close

Enter

Log in using OpenID

19/04/2014 - Il Nuovo Torrazzo

embedDownload
SABATO 19 APRILE 2014
ANNO 89 - N. 17
UNA COPIA € 1,20
ABBONAMENTO ANNUO € 42
DIREZIONE: ☎ 0373 256350
VIA GOLDANIGA 2/A CREMA
SETTIMANALE
CATTOLICO
CREMASCO
D’INFORMAZIONE
FONDATO NEL 1926
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN
ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003
(CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46)
ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA
GIORNALE LOCALE ROC
www.ilnuovotorrazzo.it
Gioiosi testimoni della Pasqua
I
l mio augurio pasquale è che ciascuno possa captare
almeno uno spiraglio di luce che promana dal Corpo
vivente di Cristo, sappia usufruire della ricchezza dei
doni di grazia che continuamente sgorgano dal suo
cuore trafitto e vittorioso.
In questo modo, diventiamo segno di speranza, testimoni della Pasqua, persone che sanno vedere ciò che è
buono nell’altro e goderne, riconoscere nei fratelli che
vivono accanto a noi uno speciale dono di Dio, stupirsi
della sua fedeltà, nonostante gli imprevisti della vita e
le incertezze.
Permettiamo alla forza vivificante del Risorto di irrompere con maggiore intensità là dove le nostre tenebre ostruiscono ancora il passaggio della sua luce, provocando spesso stanchezza e frustrazione.
La potenza della Risurrezione continua a invadere
il nostro mondo ed è attiva ovunque, ma a noi la responsabilità di manifestarla perché essa possa influire
efficacemente sulle nostre vite, così da diventare uomini e donne di riconciliazione, profeti della Pasqua del
Signore.
Questo è lo stile di Dio: non obbliga nessuno ad accoglierlo, non costringe a riconoscere la risurrezione di
Cristo, dal momento che il suo amore, anche se vittorioso, agisce sempre nell’umiltà e nella discrezione. Il
Risorto da morte, come ci riferiscono i vangeli, non si
è presentato ai capi dei sacerdoti e agli scribi, non ha
rinfacciato loro l’ingiusta condanna subìta, ma è apparso immediatamente ai suoi amici, ancora stupefatti e
increduli, li ha rassicurati e confortati: “non temete!”.
Per essi è incominciata una vita nuova!
Anche a noi, afflitti da tante vicissitudini, il Signore
risorto annuncia di nuovo il suo amore e la sua pace,
ci rimette in cammino, per una vita non più dominata
dall’orgoglio (che ci domina e che fa tanto male!), dalla ricerca della propria gloria e dalla violenza (magari
anche solo verbale!), dall’isolamento e dall’individualismo, ma promuove un’esistenza fondata sulla forza
dell’amore, su relazioni di fiducia, di tenerezza e di perdono. Il mondo (e forse anche qualche cristiano!) non
crede nella risurrezione di Cristo: noi siamo chiamati
non a dimostrarla, ma a manifestarla nei suoi effetti.
Solo se come comunità cristiana sapremo testimoniare
una nuova visione della vita, dell’essere umano e della
sua dignità, del vivere insieme, accogliendoci anche nella diversità, potremo essere annunciatori credibili della
Risurrezione.
“Perché cercate
tra i morti colui
che è vivo?
Non è qui,
è risorto!”
Buona
Pasqua!
Dall’ambone
della cattedrale
di Mario Toffetti
+ vescovo Oscar
pagina 5
Orari delle celebrazioni
in Cattedrale
presiedute dal Vescovo
DIOCESI DI
CREMA
SABATO SANTO
Restaurata Rimpasto
l’Addolorata in Giunta
Un affresco del sec. XV
a San Benedetto
Settimana di passione
per il sindaco di Crema
pagina 11
OGGI
Uniti nella Confartigianato
Chiesa madre
CREMA
I riti della Settimana
Santa nel nuovo duomo
A cura dell’Associazione
Autonoma Artigiani
Due sentenze sorprendenti
ORE 8.00
Ufficio
delle Letture e Lodi
ORE 22.30
Veglia Pasquale
Sgretolare la legge 40 e la famiglia non è libertà
Radio Antenna 5 diretta FM 87.800
www.livestream.com/antenna5crema
DOMENICA
DI PASQUA
di FRANCESCO BONINI
foto La Nuova Immagine ©
ORE 11
S. Messa Pontificale
Radio Antenna 5 diretta FM 87.800
www.livestream.com/antenna5crema
ORE 17.15 Vespri
IL PANE IN PIAZZA
decima edizione
ione
uraz prile
g
u
a
in
4a
edì 2 7
v
o
i
g
ore 1
pagina 7
da giovedì
24 aprile
a giovedì
1 maggio
CREMA - piazza Duomo
g. 9
a pa
È
un’inevitabile conseguenza della modernità e
del progresso? Due recenti sentenze accreditano questa domanda e invitano a riflettere.
Secondo il tribunale di Grosseto la nostra legislazione non esclude il matrimonio omosessuale. Secondo la Corte costituzionale il divieto di
fecondazione eterologa è incostituzionale. Così,
per l’asettica strada giurisprudenziale si tranciano questioni politiche di enorme rilievo.
Con buona pace del dibattito pubblico e della
stessa scelta politica. Perché la cosiddetta biopolitica, cioè le decisioni sulla persona umana,
la sua manipolazione, la decisione sui limiti e
sugli indirizzi della tecnica e dell’economia, è in
realtà una delle frontiere più delicate e sensibili,
dunque importanti della stessa politica e della legislazione, oggi e per il prossimo futuro.
La linea culturale e dunque legislativa e politica che esalta il binomio libertà-mercato, con
questa forzatura finisce col giustificare tutto,
“col rischio di confondere o, peggio,
identificare il piano dei
desideri con il piano dei diritti”. Invece non tutto quello che è possibile può essere lecito. Anzi,
l’essenza della politica è proprio la scelta, la
scelta del limite. Che non può essere delegata al
mercato, che tanti guasti è capace di commettere, come stiamo constatando e non si stanca di
ripetere il Papa.
Perché qui c’è un altro equivoco, che poi è
un’ulteriore forzatura: come se il magistero di
papa Francesco avesse sancito il rompete le righe sui grandi temi della famiglia e della vita.
Contrapporre l’attenzione per i poveri e i problemi sociali a quella per la famiglia e la vita è
un vecchio e sterile esercizio ideologico. Invece,
quando è in questione la persona, non è ammesso nessun cedimento, anche nel magistero
ecclesiale. E papa Francesco è di una chiarezza
adamantina, tutti chiamando alla conversione.
E proprio dalla persona, dalla realtà umana
elementare bisogna ripartire, come con chiarezza hanno detto i vescovi italiani – espressamente delegati dal Papa fin dal primo incontro,
nel maggio di un anno fa a misurarsi sui temi
della politica e della legislazione nel nostro Paese – in due dichiarazioni a commento delle due
sentenze, ricordando che “la cultura giuridica
non dovrebbe semplice-
mente avvalorare il dominio della tecnoscienza,
ma porsi la questione del senso e anche quella
del limite. Infatti, come la storia ha dimostrato, non tutto ciò che è fattibile giova al genere
umano”.
Riguardo la sentenza di Grossetto, la presidenza Cei aggiunge: “Con tale decisione rischia
di essere travolto uno dei pilastri fondamentali
dell’istituto matrimoniale, radicato nella nostra
tradizione culturale, riconosciuto e garantito nel
nostro ordinamento costituzionale. Il matrimonio è l’unione tra un uomo e una donna, che
in forma pubblica si uniscono stabilmente, con
un’apertura alla vita e all’educazione dei figli.
Il tentativo di negare questa realtà per via giudiziaria rappresenta uno strappo, una pericolosa
fuga in avanti di carattere fortemente ideologico. In tal modo perfino si riducono gli spazi per
un confronto aperto e leale tra le diverse visioni
che abitano la nostra società plurale.”
Sgretolare la legge 40 o l’identità della famiglia così come tratteggiata senza equivoci nella
nostra carta costituzionale non è un atto di liberazione, tanto meno da una inesistente egemonia cattolica. Ci lascia invece più poveri di fronte
a un presente difficile e a un futuro incerto, in
un’Italia che ha già raggiunto e superato il punto di non ritorno del declino demografico, ma
che ha bisogno e vuole rilanciarsi, da tutti i
punti di vista.
2
SABATO 19 APRILE 2014
In primo piano 3
SABATO 19 APRILE 2014
SABATO SCORSO
LA SOLENNE
RIAPERTURA.
IL VESCOVO:
“UN’ORA A
LUNGO ATTESA”
Cattedrale, festa di popolo
di GIAMBA LONGARI
S
tupore e meraviglia, insieme
a una profondissima gioia: la
Chiesa di Crema è “tornata a casa”.
La riapertura della Cattedrale, la
sera di sabato 12 aprile, dopo i lavori di restauro, è stata una festa di
popolo: persone di ogni età hanno
varcato, dopo lunga attesa (ben
1.235 giorni!), le porte del Duomo,
ammirandone la rinnovata bellezza.
“È un’ora che a lungo abbiamo
atteso – ha detto il vescovo Oscar
nell’omelia – perché la Cattedrale è
un punto di riferimento comune, è
la casa di tutti”.
La solenne liturgia di riapertura
è iniziata con la processione del
Vescovo e dei sacerdoti che, dall’Episcopio e al suono delle campane,
sono entrati in Cattedrale preceduti
dal Libro dei Vangeli: sul portone,
monsignor Cantoni ha annunciato
Cristo, “pastore e porta del gregge”.
È seguita la sosta presso il fonte
battesimale, a ricordo del Sacramento del Battesimo che è “porta
d’ingresso nella Chiesa-comunità”.
Con l’acqua benedetta, quindi, il
Vescovo ha asperso se stesso e i
fedeli che hanno gremito la Cattedrale, percorrendo con i sacerdoti la
navata fino ai piedi del presbiterio.
Densi di significati anche i due
momenti successivi: la benedizione
della nuova cattedra e dell’ambone,
opere molto belle dell’indimenticato
scultore Toffetti. La cattedra è il
segno per eccellenza del magistero
che spetta a ogni Vescovo nella sua
Chiesa, mentre l’ambone è il luogo
proprio della proclamazione liturgica della Parola di Dio.
Sono seguite le letture di brani del
profeta Neemìa, della prima lettera
di san Paolo apostolo ai Corinzi e
del Vangelo di Giovanni.
“Fratelli e sorelle, è tempo di
gioia e di festa per il dono che il
Signore questa sera ci permette di
condividere”: queste le parole con
cui monsignor Cantoni ha iniziato
l’omelia. Aggiungendo subito
dopo: “Con questa solenne liturgia,
ci sentiamo ancora di più inseriti
vitalmente nella santa Chiesa che
è in Crema, di cui siamo figli e
discepoli. Sono stati lunghi anni
di attesa operosa, soprattutto per
quanti si sono impegnati a fondo e
con passione per poter giungere a
questo momento, utilizzando tutta
la loro competenza professionale e
i loro doni artistici. La Cattedrale
rinnovata è sì dono di Dio, ma insieme frutto del coraggioso impegno
di quanti hanno sentito la gioia e
l’onore di poter partecipare responsabilmente a questa impegnativa
opera: vorrei ricordarli tutti questa
sera con viva gratitudine, come
quanti hanno contribuito economicamente alla realizzazione di questo
ingente lavoro”. Il vescovo Oscar ha
parlato “di grande commozione”:
nella Cattedrale, rinnovata nel suo
insieme, tutti possiamo infatti sperimentare “di essere ‘Chiesa accolta’
dal Signore, figli tanto amati e attesi
che ritornano nella casa del Padre,
uomini e donne di tutte le età e di
tutte le vocazioni”.
Alla celebrazione di riapertura,
il Vescovo ha sentito “spiritualmente vicini i nostri ammalati e le
persone anziane, ma anche i nostri
missionari diffusi nel mondo, i
religiosi, le suore, i sacerdoti e i
Vescovi, figli della nostra Chiesa di
Crema e nostri fratelli e sorelle. La
comunione dei Santi ci permette poi
di sentirci una sola famiglia con la
Chiesa di lassù... Gioiscono e pregano per noi i nostri Vescovi defunti,
ma anche tutti coloro che ci hanno
preceduto nel cammino della fede e
che in questa Cattedrale, madre di
tutte le chiese della nostra diocesi,
hanno attinto, come noi oggi, nuove
energie di vita, a sostegno del loro
impegno e della loro testimonianza
nel mondo”.
Commentando poi le letture e
ponendo l’accento sul rientro in
Cattedrale, monsignor Cantoni ha
espresso un auspicio: “Operiamo
perché la nostra diventi una Chiesa
‘in uscita’, come sovente ci ricorda
papa Francesco, una Chiesa che,
a sua volta, è capace di accogliere,
ossia è pronta ad accompagnare gli
uomini e le donne del nostro tempo,
stando accanto nelle loro notti,
come una fiaccola che cammina e
fa luce, una Chiesa che sa mettersi
dalla parte dei poveri, dei deboli,
degli immigrati, dei profughi, che ci
chiedono ospitalità, ossia ci stimolano a un supplemento d’amore”.
La celebrazione è proseguita con
la professione di fede dei giovani (ne
riferiamo a parte in pagina), l’invocazione dei Santi, il canto di ringraziamento – il Magnificat – alla beata
Vergine Maria e l’incensazione
dell’altare. In chiusura, la benedizione solenne che il Vescovo ha impartito a nome di papa Francesco:
una sorta di mandato a costruire
nella comunità diocesana la Chiesa
formata da “pietre vive”.
GALLERIA
FOTOGRAFICA
SUL SITO
WWW.ILNUOVOTORRAZZO.IT
LA PROFESSIONE DI FEDE DEI GIOVANI
L
Il vescovo Oscar coi ragazzi della professione di fede e altri giovani.
Nelle foto, alcuni momenti della riapertura della Cattedrale
a riapertura della Cattedrale di Crema ha visto al suo interno anche
la solenne professione di fede di alcuni giovani, giunti al termine di
uno specifico cammino svolto all’interno della Pastorale giovanile: sabato
scorso, infatti, vigilia delle Palme, s’è celebrata la 29a Giornata della gioventù. Un segno molto bello, che il vescovo Oscar ha sottolineato nella
sua omelia: “È provvidenziale – ha detto – che, assieme alla benedizione della
cattedra e dell’ambone, siano presenti
alcuni giovani che vogliono essere immagine e segno di una Chiesa di ‘pietre
vive’, chiamata a servire mediante tutte
le vocazioni, ossia “giocandosi la vita”.
Presentati da don Emanuele Barbieri,
direttore della Pastorale giovanile e degli Oratori, i giovani della professione di
fede sono: Rachele Crotti (della parrocchia di Moscazzano), Stefano D’Alessandro (Offanengo), Giuseppe Severino
(San Bartolomeo), Marco Mussi (Capralba), Francesca Pinto (Pieranica),
Igor Fontana (Quintano), Marco Baioni (Capralba), Irene Carniti (Quintano),
Andrea Conforti (San Carlo), Marianna Lipani (San Bartolomeo), Manuel
Ottini (San Bartolomeo), Elisa Premoli (Bagnolo Cremasco), Sara Carrera L’abbraccio con uno dei giovani
(Bagnolo Cremasco), Chiara Polonini
(Capergnanica), Chiara Venturelli (Vaiano Cremasco) e Monica Maria
Vincenzi (Salvirola). “Cari giovani, presenti a questo solenne momento
di Chiesa: Cristo – ha detto loro il Vescovo – si fida di voi, conta su di voi.
Tocca a voi ora divenire quel ‘tempio vivo’ in cui Dio si compiace e rivela
la sua gloria: è ‘la liturgia della vita’, la vera novità portata da Cristo. La
nostra comunità cristiana, riunita nella rinnovata Cattedrale, con la sua
storia secolare, questa sera vi accoglie con grande gioia perché sappiate
custodire il dono della fede che vi è stata trasmessa e in forza del dono
ricevuto possiate essere nel mondo testimoni gioiosi e credibili di quella
pienezza di umanità che Cristo realizza in coloro che lo seguono”.
Monsignor Cantoni ha concluso: “A tutti voi, qui presenti, cristiani di
tutte le generazioni, auguro di sentirvi responsabili del Vangelo davanti a
tutti, nei luoghi in cui vivete, partecipando così dal di dentro alla missione
stessa della Chiesa. Testimoniate la bellezza della fede, mentre trasmettete
quello che avete ricevuto, e insieme, come comunità cristiana, impegniamoci a cercare i mezzi più efficaci per proclamarla oggi”.
In promozione la NEW.GREEN “Prato” a 16,00 €/mq
Dall’Italia e dal mondo
SABATO 19 APRILE 2014
ELEZIONI IN INDIA
Decisivi i partiti locali
S
i possono definire il più
grande esercizio di democrazia che esista al mondo,
le elezioni indiane, che si
sviluppano in 9 tappe, così
come ha deciso la Commissione elettorale. Finora ne
sono state svolte 3. Nelle
prime 2 tappe, hanno votato gli
abitanti di 6 Stati del Nord-Est
e si sono registrate importanti
percentuali di affluenza alle
urne. L’ultima, quella del 10
aprile, ha coinvolto 110 milioni
di indiani, che vivono in 14
Stati e Territori dell’Unione:
Chhattisgarh, Haryana, Jammu
e Kashmir, Jharkhand, Kerala,
Madhya Pradesh, Maharashtra, Orissa, Uttar Pradesh,
isole Andamane e Nicobare,
Chandigarh, Lakshadweep,
New Delhi e Bihar, dove poco
prima dell’apertura dei seggi è
esplosa una mina, nella foresta
di Bhimbandh del distretto di
Jamui, causando la morte di
due soldati paramilitari indiani.
L’attentato, opera di militanti
maoisti, ha causato anche sei
feriti. Per proteggere la sicurezza del voto nella “zona rossa”
di cui fanno parte il Bihar e il
Jharkhand, lo Stato centrale
ha dispiegato 150mila soldati
paramilitari.
Particolarmente significativo
sarà il risultato del voto espresso a New Delhi, dove il Bharatiya Janata Party (Bjp), il partito di centro-destra, che esprime
le posizioni nazionaliste indù,
dell’aspirante premier Narendra
Modi, non ha mai conquistato
un seggio. Gli altri competitori
sono il Partito del Congresso
di Sonia Gandhi, sconfitto alle
elezioni per il governo della città, nel dicembre scorso e l’Aap,
il Partito dell’uomo comune di
Arvind Kejriwal, che secondo i
bookmaker indiani, nonostante
la sua popolarità a New Delhi,
non otterrebbe più di 5-6 seggi
su scala nazionale. Il Partito
del Congresso, invece, a parere
degli scommettitori, dovrà
lasciare dopo 10 anni il governo
del paese: infatti, nei sondaggi
arranca ed è distante dal suo
storico rivale, il Bjp. Entrambi,
però, non sembrano in grado di
raggiungere i numeri necessari
per conseguire la maggioranza
parlamentare. Sull’esito del
voto, avranno quindi grande
rilevanza i partiti locali, radicati
negli Stati, sempre più decisivi
negli equilibri politici del grande Paese asiatico.
“I cristiani del Kandhamal
sono preoccupati da chi vincerà
queste elezioni, ma credono
nella democrazia e nel potere
del voto”, ha affermato ad
Asia News mons. John Barwa,
arcivescovo di Cuttack-Bhubaneshwar, nel distretto di Kandhamal (Orissa). Per 11 anni
(1998-2009) l’Orissa è stata governata dal Bjp, in alleanza con
il Biju Janata Dal. Sotto la sua
guida, nel 2008, nel distretto del
Kandhamal, si sono consumati i
più violenti pogrom anticristiani
mai avvenuti in India, per mano
dei gruppi fondamentalisti indù
vicini al Bjp. “Questa comunità – ha aggiunto mons. Barwa
– vuole una vita pacifica, fatta
di uguaglianza e convivenza
armoniosa, senza che qualcuno
disturbi la quotidianità, il lavoro
o la pratica religiosa. Per questo
speriamo che il nuovo governo dia giustizia alle vittime
della carneficina del 2008. La
giustizia è un diritto di ogni
persona, e per il miglioramento
dello Stato e lo sviluppo di tutta
la popolazione è giusto che tutti
godano degli stessi diritti, privilegi e libertà, a prescindere da
quale sia la comunità religiosa
di maggioranza”.
L’EUROPA TAGLIA
Aiuti agli indigenti con la social card
di LUIGI CRIMELLA
A
l quinto anno di crisi, le Caritas diocesane segnalano, da qualche
mese a questa parte, una situazione sempre più allarmante: i soldi per aiutare le persone indigenti sono finiti e tre quarti delle strutture non riescono più a rispondere alle crescenti richieste di aiuto. Tra i
motivi, oltre a una prevista riduzione di fondi sia italiani sia europei
(da 100 a circa 60 milioni), anche il passaggio di AGEA (Agenzia erogazioni in agricoltura) dal ministero delle Politiche agricole a quello
del Lavoro e Politiche sociali, con incagli di mesi nella distribuzione
delle risorse per l’acquisto di generi alimentari. Per capire i meccanismi in gioco a seguito di questi cambiamenti, il Sir ha intervistato
Luigi Bobba, sottosegretario al Lavoro e Politiche sociali.
On. Bobba, tra suicidi di piccoli imprenditori, disperazione di
lavoratori che perdono il posto, giovani in vana attesa di una assunzione, che opinione si è fatto di questa lunga crisi economica?
“Siamo consapevoli di una situazione che si va facendo sempre
più difficile al prolungarsi della crisi. Lo testimoniano le lettere e le
sollecitazioni che riceviamo dai cittadini più fragili, ma lo dicono
soprattutto i dati. La grave deprivazione materiale – un indicatore
europeo che individua le famiglie in cui mancano beni e servizi essenziali – è raddoppiato in Italia in soli due anni. Da meno del 7%
del 2010 a più del 14% nel 2012, ultimo anno disponibile. Per le famiglie con figli la percentuale è ancora più alta, del 15,5%. Tra i vecchi
‘Quindici’, solo in Grecia ci sono tassi di deprivazione superiori”.
La Caritas Italiana ha chiesto di sbloccare quanto prima i fondi,
ma si parla di soluzione entro l’autunno. Che possibilità ci sono
che i tempi si accorcino?
“Non ci sono fondi ‘bloccati’, né la ragione del blocco è dovuta a
cause nazionali di passaggi di competenze tra ministeri. Si sono diffuse notizie molto imprecise sulle risorse per i cosiddetti ‘indigenti’.
C’è un fondo nazionale, a cui la legge di stabilità 2014 ha destinato 10
milioni di euro, la cui responsabilità è del ministero dell’Agricoltura,
che ci risulta si stia attivando per rendere disponibili queste risorse
il prima possibile. Poi c’è il Fondo europeo degli aiuti agli indigenti
(Fead). Si tratta di due strumenti – uno nazionale, l’altro comunitario – che sostituiscono il vecchio fondo di aiuti alimentari che agiva,
un po’ impropriamente, sotto la politica agricola comune europea”.
Negli anni scorsi le strutture assistenziali facevano affidamento
su un fondo da 100 milioni, costituito in sede europea e gestito
direttamente in Italia dalle Politiche agricole. Oltre alla riduzione
quantitativa, il problema è anche tecnico. Perché questa modifica?
“È utile riassumere brevemente la vicenda: la Germania ha sollevato qualche anno fa la questione della legittimità del Fondo rispetto
all’ordinamento comunitario davanti alla Corte di giustizia europea,
che le ha dato ragione chiudendo nel 2013 questa esperienza avviata
negli anni ’80. La Commissione ha allora proposto un nuovo fondo
a valere sulle risorse dei fondi strutturali (il fondo sociale europeo e
il Fesr), rispettoso delle competenze nazionali in materia di politiche
sociali, fondo che l’Italia ha fortemente sostenuto, ma a cui diversi
Gente & Moda
Cerimonie di Qualità
Buona Pasqua !!!
Via Leonardo da Vinci - Barbata (Bg)
Tel: 0363 91.40.84
www.gentemoda.it
paesi si sono per lungo tempo opposti ritenendo la distribuzione di
beni materiali agli indigenti estranea agli obiettivi dei fondi comunitari. Lo stallo nei negoziati ha fatto sì che il regolamento finale del
nuovo fondo venisse pubblicato solo il 12 marzo scorso”.
C’è anche una responsabilità comunitaria per questi ritardi?
“Sono in questo momento in corso d’adozione da parte della
Commissione i regolamenti attuativi e poi sarà finalmente possibile
presentare i Programmi operativi nazionali relativi ai prossimi sette
anni. In questi ritardi non c’è alcuna responsabilità nazionale, anzi
noi abbiamo avviato il tavolo di partenariato per una elaborazione
partecipata del Programma mesi prima che venisse pubblicato il regolamento e vogliamo essere tra i primi a presentare formalmente il
Programma, appena sarà possibile, in maniera da poter procedere
con le anticipazioni e scongiurare interruzioni nella distribuzione.
Peraltro non si prevede alcun cambio di gestione rispetto al vecchio
fondo per questa parte del Programma”.
C’è qualche strada alternativa per aiutare gli indigenti?
“La via maestra per la lotta alla povertà è quella di dotarsi di strumenti universali di sostegno al reddito per chi venga a trovarsi in una
condizione di povertà assoluta. L’Italia è uno dei pochi paesi europei
senza strumenti di questo tipo. È stato avviato però nell’ultimo anno
un importante percorso in questa direzione con la sperimentazione
della ‘nuova’ social card, poi ribattezzata ‘sostegno per l’inclusione
attiva’. Non si tratta di un mero sostegno economico (fino a 400 euro
al mese per una famiglia di 5 persone), ma di un progetto ampio
di inclusione sociale, per il momento limitato alle sole famiglie con
figli, ma che potrebbe diventare uno strumento universale di protezione sociale della povertà. La sperimentazione è partita nelle 12
città più grandi del paese, ma nel corso dell’anno sarà estesa al resto
d’Italia. Il suo successo dipenderà anche da quanto a livello locale le
amministrazioni saranno in grado di mobilitare tutte le risorse della
comunità e soprattutto con il preziosissimo lavoro svolto dal Terzo
settore per dare o ridare gli strumenti alle persone e famiglie più fragili per affrancarsi dalla loro condizione”.
Il sottosegretario Luigi Bobba
4
In primo piano 5
SABATO 19 APRILE 2014
L’Addolorata a S. Benedetto
CONCLUSO
IL RESTAURO
VOLUTO
DAL PARROCO
DON LUIGI
AGAZZI
E CONDOTTO
IN MODO
MAGISTRALE
DALLA DITTA
DI RESTAURO
DEI CONIUGI
CARLO E MARIA
NOVALI
DI BERGAMO
Nelle foto, primo piano del volto
della Madonna, l’affresco completo
restaurato e prima del restauro.
Infine un particolare che dimostra
il degrado dell’immagine
prima dell’intervento
di GIORGIO ZUCCHELLI
I
n questi giorni della passione del
Signore, il parroco di San Benedetto don Luigi Agazzi ha donato
alla sua comunità il ricupero del
bellissimo affresco dell’Addolorata
conservato nella prima cappella
destra della chiesa cittadina. Un
dipinto della fine del secolo XV,
proviente da un altro luogo, infatti
la muratura sulla quale è stato
eseguito è delimitata da travetti
in rovere inchiodati agli angoli
per poterne effettuare il trasporto.
Le condizioni dell’affresco
erano molto precarie. “Se non
si interveniva subito – afferma
il parroco don Luigi – rischiava
di andare irrimediabilmente
distrutto: già si staccavano infatti
pezzi di intonaco. Vista la grande
devozione della gente all’Addolorata e al Cristo morto presente nella
cappella, ho voluto restituire ai
parrocchiani un’opera di grande
valore artistico e devozionale”.
I lavori sono stati affidati alla
ditta dei coniugi restauratori
Carlo e Maria Novali di Bergamo.
Inizio il 10 marzo e conclusione, addirittura anticipata, per la
Settimana Santa. “Sono soddisfatto – commenta il parroco – per
aver riportato l’immagine sacra a
una condizione dignitosa, con la
riscoperta anche di alcuni brani
coperti da ridipinture successive.
Molto bello il volto della Madonna, altamente espressivo, la parte
migliore dell’affresco.”
Ieri sera, al rientro della processione della tradizionale Via
Crucis, il vescovo Oscar ha letto,
davanti all’affresco restaurato,
la preghiera alla Vergine Maria
(presa dalla Via Crucis del Papa a
Roma) e l’ha benedetto.
Carlo e Maria Novali di Bergamo sono affermati restauratori e
operano da più di vent’anni nella
nostra diocesi. Hanno restaurato, ad esempio, l’oratorio di
sant’Ippolito, le parrocchiali di
Credera e di Madignano e – a suo
tempo – hanno collaborato anche
al riassetto della chiesa di San
Benedetto.
“Il distacco, il trasporto e le
varie vicissitudini dell’affresco
dell’Addolorata – afferma il sig.
Carlo, illustrandoci il lavoro
eseguito – hanno provocato il distacco di gran parte dell’intonaco
dal supporto murario, fori, lacune
e abrasioni. Abbiamo poi rilevato
che il 70% dell’affresco era stato
ridipinto in varie fasi: si vedeva
insomma un’immagine diversa da
quella originaria. Tali rifacimenti
a olio strappavano via via la sottostante pellicola dell’affresco.”
Novali racconta che l’indagine
effettuata con microscopio ha evidenziato la presenza di dorature a
forma di raggi di luce, eseguite su
rilievi in cera in prossimità delle
ferite del Cristo. Sono visibili ancora a occhio nudo le tracce rimaste sul piede. Altre sono presenti
sui bordi del manto della Madonna e sulle aureole, soprattutto su
quella dellaVergine. Il suo manto
inoltre presenta minime tracce di
azzurro che all’esame chimico è
risultato essere azzurrite.
“Il lavoro – racconta il restauratore – è iniziato con varie
piccole prove di pulitura e un
esteso consolidamento dell’intonaco pittorico, con caseato di
calcio. La successiva rimozione
delle ridipinture ha permesso di
ritrovare il paesaggio originale, i
flagelli appesi alla Croce e varie
altre parti del dipinto.
Sono state rimosse le numerose
stuccature in gesso e integrate le
varie piccole lacune di intonaco
con grassello di calce stagionata e
sabbia. Il ritocco è stato eseguito a
tratteggio con acquerello. Buona
parte del manto della Madonna
era stato allargato in maniera esagerata: l’abbiamo tolto ritrovando
quello originario e riscoprendo
ancora parte di paesaggio.”
Il volto della Madonna era la
parte più conservata del dipinto, e
ha avuto bisogno solo di qualche
piccolo ritocco ad acquerello: è
sostanzialmente intatto, con forte
intensità drammatica.
Un caso particolare è invece il
viso del Cristo. “La parte centrale
era totalmente mancante, spiega
Novali. Probabilmente caduta
parte dell’intonaco, colui che
l’ha rifatto aveva visto quello
originario, ma non è stato capace
di riprodurlo adeguatamente.
Nella pulitura abbiamo ritrovato
soltanto l’aureola, parte dei capelli
e del collo: per non lasciare il
Cristo senza il volto, abbiamo
corretto la ridipintura, cercando
di collegare i pezzi che abbiamo
trovato affidandoci al rifacimento
di prima.” Il risultato è comunque
soddisfacente.
I costi del restauro, autorizzato
e seguito dalla Sovrintendenza,
nella persona del dott. Gheroldi,
sono nell’ordine di € 5.000. Il parroco confida nella generosità dei
suoi parrocchiani, promettendo a
presto anche il restauro del Cristo
morto (cercasi sponsor!).
È L’AFFRESCO DI UNA CHIESA PRECEDENTE
N
ella chiesa parrocchiale di
San Benedetto, a destra
dell’ingresso, si trova il SACELLO DELL’ADDOLORATA, un ambiente elittico a cupoletta. Le
pareti sono decorate a fasce bicrome orizzontali, divise verticalmente da quattro lesene con
grottesche e capitelli compositi
a stucco. La cupola ha decorazioni pittoriche con richiami
mariani.
Sulla parete di fondo il prezioso, venerato affresco della
MADONNA ADDOLORATA del
XV secolo. Proviene da un altro luogo, infatti la muratura
sulla quale è stato eseguito è
delimitata da travetti in rovere inchiodati agli angoli per
poterne effettuare il trasporto.
Potrebbe essere della chiesa
precedente, ma potrebbe essere appartenuta anche a un altro edificio sacro; insomma, la provenienza
non è nota. È anteriore comunque all’attuale chiesa del Richino (iniziata
nel 1622). Se l’affresco fosse della chiesa precedente, del secolo XII, il
supporto dovrebbe essere a spina di pesce, com’era la sua muratura, della
quale restano ancora oggi abbondanti tracce. In realtà non lo è. Potrebbe quindi provenire da successive cappelle, aperte nella chiesa medievale
durante i secoli XIV-XV. Ma non vi è nessuna documentazione e quindi
nessuna certezza.
L’immagine della Madonna è contenuta in una bella cornice secentesca a timpano spezzato, decorata con girali, tralci, testine d’angelo dorate
su sfondo azzurro. Le tre facce d’angelo della base sostituiscono quelle
trafugate anni or sono. Nella cappella trova posto la statua lignea di una
GIOVANE ORANTE INGINOCCHIATA: è uno dei manufatti più antichi della
chiesa, forse quattrocentesco. Troviamo anche la statua ottocentesca del
CRISTO MORTO steso su di una roccia, molto venerata dai fedeli e che ogni
anno viene portata in processione la sera del Venerdì Santo.
Auguri di buona Pasqua
Caffetteria
Brioches e pasticcini
freschi tutti i giorni
Panini, focacce e pizze
by Mussi
OFFERTA
STUDENTI
Trancio di piz
za
+ bibita = € 4,0
0
Toast triplo st
rato
+ bibita = € 4,0
0
via Carlo Urbino, 20/B Crema - 0373 020275
www.hopencrema.it
DA NOI TROVI WI FI GRATUITA
Opinioni e commenti
6
Credenti e non a confronto
Lunedì 31 marzo scorso l’incontro, voluto da “G. Lucchi, UCID
e Caffè filosofico, ha incuriosito un
buon numero di partecipanti. La
sala era piena. Sebbene si trattasse
di un tema delicato, come quello
della fede, che coinvolge il motivo
e il modo fondamentale del proprio agire personale e sociale, i relatori e il pubblico non hanno voluto trincerarsi nella propria privacy.
Ne è scaturita una serata inusuale. Non è facile mettersi a nudo rischiando di trovarsi indifesi, compatiti o ammirati a seconda della
capacità di argomentare la propria
scelta di campo in fatto di fede. Per
vivere bene, si deve credere alla
luce della fede in Cristo-Dio oppure se ne può fare a meno e basta la
fede nella luce che sta nella semplice natura dell’uomo?
La coordinatrice Emma Sangiovanni e i relatori Silvano Allasia e
Luca Lunardi hanno tenuto alta la
tensione del pubblico ben oltre la
canonica ora, dopo la quale sono
intervenuti appassionatamente alcuni spettatori.
Non si può dire chi abbia prevalso. Non era questo lo scopo. Si
voleva piuttosto che ciascuna luce
esercitasse sull’altra una messa a
fuoco che ne esaltasse i punti forti
e i punti deboli per la nostra umana capacità razionale. Nessuno si è
convertito all’altro. Può darsi che i
dubbi si siano acuiti e costringano
a ripensare le ragioni nella propria fede personale, quale che sia.
Questo è senz’altro un risultato
positivo, che può portare ad altri
incontri sullo stesso tema messo
a confronto con problemi specifici
quali quelli della vita e della morte, della ricchezza e della povertà,
della famiglia, del potere e così via.
Una considerazione mi sembra
sia prevalsa su tutto: l’unanimità
sulla grandezza di Gesù Cristo,
che lo si creda solo Uomo o anche
Dio. Un punto da sondare ulteriormente anche alla luce della storicità dei Vangeli.
Giorgio Carniti
La misura è colma
Gentile don Giorgio
la misura è colma, non ne possiamo più! Vado al plurale perché
sono sicuro che tanti altri la pensano come me. Mi riferisco alla
Piazzetta delle Magistrali, da alcuni anni denominata Largo Falcone e
Borsellino, e al sudiciume che – tutti
i giorni! – la ricopre nelle ore pomeridiane. Durante la pausa-pranzo gli studenti del vicino Racchetti
(ma non solo), adesso che la stagione è bella (ma anche in pieno
inverno), bivaccano che è un piacere – ti credo, vista l’età! – e lasciano
tranquillamente al suolo sacchetti
di carta, cartoni, avanzi di pizza
o di kebab, bustine monodose di
ketchup o mayo, anche lattine e
bottigliette… che lì ci rimangono
sino alla mattina successiva. Arrivano persino sulle Mura Venete!
Una disgustosa visione per chi
si trova a passare da quelle parti!
Dov’è finito il senso civico? Non
mi riesce di porgere la carota, penserei invece di ricorrere a un robusto bastone… addirittura usarlo.
Non lo posso fare e quindi, grazie
alla Sua disponibilità a pubblicarmi, vorrei chiedere la collaborazione dell’amministrazione, del
liceo Racchetti e dei genitori de-
SABATO 19 APRILE 2014
La penna ai lettori
✍
Una ricchezza da non sciupare
Anche per le ormai imminenti elezioni amministrative in circa 5.000
Comuni, tra i quali 27 capoluoghi di provincia, c’è nelle liste dei candidati una forte e variegata presenza di cattolici. E come nelle precedenti
prove elettorali molti di questi sono giovani.
Il territorio, pur in un contesto globalizzato, è il “luogo”, non solo
geografico, in cui la passione per la città si declina tra ideali e concretezza al punto di dare vita a laboratori del politicamente pensare e
agire. In questo “luogo” i cattolici sono presenti con il loro contributo
fondato sulla dottrina sociale della Chiesa che ispira scelte importanti
per il bene comune. In questo stesso “luogo” la dottrina sociale viene
messa alla prova dalla concretezza delle attese e a volte dall’asprezza
delle angosce di persone e famiglie. I grandi principi e i grandi valori
così vengono posti come semi nel terreno della società locale.
Il laicato cattolico non manca sulla frontiera dell’impegno politico
sul territorio e bisognerebbe chiedersi se questa non sia in qualche misura una frontiera “missionaria” che nulla toglie al significato ultimo
della missione della Chiesa ma lo apre a più ampie riflessioni e prospettive. In soccorso di questa lettura, che potrebbe apparire forzata,
vengono il Concilio e, oggi, il magistero di Papa Francesco quando ricordano che l’impegno politico è la più alta ed esigente forma di carità.
E il cuore della missione non è forse la carità? Non è di oggi questa
consapevolezza perché nel nostro Paese l’esperienza del movimento
cattolico a partire dalle comunità locali ha costruito e reso credibile
un’iniziativa sociale e politica per il suo essere un servizio competente
e disinteressato.
Un capitolo di storia non si deve e non si può però fotocopiare, rigli studenti. All’amministrazione
chiederei di posizionare un paio di
ulteriori cestini porta-rifiuti (o dei
capaci bidoni per la raccolta differenziata) e d’incaricare la Polizia
Locale a vigilare, di tanto in tanto,
il quadrilatero piazza Giovanni
XXIII, via Massari, Acquedotto e
via B. Terni… ne vedrebbero delle
belle! Inviterei il Dirigente Scolastico del Liceo, in occasione dei
saluti di fine anno e poi all’inizio
della prossima stagione scolastica,
a ricordare agli studenti che l’educazione civica è, sicuramente, la
prima e più importante materia
d’insegnamento… a tutti i livelli.
Le famiglie, infine. Carissimi genitori, provate fare un giro della
piazzetta… poi, sicuramente, usereste il bastone.
attila
L’ospedale chiude?
Egregio Direttore,
leggendo il giornale di sabato
12 aprile è emerso che l’ospedale
Maggiore di Crema sia uno dei migliori della Lombardia.
Lo stesso giorno, su un altro
quotidiano, un politico regionale
dichiarava che alcuni reparti verranno chiusi (quindi l’inizio della
fine). Partendo dall’affermazione
esplicitata nel suo articolo, mi domando: ma se è uno dei migliori
ospedali (non ritengo l’abbia inventato lei), per quale motivo questi
reparti devono essere chiusi? Non
ci sono soldi per la sanità lombarda? Per il comune di Roma, però i
milioni di euro ci sono sempre!
È stato già chiuso il tribunale
di Crema; ci è stata promessa l’a-
mane una fonte a cui attingere motivazioni e visioni per gli impegni di
oggi che in gran parte hanno riflessi sul domani. E, allora, il pensiero
non può non andare anche ai giovani candidati nelle liste per le elezioni
amministrative.
