
assortiti
€
3,38 al kg
CREMA, P.ZZA MANZIANA
(zona San Carlo)
aperto dal lunedì al sabato
dalle 9.00 alle 12.30 dalle 15.30 alle 19.00
16
Necrologi
Il Consiglio di amministrazione, collegio sindacale della "Banca Cremasca"
esprimono partecipazione al dolore del
dottor Massimo Mosconi per la morte
della cara mamma
Anna Mancastroppa
e porgono sentite condoglianze.
Crema, 8 aprile 2014
SABATO 12 APRILE 2014
A funerali avvenuti i familiari del caro
Carlo Porchera
sentitamente ringraziano tutte le persone che in qualsiasi modo hanno condiviso il loro dolore.
Monte Cremasco, 31 marzo 2014
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato il
Il direttore e i dipendenti della "Banca
Cremasca" condividono il dolore del
collega Massimo Mosconi per la dolorosa perdita della cara mamma
Anna Mancastroppa
Andrea Parrella e famiglia è vicino con
affetto alla famiglia Fusaro per la scomparsa del caro
A funerali avvenuti Giuseppe, la mamma Giuliana, il fratello Gregorio con il
nipote Riccardo, le sorelle Lorella, Silvia con Mauro e i parenti tutti, nell’impossibilità di farlo singolarmente,
ringraziano tutti coloro che con fiori,
preghiere, scritti e la partecipazione ai
funerali, hanno condiviso il loro grande
dolore per la perdita della cara
Bortolo Donzelli
Lina e Roberta commosse e riconoscenti per le manifestazioni d'affetto e
cordoglio ricevute sentitamente ringraziano quanti con fiori, scritti, preghiere
e con la partecipazione al rito funebre
hanno preso parte al loro dolore.
Un ringraziamento viene rivolto ai parenti, agli amici, ai colleghi e ai vicini
di casa per la loro vicinanza.
Un grazie di cuore a Santino ed Ester.
Chieve, 9 aprile 2014
di anni 92
Clara Faccini
in Rapetti
di anni 70
Ne danno il triste annuncio il marito
Carlo, il figlio Stefano, i nipoti Mattia
e Filippo, la sorella Pierangela, i nipoti
e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti hanno partecipato al loro
dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare ai medici e a tutto il personale
del reparto di Chirurgia II - Brest Unit
dell'Ospedale Maggiore di Crema.
Eventuali offerte all'associazione contro
i tumori Brest Unit di Cremona.
Romanengo, 6 aprile 2014
Dopo una vita dedicata al lavoro e agli
affetti familiari, è mancato
Il Presidente, i volontari ed i soci tutti
della Croce Rossa Italiana Comitato
Locale di Crema, partecipano al lutto
della socia Vincenza Brazzoli per la
scomparsa del caro papà
Battista Brazzoli
e inviano sentite condoglianze.
Crema, 8 aprile 2014
L’Ispettrice, le vice ispettrici e tutte le
Infermiere Volontarie dell’Ispettorato di
Crema della Croce Rossa Italiana, sono
vicine alla sorella Vincenza Brazzoli per
la scomparsa del caro papà
Battista Brazzoli
Alberto Compiani
di anni 84
Ne danno il triste annuncio il figlio Giuseppe con Orietta, le figlie Maria ed Elisabetta con Giancarlo, la nuora Nadia, i
nipoti e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti con scritti, preghiere e la partecipazione al rito funebre hanno preso
parte al loro dolore.
Eventuali offerte all'oratorio di Ripalta
Arpina.
Un particolare ringraziamento al medico curante dottor E. D'Alessio per le
amorevoli cure prestate.
Ripalta Arpina, 9 aprile 2014
Improvvisamente è mancata all'affetto
dei suoi cari
Anna Bertolotti
(Lalla)
ved. Bergamaschini
di anni 86
A funerali avvenuti la figlia Romana
con Raffaele e il caro nipote Christian
ringraziano di vero cuore tutti coloro
che con la loro partecipazione hanno
affievolito il loro dolore.
Crema, 8 aprile 2014
Crema, 9 aprile 2014
Il Golf Crema Resort partecipa al lutto
di Giuseppe per la scomparsa di
Chicca
Crema, 9 aprile 2014
Andrea Parrella e famiglia con Erwin
partecipano al dolore di Beppe e famiglia per la perdita della cara
Chicca
Crema, 9 aprile 2014
Luca Fusar Poli partecipa al dolore di
Beppe e famiglia per la scomparsa della
cara
Chicca
Il Presidente e tutti gli utenti del Consorzio Acqua Rossa, Bocchello di
Ripalta Nuova partecipano al dolore
della famiglia Brazzoli per la perdita del
signor
I condòmini e l'amm.re dell'edificio sito
in Crema via Griffini n. 44 (Condominio
Platano scale A-B-C-D) partecipano al
dolore dei familiari per la scomparsa
della cara
Battista
Chicca
Locatelli
cav. Battista Brazzoli
Crema, 8 aprile 2014
Angelo Ferrari
di anni 79
Ne danno il triste annuncio la moglie
Caterina, i figli Lucia, Roberto e Adriano, il genero, le nuore, gli adorati nipoti Loris, Ilaria, Sofia, Simone e tutti
i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare alla sigr.a Marika.
Crema, 11 aprile 2014
A funerali avvenuti i figli Liberato con
Emilia, Mariangela, gli affezionati nipoti
Giovanni e Chiara, il pronipote Matteo
e i parenti tutti, nell’impossibilità di
farlo singolarmente, ringraziano tutti
coloro che con preghiere, fiori, scritti
e la partecipazione ai funerali, hanno
condiviso il loro dolore per la perdita
della cara
Crema, 9 aprile 2014
"Scesa la sera Gesù disse:
passiamo all'altra riva... La
tua vita continua in Cielo ma
la tua presenza silenziosa e la
tua bontà non ci lasceranno
mai".
È tornata alla casa del Padre l'anima
buona di
Improvvisamente è mancata all'affetto
dei suoi cari
Assunta Catalano
ved. Ricci
di anni 89
Esprimono un particolare ringraziamento ai medici e al personale infermieristico del reparto Hospice della
Fondazione Benefattori Cremaschi
(Kennedy), per tutte le premurose e
amorevoli cure prestate.
Crema, 10 aprile 2014
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato
Alzira Bonizzoni
in Brambilla
di anni 58
Ne danno il triste annuncio il marito
Alfredo, il figlio Alberto, la mamma Ornella, i fratelli, le sorelle, i cognati, le
cognate, i nipoti e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Izano, 11 aprile 2014
di anni 75
Ne danno il triste annuncio la moglie
Gabriella, il figlio Federico con Simona, la cara nipote Valentina, il cognato,
la cognata, i nipoti e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore tutti coloro che con scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Crema, 12 aprile 2014
"Che bella è stata la strada
degli anni con te, Cugino più
che fraterno, Amico ben oltre i
confini di sola amicizia. Quanti ricordi, ai Ronchi, alla Cantarana, con gli stessi nonni da
dividere in due Io e Te, come
uno solo, nati quasi insieme".
Chicca
Locatelli
Crema, 9 aprile 2014
La Compagnia del Santuario abbraccia
Vincenza e familiari con tanto affetto
per la perdita del papà
Benito Bianchessi
(Andrea)
È mancato all'affetto dei suoi cari
e porgono sentite condoglianze.
Crema, 8 aprile 2014
già camparo attivo e disponibile per un
lungo periodo della sua vita.
Ripalta Nuova, 8 aprile 2014
"Dal cielo vi veglierò".
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
Crema, 6 aprile 2014
Cav. Battista Brazzoli
Ne danno il triste annuncio i figli Zaveria con Dario, Sem con Elena, Vincenza, i nipoti, i pronipoti, la cognata,
il cognato e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare per le premurose cure prestate al
medico curante dott. Citarella.
Ripalta Cremasca, 11 aprile 2014
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato
Giovanni
Crema, 8 aprile 2014
Circondata dall'affetto dei suoi cari, è
mancata
A funerali avvenuti del caro
e ne onorano la memoria con la preghiera e con i bellissimi, incancellabili
ricordi di giornate trascorse insieme,
divise a metà, dai Ronchi alla via Solferino.
Crema, 12 aprile 2014
Partecipano al lutto:
- Ester e Renzo con Emanuela e
Germano
- Eleonora, Damiana, Emiliano, Floriana e rispettive famiglie
- Luca e Alessandra con la piccola Irene
"Vai, Amico, con le mani ricolme di lavoro e di servizio,
di famiglia e di soccorso. Anima buona e attenta, vai! Nel
persempre di Dio un posto
speciale è tuo a raccogliere i
frutti di ciò che hai seminato
con Amore".
Il Presidente, il Consiglio Direttivo e i
soci tutti dell'Associazione Diabetici
del Territorio Cremasco partecipano al
lutto di Gabriella, Federico e familiari
per l'immatura scomparsa del Socio
Fondatore, Presidente onorario
Andrea
Bianchessi
per anni componente del Consiglio
Direttivo, sempre in prima fila, a dare
il meglio di sè con responsabilità e preziosa presenza.
Nel ricordare le grandi doti di Uomo e
Amico disponibile e premuroso, l'attenzione che sapeva dare agli altri, il
lungo impegno nel sociale a far sentire
insieme a tutti noi la sua voce per "un
grido nel buio" a favore dei diabetici
adulti e bambini, con vivo dolore porgono le più sentite condoglianze.
Crema, 12 aprile 2014
Benito Bianchessi
di anni 97
Giovanni Zilioli
di anni 92
Ne danno il triste annuncio i figli Angelo, Cesare, Ferrante e Santino, le nuore,
i cari nipoti, le sorelle, i cognati e le
cognate.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Chieve, 10 aprile 2014
di anni 83
Ne danno il triste annuncio il marito
Giuseppe, i figli Giacomo con Gabriella
e Sara con Ottorino, i cari nipoti Gabriele, Matteo, Giada e Arianna, il fratello, la sorella, i cognati, le cognate e
tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare al dott. Mario Guerini, al personale
ASA della Fondazione Brunenghi, agli
infermieri Silvana Bernacchi ed Ester
Guarneri e al dott. Pierangelo Firmi per
le premurose cure prestate.
Zappello, 12 aprile 2014
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato
Andrea
Bianchessi
L'associazione Cremasca Parkinson e
disturbi del movimento La Tartaruga
Crema Onlus partecipa al dolore dei
familiari per la perdita del loro caro
Giuseppe
Cagnana
Ne danno il triste annuncio le figlie
Anna con Nicola e Lisi con Agostino,
i carissimi nipoti Diego e Matteo, tutti
i parenti.
I familiari ringraziano di cuore quanti
partecipano al loro dolore.
Le figlie ringraziano infinitamente il
medico curante dott.ssa Alessandra
Della Frera che con grande disponibilità e sensibilità ha seguito con costante
presenza il papà.
Crema, 11 aprile 2014
Lina e Francesco Maestri con tanto
dolore partecipano al lutto di Gabriella,
Federico, Simona, la cara Valentina e
familiari tutti, per l'immatura scomparsa del Cugino più che fraterno
Zemira Dornetti
in Nembri
Crema, 12 aprile 2014
Elisa e Chiara Badoer e la famiglia Olmi
partecipano al dolore di Gabriella e dei
suoi familiari per la scomparsa del loro
caro
Benito Bianchessi
Crema, 12 aprile 2014
Gian Carlo
Granelli
di anni 73
Ne danno il triste annuncio la moglie
Enza, i figli Diego con Monica e Alessandra con Andrea, i cari nipoti Elena,
Carla, Grazia e Alberto, la sorella Marisa, i cognati, le cognate, i nipoti e tutti
i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare al dott. Donato Conti, all'unità Cure
Palliative dell'Ospedale Maggiore di
Crema per le premurose cure prestate.
Trescore, Cremasco, 12 aprile 2014
Altre necrologie
alle pagine
18 e 20
sabato 12 aprile 2014
17
BAGNOLO CREMASCO
Piazza, lavori
completati
di LUCA GUERINI
L’
amministrazione comunale bagnolese è fiera di
quanto realizzato nel quinquennio, specie nel campo delle
opere urbanistiche ed edilizie.
Gli interventi più importanti
hanno riguardato le ciclabili di
via Crema, della Roggia Vedria
e di via da Vinci, l’ampliamento
del cimitero (con contributo
regionale a fondo perduto di
200.00 euro), le opere di edilizia
scolastica e la manutenzione
straordinaria di piazza Moro.
“Siamo soddisfatti e crediamo di aver migliorato il paese
con questi e altri interventi, sia
dal punto di vista della sicurezza, sia da quello puramente
estetico”, afferma il sindaco
Doriano Aiolfi.
La riqualificazione della piazza principale del paese – ridimensionata rispetto al progetto
iniziale per contenere i costi
– s’è di fatto conclusa in questi
ultimi giorni: dopo il rifacimento del marciapiede sud (che ha
così risolto il problema dei continui
allagamenti dopo ogni temporale,
ndr), con sostituzione del filare
arboreo, i nuovi lavori hanno
previsto la posa di elementi d’arredo urbano (panchine e cestini)
e la sostituzione dell’impianto
d’illuminazione pubblica.
Sono stati posati otto (quattro
più quattro) nuovi lampioni di
ultima generazione, in grado di
coprire il fabbisogno dello slargo, sede di numerose iniziative e
del mercato settimanale.
Oltre alla rimozione dei quattro punti luce prima esistenti,
s’è provveduto anche all’interramento dentro a un nuovo
cavidotto della linea aerea
temporanea (cavo elettrico)
di collegamento tra i pali sul
marciapiede sud e quello nord
della piazza, in sostituzione del
vecchio cavo interrato.
“Continueremo a lavorare
come amministrazione da qui
sino al 24 maggio, il giorno
prima delle elezioni, perché
vogliamo rispettare il mandato affidatoci dai cittadini,
assicurando che la campagna
elettorale non sottrarrà risorse
ed energie alla gestione del
paese e agli interventi da portare avanti”, prosegue Aiolfi. Il
quale – tra le righe ma neppure
troppo – rimanda al mittente (il
capogruppo di “Bagnolo Insieme”
Agostino Canidio, ndr) l’accusa di
essere “in campagna elettorale
permanente”.
“È evidente che ogni lavoro e
ogni opera realizzati in questo
periodo possa essere interpretato in tal modo dalle minoranze
e strumentalizzato. La riqualificazione della piazza era nel programma elettorale e non è colpa
nostra se l’iter s’è concluso
ora. È ovvio che il percorso per
portare a termine gli interventi
comincia mesi prima. Da gennaio a maggio, allora, secondo
qualcuno non dovremmo più
fare niente”, commenta Aiolfi.
Chiarito ciò il primo cittadino
rilancia.
“Recentemente sono stati
allentati i lacci del Patto di Stabilità e fino all’ultimo proseguiremo a lavorare per il bene del
paese. Le risorse che si sono,
per così dire, sbloccate, le indirizzeremo su asfaltature, scuole
e manutenzioni al patrimonio
immobiliare del Comune. Se
l’opposizione ritiene questo
‘campagna elettorale’ mi spiace,
per noi significa proseguire nel
lavoro avviato in paese, che,
ripeto, si concluderà l’ultimo
giorno utile del mandato”.
A proposito. Canidio ritiene
addirittura che per i tempi e
i ritardi nella consegna dei
lavori della messa in sicurezza
dell’attraversamento dell’ex
stabilimento De Magistris,
l’amministrazione dovrebbe ai
cittadini delle scuse. Altro che
andare sui giornali.
“L’accusa che ci è stata mossa
è di aver impiegato oltre quattro
anni, ma il capogruppo di
Bagnolo Insieme sa quali sono i
tempi per gli espropri. Ribadisco
che la scelta che abbiamo fatto
come Giunta è stata quella di
raggiungere l’obiettivo con costi
assolutamente ragionevoli e
sostenibili. La nostra campagna
elettorale sarà impostata su
quanto fatto e sulle cose da fare
e non sulle polemiche sterili. È
per questo che abbiamo incontrato i cittadini, per stendere con
loro il programma del futuro per
la nostra comunità”.
ILLUMINAZIONE E ARREDO URBANO
A NUOVO. AIOLFI: “LAVOREREMO FINO
ALL’ULTIMO GIORNO DEL MANDATO,
PIACCIA O MENO ALLA MINORANZA”
Piazza Moro dopo gli ultimi interventi di sistemazione.
A fianco, la nuova illuminazione; qui sopra, l’arredo urbano
CASALETTO CEREDANO: LA BANDA... A SCUOLA!
La lezione settimanale nei programmi didattici
di GIAMBA LONGARI
I
l Corpo bandistico “Giuseppe Verdi” di Casaletto Ceredano ha il futuro assicurato. Il gruppo musicale, infatti, oltre a essere profondamente radicato in paese e apprezzato sul
territorio, da tre anni è entrato nella locale scuola elementare
con il Progetto Euterpe: inizialmente è partito come corso, da
quest’anno è invece inserito nell’orario curricolare a tutti gli
effetti, con un’ora di lezione settimanale. Per i ragazzi si tratta
di un’educazione musicale bella e qualificata che, se si hanno
capacità e passione, può pure spalancare le porte per entrare a
far parte della grande famiglia della Banda.
Nelle precedenti due annate scolastiche, il “Progetto Euterpe” ha funzionato con due corsi – uno per le classi prima e
seconda, un altro per la terza, quarta e quinta – proposti all’interno del servizio post-scuola offerto dall’amministrazione
comunale casalettese.
“In pratica – spiega Luca Campanini, responsabile del Corpo bandistico – con i più piccoli l’insegnante Luca Tommaseo
presentava l’attività musicale attraverso il gioco e lo sviluppo delle capacità sensoriali, mentre con le tre classi dei più
grandi il maestro Yuri Boschiroli, direttore artistico del Corpo
bandistico, sviluppava attività di ascolto, apprendimento della
musica, studio del flauto dolce e approccio a tutti gli strumenti. Inoltre, si attivavano dei laboratori musicali con l’insegnamento di strumenti dell’organico bandistico, ognuno con un
docente professionista e certificato”.
La proposta dei corsi ha riscosso un discreto successo, con la
presenza di una ventina di ragazzi provenienti anche dai paesi
limitrofi. Da quest’anno, come detto, l’iniziativa è stata inserita
nei percorsi didattici “ufficiali”, con un’ora di lezione settimanale rivolta ai due gruppi di scolari: la lezione è tenuta da Antonio
Labalestra, docente qualificato designato dal Corpo bandistico.
“Continuano anche i laboratori musicali in orario extra-curricolare – precisa Luca Campanini – ognuno con gli insegnanti specifici dei vari strumenti: Yuri Boschiroli per clarinetti e saxofoni,
Laura Bassi per il flauto traverso e lo stesso Antonio Labalestra
per la sezione ottoni. Il progetto è studiato anche per preparare
gli alunni all’esame d’ammissione alla scuola media a indirizzo
musicale, che funziona ad esempio a Ombriano dal 2012”.
Il Corpo bandistico “Giuseppe Verdi” di Casaletto Ceredano
L’attività all’interno della scuola, va ribadito, è funzionale al
futuro della Banda di Casaletto Ceredano che, in tal modo, attira
a sé nuove leve: attualmente vanta più di trenta elementi, ai quali s’aggiungono una ventina di allievi della Junior Band, “una
realtà che – rileva Campanini – ci rende orgogliosi. Pur essendo
nata da poco, infatti, ha già dato i primi segnali di successo pure
nei paesi vicini: un esempio è il Comune di Credera-Rubbiano,
che promuove a scuola una giornata dedicata alla musica”.
Nell’ambito della promozione musicale portata avanti dal
Corpo bandistico “Giuseppe Verdi”, s’inserisce un’altra iniziativa: domani, domenica 13 aprile, l’oratorio casalettese
ospiterà il primo MasterClass con il coinvolgimento dei giovani
allievi, non solo del locale Corpo bandistico, ma anche quelli
delle altre Bande del territorio provinciale.
“Dalle ore 13 – fa sapere Luca Campanini – gli insegnanti
Carlo Vallone, Yuri Boschiroli, Antonio Labalestra e Denise
Bressanelli saranno a disposizione per lezioni individuali e di
gruppo, mentre i cittadini potranno vedere e toccare con mano
gli strumenti dell’organico bandistico. Il tutto terminerà intorno alle ore 18 con una merenda e un concerto finale”.
Onoranze Funebri
Servizio 24 ore Diurno - Notturno - Festivo
Abitazioni, Ospedali e Case di Riposo
Preventivi senza impegno
Tel.
0373 203020
Crema - Via Pascoli, 3 (zona S. Maria)
18
Necrologi
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
SABATO 12 APRILE 2014
A funerali avvenuti i figli Tersilla, Alessandro, Erika, l’amato nipote Thomas, i
generi Andrea e Marco, la nuora Laura, i fratelli Luigi, Francesco, la sorella
Stefania, la suocera Luigina, il cognato, le cognate, i nipoti e i parenti tutti,
nell’impossibilità di farlo singolarmente, ringraziano tutti coloro che con fiori,
preghiere, scritti e la partecipazione ai
funerali, hanno condiviso il loro dolore
per la perdita della cara
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
2004
19 aprile
"L'alba di ogni mattino ci regala il tuo ricordo e non c'è
nessun tramonto che lo possa
cancellare".
"Nel pensiero di ogni giorno
c'è per te un ricordo e una
preghiera".
"Dimenticarti è proprio impossibile".
2014
In occasione del compleanno di
2014
"La saggezza era sulle sue
labbra, la bontà nel suo cuore".
A sei anni dalla morte della cara
Ester Silvia
Guercilena
A dieci anni dalla scomparsa del caro
1995
Nel diciannovesimo anniversario della
scomparsa del caro
i parenti con gli amici si ritrovano lunedì 14 aprile alle ore 21 nella chiesa di
San Pietro in città per ricordarla nella
celebrazione eucaristica.
Barbata-Crema, 14 aprile 2014
Rina Denti
ved. Dognini
di anni 93
Ne danno il triste annuncio i figli Giuseppe con Irene e Angelo con Zaira, i
cari nipoti e pronipoti, la sorella Teresina e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Crema, 8 aprile 2014
2012
Matteo
Mazza
Crema, 12 aprile 2014
{{{{
ANNIVERSARI
13 aprile
2014
"Il tempo non potrà mai cancellare il vuoto che hai lasciato".
Giovanni Tosetti
Nel sesto anniversario della scomparsa
del caro
Nel secondo anniversario della scomparsa del caro
la mamma Elena, il papà Gianfranco, i
fratellini Manuel e Giorgio, i nonni, gli
zii e i cugini lo ricordano con l'amore
di sempre.
Una s. messa in memoria sarà celebrata
mercoledì 16 aprile alle ore 20.30 nella
chiesa parrocchiale di Offanengo.
2010
2008
16 aprile
È tornata alla Casa del Padre
A tre anni dalla scomparsa del caro
Marco
A funerali avvenuti i nipoti e pronipoti
la ricordano con tanto affetto e porgono
un sentito ringraziamento alle consorelle di Roma.
La cara salma si trova nella Cappella
delle Suore Trinitarie nel cimitero di
Roma Tiburtina.
Saranno celebrate ss. messe in suffragio.
Roma-Bagnolo Cr., 8 aprile 2014
la moglie e i figli lo ricordano a parenti
e amici con immutato affetto.
Un ufficio funebre sarà celebrato lunedì 14 aprile alle ore 20.30 nella chiesa
parrocchiale di Bolzone.
1988
2014
Sono passati ventisei anni, ma non un
giorno ci siamo dimenticati di te; vivi
nel nostro cuore, nella nostra mente e
nelle nostre preghiere in ogni istante
della giornata
la moglie Giovanna e la figlia Sonia lo
ricordano con tanta nostalgia.
2003
15 aprile
2014
"Sei sempre nel nostro cuore".
Giovanni Raffaelli
la moglie, i figli, le nuore, i nipoti e i
parenti tutti lo ricordano con l'amore di
sempre.
Una s. messa in memoria sarà celebrata
oggi, sabato 12 aprile alle ore 18 nella
chiesa parrocchiale di Crema Nuova.
Crema, 14 aprile 2014
Giuseppe Piacentini
Giuseppe Rosati
i familiari lo ricordano con affetto.
Crema, 13 aprile 2014
"Ci sarà sempre un posto
dove nessuno ti potrà mai
portare via... il nostro cuore".
Nel tredicesimo anniversario della
scomparsa del caro
la moglie, i figli con le loro famiglie lo
ricordano con infinito amore e tanta
nostalgia.
Una s. messa sarà celebrata insieme al
ricordo dei suoi genitori defunti Giovanni ed Emilia, mercoledì 16 aprile
alle ore 20 nella chiesa parrocchiale di
Trescore Cremasco.
1983
15 aprile
Luca Zanchi
I genitori e i familiari lo ricordano con
una s. messa che sarà celebrata martedì
15 aprile alle ore 20 nella chiesa parrocchiale di Montodine.
2014
"Cambierò per voi le tenebre
in luce, Alleluia".
(Isaia 42, 10-16)
Nell'anniversario della scomparsa del
caro
18 aprile
2014
"Non ti chiediamo Signore
perché ce l'hai tolta, ma ti ringraziamo per il tempo che ce
l'hai donata".
Nel ventesimo anniversario della
scomparsa della cara
Francesco Merico
la moglie Anna, le figlie Sofia con Piertro, Carla con Davide, gli adorati nipoti
Riccardo, Ruggero, Jessica, Federico
e Annalisa lo ricordano con tanta nostalgia a parenti e amici. Accomunano
nel ricordo, a tre anni dalla dipartita, la
carissima
1994
Giancarlo Cazzamali
i familiari lo ricordano sempre con
grande affetto.
Ss. messe saranno celebrate nella chiesa parrocchiale di Bagnolo Cremasco.
2011
2000
Nel terzo anniversario della scomparsa
del caro
Bruno Sacchi
2014
2014
i familiari tutti lo ricordano a parenti e
conoscenti.
Ss. messe di suffragio saranno celebrate mercoledì 16 aprile e giovedì 17 aprile alle ore 17 nella chiesa di S. Antonio
Abate in via XX Settembre a Crema.
la moglie, i figli, le nuore, i generi e i
nipoti lo ricordano con profondo affetto.
Una s. messa in memoria sarà celebrata domani, domenica 13 aprile alle
ore 9.45 nella chiesa parrocchiale di
Azzano.
13 aprile
15 aprile
Ernesto Bettinelli
La moglie Maria Antonietta con Gian
Pietro, Patrizia e le rispettive famiglie,
la sorella Renata, i nipoti e tutti coloro
che ti hanno voluto bene ti ricordano
con tanta nostalgia.
Nel sedicesimo anniversario della
scomparsa del caro
Lorenzo Vailati
2008
1972
"Chi vive nel cuore di chi resta
non muore".
Martedì 15 aprile ricorre l'anniversario
della scomparsa del caro
suora trinitaria
al secolo Rosa Mosi
di anni 90
2014
Fausto Bettinelli
Nel quarto anniversario della scomparsa del caro
"Con bontà e semplicità d'animo dedicò la sua esistenza
al lavoro e all'amore della famiglia ispirandosi sempre ai
dettami della rettitudine".
Suor Giuliana
dell'Immacolata
14 aprile
"Grande è il ricordo che abbiamo di te e forte resta la tua
presenza nei nostri cuori".
2014
"La saggezza era sulle sue
labbra, la bontà nel suo cuore".
(Giobbe)
Teresa Mazzini
il marito Domenico, il figlio e la nuora,
le figlie e i generi, le nipoti e i parenti
tutti la ricordano con l'amore di sempre.
Ss. messe saranno celebrate domani,
domenica 13 aprile e lunedì 21 aprile
alle ore 11 nella chiesa parrocchiale di
Casaletto Vaprio.
2011
di anni 76
Ne danno il triste annuncio la moglie
Maria, le figlie Elena e Federica, i generi, gli adorati nipoti Paolo, Viola e
Benedetta, i fratelli, le sorelle, i cognati,
le cognate e tutti i parenti.
La cerimonia funebre si svolgerà oggi,
sabato 12 aprile alle ore 14.30 partendo
dall'abitazione in via San Rocco n. 49
per la chiesa parrocchiale di Chieve,
indi proseguirà nel cimitero locale.
I familiari ringraziano di cuore quanti
partecipano al loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare al dottor Gianfranco Brambilla, ai
medici e al personale infermieristico
del reparto di Gastroenterologia dell'Ospedale Maggiore di Crema per le premurose cure prestate.
Chieve, 12 aprile 2014
2014
"Per chi ti ha amato è impossibile dimenticarti".
Vittoria Giavazzi
ved. Meleri
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato
16 aprile
14 aprile
2014
"Dolce è il ricordo che abbiamo di te e forte resta la tua
presenza nei nostri cuori".
1 aprile
2014
"La tua vita continuerà altrove,
ma la tua presenza silenziosa
e la tua bontà non ci lasceranno mai".
Nice Danioni
Fascina
il marito Renato, il figlio Matteo, la
sorella, i coganti, i nipoti e i parenti
tutti la ricordano con affetto e grande
nostalgia.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata
lunedì 21 aprile alle ore 18 presso la
chiesa parrocchiale di San Benedetto.
Marmi e graniti
ORARIO UFFICI:
dal lunedì al venerdì
ore 8.30-12.30
e 14-18
sabato chiuso
Antonio Ghisetti
Emma
Le famiglie Risari e Nufi la ricordano
a parenti e amici con una s. messa
domani, domenica 13 aprile alle ore
10.45 nella chiesa parrocchiale di San
Giacomo.
Wanda Caterina
Fusar Poli
Crema, 15 aprile 2014
Giovanni Paulli
Tua moglie Margherita e tuo figlio Matteo e tutti quelli che ti hanno voluto
veramente bene.
Camisano, 14 aprile 2014
la moglie Angela, le figlie Luisella, Giuseppina e Loretta, i generi, i nipoti e i
parenti tutti lo ricordano con profondo
affetto.
Una s. messa in memoria sarà celebrata
lunedì 14 aprile alle ore 18 nella Cattedrale di Crema.
per edilizia
ed arte funeraria
CREMA - V. De Chirico, 8
(Zona P.I.P.)
☎ (0373) 20 43 39
Il Cremasco 19
SABATO 12 APRILE 2014
RIPALTA CREMASCA
Bagnolo
Concerto
A
ll’interno delle numerose
iniziative che il “Collegium Vocale di Crema”, diretto da Giampiero Innocente,
ha organizzato nel 20° anniversario della sua fondazione,
è inserito pure il concerto che
domani sera, domenica 13
aprile, alle ore 21 si terrà nella
chiesa parrocchiale di Bagnolo Cremasco, in collaborazione con la Pia Fondazione
“Crespi Antonietta” onlus.
Il coro e l’orchestra del
“Collegium Vocale” saranno
impegnati, nella domenica
delle Palme, in un repertorio
interessante e complesso. Si
comincerà dal Te Deum n. 2
di Haydn, solenne inno di ringraziamento, appositamente
scelto dal numeroso gruppo
musicale in tale frangente celebrativo, e si tornerà allo stesso
autore per il finale, con il coro
più famoso dell’opera La Creazione,, un’autentica esplosione
di lode e di gioia. In programma pure le Litaniae de venerabili
altaris Sacramento KV 243 di
Mozart, per una lunga sequenza d’invocazioni con interventi corali, solistici e strumentali che supera il rischio
della monotonia attingendo
a svariati generi musicali e a
effetti espressivi scaturiti dal
genio del compositore appena ventenne. Seguirà lo Stabat
Mater di Schubert, esempio di
tensione drammatica che però
nel finale suggerisce la speranza nella vita eterna.
Completeranno il programma Vexilla Regis per coro a
cappella di Bruckner e il Kyrie D 66 ancora di Schubert.
Solisti della serata saranno il
soprano Lucrezia Drei, il contralto Federica Traspadini, il
tenore Angelo Arpini e il basso Nicola Fava.
Luisa Guerini Rocco
CHIEVE: elezioni, per il sindaco è corsa a tre
Sindaco: ecco
Aries Bonazza
ACCORDO TRA LEGA NORD
E “VIVERE RIPALTA”
di GIAMBA LONGARI
A
lla fine il matrimonio s’è consumato, probabilmente più per interesse che per amore, nell’attesa che quest’ultimo sbocci cammin facendo. Gli
attuali gruppi consiliari di Vivere Ripalta Cremasca e
della Lega Nord hanno dunque formato un’unica lista
civica, senza simboli di partito, che candida a sindaco Aries Bonazza, consigliere di maggioranza nella
tornata amministrativa che volge al termine.
A Ripalta Cremasca, quindi, si volta pagina. Cinque anni fa, i due schieramenti si scambiavano accuse, le “bordate” e le polemiche infiammavano la
campagna elettorale, tra i candidati non mancavano
nemmeno sottili ironie personali: tutto questo appartiene al passato, perché in politica ogni cosa muta.
Alla fine, per tutta una serie di circostanze, dopo
mesi di approcci e settimane di riunioni l’accordo è
diventato ufficiale la sera di lunedì 7 aprile: la maggioranza del sindaco uscente Pasquale Brambini
s’allea con la Lega Nord, oggi all’opposizione. Un’unione che, forse, non trova l’unanimità dei consensi:
ma così è, anche se qualcuno continuerà a storcere
il naso.
Il candidato sindaco della nuova lista civica – il cui
nome e simbolo saranno definiti nei prossimi giorni,
insieme al programma – è, come detto, Aries Bonazza, un giovane conosciuto e stimato che, in questi
cinque anni, già s’è dato da fare per il paese. “Lo
spirito c’è – è la sua prima dichiarazione – e, se sarò
eletto, sarà un’esperienza a dir poco unica: il mio impegno sarà massimo e spero di essere all’altezza. Io e
la squadra saremo al servizio della comunità”.
La lista, accanto a Bonazza, sarà composta da dodici persone, nove delle quali comprese tra i 25 e i 30
anni: un rinnovamento radicale. Dell’attuale mag-
E
Aries Bonazza, candidato
sindaco del centrodestra
gioranza rimangono Raffaella Lorenzetti e Adriano
Della Noce, quest’ultimo in ballottaggio fino alla
fine per la candidatura a sindaco: probabilmente
sarà assessore, con delega al Bilancio. Chi porterà,
invece, la Lega Nord? Quasi certamente il segretario
di sezione Marco Motti, forse Raffaele Volpini, magari Gigi Vaccario…
Da non trascurare lo snodo delle “quote rosa”,
come previsto dal Decreto Delrio: servono almeno
quattro donne, due delle quali entreranno in Giunta.
Su questo punto l’accordo è ancora in via di definizione, ma pare che gli schieramenti che formano la
nuova lista civica siano orientati ad avere due assessori – di cui una donna – a testa: una Giunta, pertanto, composta da quattro elementi (due uomini e due
donne) più il sindaco.
Allo stato attuale, Bonazza è il primo e unico
candidato alle elezioni amministrative ripaltesi: il
rischio concreto, infatti, è che al voto del 25 maggio
s’arrivi con una lista sola. Se il centrodestra appare
unito, a sinistra la situazione è – a oggi – assai confusa e frammentata: sembrava tramontata la proposta
portata avanti dal geometra Groppelli, anche se nelle ultime ore voci insistenti riferiscono di un tentativo del Partito Democratico di formare una lista che
possa offrire un’alternativa e, in ottica di stimolo e
confronto, portare in Consiglio comunale un gruppo
d’opposizione. Si dice che Rosilio Groppelli potrebbe “imbarcare” alcuni leghisti dissidenti.
Cinque anni fa gli elettori di Ripalta Nuova, Bolzone, Zappello e San Michele hanno scelto tra tre
liste: ora due sono unite, mentre quella di centrosinistra s’è defilata e un nuovo schieramento potrebbe
nascere, ma a fatica.
Nessuno l’avrebbe detto, ma in politica tutto cambia e ogni tanto si volta pagina…
rnesto Baroni Giavazzi sarà in campo alle elezioni amministrative del 25 maggio. Il suo nome, a 10 anni dalla sua ultima
esperienza di sindaco, sarà legato alla lista civica Proposta popolare
per Chieve. Cavaliere della Repubblica, 58enne, pensionato, Baroni
Giavazzi, oltre all’esperienza amministrativa, ha maturato anche
quella in società pubbliche come “Padania Acque” e “Scs Gestioni”, anche in qualità di vicepresidente. La sua lista si propone come
“novità assoluta con un progetto di continuità”, con una squadra
composta da membri di tutte le età, rappresentativi di tutte le categorie sociali e di diverse associazioni, sportive, culturali, del mondo
della scuola e del lavoro.
È di questi giorni anche l’annuncio del candidato sindaco della
maggioranza uscente: Tradizione e innovazione, dopo i due mandati
del sindaco Zaboia, proverà a guadagnare di nuovo la fiducia dei
chievesi con Giorgio Maioli, attuale assessore al Bilancio. In questi
ultimi anni, Maioli ha avuto modo di sperimentare diversi settori della “macchina comunale” e ha accettato di candidarsi. Proponendosi
agli elettori, s’è detto pronto a guidare il paese, forte di quanto realizzato nei dieci lustri trascorsi nella squadra di governo e della capacità
dimostrata di mantenere inalterati i servizi erogati nonostante la crisi.
Con Davide Bettinelli, il candidato dell’attuale minoranza di Uniti per
Chieve, sarà dunque corsa a tre per la poltrona di sindaco.
Luca Guerini
RIPALTA GUERINA: Rosetta, 100 anni!
G
rande festa domenica scorsa presso la Residenza Sanitario-Assistenziale di Soncino, dove in tanti si sono stretti intorno alla
signora Rosetta Scrigna in Passeri, di Ripalta Guerina, giunta al prestigioso e significativo traguardo dei 100 anni, compiuti il 3 aprile. Accanto ai figli Giovanni e Cristina con le rispettive famiglie, sono accorsi i parenti e gli amici dell’arzilla centenaria, che a tutti ha donato un
sorriso e un “grazie” colmo di gioia. Da Ripalta Guerina, dove Rosetta è benvoluta e stimata, è arrivato anche il sindaco Gian Pietro Denti
che, insieme a un omaggio floreale, ha portato all’illustre cittadina gli
auguri dell’intera comunità. Tra una fetta di torta e un brindisi, s’è
complimentato con Rosetta pure il cav. Ugo Vanoli, presidente della
Fondazione Soncino onlus. È stato un bel momento di condivisione,
che ha reso felice Rosetta: ancora auguri e… alla prossima!
Giamba
Gentile c
liente
UOMO
Cavenag
o d’Adda
Sollecita
, 12 april
to e cons
e 2014
igliato da
dall’affet
collabor
to dimos
atori e fa
tra
periodo
migliari,
antecede to dai miei client
colpito
i durante
nte alla c
l’attività
hiusura
definitiva
e nel
, ho decis
RIAPRIR
o di
E la CHE
Z CLAUD
È quindi
E
con l’en
tusiasm
traddistin
o
e la disp
guono c
o
he Vi inv
primave
ito per le nibilità che mi
ra – e st a
connuove co
te 2 0 1 4 .
Nella tr
llezioni u
adizione
omo
del
sempre
un ampio la qualità e del
bu
assortim
s u ra e d
ento di a on gusto trovere
a cerimo
te
biti sart
nia, repa
dalla 44
oriali, su
r to s p o r
slim alla
t
mis we a r e
62 extra
Riveden
fashion,
.
doVi con
t
a
g
lie
piacere
fedeltà v
ed appre
i riserve
zzando l
rò uno s
a Vostra
conto in
t
e
r
e
s
s
a
A presto
n te .
!
M I L A N O
SCARPE
I Capresi
Claudio ...ti aspetta
CHEZ CLAUDE 1947 griffe e sartoria - CAVENAGO D’ADDA (LO) - Via De Gasperi, 1 - Tel. 0371 419061
Aperto 9.30 - 12.30 e 15.30 - 19.30 - aperto la domenica mattina - chiuso il lunedì
UGGERI PUBBLICITA’
Collezioni uomo primavera - estate
e grande assortimento abiti cerimonia
Il Cremasco
20
SABATO 12 APRILE 2014
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
1984
15 aprile
2014
2013
17 aprile
"Io sono la via, la verità e la
vita, chi crede in me anche se
muore vivrà".
2014
2013
"Coloro che amiamo e che abbiamo perduto non sono più
dove erano ma sono ovunque
noi siamo".
(Sant'Agostino)
Nel 30° anniversario della scomparsa
del caro
16 aprile
2014
"Ora sei un ricordo indelebile
nel cuore e nella mente di chi
ti ha conosciuto. Riposa in
pace".
AGNADELLO
Quando Belli parla
la minoranza se ne va
VIA DALL’AULA CONSIGLIARE PRIMA CHE
IL SINDACO RISPONDA ALLE INTERROGAZIONI
Enrico Stabilini
Gian Paolo
Bertorelli
la sorella Rita e i familiari tutti lo ricordano con tanta nostalgia e immutato
affetto a parenti, amici e conoscenti,
unitamente ai cari genitori
Maria Bosi
e
Raffaele Bertorelli
Una s. messa di suffragio verrà celebrata martedì 15 aprile alle ore 20.30 nella
chiesa parrocchiale di S. Maria in Silvis
a Pianengo.
2004
11 aprile
di RAMON ORINI
Umberto Colorato
Nel primo anniversario della scomparsa la moglie Piera lo ricorda con tanto amore e tenerezza; si uniscono nel
rimpianto i fratelli Gigi e Gabriella e i
nipoti tutti.
Ss. messe in memoria saranno celebrate giovedì 17 aprile alle ore 20.30 nella
chiesa parrocchiale di Capergnanica e
sabato 26 aprile alle ore 18 nel Duomo
di Crema.
Nel quattordicesimo anniversario della
scomparsa della cara
Nel primo anniversario della tua scomparsa Ester, Maria e fratelli ti ricordano
nelle loro preghiere.
Casaletto Ceredano, 16 aprile 2014
2012
12 aprile
2014
"La saggezza era sulle sue
labbra, la bontà nel suo cuore".
Nel secondo anniversario della scomparsa del caro
2014
"Siete sempre con noi".
Nell'anniversario della scomparsa del
caro papà
Adriana Boati
in Biscaldi
Carlo Donati
i figli, le nuore e i nipoti la ricordano
con immutato affetto unitamente al
papà
Natale Cattaneo
la moglie, i figli, le nuore, la cognata, i
nipoti e i parenti tutti lo ricordano con
immenso affetto.
Una s. messa in sua memoria sarà celebrata oggi, sabato 12 aprile alle ore
17.30 nella chiesa parrocchiale di S.
Antonio Abate a Salvirola.
2006
le figlie, i generi e il nipote Matteo lo
ricordano con tanto afetto, unitamente
alla cara mamma
16 aprile
2014
"Splenda per lui la tua luce,
Signore. Viva per sempre nella tua pace".
Giovanni Biscaldi
Crema, 16 aprile 2014
2004
Giovanna Pasquini
San Bernardino, 11 aprile 2014
Nel 34° anniversario della scomparsa
del caro
14 aprile
2014
Un altro anno è scivolato via da quando
ci siamo ritrovati tutti insieme a ricordarvi. Ci avete dato tutto con incredibile
amore e ci piace pensare che continuate a tenere i vostri occhi su di noi che
con amore vegliate i nostri giorni.
Luigi Fregni
La moglie, i parenti e gli amici lo ricordano sempre con affetto.
Un ufficio funebre sarà celebrato lunedì 14 aprile alle ore 20.15 nella chiesa
parrocchiale di Casaletto Ceredano.
A
ncora tensioni tra sindaco e
minoranza. Nell’ultimo consiglio comunale i quattro Consiglieri di Lista per Agnadello hanno
abbandonato la seduta, impedendo a Marco Belli di rispondere a
due delle tre interrogazioni all’ordine del giorno riguardanti la
progettazione di ristrutturazione
del palazzo municipale e la conseguente causa Ferla-Martinelli.
A far scattare la scintilla la decisione di Belli di non far rileggere
i testi, già esposti nella seduta del
15 marzo.
Nella risposta non data in consiglio, Belli avrebbe chiarito che
“il Comune ha pagato l’onorario
risultante dalla gara fra i professionisti, ossia 32.280,90 euro, ma
si è rifiutato di pagare l’importo
ben maggiore di 165.000 euro richiesto, in quanto non scaturente
da nessuna gara, bensì esclusivamente dalla deliberazione di
B
stata inaugurata al Museo della stampa di Soncino, la mostra di xilografie
dal titolo Frammenti dell’autrice Beatrice Palazzetti.
L’esposizione, che rimarrà
aperta al pubblico fino al
prossimo 27 aprile, è composta da una serie di incisioni realizzate soprattutto con
la tecnica della xilografia.
L’artista è nata a Viterbo ma vive e lavora a
Roma, dove ha maturato
la sua esperienza nel campo dell’incisione presso la
scuola ‘Libera del Nudo’
dell’Accademia di Belle Arti
di Roma. La sua attività artistica spazia dalla pittura
alla poesia, alla scultura su
pietra e altri materiali.
La mostra è visitabile dal
martedì al venerdì dalle 10
alle 12, sabato e festivi dalle
10 alle 13 dalle 15 alle 19.
uona prestazione delle leonesse della ‘Liberi e Forti’ Castelleone alla prova regionale di Serie D disputatasi ad
Arcore. Le ragazze – Giulia Albertini, Elisa Bettinelli, Erica
Bruschi, Elena Locatelli, Serena Nodari e Giulia Oneta – allenate da Alice Berselli si sono
classificate all’undicesimo posto su quarantasei squadre presenti, conquistandosi a pieno
diritto la finale nazionale che si
disputerà nel mese di giugno a
Pesaro.
Con la prestazione di Arcore,
le leonesse della torre migliorano di quattro punti e di undici
posizioni il risultato, peraltro
già buono, conseguito lo scorso
anno.
Negli scorsi fine settimana
bene anche a livello individuale
le bravissime Elisa Bettinelli,
terza classificata assoluta nel
Torneo di Terzo Livello – Terza fascia e Michela Pedrinazzi,
quarta nella graduatoria assoluta, prima in trave e terza a corpo libero.
Prossimo importante appuntamento a Castelleone il 3 e 4
maggio con la finale regionale del Torneo di Secondo Livello,
a cui parteciperanno undici delle ginnaste padrone di casa.
Lo stesso fine settimana sarà impegnata a Mortara anche la
squadra maschile, allenata da Ramon Orini, che avrà l’obiettivo di riconfermarsi ai vertici della regione.
O
SISTEMA DINAMIC0° a 90°
anticipa il caldo con le
bile
inclinazione varia
nuove Tende da Sole
2007
12 aprile
Mario Galimberti
Ignazio Nichetti
unitamente a
e la cara mamma
2007
29 luglio
Nel settimo anniversario della morte
del caro
2014
25
Agostino Nichetti
a 40 anni dalla sua dipartita.
I loro cari li ricordano con ss. messe.
Crema, 9 aprile 2014
Maria Teresa Lupi
I vostri figli e figlie vi ricordano nell'eucarestia domani, domenica 13 aprile
alle ore 10 nella chiesa parrocchiale di
Casaletto Ceredano.
loce
i
di colori di tessut
SICUREZZA
o in classe 3
resistenza al vent
GN
DESI
ro
ttato verso il futu
oie
pr
ivo
at
ov
inn
%
oppure in OMAGGIO
di SCONTO ANEMOMETRO + MOTORE
Preventivi - Sopralluoghi GRATUITI
monta tende
la moglie Adelina, le figlie Tea e Clara
con le rispettive famiglie lo ricordano
con l'amore di sempre.
Una s. messa sarà celebrata oggi, sabato 12 aprile alle ore 18 nella chiesa
parrocchiale di Madignano.
MONTAGGIO
FINITURE
una lista infinita
Valentino tessuti
Martino Piantelli
da
ica e ve
installazione prat
2014
"Anche se gli anni passano il
nostro ricordo e l'affetto sono
immutati".
di essere pagati anche se la deliberazione fosse stata nulla in ragione
del lavoro svolto, l’allora amministrazione prospettò al giudice che,
in tal caso, a pagare non poteva essere il Comune, bensì coloro che
lo avevano erroneamente impegnato, cioè gli amministratori precedenti”. Fu quindi scelta del giudice autorizzare la loro chiamata
in causa, in quanto “opportuna e
non infondata”. È a lui che, secondo Belli, “andrebbero indirizzate
le recriminazioni del consigliere
Calderara”.
La risposta del primo cittadino
sulla revoca del progetto FerlaMartinelli è poi semplice: “La
decisione è funzionale solo alla realtà in cui lo Stato italiano versa.
Spendere 1.670.000 euro per un’opera faraonica in un momento di
crisi è una follia assurda quando,
come dalla bozza di progetto approvata e successivo progetto preliminare, con una minima spesa si
può ottenere una massima resa”.
CASTELLEONE: Liberi e Forti alla finale tricolore
Soncino
Mostra
È
Giunta Comunale n. 116 del
2008”. Secondo il primo cittadino, se l’attuale amministrazione
avesse pagato, avrebbe potuto
incorrere un domani in responsabilità erariale.
L’esito della vicenda, per Belli,
non sarebbe così scontato come
prospettato da Calderara. “I due
giudici che, a seguito dell’opposizione del Comune, se ne sono
occupati prima dell’attuale, non
hanno mai concesso, nonostante
reiterate richieste, la provvisoria
esecutorietà del decreto ingiuntivo, che risale al maggio 2011.
Staremo a vedere, visto che altri
magistrati l’hanno pensata diversamente”.
Circa la presenza in causa degli
amministratori precedenti Belli
spiega che “nel fare opposizione, l’attuale amministrazione si
limitò a sostenere la nullità della
deliberazione di Giunta Comunale. Quando poi, nel corso del
giudizio, i professionisti chiesero
Ottime per il sole!!!
...Eccezionali per la pioggia
TENDE DA RIPARARE?
Siamo SPECIALIZZATI in SOSTITUZIONE
TELI e RIPARAZIONE STRUTTURE
TENDE E MOTORI DI ALTISSIMA QUALITÀ,
TUTTO MADE IN ITALY
CREMA
via IV Novembre, 2 · Crema · Tel. 0373 82151 · 250727
a
d
n
Age
SABATO 12 APRILE 2014
CONCESSIONARIA
UNICA
CONCESSIONARIA
UFFICIALE DEL CREMASCO
Inserto di informazioni
per usare la città e il circondario
SABATO 12
CREMA
CICLO DEL RICICLO
In piazza A. Moro fino a domani Ciclo del riciclo di carta e cartone. I
cittadini sono invitati a vedere come funziona il processo industriale del riciclo della carta, in modo divertente e interattivo. Potranno scoprire, come
sono fatti i diversi imballaggi e capire come riciclarli. Iniziativa realizzata
dalla Comieco in collaborazione con il Comune e Linea Gestioni.
CREMA
I FIORI D’AZZURRO
In piazza Duomo i rappresentanti cremaschi dell’Anap della Confartigianato Crema proporranno il tradizionale appuntamento I Fiori d’Azzurro, promossa dal Telefono Azzurro onlus. A seguito di un’offerta verrà
consegnata una pianta di “Calancola”e materiale informativo.
ORE 9,30
CREMA RACCOLTA FONDI BIBLIOTECA
Fino alle ore 18 sotto i portici del Comune, l’Associazione Amici della
Biblioteca di Crema invita la cittadinanza alla Bancarella della Biblioteca.
Lasciate un’offerta e prendetevi un libro.
ORE 10
CREMA
ASSEMBLEA APERTA A TUTTI
L’Associazione diabetici del territorio cremasco invita tutti al “Salotto buono” della parrocchia della Cattedrale, via Forte 1 per l’ assemblea.
Durante la mattinata medici e personale del Centro daranno importanti e
valide informazioni. Interverranno G. Zavatteri e il presidente F. Maestri.
ORE 10
VAIANO CREMASCO
CONFERENZA
Nella sala del Centro culturale don Milani incontro Piero Ferrari, nel 55°
anniversario della morte. Iniziativa a cura del Touring club e del Comune.
ORE 10
OFFANENGO
INCONTRO
Fino alle ore 12 presso la Biblioteca Il cane e i bambini. Incontro dedicato
ai piccoli (fino a 10 anni) per imparare a comportarsi nel modo giusto.
Domani alle ore 16 nell’area cani di Offanengo sfilata aperta a tutti i fido.
ORE 10,30
RIPALTA CR.INAUGURAZIONE CICLABILE
Presso il parcheggio del cimitero di Ripalta Nuova, da dove parte la
pista ciclabile che, fiancheggiando la strada provinciale ex 591, arriva fino
al piazzale della Stogit a Ripalta Guerina, inaugurazione ufficiale.
ORE 16,30
CREMA
INCONTRO
Per “Il sabato del Museo”, nella sala Cremonesi della ex biblioteca, incontro sul tema Rappresentazione dell’evoluzione di una città di pianura rilevata
per soglie di difesa. Dalla fondazione di Crema alla fine del dominio veneto. Iniziativa a cura de L’Araldo e del Touring club. Relatore Tino Moruzzi.
ORE 17
CREMA
INAUGURAZIONE
Al teatro S. Domenico in piazza Trento e Trieste inaugurazione della
mostra di Alberto Besson Specchi infranti. Esposizione visitabile fino al 27
aprile da martedì a domenica ore 16-19. Ingresso libero.
ORE 17
CASTELLEONE
PRESENTAZIONE
ORE 17
CREMA
TUTTI AL CINEMA
Al teatro Leone presentazione del volume Anziani, oggi. Una rivalutazione
dell’essere edito nell’ambito delle attività di servizio del Lions Club International per la cittadinanza umanitaria e i diritti del cittadino.
In collaborazione con il Comune, presso la Multisala Portanova per l’iniziativa “Cinema in famiglia” proiezione del film Le 5 leggende. Ingresso
per ragazzi fino a 12 anni € 3,50.
ORE 20,30
OMBRIANO
DANZA, GINNASTICA...
Presso la palestra di via Toffetti, nell’ambito dell’assemblea annuale dei
soci U.S. Acli, quasi 1.500 ballerini e atleti, piccini e grandi si esibiranno
in una dimostrazione di danza, ginnastica, arti marziali... Ingresso libero.
TEATRO SAN DOMENICO CREMA
Informazioni in segreteria
della Fondazione S. Domenico
via Matteotti, 39 - tel. 0373.85418
Domenica 13 aprile ore 21 Concerto di Noemi Made in
London Tour. Concerto “Data zero” della cantante
Noemi. Biglietti: poltronissima e poltrona € 38, laterale € 28, terzo settore € 28, per tutti più prevendita.