Può darsi che una parte di questi si sia resa disponibile “quasi per
gioco” ma certamente una gran parte si è resa disponibile perché sente – come sentiva nelle precedenti elezioni – una forte responsabilità
nei confronti del proprio Paese e della propria città. Questo “sentire”
era ed è una grande ricchezza che non è stata sempre compiutamente
valorizzata neppure dalla comunità cristiana e dalle aggregazioni cattoliche. Non ci si è resi sufficientemente conto che a questi giovani si
dovevano dedicare persone competenti e si dovevano offrire luoghi e
strumenti perché coltivassero quel desiderio d’impegnarsi per il bene
comune. Forse senza rendersene conto si sono perse occasioni e si sono
commessi errori. Sarà così anche dopo queste elezioni amministrative?
Prima di rispondere è bene andare al quarto capitolo della Evangelii gaudium dedicato al tema della dimensione sociale dell’evangelizzazione.
“Prego il Signore – scrive il Papa – che ci regali più politici che abbiano davvero a cuore la società, il popolo, la vita dei poveri!”
Il pensiero non esclude i politici impegnati oggi ma si spinge ai politici futuri, cioè ai giovani che a partire dal territorio si mettono in gioco per il bene comune. Lasciarli soli, abbandonarli a se stessi sarebbe
un’occasione perduta per la società e ancor più per la comunità cristiana che nell’esortazione apostolica di Papa Francesco ha ora una bussola per orientare la missione anche nei tortuosi percorsi della politica.
Paolo Bustaffa
pertura di una farmacia a Santa
Maria… Speriamo che non si verifichi la stessa cosa per l’ospedale:
la salute è un diritto di tutti! I politici locali devono difendere questo
nostro diritto. Perché la Lombardia non gestisce autonomamente i
proprio fondi?
Giancarlo Dede
Egr. signor Dedè,
lo studio della riforma della sanità
lombarda è in atto ai vertici del Pirellone. Esiste una commissione presieduta
dal prof. Umberto Veronesi che sta predisponendo una bozza in merito. Nulla
si sa di certo. Quanto si legge sui giornali sono solo voci e illazioni per ora
senza conferme. Qualcosa cambierà,
ci sarà una riorganizzazione a livello
lombardo, ma ancora nulla si può dire
oggi. Di certo il nostro ospedale non
farà la fine del tribunale. Dopo tutti
gli investimenti, anche strumentali, di
questi anni, tutto andrebbe al macero?
Non creiamo allarmismi inutili.
Problema moschea
Egregio direttore,
ritengo doveroso rispondere alla
lettera a tratti fuori dalle righe del
consigliere comunale Coti Zelati di
SEL pubblicata sul Nuovo Torrazzo
di sabato scorso. La solita “moschea” di questo signore, senza se
e senza ma, per far pregare gli islamici, è un fatto puramente ideologico che sta inutilmente spaccando
la città e quartieri. Nessuno, infatti,
ha mai vietato agli islamici di pregare, qualsiasi siano state le giunte
che si sono succedute negli ultimi
20 anni. Forzare la mano manca
di buon senso e lascia irrisolti sul
· COSÌ NON VA · COSÌ NON VA · COSÌ NON VA · COSÌ NON VA ·
La fotografia a lato mostra il “totem” di proprietà comunale per l’annuncio di iniziative e spettacoli posto sotto
il Torrazzo. Più di una persona ci ha segnalato il brutto
colpo d’occhio che regala ai passanti nelle vie centrali di
Crema. Prima di esporlo sarebbe forse meglio provvedere
a un restyling.
Invitiamo i lettori a inviarci foto e brevi didascalie per evidenziare disagi o disservizi in
città e nei paesi, non per spirito polemico, ma come servizio utile a migliorare l’ambiente
in cui viviamo.
“Artigianato Servizi srl unipersonale” della
libera
associazione
artigiani
· CREMA SEDE:
Via G. di Vittorio (zona ex Olivetti)
☎ 0373 207.1
· PANDINO:
Via Beccaria, 26 - ☎ 0373 91618
· RIVOLTA D’ADDA: Via C. Battisti, 22 - ☎ 0363 78742
www.liberartigiani.it
E-mail: [email protected]
campo le necessarie condizioni
affinché una comunità possa unitamente accogliere favorevolmente
anche la presenza di una moschea.
Senza reciprocità e senza il riconoscimento da parte dell’Islam
di valori che necessitano di essere
invece universalmente riconosciuti
la strada resterà sempre in salita.
C’è chi sostiene che noi dovremmo
comunque dare il buon esempio di
libertà e di democrazia.
Io credo invece che fare continuamente fughe in avanti non
aiuterà mai ad accelerare quest’ultimo processo, per me e per Forza
Italia prioritario. Noi insistiamo
nel volere un Islam moderno e non
certo un oscurantismo islamico.
Vogliamo riconosciuta la libertà
religiosa, l’uguaglianza tra uomo
e donna, un sì aperto e netto alla
democrazia, il no alla mutilazione
genitale femminile e altro ancora.
“Se invece Coti Zelati del SEL –
come dice molto bene il mio collega Ancorotti – pensa che i principi
quali l’uguaglianza, la democrazia
e la libertà di religione siano degli
optional, ne risponderà innanzitutto alla sua coscienza. Ma non ci
venga a fare la morale proprio lui.”
Simone Beretta
Capogruppo di Forza Italia
Lavori socialmente utili
Caro direttore,
ho apprezzato la proposta del
consigliere comunale Tino Arpini
circa l’utilizzo delle persone che
chiedono costantemente aiuto
ai Servizi Sociali del comune, in
attività socialmente utili che possano servire ad alleviare i costi
della pubblica amministrazione
in alcuni campi. Certo, bisognerà
ben valutare il problema, come la
copertura assicurativa di chi verrà
chiamato, però sarà un modo per
selezionare chi ha diritto agli aiuti
pubblici e chi se ne approfitta.
Nella medesima pagina de Il
Nuovo Torrazzo in cui era pubblicata la lettera del consigliere, ho letto
la pubblicità di un distributore di
carburante nella periferia di Crema, che ha ampliato l’offerta dei
suoi prodotti. Qualche mese fa ci
fu una polemica sul fatto che la
Coop dovesse aprire un distributore nei pressi dell’ipermercato su via
Milano. Si levarono alti lai da parte degli altri gestori del territorio,
delle associazioni di categoria e di
consiglieri comunali. Dobbiamo
attenderci altre proposte o stavolta
va tutto bene?
Gianni Fioroni
Calcio equo e solidale
Giusto una manciata di mesi fa
ci eravamo quasi fatti violenza nel
sottolineare il brillante campionato vincente dell’altra squadra
cittadina (the other place), non
sottacendo la disinvoltura che negli ultimi anni l’ha caratterizzata
con denominazioni assolutamente
non DOP. Esito scontato la confusione determinata nelle eliche di
un DNA risultato più indecifrabile
della stele di Rosetta (ma i tortelli
di Passarera non centrano).
Adesso che i canarini volano più
bassi dei fagiani in riserva e finiscono spaggiati nel limbo dei dilettanti
lasciamo che si lecchino in pace le
loro alette spezzate; noi abbiamo
già le nostre belle gatte nero bianche da pelare, ma mai come questo
lunedì il calcio ci è sembrato perfino equo e solidale.
Quick
Augura
ua
q
s
a
P
a
n
buo
i
t
a
i
c
o
s
s
a
agli
i
n
a
i
g
i
t
r
ia
l
g
i
t
t
u
t
ea
i
h
c
s
a
m
e
r
c
sabato 19 aprile 2014
RIMPASTO IN GIUNTA
SCHIAVINI LASCIA,
ENTRANO PILONI (PD)
E GALMOZZI DI SEL.
LE MINORANZE
STIGMATIZZANO
L’INCOERENZA
DI UN ESECUTIVO
“PARTITIZZATO”
RISPETTO
ALLE ENUNCIAZIONI
DELLA STESSA
BONALDI
ALL’INSEDIAMENTO
Settimana di... passione
per il sindaco
di ANGELO MARAZZI
S
ettimana di... passione per il sindaco Stefania Bonaldi. Senza però certezze che si chiuderà con la Pasqua. La sequela di sferzanti commenti –
oltre tutto non solo da parte di esponenti delle forze politiche di minoranza,
ma persino di Rc, che denuncia d’aver appreso le cose dalla stampa – non
si placherà tanto facilmente. Martedì mattina, con un comunicato, ha ufficializzato le dimissioni dell’assessore Giorgio Schiavini, dettate da “ragioni
personali e professionali, che gli impediscono di potere seguire le deleghe a
lui assegnate con la disponibilità e l’impegno profusi in questo biennio”. E
su questo non ci sarebbe niente da eccepire. Non fosse che “un’opportuna
sostituzione” sia stata individuata in Matteo Piloni, segretario provinciale
del Pd – incarico per il quale lo scorso fine ottobre ha lasciato quello di
presidente dell’assemblea consiliare – e sia inoltre coincisa con la scelta di
ampliare a 6 la Giunta, con Attilio Galmozzi di Sinistra Ecologia Libertà.
“Scelti – ha spiegato nel comunicato il sindaco, dopo aver riepilogato quanto
fin qui fatto dalla sua Giunta – perché pronti, per esperienza e preparazione,
a salire su un treno in corsa senza creare scossoni, senza costi aggiuntivi per
la collettività rispetto agli attuali, visto che ciascuno di essi, quale lavoratore
dipendente, percepirà solo il 50% dell’indennità di carica.”
“La Giunta avrà due braccia in più senza che vi siano aggravi per le casse
comunali, condizione senza la quale non avremmo proceduto in tale direzione”, ha ribadito. “Da una parte – ha tenuto a precisare – registriamo il
pieno coinvolgimento di Sinistra Ecologia e Libertà, che in questi due anni si
è spesa lealmente per contribuire alla realizzazione del programma. Dall’altra abbiamo l’ingresso di una figura significativa del Partito Democratico,
resasi disponibile per spirito di servizio, e che rappresenta la migliore soluzione possibile per sostituire l’assessore dimissionario Schiavini.”
Così, però, la Giunta s’è inesorabilmente “partitizzata”, rientrando
nell’ordinaria gestione delle consolidate regole del manuale Cencelli.
Da qui l’indignazione delle forze di minoranza, che hanno stigmatizzato
la totale incoerenza con enunciazioni fondamentali del discorso d’insediamento del sindaco, richiamate sia nel comunicato della capogruppo di Ncd
Laura Zanibelli – diffuso subito nella serata di martedì – sia in quello di FI,
a firma del neo riconfermato coordinatore cittadino Enzo Bettinelli, del vice
coordinatore provinciale Antonio Agazzi (che è anche consigliere comunale
ma della civica Servire il cittadino) e del capogruppo consiliare Simone Beretta. “È sostanza il fatto che questa Giunta non abbia una forte connotazione
partitica. Non è un vanto e nemmeno una sorpresa, semplicemente lo avevo
anticipato in campagna elettorale (...)”, dichiarava il sindaco all’insediamento il 21 maggio 2012, viene ricordato. Evidenziando la stridente contraddizione con quanto sostiene oggi la stessa Bonaldi, a giustificazione della
scelta dei due nuovi assessori.
La Zanibelli si chiede anche “come si giustificherà ancora Piloni?”, che
aveva dichiarato di lasciare l’incarico di presidente del consiglio comunale
per quello provinciale di partito, perché convinto che “il ruolo politico debba
essere distinto da quello Istituzionale, sia per una questione di garanzia, ma
soprattutto per una questione di dignità e serietà delle Istituzioni stesse”.
Mentre FI si domanda “come mai, in una Giunta che dovrebbe brillare per
competenza, vengono inseriti due assessori a cui le deleghe saranno attribuite in un secondo momento. Sarà anche vero che il ‘compra due e paghi uno’
non aggrava i costi, ma non sarebbe stato meglio valutare attentamente in
quali settori la compagine avrebbe dovuto essere rinforzata invece di assumere a scatola chiusa ‘due braccia in più’?”
Non meno duro il commento dei 5 Stelle, per i quali “questa Giunta è un
triste gioco di equilibrismo tra forze politiche: ancora prima di iniziare, fuori
Corlazzoli e dentro Vailati per calmare i pruriti di Rifondazione Comunista
(ricordiamo un inferocito Bettenzoli in una storica conferenza stampa) e ora
via Schiavini e dentro Galmozzi e Piloni per accontentare SEL e la corrente
non-renziana del Pd”. E avanzano dubbi che “la nuova giovane classe politica del Pd sia rappresentata da Piloni, trentenne che passa da una poltrona
all’altra con assoluta naturalezza”.
I testi integrali dei comunicati del sindaco e dei partiti sono riportati sul sito.

www.ilnuovotorrazzo.it
7
Una riunione di consiglio.
In alto l’ex assessore Giorgio
Schiavini. Sotto: Matteo Piloni
e Attilio Galmozzi
SERVIZIO RACCOLTA RIFIUTI A GARA CON SCRP
Sì dal consiglio a maggioranza allargata. Contro Rifondazione
I
niziata con mezz’ora di ritardo – perché
i capigruppo hanno dovuto accordarsi
sull’inversione dei primi due argomenti
da trattare (ma non potevano deciderlo
nella riunione dedicata proprio alla stesura dell’ordine del giorno?!?) – e con il
pubblico un po’ indignato per lo scarso
rispetto nei confronti dei presenti, la riunione del consiglio comunale di lunedì è
stata quasi interamente assorbita dalla delibera sulla gestione del servizio d’igiene
ambientale.
L’argomento, già approfondito in commissione congiunta Garanzia e Territorio,
è stato illustrato dal sindaco, richiamando le quattro parti dell’atto: la relazione
sui possibili modelli di affidamento dei
servizi pubblici di rilevanza economica
(società mista, società terza, gestione in
house); lo schema di convenzione tra i
Comuni del territorio intenzionati alla
gestione del servizio di raccolta rifiuti in
forma associata (esclusa Rivolta, che ha
scelto di fare a sé) e Scrp quale stazione
appaltante per una regia unica di gara e
successiva gestione; gli indirizzi specifici
di definizione del capitolato di gara – per
un appalto quinquennale raddoppiabile
del valore complessivo di ben 150 milioni
di euro – redatto dopo un’ampia disamina
dei sindaci; sancire formalmente la valenza pubblica del servizio. Ha quindi ribadito le rassicurazioni date in commissione
Garanzia da presidente e vice di Scrp –
due avvocati di professione – in ordine
agli elementi cautelativi messi in atto per
non incorrere in incompatibilità: avvalendosi di un project manager e di un’agenzia esterna nell’espletamento della gara.
Laura Zanibelli, di Ncd, ha subito
espresso il plauso che “finalmente anche
la maggioranza accoglie il sano principio
che i privati possono gestire i servizi pubblici, puntando su criteri di competitività
e qualità, rompendo il regime di monopolio”. Ha però chiesto al sindaco di vigilare
perché siano tutelati gli indirizzi, non si
riduca la qualità del servizio e sia garantito il posto di lavoro ai dipendenti di Linea
Gestione – già Scs, che sta attualmente
svolgendo la raccolta rifiuti nel territorio
– nel caso la gara sia vinta da altri. E pur
accordando il voto favorevole, ha stigmatizzato il mancato coinvolgimento delle
minoranze su un argomento così importante e delicato.
Mario Lottaroli, di Rifondazione comunista, ha invece confermato la netta
contrarietà del suo partito, che ritiene
“sbagliata l’indizione di questa gara, perché ci sono alternative – ha sostenuto –
che consentono il mantenimento di questo patrimonio e di garantire i lavoratori”.
E nel dirsi favorevole alla gestione in house, che permette agli enti locali di mantenere il controllo anche sulla gestione dei
rifiuti – evitando i rischi di altre “terre dei
fuochi” – ha evidenziato la “scorrettezza”
di procedere alla gara con 32 Comuni su
50 che vanno al rinnovo delle amministrazioni. Ha poi eccepito nel merito: sulla
“marginalizzazione” dell’incenerimento
anziché la chiusura totale verso cui sta andando l’Europa; sull’elevare solo all’85%,
in dieci anni, la differenziata, stante che si
è già al 75%; sulla tariffa puntuale, giusta
in linea di principio, ma messa in modo
da lasciare discrezionalità ai Comuni.
Simone Beretta, di Forza Italia, non
facendo mistero di preferire la NewCo,
è stato esplicito sia sul mantenimento di
tutti i lavoratori – che nessuno può pre-
tendere dall’eventuale società vincitrice,
che non sia Lgh, diversamente come potrebbe ridurre le tariffe – sia sulla chiusura
dell’inceneritore: che al più potrà essere
trasformato in termovalorizzatore. Ritenendo anch’egli che con le amministrative
tra 40 giorni era meglio attendere e confermando di continuare ad avere perplessità sul rendere Scrp stazione appaltante,
ha preannunciato di volersi astenere.
Al momento del voto a favore della
delibera hanno alzato la mano in 17 – 13
della maggioranza, 2 pentastellati, la Zanibelli e Arpini – contro i 2 di Rifondazione, mentre per l’astensione il solo Torazzi, essendosene nel frattempo andato
Beretta.
Fattesi ormai le 20.30, la riunione s’è
conclusa approvando all’unanimità la richiesta della Fondazione Benefattori Cremaschi di costruire in deroga mini alloggi
per anziani nell’ex Misericordia, ampliando l’immobile da destinare a quest’uso inserendo un ascensore per l’abbattimento
delle barriere architettoniche.
In apertura gli assessori ai Lavori pubblici Fabio Bergamaschi e al Welfare
Angelamaria Beretta hanno risposto a
due interrogazioni dei 5 Stelle, rispettivamente in ordine al passaggio a livello di
S. Maria – per cui si sta ipotizzando un
sottopasso ciclopedonale diretto viale su
viale e a quello veicolare in zona Ferriera,
con sviluppo della progettualità sull’area
entro la fine estate – e in merito agli Orti
sociali, per i quali sono state individuate
diverse aree in via Pandino, sono in atto
sia SilOrto di Comunità sociale che Orto
in condotta che coinvolge diversi alunni,
mentre è ancora in step Urbi et orti.
PROMOZIONE DI PRIMAVERA
IMPORTANTI SCONTI SU TUTTO L’ARREDO E L’ILLUMINAZIONE
Crema (CR) - Piazza Trento e Trieste 8/9 Tel. 0373 80509 - www.agoracrema.it - [email protected]
Aemme
La Città
8
SABATO 19 APRILE 2014
AZIENDA OSPEDALIERA
CARABINIERI
Caserma di Crema
a rischio chiusura?
Per Forza Italia:
l’autonomia è la priorità
IL DEPUTATO DI SEL BORDO CHIEDE
UN IMPEGNO FORTE E UNITARIO
di ANGELO MARAZZI
C
Simone Beretta ed Enzo Bettinelli, riconfermati rispettivamente
responsabile provinciale di Fi enti locali e coordinatore cittadino
I
l neo riconfermato coordinatore cittadino di Forza Italia,
Enzo Bettinelli, ha ribadito l’immutata attenzione e impegno
del partito sui temi fondamentali d’interesse della città. Elencando: Tribunale, sicurezza – cui si collega la questione relativa
al rischio di soppressione del Comando Compagnia dei carabinieri – e, altro pericolo tornato alla ribalta negli ultimi giorni, la
perdita dell’autonomia dell’Azienda ospedaliera.
“È uno dei pochi riferimenti sovracomunali rimasti – ha osservato accorato – ed è tra i servizi che non possono essere persi,
nell’intersse dei cittadini dell’intero territorio.”
Il capogruppo consiliare Simone Beretta – a sua volta riconfermato responsabile provinciale enti locali del partito – ha sostenuto perentorio che “il mantenimento dell’autonomia dell’Azienda ospedaliera di Crema è l’obiettivo prioritario, sul quale
Forza Italia non farà sconti a nessuno”, compreso anche il vicepresidente della Regione Mario Mantovani, pure forzista.
“L’autonomia dell’Azienda ospedaliera – ha insistito – è l’unica condizione per mantenere, continuare a garantire e migliorare l’attuale importante ed eccellente offerta sanitaria, confermata dal riconoscimento ricevuto dal direttore Ablondi.”
E nell’evidenziare che sinergie con altre aziende ospedaliere
per fare economie di scala sono già intervenute e che la dimensione territoriale del Cremasco è pari a quella del Cremonese e
del Lodigiano, , Beretta ha ribadito che “in una eventuale riforma sanitaria la nostra azienda deve esserci non solo con pari dignità ma anche per essere ulteriormente riconosciuta per quello
che nel corso degli anni ha saputo raggiungere a servizio esclusivo dei malati del territorio e non solo”.
Ha poi auspicato che “in questa fase non si commettano inutili fughe in avanti”, con esplicito riferimento al sindaco che
illustrando in consiglio comunale la delibera di Giunta che approvava “L’atto di indirizzo sulla riforma della sanità”, s’è già
spinto a prospettare – come già con il Tribunale – “la vicinanza
geografica, economica e socio culturale, oltre che funzionale,
del cremasco con le aree che gravitano sul milanese, lodigiano
e trevigliese”.
“La buona politica faccia il suo dovere e anche di più rispetto
al sacrosanto diritto del nostro territorio e della sua comunità di
vedere mantenuta e potenziata l’autonomia dell’Azienda ospedaliera, che non merita di essere svenduta”, ha rimarcato con
forza. Annunciando l’impegno del partito a promuovere “un
incontro aperto a tutte le forze politiche per essere a fianco delle
istituzioni che devono giocare un ruolo centrale nel garantire e
migliorare l’attuale offerta sanitaria, possibile solo con la salvaguardia di una reale autonomia aziendale”.
“Sono un po’ stanco – ha soggiunto critico – di vedere questa
città che da due anni in qua non gliene va dritta una.”
E con riferimento al rimpasto in Giunta, ha riferito d’avere
l’impressione che il sindaco sia “in una gabbia dorata, ma non
più in condizione di decidere”, ha chiosato caustico.
A.M.
C
on quello di lunedì sera presso
l’oratorio di Sant’Angela Merici s’è concluso il primo ciclo di
incontri tra i cittadini, l’amministrazione e le forze dell’ordine sul
tema della sicurezza.
L’iniziativa è stata voluta dal
sindaco Stefania Bonaldi dopo
una riunione in Prefettura a Cremona nello scorso mese di marzo.
“Intendevamo fare il punto
sulla situazione del territorio cremasco, anche alla luce dei recenti
dati della Polizia di Stato – spiega
– ascoltando soprattutto la voce
diretta dei nostri concittadini, per
informarli di tutte le attività messe
in campo dalle Forze dell’ordine e
verificare la percezione di sicurezza in città.”
Dai dati ufficiali forniti dalla
Polizia emerge che non c’è stato
un aumento dei fenomeni criminosi, ma solo di alcuni episodi di
rilevanza circoscritta, tali da non
destare allarme sociale e da non
indurre a ritenere che si tratti di un
territorio insicuro.
Ciò nonostante l’area nord della
provincia, caratterizzata da un’alta
densità di urbanizzazione, appare
risentire negativamente della vicinanza al centro metropolitano
lombardo contraddistinto da più
elevati indici di delittuosità.
omando Compagnia dei carabinieri di Crema a rischio!
A lanciare il grido d’allarme è stato, lunedì
mattina, il deputato cremasco di Sel Franco
Bordo, che ha riferito d’aver raccolto negli ambienti ministeriali voci fondate circa un piano di
riorganizzazione delle forze
di sicurezza che includerebbe
lo smantellamento della caserma di Crema, che – come
balzato alla ribalta della cronaca – grava sul bilancio del
ministero dell’Interno con un
canone annuo d’affitto di 380
mila euro più Iva. Una cifra
che, a detta dello stesso parlamentare, se “poteva essere congrua inizialmente,
adesso appare spropositata”. E sicuramente del
tutto insostenibile in tempi di spending review.
In ogni caso il parlamentare ha rimarcato che
“la nostra città e il territorio non possono permettersi di perdere il Comando Compagnia”.
E nel far osservare di non condividere affatto il
metodo di “calare dall’alto la decisione”, oltre
POPOLARE CREMA PER IL TERRITORIO
15 mila euro al CRE per il
mantenimento dei cavalli
Zambelli con Caizzi e Ciniselli e (alla sua destra) Savoldi e 2 volontari
Concluso il primo ciclo
d’incontri nei quartieri
E in ogni caso – come il sindaco
Bonaldi durante l’ultima riunione
di Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica ha avuto modo
di evidenziato – la percezione di
insicurezza nei cittadini cremaschi è cresciuta. Motivo per cui ha
chiesto e ottenuto l’impegno a una
maggiore presenza e capillarità
sul territorio da parte delle Forze
dell’ordine, oltre alla disponibilità della Prefettura a coordinare e
svolgere a Crema dei prossimi Comitati come concreto segnale di attenzione al nostro territorio, oltre
che a dare inizio a incontri diretti
coi cittadini.
Lunedì sera gli abitanti di Santa
Maria, Santo Stefano e Sant’Angela Merici hanno avuto dunque
la possibilità di interloquire direttamente con le Forze dell’ordine,
tutto su ambito tanto sensibile per la vita dei
cittadini, Bordo ha sostenuto la necessità che si
“valuti complessivamente il sistema sicurezza
provinciale”. Anche perché, ha fatto rilevare, su
27 caserme presenti sul territorio provinciale, nel
cremasco ce ne sono solo poco più di un terzo,
nonostante la nostra area abbia metà della popolazione e si trovi contigua all’hinterland milanese e, a breve, si troverà inoltre
alle prese con i problemi
connessi agli incrementi di
transiti per l’apertura di
nuove arterie quali Brebemi
e Teem. E ha poi espresso la
ferma convinzione che “ci
possono essere altri ambiti
di risparmio, senza sopprimere il Comando Compagnia dei carabinieri di Crema”; rispetto alla
quale, ha fatto ad esempio osservare, ha “molto meno senso il distaccamento della Polstrada
a Pizzighettone”.
“Serve uno scatto da parte di tutti – ha incalzato – per un impegno forte e non un approccio
come sulla vicenda tribunale. Perché il rischio di
perdere la Compagnia dei carabinieri è reale, al
IL SENATORE DEL PD
LUCIANO PIZZETTI
SMENTISCE
E RASSICURA
SICUREZZA
CON GLI ABITANTI
DI SANTA MARIA,
SANTO STEFANO E
SANT’ANGELA MERICI
segnalare le proprie preoccupazioni e i propri disagi, indicare
anche esigenze di maggiore pattugliamento così come di migliore
illuminazione in alcuni punti della
città, ottenendo impegni e indicazioni circa l’effettiva modalità
di organizzazione del servizio sul
territorio.
In materia di prevenzione, inoltre, i rappresentanti delle Forze
dell’ordine hanno rimarcato l’importanza della collaborazione dei
cittadini nelle attività di controllo
Il deputato Franco Bordo con il segretario provinciale di
Sel Gabriele Piazzoni, lunedì davanti alla caserma dei Cc
delle fenomenologie criminose più
diffuse, attraverso la segnalazione
delle presenze “sospette” con una
tempestiva chiamata ai numeri di
pronto intervento.
Le principali iniziative che
l’amministrazione ha avviato con
le Forze dell’ordine sono molteplici: da un costante confronto sul
tema caserme in città alla richiesta
di svolgere a Crema frequenti Comitati per l’ordine e la sicurezza,
dalla richiesta di presenza agli incontri nei quartieri alla stipula di
una convenzione con Carabinieri
in pensione e con l’Associazione
di Protezione Civile.
A quest’ultima il Comune di
Crema destinerà prossimamente
una sede, al fine di sgravare la Polizia Locale di alcune incombenze
e consentire così un maggiore e
complessivo presidio del territorio.
Occorre ricordare che la stessa
Polizia Locale è attualmente oggetto di un aumento di organico,
complessivamente 4 assunzioni (3
agenti e un ufficiale). E sta anche
lavorando a un potenziamento dei
vigili di quartiere.
I prossimi incontri sulla sicurezza saranno nel mese di maggio
rispettivamente per i quartieri di
S.Bernardino/Castelnuovo e Crema Centro.
L’
di là delle dichiarazioni tranquillizzanti del vicepresidente della Regione Lombardia, Mario
Mantovani.”
Essendoci anche chi, ha messo in guardia,
pare vada sostenendo che “Crema non si possa
permettere il ‘lusso’ di un Commissariato e di un
Comando Compagnia”.
E nel riferire la sensazione che il sindaco di
Crema, sulla questione, sia “lasciato solo”, Bordo si augura che anche gli altri parlamentari del
territorio siano della partita. Nella quale vanno
sicuramente coinvolti “tutti i sindaci e le associazioni di categoria”, perché l’alternativa, ha avvertito, è che in città resti “una piccola Stazione
dei Cc o forse neanche quella”.
Chiamato direttamente in causa il senatore
cremonese Luciano Pizzetti, sottosegretario alla
Presidenza del Consiglio dei ministri, ha nella
giornata di mercoledì smentito come “privo di
fondamento” l’allarmismo del parlamentare di
Sel. Precisando che il Governo sta puntando a
“ridurre i costi di gestione, ma non i servizi sul
territorio”. E in questa prospettiva si sta muovendo il sindaco Stefania Bonaldi, che ha già
strappato alla proprietà dell’immobile la disponibilità a dimezzare il canone d’affitto.
Associazione “Popolare di
Crema per il Territorio”, presieduta dal dottor Giorgio Olmo,
accogliendo la richiesta avanzata
dal presidente del Centro di riabilitazione equestre, dottor Sandro
Zambelli, ha erogato la somma di
15 mila euro, coprendo in pratica
i costi di mantenimento dei cavalli
per l’intero anno.
“Grazie alla sensibilità dell’amico Benito Caizzi, che ha perorato
la nostra istanza all’interno del
Cda dell’associazione, per altro
sempre attenta alle esigenze del
sociale – ha evidenziato Zambelli,
nell’incontro stampa di martedì,
presso la sede del Cre all’interno
degli ex Stalloni – abbiamo avuto
questo aiuto, che è davvero fondamentale per assicurare continuità
alla nostra attività, dopo che dallo
scorso inizio febbraio l’Ersaf ha
cessato di svolgere la propria all’interno della struttura, che comprendeva il mantenimento dei cavalli e
quanto connesso a questo.”
E ha quindi espresso la gratitudine sua, del direttore Agostino Savoldi e di tutti i volontari – che con
ancor maggiore dedizione provvedono materialmente alla cura dei
cavalli – alla Popolare di Crema
per il Territorio per la generosa devoluzione.
Intervenendo in rappresentanza
del presidente Olmo – trattenuto
da improrogabili impegni – Caizzi
ha tenuto ad attestare l’immediata
attenzione al problema ottenuta
dal direttore della Banca Popolare
di Crema Paolo Gallinari, insieme al quale ha poi girato l’istanza
all’Associazione, che l’ha immediatamente recepita, accordando
l’intero importo chiesto.
“Per la Banca Popolare di Crema – ha confermato Roberto Ciniselli, presente in rappresentanza
del direttore – è un piacere poter
erogare fondi per uno scopo tanto
importante. Nell’ottica di andare
incontro alle richieste del territorio
in cui siamo radicati. Sono piccoli gesti che attestano la continuità
che viene data alla presenza di questo istituto in città e circondario.”
“Se il Banco Popolare, in qualche modo è sovra territoriale – ha
chiosato Zambelli – l’Associazione
resta ‘per il territorio’ e a conferma
di grande solerzia l’istituto ha già
provveduto all’erogazione.”
E al di là che per statuto possa
deliberare stanziamenti solo anno
per anno, il presidente del Cre confida nelle rassicurazioni che l’impegno sarà portato avanti anche
nei prossimi anni.
Aemme
“Profumi e sapori di Primavera”
L
’associazione di ristoratori “Le Tavole Cremasche” ripropone anche quest’anno la rassegna Profumi e sapori di Primavera. L’iniziativa, aperta mercoledì, proseguirà fino al 15
maggio prossimo, festeggiando l’arrivo della nuova stagione con
la preparazione di tante ricette mirate a promuovere una cucina
che premia i prodotti del periodo e le eccellenze gastronomiche
locali.
I cuochi dell’associazione sono ormai da anni impegnati, seguendo il naturale ciclo delle stagioni, a esaltare con i loro piatti
quanto produttori virtuosi riescono a fornire loro. Portando sulle tavole dei rispettivi ristoranti proposte che sanno mescolare la
storica cucina di pianura con stimoli innovativi, per far conoscere e amare tradizioni gastronomiche e ingredienti dell’ambito
locale.
Nei sette ristoranti delle Tavole Cremasche – Bistek di Trescore, Il Fante di S. Stefano, Il Ridottino di Crema, Hostaria S.
Carlo di Moscazzano, Quin di Crema, Tre Rose di Castelleone
e Volpi di Nosadello – sarà possibile degustare menù da 25 a 30
euro con grande protagonista la Primavera: germogli di verdure,
erbette di campo, insalatine, uova e asparagi, salmerino e trota,
coniglio, faraona e agnello. In tutto una cinquantina di ricette
con le eccellenze gastronomiche locali e il valore aggiunto di un
patrimonio produttivo, geografico e culturale unico, espressione
di passione, storia e tradizione del territorio.
“Con le nostre scelte - osserva Carlo Alberto Vailati, presidente dell’associazione Le Tavole Cremasche – siamo in grado
di premiare le eccellenze enogastronomiche del territorio ed è
proprio per questo che noi tutti, al momento di cucinare, ricercare e proporre, scegliere cosa e dove mangiare, siamo chiamati
a fare scelte responsabili e consapevoli.”
La Città
SABATO 19 APRILE 2014
COMUNE-CARITAS
ASCOM CREMA
Il pane in piazza
a
10 edizione
Family Card, sconti in 66
negozi per 422 famiglie
INAUGURAZIONE IL 24 APRILE
ALLE 17 CON AUTORITÀ E VESCOVO
di ANGELO MARAZZI
T
Francesca Cornalba e don Francesco Gipponi
L’
assessorato al Welfare del Comune di Crema, all’interno del progetto “Un cuore nuovo” – promosso in collaborazione con la Caritas diocesana per iniziative a sostegno
di famiglie in temporanea difficoltà – ha attivato la Family
Card.
Si tratta di una tessera che consente alle famiglie con almeno tre figli a carico fino al 26° anno di età, residenti in città –
sono 422 quelle individuate dagli uffici dell’amministrazione
comunale con i requisiti previsti – di ottenere sconti e agevolazioni per acquistare prodotti e servizi presso i 66 operatori
che hanno al momento aderito al progetto. E sulle cui vetrine
sarà esposta un’apposita vetrofania di contrassegno.
Intestata al capo famiglia, la Card è riservata ai membri del
nucleo familiare, che possono ottenere gli sconti sulle spese
quotidiane in negozi di alimentari, macellerie, fruttivendoli, panifici, abbigliamento, calzature, per giardino e animali,
supermercati, ma anche ottici, farmacie, parrucchieri, profumerie, pizzerie da asporto, lavanderie e pasticcerie, servizi…
L’elenco – con la scontistica prevista da ciascuno, che va
dal 10 al 30% a seconda della tipologia merceologica dell’esercizio – viene consegnato insieme alla Family Card in distribuzione presso l’Urp a destra dell’ingresso principale del
Comune, in piazza Duomo 25.
La tessera ha validità per l’anno 2014, ma potrà essere rinnovata per i successivi, previo riscontro della permanenza dei
requisiti previsti.
La nuova iniziativa sarebbe dovuta essere presentata mercoledì dall’assessore al Welfare Angelamaria Beretta insieme a Francesca Cornalba, collaboratrice di progetto, e a don
Francesco Gipponi, direttore della Caritas Crema. Trattenuta però da sopraggiunti impegni, la vicesindaco ha successivamente tenuto a puntualizzare che la “Family card è un’azione concreta con cui s’intende declinare in ambito locale il
Piano nazionale per la Famiglia, che nel riconoscere la famiglia quale soggetto sociale su cui investire il futuro del paese,
invita alla costruzione di reti territoriali, costituite dalle forze
sociali, economiche e culturali che, in accordo con le istituzioni, promuovano nuove iniziative di politiche family friendly”.
“Il principio ispiratore di questo scenario – ha aggiunto –
è l’idea di una ‘politica di orientamento all’impegno’, che
responsabilizzi tutti i soggetti pubblici e privati, nell’impegno comune verso una società per davvero ‘amica della famiglia’.”
A.M.
ornerà in piazza Duomo – da giovedì 24 aprile a giovedì 1 maggio prossimi – la grande
manifestazione biennale “Il pane in piazza”.
L’appuntamento, giunto alla decima edizione,
è ormai entrato a pieno titolo nella tradizione della città e del circondario. Promosso dal Gruppo
panificatori del Cremasco in collaborazione con
l’Ascom-Associazione commercianti di Crema,
richiama ogni volta – sotto la tensostruttura allestita nella centralissima piazza, completa di
attrezzature e macchinari utili alla produzione e
alla distribuzione dei prodotti
della panificazione – centinaia
di alunni e studenti e migliaia
di cittadini, curiosi di seguire
in diretta le diverse suggestive fasi della lavorazione di un
alimento base che compare su
tutte le tavole e... ingolositi dal
profumo e dalla fragranza delle
sfornate.
“La manifestazione – ha sottolineato con grande soddisfazione, e un pizzico di più che motivato orgoglio, il presidente dell’Ascom Crema,
Antonio Zaninelli – è patrocinata da Expo 2015:
prima iniziativa del territorio a potersi presentare
con questo prestigioso logo perseguendo comuni
obiettivi: la produzione e distribuzione d’un cibo
primario quale il pane.” Oltre ai consueti patrocini di Regione Lombardia, amministrazione provinciale e Camera di Commercio di Cremona,
Comune e Pro Loco di Crema.”
9
L’assessore Saltini con il presidente Ascom Zaninelli, che le ha
donato il bollettino datato 1896, e quello dei panettieri Mussi
“L’Ascom Crema, nata nel 1896, è la più longeva associazione di categoria del territorio – ha
tenuto a evidenziare – e da vent’anni, insieme al
suo gruppo di panificatori porta avanti questo
impegnativo evento, proponendo a ogni edizione
una qualche novità.”
Stavolta, ha anticipato, sarà “L’angolo dei golosi”, ovvero uno spazio in cui saranno preparati
e distribuiti prodotti da forno dolci: biscotti, tortine, dolcetti, pasticcini e brioches.
“Abbiamo già prenotazioni di classi con 575
alunni – ha riferito inoltre – cui sarà illustrata la
lavorazione del pane da parte dei nostri esperti panettieri. E a tutti sarà poi
offerto un sacchetto di pizzette
e pani e una meravigliosa maglietta.”
“La manifestazione – gli ha
fatto eco il presidente dei panettieri Ascom Crema, Sergio
Mussi – ha sempre due scopi:
la solidarietà e far conoscere il
nostro prodotto fresco.” E nel
ringraziare i “panettieri in pensione che mantengono l’amore per questo lavoro, che resta nel sangue”, ha sottolineato l’importanza del coinvolgimento degli studenti “per cercare di diffondere la
buona abitudine a magiare qualche panino in più
e qualche merendina in meno”. Ha inoltre ringraziato Frida Barbassa e il suo gruppo “per la collaborazione nella distribuzione, ma soprattutto per
il lavoro eccezionale che tutti i giorni dell’anno
svolgono, passando dai nostri negozi a ritirare il
pane invenduto per portarlo a famiglie bisogno-
IL GRANDE STAND
SARÀ APERTO FINO
AL 1° MAGGIO
9-13 E 15-19
se”. L’assessore al Commercio Morena Saltini,
portati i saluti del sindaco, ha invece sottolineato
come sia “doveroso il patrocinio dell’amministrazione a una manifestazione ormai a pieno titolo
‘storica’ e che va sicuramente apprezzata e sostenuta per l’attrattività che porta sul territorio e il
connubio con le scuole, ma anche per tutti i valori
che promuove nell’ambito di un’attività – ha sostenuto – che va rilanciata”. E s’è complimentata
– commuovendo il presidente Zaninelli – per l’acquisizione del logo di Expo, che anche l’amministrazione comunale sta ricercando.
L’inaugurazione ufficiale, ha infine spiegato la
dottoressa Chiara Oneta, è programmata per giovedì 24 aprile alle ore 17, presenti autorità civili e
politiche e con il vescovo Oscar Cantoni che impartirà la solenne benedizione. Come consuetudine, la tensostruttura sarà poi aperta al pubblico
tutti i giorni dalle ore 9 alle 13 e dalle 15 alle 19.
Nell’ambito del progetto “imparo lavorando”
promosso dall’Ascom Crema con il prof. Guglielmo Palma dell’Istituto Sraffa, studenti volontari della classe 3a e 4a del corso Ristorazione
affiancheranno i panificatori, che cercheranno di
trasmettere loro esperienza e trucchi del mestiere,
nella speranza che qualcuno intraprenda l’attività.
Parte del ricavato sarà, come sempre, devoluto in
beneficenza all’associazione “Crema Progetti in
Bosnia”, che quest’anno li destinerà a “sostenere
l’erogazione di ‘prestiti micro-crediti’ a famiglie
bosniache in difficoltà, che grazie a questo denaro,
da restituire senza interessi e in base alle proprie
possibilità, potranno diventare autosufficienti, creando una piccola azienda agricola familiare”.
Volontariato, ecco L’attimo fuggente
P
resentata la nuova organizzazione di volontariato “L’attimo Fuggente”, nata nel
ricordo della professoressa di Matematica e
Fisica Ester Guercilena, insegnante del “Racchetti” scomparsa nel novembre del 2012
dopo una malattia “affrontata con coraggio e
fiducia nel buon Dio”.
Al Centro Giovanile San Luigi di via Bottesini si sono ritrovati don Lorenzo Roncali
– presidente della nuova realtà – accanto ai
consiglieri Roberto Zanasi, anche tesoriere e
Primo Guarneri, martito di Ester. Con loro
pure Alberto Marizzoni, consulente del gruppo. Gli insegnamenti, i valori e la dedizione
trasmessi tramite il lavoro hanno lasciato nel-
C r e d i t o C o o p e r at i v o
dell’adda e del
le persone vicine a Ester – nella scuola, tra gli
amici e in famiglia – la voglia di continuare
quel cammino che ha caratterizzato la sua
vita: “seguire i giovani nel loro percorso di
crescita, sviluppando in loro autonomia e capacità di compiere scelte importanti”.
Dopo la presentazione il primo appuntamento sarà giovedì 15 maggio per una cena
benefica in città, allo scopo di ricavare i primi
fondi. Infatti c’è già un progetto internazionale concreto da perseguire: la costruzione di
una scuola in Africa intitolata a Ester presso
la missione di padre Francesco Valdameri,
missionario di origini pieranichesi.
L’organizzazione aspira a portare numero-
si ragazzi, di diverse nazionalità, a diventare
cittadini attivi per la collettività, che possano
usufruire di scambio e formazione, per migliorare la propria vita e quella di tutti. Finalità
sono anche la promozione di pecorsi sociali,
l’organizzazione di convegni, feste e iniziative
e la raccolta di contributi. “Abbiamo voglia di
fare e siamo aperti alle adesioni”. Per informazioni, cell. 339.4165585.
Luca Guerini
CremasCo • Cassa rurale
Ogni giorno, da oltre cento anni,
cooperazione, mutualità e solidarietà sono i valori
che animano l’etica del nostro fare banca in modo “differente”,
a sostegno delle famiglie, dei giovani,
delle imprese e delle realtà vive del nostro territorio.
Buona ua
Pasq
“Se l’amore è intelligente, sa trovare anche i modi per operare secondo una
previdente e giusta convenienza, come indicano, in maniera significativa, molte
esperienze nel campo della cooperazione di credito”.
Dall’enciclica sociale di papa Benedetto XVI, Caritas in veritate, 2009
Le nostre filiali:
• Agnadello • Bagnolo Cremasco (centro) • Bagnolo Cremasco (“Girandola”)
• Capergnanica•Capralba•CasalettoVaprio•Chieve•Cremosano•Dresano
•Melegnano • Mulazzano • Palazzo Pignano • Pieranica-Quintano
•Rivolta d’Adda • Scannabue • Spino d’Adda • Torlino Vimercati
• Tavazzano con Villavesco • Vizzolo Predabissi • Zelo Buon Persico
www.bccaddaecremasco.it
clessidra87.it
Auguri di
La tua banca
di Credito Cooperativo,
il nostro impegno,
il tuo futuro.
La Cassa Rurale non ha fini di lucro e con i benefici derivanti
dalla sua attività creditizia sostiene, con particolare attenzione,
anche importanti progetti e iniziative sociali e culturali
della diocesi e delle parrocchie.
La Città
SABATO 19 APRILE 2014
L’ASSOCIAZIONE IN ASSEMBLEA
e
t
u
l
a
s
o
i
z
a
p
S
Dott. Tommaso Riccardi
medico
medico chirurgo
chirurgo -- specialista
specialista in
in neurologia
neurologia
Malattie
Malattie neurodegenerative
neurodegenerative dell’anziano:
dell’anziano: Parkinson,
Parkinson, Alzhemier
Alzhemier
Riceve
su
appuntamento
al
n.
0373
84975
Cell.
339
Riceve su appuntamento al n. 0373 84975 - Cell. 339 7478573
7478573
Studio medico dott.ssa Golfari Maria Giulia
esperta
esperta in
in medicina
medicina naturale
naturale ee nutrizione
nutrizione biologica
biologica
Riceve
Riceve su
su appuntamento
appuntamento cell.
cell. 349
349 1868192
1868192
Ripalta
Ripalta Cremasca
Cremasca -- via
via Civerchio
Civerchio 22
[email protected]
[email protected]
www.docvadis.it/dottoressagolfarimariagiulia
www.docvadis.it/dottoressagolfarimariagiulia
Dott. Arancio
Francesco
S
SPECIALISTA
PECIALISTA IN
IN OSTETRICIA
OSTETRICIA--GINECOLOGIA
GINECOLOGIA
Riceve
Riceve per
per appuntamento
appuntamento aa Crema
Crema via
via Marazzi
Marazzi n.
n. 88
Tel.
0373
84197
Cell.
335
6564860
Tel. 0373 84197 - Cell. 335 6564860
Dott. Gianfranco Beghi
Specialista
Specialista in
in Malattie
Malattie dell’Apparato
dell’Apparato Respiratorio
Respiratorio
Direttore
Direttore U.O.
U.O. Riabilitazione
Riabilitazione Pneumologica
Pneumologica ee U.
U. O.
O. Riabilitazione
Riabilitazione Generale
Generale Geriatrica
Geriatrica
VISITE
VISITE PNEUMOLOGICHE
PNEUMOLOGICHE ED
ED ALLERGOLOGICHE
ALLERGOLOGICHE PER
PER ADULTI
ADULTI EE BAMBINI
BAMBINI
Per
Per appuntamento
appuntamento telefonare
telefonare al
al n.
n. 0373
0373 976129
976129
STUDIO PODOLOGICO
Dott.ssa Chiara Caravaggi
Dott.ssa
Chiara Caravaggi
Crema
Crema -- Via
Via Desti
Desti n.
n. 7
7
0373
259432
338
5028139
☎
0373
259432
338
5028139
☎
Dr. Walter Fontanella
Specialista in Otorinolaringoiatria
CREMA
CREMA -- VIA
VIA CIVERCHI
CIVERCHI 22
22
Per
Per appuntamenti
appuntamenti 331-8662592
331-8662592
Dr.ssa Ester Canidio
PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA
Psicoterapia
Psicoterapia dell’infanzia
dell’infanzia ee dell’adolescenza
dell’adolescenza -- Psicoterapeuta
Psicoterapeuta EMDR
EMDR
Riceve
Riceve aa Crema
Crema per
per appuntamento
appuntamento cell.
cell. 347
347 0884901
0884901
Prot.n.n.08/II°/AL/an
08/II°/AL/andel
del18/01/2006
18/01/2006
Prot.
dott.
dott. GRAZIELLA
GRAZIELLA GIROLETTI
GIROLETTI -- OCULISTA
OCULISTA
MEDICO
MEDICO CHIRURGO
CHIRURGO
-- SPECIALISTA
SPECIALISTA IN
IN OFTALMOLOGIA
OFTALMOLOGIA
Crema
Crema -- Via
Via IV
IV Novembre
Novembre 66 -- Tel.
Tel. 0373
0373 256695
256695
Riceve
Riceve per
per appuntamento
appuntamento
AMBULATORIO
POLISPECIALISTICO
AMBULATORIO
POLISPECIALISTICO
AMBULATORIO
AMBULATORIO POLISPECIALISTICO
POLISPECIALISTICO
ODONTOIATRIA
ED
ODONTOIATRIA
ODONTOIATRIA
ODONTOIATRIA
ED
ODONTOIATRIA
ODONTOIATRIA
Direttore
Direttore Sanitario
Sanitario
Direttore
Sanitario
Direttore
Sanitario
dott.ssa
dott.ssa Marina
Marina Stramezzi
Stramezzi
Autorizzazione
7611/2004
Prot.15040/99/CR/M/VC/bg
15040/99/CR/M/VC/bg
Autorizzazione
n.n.7611/2004
Prot.
ODONTOIATRIA
Santa
ODONTOIATRIA
Santa Claudia
Claudia
dott.ssa
Marina
Stramezzi
medico
chirurgo
dott.ssa
Marina
Stramezzi
medico
chirurgo
di GIAMBA LONGARI
i è svolta sabato scorso, presso il “salotto buono” dell’oratorio cittadino della Cattedrale
messo gentilmente a disposizione dal parroco don
Emilio Lingiardi, l’assemblea dell’Associazione
Diabetici del Territorio Cremasco che, proprio
in questi giorni, ha aperto i festeggiamenti per il
25° anno d’attività. L’appuntamento assembleare
– bello e partecipato – ha visto la gradita presenza del vescovo monsignor Oscar Cantoni, che ha
portato il proprio saluto beneaugurante. Altrettanto graditi sono stati gli interventi del sindaco di
Crema Stefania Bonaldi, del dottor Gianfrancesco
Fiorini, primario di Medicina generale dell’Ospedale Maggiore e della dottoressa Edelweis, presidente dell’Associazione Diabetici di Brescia.
Dopo i saluti delle autorità, la
riunione è proseguita con alcuni
interventi programmati. Il dottor Roberto Sfogliarini, direttore
medico di presidio dell’Ospedale Maggiore, s’è soffermato su
alcuni dati sottolineando come
i pazienti in carico al Centro
Antidiabetico nel Distretto di
Crema sono passati dai 5.670
del 2010 ai 5.982 del 2013: questo per dire che, anche da un
puro elemento statistico, i casi
di diabete sono in aumento tra
la popolazione. La dottoressa
Silvia Severgnini, responsabile
dell’attivo Centro Diabetologico
dell’ospedale cittadino, ha rese Un momento dell’assemblea e il direttivo al pranzo sociale
note alcune novità sia riguardo
l’organizzazione (l’arrivo della dottoressa Viviana sull’importanza dell’annuale Giornata mondiale
Magri e l’attività degli ambulatori) sia in merito per il Diabete nel mese di novembre. S’è commosai farmaci, il cui “piano terapeutico” coinvolge so nel ricordare il cugino fraterno Andrea Bianmedici di base e ASL. L’infermiera Lucia Pedri- chessi, recentemente scomparso, uno dei fondatoni, offrendo preziosi consigli, ha esposto un am- ri e dei pilastri dell’Associazione.
pio quadro sulla terapia insulinica, sull’uso della
Durante l’assemblea, inoltre, s’è votato per il
“penna”, sull’impostazione delle dosi di insulina, rinnovo delle cariche. Questi i risultati: Andrea
sull’importanza di cambiare ago a ogni iniezione.
Bianchessi (presidente onorario); Francesco MaeLa dottoressa Silvana Taverni, invece, ha svolto stri (presidente); Gianna Zavatteri (vice presidenun’ampia relazione sull’automonitoraggio, ossia te); Lina Francesca Casalini (segretario); Sergio
sulle modalità ottimali per controllare a domicilio Pedrocco (tesoriere); Ivanna Barbieri, Adriano
la glicemia. La dottoressa Gianna Zavatteri, vice Moretti e Annalisa Tedoldi (revisori dei conti);
presidente e medico specialista dell’Associazione Dario Crotti, Mario Malacarne e Abramo MariDiabetici, ha tenuto una relazione sul tema Il tem- noni (probiviri); Attilio Calderoni, Giacomo Freri,
po rigenerato e volontariato in Associazione.
Gianni Mauri, Daniela Premi, Bruno Scotti, Dina
Infine, il presidente Francesco Maestri ha posto Scorsetti e Corrado Tambani (consiglieri); Gianna
l’accento sulla presenza associativa nel territo- Zavatteri (medico consulente); Silvia Severgnini
rio, sulla collaborazione con l’Avis di Bagnolo e (medico esterno).
specializzata
specializzata in
in disturbi
disturbi di
di ansia,
ansia, disturbi
disturbi psicosomatici,
psicosomatici,
forme
forme depressive,
depressive, tecniche
tecniche di
di rilassamento
rilassamento
SANTA
CLAUDIA
SRL
-- CREMA
- Via
La
Pira,
-- N.
Verde
800
SANTA
CLAUDIA
SRL
-- CREMA
88 -8-8N.
Verde
800273222
SANTA
CLAUDIA
SRL
CREMA
Via
LaPira,
Pira,
N.
Verde
800 273222
273222
SANTA
CLAUDIA
SRL
CREMA --- Via
Via La
La
Pira,
N.
Verde
800273222
Palazzo
Ipercoop
- Gran
Rondò
-- (2°
piano)
Palazzo
Ipercoop
-- (2°
piano)
Palazzo
Ipercoop
Gran
Rondò
(2°
piano)
Palazzo
Ipercoop --- Gran
Gran Rondò
Rondò
(2°
piano)
Riceve
Riceve aa Castelleone
Castelleone per
per appuntamento
appuntamento tel.
tel. 338
338 9824545
9824545
DOTT. ALDA PILONI
Dott.ssa M.G. Mazzari
medico
medico chirurgo
chirurgo
Specialista in ostetricia e ginecologia
Medico Chirurgo
Dermatologo
via Diaz, 32 - CREMA
Tel. 0373 / 82357
Riceve
Riceve per
per appuntamento
appuntamento al
al n.
n. 0373 257706
via
via Mazzini,
Mazzini, 65
65 -- Crema
Crema
Riceve
Riceve per
per appuntamento:
appuntamento: lun.
lun. -- merc.merc.- ven.ven.- h.
h. 14.30
14.30 -- 18.00
18.00
ANTONIA
CARLINO
Medico
Medico Chirurgo
Chirurgo
Qilongdao Medical SPA
Direttore sanitario
Specialista in Ostetricia e Ginecologia
via
via Suor
Suor Maria
Maria Crocifissa
Crocifissa di
di Rosa,
Rosa, 8/B
8/B -- CREMA
CREMA
Direttore sanitario
tel. 0373 80343
w Visite ostetrico-ginecologiche
w Ecografie 3D e 4D
Dott. Donesana Paolo Mario
Medical
Medical SPA
SPA
www.qilongdao.it
Per
Per appuntamenti:
appuntamenti: 347.0474378
347.0474378 -- 327.0442606
327.0442606
0373.630564
0373.630564
Medicina Estetica
Medicina Estetica
Direttore sanitario
Direttore sanitario
Dott.Donesana
Paolo
Dott.Donesana
Paolo Mario
Mario
Largo della Pace,2 - 26013 Crema (CR)
www.qilongdao.it
www.qilongdao.it
Medicina Estetica
Tricologia Medica (Cura e benessere capelli)
Dietetica / Intolleranze alimentari
Agopuntura e Medicina Tradizionale Cinese
Ozonoterapia antalgica ed estetica
Massaggi orientali energetici
Protocolli di agopuntura e auricoloterapia
per la disassuefazione dal FUMO,
CONTROLLO FAME, ANSIA, INSONNIA
cutanea con Laser Co2 frazionato
Resp.
Biorivitalizzazione cutanea con Laser Co2 frazionato
Resp. Sanitario
Sanitario Dr.
Dr. Marco
Marco Cesarini
CesariniBiorivitalizzazione
Tricologia Medica (Cura e benessere capelli)
Tricologia Medica (Cura e benessere capelli)
Specialista
Dietetica ed educazione alimentare
Specialista in
in Oftalmologia
Oftalmologia
Dietetica ed educazione alimentare
ALCAT Test per intolleranze alimentari
ALCAT Test per intolleranze alimentari
Agopuntura e Medicina Tradizionale Cinese
Chirurgia
Agopuntura e Medicina Tradizionale Cinese
Chirurgia Rifrattiva
Rifrattiva Laser
Laser ad
ad Eccimeri
Eccimeri per:
per:
Protocolli per disassuefazione dal fumo,
Protocolli per disassuefazione dal fumo,
controllo della fame, ansia, insonnia
controllo della fame, ansia, insonnia
Medicina antalgica (mesoterapia, omeotossicologia)
Medicina antalgica (mesoterapia, omeotossicologia)
Ozonoterapia antalgica ed estetica
Ozonoterapia antalgica ed estetica
Massaggi: shiatsu, thai, filipino hilot, bamboo,
Massaggi: shiatsu, thai, filipino hilot, bamboo,
stone, con compresse di erbe ed olii essenziali
stone, con compresse di erbe ed olii essenziali
MIOPIA
MIOPIA -- IPERMETROPIA
IPERMETROPIA
ASTIGMATISMO
ASTIGMATISMO
Visite Oculistiche - Visite Ortottiche
SI
SI RICEVE
RICEVE SU
SU APPUNTAMENTO
APPUNTAMENTO
da
dalunedì
lunedìaavenerdì
venerdìdalle
dalle9.00
9.00alle
alle12.00
12.00eedalle
dalle14.00
14.00alle
alle19.00
19.00ililsabato
sabatodalle
dalle9.00
9.00alle
alle12.00
12.00
Crema
Crema -- via
via Capergnanica,
Capergnanica, 8/h
8/h (zona
(zona Ospedale)
Ospedale)
Tel.
Tel. 0373.200520/0373.201767
0373.200520/0373.201767 -- Fax
Fax 0373.200703
0373.200703
E-mail:
E-mail: [email protected]
[email protected]
AUT
. PUBBLICITÀSANITARIA
SANITARIAN°N°64166
64166DEL
DEL08/10/2004
08/10/2004
AUT
. PUBBLICITÀ
s.r.l.
s.r.l.
Riceve
Riceve in
in via
via Del
Del Ginnasio
Ginnasio n.
n. 28
28 -- CREMA
CREMA
Tel.
Tel. 333
333 3234835
3234835 -- 0373
0373 83959
83959
VISITE
VISITE OSTETRICHE
OSTETRICHE EE GINECOLOGICHE
GINECOLOGICHE,, ECOGRAFIE
ECOGRAFIE 3D
3D -- 4D
4D
VISITE
SENOLOGICHE
ECOG
.
MAMMARIA
VISITE SENOLOGICHE - ECOG. MAMMARIA
ECOG
ECOG.. DI
DI TUTTI
TUTTI GLI
GLI ORGANI
ORGANI -- APPARATI
APPARATI -- DOPPLER
DOPPLER
e-mail:
e-mail: [email protected]
[email protected]
Elena Piovanelli
- Schemi Dietetici Personalizzati
Dr.ssa
Dr.ssa
- Schemi Dietetici Personalizzati
-- Percorsi
Percorsi di
di Educazione
Educazione Alimentare
Alimentare
-- Consulenza
per
Regimi
Consulenza per Regimi Vegetariani
Vegetariani
-- Conteggio
Carboidrati
per
Conteggio Carboidrati per diabetici
diabetici
Riceve
Riceve per
per appuntamento
appuntamento Via
Via Verdelli
Verdelli 2/a
2/a -- CREMA
CREMA
Cell.
www.dietistapiovanelli.com
Cell. 335
335 8338208
8338208
www.dietistapiovanelli.com
Largo
Largo della
della Pace,
Pace, 22 -- 26013
26013 Crema
Crema (CR)
(CR)
Largo della- Pace,2
- 26013- Crema
(CR)
per app: 347.0474378
327.0442606
0373.630564(segr.tel.)
per app: 347.0474378 - 327.0442606 - 0373.630564(segr.tel.)
CENTROMEDICO
CENTROMEDICO
Spec. Ostetricia e Ginecologia
Visite ostetrico - ginecologiche
Ecografie - 3D e 4D
Specialista
Specialista in
in clinica
clinica dermosifilopatica
dermosifilopatica
Open day informativo
Open day informativo
20-21-22-23 gennaio 2012
20-21-22-23 gennaio 2012
in occasione del Capodanno Cinese
in occasione del Capodanno Cinese
Anno del Drago
Anno del Drago
ranco Bettoni è stato riconfermato per il prossimo quinquennio alla guida
dell’Anmil, l’Associazione Nazionale Lavoratori Mutilati e
Invalidi del Lavoro che raccoglie 420.000 vittime del lavoro e
con oltre 500 sedi in tutta Italia
– di cui una a Cremona e una a
Crema – garantisce assistenza e
consulenza a tutti i cittadini.
Nella stessa giornata sono
stati eletti i Consigli d’amministrazione del Patronato e del
CAF Anmil, nel quale è stato
eletto il presidente provinciale
dell’associazione di Cremona,
Mario Andrini.
“Sono soddisfatto per questa
carica e ringrazio i 60 consiglieri nazionali dell’Anmil per la fiducia che mi hanno accordato”,
ha commentato Andrini.
“Abbiamo lavorato bene in
questi ultimi anni e abbiamo
avuto dei riconoscimenti importanti come l’istituzione del
Patronato e del Caf, il potenziamento dell’Istituto di formazione e dell’agenzia per l’intermediazione al lavoro, impegni
gravosi – ha osservato – che
ci hanno consentito, però, una
maggiore tutela dei diritti dei
lavoratori vittime di infortunio
o di malattie professionali e dei
loro familiari.”
“Ma non ci possiamo fermare – ha aggiunto ancora Andrini – abbiamo solo gettato le
basi per la costruzione di un
progetto molto più ampio e importante per tutelare le vittime
degli incidenti sul lavoro e le
loro famiglie e per diffondere
una consapevole cultura della
prevenzione e della sicurezza
nei luoghi di lavoro soprattutto
nei giovani organizzando specifiche iniziative.”
Dott. BASSO PAOLO
PSICOLOGA
PSICOLOGA -- PSICOTERAPEUTA
PSICOTERAPEUTA
Aperto
lunedìvenerdì
e venerdì 9ore
9-22
lunedì
lunedì ee giovedì
venerdì ore
ore
9 -22
-22 ore 9-19
martedì,
mercoledì,
ee
martedì,
mercoledì,
giovedì
sabato
ore9-19
9-19
martedì,
mercoledì,
giovedì
eesabato
sabato
ore
martedì,
mercoledì,
giovedì
sabato
ore
9-19
orario
orario continuato
continuato
Autorizzazionen°n°40/2000
40/2000Prot.
Prot.n.n.40/II°/AL/an
40/II°/AL/an
Autorizzazione
Diabetici cremaschi:
festa del 25°
RICCARDI
e rinnovo delle cariche
sociali
VUOLE
ANDARE
A
SINISTRA
S
F
IN ALTO
Dr.ssa Lorenzetti Maria Beatrice
Direttore
Odontoiatrico
Direttore
Odontoiatrico
Medico
Chirurgo
Medico
Chirurgo
dott.
Filippo
Forcellatti
dott.
Filippo
Aperto tutto l’anno inForcellatti
orario continuato
Aperto
tuttolunedì
l’anno
in orario
Aperto
e venerdì
ore continuato
9-22
Dott.ssa
Dott.ssa
Andrini nel Cda del
Caf Anmil nazionale
Aut.n.n.946/2002
946/2002
Aut.
10
PRONTO
PRONTO SOCCORSO
SOCCORSO
ODONTOIATRICO
Aperto
Aperto tutti
tutti ii giorni
giorni dalle
dalle 8,00
8,00 alle
alle 20,00
20,00
Musica
388 4222117
Musica per
per ilil tuo
tuo sorriso
sorriso
Il
Il TEAM
TEAM di
di PROFESSIONISTI
PROFESSIONISTI del
del tuo
tuo
territorio
territorio SEMPRE
SEMPRE AL
AL TUO
TUO FIANCO
FIANCO
··Dott.
Dott. Barbati
Barbati Sante
Sante
Crema
Tel. 0373
0373 86709
86709
Crema Tel.
··Dott.
Dott. Carlino
Carlino Enrico
Enrico
Cremona
Tel. 0372
0372 24450
24450
Cremona Tel.
··Dott.
Dott. Carlino
Carlino Massimo
Massimo
Cremona
Tel. 0372
0372 460125
460125
Cremona Tel.
··Dott.
Dott. De
De Micheli
Micheli Federica
Federica
Cremona
Tel. 0372
0372 30212
30212
Cremona Tel.
··Dott.
Dott. Della
Della Nave
Nave Cesare
Cesare
Casalmorano
Tel.
0374
Casalmorano Tel. 0374 374056
374056
··Dott.
Dott. Duchi
Duchi Lorenzo
Lorenzo
Cremona
Tel. 0372
0372 410290
410290
Cremona Tel.
··Dott.
Dott. Fiorentini
Fiorentini Anna
Anna
Crema
Tel. 0373
0373 257766
257766
Crema Tel.
··Dott.
Dott. Flora
Flora Francesco
Francesco
Cremona
Tel. 0372
0372 451611
451611
Cremona Tel.
··Dott.
Dott. Furlani
Furlani Paolo
Paolo
Cremona
Tel. 0372
0372 411234
411234
Cremona Tel.
··Dott.
Dott. Ghilardi
Ghilardi Lanfranco
Lanfranco
Cremona
Tel. 0372
0372 412786
412786
Cremona Tel.
··Dott.
Dott. Grassi
Grassi Gianluca
Gianluca
Cremona
Tel.
0372
452788
Cremona Tel. 0372 452788
··Dott.
Dott. Guerrini
Guerrini Ermanno
Ermanno
Cremona
Tel. 0372
0372 457721
457721
Cremona Tel.
··Dott.
Dott. Pelagatti
Pelagatti Saverio
Saverio
Cremona
Tel. 0372
0372 22407
22407
Cremona Tel.
··Dott.
Pini
Mauro
Dott. Pini Mauro
Cremona
Tel. 0372
0372 412167
412167
Cremona Tel.
··Dott.
Dott. Sanella
Sanella Massimo
Massimo
Tel.
0373
31994
Crema
Crema Tel. 0373 31994
··Dott.
Dott. Sangalli
Sangalli Michele
Michele
Dovera
Tel. 0373
0373 94584
94584
Dovera Tel.
··Dott.
Dott. Santarsiero
Santarsiero Angelo
Angelo
Soresina
Tel.
0374
342666
Soresina Tel. 0374 342666
··Dott.
Serventi
Ferruccio
Dott. Serventi Ferruccio
Cremona
Tel. 0372
0372 457355
457355
Cremona Tel.
··Dott.
Dott. Tartari
Tartari Elisabetta
Elisabetta
Tel.
0372
457745
Cremona
Cremona Tel. 0372 457745
www.associazionedentistidelcremonese.it
sabato 19 aprile 2014
I RITI DELLA SETTIMANA SANTA
LA MATTINA DEL GIOVEDÌ
SANTO IL VESCOVO OSCAR
HA PRESIEDUTO LA MESSA
DEL CRISMA CON TUTTI
I SACERDOTI, RIFLETTENDO
SUI SEGNI DELLA CATTEDRALE
RIAPERTA: LA CATTEDRA,
L’AMBONE E L’ALTARE.
HA POI BENEDETTO GLI OLI
Uniti dentro
la Chiesa madre
di GIAMBA LONGARI
I
l solenne triduo pasquale, cuore
dell’intero anno liturgico, s’è
aperto la mattina del Giovedì Santo nella nostra stupenda Cattedrale rinnovata. Il vescovo Oscar, con
i sacerdoti della diocesi, ha presieduto la santa Messa Crismale,
considerata “una delle principali
manifestazioni delle pienezza del
sacerdozio del Vescovo e un segno
della stretta unione dei presbiteri
con lui”. A questa “festa dei sacerdoti”, durante la quale sono stati
benedetti il Santo Crisma e gli
altri oli, accanto ai numerosi fedeli
sono intervenuti anche i ragazzi
delle varie parrocchie che si stanno preparando alla Cresima.
La celebrazione, sempre bella
e suggestiva, è iniziata con la
processione d’ingresso, i riti
d’introduzione, il canto del Gloria
e la liturgia della Parola, con i
brani tratti dal libro del profeta
Isaia (“Il Signore mi ha consacrato
con l’unzione...”), dall’Apocalisse di
san Giovanni apostolo (“Cristo ha
fatto di noi un regno, sacerdoti per il
suo Dio e Padre”) e dal Vangelo di
Luca (“Lo Spirito del Signore è sopra
di me...”).
Il Vescovo ha iniziato l’omelia
ponendo l’accento, come già aveva fatto sabato scorso durante la
celebrazione di riapertura, sull’importanza del rientro in Cattedrale
dopo i restauri. “È con grande
commozione – ha detto – che oggi
celebriamo, in questa Cattedrale,
la Messa del Crisma, in cui Dio ci
riveste del suo Spirito di santità e
rinnova con noi quel patto d’amore, mai interrotto da parte sua, che
ci ha permesso di poter rispondere vivendo le diverse tappe del
ministero sacerdotale. Respiriamo
un clima di particolare unità con
tutto il nostro popolo di Dio, che
riconosce in questa Cattedrale la
sua Chiesa madre, ma anche ci
sentiamo spiritualmente in contatto con le generazioni che ci hanno
preceduto e che qui hanno attinto
nuove energie di risurrezione”.
Auspicando che il rientro
in Cattedrale sia inteso come
tempo di particolare grazia e aiuti
tutti “a ricuperare quei significati
altamente simbolici che le pietre
lasciano intendere”, monsignor
Cantoni ha quindi presentato i
segni contenuti nella Cattedrale
stessa, rimarcando le implicanze
specifiche per i sacerdoti. Innanzi
tutto la cattedra, opera dello
scultore Mario Toffetti, appena
consacrata: è segno della sede
vescovile e della Chiesa madre.
“Facciamo in modo – ha rilevato
il vescovo Oscar – che la Chiesa
locale, la diocesi, non sia considerata un corpo estraneo, lontano
dalla vita ordinaria, una semplice
organizzazione tecnica o burocratica, ma un centro organico,
un cuore pulsante che promuove
e coordina i molteplici carismi e
ministeri, a vantaggio dell’intero
corpo che è la Chiesa, rifuggendo
così la tentazione di autonomie e
protagonismi”.
La seconda opera appena
inaugurata è l’ambone, che “richiama la centralità della Parola
di Dio nella vita della Chiesa, dal
momento che la Sacra Scrittura
è la fonte dell’evangelizzazione
stessa”. Pertanto, ha aggiunto
monsignor Cantoni, “è indispensabile che la Parola di Dio diventi
sempre più il cuore di ogni attività
ecclesiale”, da annunciare con una
predicazione – soprattutto nell’omelia – da cui emerga la qualità
spirituale di ogni sacerdote.
Infine, l’altare: luogo, ha detto il
vescovo Oscar, “dove la Parola annunciata assume attraverso l’Eucaristia la sua massima efficacia”
e, nella celebrazione, si fa segno di
unità con il Vescovo, i sacerdoti e
tutto il popolo di Dio.
Monsignor Cantoni ha ringraziato di cuore i suoi sacerdoti “per
la collaborazione attiva e responsabile che offrite nella costruzione
quotidiana del regno di Dio in
questa nostra amata Chiesa di
Crema” e, citando papa Francesco, li ha esortati a non lasciarsi
abbattere quando s’avverte che il
mondo si organizza autonomamente, anche senza Dio, a volte
contro Dio: “Non lasciamoci
rubare la gioia dell’evangelizzazione!”.
La Messa è proseguita con il
rinnovo delle promesse sacerdotali
e con la benedizione degli oli –
dei catecumeni, degli infermi e il
Crisma – segno sacramentale della
vita della Chiesa, le cui ampolle
sono state portate all’altare e, poi,
in ogni parrocchia.
PASTICCERIA
·
In alto, il Vescovo e i presbiteri durante la liturgia eucaristica
del Giovedì Santo. A fianco, l’ingresso dei preti in Cattedrale e, sopra,
monsignor Cantoni mentre alita sull’ampolla del Sacro Crisma
DALLE PALME ALL’ATTESA DELL’ALLELUIA PASQUALE
Il Vescovo: “Da Gesù impariamo a vivere una vita pienamente donata”
I
riti della Settimana Santa hanno preso il via domenica scorsa con
la festa delle Palme, a ricordo dell’ingresso di Gesù a Gerusalemme. Il vescovo Oscar ha presieduto la celebrazione, iniziata nella
chiesa di San Bernardino con la benedizione dei ramoscelli d’ulivo
e proseguita poi con la processione nella Cattedrale riaperta la sera
precedente, dove la Messa è stata distinta dalla tradizionale lettura
della Passione.
Il solenne triduo pasquale, invece, è iniziato il Giovedì Santo con
la santa Messa del Crisma (di cui riferiamo a parte in pagina), che
monsignor Cantoni ha celebrato in Cattedrale con il presbiterio diocesano. Sempre giovedì, nel tardo pomeriggio, la Messa in Coena
Domini, a ricordo dell’Ultima Cena e dell’istituzione dell’Eucaristia.
Seguendo l’esempio di Gesù, il Vescovo ha compiuto il gesto della
lavanda dei piedi ai bambini della Prima Comunione della parrocchia del Duomo. Nell’omelia, ha spiegato il significato di tale gesto,
espressione dell’amore totale del Signore. “La lavanda di piedi – ha
detto – è raccontata dal Vangelo di Giovanni che non racconta l’istituzione dell’Eucarestia. La lavanda dei piedi spiega il senso della sua
vita: lui che si e fatto servo di tutti. Il significato della vita di Gesù e
quello di un amore incondizionato per i fratelli da lavare addirittura
i piedi, gesto del servo. Una vita donata, quella di Gesù, che si è
realizzata amando e servendo tutti. La lavanda dei piedi prelude al
gesto più grande: quello della morte in croce. E allora noi dobbiamo
assumere gli stessi sentimenti di Gesù: umiltà e amore totale per tutti.
Gesù ha amato tutti, anche i propri nemici: impariamo a vivere una
vita pienamente donata”.
Ieri, Venerdì Santo, il vescovo Oscar ha presieduto, alle ore 18.30,
l’Azione liturgica della Passione di Nostro Signore e poi, in serata, la
tradizionale celebrazione del Cristo Morto a San Benedetto.
Oggi, Sabato Santo, il giorno del silenzio e dell’attesa. Monsignor
Cantoni, alle ore 22.30, celebrerà in Cattedrale la solenne Veglia pasquale con i riti del fuoco, della luce, dell’acqua e il rinnovo delle
promesse battesimali, oltre all’annuncio della risurrezione. Domani,
domenica di Pasqua, alle ore 11 il Pontificale e alle ore 17.15 i Vespri.
Giamba
La Treccia d’Oro
Cav. Vittorio Maccalli
Crema piazza Garibaldi, 77
Tel. 0373.257.643
11
La processione delle Palme e la lavanda dei piedi
TIPICO
ARTIGIANALE
CREMASCO
12
La Chiesa
SABATO 19 APRILE 2014
DON FEDERICO SCRIVE DALL’URUGUAY
Al via a San Josè
le Missioni popolari
“INCONTRARE, ACCOGLIERE, ASCOLTARE, RICONCILIARE
E SANARE”: LE PAROLE CHIAVE, MA ANCHE L’ESPERIENZA
QUOTIDIANA CHE SI VIVE NEL CONTATTO CON I POVERI
di DON FEDERICO BRAGONZI
C
arissime/i, con la Pasqua così vicina
vi faccio i miei migliori auguri di pace.
Le parole di Gesù in occasione della rianimazione di Lazzaro sono uno scossone
per le nostre persone e le nostre chiese:
“Togliete la pietra – Lazzaro vieni fuori!
– Scioglietelo dalle bende e lasciatelo andare”. Gesù ci ordina di tornare alla vita
e alla fiducia, liberandoci dal pessimismo
e dalla chiusura in noi stessi. Che la sua
Pasqua ci regali una nuova esperienza di
risurrezione!
La scorsa settimana, la due-giorni di
formazione del presbiterio di San Josè ci
ha aiutato a riconoscere che è arrivato il
momento di metterci decisamente “in stato di missione”, iniziando l’esperienza delle Missioni popolari. Ci sembra che Gesù
ci chieda proprio questo: togli la pietra,
vieni fuori, lascia le bende e cammina libero nella gioia del Vangelo. Per adesso è
ancora una decisione all’interno del clero
e dovremo fare la proposta a tutte le forze
vive della diocesi, alle diverse Pastorali, ai
Movimenti, alle religiose e ai Consigli pastorali per vedere se sono d’accordo, come
è già successo con le catechiste. Ma speriamo che risuoni nel cuore di tutti questo
invito che la Chiesa Latinoamericana ha
rivolto alle diocesi nell’Assemblea Generale di Aparecida, Brasile 2007, e che papa
Francesco ha rilanciato con tanta capacità
di convinzione nella Evangelii Gaudium.
Tra l’altro, la Conferenza Episcopale
dell’Uruguay da poco ha diffuso le linee
pastorali per il prossimo quinquennio e l’obiettivo generale ritorna sullo stesso tema:
“Essere Chiesa in stato di Missione permanente: Sacramento di Gesù Cristo vivo,
che ci rivela l’amore misericordioso del
Padre; Chiesa Madre che va all’incontro,
accoglie, ascolta, riconcilia e sana”. Suona
bene, no? Ma adesso bisogna mettere “piedi, mani e cuore” ai desideri e alle parole.
E noi vorremmo farlo con l’esperienza delle Missioni popolari. Credo che se ci fosse
un prete di Crema disposto a venire a darci una mano, adesso sarebbe il momento
giusto per mettersi in movimento, avere
il tempo di inserirsi e partecipare alla re-
IL 7 GIUGNO A ROMA
Il CSI compie 70 anni
e incontra il Santo Padre
LITURGIA DEL GIORNO DEL SIGNORE
Massimo Achini, presidente del CSI
Don Federico (primo a destra) con i sacerdoti di San Josè riuniti per le Missioni popolari
alizzazione delle Missioni popolari. Sono
convinto che sarà una bella esperienza e
conviene viverla fin dall’inizio.
Continuo la mia lettera per dirvi qualcosa delle “sorprese” della Quaresima. Vi
dicevo forse in altre occasioni che quando
parlo con le persone che vanno a Messa di
povertà e di condivisione con i poveri, non
trovo molta sintonia. Non per insensibilità ma… perché qui non ci sono poveri. Ci
sono sicuramente poveri delle “frontiere
esistenziali”, come ama dire papa Francesco: situazioni di solitudine, di disperazione, di malattia… ma non poveri che
hanno freddo, che non mangiano, che non
si lavano, che non sono di nessuno. E invece non è vero. In questa Quaresima ho
“scoperto” come vivono Alberto, Goyo,
Mario… e sicuramente ce ne sono altri.
Quasi sempre uomini soli, alcolizzati, che
hanno smesso di lottare, che “se han entregado” come dicono qui, che si “sono consegnati”, si sono arresi e adesso vivono in
condizioni di abbandono. Certamente non
sono soggetti facili che si lasciano aiutare
come vorremmo noi. La gente non dà loro
I
l Centro sportivo italiano (CSI)
compie 70 anni e il prossimo
7 giugno festeggerà la ricorrenza
in piazza San Pietro con papa
Francesco. Una grande mobilitazione popolare dello sport di base
alla quale sono invitate le società
sportive di tutta Italia e che, spiega
al SIR il presidente nazionale del
CSI, Massimo Achini, “sarà una
festa con il Papa e per il Papa,
di cui è nota l’attenzione per il
mondo dello sport e la passione
sportiva, in una piazza colorata
dalle magliette e dalle divise
delle società, invasa dalla gioia e
dall’entusiasmo dei ragazzi, degli
allenatori, dei dirigenti, degli
arbitri, delle famiglie… Insomma
di tutto il popolo che ha a cuore lo
sport come strumento educativo”.
Un incontro aperto a tutti. Per
l’evento, promosso in collaborazione con il CONI, l’afflusso in
piazza è previsto a partire dalle
14. Sul sagrato prenderà posto un
bambino per ogni società presente.
Alle 15.30 inizierà uno spettacolo
di intrattenimento. In programma
esibizioni di gruppi sportivi, testimonianze, coreografie. Il Papa arriverà alle 16.30 e alle 17 rivolgerà
un discorso ai presenti con i quali
rimarrà fino alle 18.30. Da venerdì
niente perché vanno a bere… e poi non
puoi metterti nella vita degli altri perché
non vogliono e bisogna rispettarli. Certamente. Ma non possiamo dormire sonni
tranquilli. Con alcune persone disponibili
abbiamo cominciato a interrogarci e a fare
qualcosa: qualche visita in più a Goyo per
guadagnare la sua fiducia e poter entrare
poco a poco e magari vedere di sistemargli
un po’ la casa o che faccia una doccia e
si cambi. Gli abbiamo detto che in banca
non gli pagheranno più la pensione sociale
che prende se si presenta in quelle condizioni, ma non l’ha bevuta. È molto furbo
e sa bene difendere i suoi spazi, cambia
discorso, sfugge, minimizza.