ORE 20,30
CAPERGNANICA
Vespri - Palme
Nella chiesa parrocchiale dei
Sabbioni celebrazione dei Vespri.
Alle ore 17 celebrazione presieduta da don Marco Lunghi assistente
gruppo scout Crema; coro Sweet
Sweet della scuola Monteverdi, dirige Giancarlo Buccino.
ORFEO - ASS. CULTURALE
Iniziative varie
L’assoc. “Orfeo” di via Medaglie d’Oro 1, tel. 0373.250087,
e-mail: [email protected] informa
che ha organizzato per domenica 27 aprile una visita a Padova.
Centro storico, Basilica del Santo
chiesa degli Eremitani, Cappella
degli Scrovegni. Partenza ore 6,30
in pullman dal piazzale delle Autoguidovie in via Mercato. Quota di
partecipazione € 49 comprensiva
di viaggio in bus, guida per l’intera
giornata, ingresso al battistero del
Duomo, accompagnatore e assicurazione. Altra iniziativa è in programma per domenica 11 maggio
al Teatro Nuovo di Milano per lo
spettacolo di Massimo Ranieri Viviani Varietà regia di Maurizio Scaparro. Partenza ore 13 in pullman
dal piazzale delle Autoguidovie di
via Mercato. Inizio spettacolo ore
15,30. Quota di partecipazione €
60 comprensiva di viaggio, biglietto (poltronissima blu), accompagnatore e assicurazione del viaggiatore. E ancora sabato 24 maggio
appuntamento a Busseto e luoghi
verdiani. Partenza ore 13 dal piazzale delle Autoguidovie. Incontro
con la guida e visita di Casa Berezzi, Teatro verdiano e villa S.
Agata. Quota di partecipazione €
45 comprensiva di viaggio in bus,
biglietti di ingresso a Teatro Verdi,
Casa Barezzi e Villa S. Agata, guida specializzata, accompagnatore
e assicurazione del viaggiatore.
Iniziative riservate agli iscritti. Tessera € 10.
ASS. VOLONTARIATO 2000
Elezioni e rinnovo cariche
Presso il Centro diurno
dell’assoc. Volontariato 2000 di via
Zurla 1, martedì 15 aprile elezioni
BALLO
Alla palestra comunale serata di ballo liscio con Norma De Miro. Ingresso € 5 compreso rinfresco.
ORE 21
CREMA
RIAPERTURA CATTEDRALE
Apertura liturgica della Cattedrale con benedizione della cattedra e
dell’ambone e professione di fede di alcuni giovani. Partecipazione libera.
(ampia informazione nello zoom del giornale e nello speciale allegato)
ORE 21
SABBIONI
ELEVAZIONE SPIRITUALE
Nella chiesa parrocchiale elevazione spirituale meditata. Tema della serata la figura delle donne nella passione di Gesù. Iniziativa in preparazione
alla Settimana Santa. Appuntamento aperto a tutti.
ORE 21
CREMA
CONCERTO DI PRIMAVERA
Auto Futura
Bagnolo Cremasco - S.S. Paullese Km 31 - tel. 0373 648164
ORE 17
CREMA
CONCERTO
ORE 21
BAGNOLO CREMASCO
CONCERTO
Nella sala P. da Cemmo del Museo civico per “I gran concerti cremaschi”, concerto orchestra d’archi Pietro da Cemmo. Solista e direttore:
Marco Ravasio; musiche di Bach, Vivaldi, Boccherini, Bartok, Ravasio.
Ingresso € 8, ridotto € 5.
Nella chiesa parrocchiale concerto Jubilaeum 20 del Collegium Vocale
di Crema, Haydn, Mozart, Schubert. Iniziativa in collaborazione con la Pia
fondazione Crespi Antonietti onlus.
LUNEDÌ 14
ORE 20,45
CREMA
INCONTRO SPORT
ORE 21
CREMA
INCONTRO
ORE 21
S. ANGELA MERICI
Presso la sala Achilli della Libera Agricoltori, Chistian Panucci collaboratore della Nazionale russa, guidata da Fabio Capello illustrerà il lavoro
difensivo in vista del Mondiale 2014. Ingresso libero aperto a tutti.
Al Caffè Gallery di via Mazzini per “Caffè Filosofico”, incontro sul
tema Libertà, uguaglianza... rottamabilità – La democrazia versione 2.0. Relatore il prof. Alberto Lo Presti.
DOMENICA 13
ORE 13
CASALETTO CER.
ORE 14
CASTELLEONE
MARTEDÌ 15
ORE 21
LEZIONE APERTA
Fino alle 18 presso l’oratorio S. Giovanni Bosco di Casaletto Ceredano
lezioni aperte di musica per ragazzi. Alle 18 concerto finale aperto a tutti.
ORE 15
CREMA
TORNEO DI BURRACO
ORE 16
CREMA
CONCERTO
Presso il circolo di via C. Battisti 1, torneo di burraco a favore della Lega
italiana lotta contro i tumori di Crema. Quota di partecipazione € 15.
Presso la Sala Polifunzionale della R.S.A. (ex Casalbergo) di via Zurla 3 per l’iniziativa “Tutte le età dell’opera” concerto: Puccini. L’atmosfera
romantica prima del cinema. Pianoforte a quattro mani con Davide Pandini
e Paolo Pezzotti. Appuntamento proposto dalla Fondazione Benefattori
Cremaschi onlus e dalla cooperativa Koala onlus. Ingresso libero.
CREMA
VIDEOPROIEZIONI
In sala Alessandrini per “Non solo turisti” racconti e immagini
di scrittori, viaggiatori, videoproiezione Sana’a e la notte con Elena
Dak che presenterà la sua personalissima storia nella città yemenita.
Presenta Mara Zanotti. Ingresso libero.
BOSCO DIDATTICO
Fino alle ore 18 apertura del Bosco didattico e dell’ecomuseo cascina
Stella. Le guardie ecologiche volontarie e il personale della Provincia accompagneranno i visitatori.
MERCOLEDÌ 16
ORE 21
CREMA
LA PASSIONE DI GESÙ
Presso la Sala conferenze del Centro S. Luigi La Passione secondo Giovanni, musiche e canti proposti dall’Associazione musicale teatrale “Assonanze”. Marco Zappalaglio voce recitante, Marco Ravasio violoncello.
GIOVEDÌ 17
ORE 21
CREMA
PRESENTAZIONE
Presso la Biblioteca comunale presentazione dell’antologia di poesia La memoria e l’attesa, poesia a Grumello. Introduzione a cura di
Silvio Aman, letture dei poeti Graziani, Mori, Nasr, Sansonetti...
ORARIO CONTINUATO
8.30 - 19.30 dal lunedì al sabato
Via Goldaniga, 2/A - tel. 0373.256350
e-mail: [email protected]
CREMA - VIA MATTEOTTI, 17
TEL. 0373.256233
Apertura: dal lunedì al venerdì
ore 8,30 - 12,30 e 14 - 18
CHECK-UP DEL CAPELLO GRATUITO
SABATO CHIUSO
OGNI MESE SU PRENOTAZIONE
prossimo appuntamento MARTEDÌ 22 APRILE dalle 15 alle 19
per il rinnovo delle cariche sociali
anni 2014-2016. Il seggio sarà aperto dalle ore 13 alle 17. Soci e volontari sono invitati a partecipare.
ANTEAS - OFFANENGO
Assemblea soci
Presso la sede dell’Anteas,
Mcl di Offanengo di via Babbiona,
convocazione assemblea soci. In
prima seduta il 17 aprile alle ore 7
e in seconda convocazione sempre
lo stesso giorno, ma alle ore 14,30.
UNITALSI - CREMA
Pellegrinaggi aperti a tutti
L’Unitalsi di Crema organizza pellegrinaggi aperti a tutti,
anche agli ammalati, ai diversamente abili e alle persone anziane. Programmi: Loreto dal 21 al
24 maggio, in treno con Italico;
Caravaggio, domenica 15 giugno;
Lourdes in treno dal 7 al 13 agosto e in aereo dall’8 al 12 agosto;
Fatima dal 10 al 14 ottobre, in
aereo. Per il pellegrinaggio a Lourdes sono disponibili anche altri
periodi, come pure per Loreto.
Iscrizioni aperte in sede a Crema,
via Forte 2, il martedì dalle 10,30
alle 12 e il giovedì dalle 17,30 alle
19 oppure telefonando a Giuseppina Manfredi 347.9099383
e 0373.791282 - e-mail: [email protected] o ancora
Elda Zambiasi 335.70081350373.274733-0373.273028.
Dal 28 giugno al 12 luglio
soggiorno estivo a Pelizzano. Viaggio in bus gran turismo, sistemazione in hotel 4 stelle, trattamento
pensione completa, accompagnatore e assicurazione medica. Quota di partecipazione € 650. Per informazioni e iscrizioni rivolgersi a
Celestina 339.5979968.
il sud e le oasi, partenze giornaliere
fino a ottobre € 850 (8 gg); Costa
del Sol, ottobre € 585 (1 settimana);
Istanbul dal 14 al 17 novembre €
535 tutto incluso. Soggiorni estivi
in montagna: Andalo hotel Stella
Alpina dal 12 luglio al 9 agosto €
1.020 primo turno; € 1.100 secondo turno. Soggiorni estivi al mare:
Basilicata mare villaggio Portogreco
4 stelle, Scanzano Ionico, turni dal
6 al 27 luglio: primo turno 6-13 luglio € 710, turno secondo dal 13 al
20 luglio da € 720, terzo turno dal
20 al 27 luglio € 750; 6-20 luglio €
1.200, 13-27 luglio € 1.230. Super
offerta Ischia da € 399 - 15 giorni
con viaggio in bus+pranzi lungo il
percorso+hotel 4 stelle in pensione
completa con bevande. Tante altre
proposte cataloghi e locandine presso la sede, (martedì, giovedì, sabato
dalle 9 alle 12). Tessera socio annuale € 13 all’iscrizione.
CENTRO TURISTICO ACLI
PROMOZIONE TURISTICA
Il Centro Turistico Acli
(CTA), con sede in piazza Manziana 17 tel. 0373.250064 propone:
Pasqua sul lago di Garda, hotel
Bisesti dal 16 al 22 aprile € 540;
Pasqua in Friuli Venezia Giulia dal
18 al 22 aprile € 650; Maremma e
Isola del Giglio dal 25 al 27 aprile €
380; Bellagio 11 maggio € 75 (compreso pranzo in ristorante); Tuscia
e Maremma dal 1° al 4 maggio €
375; Praga dal 29 maggio al 2 giugno € 620; Istria dal 13 al 15 giugno
€ 360; Ungheria speciale dal 20 al
24 agosto € 650; tour del Marocco,
Il Servizio sviluppo e promozione turistica della Provincia
di Cremona ha rinnovato un utile
strumento per il turista: la “City
Card”, ovvero un pacchetto di
agevolazioni culturali e sconti
presso molti esercizi locali con
la funzione di valorizzare i nostri
territori.
La “carta” offre un ventaglio
di possibilità: dai musei ai castelli, il turista potrà conoscere
le tradizioni locali, i prodotti tipici, usufruendo di molte agevolazioni (per la scontistica com-
DAL 28 GIUGNO AL 12 LUGLIO
Soggiorno a Pelizzano
Gite e viaggi
INCONTRO
Presso l’oratorio di S. Angela in via Bramante incontro dell’amministrazione comunale e le Forze dell’ordine con i cittadini dei quartieri di S.
Stefano, S. Maria e Sant’Angela Merici.
In Sala Alessandrini: Concerto della Banda di Ombriano. (servizio pag. 48)
i
t
a
c
i
n
u
Com
SABBIONI DI CREMA
Auto Futura
City Card 2014
pleta: www.turismocremona.it
- city card 2014.
Domani, domenica 13 aprile,
con ritrovo alle ore 15, presso l’ufficio Iat di Cremona, visita guidata
gratuita del centro storico a chi acquista la City card. Il percorso, nello specifico, illustrerà le principali
peculiarità storico-artistiche della
città, con particolare riferimento
alle origini.
La Card, dotata di QR-code, da
cui scaricare le info utili e le scontistiche, è valida per l’intero anno
solare 2014 e viene venduta a € 5
presso gli uffici Iat della provincia di Cremona presenti anche in
piazza Duomo 22 a Crema e in via
Carlo Cattaneo 1 a Soncino.
C.T.G. S. BERNARDINO
25 maggio a Selvino
Il gruppo Ctg S. Bernardino ha organizzato per domenica
25 maggio una gita di mezza giornata al Santuario della Madonna
del Perello a Selvino. Partenza ore
12,20 da S. Bernardino e alle 12,30
da Crema. Quota di partecipazione € 26 e comprende: viaggio in
pullman, visita guidata e accompagnatori. Durante la visita si parteciperà alla s. Messa. Nel ritorno sosta a Nembro. Iscrizioni presso la
sede Ctg di via XI Febbraio 11/A
(mercoledì sera) tel. 392.2168885,
Gabriella Fascina 392.2168885,
Gianni Stabilini 0373.81647, Teresa Aiolfi 0373.85025, Fulvia Riboli 389.8199868, Adina Pellegrini 335.6143128, Andrea Ghiussi
0373.230348.
L’Approdo
Associazione Gruppi di Alcolisti in Trattamento
Alcool-Parliamone insieme 800 010886
Libreria
Editrice
Buona Stampa Srl
via Dante, 24 - CREMA
0373 257312 -  0373 80530
☎
0373 256265
via Civerchi, 7 - Crema
 0373 256994
Per altre info: Il Nuovo Torrazzo
Fondazione “Carlo Manziana”
SCUOLA DIOCESANA
www.fondazionemanziana.it

via Mazzini, 12
CREMA
Bonifico bancario: Banco Popolare
via XX Settembre Crema
IT 32N0503456841000000584575
L’apertura del palazzo non comporta automaticamente anche l’apertura al pubblico dei vari uffici
CONSULTORIO FAMILIARE
tel. 0373 82723
e-mail: [email protected]
Distribuzione
numeri e attività
di sportello
Crema - via Frecavalli 16 (a pochi passi dal Duomo): al mattino ore 9-12
il lun., merc., ven. e sab. Il pomeriggio ore 14-18,30 dal mart. al ven.
OSPEDALE MAGGIORE CENTRALINO 0373 2801
ORARI VISITA PAZIENTI: lun., mart., giov. e ven.: ore 19.15-20.15
• Merc. e sab.: ore 15-16 e 19.15-20.15 • Domenica e festività infrasettimanali: ore 11-12 e 15-18. Rianimazione: tutti i giorni dalle ore 11 alle 23.
CAMERA ARDENTE: ore 8-18 (orario continuato tutti i giorni, festivi
compresi). Entrata solo da via Capergnanica.
ATTIVITÀ DEGLI SPORTELLI CUP
• Ore 7: PRELIEVI ingresso 1 - distrib. numeri fino alle ore 9.30.
AMBULATORI TAO (ingresso 2) - distrib. numeri fino alle ore 8.30
• Ore 7.30: ACCETTAZIONI ESAMI DI
LABORATORIO
• Ore 8.00: RITIRO REFERTI, ACCETTAZIONE
AMMINISTRATIVA DELLE PRENOTAZIONI
TELEF., REGISTRAZIONE PRESTAZIONI
ESEGUITE, ATTIVITÀ DI CASSA
• Ore 9.15: PRENOTAZIONI DIRETTE
PER PRESTAZIONI AMBULATORIALI
E DI LABORATORIO
• Ore 16.45: FINE DELL’EROGAZIONE DEI NUMERI
• IL SABATO: non vengono effettuati i prelievi. La consegna del materiale biologico avviene dalle ore 7.30 alle ore 9.30. Le restanti attività inizieranno alle ore 7.15 con la distribuzione dei numeri e termineranno alle ore 12.30
• Prenotazioni telefoniche al numero verde 800.638.638 (SENZA
prefisso): dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 20, esclusi festivi
OSPEDALE VIA KENNEDY ☎ 0373 2061 (centralino)
Feriale: ore 11.30-13.30 e 17-19.30 • Festivo: 11-13 e 16.30-19.30
CAMERA ARDENTE: lun.-sab. ore 8-18.15. Dom. ore 8-19.15
OSPEDALE RIVOLTA D’ADDA ☎ 0363 3781 (centralino)
Lun.-Merc.-Ven.-Sab. dalle 12.30 alle 13.30. Dal lun. al sab.
dalle 19 alle 20. Dom. e festivi dalle 10 alle 11 e dalle 15 alle 17
TRIBUNALE PER LA TUTELA DELLA SALUTE www.tribunaletutelasalute.it
Presso l’ospedale di Crema (venerdì dalle ore 9 alle 11) ☎ 0373 280873
CIMITERI DELLA CITTÀ Uff. Cimiteriale ☎ 0373 202807 via Camporelle
Maggiore - S. Maria della Croce - S. Bernardino - S. Bartolomeo: i cimiteri cittadini sono aperti tutti i giorni con orario continuato dalle ore 8 alle ore 19
PIATTAFORMA RIFIUTI via Colombo - ☎ 0373 89711 - SCS ☎ 800 904858:
Lun., mar., giov., sab. 8-12 e 13.30-17.30. Merc. e ven. 13.30-17.30. Domenica 8-12
UFFICI TRIBUTI COMMERCIO E CATASTO ☎ 0373 894239
Presso il palazzo comunale in piazza Duomo (2° piano)
e-mail: [email protected] - www.comunecrema.it
Dal lunedì al venerdì ore 9-12 - Martedì 14.30-16.30 - Mercoledì 14-17
INPS - CREMA ☎ 0373 281111
via Laris, 11 Crema - [email protected]
Dal lun. al ven 8,45-12. Il mercoledì anche al pomeriggio 14-15
BIBLIOTECA COMUNALE ☎ 0373 893331-329
Via Civerchi, 9 - Crema. Lunedì: mattino chiuso; pomeriggio apertura
sala studio ore 14.30/18.30 senza servizi bibliotecari; sala ragazzi chiuso. Dal martedì al venerdì 9.30-18.30 (continuato). Sabato ore 9-12.30.
Sala ragazzi da lunedì a venerdì 14.30-18. Sabato 9-12.
ORIENTAGIOVANI ☎ 0373.893325-324 - fax 0373.893323
Via Civerchi, 9 - Crema - Lunedì ore 15-18, martedì-giovedì-venerdì
10-12 e 15-18, mercoledì 10-18, sabato 10-12.
MUSEO CIVICO ☎ 0373 257161-256414 - fax 0373 86849
www.comunecrema.it e-mail: [email protected]
(ORARIO IN VIGORE DA LUN. 31/3) Lun. chiuso. Mart.:
14/17.30, mattino chiuso. Merc. e giov.10-12 e 14-17.30. Ven. 10-12 e
14.30-17.30. Sab. 10-12 e 15.30-18.30. Dom. e festivi 10-12 e 15.30-17.
ARCHIVIO STORICO DIOCESANO ☎ 0373 85385
Via Matteotti 41, Crema - al 1° piano. Martedì ore 9.30-12,
giovedì ore 15.30-18, sabato ore 9.30-12.
CENTRI SPORTIVI CREMA
Piscina comunale, via Indipendenza ☎ 0373.202940
Palestra PalaBertoni, via Sinigaglia 6 ☎ 0373.84189
Stadio Voltini, viale De Gasperi 67 ☎ 0373.202956
Campi sportivi: via Serio 1 (S. Maria) ☎ 0373.257728
via Ragazzi del ’99 n. 14 ☎ 0373.200196
PRO LOCO CREMA - UFFICIO IAT
Piazza Duomo, 22 - Crema - ☎ 0373.81020: lunedì 15-18; dal martedì al
sabato 9-12.30 e 15-18; domenica e festivi 10-12.
TURNI D’APERTURA
FARMACIE
Dalle ore 8.30 di venerdì 11/4 fino 18/4:
– Farmacia XX Settembre
via XX Settembre 60 - CREMA
tel. 0373 256246
– Cremosano
– Ripalta Cremasca
– Sergnano turno fino h. 24,00.
Riapre tutto il giorno dopo anche se festivo
DISTRIBUTORI CREMA
Apertura con presenza del gestore
Domenica 13 aprile: TOTAL ERG
Tangenziale Lato Nord e Tangenziale Lato Sud
EDICOLE
CREMA: via Verdi - piazza Giovanni
Dalle ore 8.30 di venerdì 18/4 fino 25/4: XXIII - piazza Garibaldi - Ospedale
– Farmacia Comunale Crema Nuova Maggiore - piazza Mons. Manziana via Cappellazzi 1/c - CREMA
Stazione - via Kennedy. S. M. DELLA
tel. 0373 202860
CROCE: via Bramante. OMBRIANO:
– Casaletto Ceredano
v.le Europa 129; piazza Benvenuti 13.
– Rivolta d’Adda (dott. Ferrario)
SABBIONI: via Cappuccini. S. BER– Soncino (dott. Bernelli)
NARDINO: via Brescia.
CONFESSIONI
DUOMO (S. BERNARDINO)
Lunedì ore 8.30-10.30 e 16-17.30
Martedì ore 8.30-10 e 16-18
Mercoledì ore 8.30-10 e 16-17.30
Giovedì ore 8.30-10.30
Venerdì ore 8.30-10 e 16-18
Sabato ore 8.30-10.30 e 16-18.30
Domenica ore 9-11 e 18-19
SANTA MARIA DELLA CROCE
Giovedì ore 10-12 e 15-18
Sabato ore 15-18
MADONNA DELLE GRAZIE
Dal lunedì al sabato ore 9-12 e 16-17.15
SANTUARIO DEL PILASTRELLO
Sabato ore 9-12
Tutte le sere ore 21-24
SANTE MESSE IN CITTÀ
PREFESTIVE
16.30 Kennedy
17.00 S. Antonio Abate
17.30 Ospedale, Santuario delle Grazie
18.00 SS. Trinità, S. Maria della Croce, Cattedrale,
S. Pietro, S. Carlo, Crema Nuova, S. Giacomo,
Ombriano, S. Bernardino, Castelnuovo,
S. Stefano, Sabbioni, Vergonzana, Marzale
18.30 S. Benedetto, S. Angela Merici via Bramante
20.30 S. Bartolomeo ai Morti
23.00 Santuario Madonna del Pilastrello
FESTIVE
7.00 S. Benedetto
7.30 Cattedrale
8.00 SS. Trinità, S. Carlo, Sabbioni,
S. Bernardino, S. Maria della Croce
8.30 S. Antonio Abate, Crema Nuova, Ospedale,
Ombriano
9.00 Cattedrale, S. Benedetto, Castelnuovo,
S. Bartolomeo ai Morti
9.30 Villette Ferriera, S. Giacomo
9.45 Vergonzana, Casalbergo
10.00 Cattedrale, SS. Trinità, Ombriano
Cappella Cimitero Maggiore, S. Maria dei Mosi
10.30 S. Benedetto, S. Pietro, S. Stefano, Sabbioni, S. Carlo,
S. Bernardino, Kennedy,
S. Maria della Croce, Santuario delle Grazie,
Crema Nuova
10.45 S. Angela Merici - via Bramante,
S. Bartolomeo ai Morti, S. Giacomo
11.00 Cattedrale, Castelnuovo, SS. Trinità,
Ospedale, Ombriano
12.00 Santuario delle Grazie
17.30 Santuario delle Grazie
18.00 S. Benedetto, S. Giacomo,
Ombriano, SS. Trinità, Cattedrale
S. Carlo, Crema Nuova, S. Stefano,
S. Bernardino, S. Maria della Croce, Marzale
19.00 Cattedrale
20.30 Sabbioni
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
Il Nuovo Portale del Cittadino dei servizi socio-sanitari di Regione Lombardia:
un accesso semplice e rapido ai servizi della sanità lombardia
www.crs.regione.lombardia.it/sanità
Il Nuovo Portale del Cittadino sviluppato da Regione Lombardia, offre a tutti uno strumento innovativo in
grado di consentire un rapido accesso alle informazioni e ai servizi messi a disposizione dalla sanità lombarda; il tutto è consultabile, anche da tablet smartphone, comodamente da casa con garanzia del pieno
rispetto della sicurezza e della privacy.
Il portale è articolato in diverse sezioni, attraverso le quali è possibile:
- CONSULTARE I DATI ANAGRAFICI E LE ESENZIONI: il servizio permette di consultare i propri
dati anagrafici (nome, cognome, domicilio, residenza) e quelli relativi a eventuali esenzioni dalla partecipazione alla spesa sanitaria. Si può così verificarne l’esattezza e comunicare eventuali errori agli uffici
competenti;
- CONSULTARE IL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO (FSE): il servizio permette di consultare
online il proprio fascicolo Sanitario Elettronico. Il FSE è la cartella sanitaria online che raccoglie e rende
disponibili le proprie informazioni e i propri documenti clinici, generati dalle strutture socio-sanitarie della
Regione (referti di visita specialistica, di laboratorio, di radiologia, verbale di Pronto Soccorso, lettera di
dimissione ospedaliera);
- CONSULTARE LE INFORMAZIONI RELATIVE AL PROPRIO MEDICO;
- PRENOTARE VISITE ED ESAMI SPECIALISTICI: il servizio permette di effettuare online la prenotazione di visite ed esami specialistici e consultare o annullare gli appuntamenti già prenotati. Per usufruire del
servizio è necessario avere a disposizione una prescrizione SISS del proprio medico curante.
La semplicità contraddistingue la struttura del sito e consente al cittadino di raggiungere in pochi passaggi
le sezioni di interesse. In affiancamento alla precedente modalità di accesso – tramite Carta Regionale dei
Servizi (CRS), lettore smart e pin – Regione Lombardia ha messo a disposizione una modalità semplificata
(GASS) con UserId, Password e Codice usa e getta.
Gli sportelli CUP dell’Azienda Ospedaliera di Crema sono abilitati al rilascio delle credenziali di accesso
semplificato (GASS)
Orario del CUP centrale: dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle ore 10.30.
Il venerdì dalle ore 15.30 alle ore 16.45. Il sabato dalle ore 7.30 alle ore 12
Dalla Carta
Regionale
dei Servizi
Alla Carta
Nazionale
dei Servizi
GIACOMO DALL’AGLIO – Dottore Commercialista in Crema
IL 730 SI APRE A NUOVI CONTRIBUENTI
Anche quest’anno siamo ormai arrivati al momento della predisposizione della dichiarazione dei redditi per le persone fisiche (modelli UNICO PF 2014
e 730/2014) e del conseguente pagamento delle
eventuali imposte dovute o del recupero dei crediti
in funzione degli oneri detraibili e deducibili.
Per il 730/2014 in particolare, non mancano le novità, poiché da quest’anno il modello potrà essere
presentato anche da chi non ha più un sostituto
d’imposta (magari avendo perduto il posto di lavoro) oltre al fatto che sono state modificate: le regole
per ottenere i rimborsi, le detrazioni previste per i
figli a carico, la possibilità di utilizzo in compensazione del credito in F24 con altre imposte diverse
dall’IMU, il limite per la detrazione delle polizze
vita, l’introduzione del bonus mobili e arredi ecc.
ecc.
È dunque necessario rivedere ancora una volta le
regole per la predisposizione dei modelli dichiarativi, e in particolare quelle del 730, considerando
non solo le numerose novità legislative che modi-
PREVISIONI METEO
EVOLUZIONE GENERALE
Un’area di alta pressione di origine atlantica si espande gradualmente sul continente europeo, determinando tempo stabile sulla Lombardia almeno fino a
martedì. Tuttavia il transito di aria più fredda in quota
determinerà un aumento della nuvolosità su tutta la
regione. Nel pomeriggio di oggi sarà inoltre possibile
qualche fenomeno di instabilità pomeridiana sui settori prealpini e su Appennino. Assenza di precipitazioni altrove.
SABATO 12 APRILE
Nella notte e sino al mattino nuvoloso ovunque per
transito di nubi medio-alte; molto nuvoloso su Alpi
e Prealpi. Nel corso della mattinata parziale e irregolare attenuazione della nuvolosità su Alpi e Prealpi e
schiarite anche ampie su Pianura ed Appennino. Nel
pomeriggio probabile formazione di cumuli sui rilievi
alpini e prealpini, nuvolosità irregolare sui settori più
orientali della pianura. Poco nuvoloso altrove.
ficano le regole generali di presentazione e di rimborso ma anche verificando l’aggiornamento delle
disposizioni in merito alle detrazioni degli oneri e
delle spese, poiché alcune di queste sono state confermate mentre altre sono state nuovamente variate
o aggiornate.
Si ricorda comunque sempre che per essere agevolate le spese in questione devono essere debitamente documentate (i.e. ricevute e scontrini fiscali intestati) e sostenute direttamente dal contribuente nel
suo interesse o in alcuni casi anche nell’interesse
dei familiari fiscalmente a carico.
Parleremo delle novità introdotte per i modeli 2014 e
faremo come di consueto un riepilogo delle detrazioni ammesse e delle modalità per poterne fruire nel
del corso del programma
FILO DIRETTO
in onda giovedì 17 aprile su
Radio Antenna 5, FM 87.800, alle ore 11
www.livestream.com/antenna5crema
DOMENICA 13 APRILE
Nella notte ampio passaggio di nubi medio alte con
cielo molto nuvoloso. Dal mattino progressiva attenuazione della nuvolosità a partire dalle Alpi sino ad
avere nel pomeriggio cielo ovunque sereno o al più
poco nuvoloso. Possibili isolati rovesci sparsi sui rilievi
prealpini e alpini, in particolare quelli centrorientali.
LUNEDÌ 14 APRILE
Nella notte nuvoloso o molto nuvoloso sui settori prealpini, poco nuvoloso altrove. Nel corso della mattinata transito di nubi alte, quindi da poco nuvoloso a
nuvoloso su tutti i settori. Possibilità di isolati e brevi
rovesci nella notte su settori prealpini e alpini. Assenza di precipitazioni altrove.
TENDENZA PER MARTEDÌ E MERCOLEDÌ
Martedì e mercoledì tempo complessivamente stabile,
con cielo da poco nuvoloso a nuvoloso. Possibilità di
isolati e deboli rovesci sui settori più orientali della regione nella giornata di mercoledì.
IL S
ERV
CINEMA
IZI
FA
LA O
DIF
FER
Crema fino alE16Naprile
ZA
Porta Nova ☎ 0373 218411
Via Antonietti, 1
CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022
[email protected]
Il giornale non è responsabile degli eventuali cambiamenti di programmazione
Castelleone
Treviglio fino al 16 aprile
Cineteatro ☎ 0374 350882
Ariston ☎ 0363 419503
• Noah • Un matrimonio da favola •
Grand Budapest Hotel • Nymphomaniac parte 1 (vm14) • Divergent •
Captain America - The winter soldier
• Storia di una ladra di libri • Mr Peabody & Sherman • La Filarmonica
della Scala - Daniele Gatti (lunedì 14
aprile ore 20) • Space Battleship Yamato (mart. 15 e merc. 16 aprile ore 20) •
Original Movie Passion: Supercondriaque (v.o. francese con sottotitoli in italiano mar. 15/4 ore 21) • Il film d’essai:
Still Life (merc. 16/4 - ore 21.15)
• The lego movie • A proposito di Davis
Lodi
• Noah • Grand Budapest hotel • Captain America - Il soldato d’inverno •
Storia di una ladra di libri • Divergent • Un matrimonio da favola
• Over 60 merc. (16 aprile) ore
15.30: In grazia di Dio
• Cinemimosa lun. (14 aprile) ore
21.30: Un matrimonio da favola
• Cineforum mar. (15 aprile) ore
21: In grazia di Dio
• Cine young (12 aprile) ore 17
(biglietto unico a € 3,50): Le 5 leggende
Fanfulla ☎ 0371 / 30740
• Noah • La prima neve (15-16-17 aprile)
Moderno ☎ 0371 / 420017
• Grand Budapest Hotel • Storia di
una ladra di libri • Nuovo cineclub
mart. (15/4 ore 21): Gravity 3D
Pieve Fissiraga (Lodi)
Cinelandia ☎ 0371 237012
Spino d’Adda
I gemelli
Stefano e Gino
Sangiovanni
nel giorno della
Prima Comunione
e della Cresima
Anno 1953
Crema è in attesa della dedica
di un luogo o via cittadina,
come da raccolta di oltre 700 firme
AL NÒST DIALÈT
Ancó, dòpo ‘l dubàs quànd cróda ‘l sùl sö Crèma, sa dèrf al nòst Dòm!
Pagina dedicata ai Cremaschi, a S. Ecc. il Vescovo e alla Curia, a tutte le persone
che hanno prestato la propria opera per la realizzazione dei restauri della Cattedrale,
ma soprattutto dedicata al nostro indimenticabile Artista Mario Toffetti
Crema attende stasera per dire alla sua Cattedrale “come sei bella Amica mia, come sei bella” (Cantico dei
Cantici) ed è tutta un’emozione. Così anche ‘l nòst dialèt si prepara all’evento con quella che i Cüntastòrie
considerano la poesia “più preziosa” che sia stata scritta per il nostro Duomo “Co j’òc d’ancó” di Juanita
Schiavini Trezzi, unitamente a quella, sentita e sincera, della di lei mamma, nostra carissima Poetessa Marì
Schiavini dal titolo “Al crucefés dal Dòm… ciarìt e dùls”
“Co j’òc d’ancó”
• Space battleship Yamato • Mr Peabody & Sherman • Noah • Un matri- Vittoria ☎ 0373 980106
monio da favola • Captain America • • Noah
Divergent • Storia di una ladra di libri
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
COMUNE DI CREMA CENTRALINO 0373 8941 www.comunecrema.it
Apertura Palazzo Comunale: lun., mart., giov. 8.30-12/14.3016.30. Merc. 8.30-17.30. Ven. 8.30-12. Sab. 9-12
cinema · ricetta · meteo · orari uffici · notizie utili · farmacie di turno
VENDITA E ASSISTENZA
TECNICA
SABATO 12 APRILE 2014
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
Guida Utile
Emergenza sanitaria..................................................118
Guardia Medica...........................................800.567.866
Carabinieri .........................................112 - 0373.893700
Polizia ................................................113 - 0373.897311
Vigili del fuoco ...................................115 - 0373.256222
Soccorso stradale ................................................ 803803
Ospedale Maggiore (centralino).......................... 0373 2801
Polizia stradale ........................................... 0373 897311
Vigili urbani................................................ 0373 894212
Associazione Fraternità.................................0373 80756
SCS ..............................................................800-904858
Linea Più (gas) - via Stazione 9 - Crema ........800-189600
Guasti elettrici (ENEL) ....................................... 803500
Etiopia e Oltre ............................................ 0373 255847
Giudici di Pace ........................ 0373 250571-0373 250587
Treni: Stazione ferroviaria di Crema:
piazzale Martiri della Libertà 1 (senza prefisso) 892021
Autobus: Autoguidovie
piazzale Martiri della Libertà 8 - Crema ......... 0373 204524
Taxi Crema: ................................................ 333 1212888
Miobus: Prenotazioni: ....................(gratuito) 800-907700
0373 287728 da cellulare - Informazioni: 840-620000
Via Antonietti, 1 - CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022 - [email protected]
“L’è bröt, l’è ‘mpulverént
e forse carulént…
I dìs che ‘l fàa miràcoi…”
Pensér ch’i va e i vé
‘ntant che ‘l varde
co j’òc da ‘l dé d’ancó.
La ceza scüra
e doma ‘n pret che gira,
al pas l’è lént e gréf
cumè i sò an.
“Na farà amó da grasie
ai sò cremàsch
an Crucefés da lègn
vèc cumè ‘l Dòm”?”
Pól das… o forse no,
ma l’agunéa che ‘l vìf,
sa ‘l vèt traèrs la pùlver,
l’è chèla da ogne òm, da töt al mund,
da iér, ancó e dumà….
e ‘l fa pregà.
Juanita Schiavini Trezzi
“Al crucefés dal Dòm… ciarìt e dùls”
Cùma l’è ciarìt e dùls a l’istès témp
al vìs da Gesù Cristo ‘n sö la Crùs!
Càl Crucefés che ‘n Dòm fìn dal trezént
l’è veneràt per fàti prudigiùs.
La sa ricòrda amò la zént cremàsca
che ‘ndal ‘sétcenvutànta, l’éra séra,
la gh’ìa ris’ciàt da deentà ‘na bràsca
perché gh’éra s’ciupàt la pulveriéra!
La dìs la tradisiù che ‘n “maloamen”
al gh’ìa dàt fóch, ansèma a d’ì catìv
e che i l’à ést an mès chisà a che spàzem
le gàmbe a rensignà cumè ‘l fös vìv.
La fàm, la pèst, al Sère che ‘l dà fóra,
al teremòt, la sèca o che só mé,
la catiéria da i òm e pò la guèra,
da tànti mài ‘l l’à riparàda bé.
L’è là da èt. E là la póre zént
la cór amò pò ‘ncó a cunfurtàs,
a dìga le sò péne e i sò turmént,
sücüra che i ascùlta e che Lü ‘l tàs.
Ma pèrde adré ai pensér, a le fiamèle,
arént al mür, scundìda ‘n d’un cantù.
An pó nebiàt dal föm da le candéle
par che ‘l surìde col sò fàre bù.
Marì Schiavini
tratte da “Crema e il Crocifisso del Duomo – Storia e culto” ediz. 1984
CRONACA D’ORO
- Per la S. Vincenzo Caritas parrocchia S.
Benedetto: famiglia Marazzi in memoria
dell’avv. Giovanni Melillo € 50
- Per il Seminario: Ove Offanengo € 1.330
- Per conferenza S. Vincenzo: NN per alimentari € 500
- Per il Centro di Aiuto alla Vita: NN in suffragio del fratello Giuseppe € 500, NN € 30
- Per l’Associazione Cremasca Cure Palliative “Alfio Privitera”: Domenico Bolzoni,
Nadia Bertesago, Francesco Gambin in ricordo di Giovanni Robecchi € 180
OFFERTE per il
RESTAURO del DUOMO
INVITO A PRANZO
Ricetta dei nostri lettori
ADORAZIONE COMUNITARIA
Ruote al ragù bianco
Ingredienti per 4 persone:
– 350 gr di pasta
– 300 gr di macinata
di maiale
– 4 filetti di acciughe
sott’olio
– ½ cipolla
– peperoncino
– vino bianco secco
– prezzemolo fresco
– olio extra vergine d’oliva
– formaggio grattugiato
della signora
Laura
Preparazione
Tritate finemente la cipolla e fate un soffritto con un filo d’olio. Aggiungete il peperoncino, le acciughe, e una volta sciolte, la macinata. Fate
cuocere per circa 10 minuti mescolando spesso. Versateci ½ bicchiere di
vino bianco, fate evaporare e poi un mestolo di acqua calda. Proseguite
la cottura a fuoco dolce per circa 40 minuti aggiustando di sale. Fate
cuocere la pasta, scolatela e fatela saltare con il sugo. Per ultimo abbondante prezzemolo e formaggio grattugiato (io ho usato il pecorino).
A piacere pepe macinato fresco!
Presso gli uffici amministrativi della Curia
Vescovile piazza Duomo, 25 - Crema
●
Versamento in c/c bancario intestato a:
Chiesa Cattedrale S. Maria Assunta Comitato raccolta
fondi per il restauro della Cattedrale
c/o Curia Vescovile piazza Duomo, 25 Crema presso:
Banco Popolare via XX Settembre 18 Crema,
Codice IBAN: IT13U 05034 56841
000000000317
Banca Cremasca credito cooperativo
soc. coop.
piazza Garibaldi 29 Crema,
Codice IBAN:
IT66 C 07076 56841 000000024746
●
I MERCATI DI CREMONA
Domenica ore 12:
l’arrosto che hai cucinato
ti è riuscito meglio delle altre volte?
Fotografalo e invaiaci
foto e ricett e
n
per la pubblicazio
IL NOSTRO GIORNALE LASCIA LO SPAZIO DELLA RICETTA AI NOSTRI LETTORI
Invitiamo quindi tutti i lettori a consegnare le loro ricette presso i nostri uffici
in via Goldaniga 2/a - Crema
Vi ringrazieremo con un omaggio
Della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura
CEREALI: Frumenti nazionali teneri con 14% di umidità Varietà speciali n.q.;
Fino (peso specifico da 79) 201-205; Buono mercantile (peso specifico da
75 a 78) 194-201; Mercantile (peso specifico fino a 74) 184-190 Frumenti
nazionali duri (produzione Nord Italia): Fino (peso specifico da 80 e oltre) n.q.;
Buono mercantile (peso specifico 77/79) n.q.; Mercantile (p.s. 74/76) n.q.
Cruscami franco domicilio acquirente: Farinaccio alla rinfusa 198-200; Tritello
alla rinfusa 197-199; Crusca alla rinfusa 181-183; Crusca in sacchi n.q; Cruschello alla rinfusa 190-192. Granoturco ibrido nazionale (con il 14% di umidità):
Comune 188-189; Semivitreo n.q. Orzo nazionale: peso specifico da 61 a 64
n.q.; peso specifico da 55 a 60 n.q. Orzo estero pesante (da commerciante-franco
acquirente) n.q. Semi di soia nazionale n.q. Semi da prato selezionati (da commerciante): Trifoglio violetto 2,80-3,20; Ladino nostrano (Lodigiano gigante) 8-9; Erba medica di varietà 2,90-3,30; Lolium italicum 1,40-1,70; Lolium
italicum tetraploide 1,40-1,70.
BESTIAME BOVINO: Vitelli da allevamento baliotti (peso vivo in kg): Da incrocio (50-60 kg) 3,00-4,00; Frisona (50-60 kg) 1,00-1,40. Maschi da ristallo
biracchi (peso vivo): Frisona (180-250 kg) 1,30-1,50. Bovini da macello (prezzo
indicativo - peso morto in kg): Cat. B - Tori (maggiori di 24 mesi) P2 (50%) - O3
(55%) 2,20-2,45; Cat. E - Manze scottone (fino a 24 mesi) P3 (47%) - O3
(50%) 2,20-2,70; Cat. E - Manze scottone (sup. a 24 mesi) P2 (45%) - O3
(48%) 2,05-2,40; Cat. E - Vitellone femmine da incrocio O3 (54%) - R3
(57%) 3,35-3,85; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità P3 (44%) - O2/O3
(46%) 2,15-2,40; Cat. D - Vacche frisona di 2° qualità P2 (42%) - P3 (43%)
1,65-1,85; Cat. D - Vacche frisona di 3° qualità P1 (39%) - P1 (41%) 1,00-
Iniziative Ecclesiali
1,20; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità (peso vivo) 0,95-1,10; Cat. D
- Vacche frisona di 2° qualità (peso vivo) 0,69-0,80; Cat. D - Vacche frisona
di 3° qualità (peso vivo) 0,39-0,49; Cat. A - Vitelloni incrocio nazionali di 1°
qualità R3 (55%) - U3 (56%) 3,35-3,60; Cat. A - Vitelloni incrocio nazionali
di 2° qualità O3 (53%) - R2 (54%) 3,00-3,20; Cat. A - Vitelloni frisona di
1° qualità O2 (51%) - O3 (52%) 3,10-3,25; Cat. A - Vitelloni frisona di 2°
qualità P1 (49%) - P3 (50%) 2,30-2,65.
FORAGGI: Fieno e paglia (da commerciante-franco azienda acquirente): Fieno
maggengo 165-180; Loietto 165-180; Fieno di 2a qualità 145-150; Fieno di
erba medica 215-245; Paglia 120-125.
SUINI: Suini vivi (escluso il premio) da allevamento (muniti di marchio di tutela):
15 kg 4,50; 25 kg 3,36; 30 kg 3,03; 40 kg 2,49; 50 kg 2,09; 65 kg 1,74; 80 kg
1,57; 100 kg n.q. Magri da macelleria: 90-115 kg n.q. Grassi da macello (muniti
di marchio di tutela): 130-145 kg 1,330; 145-160 kg 1,360; 160-180 kg 1,420;
oltre 180 kg 1,385.
CASEARI: Burro: pastorizzato 3,25; zangolato di creme fresche n.q.; crema di latte centrifugata e pastorizzata (reg. Cee n. 1547/87) n.q. Provolone
Valpadana: dolce 5,55-5,70; piccante 5,75-6,00 Grana: stagionatura tra 60-90
giorni fuori sale n.q. Grana Padano: stagionatura di 9 mesi 7,05-7,25; stagionatura tra 12-15 mesi 7,65-7,85; stagionatura oltre 15 mesi 8,00-8,60.
LEGNAMI: Legna da ardere (franco magazzino acquirente): Legna in pezzatura da stufa: 60% forte e 40% dolce 100 kg 12-13; legna in pezzatura da stufa:
forte 100 kg 14-15 Pioppo in piedi: da pioppeto 4,80-6,70; da ripa 2,70-3,20
Tronchi di pioppo: trancia 21 cm 10-12,50; per cartiera 10 cm 5,50-6,50.
■ Nella chiesa di S. Giovanni (tranne il sabato mattina e la domenica) ore 9-12 e 15-18.
■ Lunedì 14 alle 17,30 Rosario e vespri per la Vita.
INCONTRO COMUNICANDI ZONA EST
■ Sabato 12 aprile alle 15 nella chiesa di Casale
Cremasco incontro del Vescovo con i comunicandi
della Zona città con catechisti e genitori.
ASCOLTO DELLA PAROLA NEL SILENZIO
...va salüda i “Cüntastòrie”
vitati a partecipare. (ampia informazione nello zoom del
giornale e nello speciale allegato).
INIZIO SETTIMANA SANTA
■ Domenica 13 aprile 29a Giornata mondiale della gioventù.
A TU PER TU CON IL VESCOVO
■ Martedì 15 aprile alle ore 21 presso la Casa
Vescovile momento di preghiera e condivisione per
giovani accolti dal Vescovo presso la sua casa.
MESSA CRISMALE E IN COENA DOMINI
■ Sabato 12 aprile alle 16 al Centro di Spiritualità ascolto della Parola nel silenzio.
■ Giovedì 17 aprile alle ore 10 in cattedrale
messa crismale. Alla sera nelle singole parrocchie.
Ore 18,30 sempre in cattedrale Messa in Coena
Domini.
■ Sabato 12 alle ore 21 riapertura del duomo con
benedizione della cattedra, dell’ambone, veglia delle
Palme e professione di fede dei 19enni. Tutti sono in-
■ Venerdì 18 aprile alle ore 21 nella chiesa parrocchiale di S. Benedetto tradizionale processione
del Cristo morto.
RIAPERTURA DELLA CATTEDRALE E VEGLIA
Municipio di Crema
Graduatorie definitive alloggi Erp
■ Pubblicate le graduatorie definitive valevoli ai
fini dell’assegnazione in locazione degli alloggi di
Edilizia Residenziale Pubblica a canone sociale e a
canone moderato nel Comune di Crema. Per info: Ufficio di Segretariato Sociale -Via Manini, 21 Crema;
dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 tel. 0373.218725.
Domande assegnazione dote scuola
■ Presso l’Ufficio servizi educativi di piazza Duomo 25 è disponibile uno spazio informativo, di consulenza e di assistenza informatica per la compilazione on-line della domanda di Dote Scuola. Servizio
attivo da lunedì 14 aprile ore 9 a giovedì 22 maggio
ore 12. Per informazioni tel. 0373.894356/894267 www.comunecrema.it. Lo sportello è attivo il lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle 12 e
mercoledì dalle 14,30 alle 16,30.
Bergamo Trasporti
■ Dal 23 aprile gli orari della linea M BergamoCrema saranno così modificati: corsa Fer6 ore 12,15
Bergamo – Crema posticipata alle ore 12,20; corsa
Fer5 ore 17,40 Bergamo – Mozzanica posticipata
alle ore 17,45.
■ In occasione delle vacanze pasquali, da giovedì
17 a martedì 22 aprile sarà in vigore l’orario scola-
TRADIZIONALE PROCESSIONE
L’URP INFORMA...
stico invernale. Sulle linee di seguito elencate gestite
da Sai Treviglio, in tale periodo sarà in vigore l’orario estivo, pertanto verranno effettuate solamente le
corse contrassegnate con la dicitura “L/A”: F Bergamo-Verdello-Treviglio; F10 Treviglio-Verdellino FS;
T10 Treviglio-Vaprio d’Adda; T20 Treviglio-Castel
Rozzone; T/T30 Treviglio-Chiari/Romano L.; Q
Chiari-Bergamo; U Treviglio-Caravaggio-Bergamo.
Il 20 aprile il servizio linea “M” Bergamo-Cologno-Crema sarà sospeso. Per informazioni sugli
orari è possibile consultare il portale: www.bergamotrasporti.it ovvero contattare i seguenti numeri:
800.139392 - 035.289000.
Biblioteca: avvisi e orari apertura
■ La consultazione del materiale archivistico è
temporaneamente possibile unicamente su appuntamento scrivendo all’indirizzo: bibliotecacrema@
comune.crema.cr.it oppure il martedì mattina dalle ore 9.30 alle ore 12.30. Telefono: sezione adulti
0373.893331-329, fax 0373.893322. Sala ragazzi
tel. 0373.893335 [email protected]
cr.it. Orari apertura: Sala adulti-emeroteca: lunedì 14.30-18.30 (apertura solo sale studio nessun
servizio bibliotecario); da martedì a venerdì ore
9,30-18,30; sabato ore 9-12,30. Sala ragazzi: lunedì
chiusa; da martedì a venerdì ore 14,30-18, sabato
ore 9-12.
CREMA
SABATO
ZOOM
12 APRILE 2014
Foto La Nuova Immagine
sugli avvenimenti
448
BENTORNATA CATTEDRALE!
Q
uesta sera alle ore 21
(un solenne concerto di campane alle
18.45 anticiperà l’evento)
finalmente riapre la cattedrale di Crema dopo 1.235
giorni di lavori: dal lontano
24 novembre 2010 a oggi.
Sarà un’apertura liturgica presieduta dal vescovo
Oscar, senza la presenza
ufficiale di autorità: i protagonisti saranno quindi i fe-
deli della diocesi, i sacerdoti
e i giovani, in particolare i
diciannovenni che faranno la
loro professione di fede.
Si celebra infatti la veglia
della XXIX Giornata Mondiale della Gioventù sul tema
Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli
(Mt 5,3). Tutti i fedeli delle
comunità cremasche sono invitati alla solenne cerimonia.
Quella di stasera non è
un’apertura provvisoria, ma
definitiva, la cattedrale
riprenderà quindi la sua
normale attività.
È stata invece rimandata al
10 giugno, festa patronale
di San Pantaleone, l’inaugurazione ufficiale con la
presenza del card. Poupard,
di numerosi vescovi, autorità
civili e militari, benefattori,
maestranze, oltre naturalmente al popolo di Dio.
RACCOLTA FONDI PER I RESTAURI DELLA CATTEDRALE
QUESTA SERA DALLE 19 ALLE 22.30 DUE GAZEBO
CON IL PANE DEL DUOMO “AL PA DAL DÒM”
DI LUIGI E LEONARDO E LE TAVOLETTE DI TERRACOTTA
Zoom a cura di GIORGIO ZUCCHELLI
LA LITURGIA DELLA RIAPERTURA
DELLA CATTEDRALE SARÀ
TRASMESSA IN DIRETTA
RADIO E VIDEO
Diretta audio sulle frequenze
FM 87.800
Diretta su
www.livestream.com/antenna5crema
La cerimonia verrà ripresa anche
da LODICREMA TV
che la trasmetterà in differita
DOMENICA ALLE ORE 20.30
sul canale 111
Tutti i sacerdoti sono invitati a concelebrare
portando camice e stola bianca
(per i sacerdoti è disponibile
il parcheggio del San Luigi)
II SABATO 1213 APRILE
OTTOBRE
20142012
L’ENTUSIASMO DEL VESCOVO OSCAR
“Soddisfatto per lo stupore e la gioia
che leggo sul volto della gente”
R
IAPRE IL DUOMO. Soddisfatto eccellenza?
“Certo, sono soddisfatto perché
i lavori della cattedrale si sono
finalmente conclusi, ma molto
più soddisfatto per lo stupore e la
gioia che leggo sul volto di coloro
che entrano in duomo. Un’esperienza unica che lascia con il
fiato sospeso persone che sentono
queste mura come proprie, vedono
la cattedrale non solo come casa
del Padre, ma, proprio perché è
la casa del Padre, come la loro
casa di figli. E allora l’ingresso in
duomo è occasione per ringraziare il Signore che ha benedetto e
sostenuto il serio impegno di tante
persone, ma anche occasione per
riscoprirci e trovarci come popolo.
La cattedrale è sì una chiesa di
pietre, ma deve riempirsi di persone. Vorrei augurare a chi vi entra
che non lo faccia solo da turista,
informandosi sull’epoca della costruzione, sulle linee architettoniche e i valori artistici: la cattedrale
è tutto questo, ma anche molto
di più. Mi auguro che chi entra
scopra il mistero della cattedrale e,
attraverso le pietre, possa trovare
la Chiesa fatta di persone guidate
dallo Spirito Santo.”
Perché s’è deciso di restaurare
la cattedrale?
“Le persone, oggi più che mai,
hanno bisogno della bellezza per
non finire nella disperazione,
nell’angoscia e nella solitudine.
Per incontrare la Somma Bellezza,
c’è bisogno di un luogo che
favorisca la glorificazione di Dio
e la santificazione degli uomini,
che lasci trasparire la pace e la
gioia; un ambiente in cui l’uomo
possa entrare in contatto con le
sue dimensioni più profonde, uno
spazio che non solo testimoni la
fede dei nostri avi, ma che in qualche modo esprima anche la storia
della fede degli uomini di oggi.
Una cattedrale deve essere un
ambiente che suscita la preghiera,
il raccoglimento, ma anche che un
luogo dignitoso che facilita il desiderio di ascoltare il Signore che
parla, di celebrare i divini Misteri,
in cui respirare un’aria diversa da
quella feriale. La gioia e la festa,
come pure i momenti di tristezza
e di lutto, necessitano, infatti, di
un clima particolare in cui appaia
evidente che la bellezza è la piena
manifestazione dell’amore.
La nostra cattedrale aveva
estremo bisogno di un restauro,
viste le condizioni in cui giaceva,
ma anche di un adeguamento
liturgico del presbiterio, secondo
il Concilio, quali l’ambone, da cui
risuona la Parola di Dio e la catte-
dra, da cui il vescovo l’attualizza.