Con Alberto, che è figlio della strada e
dei boschi, è ancora più difficile l’avvicinamento: è forse il caso di maggiore degrado
che ho trovato. Ho chiesto ad Arcira, sua
lontana parente, di preparargli un po’ da
mangiare perché ci siamo accorti che a
dargli un pezzo di carne e delle verdure o
altro, non le cucina… del resto non ha più
neanche una pentola perché ha venduto
tutto! Se invece trova qualcosa di pronto,
6 a domenica 8 giugno, nell’area
antistante Castel Sant’Angelo
(all’inizio di via della Conciliazione), sarà attivo un Villaggio dello
Sport, con impianti e stand dove i
ragazzi potranno giocare, provare
diverse discipline e incontrare
alcuni campioni. “Non vorremmo che nessuno restasse a casa”,
prosegue Achini sottolineando che
l’iniziativa è aperta a tutti: non
solo i gruppi degli oratori e delle
parrocchie, ma a tutte le società
sportive, di ispirazione cattolica e non, che abbiano a cuore
l’educazione dei ragazzi attraverso
l’attività sportiva.
Capitano nello sport e nella
vita. Le società sportive di base
sono in Italia circa 100mila, di
cui oltre 13mila affiliate al CSI
che conta più di un milione di
atleti impegnati in 73 discipline e
100mila fra allenatori, animatori,
arbitri, giudici e dirigenti. Per
l’incontro del 7 giugno gli organizzatori puntano al traguardo
di 50mila adesioni. Tre, secondo
il presidente del CSI, i motivi per
esserci. “Ascoltare quanto papa
Francesco vuole dire al mondo
dello sport di base; confermare
davanti a lui la nostra responsabilità e il nostro impegno di educatori
mangia volentieri. Mi domando come sopporterà il freddo dell’inverno senza stufa,
dormendo praticamente in terra, in una
casa senza infissi e con la porta sgangherata. Sono anni che vive così… vuol dire che
i suoi numerosi angeli custodi lo difendono bene. Dobbiamo stare svegli anche noi.
Mario è un po’ più reattivo. Ogni tanto lavora e sembra che ultimamente abbia
smesso di bere perché non sta bene. Quando sono passato a trovarlo aveva delle
emorragie intestinali e l’ho visto spaventato, anche perché è solo ad affrontare la notte. Non è stato difficile convincerlo ad andare in ospedale, l’ho accompagnato e così
si è aperto un canale di comunicazione che
ci permetterà di seguirlo più da vicino.
“Uniti a Dio, ascoltiamo un clamore”
dice l’Evangelii Gaudium e io cerco di ricordarlo alle Comunità della parrocchia,
anche perché ogni elemento di credibilità
che possiamo ricuperare è prezioso e gli
uruguayani sono sensibili a ogni gesto di
solidarietà e di gratuità.
Un caro saluto a tutte/i e, di nuovo, buona Pasqua!
assicurandogli che può contare su
di noi; ‘fare il tifo’ per il Pontefice
e fargli sapere che lo sosteniamo
in questo momento di grandi
cambiamenti e che, come recita
lo slogan delle magliette della
Clericus Cup, lo sentiamo nostro
capitano; non solo nello sport ma
anche nella vita”. Un Pontefice in
piena sintonia con lo sport di base
anche grazie a tre caratteristiche
personali, scandisce Achini: la
tenerezza, “che è anche la carezza
dell’allenatore al ragazzo che esce
dal campo dopo avere sbagliato
un gol o sta attraversando un
momento difficile”; la sobrietà,
“obbligatoria nelle società sportive
di base che vanno avanti fra mille
problemi”; il calore umano, “che
crea relazioni e nello sport viene
con immediatezza giocando insieme”. Valori “che vorrei diventassero patrimonio di tutto lo sport”.
A caccia del cuore dell’uomo. Per il presidente del CSI, “in
questo momento di crisi antropologica la sfida educativa deve rimanere ai primi posti nell’agenda
Paese. Se ben interpretato, lo sport
è un mezzo dalle straordinarie
potenzialità per la crescita integrale della persona perché spinge al
superamento di sé, allena allo spi-
rito di sacrificio, insegna la lealtà,
l’amicizia, il rispetto delle regole.
Aiuta insomma ogni ragazzo a
dare il meglio, ed è formidabile
strumento di evangelizzazione
anche in ambiti ‘periferici’ che
magari avrebbero meno possibilità di incontri positivi”. Achini
anticipa l’intenzione di testimoniare al Papa il volto umano di
uno sport “che non va a caccia di
successi, bensì del cuore dell’uomo. Vorremmo portare in piazza
alcuni binomi quali sport-carcere,
sport-integrazione, sport-disabili:
il volto di uno sport che ha il coraggio di essere ‘scomodo’ e va a
cercare attraverso i suoi educatori
tutti e dappertutto, specialmente nelle periferie e tra le pieghe
del disagio”. Perché la pratica
sportiva “abbatte in tempo reale le
barriere, crea dialogo e costruisce
relazioni. In ogni squadretta di
oratorio ci sono bambini di etnia,
culture e religioni diverse, e la vera
integrazione comincia qui, nei 22
metri di uno spogliatoio”. Anche
per questo le società sportive di
base costituiscono una rete di
straordinario sostegno diffusa sul
territorio con l’obiettivo non tanto
di sfornare fuoriclasse per lo sport,
ma piuttosto campioni nella vita.
I DISCEPOLI CORSERO, VIDERO, CREDETTERO: IL SIGNORE È RISORTO!
Prima lettura: AT 10,34a.37-43
Salmo: 117
Seconda lettura: COL 3,1-4
Vangelo: GV 20,1-9
Il primo giorno della settimana, Maria
di Màgdala si recò al sepolcro di mattino,
quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro.
Corse allora e andò da Simon Pietro
e dall’altro discepolo, quello che Gesù
amava, e disse loro: «Hanno portato via il
Signore dal sepolcro e non sappiamo dove
l’hanno posto!».
Pietro allora uscì insieme all’altro discepolo e si recarono al sepolcro. Correvano insieme tutti e due, ma l’altro discepolo
corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Si chinò, vide i teli posati
là, ma non entrò.
Giunse intanto anche Simon Pietro,
che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, e il sudario – che era
stato sul suo capo – non posato là con i
teli, ma avvolto in un luogo a parte.
Allora entrò anche l’altro discepolo, che
era giunto per primo al sepolcro, e vide e
credette. Infatti non avevano ancora compreso la Scrittura, che cioè egli doveva risorgere dai morti.
M
aria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era
ancora buio. Maria di Màgdala è il
prototipo della donna innamorata: è
inquieta, ascolta il richiamo del cuore,
si mette in cammino prima dell’aurora,
cerca l’Amato, vuole stare con Lui, anche dopo la sua morte; non lo trova, si
preoccupa, corre a chiedere aiuto per
ritrovarlo. Ella crede che la tenebra abbia vinto sulla luce, la morte sulla vita,
il potere sull’amore, ma continua a cercare e ad amare. La donna innamorata
del Signore vibra in ogni particella del
suo essere: è audace, creativa, contagia
quanti avvicina; se ella avesse veramente fiducia nel “genio femminile”, se
potesse essere una presenza dinamica
all’interno della società e della Chiesa,
sicuramente il mondo profumerebbe di
bellezza e di tenerezza.
Uscì insieme - correvano insieme. Pietro e Giovanni non agiscono
singolarmente, ma insieme: cercano
e camminano insieme, credono insieme. I discepoli sono fragili: tradiscono, rinnegano, fuggono di
fronte alla croce, ma sono
una comunità chiamata,
perdonata, amata, ricreata
continuamente dal Signore
Gesù e dal suo Spirito. La
forza dei discepoli consiste
proprio nell’essere chiamati
dal Maestro e nell’essere costituiti UNO nella ricchezza
e pluralità dei carismi.
L’altro discepolo corse
più veloce di Pietro. Nella comunità di
Gesù, passata e presente, ognuno ha il
suo passo: chi cammina, chi corre, chi
inciampa e cade, chi sosta. L’importante è guardare tutti nella stessa direzione, verso Cristo Risorto, pronti ad accogliere le sorprese divine: i “piccoli” che
si sanno amati e amano, sono i primi
nel Regno. L’amore fa correre e arriva-
re primi; il discepolo amato infatti arriva per primo ed è il primo a credere. La
grandezza e la felicità dell’essere umano non consistono tanto nel sapere o in
ciò che si fa e si possiede, ma piuttosto
nel credere e nel consegnarsi
all’Amore.
Hanno portato via il
Signore dal sepolcro. Il sepolcro, le bende e il sudario
sono segnali di morte, ma
Gesù non si trova tra i morti
(Lc 24,5): è risorto, presente
in noi e tra noi per sempre.
Il Dio appeso alla croce,
“fallito”, deposto nel freddo
sepolcro, è vivo. Giovanni,
nell’assenza del corpo di Gesù, ha compreso il mistero della risurrezione e ha
creduto. Beato il discepolo amato, beati
i contemporanei di Gesù e ciascuno di
noi che crediamo senza aver visto! La
risurrezione di Cristo infatti si può accogliere solo nella fede, proprio perché
non esistono testimoni diretti che la
possano dimostrare. L’atto del credere
Domenica di Pasqua - Risurrezione del Signore (Anno A) Domenica 20 aprile 2014
è comunque ragionevole, ha una base
“storica” confermata dalle apparizioni.
San Paolo afferma: “Cristo morì per i
nostri peccati secondo le Scritture, fu
sepolto ed è risuscitato il terzo giorno
e apparve a Cefa e quindi ai Dodici. In
seguito apparve a più di cinquecento
fratelli in una sola volta. Inoltre apparve a Giacomo, e quindi a tutti gli apostoli. Ultimo fra tutti apparve anche a
me come a un aborto” (1 Cor 15, 3-8).
La morte di Cristo è la testimonianza
suprema della sua carità, mentre la risurrezione è il fondamento della fede
cristiana, la buona notizia che colma
il cuore di gioia e permette di “toccare
con mano” la graduale trasformazione
dell’umanità e del creato, il trionfo della Vita sulla morte.
Santa Pasqua senza temere le piccole o grandi morti quotidiane, perché
“anche un uovo perfetto deve rompersi, perché nasca una nuova vita”
(Edward Gloegger).
Sr A.Z.
La Chiesa 13
SABATO 19 APRILE 2014
NUOVE FRONTIERE
CASA DI RIPOSO “BRUNENGHI”
Va forte l’app
“iBreviary”
Festa per don Bissa:
65 anni di sacerdozio!
UNA PORTA DIGITALE
ALLA LIBERTÀ RELIGIOSA
“i
Breviary”? Un successo da diversi milioni
di utenti. Sicuramente un fenomeno planetario perché, grazie alle nove lingue con cui
l’app si può scaricare, ha varcato confini e oceani. Dalla Nuova Zelanda, dove sono sempre di
più i sacerdoti che dicono Messa con l’iPad, alle
terre di lingua araba dove l’app apre una porta
digitale alla libertà religiosa. Don Paolo Padrini è l’ideatore del progetto “iBreviary”. Classe
1973 si presenta come “un appassionato di tecnologia” ma anche e soprattutto parroco della
parrocchia di San Giorgio in Stazzano, nel sud
del Piemonte, “perché non potrei mai richiudermi tra le scartoffie di un ufficio”.
Come nasce l’idea di un’app per iPhone e
iPad da cui scaricare Liturgia delle Ore, messale, preghiere e rituali?
“Si tratta di un’applicazione ormai storica.
L’idea mi è venuta molto semplicemente. Il
2008 era l’anno in cui è sbarcato in Italia il primo iPhone. Ricordo che quando l’ho preso in
mano, mi sono accorto che quel telefono avrebbe cambiato la storia della comunicazione online. Quell’anno in America la prima pubblicità
uscita per l’iPhone diceva che c’era un’applicazione per tutto. Da comunicatore mi sono detto
che in quel tutto non ci potevano non essere la
preghiera e il breviario”.
A quanti download è arrivato oggi l’iBreviary?
“Abbiamo letteralmente perso il conto. Attualmente abbiamo diversi milioni di utenti
nel mondo. Tra applicazioni per Android, per
iPhone e per iPad abbiamo una media di circa
3.000/3.500 download alla settimana”.
La schermata con l’applicazione in lingua araba
Chi è l’utente medio? Saranno sicuramente
giovani sacerdoti?
“Magari ci fossero 3mila sacerdoti giovani
che alla settimana si scaricano il breviario! Non
siamo purtroppo così tanti. A parte gli scherzi: dalle mail che mi arrivano ho la percezione
che l’utente sia genericamente ‘il cattolico’. So
che ci sono Vescovi che hanno l’applicazione.
E aggiungo anche che quando è mancato il
cardinale Martini, un suo assistente che era un
sacerdote che lo assisteva nella casa dei gesuiti
dove lui è morto, mi ha mandato un messaggio
confidandomi che il cardinale Martini riusciva
a pregare negli ultimi anni di vita nei quali faticava moltissimo a leggere, grazie a ‘iBreviary’.
Se non ci fosse stato l’‘iBreviary’, il cardinale
avrebbe dovuto rinunciare alla preghiera letta”.
Adesso in quante lingue offrite l’app?
“In nove lingue: italiano, latino – e il latino
nella forma prevista con il Motu Proprio di Benedetto XVI – inglese, francese, spagnolo, portoghese, rumeno, turco e arabo”.
Perché la scelta dell’arabo?
“È stata una scelta faticosa. Abbiamo due
frati della custodia di Terra Santa che sono di
lingua madre araba che stanno digitalizzando
tutti i testi e questo implica un lavoro enorme.
La lingua araba è stata fortemente voluta con
lo scopo preciso di dire innanzitutto che i cattolici nei Paesi di lingua araba esistono e devono
avere la libertà di poter esistere, ma anche di
consolidarsi. La preghiera ha un valore anche
di costruzione di una comunità. Il fatto di dare
a queste popolazioni la possibilità di pregare
in arabo, che è la loro lingua madre, significa
aprire una porta – ovviamente di tipo digitale
– alla libertà religiosa. Ci sono Paesi di lingua
araba che hanno lo store di iTunes sull’iPhone e
dove, allo stesso tempo, si rischia l’arresto se si
possiede anche in casa una Bibbia o un libro di
preghiera. In questo modo, grazie a ‘iBreviary’,
la preghiera diventa anche luogo della convivenza: perché gli arabi cattolici devono pregare
in inglese, collocandosi fuori dalla loro stessa
cultura? L’idea, invece, che un arabo cattolico
preghi in arabo, è un forte segno di convivenza
pacifica”.
Come è stata accolta questa scelta? E si può
risalire a quanti, a oggi, hanno scaricato l’applicazione in lingua araba?
“Ci sono persone che mi hanno scritto per
ringraziarci dicendo: ‘Hai detto che ci siamo
anche noi’. Rispetto alle applicazioni scaricate
è a oggi ancora impossibile dare una quantificazione intanto perché, al momento, siamo solo
su iPhone e i numeri grossi si vedranno quando
fra un mese o due saremo anche sulle altre piattaforme. Posso solo dire che negli ultimi tre/
quattro giorni abbiamo raddoppiato i download nuovi da quando è uscita l’applicazione in
lingua araba”.
E dopo l’arabo che orizzonti nuovi vi prefiggete?
“L’operazione dell’arabo è ancora lunga perché dobbiamo andare su iPad e poi su Android,
per cui si concluderà almeno tra tre mesi, senza
contare il lavoro dell’inserimento dei testi. La
meta è arrivare a offrire un’applicazione a ogni
Stato. La speranza è che il prossimo passaggio
sia il cinese”.
S
Foto di
gruppo
dei preti
presenti
alla festa
per il 65°
di
sacerdozio
di don
Vincenzo
Bissa
emplice e commovente cerimonia presso la casa di riposo G. Brunenghi di Castelleone, mercoledì mattina alle ore 9, per festeggiare
il 65° anniversario dell’ordinazione sacerdotale di don Vincenzo Bissa, sacerdote cremasco, ospite da vari anni della stessa casa di riposo.
Sono stati i sacerdoti di Offanengo che hanno voluto solennizzare
la data: il parroco don Bruno Ginelli accompagnato dal curato don
Emanuele Barbieri e dal cappellano don Osvaldo Erosi, ha presieduto l’Eucarestia, concelebrata dallo stesso don Vincenzo, e da altri sacerdoti: don Paolo Ponzini, don Gino Mussi, don Giorgio Zucchelli,
don Mario Bergami già parroco di Fiesco e don Silvio Spoldi, già
custode del Santuario della Misericordia. Presenti anche i parenti di
don Vincenzo e il fratello Mario, nonché il direttore della casa Angelo Papa e il presidente del Cda Damores Valcarenghi. Molti ricoverati, comprese suore e infermieri, hanno partecipato all’Eucarestia.
Belle e toccanti le parole di don Bruno che, collegandosi al Vangelo
del mercoledì Santo che ricorda i primi momenti dell’ultima cena,
con lo svelamento del traditore Giuda, l’istituzione del sacerdozio
e la preghiera di Gesù per i suoi discepoli, quindi per tutti i sacerdoti, ha ricordato la lunga fedeltà al sacerdozio e la testimonianza di
fede di don Vincenzo che presto compirà i 90 anni, ancora in buona
salute. A nome di tutti gli ha porto le felicitazioni per il traguardo
raggiunto e gli ha fatto auguri di pace e di ogni bene.
Il fratello Mario ha ringraziato la direzione e tutti gli operatori della casa Brunenghi per la professionalità, l’umanità e la vicinanza del
personale agli ammalati, sempre pronti a rincuorarli con un sorriso.
Parole d’augurio anche da parte del direttore Papa e del presidente
Valcarenghi. Don Bissa, nato a Ripalta Arpina il 15 maggio 1924,
lo ricordiamo come animatore dell’Ufficio catechistico Diocesano,
assieme a don Giulio Bellandi, impegnato nella preparazione e nella
stampa dei sussidi diocesani che realizzava con passione. È stato presidente del capitolo della Cattedrale dal 1998 al 2005.
A lui con tutto il cuore felicitazioni e tanti auguri!
Fio
o
l
a
g
ri e..
e
r
. tante idee
Auguriamo alla clientela Buona Pasqua
SERGNANO via Binengo, 47 - Tel. 0373 41283 • Cell. 347 6846038
[email protected]
Seguici anche su
14
La Chiesa
SABATO 19 APRILE 2014
CARITAS: A CREMA CINQUE MIGRANTI
LA LAVANDA DEI PIEDI
Quella lunga
carezza del Papa
Il segno di Pasqua:
famiglie che accolgono
A
LA MESSA IN “COENA DOMINI”
IN UN CENTRO RIABILITATIVO
C
asal del Marmo, periferia geografica ed esistenziale di Roma. A distanza di un anno,
papa Francesco torna in questo quadrante della
città – i due complessi distano poche centinaia
di metri l’uno dall’altro – per rendere omaggio
agli “ultimi”, alle vittime di quella “cultura dello scarto” che mina le fondamenta della nostra
società, tarpando le ali proprio ai più fragili. Un
anno fa, erano i detenuti del carcere minorile,
oggi sono i disabili: anziani non autosufficienti,
affetti da Alzheimer e Parkinson, malati terminali, persone con gravi cerebrolesioni o in stato vegetativo. Qui al Centro riabilitativo Santa
Maria della Provvidenza della Fondazione don
Gnocchi dodici ospiti, otto maschi e quattro
femmine, tre gli stranieri tra i quali un musulmano, lo aspettavano con più ansia e impazienza degli altri: è a Osvaldinho, Orietta, Samuele,
Marco, Angelica, Daria, Pietro, Gianluca, Stefano, Hamed, Giordana, Walter, che il Papa ha
lavato, asciugato e baciato i piedi, rinnovando la
“carezza” di Gesù verso chi soffre.
Proprio di “carezza” ha parlato il presidente
della Fondazione don Gnocchi, monsignor Angelo Bazzari. Salutando il Papa a conclusione
della Messa in Coena Domini, che tradizionalmente apre le celebrazioni del triduo pasquale, ha definito il gesto del Papa “una carezza
della sofferenza”, non solo per il don Gnocchi
ma per tutti “gli ultimi della fila”, la “maglia
nera di una certa cultura dell’efficientismo”,
che però “nel Vangelo sono i primi”. Al centro
della breve ma intensa omelia, pronunciata interamente a braccio sotto forma di meditazione,
l’“eredità” di Gesù: “Dobbiamo essere servitori
IL DUOMO
IN RESTAURO
Papa Francesco, giovedì, durante la lavanda dei piedi
gli uni degli altri”, ha esortato il Papa, che dopo
la Messa ha salutato uno per uno i 150 ospiti
del Centro, intrattenendosi a lungo anche con
gli operatori, i volontari e le loro famiglie. Tra il
portico esterno, già affollato fin dalle prime ore
del pomeriggio, e la chiesa c’erano almeno 500
persone. “Santità, benvenuto tra noi”, ha subito
gridato uno degli ospiti con entusiasmo, appena
il Papa è entrato dal fondo della navata, salutato
da un fragoroso applauso che si è poi ripetuto
alla fine. Hanno concelebrato con il Santo Padre monsignor Bazzari e il direttore del Centro,
don Pasquale Schiavulli.
Tre minuti circa di omelia. Nel pronunciarla, il Papa si è soffermato sul gesto della lavanda
dei piedi, da lui compiuto subito dopo, in ginocchio. “Abbiamo sentito quello che Gesù ha
fatto”, ha esordito Francesco riferendosi al Vangelo di Giovanni: “È un gesto di congedo – ha
spiegato –. È come un’eredità che ci lascia. Lui
è vivo e si è fatto servo, servitore nostro. E questa è l’eredità che voi dovete avere: essere servitori gli uni degli altri. Lui ha fatto questa strada
per amore – ha fatto notare il Papa – anche voi
dovete essere servitori per amore”.
Servi gli uni degli altri. Lavando i piedi agli
apostoli, Gesù “fa un servizio da schiavo, da
servo, e lo lascia come eredità a noi: noi dobbiamo essere servi gli uni degli altri”. Con queste parole il Papa ha ricordato che la lavanda
dei piedi “è un gesto simbolico, lo facevano i
servi: quando arrivava gente a cena, le strade a
quel tempo erano sporche, e quando entravano
a casa era necessario lavare i piedi. Per questo,
Gesù quando ha istituito l’Eucaristia ha fatto
Buone idee
per donare
Rinnovata
la Casa oratorio
sempre il tempo della generosità: pubblichiamo un elenco di
alcune buone idee per fare un dono alla nostra cattedrale. È
l’elenco di alcune opere che non sono ancora state finanziate. I
responsabili della Commissione per i restauri del duomo invitano
a legare il proprio nome a una di queste prestigiose opere nuove o
restaurate. I costi di alcune di esse sono abbastanza accessibili. Un
esempio: il restauro di un banco in noce costa 512 euro!
OFFERTE per il RESTAURO del DUOMO
ricevute in settimana
- Parrocchia Scannabue
- Una scolaresca in visita al Duomo
- Dalla vendita del pane “Al pa dal dòm”
- Signora Anna Tavazza
- Signora Dina Fusar Poli per il portale lapideo facciata
laterale nord
- NN
- Vendita tavolette di terracotta
€ 250
€ 500
€ 1.351
€ 500
€ 2.700
€
5
€ 900
PRANZO DI CONDIVISIONE - Lunedì 21 aprile, lunedì
dell’Angelo, presso la Caritas di Crema si terrà il pranzo di condivisione. Sono invitati tutti gli ospiti delle strutture Caritas, le persone
in difficoltà presenti sul territorio e tutte le persone che vogliono
passare una giornata in compagnia. A ogni partecipante si chiede
di preparare un piatto da poter condividere. Alle ore 11.30 la Messa al Santuario del Pilastrello, all ore 12.30 il pranzo presso la Casa
della Carità, poi nel pomeriggio un momento di festa.
SCANNABUE
È
· Portale lapideo facciata principale
€ 31.000
· Coppia di confessionali nella navata nord in noce
€ 9.000
· Confessionali della navata laterale sud in noce
€ 10.450
· 38 banchi in noce
€ 19.456
· 16 inginocchiatoi in noce
€ 8.192
· Portone esterno della facciata laterale nord in legno noce € 3.675
· Portone esterno della facciata laterale sud in legno noce € 3.525
· Bussola interna della facciata principale in legno noce € 17.950
· Bussola interna della facciata laterale nord in legno ciliegio € 6.800
· Bussola interna della facciata laterale sud in legno ciliegio € 7.100
· Scranni del coro in noce nazionale
€ 21.000
· Scranni dei canonici del presbiterio in noce nazionale € 14.000
· Mobile ottagonale nella sacrestia in noce nazionale
€ 6.500
· Fornitura corpi illuminanti
€ 110.000
· Nuovo impianto audiofonico
€ 50.000
· Nuova pavimentazione Presbiterio
dello scultore Mario Toffetti
€ 180.000
· Cattedra e ambone, sculture di Mario Toffetti
€ 200.000
questo gesto, che ci ricorda che noi dobbiamo
essere servi gli uni degli altri. Io lo farò – ha
concluso il Papa – ma tutti noi nel nostro cuore
pensiamo agli altri, all’amore che Gesù ci dice
che dobbiamo avere per gli altri. E pensiamo a
come possiamo servire le altre persone”.
Grazie dell’accoglienza. “Ringrazio tutti voi
per l’accoglienza, per la vostra buona volontà,
per la vostra pazienza, per la vostra fede, la testimonianza della vostra speranza”. È il saluto di
papa Francesco al termine della Messa in Coena
Domini, durante la quale ha lavato, asciugato,
accarezzato e baciato i piedi di dodici disabili,
dai 16 agli 86 anni. “Che il Signore risorto vi visiti – ha proseguito – vi consoli e sia in mezzo a
tutti voi”. Poche ore prima, nella Messa crismale, papa Francesco aveva inaugurato il Giovedì
Santo parlando dell’importanza che il gregge
custodisca la gioia del suo Pastore. Un sacerdote – e un Papa – è “una persona molto piccola”
senza il suo popolo: il popolo del “padre dei
mutilatini”, incontrando il successore di Pietro
nell’anno in cui si celebrano i cinque anni dalla
beatificazione di don Gnocchi, certamente non
dimenticherà questa giornata. Come Samuele,
uno dei dodici “prescelti” per la lavanda dei piedi, al Centro Santa Maria della Provvidenza prima
da paziente e poi da operatore: “Qui ho vissuto
momenti belli e altri meno. Ma quello che ho
provato oggi è qualcosa che non si può descrivere”. O come Giordana, che prima di Francesco
aveva già incontrato personalmente Giovanni
Paolo II. Due Papi che le hanno insegnato “a
non arrendermi, a dare una mano a non perdere
la speranza ai miei fratelli di sofferenza”.
partire dal 10 aprile la memoria è tornata a maggio 2011, quando presso la Caritas Diocesana di Crema arrivarono dieci migranti sbarcati a Lampedusa con i barconi. Oggi, a distanza di tre
anni, la storia si ripete: cinque ragazzi, quattro nigeriani e un egiziano, arrivano presso la Casa Accoglienza dopo essere stati alloggiati
per un periodo a Lampedusa. Si tratta di ragazzi, tutti compresi tra i
20 e i 25 anni, che vivevano e lavoravano in Libia prima che la guerra
avesse inizio. Con l’avvio della crisi, questi uomini sono dovuti scappare per ragioni di sicurezza perdendo così casa e lavoro, quanto cioè
si erano guadagnati con fatica attraverso numerosi sacrifici personali
(a partire proprio dall’abbandono dei loro Paesi di origine).
Inizialmente gli operatori della Caritas Diocesana, con l’aiuto di
un mediatore, hanno ascoltato il racconto dei ragazzi giunti a Crema capendo le motivazioni per le quali sono scappati dalla Libia,
conoscendo il loro passato, ascoltando le prospettive future e interrogandosi sulle modalità di ospitalità e come integrare i migranti sul
territorio della diocesi. Grazie alla disponibilità di alcuni volontari,
coordinati da un operatore della Caritas Diocesana, è stata prospettata una “scuola di italiano” che vedrà impegnati i migranti per alcuni
giorni alla settimana, con la speranza che conoscendo la lingua l’obiettivo dell’integrazione e del loro impegno quotidiano sia raggiungibile più semplicemente.
L’ultima riunione di giovedì in Prefettura fa pensare che non saranno gli ultimi arrivi, ma è probabile che nel prossimo periodo nuove
persone potrebbero arrivare sul nostro territorio. Questo fenomeno ci
interroga come comunità sull’apertura e sull’accoglienza che siamo
disposti a mettere in gioco, a cogliere questi incontri come occasioni
di riconoscimento del fratello che ancora non conosciamo, che viene
da mondi e situazioni a noi sconosciute, ma che incrocia la nostra
strada. La Resurrezione che siamo chiamati a vivere in questi giorni
passa anche attraverso queste vite che sono ora vicine a noi.
Le strutture caritative hanno accolto questi ragazzi, ma il sogno
è quello di vedere anche comunità e famiglie, accompagnate, che si
aprono all’accoglienza e alla disponibilità a condividere questa emergenza, segno vero e testimonianza dell’amore di Dio. Chi fosse interessato a dare la propria disponibilità per questa particolare forma
di affido, può contattare la Caritas (www.caritascrema.it) per avere
maggiori informazioni.
IL CENTRO PARROCCHIALE ORA
È PIÙ MODERNO E ACCOGLIENTE
U
n bel momento comunitario ha salutato,
domenica scorsa 13 aprile, l’inaugurazione degli spazi dell’oratorio Don Bosco, rinnovati
dopo mesi di lavoro. Hanno risposto all’invito,
oltre a numerosi residenti, il vescovo Oscar, che
ha benedetto la struttura, il sindaco Rosolino
Bertoni e le associazioni AVIS-AIDO.
A fare gli onori di casa il parroco don Francesco Ruini, soddisfatto per l’ammodernamento
del centro di via Foscolo, che, dopo un intervento che ha impegnato la Parrocchia per circa
80.000 euro, è ora più ospitale e funzionale.
Oltre all’apertura di finestre al piano superiore, sono stati rifatti pavimenti e campetti sportivi (pallavolo-pallacanestro), con tinteggiatura
dei locali. Per la “Casa oratorio” è intervenuta
anche la Banda di Sergnano, che ha sfilato in
piazza Mercato e per le vie Risorgimento, Colombo e Foscolo, creando la giusta atmosfera di
festa. Alle ore 16 la preghiera con gli interventi
delle autorità, di alcuni responsabili dei gruppi
oratoriani e la riflessione di monsignor Cantoni,
seguita dal tradizionale taglio del nastro davanti
a tanta gente.
Contemporaneamente, è stata aperta la mostra fotografica della scuola materna parrocchiale. Fino a tarda sera, i presenti hanno potuto anche partecipare al ricco rinfresco preparato
dai volontari (che hanno avuto un ruolo importante
anche nella ristrutturazione, ndr) e ai tornei sportivi sui campi del centro, con inizio alle ore 17.
Significativo l’intervento di Massimo Barni,
presidente del Consiglio direttivo del Circolo:
“In questi anni, dall’arrivo di don Francesco
– ha affermato – l’oratorio di Scannabue e le
persone che lo vivono hanno iniziato un cammino di riflessione, confronto e rinnovamento.
Il Consiglio direttivo ha intrapreso un percorso
di formazione permanente per riflettere sull’importanza del proprio ruolo, condividere la forza
educativa che sta alla base degli spazi e delle
attività dell’oratorio e progettare insieme nuovi cammini di formazione e proposte rivolte ai
ragazzi di ogni età e alle famiglie che vivono in
questa comunità”.
Nei mesi scorsi – ha spiegato Barni – ci si è
concentrati sulle caratteristiche della “Casa oratorio”, individuandone punti di forza e criticità.
Priorità è stata costruire un ambiente accogliente e sicuro non solo nell’aspetto, ma anche nelle
relazioni. “Crediamo sia fondamentale creare
un clima di coinvolgimento, favorire una partecipazione ampia e responsabile, progettare proposte che siano educative e che rendano concreti e visibili i valori cristiani a cui ci ispiriamo”.
Tra le prime fondamentali tappe del percorso di
riflessione, unito ai cammini di fede e preghie-
In alto: Vescovo e autorità al taglio
del nastro. Sopra, monsignor Cantoni
mentre parla ai presenti
e una veduta dell’oratorio rinnovato
(Foto Michele F.)
ra personali e di gruppo, il rinnovamento degli
spazi della struttura, “che vuole essere l’inizio
di una rinnovata esperienza di oratorio e di comunità, che ci auguriamo possa essere condivisa e vissuta da molti bambini, ragazzi, giovani e
famiglie. Il nostro lavoro è stato rivolto anche al
Grest 2014, il cui tema sarà Piano Terra, sull’importanza del buon abitare in un luogo”.
Un ringraziamento è stato rivolto ai parrocchiani, alle istituzioni e alle associazioni per il
sostegno e la generosità che hanno permesso e
permetteranno di affrontare gli impegni assunti.
Luca Guerini
amenti
Aggiorn ni
quotidia to
ro si
sul nost rrazzo.it
uovoto
www.iln

CREMA
Caso Iori
L’Appello
il 9 maggio
Due rapine in un’ora
Crema è sicura?
È
fissato per il 9 maggio
il processo d’appello a
Maurizio Iori, l’ex primario di oculistica dell’ospedale Maggiore di Crema
condannato in primo grado
all’ergastolo e a due anni
di isolamento diurno dalla
Corte d’Assise di Cremona
per il duplice omicidio della
ex compagna Claudia Ornesi e della loro figlia Livia,
di soli 2 anni, tragedia che
scosse Crema la mattina del
21 luglio del 2011.
Sarà la Corte d’Appello
di Brescia a doversi esprimere in merito al ricorso presentato dai legali del medico, gli avvocati Elena Frigo
e Michele Bontempi. Saranno loro a dover confutare le
tesi dell’accusa e ribaltare la
sentenza emessa a Cremona
il 18 gennaio 2013 secondo
la quale Iori avrebbe premeditato il duplice omicidio
uccidendo con un mix di
farmaci e butano ex compagna e figlia inscenando poi il
suicidio, per depistare le indagini, nell’abitazione della
donna, in via Dogali, dove
aveva cenato con Claudia e
Livia. Secondo l’accusa la
piccola e la ex compagna del
dottore erano per lui un problema da eliminare.
A Iori è stata tolta la patria potestà e comminato
anche un risarcimento.
GLI EPISODI MERCOLEDÌ POMERIGGIO
NELLE VIE CRISPI E CADORNA
C
Vailate: da amico su ‘Fb’ a estorsore
rema città sicura. Guardando
il mercoledì da incubo non si
direbbe. Ormai i malviventi non
temono più neppure la luce del
sole e agiscono in pieno giorno.
Alla faccia dell’intensificazione dei
controlli messa in atto dalle Forze
dell’Ordine.
In un’ora circa, in due distinti
punti della città, sono state perpetrate due rapine. Il primo episodio
in via Crispi dove una donna è stata
aggredita con spray urticante e derubata. La 37enne, dipendente del
negozio Compro Oro di via IV Novembre, è stata avvicinata da uno
sconosciuto con tanto di flacone al
peperoncino in pugno. In un attimo l’uomo ha strappato la borsetta
alla sua vittima andandosene. Bottino 3.000 euro.
La donna aveva da poco ritirato
il contante. Giunta in via Crispi,
mentre stava risalendo in auto, è
stata avvicinata dal malvivente che
ha spruzzato lo spray urticante allarmando la donna e riuscendo
così a rapinarla. Nella tracolla la
malcapitata custodiva il contante.
A
descata una minorenne su Facebook, la minaccia, le estorce denaro ma non la passa liscia. Protagonista un 24enne residente a
Vailate denunciato dai Carabinieri che gli hanno anche sequestrato
lo smartphone utilizzato.
Il tutto prende avvio a inizio aprile quando, ottenuta l’amicizia da
una giovane residente in provincia di Bergamo, il vailatese riusciva
a farsi inviare, minacciandola, due foto che la ritraevano nuda. A
quel punto riusciva a estorcerle monili in oro per 500 euro di valore
intimando alla sua vittima che se non avesse acconsentito avrebbe
reso pubbliche le immagini.
Alla terza richiesta la ragazzina ha deciso di raccontare tutto ai
genitori che ancora non si erano accorti dell’ammanco dei gioielli.
Papà e mamma hanno prima cercato di rintracciare il giovane, non
riuscendovi; quindi si sono presentati presso la stazione dei Cc.
Sul posto i Carabinieri che hanno avviato le indagini di rito.
Lo stesso pomeriggio, a distanza di un’ora dal primo episodio,
rapina a danno della panetteria
Marazzi di via Cadorna. Un individuo, con sciarpa a nasconderne
parzialmente il volto, è entrato nella rivendita di alimentari estraendo
un coltello e intimando alla giovane commessa la consegna di tutto
quanto presente in cassa. Arraffati
50 euro se n’è andato a piedi verso
la vicina via Brescia, dove probabilmente un complice in auto lo stava
attendendo
La Polizia, prontamente allertata, indaga.
sabato 19 aprile 2014
15
DOVERA: droga, 23enne in manette
N
ell’ambito dell’attività di contrasto alla diffusione degli stupefacenti i Carabinieri, seguendo assuntori abituali, sono giunti lo
scorso fine settimana a Dovera dove hanno controllato S.R. disoccupato di 23 anni, incensurato trovato in possesso di 140 grammi di
hashish, materiale atto al taglio e al confezionamento e un bilancino
digitale di precisione. Il giovane è stato arrestato e condotto presso la
casa circondariale di Cremona in attesa di giudizio.
Fino al 2009 operaio di una ditta specializzata in installazione di
impianti elettrici e metallici, rimasto disoccupato ha incominciato a
frequentare personaggi e luoghi che l’hanno risucchiato in un pregiudizievole vortice.
SERGNANO: molestatore denunciato
I
carabinieri di Camisano hanno denunciato a piede libero Y.B.
28enne, disoccupato originario del Burkina Faso con dimora a Sergnano, responsabile di violenza privata e atti osceni. L’uomo avrebbe
molestato due ragazze e urinato in un bar, salvo poi essere fermato
dai militari.
Il primo episodio risale a giovedì della scorsa settimana. Il 28enne
bloccava lungo la pista ciclabile Casale-Sergnano una 17enne che dapprima riusciva a fuggire, per poi essere ripresa e picchiata. Il giorno
successivo altra tentata aggressione a danno di una giovane difesa dal
proprio fidanzato. Quindi l’atto conclusivo, sabato 12, quando lo straniero veniva raggiunto dai Carabinieri presso un bar di Sergnano e,
in evidente stato di alterazione, dava in escandescenza arrivando a
calarsi i pantaloni e a urinare sulle sedie del locale. Fermato dai Cc è
stato denunciato e accompagnato in ospedale.
AGNADELLO: evade ma poi si pente
I
Carabinieri di Rivolta d’Adda hanno arrestato Augusto Milone,
42enne di Apricena (FG), evaso dall’abitazione dei parenti ad
Agnadello dove dalla scorsa estate fruiva della detenzione domiciliare disposta dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte
d’Appello di Bari. L’uomo deve scontare un cumulo pene per due arresti: nel 2008 per tentato omicidio nei confronti del 38enne, vicino di
casa, figlio di un dirigente bancario, e nel 2010 nell’ambito di una operazione antidroga. Condotto presso la casa circondariale di Cremona
è in attesa del giudizio derivante dalla singolare evasione accertata in
flagranza. Il 42enne, infatti, dopo aver litigato con i familiari in modo
violento per ritornare in Puglia, se ne sarebbe andato ma resosi conto
dei rigori della Legge e del rischio che i benefici accordati gli venissero
revocati, si è presentato spontaneamente in caserma.