La mia prima impressione
quando sono entrato in cattedrale
nove anni fa come Vescovo – devo
confidarvi – è stata quella di un
ambiente molto scarno, poco
dignitoso, una cattedrale avvolta
dal fumo e dalla muffa. Persino i
miei compaesani, che mi hanno
accompagnato qui, si sono stupiti
di come si presentava allora la
cattedrale. Non avrei mai pensato
però che sarebbe toccato a me
doverla ristrutturare in questi
lunghi anni.
Nei restauri non si è cercato lo
sfarzo, di fare qualcosa che fosse
al di sopra della nostre forze, abbiamo tentato di dare dignità a un
luogo che nel tempo l’aveva persa.
E ora che è conclusa questa bella
opera, mi pare giusto ringraziare il
Signore perché in questa cattedrale si può pregare bene. Ora la cattedrale è veramente una struttura
che crea assemblea: il presbiterio è
unito alla navata e sono un tutt’uno e noi ci scopriamo chiesa, ossia
popolo di Dio in cammino.”
Il lavoro della commissione,
degli architetti e delle maestranze è stato positivo…
“Questi anni sono stati di
grande impegno. E devo ringraziare tutte le persone coinvolte che
hanno creduto nell’operazione
restauro, perché un’opera cresce
se c’è gente che ci crede, che si
appassiona e si entusiasma. E
sono state molte le persone che
hanno offerto le loro competenze,
la loro bravura, la loro arte per
ridare un volto nuovo a una chiesa
millenaria.
In più sono contento perché
tante ditte cremasche hanno lavorato e spero che questa sia stata
per loro un’occasione per contrastare la crisi che sta attanagliando
l’Italia e il mondo e ha lasciato
anche a Crema la sua impronta.
Vorrei ringraziare anche tutte le
persone che hanno offerto somme
anche ingenti per poter far fronte
a un costo che è cresciuto nel
tempo, perché certi lavori si sono
scoperti via via ed erano irrinunciabili.”
Affrontiamo ora alcune questioni particolari. Innanzitutto il
Crocifisso: c’è stata un po’ di discussione sulla sua collocazione.
“Ho meditato molto sulla
opportunità di lasciare o cambiare
la posizione del Crocifisso e mi
sono anche messo in un atteggiamento di ascolto. E ho intuito
che molte persone volevano che il
Crocifisso rimanesse al suo posto,
dove si trova ora. Poi ho ritenuto
che a fianco del Cristo morto, vi
Certo, l’altare è un’opera giovanile, l’ambone e la cattedra sono
opera della maturità e si vede lo
stile diverso.
Ho discusso molto con Toffetti
sulle immagini e insieme abbiamo
convenuto che sulla cattedra fosse
scolpito il Buon Pastore. A me
piace molto la sua figura in quella
posizione: è la collocazione più
appropriata: il Pastore è vicino al
gregge, lo conduce e gli addita la
via da percorrere.
Così è bello anche il progetto
dell’ambone, per quanto mi sembri un po’ sproporzionato, ma l’
occhio deve esser educato. È bella
soprattutto l’immagine del seminatore che lancia abbondantemente il suo seme: il seminatore ha gli
Il vescovo Oscar Cantoni
fosse anche la presenza del Cristo
vivente che è l’Eucarestia. E allora
ho pensato che la collocazione
più conveniente per il tabernacolo fosse quella del luogo dove
c’è il Crocifisso. Il Crocifisso ci
rivela l’amore di Dio e noi oggi
incontriamo nel Crocifisso risorto.
Bisogna educare il popolo di Dio
perché non disgiunga il Crocifisso
dal Risorto.”
Anche la posizione della
cattedra non è stata una scelta
tranquilla, a quanto mi risulta.
“È vero, ma ho pensato che
doveva avere una collocazione
diversa da quella di prima, per
dare l’idea che il vescovo non è
lontano, ma in mezzo al popolo
di Dio. Oggi la cattedra si trova
in una posizione che permette
di arrivare a una comunicazione
più immediata e semplice con il
popolo di Dio. E poi – altro valore
simbolico – la cattedra è rivolta
verso l’ambone, da dove si proclama la parola di Dio. Per indicare
che il Vescovo è il primo uditore
della Parola; il Vescovo non può
far altro che interpretare la Parola,
attualizzarla nel contesto di vita,
ma non può mai prescindere da
essa, perché è servo della Parola.”
La vera novità di questi restauri è il presbiterio di Toffetti. È
soddisfatto del risultato?
“Il presbiterio di Toffetti è
globalmente un tutto armonico.
occhi chiusi: Toffetti ha voluto insegnarci che semina a piene mani,
con larghezza, senza risparmiarsi
e senza risparmiare; getta il seme
dovunque. Così è la Parola di Dio:
viene lanciata in ogni terreno e
spazio di evangelizzazione, tocca
poi al terreno rispondere o meno
al tesoro che riceve.”
Lei ha voluto due aperture
della cattedrale: quella liturgica
e quella ufficiale, è una scelta
obbligata?
“Ho voluto l’apertura liturgica
di oggi perché mi è parso che una
chiusura così protratta sia stata un
grande danno spirituale per i fedeli della diocesi: bisognava aprire al
più presto.
Nella festa di San Pantaleone
avremo invece l’inaugurazione
ufficiale. Ho invitato il card.
Poupard perché molto legato alla
nostra città; ho invitato anche
i vescovi vicini e oriundi della
nostra diocesi. Ma vorrei che
fossero rappresentati pure tutte le
maestranze che hanno lavorato, le
autorità cittadine e della diocesi,
delle diverse amministrazioni
comunali, le autorità militari,
insieme a tutti i benefattori.”
Tutto sommato la copertura
dei costi è già a buon punto.
Mancano ancora solo 900.000
Euro circa su un totale di poco
più di 4 milioni. Come intende
ricuperare quanto manca?
“Per quanto riguarda le offerte,
vorrei ricordare come certe persone semplici, di tanto in tanto, si
sono avvicinate a me con molta
discrezione mi hanno dato quel
poco che potevano. Erano i loro
risparmi. Questo gesto di premura
e di benevolenza, mi ha richiamato subito la pagina di Vangelo
in cui Gesù osserva come molti
ricchi mettevano tanti denari nel
tesoro del tempio ed egli commenta che una povera vedova
donando pochi spiccioli ha donato
tutto. Ebbene, qui il Vangelo si è
ripetuto: delle povere vedove che
hanno dato tutto.
E vorrei augurarmi che uno stile
così evangelico possa continuare
anche nei prossimi mesi, da parte
di altre persone, credenti e non.
Perché la cattedrale non è solo
dei cristiani, ma di tutti i cittadini,
perché è il cuore pulsante di una
città oltre che di una Chiesa.”
Quale il significato dei pellegrinaggi zonali alla cattedrale?
“Già da molto tempo abbiamo
fissato un calendario di pellegrinaggi zonali, per permettere che
tutte le diverse realtà parrocchiali
possano entrare in cattedrale
insieme e vivere una liturgia di
ringraziamento. Nell’occasione
offrirò un cero che accenderemo
a quello pasquale: vorrei che fosse
consegnato a un membro di ciascuna comunità cristiana e acceso
nelle singole parrocchie per significare l’unità della Chiesa madre
e le altre chiese della diocesi. Mi
attendo inoltre che le parrocchie,
nonostante la difficoltà di questi
tempi, possano trovare somme
significative per contribuire ai
lavori di restauro, in modo che ci
sia davvero il contributo di tutti.
Oltre ai pellegrinaggi zonali,
nei mesi di settembre e ottobre
ci saranno vari pellegrinaggi di
categoria: famiglia, catechisti,
operatori culturali, artigiani, ecc.
Il 24 maggio, i giovani che hanno fatto la professione di fede due
anni fa, organizzeranno la lettura
continuata del Vangelo di Marco
durante la notte. Si danno molto
da fare. Il Vangelo di Matteo veniva letto per una notte prima del
Battesimo perché è il Vangelo dei
catecumeni.” Concludendo ricordiamo che stasera viene organizzata ancora la vendita de Al pa dal
Dòm e delle tavolette di terracotta
con rappresentata la cattedrale.
Join, il piatto doccia di DISENIA, dalla forte impronta
minimalista, plasma forme e colori in sintonia
con il vostro bagno
Collezione
JOIN
DISENIA
®
PRATICHE AUTOMOBILISTICHE
· Trasferimenti di proprietà
· Radiazione per esportazione veicoli
· Rinnovi patente in sede
· Revisioni e collaudi
· Trasporto merci conto proprio e conto terzi
CREMA
viale Repubblica, 43
Tel. 0373 257369
PANDINO
via Milano, 35/B
Tel. 0373 90327
SERGNANO
piazza Roma, 7
Tel. 0373 419499
ESPOSIZIONE
ARREDAMENTI BAGNO
Collezione
SANITARIO
ERIALE IGIENICO
MY TIME 01
COMMERCIO MAT E CONDIZIONAMENTO
TO
EN
AM
RISCALD
OFFANENGO Via Brescia  0373 789181 - � 0373 244768
www.termosipe.it - E-mail: [email protected]
SABATO
SABATO
13 OTTOBRE
12 APRILE 2014
2012
AL LAVORO UNA SCHIERA DI PERSONE
RACCOLTA FONDI PER I RESTAURI
DELLA CATTEDRALE
CATTEDRALE.
ULTIMI RITOCCHI
SABATO SERA DALLE 19 ALLE 22.30
DUE GAZEBI
CON IL PANE DEL DUOMO
‘AL PA DAL DÒM’ DI LUIGI E LEONARDO
E LE TAVOLETTE DI TERRACOTTA
U
n fervore di preparativi, nei
giorni scorsi, per sistemare al
meglio la cattedrale che verrà riaperta questa sera alle ore 21.
Innanzitutto sono stati posizionati i banchi, ottimamente restaurati dalla ditta Lusardi. Allineati
al millimetro con quasi maniacale
precisione.
Santo Carniti, titolare anch’egli
di una ditta di restauro di opere lignee, coadiuvato da Roberto Poli,
ha invece riassettato e posizionato
il coro ligneo del Seicento, addossato all’abside, e gli scranni del
presbiterio, realizzati con parti dello stesso coro (era a forma di U).
Anch’essi dunque del Seicento,
ma rimaneggiati: gli inginocchiatoi sono infatti del Novecento. Nei
giorni scorsi ha anche allestito la
salita d’ingresso per i portatori di
handicap alla porta laterale nord.
La moquette è stata posizionata
dalla ditta Indoor.
L’operazione più complessa delle ultime ore è stato l’allestimento
del nuovo tabernacolo, un manufatto marmoreo appoggiato sopra
l’altare della cappella del Crocifisso. È stato progettato dall’architetto suor Michelangela
delle Pie Discepole,
dell’Apostolato
Liturgico di Milano e
realizzato da una
ditta di Bergamo. Il
disegno riprende un
elemento decorativo
che si trova alla base
della cornice della
grande nicchia del
Crocifisso. La posa
ha richiesto un lavoro lungo e complesso, dato il peso del
manufatto.
Suor Michelangela ha pure disegnato
la nuova porticina
del tabernacolo dell’altare di San
Pantaleone. Dove è stata conservata l’Eucarestia fino a oggi, è stato
posizionato il busto argenteo della
reliquia del martire patrono di Crema: il vetro della porticina permetterà di vederla.
Ultimi interventi anche per l’impianto audio-video, realizzato dalla ditta Intesy srl e curato dal perito elettronico Carlo Gatto. Otto
diffusori ad alta efficienza della
Karray (azienda leader del settore
che esporta apparecchiature audio
in tutto il mondo) permetteranno
una perfetta ricezione dei suoni.
Caratteristica principale dei nuovi
apparecchi è che la diffusione della voce avviene su un fascia molto
stretta e quindi va ridurre tutti riverberi dati dall’ambiente.
Una telecamera fissa (ed even-
Nelle foto:
1 - I banchi
posizionati
nella navata
della
cattedrale
2 - Il maestro
Alberto
Dossena
all’organo
positivo concesso
in comodato
gratuito
al duomo
3 - L’interno
dell’organo
con i maestri
Dossena
e Mancino
4 - La posa
del nuovo
tabernacolo
5 - Il nuovo
tabernacolo
sull’altare
del
Crocifisso
2
1
3
6
5
7
4
il maestro Alberto
Dossena: uno squisito gesto di affetto nei
confronti del duomo. È stato costruito
nel 2009 dalla ditta
Kaufmann di Nova
Ponente. Progettista a
livello fonico e tecnico, il maestro Maurizio Mancino, organista di Melzo che ha
venduto lo strumento
11 all’amico Alberto.
Si tratta di un organo con 385 canne e sei registri, in
massello di rovere. Uno strumento
dalle ottime sonorità, studiato per
il sostegno del coro e anche per l’utilizzo solistico. Sostituirà egregiamente il grande organo non ancora
restaurato e in seguito potrà anche
affiancarlo. Infine, pulizie dappertutto con volonterose ragazze!
8
tuali postazioni mobili) daranno la
possibilità di trasmettere in diretta
audio e video (via livestream grazie
a Radio Antenna5) le liturgie (ed
eventuali concerti) che verranno
celebrate in duomo.
Mercoledì è arrivato, infine,
l’organo positivo a cassapanca
concesso in comodato gratuito
dall’organista del duomo e direttore della Polifonica “Cavalli”,
III
10
9
6 - Il mobile ottagonale settecentesco
della vecchia sacrestia
7 - La posa dell’impianto di diffusione sonora
8 - Il restauratore Santo Carniti allestisce
lo scivolo per i portatori d’handicap
9 - Il tabernacolo dell’altare di S. Pantaleone con la reliquia
del martire visibile dal vetro della porticina
10 - Persone della parrocchia in visita al duomo
11 - Ragazze dedite alle pulizie
PRESENTA
Offerta valida per immatricolazioni entro il 31/03/2014; riferita alle versioni: Alto 1.0 VVT GL; a tutte le versioni
Splash; a tutte le versioni Swift 2WD (ad eccezione della versione Sport); presso i concessionari che aderiscono
all’iniziativa. Esempio di sconto pari al valore dell’IVA su Alto 1.0 VVT GL: prezzo listino senza IPT e senza
vernice metallizzata = €9.900; prezzo promo senza IPT e senza vernice metallizzata = €7.100; sconto
di €1.800 maggiore del valore dell’IVA pari a €1.785,25. *Garanzia Suzuki 3 anni o 100.000km.
Controlli gratuiti al di fuori della manutenzione periodica consigliata dal Costruttore. Per
ulteriori informazioni consultare il sito www.suzuki.it **Sono escluse dalla promozione
Splash 1.2 e Swift benzina. Gamma Suzuki City Generation: consumo ciclo combinato da
5,7 a 6,4 l/100 km. Emissioni CO2 ciclo combinato da 131 a 147 g/km. La foto è inserita a
titolo indicativo di riferimento.
NUOVA
S-CROSS
INCENTIVI FINO A € 5.000
SU TUTTA LA GAMMA
CONCESSIONARIA ESCLUSIVA
Mod. GL da € 8.100
Mod. EASY 5 p da € 10.990
Mod. GL da € 8.990
PORTE APERTE SABATO 12 E DOMENICA 13 APRILE
Con Suzuki Swift, Splash e Alto la città non sarà più la stessa. Scopri la Suzuki City Generation,
3 auto perfette per la città e per tutte le tasche, grazie all’iniziativa “Leva l’IVA” che sconta dal
prezzo delle vetture il valore corrispondente dell’IVA. Per lasciarti davvero senza parole e senza
pensieri, Suzuki ti offre anche il programma 3PLUS, con 3 anni di garanzia, 3 anni di assistenza
stradale e 3 anni di controlli, inclusi nel prezzo*. E per i neopatentati c’è il corso di guida
sicura Suzuki&Safe in omaggio fino al 30/04/14**. Imperdibile, no?
MADIGNANO
Via Oriolo, 41 Tel. 0373 65.82.83
CREMONA
Via Dante, 78 Tel. 0372 46.30.00
www.carulli.com
VINCENZO CIVERCHIO (1470 ca - 1544)
LA MADONNA ASSUNTA IN CIELO CATTEDRALE DI CREMA
VI SABATO 12 APRILE 2014
LE OFFERTE: € 3.140.588,35
A
lla fine i costi per il restauro della cattedrale ammontano a 4 milioni 85.803,26
Euro. Euro più Euro meno,
visto che la parola fine alle
spese non è ancora stata scritta
e ogni giorno se ne aggiungono
di nuove. Comunque si tratta
ormai di qualche migliaio di
Euro che non verranno a stravolgere il conto finale.
Alle spese rispondono le
offerte. E dobbiamo dire che
si è trattato, fino a ora, di una
risposta bella e generosa. Raccolti ormai 3.140.588,35 Euro;
mancano ancora le offerte delle
parrocchie che verranno consegnate al Vescovo da ciascun
parroco durante i pellegrinaggi
zonali.
All’appello, oggi come oggi,
mancano ancora 945.214,91
Euro. Chissà che entro la fine
dell’anno si possano coprire
completamente: sarebbe una
bella testimonianza di comunione per la Chiesa di Crema e
il segno che la Provvidenza esiste davvero.
Il primo grande donatore è
stata la Fondazione Cariplo di
Milano, sempre attenta a valorizzare il patrimonio artistico
dei territori. Nel 2010, a inizio
lavori, aveva garantito un finanziamento che copriva il 50%
dei costi all’inizio preventivati:
1.200.000 Euro, erogati tramite
bando emblematico maggiore.
Lievitati i costi, come
sempre succede in restauri del
genere, la diocesi ha bussato
ancora alla porta della Fondazione Cariplo che non ha mancato di rispondere di nuovo
positivamente con un ulteriore
contributo di Euro 500.000. Un
finanziamento straordinario
extrabando che porta il totale a
€ 1.700.000.
Molte altre banche e altri
enti hanno contribuito (come
si può leggere nella tavola a
fianco) per complessivi Euro
2.599.627,85, la stragrande
maggioranza del budget delle
offerte. L’Associazione Popolare Crema per il Territorio
ha donato € 316.731,00; la
Fondazione Banca del Monte
di Pavia € 150.000; la Banca Cremasca € 150.000; la
Cassa Rurale dell’Adda e del
Cremasco € 50.000; la Bcc di
Caravaggio € 7.500. Non dimentichiamo la Stogit (ex Eni)
con 50.000.
Se guardiamo le altre voci,
ne troviamo alcune veramente
significative, come un’eredità
di ben 300.000 Euro, e l’offerta
di una persona che ha voluto
restare anonima e ha donato
100.000 Euro ponendole nelle
mani del vescovo Oscar.
Il resto delle offerte dei privati presenta voci significative che
assieme ammontano a Euro
463.315,00. Mons. Cantoni nel
ringraziare tutti, sottolinea –
nell’intervista che riportiamo
in questo Zoom – i tanti “oboli
della vedova”, le tante offerte
cioè di persone non abbienti
che hanno voluto ugualmente donare quel poco che
potevano: Gesù nel Vangelo
apprezza queste persone perché “hanno dato tutto quanto
possedevano.”
I sacerdoti hanno offerto
47.720,00 Euro, metà dei quali
lo scorso Giovedì santo; l’altra
metà circa (21.000,00 Euro)
viene da due soli sacerdoti
generosi.
Scarso il contributo delle
parrocchie, che – come abbiamo detto – non hanno
ancora potuto “esprimersi” e lo
faranno nei prossimi pellegrinaggi zonali. Siamo certi che
non mancheranno all’appuntamento nonostante il periodo
difficile per tutti. La cattedrale,
del resto è dell’intera comunità
diocesana e ha bisogno di una
generosità corale.
Significative le offerte dei
Club e quanto s’è raccolto con
la cartellonistica posta sopra
le impalcature della cattedrale
(ben 107.125,00 Euro).
Altre due iniziative sono
state interessanti: quella dei
pasticceri e panificatori, “Il
duomo in piazza”, che hanno
addirittura inventato un dolce
particolare (“la mattonella del
duomo”) per raccogliere fondi
(€ 14.873,00); e la terracotta
della cattedrale che richiede
un’offerta liberale non inferiore
a 60 Euro: fino ad ora sono stati raccolti 1.976 Euro, dedotti
i costi.
Questa sera, dalle 19 alle
22.30, sotto i portici del
municipio davanti alla cattedrale, due gazebo per “Al pa
dal dòm” e per la terracotta
artistica.
Nella pagina accanto portiamo anche le tavole delle spese,
di quelle preventivate e di
quanto fino a ora la diocesi ha
pagato, con la distinzione delle
varie voci.
Come si può notare, le spese
principali hanno riguardato le
opere edili (€ 1.569.277,50) e
murarie (€ 804.797,26), cioè
tutto il restauro e la pulizia
dell’edificio della cattedrale
che era molto ammalorato.
I restauri degli affreschi,
delle opere lignee e di altre
opere pittoriche (compresa la
grande tela dell’Assunta) sono
costati 424.319,73 Euro. Quasi
trecentomila Euro le spese per
gli impianti di vario genere
(riscaldamento del presbiterio,
luci, diffusione suono, ecc.).
In conclusione, è da apprezzare la trasparenza della diocesi che ha messo a disposizione
di tutti le cifre dell’operazione
di restauro.
OFFERTE GIÀ DEFINITE
NOMINATIVO
ENTI
Fond. Cariplo
Fond. Popolare Crema per il Territorio
Banca Cremasca
Fondazione Banca del Monte Pavia
Banca dell'Adda e del Cremasco
Stogit (ex Eni)
Fondazione Comunitaria di Cremona
Offerte per esposizioni esterne
Banca di Caravaggio
Rotary Club Crema
Lyons Club Crema
Università Crema (Unicrema)
n.n. in memoria di Mons. Bonomi
n.n. a mezzo S.E. il Vescovo
Eredità Mauri Olga
Offerta Natalizia Banca Cremasca
Famiglia V.G. (bonifico)
V.M.A. (2 offerte -bonifico)
Famiglia G.V. (3 offerte bonifico)
anonimo a mezzo S.E. il Vescovo
n.n.
n.n.
Famiglia L.C.
Apostolato della Preghiera
una signora cremasca
Famiglia R.V.
Famiglia F.L.
Famiglia B.G. (bonifico)
Sacerdoti Giovedì Santo 2012
Suore Ancelle
Visite campanile
Concerto 19-12-12
Parrocchia di Bottaiano
n.n. a mezzo S.E. il Vescovo
Ospedale Kennedy
Z.A.
V.S. e F.
Famiglia G.R.F. e R.
M.O.
Concerto 3 organisti
Famiglia C. G. M.
Sig. M.A.
Fam. P.A.
Un Sacerdote
Un Sacerdote
Seresini M. (concerto)
Cresimandi Pieranica (2 offerte)
Offerta Ass. S. Sepolcro
Cresimandi Scannabue (2 offerte)
Famiglia B.G. (3 offerte con bonifico)
Pasticceria Redaelli
Offerta Tavolette al netto dei costi
G.L. (bonifico)
n.n. a mezzo S.E. il Vescovo
Manifestazione Duomo in Piazza
Cresimandi Crema Nuova
n.n. per Cattedrale
Offerta da Pellegrinaggio Diocesano
Ass. Autonoma Artigiani Cremaschi
Centro Ass. Tecnica alle Macchinette
Unione Industriali Cremona
Libera Ass. Art. Cremona
Camera di Commercio Cremona
Un Sacerdote
Project Research
Piccole offerte raggruppate
Concerto 15-12-13
n.n. a mezzo il Vescovo
n.n. a mezzo il Vescovo
n.n. per tabernacolo
n.n. per cattedrale
n.n. per cattedrale
int. bancari
PARROCCHIE
SACERDOTI
ALTRI ENTI
1.700.000,00
316.731,00
150.000,00
150.000,00
50.000,00
50.000,00
23.500,00
107.125,00
7.500,00
8.000,00
8.100,00
5.000,00
30.000,00
100.000,00
300.000,00
1.000,00
1.500,00
3.000,00
1.500,00
5.000,00
1.100,00
1.000,00
5.000,00
500,00
21.720,00
250,00
500,00
500,00
1.000,00
2.000,00
300,00
1.123,00
908,00
200,00
370,00
11.000,00
5.000,00
330,00
500,00
300,00
100,00
1.000,00
500,00
300,00
500,00
50,00
750,00
200,00
465,00
600,00
1.976,50
14.873,00
300,00
3.000,00
3.000,00
3.000,00
5.000,00
3.000,00
5.000,00
700,00
5.000,00
2.000,00
500,00
10.000,00
2.000,00
280,00
1.171,85
2.599.627,85
PRIVATI
1.345,00
47.720,00
24.580,50
65,00
2.000,00
500,00
500,00
500,00
200,00
467.315,00
TOTALE OFFERTE GIÀ DEFINITE: EURO 3.140.588,35
Siamo a vostra disposizione per
preparare i piatti della cucina tradizionale:
capretti, agnelli e tante altre
gustose sorprese
Crema - via Stazione 90/a Tel. 0373 474632  Cell. 348 3621258
 [email protected]  www.portefinestrecrema.com
Orari di apertura: martedì e giovedì 9-12.30 sabato 9-12.30 e 15.30-19
Per altri giorni e orari: su appuntamento
 Porte blindate e porte interne
 Serramenti in PVC
 Serramenti in legno/alluminio
 Serramenti in alluminio
alluminio /legno
BONUS
E
 Persiane in acciaio
blindate classe 3
FISCALE DEL
 Inferriate fisse e apribili
su porte blindate e infissi
classe 3
50%
Festeggiate la Pasqua con noi
UOVA CON REGALO PERSONALIZZATO
Uova decorate a mano con sorpresa personalizzata
COLOMBE PRODUZIONE
ARTIGIANALE
La tradizione dei prodotti genuini e di qualità artigianale,
colombe e agnelli pasquali
65%
i
Augur
di
Buonuaa
Pasq
CREMA
· via Mazzini, 58 - tel. 0373 86479
· via Borgo S. Pietro, 6 - tel. 0373 85576
· p.zza Fulcheria, 30 angolo via Samarani tel. 0373 202790
SABATO 12 APRILE 2014
I COSTI: € 4.085.803,26
Opere edili
TOTALE PAGAMENTI EFFETTUATI ALL’8 APRILE 2014
Opere murarie
1.569.277,50
Restauri
804.797,26
424.319,73
Impiantistica
Utenze
294.421,68
Spese tecniche
49.496,50
Varie
214.563,21
Costi bancari
37.603,64
46.702,15
VII
TOTALE
3.441.181,67
RESTAURO CHIESA CATTEDRALE ALL’8 APRILE 2014
DEFICIT COMPLESSIVO DA RIPIANARE
Opere già preventivate o contrattualizzate
4.085.803,26
Offerte già definite ma non totalmente incassate
3.140.588,35
TOTALE DEFICIT
SITUAZIONE DI CASSA - USCITE ED ENTRATE EFFETTIVE
Totale offerte incassate
Totale pagamenti effettuati
-945.214,91
2.610.588,35
-3.441.181,67
DEFICIT DI CASSA E BANCA
-830.593,32
Buone idee per donare
È
sempre il tempo della generosità: qui sotto pubblichiamo una tavola
con l’elenco di alcune buone idee per fare un dono alla nostra cattedrale. È l’elenco di alcune opere che non sono ancora state finanziate.
I responsabili della Commissione per i restauri del duomo invitano a
legare il proprio nome a una di queste prestigiose opere nuove o restaurate. I costi di alcune di esse sono abbastanza accessibili. Un esempio: il
restauro di un banco in noce costa 512 Euro!
Coraggio dunque, singoli cittadini, parrocchie, enti, aziende, club,
associazioni, è possibile lasciare un segno di sé nella nuova cattedrale,
finanziando interamente o in parte un’opera di quelle elencate.
È lecito sperare in un sussulto di buon cuore? Crediamo di sì. Sarà il
segno di una comunità cristiana viva che ama il suo duomo.
Portale lapideo facciata laterale principale
ELENCO OPERE CON RELATIVI COSTI NON FINANZIATI
31.000
Portale lapideo facciata laterale nord
2.700
Coppia di confessionali nella navata nord in noce
9.000
Confessionali della navata laterale sud in noce
10.450
38 banchi in noce
19.456
16 inginocchiatoi in noce
8.192
Portone esterno della facciata laterale nord in legno noce
3.675
Portone esterno della facciata laterale sud in legno noce
3.525
7.100
Scranni del coro in noce nazionale
21.000
Scranni dei canonici del presbiterio in noce nazionale
14.000
Mobile ottagonale nella sacrestia in noce nazionale
6.500
Fornitura corpi illuminanti
85.000
Nuovo impianto audiofonico
Nuova pavimentazione Presbiterio dello scultore Mario Toffetti
Cattedra e ambone, sculture di Mario Toffetti
20.000
180.000
200.000
Concessionaria
per Crema e Lodi
Opel
MAZZOLA
Consumi ciclo combinato (l/100 km): da 3,3 a 7,6. Emissioni CO2 (g/km): da 88 a 178.
Corsa 1.0 3p ECOTEC® con radio 8.900 €, IPT esclusa, con ecoincentivi Opel per permuta o rottamazione auto immatricolata entro il 31/12/04 posseduta da almeno 6 mesi. Offerta Sconto 30%: valida ad aprile per vetture in stock e
immatricolate entro il 30/4/14, messa su strada, versioni ECOTEC e OPC escluse, non cumulabile con altre in corso. Foto a titolo di esempio. Dato pieno GPL: fonte Min. Svil. Econom., 2/2014.
17.950
6.800
Bussola interna della facciata laterale sud in legno ciliegio
OPEL CORSA GPL TECH
DIMEZZA IL COSTO DEL CARBURANTE. OGGI.
Opel Corsa GPL
Tech: scopri
la tedesca
più venduta in Italia.
OPEL
CORSA
GPLGPL
TECH
OPEL CORSA GPL TECH
• Un pieno da soli 24 €.
• Tecnologia dedicata e garantita.
• Nessuna manutenzione straordinaria.
• Via libera nei blocchi del traffico.
via Piacenza, 61 - CREMA
Tel. (0373) 257947 - 254077
Fax (0373) 85205
E-mail: [email protected]
12
SABATO PRILE
www.opelmazzolacrema.it
A 13 A
C
I
N
E
M
E DO
DIMEZZA
IL COSTO
DEL
CARBURANTE.
OGGI.
DIMEZZA
IL COSTO
DEL
CARBURANTE.
OGGI.
Gamma Corsa 2014, completa di tutto, da 8.900 €. In più ad aprile 30% di sconto sulle Corsa in pronta consegna. Anche GPL Tech.
opel.it
RTE
PE
PORTE A
Corsa
scopri
la tedesca
più venduta
in Italia.
OpelOpel
Corsa
GPL GPL
Tech:Tech:
scopri
la tedesca
GPL GPL
più venduta
in Italia.
• Unda
pieno
da€.soli 24
€. • Tecnologia
dedicata
e garantita.
• Nessuna
manutenzione
straordinaria.
• Vianei
libera
nei blocchi
del traffico.
• Un pieno
soli 24
• Tecnologia
dedicata
e garantita.
• Nessuna
manutenzione
straordinaria.
• Via libera
blocchi
del traffico.
8.9008.900
€ €
di sconto
30% 30%
di sconto
® con radio 8.900 €, IPT esclusa, con ecoincentivi Opel per permuta o rottamazione auto immatricolata entro il 31/12/04 posseduta da almeno 6 mesi. Offerta Sconto 30%: valida ad aprile per vetture in stock e
Corsa 1.0 3p ECOTEC
Gamma
Corsacompleta
2014, completa
dida
tutto, da
In aprile
più ad aprile
sulleinCorsa
in pronta
consegna.
Anche GPL Tech.
Gammaentro
Corsa
2014,
di tutto,
. Incumulabile
più .ad
sulleDato
Corsa
pronta
consegna.
Anche
immatricolate
il 30/4/14,
messa su strada, versioni
ECOTEC
e OPC escluse, non
con altre in corso. Foto a titolo di esempio.
pieno GPL:
fonte Min.
Svil. Econom.,
2/2014. GPL Tech.
Consumi ciclo combinato (l/100 km): da 3,3 a 7,6. Emissioni CO2 (g/km): da 88 a 178.
opel.it
• Via libera nei blocchi del traffico.
• Nessuna manutenzione straordinaria.
• Tecnologia dedicata e garantita.
• Un pieno da soli 24 €.
Gamma Corsa 2014, completa di tutto, da 8.900 €. In più ad aprile 30% di sconto sulle Corsa in pronta consegna. Anche GPL Tech.
Bussola interna della facciata principale in legno noce
Bussola interna della facciata laterale nord in legno ciliegio
Corsa 1.0 3p® ECOTEC® con radio 8.900 €, IPT esclusa, con ecoincentivi Opel per permuta o rottamazione auto immatricolata entro il 31/12/04 posseduta da almeno 6 mesi. Offerta Sconto 30%: valida ad aprile per vetture in stock e
Corsa 1.0 3p
ECOTEC con
radio
8.900 €,messa
IPT esclusa,
conversioni
ecoincentivi
Opel
per permuta
o rottamazione
auto
immatricolata
il 31/12/04
posseduta
da almeno
6 mesi.
Sconto 2/2014.
30%: valida ad aprile per vetture in stock e
immatricolate
entro
il 30/4/14,
su strada,
ECOTEC
e OPC
escluse, non
cumulabile con
altre
in corso. Fotoentro
a titolo
di esempio.
Dato pieno
GPL: fonte
Min.Offerta
Svil. Econom.,
immatricolate entro il 30/4/14, messa su strada, versioni ECOTEC e OPC escluse, non cumulabile con altre in corso. Foto a titolo di esempio. Dato pieno GPL: fonte Min. Svil. Econom., 2/2014.
ciclo combinato (l/100 km): da 3,3 a 7,6. Emissioni CO2 (g/km): da 88 a 178.
ciclo combinato (l/100 km): da 3,3 a 7,6. Emissioni CO2 (g/km): da 88 a 178.
opel.itopel.it ConsumiConsumi
Opel. Idee brillanti, auto migliori
VIII SABATO 12 APRILE 2014
Scopri tutti i prodotti che Volkswagen Financial Services ha ideato per te.
Scopri tutti i prodotti che Volkswagen Financial Services ha ideato per te.
La prima auto a metano che è anche una Golf.
La prima auto a metano che è anche una Golf.
www.volkswagen.it
Think Blue.
www.volkswagen.it
Think Blue.
Nuova Golf TGI BlueMotion. Tua da 18.500 euro.
- Più di 100
kmTGI
con BlueMotion.
3,50 euro
Nuova
Golf
Tua da 18.500 euro.
- Oltre 1370 km di autonomia
con 3,50 euro
2/km
- Più
94 gdidi100
COkm
- Oltre 1370 km di autonomia
Prenota ora il tuo
tuo test
test drive
drive su
su www.xxxxxxxx.it
www.bossoniautomobili.it
- 94 g di CO2/km
Scoprila
anche
sabatosabato
12 e domenica
Scoprila
anche
12 e 13.
domenica
Prenota ora il tuo test drive su www.xxxxxxxx.it
13.
Scoprila anche sabato 12 e domenica 13.
Insegna Organizzato
Indirizzo/Tel
Sito
Frase libera
Indirizzo/Tel
Sito
Filiale:
BAGNOLO CREMASCO SS415 Paullese Km 31 - Tel. 0373 648008 - Fax 0373 648436
Frase
libera
Golf
1.4 TGI
Trendline BlueMotion 81 kW/110 CV da € 18.500 (IPT escl.). Listino € 21.300 (IPT escl.) meno € 2.800 (IVA incl.) grazie al contributo delle Concessionarie Volkswagen.
Insegna Organizzato
Offerta valida fino al 30.04.2014. La vettura raffigurata è puramente indicativa.
Valori massimi: consumo ciclo comb. metano 3,5 kg/100 km, benzina 5,3 l/100 km. CO2: 94 g/km.
Golf 1.4 TGI Trendline BlueMotion 81 kW/110 CV da € 18.500 (IPT escl.). Listino € 21.300 (IPT escl.) meno € 2.800 (IVA incl.) grazie al contributo delle Concessionarie Volkswagen.
Offerta valida fino al 30.04.2014. La vettura raffigurata è puramente indicativa.
Valori massimi: consumo ciclo comb. metano 3,5 kg/100 km, benzina 5,3 l/100 km. CO2: 94 g/km.
00426-14_275x396_GOLFTGI_PA@.indd 1
01/04/2014 17:34:26
00426-14_275x396_GOLFTGI_PA@.indd 1
01/04/2014 17:34:26
32
Il Cremasco
SABATO 12 APRILE 2014
PANDINO
AGNADELLO: elezioni, c’è chi pensa al Domani
Gruppo Civico
Avanti con Polig
“R
iportare la dialettica amministrativa e il confronto politico
all’interno del reciproco rispetto”: è questo il rinnovamento
auspicato da Agnadello Domani, lista civica che si presenterà alle prossime elezioni amministrative.
Il gruppo, per ora composto da Carlo Facchinetti, Gianfranco Tirloni, Agostino Brambilla, Angelo Giroletti e Luca Dognini, è convinto che “la partecipazione dei cittadini alla vita della comunità sia
funzione indispensabile di crescita all’interno del paese”.
Semplici le proposte già lanciate da Agnadello Domani. La prima è
la costituzione di commissioni comunali aperte a tutti i cittadini con
funzioni consultive e propositive a supporto del consiglio comunale;
quindi uno sviluppo urbanistico solo all’interno del perimetro urbano
e solo nell’ottica di recupero e di qualità abitativa misurata alle necessità dei cittadini; per concludere, la valorizzazione del volontariato
come risorsa in grado di attivare dinamiche di crescita educativa e
culturale, ma anche di garantire un aiuto alle persone e alle famiglie in
difficoltà. Un programma in fieri su cui Agnadello Domani, che a breve
presenterà il proprio candidato, è al lavoro, attento alle proposte che
in queste settimane verranno portare dai cittadini interessati.
Ram
L’ATTUALE VICESINDACO A CAPO
DI UN TEAM MOLTO RINNOVATO
di ELISA LORENZETTI
I
l Gruppo Civico (centro-sinistra) candida a
sindaco Maria Luise Polig, ex numero due
della giunta guidata da Donato Dolini, che di
recente ha rassegnato le dimissioni, seguito dal
gruppo consigliare di maggioranza. Hanno già
deciso di non candidarsi gli altri assessori della
legislatura conclusasi con un anno di anticipo.
Non saranno della partita quindi, oltre a Dolini, Alessio Marazzi, Romana Camoli e Fabio
Fornoni. Sarà in campo invece, almeno pare, il
capogruppo di maggioranza, Carla Bertazzoli.
“Preferisco restare fuori, stavamo ultimando
alcune opere, comunque il consuntivo è positivo – precisa l’ex assessore Marazzi –. Sono
stati 10 anni pesanti, gli ultimi 4 pesantissimi,
ma sono soddisfatto. Siamo riusciti a realizzare tante cose nell’interesse della comunità.
Adesso stiamo predisponendo la relazione di
fine mandato, ma posso garantire che è stato
superato il 90 per cento del programma”.
Sarà quindi un Gruppo Civico rinnovato,
una formazione che in questi ultimi due mesi
ha lavorato intensamente “e grazie a numerosi
incontri con molte persone – spiegano la Polig
e i suoi stretti collaboratori – si è messo in atto
Il castello di Pandino, sede del municipio
e il candidato sindaco Maria Luise Polig
un ricco confronto, secondo un modello di partecipazione attiva e democratica. È emerso un
team diversificato, molto rinnovato, con tanta
voglia di fare per la crescita del nostro paese,
propositivo e prodigo di suggerimenti”.
“Hanno lavorato insieme persone di esperienza, necessarie per apportare il sano
pragmatismo di chi ha già avuto responsabilità nella conduzione dell’amministrazione
comunale, ma anche cittadini che per la prima volta si sono avvicinati a noi spinti da una
forte motivazione nel poter essere partecipi
del processo di rinnovamento del paese. Si
è discusso intorno a numerosi macro temi in
cui si rispecchiano i valori del Gruppo Civico
e argomenti più specifici; si sono tracciate le
principali direttrici del programma ma il progetto che sta nascendo è un cantiere aperto
in cui costruire insieme”. Inoltre “si è creata
una piattaforma interattiva e dinamica che
permetterà una comunicazione fluida e veloce
allo scopo di favorire un contatto diretto con le
persone attraverso un atteggiamento di ascolto
e condivisione”.
La Polig è stata presentata ufficialmente l’altra sera nella sala Affreschi del Castello visconteo dove ha chiarito di essere a disposizione
di tutti coloro che intenderanno partecipare
portando linfa nuova, per far crescere un progetto comune per Pandino. “Il Gruppo Civico
Pandino crede nella partecipazione attiva e democratica dei cittadini. Grazie all’ascolto della voce di tutti, idee, proposte e suggerimenti
contribuiranno a rendere il nostro programma
una base sicura sulla quale costruire insieme”.
Maria Luisa Polig, 50enne, iscritta al Partito Democratico, ha fatto parte della giunta
guidata da Donato Dolini sino a poco più di
un mese fa. Nella precedente legislatura (20052010) ha ricoperto l’incarico di consigliere
comunale delegato all’Istruzione. Originaria
di Vipiteno (Alto Adige), vive a Pandino dal
1995. Sposata, è madre di tre figli. Attualmente sta frequentando la facoltà di Scienze
dell’organizzazione presso la Bicocca a Milano (è in possesso dei diplomi di maestra d’asilo
e tecnico dei servizi sociali).
Stando alle voci che circolano insistentemente, dovrebbero essere 4 le liste a confronto
per le amministrative del 25 maggio: Gruppo
Civico, centro-destra (Forza Italia, Lega, Nuovo centro-destra), il gruppo che fa riferimento a
Francesca Sau (ex capogruppo di Nuovi Orizzonti) e Movimento Cinque Stelle.
pprovato in via definitiva nell’ultima seduta del consiglio comunale il Piano di intervento integrato di edilizia pubblica per la realizzazione del nuovo padiglione loculi del cimitero. Tutta l’operazione
è vincolata alla cessione dell’area edificabile di via Salvo d’Acquisto:
chi se la aggiudicherà dovrà farsi carico della realizzazione dei loculi
e versare anche un conguaglio in denaro. Contrario il voto di Legati
a Vailate, secondo cui l’alienazione dell’area di via Salvo d’Acquisto
“sarà fatta per una cifra minima”. Secondo il consigliere Aiolfi, infatti,
sarebbe stato economicamente più vantaggioso frazionarla.
Nella stessa seduta è stato approvato anche il Consuntivo 2013 che,
come sottolineato dal sindaco Pierangelo Cofferati, evidenzia “un perfetto equilibrio della gestione finanziaria, una riduzione dell’indebitamento e l’utilizzo di risorse proprie in ogni momento dell’esercizio,
senza mai ricorrere all’anticipazione di cassa”.
La gestione economica, che l’amministrazione comunale ha voluto
improntare sulla prudenza, registra un avanzo di amministrazione pari
a 240.477 euro, di cui 164mila euro circa riferiti al corrente anno e
76mila euro relativi al precedente esercizio. Si chiude pertanto positivamente il 2013 con un avanzo registrato in larga misura sulle partite
correnti. “Il Bilancio – ha spiegato il primo cittadino – è, quindi, in grado di generare risorse che per il corrente anno 2014 saranno devolute
in parte alla riduzione della pressione fiscale”.
Il Consuntivo ha però incassato il voto contrario del gruppo Per il futuro di Vailate che ha evidenziato come nessuna delle opere previste sia
stata realizzata. Cofferati non ha nascosto il “forte gap tra la previsione
e la realizzazione. Dati che non possono essere negati, come evidenti
sono i vincoli stringenti dell’assurdo Patto di stabilità”.
Ram
N
uovamente di attualità la mostra I tre mesi dell’arte. Viene riproposta per il terzo anno consecutivo presso il centro di documentazione ‘Cecilia Guerini Rocco’ dall’amministrazione comunale, che si
avvale della preziosa collaborazione di giovani artisti spinesi.
Simpatica la cerimonia di inaugurazione organizzata nei giorni
scorsi. Dopo il saluto introduttivo dell’assessore alla Cultura Francesca Dordoni, la professoressa Riboli, insegnante di educazione artistica della scuola secondaria di primo grado ‘Luigi Chiesa’ di Spino
d’Adda, ha presentato le opere eseguite da 11 artisti: Small Cloud,
Alessandro Calegari, Yessica Salviati, Francesco Armentano, Angelo
Torregrossa, Gaetana Spagnuolo, Barbara Monorchio, Luca Ubertini, Giusi Torretta, Simona Moroni.
La vetrina rimarrà aperta fino al 30 maggio nei consueti orari di
apertura della biblioteca. La professoressa Riboli ha sottolineato che
“la rassegna consente di apprezzare varie opere di diversa ispirazione
eseguite con diverse tecniche.”
Domani sempre presso il cento di documentazione ‘Cecilia Guerini
Rocco’, è di attualità Dipingi te stesso, ossia un viaggio nel make-up.
Correzioni del viso, trucco da giorno, trucco da sera e per le occasioni speciali. Per informazioni e adesioni rivolgersi ad Anna (telefono
3489167538). L’attività prenderà il via alle 15.30.
el
Parco giochi per cani
“Fido, vai e divertiti”
R
Momenti dell’inaugurazione dell’area di sgambatura per cani
delle imprese e le associazioni attive sul territorio, nella fattispecie
l’impresa edile Roberto Favaron
e l’associazione animalista UNA
Rivolta. Un tipo di collaborazione
che l’Amministrazione si augura di
poter replicare in futuro.”
L’educatrice cinofila, la signora
Emanuela Regazzi, si è concentrata sul regolamento della nuova
area, evidenziando l’importanza
del rispetto delle regole a favore di
un’esperienza soddisfacente per i
cani che frequenteranno lo spazio.
Angelo Vaira ha invitato i cittadini intervenuti alla cerimonia di
inaugurazione “all’impegno costante in una relazione di ascolto e
dialogo con i propri cani”.
Al taglio del nastro avvenuto i
cittadini rivoltani hanno potuto
muovere i primi passi nel nuovo
Il Torrazzo
per la famiglia
spazio attrezzato e sperimentare
i tanti giochi predisposti sull’area.
Da più parti è stato osservato che
“oltre a dimostrare quanto fosse
percepita l’esigenza di una superficie adibita alla sgambatura dei
cani, la presenza di un pubblico significativo, è senz’altro un segnale
positivo per il futuro della nuova
area”. E c’è chi non esclude altri
interventi simili.
el
DI SERGIO BRAMBINI E LOTTE HANSEN
Vi siete sposati
o vi sposerete
tra gennaio
e giugno 2014
a
i la vostr
Portatec ione
az
partecip
di nozze
O
AMENT
ABBON
GRATIS
2014
PER IL
ta
Offer
ata
riserv enti
id
ai res
lia
in Ita
A
SPINO D’ADDA: l’arte, dalla scuola al make-up
RIVOLTA D’ADDA
isposta significativa all’inaugurazione della nuova area
cani in via Fratelli Rosselli. Il tradizionale taglio del nastro avvenuto
domenica scorsa, è stato preceduto
dagli interventi del vice sindaco
nonché assessore all’Ambiente Elisabetta Nava, dell’educatrice cinofila Emanuela Regazzi e di Angelo
Vaira, uno dei più autorevoli esperti dell’educazione canina in Italia.
Il vice sindaco ha rilevato che
“la nuova area è un valore in sé
perché offre alla collettività un
servizio innovativo e importante,
con grande attenzione non solo al
benessere animale ma anche alla
qualità dell’ambiente”. Per la Nava
inoltre “il progetto è esemplare per
quanto riguarda la collaborazione
fra l’Amministrazione, il mondo
VAILATE: Comune, conti in ordine ma poche opere
PASQUA
MOSCAZZANO (CR)
Loc. Colombare ☎ 0373 66190
E-mail: [email protected]
www.brambini.com
2014
Prosciutto di Langhirano, Coppa piacentina
Pancetta dolce, salame cremasco,
giardiniera e insalata russa

Insalata tiepida di polpo, carciofi, finocchi e patate

Lasagne con ragù di carne bianca e rossa
con besciamella alla provola
Strigoli verdi con funghi di primavera e frutti di mare

Roast-lamb (rosbif di agnello) con pasqualina
e salsa alla senape
Coniglio in padella con patate e peperoni

Mousse di cioccolato, gelatina di fragole
e biscotto alle nocciole

Caffè
39.95 € escluso vino
20 € per i piccoli sotto i 12 anni
(in alternativa: cotto, pasta al ragù e cotoletta)
DOVERA: rete fognaria, il Comune ci crede
I
n tempi celeri prenderanno il via i lavori per la messa a norma degli
scarichi fognari, intervento importante, da 700mila euro.
Come chiarito dall’assessore Mirko Signoroni, nel contesto dell’operazione ‘salva ambiente’, venne approvato il progetto esecutivo
riguardante i lavori di adeguamento delle reti fognarie del quartiere
nord di via Lodi e di via Colombo a Roncadello. La Regione Lombardia ha garantito un contributo a fondo perduto di 279.600 euro,
mentre altri 371.487 euro sono garantiti dall’Ufficio d’ambito della
Provincia di Cremona. A carico del Comune 73.910 euro.
Oli Essenziali
ed Ossigeno
per favorire l’equilibrio
e l’idratazione profonda
per ridurre l’eccesso di sebo
per rinforzare i capelli deboli
per arrestarne la caduta
La bellezza dei capelli
À
T
I
V
O
N
nasce dall’ossigeno
Vieni a provare
il nuovo trattamento
Exence Aromath rapy
con l’innovativa tecnologia
Oxy HA R CARE
Riflessi d’Arte
hair stylist
di Misseroni Silvia
Via Solferino, 75/E
CASTELLEONE
Tel. 0374 58656
venerdì e sabato orario continuato
Il Cremasco 33
SABATO 12 APRILE 2014
OFFANENGO
OFFANENGO
Via Crucis
memorabile
Numeri risicati
in Consiglio comunale
M
VENERDÌ SCORSO, TANTA
EMOZIONE E PARTECIPAZIONE
U
n cielo grigio, qualche goccia
di pioggia... anche le nuvole
piangevano per la crocifissione di
Gesù. Questo il contesto, quasi un
incanto, della Via Crucis organizata dalla Parrocchia di Offanengo,
venerdì scorso, 4 aprile, dalle ore
21. Si è iniziato nell’ampio spazio
del nuovo oratorio: Gesù incontra
gli apostoli, lava loro i piedi, prega
nel Getsemani... Poi il tradimento
di Giuda, Pilato e la sua incapacità di controllare la situazione;
il desiderio dei sommi sacerdoti e
capi del Sinedrio ebraico di eliminare questo “uomo” che si crede
Dio. Il giudizio, la flagellazione e il
cammino, con le cadute, (dal nuovo oratorio sino al sagrato della
chiesa in piazza sen. Patrini) per la
crocifissione a fianco dei due “ladroni”; infine, la morte...
Il dolore straziante di Maria e il
corpo di Cristo portato a braccia
all’interno della chiesa e deposto
sull’altare. Qui è una lotta, una
guerra tra le tenebre che “danza-
no” attorno a Gesù, vinte, in soli
tre giorni, dalla luce: Cristo è risorto! La gioia esplode con gli applausi dei moltissimi presenti.
Eccellente e di grande effetto
questa sacra rappresentazione, un
sincero apprezzamento a tutti gli
interpreti, una quarantina: Gesù
(Gilberto Cincinelli), Pilato (Alex
Freri), Caifa (Bernando Bonazzetti), Maria (Chiara Zilioli), Maddalena (Miriam Guerini), Giovanni
(Matteo D’Alessandro).
Bravi anche i bambini e i ragazzi
delle scuole primarie e secondarie
di 1° grado, nonché gli adolescenti
PIANENGO
n sincero grazie agli ‘Amici del verde’ del nostro paese per il prezioso contributo che
ci stanno offrendo”. Specialmente
quando far tornare i conti è un’impresa, diventa quasi indispensabile il contributo dei volontari. Le
casse del Comune di Pianengo,
come quelle di tanti altri paesi,
sono tutt’altro che floride, ma alcuni interventi vanno effettuati,
e meno male che c’è qualcuno
disposto a dare una mano disinteressatamente!
“Gli amici del verde, in questi
mesi, si sono adoperati con grande
impegno per ridare un nuovo look
a via Bellini e alla ciclabile che
porta a Crema (sono state sradicate diverse piante e prontamente so-
stituite), hanno ripulito il cimitero
dopo l’intervento di ampliamento
e manutenzione”, sottolinea il sindaco Ivan Cernuschi, che li ringrazia “a nome dell’intera comunità
per l’impegno profuso anche nella
gestione di aree di sosta di proprietà del parco del Serio destinate alla
fruizione ricreativa”.
È in atto una convenzione che
impegna il Comune – attraverso
appunto la collaborazione con gli
‘Amici del verde’ – a provvedere
alla bonifica dai rifiuti lasciati dai
visitatori, conferendoli in luogo individuato in accordo con la Società preposta al servizio di raccolta e
prelievo. Gli “Amici del verde” di
Pianengo promuovono anche attività didattiche a favore dei ragazzi,
M.Z.
Via Bellini a Pianengo,
una delle strade oggetto
dell’intervento
degli “Amici del verde”
Un grazie sincero
agli “Amici del verde”
“U
e i giovani protagonisti della serata, la cui regia, intelligente e ben
armonizzata, portava la firma di
don Emanuele Barbieri, coordinato
dall’attivissimo Fabio Corlazzoli.
Bravi, bravi tutti! (Galleria fotografica
sul sito www.ilnuovotorrazzo.it).
effettuano irrigazioni necessarie
a garantire l’affrancamento della
giovane piantagione e provvedono
agli sfalci che si rendono necessari.
Importante anche il presidio della
piazzola ecologica, che effettuano
il sabato pomeriggio (è aperta tre
giorni la settimana).
“Da un paio d’anni riceviamo
con molto piacere note di credito
da parte dell’azienda (LGH) che
gestisce la raccolta e trasporto rifiuti solidi urbani. Il conguaglio,
a nostro favore, dello scorso anno,
è stato di 38.000 euro, entrati nelle casse comunali perché gli ingombranti, che nel 2011 erano di
210.000 quintali, dato inaccettabile, nel 2012 sono scesi a 100.000
e nel 2013 a 70.000”. Il pro-capite
conferito è sceso in due anni da
90 a 22,5 chilogrammi, mentre la
differenziata del 2013 è stata pari
al 77%, indubbiamente un bel
risultato”. Le note di credito, di
circa 60.000 euro, “purtroppo non
ci consentiranno di alleggerire la
tassa rifiuti perché si fa fatica a far
tornare i conti”.
L’altra mattina, intanto, il sindaco ha consegnato in Regione il
progetto relativo all’ampliamento
della scuola elementare. Necessitano almeno altre tre aule didattiche
oltre a uno spazio polivalente. La
Regione dovrebbe finanziare le
spese di progettazione per un importo di 85.000 euro.
El
ercoledì 9 aprile a
Offanengo si è svolto un
Consiglio comunale alquanto
anomalo: per circa tre quarti
d’ora, infatti, non ha registrato
il numero legale. Tuttavia, i
9 punti all’ordine del giorno
sono stati affrontati in toto e
regolarmente approvati.
In apertura, l’unica presente
tra i banchi delle minoranze,
altrimenti completamente
deserti, era Mary Scartabellati, capogruppo di Progetto
Offanengo, che ha letto un
comunicato di “commiato”
del gruppo dal Consiglio comunale (a dire il vero, alcuni
consiglieri di minoranza da
tempo hanno abbandonato il
loro posto).
In particolare, la Scartabellati ha sottolineato come
“questa nostra esperienza di
politica attiva sia stata assolutamente arricchente e, seppur
tra molte, troppe difficoltà, ha
ottenuto anche qualche soddisfazione. La crisi non può
essere, però, la causa di tutte
le scelte fatte e non fatte e i
problemi aperti sono ancora
molti (l’asilo nido non ancora
terminato, su tutti), Auspichiamo che si ripresentino le
condizioni per far vivere ad
altri questa nostra esperienza.
In questa riunione non intendo intervenire su alcun punto
all’ordine del giorno”.
Con questa premessa si è
aperta “la discussione”, che
in realtà tale non è mai stata,
sui vari punti in agenda, Fra
i primi e di maggior interesse, l’approvazione del Piano
Socio Assistenziale illustrato
dall’assessore Andrea Valdameri (che, per inciso, in base
a quanto affermato, ossia “è
il mio ultimo Piano dopo 29
anni di impegno”, dovrebbe aver scelto di lasciare la
politica, almeno a Offanengo). “Ringrazio tutto lo staff
che si occupa dei Servizi
Sociali. Quest’anno, rispetto
al precedente, confermiamo
la copertura di tutti i servizi
erogati. Ci occupiamo di
tutela minori, area anziani
e disabilità. Seguiamo otto
minori e una mamma, per un
impegno economico di 100.00
euro mentre per l’area anziani
(RSA, “Eden”, ecc.), tra entrate e uscite il nostro impegno
si attesta sui 40.000 euro di
differenza. Più complessa la
situazione dell’area disabili,
per la quale abbiamo aderito
a un accordo di sostegno tra
Enti e Comuni”.
Con otto voti a favore e
un’astenuta, il Piano Socio As-
sistenziale è stato approvato.
Altro argomento affrontato, quello relativo al SUAP
(Sportello Unico Attività
Produttive) presentato dal
dott. Oscar Porchera dell’Ufficio Commercio-Economato
del Comune: il regolamento
che ne cura il funzionamento
è stato sottoscritto dai Comuni
del subambito (Offanengo,
Soncino, Unione Fontanili
con Casaletto di Sopra, Ticengo e Romanengo, Cumignano sul Naviglio, Salvirola,
Ricengo, Genivolta e Trigolo),
che hanno recepito quanto
previsto dalla legge, l’obbligatorietà della via telematica per
la produzione, una soluzione,
che, come ha sottolineato il
sindaco Patrini, favorisce un
risparmio importante per le
aziende.
Dopo l’approvazione, la
Scartabellati ha abbandonato il Consiglio comunale,
che è rimasto quindi senza
numero legale: si è comunque
proceduto a discutere i punti
seguenti in attesa dell’arrivo
di un consigliere di Uniti per
Offanengo.
L’ing. Palumbo, nel frattempo, ha illustrato il regolamento
edilizio che riguarda le aree
verdi pubbliche e private –
per queste ultime non sono
previste particolari regole – e i
colori da utilizzare nel centro
storico.
Più interessanti le informazioni sulla nuova strada che
unirà la zona est con la zona
nord: larghezza minima di 12
metri (8 metri per le corsie e 2
più 2 per i marciapiedi), mentre
la roggia Tironcello dovrà
essere spostata per permettere la
costruzione della strada.
Dopo una breve attesa, al
termine della presentazione dei
punti è giunto il consigliere “necessario” e tutto è stato votato
con 9 voti a favore… e basta.
È forse questo il futuro
del Consiglio comunale di
Offanengo? Ossia una sola
forza politica che rappresenta
il paese e che propone e vota
da sola tutti i provvedimenti
per governarlo? Per ora solo
le minoranze (centrosinistra e
sinistra) hanno comunicato il
loro ritiro invitando altri a impegnarsi. Idea, evidentemente,
non ancora raccolta.
Riguardo a Uniti per Offanengo (centrodestra) molto si
“mormora” sulla scelta del
candidato sindaco, vivace è
la discussioni all’interno del
gruppo e pare si sia quasi
giunti a una soluzione…
M.Z.
Moscazzano: vent’anni di gemellaggio con gli amici di Aiserey
di GIAMBA LONGARI
Per PASQUA
Pasqua troverai
le NUOVA
novità di
pastaRIPIENA
ripiena!
PER
TROVERAI
PASTA
!!
Pastificio sociale ONLUS
T
utto è pronto per la celebrazione del 20°
anniversario del gemellaggio tra Moscazzano e la comunità francese di Aiserey. Un
cammino denso di significati, di valori condivisi e di amicizia giunge, dunque, alla tappa
importante dei vent’anni: dal 1994, anno in
cui i sindaci Bertesago e Platano avviarono
ufficialmente il gemellaggio – primo per il
Cremasco – di strada ne è stata fatta parecchia, con viva soddisfazione.
Per celebrare il ventennale, 53 moscazzanesi, guidati dal sindaco Giuseppe Brambini
e dal parroco don Bruno Ginoli, saranno in
Francia da venerdì 25 a domenica 27 aprile: dieci anni fa l’anniversario fu festeggiato
a Moscazzano, stavolta avviene il contrario.
Il programma della trasferta prevede la
partenza alle ore 6.30 del 25 aprile: dopo la
sosta durante il tragitto, intorno alle ore 15
l’arrivo ad Aiserey dove, dopo l’accoglienza
nella sala polivalente, gli amici italiani saranno suddivisi nelle famiglie per la serata libera,
utile per rinnovare i forti vincoli d’amicizia.
Intensa la giornata di sabato 26 aprile. A
colazione avvenuta, la partenza per il villaggio di Beze, un borgo medioevale che possiede un patrimonio di storia e arte veramente
importante: una guida italiana, condurrà il
_ Tortelli con ricotta di bufala e limone
❀ Tortelli con ricotta di bufala e limone
_ Tortelli primavera alle verdure
❀ Tortelli primavera alle verdure
Tortelli pomodoro,
cipolle e basilico
SU_ ORDINAZIONE
produciamo:
tortelli di brasato BIO, tortelli di grano saraceno ricotta e spinaci BIO,
tagliatelle
pizzocheri
Biospecialità:
e lasagne BIO
... oltreBIO,
alle
nostre
❀tortelli
Tortellicremaschi
vegani pizzicati a mano
marubini
tortelli di zucca mantovani
tortellini bolognesi
con
verdurepizzicati
e vegania mano
mezze maniche
✿tortelli
Tortelli
cremaschi
✿ Tortellini bolognesi
tortelli
rossipasta
salsiccia
e peperoni
lasagne di vario tipo
pasta alta,
fine cotta
in 10 minti
✿ Marubini
tortelli
brasato della nonna Pina
gnocchi di vario tipo
e pizzodiantico
✿
Mezzenidi
maniche
toscani
patate e carciofi
crepes
di rondine
✿cappellacci
Tortelli di zucca
mantovani
✿
Lasagne
di vario tipo
grano
saraceno
ricotta e spinaci
✿tortelli
Tortellidirossi
salsiccia
e peperoni
✿ Crepes nidi di rondine
✿ Tortelli di brasato della nonna Pina
✿ Tortellini in brodo
✿Pasticceria:
Cappellacci toscani patate e carciofi
✿i Tortelli
di grano
saraceno ricotta
e spinaci
Rossini,
i macarones,
colombe
di sfoglia ripiena e tanta
... oltre alle nostre specialità:
Dall’archivio: sindaci e amministratori a Moscazzano durante la celebrazione del decennale
gruppo moscazzanese alla scoperta delle bellezze e anche delle famose grotte. Il pranzo
sarà in un ristorante tipico, poi nel pomeriggio il rientro ad Aiserey dove, la sera, è programmato uno spettacolo tenuto dal gruppo
francese Easy Dance e, per Moscazzano, dal
gruppo del musical L’isola del Cocco e dai cabarettisti del gruppo I nostrani.
La cerimonia solenne del 20° anniversario
del gemellaggio si terrà domenica 27 aprile:
alle ore 10 la santa Messa celebrata da don
Ginoli, quindi alle ore 11 il momento ufficiale con i discorsi delle autorità, lo scambio dei
doni e il pranzo. Dopo i saluti, il gruppo italiano intorno alle ore 16 partirà per il ritorno
a Moscazzano.
pasticceria
fresca edibiscotti
farina
di grano
monococco.
Antipasti
con pizzette
sfoglia,con
brioches
salate
farcite,
grissini fatti a mano,
schiacciatine
di
vario
tipo,
pizze,
focacce
e
torte
salate
Antipasti con pizzette di sfoglia, brioches salate farcite,
grissini fatti
a mano, schiacciatine
tipo,ripiena,
pizze, focacce
e torte salate.
Pasticceria:
colombedidivario
sfoglia
tanta pasticceria
fresca
e biscotti con farina di grano monococco biologica
APERTO DOMENICA 22 APRILE DALLE 9 ALLE 12
APERTO DOMENICA
31 MARZO
dalle 9.00 alle 12.00
Per informazioni
e prenotazioni:
via T. Pombioli - CREMA (zona Lidl/Inail) • Tel. 0373 200550
Per informazioni e prenotazioni:
via T.Pombioli - Crema (davanti alla sede Inail)
Tel. 0373 200550
Il Cremasco
SABATO 12 APRILE 2014
Ricengo: associazione “P. Pizzi”,
la solidarietà dà buoni frutti
L’
associazione “Padre Sandro Pizzi”, in prossimità delle feste
pasquali, vuole ringraziare tutti coloro che, in vari modi e a
vario titolo, hanno partecipato e sostenuto tutti i progetti che la
realtà ricenghese sta portando avanti in terra ugandese.
“Un ringraziamento particolare viene rivolto alla Banca Popolare di Crema, che ha elargito un sostanzioso contributo economico. Grazie anche a tutte le persone che hanno partecipato alle
varie raccolte fondi presso le nostre bancarelle allestite in varie
occasioni a Crema e a Castelleone”, affermano i soci del gruppo.
A tal proposito, la “Sandro Pizzi” annuncia che stanno per
partire per l’Uganda due container colmi di aiuti materiali, allestiti dai volontari dell’associazione di Ricengo e della Fondazione
“Corti”. Contengono due cucine a legna, tre macchine da cucire
professionali, un telaio per stoffe, dieci falciatrici con relativi accessori, una pesa a terra, 60 metri di scaffalature in ferro, un impianto completo per apicoltura, strumenti vari per coltivare (badili, rastrelli, zappe, ecc.) e numerose attrezzature medico-sanitarie.
“Le nostre iniziative hanno un fattore comune, cioè la bontà
d’animo di chi ci aiuta: gli interventi, infatti, sono volontari e in
quanto tali non portano alcun profitto a chi li fa. Per bontà d’animo s’intende il voler dare a chi ha più bisogno, sia il proprio aiuto, sia ciò che si possiede, perchè mossi da compassione e spirito
di fratellanza. Inoltre, i nostri collaboratori agiscono in buona
fede: ciò significa intraprendere l’attività non a scopo utilitaristico, ma al solo fine di aiutare gli altri”, spiegano i responsabili
dell’associazione.
Certamente, chi fa del bene agli altri senza chiedere alcuna ricompensa riceve tanto sul piano morale e spirituale: “Porgere una
mano a coloro che hanno bisogno di aiuto è un dovere di tutti noi,
a prescindere dagli errori o dai valori di coloro che aiutiamo”.
Alla fine di aprile si riunirà l’assemblea dei soci, durante la quale il presidente illustrerà l’andamento economico e le varie iniziative intraprese lo scorso anno: si può già affermare, comunque, che
il 2013, senza ombra di dubbio, è stato un ottimo anno, segnato da
una massiccia partecipazione alle varie proposte dell’associazione, motivo di forte slancio per proseguire anche nel 2014 con lo
stesso ritmo e la stessa passione.
Luca Guerini
CAMISANO
Trescore
Asilo
Elezioni,
Valerani c’è
S
L’EX SINDACO SCENDE ANCORA IN CAMPO
PER UNITI PER CAMISANO. CHI CONTRO DI LUI?
di LUCA GUERINI
“D
opo qualche esitazione
e incertezza ho deciso
di ripresentarmi come candidato sindaco con l’intento di poter
ancora migliorare ciò che abbiamo fatto in passato. Sono più
che orgoglioso di poter tornare a
rappresentare la lista civica Uniti
per Camisano presente in Comune
ormai da alcune legislature; lista
civica per essere sindaco di tutti e
non di una sola parte”.
A esordire così è Adelio Valerani (nella foto) che, dopo due
mandati da primo cittadino,
nell’ultimo quinquennio è stato
all’opposizione. “La nostra lista si
ripresenta nel segno della continuità, interrotta nel 2009 quando ricevette comunque oltre il 49% dei
consensi: siamo pronti a questa
sfida elettorale senza la benedizione di alcun partito da cui poi dover dipendere nelle scelte locali”.
Valerani si dice certo “d’aver
già dato prova ai cittadini di serietà, sincerità, di aiuto e di supporto quando necessario, senza
anticamere. Per questi motivi già
diversi mesi fa molti residenti hanno iniziato a richiedere un nostro
ritorno in campo per governare
il paese, potendo contattare gli
amministratori in ogni momento,
essere ascoltati e avere chiare risposte in tempi ristretti”.
Tra le prove di concretezza di
quanto fatto in opere e servizi
essenziali, Uniti ricorda il salvataggio dell’istituzione scolastica
elementare, il mantenimento in
loco della caserma dei carabinieri, ampliata e ristrutturata, la ristrutturazione dell’ufficio postale,
l’istituzione dell’ufficio tecnico
comunale, dell’ufficio di Polizia
locale, del gruppo “Lo Sparviere”
ora associazione di protezione
civile, la promozione dell’associazione AUSER, il comitato genitori
Pro scuola Camisano, ecc.
Per il futuro, con realismo, Valerani invita i camisanesi “a non
aspettarsi grandi opere in questi
tempi di magra per tutti, ma opere strettamente necessarie subito,
come i nuovi loculi per il cimitero,
evitando il più possibile altri mutui per non gravare sulle famiglie
già in sofferenza. Sappiamo poi
che servono interventi di manutenzione per conservare in buono
stato il patrimonio pubblico comunale e per evitarne la rovina,
garantendo sicurezza”.
Inevitabile non parlare degli
sviluppi legati alla viabilità e alla
Bre.Be.Mi.: “Siamo certi che
l’autostrada e la bretella di collegamento vicine a noi potranno
generare interessi a insediare attività produttive nel nostro territorio e quindi posti di lavoro
importanti per i nostri giovani. È
necessario e decisivo mantenere
i servizi esistenti con l’intento di
crearne di nuovi per un alto grado
di qualità della vita nel nostro paese che deve sempre attirare nuovi abitanti: purtroppo in questi
ultimi 5 anni sono in netto calo,
contrariamente agli anni dal 1995
al 2009”.
La lista civica è pronta a impegnarsi anche nel settore del trasporto pubblico, carente verso le
città. Un buon rapporto, la loro
valorizzazione e la sottoscrizione
di convenzioni con tutte le associazioni di volontariato presenti in
Comune e il supporto agli anziani, saranno alla base del programma “sociale”, in fase di stesura.
Salvo smentite, sempre possibili, voci di corridoio danno invece
per certa la non partecipazione del
sindaco Ornella Scaini alle amministrative di maggio.
Bisognerà vedere se il gruppo
troverà le energie per costituire
una nuova squadra di governo
dopo cinque anni intensi. Chi,
quindi, sfiderà Valerani il prossimo 25 maggio? A giorni la risposta, visto che il 26 aprile vanno
presentate le liste in municipio.
cuola materna, argomento spinoso. Appena
l’amministrazione comunale
leghista vedrà chiarezza su
alcune voci dei bilanci, pare
che erogherà il contributo
dovuto. Nei giorni scorsi il
sindaco Angelo Barbati ha
replicato alle accuse della
minoranza degli Uniti che via
social network aveva denunciato il mancato versamento
economico all’ente morale,
nonostante fosse scaduto il
termine indicato nell’apposita convenzione.
Gli amministratori hanno
però voluto esaminare i conti, per questo hanno incontrato i componenti del CDA.
Il problema pare sia sorto in
merito a un conto consuntivo
da cui risulterebbe un attivo
di 52.000 euro, che non giustificherebbe un intervento
economico del Comune. In
ogni caso, quest’anno potrebbe essere l’ultimo contributo elargito dal Comune,
almeno di una certa entità.
L’opposizione capeggiata da Gianmario Mazzini
aveva già criticato la Giunta per altre scelte sull’asilo:
“In novembre, la Lega aveva
scritto che la scuola materna
è amministrata da persone
‘incompetenti’, alle quali
‘interessa non mollare la gestione’. Gravissime accuse,
che avrebbero meritato ben
altra risposta se formulate in
un contesto diverso, aprendo
però uno scenario che avrebbe danneggiato bambini e
famiglie”. Gli Uniti avevano
pure raccolto quasi 300 firme
in piazza per il mantenimento del contributo comunale,
oggi di nuovo in discussione.
LG
ARREDAMENTI MAIANDI
Sapore d ’antico
a
r
u
g
u
A
a
u
q
s
a
P
Buona
SCONTI dal 40% al 70%
UGGERI PUBBLICITA’
34
CORTE DE’ CORTESI (CR) | Strada Provinciale n. 21 | Tel. 0372 95162 | www.arredamentimaiandi.it
Il Cremasco 35
SABATO 12 APRILE 2014
Palazzo P.
Antiquarium
MONTE CREMASCO
Tre uomini
e una poltrona
I
l Museo Antiquarium è…
2.0. Domenica 6 aprile s’è
tenuta a Manerba del Garda
(Bs) la presentazione della
web App della Rete dei Musei
Archeologici delle Province di
Brescia, Cremona e Mantova
(Ma_Net
(Ma_Net
Ma_Net),
), della quale anche
la realtà di Palazzo fa parte
(http://www.museiarcheologici.
http://www.museiarcheologici.
net/index.php?pag=1&p=7).
net/index.php?pag=1&p=7
“Il progetto intitolato
Un’App per la Rete,
Rete a cui come
amministrazione comunale
abbiamo aderito, è stato presentato nel 2013 e realizzato
grazie al contributo della Regione Lombardia. Si tratta di
un’unica applicazione web,
configurata per i sistemi IOS/
Android per l’intera Rete dei
Musei Ma_net
Ma_net, che fornisce
in modo semplice e immediato le informazioni in italiano, inglese e tedesco sulle
17 realtà museali attualmente
inserite nel circuito – spiega
l’assessore alla Cultura Francesca Sangiovanni –. Con il
supporto di testi curati dai
vari responsabili scientifici,
inoltre, avrà il compito di
svolgere la funzione di raccordo e di coordinamento della
realtà eterogenea e di grande
valore culturale rappresentata
dai musei facenti parte della
Rete”. Ma_Net
Ma_Net, costituitasi nel
2004 e ampliatasi nel corso
degli anni, rappresenta la quasi totalità dei musei a interesse
archeologico o con sezione
archeologica operanti nelle
province di Brescia, Cremona
e Mantova.
“Il progetto, cui tutte le realtà museali della Rete hanno
aderito, anche in vista dell’Exdell’
po 2015,, consente di promuovere il nostro territorio, i nostri
musei e i nostri percorsi tematici e rientra a pieno titolo nella valorizzazione digitale del
patrimonio culturale. L’applicazione – conclude l’assessore
– può essere scaricata gratuitamente dall’Apple Store o da
Android Market”.
Sempre troppo poco, in effetti, pubblicizziamo i nostri
monumenti e reperti: a Palazzo oltre all’Antiquarium, ricordiamo la Pieve romanica,
l’antica chiesa del V secolo, i
resti del villaggio altomedievale del VI e VII secolo, l’area
archeologica della villa romana tardo antica, dichiarata di
“pubblico interesse” a indicare che ha un’importanza eccezionale e perciò dev’essere
visitabile.
Dal 2000 la zona, dunque,
è stata aperta al pubblico, le
sue strutture periodicamente
restaurate e nel 2001 è sorto
l’Antiquarium, cioè il centro
espositivo legato agli scavi
archeologici. Ora anche web.
Luca Guerini
VAIANO: Pietro Ferrari, ritratto di un artista
ELEZIONI, PARTITA LA SFIDA
D
opo l’annuncio della candidatura di Moreno Golani, in campo con una lista civica, anche Monte,
Sviluppo e Tradizione, altra lista civica, ha presentato il
proprio candidato: è Giuseppe Fontanella, ex assessore
provinciale, attualmente presidente del Fondo Immobiliare Provinciale, con un passato nel Comune muccese.
“Non c’è futuro senza solide radici”, recita l’incipit del
comunicato stampa.
“Vogliamo bene al nostro paese, amiamo Monte. Siamo lontani anni luce da chi pensa o immagina che per
costruire qualcosa di buono sia necessario ‘rottamare’
altri. La dignità delle persone viene sempre prima di
ogni altra cosa. Ci mettiamo a disposizione per una comunità unita, propositiva, solidale e serena”, scrivono
quelli di Monte, Sviluppo e Tradizione. Obiettivi del gruppo i più deboli, la formazione, il lavoro e la sicurezza,
i giovani e il loro futuro. “Obiettivi che hanno bisogno
dell’impegno di tutti, nessuno escluso. Non c’è un paese
da stravolgere, riteniamo che vi siano alcune cose nuove
da fare e altre da aggiustare. Vogliamo che Monte sia ancora più ordinato, più pulito e più sicuro. Difenderemo
la centralità della famiglia, miglioreremo i servizi per
bambini, giovani e anziani”.
Fontanella e i suoi si dicono pronti “a sostenere le
associazioni e quella parte della società civile che profonde con impagabile generosità un impegno concreto
verso i più deboli, le realtà che si mettono a disposizione,
nello sport come nella cultura o nel sociale, nel promuovere la crescita integrale delle persone”. Attenzione sarà
posta all’ambiente e alle ciclabili.
L’ingresso del nuovo municipio
di Monte Cremasco
In settimana è uscita allo scoperto anche l’amministrazione in carica, che ha annunciato il nome di colui
che sarà in campo per la corsa alla poltrona di sindaco:
si tratta di un volto nuovo, l’avvocato Giuseppe Lupo
Stanghellini, 45enne, residente in paese, che ha dato la
sua disponibilità alla squadra Uniti e Attivi per Monte Cremasco.
“Cinque anni fa abbiamo rinnovato il gruppo degli
assessori e dei consiglieri – spiega il sindaco Uscente
Achille Zanini – stavolta abbiamo un nome nuovo di
zecca come candidato sindaco”. Zanini è convinto che
“la professione di avvocato di Lupo Stanghellini sarà
molto utile in un momento così delicato per i Comuni,
con tutti i cambiamenti in corso e le collaborazioni con
gli altri enti”.
Impossibile non fare almeno un riferimento ai “concorrenti”: “Gli altri candidati hanno partecipato ai vertici della vita amministrativa sin dal 1980. Noi abbiamo
preferito portare una ventata di novità e non la solita
aria fritta”. Zanini sarà della partita? “Mi metto a disposizione del gruppo, ma ho già detto che non mi presterò,
in caso di vittoria delle elezioni, per i ruoli di assessore o
vicesindaco. Voglio evitare di fare il ‘sindaco ombra’. Se
mi sarà chiesto di essere consigliere o di avere una delega mi impegnerò, sfruttando la mia esperienza. Anche
se il decreto “Delrio” dà ora la possibilità del terzo mandato, credo sia giusto lasciare spazio a nuove persone,
giovani e cariche d’entusiasmo”.
La campagna elettorale è già nel vivo.
TORLINO VIMERCATI
Sì al terzo mandato:
Figoni di nuovo in corsa
I
l sindaco Giuseppe Figoni ha
confermato quanto annunciato
da qualche giorno. Sarà di nuovo lu il candidato del gruppo di
maggioranza Progresso Torlinese.
La sua “battaglia” per ottenere il
terzo mandato nei piccoli Comuni come Torlino Vimercati – che
amministra con grande impegno e
positivi risultati da dieci anni – è
stata vinta e il decreto “Delrio” ha
reso possibile la terza candidatura.
Le sue lettere all’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI)
e al Ministero, insieme a quelle di
altri “colleghi”, hanno avuto l’esito sperato.
Dunque, eccolo con la solita carica di entusiasmo e voglia di fare,
sempre per il bene del paese. “Sì,
come detto, rappresenterò ancora
P
Il sindaco Figoni impegnato
in operazioni di pulizia del paese
una volta il gruppo che da anni
si impegna per la comunità. Più
o meno saremo gli stessi di oggi,
Luca Guerini
anche se con ogni probabilità ci
sarà un volto nuovo nel ruolo di
vicesindaco. Sette-otto persone da
mettere in lista sono già state individuate, due o tre sono in via di definizione; servono dieci candidati,
più il sindaco, entro il 26 aprile”.
Per ora tutto tace per quanto riguarda la formazione di liste alternative a quella della maggioranza,
ma fino all’ultimo momento non
si può dire. Anche in passato non
mancarono movimenti dell’ultima
ora e liste cosidette “civetta”.
Nel frattempo, il sindaco Figoni
prosegue nel suo lavoro quotidiano, fatto, tra le altre cose, di taglio
dell’erba negli spazi pubblici, controllo e salvaguardia dei fontanili
(“proprio l’altro giorno ne ho ripulito uno ostruito dalla terra fatta
franare dalle nutrie che scavano
grosse gallerie sulle rive”) e – novità degli utlimi tempi – viaggi a
Crema con gli studenti: “Proprio
così: anche la scorsa settimana
i disservizi dei bus mi hanno costretto ad accompagnare personalmente a Crema una decina di
studenti torlinesi”.
È proprio il caso di dirlo: l’appellativo di sindaco “tuttofare” nel
caso di Figoni calza a pennello!
LG
rosegue in paese il lavoro di riscoperta e valorizzazione del patrimonio storico-artistico e delle “personalità di spicco” della
comunità, con la terza conferenza a cura del Touring Club Italiano,
voluta e organizzata insieme al Comune (assessorato alla Cultura e
Spettacolo retto da Manuela Moroni), col supporto delle associazioni di Crema “L’Araldo” e “Amici del Museo”. Oggi, sabato 12 aprile
alle ore 10, presso il Centro culturale “Don L. Milani”, si parlerà di
Pietro Ferrari nel 55° anniversario dalla morte. Relatore don Giuseppe
Degli Agosti, presidente degli “Amici” e protagonista anche di altri
momenti di studio sulla storia locale. Dopo il taglio del nastro, sabato
scorso, della decorazione realizzata in sala consiliare da una discendente dell’artista-decoratore vaianese ricordato come “Pietro pitùr”,
un altro appuntamento per farne memoria a quanti lo conobbero e
per farlo conoscere anche alle nuove generazioni.
Il ciclo degli incontri dedicati al paese e al Cremasco si chiuderà il
10 maggio con l’intervento I decorati al valore militare di Crema e territori
limitrofi, che vedrà nelle vesti di esperti Mario Marazzi e Mario Cassi.
LG
RICENGO: “Gruppo Storico”, bella novità
N
asce a Ricengo un nuovo gruppo di volontariato, particolarmente ispirato e motivato. Si chiama “Gruppo Storico Ricengo” ed
è stato ideato da cinque giovanissimi che seguono e organizzano in
paese la Festa dell’Agricoltura ormai da cinque anni.
Alla serata di presentazione, lo scorso 28 marzo (nella foto), erano
tutti particolarmente emozionati nel ripercorrere le fasi che li hanno
portati, anno dopo anno, a questo momento di maturità, per ripartire
con nuove idee e nuovi progetti. In particolare, l’oggetto sociale esprime la volontà del gruppo di “contribuire a ricercare, valorizzare, comunicare e salvaguardare i valori e le espressioni culturali distintive
del territorio, riconoscendone un ruolo di coesione sociale e di sviluppo sostenibile della comunità”. Il vicesindaco Giuliano Paolella ha
voluto presentare personalmente ciascun membro della nuova realtà,
dicendosi orgoglioso “del loro coraggio e della loro ferma volontà di
sviluppare nuovi progetti e coinvolgere di volta in volta altri gruppi e
associazioni”. Il presidente del gruppo, Daniele Parati, classe 1994,
insieme agli altri membri del consiglio direttivo (tutti di età compresa
tra i 18 e 21 anni!) hanno illustrato al pubblico presente il loro percorso e alcuni appuntamenti già in calendario, il primo dei quali la
prossima festa dell’agricoltura a Ricengo il 29 giugno.
Gli altri componenti del Gruppo Storico sono: Stefano Pandini
(vicepresidente), Daniele Tolasi (segretario), Matteo Nolli (secondo
vicepresidente) e Sara Testa (tesoriere). Per informazioni il contatto è
[email protected]
LG
TRESCORE: camposcuola a “Casa Emmaus”
E
cco la classica foto di gruppo del camposcuola: stavolta è toccato
ai bambini della terza elementare raggiungere la “Casa Emmaus”
a Ricengo per vivere una “due giorni” che sarà ricordata a lungo. Una
bellissima esperienza organizzata dalla Parrocchia e coordinata da don
Matteo insieme alle catechiste, con il prezioso contributo di alcuni genitori. Si sono alternati momenti di preghiera, giochi, divertimento e
riflessioni, il tutto all’insegna della condivisione e dell’aggregazione, a
partire dai pranzi e dalle cene. Appuntamento all’anno prossimo!
36
Il Cremasco
Scannabue
Oratorio
C’
è attesa, in paese, per
la giornata di domani, domenica 13 aprile, che
vedrà la comunità riunita
per una speciale inaugurazione. Alle ore 16, presso
l’oratorio di “San Giovanni
Bosco”, si farà festa per l’apertura del rinnovato spazio del centro parrocchiale
stesso.
Soddisfatto il parroco
don Francesco Ruini, insieme ai volontari e agli esecutori materiali dei lavori. Al
bel momento comunitario
interverrà anche il vescovo
Oscar Cantoni, che impartirà la benedizione ai locali
dell’oratorio rimessi a nuovo. Esteriormente, la struttura è rimasta la stessa: s’è
messo mano all’interno con
nuove finestre, infissi e serramenti per lo spazio del bar
e le aule del catechismo.
“Abbiamo lavorato sodo
per rendere lo spazio del
nostro oratorio più accogliente e ospitale”, afferma
don Francesco. Il risultato è
sotto gli occhi di tutti.
Un grazie va a quanti
hanno collaborato e prestato la loro opera – e non sono
pochi – specie a chi si è speso da volontario, così come
a chi ha contribuito o contribuirà alla copertura delle
spese. Intanto, il taglio del
nastro di domani.
LG
SABATO 12 APRILE 2014
BAGNOLO CREMASCO – ELEZIONI AMMINISTRATIVE
Colpo di scena:
le minoranze alleate
G
rande sorpresa, giovedì sera,
presso il Centro culturale. Le
due attuali minoranze consigliari
di Rinnova Bagnolo e Bagnolo Insieme
hanno ufficializzato la candidatura
unitaria di Andreina Broglio (nella
foto) per la nuova lista civica Rinnoviamo Bagnolo Insieme. Le due opposizioni hanno, dunque, costituito un
gruppo unico per sfidare Doriano
Aiolfi alle prossime elezioni. Al
tavolo dei relatori, con la Broglio,
Luca Zuccotti, Marco Cadisco, Paolo Aiolfi e Guido Groppelli: “Le
nostre due esperienze hanno origini
comuni e abbiamo ritrovato le giuste
condizioni per lavorare insieme”, ha
spiegato quest’ultimo.
Una donna, quindi, sfiderà il sindaco uscente. “Innanzitutto rivolgo
i miei ringraziamenti alla pluralità
di esperienze che mi hanno scelto
come candidato – ha affermato Broglio, dal 2004 al 2009 assessore ai
Servizi Sociali –. È stato un percorso lungo, nato da un rinnovamento
che abbiamo portato avanti uniti: in
me c’è grande fiducia, che mi carica
di grande responsabilità ed entusiasmo. La convinzione che una pos-
Il marciapiedi in via
Crema verrà completato
Il municipio di Capralba
U.S. Capralbese, fondata
nel 1964, prosegue nei festeggiamenti per il 50° di fondazione.
La terza, in ordine cronologico, delle manifestazioni sportive
programmate per la ricorrenza
dal Consiglio direttivo – che
nell’assemblea elettiva convocata ieri sera in sala “Angelo
Paravisi” della locale Cassa Rurale Adda e Cremasco è stato
rinnovato per il prossimo triennio 2014-2017 – s’è svolta nella
mattinata di domenica scorsa:
il Raduno cicloturistico di 48
chilometri, organizzato in collaborazione con la ASD Amatori
di Caravaggio, con il patrocinio
dell’ACSI-settore ciclismo sezione provinciale di Cremona, sul
percorso
Capralba-SergnanoPianengo-Campagnola-Capralba di 16 chilometri ripetuto per
tre volte.
Con questa giornata di sport
dedicata alla bicicletta, la società nerazzurra ha inteso ricordare
il periodo, parziale rispetto alla
sua cinquantennale storia, nel
quale all’interno della polisportiva ha agito una vivace sezione
ciclistica.
La gara si è svolta con una
situazione meteorologica molto
RIPARAZIONI - MANUTENZIONI
E MODIFICHE
- Pulitura e Lucidatura Gratis RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
- GIORDANO RAFFAELE -
CREMA
- p.zza C. Manziana,11611/02/14
(zona S.14:23
Carlo)
xecur_torrazzo_90x92_bn.pdf
- Telefonare al 0373/202722. Cell. 339 5969024 -
NASCE “RINNOVIAMO BAGNOLO INSIEME”
CAPRALBA
L’
- DENTIERE -
C
M
Y
CM
MY
CY
CMY
K
sibile visione condivisa di ciò che è
importante fare per i bagnolesi sia
più forte delle incomprensioni passate, ci ha spinto a guardare avanti
e lavorare insieme per il bene del
paese. Un proverbio Navajo, che ha
ispirato il gruppo, ricorda: Non abbiamo ereditato la terra dai nostri padri,
ma l’abbiamo presa in prestito dai nostri
figli. Questo ponte ideale che collega
con responsabilità le nostre origini
al futuro delle nostre generazioni,
mi ha portato, insieme a un nutrito
gruppo di cittadini, a lavorare per
N
ella riunione di Consiglio
comunale di Capralba, mercoledì sera, è stata posta in approvazione definitiva la variante al
PIP di via Delle Ricole, non essendo pervenute osservazioni nei 60
giorni previsti dalla normativa.
In pratica, l’unico operatore
interessato – l’impresa edile “Andrea De Carli”, già affidatario di
un lotto nella medesima zona a
sud dell’abitato destinata a insediamenti produttivi – si aggiudica
anche questi ultimi due lotti rimasti, con un’estensione di circa
8.000 metri quadrati.
La convenzione prevede anche
la cessione, da parte dell’amministrazione, dell’intero tratto di strada intercluso nei lotti dell’impresa. La quale, in cambio, realizzerà
opere d’importo pari a 125.000
euro e riguardanti la formazione
di un marciapiedi in lato destro
di via Crema che, partendo da
quello già esistente di fronte alla
RSA “Guereschi”, si raccorderà
con quello in via degli Artigiani;
e la tombinatura dello scolo sullo
stesso lato di strada da via Delle
Ricole al termine della zona artigianale, in vista di una futura
realizzazione della ciclopedonale
per Crema.
L’approvazione è avvenuta con
50° U.S. CAPRALBESE
Raduno cicloturistico
con l’Asd Caravaggio
favorevole, al punto che si sono
presentati al via 151 affezionati
partecipanti che frequentano
settimanalmente il circuito delle
gare cicloturistiche regionali, tra
cui anche alcune donne.
La società dell’Alto Cremasco
costruire un rinnovato modello di
comunità”.
Rinnoviamo Bagnolo Insieme punterà sul costante dialogo con i cittadini, su un’amministrazione snella e
trasparente, senza aumentare tasse
e imposte, sull’efficienza energetica, sulle agevolazioni per cittadini
e imprese, riducendo la spesa inefficiente “nella convinzione che le
idee espresse dagli amministratori
possono essere sempre migliorate:
la partecipazione non dev’essere
solo un fenomeno elettorale, bensì
un momento continuativo di condivisione della cosa pubblica”.
La candidata ha spiegato anche
il nome del gruppo: “Rinnoviamo
perché desideriamo mantenere e
migliorare quanto fatto di buono
dalle amministrazioni precedenti;
Bagnolo perché è il cuore del nostro
pensiero; Insieme perché possiamo
migliorare il nostro paese solo con
il contributo di tutti. La volontà è
quella di risollevare famiglie, giovani, commercianti e imprese.
Si preannuncia una campagna
elettorale molto intensa.
ha provveduto all’allestimento
del consueto punto di ristoro a
fine percorso, ricco pure di dolci vari amorevolmente preparati
con modalità casalinga, a disposizione non solo degli atleti
ma anche del pubblico che si è
Luca Guerini
i voti a favore della maggioranza
più Antonio Sommella di Rifondazione, in minoranza; diversi i
pareri di Pierangelo Severgnini e
Roberto Ferla, dell’altro gruppo di
opposizione Noi Civitas: il primo ha
votato contro, l’altro s’è astenuto.
È passata poi all’unanimità la
convenzione quadro per la gestione in forma associata dei Servizi
sociali con i Comuni di Sergnano,
Casale, Camisano, Castel Gabbiamo, Vailate, Quintano, Casaletto
Vaprio e Trescore Cremasco, per
un coordinamento degli interventi
nel settore a livello di macro area.
La riunione s’è poi conclusa
con l’approvazione della modifica al regolamento cimiteriale
– per determinare il costo, dimezzato, dei loculi in riutilizzo dopo
le esumazioni – del nuovo regolamento per le sponsorizzazioni
delle aree verdi.
A seguire, la Giunta presieduta dal sindaco Pierluigi Lanzeni
ha deliberato il nuovo piano di
gestione della GEI – società distributrice del gas metano – che nella
trattativa ha consentito all’amministrazione di ottenere l’asfaltatura della strada casereccia dalla
cascina “S. Fabiano” alla provinciale per Crema.
A.M.
presentato a tifare per i propri
beniamini.
A conclusione della splendida mattinata di sole e sport, le
premiazioni di tutti i 28 gruppi
sportivi partecipanti al Raduno,
in ordine di presenze: ASD Sambassanese 23 atleti; ASD Cicli
Priori 21; ASA Amici Ciclismo
Corte de’ Frati e ASD AVIS Castelleone 12; ASD Pedale Paullese e ASD Amatori Caravaggio 10;
ASD Cicloamatori AVIS Crema
9; ASD Bosch Offanengo e U.C.
Cremasca 5; ASD Ciclismo Capergnanica e ASD Pedale Stezzanese 4; ASD Arbi Bay, ASD Leri
Cicli Muggiò, ASD Bici Club Pizzighettone, ASD Velo Club Bagnolo Cremasco, ASD CSM Bike
Team e ASD Caravaggio Offroad
3; ASD Piazzalunga, ASD Duemilaotto, ASD Cappella Cantone,
ASD Team Guadrini, ASD Superbici Trigolo e ASD Cicloamatori
Ombriano 2; ASD Persichello,
ASD Ormello Team, ASD SC
Fiat, ASD Pedale Soresinese, G.S.
Francesconi e CSI Lodi 1.
Significativo il riconoscimento consegnato dalla Capralbese a Giuseppe Giovanetti della
“Amatori di Caravaggio”, che s’è
prodigato in particolare per l’organizzazione dell’evento.
Cascina Cà del Facco, 6
Salvirola (CR)
Tel. 0373 780083 - Fax 0373 789821
www.cadelfacco.com - [email protected]
Menù di Pasqua
ANTIPASTI
Carpaccio di Salmone con Crostini
Concassé di Pomodorini Freschi
Fiocchetto di Parma, Salame di Cascina, Coppa Stagionata
PRIMI PIATTI
Risotto con Scamorza e Radicchio
Timballo di Tagliolini al Ragù d'Anatra
SECONDI PIATTI
Filetto di Storione Gratinato con Verdurine
Sorbetto della casa
Bocconcini di Cosciotto d'Agnello con Patate al Forno
Frutti di Bosco con Gelato Fiordilatte
DESSERT
Bis di dolci
Trancetto di Colomba con Mousse al Gianduia
Caffè - Correzione
CANTINA
Vino Bianco Chardonnay Villa Chiopris
Vino Rosso Cabernet Sauvignon Villa Chiopris
Vino da Dessert Moscato e Spumante Brut O.P. Manuelina
Acqua Frizzante e Naturale Lynx
COSTO A PERSONA € 40,00
TRIBUNALE DI CREMONA
Es. Imm. N. 165/2010 R.G.E. (già T. Crema), Reg. Incarichi N. 27/2013 - G.E. Dott. Sieff
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI - III esperimento
Vendita senza incanto: 04 GIUGNO 2014 ore 16.00 presso lo studio del delegato avvocato Elena Maria Luisa Bossi in Crema, via Verdelli 2/A.
DESCRIZIONE DELL’IMMOBILE IN VENDITA Nel Comune di Vailate, via Papa
Giovanni XXIII, 12/B appartamento composto da soggiorno, cucina, due camere, bagno, atrio, piccolo balcone, ubicato al piano rialzato sito a Vailate in via
Papa Giovanni XXIII, n. 12/B, locale di sgombero e cantina al piano cantinato. Un
box autorimessa al piano terra. L’abitazione è parte di un edificio plurifamiliare
di tipo condominiale composto da tre piani più cantinato di complessivi sei appartamenti edificato all’interno di un’area allo stato sistemata a cortile che apre
su una via pubblica. All’interno del cortile vi sono altre due palazzine.
CERTIFICAZIONE ENERGETICA DELL’IMMOBILE – SPESE CONDOMINIALI
L’attestato di certificazione energetica relativo all’unità immobiliare oggetto di
perizia non è stato prodotto nella perizia del CTU in quanto è assente l’impianto di riscaldamento fisso. Non esiste un amministratore per la gestione delle
parti comuni. Si precisa che il CTU, in data 18.01.2013, ha depositato una dichiarazione di ESCLUSIONE degli obblighi di dotazione e di allegazione agli atti
di trasferimento a titolo oneroso e di locazione dell’Attestato di Certificazione
energetica in assenza di impianto termico. Nell’atto notarile veniva affermato
che non esistevano concessioni edilizie in quanto fabbricati edificati prima del
1967. Con richiesta fatta al Comune di Vailate, sono stati invece riscontrati i succitati documenti. Il CTU inoltre ha rilevato, da una verifica eseguita direttamente
sul luogo, che l’appartamento presenta delle piccole difformità consistenti nello
spostamento di due tavolati interni ed esattamente nei locali cucina e locale
sgombero, oltre alla finestra dello stesso locale che è stata trasformata in porta. Il CTU riporta in perizia che dette difformità a seguito di informazioni avute
dall’Ufficio Tecnico Comunale sono sanabili con la cifra di € 516,00 oltre al costo della pratica tecnica che ammonterebbe ad € 800,00. Il prezzo base è di €
47.954,03 =(quarantasettemilanovecentocinquantaquattro/03). Custode
Giudiziario è l’Istituto Vendite Giudiziarie, Via Vittorio Veneto, 4, Ripalta Cremasca (CR), tel. 0373/80250, e-mail [email protected] Le offerte d’acquisto dovranno essere presentate in bollo e busta chiusa presso
lo studio del delegato in Crema Via Verdelli 2/A entro le ore 12 dell’ultimo
giorno non festivo precedente la vendita, unitamente ad assegno circolare
per cauzione pari al 10% del prezzo offerto, non trasferibile intestato alla Proc.
Esecutiva Immobiliare RGE 165/2010 Trib. Crema. Vendita con incanto: 24 GIUGNO 2014 ore 16.00 presso lo studio del delegato avvocato Elena Maria
Luisa Bossi in Crema, via Verdelli 2/A. Il prezzo base è di € 47.954,03 =(quarantasettemilanovecentocinquantaquattro/03), offerte in aumento non inferiori ad € 2.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, sottoscritta ed in
carta da bollo, dovrà essere depositata presso lo studio del delegato in Crema
Via Verdelli 2/A, entro le ore 12,00 dell’ultimo giorno non festivo precedente
la vendita e dovrà contenere le indicazioni di cui sopra. Gli offerenti dovranno
prestare cauzione di importo pari al 10% del prezzo base con assegno circolare, non trasferibile, intestato come sopra, che dovrà essere depositato con la
domanda di partecipazione all’incanto presso lo studio del delegato in Crema Via Verdelli 2/A. La relazione di stima è pubblicata sui siti Internet www.
astegiudiziarie.it e www.crema.astagiudiziaria.com, unitamente all’ordinanza di
vendita ed al presente avviso di vendita. La presentazione dell’offerta implica la
conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nella
relazione peritale e nei suoi allegati, agli atti del fascicolo processuale, nonché
dell’ordinanza e dell’avviso di vendita. Ogni ulteriore informazione potrà essere richiesta dagli interessati all’Avvocato Delegato, presso il proprio studio,
Tel.0373/257472 – Fax 0373/80858 – e-mail [email protected], o presso la Cancelleria del Tribunale di Cremona, nonché presso il Custode Giudiziario.
Crema, 07.04.2014
Avv. Elena Maria Luisa Bossi
Il Cremasco 37
SABATO 12 APRILE 2014
Sergnano
Coro Vocalise
SERGNANO
“Progetto Digital”,
ponte scuola-famiglia
S
ubito il botto! Il coro
“Vocalise”dell’Istituto
Comprensivo di Sergnano,
iniziando il tour primaverile
ha ottenuto “un primo bel
risultato”, rimarca il maestro
Mauro Bolzoni.
Sabato scorso, alla Camera di Commercio di Cremona, ha partecipato alla 2a
rassegna provinciale Cori di
classe organizzata dall’USCI
Cremona e tra i sei gruppi
partecipanti il “Vocalise” è
stato scelto dalla giuria per
rappresentare la delegazione
USCI Cremona alla rassegna
regionale organizzata dall’Udall’
SCI Lombardia. Un riconoscimento che inorgoglisce.
Bolzoni spiega che “questa importante manifestazione si terrà domenica 18 maggio in mattinata nella sala
‘Verdi’ del Conservatorio di
Milano”.
Martedì prossimo il coro
sergnanese sarà impegnato
al concorso nazionale “Arisi” di Vescovato, mentre a
maggio risponderà con entusiasmo e passione a diverse
chiamate del territorio, ma
non solo. Il 9 sarà in azione
al concorso musicale di Cene
(Bg) dove lo scorso anno ha
conseguito il 3° posto; venerdì 16 maggio parteciperà
al concerto di canti popolari
presso la Fondazione “Vezzoli” di Romanengo. Sabato 17 maggio sarà a Verona
presso l’auditorium della
“Gran Guardia” per un altro
concorso di grande rilevanza. Giovedì 22 maggio alle
21, infine, il “Vocalise” si esibirà in concerto nella chiesa
parrocchiale di Vidolasco.
Intanto si gode il successo ottenuto al concorso provionciale Cori di classe.
classe
El
VAIANO CREMASCO
Il Comune ha premiato
gli studenti del paese
ALLA SCUOLA MEDIA, RINNOVAMENTO
TECNOLOGIA APPLICATO ALLA DIDATTICA
I
genitori potranno conoscere in tempo reale le
valutazioni conseguite dai loro figli che frequentano la scuola media di Sergnano, stando comodi
davanti al computer di casa.
Ha preso concretamente il via l’ambizioso Progetto Digital, inaugurato di recente. L’amministrazione comunale, che crede in questa operazione,
vi ha già investito 10.000 euro. Ogni genitore avrà
dunque a disposizione un codice di accesso al sistema di rete e procederà alla definizione della
password personale che gestirà in proprio, a tutela
della privacy, per la consultazione e il ragguaglio
informativo sull’andamento scolastico del figlio.
Si tratta di un vero e proprio “ponte” di connessione tra la scuola e la famiglia, in grado d’informare, aggiornare, comunicare in tempo reale tutte
le variabili (risultati, compiti, avvisi e altro) della
frequenza scolastica.
La fase iniziale di sperimentazione del “sistema”
viene testata direttamente dai genitori rappresentanti di classe, ai quali è stata chiesta la disponibilità a monitorare tempi, modalità di funzionamento
ed efficacia del servizio, informando tempestivamente la dirigenza e la segreteria dei livelli di qualità delle funzioni attivate.
A livello organizzativo, l’ambizioso traguardo del
rinnovamento tecnologico applicato alla didattica
si avvale dell’ampia condivisione assicurata dalla
recente conferenza dei sindaci dei sei Comuni che
gravitano sull’Istituto capofila di Sergnano (CasaleVidolasco, Capralba, Camisano, Pianengo, e Castel
Gabbiano) e che hanno aderito alle linee d’indirizzo
deliberate dal Collegio dei Docenti, dal Consiglio
d’Istituto e presentate all’assemblea dei rappresentanti di classe dei genitori della scuola media.
In tale occasione, alla presenza del sindaco
Gianluigi Bernardi, con la regia operativa dell’assessore Dario Fortini, sono state calendarizzate le
fasi della realizzazione progettuale. La complessa
organizzazione tecnologica di “rete” dispone di
torrette di comando posizionate in ognuna delle
14 aule, con collegamento Internet, copertura wireless di tutto l’edificio per la gestione del programma Nuvola, con tutte le funzioni informatizzate che
caratterizzano il Registro Elettronico.
L’altro settore di intervento riguarda l’installazione delle lavagne interattive multimediali (LIM)
con kit di digitalizzazione completo di accessori
in ogni aula e con modelli multi-touch di ultima
generazione che si integrano con le torrette già installate.
“Il progetto è già avviato sia alla media che alla
primaria di Sergnano. Serve ora un consistente investimento finanziario, che complessivamente raggiunge i 50.000 euro, per la realizzazione di 24 postazioni LIM complete da attivare entro il prossimo
mese di settembre – spiega l’assessore Fortini –. Si
tratta di un’iniziativa coraggiosa, per la quale l’amministrazione di Sergnano, quale rappresentante del
Comune capofila, ha sostenuto che lo stesso obbiettivo d’innovazione tecnologica possa applicarsi in
tutti i plessi del nostro Istituto Comprensivo”.
Per il raggiungimento dell’obiettivo, “la fase successiva riguarderà una politica di Rete Comunale
per la ricerca di soluzioni consorziate d’investimento attraverso una gestione lungimirante e strategica
delle quote del Diritto allo studio che, oltre all’ordinario funzionamento dei plessi scolastici, dovrà
garantire alti livelli di qualità dell’offerta formativa”.
El
S
abato scorso l’amministrazione comunale ha proceduto alla
consegna delle borse di studio al merito scolastico. “Dal 2009
abbiamo fortemente voluto introdurre il progetto ‘borse di studio’, con l’impegno, finora mantenuto, di proporlo ogni anno.
Con la speranza che le future amministrazioni, qualsiasi bandiera
politica sventolino, possano proseguire questa iniziativa volta a
sostenere i giovani del paese”, ha affermato Marianna Valdameri,
assessore all’Istruzione, che ha coordinato la cerimonia.
Tra tutti gli alunni che hanno conseguito il diploma della scuola secondaria inferiore nell’anno scolastico 2012-2013, il premio
è andato a cinque ragazzi che hanno raggiunto l’eccellenza, ottenendo una valutazione di 10 e anche di più: Greta Alchieri,
Camilla Donida, Valerio Vanazzi, Dario Rossi (con lode) ed Edoardo Giuseppe Pezzetti (anch’egli con lode) i loro nomi.
“Perché l’eccellenza? – ha chiesto provocatoriamente la Valdameri nel suo intervento –. Pensiamo che per i nostri ragazzi sia
un notevole stimolo a imparare e a raggiungere obiettivi che sembrano distanti, ma che con impegno e determinazione si riescono
a perseguire, anche attraverso un comportamento leale e rispettoso”. Ai giovani studenti l’amministrazione ha rivolto sincere
congratulazioni, augurando loro gli stessi risultati nella scuola
che stanno frequentando oggi e tante soddisfazioni in futuro nel
mondo del lavoro.
Alla breve cerimonia hanno presenziato anche il sindaco Domenico Calzi, i consiglieri di maggioranza, le maestre della scuola primaria Ada, Loredana, Maria Teresa e il prof. Finocchiaro
della scuola secondaria.
Proprio a quest’ordine di scuola, oltre alle borse di studio, appartengono i progetti che hanno riguardato Internet (sulla salvaguardia e le pene previste per l’uso scorretto della rete, tenuto dai
Carabinieri di Bagnolo Cremasco) ed Emergency, con l’associazione impegnata a spiegare il percorso degli aiuti indirizzati alle
popolazioni che hanno subìto calamità naturali e ambientali. Si
tratta di esperienze già effettuate, inserite nel Piano per il diritto
allo studio 2013-2104.
Luca Guerini
www.citroen.it
A
NUOVA CITROËN
C3 5 PORTE:
ADFEBBRAIO
APRILE CITROËN
C3 5 PORTE:
- TUA DA 9.690
9.490 EURO.
- TUA A 99 EURO AL MESE CON MANUTENZIONE PROGRAMMATA INCLUSA.