VAIANO CR: auto dei ghisa... a terra
L
’amministrazione comunale di Vaiano ha sporto denuncia
nei confronti di due uomini, uno residente in paese l’altro
vaianese d’origine, che avrebbero bucato le gomme dell’auto dei
vigili. L’episodio risale al pomeriggio di sabato quando la vettura dei ghisa era parcheggiata in via Sant’Antonio.
aperto tutti i giorni dalle 8 alle 20
IL CENTRO SPESA È APERTO A PASQUA E PASQUETTA DALLE 8 ALLE 20 CON PANE
Prosecco GLERA
I.G.T.
ml 750
€
Latte PS BAYERNLAND
1 lt
Auguri
Buo
Colomba MAINA
scatola gr 750
€
a
u
q
s
a
P
a
n
Uova cioccolato
Pasqua 500 gr
Prosciutto crudo a
fette
Pasta VOIELLO
trafilata al bronzo gr 500
1,25
€
0,59
€
1,38 l’etto
€
0,88
PANE SFORNATO
FRESCO
1,98
Fior di Colomba MAINA classica
gr 500 con e senza canditi
ANCHE
LA DOMENICA
€
1,35
€
3,30
Ovetti di
cioccolato
assortiti
€
3,38 al kg
CREMA, P.ZZA MANZIANA
(zona San Carlo)
aperto dal lunedì al sabato
dalle 9.00 alle 12.30 dalle 15.30 alle 19.00
16
Necrologi
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
SABATO 19 APRILE 2014
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
Francesca
Bellani
in Cipolla
Giovanna Patrini
(Pina)
ved. Bosi
di anni 84
di anni 100
Ne danno il triste annuncio il marito
Duino, le figlie Maria Grazia con Giuseppe e Andreina con Angelo, i cari
nipoti Andrea con Monica, Gloria, Stefano ed Elisa, il piccolo Biagio, la cognata Rosetta, i nipoti e tutti i parenti.
La cerimonia funebre si svolgerà oggi,
sabato 19 aprile alle ore 14.30 nella
chiesa parrocchiale di Vaiano Cremasco, indi proseguirà nel cimitero locale.
La camera ardente è allestita presso
l'Ospedale Maggiore di Crema.
I familiari ringraziano di cuore quanti
partecipano al loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare al medico curante dott. Massimo
Benzi, a tutta l'équipe del reparto di
Nefrologia dell'Ospedale Maggiore di
Crema per le premurose cure prestate.
Crema, 17 aprile 2014
Ne danno il triste annuncio il figlio
Franco con la moglie Rita, i cari nipoti
Massimo, Gilberto con le loro famiglie
e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare, per le premurose cure prestate ai
medici e al personale infermieristico
della Casa Albergo di via Zurla.
Crema, 15 aprile 2014
"Le paróle che gh’ere da dìt
stasera
le sa smòrsa
sóta i lensói da la mént
I parenti tutti annunciano la scomparsa
di
di anni 79
di anni 99
di anni 70
di anni 89
Ne danno il triste annuncio i figli Pier,
Vittorio e Antonella, le nuore, il genero,
i nipoti, il fratello, la sorella, i cognati,
le cognate e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti con fiori, scritti, preghiere e
la partecipazione la rito funebre hanno
preso parte al loro dolore.
Offanengo, 15 aprile 2014
Maddalena
Donida Maglio
Aurelio
De Maestri
Ne danno il triste annuncio il marito
Gennaro, i figli Massimiliano, Raffaele
con Zarina e Maurizio con Silvia, i cari
nipoti Greta, Alexander e Luca, il fratello, la sorella e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Crema, 15 aprile 2014
Giovanni Doldi
È mancato all'affetto dei suoi cari
Dopo lunga sofferenza è mancata all'affetto dei suoi cari
Maria Giovanna
Rey
in Gatto
È mancato all'affetto dei suoi cari
Ne danno il triste annuncio la moglie
Giovanna, i figli Rosa Lina ed Eugenio,
il genero, la nuora, i cari nipoti Barbara,
Marco, Federico e tutti i parenti.
A funerali avvenuti, i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare per le premurose cure prestate,
all'équipe Cremasca Cure Palliative
e al medico curante dott. Pasqualino
Piantelli.
Crema, 14 aprile 2014
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Crema, 15 aprile 2014
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato
di anni 73
Aurelio
De Maestri
e assicurano il ricordo nella preghiera.
Crema, 14 aprile 2014
Ne danno il triste annuncio la sorella
Eugenia, il cognato Mario e i nipoti con
le rispettive famiglie.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare, per le premurose cure prestate, ai
medici e al personale infermieristico
della Casa di Riposo di Romanengo.
Romanengo, 18 aprile 2014
sóta la me grunda
stó le a vardà
Signùr
la me anima e Te che s’ancùntra"
(L.C.)
Miretta
zia Gianna Bettinelli
ti ricordiamo felice quando ci rallegravi
con le poesie scritte in rima da te per
le varie occasioni. Eri una persona gioiosa, sempre scherzosa e sorridente e
avevi il dono di sdrammatizzare qualunque cosa.
Ai tuoi figli va la nostra immensa ammirazione per l'amore e la totale abnegazione con cui ti hanno assistito in tutti
questi lunghissimi anni.
Tutti i tuoi nipoti della grande famiglia
Bettinelli con lo zio Costantino e lo zio
Sandro.
Crema, 17 aprile 2014
Caterina Rancati partecipa al lutto per la
scomparsa di
Miretta Marazzi
un'amica sincera, una collegha ed è
vicina alla Sua famiglia, in particolare
alla mamma.
Ricorda con affetto gli anni trascorsi
insieme in ufficio e il rimpianto di non
vederla alla scrivania al suo fianco. Il
ricordo resterà sempre nel cuore di chi
l'ha conosciuta e il vuoto lasciato è incolmabile.
Pandino, 17 aprile 2014
Ti porteremo sempre nel nostro cuore.
Crema, 15 aprile 2014
Le famiglie del condominio di via Vittorio Veneto 14 esprimono la loro tristezza per la scomparsa della sig.ra
Maria Giovanna
Rey
in Gatto
di cui ricorderanno sempre con affetto
il coraggio e la dignità nell'affrontare la
lunga malattia.
Accomunano il loro dolore a quello del
marito, dei figli e di tutti i familiari.
Crema, 15 aprile 2014
Purificato dalle sofferenze serenamente
è tornato a Dio
Domani, domenica 20 aprile ricorre il
primo anniversario del ritorno alla casa
del Padre della
marchesa
Bruna Pappone Zurla
Una s. messa di suffragio sarà celebrata nella chiesa parrocchiale di Vergonzana alle ore 9.45 nel giorno della
Risurrezione di quel Signore nel quale
ella ha tanto creduto.
2008
2010
13 aprile
20 aprile
2014
2014
"Non siete più con noi, ma nei
nostri cuori è sempre viva la
vostra presenza".
Nell'anniversario della scomparsa dei
cari
Luca Zambonelli
(Baros)
di anni 40
Ne danno il triste annuncio la compagna Vanessa, l'adorata figlia Gaia, la
mamma Giuseppina, il papà Tarenzio,
la sorella Barbara con Vittorio, il fratello Matteo, i cari nipoti Marco e Victoria,
gli zii, le zie, i cugini e i parenti tutti.
Il funerale avrà luogo nella chiesa parrocchiale di Offanengo oggi, sabato 19
aprile alle ore 9.30 partendo dall'abitazione in via Vicolo Caravaggi n. 32, indi
proseguirà per il cimitero locale.
Un particolare ringraziamento al primario dott. Fiorini, ai medici e a tutto
il personale del reparto di Medicina
dell'Ospedale maggiore di Crema e al
dott. Corotti e all'infermiera Paola.
Si ringraziano quanti parteciperanno
alla cerimonia funebre.
Offanengo, 17 aprile 2014
È mancato all'affetto dei suoi cari
Zeno Assandri
e
Piera Tomella
i figli Laura, Giovanni e Luca, la sorella
Ornella, i nipoti, il genero, le nuore e
i parenti tutti li ricordano sempre con
tanto amore.
Crema, 13-20 aprile 2014
2001
Miretta
20 aprile
2014
A tredici anni dalla scomparsa del caro
papà
ed esprimono sentite condoglianze per
il grave lutto che li ha colpiti.
Innalzano la loro preghiera al Signore
perché li sostenga con la sua mano
pietosa e li conforti con il Suo amore
di Padre.
Pandino, 17 aprile 2014
Alessio Chizzoli
di anni 66
Gli insegnanti delle scuole primarie di
Pandino, Nosadello, Palazzo Pignano,
Scannabue partecipano al dolore dei
familiari per la scomparsa della cara
Miretta
Con immenso dolore l'annuncia la
mamma Santina.
A funerali avvenuti si ringrazia quanti
con fiori, scritti, preghiere e la partecipazione al rito funebre hanno preso
parte al loro dolore.
Crema-Capergnanica, 15 aprile 2014
Pandino, 17 aprile 2014
Gli amici dell'Associazione Culturale e
Teatrale "La Compagnia delle Quattro
Vie" di Crema si stringono intorno a
Rino, Raffaele, Maurizio e Massimiliano e ai parenti tutti in questo momento
di profondo dolore per la perdita della
cara
Gianna
ANNIVERSARI
È scomparsa la nostra mitica
qui in mezzo a noi, seduta alla sua
scrivania, oppure aggirarsi dinamica
in ufficio, sempre allegra, operosa,
solerte, disponibile, oltre che competente e preparata. Seria e riservata, ma
ugualmente sensibile, capace di attivarsi prontamente per risolvere i problemi, dotata di una profonda simpatia
che sapeva trasmettere, sorridente ed
equilibrata, essendo al contempo per
alcuni un'amica fidata e preziosa, per
altri una collega su cui contare, Miretta
era comunque per tutti un riferimento
esperto, intelligente, sicuro, stimato e
sensibile.
Una lunga appartenenza, la sua, al
mondo della scuola, vissuta pienamente finché ha potuto, che ha segnato
i suoi giorni e che lei ha fatto propria
anche attraverso l'ampio tessuto di relazioni con i colleghi, particolarmente
intense e di profonda e sincera amicizia
con alcuni.
Per questo ora lascia un grande vuoto,
tanto repentino è stato il suo "tramonto”, così da lasciare tutti sgomenti,
incapaci di trovare risposte se non
attraverso la Fede, che ci sollecita ad
accettare un disegno superiore e che ci
assicura "un posto” in Paradiso.
Conducila, Signore, “nei tuoi pascoli
erbosi”, accogli le nostre preghiere,
consola i suoi familiari, donale la pace.
Il personale dell'Istituto Comprensivo
Visconteo di Pandino
Pandino, 17 aprile 2014
Il Dirigente Scolastico, il Direttore Amministrativo, le Colleghe dell'Ufficio di
Segreteria, tutto il personale docente e
non docente dell'Istituto Comprensivo
Visconteo di Pandino, attoniti e sgomenti, si stringono nel dolore ai familiari della carissima
Battista Micheli
Pasquale, Rosangela con Alberto e
Laura partecipano con affetto al dolore
della zia Giannina, di Eugenio e Rosa
Lina per la scomparsa del caro zio
Vogliamo ricordare la carissima
Augusto Guerini
i figli Giuseppina, Giovanna, Arturo,
Remigia, Angela, Luigina con le rispettive famiglie lo ricordano con immenso
affetto a quanti gli vollero bene.
Capergnanica, 20 aprile 2014
ANNIVERSARI
2005
2013
Marmi e graniti per edilizia
ed arte funeraria
Si eseguono sopralluoghi
e preventivi gratuiti
17 aprile
2014
24 aprile
2014
Nel nono anniversario della scomparsa
della cara
Nel primo anniversario della scomparsa del caro
ORARIO UFFICI:
dal lunedì al venerdì
sabato mattina
aperto
CREMA - V. De Chirico, 8 (Zona P.I.P.)
☎ (0373) 20 43 39
ore 8.30-12.30
e 14-18
sabato chiuso
Rosolo Cantoni
la moglie, i figli con le loro famiglie e i
cari nipoti lo ricordano con amore.
Una s. messa sarà celebrata sabato 26
aprile alle ore 18.15 nella chiesa parrocchiale di Campagnola Cremasca.
Ughetta Codebue
in Castioni
(Olga)
il marito Giacomo, il figlio Francesco,
la nuora Rita, la suocera, il nipote Luca
e i parenti tutti la ricordano a tutti coloro che la conobbero e le volero bene.
Sabbioni, 24 aprile 2014
sabato 19 aprile 2014
17
OFFANENGO
Biblioteca, tempo
di inaugurazione
D
al 25 aprile sarà finalmente
disponibile e utilizzabile anche il primo piano della
Biblioteca di via Clavelli Martini
a Offanengo. Il “traguardo” è
stato annunciato mercoledì sera in
municipio dal sindaco, affiancato
da assessori e protagonisti della
giornata d’inaugurazione di questi
nuovi e importanti spazi.
“L’intervento al piano superiore
della Biblioteca – ha esordito il
sindaco Gabriele Patrini – è stato
diverso dalle nostre aspettative. Intendevamo, ad esempio, procedere
anche al restauro delle decorazioni lignee del soffitto, che sono
state invece sottoposte soltanto a
una ripulitura e a una messa in
sicurezza. La nostra Biblioteca
cominciava però ad essere un po’
stretta e così abbiamo ritenuto
necessario procedere all’apertura
anche del piano superiore del
palazzo. Questi ulteriori spazi saranno utili per le associazioni, per
le mostre e per le riunioni grazie
a una sala che potrà contare su 88
posti a sedere”.
Un obiettivo raggiunto anche
grazie alla disponibilità della Cassa Rurale di Treviglio che, come
hanno sottolineato gli assessori
Edoarda Benelli e Marino Severgnini, ha sempre risposto con
piena disponibilità alle richieste
del Comune. In questo frangente
la Cassa Rurale si è occupata
dell’arredo, facendo pervenire
un tavolo, alcune scrivanie, sedie
e qualche libreria, strumenti
indispensabili per rendere fruibili
questi spazi. In effetti, come scritto in articoli precedenti, le sale
sono davvero mirabili: presentano
tavolette lignee da soffitto decorate
con motivi geometrici (stelle blu)
e fitomorfi (foglie d’edera), un
bel camino e un arco interno che
separa due stanze (ammirare le immagini pubblicate sul nostro sito www.
ilnuovotorrazzo.it, sezione “Gallerie
fotografiche”, pag. 7).
Il Comune è dunque grato alla
Cassa Rurale di Treviglio per aver
permesso di raggiungere questo
importante traguardo. Gabriele
Manzoni della Banca ha ricordato
come la suddetta Cassa Rurale
abbia semplicemente confermato
la sua costante presenza nei momenti importanti del paese.
Anche l’assessore alla Cultu-
ra Emanuele Scaramuccia ha
confermato che la Biblioteca di
Offanengo – frequentatissima
anche da non offaneghesi – aveva
bisogno di altri spazi per le sue
proposte: dai corsi, alle collezioni,
dalle mostre ai laboratori...
Segnaliamo, ad esempio, il recente incremento della videoteca;
da febbraio ad aprile sono stati
ingressati 104 nuovi titoli, per
una sezione che attira moltissimi
iscritti (in questo breve periodo
i prestiti complessivi sono stati
228). Gli acquisti sono stati suddivisi tra film, film d’animazione e
serie televisive. Alcuni sono stati
presentati ai ragazzi delle scuole
medie in occasione degli incontri
di promozione alla lettura; la
Biblioteca intende comunque
proseguire con l’ampliamento
dell’offerta, prestando particolare
attenzione alla sezione dedicata
alle serie televisive.
Il programma dell’inaugurazione del primo piano della
Biblioteca è stato inserito in quello
per le celebrazioni del 25 Aprile
e prevede: ore 10 santa Messa in
chiesa parrocchiale; ore 10.30
commemorazione del 25 Aprile
presso il Monumento ai Caduti
con interventi degli alunni della
scuola primaria e secondaria di
1° grado, in collaborazione
con l’Associazione Nazionale
Combattenti e Reduci -Sezione di
Offanengo; ore 11 corteo per le
vie del centro accompagnato dal
corpo bandistico “San Lorenzo”
e, alle 11.30 inaugurazione del
primo piano della Biblioteca, cui
seguirà un sempre gradito rinfresco. Per l’occasione, verranno
proposte la mostra personale del
pittore Gian Battista Omacini
(una trentina di lavori, fra cui
un’opera speciale, per dimensione
e realizzazione, esposta per la
prima volta) e la mostra a cura
del Gruppo Fotografico Offanengo che, come ha illustrato il suo
presidente Giuseppe Bianchessi,
proporrà i seguenti temi: la danza,
la musica, il ritratto e le maschere
del Carnevale di Venezia.
Si auspica un’ampia partecipazione degli offanenghsi, per
l’inaugurazione di un lavoro che,
spalmato nel tempo, ha comportato un costo di circa 350.000 euro.
M.Z.
Onoranze Funebri
Servizio 24 ore Diurno - Notturno - Festivo
Abitazioni, Ospedali e Case di Riposo
Preventivi senza impegno
Tel.
0373 203020
Crema - Via Pascoli, 3 (zona S. Maria)
IL 25 APRILE, DOPO LE CELEBRAZIONI
DELLA LIBERAZIONE, L’APERTURA UFFICIALE
DEI NUOVI SPAZI AL PRIMO PIANO
DEL PALAZZO DI VIA CLAVELLI MARTINI
A fianco: un artistico arco interno del palazzo della Biblioteca.
Sopra: sindaco, assessori e alcuni protagonisti dell’inaugurazione
VAIANO CREMASCO: VIA LEOPARDI, ORA BASTA!
I residenti esasperati dal passaggio dei mezzi pesanti
di LUCA GUERINI
“O
ra siamo stufi. Il vaso è colmo. Da due anni subiamo numerosi disagi poiché il Comune, senza chiedere almeno
un parere o preoccuparsi dei propri cittadini, ha deviato il traffico di mezzi pesanti, in particolare trattori e autobus, in via Leopardi. Dalla ore 6 del mattino alle ore 23.15 è un continuo via
vai di autobus che a tutta velocità sfrecciano per la strada, dove
per altro c’è un limite di velocità di 30 km orari”. La lamentela è
posta da Benedetto Bergamaschini, in rappresentanza di un po’
tutti i residenti della zona.
Di fatto, la problematica è emersa dopo che l’amministrazione comunale vaianese ha avviato i lavori per la sistemazione
della piazza e del centro storico, dirottando qui il traffico (settembre-ottobre 2012). La scelta, all’inizio sperimentale, è stata
poi confermata, o comunque è rimasta tale e i residenti non ne
possono più.
“Faccio presente – prosegue seccato il portavoce dei residenti
di via Leopardi – che il cartello che serve a moderare la velocità
è posizionato al rovescio, quindi non leggibile agli autisti. È una
zona residenziale vicina al cimitero e a un parco giochi, quindi
lascio immaginare a tutti la pericolosità per i pedoni, i ciclisti e
i bambini”.
La situazione è ancora più grave se si considerano le immagini
che Bergamaschini ci mostra: il passaggio degli autobus ha completamente rovinato il manto stradale e le case palesano crepe
dovute al tremolio durante i passaggi dei mezzi pesanti.
Prima di arrivare sulle nostre colonne, i residenti hanno interpellato il sindaco Domenico Calzi e l’assessore alla Viabilità
Graziano Baldassarre, esprimendo tutto il proprio malcontento:
“In una lettera e di persona abbiamo spiegato ai rappresentanti
dell’amministrazione comunale che transitano circa 30 mezzi
pesanti al giorno (tra autobus e trattori, ndr), con danni alle abitazioni e cedimenti del fondo stradale, con fuoriuscita, per alcuni
mesi di acqua dall’acquedotto, per cui Padania Acque è intervenuta. Ci hanno subito risposto, ma poi non è stato fatto niente”.
Nella lettera i cittadini avevano anche avanzato alcune proposte risolutive come “la possibilità di istituire un senso unico
nella via Leopardi da sud-ovest verso nord-est, tale da far transitare i mezzi pesanti a lato del parco Martiti di Nassirja e cioè
Il tratto di via Leopardi col cartello “al rovescio”
lontano dalle abitazioni, collocando accanto alle case stesse un
percorso ciclabile e pedonabile, tenuto conto che sulla via passa
anche il Piedibus”.
“Siamo ben consci dei disagi che l’attuale variazione del
trasporto pubblico ha creato, condizione che si è resa necessaria con l’instaurarsi di un senso unico nella via centrale del
paese – scriveva Baldassarre lo scorso 3 gennaio ai residenti –.
Non crediamo tuttavia che la soluzione possa essere quella di
un senso unico. Diversamente il Comune s’è mosso adeguatamente per creare di concerto con la Provincia di Cremona
un percorso alternativo che ovvi completamente al transito dei
mezzi nella via Leopardi. Rassicuriamo il nostro comune interesse alla dismissione completa del flusso viabilistico pubblico
nella via Leopardi, sarà nostra cura rendere informati degli
esiti finali tutti i cittadini, in particolare i residenti e firmatari
della richiesta”.
Già, intanto sono passati tre mesi e mezzo e tutto tace.
Tranne i cittadini, che in settimana si sono fatti sentire per risolvere il problema: “Chissà che in campagna elettorale l’amministrazione decida di fare qualcosa!”, il commento finale.
18
Necrologi
SABATO 19 APRILE 2014
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
1994
19 aprile
2014
Nell'ottavo anniversario della scomparsa della cara
Stefano con Anna e Maruzza con Pierbattista, Maria Luisa e Chiara ricordano
con profonda nostalgia e amore la loro
carissima mamma e nonna
1984
23 aprile
2014
"Il tuo ricordo vive nei nostri
cuori ogni giorno".
"Vivere nei cuori che lasciamo
dentro di noi non è morire".
Nel secondo anniversario della scomparsa della cara
2012
17 aprile
2014
"Hai vissuto una vita retta. Ora
tocca a noi colmare il vuoto
che hai lasciato cercando di
vivere altrettanto rettamente".
I tuoi cari
Nell'ottavo anniversario della scomparsa del caro
Nel trentresimo anniversario della
scomparsa del caro
Luisa Agostino
nel 20° anniversario della sua scomparsa.
La Direzione e le Maestranze della
“MAUS ITALIA di F. Agostino & C” di
Bagnolo Cremasco sono vicine alla famiglia nel ricordo della signora
Luisa Agostino
Crema, 19 aprile 2014
1998
23 aprile
2014
Palmira Manzi
in Massimini
Santina Groppelli
il marito, i figli Marco Antonio e Paola
e i parenti tutti la ricordano con grande
e immutato affetto.
Una s. messa di suffragio sarà celebrata domani, domenica 27 aprile alle ore
10.30 nella chiesa parrocchiale di San
Benedetto.
Gilberto Lucchetti
Mario Ogliari
i tuoi cari ringraziano tutti coloro che ti
pensano sempre. Uniscono nel ricordo
il caro papà
Nel sedicesimo anniversario della
scomparsa della cara
tutti i tuoi familiari ti ricordano con tanto amore.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata
sabato 26 aprile alle ore 18 nella chiesa
parrocchiale di Santa Maria della Croce.
il marito, i figli, le nuore, gli affezionati
nipoti e i parenti tutti la ricordano con
amore.
Chieve, 17 aprile 2014
"Resterai sempre nel cuore dei
tuoi cari.
A un anno dalla scomparsa del caro
1974
"Perché forte come la morte è
l'amore... le anime dei giusti
sono nelle mani di Dio e nessun tormento le tocca".
2014
Prof.ssa Vincenza
Rigano
ved. Legatti
Montodine, 17 aprile 2014
"Dimenticarvi è proprio impossibile".
A otto anni dalla scomparsa della carissima
Nel tredicesimo anniversario della
scomparsa della cara
Agostino
Trescore Cremasco, 23 aprile 2014
Matteo Maccalli
Silvana Gandolfi
il marito e le figlie la ricordano con immenso affetto.
Una s. messa verrà celebrata in suo
suffragio mercoledì 23 aprile alle ore
20 nella chiesa parrocchiale di Montodine.
Artenio Rizzetti
i familiari lo ricordano con l'amore di
sempre nella s. messa che sarà celebrata domani, domenica 20 aprile alle
ore 19 nella Cattedrale di Crema.
Nel ventiquattresimo anniversario della
scomparsa della cara
Virginia Antolini
insegnante
2007
i figli con le rispettive famiglie e i parenti tutti ti ricordano con immenso
affetto. Uniscono al ricordo il carissimo
papà
2014
Gianfranco
Sangiovanni
"Il tuo amore è stato il dono più grande,
la tua perdita il dolore più profondo: ora
sei la luce che guida il nostro cammino.
Ci manchi immensamente".
Giusy, Marco, Silvia parenti e amici ti
ricordano nella messa di venerdì 25
aprile nella chiesa parrocchiale di Offanengo alle ore 20.30.
Maria
Bergami
Angelica Groppelli
in Riboli
... lassù dal cielo ogni giorno 2 stelle ci
illuminano, ci proteggono nel cammino
della nostra vita...
Vi siamo riconoscenti per le grandi
qualità di bontà e onestà che ci avete
insegnato.
Siamo orgogliosi di voi.
Con nostalgia i figli Vanna, Gianbattista
con Susanna e il piccolo Riccardo vi ricordano a coloro che vi hanno apprezzato con una s. messa celebrata nella
Cattedrale di Crema.
Crema, 29 aprile 2014
i figli, i generi, i nipoti e i parenti tutti la
ricordano con sempre vivo affetto.
Cremosano, 20 aprile 2014
2012
2014
"Il ricordo è luce che non si
spegne mai".
Nel secondo anniversario della cara
Nel quindicesimo anniversario della
scomparsa del caro
mons. don Agostino
Severgnini
Pietro Severgnini
maestro e Cavaliere
della Repubblica
Un ufficio funebre in suffragio sarà celebrato mercoledì 23 aprile alle ore 20
nella chiesa parrocchiale di Izano.
In occasione del compleanno della cara
mamma
Silvano Belloni
Via Rossignoli, 22
Ombriano - Crema
Tel. 0373.230082
[email protected]
Angela (Lina)
Fasoli
Lucia Coti Zelati
Maria Denti
Pietro Ceruti
Una s. messa verrà celebrata lunedì 21
aprile alle ore 10.30 nella chiesa parrocchiale di Pianengo.
Franco Ferrandi
i fratelli e la sorella lo ricordano con
affetto a quanti gli vollero bene.
Una s. messa sarà celebrata martedì 22
aprile alle ore 20.30 nella chiesa parrocchiale di Ripalta Cremasca.
Ripalta Cremasca, 18 aprile 2014
Nel diciottesimo anniversario della
scomparsa della cara mamma
i figli con le rispettive famiglie la ricordano sempre con infinito affetto unitamente al caro papà
Carla Cagnana
e in ricordo dei cari
il figlio e i parenti tutti ne rievocano la
memoria a quanti la conobbero e l'ebbero cara. Accomunano nel ricordo il
caro zio
dal cielo veglia e proteggi i tuoi cari.
Crema, 22 aprile 2014
2013
22 aprile
Luigina
Cagnana
2014
A un anno dalla scomparsa del caro
Realizziamo
modelli
unici
per fusioni
artistiche
in bronzo
Franco
Coti Zelati
Una s. messa sarà celebrata venerdì 25
aprile alle ore 8.30 nella chiesa di S.
Antonio Abate di via XX Settembre in
Crema.
Ferruccio Rovida
la moglie Josè, i figli Omar, Francesco
e Chiara, le nuore, il genero e i nipoti
tutti lo ricordano con tanto amore.
Una s. messa sarà celebrata venerdì 25
aprile alle ore 16 nella chiesa parrocchiale di San Bernardino.
Gian Carlo
Granelli
Un ufficio funebre sarà celebrato venerdì 25 aprile alle ore 20.30 nella chiesa
parrocchiale di Trescore Cremasco.
Il Cremasco 19
SABATO 19 APRILE 2014
BOLZONE
Offanengo
Pro Loco
L’ottocentesca statua
di Maria ora risplende
G
rande Pasquetta a Offanengo! Il giorno del
Lunedì dell’Angelo è riservato
tradizionalmente a un’uscita fuori porta. Offanengo si
propone come bella meta da
raggiungere, scoprendo piccoli angoli, in genere chiusi
al pubblico.
Su sollecita iniziativa della
dinamica Pro Loco offanenghese, lunedì 21 aprile dalle
10 alle 12 e dalle 14.30 alle
18.30, si potrà accedere alla
salita sul campanile della
chiesa parrocchiale, il celebre torrione senza punta che
ha sempre destato tanta curiosità. In particolare, nel pomeriggio si potranno ascoltare i suoni delle campane
tradizionali bergamasche in
vetro, metallo ottone a cura
della Federazione Campanari Bergamaschi, che terranno concerti di campane
con carillon sia in piazza
sen. Patrini sia sul mezzato del campanile. In questo
modo i gruppi di visitatori,
organizzati in 12-15 persone, potranno soffermarsi ad
ascoltare il concerto attendendo la discesa degli altri.
Una bella idea dei volontari della Pro Loco, presieduta
da Rodolfo Cappelli, che per
l’occasione promuoveranno
anche il libro fresco di stampa
Itinerari Offanenghesi,
Offanenghesi che raccoglie tutte le tre stagioni di
Andare per: cascine, ville e chiese.. Nel libro sono pubblicati
fotografie e interventi esposti
durante gli affollatissimi incontri svoltisi negli ultimi tre
anni e partecipati da moltissime persone del Cremasco.
Appuntamento a lunedì,
dunque, in attesa delle prossime proposte, fra cui anche
Andar per… fontanili.
fontanili
M.Z.
Scuola “Contini”,
coinvolgente avventura
IL 25 APRILE ALLE 17.30 L’INAUGURAZIONE
DOPO L’INTERVENTO DI RESTAURO
di GIAMBA LONGARI
È
L’
appuntamento con la celebrazione della ricorrenza patriottica del 25 Aprile, da tutti
molto sentita in quanto legata a una tradizione
ormai più che consolidata, quest’anno a Bolzone
assume un ulteriore valore: nell’occasione, infatti,
sarà inaugurata la statua della Madonna collocata
presso il parco giochi dell’asilo e restaurata grazie
all’attenzione e all’impegno della locale Associazione dei Combattenti, Reduci e Simpatizzanti
presieduta da Claudio Tacchini.
La statua della Madonna, semplice e particolare, è profondamente radicata nella vita della piccola comunità. Fonti storiche riferiscono che la
statua è appartenuta a don Giuseppe Lanfranconi,
amatissimo e apprezzato parroco di Bolzone dal
1879 al 1893, quando fu poi trasferito a Sergnano
dove morì nel 1923. Le notizie dell’epoca riferiscono che la mamma di don Lanfranconi, signora
Elisabetta Corisio, alla morte fu trasportata e sepolta nel cimitero di Bolzone e sulla sua tomba fu
posta la statua della Madonna.
Per circa mezzo secolo, ricordano ancora gli anziani del paese, la statua è rimasta al cimitero: agli
inizi degli anni ’40, però, il parroco don Bortolo
Molaschi e Francesco Bonizzi la trasportarono
nel cortile della casa parrocchiale, dietro la chiesa, dove è rimasta per decenni. Costruita con un
materiale granigliato dell’epoca, la statua è stata
sistemata anni fa dallo stesso Francesco Bonizzi
con la supervisione di Francesco Doldi e, quindi,
collocata nel giardino dell’asilo. Dopo altri anni
d’intemperie, ora la Madonna è stata restaurata
grazie all’intervento dell’Associazione Combattenti, Reduci e Simpatizzanti, che ha affidato il la-
voro al poliedrico artista cremasco Luigi Polenghi.
È stata realizzata anche un’apposita struttura, con
tanto di copertura e illuminazione.
La statua ristrutturata, come detto, sarà inaugurata venerdì 25 aprile, all’interno del parco giochi
dell’asilo: alle ore 17.30 la santa Messa, poi a seguire la benedizione e un rinfresco in compagnia
all’interno dell’oratorio. Tutta la popolazione è fin
d’ora invitata.
Il “Maggio Pianenghese” scalda i motori
S
i scaldano i motori per una nuova edizione del
Maggio Pianenghese, iniziativa collaudata, riproposta dall’oratorio “San Giovanni Bosco”, che
prenderà il via il 30 aprile per concludersi il 24 del
mese dedicato alla Madonna. Saranno in azione almeno sette compagini, decise a darsi battaglia con
entusiasmo. Gli ingranaggi per favorire la riuscita
di questo progetto hanno incominciato a girare da
un po’, quindi nulla sarà lasciato al caso, anche se
a lavori in corso potrebbero esserci gradite novità.
Il comitato promotore ha già incassato una buona risposta anche stavolta e invita tutti a impegnarsi
per far sì che i pianenghesi possano vivere momenti
all’insegna della spensieratezza e dell’allegria.
Ogni squadra dev’essere composta da un minimo
di 15 a un massimo di 22 elementi, che non si possono integrare durante le competizioni. Solo in caso
di infortunio documentato è consentita una sostituzione. Il comitato promotore chiarisce, inoltre, che
è obbligatoria la presenza di almeno tre persone in
“Rinnoviamo” avrà
in lista tanti volti nuovi
D
spiegato che in questi tempi di
grande conflittualità, la volontà
di dialogo è stata la bussola che
ha portato alla costruzione di un
gruppo unico.
“Abbiamo voluto guardare
stata proprio una piacevole avventura quella vissuta dal gruppo
dei “grandi” della scuola dell’infanzia “Contini” di Offanengo,
che martedì 8 aprile si è recato presso il laboratorio/negozio “Farina
del nostro sacco” di Crema. La proposta di coinvolgere i bambini in
un’esperienza di manipolazione e gustativa è stata offerta dai genitori, sempre pronti a collaborare con la scuola per consentire maggiori
opportunità di conoscenza e di apprendimento, attraverso momenti vissuti in prima persona dai bambini stessi, protagonisti attivi di
un’insolita esperienza. I piccoli alunni, accompagnati dalle insegnanti, si sono incontrati con il personale del laboratorio – Betty, Paola e
Daniele – che li ha coinvolti illustrando macchinari quali: impastatrice, sfogliatrice, stampi che si utilizzano per formare gustosi biscotti.
Dopo la prima fase di osservazione, i bambini hanno potuto conoscere le materie prime necessarie per la preparazione dei biscotti:
farina, burro, zucchero e uova. Magia della tecnica, tutti gli ingredienti vengono messi nell’impastatrice e, dopo pochi minuti, la pasta
è pronta per passare nella sfogliatrice, dove i bambini, increduli e affascinati, hanno osservato la trasformazione del panetto di pasta in
sottile sfoglia.
La seconda tappa dell’avventura è stata vissuta in via Rossi Martini, altra sede del laboratorio, dove i piccoli, con le formine, hanno
realizzato i “loro” biscotti. È stata una gara per aggiudicarsi i vari
stampi di formato diverso, ma tutti hanno dato il proprio contributo.
L’esperienza è stata un’opportunità per i bambini di conoscere, apprezzare, manipolare e riflettere sulla trasformazione delle materie
prime. I biscotti, confezionati dalle mamme, erano poi disponibili in
occasione della Festa della famiglia che si è svolta domenica scorsa, 13
aprile; dopo la Messa in mattinata celebrata in occasione della Domenica delle Palme da don Bruno, nel pomeriggio, a partire dalle ore
14.30 la scuola si è data appuntamento nella palestra di via Claudio
Monteverdi a Offanengo.
I bambini e le insegnanti della scuola dell’infanzia “Contini” ringraziano il personale del laboratorio “Farina del nostro sacco” e del
panificio “Il Fornaio di Cantù” per la disponibilità, l’ospitalità e la
cortesia dimostrati.
Tosaerba • Trattorini • Motoseghe • Motozappe • Motopompe • Decespugliatori • Tosasiepi
“quota rosa”, ma ce ne saranno senz’altro in numero superiore. Le iscrizioni vanno effettuate entro il
27 aprile. Il Maggio Pianenghese è rivolto a ragazze e
ragazzi delle scuole superiori e agli adulti residenti,
domiciliati ed ex residenti di Pianengo. Si comincerà a fare sul serio il 30 aprile e sarà battaglia verace
sino al 24 maggio, quando si stilerà la graduatoria
finale e quindi si conoscerà la squadra vincitrice del
l’edizione 2014. I momenti che caratterizzeranno
l’evento sono molteplici, quindi vale la pena seguirli
con passione. Una mano alla riuscita del Maggio la
garantiranno senz’altro l’amministrazione comunale, l’Unione Sportiva Pianenghese e la Bocciofila
locale: favoriranno l’utilizzo delle strutture e degli
impianti necessari allo svolgimento delle tante sfide
in calendario.
Dopo Pasqua si svolgerà nuovamente anche l’Aprile Pianenghgese che vedrà protagonisti i ragazzi
delle scuole medie dell’obbligo.
BAGNOLO CREMASCO
opo la presentazione del candidato sindaco di Rinnoviamo
Bagnolo Insieme – che ha unito i
due attuali gruppi di minoranza
– in paese sono corse numerose
voci riguardo la composizione
della lista, su cui la candidata sindaco Andreina Broglio interviene
per fare chiarezza.
“Dopo la presentazione della
mia candidatura è stato evidenziato un ritorno al passato. Nulla
di più errato. La composizione
della lista vedrà, infatti, la presenza di volti nuovi, con un giusto
equilibrio tra le differenti generazioni che portano un bagaglio
culturale ed esperienze plurali”.
La nuova formazione politica,
in un comunicato stampa, ha
OFFANENGO
El
avanti per discutere dei temi concreti che riguardano i cittadini”,
riferisce il candidato sindaco.
La prossima settimana, Rinnoviamo Bagnolo Insieme pubblicherà
la lista dei candidati e informerà
i bagnolesi in merito agli importanti appuntamenti programmati
per tutta la campagna elettorale.
“Concentreremo la nostra attività in due direzioni – sottolinea la
Broglio –. Da un lato, stiamo organizzando una serie di incontri
pubblici; dall’altro, saremo a disposizione di tutti con uno spazio
di ascolto: un momento pensato
per ricevere le impressioni, i suggerimenti e, perché no, le critiche
dei cittadini. Illustreremo loro
come intenderemo amministrare
Bagnolo, con uno stile propositivo e costruttivo. Ciò non avverrà
solo in campagna elettorale: siamo convinti che un’amministrazione debba esserci sempre, non
solo nelle settimane prima del
voto come sta facendo l’amministrazione Aiolfi”.
La campagna elettorale – anche con queste “stoccatine” – sarà
interessante e ricca di spunti per
tutti i cittadini.
LG
ROBOT DA GIARDINO
,
o
n
i
d
r
a
i
g
o
u
t
l
a
é
...perch
.
.
.
i
s
r
a
t
n
e
t
n
o
c
c
a
non basta
NUOVA
CONCESSIONARIA
www.dellanoce.biz
[email protected]
via Adua, 12 - Crema (CR) Tel -Fax 0373 202837
20
Il Cremasco
SABATO 19 APRILE 2014
BAGNOLO CREMASCO
Borse di studio
“Mons. G. Bonomi”
SERATA DI ASSEGNAZIONE CON ALCUNE NOVITÀ
di LUCA GUERINI
A
inizio mese, la Commissione
per l’assegnazione delle borse
di studio intitolate alla memoria di
Mons. Giovanni Bonomi s’è riunita per l’attribuzione dei premi agli
studenti residenti in paese.
Dopo breve discussione, con
tutti i voti favorevoli, sono stati
stabiliti i criteri d’assegnazione:
conseguimento della licenza scuola secondaria di 1° grado con la
votazione più alta (come previsto
dall’art. 4 del regolamento); iscrizione e frequenza della scuola
secondaria superiore; votazione
conseguita nel primo quadrimestre
e andamento generale del secondo.
Per il “9” hanno meritato il premio: Beatrice Degrada, Elena Pacchioni, Lorenzo Pitton e Rostyslav
Yadzhak Schiavini. A ciascun candidato sono andati 500 euro.
Una borsa di studio, come di
consueto, è stata assegnata alla Caritas diocesana per sostenere il progetto didattico/percorso scolastico
di persone seguite dall’associazione stessa (500 euro); un ulteriore
premio dello stesso valore è andato
all’Istituto delle Suore Trinitarie
per un’adozione a distanza.
Le “borse”, finanziate dal Comune sono state assegnate sabato
scorso (nella foto) nel corso di una
piacevole serata preceduta da due
esibizioni: nell’occasione, ulteriori
due riconoscimenti sono stati attribuiti a due ragazzi distintisi nelle
discipline artistiche, in ricordo
della prof.ssa Caterina Vailati. In
tal caso, il finanziamento è giunto
SERGNANO: “Coro Vocalise”, complimenti!
I
l gruppo vocale “Vocalise” diretto dal maestro Mauro Bolzoni
ha vinto nuovamente il concorso nazionale “E. Arisi” di Vescovato, svoltosi lunedì, martedì, mercoledì della scorsa settimana
(ne parleremo più diffusamente, ndr). È il quarto anno consecutivo
che il coro sergnanese giganteggia nell’ambito di questa rassegna:
stavolta ha ottenuto 100 punti, il massimo! Complimenti!
RIVOLTA D’ADDA: alunni ed enti locali
C
ostituzione ed enti locali. I bambini delle classi quinte della
scuola primaria “E. Calvi” di Rivolta d’Adda hanno realizzato alcune attività volte al potenziamento delle nozioni relative
allo studio dello Stato Italiano, la Costituzione e gli Enti Locali.