- DOPO 2 ANNI SEI LIBERO DI SOSTITUIRLA CON UNA NUOVA, TENERLA O RESTITUIRLA.
TAN 3,99%, TAEG
TAEG 8,76%.
8,39%.
TI ASPETTIAMO ANCHE
DOMENICA
DOMENICA 23.
13.
XXXXXXXXXXXXXXXX.
CRÉATIVE TECHNOLOGIE
Consumo
lega) 5,9
l/100 Km.
percorso misto:
Consumo su
su percorso
percorso misto:
misto: Nuova
Nuova Citroën
Citroën C3
C3 1.4
1.4 VTi
VTi 95
95 GPL/Benzina
GPL/Benzina (uso
(uso aa GPL,
GPL, con
con Cerchi
Cerchi in
in lega)
lega) 8,2
8,2 l/100
l/100 Km
Km –– (uso
(uso Benzina,
Benzina, con
con Cerchi
Cerchi in
in lega)
5,9 l/100
Km. Emissioni
Emissioni di
di CO
CO22 su
su percorso
misto: Nuova
Nuova Citroën
Citroën C3
C3
1.4
GPL Airdream
Airdream (uso
(uso Benzina,
Benzina, con
con Cerchi
Cerchi in
in lega)
lega) 136
136 g/Km
g/Km –– (uso
(uso GPL,
GPL, con
con Cerchi
Cerchi in
in lega)
lega) 129
129 g/Km.
g/Km. Offerta
Offerta promozionale
promozionale esclusi
esclusi IPT,
IPT, Kit
Kit Sicurezza
Sicurezza ++ contributo
contributo PFU
PFU ee bollo
bollo su
su dichiarazione
dichiarazione di
di conformità,
conformità, al
al netto
netto dell’
dell’ “Incentivo
“Incentivo Concessionarie
Concessionarie Citroën”.
Citroën”. Offerta
Offerta delle
delle
1.4 VTi
VTi 95
95 GPL
vetture
disponibili
in in
rete
finofino
adad
esaurimento
scorte
nonnon
cumulabile
concon
altrealtre
iniziative
in corso.
Esempio
di finanziamento
su Nuova
Citroën
Attraction.
Prezzo
Concessionarie Citroën che aderiscono all’iniziativa, riservata ai clienti
clienti privati,
privati, valida
validaper
pervetture
vettureininpronta
prontaconsegna
consegnacon
conimmatricolazione
immatricolazioneentro
entroil il28/02/2014
30/04/2014e esusututte
tuttele le
vetture
disponibili
rete
esaurimento
scorte
cumulabile
iniziative
in corso.
Esempio
di finanziamento
su Citroën
C3 C3
1.01.0
VTiVTi
6868
Attraction.
Prezzo
di
di vendita
promozionato
vetture
in pronta
consegna
immatricolazione
entro
il 28/02/2014)
€ 9.490
chiavi
in mano,
e messa
su strada
incluse
(IPT esclusa).
Anticipo
€ 3.525.
Imposta
sostitutiva
sul contratto
in misura
di Spese
legge. di
Spese
di incasso
3,50. Importo
totale
del€credito
€ Spese
6.315.pratica
Spesepari
pratica
€ 350.
vendita
promozionato
perper
vetture
in pronta
consegna
(con(con
immatricolazione
entro
il 30/04/2014)
€ 9.690
chiavi
in mano,
IVA eIVA
messa
su strada
incluse
(IPT esclusa).
Anticipo
€ 3.969
Imposta
sostitutiva
sul contratto
in misura
di legge.
incasso
mensili mensili
€ 3,50.€Importo
totale del
credito
6.072.
a € pari
350.a Importo
Importo
totale
dovuto
€
6.784.
23
rate
mensili
da
€
99
e
una
rata
finale
denominata
Valore
Futuro
Garantito
da
€
5.471.
TAN
(fisso)
3,99%,
TAEG
8,39%.
La
rata
mensile
comprende
i
servizi
facoltativi
IdealDrive
(Manutenzione
Ordinaria
Programmata
24
mesi/20.000
Km,
importo
mensile
del
servizio
€
22,64)
e
Azzurro
Classic
(Antifurto
totale dovuto € 6.543. 23 rate mensili da € 99 e una rata finale denominata Valore Futuro Garantito da€ 5.287 TAN (fisso) 3,99%, TAEG 8,76%. La rata mensile comprende i servizi facoltativi IdealDrive (Manutenzione Ordinaria Programmata 24 mesi/20.000 Km, importo mensile del servizio € 24,96 ) e Azzurro Classic (Antifurto con
con polizza
e incendio
– Prov.
importo
mensile
servizio
14). Offerte
promozionali
riservate
a Clienti
non Business.
Informazioni
europee
di sul
basecredito
sul credito
ai consumatori
presso
le Concessionarie.
approvazione
Banque
Finance
- Succursale
d’Italia.
Offerta
valida
al 28/02/2014.
è inserita
a titolo
indicativo.
polizza
furtofurto
e incendio
– Prov
VA, VA,
importo
mensile
del del
servizio
14).€Offerte
promozionali
riservate
a Clienti
non Business.
Informazioni
europee
di base
ai consumatori
presso
le Concessionarie.
SalvoSalvo
approvazione
Banque
PSA PSA
Finance
- Succursale
d’Italia.
Offerta
valida
fino fino
al 30/04/2014
. La La
fotofoto
è inserita
a titolo
informativo.
CREMA - VIA INDIPENDENZA, 55 - TEL. 0373 200770
CONCESSIONARIA CITROËN
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
LODI - VIALE PIACENZA, 67 - TEL. 0371 432722
SRL
PER CREMONA E PROVINCIA:
P R E M I AT O C O M E M I G L I O R C O N C E S S I O N A R I O
D
’
I
TA
L
I A D E L 2 0 1 2 E 2 0 1 3 P E R L A Q U A L I TÀ D E L S E R V I Z I O
[email protected] 1
OFFICINA AUTORIZZATA - ASSISTENZA RICAMBI: F.lli Locatelli s.n.c.
Bagnolo Cremasco S.S. 235 km 47 (Crema-Lodi) - Tel. e Fax 0373 234869
31/01/14 11.30
38
Il Cremasco
SABATO 12 APRILE 2014
SALVIROLA
Romanengo
Viaggio
in Ciociaria
Terzo mandato:
Pini dice “basta!”
L
IL SINDACO SALUTA E FA IL PUNTO
SU CONSUNTIVO E ULTIMI 5 ANNI DI LAVORO
S
i è chiuso con un considerevole avanzo
l’esercizio finanziario 2013 del Comune
di Salvirola. Lunedì sera in Consiglio comunale l’approvazione del Consuntivo che
vede alla voce ‘utile’ la cifra di 102.000 euro.
A tanto ammontato le risorse che grazie a
oculatezza nella gestione dei fondi, risparmi
e ottimizzazione delle uscite per investimenti e servizi, la Giunta guidata dal sindaco
Roberto Pini è riuscita a risparmiare.
“È un bel gruzzolo – commenta il primo
cittadino – che verrà impegnato con il redigendo Bilancio preventivo. Dovremmo riuscire ad approntarlo prima della scadenza
del mandato e l’avanzo verrà utile per mettere mano ai cimiteri, alle strade, sia sotto il
profilo dell’asfaltatura sia sotto quello della
segnaletica, e al settore assistenziale. Decideremo in questo mese”.
È un Pini soddisfatto del lavoro svolto
quello che si appresta a lasciare il timone
anche se i nuovi decreti gli concederebbero
l’opportunità di correre per un terzo mandato. “Penso sia giusto lasciare il posto ad
altri – spiega il sindaco uscente –. Dieci anni
sono un tempo congruo per pensare, pro-
gettare e realizzare opere e interventi. Poi,
a mio avviso, vi è la necessità di concedere
spazio a forze nuove che possano portare
altre idee e mantenere alto l’entusiasmo.
Elemento imprescindibile soprattutto oggi,
periodo in cui ci si trova ad amministrare i
paesi senza risorse”.
Il primo cittadino è in pace con sé stesso. “Sono contento di quanto siamo riusciti
a fare – aggiunge – perché ci siamo trovati
alla guida del paese probabilmente nel quinquennio più difficile. Abbiamo lavorato molto e siamo riusciti a centrare molti obiettivi.
Certo non ci fosse stato il Patto di Stabilità a
imbrigliarci soprattutto negli ultimi 2/3 anni
con le nostre risorse e potenzialità avremmo
potuto fare molto di più”.
Cosa in particolare. “Beh – conclude Pini
– sono tante le cose che i salvirolesi chiedono e ci hanno chiesto ma che in una graduatoria di priorità non abbiamo potuto premiare. Una su tutte una mini palestra o un
salone polifunzionale per incontri e/o attività. Ingessati come eravamo non potevamo
prendere in considerazione neppure l’idea,
anche se ci sarebbe piaciuto”.
Tib
SONCINO: è primavera, il borgo fiorisce
Silvia Bissa
SPECIALE GIUGNO
TUTTO COMPRESO
A PARTIRE DA € 399
C’è l’alternativa, Marco Facchini
C
on due presidi in piazza, sabato e domenica, LiberaMente si è presentata ufficialmente in vista delle prossime elezioni amministrative. “Dopo più di
due anni e mezzo di intenso lavoro come laboratorio di iniziativa pubblica con
proposte avanzate agli amministratori comunali di Salvirola, è giunto per noi il
momento di provare a cambiare, partendo dal modo di gestione della ‘cosa pubblica’ del nostro paese” così il candidato sindaco della lista civica Marco Facchini
riassume il percorso del gruppo e le motivazioni che lo hanno spinto a scendere
in campo.
“Le parole d’ordine con cui ci siamo presentati pubblicamente – spiega –sono
Ascolto, Collegialità e Trasparenza”. Come tradurre nel concreto questi concetti? Il candidato ha le idee chiare: “Per aiutare la partecipazione attiva dei cittadini e la condivisione delle scelte amministrative più importanti a nostro avviso
sarebbero utili: una consulta che funga da coordinamento dei rappresentanti dei
gruppi di associazioni e volontari del paese, la distribuzione di incarichi oltre la
Giunta perché a decidere non siano in tre, il pre-consiglio per informare tempestivamente le minoranze e la pubblicazione online del Bilancio”.
L’obiettivo principale di LiberaMente in caso venga premiata dall’elettorato
“sarà quello di lavorare per costruire le condizioni affinché, anche solo tra cinque
anni, la futura disputa elettorale veda protagonista una nuova generazione”.
La lista di Facchini, al voto, se la vedrà con Salvirola Unita guidata dall’attuale
vicesindaco Nicola Marani.
Tib
SONCINO
Museo di Aquaria
Oggi l’inaugurazione
S
i svolgerà domani, domenica 13 aprile a Soncino, il ‘ProLoco Day’, ovvero la giornata Pro Loco dedicata al tesseramento e alla promozione dell’associazione. In piazza Garibaldi,
per l’intera giornata il sodalizio sarà presente con uno stand per
promuovere le numerose attività in programma che da sempre
contraddistinguono la compagine sociale, attenta e disponibile a
curare le iniziative di promozione turistica della città, distribuite
in tutto l’arco dell’anno, sia didattiche che culturali, che come
sempre vedono impegnati tutti i soci, i sostenitori, gli amici e
anche gli accompagnatori.
Ma c’è di più. Domani, infatti, sarà riproposto il concorso dal
titolo Finestre e balconi fioriti. Si tratta di un’iniziativa che interessa tutti i cittadini, dai più piccoli ai più grandi. A tutti coloro che
ne faranno richiesta infatti, verranno donati dei fiori da sistemare sui propri balconi, finestre e terrazzi. “Potremo così migliorare l’aspetto del nostro già incantevole borgo – ha dichiarato il
presidente Mauro Bodini – agli occhi dei tantissimi turisti che
ogni giorno ci fanno visita, facendoci altresì trovare preparati
per l’mminente ‘Festa di Primavera’, un’altra grande iniziativa
della Pro Loco, giunta quest’anno alla sua 22a edizione, che si
snoderà per le vie del centro storico domenica 25 maggio”.
Quando tutti i balconi, le finestre e i terrazzi saranno ornati di
fiori, una commissione di esperti passerà a monitorare e fotografare ogni via e ogni angolo fiorito e, dopo un’attenta valutazione,
ne decreterà i migliori, che verranno premiati durante il prossimo ‘Settembre Soncinese’.
La quota d’iscrizione al concorso è di 2 euro. Per maggiori
informazioni o per le adesioni rivolgersi direttamente all’associazione Pro Loco in Largo Cattaneo, 1 presso la Ex Filanda
Meroni al numero 0374/84883 oppure direttamente allo stand
predisposto domani.
Il municipio di Salvirola e nei box, a sinistra, il sindaco uscente
Roberto Pini e, a destra, il candidato di LiberaMente Marco Facchini
È
tutto pronto a Soncino per la
cerimonia di inaugurazione
del Museo Civico Archeologico
‘Aquaria’, che si terrà questa mattina alle ore 10.30, presso la sala
convegni della ex Filanda. Per
l’occasione saranno presenti tra
gli altri Cristina Cappellini, assessore regionale Culture identità e
autonomie, Claudio Gamba, dirigente Struttura Musei, Biblioteche,
Archivi e Soprintendenza Beni
Librari, Filippo Maria Gambari,
Soprintendente per i beni archeologici della Lombardia, Lynn Arslan
Pitcher, già funzionario della stessa
Soprintendenza, Elena Baiguera,
conservatore del museo e Moro
Omobono, del gruppo Aquaria.
“L’apertura del Museo rappresenta il raggiungimento di un
obiettivo importante che risponde
al bisogno di recupero dell’identità
del territorio attraverso le tracce e
i segni riscoperti del suo passato
più lontano – commenta l’assessore alla Cultura del borgo Fabio
Fabemoli –. La realizzazione del
nuovo allestimento all’interno di
un edificio storico, già di per sé carico di significato come la Rocca, è
il miglior modo per presentare alla
comunità il complesso dei reperti
recuperati nel corso degli anni, grazie alle raccolte di superficie effettuate dal locale gruppo archeologico Aquaria e agli scavi diretti dalla
Soprintendenza nel territorio”.
Il progetto museale, allestito
presso le sale della Rocca sforzesca, è strutturato secondo un percorso espositivo articolato in senso
cronologico, che dalla Preistoria
porta fino all’età post medievale.
Particolare rilievo è riservato alla
seconda ‘Età del Ferro’ arricchita da preziosi reperti rinvenuti in
passato nel territorio soncinese e
da nuovi ritrovamenti effettuati
durante i lavori per il metanodotto
Cremona-Sergnano.
“Un importante valore aggiunto
alla sede che ospita il Museo – ha
aggiunto Fabemoli – è inoltre fornito dalla sezione dedicata alla storia
del Borgo e della Rocca nella quale è esposta una ricca selezione di
ceramiche invetriate graffite di raffinata fattura, recuperate nel corso
degli anni a seguito degli interventi
di pulitura e sgombero dei bastioni
delle mura e dei sotterranei”.
In occasione della cerimonia di
a Parrocchia organizza
una visita culturale in
Ciociaria. Partenza il 30
maggio e rientro il 2 giugno. Quattro giorni per
scoprire le bellezze di una
terra che è storia e culto.
La partenza è prevista
per le 4 da piazza Moro.
L’arrivo a Tivoli è in programma alle 10; Villa d’Este e Villa Adriana saranno le prime antiche dimore
che verranno visitate. Poi
il trasferimento a Ferentino per la sistemazione in
Hotel. Il secondo e terzo
giorno visita ad Anagni,
Alatri, Fumone e all’abbazia di Casamari, oltre a
Fossanova e l’etrusca Terracina. Non mancherà la
tappa a Valviscolo, unica
abbazia templare esistente nel BelPaese. L’ultimo
giorno Tarquinia e Tuscania prima della partenza
per il ritorno a casa.
La quota di partecipazione omnicomprensiva
ammonta a 450 euro. Per
le iscrizioni c’è tempo sino
al 14 aprile. Gli interessati
possono chiedere informazioni o formalizzare la
propria adesione direttamente al parroco don Cesare Rossi.
Tib
inaugurazione, Aquaria ha provveduto a esporre tre grandi pannelli archeologici lungo il percorso
Borgo Sera-via Matteotti-piazza
del Comune. “Rappresentano gli
avvenimenti significativi dei popoli
che abitarono nell’antichità il territorio soncinese – ha aggiunto il segretario di Aquaria Franco Occhio
– come i primitivi scelgono il Pianalto, la terra ricca di argilla e di risorgive, la sopraelevata rispetto alla
palude del Lago Gerundo; i celti
che scendono dalle Alpi (nella foto)
e si stabiliscono in questa terra ricca
di risorse e sviluppano una ricca comunità formata da diversi villaggi
sparsi nel territorio, tanto da essere
considerata un’importante città; i
romani che distruggono Aquaria
perchè, secondo la loro tradizione,
gli abitanti non si erano sottomessi
ai nuovi padroni. Ma questo è solo
un riassunto della storia antica che
verrà riproposta con l’esposizione
degli importanti reperti nel nuovo
Museo nella Rocca”.
Il progetto è stato realizzato grazie alle risorse assegnate da Regione Lombardia al Comune di Soncino, a seguito della partecipazione
a un Bando finalizzato alla valorizzazione di musei di enti locali o
di interesse locale, sistemi museali
locali o reti regionali di musei.
VACANZE AL MARE
0373 277007
BAMBINI GRATIS
Promozione valida
solo per soggiorni
fino al 15 giugno 2014
· 7 giorni in pensione completa
· Bevande ai pasti
· Servizio spiaggia
· Aria condizionata in camera
· Parcheggio auto
e connessione Wireless gratuiti
· Promozioni speciali per famiglie
· Vicinissimo al mare
VIA CAIO PLINIO, 3 - 47814 IGEA MARINA (RN) RIVIERA ROMAGNOLA
 0541 331355 www.hotelletizia.net • [email protected]
Vasto assortimento
di formaggi
e gastronomia
VENERDÌ MERLUZZO FRITTO
SI ACCETTANO TICKET
sapori
i
i
r
p
o
c
s
i
R
ter ra...
a
r
t
s
o
n
a
l
del
d izione
... una tra
nua
che conti
BILE
È DISPONI
I PASQUA
D
Ù
N
E
M
IL
Il Cremasco 39
SABATO 12 APRILE 2014
IZANO
ROMANENGO
Fai investimenti?
Arriva un premio
DAL ‘PIRELLONE’ UN ABBATTIMENTO
DEL PATTO DI STABILITÀ VERTICALE
C
omune che ha i conti in ordine, con un debito che diminuisce anno dopo anno e un
abbattimento del Patto di Stabilità Verticale
che spazza in un solo colpo i dubbi alimentati dalla classifica di virtuosità degli enti locali
del territorio, graduatoria nella
quale Romanengo figura negli ultimissimi posti. Questa
la fotografia che l’assessore al
Bilancio Luigi Scio ha voluto
rendere del paese e della sua
amministrazione.
“Nonostante il Comune di
Romanengo non appaia ai vertici di quella classifica di virtuosità che tiene conto di diversi
fattori circa i bilanci del triennio 2009-2011, in particolare
rigidità finanziaria, velocità nel
riscuotere i propri crediti, indebitamento, con
complicati conteggi tecnici che determinano i
vari punteggi – spiega Scio – la stessa Regione
Lombardia ha riconosciuto al nostro Comune
la capacità e il coraggio di affrontare importanti investimenti strutturali (quali ad esempio
il completamento della Rocca Castello), con-
cedendo l’abbattimento del Patto di Stabilità
Verticale per la somma di € 154.972,00. È una
cifra decisamente importante, se rapportata ai
Comuni limitrofi anche più grandi del nostro,
come Crema che ha ottenuto un abbattimento
di 93.531,00 euro, e Offanengo
con 53.040,00 euro di riduzione. Questo vorrà dire per il
2014 una maggiore libertà di
spesa in linea capitale che consente, di riflesso, la possibilità
di mantenere inalterati i livelli
dei servizi essenziali per i cittadini, quali l’istruzione, i servizi
sociali, il sostegno all’ambito
sportivo”.
Regione Lombardia ha valutato i conti e l’oculatezza con la
quale sono state affrontate spese importanti che hanno arricchito il patrimonio comunale che negli ultimi cinque anni ha
visto realizzare o avviare opere per 1.800.000
euro, “dall’intervento di riqualificazione del
Centro Storico, alle asfaltature di numerose
strade comunali, dal primo stralcio della ciclabile verso Ticengo, alla realizzazione delle
SCIO: “COMUNE
PIÙ LIBERO
D’AGIRE.
ALTRO CHE
SCARSA
VIRTUOSITÀ”
RIPALTA VECCHIA: Giro del Marzale
IZANO: 5a Marcia della Pallavicina
L
’A.S.D. Polisportiva oratorio Izano, sezione running, organizza
per domani, domenica 13 aprile, la quinta ‘Marcia del Santuario
della Pallavicina’. Tre i percorsi che si possono scegliere in base alla
propria preparazione, 8, 14 o 21 chilometri. Quattro i ristori presenti
oltre a quello sulla linea del traguardo
La partenza libera è prevista tra le 7.30 e le 8.30 dall’oratorio di
Izano. Iscrizioni sino all’ultimo start. Per informazioni e adesioni gli
interessati possono contattare Walter (339.7444746). Ai primi 800
iscritti pacco gastronomico come riconoscimento. La quota di partecipazione è di 4 euro con dono (4,50 se non tesserati Fiasp) e 2 euro
senza dono (2,50 euro se non tesserati Fiasp).
T
Il castello, oggetto di un importante intervento
volto alla sua fruizione, e l’assessore Luigi Scio
tribune del Centro Sportivo, dalla rete fognaria
di via Casaletto, alla realizzazione del nuovo
pozzo dell’acquedotto, dalla casa dell’acqua,
allla riqualificazione di piazza Amigoni e via
Vezzoli, sino al completamento del recupero
Rocca Castello in corso di ultimazione. Il tutto
riuscendo a ridurre da 5.000 di euro nel 2011
a 4,2 milioni di euro nel 2013 l’indebitamento
del Comune”.
L’ultimo esercizio finanziario della gestione
della Giunta Cavalli si è chiuso con un avanzo
di amministrazione pari a 313.577,57 euro “in
parte dovuti all’incasso del saldo realizzato grazie alla vendita della ex scuola elementare per
€ 228.000 euro – conclude l’assessore –. Parte
di questo avanzo sarà vincolato a investimenti (circa 230.000 euro), mentre il resto, circa
83.000 euro, sarà a disposizione. Si tratta di una
cifra importante che consentirà alla nuova amministrazione di iniziare il proprio lavoro con
una ottima dotazione di partenza, oltre che con
un bilancio in ordine, con crediti certificati la
cui anzianità massima risale al 2010, per i quali
sono già state attivate tutte le azioni di recupero
forzoso, come previsto dalla norma”.
Tib
Elezioni, terzo mandato
Cristiani ci riprova
P
er la terza volta in corsa per
la poltrona di sindaco. Soddisfatto Luca Cristiani dell’emendamento alla legge elettorale che
consente ai sindaci di piccoli Comuni, con due mandati alle spalle,
di ripresentarsi per la guida del paese. “In questi dieci anni abbiamo
lavorato molto e in condizioni difficili – esordisce il primo cittadino
uscente –. Siamo convinti di essere riusciti a ottenere buoni risultati
e visto che la forza non manca e
la passione neppure eccoci nuovamente davanti al giudizio dell’elettorato”.
Il plurale usato da Cristiani è
indice di una squadra che è solida e ben presente anche in questa
fase preparatoria. “Sì, direi che il
gruppo è compatto – continua il
IL PRIMO CITTADINO
IN CAMPO CON
UNA SQUADRA IN
PARTE RINNOVATA.
NEL PAESE VOCI
DI UN’ALTRA LISTA
sindaco –. Chi ne uscirà lo farà
solo perché altri impegni prioritari, lavoro e famiglia, glielo impongono. Ma siamo riusciti a trovare
nuova forze, e soprattutto giovani.
Era il mio desiderio, perché si potessero avvicinare all’amministra-
Sorgente del Mobile
Arredamento
ra pochi giorni a Izano sarà tempo di festa con la tradizionale ‘Fiera della Pallavicina’ e l’immancabile concorso di poesia dialettale
cremasca. Il Comune, sempre in collaborazione con la Commissione
biblioteca, ha voluto arricchire le iniziative legate all’appuntamento
pasquale del 20 e 21 aprile, con un grande concorso di fotografia, il 1°
per l’esattezza, dal titolo Izano e il cremasco in un Clic.
Tema del concorso è sempre la valorizzazione del nostro territorio
nei suoi vari aspetti, con particolare attenzione all’ambiente naturale.
Alla competizione a suon di scatti possono partecipare sia gli adulti
che i ragazzi, nell’apposita categoria specificamente dedicata a chi ha
un’età compresa tra i 6 e i 14 anni.
L’iscrizione dovrà pervenire entro le ore 12.30 del giorno 15 aprile,
utilizzando la scheda che potrà essere ritirata presso gli uffici del Comune di Izano, negli orari di apertura al pubblico, o scaricata dal sito
del Comune www.comune.izano.cr.it
I partecipanti dovranno far pervenire gli elaborati al Comune entro
la data di scadenza prevista dal presente Cando al seguente indirizzo:
Comune di Izano – via G. Da Izano 2 - 26010 Izano (Cr).
Il concorso prevede la presentazione di un’unica opera, di dimensioni 20x30, su carta lucida, oltre allo specifico file digitale su specifico supporto ad alta definizione. Da non dimenticare che allegata
all’elaborato, dovrà essere consegnata una busta chiusa, contenente
le generalità del partecipante e il titolo dello scatto. Ovviamente le
fotografie potranno essere sia a colori che in bianco e nero anche se è
vietato l’utilizzo di software di postproduzione.
Le opere, che rimarranno esposte per tutta la durata della ‘Fiera della Pallavicina’ di domenica 20 e lunedì 21 aprile, presso la Villa Severgnini di Izano (ingresso via Roma), saranno giudicate da un’attenta
giuria composta da esperti e rappresentanti della biblioteca comunale.
Interessanti anche i premi in palio. Per i ragazzi fino a 14 anni, il 1°
classificato si porterà a casa un favoloso lettore E-book mentre al 1°
classificato del settore adulti spetterà un buono per l’acquisto di materiale informatico del valore di € 200.
Rimane facoltà dell’amministrazione comunale, in base alle disponibilità di fondi, prevedere ulteriori premi, anche se per tutti i concorrenti è prevista la consegna di un attestato di partecipazione.
La premiazione delle opere vincitrici avverrà alle ore 17.30 del giorno di Pasquetta, presso la villa Severgnini.
Silvia Bissa
CASALETTO DI SOPRA
I
l 25 aprile torna, per il 33° anno, il ‘Giro del Marzale’, manifestazione podistica non competitiva a carattere internazionale a passo
libero aperta a tutti. A promuoverla, come sempre, il Gruppo Amici
del Marzale che ha disegnato un triplice percorso, di 6, 12 e 22 chilometri, tra strade asfaltate e battute nella Valle del Serio.
La partenza, libera, è programmata tra le 8 e le 9 dalla struttura
polifunzionale comunale di via Ripalta Arpina 3 in quel di Ripalta
Vecchia, frazione di Madignano. Ai primi 800 iscritti sarà consegnato
un riconoscimento, un cadeau alimentare, mentre i gruppi potranno
ambire al conseguimento di coppe o trofei secondo una graduatoria
che premierà la compagine più numerosa.
La quota di partecipazione ammonta a 4 euro con riconoscimento
individuale per i tesserati Fiasp, con una maggiorazione pari a 0,50
euro per i non tesserati, e 2 euro senza riconoscimento individuale
per i tesserati Fiasp, con una maggiorazione di 0,50 euro per i non
tesserati. Per informazioni e iscrizioni, che si ricevono fino all’ora della partenza è possibile contattare il referente organizzativo Riccardo
Ghilardi al 340.8002953.
Tib
Fiera della Pallavicina
In gara poesie e foto
cucina completa di elettrodomestici classe “A”
parete soggiorno, tavolo con 4 sedie,
camera matrimoniale, divano con pouf e bagno
IVA, TRASPORTO E MONTAGGIO COMPRESO
zione pubblica ragazzi e ragazze
sotto i 35 anni che siano in grado
in futuro di reggere le sorti del
nostro paese. Con soddisfazione
possiamo dire di avercela fatta”.
La lista che sostiene Cristiani
sindaco, la storica ‘Uniti per Casaletto’ sarà in buona parte composta da donne. “Dal gentil sesso
– spiega – ho avuto maggiore disponibilità. Non mi piace parlare
Tib
Augura
COMPLETO - YOUNG
€ 9.994
Il sindaco uscente
del Comune
di Casaletto di Sopra
Luca Cristiani
di quote rosa ma di persone in grado di dare un contributo determinante al governo del paese”.
Cristiani viene da un turno elettorale senza minoranza.
Quest’anno il panorama potrebbe
essere diverso. Da tempo ci sono
movimenti e contatti nel borgo
per la creazione di una coalizione
alternativa anche se non vi è ancora nulla di ufficiale. Le ultime
voci parlano di una certa difficoltà
a coinvolgere persone; un leit motive che accomuna altre realtà medio piccole. I fattori determinanti
sono molteplici: una disaffezione
alla politica sempre crescente, una
possibilità di incidere con scelte
precise a livello locale quasi ridotta a zero e, soprattutto, una vita
sempre più complicata e impegnativa da condurre.
Stefano Sassi, il nome che con
più insistenza circola nel paese,
potrebbe però farcela. Una lista
civica, che starebbe prendendo
forma partendo dall’aggregazione di persone che mesi or sono
fecero fronte comune contro il
dilagare del Biogas nel territorio,
potrebbe sostenere la candidatura
del 22enne casalettese, alternativa
alla coalizione al governo e al suo
portacolori Cristiani.
a
u
q
s
a
P
a
n
o
u
B
Se stai ristrutturando
PUOI USUFRUIRE
delle agevolazioni fiscali
Dal 1962 mobilieri con reparto di falegnameria
VAIANO CREMASCO
Via Gianfranco Miglio 22
Tel. 0373 791159 - Fax 0373 276259
e-mail: [email protected]
seguici anche su facebook
Il Cremasco
CASTELLEONE
SABATO 12 APRILE 2014
Elezioni
Corsa a quattro
Il municipio di Castelleone
40
COMANDULLI SI AGGIUNGE A FIORI
E CORADA. OGGI IL GRUPPO ‘MALLAI’
E
siamo a tre. Dopo la lista
civica di Giancarlo Corada
e quella figlia del Cantiere che
candida Pietro Fiori (la presentazione ufficiale è avvenuta domenica, ndr), un terzo gruppo ha garantito la propria partecipazione
alla competizione elettorale. Si
tratta della maggioranza uscente, Centrodestra per Castelleone, che
5 anni fa sostenne la candidatura
alla poltrona di primo cittadino
di Camillo Comandulli, sindaco
uscente. La squadra, c’è ad eccezione dell’assessore Lia Dondoni che avrebbe dichiarato chiusa
la sua esperienza. C’è anche il cavallo di razza sul quale puntare,
lo stesso Comandulli che alcuni
mesi or sono disse di non volerci
più riprovare ma che è però stato convinto dai suoi. Micheletti, Dusi, Spadari, Camozzi, De
Luca (il resto della Giunta) lo
sosterranno. Il gruppo è ora alla
ricerca delle quote rosa.
L’ufficializzazione è questione
di ore. Per il momento si sa colo
che il sindaco uscente ha dato comunicazione della sua decisione
alla Giunta in una delle ultime
riunioni, spiazzando, per certi
versi, alcuni dei suoi collaboratori che da tempo si interrogavano
Castelleone: missione in Mozambico
U
n’estate diversa, da vivere in Mozambico per aiutare rettore e
frequentatori del centro polivalente L. Dehon Gurué Zambezia.
È quanto propone il vicario dell’oratorio, don Vittore Bariselli, ai
castelleonesi.
Dopo aver incontrato il missionario dehoniano nello stato africano Ilario Verri, don Vittore è giunto nella determinazione di partire.
Lo farà a metà mese e per tre settimane resterà in Mozambico per
vivere le difficoltà e la cultura del popolo del continente nero.
L’invito che il sacerdote rivolge ai castelleonesi è quello di partecipare. Basta aver compiuto 18 anni e aver voglia di mettersi in
gioco. Se poi si ha qualche esperienza in opere di piccola edilizia,
falegnameria, saldatura, idraulica ancora meglio. In Africa, infatti,
il contingente castelleonese sarà impegnato nell’animazione presso
il villaggio ma anche in veri e propri lavori per la messa a punto delle
strutture.
Per informazioni e adesioni gli interessati posso rivolgersi in oratorio a don Vittore Bariselli.
Tib
sul futuro del gruppo.
Comandulli completa un terzetto di tutto rispetto, nell’attesa
di altre candidature. Sarà una
consultazione elettorale molto
interessante con tre pezzi da novanta, con esperienza da vendere, a contendersi i voti e tre liste
civiche nelle quali si leggono i
nomi di volti conosciuti con un
background di tutto rispetto.
Si attende ora di conoscere il
nome del candidato sindaco del
gruppo di dissidenti nelle file
dell’attuale maggioranza guidato da Serena Mallai. Anche loro
saranno della partita. La presentazione della lista e di chi correrà
per la poltrona di primo cittadino è programmata per la mattinata odierna.
Tib
Madignano
Sport e costi
CASTELLEONE: Sci club, festa e saluti
L
a Giunta ha ridefinito,
dietro richiesta della
Polisportiva Madignanese,
le tariffe di utilizzo degli
impianti del centro Sportivo Foscarino Foschi dati in
gestione, sino al 30 giugno
2016 alla società stessa.
Per la palestra comunale
i gruppi residenti dovranno versare 25 euro orari in
estate e 32 in inverno, che
diventano rispettivamente
35 e 50 per i non residenti.
In caso di convenzioni stagionali i gruppi madignanesi
verseranno 15 euro in estate
e 20 in inverno, mentre i forestieri 20 in estate e 30 in
inverno.
Il campo da calcio principale, per un utilizzo di 2 ore,
richiede il versamento di 125
euro nelle ore diurne e 175
euro in quelle serali, mentre per il campo a 7 le tariffe
sono rispettivamente 80 euro
e 100 euro. Il rettangolo di
gioco per calcetto e pallavolo richiede un esborso orario
pari a 50 euro di giorno e 60
euro nella fascia serale.
Il campo di bocce viene
concesso ai residenti per
1,50 euro all’ora, 2 euro l’ora la sera; tariffe che passano
a 2 e 4 euro rispettivamente
per i non residenti.
Campo da tennis coperto. Da ottobre a marzo l’utilizzo di un’ora richiede il
versamento di 13 euro che
diventano 15 in fascia serale;
per un’ora e mezza si passa
invece a 18 e 20 euro; tessera
invernale 5 ore di utilizzo,
60 euro. Nel periodo estivo,
aprile/settembre, il campo
costa 10 euro l’ora di giorno
e 12 la sera; per 90’ di utilizzo 14 e 16 euro; tessera per 5
ore 50 euro.
Il presidente Ferrari presenta Marta Confortini con familiari e amici
S
i è chiusa venerdì scorso in sala Leone la stagione 2013-2014 dello
Sci Club Torre Isso. Una festa per rinnovare l’arrivederci a novembre e premiare i partecipanti alle gite e alla gara sociale svoltasi in
febbraio.
“Eravamo un centinaio – esordisce il presidente del club Beppe Ferrari – ed è stata una serata straordinaria dal punto di vista organizzativo, della partecipazione e dell’entusiasmo. Quest’anno i nostri numeri
sono inevitabilmente calati nel corso della stagione ma l’affiatamento
è stato incredibile e siamo fiduciosi per il prosieguo”.
Fine settimana, gite domenicali, scuola sci, niente è mancato al
programma messo a punto dal direttivo del club. Quattro mesi cadenzati dalle uscite in pullman verso questa o quella località dell’arco
alpino. Con Folgaria a farla da padrona tra gennaio e febbraio, sede
della scuola sci e della gara sociale per la quale venerdì sono andate in
scena le premiazioni. Nella graduatoria assoluta sul gradino più alto
del podio è salito Willi Cattani, bravo a mettere in fila tutti nel gigante.
I podi per categorie sono stati i seguenti. Agonismo: Willi Cattani, Federico Mazzetti, Chiara Fusarbassini; Uomini: Mattia Merisio, Massimo Stocco, Ernesto Gagliardi; Donne: Michela Sinelli, Erika Nolli,
Cristina Rizzi; Maestro Gianni: Beatrice Cavalli, Carola Stocco, Alice
Bozzetti; Maestro Nicola: Federico Figuretti, Nicolò Pelizzari, Sofia
Gagliardi; Maestro Enzo: Marta Confortini, Irene Pasquini, Massimiliano Pasquini; Snow Board Andrea: Riccardo Bassi, Veronica
Ghidotti, Andrea Tacca; Snow Board Junior: Alessandro Tacca.
Dopo il rompete le righe qualche settimana di pausa e poi subito
a pensare alla prossima stagione che potrebbe portare delle novità,
Tib
anche per la scuola sci.
CASTELLEONE: il Gag per neo mamme e papà
U
na poltrona relax per rendere più confortevole la permanenza
delle mamme e dei papà accanto ai propri figli ricoverati nel
reparto di Pediatria neonatale dell’ospedale Maggiore di Cremona.
Questo è stato il dono del Gruppo Anonimo Genitori (Gag) per l’anno 2014 alla struttura coordinata dal primario dottor Carlo Poggiani.
La consegna della poltrona è avvenuta ne giorni scorsi. Acquistata
con parte del ricavato delle attività svolto e delle iniziative poste in
essere dal gruppo castelleonese nel corso del 2013, è stata portata in
ospedale dai volontari guidati dalla presidente Carla Feraboli.
Tib
Cerchiamo
un progetto
serio,
che porti
il sorriso
tra la gente.
Partecipa al concorso ifeelCUD,
puoi vincere fino a 29.500€
per un progetto di solidarietà.
Scopri come su www.ifeelcud.it
Partecipare è semplicissimo. Insieme al tuo
parroco, crea una squadra, raccogli le schede
allegate ai modelli CUD e scrivi un progetto
che abbia come obiettivo quello di migliorare
la vita della tua parrocchia. Potrai vincere
un contributo fino ad un massimo di 29.500 €
per realizzare il tuo progetto di solidarietà.
In più, se presenti anche un video, potrai
ricevere un bonus del 10% sulla somma
vinta. Partecipando, porterai un sorriso tra le
persone a cui vuoi bene e contribuirai a
sostenere anche i tanti progetti che la Chiesa
cattolica porta avanti in Italia e nel Mondo.
Il concorso è organizzato dal Servizio C.E.I.
per la promozione del sostegno economico
alla Chiesa cattolica in collaborazione
con il Servizio Nazionale per la Pastorale
Giovanile della C.E.I. e con i Caf Acli.
SABATO 12 APRILE 2014
TRASLOCHI
sgombero cantine e solai gratis.
Smaltimenti, tinteggiature,
giardinaggio, opere edili.
Velocità, precisione, prezzi modici
NUOVO TORRAZZO (92X90) 12/4/14
Laureata in Scienze dell’Educazione
e della Formazione, con pregressa
esperienza nel settore sociale,
CERCA LAVORO come EDUCATORE
RICERCA
per C.D.D. o A.D.M.
☎ 328 3058400
☎ 327 3897080
3
1 MANUTENTORE MECCANICO con esperienza pregressa in
TRATTORISTA quarantenne
con molta esperienza, cerca lavoro
in ambito agricolo (nel Cremasco e circondario)
☎ 333 2576733
3
Azienda metalmeccanica in Bagnolo Cremasco
RICERCA INGEGNERE
MECCANICO (LAUREA 3 o 5 anni)
PRIMO IMPIEGO
per inserimento UFFICIO TECNICO
Scrivere a: Ditta rif. «D» presso Il Nuovo Torrazzo via Goldaniga 2/A
26013 Crema (Cr)
AFFITTASI APPARTAMENTO
termoautonomo costituito da ingresso, cucina abit.,
ripostiglio, ampia sala, 2 camere, bagno, cantina e box.
L’appartamento fa parte di un condominio
sito a Crema in zona tranquilla
non lontana dal centro, con ampio verde e dotato di ascensore.
Classe energetica G - IPE 185,79
A DISPOSIZIONE ANCHE ALTRE TIPOLOGIE
DI APPARTAMENTI, ANCHE BILOCALI
☎ 0373 257619 (no agenzie)
ITA
ND E
VE
RA IAR
MP OBIL
O
C
M
IM
...DAL 1975
3
CREMA
Via IV Novembre, 51/F
0373 83554
www.studiocasacrema.it
CREMA
SABBIONI
Esente
da mediazione
CLASSE
ENERGETICA “B”
· BILOCALE con box ......................................................€ 112 mila
· TRILOCALE con cantina e box ..................................€ 175 mila
· QUADRILOCALI con cantina, box e posto auto......€ 248 mila
· ATTICI con cantina, posto auto e box......................€ 260 mila
· VILLINO con box doppio ............................................€ 198 mila
TRIBUNALE DI CREMONA (ex Crema)
ESTRATTO DI AVVISO DI VENDITA - 4° esperimento
Esecuzione Immobiliare nr. 155/2010 R.G.E. (reg. inc. 04/2013) G.E. Dr.
Benedetto Sieff - Professionista delegato Avv. Carlo de Blaw con studio
in Crema via C. Urbino, 54 (tel. 0373.83571 fax 0373.257667 e-mail: carlo.
[email protected]) Vendita senza incanto: 29/05/2014 ore 16.30 presso lo
studio del professionista delegato. Lotto unico: in Comune di Pandino (CR),
in ex casa cantoniera, abitazione al primo piano così organizzata: soggiorno-pranzo, cuoci vivande, disimpegno che conduce a due camere da letto
e un bagno; cantina, ubicata in una parte del piano terreno di un rustico
accessorio e area cortilizia pertinenziale. Classe energetica G – Indice di prestazione energetica 399,90 kWh/m2a. Prezzo Base: € 37.800,00= (trentasettemilaottocento/00) offerte da depositare in bollo e busta chiusa presso lo studio del professionista delegato in Crema via C. Urbino 54 entro le
ore 12.00 del 28/05/2014, con unito assegno circolare per cauzione pari al
10% del prezzo offerto, intestato a “Tribunale di Crema - procedura esecutiva immobiliare nr. 155/2010 R.G.E.” Vendita all’incanto: 12/06/2014 ore
16.30 presso lo studio del professionista delegato, in Crema via C. Urbino,
54. Prezzo Base : € 37.800,00= (trentasettemilaottocento/00) con offerte in aumento non inferiori ad € 2.000,00. La domanda di partecipazione
all’incanto in bollo e busta chiusa dovrà essere depositata presso lo studio
del professionista delegato, in Crema via C. Urbino, 54 entro le ore 12,00
del 11/06/2014 con unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del
prezzo base, come sopra intestato. Maggiori informazioni presso il professionista delegato e la Cancelleria delle esecuzioni immobiliari del Tribunale
dei Cremona. Ordinanza G.E., perizia e avviso di vendita consultabili in Cancelleria e pubblicati sui siti Internet www.astagiudiziaria.com, www.giustiziabrescia.it, www.tribunalecrema.it
Crema, 07/04/2014
Avv. Carlo de Blaw
TRIBUNALE DI CREMONA
Esecuzione Immobiliare n. 26/2011 R.G.E. (ex Tribunale di Crema)
(Registro Incarichi n. 18/13) - G.E. Dott. Borella
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI - III ESPERIMENTO
Professionista Delegato: Avv. Giovanni Giulio Bocchi, con studio in Crema (CR),
Stretta Grassinari n. 10. Vendita senza incanto 11.06.2014 ore 16.00 presso lo
studio del Professionista Delegato. Unico lotto: In Comune di Soncino (CR), Via
Milano n. 5. I beni pignorati sono costituiti da un appartamento al piano secondo
ed autorimessa al piano interrato, facenti parte di un fabbricato ad uso residenziale e commerciale di due piani fuori terra ed uno interrato. Dati catastali e confini come in atti. Attestazione di certificazione energetica, in ottemperanza
della Delibera di Giunta della Regione Lombardia n. IX/2555 in data 24.11.2011 si
dichiara che l’attestato di certificazione energetica registrato al Catasto Energetico Protocollo n. 19097-000006/13 prevede per l’immobile oggetto del presente
avviso la classe energetica “F” e la prestazione energetica per la climatizzazione
invernale kWh/m2a 90,67. PREZZO BASE: € 61.875,00. Le offerte da depositare in bollo legale e busta chiusa presso lo studio del Professionista Delegato
Avv. Giovanni G. Bocchi in Crema, Stretta Grassinari n. 10 entro le ore 12.00 del
10.06.2014, con unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo proposto intestato a: “Tribunale di Crema – Procedura Esecutiva Immobiliare
n. 26/2011 R.G.E.”. Vendita con incanto 01.07.2014 ore 16.00 innanzi al professionista delegato avv. Giovanni Giulio Bocchi in Crema, presso il suo studio.
PREZZO BASE: € 61.875,00 con offerte in aumento sul prezzo base non inferiori
a Euro 3.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo legale dovrà
essere depositata presso lo studio del Professionista Delegato Avv. Giovanni G.
Bocchi in Crema, Stretta Grassinari n. 10 entro le ore 12.00 del giorno non festivo precedente la vendita, unitamente all’assegno circolare come sopra intestato
per cauzione pari al 10% del prezzo base. Custode Giudiziario: Istituto Vendite
Giudiziarie e all’Asta srl – tel 0373.80250. Per informazioni: Avv. Giovanni Giulio
Bocchi, Professionista Delegato, tel: 0373.257117 – e-mail: [email protected]
it; Tribunale di Crema, Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari. Relazione di stima e avviso di vendita sono pubblicati sul sito Internet www.astagiudiziaria.com,
www.astegiudiziarie.it e consultabili presso la Cancelleria.
Crema, 27 marzo 2014
Avv. Giovanni Giulio Bocchi
3
analoga mansione. Orario di lavoro: su giornata con reperibilità
notturna. Durata contratto: somministrazione con possibilità di assunzione c/o azienda cliente. Zona: vicinanze Crema (CR).
1 DISEGNATORE MECCANICO AUTOCAD 2D per importante
azienda cliente. Richiesta esperienza in analoga mansione. Orario di lavoro: su giornata. Durata contratto: somministrazione con
possibilità di proroghe. Zona: vicinanze Crema (CR).
3 OPERATORI MACCHINE CNC con esperienza su torni, centri
di lavoro e frese. Orario di lavoro: su 3 turni. Durata contratto: somministrazione con possibilità di proroghe. Zona: vicinanze Crema (CR).
1 PIEGATORE DI LAMIERE. Esperienza pregressa in analoga
mansione su piegatrice automatica. Orario di lavoro: giornata/
turni. Durata contratto: somministrazione con possibilità di proroghe.
Zona: vicinanze Crema (CR).
GI GROUP SPA, Agenzia per il Lavoro, Aut. Min. 26/11/2004, Prot. N. 1101 – L’offerta di lavoro si intende
rivolta all’uno e all’altro sesso in ottemperanza al D. Lgs 198/2006. I candidati sono invitati a leggere
l’informativa privacy – D. Lgs 196/2003 – all’indirizzo web: www.gigroup.it
Gi Group S.p.A.
www.gigroup.it
Crema centro storico
zona via XX Settembre
AFFITTO POSTO AUTO
in particolare contesto
(Solo a referenziati)
Riscaldamento autonomo
e senza spese condominiali
C.E. “G” 379.64 kwh/m3a
C.I. 19035 - 000251/11
☎ 335 8382744
CREMA: ESCLUSIVO ATTICO IN CLASSE A+
con loggia di circa 20 mq e un terrazzo di quasi mq. 100 con
affaccio sull’area privata interna. Intervento eco-compatibile,
eco-sostenibile, risparmio di energia e riduzione di agenti
inquinanti e climalteranti. Isolamento sia acustico che termico,
delle pareti divisorie tra le varie unità.
Impianto di ricircolo con pompa di calore abbinata
alla geotermia. Impianto riscaldamento radiante a parete.
CL A+ (12,80 kwh/mqa). Info in studio. Rif. VQ07
CREMA CENTRO STORICO
Posizione riservata, prestigiosa casa
indipendente dei primi del ’600, completamente
ristrutturata con finiture di grande pregio. Tre livelli
per un totale di 270 mq oltre al portico, cortile
interno, box e veranda. Climatizzatore e allarme.
CL G (256,07 kwh/mqa). Info in studio. Rif. 4032
CREMA: a pochi metri da p.za Garibaldi
appartamento di 115 mq circa con terrazzo
di 80 mq, composto da soggiorno, cucina separata,
disimpegno, camera matrimoniale con bagno
padronale, seconda camera con terrazzino
e bagno ospiti, oltre al terrazzo sviluppato su
due lati. Box, cantina, aria condizionata. Possibilità
secondo box. CL F (170,97 kwh/mqa). Rif. 1326B
ITALCASA CREMA
Via IV Novembre, 56 - Tel.
0373·83566
visitaci su: www.italcasacrema.it
CI TROVI ANCHE SU FACEBOOK ALLA PAGINA ITALCASA CREMA
CREMA LIMITROFI
CREMA CLASSE A+
Nuovo bilocale, ampio, con terrazzo.
Ottime finiture, bassi consumi energetici.
Possibilità box o posto auto.
C.E. “A+” - I.P.E. 14 Kw/mq
In villa bellissimo trilocale con portico,
giardino, cortile, doppio box, doppi
servizi, ottime finiture, massima
indipendenza. € 169.000
C.E. “E” - I.P.E. 123,09 Kwh/mq
CREMA NUOVA
A DUE PASSI DAL CENTRO...
C.E. “G” - I.P.E. 198,97 Kw/mq
C.E. “G” - I.P.E. 194,45 Kwh/mq
Ampio bilocale in bel condominio,
Bella palazzina, piano alto con ascensore,
signorile, soggiorno, cottura (separata),
trilocale di 100 mq, luminosissimo,
matrimoniale, bagno, terrazzino.
termoautonomo con box e cantina.
Termoautonomo con caldaia a condensazione.
€ 139.000
Completo di arredo a € 94.000
IN PIENO CENTRO STORICO...
Ideale per coppia non più giovane,
trilocale di 90 mq, piano basso,
con box. € 159.000
C.E. “G” - I.P.E. 188,72 Kw/mq
CREMA VILLA SINGOLA
Nuova, Classe B, ampi spazi
abitativi (zona giorno di 60 mq)
e accessori (triplo box). € 290.000
Informazioni su appuntamento
C.E. “B” - I.P.E. 52,91 Kwh/mq
CREMA/LODI
Villa laterale con spazio esterno,
attrezzato, 4 vani, doppi servizi,
taverna e box. € 190.000
C.E. “G” - I.P.E. 131,65 Kwh/mq
CREMA CENTRO
PARROCCHIA
DUOMO
In bellissimo palazzo
storico con colonne
in marmo originali,
giardino interno
in edificio di nuova
costruzione
APPARTAMENTO
BILOCALE
al piano terra con
ingresso indipendente
di 3 locali,
altezza 3.70 metri
(soppalcabile), doppi
servizi, 2 cantine, posto
auto al piano interrato.
Ideale come ufficio
o abitazione.
con ascensore.
Completo di box
e cantina,
termoautonomo,
spese di condominio
minime.
85
C.E. D - IPE 69,32
mila €
Possibilità mutuo
al 100%
380 € al mese ed è tuo
☎ 0373.200588
C.E. G - IPE 203,68
205 mila €
☎ 0373.200588
snc
Via Griffini, 26 - CREMA (Cr)
tel. 0373 25.77.78 - fax 0373 81171 e-mail: [email protected]
☎ 335 6753829
MONOLOCALE
CREMA CITTÀ
arco case
Piazza Garibaldi, 22, 26013 Crema (CR)
tel. 0373/84923 - fax 0373/83823 - e-mail: [email protected]
PRIVATO
VENDE/AFFITTA
CREMA via Civerchi
Domande & Offerte 41
QUADRILOCALE
In contesto signorile, nuovo, possibile
scelta finiture, doppi servizi e terrazze.
€ 285.000 + box singolo o doppio.
C.E. “B” - I.P.E. 44,6 Kwh/mq
INDIPENDENTE
Casa terra/cielo con giardino privato,
4 locali, doppi servizi, box, lavanderia.
Pronta da abitare. € 218.000
C.E. “G” - I.P.E. 363,01 Kwh/mq
CAMPO DI MARTE ADIACENZE
Ultimo piano quadrilocale con doppi servizi
in bel contesto e con bella vista sul verde.
Perfetto, pronto da abitare completo
di ampio box e cantina. € 159.000
C.E. “G” - I.P.E. 221,97 Kwh/mq
TRIBUNALE DI CREMONA (EX CREMA)
Esecuzione Immobiliare n. 106/10 R.G.E. - (Reg. Inc. n. 34/2012)
G.E. Dott. Giulio Borella
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI (VI esperimento)
Professionista Delegato: Avv. Anna Scartabellati, con studio in Crema, Via
Castello, n. 1 – Vendita senza incanto 5 giugno 2014, ore 16.30 presso lo
studio del Delegato. Lotto unico: costituito da immobile sito in Comune di
Pandino, Via Don Primo Mazzolari n.14. L’immobile in oggetto, facente parte
del fabbricato denominato “Bonomelli II” è costituito da un appartamento
situato in posizione sud-est del comparto residenziale, scala B, ed è situato
al piano terzo ed ultimo; ai piani inferiori vi sono altri alloggi, è libero sui lati
est e ovest mentre ai lati nord e sud vi sono appartamenti di terzi. L’appartamento è composto da quattro locali e servizi, con annesso vano accessorio a
uso cantina al piano terra ed assegnato locale chiuso adibito a ricovero veicoli posto nell’area condominiale comune a piano terra. L’accesso carrale e
pedonale avviene dalla pubblica Via Don Primo Mazzolari, mentre l’accesso
all’appartamento in questione avviene da vano scala comune posto al piano terra del fabbricato. L’appartamento è occupato. Dati catastali e confini
come in atti. PREZZO BASE: € 34.409,18= offerte da depositare in bollo e
busta chiusa presso lo studio dell’avv. Anna Scartabellati in Crema, Via Castello, 1, entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente quello della
vendita, con unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo proposto dagli offerenti intestato a: “Tribunale di Crema – procedura esecutiva immobiliare n. 106/2010 R.G.E.”. Vendita con incanto 19 giugno 2014
ore 16.30, presso lo studio del Delegato – PREZZO BASE: € 34.409,18= con
offerte in aumento non inferiori ad € 4.000,00=. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo e busta non chiusa, dovrà essere depositata presso
lo studio dell’avv. Anna Scartabellati in Crema, Via Castello, 1, entro le ore
12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, con unito assegno circolare come sopra intestato, per cauzione, di € 3.440,92=. In ottemperanza alla
deliberazione della Regione Lombardia n. IX/2555 del 24.11.2011, si dichiara
che la CLASSE ENERGETICA dell’immobile pignorato è E mentre l’INDICE di
PRESTAZIONE ENERGETICA è pari a EPH 124,6. Custode Giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta S.r.l. Maggiori informazioni: presso il Professionista Delegato, Avv. Anna Scartabellati (tel. 0373.256706) e-mail anna.
[email protected], la Cancelleria Esec. Immob. Tribunale di Cremona e
all’Istituto Vendite e all’Asta S.r.l. (tel. 0373.80250). Ordinanza G.E., perizia e
avviso di vendita con modalità di partecipazione, consultabili in Cancelleria
e pubblicati sul sito Internet www.astegiudiziarie.it e www.giustizia.brescia.
it, www.crema.astagiudiziaria.com.
Crema-Cremona, lì 4 aprile 2014
(Avv. Anna Scartabellati)
RICENGO: VILLA SINGOLA
MONTODINE
su unico livello circondata da 490 mq
2 BILOCALI AL PIANO TERRA
di giardino privato con grande locale
Costruiti nel 2008 in zona residenziale di recentissima
interrato. Al piano rialzato 2 camere,
realizzazione. Circa 60 mq composti da pranzo/soggiorsoggiorno, cucina abitabile, disimpegno, no, cucina semi-abitabile, camera, bagno e disimpegno.
due bagni e due balconi. Al piano interrato
Sono annessi, oltre al porticato e al giardino privato,
anche cantina e box. Richiesta € 120.000 cad.
box, lavanderia, cantina, deposito, locale
CL F (145,83 kwh/mqa) e CL G (202,53 kwh/mqa).
caldaia, taverna. CL G (210,95 kwh/mqa).
Rif. 1319
Richiesta € 280.000. Rif. VV02
CASALETTO CEREDANO: VILLA SINGOLA
CREDERA. BILOCALE CON CAMINO
su lotto di 800 mq disposta su due livelli, per un totale di 250
mq: al piano terra taverna, cantina, lavanderia, portico e box; al
piano terra taverna, cantina, lavanderia, portico e box; al piano
primo due camere matrimoniali, una singola, cucina separata,
sala da pranzo, soggiorno e servizi. Tre balconi e ripostiglio.
Annessa abitazione con ingresso indipendente e disposta
su due livelli per un totale di 75 mq: al piano terra cucina,
soggiorno e portico; al piano primo camera, servizi,
disimpegno e balcone. CL G (382,93 e 426,80 kwh/mqa).
Richiesta € 255.000. Rif. 4034
al primo piano con bellissima vista sulla piazza.
50 mq suddivisi in soggiorno con parete cucina
e camino, disimpegno, bagno e cantina.
Aria condizionata, soffitto travi a vista.
Spese condominiali minime.
CL G (247,80 kwh/mqa).
Richiesta € 75.000. Rif. 1342
CAPRALBA
OMBRIANO
In contesto piacevole dotato di molto verde,
vendiamo BILOCALE al piano terra, con
ingresso indipendente, composto da soggiorno
con finiture di ottimo livello, composto da:
con
parete cucina, disimpegno, camera, bagno
soggiorno, cucina abitabile, 2 camere, bagno,
con rivestimenti in ceramica e cantina al piano
lavanderia, ampio terrazzo, box e cantina.
interrato. CL G (313,40 kwh/mqa).
Richiesta € 188.000.
Richiesta solo € 65.000. Rif. VB10
CL F (163,42 kwh/mqa). Rif. 1320
Recente APPARTAMENTO
MANSARDATO
TRIBUNALE DI CREMONA
Esecuzione Immobiliare n. 109/09 R.G.E. (ex Tribunale di Crema)
G.E.: Dott. Benedetto Sieff (Registro Incarichi n. 21/13)
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI - II ESPERIMENTO
Professionista Delegato: Avv. Giovanni G. Bocchi, con studio in Crema (CR),
Stretta Grassinari n. 10. Vendita senza incanto 11.06.2014 ore 15.00
presso lo studio del Professionista Delegato. Unico lotto: In Comune di Capralba (CR) Via San Martino 32: porzione di fabbricato di tipo a schiera,
porzione centrale, edificato da cielo a terra su due piani fuori terra, in località Farinate di Capralba. Vi è annessa porzione di area ad uso giardino sia
sul fronte che sul retro, area in uso esclusivo all’abitazione. Dati catastali e
confini come in atti.
Attestazione di certificazione energetica, in ottemperanza della Delibera
di Giunta della Regione Lombardia n. IX/2555 in data 24.11.2011 si dichiara
che l’attestato di certificazione energetica registrato al Catasto Energetico
Protocollo n. 19015-000018/10 prevede per l’immobile oggetto del presente avviso la classe energetica “G” e la prestazione energetica per la climatizzazione invernale kWh/m2a 90,6.
PREZZO BASE: € 99.669,00. Le offerte da depositare in bollo legale e busta
chiusa presso lo studio del professionista delegato Avv. Giovanni G. Bocchi
in Crema, Stretta Grassinari n. 10 entro le ore 12.00 del 10.06.2014, con unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo proposto intestato
a: “Tribunale di Crema – Procedura Esecutiva Immobiliare n. 109/09
R.G.E.”. Vendita con incanto 01.07.2014 ore 15.00 innanzi al professionista delegato avv. Giovanni G. Bocchi in Crema, presso il suo studio. PREZZO
BASE: € 99.669,00 con offerte in aumento sul prezzo base non inferiori
a Euro 3.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo legale
dovrà essere depositata presso lo studio del professionista delegato Avv.
Giovanni G. Bocchi in Crema, Stretta Grassinari n. 10 entro le ore 12.00 del
giorno non festivo precedente la vendita, unitamente all’assegno circolare
come sopra intestato per cauzione pari al 10% del prezzo base. Custode
Giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta srl – tel 0373.80250.
Per informazioni: Avv. Giovanni G. Bocchi, Professionista Delegato, tel:
0373.257117 – e-mail: [email protected]; Tribunale di Cremona, Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari. Relazione di stima e avviso di vendita
sono pubblicati sui siti Internet www.astagiudiziaria.com, www.astegiudiziarie.it e consultabili presso la Cancelleria.
Crema, 27.3.2014
Avv. Giovanni Giulio Bocchi
TRIBUNALE DI CREMONA
Esec. Immob. n. 134/2010 R.G.E. (Reg. Incarichi n. 47/2013)
G.E.: Dott. G. Borella
Estratto avviso di Vendita di Immobili (II esperimento)
Professionista Delegato: Avv. Corrado Locatelli con studio in Crema, P.zza Istria e
Dalmazia n. 20. Vendita senza incanto: 06 Giugno 2014 ore 15,00 presso lo studio del delegato. Lotto unico. In Comune di Crema (CR) Via Bramante n. 104/N,
appartamento posto al terzo piano di fabbricato edificato da cielo a terra su quattro piani residenziali e piano terra ad uso di accessori box e cantina composto da:
soggiorno, cucina, due bagni, tre camere, ingresso e disimpegno, due balconi. Al
piano terra trovasi locale cantina. Edificio conforme alla normativa urbanistica ed
edilizia. Lo stato di manutenzione è sufficiente. L’appartamento ha una superficie commerciale complessiva di 121 mq. mentre il cantinino di 6 mq. Per una
descrizione più dettagliata dell’immobile si rinvia alla perizia del Ctu incaricato
Geom. Giampiero Taino. Attualmente l’immobile è occupato da un terzo avente
un contratto di locazione registrato assolutamente non opponibile all’eventuale
aggiudicatario. Conseguentemente il G.E. con Ordinanza del 22.07.2013 ha disposto al terzo occupante l’immediata liberazione del compendio pignorato. Classe
energetica “G”. Indice di prestazione energetica (IPE): 491,57 Kw/m2a. Dati catastali
e confini come in atti. Custode Giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie ed all’Asta s.r.l.. Prezzo base: €. 36.225,00=. Offerta da depositare in bollo ed in busta
chiusa presso lo studio del Professionista Delegato Avv. Corrado Locatelli (previo
contatto telefonico) in Crema (CR) P.zza Istria e Dalmazia n. 20, entro le ore 12,00
del 05.06.2014 con unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo
proposto dall’offerente intestato a “Tribunale di Crema – Procedura Esecutiva
Immobiliare n. 134/2010 R.G.E.” Vendita con incanto: 26 Giugno 2014 ore
15,00 presso lo studio del delegato. Prezzo base: €. 36.225,00= con offerte in
aumento non inferiori ad €. 2.000,00=. La domanda di partecipazione all’incanto,
in bollo ed in busta aperta, dovrà essere depositata presso lo studio del Professionista Delegato Avv. Corrado Locatelli (previo contatto telefonico) in Crema (CR)
P.zza Istria e Dalmazia n. 20 entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente
la vendita, con unito assegno circolare, come sopra intestato, per cauzione di €.
3.622,50=. Maggiori informazioni: presso il professionista delegato, Avv. Corrado
Locatelli (tel. 0373.1970882), la Cancelleria Esec. Immob. Tribunale di Cremona e
l’Istituto Vendite Giudiziarie ed all’Asta s.r.l. (tel. 0373.80250). Ordinanza G.E., perizia ed avviso di vendita con modalità di partecipazione consultabili sui siti Internet
www.crema.astagiudiziaria.com, www.astegiudiziarie.it, www.tribunalecrema.it,
www.giustizia.brescia.it.
Crema lì 03 aprile 2014
Avv. Corrado Locatelli
42 sabato 12 aprile 2014
Gli annunci di questa rubrica sono gratuiti (con foto) per le persone che festeggiano le nozze di diamante (60 anni) e più e i 95 anni e oltre. Tutte le altre ricorrenze sono a pagamento: per gli auguri,
lauree, ringraziamenti e simili, senza foto € 1,00 a parola, con foto € 30,00; per i festeggiamenti di classe € 70,00; per i matrimoni, gli anniversari di matrimonio e le quattro generazioni (con foto)
€ 50,00. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente ogni inserzione non consona alla linea del giornale. Gli annunci saranno pubblicati fino a esaurimento dello spazio disponibile.
MADIGNANO: IL PRIMO COMPLEANNO!
RIPALTA CREMASCA: I 95 ANNI DI ROSALINDA!
Oggi, sabato 12 aprile Rosalinda Piloni
ved. Braguti festeggerà con gioia ben 95 primavere.
Gli auguri più cari e sinceri di tanta, tanta
serenità dai figli, dai nipoti, dalle nuore.
Buon compleanno!
Per Mattia:
Auguri per il tuo 1° anno di
vita dalla mamma Moira, papà
Luca, dai nonni, dagli zii e dalla
cuginetta Angelica.
Felicissimo compleanno!
TRESCORE CREMASCO: 10 ANNI!
Venerdì 18 aprile il nostro caro
Igor Carioni troverà sulla sua
torta ben 10 candeline da spegnere in un sol soffio. La mamma
Lorena, il papà Gianni, la cara
sorella Ester, il caro fratello Walter, i nonni Antonietta e Giuseppe, la nonna Pina, la zia Teresa
augurano al loro carissimo Igor
un felicissimo compleanno.
Auguroni!
I 10 ANNI DI ANITA!
Martedì 8 aprile Anita ha festeggiato i suoi 10 anni.
Sii un fiore e sarai ammirata.
Sii un angelo e sarai sognata.
Sii te stessa e sarai amata!
Tanti auguri di buon compleanno
alla mia cara sorellina!
Tuo fratello Manuel,
mamma, papà,
nonni, amici e amiche.
CREMA: 12.04.1924 - 12.04.2014
NOVANT’ANNI DI VITA ESEMPLARE!
Antonietta, mamma, adorata,
tenera, forte e tenace, che ha dedicato la vita ai suoi amatissimi
figli e all’adorato marito Enrico
che la protegge dal cielo.
Buon compleanno mamma, a te
gli auguri più belli e affettuosi.
Agostino, Luigina, Angela, Letizia, Mariarosa ed Emilio con le
loro famiglie.
SERGNANO: I 100 ANNI DI ROSETTA!
Lunedì 14 aprile Rosetta Bac-
canelli taglierà il prestigioso traguardo dei 100 anni.
I figli Rinaldo e Lidiana, tutti i
nipoti e i pronipoti, Ester, Maria e
Dino le fanno tanti, tanti cari au-
BAGNOLO CREMASCO: AUGURI AGOSTINA!
guri di buon compleanno!
Oggi, sabato 12 aprile festa per
SINGAPORE 6 APRILE 2014
le 86 primavere della nonna Agostina.
A lei gli auguri più affettuosi
dai figli, dalle figlie, dalle nuore,
dai generi e dai nipoti.
Buon compleanno!
OMBRIANO-BAGNOLO CREMASCO: 90 ANNI!
Auguri a Isabella Messaggio, complimenti al papà Pier Paolo
e alla mamma Brenda e un grazie al Signore per averla pensata
così bella.
Quintano 6/4/2014
Con affetto speciale un augurio
dalle amiche di sempre Nives e Te-
Varie
VENDO LAVATRICE
bosch maxx7 1000 giri 7 chilogrammi, appena revisionata, da
vedere, qualsiasi prova € 170, sei
mesi di garanzia. ☎ 0373 649444
Due paia di SCARPE ANTINFORTUNISTICHE n. 40
a € 15 al paio. ☎ 347 97 25957
SCAMBIO FIGURINE
Cucciolotti. ☎ 340 9681183
CERCO BAULETTO
POSTERIORE PER SCOOTER possibilmente a ottimo
prezzo. ☎ 340 5526840
VENDO BICICLETTA da
La domanda ci sorge spontanea: come avete fatto a sopportarvi per tutti questi 50
anni???
Roberto Ruggero Enrica
Mariangela Laura Martina
Camilla e Alessandro vi augurano un mondo di bene!
festeggerà il 90° compleannno.
SCANNABUE: NOZZE D’ORO!
Per la consegna tel. 334.7280814
Per MARINO BOMBELLI di Monte Cremasco che domani, domenica 13 aprile, compie gli anni. Auguri da Mauro,
Ester e Antonia.
Per ELENA e PIERANGELO: auguri per il 15° anniversario di matrimonio da mamma Zemira, papà Gian Franco,
dal fratello Alessandro e dai
suoceri Ettorina e Gianni.
Lunedì 14 aprile la nostra
super ZIA ROBERTA festeggerà il compleanno! 49.000 baci
e 49.000 auguri dai tuoi quattro
nipoti. Si uniscono agli auguri la
mamma, le sorelle, il fratello e i
parenti tutti. Buon compleanno!
16 aprile 2014
che domani, domenica 13 aprile,
cerca oggettistica e biancheria della nonna
donna city, marca Camillina Veneta, 7 rapporti, con cesto, porta
cesto e porta pacchi, seminuova
di colore nero a € 140. ☎ 0373
31957
VENDO BICI bambino
(usata pochissimo) 10/12 anni a
€ 45. ☎ 340 4983864
CERCO BIMBY modello
TM31 con accessori, in buone
condizioni a prezzo ragionevole. ☎ 349 1507621
VENDO MOUTAIN
BIKE da ragazzo seminuova in
ottimo stato, ruota misura 24,
marca Elios, cambio Shimano a
€ 70. ☎ 339 7557142
VENDO TAVOLINO da
salotto lungo mt 1,50; panca per
addominali a € 25 come nuova;
attrezzo per glutei con istruzioni a € 20; Colnago da adulto
MOUNTAIN BIKE a € 35;
SEGGIOLINO per auto (fino
a 20 kg) come nuovo a € 25 e
regalo primi passi con giochi e
luci; macchina per fare la salsa
€ 10; MACCHINA DA CUCIRE marca Borletti con mobile
in radica funzionante e bella a €
40. ☎ 346 2869977
CHITARRA ELETTRICA non funzionante o difettosa
COMPRO a basso costo. ☎
348 5639814 (Ricky)
CERCO CARROZZELLA GIOCO per bimba, bambole e giochi vari. ☎ 348 7937607
VENDO BICI per bambina
5/6 anni nuova a € 50, regalo
16 aprile 1964
resa alla pimpante Eutibide Galli
Associazione Cantuello onlus
Friendly
Achille ed Ernestina Ferrari
casco; SEGGIOLONE PIEGHEVOLE rialzo sedia, per
bimbo, marca Chicco € 30. ☎
0373 31241
VENDO 200 FUMETTI
SUPER EROI collana Dardo
anno 1960-80 a € 80 trattabili.
☎ 0373 66637
piccola, € 30. ☎ 0373 789772
REGALO dolcissimo
GATTINO bianco con coda
nera, abituato in casa. ☎ 0373
258769
VENDO 10 CONIGLIETTI da ingrasso a € 5 cad. ☎ 0373
667359
Arredamento
Oggetti smarriti/ritrovati
e accessori per la casa
VENDO LAVELLO da
cucina in acciaio, 2 buche,
completo di rubinetti a € 40;
PORTA PER INGRESSO in
alluminio e vetro, con chiavi e
“falso” stipite in alluminio a €
100; PORTA DA INTERNO,
color noce e vetro a € 40. ☎
347 97 25957
VENDO a € 100, QUATTRO SEDIE, molto belle, color
cuoio. ☎ 0373 83923 (ore pasti)
VENDO LAMPADARIO
con gocce di cristallo, diametro
cm 68, 2 giri di luci, parte inferiore 8 luci, parte superiore 4
luci, perfettamente funzionante
a € 190. ☎ 035 878400
Animali
REGALIAMO GATTINI
svezzati, colori diversi. ☎ 0373
81242 (ore pasti)
VENDO CUCCIA per cane,
Nella serata di venerdì 4
aprile, zona teatro San Domenico, è stato SMARRITO UN
BORSELLO da uomo con
all’interno tutti i documenti e
il portafoglio. Chi l’avesse trovato può cortesemente chiamare Radio Antenna 5 al n. 0373
83960
Venerdì 21 marzo, a Crema,
in via Carrera è stata SMARRITA UNA SCIARPINA con
frangette con la scritta “Guess”
all’interno di un triangolo disegnato. Effetto stropicciato,
colore grigio scuro da un lato,
chiaro dall’altro. Pur non essendo nuova, ha un grande valore
affettivo. Chi l’avesse ritrovata
è pregato di contattare il n. 339
3385878
Venerdì 28 marzo, zona
Ipercoop, è stato SMARRITO
UN PAIO DI OCCHIALI DA
SOLE Polaroid. Chi li avesse
trovati può cortesemente chiamare il n. 338 6708440. Grazie.
Ieri, venerdì 11 aprile, i coniugi Angela e Ippolito Fontanini
hanno festeggiato 50 anni di matrimonio.
Tantissimi auguri per questo bel traguardo dalla sorella, dal
cognato, dai nipoti e dai pronipoti.
SALVIROLA: NOZZE DI DIAMANTE!
Giovedì 10 aprile i coniugi Serafina e Carlo Mainardi hanno
festeggiato 60 anni di matrimonio. Tante felicitazioni e tanti auguri per altri traguardi insieme dalla figlia Rosanna, dal genero
Pierangelo, da Clementina, Maria, Daniele, Eugenio, Alessandra, Vanna, Maria e Dima. P.S.: da tutti noi auguroni di buon
compleanno a Serafina che lunedì 14 aprile compirà 86 anni.
sabato 12 aprile 2014
FRANCO AGOSTINO TEATRO FESTIVAL
IL 21 E IL 22
MAGGIO SI
SVOLGERÀ LA
RASSEGNACONCORSO
DEL FATF.
PARTECIPANO
ANCHE DUE
SCUOLE DI
CREMA: SRAFFA
E MUNARI
Le scuole
tornano in scena
di MARA ZANOTTI
L
a XVI edizione del Franco Agostino Teatro Festival, titolo di quest’anno Noi sognat(T)ori, conferma la capacità, dimostrata nel corso degli
anni, di essere manifestazione di riferimento per il teatro dei ragazzi e
dei giovani non solo nel nostro territorio, ma per l’Italia e per l’Europa.
La giusta soddisfazione per i tanti traguardi raggiunti con impegno ed
entusiasmo si leggeva, lunedì pomeriggio presso la sede del Festival in
piazza Premoli a Crema, negli occhi della presidente Gloria Angelotti
che, dinnanzi a una nutrito gruppo di intervenuti, tra stampa e referenti,
ha illustrato la rassegna-concorso che si terrà in teatro San Domenico il
21 e 22 maggio.
“Sono molte le novità dell’edizione 2014 e siamo felici di registrare
una crescita del Festival che, nonostante il momento certamente non facile, ha ormai consolidato il suo rapporto con le scuole raggiungendo
realtà anche lontane da noi – ha esordito Gloria Angelotti –. Comunico
inoltre che abbiamo sottoscritto il protocollo con il Comune, un traguardo da tempo perseguito e ora felicemente raggiunto”. A tal proposito è
intervenuta l’assessore alla Cultura Paola Vailati: “Il protocollo è stato
sottoscritto con il contributo di diversi enti fra i quali la Fondazione San
Domenico e rimarrà valido sino al 31 dicembre 2016; chi ha concorso
alla formalizzazione del protocollo sono realtà che si sono riconosciute nella volontà di far crescere ulteriormente e di promuovere le attività
del FATF. Il Festival, nel quale l’amministrazione comunale crede molto, lavora per l’inclusione dei ragazzi e per accrescere le attività culturali
loro rivolte. L’accordo è dunque importante per camminare al meglio in
questa direzione”. Anche l’assessore all’Istruzione della Provincia Paola
Orini è intervenuta: “Sono particolarmente soddisfatta non solo per questa nuova edizione del FATF che conferma la sua importanza e il suo ottimo lavoro, ma anche per la presenza di scuole cremasche e del territorio
provinciale. I ragazzi inoltre sono coinvolti sia sul palco che come giuria
e saranno impegnati in questo importante ruolo, che li aiuta ad aprirsi
al mondo, per l’intera giornata, oltre l’orario scolastico curricolare. Apprendono così come approcciarsi alla valutazione, al giudizio, alla scelta,
vivendo una significativa opportunità didattica”. Del resto è importante
la formazione dei ragazzi che saranno il “pubblico” teatrale di domani.
Antonio Chessa, consigliere del Cda della Fondazione San Domenico ha
invece ribadito l’importanza del protocollo firmato, “discusso a lungo e
formalizzato anche perché il nostro teatro ha una precisa responsabilità,
quella di formare i giovani sui valori e sulla cultura del teatro. La cultura
del resto paga; dove c’è cultura c’è aggregazione, complimenti al FATF che
riesce ancora a muovere e coinvolgere così tanti alunni e ragazzi”.
Un ringraziamento anche a Mauro Bandirali che sostiene il FATF; per
l’occasione nasce la coppa Bandirali; ai giovani partecipanti sarà data
una coppa di gelato con un gusto nuovo creato apposta per loro (miele, cereali, panna, latte, crema e nocciola). Ricordiamo che la gelateria
Bandirali si è classificata al sesto posto tra le 10 migliori gelaterie della
Lombardia.
A fianco del FATF anche il Comitato soci Coop Lombardia, la Sparkasse, le Acque Minarali Cremaschi e i tanti ragazzi che mettono anima e
cuore nella realizzazione, ogni anno ammirabile, del Festival.
A Stefano Guerini Rocco la parola per dettagliare l’edizione 2014: “Anche quest’anno sono state moltissime le adesioni al Festival; in particolare
sono tornate le scuole: fatta eccezione per un gruppo teatrale, gli spettacoli sono tutti nati e cresciuti all’interno delle scuole. Per la prima volta
dopo diversi anni avremo in palco anche due scuole cremasche lo “Sraffa” e il liceo artistico “B. Munari” che ha realizzato anche i trofei con cui
verranno premiati i ragazzi. Tra interpreti e pubblico nelle due giornate
della rassegna-concorso graviteranno in teatro circa 1.000 studenti”. Ciliegina finale la giuria; oltre Bearne Shutzer e Brigitte Bergstrom esperte qualificate dalla Svezia e Ola Nilssn dalla Norvegia, interverrà anche
Dominique Laudet rappresentante dell’Opera di Parigi dove si occupa di
progetti teatrali per ragazzi. Un’ulteriore fiore all’occhiello per il FATF che
va ad arricchire un bouquet già grande e profumatissimo.
Orari negozio:
9-13 17-20.30
43
La conferenza stampa
di presentazione dell’edizione
2014 del Franco Agostino
Teatro Festival; nel riquadro
la presidente Gloria Angelotti
Governo e scuola: il parere dell’assessore Orini
di MARA ZANOTTI
I
l nuovo ministro, Stefania Giannini, ha esposto nei giorni scorsi le linee programmatiche
del Governo in tema di istruzione, ricordando
la necessità di avere fondi e più autonomia per
riassorbire i precari della scuola per la cui stabilizzazione servirà “un significativo impegno
finanziario”. Non solo il piano sull’edilizia
scolastica dunque ‘all’ordine del giorno’ del
Governo – pur importante per la sicurezza dei
ragazzi – ma anche l’incremento e il miglioramento dell’offerta formativa scolastica italiana che ha subito, nel corso degli ultimi anni,
pesanti tagli, a danno, ad esempio, di intere
discipline, come l’insegnamento dell’Informatica alle scuole secondarie di 1° grado, di
fatto scomparso. Il Ministero confermerebbe i
concorsi come canale principale di reclutamento, Giannini punta sugli organici funzionali e
sull’autonomia dei singoli enti per implementare l’offerta formativa e sistemare le migliaia
di docenti in attesa di una cattedra.
Incontriamo l’assessore all’Istruzione della
Provincia di Cremona, prof.ssa Paola Orini,
che interviene in questi ambiti.
“Sono del tutto d’accordo con questa posizione del Ministro in quanto pur essendo basilari sia la sicurezza che l’ambiente dove si compie il percorso educativo dei ragazzi, sottolineo
come accanto al contenitore ci sia il contenuto:
non posso dunque che concordare con quanto
puntualizzato dalla Giannini”.
La soluzione del problema dei precari come potrebbe favorire, oltre alla loro posizione professionale, le esigenze degli studenti?
“Sono d’accordo con la stabilizzazione dei
precari, prima di tutto per il rispetto di persone che da tanti anni lavorano nella e per la
scuola e poi ritengo che la stabilizzazione possa favorire la continuità didattica evitando il
costante cambiamento di docenti nelle classi.
Si è tanto insistito sul valore della continuità
nella procrastinazione dell’entrata in servizio
dei nuovo Dirigenti Scolastici e, peraltro, molti
di essi non erano docenti in attività, a maggior
ragione bisogna puntare sulla stabilizzazione
dei precari per garantire continuità negli anni a
venire. Una continuità importante anche tra un
anno scolastico e l’altro che permetta al docente di programmare in modo efficace la propria
attività didattica con evidente beneficio per i
ragazzi”
Tornare ai concorsi come canale di reclutamento
sembrerebbe un passo indietro. In realtà garantirebbe la preparazione degli insegnanti che entrano
nella scuola italiana. Un suo giudizio...
“Sono d’accordo in teoria con il Ministro
per una questione di merito, però devo rilevare
come il meccanismo dei concorsi con più prove,
a volte simili tra di loro e che si susseguono,
possa dare vita talora a lungaggini e complicazioni burocratiche anche a causa della tendenza
molto diffusa ad appellarsi a ricorsi che, dati
i tempi della nostra giustizia amministrativa,
protraggono il tutto per anni, a discapito del
funzionamento della scuola”.
CHIUSO IL LUNEDÌ POMERIGGIO
PROMOZIONE PER IL MESE DI APRILE
Damigiana da 55 litri ROSSO OLTRE PO € 95,00
Damigiana da 55 litri GRASPAROSSA € 95,00
Damigiana da 55 litri BARBERA PIEMONTE € 95,00
Damigiana da 55 litri BIANCO CUSTOZA € 95,00
Damigiana da 55 litri CHARDONNAY FRIZZ € 95,00
Damigiana da 55 litri MONTEROSSO FRIZZ € 95,00
...continua fino alla fine del mese la promozione sulle bottiglie già imbottigliante
proposta nei mesi scorsi. Nel prezzo è compresa la consegna a domicilio
CASA DEL VINO di Tonghini Claudia e Massimo
Corso XX Settembre 61-63 - CREMONA Tel. 0372 458665 - Cell. 340 9701835
L’
assessorato alle Politiche Giovanili di
Crema in collaborazione
con alcuni Comuni del
territorio, intende anche
quest’anno, raccogliere
idee, proposte e suggerimenti validi per realizzare
L’Insula dei bambini, edizione 2014. La rassegna,
giunta quest’anno alla
quindicesima
replica,
prevede dal 25 agosto al
13 settembre, l’attivazione di laboratori, incontri,
percorsi guidati, rivolti
a bambini/e e ragazzi/e
dai 3 ai 16 anni. La manifestazione si concluderà il
13 settembre con la Notte
Bianca dei Bambini che si
terrà nella serata in piazza Duomo a Crema. È
stato individuato il tema
conduttore che s’intitola
Passioni Civili e Sentimento Sociale a cui si possono collegare laboratori
nell’ambito del sociale,
cittadinanza attiva, partecipazione, attenzione e
rispetto verso gli atri, pari
dignità, valori di squadra
e nello sport. Chi fosse
interessato a partecipare,
meglio se con idee strutturalmente diverse rispetto
a quelle presentate negli
anni passati, è invitato a
compilare e restituire le
schede informative, scaricabili dal sito dell’Orientagiovani, entro sabato
26 aprile all’indirizzo:
[email protected]
crema.cr.it.
LABORATORIO
MULTIMARCA
SPECIALIZZATO
Qualità/prezzo la nostra forza
Puntualità e precisione nel servizio a domicilio a larCreema
e nel Cremasco esclusivamente a cura del tito
INSULA DEI BAMBINI
DISPONIAMO DI UN
MODERNISSIMO
LABORATORIO
ATTREZZATO IN GRADO
DI GESTIRE TUTTE
LE PROBLEMATICHE
DEL TUO COMPUTER
CON ONESTÀ
E TRASPARENZA
www.mbstore.it
per la
riparazione
del tuo
notebook
o PC
CREMA - VIA CATERINA DEGLI UBERTI, 13
(nel cortile dietro il ristorante “El Dorado”, zona Basilica) Tel. 0373 85477 Fax 0373 630506
44
La Scuola
SABATO 12 APRILE 2014
ISTITUTO COMPRENSIVO CREMA II
PROVINCIA: bando scuola-lavoro
La scuola è...
di quartiere
L’
CON “NONNI SU INTERNET” IL
TERRITORIO TORNA SUI BANCHI
“N
on è mai troppo tardi” ci ha insegnato Alberto Manzi negli anni
Sessanta. Allora l’analfabetismo era ancora
una piaga, ora è la nuova alfabetizzazione,
quella digitale, a essere spesso tabù per le generazioni meno giovani. Con Nonni su Internet il problema viene affrontato e risolto alla
radice, attraverso corsi appositamente studiati per gli over
60, che in tal modo sposano il
loro interesse per la modernità con la possibilità concreta
di approcciarsi a quest’ultima
in maniera fattiva.
A Crema la prima esperienza del genere è nata a Ombriano, presso l’Istituto Comprensivo Crema 2, nel febbraio di
quest’anno e sta proseguendo
con grande successo nel nuovissimo Laboratorio di Informatica della Scuola Secondaria
di I grado di via Rampazzini. La metodologia seguita è quella dell’apprendimento
intergenerazionale, modello di intervento
ormai nazionale e transnazionale.
La regia e i materiali formativi utilizzati
sono della Fondazione Mondo Digitale, con
sede a Roma e presieduta dal linguista ed ex
ministro Tullio De Mauro. Il corso è gratuito, ha una durata di trenta ore, con quindici
incontri di due ore a cadenza settimanale e
tredici partecipanti.
I tutor sono alcuni alunni della Scuola
Secondaria di Ombriano, i
supervisori/coordinatori la
maestra Paola Lodigiani e
uno studente dell’ITIS.
Nonni e ragazzi: per una
volta il rapporto si rovescia,
chi di solito insegna stavolta
impara, chi normalmente riceve o subisce suggerimenti
ha un’occasione importante
per sedere empaticamente in
cattedra.
Accensione del computer, uso di Word,
utilizzo della posta elettronica, navigazione in Internet, approccio ai social network,
familiarità con le nuove tecnologie della comunicazione, disbrigo on line di pratiche di
utilità quotidiana rappresentano il programma del corso e il nostro contributo alla Digi-
“NON È MAI
TROPPO
TARDI”, TANTO
MENO PER
I NONNI!
LICEO SCIENTIFICO
Scoprire la ricerca
all’Elettra Sincrotone
Alcuni studenti del liceo scientifico L. da Vinci in visita
all’Elettra Sincrotone di Trieste
AGE: borse di studio “Macconi”
A
nche quest’anno presso l’Associazione Genitori (AGe)
di Cremona sono stati istituiti tre assegni di studio per
studenti i cui genitori siano soci dell’Associazione. Gli assegni di studio (uno per ciascuno dei tre ordini scolastici:
Media, Superiore, Università) sono intitolati ai coniugi “M.
Luisa e Corrado Macconi”, nell’intento dei figli, che li hanno sponsorizzati, di onorare la memoria dei genitori che furono competenti maestri nella scuola elementare. Inoltre la
mamma M. Luisa ha costituito fin dai primi anni Settanta
e poi promosso per vari decenni l’Associazione Genitori di
Cremona, con grande lungimiranza e generosità d’impegno.
Tali assegni di studio – oltre che premiare gli ottimi risultati
scolastici – vogliono avere la finalità di favorire il mantenimento agli studi dei figli, anche se ciò comporta un onere
finanziario per il bilancio familiare. La partecipazione è riservata a ragazze e giovani che abbiano conseguito nell’anno scolastico 2012/13 buoni risultati scolastici e residenti in
provincia di Cremona. L’importo dei tre assegni di studio è
rispettivamente di euro 400, euro 600, euro 1.000.
La domanda di partecipazione deve pervenire all’AGe
di Cremona presso il Centro Pastorale (via S. Antonio del
Fuoco 9/a), entro il 30 aprile 2014, secondo le modalità
fissate dall’apposito regolamento. Gli interessati all’iniziativa che non avessero già ricevuto via e-mail il regolamento
di partecipazione, possono richiederlo all’AGe: tel.0372460804/27953; on-line ([email protected]) oppure ritirarlo presso il Centro Pastorale Diocesano (portineria) negli
orari d’ufficio. Ci si augura che anche quest’anno i concorrenti siano molti e qualificati; felicissimi i promotori di favorire così la qualificazione culturale e umana di giovani meritevoli di un riconoscimento per l’eccellenza dei loro risultati
scolastici.
R
tal Literary dei meno giovani. L’entusiasmo
dei partecipanti è tangibile, l’impegno dei
tutor encomiabile, la passione dei supervisori a prova di bomba, il coinvolgimento del
quartiere un dato di fatto.
È la scuola che vogliamo, “civic center”
aperto al territorio, non torre d’avorio chiusa
in se stessa e arroccata sulla propria impermeabilità al nuovo, ma laboratorio di sperimentazioni che la pongano in osmosi con il
suo contesto e applichino operativamente
il principio dei vasi comunicanti. Non sarà
l’unica esperienza di apertura agli adulti, è
solo l’esempio pilota di quanto una scuola
moderna può realizzare. Grazie a Fondazione Mondo Digitale e alla nostra referente
dott.ssa Cecilia Stajano, grazie a chi collabora gratuitamente, grazie a chi partecipa con
continuità. Alberto Manzi non c’è più, ma i
suoi epigoni hanno la stessa voglia di sporcarsi le mani per costruire formazione.
È un dato di realtà e al tempo stesso una
promessa.
iportiamo con piacere la
narrazione
dell’attività
svolta da alcuni studenti del
liceo scientifico L. da Vinci di
Crema che raccontano l’emozione di essere... Fisici per un
giorno.
“Noi studenti delle classi IV
D e IV C del liceo scientifico L.
da Vinci di Crema, il giorno 19
marzo, ci siamo recati all’Elettra Sincrotone Trieste, centro
di ricerca di fama internazionale specializzato nella produzione e immagazzinamento
di luce ad alta efficienza, impiegata in ambito culturale e
scientifico, al fine di contribuire allo sviluppo e al progresso
della ricerca multidisciplinare.
Questa esperienza ci ha fatto toccare con mano la modalità di lavoro che attualmente
la ricerca scientifica mette in
atto: le nuove conquiste della
scienza non sono più il frutto
del singolo ‘genio’, ma nascono dalla collaborazione e dal
lavoro di gruppo di scienziati,
fisici, ingegneri che da più di
50 nazioni diverse giungono a
Trieste per proporre i loro progetti. Il lavoro instancabile di
tante menti trova applicazione
Prof. Pietro Bacecchi
Dirigente Scolastico Istituto
Comprensivo Crema 2
in numerosi ambiti della conoscenza.
La produzione di luce ad alta
frequenza, ottenuta per mezzo
dell’accelerazione di elettroni attraverso l’interazione di
campi elettrici e magnetici, è
infatti impiegata nella ricerca
medica avanzata come anche
negli studi paleontologici, poiché l’alta frequenza dei fasci di
luce permette l’analisi a livello microscopico delle cellule,
consentendone
l’individuazione e lo studio fin nelle più
piccole componenti; in questo
modo è possibile la scoperta
di cellule tumorali o di particolari conformazioni a livello
osseo, analizzarne la struttura
e la composizione, come pure
anche per la datazione dei reperti.
Ci ha molto colpito questa
realtà: il lavoro del ricercatore
non è fine a se stesso, lo studio
astratto, nella sua inevitabile
lentezza, trova poi applicazioni concrete nella vita delle persone. Pensare che quel fascio di
luce può migliorare la vita dei
malati è esaltante.
È valsa la pena essere ‘fisici
per un giorno’!”.
Galmozzi, progetto mobilità
L
a scuola secondaria di 1°
grado A. Galmozzi di Crema partecipa a Mobilitàzione
Sostenibile, il progetto didattico
promosso da Michelin e dedicato gratuitamente alle scuole
elementari, medie e superiori.
Parte dalle scuola la nuova cultura della mobilità: l’iniziativa,
in questa settima edizione, parla
di mobilità responsabile, sicurezza stradale e rispetto per l’ambiente.
Al progetto è legato anche un importante concorso: in palio 3.000
euro per la scuola. Con Mobilitàzione sostenibile 7, Michelin invita
le scuole a partecipare virtualmente a un grande evento internazionale che ha come tema di discussione la sicurezza e l’innovazione nella
mobilità: il Michelin Challenge Bibendum 2014 che si terrà a novembre a Chengdu, in Cina. In vista di questo importante appuntamento,
tramite il progetto didattico, si lancia un appello a studenti e insegnanti invitandoli a impegnarsi per sostenere da diversi e originali
punti di vista l’importanza di “muoversi meglio” e in sicurezza. Il
traffico veicolare è cresciuto senza sosta e oggi sulle strade di tutto il
mondo circolano 800 milioni di veicoli. Quanti saranno nel prossimo
futuro? Le previsioni parlano di un raddoppio entro il 2030. È necessario quindi chiamare tutti gli attori della mobilità a un grande confronto, per fare in modo che la possibilità per tutti di spostarsi liberamente resti una conquista importante e non una fonte di problemi
per gli utenti della strada e per il Pianeta. Informazioni sul progetto:
Alessia Benenti, 02-485411 e 339-6189734, [email protected]
amministrazione provinciale è partita dalla constatazione di
un alto tasso di disoccupazione giovanile in tutta Italia, ma
anche nel nostro territorio. Poiché ritiene che sia strategico il collegamento tra scuola e lavoro, recependo anche l’alternanza scuolalavoro già prescritta nella nostra normativa, ha ritenuto di dar vita
a una iniziativa che va incontro alle numerose difficoltà lamentate
dalle aziende nell’accogliere gli studenti. Queste difficoltà sono legate a una serie infinita di adempimenti burocratici che, tra l’altro,
hanno anche un costo, e che vengono imposti dallo Stato stesso;
quindi si è cercato, tra le altre iniziative messe in campo, come
un’accordo con l’ASL e l’ispettorato per il lavoro che definisca con
chiarezza gli adempimenti, di aiutare anche economicamente le
aziende, tramite un bando che prevede 75.000 euro come somma
investita complessivamente per le piccole imprese con un massimo
di 20 lavoratori. Le aziende possono arrivare a un massimo di due
richieste di contributo, per 600 euro una cifra che può sostenere la
copertura delle spese. Il bando è aperto fino al 31 dicembre 2014
ed è pubblicato sul sito istituzionale della provincia di Cremona.
Per avere ulteriori informazioni, tel. 0372. 406682. Questa iniziativa rientra pienamente nei progetti inerenti all’atto negoziale stipulato per i settori Istruzione, Formazione e Lavoro tra la Provincia
di Cremona e la Regione Lombardia. L’assessore al Lavoro della
Provincia, Paola Orini, invita caldamente le aziende a mettersi in
gioco e accogliere gli studenti, in particolare degli indirizzi tecnicoprofessionali, ma anche liceali, cogliendo anche l’occasione offerta
da questo nuovo e importante bando provinciale.
M. Zanotti
LICEO RACCHETTI: “Ritorno
“Ritorno dal futuro”
S
abato 5 aprile, presso la sezione linguistica di viale Santa Maria
della Croce, il liceo classico “A. Racchetti” ha anche quest’anno
aperto le porte a circa settanta ex studenti per l’iniziativa Ritorno
dal Futuro. Dalle 11.20 alle 13.10, gli ex allievi dei vari indirizzi del
Liceo sono tornati nella loro scuola per portare agli attuali alunni la
propria testimonianza in merito all’esperienza universitaria: divisi in
postazioni in base alle diverse facoltà frequentate e disposti presso
l’aula magna e il corridoio del piano inferiore della sede, i diplomati
del Racchetti hanno relazionato in merito alla propria facoltà e
risposto a domande dispensando informazioni e consigli per favorire
nei futuri universitari una scelta più consapevole.
L’iniziativa che rientra in una lunga serie di attività previste dalla
Commissione interna di Orientamento in uscita e destinate a tutte le
classi quarte e quinte dei diversi indirizzi del Racchetti, riscuote ormai
da anni un grandissimo interesse e rappresenta per i diplomandi un
aiuto concreto nella scelta del percorso di studi successivo all’esame
di Stato.
PACIOLI: tra Cina e Usa, sempre sugli scudi!
U
na classe del Pacioli (la
4B Relazioni Internazionali) è rientrata in questi
giorni da Hanghzou (Cina)
per uno scambio di classi.
A guidare la delegazione sono
state la vicepreside, prof.ssa
Paola Severgnini e la prof.
ssa di cinese Debora Marzi.
È il terzo anno consecutivo
che si realizzano scambi di
classe con la Cina. L’anno
scorso al progetto si è aggiunto anche un accordo
quinquennale di scambio
con l’Università di Canton.
Questi importanti traguardi
premiano ancora una volta la crescita del Pacioli come scuola internazionale, aperta al mondo, alle diverse culture, all’apprendimento
concreto delle lingue. Ma c’è un nuovo passo avanti di grande rilevanza che si è realizzato in questi giorni. La delegazione della scuola,
guidata dal preside Giuseppe Strada, è stata invitata negli Stati Uniti per alcuni importanti appuntamenti con Università e istituzioni.
Il primo appuntamento è stato martedì 1 aprile. Il preside e le docenti Pasquali e Tacca si sono incontrati a Boston con la responsabile del MIT Italy Program, la prof.ssa Serenella Sferza e con il
prof. Peter Dourmanshkin, docente di Fisica in questa Università,
considerata tra le più importanti al mondo per la ricerca scientifica.
Si sono messe a punto le nuove prospettive di sviluppo del progetto
(avviato cinque anni orsono) che vede una collaborazione sul tema
dell’insegnamento delle discipline scientifiche tra il MIT e la rete delle
32 scuole italiane coordinate dal Pacioli. Già il fatto che il Pacioli
sia considerato il partner per il MIT di un progetto di tale rilevanza
è un traguardo che non può non renderci orgogliosi. Ma la collaborazione con MIT ha conosciuto altri momenti importanti Le docenti
hanno avuto la grande opportunità di partecipare ad alcuni momenti di formazione gestiti dallo stesso prof. Dourmanshkin e si sono
incontrate con il prof. Alan Guth, cosmologo, che ha sviluppato
per la prima volta la teoria dell’inflazione dell’universo. Mercoledì
2 aprile il preside Strada, insieme alla prof.ssa Sferza, è stato ricevuto dal Console Generale a Boston, dott. Pastorelli. A New York
un incontro con la dott.ssa Anna Fiore Head of School della Scuola
d’Italia Guglielmo Marconi ha sancito la prospettiva di una nuova
collaborazione con le High Schools statunitensi nelle quali si insegna
la lingua italiana. Ma il momento più significativo, che sottolinea
l’importanza che, anche in Italia, viene assegnata ai progetti di internazionalizzazione del nostro sistema scolastico, è l’incontro che si
è svolto giovedì 3 aprile, presso l’Ambasciata d’Italia a Washington.
Il preside Strada è stato ricevuto a pranzo in Ambasciata dal Primo
Consigliere d’Ambasciata dott. Michele Pala (l’incontro nella foto) per
discutere delle prospettive di sviluppo del progetto SITE il progetto che
vede coinvolte finora ben 55 Università USA, che con il Pacioli hanno
sottoscritto un apposito protocollo di accordo.
45
SABATO 12 APRILE 2014
“Don Primo Mazzolari”
e la liturgia: convegno
La cultura si
fa spazio...
tra i bimbi!
Nonsoloturisti
propone
lo Yemen
L’
amministrazione comunale,
convinta dell’importanza della diffusione di linguaggi culturali,
dal teatro alla lettura scenica, per
i bambini, riprende il progetto La
cultura si fa spazio e riavvia le attività delle fiabe nei quartieri. Sono
previsti i seguenti appuntamenti:
venerdì 25 aprile all’oratorio di San
Benedetto alle ore 16 sarà la volta
di Kamishibai – cuore di pietra, a cura
di Chiara Beschin. Lettura animata con la tecnica del kamishibai
tramite tavole tattili, che i bambini
potranno alla fine dello spettacolo
toccare. Tramite il kamishibai, saranno rappresentati vari racconti
da vedere, da ascoltare ma soprattutto da toccare... tavole realizzate
a mano con immagini che cercano
un impatto sugli spettatori diverso
rispetto alla tradizionale immagine,
volendo in maniera esplicita coinvolgere più sensi, in sinergia con la
vista. Tutto questo grazie all’utilizzo di collage di diversi materiali,
forme e texture. Domenica 18 maggio all’oratorio di San Bernardino
alle ore 16 toccherà a Nicola Cazzalini con il racconto teatrale Riccio
Lino, ispirato all’omonima favola
di Enza Crivelli e Marco Carabassi
edita da Uovonero Edizioni, nata
per far comprendere a bambini tra
i 4 e i 10 anni come si possa essere
amici di compagni con autismo e
difficoltà di comunicazione.
Domenica 15 giugno all’oratorio di Vergonzana alle ore 16.30
si andrà tutti... Sulle orme dei clown,
spettacolo laboratorio per bambini,
a cura del Limen Teatro. Lo spettacolo che nasce dall’idea di avvicinare i bambini al teatro e nello
specifico al mondo dei clown. L’intervento è costituito da due parti.
Nella prima parte i piccoli spettatori potranno seguire le avventure
di due personaggi che porteranno
in scena i classici e incidenti, buffi
litigi e riappacificazioni che caratterizzano l’universo clownesco. Nella seconda parte i bambini saranno
condotti ‘dietro le quinte del teatro’
diventando a loro volta piccoli
clown con tanto di nasi rossi e un
palco tutto per loro. Gli spettacoli
di luglio e agosto si terranno nei
quartieri di Crema Nuova e San
Bartolomeo.
Mara Zanotti
di MARA ZANOTTI
A
nche per la terza edizione
Tutto Bimbi ha funzionato,
alla grande. Complice un tempo
splendido e una programma intelligente e ben ‘comunicato’, la
manifestazione dedicata al mondo dell’infanzia, organizzata dalla Pro Loco, è ‘andata in scena’
domenica scorsa presso i chiostri
del Museo Civico di Crema, attirando centinaia di famiglie: moda,
musica, danza, giochi, libri e una
merenda che è andata ‘a ruba’ (più
di 300 panini apprezzatissimi da
bambini e ragazzi) hanno vivacizzato una giornata che ha soddisfatto partecipanti e organizzatori.
Nel pomeriggio inoltre sono stati
premiati i lavori dei bambini che
hanno risposto all’invito proposto
in occasione della mostra Libri popup di dicembre, per stendere un
racconto. Con i nostri complimenti, per la fantasia e la scrittura, proponiamo le favole delle due classi
premiate domenica scorsa, la III B
e la III C delle scuole Primarie di
Borgo San Pietro.
Classe IIIB, La spada magica
“In un tempo lontano in un regno lontano veniva un cavaliere di
nome Pietro. Non era un cavalie-
Il pubblico intervenuto al San Luigi e i relatori. Al microfono
il sindaco Stefania Bonaldi nel suo apprezzato intervento
di LUCA GUERINI
“D
on Primo Mazzolari e la liturgia” – per il sacerdote
è già partito l’iter di beatificazione – è stato il tema
del convegno di studi che la Fondazione che porta il nome
del prete di Bozzolo e l’Istituto Superiore di Scienze Religiose
di Crema, Cremona e Lodi hanno organizzato sabato scorso
presso la sala conferenze del San Luigi. Il tutto nel 55° anniversario dalla morte, avvenuta proprio il 12 aprile del 1959.
“Abbiamo voluto ricordare la sua figura e in un altro convegno a ottobre faremo memoria del Vescovo Manziana, a 50
anni dal suo ingresso in diocesi, lui che fu un grande attuatore
del Concilio Vaticano II”, ha spiegato don Pierluigi Ferrari
introducendo i lavori.
Di seguito il saluto del sindaco Stefania Bonaldi: “Ho sempre provato simpatia per la figura di don Mazzolari. Ai tempi
della Fuci, amavo di lui il tormento, la sana inquietudne che
mai lo abbandonò e la ricerca di un punto di vista originale
per leggere la realtà e pensare il Cristianesimo. Il suo pensiero
invece di invecchiare, guadagna spazi di modernità”.
Spazio poi ai relatori: “La nostra Fondazione – ha affermato il presidente Bruno Bignami – propone la figura di don Primo con criteri assolutamente scientifici: dal 1999 ogni anno
ci diamo appuntamento in una città”. Per il 2014 è toccato a
Crema, sul tema della liturgia, uno degli aspetti su cui don
Mazzolari fu un precursore. “È incredibile vedere come Papa
Francesco sia con lui in sintonia e proponga quanto gli stava
a cuore”.
Don Angelo Lameri ha parlato de “La liturgia alla vigilia
del Concilio Vaticano II: segni di rinnovamento”. Il sacerdote cremasco s’è soffermato sugli anni che vanno dalla fine
dell’Ottocento alla vigilia del Concilio Vaticano II, che nella storia della liturgia coincidono con quel fenomeno a tutti
noto come “movimento liturgico”.
Fenomeno che ha arricchito di nuovi e positivi fermenti la
vita della Chiesa e la spiritualità di ciascun cristiano. S’è soffermato anche sulla nascita della “Rivista liturgica”, fondata
dai monaci di Finalpia e sostenuta con competenza e rigore
dal suo primo direttore dom Emanuele Caronti e sull’ampia
letteratura del tempo. Ma anche sul Motu proprio di san Pio
X “Tra le sollecitudini” e sull’enciclica “Mediator Dei” di
Pio XII.
PRO LOCO
Tutto Bimbi: ecco i testi
delle favole premiate
L’ampia platea di Tutto Bimbi. Galleria fotografica – per la quale
ringraziamo Andrea Gennari – sul sito www.ilnuovotorrazzo.it
re molto importante, ma la spada
gliel’aveva data il re in persona.
Era molto robusto tanto che a volte gli capitava di faticare a togliere
l’armatura. Un giorno il suo paese
venne attaccato da un enorme dra–
gone. Dopo che tutti i cavalieri più
forti di Pietro vennero sconfitti il
re decise che Pietro sarebbe stato
l’ultimo ad affrontare quel dragone. Pietro si preparò ad affrontarlo.
Il drago si trovava nel bosco.
A Bignami il compito di riflettre su “Alla domenica mi
sento veramente padre: don Primo Mazzolari e la liturgia”.
“Affrontare il tema del rapporto tra don Primo e la liturgia
significa andare al quotidiano del suo ministero. È prete in
parrocchia, con tutto quello che questo comporta: battesimi, funerali, matrimoni, prime comunioni, cresime, solennità, sacramenti, sante messe feriali e festive, predicazioni,
celebrazioni, benedizioni, rosari, unzioni degli infermi, novene, rogazioni, tempi forti, momenti di preghiera… sono
l’ordinario del servizio pastorale del parroco di campagna.
Secondo le prescrizioni del concilio di Trento, Mazzolari è
parroco in mezzo alla sua gente. Tuttavia si ingegna per educare a vivere la liturgia come qualcosa di vivo, perché celebrazione del mistero di Cristo”, ha detto in apertura. La sua
lunga riflessione è approdata alla “predicazione come gesto
di misericordia”. “La predicazione nella parrocchia di don
Primo – ha affermato – ha un ruolo centrale. Comunica non
solo con la parola, ma anche con lo sguardo, con i gesti e
con le flessioni della voce. Riesce a farsi capire da tutti con
un’oratoria inconfondibile. Prepara l’omelia domenicale nei
minimi dettagli e difficilmente si ripete: assemblee liturgiche
differenti richiedono parole differenti”. Infine Michele Pischedda, assistente nazionale della Fuci, ha riflettuto su “Il
contributo dell’Oratorio della Pace di Brescia”.