Hanno partecipato a un’esperienza pratica che li ha visti protagonisti di un vero e proprio processo elettorale. Si sono impegnati
per la realizzazione di liste, hanno scelto tra di loro dei candidati alla carica di sindaco, hanno elaborato slogan e programmi
e svolto nelle varie classi una sorta di campagna elettorale presentandosi ai compagni e illustrando le loro scelte. L’impegno ha
portato alla realizzazione di una piccola Costituzione scolastica
contenente alcune regole sul comportamento da tenere a scuola.
Al termine della campagna elettorale hanno simulato le elezioni. Dopo lo spoglio sono stati nominati il sindaco e i suoi consiglieri, che hanno formato la Giunta Scolastica.
Gli alunni hanno concluso tale percorso di potenziamento partecipando a una visita guidata all’interno del municipio, dove hanno avuto modo di osservare gli uffici comunali e la sala consiliare
e presentato le loro proposte al sindaco Fabio Calvi e all’assessore
alla Pubblica Istruzione Angelo Cirtoli, che li hanno accolti con
entusiasmo, ascoltato le loro proposte inerenti il miglioramento
della scuola, in particolare la pulizia e la sistemazione dell’area
verde dove poter giocare in tranquillità e la realizzazione di una
sala dove poter mettere in scena le loro rappresentazioni teatrali.
Gli insegnanti sottolineano che “grazie a questa esperienza,
i bambini hanno avuto modo di imparare facendo”. Gli alunni,
attraverso i loro rappresentanti, avanzeranno altre proposte d’interesse collettivo alla Giunta comunale.
el
SPINO D’ADDA: Pro Loco, cambio al vertice
C
ambio al “vertice” alla Pro Loco di Spino d’Adda: il nuovo
presidente è Giuseppe Sangalli. Subentra a Sandro Puglisi,
che aveva da tempo manifestato l’intenzione di lasciare l’incarico, ricoperto per un lungo periodo. In seguito alle ultime elezioni,
il nuovo Consiglio di amministrazione ha quindi eletto Sangalli,
che potrà avvalersi della preziosa collaborazione di Cecilia Calzi,
Alessandro Colombo, Wanda Leoni, Pietro Mengoli, Maurizio
Pasian, Rita Raj, Angelo Rossini, Marcello Renato Salvaderi,
Elena Sangalli e Giovanna Sangalli. Le funzioni di vicepresidente
le svolgerà Alessandro Colombo, la segretaria sarà Elena Sangalli, il tesoriere Maurizio Pasian. La Pro Loco ha di recente organizzato la Festa di Primavera, slittata di una settimana rispetto alla
data originaria causa maltempo. Il programma predisposto a suo
tempo prevede l’impegno per la sagra patronale di luglio.
el
dal marito Tonino Severgnini. Sara
Alboni e Martina Bassoricci le due
giovani premiate.
Ma torniamo alle esibizioni. Sul
palco del cineteatro, spazio ai ragazzi delle medie, che hanno proposto la coreografia giunta al terzo
posto alle recenti Olimpiadi della
danza 2014.
Gli allievi del laboratorio teatrale guidato in classe (II A, B e C)
da Nicola Cazzalini hanno invece
strappato lunghi applausi con il
loro spettacolo Il colore dei sogni.
Nella stessa occasione, il sindaco Aiolfi ha consegnato simbolicamente al dirigente dell’Istituto
Comprensivo di Bagnolo – composto dalle scuole dell’infanzia di Vaiano Cremasco, Monte Cremasco
e Chieve, dalla primaria “Giovanni
Falcone, Paolo Borsellino e gli Uomini della loro Scorta” di Bagnolo,
dalle primarie di Vaiano, Monte e
Chieve e dalle secondarie di 1° grado di Bagnolo e Vaiano – la delibera di Giunta con cui l’Istituto prende il nome “Rita levi Montalcini”.
“Sono stati coinvolti gli studenti
della scuola secondaria di 1° grado
e gli alunni delle classi IV e V della
primaria, che hanno scelto la Levi
Montalcini tra la rosa di nomi proposti”, spiega il primo cittadino.
La decisione dell’intitolazione
al premio Nobel per la Medicina
1986, scienziata eclettica e senatrice a vita dal 2001, “per aver illustrato la patria con altissimi meriti
in campo scientifico e sociale”,
rappresenta “un alto esempio di
impegno per le giovani generazioni, tale da contribuire a rafforzare
in esse un’identità volta alla continua ricerca, oltre che orientare a
valori etici e di rispetto”, si legge
nel documento di Giunta.
La denominazione è stata anche
inoltrata alla Prefettura e all’Ufficio Scolastico Provinciale per i
provvedimenti di competenza ed è
partito l’iter per l’intitolazione vera
e propria.
Intanto, sul fronte investimenti,
dopo l’allentamento del Patto di
Stabilità, l’amministrazione bagnolese ha investito risorse proprio
nel settore scuola: “Circa 30.000
euro – precisa il sindaco Aiolfi – sono stati qui dirottati, di cui
20.000 per l’acquisto di dieci lavagne interattive multimediali (LIM),
cinque alle elementari e altrettante
alle medie”.
Chieve: “Karate Do Rei”,
il console giapponese in visita
Q
uella di domenica 6 aprile è stata una giornata davvero speciale per il “Karate Do Rei”, per la città di Nova Milanese
e per il Comune di Chieve, che ha ricevuto la visita ufficiale del
console giapponese dr. Noriyuki Ishimaru. La società Novese,
guidata dal direttore tecnico Alessandro Tulis, è all’attivo sul territorio da più di trent’anni, ha sfornato nel tempo numerosi campioni italiani ed europei e continua a formare giovani promesse.
A dimostrazione di quanto sia straordinaria questa partecipazione del console, basti pensare che in oltre 50 anni di karate in
Italia nessun esponente del Governo giapponese aveva mai partecipato come ospite a una gara. Presenti anche il sindaco di Nova
Milanese, l’assessore allo Sport, il colonnello della Nato Spanò,
il presidente dell’A
dell’ CSI Bartelletti assieme al segretario generale, il
presidente dell’A
dell’ RPOL Tosoni e numerosi esponenti internazionali del karate e del judo. Insomma, una giornata straordinaria.
Il tutto è iniziato alle ore 10 con l’arrivo del console Ishimaru,
accolto dalle note degli inni giapponese e italiano. S’è cominciato
con due dimostrazioni: una di aikido e una di ju jitsu, arti marziali giapponesi impostate sulla fluidità del movimento e sulla filosofia dello sfruttare la forza dell’avversario a proprio favore. Nella mezz’ora loro dedicata, le due scuole hanno emozionato ed
esaltato il numeroso pubblico intervenuto inscenando attacchi e
difese spettacolari e nel contempo tecnicamente impressionanti.
La visita è proseguita nel pomeriggio nelle verdi campagne a
confine tra Lodigiano e Cremasco, scegliendo come prima tappa
di ristoro un agriturismo di Chieve, dove il prestigioso ospite del
Sol Levante e tutto il suo entourage hanno potuto gustare i piatti
della tradizione locale. In carrozza, la comitiva ha poi raggiunto
l’Abbazia del Cerreto.
Monte Cremasco: “Canto e Suono” alla scuola primaria
S
i è rivelato un incontro musicale piacevole, il saggio Canta e
suona che giovedì 10 aprile, ha visto protagonisti gli alunni delle classi 3a, 4a, 5a. Lo spettacolo, a conclusione del progetto Far
musica insieme, ha dimostrato le competenze corali e strumentali
raggiunte dai giovani artisti nel corso dell’anno, sotto la guida del
maestro Marco Marasco, coadiuvato dalle insegnanti di classe.
Sono stati proposti alcuni brani particolarmente impegnativi
quali La violetta (canzonetta a tre voci del XVI secolo), un canto a
canone accompagnato dalle piastre sonore e dalla tromba, tratto
dall’opera La forza del destino di Giuseppe Verdi, Tanti auguri, dedicato agli alunni di classe 5a, canto accompagnato da flauti dolci,
pianoforte, percussioni, clarinetto, e altri.
Martedì 8 aprile si erano già esibiti gli alunni delle classi prime e seconda con il saggio musicale Il cantastorie. Il canto Musica
dolce ha condotto in un viaggio per il mondo alla scoperta di storie, canti e filastrocche, accompagnati da produzioni strumentali.
Particolarmente graditi i brani Il rodeo, Puffy e Gerry, Giacomina.
Il saggio si è concluso con il canto Holirà e con le parole del nostro
cantastorie: “State allegri in compagnia e festa sia!”. Calorosi gli
applausi del numero pubblico.
Grazie all’amministrazione comunale che da anni finanzia il
progetto; grazie al maestro Marco Marasco per la passione e gli
insegnamenti che riesce a trasmettere; grazie alunni per l’entusiasmo e l’impegno; grazie ai genitori per la viva partecipazione;
grazie alle autorità presenti e grazie a tutti coloro che collaborano
per la buona riuscita dei saggi.
a
d
n
Age
SABATO 19 APRILE 2014
SABATO 19
CREMA
MOSTRA
SONCINO
ORE 17
TUTTI AL CINEMA
In collaborazione con il Comune, presso la Multisala Portanova per l’iniziativa “Cinema in famiglia” proiezione del film Le avventure di Peter Pan.
Ingresso per ragazzi fino a 12 anni € 3,50.
DOMENICA 20
IZANO
FIERA PALLAVICINA
OFFANENGO
BALLO E INIZIATIVE
Per tutta la giornata tradizionale fiera. Celebrazioni religiose, bancarelle, animazione, luna-park e tanto altro. Prosegue lunedì 21 aprile.
ORE 14,30
Auto Futura
CONCESSIONARIA
UFFICIALE DEL CREMASCO
Inserto di informazioni
per usare la città e il circondario
TEATRO SAN DOMENICO CREMA
Per Cremainscena 2014
MOSTRA
CREMA
UNICA
Informazioni in segreteria
della Fondazione S. Domenico
via Matteotti, 39 - tel. 0373.85418
Al teatro S. Domenico in piazza Trento e Trieste mostra di Alberto Besson Specchi infranti. Esposizione visitabile fino al 27 aprile da martedì a
domenica ore 16-19. Ingresso libero.
Al Museo della Stampa personale di incisioni di Beatrice Palazzetti,
Frammenti. Esposizione visitabile fino al 27 aprile. Dal martedì al venerdì
ore 10 alle 12; sabato e festivi ore 10-13 e 15-19.
CONCESSIONARIA
Giovedì 24 aprile ore 21 “Il Girardino del gigante”.
Operetta musicale con il coro Melos di Montodine.
Venerdì 25 aprile ore 21 “Il clan delle vedove. Tre
donne e una catena” liberamente tratta dalla commedia di Ginette Beauvais Garcin.
Sabato 26 aprile ore 21 “Giovani talenti in scena”
spettacolo eseguito da allievi del Conservatorio L.
Campiani di Mantova con il Folcioni di Crema.
Per ogni singolo appuntamento: ingresso € 9
Comune di CREMA
Al centro anziani Eden chiusura in occasione della S. Pasqua. Domani,
lunedì 21 ballo e uova per tutti. Venerdì 25 sottoscrizione a premi.
LUNEDÌ 21
Auto Futura
Bagnolo Cremasco - S.S. Paullese Km 31 - tel. 0373 648164
volta, vi sarà anche “l’angolo dei golosi”, all’interno del tendone vi sarà
un’area riservata ai prodotti da forno dolci: biscotti, tortine, dolcetti,
pasticcini e brioches. Il ricavato servirà per sostenere l’erogazione di
“prestiti-micro-crediti” alle famiglie bosniache in difficoltà.
ORE 17
CREMA
LETTURE ANIMATE
“L’Ora della Fiaba” presso la Sala Ragazzi della Biblioteca. Partecipazione gratuita con prenotazione 0373.893335 dal lunedì al venerdì ore
14,30-18 e sabato ore 9-12 oppure e-mail: [email protected]
VENERDÌ 25
ORE 9,30
SORESINA
COMMEMORAZIONE
ORE 10
SONCINO
GIORNATE FANTASY
ORE 10
OFFANENGO
RICORDO 25 APRILE
INAUGURAZIONE
A ricordo del 25 Aprile alle ore 9,30 s. Messa in San Siro, alle ore 10,15
corteo accompagnato dalla banda Robbiani e posa corone di alloro in
piazza Marconi. Discorso commemorativo e alle ore 11,30 posa corone
alloro: Cimitero, Ariadello, via Bertelli, via Crema, via Pozzo Farinello.
Alla Rocca Soncino Fantasy, evento dedicato al fantasy e al Medioevo
fantastico. Oggi la manifestazione affronterà i temi de “Il Signore degli
Anelli” e “Lo Hobbit” mentre sabato 26 e domenica 27 la manifestazione
sarà dedicata al fantasy più in generale e al mondo delle fiabe con “Harry Potter” e “Alice nel Paese delle Meraviglie”. Biglietto d’ingresso € 10,
bambini fino a 5 anni gratis. Possibilità di prenotazione ad ingresso ridotto
direttamente dal sito Internet: www.soncinofantasy.it. In caso di maltempo la manifestazione si svolgerà comunque regolarmente. Vietato l’ingresso ai cani. Per informazioni tel. 0374.83675.
ORE 10
OFFANENGO SALITA AL CAMPANILE
Salita al campanile dalle ore 10 alle 12 e dalle 14,30 alle 18,30. L’iniziativa sarà animata dalla Federazione campanari bergamaschi con suono
delle campane tradizionali bergamasche.
In occasione del 25 Aprile s. Messa presso la chiesa parrocchiale, alle
10,30 commemorazione della giornata presso il Monumento dei Caduti
con interventi degli alunni della scuola primaria e secondaria e alle ore 11
corteo per le vie del centro accompagnato dal corpo bandistico S. Lorenzo.
ORE 14
MADIGNANO MERENDA E MOSTRA
ORE 11,30
OFFANENGO
ORE 15
VAIANO CR.
ORE 16
CREMA
ORE 17
OFFANENGO
ORE 18
RICENGO CELEBRAZIONE 25 APRILE
La Pro Loco invita, nella giornata di Pasquetta, alla Merenda al Mulino di Madignano con pà, salam e òf. Per tutti i bambini Grande caccia alle
uova di Pasqua. Durante tutta la giornata possibilità di visitare la mostra
fotografica di Sheila Aiolfi e Maria Chiara Bardon.
Inaugurazione del primo piano della Biblioteca con saluto delle autorità
e taglio del nastro. Mostre: personale del pittore Gian Battista Omacini,
mostra fotografica “L’arte in immagini” del Gruppo fotografico GFO di
Offanengo e interventi sul tema della Biblioteca degli alunni dell’Istituto
Comprensivo “G. Falcone e P. Borsellino” di Offanengo.
INAUGURAZIONE
Nella Sala polifunzionale inaugurazione Un paese si racconta, mostra fotografica a cura di Gianni Sponchioni. Esposizione visitabile fino al 27 aprile.
ORE 20,30
CAPERGNANICA
BALLO
Alla Palestra comunale Ballo di Pasquetta con Norma De Miro. Ingresso € 5 rinfresco compreso.
ORARIO CONTINUATO
8.30 - 19.30 dal lunedì al sabato
GIOVEDÌ 24
ORE 17
CREMA
PANE IN PIAZZA
In piazza Duomo inaugurazione della 10a edizione di Pane in Piazza a cura dell’Ascom in collaborazione con il Gruppo panificatori del
cremasco. L’iniziativa proseguirà fino al 1° maggio e sarà aperta tutti
i giorni dalle ore 9 alle 13 e dalle 15 alle 19. Quest’anno, per la prima
CREMA - VIA MATTEOTTI, 17
TEL. 0373.256233
CHECK-UP DEL CAPELLO GRATUITO
OGNI MESE SU PRENOTAZIONE
prossimo appuntamento MARTEDÌ 22 APRILE dalle 15 alle 19
i
t
a
c
i
n
u
Com
LIBRERIA “COOP” AL GRAN RONDÒ
Inaugurata l’ 11 aprile
Il Presidente di Librerie
Coop Domenico Pellicanò, Sante Bandirali della casa editrice
Uovonero e Romano Montroni
presidente del Centro per il libro
e la lettura in Italia, hanno inaugurato nei giorni scorsi la 32a
libreria a marchio Coop al Gran
Rondò di Crema.
Nella libreria di 180 mq. vasto assortimento di libri – oltre
20 mila titoli–e gadget. Particolare attenzione è stata riservata
all’editoria per l’infanzia e per i
ragazzi con oltre 2.000 libri. Ad
accogliere e consigliare i lettori
cinque librai. Per il primo periodo dall’apertura una vetrina
sarà dedicata alla casa editrice
Uovonero di Crema e al suo catalogo di libri e giochi per bambini. La suddivisione per settori
e argomenti di certo soddisferà
e accompagnerà il cliente nello
scoprire la pluralità delle migliori e più attente offerte editoriali – dalla narrativa alla poesia,
dalla politica alla filosofia, dal
turismo al tempo libero. Uno
spazio è stato dedicato ai titoli
degli editori Einaudi e Adelphi.
Presente inoltre un ampio assortimento di cartoleria, gadget
e giochi per bambini.
Per dare il benvenuto ai lettori, per tutto il mese di aprile,
i soci Coop e i possessori della
Carta librerie.coop avranno diritto al 10% di sconto su tutti i
libri acquistati e potranno trovare in libreria una selezione di
titoli scontati fino al 15%.
BIBLIOTECA MONTODINE
Un giorno a Siena
Domenica 18 maggio visita alla città di Siena. Partenza da
piazza XXV Aprile alle ore 6,30.
Alle ore 11 arrivo a Siena e incontro con la guida per la visita della
città (basilica di S. Domenico, il
Monte dei Paschi, piazza Tolomei,
la cattedrale dell’Assunta, piazza
del Campo, l’Accademia Chigiana... Pomeriggio libero. Alle ore 17
partenza per il rientro a Montodine. Quota di partecipazione € 30.
Iscrizioni entro giovedì 24 aprile,
tel. 0373.242276
MOV. CRISTIANO LAVORATORI
S. Messa per i defunti Mcl
Il circolo Mcl Frassati invita a partecipare alla s. Messa di
lunedì 21 aprile alle ore 10,30 per
i defunti Mcl. Appuntamento presso la parrocchiale di S. Bernardino.
Tutti gli uffici della sede
provinciale Mcl sono chiusi da
ieri, venerdì 18 aprile. Riapriranno
martedì 22 aprile con il consueto
orario. A tutti auguri di una serena
Pasqua.
COMUNE DI CREDERA-RUBBIANO
Controllo udito gratuito
Il Comune di Credera invita
al controllo dell’udito, in occasione
del mese della prevenzione uditiva.
Appuntamento presso l’ambulatorio del Comune sabato 10 maggio
dalle ore 9 alle ore 12.
DAL 25 AL 30 APRILE – 1° MAGGIO
Fiera agricola a Treviglio
Nel quartiere fieristico di
viale Merisio, 33a Fiera agricola di
Treviglio e della bassa pianura bergamasca. Inaugurazione sabato
26 aprile alle ore 11 alla presenza
del Ministro per le Politiche agricole, alimentari e forestali Maurizio Martina. Su un’area di 14.000
mq. saranno ospitati non meno
di 120 espositori provenienti oltre
che dalla bergamasca anche delle province di Brescia, Mantova,
Cremona, Lodi e Milano. Dal 25
al 27 aprile mostra provinciale
bovini razza frisona, 29-30 aprile
e 1° maggio mostra provinciale
bovini razza bruna. Domenica 27
aprile, all’interno della Fiera, l’associazione norcini bergamaschi di
Calcinate delizierà tutti i visitatori
con una degustazione del “salame
tradizionale bergamasco” a cui
seguirà il Concorso provinciale
del “salame tradizionale berga-
masco”. Durante le giornate di
apertura incontri, convegni, dibattiti... La mostra sarà aperta nei
giorni di venerdì-sabato-domenica
e giovedì dalle 9 alle 23; martedì e
mercoledì dalle 18,30 alle 23.
CENTRO DIURNO
Iniziative varie
Appuntamenti al Centro
Diurno volontariato 2000 di via
Zurla 1, tel. 0373.257637: ✔ martedì 22 aprile gioco delle carte; ✔
mercoledì 23 tombola; ✔ giovedì
24 ginnastica; ✔ venerdì 25 pomeriggio danzante.
OSPEDALE MAGGIORE DI CREMA
Sabato 26 Cup non attivo
Sabato 26 aprile non saranno attivi i Centri Prenotazioni
(CUP) di Crema, Rivolta d’Adda; Radiologia, Ufficio accettazione ricoveri e il settore Libera
professione.
CARITAS - PASTORALE GIOVANILE
Campi estivi
Pronta l’attività 2014 di
Giovani on the road - Quando il
mondo è la tua casa, la tradizionale
proposta dei campi estivi che la
Caritas e l’Ufficio per la Pastorale
giovanile e degli Oratori della diocesi di Crema rivolgono ai ragazzi
e alle ragazzi maggiorenni per vivere, durante l’estate, un’esperienza di volontariato di due settimane. Quest’anno le mete saranno in
Albania a Troshan e a Bajze dal
2 al 16 agosto mentre in Italia la
destinazione sarà ancora Siderno
Superiore in Calabria dal 21 luglio
al 2 agosto. I volontari saranno
ospitati a Troshan in una casa vi-
FIABE NEI QUARTIERI
L’amministrazione comunale riprende il progetto “La cultura si fa spazio” e riavvia le attività delle fiabe nei quartieri. Oggi appuntamento all’oratorio di S. Benedetto Kamishibai-Cuore di pietra, a cura di Chiara Beschin.
Lettura animata con la tecnica kamishibai tramite tavole tattili.
SPETTACOLO
In occasione del Festivaldellediverseabilità, Ferrara 29 aprile-2 maggio, al
teatro della parrocchia di Offanengo spettacolo. Festival proposto dall’associazione comunità Papa Giovanni XXIII. Tema: Arte RiCiclo Disabilità.
Rock per ricordare. All’oratorio celebrazione del 25 Aprile con musica
live. The Delicate, Sound Station e Space Cowboy. Alle ore 20,30 saluto
delle autorità e alle 21 consegna della Costituzione ai nuovi maggiorenni.
cina alla chiesa, a Bajze presso le
suore Francescane e a Siderno in
locali della parrocchia. Le adesioni
ai campi estivi sono già aperte e le
candidature si ricevono entro il 20
aprile presso la Caritas o alla Pastorale giovanile (informazioni sui
rispettivi siti Internet).
Gabriella Fascina 392.2168885,
Gianni Stabilini 0373.81647, Teresa Aiolfi 0373.85025, Fulvia Riboli 389.8199868, Adina Pellegrini 335.6143128, Andrea Ghiussi
0373.230348.
UNITALSI - CREMA
Vacanze di condivisione
Pellegrinaggi aperti a tutti
L’Unitalsi di Crema organizza pellegrinaggi aperti a tutti, anche agli ammalati, ai diversamente
abili e alle persone anziane. Programmi: Loreto dal 21 al 24 maggio, in treno con Italico; Caravaggio, domenica 15 giugno; Lourdes
in treno dal 7 al 13 agosto e in aereo
dall’8 al 12 agosto; Fatima dal 10 al
14 ottobre, in aereo. Per il pellegrinaggio a Lourdes sono disponibili
anche altri periodi, come pure per
Loreto. Iscrizioni aperte in sede a
Crema, via Forte 2, il martedì dalle 10,30 alle 12 e il giovedì dalle
17,30 alle 19 oppure telefonando a
Giuseppina Manfredi 347.9099383
e 0373.791282 - e-mail: [email protected] o ancora
Elda Zambiasi 335.70081350373.274733-0373.273028.
C.T.G. S. BERNARDINO
25 maggio a Selvino
Il gruppo Ctg S. Bernardino
ha organizzato per domenica 25
maggio una gita di mezza giornata
al Santuario della Madonna del Perello a Selvino. Partenza ore 12,20
da S. Bernardino e alle 12,30 da
Crema. Quota di partecipazione €
26 e comprende. Durante la visita si
parteciperà alla s. Messa. Nel ritorno sosta a Nembro. Iscrizioni presso
la sede Ctg di via XI Febbraio 11/A
(mercoledì sera) tel. 392.2168885,
GRUPPO HANDICAP S. GIACOMO
Il gruppo handicap della
parrocchia di S. Giacomo propone anche quest’anno l’esperienza
delle vacanze di condivisione per
disabili, accompagnatori e famiglie. Due le mete: il Villaggio San
Marco a Palus di Cadore (Belluno)
e il Villaggio San Paolo al mare di
Jesolo (Venezia). Per Palus l’appuntamento è dal 24 luglio al 2
agosto; per Jesolo dal 14 al 24 agosto. Per le iscrizioni va compilata
l’apposita scheda, da inviare entro
il 31 maggio alla casa parrocchiale
di San Giacomo, via Pesadori 2 a
Crema. Per informazioni contattare Paolo 349.5104080, Claudia
349.5131738. per Palus. Greta
331.1126862, Marzia 347.0689967
per Jesolo. Per ulteriori dettagli è attivo l’indirizzo di posta elettronica:
[email protected]
ASSOCIAZIONE VELA CREMA
Uscita in barca gratis
In occasione dell’apertura
ufficiale della base nautica di Moniga del Garda, l’Associazione
Vela Crema organizza per venerdì
25 aprile L’assaggio alla Vela. Una
giornata che permetta ai cremaschi
interessati di provare un’uscita gratuita in barca a vela e conoscere lo
sport della vela. Chi fosse interessato a partecipare è invitato a telefonare per prenotare l’uscita entro
mercoledì 23 aprile al 347.0172934
o [email protected]
L’Approdo
Associazione Gruppi di Alcolisti in Trattamento
Alcool-Parliamone insieme 800 010886
Libreria
Editrice
Buona Stampa Srl

0373 257312 -  0373 80530
☎
0373 256265
via Civerchi, 7 - Crema
 0373 256994
Per altre info: Il Nuovo Torrazzo
Fondazione “Carlo Manziana”
SCUOLA DIOCESANA
www.fondazionemanziana.it
via Dante, 24 - CREMA
via Mazzini, 12
CREMA
Bonifico bancario: Banco Popolare
via XX Settembre Crema
IT 32N0503456841000000584575
L’apertura del palazzo non comporta automaticamente anche l’apertura al pubblico dei vari uffici
CONSULTORIO FAMILIARE
tel. 0373 82723
e-mail: [email protected]
Distribuzione
numeri e attività
di sportello
Crema - via Frecavalli 16 (a pochi passi dal Duomo): al mattino ore 9-12
il lun., merc., ven. e sab. Il pomeriggio ore 14-18,30 dal mart. al ven.
OSPEDALE MAGGIORE CENTRALINO 0373 2801
ORARI VISITA PAZIENTI: lun., mart., giov. e ven.: ore 19.15-20.15
• Merc. e sab.: ore 15-16 e 19.15-20.15 • Domenica e festività infrasettimanali: ore 11-12 e 15-18. Rianimazione: tutti i giorni dalle ore 11 alle 23.
CAMERA ARDENTE: ore 8-18 (orario continuato tutti i giorni, festivi
compresi). Entrata solo da via Capergnanica.
ATTIVITÀ DEGLI SPORTELLI CUP
• Ore 7: PRELIEVI ingresso 1 - distrib. numeri fino alle ore 9.30.
AMBULATORI TAO (ingresso 2) - distrib. numeri fino alle ore 8.30
• Ore 7.30: ACCETTAZIONI ESAMI DI
LABORATORIO
• Ore 8.00: RITIRO REFERTI, ACCETTAZIONE
AMMINISTRATIVA DELLE PRENOTAZIONI
TELEF., REGISTRAZIONE PRESTAZIONI
ESEGUITE, ATTIVITÀ DI CASSA
• Ore 9.15: PRENOTAZIONI DIRETTE
PER PRESTAZIONI AMBULATORIALI
E DI LABORATORIO
• Ore 16.45: FINE DELL’EROGAZIONE DEI NUMERI
• IL SABATO: non vengono effettuati i prelievi. La consegna del materiale biologico avviene dalle ore 7.30 alle ore 9.30. Le restanti attività inizieranno alle ore 7.15 con la distribuzione dei numeri e termineranno alle ore 12.30
• Prenotazioni telefoniche al numero verde 800.638.638 (SENZA
prefisso): dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 20, esclusi festivi
cinema · ricetta · meteo · orari uffici · notizie utili · farmacie di turno
CONFESSIONI
DUOMO (S. BERNARDINO)
Lunedì ore 8.30-10.30 e 16-17.30
Martedì ore 8.30-10 e 16-18
Mercoledì ore 8.30-10 e 16-17.30
Giovedì ore 8.30-10.30
Venerdì ore 8.30-10 e 16-18
Sabato ore 8.30-10.30 e 16-18.30
Domenica ore 9-11 e 18-19
SANTA MARIA DELLA CROCE
Giovedì ore 10-12 e 15-18
Sabato ore 15-18
MADONNA DELLE GRAZIE
Dal lunedì al sabato ore 9-12 e 16-17.15
SANTUARIO DEL PILASTRELLO
Sabato ore 9-12
Tutte le sere ore 21-24
SANTE MESSE IN CITTÀ
PREFESTIVE
16.30 Kennedy
17.00 S. Antonio Abate
17.30 Ospedale, Santuario delle Grazie
18.00 SS. Trinità, S. Maria della Croce, Cattedrale,
S. Pietro, S. Carlo, Crema Nuova, S. Giacomo,
Ombriano, S. Bernardino, Castelnuovo,
S. Stefano, Sabbioni, Vergonzana, Marzale
18.30 S. Benedetto, S. Angela Merici via Bramante
20.30 S. Bartolomeo ai Morti
23.00 Santuario Madonna del Pilastrello
FESTIVE
7.00 S. Benedetto
7.30 Cattedrale
8.00 SS. Trinità, S. Carlo, Sabbioni,
S. Bernardino, S. Maria della Croce
8.30 S. Antonio Abate, Crema Nuova, Ospedale,
Ombriano
9.00 Cattedrale, S. Benedetto, Castelnuovo,
S. Bartolomeo ai Morti
9.30 Villette Ferriera, S. Giacomo
9.45 Vergonzana, Casalbergo
10.00 Cattedrale, SS. Trinità, Ombriano
Cappella Cimitero Maggiore, S. Maria dei Mosi
10.30 S. Benedetto, S. Pietro, S. Stefano, Sabbioni, S. Carlo,
S. Bernardino, Kennedy,
S. Maria della Croce, Santuario delle Grazie,
Crema Nuova
10.45 S. Angela Merici - via Bramante,
S. Bartolomeo ai Morti, S. Giacomo
11.00 Cattedrale, Castelnuovo, SS. Trinità,
Ospedale, Ombriano
12.00 Santuario delle Grazie
17.30 Santuario delle Grazie
18.00 S. Benedetto, S. Giacomo,
Ombriano, SS. Trinità, Cattedrale
S. Carlo, Crema Nuova, S. Stefano,
S. Bernardino, S. Maria della Croce, Marzale
19.00 Cattedrale
20.30 Sabbioni
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
INFORMAZIONE AI CITTADINI
Si informa la cittadinanza che
SABATO 26 APRILE
NON SARANNO ATTIVI
i Centri Prenotazioni (CUP)
di Crema, Rivolta d’Adda, Radiologia
Ufficio Accettazione Ricoveri
OSPEDALE VIA KENNEDY ☎ 0373 2061 (centralino)
Feriale: ore 11.30-13.30 e 17-19.30 • Festivo: 11-13 e 16.30-19.30
CAMERA ARDENTE: lun.-sab. ore 8-18.15. Dom. ore 8-19.15
OSPEDALE RIVOLTA D’ADDA ☎ 0363 3781 (centralino)
Lun.-Merc.-Ven.-Sab. dalle 12.30 alle 13.30. Dal lun. al sab.
dalle 19 alle 20. Dom. e festivi dalle 10 alle 11 e dalle 15 alle 17
TRIBUNALE PER LA TUTELA DELLA SALUTE www.tribunaletutelasalute.it
Presso l’ospedale di Crema (venerdì dalle ore 9 alle 11) ☎ 0373 280873
CIMITERI DELLA CITTÀ Uff. Cimiteriale ☎ 0373 202807 via Camporelle
Maggiore - S. Maria della Croce - S. Bernardino - S. Bartolomeo: i cimiteri cittadini sono aperti tutti i giorni con orario continuato dalle ore 8 alle ore 19
PIATTAFORMA RIFIUTI via Colombo - ☎ 0373 89711 - SCS ☎ 800 904858:
Lun., mar., giov., sab. 8-12 e 13.30-17.30. Merc. e ven. 13.30-17.30. Domenica 8-12
UFFICI TRIBUTI COMMERCIO E CATASTO ☎ 0373 894239
Presso il palazzo comunale in piazza Duomo (2° piano)
e-mail: [email protected] - www.comunecrema.it
Dal lunedì al venerdì ore 9-12 - Martedì 14.30-16.30 - Mercoledì 14-17
INPS - CREMA ☎ 0373 281111
via Laris, 11 Crema - [email protected]
Dal lun. al ven 8,45-12. Il mercoledì anche al pomeriggio 14-15
BIBLIOTECA COMUNALE ☎ 0373 893331-329
Via Civerchi, 9 - Crema. Lunedì: mattino chiuso; pomeriggio apertura
sala studio ore 14.30/18.30 senza servizi bibliotecari; sala ragazzi chiuso. Dal martedì al venerdì 9.30-18.30 (continuato). Sabato ore 9-12.30.
Sala ragazzi da lunedì a venerdì 14.30-18. Sabato 9-12.
ORIENTAGIOVANI ☎ 0373.893325-324 - fax 0373.893323
Via Civerchi, 9 - Crema - Lunedì ore 15-18, martedì-giovedì-venerdì
10-12 e 15-18, mercoledì 10-18, sabato 10-12.
MUSEO CIVICO ☎ 0373 257161-256414 - fax 0373 86849
www.comunecrema.it e-mail: [email protected]
(ORARIO IN VIGORE DA LUN. 31/3) Lun. chiuso. Mart.:
14/17.30, mattino chiuso. Merc. e giov.10-12 e 14-17.30. Ven. 10-12 e
14.30-17.30. Sab. 10-12 e 15.30-18.30. Dom. e festivi 10-12 e 15.30-17.
ARCHIVIO STORICO DIOCESANO ☎ 0373 85385
Via Matteotti 41, Crema - al 1° piano. Martedì ore 9.30-12,
giovedì ore 15.30-18, sabato ore 9.30-12.
CENTRI SPORTIVI CREMA
Piscina comunale, via Indipendenza ☎ 0373.202940
Palestra PalaBertoni, via Sinigaglia 6 ☎ 0373.84189
Stadio Voltini, viale De Gasperi 67 ☎ 0373.202956
Campi sportivi: via Serio 1 (S. Maria) ☎ 0373.257728
via Ragazzi del ’99 n. 14 ☎ 0373.200196
PRO LOCO CREMA - UFFICIO IAT
Piazza Duomo, 22 - Crema - ☎ 0373.81020: lunedì 15-18; dal martedì al
sabato 9-12.30 e 15-18; domenica e festivi 10-12.
TURNI D’APERTURA
FARMACIE
Dalle ore 8.30 di venerdì 18/4 fino 25/4:
– Farmacia Comunale Crema Nuova
via Cappellazzi 1/c - CREMA
tel. 0373 202860
– Casaletto Ceredano
– Rivolta d’Adda (dott. Ferrario)
– Soncino (dott. Bernelli)
Dalle ore 8.30 di venerdì 25/4 fino 2/5:
– Farmacia Vergine dr. Rizzi
via Cremona 3 - CREMA
tel. 0373 84906
– Palazzo Pignano/Scannabue
– Castel Gabbiano turno fino h. 24,00.
Riapre tutto il giorno dopo anche se
festivo
DISTRIBUTORI CREMA
Apertura con presenza del gestore
Domenica 20 aprile: TAMOIL viale De Gasperi, METANO/GPL via
Treviglio, IP via Indipendenza
Lunedì 21 aprile: SHELL viale Libero Comune, TOTAL ERG via
Milano
Venerdì 25 aprile: ENI viale Europa,
Q8 via Libero Comune
EDICOLE
CREMA: piazza Duomo - via Cadorna via Kennedy - piazza Fulcheria - Ospedale
Maggiore. SANTA MARIA DELLA CROCE: via Bramante. OMBRIANO: piazza
Benvenuti 13.
e il settore Libera Professione
A.S.P.P.I.
☎
DEI REDDITI DERIVANTI DAI CONTRATTI DI LOCAZIONE
non preclude la possibilità di opzione per le annualità successive sempre nel termine per il versamento dell’imposta di registro. L’opzione della
cedolare secca è valida per tutta la durata del
contratto, della proroga ovvero per il residuo periodo di durata del contratto nel caso di opzione
esercitata nelle annualità successive alla prima,
fatta salva la possibilità per il locatore stesso di
revocare l’opzione in ciascuna annualità sempre
entro il termine previsto per il pagamento dell’imposta di registro.
Il locatore, pena l’inefficacia dell’opzione, è
tenuto a comunicare preventivamente al conduttore, con lettera raccomandata, la rinuncia alla
facoltà di chiedere l’aggiornamento del canone
(a qualsiasi titolo compreso l’aumento Istat) per
il periodo corrispondente alla durata dell’opzione.
Nel caso in cui vi siano due o più locatori, l’opzione deve essere esercitata distintamente da
ciascuno ed esplica effetti solo in capo ai locatori che l’hanno esercitata; pertanto chi non sceglie
il regime della cedolare secca è tenuto al versamento dell’imposta di registro da calcolarsi sulla
sua quota di canone con un minimo di euro 67.
L’associazione è a disposizione per i chiarimenti e
gli adempimenti del caso.
SABATO 19 APRILE
Nella prima parte della giornata molto nuvoloso.
Quindi attenuazione della nuvolosità con irregolari
schiarite a partire dai settori orientali di pianura e di
prealpi.
Precipitazioni diffuse, fin dalla notte. Dalla tarda
mattina in attenuazione a partire dai settori orientali.
Nel pomeriggio tendenti a esaurirsi su Alpi, Prealpi
e parte di alte pianure, ancora deboli sparse su bassa
pianura e Appennino.
Le precipitazioni insisteranno maggiormente sui settori occidentali, in particolare pavese, e risulteranno
anche a carattere di rovescio e temporale. Limite neve
Castelleone
Cineteatro ☎ 0374 350882
• Belle e Sebastien
Moderno ☎ 0371 / 420017
• Trascendence • Gran Budapest Hotel • The Amazing spider-Man 2: il
potere di Electro (dal 23/4) • Nuovo cineclub mart. (22/4 ore 21):
Snowpiercer
Pieve Fissiraga (Lodi)
Cinelandia ☎ 0371 237012
per caso • Transcendence • The amazing Spider Man 2: il potere di Electro
• Noah • Grand Budapest Hotel • Storia di una ladra di libri • Divergent •
Captain America - The winter soldier
• Un matrimonio da favola • Original Movie Passion: The wolf of Wall
Street (VM 14 anni - v.o. inglese con
sottotitoli in italiano mar. 22/4 ore 21)
• Il film d’essai: Noi 4 (merc. 23/4 ore 21.15)
• The Amazing Spider-Man (2 e 3D,
23 aprile) • Rio 2: Missione Amazzonia • Transcendence • Gigolò per caso Spino d’Adda
• Oculus • Noah • Un matrimonio da Vittoria ☎ 0373 980106
favola • Divergent • Captain America • Noah
Laura Tesoro
di Pieranica
in sella a una lambretta.
“Perpetua”, per una vita
del compianto parroco
don Agostino Dominoni
in arte “Dado”,
è stata tra le prime donne
a essere patentata
Anni ’50
CRONACA D’ORO
- Per la Fondazione Benefattori Cremaschi:
i parenti in memoria di Giovanni Fusaro €
300 al reparto Hospice
- Per l’associazione AVULSS: NN € 50, le
figlie in ricordo della mamma Giulia € 100
- Per l’asilo infantile di Sergnano: Mariarosa e Lorenzo Assandri in ricordo di Alzira
Bonizzoni € 50
OFFERTE per il
RESTAURO
del DUOMO
oltre 800-900 metri su Nordovest, oltre 1100 metri altrove.
DOMENICA 20 APRILE
Nuvolosità irregolare nella prima parte della giornata.
Tendenza a un nuovo aumento della copertura nuvolosa dal pomeriggio a partire dai settori occidentali.
Dal pomeriggio deboli precipitazioni sparse a partire
da Prealpi, anche a carattere di rovescio. Limite neve
oltre 1600-1700 metri circa.
LUNEDÌ 21 APRILE
Nuvoloso o molto nuvoloso
Nella prima parte della giornata precipitazioni deboli,
diffuse, sparse da pomeriggio.