Molti gli stimoli forniti dal convegno, di cui proponiamo le
relazioni integralmente sul nostro sito www.ilnuovotorrazzo.it.
Romano Dasti ha centrato il proprio contributo su “Don
Mazzolari a Crema”, partendo da due aspetti: la presenza
di don Primo in città e nel territorio (fatta essenzialmente
di incontri pubblici, comizi e predicazioni) e il rapporto tra
don Primo e alcuni cremaschi, laici e sacerdoti. Ha quindi
passato in rassegna le varie iniziative cittadine che lo videro
coinvolto, arrivando ai suoi rapporti d’amicizia e all’analisi
dei “segni” lasciati. Il primo incontro pubblico di don Mazzolari in terra cremasca avvenne il 17 novembre 1938 presso
il Palazzo Bonzi, da poco divenuto la sede dell’Azione Cattolica diocesana.
Mazzolari ha frequentato assiduamente, tra gli anni ’20 e
’30, l’Oratorio della Pace di Brescia, stabilendo rapporti di
“consonanza”, tra gli altri, anche con padre Carlo Manziana, che dal 1964 – quindi dopo la morte di don Primo – sarà
illuminato Vescovo di Crema.
Dopo aver provato a ucciderlo Pietro sentì una voce da dietro
un albero. Pietro si diresse verso
quell’albero e ci trovò un mago che
disse: “Voglio aiutarti, per questo
ti regalo questa spada magica” e
scomparì. Pietro prese la spada e si
accorse che brillava sotto i raggi del
sole. Pietro allora uscì dal nascondiglio e, con un solo fendente, gli
tagliò la testa. Tornato al castello
del re, con la testa del drago come
trofeo si fece una grande festa. Pietro divenne un eroe e da quel momento tutti lo riconoscevano come
un eroe.
Classe IIIC, La scimmietta dispettosa
C’era una volta una scimmietta
molto dispettosa. Lei si divertiva a
fare un sacco di scherzi a tutti gli
abitanti della savana. Nascosta dietro le piante buttava le bucce di banana facendo scivolare tutti quelli
che passavano. Allora gli animali
arrabbiati decisero, tutti insieme,
di fargliela pagare chiedendo aiuto al saggio leone. Lui decise che
si sarebbero travestiti da mostri per
far prendere un bello spavento alla
scimmietta. Una notte facendo dei
grandi versacci la fecero spaventare così lei capì che ricevere scherzi
non è bello. “Chi la fa l’aspetti”.
Teatri
di Pianura
U
ltimo spettacolo della
stagione Teatri di Pianura, oggi, sabato 12 aprile
alle ore 21.15 presso il municipio di Torre Pallavicina
verrà proposto La passione
secondo Giovanni (uno che
c’era, ha visto, ha capito,
ha creduto) voce recitante
Gianmarco
Zappalaglio,
violoncello Marco Ravasio,
regia Enzo G. Cecchi; brani della “Passione secondo
Giovanni” dall’omonimo
Vangelo commentati musicalmente con brani di J. S.
Bach, A. Vivaldi, B. Marcello e altri. Due artisti
diversissimi in un lavoro
profondo e commovente che
unisce le parole del Vangelo
a musiche studiate e calibrate sul testo. Biglietti: intero
euro 10, ridotto euro 8. Posti limitati, per prenotazioni tel. 0373 729263.
S
econdo appuntamento con la
rassegna Nonsoloturisti: martedì
15 aprile alle ore 21 presso la Sala
Alessandrini (via Canossa, Crema)
Elena Dak, intervistata da Mara
Zanotti, presenterà il suo ultimo
libro Sana’a e la notte (Orizzonti,
2012). Si tratta di un libro in cui il
reportage vero e proprio si mescola
al diario, alla e-mail, al journal intime. Con una scrittura lieve e incisiva insieme, l’autrice ci restituisce
visioni di sogno in cui galleggiano particolari che hanno la forza
espressiva di fotogrammi e sono
suoni, luci, odori che, senza che il
lettore se ne accorga, affrescano i
paesaggi che ognuno di noi si porta dentro: paesaggi dell’anima con
cui ci siamo nutriti, paesaggi urbani in dialogo con la natura, paesaggi della letteratura su cui ci siamo
formati. Sana’a diventa un “non
luogo”, come dice la stessa autrice, una città invisibile alla Calvino;
la lettura fa nascere il desiderio di
essere in quei luoghi, senza l’arroganza di conoscerli intimamente,
avendo cura di mantenere la giusta distanza tra mondi e culture
differenti. Dak, torna a Crema a
presentare un suo libro, dopo La
carovana del sale; viaggiatrice addestrata ad andare per il mondo con
passo leggero narra le sue esperienze di viaggio e le sue emozioni con
il ritmo serrato di una sequenza fotografica, in cui sembra di cogliere
l’invito a lavorare insieme, scrittore
e lettori, per la fase di montaggio.
È una scrittura accogliente, prerogativa di uno sguardo femminile
ma è, soprattutto, una scrittura che
riesce a interrogare profondamente
il nostro modo di stare nel mondo.
Caffè
Filosofico
L
unedì prossimo, 14 aprile
alle ore 21 presso il Caffè Gallery di via Mazzini si
terrà l’appuntamento mensile
con il Caffè Gallery. L’incontro proporrà il tema Libertà,
uguaglianza... rottamabilità - La
democrazia versione 2.0, relatore il prof. Alberto Lo Presti,
docente universitario. “Ogni
idea di democrazia deve considerare l’uguaglianza e la libertà come due punti di partenza. Sono valori affermati dal
mondo moderno e tradotti politicamente e giuridicamente
nell’organizzazione democratica della vita civile.” Siamo
nell’era dell’interdipendenza
planetaria che sta trasformando le basi delle nostre democrazie”, afferma Lo Presti.
Come agire di conseguenza?
Proviamo a ‘scoprirlo’ lunedì
prossimo?
M.Z.
46 Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione
sabato
12
domenica 13 lunedì 14 martedì 15 mercoledì 16 giovedì 17 venerdì 18
TV
TG1 ore 7-9-13.30-17-20-0.30
8.25 Unomattina in famiglia. Conten
10.20 Linea Verde Orizzonti. Rb
11.15 I love you. Rb
11.45 La prova del cuoco. Rb
14.00 Easy Rider. Rb
14.30 Le amiche del sabato. Talk show
17.15 A sua immagine. Rb religiosa
17.45 Passaggio a Nord-Ovest. Docum
18.50 L'eredità. Gioco
20.35 Affari tuoi. Gioco
21.10 Ti lascio una canzone. Show
0.30 In viaggio con un santo. Docum
TG1 ore 7-8-9-13.30-16.30-20 e nella notte
6.30 Unomattina in famiglia. Conten
9.25 Benedizione delle Palme, Santa
Messa celebrata da Papa Francesco
e recita dell'Angelus
12.15 Linea verde. Rb
14.00 L'Arena. Talk show
16.35 Domenica in. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.35 Affari tuoi. Gioco
21.30 Un medico in famiglia 9. Serie Tv
23.35 Speciale Tg1. Rb
1.05 Milleeunlibro. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-0.50
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.20 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Rai Parlamento. Rb
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.15 Purché finisca bene: un marito
di troppo. Film comm
23.20 Porta a porta. Talk show
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.20 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Rai Parlamento. Rb
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 Una buona stagione. Serie Tv
23.25 Porta a porta. Talk show
1.35 Sottovoce. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-1.00
6.45 Unomattina. Contenitore
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
11.30 Unomattina magazine. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
12.00 La prova del cuoco. Rb
15.20 La vita in diretta. Contenitore
14.10 Verdetto finale. Talk show
16.50 Rai Parlamento. Rb
15.20 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
16.50 Rai Parlamento. Rb
20.30 Affari tuoi. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.15 Un medico in famiglia 9. Serie Tv 21.10 La pista. Show
23.25 Porta a porta. Talk show
23.30 Canzone. Speciale Ligabue
1.35 Sottovoce. Rb
1.15 Sottovoce. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.55
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
11.30 Unomattina magazine. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 A sua immagine. Rb religiosa
15.30 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Rai Parlamento. Rb
20.30 Porta a porta. Venerdì Santo
21.10 Rito della Via Crucis presieduto
da Papa Francesco
23.35 Concerto di Pasqua. Da Orvieto
TG2 ore 13-18-20.30-23.30
10.00 Inside the world. Docum
10.40 Cronache animali. Rb
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten
13.25 Dribbling. Rb sportiva
14.00 Voyger Factory. Contenitore
15.40 Sea Patrol. Tel
17.10 Sereno variabile. Rb
18.05 90° minuto–Serie B. Rb sportiva
18.50 Countdown. Tel
21.05 Castle. Tel
21.50 Elementary. Tel
23.00 Sabato sprint. Rb sportiva
TG2 ore 13-17.05-20.30-1.00
8.20 Inside the world. Docum
9.05 Il nostro amico Charly. Tel
10.30 Cronache animali. Rb
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten
13.45 Quelli che aspettano. Talk show
15.40 Quelli che il calcio. Talk show
17.10 Stadio sprint. Rb sportiva
18.10 90° minuto. Rb sportiva
19.35 Countdown. Tel
21.05 NCIS. Tel
21.45 Hawaii Five-O. Tel
22.40 La domenica sportiva. Rb
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.10
8.05 Sorgente di vita. Rb religiosa
8.35 Desperate Housewives. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Rb
16.15 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 Rex. Tel
23.15 Intelligence. Tel
0.55 Taxxi 4. Film comm
TG2 ore 13-18-15-20.30-23.25
8.15 Due uomini e mezzo. Sitcom
8.35 Desperate Housewives. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Rb
16.15 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 Made in Sud. Show
24.00 2Next–Economia e futuro. Rb
0.55 Rai Parlamento. Rb
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.05
8.15 Due uomini e mezzo. Sitcom
8.35 Desperate Housewives. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Rb
16.15 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 The Voice of Italy. Talent show
0.10 Il musichione. Game show
1.20 Rai Parlamento. Rb
TG2 ore 13-18.15-20.30-0.10
8.15 Due uomini e mezzo. Sitcom
8.35 Desperate Housewives. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Rb
16.15 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 NCIS: Los Angeles. Tel
23.45 Spia e lascia spiare. Film com
1.05 Rai Parlamento
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.25
8.15 Due uomini e mezzo. Sitcom
8.35 Desperate Housewives. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
14.00 Detto fatto. Rb
16.15 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
17.50 Rai Player. Magazine
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 Herbie–Il supermaggiolino.
TG3 (+TG Regione) ore 12-14-19-23.35
7.55 Ho fatto splash. Film comm
9.30 L'Elisir del sabato. Rb
11.00 Rubriche varie
12.55 Ambiente Italia. Attualità
15.00 Tv Talk. Talk show
16.30 Guardia, guardia scelta,
brigadiere e maresciallo. Film
18.00 Per un pugno di libri. Gioco
20.10 Che tempo che fa. Talk show
21.30 Ulisse–Il piacere della scoperta.
TG3-TG Regione ore 12-14-19-23.35-0.50
7.15 La grande vallata. Tel
8.10 Arrivano Joe e Margherito. Film
9.50 Correva l'anno. Docum
10.45 Rubriche varie
12.55 Rai Educational–12 idee per la
crescita. Rb
13.25 Fuori quadro. Magazine
14.30 In 1/2 H. Attualità
15.05 Ciclismo. Parigi-Roubaix
17.10 18 anni dopo. Film comm
20.10 Che tempo che fa. Talk show
22.45 Glob–Diversamente italiani. Show
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda Rai Tre. Rb
11.15 Elisir. Rb
12.25 Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Report. Inchieste
23.00 Visionari. Programma culturale
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda Rai Tre. Rb
11.15 Elisir. Rb
12.25 Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Ballarò. Talk show
23.20 Gazebo. Show
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda Rai Tre. Rb
11.15 Elisir. Rb
12.25 Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Chi l'ha visto?. Inchieste
23.15 Gazebo. Show
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda Rai Tre. Rb
11.15 Elisir. Rb
12.25 Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Rango. Film animazione
23.00 Gazebo. Show
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda Rai Tre. Rb
11.15 Elisir. Rb
12.25 Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.15 Sconosciuti / Un posto al sole
21.05 The Lady–L'amore per la libertà.
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
9.10 Superpartes. Rb
8.50 Le frontiere dello spirito.
10.00 Meleverde. Rb
Rb religiosa
11.00 Forum. Rb
10.05 Belli dentro. Sitcom
13.40 Tre signore e una grande impresa. 11.30 Le storie di "Melaverde". Rb
Film dramm
12.00 Melaverde. Rb
15.25 Il segreto. Telenovela
13.40 L'arca di Noè. Rb
16.10 Verissimo. Talk show
14.00 Domenica Live. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
20.40 Paperissima sprint. Show
21.10 Amici. Talent show
21.10 Matrimonio alle Bahamas.
0.30 Speciale Tg5. Attualità
Film comm
1.50 Rassegna stampa
23.15 Grande Fratello. Riassunto
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.15 Il segreto. Telenovela
17.10 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Grande Fratello. Reality show
0.15 Grande Fratello Live. Reality show
1.00 Rassegna stampa
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.15 Il segreto. Telenovela
16.10 Il segreto. Telenovela
16.10 Il segreto. Telenovela
17.10 Pomeriggio Cinque. Contenitore 17.10 Pomeriggio Cinque. Contenitore 17.10 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
18.50 Avanti un altro!. Gioco
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Giass. Show
21.10 Rodolfo Valentino, la leggenda.
21.10 Rodolfo Valentino, la leggenda.
23.30 Matrix. Talk show
Miniserie Tv
Miniserie Tv
1.50 Rassegna stampa
23.25 The Prestige. Film dramm
23.20 Matrix. Talk show
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.50 True Jackson, VP. Tel
8.20 Scooby-Doo e la spada
8.45 Glee. Tel
del samurai. Film animazione
10.30 Camp Rock 2–The final jam. Film
10.00 Motociclismo. Mond. Superbike
13.40 Grande Fratello. Reality show
13.50 Fuori giri. Rb sportiva
14.10 I Simpson. Cartoni animati
14.10 Grande Fratello. Reality show
14.45 Motociclismo. Mondiale Superbike 14.35 Paulie–Il pappagallo che parlava
15.55 Norbit. Film com
troppo. Film comm
19.00 Tom & Jerry. Cartoni animati
16.30 White Lion. Film avv
19.30 Boog & Elliot: a caccia di amici. Film 19.00 Così fan tutte. Sitcom
21.10 Puzzole alla riscossa. Film comm
19.15 Dante's Peak. Film dramm
22.55 Superhero–Il più dotato
21.30 Lucignolo 2.0. Magazine
fra i supereroi. Film comm
0.30 30 giorni di buio. Film horror
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.30 Urban Wild. (R)
9.30 Come mi vorrei. (R)
10.05 Dr House–Medical Division. Tel
13.40 Grande Fratello. Reality show
14.10 Cartoni animati
15.25 Vecchi bastardi. Real Tv
16.20 Urban Wild. Real Tv
17.25 Come mi vorrei. Real Tv
18.05 I Simpson. Cartoni animati
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
21.10 In Time. Film fantasc
23.35 Tiki Taka. Rb sportiva
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.50 Urban Wild / Come mi vorrei. (R)
10.05 Dr House–Medical Division. Tel
13.40 Grande Fratello. Reality show
14.10 Cartoni animati
15.25 Vecchi bastardi. Real Tv
16.20 Urban Wild. Real Tv
17.25 Come mi vorrei. Real Tv
18.05 I Simpson. Cartoni animati
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
21.10 Arrow. Tel
22.00 The tomorrow people. Tel
22.55 Nikita. Tel
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
9.30 Magazine Champions League. Rb
7.45 Superpartes. Rb
10.00 Il mondo di Giulio. Real Tv
8.25 Magnifica Italia. Docum
10.50 Ricette all'italiana. Rb
9.25 Santi. S. Benedetto. Docum
12.00 Telefilm vari
10.00 Santa Messa
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
10.50 Pianeta mare. Rb
15.30 Come si cambia celebrity. Rb
13.00 Ricette all'italiana. Rb
16.10 Ieri e oggi in Tv. Varietà
13.55 Donnavventura. Reportage
17.00 Poirot: delitto in cielo. Film giallo 14.55 Catastrofe a catena. Film fantasc
19.35 Il segreto. Telenovela
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 A dangerous man. Film azione
21.15 La Bibbia. Serie Tv
23.30 Ispettore Callaghan: il caso... Film 23.15 Rapimento e riscatto. Film avv
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.15 Hunter. Tel
9.40 Carabinieri. Tel
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
12.55 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.30 Il comandante Florent. Tel
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
20.10 Quinta colonna. Talk show
23.55 Terra!. Rb
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
9.40 Carabinieri. Tel
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
12.55 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 Shenandoha, la valle dell'onore.
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
16.00 Borghi d'Italia. Docum
17.35 Nel cuore della domenica
18.00 Santo Rosario
18.50 Il tempo vola?. Rb
19.55 Storie da Lourdes
20.00 Santo Rosario
20.30 Nel cuore dei giorni
21.20 Giuseppe Moscati–L'amore che
guarisce. Miniserie Tv
23.00 Effetto notte. Talk show
23.25 Nel cuore della domenica
23.50 Adorazione Eucaristica
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
9.30 Santa Messa delle Palme celebrata
dal Papa e recita dell'Angelus
12.30 Nel cuore dei giorni
13.20 Borghi d'Italia. Docum
14.40 Alla soglia del cuore
15.20 La canzone di noi: gara
18.00 Santo Rosario
18.30 I passi del silenzio
20.00 Santo Rosario
20.30 I santi nell'arte. Rb
21.00 Giuseppe Moscati. Miniserie Tv
23.00 Adorazione Eucaristica
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
11.15 Quel che passa il convento.
11.15 Quel che passa il convento. Rb
16.00 Quel che passa il convento. (R)
Rb di cucina
16.00 Quel che passa il convento. (R)
16.30 Nel cuore dei giorni
16.30 Nel cuore dei giorni
17.30 La canzone di noi
18.00 Santo Rosario
18.00 Santo Rosario
18.50 Il tempo vola?. Rb
18.50 Il tempo vola?. Rb
20.00 Santo Rosario
19.55 Storie da Lourdes
20.30 Nel cuore dei giorni
20.00 Santo Rosario
21.20 Enrico Caruso, leggenda di una
20.30 Nel cuore dei giorni
voce. Film biografic
21.20 Erantrecento... (la spigolatrice
23.10 Kojak. Tel
di Sapri). Film storico
24.00 Adorazione Eucaristica
23.00 Kojak. Tel
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
6.15 Goodlife. Rb
7.15 Cartoni animati
7.45 La chiesa nella città. (R)
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Luxury Life. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Goodlife. Rb
19.00 Transport. Rb
19.30 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Vie verdi. Rb
23.55 Luxury Life. Rb
1.00 Occasioni da shopping
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
6.00 Musica & spettacolo
6.15 Sanford & Son. Tel
6.45 Occasioni da shopping
13.00 Salutesanità. Rb
13.30 Novastadio. Rb sportiva
18.00 Occasioni da shopping
18.30 91° minuto. Rb sportiva
19.30 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Kestorie!. Talk show
24.00 Goodlife. Rb
1.00 Occasioni da shopping
1.30 Ora musica. Videoclip
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.45 Sanford & Son. Tel
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Vie verdi. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Pane al pane. Attualità
18.30 CISL. Speciale
19.00 Novastadio. Rb sportiva
23.15 Supercross. Rb sportiva
0.15 Meteo Live
0.30 Il mito Ferrari. Rb sportiva
1.00 Occasioni da shopping
Docum
24.00 Un giorno in Pretura. Docum
Film dramm
23.40 La tredicesima ora. Documenti
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.10 Il segreto. Telenovela
16.55 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Le mani dentro la città. Serie Tv
23.30 Supercinema. Rb
0.20 Rassegna stampa
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.30 Urban Wild. (R)
8.30 Urban Wild. (R)
8.30 Urban Wild. (R)
9.30 Come mi vorrei. (R)
9.30 Come mi vorrei. (R)
9.30 Come mi vorrei. (R)
10.05 Dr House–Medical Division. Tel
10.05 Dr House–Medical Division. Tel
10.05 Dr House–Medical Division. Tel
13.40 Grande Fratello. Reality show
13.40 Grande Fratello. Reality show
13.40 Grande Fratello. Reality show
14.10 Cartoni animati
14.10 Cartoni animati
14.10 Cartoni animati
15.25 Vecchi bastardi. Real Tv
15.25 Vecchi bastardi. Real Tv
15.25 Vecchi bastardi. Real Tv
16.20 Urban Wild. Real Tv
16.20 Urban Wild. Real Tv
16.20 Urban Wild. Real Tv
17.25 Come mi vorrei. Real Tv
17.25 Come mi vorrei. Real Tv
17.25 Come mi vorrei. Real Tv
18.05 I Simpson. Cartoni animati
18.05 I Simpson. Cartoni animati
18.05 I Simpson. Cartoni animati
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
21.10 Le Iene Show
21.10 Wild–Oltrenatura. Reportage
21.10 Colorado. Show
0.45 Confessione Reporter. Inchieste 24.00 Oktagon. Torneo di arti marziali 24.00 True Justice–Guerriglia urbana. Film
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
9.40 Carabinieri. Tel
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
12.55 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.30 My Life–Segreti e passioni. Soap
16.45 Come prima, meglio di prima. Film
Film western
19.35 Il segreto. Telenovela
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
20.30 Tempesta d'amore. Telenovela
21.15 The next three days. Film dramm 21.15 Ruslan. Film azione
23.55 Three Kings. Film avv
23.10 Chase. Tel
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.15 Cartoni animati
7.45 Sanford & Son. Tel
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Affari con le ruote. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Pane al pane. Attualità
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Linea d'ombra. Talk show
23.00 Goodlife. Rb
23.15 Il mito Ferrari. Rb sportiva
Film comm
23.15 La Pantera Rosa. Film comm
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
9.40 Carabinieri. Tel
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
12.55 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 Incompreso–Vita col figlio.
Film dramm
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 The Rock. Film dramm
23.55 Il colpo. Film noir
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.15 Hunter. Tel
9.40 Carabinieri. Tel
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
12.55 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 My Life–Segreti e passioni. Soap
16.05 La tunica. Film storico
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Hereafter. Film dramm
23.50 L'ultimo appello. Film dramm
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
11.15 Quel che passa il convento. Rb
16.00 Quel che passa il convento. (R)
16.30 Nel cuore dei giorni
17.30 La canzone di noi
18.00 Santo Rosario
18.50 Il tempo vola?. Rb
19.55 Storie da Lourdes
20.00 Santo Rosario
20.30 Nel cuore dei giorni
21.20 Buonasera con Papa Francesco
22.30 Una giornata col Vescovo
23.15 Adorazione Eucaristica
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
9.30 Santa Messa del Crisma presieduta 15.20 Il Venerdì Santo di Romagnano
Sesia
da Papa Francesco
16.30 Santo Rosario
11.55 Rubriche religiose
17.00 Celebrazione della Passione
13.00 Gesù di Nazareth. Miniserie Tv
presieduta da Papa Francesco.
14.40 Alla soglia del cuore
Dalla Basilica Vaticana
15.20 La Passione secondo San Matteo.
19.30 Storie da Lourdes
Musiche di J.S. Bach
20.00 Santo Rosario
16.10 Nel cuore dei giorni
20.30 Quadri della Passione
18.00 Santo Rosario
21.10 Via Crucis presieduta
20.00 Santo Rosario
da Papa Francesco
20.30 Nel cuore dei giorni
23.00 Gesù di Nazareth. Miniserie Tv
21.20 Gesù di Nazareth. Miniserie Tv
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
6.15 Mondo agricolo. Rb
7.15 Cartoni animati
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Supercross. Rb sportiva
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Pane al pane. Attualità
18.30 CISL. Speciale
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Affari con le ruote. Rb
23.45 Il mito Ferrari. Rb sportiva
1.00 Occasioni da shopping
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.15 Cartoni animati
7.45 Sanford & Son. Tel
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Goodlife. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Pane al pane. Attualità
18.30 La chiesa nella città. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Griglia di partenza. Rb sportiva
23.00 Goodlife. Rb
24.00 Video Top
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.15 Cartoni animati
7.45 Sanford & Son. Tel
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Goodlife. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Pane al pane. Attualità
18.30 Il fatto del giorno. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Linea d'ombra. Talk show
23.00 Affari con le ruote. Rb sportiva
0.15 Meteo Live
V
Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche
EducAzione
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
SANITARIA
CREMA
a cura dei Medici dell’Ospedale Maggiore di Crema
SONNO E INSONNIA
SINGLE EURO PAYMENTS AREA
Aprile dolce dormire / 2
dott.ssa NORI DONARINI
dott. SECONDO COGROSSI *
L’
insonnia è un disturbo del sonno che viene giudicato come insufficiente, insoddisfacente o poco
ristoratore. Nella maggior parte dei casi, l’insonnia
si accompagna comunque a sensazione di stanchezza, irritabilità, difficoltà di concentrazione, riduzione
dell’efficienza lavorativa; spesso si associa a una sonnolenza diurna e talvolta a turbe dell’umore.
Le indagini epidemiologiche condotte in Italia confermano che circa il 50% della popolazione tra i 14 e
i 79 anni soffre, o ha sofferto, d’insonnia negli ultimi
12 mesi; il 48% dei francesi con più di 15 anni di età
dichiarano di soffrire d’insonnia; nei Paesi scandinavi
l’insonnia è presente nel 40% della popolazione maschile e nel 49% di quella femminile.
Tutti gli studi concordano sul fatto che l’insonnia è
più frequente nella popolazione femminile e nei soggetti anziani. In funzione dell’età, si assiste anche a
una più facile cronicizzazione del disturbo.
Non dormo: perché?
Le cause possono essere diverse: c’è chi fa fatica ad
addormentarsi; chi non riesce a restare addormentato;
chi scalcia e chi digrigna i denti; chi dorme male a
causa di un bambino insonne o di un familiare che
russa; chi dorme male perché di notte il suo respiro
si interrompe, o perché asmatico o cardiopatico; chi
dorme male perché beve troppi caffè; chi si sottopone a ritmi di vita irregolari o spericolati; chi perché
depresso o troppo ansioso; chi perché impegnato in
turni di lavoro notturno; chi perché vittima dell’inquinamento acustico.
Nella classificazione DSM-IV i disturbi del sonno
sono suddivisi in quattro principali capitoli:
 disturbi primari del sonno;
Bonifico e addebito diretto con SEPA
 disturbi del sonno correlati a un altro disturbo
mentale;
 disturbi del sonno dovuti a una condizione medica generale;
 disturbi del sonno indotti da sostanze.
I tipi di insonnia, rispetto all’arco di tempo, possono essere:
 di durata transitoria (quando si risolve nel giro di
pochi giorni);
 di breve termine (qualche settimana);
 cronica (per mesi o anni);
 periodica (quando compare in determinate fasi
della settimana, del mese o dell’anno);
 recidivante (quando ricorre nel tempo in maniera imprevedibile o irregolare e si alterna a periodi di
benessere).
L’insonnia può essere classificata anche sulla base
del periodo della notte in cui si manifesta.
 insonnia iniziale: caratterizzata da una difficoltà di
addormentamento; di solito viene considerata patologica una latenza di sonno superiore ai 30-40 minuti;
 insonnia centrale: dominata da una prolungata
veglia intrasonno che può presentarsi in un unico episodio compatto o come una sequenza di risvegli notturni multipli;
 insonnia terminale: quando si ha un risveglio definitivo precoce nelle prime ore del mattino.
In ogni caso, va ricordato che la deprivazione del
sonno provoca difficoltà di concentrazione, diminuisce l’ottimismo, compromette la creatività, aumenta
la pressione sanguigna a riposo, aumenta il consumo di cibo, peggiora le capacità cognitive, l’energia
e la vitalità.
(2–fine)
* Medici del Dipartimento
di Salute Mentale
PROPONIAMO NEI MESI DI APRILE E MAGGIO
l’iniziativa “ESSERE IN FORMA”: consigli sull’integrazione
alimentare e promozioni su dermocosmesi e integratori
VIA KENNEDY 26/B • TEL. 0373 256059 - CREMA
[email protected] - www.farmaciacontenegri.it
ORARIO:
Città Solidale
8.30-12.30 E 15.00-19.30. SABATO 8.30 - 12.30 E 15.00-19.00
S
e da inizio anno avete rilevato ritardi o
mancati addebiti diretti sul vostro conto
corrente per pagamenti di bollette, il motivo
potrebbe essere la SEPA.
SEPA è l’acronimo di Single Euro Payments
Area, l’Area Unica Europea in cui effettuare e ricevere pagamenti in euro, utilizzando
il proprio conto “nazionale”, indipendentemente dal Paese europeo in cui ci si trova.
È il progetto di integrazione dei diversi
servizi di pagamento nazionali in euro, principalmente standardizzazione dei bonifici e
adozione di modelli uniformi per le carte di
pagamento, nato con l’obiettivo di favorire
l’efficienza e la concorrenza nell’offerta di
tali servizi all’interno dell’Europa.
Il progetto include 33 Paesi:
❐ 18 Paesi della UE che utilizzano l’euro come loro valuta (Austria, Belgio, Cipro,
Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lussemburgo,
Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia,
Slovenia e Spagna);
❐ 10 Paesi della UE che utilizzano una valuta diversa dall’euro sul territorio nazionale,
ma effettuano comunque pagamenti in euro
(Bulgaria, Croazia, Danimarca, Lituania, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Svezia e Ungheria);
❐ 5 Paesi Europei esterni alla UE che effettuano pagamenti in euro (Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Principato di Monaco, Svizzera) e Repubblica di San Marino.
SEPA sfrutta lo sviluppo di strumenti elettronici e l’adeguamento delle infrastrutture
per la compensazione e il regolamento dei
pagamenti, con l’obiettivo di assicurare la
raggiungibilità di tutte le potenziali controparti europee in modo efficiente, affidabile e
a basso costo.
Le principali novità riguardano i bonifici e
le domiciliazioni.
Un bonifico verso un altro Paese di area
SEPA sarà del tutto analogo a un bonifico na-
zionale, si potrà utilizzare il codice IBAN del
beneficiario senza più la necessità di fornire
anche il codice BIC (Business Identifier Code),
ossia il codice identificativo che permette a livello europeo di individuare in modo univoco
la banca del beneficiario.
Mentre sulle domiciliazioni si possono
senz’altro evidenziare dei vantaggi in termini
di maggior tempo per richiedere il rimborso di
una somma addebitata per errore, possibilità
di bloccare un addebito prima della data del
pagamento, maggior controllo degli addebiti,
ossia si potrà chiedere alla banca di limitare
a un determinato importo o a una determinata periodicità l’addebito, oppure comunicare
alla banca liste di creditori indesiderati.
Inoltre, grazie alla SEPA, molto presto si potranno utilizzare il bonifico e l’addebito diretto SEPA anche per pagamenti di beni e servizi
acquistati tramite Internet, smartphone e tablet, indipendentemente dal Paese europeo in
cui ci si trova e dal Paese europeo in cui si
trova il fornitore.
Per rendere operativo il nuovo processo, è
avvenuta la sostituzione del codice RID di domiciliazione con il nuovo codice SDD (SEPA
Direct Debit), in automatico a cura delle società che lo hanno reso operativo a partire dal
1° febbraio 2014.
Tuttavia, si consiglia di tener monitorati
gli addebiti nei primi mesi di quest’anno e, in
caso di mancato addebito, contattare l’azienda fornitrice del servizio che ha emesso la
bolletta (potrebbe essere necessario riattivare
l’autorizzazione) e la banca per verificare che
il codice di addebito diretto risulti ancora correttamente gestito dall’istituto.
Susan Dotti
LA LEGA CONSUMATORI RICEVE
9 ALLE 12
PRESSO LA SEDE DELLE ACLI IN CREMA,
PIAZZA MANZIANA 17 - TEL 0373.250064
(SU APPUNTAMENTO)
IL SABATO MATTINA DALLE ORE
All inclusive? A like it.
Solo da Crema Diesel Classe A con finanziamento
all inclusive*: navigatore satellitare e tre anni
di manutenzione ordinaria.
• Anticipo da 6.000 euro
• TAN fisso 2,90% TAEG 3,85%
• 35 canoni da 275,05 euro
• Manutenzione ordinaria
• Navigatore satellitare
Becker® MAP PILOT
*Esempio di finanziamento per Classe A 180 CDI Sport. Prezzo chiavi in mano 26.900 euro (IVA, MSS e IPT incluse).
Maxi Rata Finale 13.120 euro. Importo totale finanziato 21.248 euro, importo totale dovuto dal consumatore 23.185 euro
(anticipo escluso), incluse spese istruttoria 300 euro, imposta di bollo 16 euro e spese incasso RID 3,50 euro.
Valori IVA inclusa. Con assicurazione Credito Protetto e Service Plus Compact che prevede manutenzione ordinaria
per 36 mesi/100.000 km. Salvo approvazione Mercedes-Benz Financial Services Italia S.p.A. È un’iniziativa di
Crema Diesel S.p.A. soggetta a disponibilità limitata valida per contratti sottoscritti entro il 30/04/2014 e non
cumulabile con altre iniziative in corso. Fogli informativi disponibili presso la concessionaria e sul sito internet della
Società. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. La vettura raffigurata è una PREMIUM. Consumi ciclo
combinato (km/l): 16,1 (A 250 automatico, cerchi 18”) e 26,3 (A 180 CDI manuale, cerchi 16”). Emissioni CO2 (g/Km):
145 (A 250 automatico, cerchi 18”) e 98 (A 180 CDI manuale, cerchi 16”).
Crema Diesel S.p.A
Concessionaria Ufficiale di Vendita Mercedes-Benz
Bagnolo Cremasco (CR), Via Leonardo da Vinci 53/55, tel. 0373.237111 - Cremona, Via del Brolo 1, tel. 0372.443611
Pieve Fissiraga (LO), Via Leonardo da Vinci 17/19, tel. 0371.232411
www.cremadiesel.mercedes-benz.it
47
48
La Cultura
SABATO 12 APRILE 2014
FONDAZIONE SAN DOMENICO
EMERGENCY
Domani, data
zero di Noemi
Applausi soddisfatti,
non sono mancati i bis!
I
OGGI LA VERNICE DELLA
MOSTRA DI ALBERTO BESSON
di MARA ZANOTTI
C
rema città chiusa, un po’ conservatrice e
tradizionalista? La mostra di Alberto Besson attende smentita: dal 12 al 27 aprile nella
galleria d’arte della Fondazione San Domenico
si terrà Specchi Infranti (vernice oggi alle ore 17),
l’esposizione di circa 40 opere dell’artista che,
proprio in sede di presentazione dell’evento, ha
ammesso di avere ‘poca fiducia’ nei cremaschi
per quanto concerne innovazione e ricerca artistica. Al suo fianco i relatori hanno cercato di
comprenderne il ‘pessimismo’, sottolineando la
specificità dell’arte di Besson (440 mostre alle
spalle) che porterà al San Domenico lavori più
o meno recenti realizzati in varie tecniche, una
sorta di anteprima, o “data zero”, della grande
mostra che Besson terrà a Torino dall’11 al 23
maggio presso Galleria 20.
Opere di non sempre facile comprensione e
di forte effetto cromatico, nelle quali l’artista rivisita tutta la sua passione e la sua ricerca compiuta con ostinazione e convinzione nel corso
della sua carriera, sono state affidate al prof.
Cesare Alpini che ne curerà la presentazione.
“Crema riserva sorprese… lasciamo che i
visitatori confermino o smentiscano questa tua
scarsa propensione a ritenere i cremaschi interessati alla progressione” ha esordito Alpini,
affiancato da Ombretta Cè e Antonio Chessa
consiglieri del CDA San Domenico molto lieti di
accogliere le opere di Besson. “Crema che è indubbiamente legata alla tradizione, e mette un
po’ di tempo ad accogliere l’innovazione saprà
individuare nella forma, nei colori e soprattutto
nella sensibilità globale insita nelle tue opere il
quid che le contraddistingue. Del resto al di là
dell’uso non tradizionale degli strumenti da te
utilizzati – ha proseguito Alpini – sia grafica o
digital art, è ciò che tu, come artista, metti in
primis nell’opera che realizzi a far emergere la
potenzialità bella dell’opera”. È dunque dato
all’artista ‘nuovo’ introdurre la sua sensibilità in
ciò che realizza… a chi visiterà la mostra il, pur
lecito, giudizio.
Ricordiamo gli orari di apertura della mostra
di Alberto Besson, artista-nome ormai conosciuto nella nostra città come all’estero dove
“si è sempre trovato bene”: martedì-domenica
16-19. A noi non resta che il sincero piacere di
andare a gettare il nostro sguardo negli Specchi
Infranti che ci offre.
TEATRO... IN SCENA
Data Zero domani, domenica 13 aprile al
Teatro San Domenico di Crema per Noemi; la
cantante – quanto mai protagonista dello schermo televisivo nel programma The Voice, in onda
su RAI 2 – sarà ospite per le prove del suo tour.
Ultimissimi biglietti in vendita questa sera alla
biglietteria del teatro, questi i costi: poltronissime 38 euro, poltrone 28 euro. Noemi torna in
Oggi torna il Concerto di Primavera
di MARA ZANOTTI
E
dizione 2014 per il concerto di Primavera che il corpo bandistico G. Verdi
di Ombriano-Crema proporrà stasera, alle
ore 21, presso sala Alessandrini. “Torniamo
anche quest’anno – ha esordito il presidente della banda Antonio Zaninelli, mercoledì mattina presso la sede dell’associazione
– con un programma curato dalla nostra
direttrice, Eva Patrini, reduce da una sua
esibizione a Napoli. Il corpo bandistico G.
Verdi quest’anno ha un intenso calendario
di attività: dal concerto della Repubblica a
quello del 20 giugno per la riapertura dopo
i restauri della bella chiesa di Ombriano.
E ancora il concerto per la LILT e quello di
Natale”. L’assessore Paola Vailati è intervenuta in merito all’importanza della presenza di una banda cittadina che “mi ha fatto
scoprire una passione per un nuovo modo di
fare musica, che, prima di questa esperienza
che sto vivendo, non conoscevo, per questo
la ringrazio. La G. Verdi ha sottoscritto una
convenzione con il comune che l’amministrazione intende portare avanti”. Il maniscena con una nuova maturità artistica e personale sviluppata grazie ad esperienze professionali e non che le hanno aperto orizzonti diversi.
Il nuovo album Made in London nasce e si è
sviluppa proprio a Londra e vede un grandissimo impegno personale dell’artista sia dal punto
di vista autorale che produttivo.
Nel frattempo prosegue la stagione di prosa del
San Domenico che martedì sera ha proposto La
coscienza di Zeno in una nuova versione con la bravura di Giuseppe Pambieri e degli altri interpreti.
Il lungo sguardo dentro una vita e delle tante
altre vite intorno a essa: è questo il senso che
emerge dalla versione ripresa dell’adattamento
teatrale di Tullio Kezich del 1964, capolavoro
del triestino Italo Svevo (all’anagrafe Ettore
Schmitz), opera del 1923 e ideale conclusione
di una trilogia iniziata con Una vita e Senilità.
Sin dall’inizio è il protagonista Zeno Cosini (un
bravissimo Giuseppe Pambieri) a condurre la
narrazione. Secondo la finzione letteraria è lui
che racconta la sua vita al suo psicanalista, richiamo a questa scienza in grande affermazione
in quegli anni. E il suo confessarsi inizia a partire dal suo rapporto con il padre. Quest’ultimo,
imprenditore, non gli aveva dato fiducia quando avrebbe potuto, affidando, invece, le sorti
della ditta famigliare a un estraneo, l’Olivi. Il
rapporto con il padre – irrisolto, non compreso
e/o non accettato – è uno dei punti focali dello
svolgimento, che si dirama in due sentimenti
differenti: da un lato il non essersi sentito per
CASTELLEONE: Facchinetti, data zero!
A
perte le prevendite per
il concerto di Roby Facchinetti, Ma che vita la mia,
anteprima del nuovo tour
che il celebre Pooh, porta al
cineteatro Giovanni Paolo
II - Teatro Del Viale in ‘data
zero’. Un altro artista, oltre
a Grignani, Mengoni, Annalisa, Virginio, Mannarino, ha
scelto la sala castelleonese e
l’organizzazione curata da
Teatro del Viale e Gruppo
Cineteatro per prove e data
zero del suo tour primaverile.
Si tratta di Roby Facchinetti, anima dei Pooh. L’artista sarà
ospite dell’organizzazione dal 4 maggio all’8 maggio per prove d’allestimento del tour e per la data zero aperta al pubblico
programmata per la serata di giovedì 8 maggio. Roby Facchinetti proporrà i brani del suo nuovo album da solista e i grandi
successi dei Pooh.
I biglietti sono in vendita ai seguenti costi: poltronissime3 5
euro, poltrone 30 euro, galleria 25 euro. I biglietti dello spettacolo sono in prevendita presso: Ufficio Turistico, via Roma
58, Castelleone, aperto mercoledì e sabato 17.30-19, Informagiovani c/o Biblioteca a Soresina lunedì, mercoledì, venerdì
15.30-18.30, Libri a merenda a Orzinuovi, via Roma 15, La
Calzorapid, Centro Comm.le La Girandola, a Bagnolo. Per
prenotazioni e informazioni tel. 0374/350944 - 348/6566386
- [email protected] La sera dello spettacolo biglietteria aperta dalle 19.30 presso il teatro ospitante l’evento.
M. Zanotti
La conferenza stampa di mercoledì
festo dell’appuntamento ‘sfoggia una nuova
grafica, curata dalla bergamasca Silvia Orlandi che ha anche pubblicato due libri per
bambini. Il programma che stasera attende
il pubblico della G. Verdi è diviso in due parti; nella prima verranno eseguiti Sousa march
Carneval, La maschera di Zorro, South Ramapart street parade, Omens of love, Hootenanny.
I brani della seconda parte saranno invece: The
synphonic Gershwin, Take the A-train, It don’t
mean a thing e Cats. Ingresso libero, bella musica... sicura.
l’appunto compreso dal padre stesso (quello
schiaffo inconsapevole o consapevole, datogli in
punto di morte, ne è un po’ l’esemplificazione
e il simbolo) e dall’altro lato il desiderio di raccontarne e descriverne, ciononostante, le qualità morali e umane, come emerge dal parlare
in modo positivo di lui da parte di Zeno stesso.
Proprio questo argomento fondamentale conferma la natura di questo romanzo, anche nella
sua versione teatrale con l’ottima regia di Maurizio Scaparro: non di semplice intreccio narrativo e di azione, bensì bisogno di formazione e
di introspezione, sguardo interiore e ricerca di
un senso che si dipanano nelle varie scansioni
descritte e raccontate dallo stesso Zeno CosiniPambieri. Ecco allora la frequentazione un po’
distante degli uomini di affari della Trieste di
quel tempo e tra essi di Giovanni Malfenti, Un
altro aspetto indagato è il rapporto contrastato
con le donne a partire dalle figlie di Malfenti,
dalla moglie di costui e delle altre donne della
sua vita.
Bagliori esistenziali tracciano il percorso
vitale di quest’uomo: dalla passione giovanilistica alla più meditata consapevolezza di sé
dell’età adulta e della maturità. Merito dell’accoppiata Scaparro-Pambieri è quello di riportarci con freschezza il capolavoro dello scrittore
triestino, facendolo “scivolare” nelle pieghe tormentate del nostro tempo, riscoprendone tutta
la sua perfetta attualità.
Grazia Mazzini e Mara Zanotti
La Passione... al San Luigi
M
ercoledì prossimo 16 aprile il Centro Giovanile San Luigi di Crema, in occasione della Quaresima 2014, invita
adolescenti, giovani e adulti ad assistere, alle ore 21 presso la
sala conferenze del Centro stesso, al recital, La Passione secondo
Giovanni (uno che c’era, ha visto, ha capito... ha creduto). Verranno proposte musiche di Bach, Vivaldi, Benedetto Marcello,
canti neocatecumenali ed ebraici, a cura dell’associazione musicale teatrale ‘Assonanze’. Interverranno Marco Zappalaglio
(voce recitante) e Marco Ravasio (violoncello).
Un lavoro che scandaglia il vangelo giovanneo, levando le
parti prolisse e ripetitive che toglievano ritmo alla narrazione. Interrogato una volta su come vedesse la figura di Maria,
Ravasio rispose testuale “ai piedi della croce tutta sporca di
sangue” facendo fuggire la pia intervistatrice. In questa frase
c’ e’ tutta la concezione cristiana di Ravasio, che unita al cinico
disincanto che su questo tema ha sempre pervaso Zappalaglio,
ha fatto si che si unissero le forze di due persone diversissime
per arrivare a un lavoro sofferto e profondo che unisce le parole
del Vangelo alle musiche studiate e calibrate sul testo al quale
fornisce una chiave di lettura alternativa e affascinante, piena
di colpi di scena, pur nella scena già nota.
Zappalaglio affida alla recitazione, la paura, l’angoscia,
l’amarezza e il terrore disperato di un Cristo venduto, deriso,
rinnegato, ingiustamente condannato, frustato, sputato, inchiodato, che deve bersi, come dice Lui, il calice amaro dell’ira
di Dio che lo fa parafulmine di tutte le nefandezze dell’uomo
ontologico. Una proposta particolare... per riflettere sulla Pasqua, tra fede, teatro e musica.
Mara Zanotti
vent’anni di attività dell’Associazione italiana indipendente e neutrale Emergency, che offre cure medico-chirurgiche gratuite e di
elevata qualità alle vittime delle guerre nel mondo per promuovere
una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani, sono stati
ricordati a Crema con un concerto ospitato nella sala Bottesini del
Teatro “S. Domenico” domenica 6 aprile alle ore 21. In tale lasso di
tempo l’Associazione ha curato oltre sei milioni di persone in ben
sedici Paesi del mondo con migliaia di persone impegnate in questa
preziosa azione di soccorso. Grande affluenza di pubblico al concerto che ha visto l’esibizione di due coppie di artisti. Nella prima parte
il M° Mauro Bolzoni ha accompagnato al pianoforte il soprano giapponese Ayako Suemori, già conosciuto nel cremasco, con un repertorio di arie operettistiche, melodie ottocentesche e la canzone napoletana. Da La vedova allegra l’aria più famosa Tace il labbro ha permesso
alla cantante di “scaldare” la voce e di mostrare il suo timbro molto
vibrato, con il quale in Tu che m’hai preso il cuor da Il paese dei campanelli ha espresso un intenso romanticismo. Canzone napoletana d’autore Me voglio fa ‘na casa, firmata da Donizetti, brillante e divertente nel
suo ritmo danzante. Con facilità il soprano ha affrontato pure l’accorata I te vurria vasà di De Capua, come la celeberrima O sole mio, molto applaudita. Ayako Suemori ha proseguito poi con Piacer d’amor di
Martini, nella tenue e delicata melodia ricamata dall’autore. Pagina
famosa di Gastaldon, Musica proibita ha portato nel clima delle arie
salottiere dell’Ottocento, come pure Il bacio di Arditi, civettuola e dalla
linea virtuosistica agevolmente affrontata dall’interprete, ancora meglio valorizzata nelle sue doti dal repertorio lirico. Sonori applausi e
a gran richiesta il bis: Non ti scordar di me. La seconda parte ha messo
l’accento su un repertorio completamente diverso, pop e jazz, con la
cantante Deborah Matarrese e il maestro Alessandro Lupo Pasini al
pianoforte. Voce calda e con diversi colori nell’arrangiamento di Besame mucho, brano d’atmosfera ben eseguito. In Home di Michael Bublè,
un lento molto intimo che ha poi lasciato spazio all’omaggio reso alla
complessa personalità di Amy Winehouse con il suo successo Back to
back, di cui Deborah Matarrese ha offerto una sua personale versione,
apprezzata e applaudita dai presenti, che hanno sollecitato il bis, che
è stato un pezzo di Withney Houston.
Luisa Guerini Rocco
MUSICA
Stradivari ben suonato,
però pubblico scarso
U
ltimo di una trentina di
concerti del venerdì sera, il
Teatro “San Domenico” di Crema venerdì 4 aprile ha ospitato
la serata benefica dell’ANLAI
(Associazione nazionale liuteria artistica italiana), momento
di raccolta fondi a favore della
ricerca sulla sclerosi multipla a
Cremona e a Crema, con la collaborazione dei Club Rotary e
Lions. In diretta è stata realizzata la registrazione televisiva del
concerto che ha visto esibirsi il
duo formato dal pianista Mario
Patuzzi e dalla figlia violinista
Maristella. Proprio a lei l’onore di imbracciare nientemeno
che uno Stradivari del 1687, in
prestito da un anonimo americano. Il liutaio Ferron, presente
in sala, ha fornito qualche breve
cenno sulla storia del prezioso
strumento di ottima qualità,
uscito dalle mani del geniale
costruttore cremonese subito
dopo aver lasciato la bottega di
Amati. Il programma ha visto la
scelta di un repertorio a cavallo
fra l’Ottocento e Novecento, cominciando dalla Sonata in re maggiore op.16 dello svizzero Othmar
Schoeck. Subito al suo esordio il
timbro dello strumento ha colpito per la bellissima “voce”, che
ha immediatamente dato corpo
alle raffinate sfumature di una
composizione di certo non in
linea con l’epoca di costruzione
del violino, ma che ha saputo
comunque ben adattarsi a una
pagina via via sempre più tumul-
tuosa e drammatica, con pure
ripiegamenti affettuosi di grande
tenerezza. Grazie all’indubbia
abilità e sensibilità della giovane violinista, lo strumento ha
reso al meglio anche i repentini
ritmi del secondo movimento,
continuando fra i tempi rubati
e le graziose figurazioni che si
sono alternati nella varia partitura. Differente clima per il brano
Baal Shem di Ernest Bloch, altro
autore d’origine svizzera, che
qui ha trasferito la sua intensa
ispirazione religiosa ebraica, in
tre quadri dalle immagini trasfigurate e tragiche, colori e armonie cangianti, un andamento
convulso e insinuante che ha
richiesto all’esecutrice una forte
personalità e capacità interpretative d’alto livello. Con la successiva Havanaise in mi maggiore
op.83 di Saint-Saens il duo Patuzzi ha mostrato alcuni aspetti
dello spirito caraibico attraverso virtuosismi e tenerezze. Per
chiudere il programma, la violinista ha voluto regalare al poco
pubblico presente in sala il brano
che ha registrato a soli undici
anni, Tzigane di Ravel, un florilegio di effetti sonori, ritmi e spunti melodici che ha enfatizzato le
qualità dello Stradivari. Ottimi
lo strumento e gli strumentisti,
applauditi dal pubblico, anche
se è rimasto il rimpianto di non
aver ascoltato nessun brano risalente all’epoca di costruzione del
violino.
Luisa Guerini Rocco
CONCERTO: Puccini, l’atmosfera romantica
D
avide Padini e Paolo Pezzotti eseguiranno al pianoforte a quattro
mani celebri arie di Giacomo Puccini, domani, domenica 13 aprile, alle ore 16 presso la sala polifunzionale delle RSA (ex Casalbergo)
di via Zurla a Crema. Si potranno ascoltare momenti musicali tratti
Madama Butterfly, Manon Lescaut, Turandot, Tosca, Bohème, La fanciulla
del west e altri. Quello di domani è il secondo appuntamento della rassegna Tutte le età dell’opera, progetto pensato dalla Cooperativa Koala
e dalla Fondazione Benefattori con l’obiettivo di valorizzare la musica
quale strumento di incontro all’interno della struttura di via Zurla.
Ingresso libero: occasione per trascorre un piacevole pomeriggio domenicale in compagnia dell’atmosfera romantica dell’autore toscano.
M. Zanotti
49
SABATO 12 APRILE 2014
LEGA PRO 2 DIVISIONE
A
di FEDERICA DAVERIO
L
e speranze di agganciare il treno dei playout
sono ormai ridotte al lumicino: un lumicino
che già si era affievolito domenica dopo il pareggio
interno a reti inviolate contro la Spal e che in settimana ha avuto ‘il colpo di grazia’ quando il Porto Tolle,
riottenendo i due punti tolti dalla penalizzazione, è volato
a quota 42, rendendo l’impresa cremasca al limite del possibile.
Domenica scorsa al Voltini erano d’obbligo i tre punti per
continuare a sperare, ma imprecisioni e poca concretezza sotto
porta, hanno fermato la truppa gialloblù sullo 0 a 0.
“È stata la partita del vorrei ma non posso – ha spiegato mister Firicano in sala stampa – c’è stata la volontà di prendere i
tre punti... ora le speranze sono affievolite, anche se nell’ultimo
mese siamo cresciuti e non giochiamo più per un tempo ma per
due tempi. Non paghiamo dunque errori di oggi, ma errori del
passato, la mia è sicuramente una rabbia ‘a posteriori’, non ho da
recriminare per la partita contro i ferraresi ma vedendo appunto
come abbiamo giocato con Spal, Torres e Bassano, il rammarico
è ancora più grande proprio pensando alle squadre che ci stanno
davanti. Speravo di avere qualcosa di più da parte dei giocatori di
personalità, ma ormai lo spazio è ridotto. Sotto porta sono mancate appunto qualità e freddezza. Siamo condizionati dal ‘tempo
stringente’ e dobbiamo fare mea culpa per tutta la serie di squalifiche che ci hanno ogni volta penalizzato”.
Domani la Pergolettese sarà in trasferta alle ore 15 allo stadio
“Città di Meda” contro il Renate che forte dei suoi 52 punti, attualmente occupa la terza piazza della classifica. In vista di questa
sfida gli uomini di Firicano giovedì pomeriggio al Bertolotti hanno
disputato un’amichevole contro il MapelloBonate, squadra bergamasca di serie D. L’incontro è terminato 3 a 0 per i cremaschi e a
segno sono andati Cogliati, Bertazzoli e Puccio. Firicano ha mischiato più volte le carte e provato diverse soluzioni tattiche. Quel
che è sicuro è che domani avrà di nuovo a disposizione Rizzi, Puccio e Bardelloni; in dubbio Scietti e Giovannini che in settimana
hanno lamentato fastidi e lavorato a parte, mentre al palo restano
sempre Zanola e Marinoni.
Discorso a parte per l’attaccante Tiboni (che ormai da una
settimana non si presenta in città ndr): nella tarda serata di ieri il
collegio arbitrale discuteva il suo caso vagliando la richiesta della
Pergolettese di rescindere il contratto dopo la ‘notte brava’.
Renate-Pergolettese verrà trasmessa in radiocronaca diretta
dalle ore 15 su Radio Antenna 5 (FM 87.800 e www.livestream.
com/antenna5crema). Diretta tv sul canale 211 del digitale terrestre Cremona Tv (oppure in differita domani sera alle ore 23, con
repliche lunedì alle ore 10 e martedì alle ore 14).
“PERGO MEMORIES”
L
uigi Scotto, attaccante classe 1990, ha vestito la maglia
gialloblù nella stagione di Prima Divisione 2010/11. Attualmente milita nell’Alessandria
che quest’anno è nello stesso
girone della Pergolettese.
Questi i suoi ricordi ‘cremaschi’: “A Crema sono stato benissimo, il mio ricordo migliore penso sia il gol con lo Spezia
nel secondo tempo mentre quello peggiore è il rammarico di
non essere riuscito a dimostrare
tutto il mio valore. Nonostante
questo però la gente mi stimava
tantissimo e di ciò ne sono grato.
Concludo dicendoti che la scomparsa recente di Paolo Bergamaschi, allora mio magazziniere, è stata un colpo al cuore.
Per me era un amico vero e il Pergo ha perso una grande
persona che rimarrà nel cuore di tutti soprattutto nel mio...
Forza Pergo e un saluto a tutti!”.
F.D.
PALLANUOTO
PANUCCI A CREMA
P
urtroppo nemmeno l’aria del
Piemonte ha giovato al Crema Supermercati Punto Sma,
che contro il Novara ha dovuto
cedere le armi pur arrivando al
cambio campo in vantaggio. Assente Pini, stavolta è stato Carlo
Marta a fare il portiere, ma con
poca fortuna perché si è dovuto
voltare per 9 volte per raccogliere i palloni in rete. Nemmeno le
doppiette di Giusti e Bocca (e i
gol di Giancristofaro e Algisi)
sono bastati a muovere la classifica. Come Algisi, erano in acqua altri tre sedicenni: Radaelli,
Brazzoli e Marazzi.
È andata meglio alla formazione Under 17 che ha strapazzato il Vigevano con il punteggio
di 11-4. Una quaterna di gol per
Brian Marazzi, tripletta per Carmine Canonico, due gol a testa
per Nicolò Algisi e Federico Visioli. Completano la formazione
guidata da Luca Mussi il portiere Andrea Appiani, poi Giovanni Radaelli, Michele Pinardi,
Andrea Poetto, Luca Brazzoli e
Thomas Balbini.
Questi sono il futuro della pallanuoto cremasca.
Pergolettese, speranze
salvezza ridottissime...
unedì 14 aprile alle ore 20.45
presso la Sala “Achilli” della
Libera Agricoltori in via Frecavalli 2, gli allenatori cremaschi
ospiteranno Christian Panucci,
collaboratore della Nazionale
russa di calcio allenata da Fabio Capello e opinionista di Sky
Sport.
Si tratta di un bel colpo della
neonata associazione cremasca,
un invito a tutti gli appassionati,
istruttori del Settore giovanile,
allenatori senza e con qualifiche,
giovani ed esperti... insomma
tutti coloro che vogliono sentir
parlare di calcio sono benvenuti. L’ingresso è gratuito (info:
[email protected]
com). Panucci parlerà a proposito de “La fase difensiva della
Nazionale russa”: Brasile 2014,
tattica, marcature e movimenti,
insomma tanta carne al fuoco!
Bassano Castiglione
Pergolettese-Spal
Bellaria-Real Vicenza
Bra-Santarcangelo
Mantova-Cuneo
Monza-Torres
Porto Tolle-Renate
Rimini-Forlì
Virtus Verona-Alessandria
0-0
0-0
0-2
0-2
1-2
4-0
1-1
2-1
0-0
CLASSIFICA
Bassano 64; Monza 53; Renate
52; Santarcangelo 51, Alessandria 51; Spal 49; Real Vicenza
48; Torres 46; Mantova 45; Porto Tolle 42, Forlì 42, Cuneo 42;
Rimini (-1) 40; Virtus Verona
39; Pergolettese 34; Castiglione
27; Bellaria Igea (-1) 15; Bra 9.
PROSSIMO TURNO
Alessandria-Bellaria Igea
Renate-Pergolettese
Castiglione-Porto Tolle
Cuneo-Rimini
Forlì-Monza
Real Vicenza-Bra
Santarcangelo-Mantova
Spal-Virtus Verona
Torres-Bassano
Bertazzoli in azione
nell’amichevole di giovedì
al Bertolotti contro
il MapelloBonate
Volley B2: l’Arena “mangia” l’Abo
U
n’avversaria in splendido stato di grazia e alcune defezioni importanti hanno
rappresentato un “mix” micidiale per l’Abo
Offanengo, nuovamente sconfitta nella 22a
giornata del girone C della serie B2 femminile.
A far bottino pieno (19-25/19-25/25-7/18-25)
al PalaCoim è stata l’Arena Volley, compagine
veronese in costante crescita e che occupa attualmente la terza posizione della graduatoria.
Ma oltre alla consistenza delle venete, coach
Marini ha dovuto fare i conti con seri problemi
di formazione visto che oltre alla Bonfiglio,
indisponibile dall’inizio, nel corso del match il
tecnico cremasco ha dovuto rinunciare anche
alla Cattaneo e alla Stringhi. La classifica delle
cremasche, nonostante le ultime due sconfitte
consecutive, non sembrerebbe essere particolarmente compromessa visto che la formazione di Marini con 31 punti si trova al 9° posto
in compagnia del Brembate Sopra, superata
di un punto dal Volta Mantovano. Il margine
sulla “zona rossa” della retrocessione, è di due
punti visto che l’undicesima piazza è sempre
occupata dal Brembo Volley a quota 29.
Oggi il Volley Offanengo sarà in trasferta in
terra veneta per la quart’ultima giornata della
stagione, per incontrare le patavine del Monselice, quarta forza del torneo e in piena corsa
per i playoff.
Ancora una vittoria per il Volley Offanengo
2011 nella 9a giornata della “poule promozione” della serie C maschile. Sul temibilissimo
campo milanese di Lucernate i cremaschi si
sono imposti al tie break, respingendo così
l’assalto dei padroni di casa che li inseguivano a una sola lunghezza in classifica. Il Volley
Offanengo è sempre terzo con 20 punti, a 2
punti dalla Besanese e a 4 dalla capolista Bresso. Questa sera di fronte al pubblico amico i
cremaschi ospiteranno la Valtrompia Volley.
VOLLEY C: TUTTO DA DECIDERE!
A quattro giornate dalla fine della regoular
season, nel girone C della serie C femminile è
ancora tutto da decidere per quanto riguarda il
discorso relativo alla conquista del primo posto e, conseguentemente della promozione diretta in B2, visto che tre formazioni si trovano
raggruppate nello spazio di un solo punto.
Dopo 22 turni, infatti, sul primo gradino della classifica troviamo in coabitazione
l’Uniabita Cinisello e l’Euromontaggi Porto
Mantovano con 56 punti, incalzati a una sola
lunghezza dalla Alkim Banca Cremasca. A favorire il compattamento delle primissime posizioni ci ha pensato la Pallavolo Castelleone
che sabato sera ha disputato una grandissima
prestazione contro la capolista Uniabita, obbligando il Cinisello al quinto set prima di poter festeggiare la vittoria. (25-13, 22-25, 21-25,
25-22 e 15-7). Il punto lasciato a Castelleone
ha favorito l’aggancio al vertice da parte delle
mantovane dell’Euromontaggi che in quattro
set hanno espugnano il campo del Psg Volley
San Genesio. Con analogo risultato anche la
Alkim Banca Cremasca ha conquistato l’intera
BOCCE: “Trofeo Centro Trasporti”, i risultati
L
L
RISULTATI
a società bocciofila Bagnolese ha organizzato una gara provinciale
serale con in palio il ‘Trofeo Centro Tasporti’. A vincerlo sono stati
Luca Nava (Santamaria) per le categorie AB e Francesco Denti Tarzia
(Bagnolese) per le categorie CD. Le due classifiche ufficiali della gara
sono state stilate dall’arbitro provinciale Giampietro Raimondi – che
ha diretto con l’ausilio dei giudici di corsia Morena e Barbieri – e risultate le seguenti: Categorie AB: 1) Luca Nava (Santamaria), 2) Roberto
Visconti (Mcl Achille Grandi), 3) Francesco Lanzi (Scannabuese), 4)
Claudio Lupi Timini (Mcl Offanenghese), 5) Massimo Paladini (Cremosanese), 6) Gianfranco Vezzoli (Desenzano Bocce, Brescia Garda),
7) Pasquale Melzi (Mcl Offanenghese). Categorie CD: 1) Francesco
Denti Tarzia (Bagnolese), 2) Pierluigi Martinelli (Amica, Cremona),
3) Corrado Galli (Arci Crema Nuova), 4) Samuele Oirav (Mcl Achille
Grandi), 5) Osvaldo Todeselli (Vis Trescore), 6) Gianni Piacentini (Sergnanese), 7) Rosella Benzoni (Vis Trescore).
Alla gara hanno partecipato 224 giocatori.
TROFEO SAN ZENO
La coppia composta dagli esperti giocatori di categoria A Alberto
Pedrignani e Pierantonio Comizzoli si è aggiudicata la sesta edizione
del ‘Trofeo San Zeno’, gara a carattere provinciale serale disputatasi a
Cremona. La classifica finale della manifestazione è risultata la seguente:1) Pedrignani-Comizzoli (Vis Trescore), 2) Caccialanza-Miglioli (Canottieri Flora, Cremona), 3) Botta-Maccagnola (Astra Pozzaglio, Cremona), 4) Di Marco-Tessadri (Dopolavoro Ferroviario, Cremona), 5)
Guerrini-Zagheno (Mcl Achille Grandi), 6) Previdi-Carrera (Inox Macel, Brescia), 7) Grazioli-Nizzoli (Audace, Parma), 8) Galelli-Cavagnoli
(San Zeno, Cremoona).
Alla manifestazione, diretta dall’arbitro provinciale Carlo Spadafora,
con l’ausilio dei giudici di corsia Rotta e Massarini e di Luciano Brustolin e Tiziano Feraboli, hanno partecipato 124 formazioni.
dr
posta in casa della Visette Settimo Milanese.
Sabato sera tutto è andato per il verso giusto
e la formazione di Vito Verderio è riuscita a
far valere la propria superiorità tecnico-tattica
conquistando l’intera posta in palio (18-25/2521/21-25/16-25). Prima della sosta di Pasqua
le protagoniste del torneo di serie C scenderanno in campo oggi per dar vita alla 23a giornata.
Sfida al vertice tra Uniabita e Euromontaggi, scontro diretto dal quale la Alkim dovrebbe
trarre indubbi benefici. Le biancorosse cremasche, dovranno però spazzare via il Riso Scotti
Pavia, ospite questa sera al PalaBertoni.
Nel girone B della serie C la Pallavolo Vailate ha subìto una nuova sconfitta al tie break alzando bandiera bianca al quinto set sul campo
bergamasco del Caseificio Paleni Casazza. La
fame di punti delle orobiche, impegnate nella
lotta per non retrocedere, ha avuto la meglio
sulla volontà delle vailatesi di permanere nelle
zone nobili (23-25, 25-20, 23-25, 25-16 e 15-6).
Oggi la Pallavolo Vailate, sarà ancora in trasferta sul campo della Ceramiche Speretta di
Cusano Milanino.
Giulio Baroni
VOLLEY PROVINCIALI: tutti i risultati
L
a Conad Casalmaggiore si aggiudica con autorità il big match della
23a giornata e mantiene solitaria la leadership del torneo di Prima
Divisione. La capolista guidata da coach Vecchi si è imposta per 3-0
nello scontro al vertice con la Rozzi Vescovato (26-24, 25-17 e 25-22). In
virtù di questa vittoria la Conad è salita a quota 53 in classifica e ora alle
sue spalle è rimasta solitaria, distanziata di due lunghezze, l’ex capolista
Rama che non ha avuto problemi a cogliere l’intera posta nella gara casalinga con Valetudo Monte superata 3-0 (25-11, 25-15, 25-16).
Sul terzo gradino della graduatoria, con 48 punti all’attivo, si è compattato un terzetto di formazioni composto, oltre che dalla Rozzi, anche
da Zoo Green Capergnanica e Ricambi Industriali Crema. La Zoo Green ha archiviato il 23° turno rifilando un netto “cappotto “(25-17, 25-20,
25-14) alla Granarolo Cingia, mentre la Ricambi Industriali ha impiegato quattro set per piegare la resistenza della coriacea Segi di Spino
d’Adda che era riuscita addirittura a portarsi in vantaggio (23-25, 25-16,
25-21, 25-21). A chiudere la zona nobile della classifica, con 47 punti
all’attivo, troviamo in sesta posizione la Domus Agnadello, vittoriosa
per 0-3 (19-25, 20-25, 21-25) in casa dell’Esperia Cremona. Negli altri
due incontri disputati da segnalare il successo della Trony Offanengo
per 3-1 (25-7, 22-25, 25-10, 25-17) sulla MgKVis e la vittoria in trasferta
della Fadigati Cicognolo in casa dell’Arcicoop Vaiano per 0-3 (23-25,
23-25, 12-25). Il quadro della 24a giornata sarà poi completato da queste
gare: Zoo Green-Rozzi Vescovato, Arcicoop-Granarolo, Fadigati-Esperia, Segi-Rama, MgKvis-Ricambi Industriali, Domus-Trony e ConadValetudo. Nei playoff promozione della Seconda Divisione la capolista
Italbimbi si è imposta per 0-3 in casa del Gussola, mentre la Pallavolo
Montodine si è aggiudicata il derby cremasco in casa della Crema Volley
2013 per 2-3. Il programma di oggi prevede: Italbimbi-Crema Volley,
Montodine-Cremona Gronde, Idroblocchi-Gussola e Vailate-San Luigi.
Nella pole retrocessione il Bar Marty Romanengo è rimasta solitaria
al vertice della classifica grazie al successo per 3-1 sulla Trony Pandino.
La Bcc Dovera e Postino si è imposta 1-3 a Castelleone.
Junior
50 Calcio
SABATO 12 APRILE 2014
ECCELLENZA
PROMOZIONE
La Luisiana
delle meraviglie
Crema in cerca di punti,
Rivoltana senza stimoli
I NEROBIANCHI, SCONFITTI ALL’INGLESE DALLA CAPOLISTA, TORNANO
IN CAMPO IL 23 APRILE. I RIVIERASCHI SI SENTONO GIÀ IN PROMOZIONE
I
l Ciserano merita la promozione
(unitamente al Sondrio), il Crema è alla ricerca di punti-salvezza
e sul campo la differenza di valori è
emersa, quindi nessun dramma per
la sconfitta all’inglese.
Domani i nerobianchi resteranno a guardare (alcuni giovanotti
sono infatti impegnati nella rappresentativa): torneranno in campo
mercoledì 23 aprile (ore 20.30) al
“Voltini”: non potranno sbagliare
perché la classifica fa storcere davvero il naso.
La Rivoltana ha rimediato il poker a Lazzate, dove s’è limitata a
fare l’inchino; d’altro canto ha pochi stimoli, probabilmente si sente
già in Promozione.
In suolo bergamasco i ragazzi
di Lucchetti hanno faticato a tenere botta alla capolista, “brava
ad aspettare, a non avere fretta di
lasciare il segno – riflette il mister
del Crema 1908 –. Conoscevamo il
valore dell’avversario, che ha confermato di meritare la categoria
superiore, unitamente alla squadra
R��������-G��. B
Ciserano-Crema 1908
Cavenago-Fanfulla
Desio-Galbiatese
Cisanese-Mariano
Ardor Lazzate-Rivoltana
Real Milano-Trevigliese
Base 96-Verdello
Sondrio-Villa d’Almè
2-0
2-0
5-2
0-3
4-0
0-3
0-0
0-0
valtellinese. I miei ragazzi hanno
avuto l’atteggiamento giusto sino
al gol del vantaggio della prima in
classifica, su rigore, quindi il calo;
probabilmente pensavano di non
farcela a rimettere le cose a posto.
D’altro canto – aggiunge il condottiero nerobianco – con squadre
così bene assortite è più facile beccare il secondo gol, come infatti è
avvenuto, che pareggiare il conto”.
La prima della classe ha messo
fuori la freccia al 27’ con Bonomi,
che ha sfruttato il penalty causato
ingenuamente dal portiere Cam-
C���������
Ciserano 55; Sondrio 52; Galbiatese 45; Mariano 42; Cavenago 41;
Fanfulla 40; Trevigliese 36; Desio
35; Verdello 35; Real Milano 30;
Villa d’Almè 30; Ardor Lazzate
29; Base 96 27; Crema 1908 27;
Cisanese 24; Rivoltana 17
pana. Al 33’ Pagano, parso in crescita, ha calciato a botta sicura da
entro l’area, ma il suo tiro è stato
rimpallato in scivolata da un avversario.
Negli attimi conclusivi di prima
frazione il Ciserano è andato vicino al raddoppio, firmato da D’Attoma al 47’, dopo che Lucchetti
aveva sostituto Fornaroli con Piacentini e Xhakoni con Palokaj.
La compagine locale, messo al
sicuro il risultato, non ha arretrato
il baricentro e il Crema, giocando a
viso aperto, ha fatto vedere buone
S
gi-Agnadello, con la squadra di
città che, partita contro i favori
del pronostico, è stata brava a
far proprio il match. Un rigore
di Priori al 55’ ha deciso la sfida, piuttosto equilibrata.
Detto della Sergannese, che
ha fatto propri i 3 punti con la
Madignanese (reti di Mandelli e Borgonovo), nel tabellino
spunta il 5-2 con cui il San
Carlo s’è sbarazzato del Calcio Crema.
Tra 24 ore, contesa da tripla
tra Vailate e Sergnanese con
Aurora e Offanengo pronte ad
allungare.
Luca Guerini
R��������-G��. A
S. Luigi Crema-Agnadello
S. Carlo-Calcio Crema
Sergnanese-Madignanese
Casale Crem.-Offanengo
Bagnolo-Or. Frassati
Ombriano Aur.-Vailate
Riposa: Pianenghese
P������� T����
Verdello-Ardor Lazzate
Mariano-Base 96
Rivoltana-Cavenago
Trevigliese-Cisanese
Fanfulla-Ciserano
Crema 1908-Desio (23/4 ore 20.30)
Villa d’Almè-Real Milano
Galbiatese-Sondrio
cose, ma senza incidere.
Sono sei le squadre in lotta per
evitare i playout, obiettivo anche
aritmeticamente non più alla portata della Rivoltana, sculacciata
sonoramente dall’Ardor a Lazzate. Non s’è proprio visto l’undici
di Flavio Colombi. L’estremo difensore gialloblù Bressana è stato
superato due volte per tempo (23’
e 37’; 75’ e 83’).
Domani la squadra rivierasca
andrà a far visita al Cavenago, che
staziona in zona playoff.
El
Offanenghese,
aggancio in vetta?
Orgoglio Offanengo!
ome detto più volte, la stagione in corso è una delle
più avvincenti di sempre e ogni
domenica qualcuno si fa avanti
per cercare di scalare la vetta.
Il CSO Offanengo (nella foto),
di forza, sei giorni fa s’è ripreso la prima posizione in classifica a quota 40. Lo ha fatto
battendo una delle squadre più
in forma del momento, ovvero
il Casale Cremasco, che vuole
recitare una parte importante nei playoff. Il 3-0 con cui
Guerini e soci hanno piegato i
ragazzi di Grossi non ammette repliche: lo stesso Guerini,
Stringhi e Uberti Foppa i finalizzatori.
Per permettere all’undici
di mister Sacchi di riprendersi la vetta serviva un’impresa
speciale da parte dell’Aurora
Ombriano ed è arrivata. Poloni e compagni hanno sconfitto
l’ormai ex capolista Vailate
grazie all’unico gol firmato
da bomber Cirak al 20’ della
ripresa. I bergamaschi hanno
subìto la verve dei nostri, che
avrebbero anche potuto incrementare il bottino se Olivari
non si fosse superato in più
d’una occasione. L’Aurora è
così salita in terza posizione e
può ancora sperare anche nel
primato assoluto: mai come
quest’anno il torneo è ancora
aperto a ogni soluzione e siamo alla 21a giornata.
Nelle zone alte va segnalata anche l’affermazione del
Bagnolo, rinato nel girone di
ritorno. Dopo aver vinto col
CSO, la formazione di Ceresa
ha steso anche la Frassati di
San Bernardino. Anche qui un
solo gol, di Raimondi al 30’ del
secondo tempo.
Un solo gol pure in San Lui-
Roberto Gritti, Crema 1908
(Foto Simone Branchi,
Istituto “Sraffa”)
PRIMA CATEGORIA
TERZA CATEGORIA
C
G
1-0
5-2
2-0
0-3
1-0
1-0
C���������
Offanengo 40; Vailate 39;
Ombriano Aur. 38; Sergnanese
37; Casale Crem. 35; Bagnolo
35; Or. Frassati 30; Agnadello
28; S. Carlo 26; Pianenghese
23; Madignanese 22; S. Luigi
Crema 12; Calcio Crema 10
P������� T����
Pianenghese-Bagnolo
Or. Frassati-Casale Crem.
Calcio Crema-Ombriano Aur.
Madignanese-S. Luigi Crema
Offanengo-S. Carlo
Vailate-Sergnanese
Riposa: Agnadello
ettimane delicate per il campionato di Prima categoria.
In attesa del grande match di domani, che vedrà di fronte Montanaso e Offanenghese, i nostri
hanno rosicchiato tre punti pesanti nella giornata numero 26.
Il Real Qcm, vincente 4-1 a
Tavazzano, è tornato alla testa
della classifica, ma il Montanaso ha perso il confronto con il
Castelleone, che ha così fatto un
favore a se stesso e anche ai giallorossi di Offanengo, ora a -1 da
chi tira il gruppo e a pari merito
con i lodigiani al secondo posto.
L’aggancio alla vetta potrebbe
completarsi domani proprio in
casa dei lodigiani, anche se per
l’Offanenghese non sarà facile.
In ogni caso, un plauso va alla
truppa guidata da Pedrini, così
come a quella castelleonese di
Miglioli, protagoniste lo scorso
fine settimana di due vittorie determinanti per la classifica.
Nell’altro confronto, il derby
tra il Chieve e il Salvirola, è crollata quest’ultima, che ha subìto
ben 5 reti dai padroni di casa.
Va segnalata la bella tripletta di
Cannatà, in gol al 25’ e al 38’ e
39’ della ripresa; le altre segnature portano la firma dell’ex pianenghese Forcati e di Piemonti.
Alcuni episodi hanno segnato il
confronto, nei primi 45’ abbastanza equilibrato: al 34’ Bertolotti – e questa è una notizia
clamorosa – ha spedito out un
SECONDA CATEGORIA
Promozione diretta,
adesso è lotta a tre
S
arà un finale di regular season
entusiasmante. Con la nuova
caduta dell’Excelsior sul difficile
campo del Fornovo e le vittorie
delle immediate in seguitrici, le tre
squadre in lotta per la promozione diretta sono racchiuse in soli 2
punti e domani in calendario c’è il
big-match Excelsior-Scannabuese.
Il Castenuovo, 3° della classe, ospiterà la Spinese, reduce dalla vittoria a spese del Palazzo Pignano,
che le ha permesso di abbandonare
l’ultima posizione di graduatoria.
Sì, il Fornovo è davvero capace di
qualsiasi risultato, come rimarcato anche sabato scorso su queste
colonne, e la capolista ha dovuto
prenderne atto, pur lottando caparbiamente, specie nei primi 25’
quando ha avuto due buone occasioni per rompere il ghiaccio, con
Grossi e Manclossi. I bergamaschi,
scampati i pericoli, hanno colpito
duro con L. Regazzoni, un gol che
ha stordito l’undici di Gnatta; difatti i padroni di casa hanno nuovamente lasciato il segno al 39’ con
Parati e sul 2-0 si è andati in pausa.
Al 57’ Regazzoni ha firmato il 3-0
con un bel colpo di testa e l’Excelsior ha cominciato a pensare alla
sfida di domani.
La Scannabuese ha piegato la
Doverese facendo vedere le cose
migliori nella seconda frazione (il
primo tempo s’è concluso sull’1-1,
reti di Colla e Giammona). Con i
gol di Cipolla (70’) e Orofino (87’),
la vicecapoclassifica s’è portata sul
iù il cappello! La Luisiana
delle meraviglie ha liquidato
con un perentorio 3-0 la Soresinese, strappandole il 2° posto e ora
è vicina allo storico traguardo dei
playoff per il salto in Eccellenza.
Il post regular season è quasi in
cassaforte: i nerazzurri vantano
ben 7 lunghezze sul Casalbuttano, 6° in graduatoria!
Domani a Pontirolo l’undici
pandinese troverà un avversario
agguerrito (sta lottando per evitare la retrocessione), ma intende
giocarsela con la solita caparbietà. “Liberi di testa e con tanta
voglia di divertirci, domenica siamo riusciti a prenderci una bella
rivincita – riflette mister Luciano
Ferla –. All’andata avevamo perso in malo modo, domenica invece abbiamo vinto bene”. Proprio
così. Un successo davvero nitido
quello ottenuto dalla compagine cara al presidente Domenico
Garbelli, felice come una Pasqua, al pari degli altri dirigenti al
fischio di chiusura.
“Mancano 4 partite, qualche
punto penso che riusciremo ancora a raggranellarlo. Non dovremo calare di tensione. La vittoria
nel derby è il coronamento di un
lavoro in profondità. Purtroppo
se n’è andato, stroncato da male
incurabile, Mario Bertazzoli, che
aveva costruito questo gruppo”.
Sbloccato il risultato al 15’ con
calcio di rigore e al 6’ del secondo tempo il Salvirola è rimasto
in 10 per l’espulsione di Grossi.
Torniamo all’Offanneghese.
Un gol di Rusconi al 41’ (da
applausi!) ha deciso la sfida con
il Calcio Santo Stefano: nonostante l’esiguo punteggio, un vittoria meritata per Severgnini e
compagni, che avrebbero anche
potuto raddoppiare e chiudere
prima il match.
Infine il Castelleone, cui la cura
Miglioli ha fatto molto bene. Il
2-1 che ha permesso di superare
l’ex capolista lodigiana è andato di pari passo con una prova
maiuscola dei “leoni” gialloblù.
All’8’ il match è stato segnato dal
penalty ottenuto da Vigani e trasformato dal cecchino Sangiovanni. Al 33’ della ripresa gran gol di
Sommella nel “sette”: 1-1 e palla
al centro. Il gol vittoria è arrivato
un minuto dopo con Roscio con
un bel tiro in diagonale rasoterra.
Tra 24 ore, detto di Montanaso-Offanenghese, in calendario
anche Real Pizzighettone-Castelleone (quest’ultimi si giocano i
playoff), Sordio-Chieve e Salvirola-Terranova, con i cremaschi
attesi a una decisa riscossa.
LG
3-1, quindi ha riaperto il confronto
l’undici di Caccialanza con Tedoldi (92’). Di Pellini (94’) la stoccata
del definitivo 4-2.
La Montodinese, due volte in
vantaggio (30’ Gruppi; 60’ Guerini), è stata sempre agguantata (33’
Nava; 65’ Bonizzoni), poi superata
al 90’ (Ghidelli) dal Castelnuovo.
Il Romanengo ha vinto anche
a Fontanella, ottenendo la quinta
vittoria consecutiva. Ha deciso la
sfida il gol di Mussi (35’, rigore).
Il Monte ha conquistato l’intera
posta a spese del Trescore grazie
alle reti, di Zanini (64’) e Calzi
(65’), entrambe nella ripresa.
Il Pieranica ha espugnato il campo dei Sabbioni con la rete di Pelizzari al 67’.
Goleada a Spino, dove a spuntarla è stata la squadra di Conca
(4-3). Per la formazione di casa
hanno lasciato il segno Giavari,
due volte Piccichino e Lorenzetti.
Il Palazzo l’ha messa alle spalle
di Colombo con Malusardi (doppietta) e Longaretti. L’unico 0 a 0 è
maturato a Ripalta, dove è sceso il
S. Paolo Soncino.
Domani, 27a giornata col campionato più che mai aperto: tutto
può ancora succedere.
El
R��������-G��. F
Melegnano- Acc. Sandonatese
Casalbuttano-Rudianese
Codogno-Casalmaiocco
Paullese-Fara con Sola
Zanconti-Pontirolese
Pagazzanese-Real Casal
Tribiano-Romanese
Luisiana-Soresinese
2-2
0-0
1-1
1-0
3-0
2-0
0-3
3-0
C���������
Acc. Sandonatese 57; Luisiana 45;
Soresinese 44; Paullese 43; Zanconti
42; Csalbuttano 38; Rudianese 37;
Tribiano 35; Codogno 34; Real Casal
32; Pontirolese 30; Romanese 30;
Pagazzanese 29; Fara con Sola 26;
Casalmaiocco 26; Melegnano 23
P������� �����
Romanese-Casalbuttano
Acc. Sandonatese-Codogno
Pontirolese-Luisiana
Fara con Sola-Zanconti
Soresinese-Melegnano
Rudianese-Pagazzanese
Real Casal-Paullese
Casalmaiocco-Tribiano
Granata (colpo di tacco sull’angolo calciato da Dognini, tra i
migliori in campo), la Luisiana
ha continuato a fare la partita,
raddoppiando al 44’ con Bellebono, nuovamente a segno a metà
ripresa.
Domani un altro hurrà? La stagione è già da incorniciare.
El
R��������-G��. H
Offanenghese-C.S. Stefano 1-0
Castelleone-Montanaso
2-1
Oriese-Pol. Sordio
2-1
Or. Senna Lod.-Pro Marudo n.d.
Casalpusterl.-R. Pizzighettone 2-2
Villatavazzano-Real Qcm
1-4
Terranova-S. Biagio
4-1
Chieve-Salvirola
5-0
C���������
Real Qcm 50; Offanenghese 49;
Montanaso 49; Or. Senna Lod. 42;
Castelleone 41; Oriese 38; S. Biagio 37; Chieve 34; Salvirola 34;
Pol. Sordio 32; Real Pizzighettone
32; Terranova 31; C. S. Stefano 27;
Casalpusterlengo 27; Pro Marudo
23; Villatavazzano 22
P������� T����
Real Qcm-Casalpusterlengo
Real Pizzighettone-Castelleone
Pol. Sordio-Chieve
Montanaso-Offanenghese
C. S. Stefano-Or. Senna Lod.
Pro Marudo-Oriese
Salvirola-Terranova
S. Biagio-Villatavazzano
R��������-G��. I
Montodinese-Castelnuovo
Scannabuese-Doverese
Fornovo-Excelsior
Spinese-Palazzo P.
Or. Sabbioni-Pieranica
Fontanella-Romanengo
Ripaltese-S. Paolo Soncino
Monte Crem.-Trescore
2-3
4-2
3-0
4-3
0-1
0-1
0-0
2-0
C���������
Excelsior 53; Scannabuese 52;
Castelnuovo 51; Romanengo
46; Montodinese 40; Fontanella
40; Fornovo 40; Or. Sabbioni 36;
Monte Crem. 32; S. Paolo Soncino 31; Pieranica 30; Palazzo
P. 30; Doverese 25; Trescore 24;
Spinese 21; Ripaltese 18
P������� T����
Doverese-Fontanella
Palazzo P.-Fornovo
Romanengo-Monte Crem.
S. Paolo Soncino-Montodinese
Trescore-Or. Sabbioni
Pieranica-Ripaltese
Excelsior-Scannabuese
Castelnuovo-Spinese
Sport 51
SABATO 12 APRILE 2014
NUOTO: Rari Nantes, miglioramenti cronometrici
cronometrici
CICLISMO
Si presenta
l’Uc Cremasca
A
rchivata in serenità la cena
sociale che ha visto la presenza di oltre un centinaio di
sostenitori, il 29 e il 30 marzo la
Rari Nantes Crema ha partecipato, con alcuni dei suoi atleti,
al XXX Trofeo di Nuoto Città
di Verolanuova, manifestazione
interregionale.
Sabato sono scesi in acqua: nei 200 stile libero Valentina Aresti (2.32.93), Sofia Franceschini (2.49.73), Diana Basso Ricci
(2.31.03), Francesco Gabbio (2.25.24); nei 100 farfalla Nicastro
Cristina (1.21.16); nei 100 dorso Elena Casini (1.22.75), Omar
Sanchirico (1.42.32); nei 100 rana Pietro Conte (1.33.28); nei 100
stile libero Valentina Aresti (1.09.89), Sofia Franceschini (1.17.90),
Elena Casini (1.12.68), Francesco Gabbio (1.06.61); Nei 100 misti
Diana Basso Ricci (1.18.73), Pamela Ferrari (1.35.57), Cristina Nicastro (1.20.29). La Domenica invece toccava agli esordienti. I protagonisti della giornata sono stati Matteo Ginelli, bronzo la mattina nei 100 dorso con 1.38.89 e argento il pomeriggio nei 100 stile
con 1.25.49 e Giulia Bellocchio argento nei 100 stile con 1.18.74.
Bene anche gli altri atleti e in particolare: nei 200 stile libero: Alice Vailati (3.05.54), Chiara Bellanda (2.53.40), Maria Sfondrini
(3.05.10), Alex Bottani (2.54.63), Sciamsildin Nahas (2.59.43); Nei
100 dorso: Giulia Bellocchio (1.34.92), Beatrice Macchi (1.39.50),
Andrea Bragonzi (1.47.84); nei 100 misti: Erika Denti (1.45.63),
Beatrice Macchi (1.41.91), Noemi Bergamaschi (1.42.46), Chiara
Bellanda (1.31.40), Giovanni Facchinetti (1.50.31), Cristian Sanchirico (1.46.15), Sciamsildin Nahas (1.35.37); nei 100 rana: Erika
Denti (1.50.37), Aurora Spano (1.51.56), Antonio Sacco (1.43.30),
Alex Bottani (1.37.41); nei 100 Stile libero: Alice Vailati (1.24.79),
Noemi Bergamaschi (1.29.81), Maria Sfondrini (1.23.98), Aurora Spano (1.27.75) Letizia Paioli (1.32.09), Cristina Rhode Salazar (1.39.36), Tommaso Cortesi (1.37.48), Giovanni Facchinetti
(1.41.16), Andrea Bragonzi (1.44.31), Alessandro Danza (1.46.92),
Antonio Sacco (1.21.72), Cristian Sanchirico (1.34.87) e Filippo
Seghezzi (1.38.47).
MOTOCLUB: domani gita a Verona
S
uccesso organizzativo del Motoraduno non competitivo Vivai
Valtolina di Crema, che si è tenuto a Ombriano e che è diventato
ormai un appuntamento fisso primaverile. Favorito dal sole, il raduno ha previsto un giro turistico per il Cremasco con rinfresco finale.
Domani, per i soci del Moto Club Crema gita a Verona.
dr
TENNIS: c’è attesa per l’inizio della B maschile
I
n attesa dell’inizio dei campionati a squadre, Adrian Ungur, atleta
di punta del team di serie A1 del Tennis Club Crema, è arrivato
alle semifinali del torneo di Barranquilla, in Colombia. Scivola al posto numero 579, invece, Riccardo Sinicropi, altro componente della
squadra cremasca di A1. Il genovese ha perso nei sedicesimi contro
Pietro Rondoni l’ultimo torneo disputato in Italia.
Nel frattempo, cresce l’attesa per il campionato nazionale a squadre di serie B maschile, che inizierà domenica 27 aprile. Il Tc Crema
sarà impegnato in trasferta a Cordenons.
dr
TROFEO DOSSENA: il Sassuolo rinuncia
I
l Sassuolo non parteciperà al Trofeo Dossena per problemi organizzativi interni al suo settore giovanile: una ‘tegola’ che non
trova comunque il comitato impreparato poiché si è messo subito
all’opera per trovare una degna sostituta, la Cremonese. Il torneo
avrà inoltre nuove date rispetto a quelle previste inizialmente, poiché
la Lega Calcio ha modificato i giorni delle finali del Campionato
Primavera e i cremaschi hanno deciso di adeguarsi. Ecco quindi il
nuovo calendario della trentottesima edizione dell’importante torneo cremasco: gironi eliminatori 13, 14 e 15 giugno, semifinali il 17
e finalissima 19 giugno.
ATLETICA CAPRALBESE: campioni lodigiani!
G
iovedì 27 marzo a Lodi si
sono tenute le premiazioni
del Campionato CSI Lodigiano
di corsa campestre, svolto su 5
prove, di cui una organizzata
dalla U.S.Capralbese il 2 marzo
scorso.
Il gruppo dell’Atletica Capralbese, è stato protagonista della
serata poiché alcuni dei suoi atleti si sono laureati campioni Lodigiani. Precisamente: Francesco
Crotti della categoria Cuccioli, Riccardo Tonetti nella categoria Cadetti, Ylenia Ferrari nella categoria Amatori A-Femminili, sono tutti
saliti sul gradino più alto del podio. Seconda posizione invece per
Nicholas Bigaroli nella categoria Allievi e Terza in classifica per la
categoria Cadette per Anna Baiocchi. Una menzione particolare meritano anche gli altri atleti partecipanti al Campionato: Gaia Grisetti,
Alessandro Murtas, Simone Pavesi, Romano Tonetti.
NUOTO: Gam Team, Master in acqua a Pavia
I
l settore master con alcuni elementi ha
gareggiato a Pavia nel IV Trofeo Città
di Pavia. All’arrivo subito tutti in acqua
per il riscaldamento e alle ore 9 via alle
gare. Primo alla partenza Francesco Benelli (M30) sulla distanza dei 100 misti
che nuota bene in 1.13.93, segue Sofia
Poletti (M40) nei 50 rana che ottiene un
ottimo 3° posto con 0.45.95, segue Filippo Dell’Uomo (M45) che
nella stessa gara chiude migliorando il proprio personale in 0.44.05;
ultimo su questa distanza Francesco Costi (M50) e anche per lui
medaglia di bronzo in 0.45.30. Si passa alla distanza dei 100 sl partono Ornella Facchini (M45) che chiude in 1.33.81 ed Elena Alloni
(M45) in 1.46.25, seguono Francesco Costi che termina in 1.20.74,
Cesare Delfini in 1.24.28, Davide Denti (U25) alla sua prima gara in
assoluto, chiusa in 1.08.24; terminano Mauro Fortini (M30) 1.01.77
e Francesco Benelli in 1.00.64; ultima gara del mattino prima delle
staffette sono i 50 farfalla ed Enrico Cattaneo Baldini (M45) in acqua deciso tocca in 0.37.87. Ottimo piazzamento della “mistaffetta”
così composta per atleta e per stile: Francesco Benelli (dorso), Sofia
Poletti (rana), Enrico Cattaneo Baldini (Farfalla) e Ornella Facchini
(dorso): 2.36.57! Nel pomeriggio i ragazzi sono stati tutti impegnati nei 50 stile libero: al via Elena Alloni in 0.44.11, seguono Filippo Dell’Uomo in 0.34.72 e Cesare Delfini 0.35.48, Mauro Fortini
0.27.56 e chiude Davide Denti in 0.30.94.
di TOMMASO GIPPONI
S
i presenta al via della nuova stagione con organico
rinnovato e tantissima voglia di fare bene l’Unione
Ciclistica Crema, che ha ufficialmente tolto il velo alle
proprie squadre sabato scorso con la presentazione ufficiale presso Cicili Francesconi. Presente l’organico societario al gran completo, col presidente Albino Ferla, i
vice Fausto Pietrarelli e Antonio Casini, l’insostituibile
segretario Giuseppe Maccalli e l’addetto alle statistiche
Marco Grossi. Sono poi state presentate via via tutte le
squadre del glorioso sodalizio cittadino.
La più numerosa quella dei giovanissimi. G1: Stefano Ganini, Marco Ventura e Gianluca Villa. G2: Gabriele Durelli e Lorenzo Mussi. G3: Lorenzo Celano,
Filippo Meroni, Valentino Grassi, Luca Cavalli, Giorgia Bonizzoni, Mattia Ganini, Luca Bettinelli. G4:
Michele Casagrande, Luca Montefiori, Andrea Zuffetti. G5: Andrea Arpini, Pietro Bonizzoni, Laurentiu
Strimbanu, Francesco Vezzoni. Questi ragazzi saranno
seguiti dai tecnici Giancarlo e Antonio Moretti. Si è
poi passati agli esordienti, diretti da Secondo Pizzocri,
coi primo anno Gabriele Ceppi, Andrea Marletta, Sara
Piacentini e Omar Ghilardi e i secondo anno Anselmo
Francesconi, Mattia Montefiori, Fabio Nosotti e Daniele Pellegrini. Infine l’attesa categoria allievi diretta
in ammiraglia da Ivan Quaranta e Francesco Boselli,
che ha già conquistato un successo con Daniele Donesana. Assieme a lui corrono Stefano Baffi, Tommaso
Bramati, Pippo Sanvito, Stefano Frigerio, Simone Vezzoli, e Mattia Vitali. L’UC Cremasca poi è da sempre
in prima fila nell’organizzazione di corse nel nostro territorio. Si è già iniziato domenica scorsa a Salvirola, e si
continuerà con le corse per giovanissimi di San Bassano il 19 aprile, Sergnano 11 maggio, Vailate 15 giugno,
ATLETICA VIRTUS
Montodine 6 luglio, Vaiano 13 luglio, Capergnanica
20 luglio, Ripalta Cremasca 27 luglio e Agnadello 10
agosto, più la gara per esordienti di Salvirola l’8 giugno.
GIOVANISSIMI SALVIROLA
Primi successi per i Giovanissimi cremaschi, impegnati nell’ouverture stagionale domenica scorsa a
Salvirola col 1° ‘Trofeo Avis Aido Trofeo Sipe’, con
un’ottantina di partenti. I portacolori delle nostre formazioni, davvero in gran numero in questo inizio di
stagione, si sono fatti più che valere. Nella G1 la vittoria è andata a Stefano Ganini dell’UC Cremasca,
con Gabriele Fornoni dell’Imbalplast terzo, seguito da
Yann Siene della Madignanese e Marco Ventura della
Cremasca. Nella G2 secondo e quarto posto per i due
portacolori della Cremasca Gabriele Durelli e Lorenzo
Mussi. Nella G3 successo per i biancorossi della Polisportiva Madignanese con Federica Venturelli, che
si è messa alle spalle i due Imbalplast Marco Dadda
e Mirko Coloberti, con Mattia Ganini della cremasca
quinto. I soncinesi si sono riscattati nella G4, con Manuel Mosconi primo seguito da Simone Barbieri, con
quarto Luca Pollini e quinto Michele Casagrande della
Cremasca. Nella G5 invece secondo posto per Matteo
Bertesago dell’Imbalplast seguito a ruota da Riccardo
Tomasoni della Madignanese e Laurentiu Strimbanu
della Cremasca, con prima ragazza Silvia Dos Santos
della Madignanese. Infine un’agguerrita G6, con l’ex
Cremasca Devlyn Chiappa (ora in forza alla Romanese) davanti ai soncinesi dell’Imbalplast Andrea Morandi, Gabriele Coloberti e Davide Di Stasio, con Jessica
Cazzamali sempre del sodalizio arancioblu prima delle
ragazze. La classifica di squadra per numero di partecipanti è stata vinta dall’Imbalplast Soncino davanti a
Cremasca e Madignanese, così come quella a punti.

A Cremona ha preso il via la
stagione agonistica all’aperto
per l’atletica cremonese.
Il rientro in pista per gli atleti
cremaschi è stato assai positivo.
Nel salto in alto si è riproposto lo
strapotere virtussino con Rachele Merisio che ha ottenuto vittoria e record personale tra le ragazze valicando l’asticella posta
a mt. 1,31, Chiara Lupo Timini
che ha vinto tra le cadette eguagliando con mt. 1,40 il suo limite
personale e Francesco Monfrini
tra gli esordienti che si è aggiudicato la gara con mt. 1,05. Molto
bene anche Francesco Righini
,3° col personale a 1,56 e Mattia
Zambaiti 4° tra i cadetti e Dianora Premoli, 3a tra le esordienti. Anche nei salti in estensione
i nostri si sono messi in mostra
grazie alla vittoria di Marcello
Spinelli nel lungo Junior, seguito
al 2° posto da Alex Foolchand,
alla doppietta di Sofia Borgosano e Giulia Falcone tra le allieve
e al 2° posto nel triplo cadetti di
Francesco Righini. Nella velocità continua il buon periodo di
Sofia Borgosano vincitrice dei
mt. 100 allieve con 13”02, mentre tra le cadette Giada Vailati ha
chiuso al 2° posto negli 80 con
10”88. Buon terzo posto per Sergio Falcone nei 60 ragazzi mentre in campo femminile Rachele
Merisio ha chiuso al 3° posto. In
campo maschile Carlos Vailati
è giunto 2°. Si aggiudica i mt.
1000 cadetti Mattia Peveri con
3’10”10, molto vicino al suo
record personale, mentre nella
3x800 ragazze Martina Edallo,
Rachele Merisio e Chiara Righini chiudono al 2° posto.
Silvia Panzetti
www.ilnuovotorrazzo.it
Basket A2: per la TecMar è ufficialmente salvezza! Brindisi battuto 63-67
di TOMMASO GIPPONI
È
salvezza per la TecMar Crema! Con due
giornate d’anticipo le biancoblù hanno infatti conquistato la matematica permanenza in
serie A2. Crema ha vinto a Brindisi per 63-67
prendendo un vantaggio incolmabile sul Viterbo, ora a un passo dalla retrocessione diretta.
Un risultato fantastico se si considera tutte le
traversie che questo gruppo ha dovuto affrontare nel corso di questa stagione, tra infortuni
e abbandoni, ma che ne premia la costanza e la
voglia di non arrendersi mai. A cavallo dell’anno nuovo molti pensavano che questa squadra
fosse sul punto di sfaldarsi. Erano arrivate 8
sconfitte di fila, e sembrava quasi che la squadra
fosse indirizzata alla retrocessione. Le ragazze
non si sono mai disunite e da lì hanno iniziato
una seconda fase davvero notevole, finora da 6
vinte su 8 disputate. Giocando anche dell’ottimo basket, segno che la qualità di questa rosa è
indiscutibile.
L’ultima perla a Brindisi contro la capolista
del girone. Dopo una prima metà equilibrata
Crema ha messo la freccia e nella seconda metà
ha preso il largo, grazie soprattutto alle prestazioni balistiche di Caccialanza e Rizzi.
Due cremasche doc. L’obiettivo per la prossima stagione è quello di tenere il più possibile
invariata questa rosa. Intanto, due partite ancora da disputare. Domani pomeriggio alle 18 alla
Cremonesi passerella finale davanti al proprio
pubblico contro Viterbo, e giovedì l’ultimo impegno a Civitanova.
Futura Brindisi -Tecmar Crema 63-67 (17-16;
31-31; 43-52)
TecMar Crema: Conti 4, Zagni, Capoferri 6,
Giosuè ne, Caccialanza 18, Sforza ne, Cerri 11,
Gibertini ne, Rizzi 18, Picotti 10. All. Visconti
BASKET DNC: EROGASMET
Passo indietro per l’Erogasmet Crema, che
vede fermarsi a 6 la sua striscia di successi
consecutivi, cadendo nettamente per 77-65 sul
campo di Scandiano. Dopo un primo tempo
equilibrato i biancorossi sono crollati a poco
a poco nella ripresa, non riuscendo a trovare
buone soluzioni sia in attacco sia in difesa. Uno
stop che visti i risultati dagli altri campi crea
rammarico, perché con un successo si sarebbero guadagnate ben due posizioni. Questa sera
l’ultima giornata emetterà i verdetti. Crema
ospiterà alle 21 alla Cremonesi una Nervianese
a caccia anch’essa di punti pesanti playoff. Bisognerà vincere e guardare poi i risultati degli
altri campi, per sperare di avere il fattore campo
almeno per i quarti di finale, che scatteranno il
26 aprile. E lì sarà tutto un altro campionato.
Bk 2000 Reggio Emilia-Erogasmet Crema
77-65 (15-17; 35-32; 53-45)
Erogasmet Crema: Denti (0/8), Anzivino 6
(2/4, 0/1), Cardellini 18 (4/4, 2/5), Degli Agosti 6 (1/4), Colnago 16 (3/5, 3/10), Galiazzo 15
(2/2, 3/7), Tagliaferri, Rambaldi 5 (1/2, 1/5),
Persico 3 (1/3), Fontana ne. All. Galli.
BASKET D: SIMECOMM
Una SimeComm Ombriano ridotta ai minimi termini incappa nella peggior sconfitta della
stagione in quel di Castegnato, arrendendosi
per 69-44 al Castegnato. Con soli 9 effettivi, tra
i quali due 97 a dar man forte (Bissi e Tiramani), la SimeComm ha potuto poco, al cospetto
di un’ottima compagine, ben allenata e ancora
motivata da chance di alta classifica. Ombriano sempre costretto a inseguire fino al pesante
meno 25. Ora per i rossoneri di coach Malaraggia gli ultimi impegni di una stagione più
che soddisfacente, con l’obiettivo dichiarato di
chiuderla con un paio di successi che diano ulteriore lustro alla classifica, e prossimo impegno
domani sera in casa contro Vigevano alle 20.45.
Idras Castegnato-SimeComm Ombriano 6944 (20-13; 33-24; 53-32)
Ombriano: Martinenghi 4, Piloni 14, Tiramani, Bissi, Cerioli 4, Gialdini 4, Ghiretti 5,
Guercilena 9, Manenti 4. Acc. Maccapanni.
RUGBY: tanti appuntamenti questo weekend
T
anti appuntamenti domani per gli amanti del rugby. Partiranno gli
atleti del mini rugby alle 10 a Codogno nel proprio raggruppamento.
Sarà poi la volta della Under 16 alle 11 in casa contro il Martesana, poi la
Under 14 alle 11.30 a Lumezzane e infine la Under 18 alle 12.30 contro i
capoclassifica del Rovato. Dulcis in fundo sarà la volta della prima squadra
che alle 15.30 affronterà la corazzata Ospitaletto in terra bresciana. Partita
questa dal pronostico scontato ma ininfluente ai fini dell’obbiettivo cremasco: saranno le ultime 3 partite quelle da vincere. Lo scorso weekend invece
l’Under 12 era di scena in quel di Rovato, non offrendo delle prestazioni
all’altezza. Nei primi tre incontri si sono dimenticati di andare in campo
permettendo nell’ordine al Rovato 1, Bassa Bresciana e Rovato 2 di spadroneggiare. La quarta e ultima partita l’hanno giocata con i pari età del Borgo
Poncarale, i più forti del lotto. Qui invece i nostri si sono battuti alla grande, negando ai bresciani il primo posto nel girone. L’Under 14 invece ha
conquistato una bellissima vittoria 28-15 su Seregno. Partita iniziata sotto i
migliori auspici con una bellissima meta trasformata di Leo Di Martino. Il
primo tempo si chiude col punteggio di 21-5 con i cremaschi in meta anche
con Rocco Franceschini e Nicolò Grossi. Nel secondo tempo timida reazione dei brianzoli che infilano due volte la difesa nero verde, ma poi meta
finale di Alberto Avogadri che chiude i conti. Successo strepitoso anche
per l’Under 18, 24-19 contro il forte Ospitaletto. Partita emozionente con
i neroverdi che toccano in meta al 10’ con Riboli, e i bresciani che fanno
altrettanto alla mezzora, prima di una punizione di Riboli in mezzo ai pali
per il 10-7 dell’intervallo. Consapevoli del proprio potenziale i cremaschi
iniziavano la ripresa proponendo un bel gioco alla mano ma dovevano soccombere per un intercetto dell’Ospitaletto che portava la sua ala in meta.
Niente trasformazione e risultato di 10-12. A questo punto suonava la carica
capitan Dominoni, si alzava il ritmo e i bresciani non riuscivano a tenere
il passo, bella azione corale alla mano e Riboli entrava di nuovo in meta
(trasformata), imitato da Cattaneo poco dopo per il 24-12 con 10 minuti da
giocare. Ospitaletto accorciava sul 24-19 e provava il forcing ma i neroverdi
resistevano stoicamente.
tm
GIORGIO ZUCCHELLI Direttore responsabile
Angelo Marazzi Coordinatore di direzione
IN REDAZIONE
Gian Battista Longari (redattore editoriale)
Bruno Tiberi (redattore editoriale)
Mara Zanotti (redattore editoriale)
Registrazione del Tribunale di Crema n. 18 del 02-01-1965
Direzione, redazione e amministrazione: via Goldaniga 2/A - 26013 Crema
Tel. 0373 256350 - Fax 0373 257136
Posta elettronica: [email protected]
C.C. postale 10.35.1260 - CCIAA Cremona 119560
Progetto grafico: Il Nuovo Torrazzo
Tipografia: Industria Grafica Editoriale Pizzorni, via Castelleone 152 Cremona Tel. 0372 471004 - 471008 Fax 0372 471175
Membro della FISC
Federazione Italiana
Settimanali Cattolici
Associato all’USPI
Unione Stampa
Periodica Italiana
Abbonamento 2014: anno euro 42, semestre euro 26
Pubblicità: uffici Il Nuovo Torrazzo via Goldaniga 2/A Crema Tel. 0373 256350
Fax 0373 257136 e-mail: [email protected]
www.ilnuovotorrazzo.it
U.P. Uggeri Pubblicità srl corso XX Settembre 18 Cremona Tel. 0372 20586 Fax
0372 26610 e-mail: [email protected] - sito: www.uggeripubblicita.it
Manoscritti e fotografie non richiesti dalla direzione, anche se non pubblicati, non vengono
restituiti. La direzione si riserva di condensare le lettere che a suo giudizio risultassero troppo
lunghe o di interesse non generale. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente qualsiasi inserzione anche pubblicitaria non consona all’indirizzo del giornale.
La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 90 n. 250
52
SABATO 12 APRILE 2014
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
12 168 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content