TENDENZA
PER MARTEDÌ E MERCOLEDÌ
Martedì nuvolosità irregolare, con probabilità di precipitazioni deboli sparse.
Mercoledì probabilmente tendenza a condizioni più
stabili con bassa probabilità di precipitazioni.
INVITO A PRANZO
Crema è in attesa della dedica
di un luogo o via cittadina,
come da raccolta di oltre 700 firme
AL NÒST DIALÈT
…Al Sàbet Sànt
Sabato Santo, il giorno prima della Resurrezione, il giorno in cui ancora tacciono le campane fino a sera fonda.
Il giorno che precede la gioia e la letizia. Il giorno in cui l’orrore per il misfatto ripassa e ripassa nell’intimo
di ciascuno. Anche la poesia prende in sé il medesimo pensiero e si sofferma! Si fa dolore e domanda, la bella
poesia di Pio Ferla che ci accompagna verso il Gloria all’Altissimo di questa notte
“Scapàc” di Pio Ferla
E sé che l’éra fòrt.
Prèst i l’ìa purtàt an céza,
da bagài ’l fàa bèa i miràcui.
Per i ótre ’l fàa la spéza,
Lü che ’l gh’ìa gnà i sàcui.
Epör l’è mòrt.
Amperlü ’n da l’ültima ùra.
I éra ’n da l’òrt.
I à urìc ansèma ca la nòc,
al sìa chèl che ga spetàa,
a lùr però ga sa seràa i’òcc
e ü dòpo l’ótre i s’andurmentàa.
Lü ’l pregàa püsé fòrt.
I sò amìs i dizìa:
“Ta órem an bé da mór,
per guadagnà ’l paradìs
ta dèm al nòst cór.”
Le mà i g’à ligàt.
Purtàt an tribünàl, cumè ’n delinquènt,
nüsü g’à urìt salvàl
sebé ’l gh’ìa guarìt tanta zént.
I g’à ìt pùra.
Cumè giàs al sùl
i sa dislenguàc.
I bèi prupòset i g’à ciapàt al vùl
e dal perécol i è scapàc.
Fèm al bé, lìber gh’èm le mà,
Lü l’è amò ’nciudàt.
…e Dumà l ‘è la Pasqua Sànta
dòpo gh’è ‘l dé da l ’Àngel e la “Féra da la Palvizìna”
Concorso di Poesia dialettale Cremasca “Féra da la Palvizìna”
34° edizione a Izano - Lunedì dell’Angelo - 2014
La bella poesia 1a Classificata alla 34a edizione del “Concorso di Poesia Dialettale” di Izano, è per noi
“Cüntastòrie” un inno alla persona bella, bella dentro, sempre presente per dare una mano e fare del bene.
Ripresa dal tradizionale Manifesto affisso anche in Crema, oggi “‘l nòst dialèt” la propone come “poesia della
gioia e della tenerezza interiore” da offrire a Gesù Risorto, nella dedica che Fabio Luciano Stabilini fa a un
amico che ora vive nel Paradiso.
“’Na persùna bèla” di Fabio Luciano Stabilini
1° Classificata
‘N mès a tanta zent, ma piàs ricurdà
‘na persùna bèla che g’à urìt bé a Izà.
‘N òm vólt e coi barbizì
sempre prunt a dà ‘na mà a grand e picinì.
Ma piàs ogni tant pensàl amò ‘n mès a nótre
lü che la sò éta ‘l g’à dedicàt a i ótre;
a Izà ‘l g’à lasàt a töc ‘n’eredità
argóta da presiùs, ‘n esempio da imità.
‘L gh’éra sémpre e ‘l sa dàa da fà
‘l fàa sö le mànighe se gh’éra da laurà,
ma par sémpre da èdel daànti a scóla
‘ncuntra ai sò bagài quant i vignìa fóra.
‘L Signùr ‘l g’à urìt ‘l sò cór
l’è ignìt a tól, ma mia per fàl mór,
perché ricurdèmes che anche ‘n paradìs
al pól fà amò tant per al bé dal paìs.
Ingredienti:
– 120 gr di burro
– 120 gr di zucchero
– 2 uova
– 120 gr di farina “00”
– marmellata
– granella di zucchero
– sale
Presso gli uffici amministrativi della Curia
Vescovile piazza Duomo, 25 - Crema
Versamento in c/c bancario intestato a:
Chiesa Cattedrale S. Maria Assunta Comitato raccolta
fondi per il restauro della Cattedrale
c/o Curia Vescovile piazza Duomo, 25 Crema presso:
Banco Popolare via XX Settembre 18 Crema,
Codice IBAN: IT13U 05034 56841
000000000317
Banca Cremasca credito cooperativo
soc. coop.
piazza Garibaldi 29 Crema,
Codice IBAN:
IT66 C 07076 56841 000000024746
Ricetta dei nostri lettori
Torta morbida
di marmellata
●
della signora
Elena Serina di Ripalta Cremasca
Preparazione
Montate il burro con lo zucchero fino a che non diventa spumoso. Aggiungete le uova, la farina setacciata e un pizzico di sale. Versate il composto in una tortiera (diametro 22 cm) foderata di carta forno e distribuite
sull’impasto generose cucchiaiate di marmellata che durante la cottura
sprofonderanno nella pasta. Fate cuocere in forno preriscaldato a 180°
per 25 minuti; trascorsi 15 minuti (oppure prima di infornarla), ricopritela
con la granella di zucchero.
●
I MERCATI DI CREMONA
PREVISIONI METEO
EVOLUZIONE GENERALE
La discesa dal nord Europa di un nucleo depressionario freddo porterà tempo perturbato con precipitazioni diffuse per gran parte della giornata di oggi.
Domenica nuvolosità irregolare la mattina, con bassa probabilità di precipitazioni, a seguire nuova fase
di debole instabilità che potrà protrarsi fino all’inizio
della prossima settimana.
2 • Grand Budapest Hotel • Noah •
Oculus • The Amazing Spiderman 2
(2 e 3D - merc. 23/4)
• Over 60 merc. (23 aprile) ore
15.30: Grand Budapest Hotel
• Cineforum mar. (22 aprile) ore
21: Noi 4
• Cine young (19 aprile) ore 17 (biglietto unico a € 3,50): Le avventure di Peter Pan
aprile)
Via Antonietti, 1
CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022
[email protected]
...va salüda i “Cüntastòrie”
0373.86360 - 81654
CEDOLARE SECCA: TASSAZIONE ALTERNATIVA
Il regime della cedolare secca, entrato in vigore
nell’aprile 2011, riguarda solo il locatore “persona fisica” proprietario di unità immobiliari
ad uso abitativo (restano pertanto esclusi i redditi derivanti da contratti di locazione di natura
commerciale) e si applica nella misura del 21%
per i contratti a canone libero e, con decorrenza
dal 01/01/2014, del 10% per i contratti a canone
concordato stipulati nei Comuni ad alta densità
abitativa da calcolarsi sull’intero ammontare del
canone.
L’imposta dovuta nella forma della cedolare secca
sostituisce:
• l’Irpef e le addizionali (regionale e comunale)
relative al reddito prodotto dalle unità immobiliari;
• l’imposta di registro e l’imposta di bollo sul
contratto di locazione;
• l’imposta di registro sulle proroghe e risoluzioni del contratto di locazione.
L’opzione per la cedolare secca è facoltativa e
si può esercitare in sede di registrazione del
contratto, di annualità successiva, di proroga
o risoluzione entro il termine per il versamento dell’imposta di registro; il mancato esercizio
dell’opzione nella prima annualità del contratto
Il giornale non è responsabile degli eventuali cambiamenti di programmazione
IL S
ERV
CINEMA
IZI
FA
LA O
DIF
Lodi
FEfino
Treviglio fino al 23 aprile
Crema
RalE23Naprile
Fanfulla ☎ 0371 / 30740
Ariston ☎ 0363 419503
Porta Nova ☎ 0373Z218411
A
• Noah • Roma città aperta (22 e 23 • Rio 2 - Missione Amazzonia • Gigolò
• Trascendence • Gigolò per caso • Rio
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
COMUNE DI CREMA CENTRALINO 0373 8941 www.comunecrema.it
Apertura Palazzo Comunale: lun., mart., giov. 8.30-12/14.3016.30. Merc. 8.30-17.30. Ven. 8.30-12. Sab. 9-12
VENDITA E ASSISTENZA
TECNICA
SABATO 19 APRILE 2014
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
Guida Utile
Emergenza sanitaria..................................................118
Guardia Medica...........................................800.567.866
Carabinieri .........................................112 - 0373.893700
Polizia ................................................113 - 0373.897311
Vigili del fuoco ...................................115 - 0373.256222
Soccorso stradale ................................................ 803803
Ospedale Maggiore (centralino).......................... 0373 2801
Polizia stradale ........................................... 0373 897311
Vigili urbani................................................ 0373 894212
Associazione Fraternità.................................0373 80756
SCS ..............................................................800-904858
Linea Più (gas) - via Stazione 9 - Crema ........800-189600
Guasti elettrici (ENEL) ....................................... 803500
Etiopia e Oltre ............................................ 0373 255847
Giudici di Pace ........................ 0373 250571-0373 250587
Treni: Stazione ferroviaria di Crema:
piazzale Martiri della Libertà 1 (senza prefisso) 892021
Autobus: Autoguidovie
piazzale Martiri della Libertà 8 - Crema ......... 0373 204524
Taxi Crema: ................................................ 333 1212888
Miobus: Prenotazioni: ....................(gratuito) 800-907700
0373 287728 da cellulare - Informazioni: 840-620000
Via Antonietti, 1 - CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022 - [email protected]
Domenica ore 12:
l’arrosto che hai cucinato
ti è riuscito meglio delle altre volte?
Fotografalo e invaiaci
foto e ricett e
n
per la pubblicazio
IL NOSTRO GIORNALE LASCIA LO SPAZIO DELLA RICETTA AI NOSTRI LETTORI
Invitiamo quindi tutti i lettori a consegnare le loro ricette presso i nostri uffici
in via Goldaniga 2/a - Crema
Vi ringrazieremo con un omaggio
Della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura
CEREALI: Frumenti nazionali teneri con 14% di umidità Varietà speciali n.q.;
Fino (peso specifico da 79) 199-203; Buono mercantile (peso specifico da
75 a 78) 192-199; Mercantile (peso specifico fino a 74) 182-188 Frumenti
nazionali duri (produzione Nord Italia): Fino (peso specifico da 80 e oltre) n.q.;
Buono mercantile (peso specifico 77/79) n.q.; Mercantile (p.s. 74/76) n.q.
Cruscami franco domicilio acquirente: Farinaccio alla rinfusa 198-200; Tritello
alla rinfusa 197-199; Crusca alla rinfusa 181-183; Crusca in sacchi n.q; Cruschello alla rinfusa 190-192. Granoturco ibrido nazionale (con il 14% di umidità):
Comune 185-186; Semivitreo n.q. Orzo nazionale: peso specifico da 61 a 64
n.q.; peso specifico da 55 a 60 n.q. Orzo estero pesante (da commerciante-franco
acquirente) n.q. Semi di soia nazionale n.q. Semi da prato selezionati (da commerciante): Trifoglio violetto 2,80-3,20; Ladino nostrano (Lodigiano gigante) 8-9; Erba medica di varietà 2,90-3,30; Lolium italicum 1,40-1,70; Lolium
italicum tetraploide 1,40-1,70.
BESTIAME BOVINO: Vitelli da allevamento baliotti (peso vivo in kg): Da incrocio (50-60 kg) 3,00-4,00; Frisona (50-60 kg) 1,10-1,55. Maschi da ristallo
biracchi (peso vivo): Frisona (180-250 kg) 1,30-1,50. Bovini da macello (prezzo
indicativo - peso morto in kg): Cat. B - Tori (maggiori di 24 mesi) P2 (50%) - O3
(55%) 2,20-2,45; Cat. E - Manze scottone (fino a 24 mesi) P3 (47%) - O3
(50%) 2,20-2,70; Cat. E - Manze scottone (sup. a 24 mesi) P2 (45%) - O3
(48%) 2,05-2,40; Cat. E - Vitellone femmine da incrocio O3 (54%) - R3
(57%) 3,35-3,85; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità P3 (44%) - O2/O3
(46%) 2,15-2,40; Cat. D - Vacche frisona di 2° qualità P2 (42%) - P3 (43%)
1,65-1,85; Cat. D - Vacche frisona di 3° qualità P1 (39%) - P1 (41%) 1,00-
1,20; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità (peso vivo) 0,95-1,10; Cat. D
- Vacche frisona di 2° qualità (peso vivo) 0,69-0,80; Cat. D - Vacche frisona
di 3° qualità (peso vivo) 0,39-0,49; Cat. A - Vitelloni incrocio nazionali di 1°
qualità R3 (55%) - U3 (56%) 3,35-3,60; Cat. A - Vitelloni incrocio nazionali
di 2° qualità O3 (53%) - R2 (54%) 3,00-3,20; Cat. A - Vitelloni frisona di
1° qualità O2 (51%) - O3 (52%) 3,05-3,22; Cat. A - Vitelloni frisona di 2°
qualità P1 (49%) - P3 (50%) 2,30-2,65.
FORAGGI: Fieno e paglia (da commerciante-franco azienda acquirente): Fieno
maggengo 160-180; Loietto 160-180; Fieno di 2a qualità 140-150; Fieno di
erba medica 210-245; Paglia 115-125.
SUINI: Suini vivi (escluso il premio) da allevamento (muniti di marchio di tutela):
15 kg 4,50; 25 kg 3,36; 30 kg 3,03; 40 kg 2,49; 50 kg 2,09; 65 kg 1,75; 80 kg
1,58; 100 kg n.q. Magri da macelleria: 90-115 kg n.q. Grassi da macello (muniti
di marchio di tutela): 130-145 kg 1,350; 145-160 kg 1,380; 160-180 kg 1,440;
oltre 180 kg 1,405.
CASEARI: Burro: pastorizzato 3,15; zangolato di creme fresche n.q.; crema di latte centrifugata e pastorizzata (reg. Cee n. 1547/87) n.q. Provolone
Valpadana: dolce 5,55-5,70; piccante 5,75-6,00 Grana: stagionatura tra 60-90
giorni fuori sale n.q. Grana Padano: stagionatura di 9 mesi 7,00-7,20; stagionatura tra 12-15 mesi 7,60-7,80; stagionatura oltre 15 mesi 7,95-8,55.
LEGNAMI: Legna da ardere (franco magazzino acquirente): Legna in pezzatura da stufa: 60% forte e 40% dolce 100 kg 12-13; legna in pezzatura da stufa:
forte 100 kg 14-15 Pioppo in piedi: da pioppeto 4,80-6,70; da ripa 2,70-3,20
Tronchi di pioppo: trancia 21 cm 10-12,50; per cartiera 10 cm 5,50-6,50.
Municipio di Crema
L’URP INFORMA...
Graduatorie definitive alloggi Erp
Autoguidovie - Miobus
■ Pubblicate le graduatorie definitive valevoli
ai fini dell’assegnazione in locazione degli alloggi
di Edilizia Residenziale Pubblica a canone sociale
e a canone moderato nel Comune di Crema. Per
info: Ufficio di Segretariato Sociale -Via Manini,
21 Crema; dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 tel.
0373.218725.
■ Giovedì 1° maggio sospensione del servizio di trasporto urbano, extraurbano.
Domande assegnazione dote scuola
■ Presso l’Ufficio servizi educativi di piazza
Duomo 25 è disponibile uno spazio informativo, di consulenza e di assistenza informatica per
la compilazione on-line della domanda di Dote
Scuola. Servizio attivo da lunedì 14 aprile ore 9
a giovedì 22 maggio ore 12. Per informazioni tel.
0373.894356/894267 - www.comunecrema.it. Lo
sportello è attivo il lunedì, martedì, mercoledì e
venerdì dalle ore 9 alle 12 e mercoledì dalle 14,30
alle 16,30.
Cimiteri cittadini
■ Apertura con orario continuato dalle 8 alle 19.
Sportello dei diritti
■ Lo sportello è un servizio di orientamento legale voluto dalla Consulta per le Pari Opportunità del
Comune di Crema in collaborazione con l’assessorato alle Pari Opportunità e all’Ordine degli Avvocati di Crema. Lo sportello è attivo su appuntamento:
il mercoledì pomeriggio dalle 15 alle 17,30 - 4/5
utenti - presso l’Orientagiovani, in via Civerchio
9, Palazzo Benzoni (Biblioteca Comunale) piano
terra. Info: [email protected] tel.
0373/893324 – 893325.
Biblioteca: avvisi e orari apertura
■ La consultazione del materiale archivistico è
temporaneamente possibile unicamente su appuntamento scrivendo all’indirizzo: bibliotecacrema@
comune.crema.cr.it oppure il martedì mattina dalle ore 9.30 alle ore 12.30. Telefono: sezione adulti
0373.893331-329, fax 0373.893322. Sala ragazzi
tel. 0373.893335 [email protected]
Orari apertura: Sala adulti-emeroteca: lunedì 14.3018.30 (apertura solo sale studio nessun servizio bibliotecario); da martedì a venerdì ore 9,30-18,30;
sabato ore 9-12,30. Sala ragazzi: lunedì chiusa; da
martedì a venerdì ore 14,30-18, sabato ore 9-12.
La biblioteca resterà chiusa oggi, sabato 19 e sabato 26 aprile.
Bergamo Trasporti
■ Dal 23 aprile gli orari della linea M BergamoCrema saranno così modificati: corsa Fer6 ore 12,15
Bergamo – Crema posticipata alle ore 12,20; corsa
Fer5 ore 17,40 Bergamo – Mozzanica posticipata
alle ore 17,45.
■ In occasione delle vacanze pasquali, da giovedì 17 a martedì 22 aprile sarà in vigore l’orario
non scolastico invernale. Sulle linee di seguito elencate gestite da Sai Treviglio, in tale periodo sarà in
vigore l’orario estivo, pertanto verranno effettuate
solamente le corse contrassegnate con la dicitura
“L/A”: F Bergamo-Verdello-Treviglio; F10 Treviglio-Verdellino FS; T10 Treviglio-Vaprio d’Adda;
T20 Treviglio-Castel Rozzone; T/T30 TreviglioChiari/Romano L.; Q Chiari-Bergamo; U Treviglio-Caravaggio-Bergamo. Il 20 aprile il servizio
linea “M” Bergamo-Cologno-Crema sarà sospeso.
Per informazioni sugli orari è possibile consultare il
portale: www.bergamotrasporti.it ovvero contattare
i seguenti numeri: 800.139392 - 035.289000.
■ Giovedì 1° maggio sospensione del servizio di trasporto della linea M - Bergamo-Crema.
Borse di studio per universitari
■ Entro il 30 aprile gli studenti universitari figli di
dipendenti di aziende associate, potranno partecipare al Concorso indetto dall’Associazione Industriali Cremona per l’assegnazione di 8 borse di studio.
Info: www.assind.cr.it oppure Segreteria di direzione
0372.417317, [email protected]
Web come vetrina low cost per la vendita
■ Quattro incontri dedicati a commercianti e
operatori per saper utilizzare il web come vetrina e
negozio virtuale. Iniziativa in collaborazione con il
Comune, i Distretti urbani del commercio, i Distretti
diffusi del commercio e le Associazioni di categoria
del commercio della Provincia. La serata inaugurale
è prevista martedì 22 aprile dalle ore 20.30 alle 22.30
(presso la sala Alessandrini – via Matilde di Canossa,
18). La partecipazione al corso è gratuita, necessario iscriversi compilando una scheda. Per informazioni: Servimpresa - piazza Stradivari 5 - Cremona.
Referente dott.ssa Lucia Arisi, tel. 0372.490227 - fax
0372.490322. Sito Internet: www.servimpresa.cremona.it
c
e
a
a
n
a
f
Str d do
A cura del FRANCO
AGOSTINO
TEATRO FESTIVAL,
laboratorio
di comunicazione
‘VIVO, VEDO, SCRIVO’
XVI edizione
Crema, 19 aprile 2014
Anno VII n. 20 - Aprile 2014
Siamo tutti SOGNA(T)ORI: rassegna concorso e laboratori verso la festa finale, migliaia di bambini e ragazzi coinvolti
A tutto Festival
A
rriva la primavera e il Franco Agostino entra
nei mesi di pieno regime, attivando i propri
progetti e avanzando, piano piano, verso quella
che sarà la festa finale di piazza, che si terrà la
sera del 24 maggio a Crema e il 7 giugno a Vespolate per la parte novarese.
Per quanto riguarda proprio la Rassegna Concorso del Fatf di Novara, il Teatro di Oleggio ha
ospitato quest’anno ben venti gruppi partecipanti, cinque in più rispetto all’anno scorso, tra cui
due francesi e uno direttamente dalla Svizzera;
come ogni anno, questa Rassegna Concorso si
dimostra molto importante non solo a livello artistico e teatrale, ma anche per quanto riguarda
il sociale: l’entusiasmo e la voglia di dimostrare il proprio talento delle nuove generazioni si
presenta a un livello sempre maggiore ogni anno
che passa, rendendo estremamente orgogliosi i
membri della Compagnia Teatrale Dimidimitri
responsabili del progetto (il presidente Gian Mario Trapletti, Alessio Ricci e Marco Migliavacca e il responsabile della Rassegna di Oleggio
Beppe Sinatra). La novità di quest’anno è l’instaurazione di una rete tra la Rassegna Concorso
stessa e il Festival dei Portatori d’Arte, ovvero
un interessante concorso istituito per tutti quei
disabili pieni di fantasia e passione che vogliono
mettersi in gioco su un palcoscenico, infatti i due
vincitori di questo Festival potranno esibirsi insieme ai partecipanti della Rassegna Concorso,
portando così avanti quel progetto di condivisione di emozioni e idee che da sempre è la fiamma
vitale della Compagnia Dimidimitri e del Franco
Agostino in generale. A migliorare ulteriormente
l’umore collettivo è l’interessamento degli ultimi
mesi da parte di alcune grosse aziende internazionali, la cui intenzione è di aiutare la Compagnia e i suoi progetti, non solo finanziariamente,
ma anche portando una ventata di nuove idee e
aspirazioni, che di certo non scarseggiano nei
laboratori Fatf in corso in scuole materne, elementari e medie. “Da tanti anni offriamo laboratori tenuti da esperti che introducano e facciano
appassionare gli studenti al mondo del teatro,
in tutte le sue espressioni.” afferma Emanuela
Groppelli, responsabile del mosaico laboratori.
“I dieci interventi per ogni classe sono finalizzati
a preparare alunni e insegnanti alla festa di piazza finale, sviluppando lavori ispirati alla musica,
Aziende di... classe
Continua il progetto ’Adotta una classe’ grazie al quale imprese locali
sostengono i 45 laboratori nelle scuole. Ecco chi l’ha fatto.
Grazie a: Associazione Autonoma Artigiani, Concessionaria Peugeot Vai-
lati, Bioninfea Cosmetici, Centro Commerciale Granrondò, Dreamcos Cosmetica, Lacchinelli Carta, SAGE, Scalo74 Viaggi, Cassa di Risparmio
Sparkasse, Spurghi Silva Domenico srl, Gruppo Achitex Minerva, Axa Assicurazioni di Boschiroli Giovanni, Azienda farmaceutica Municipalizzata,
LGH, Ancorotti Cosmetici.
CHI SIAMO
Sostienici anche tu!
Coordinatrice:
Reporters:
Fotografia:
Elisa Zaninelli.
Anna Ferrari, Cecilia Panzetti, Marco Brambillaschi,
Michele Maestroni, Naomi Zappaterra,
Valentina Cipriani, Laura Barbazza.
Chiara Prandi, Valentina Zanzi e Jonathan Cappuccio.
alla danza, alla giocoleria o qualsiasi altra arte
teatrale, arrivando persino a coinvolgere scuole
intere!”; quest’anno, per l’appunto, il numero totale di classi iscritte sfiora la cinquantina, senza
contare i gruppi extrascolastici che hanno aderito alle iniziative: infatti, il pomeriggio scoperto
nelle scuole, ha permesso al Franco Agostino di
“prendere in affidamento”, per alcune settimane,
dei gruppi interessati e felici di poter partecipare
ai laboratori. “Come ogni anno, vediamo l’entu-
siasmo e la voglia di fare di grandi e piccini in
continua crescita, grazie anche all’effetto catena che si verifica durante le iscrizioni: spesso,
infatti, una classe trascina l’altra nel progetto,
facendo così aumentare di anno in anno il numero di partecipanti” conclude orgogliosa Emanuela, pronunciandosi estremamente soddisfatta
dell’andamento dei laboratori, in continua attività. Intanto si è concluso proprio il 31 marzo il
bando della Rassegna Concorso di Crema, che
quest’anno vedrà in teatro ben 16 gruppi, tra cui
i concittadini del Liceo Artistico Bruno Munari
e l’Istituto Tecninco Sraffa. Anche in questa edizione della Rassegna Concorso cremasca l’internazionalità è stata mantenuta, ampliandosi addirittura tra le fila della Giuria Esperti, che vede
inserito un rappresentate dell’Opera di Parigi in
vista di una eventuale splendida collaborazione.
Ma la novità più curiosa e sicuramente golosa
riguarda l’entrata della Gelateria Bandirali come
nuovo sponsor per il Fatf: non solo questo aiuta
a livello finanziario il Franco Agostino che, visti
i tempi che corrono, necessita comunque di continui sforzi, ma (udite, udite!) la nuova cooperazione porterà un nuovo gusto Fatf proprio tra
le vaschette della stessa gelateria, perfetto per il
caldo che incombe! Per tutto il mese di maggio
sarà quindi possibile gustarsi tutto il teatro formato gelato, e per i golosi che se ne prenderanno
una coppetta sarà possibile avere quest’ultima
proprio con i colori e il logo del Festival, certamente da non perdere!
Il Franco Agostino è entrato nella sua fase più
appassionante e scoppiettante, e con lui tutte le
associazioni, le compagnie e le classi partecipanti ai suoi progetti: restate sintonizzati e non
perdetevi i prossimi numeri di questo periodico,
la XVI edizione del Festival entra nel vivo!
Michele Maestroni
Il FATF in cattedra al seminario “S-cambiando s’impara”
S
i è svolta il 10 aprile, presso la Camera di Commercio
di Cremona, la seconda edizione del Seminario “Scambiando s’impara - La musica come strumento di integrazione”, organizzato dall’Ufficio Scolastico Territoriale di
Cremona in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione,
Università e Ricerca.
Dedicato ai docenti delle scuole primarie e secondarie, il seminario si proponeva di approfondire le modalità con cui si
può utilizzare la musica all’interno dell’ambiente scolastico,
come strumento d’integrazione, accoglienza e scambio, visto che ci sono sempre più culture diverse a confronto.
Il Franco Agostino Teatro Festival è stato invitato per proporre ai docenti una relazione: “La pratica del laboratorio
espressivo per costruire la Festa. Teatro e musica per favorire l’integrazione”.
Irene Alzani ha introdotto una prima parte teorica, presentando la realtà del Festival e le sue varie attività. All’inter-
Ci vediamo su www.teatrofestival.it e ne parliamo su Facebook: Franco Agostino Teatro Festtival
vento è seguita una parte pratica curata da Nicola Cazzalini,
con un laboratorio incentrato sul mondo del teatro d’infanzia
e sulle tecniche espressive, finalizzato a dare agli insegnanti
degli strumenti pratici per affrontare il percorso in classe.
Laura Barbazza
Galleria fotografica sul sito www.ilnuovotorrazzo.it
2 www.teatrofestival.it
Iscrizioni concluse, compagnie di studenti in arrivo oltre che dalla nostra provincia anche da tutta
l’alta Italia, una giuria internazionale con membri svedesi, norvegesi e un inviato dell’Opéra di Parigi
Rassegna concorso, da Crema all’Europa
S
ala buia. Ambiente caldo, pieno di sussurri, intenso.
Un’atmosfera leggermente elettrica, densa di attesa,
aspettativa, anche un filo di eccitazione. È questa l’aria
che si respira ogni maggio, dentro al Teatro San Domenico di Crema, quando inizia la Rassegna Concorso del
Franco Agostino Teatro Festival. Rassegna che anche
quest’anno è ormai prossima e si svolgerà nelle giornate
del 21 e 22 maggio (rispettivamente scuole medie e superiori).
Nelle due fitte giornate che aspettano gli organizzatori,
lo staff, ma soprattutto attori e pubblico, si esibiranno
sul palco giovani vivaci, appassionati di teatro, che per
un intero anno si sono esercitati con impegno fino a portare sulla scena il risultato del loro lavoro. I partecipanti
saranno numerossissimi e non arriveranno soltanto da
Crema e dintorni: si esibiranno anche i vincitori della
rassegna di Novara, e poi scuole provenienti da Modena,
Reggio Emilia, Savona, nonché, come sempre, i nostri amici di
Melun (Francia).
A giudicare le performances teatrali, da un lato ci saranno i ragazzi delle scuole cremasche: delle Galmozzi e delle Vailati per
le scuole medie, mentre a valutare le scuole superiori, saranno i
licei Linguistico, Classico, delle Scienze Umane, il liceo Dante Alighieri, l’istituto Stanga e l’ITIS. La giuria esperti, d’altro
canto, sarà presieduta da Stefano Guerini Rocco e includerà anche personalità internazionali, a testimonianza di come il Festival stia facendo progressivamente sentire la sua voce in Europa:
Bjarne Shutzer e Brigitta Bergstrom dalla Svezia, Ola Nilsson
dalla Norvegia e Dominique Laudet, che proviene dall’Opéra
di Parigi.
Questo evento ormai tradizionalmente centrale nell’anno Fatf
non sarebbe possibile senza la collaborazione di vari amici che
ormai da anni lo sostengono. In primo luogo il Teatro San Domenico di Crema, centro fondamentale per la cultura della nostra piccola città, che ci ospita ogni anno. È stato recentemente
firmato il protocollo triennale tra il Franco Agostino Teatro Festival, il Teatro San Domenico, il Provveditorato, la Camera di
Commercio, il Comune di Crema e la Provincia di Cremona. La
possibilità di esibirsi su “un vero palcoscenico”, con tutta l’emo-
Il Fatf ha animato il Carnevale di Concordia sul Secchia
Un’altra festa per sconfiggere il terremoto
D
omenica 9 marzo il Fatf è tornato a Concordia sulla Secchia (MO) per animare il Carnevale
su richiesta del Comune. Alle due è partita una parata dalla vecchia piazza del paese che ha
visto coinvolte persone di tutte le età, in modo particolare i bambini che hanno dato sfogo a tutta
la loro gioia, come solo loro sanno fare.
A guidare il corteo fino alla nuova piazza c’era la banda comunale seguita da abili trampolieri,
che hanno lasciato a bocca aperta tutti i presenti, e dalle splendide maschere. Una volta giunti a destinazione i partecipanti hanno assistito ad un bellissimo spettacolo di giocoleria a cura del Franco
Agostino Teatro Festival. Alla fine tutti i bambini sono stati invitati a salire sul palco a ballare con
Rico Pignatta, Alfio Campana e Sara Passerini. Il tutto sotto la regia di Nicola Cazzalini.
RISTORANTE GOMEDO
Via provinciale Adda n° 60 Gombito (Cr)
☎ 0374 350556
H
zione e l’impegno che la cosa comporta, è fondamentale
per i ragazzi che accettano di farsi coinvolgere in questa
sfida. Inoltre, il premio della giuria esperti sarà offerto
dalla Sparkasse Cassa di Risparmio di Bolzano (sede
di Cremona), e il pranzo dai Soci Coop Crema e dalle
Acque Minerali Cremaschi. I primi classificati di tutte le
categorie si aggiudicheranno inoltre il trofeo Fatf, progettato e realizzato dai ragazzi dei Liceo Artistico Munari di Crema, con la collaborazione della prof.ssa Mariola
Groppelli.
C’è poi una notizia che farà particolarmente piacere ai
nostri lettori che sono voraci consumatori di gelato (e chi
non lo è?): la gelateria Bandirali di Crema, conosciuta per
uno dei più cremosi e gustosi gelati d’Italia, nonché meta
di copiosi pellegrinaggi estivi da parte di tutti i cremaschi,
fornirà al Festival il suo aiuto concreto e creerà addirittura
un gusto di gelato appositamente per il Fatf. Non solo: le
coppette della gelateria saranno decorate con i disegni realizzati
da Emanuele Luzzati, quelle coloratissime e allegre immagini che
sono ormai diventate uno dei biglietti da visita del Festival.
Per concludere in bellezza poi la prestigiosa coppa Bandirali
premierà gli spettacoli vincitori scelti dalla giuria dei ragazzi nei
due giorni della rassegna. Si potranno seguire i lavori delle due
giornate in streaming sul sito del Festival, grazie al lavoro dei
tecnici e del Dipartimento di Tecnologie di Informazione dell’Università di Crema. Ecco, dunque: si accendono le luci, si apre
il sipario, e che lo spettacolo (o forse dovrei dire, gli spettacoli)
abbia inizio.
Valentina Cipriani
400 giovani in gara per venire a Crema
a spento 5 candeline lo scorso
9-10 aprile, presso il teatro di
Oleggio (NO), la Rassegna Concorso
Fatf Città di Novara, organizzata dal
Cantiere CreaTTivo della Dimidimitri in collaborazione con l’Associazione Culturale Nessun Dorma di
Oleggio e il Franco Agostino Teatro
Festival. Ogni anno sempre più numerosi: questa edizione ha visto come
protagonisti circa 400 giovani attori,
cento in più rispetto allo scorso anno,
per un totale di 20 gruppi debuttanti.
Armati di battute e spirito di squadra,
i ragazzi si sono sfidati sul palcoscenico del Teatro locale, che per il terzo
anno consecutivo si è offerto di ospitare la Rassegna.
Trionfa con il voto della giuria tecnica, nella giornata dedicata alle scuole medie inferiori, il
gruppo Akropazzi di Novara con lo spettacolo Oltre, premiato per l’evidente qualità del lavoro laboratoriale di fiducia in
se stessi e negli altri alla base del progetto, e per la capacità
di creare, seppur con movimenti coreografici semplici, figure complesse ed emozionanti. Sempre per quanto riguarda il
9 aprile, la giuria popolare ha decretato vincitore lo spettacolo No sense del gruppo Gli Insensati - Academy di Oleggio,
che con la loro abilità e ironia nel trattare e mettere in scena
temi stereotipati hanno saputo conquistare e divertire i loro
RITIRO ORO
www.gomedo.com e-mail: [email protected]
coetanei seduti tra le poltrone della
platea.
Il gruppo della seconda giornata,
dedicata alle scuole superiori, che si è
aggiudicato il premio della giuria tecnica è stato il gruppo “Gost” di Bollate, che ha portato in scena lo spettacolo Moby Dick: pochi salienti tratti
di regia, una scelta musicale idonea e
una scarna scenografia sono bastati a
ricreare con successo l’atmosfera del
celebre romanzo, evidenziando un
sapiente uso della voce e dell’espressione corporea. Arrivano invece dalla
Francia i vincitori “popolari” del 10
aprile, precisamente da Melun: sono
la Compagnie Le Point du Jour con
lo spettacolo Il bambino che dorme.
Particolarmente apprezzato è stato
l’iter creativo che ha condotto in modo diretto e completo a
tematiche crude e delicate, e lodevole è l’impegno con cui la
rappresentazione è stata tradotta in italiano.
In palio per questi vincitori c’è l’accesso alla XVI edizione della Rassegna Concorso Fatf di Crema, che i prossimi
21 e 22 maggio ospiterà ragazzi e giovani attori dalle scuole
di tutta Italia, non meno che dall’estero: sarà tra questi il
gruppo vincitore che coronerà il sogno di esibirsi al Piccolo
Teatro di Milano il prossimo autunno? Scopritelo con noi!
Naomi Zappaterra
- DENTIERE -
RIPARAZIONI - MANUTENZIONI
E MODIFICHE
- Pulitura e Lucidatura Gratis RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
- GIORDANO RAFFAELE -
CREMA - p.zza C. Manziana, 16 (zona S. Carlo)
CREMA
Piazza Marconi, 36
Il locale ideale per matrimoni, (dispone di due sale climatizzate,
una da 160 posti e una da 250 posti) cresime, comunioni
ed ogni ricorrenza in genere. Ampio giardino estivo.
Venite a scoprire il nuovo giardino di 14.000 mq.
Consultateci senza impegno o visitate il nostro sito internet,
dove troverete interessanti proposte per tutte le vostre occasioni.
Menù per ricorrenze a partire da euro 22 tutto compreso
Menù per matrimoni a partire da euro 40 tutto compreso
Per info:
Tel 348.7808491
PAGO CONTANTI
- Telefonare al 0373/202722. Cell. 339 5969024 -
Mazzini Giancarlo & C. snc
UTENSILERIA MECCANICA
CERTIFICAZIONE
SIT
RIVENDITORE
CERTIFICAZIONE
AUTORIZZATO
AMPIO
PARCH
EGGIO
ISO
9001
Attrezzature per macchine utensili tradizionali e a C.N.C.
Maschi, filiere, punte, alesatori, frese TiN, TiCN,
TiAIN, M.D. - Mandrineria - Utensili da tornio
Metallo duro Coromant - Punte e frese ad inserti
Mole - Abrasivi diamantati - Strumenti di misura digitali.
26013 CREMA (CR) - Viale De Gasperi, 27
☎ 0373 200856 - tel. e fax 0373 200843
ANNO 2014 - NUMERO 4
“Ridare fiducia alle imprese”
SABATO 19 APRILE
Accordo Autonoma, Artigianfidi Lombardia e Bcc Adda e Cremasco
“R
necessari per restare al passo
con i tempi.”
Secondo Lei, quindi, è presto per poter cantare vittoria e
festeggiare la fine della crisi?
“Alcuni segnali congiunturali suggeriscono che finalmente
quest’anno dopo tanto, troppo
tempo, potremo parlare di ripresa: il Pil ha arrestato la sua
caduta, il tanto temuto spread
è tornato a livelli normali e l’indice delle produzioni è riemerso dal segno meno dopo anni.
Ma siamo realisti: la congiuntura potrebbe anche essere
girata, ma la qualità e lo spessore dei problemi restano. Le
difficoltà delle nostre imprese – ha rimarcato il massimo
Presentazione della convenzione Autonoma, Artigianfidi e Bcc Adda-Cremasco rappresentate dell’Autonoma
Artigiani Cremaschi – non è
che in queste settimane si siano affievolite o
del sistema. Pertanto l’accordo sostenuto dalla
modificate: sono ancora tutte lì sul tavolo. Senostra associazione insieme a quella di Lodi e le
gnale inequivocabile che la crisi, quella con la
ottime condizione proposte da Artigianfidi LomC maiuscola, quella strutturale, quella che mina
bardia e Bcc Adda e Cremasco consentiranno
le fondamenta del fare impresa è lungi dall’esalle aziende meritevoli di credito di poter benesere conclusa. È vero, il tessuto delle Mpi non è
ficiare di una boccata d’ossigeno indispensabile
crollato in questi anni difficili, ma non è il caso
sia per poter reggere l’urto della crisi, che non
di lasciarsi andare al facile ottimismo. In poco
accenna ad arretrare, che per poter guardare
più di quattro anni a livello lombardo abbiamo
con maggior fiducia al prossimo futuro e all’auvisto chiudere più di 9.000 imprese artigiane,
spicata ripresa.”
in meno di dieci anni abbiamo perso quasi un
“Sono queste le risposte che le aziende si
terzo della nostra capacità produttiva regionale
aspettano da noi”, ha sottolineato il presidente.
e i consumi interni dal 2007 ad oggi sono ca“Fatti concreti, azioni tangibili che dimostrino
lati di 47 miliardi. Ecco perché non riesco ad
veramente come le nostre organizzazioni siano
emozionarmi per uno 0,6% di produzione o per
in sintonia con i bisogni delle imprese. Dobbiaqualche punto di export in più. Per noi questi
mo dimostrare che le nostre strutture sono capanon sono solo i freddi numeri della crisi: sono
ci di cogliere tempestivamente le esigenze e le
imprese con la saracinesca abbassata, progetti
richieste che vengono dalla base e sono in gradi vita in frantumi, famiglie che hanno dovuto
do, oltre che di fornire risposte rapide, efficienti
fare i conti con una nuova, difficile realtà”.
e affidabili, anche di attuare quei cambiamenti
Sportello CAAF Confartigianato Pensionati e Dipendenti
DICHIARAZIONE REDDITI 2013
MOD. 730/2014
Assistenza fiscale per tutti i lavoratori dipendenti,
loro familiari e pensionati
direttamente presso i nostri uffici di
Crema e Pandino
chiamando entro il 5 maggio 2014
il numero 0373 87112 per appuntamento
SCONTO DEL 30% sulla tariffa applicata
per i tesserati Anap
SCONTO DEL 15% sulla tariffa applicata
per tutti i dipendenti delle ditte Associate
Il Presidente, la Giunta,
il Consiglio, il Segretario
e i dipendenti dell’Associazione
Autonoma Artigiani Cremaschi,
porgono a tutti gli associati
e agli artigiani del Cremasco
i migliori auguri per una
Pasqua serena
e piena d’armonia
Mensile dell’Associazione
Autonoma Artigiani Cremaschi
Crema - via IV Novembre, 121/123
Tel. 0373 87112 / fax 0373 84826
ONFARTIGIANATO
REMA
idare fiducia alle imprese”: su questo
obiettivo si è focalizzato il percorso
della 9a Conferenza Organizzativa
di Confartigianato Lombardia, conclusasi nei giorni scorsi a Milano e
che per due mesi ha visto le strutture
associative lombarde interrogarsi, confrontarsi
e progettare il proprio impegno e ruolo di rappresentanza per il prossimo futuro. Un percorso
che avrà la sua appendice conclusiva il prossimo 9 maggio con la celebrazione del congresso regionale nel quale verranno designati
il presidente e la Giunta esecutiva che guideranno Confartigianato Lombardia per i prossimi
quattro anni.
Un tema, quello del ridare slancio, competitività e fiducia alle imprese, che non ci si è limitati ad analizzare solo dal punto di vista teorico e
dialettico, come un semplice “slogan a effetto”,
ma che è nato e si è sviluppato partendo dall’analisi precisa e puntuale della situazione reale
della nostra economia regionale; dalla consapevolezza e condivisione delle enormi difficoltà
con le quali le imprese hanno dovuto fare i conti
in questi anni e dall’oggettivo riscontro dell’impegno e delle azioni che le strutture associative
territoriali quotidianamente hanno messo e continuano a mettere in campo per essere concretamente al fianco delle imprese.
Un percorso di accompagnamento, assistenza, e affiancamento che anche l’Associazione
Autonoma Artigiani Cremaschi in questi anni
ha intensificato; sviluppando proficue sinergie
di rete sia con gli altri soggetti del sistema confederale che con le realtà operanti sul nostro
territorio in modo da individuare gli strumenti
opportuni per cercare di far fronte all’emergenza crisi e, in una prospettiva che ci auguriamo
non troppo lontana, gettare i presupposti per la
sospirata ripresa.
E proprio in questa logica di servizio e aiuto concreto alle imprese si inserisce l’iniziativa
promossa congiuntamente dall’Autonoma di
Crema e dalla Confartigianato Lodi e che ha
avuto in Artigianfidi Lombardia e Bcc Cassa
Rurale dell’Adda e Cremasca interlocutori sensibili e attenti e partner operativi tempestivi e
puntuali.
L’istituto bancario cremasco, che vanta uno
storico, forte radicamento sia nel nostro territorio
che in una vasta zona del lodigiano, ha di fatto
messo a disposizione in plafond 1,5 milioni di
euro per finanziare, con l’intervento di garanzia
di Artigianfidi Lombardia, le necessità d’investimento e di liquidità delle imprese.
Per rendere ancor più appetibile l’intervento la
Bcc Adda e Cremasco ha provveduto a ridurre
dello 0,25% il tasso d’interesse di per se già
vantaggioso previsto dalla convenzione in essere con il confidi di Confartigianato Lombardia,
tagliando del 50% le spese sulle commissioni.
Dal canto suo Artigianfidi Lombardia, il confidi regionale nato dalla fusione di 9 precedenti
realtà tra cui le Cooperative Artigiane di Garanzia delle associazioni di Crema e Lodi, ha
provveduto ha limare di un 30% i propri costi di
commissione, ampliando la percentuale di garanzia dall’attuale 50% al 65% e in alcuni casi
anche all’80%.
“Nonostante gli ottimistici proclami di questo
periodo – ha rimarcato Pierpaolo Soffientini,
presidente dell’Autonoma Artigiani Cremaschi –
la situazione economica è ancora molto pesante
sia a livello generale che locale e le difficoltà
di accesso al credito da parte delle aziende
rappresenta una delle criticità più gravi che pesano sulla ripresa e sulle possibilità di rilancio
via IV Novembre, 121
Crema
Tel. 0373 87112
Fax 0373 84826
E-mail:
[email protected]
www.autonomartigiani.it
CONFARTIGIANATO
II SABATO 19 APRILE 2014
REMA
IL NUOVO TORRAZZO
INAPA informa - INAPA informa
La Quattordicesima
legge n. 127/2007, prevede un sosteLil agno
ai titolari di pensioni basse attraverso
pagamento, una volta l’anno (solitamente con la pensione del mese di luglio per i
nati nel primo semestre dell’anno, e con la
pensione di dicembre per i nati nel secondo
semestre), di una somma aggiuntiva non tassata, la cosiddetta quattordicesima.
Per aver diritto a tale somma bisogna avere i seguenti requisiti:
• età pari o superiore a 64 anni entro il
31 dicembre dell’anno di erogazione;
• reddito personale non superiore a
10.112,91 euro annui, e una pensione
personale non superiore a 9.776,91 euro
annui.
L’importo della quattordicesima varia perché è calcolato anche in base all’anzianità
contributiva del pensionato.
Se pensionato da lavoro dipendente:
• fino a 15 anni di anzianità contributiva,
la somma aggiuntiva è pari complessivamente a 336 euro;
• da 15 a 25 anni di anzianità contributiva, la somma aggiuntiva è pari complessivamente a 420 euro;
• se l’anzianità contributiva è superiore a
25 anni la somma complessiva aggiuntiva è
pari a 504 euro.
Se pensionato da lavoro autonomo:
• fino a 18 anni di anzianità contributiva,
la somma aggiuntiva è pari complessivamente a 336 euro;
• da 18 a 28 anni di anzianità contributi-
Nostro obiettivo su...
MUD 2013 e rinnovo albo gestori ambientali:
scadenza 30 aprile
i ricorda che, in base alle vigenti disposizioni, la Dichiarazione Ambientale tramite MUD per l’anno 2013 dovrà
S
essere presentata entro il prossimo 30 aprile 2014.
Sono tenuti alla compilazione e presentazione del MUD
2013 i produttori di rifiuti pericolosi e i produttori di rifiuti
non pericolosi con più di 10 dipendenti.
Si ricorda altresì che il prossimo 30 aprile scadrà il termine
per procedere al rinnovo annuale obbligatorio dell’Iscrizione
all’Albo Gestori Ambientali per tutte le imprese che effettuano attività di raccolta e trasporto in proprio dei rifiuti non
pericolosi o pericolosi in quantità inferiori ai 30 kg/giorno
(Trasporto Conto/Proprio) e distributori apparecchiature elettriche ed elettroniche (Gestione Semplificate Raee).
Le aziende interessate possono rivolgersi direttamente
presso l’Ufficio Ambiente dell’Associazione (Alessandro Torrisi – 0373/87112) portando il Registro di Carico/Scarico
utilizzato nell’anno 2013 e i Formulari di Identificazione relativi agli smaltimenti effettuati nel corso dell’anno scorso.
Autotrasporto: recupero accise primo trimestre 2014
delle Dogane con nota del 27 marzo 2014 (prot.
Lro’Agenzia
RU 35204) ha stabilito le modalità operative per il recupedel 1° trimestre delle accise 2014, spettante alle imprese
di autotrasporto di merci con veicoli di massa massima complessiva pari o superiore alle 7,5 tonnellate.
La domanda va presentata, non più a pena di decadenza,
va, la somma aggiuntiva è pari complessivamente a 420 euro;
• se l’anzianità contributiva è superiore a
28 anni la somma complessiva aggiuntiva è
pari a 504 euro.
Nel caso in cui il reddito personale risulti
superiore a 10.112,91 euro, l’importo della
14a sarà proporzionalmente ridotto.
Per ulteriori informazioni e per il disbrigo
delle relative pratiche è possibile contattare
direttamente l’Ufficio Zonale del Patronato
Inapa presso l’Associazione Autonoma Artigiani Cremaschi a Crema, Via IV Novembre, 121 (0373/87112) il lunedì e giovedì
dalle 8.30 alle 12 e il mercoledì dalle 14
alle 17; oppure a Pandino, Piazza Vittorio
Emanuele III, 2 (0373/970436) il martedì
dalle 14.30 alle 17.
all’Ufficio delle Dogane competente nel mese successivo a
ciascun trimestre solare.
Per i consumi di gasolio effettuati tra il 1 gennaio 2014 e
il 31 marzo 2014 la dichiarazione dovrà essere presentata
a partire dal 1 aprile 2014. La misura del beneficio è pari a
• 0,21418609 euro a litro per i consumi effettuati tra il 01
gennaio 2014 e il 28 febbraio 2014;
• 0,21658609 euro a litro per i consumi effettuati tra il 01
marzo 2014 e il 31 marzo 2014.
La compensazione può essere avviata decorsi sessanta
giorni dalla presentazione della domanda, in assenza di diniego da parte dell’Ufficio delle Dogane (silenzio-assenso).
L’importo del credito spettante deve essere utilizzato entro
il 31 dicembre dell’anno solare successivo a quello in cui
è sorto e, quindi, per il credito d’imposta del 1° trimestre
2014 la compensazione potrà avvenire entro il 31 dicembre
2015.
Qualora vi fossero eccedenze non utilizzate in compensazione, la domanda di rimborso in denaro dovrà essere
presentata entro il 30 giugno 2015.
Il codice tributo da utilizzare nel modello F24 è 6.740 e
l’anno di riferimento è il 2014 in quanto quello di fruizione
del credito.
Si rammenta che dal 2012 è stato eliminato il limite annuale di credito compensabile tramite F24, pari a 250.000
euro.
Per ulteriori informazioni e chiarimenti o per la compilazione della richiesta di rimborso è possibile rivolgersi presso la
Segreteria dell’Associazione Autonoma Artigiani Cremaschi
(0373/87112 – Torrisi).
ELBA: contributi
aggiornati per il 2014
portano a conoscenza delle imprese interessate le provviSdelidenze
Elba per l’anno 2014 definite con la sottoscrizione
recente accordo. Si tratta di interventi mirati a salvaguar-
dare il più possibile, in questa delicata fase di crisi, le imprese
e i lavoratori prevedendo anche provvidenze più orientate agli
investimenti, alla formazione e alla crescita occupazionale:
CONTRIBUTI PER LE IMPRESE
• Mantenimento occupazionale: euro 500
• Sicurezza: una tantum per un massimo di euro 250
• Formazione apprendisti: euro 125 per ogni apprendista
• Incremento occupazionale: euro 125 per ogni incremento
annuo del numero dei dipendenti a tempo pieno e indeterminato
• Formazione/aggiornamento professionale: 30% del costo
netto pagato dall’impresa fino a un massimo di euro 200
• Eventi eccezionali: 15% delle spese sostenute
• Incentivi alle assunzioni: euro 400 per ogni dipendente
assunto a tempo indeterminato
• Rette asili nido: euro 500 (famiglie monoparentali) ed euro
350 (altre famiglie) a favore delle imprenditrici
• Contributo per gli investimenti: 5% dei costi fatturati con un
minimo di spesa non inferiore a euro 30.000
• Formazione Rls: contributo pari al 50% del costo per la
formazione obbligatoria.
CONTRIBUTI PER LE PERSONE
✓ Sostegno al reddito: euro 150 mensili fino a un massimo
di 2 mesi
✓ Contributo alla scolarità: euro 300
✓ Intervento per la disoccupazione: euro 500 (lavoratori apprendisti) ed euro 700 (lavoratori a tempo pieno e indeterminato)
✓ Anzianità professionale aziendale: euro 170 (una sola volta al biennio) ed euro 200 al raggiungimento dei 20 anni di
anzianità
✓ Borse di studio: da euro 250 a 500
✓ Rette per asili nido: euro 500 (famiglie monoparentali) ed
euro 350 (altre famiglie)
✓ Contributo congedo parentale: euro 200 mensili
✓ Conferma in qualifica apprendistato: euro 400 agli apprendisti con qualifica positiva.
Per ulteriori chiarimenti e informazioni sulle provvidenze, modalità e assistenza di presentazioni pratiche è possibile contattare direttamente l’Ufficio Paghe dell’Associazione Autonoma
Artigiani Cremaschi (0373/87112).
EPOS
Caschi integrali da € 70
CREMA - Via Mazzini, 13 ☎ 0373 256250
www.otticacapitano.it
LABORATORIO
MULTIMARCA
SPECIALIZZATO
DISPONIAMO DI UN
MODERNISSIMO
LABORATORIO
ATTREZZATO IN GRADO
DI GESTIRE TUTTE
LE PROBLEMATICHE
DEL TUO COMPUTER
CON ONESTÀ
E TRASPARENZA
www.mbstore.it
per la
riparazione
del tuo
notebook
o PC
Rivenditori caschi
Kit interfono
Nuova collezione
CREMA Viale Repubblica, 22B (dietro al Billa - ex Standa)
Tel. 0373 84949 - E-mail: [email protected]
www.reamotostore.com

PREZZI
SPECIALI
SU COLLEZIONE
ABBIGLIAMENTO 2013
CREMA - VIA CATERINA DEGLI UBERTI, 13
(nel cortile dietro il ristorante “El Dorado”, zona Basilica) Tel. 0373 85477 Fax 0373 630506
Rivenditori
RIVENDITORI ESCLUSIVI
OLIO
CONFARTIGIANATO
REMA
IL NUOVO TORRAZZO
Formazione
Scuole professionali e tecniche stanno contattando le ditte. Ecco gli adempimenti richiesti per la sicurezza
Sicurezza: stage e adempimenti
S
i avvicina il tempo degli stage: le scuole professionali e
tecniche stanno contattando
molte ditte che si domandano quali gli adempimenti per
la sicurezza nel caso si decidano di accogliere uno o più alunni
per uno stage spesso preoccupate per
le eventuali sanzioni in cui possano incorrere.
È evidente che lo stagista è assimilato al lavoratore (art. 2 dlgs 81/08)
e quindi a esso si applicano gli stessi
adempimenti che sono necessari per un
qualsiasi altro lavoratore.
La situazione varia da ditta a ditta.
Prendiamo ad esempio un lavoratore
autonomo o una ditta composta unicamente dal titolare senza dipendenti,
eventualmente con il supporto di uno o
più coadiuvanti familiari. A oggi per gli
aspetti relativi alla sicurezza si applica
l’articolo 21 del dlgs 81/08 che riassumiamo di seguito:
Devono (cioè sono obbligati):
a) utilizzare attrezzature di lavoro in
conformità alle disposizioni di cui al Titolo III;
b) munirsi di dispositivi di protezione
individuale ed utilizzarli conformemente alle disposizioni di cui al Titolo III;
c) munirsi di apposita tessera di riconoscimento corredata di fotografia,
contenente le proprie generalità, qualora effettuino la loro prestazione in un
luogo di lavoro nel quale si svolgano
attività in regime di appalto o subappalto.
Hanno la facoltà di (cioè non sono
obbligati):
a) beneficiare della sorveglianza
sanitaria secondo le previsioni di cui
all’articolo 41, fermi restando gli obbli-
ghi previsti da norme speciali;
b) partecipare a corsi di formazione
specifici in materia di salute e sicurezza sul lavoro, incentrati sui rischi propri
delle attività.
Tuttavia nell’attimo in cui introducono
un lavoratore, diventano soggetti a tutto
il dlgs 81/08. Elenchiamo i principali
adempimenti cui diventano soggetti:
a) valutazione dei rischi compresa
valutazione rischi per lavoratori minori
nel caso in cui lo stagista sia minorenne
e della valutazione dei rischi per lavoratrici madre nel caso in cui lo stagista
sia una donna;
b) sorveglianza sanitaria unicamente
per lo stagista;
c) formazione del datore di lavoro
come RSPP, Addetto primo soccorso,
Addetto prevenzione incendi e dello
stagista (coinvolgendo i genitori in caso
Chiusura uffici 2 maggio
Si informano gli associati che nella
giornata di
VENERDÌ 2 MAGGIO PROSSIMO
gli Uffici della sede centrale di Crema e di Pandino dell’Associazione
Autonoma Artigiani Cremaschi,
dell’Artigianservice Srl e di Artigianfidi Lombardia
RIMARRANNO CHIUSI.
Sarà comunque garantito un
SERVIZIO DI REPERIBILITÀ
esclusivamente per eventuali denunce
di infortuni sul lavoro telefonando
al 366 2491023
Corsi per alimentaristi (ex Libretti sanitari)
di minorenni);
d) eventuali misure quali rumore, vibrazioni, sostanze chimiche;
e) fornitura allo stagista di tutti i dispositivi di protezione individuale necessari (es. scarpe antinfortunistiche,
guanti, elmetto…)
Ricordiamo che ciascuno degli adempimenti citati sopra è associato a una
sanzione in caso di non rispetto: parliamo di qualche migliaia di euro minimo.
Di conseguenza invitiamo coloro che
si identificano nelle tipologie di ditta
descritte sopra e che intendano ospitare presso la propria attività ad iniziare
preventivamente la predisposizione di
tutto quanto richiesto al fine di essere
già pronti il giorno in cui uno stagista
dovesse arrivare.
Ovviamente le cose cambiano per
una realtà che già abbia dipendenti: la
valutazione dei rischi già è stata predisposta e al massimo occorre integrarla
con quella delle lavoratrici madre se
prima in azienda non vi fossero donne e la stagista invece lo fosse, e con
quella dei lavoratori minori qualora chi
arriva non avesse ancora 18 anni. Lo
stesso dicasi per i corsi vari già seguiti
dagli addetti alla prevenzione incendi
e al primo soccorso aziendale. Idem
per le varie misure quali rumore, vibrazioni, sostanze chimiche...
Rimane la visita medica qualora non
vi avesse già provveduto la scuola e la
fornitura dei Dispostivi di protezione
individuali (scarpe antinfortunistiche,
guanti, occhiali...) e la formazione dello stagista (generale, specifica) o l’integrazione qualora la scuola vi avesse
già provveduto in parte.
Per chiarimenti o per verificare i propri adempimenti è possibile scrivere a
[email protected]
Location per eventi, feste, meeting...
III
SABATO 19 APRILE 2014
er consentire di adempiere alla formazione obbligatoria
Pciazione
prevista per tutti gli addetti del settore alimentare, l’AssoAutonoma Artigiani Cremaschi propone dei Corsi
specifici di 4 ore sulle materie previste dalla vigente normativa che si terranno:
MAGGIO:
lunedì 12 dalle ore 14 alle 18
Corsi Sicurezza sul Lavoro
Si ricorda che sono aperte le iscrizioni per i seguenti corsi.
FORMAZIONE OBBLIGATORIA LAVORATORI: RISCHIO BASSO (8 ore),
giovedì 8 maggio; RISCHIO MEDIO (12 ore), giovedì 8 e venerdì 9 maggio; RISCHIO ALTO (16 ore), giovedì 8 e venerdì 9 maggio.
AGGIORNAMENTO LAVORATORI: RISCHIO BASSO, giovedì 8 maggio;
RISCHIO MEDIO-ALTO, venerdì 9 maggio.
ANTINCENDIO: RISCHIO BASSO (4 ore), lunedì 28 aprile; RISCHIO MEDIO (8
ore), iscrizioni aperte.
ANTINCENDIO AGGIORNAMENTO: RISCHIO BASSO (2 ore), lunedì 28
aprile; RISCHIO MEDIO (5 ore), iscrizioni aperte.
PRIMO SOCCORSO: aziende gruppo A (16 ore); aziende gruppo
B-C (12 ore), iscrizioni aperte.
AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO: aziende gruppo B-C (4
ore); aziende gruppo A (6 ore), iscrizioni aperte.
CORSO RLS: 8, 16, 20 e 26 maggio; 6,16, 18 e 20 giugno.
AGGIORNAMENTO RLS: 1a edizione 28 aprile; 2a edizione 30 aprile.
CORSO RSPP: RISCHIO BASSO: 8 e 20 maggio; 6 e16 giugno.
CORSO CARRELLI ELEVATORI: iscrizioni aperte.
CORSO LAVORATORI IN QUOTA - DPI III CAT: lunedì 12 maggio
(8,30-12,30).
ESCAVATORI-PALE-TERNE: iscrizioni aperte (la durata è in funzione dell’attrezzatura scelta. In casa di maltempo la prova sarà
spostata in altra data).
Ricordiamo che sono aperte anche le iscrizioni ai seguenti corsi: PREPOSTI, PES/PAV.
Tutti i corsi saranno garantiti con un minimo di 24 iscritti per tipologia.
* * * * *
Per informazioni e iscrizioni è possibile contattare la
segreteria dell’Autonoma Artigiani Cremaschi, tel.
0373-87112; fax 0373-84826; [email protected]
RINNOVO GRIGLIE: 20 €
TA
AD AN
a
prim
...Laboratorio con corsi di cucina e altro
Gli eventi di Tangram Spazio Eventi
Cake design
Domenica 11 maggio - Corso base
Mese di maggio - Modelling sui fiori
Corsi di cucina
Giovedì 24 aprile - Verdure che passione
Mercoledì 30 aprile - Piatti freschi per giorni caldi
Mercoledì 14 maggio - Pasta fresca
Special event Swap Party
Giovedì 15 maggio - Da Manhattan
l’ultima tendenza in fatto di moda:
fare shoppin gratis scambiandosi i vestiti!
Compleanni, cresime, comunioni, battesimi, feste, cene,
anniversari, addii al nubilato... sono i tuoi eventi!
Per maggiori informazioni www.tangramspazioeventi.it o telefonare al 338 1603344
Tangram Spazio Eventi è a Crema in via Capergnanica 8H
B.F.
o
p
o
d
Montaggi
e Manutenzioni
di Bigini Fabio
Via G. Verdi, 32 FIESCO (Cr)
Cell. 339 2445571 - [email protected]
RIPRISTINO
VERNICIATURA
RITONIFICA
NUTRE
E RIGENERA
EFFETTO
IMMEDIATO
LUNGA DURATA
 TENDE DA SOLE
 ZANZARIERE
 Tapparelle
 Inferriate
 Porte a soffietto
 Serrature
 Porte blindate
 Serramenti
 Portoni basculanti
 Cancelli autoportanti
sostituzione
tessuto tende
-15%
CONFARTIGIANATO
IV SABATO 19 APRILE 2014
REMA
IL NUOVO TORRAZZO
Con noi maturano nuovi frutti.
Da oggi per la tua impresa fidi a breve termine:
» Fido di cassa
» Sconto portafoglio
» Anticipi fatture
» Anticipi export e import
Artigianfidi Lombardia Società Cooperativa - Via IV Novembre 121/123 - Crema - T_0373 87112 - [email protected]
www.artigianfidi.net
Sede territoriale _ Pandino - Piazza Vittorio Emanuele III, 2
www.citroen.it
www.citroen.it
www.citroen.it
www.cit
www.ci
DOPPIO
DOPPIO
DOPPIO
DOPPIO
DOPPIO
DOPPIO
+PER
=
==++BUSINESS.
== ++
+
VANTAGGIO
PER
IL BUSINESS.
TUO BUSINESS.
VANTAGGIO
PER
ILIL
TUO
PER
TUO
PERVANTAGGIO
ILTUO
TUO+
PER ILIL TUO
TUO
VANTAGGIO
PER
ILVANTAGGIO
VANTAGGIO
PERVANTAGGIO
VANTAGGIO
TUO
PER IL
ILVANTAGGIO
TUOBUSINESS.
BUSINESS.
BUSINESS.
DEDUCIBILE
CONFORT
DEDUCIBILE
CONFORT
DEDUCIBILE
CONFORT
CONFORT
CONFORTCONFORT
CONFORT
DEDUCIBILE
DEDUCIBILE
FORMULA
FORMULA
DI UNA VETTURA EEDETRAIBILE
EUNA
DETRAIBILE
DIDIUNA
AL
100%
DIDIUNA
VETTURA
EEDETRAIBILE
AL
UNA
VETTURA
DIDIUNA
VETTURA
UNAVETTURA
VETTURA
VETTURA
DETRAIBILE
AL
100% AL 100% FORMULA
DETRAIBILE
AL100%
100%
CITROËN
CITROËN
COMBI
CITROËN
COMBI
FINO
COME
VEICOLO
FINO
VEICOLO
FINO
AA55UN
POSTI
COME
VEICOLO
FINO
POSTI
FINO
AACOMBI
55POSTI
FINOAA55POSTI
POSTIA 5 POSTI COME
FINO
POSTI
COMEUN
UN
VEICOLO
COMEUN
UN
VEICOLO
SENZA GRIGLIA COMMERCIALE
COMMERCIALE
SENZA
SENZA
GRIGLIA
COMMERCIALE
SENZAGRIGLIA
GRIGLIA
SENZA
SENZAGRIGLIA
GRIGLIA
SENZA
GRIGLIA
COMMERCIALE
COMMERCIALE
DE
DED
FORMULA
FORMUL
D
E EDE
CITROËN
CITROËN
CO
COM
CO
COM
CITROËN
NEMO MULTISPACE
COMBI
CITROËN
BERLINGO
MULTISPACE
COMBI
CITROËN
C3
PICASSO
BUSINESS
COMBIBERLINGO
CITROËN
C4
BUSINESS
COMBICITROËN
CITROËN
MULTISPACE
COMBI
BERLINGO
MULTISPACE
COMBI
C3
PICASSO
BUSINESS
COMBI
CITROËN
C4
NEMO
BUSINESS
MULTISPACE
COMBI
COMBI
BERLINGO
MULTISPACE
CITROËN
MULTISPACE
COMBI
BERLINGO
MULTISPACE
COMBI
C3
PICASSO
BUSINESS
COMBI
C4
BUSINESS
COMBI
NEMO
CITROËN
BERLINGO
NEMO
MULTISPACE
MULTISPACE
COMBI
COMBI
CITROËN
BERLINGO
C3
PICASSO
MULTISPACE
BUSINESS
CO
CO
CITROËN
NEMO
MULTISPACE
COMBI
CITROËN
MULTISPACE
COMBI
CITROËN
C3
PICASSO
BUSINESS
CITROËNNEMO
NEMO
MULTISPACE
COMBI
CITROËNNEMO
NEMO
BERLINGO
MULTISPACE
MULTISPACE
COMBI
COMBI CITROËN
CITROËN
CITROËN
BERLINGO
C3
PICASSO
MULTISPACE
BUSINESS
COMBI
COMBI
CITROËN
C3
C4
PICASSO
BUSINESS
BUSINESS
COMBI
COMBI
CITROËN
C4
BUSINESS
COMBI COM
9.791 EURO
11.590 EURO
A 8.979
9.187 EURO
A 10.347
10.568 EURO
A 9.997
A 11.397
AA9.187
10.568
9.997
11.397
9.187
EURO
10.568
AA9.187
EURO
AA10.568
EURO
9.997
EURO
AA
EURO
9.187
A9.997
10.568
9.187
EURO
A9.997
10.568
9.997EURO
EURO
A10.568
EURO
AAA10.568
EURO
9.187EURO
EURO
9.187
10.568
EURO
EURO
A9.187
9.997
EURO
11.397
EURO
A11.397
11.397
-35% FINO
A -34%
A -36%
A -34%
A -32%
FINO
-36%
-32%
-34%
-36%
-37% FINO
AAAFINO
-36%
-34%
-35% FINO
-34% FINO
FINO
A
-34%
FINO
FINOAAFINO
A-36%
-36%
-34%
FINOAAA-32%
-36%
-34%
FINO
-34%
FINO
-34%
FINOAFINO
A-34%
-34%
FINOAFINO
A-34%
-34%
-36%
FINO
-36%
-32%
-32%
FORMULA
CITROËN
COMBI.
TAN
3,99%,
FINO
AL
36%
DI SCONTO
E:
37%
FORMULA
CITROËN
COMBI.
TAN
FINO
36%
SCONTO
E:E:
FORMULA
TAN
3,99%,
CITROËN
COMBI.
3,99%,
FINO
36%
DI
E:E:CITROËN
FORMULA
CITROËN
COMBI.
TAN
FORMULA
3,99%,
CITROËN
FINOAL
ALCOMBI.
COMBI.
36%DIDISCONTO
TAN
SCONTO
3,99%,
FINOAL
AL36%
36%DI
DISCONTO
SCONTOE:E:
FORMULA
CITROËN
TAN
3,99%,
FINO
36%
E:E: FINO
FORMULA
CITROËN
COMBI.FORMULA
FORMULA
TAN3,99%,
3,99%,
CITROËN
FINOAL
AL
COMBI.
36%DI
DITAN
TAN
SCONTO
3,99%,
FINOAL
ALCOMBI.
36%
DISCONTO
SCONTO
5
anni di(2tranquillità
(2 anni5
garanzia
eestensione
3 anni di(2
estensione
.anni
55anni
edi
anni
estensione
di(2
garanzia)
.di. garanzia)
anni
tranquillità
anni
ee33anni
didigaranzia
ee3535
anni
dididiestensione
didi(2
garanzia)
anni
di
tranquillità
(2
annididi.garanzia
anni
annididi
didi
estensione
tranquillità
di(2
garanzia)
annididigaranzia
.
annididiestensione
estensionedidigaranzia)
garanzia). .
anni
tranquillità
anni
353anni
estensione
di(2
garanzia)
. garanzia
annididitranquillità
tranquillità
(2anni
annididigaranzia
garanzia
5e3anni
3anni
annididididitranquillità
tranquillità
dianni
anni
garanzia)
garanzia
estensione
garanzia)
.garanziae e5
5 anniKm
/180.000
Km di manutenzione
ordinaria
e di
straordinaria.
200.000
55anni
didimanutenzione
ordinaria
e estraordinaria.
5ordinaria
Km
55
anni
Km
ee/180.000
straordinaria.
anni/180.000
Kmdidimanutenzione
manutenzioneordinaria
5anni
anni/180.000
estraordinaria.
straordinaria.
Kmdidimanutenzione
manutenzioneordinaria
ordinariaeestraordinaria.
straordinaria.
55anni
Km
e/180.000
anni/180.000
/180.000
Km
manutenzione
ordinaria
anni/180.000
/180.000
straordinaria.
Km
dimanutenzione
manutenzioneordinaria
ordinaria
straordinaria.
5assistenza
anni distradale
assistenza
55anni
55anni
55. anni
annididiassistenza
assistenzastradale
stradale
annididiassistenza
assistenzastradale
stradale. .
55anni
..
annididiassistenza
stradale. . stradale
annididiassistenza
assistenzastradale
stradale. .
SCOPRI
GLI
ALTRI MODELLI
DELLA
GAMMA
CITROËN
COMBI.
SCOPRI
MODELLI
DELLA
GAMMA
CITROËN
COMBI.
SCOPRI
GLI
MODELLI
DELLA
SCOPRI
GLI
MODELLI
DELLA
GAMMA
CITROËN
COMBI.
SCOPRI
GLIALTRI
ALTRI
MODELLI
DELLA
SCOPRI
GAMMA
GLIALTRI
ALTRI
CITROËN
MODELLI
COMBI.
DELLAGAMMA
GAMMACITROËN
CITROËNCOMBI.
COMBI.
SCOPRI
GLI
MODELLI
DELLA
GAMMA
CITROËN
COMBI.
SCOPRIGLI
GLIALTRI
ALTRI
MODELLI
DELLA
SCOPRI
GAMMA
GLIALTRI
ALTRI
CITROËN
MODELLI
COMBI.
DELLA
GAMMA
CITROËN
COMBI.
TI ASPETTIAMO
XXXXXXXXXXXXXXXX.
TITIASPETTIAMO
XXXXXXXXXXXXXXXX.
TITIASPETTIAMO
TITIASPETTIAMO
ASPETTIAMOXXXXXXXXXXXXXXXX.
XXXXXXXXXXXXXXXX.
ASPETTIAMOXXXXXXXXXXXXXXXX.
XXXXXXXXXXXXXXXX.
TITIASPETTIAMO
ASPETTIAMO
XXXXXXXXXXXXXXXX.
ASPETTIAMOXXXXXXXXXXXXXXXX.
XXXXXXXXXXXXXXXX.
CRÉATIVE
TECHNOLOGIE
CRÉATIVE
TECHNOLOGIE
CRÉATIVE
CRÉATIVE
TECHNOLOGIE
CRÉATIVETECHNOLOGIE
TECHNOLOGIE
CRÉATIVETECHNOLOGIE
TECHNOLOGIE
CRÉATIVE
CRÉATIVE
CRÉATIVETECHNOLOGIE
TECHNOLOGIE
caso
diopermuta.
rottamazione
permuta.
valida
in caso
caso di
didiLeasing
sottoscrizione
diIVA,
Leasing
Finanziario
per
Offerta
MSS
valida
inincaso
didirottamazione
odi
L’offerta
èe eèvalida
inincaso
diècaso
Finanziario
oMSS
rateale
rivolto
airottamazione
Business
Offerta
possessori
netto
IVA,
diMSS
partita
e valida
IVA
di
in
caso
Financial
diai
Services,
ocomprensivo
permuta.
L’offerta
di
è èvalida
FreeDrive
caso
per
diladiFinancial
sottoscrizione
Leasing
Finanziario
odiofinanziamento
rateale
Offerta
netto
MSS
IPT,
valida
inincaso
didirottamazione
o oOfferta
permuta.
L’offerta
èfinanziamento
inin
caso
diin
sottoscrizione
didiLeasing
o ofinanziamento
rateale
possessori
di
partita
IVA
comprensivo
didiservizio
FreeDrive
lalad
Offerta
IVA,
MSS
ecaso
IPT,
valida
in caso
rottamazione
oMSS
permuta.
L’offerta
valida
in
sottoscrizione
di
Leasing
Finanziario
o rateale
fifinanziamento
nanziamento
rateale
rivolto
aiFinanziario
Clienti
Business
diCitroën
partita
IVA
di
Citroën
Financial
Services,
di
servizio
FreeDrive
durata
dipossessori
60
netto
IVA,
MSS
e IPT,
valida
caso
oFinanziario
permuta.
netto
L’offerta
IVA,
MSS
èpossessori
eIPT,
IPT,
in
valida
caso
di
caso
sottoscrizione
dirottamazione
rottamazione
diLeasing
Leasing
ocomprensivo
permuta.
Finanziario
L’offerta
oservizio
finanziamento
valida
inCitroën
caso
rateale
sottoscrizione
rivolto
Clienti
diBusiness
Leasing
Business
Finanziario
possessori
dipartita
finanziamento
partita
IVAdi per
di
ratea
Citro
Offerta
netto
evalida
IPT,
valida
caso
di dirottamazione
oOfferta
permuta.
L’offerta
èpartita
valida
invalida
caso
diinrivolto
sottoscrizione
diBusiness
Finanziario
oservizio
finanziamento
rateale
rivolto
aidiaiServices,
Clienti
IVA
Citroën
Offertanetto
nettoIVA,
IVA,
MSSenetto
eIPT,
IPT,
valida
rottamazione
Offerta
permuta.
nettoIVA,
IVA,
L’offerta
IPT,
valida
valida
caso
disottoscrizione
sottoscrizione
rottamazione
Leasing
permuta.
Finanziario
L’offerta
ofinanziamento
èvalida
caso
diin
sottoscrizione
rivolto
aiClienti
Clienti
Leasing
Business
possessori
finanziamento
di
IVA
rateale
diCitroën
rivolto
Financial
aiClienti
Clienti
Services,
Business
possessori
di
dicomprensivo
partita
FreeDrive
IVAdiindi
Citroën
per
ladurata
Financial
durata
di60
Services,
60dila
comprensivo
servizio
FreeDrive
per
mesi/180.000
1.6
mesi/180.000
Finanziario
rivolto
aimesi/180.000
possessori
didi
IVA
riferito
a Citroën
Combi
1.6
HDi
90
Seduction
Prezzo
diBerlingo
vendita
mesi/180.000
promozionato
Km.
in
Esempio
diHDi
permuta
dipartita
ocaso
rottamazione
Finanziario
erivolto
aiaiClienti
diBusiness
Leasing
Finanziario
di
diHDi
partita
IVA
Financial
riferito
a-Citroën
Services
Berlingo
Multispace
Combi
1.6
HDi
90
Km.
Esempio
Finanziario
airiferito
Clienti
Business
possessori
di
IVA
riferito
a- aCitroën
Combi
1.6
90
Seduction
-permuta
Prezzo
disottoscrizione
promozionato
inpossessori
caso
dididi
permuta
oSeduction
eCitroën
di
Leasing
di
mesi/200.000
Km.
Esempio
di Leasing
Finanziario
rivolto
aiKm.
Clienti
Business
possessori
di partita
IVABerlingo
aMultispace
Citroën
Berlingo
Multispace
Combi
HDi
90rivolto
Seduction
-Multispace
Prezzo
di vendita
promozionato
in
di
oerivolto
rottamazione
edi
sottoscrizione
Leasing
Finanziario
Services
mesi/180.000
Km.
Esempio
Leasing
Finanziario
rivolto
ai
Clienti
mesi/180.000
Business
possessori
Km.
Esempio
di
diLeasing
Leasing
IVA
riferito
Finanziario
a Citroën
Berlingo
Clienti
Multispace
Business
Combi
possessori
1.6
partita
90
Seduction
IVA
riferito
Prezzo
aCitroën
di
vendita
Berlingo
promozionato
Multispace
in
caso
1.6
permuta
HDi
90Seduc
Sedu
oFina
ro
mesi/180.000
Km.
Esempio
di di
Leasing
Finanziario
ai
Clienti
Business
possessori
di
partita
IVA
Citroën
Berlingo
Multispace
Combi
HDi
90
-diPrezzo
di Financial
vendita
promozionato
inCombi
caso
di
permuta
oFinan
rotta
mesi/180.000Km.
Km.Esempio
EsempiodidiLeasing
Leasing
Finanziario
rivolto
aiClienti
mesi/180.000
ClientiBusiness
Business
possessori
Esempio
dipartita
diLeasing
partita
Leasing
IVA
Finanziario
riferito
arivolto
Citroën
rivolto
ai
Berlingo
Clienti
Multispace
Business
possessori
Combi
1.6
dipartita
partita
HDi
90
IVA
Seduction
riferito
- Citroën
Prezzo
diBerlingo
vendita
Multispace
promozionato
Combi
incaso
caso
1.6
di
HDi
permuta
90
Seduction
o riferito
rottamazione
- aPrezzo
divendita
sottoscrizione
vendita
promozionato
Leasing
in
Finanziario
caso1.6
permuta
diCitroën
Citroën
orottamazione
rottamazione
Financial
Services
esottoscrizione
sottoscrizione
di
LeasingFinanziario
Finanziario
diCitroën
Citroën
per la(manutenzione
indicataordinaria
(manutenzione
ordinaria
eeladurata
straordinaria
per
60
mesi/180.000
Km)
10.568
€€IVA
esclusa,
messa
su
strada
esclusa
(IPT
esclusa).
Primo
canone
2.474
€
IVA
esclusa
+
59
canoni
mensili
da
IVA
esclusa
–+–59
possibilità
di
riscatto
470
€€IVA
comprensivo
per
e straordinaria
per
60
10.568
€€
IVA
esclusa,
messa
su
strada
esclusa
(IPT
esclusa).
comprensivo
Primo
didi
servizio
2.474
FreeDrive
€
IVA
per
la
+60
durata
59
canoni
indicata
(manutenzione
daPrimo
262
IVA
ordinaria
esclusa
e262
–straordinaria
possibilità
per
riscatto
mesi/180.000
470
IVA
Km)
10.568
€
IVA
strada
comprensivo
di servizio
FreeDrive
durata
ordinaria
straordinaria
per
60Km)
mesi/200.000
Km)
10.347
IVA
esclusa,
messa
su(IPT
strada
esclusa
(IPT
esclusa).
Primo
2.465
€mesi/180.000
IVA
esclusa
+
59
canoni
mensili
da
295
€
IVAesclusa
esclusa
possibilità
di
riscatto
577€
IVA
comprensivo
diordinaria
per
laper
indicata
(manutenzione
ordinaria
e esclusa,
per
60
mesi/180.000
Km)
10.568
€canone
esclusa,
messa
suesclusa
strada
esclusa
(IPT
esclusa).
canone
2.474
€
IVA
+60
canoni
mensili
daKm)
€
esclusa
– –possibilità
disu
riscatto
comprensivo
di
servizio
FreeDrive
per
la
durata
indicata
(manutenzione
comprensivo
ordinaria
servizio
e straordinaria
FreeDrive
per
per
la
indicata
(manutenzione
Km)
10.568
ordinaria
€
IVA
esclusa,
estraordinaria
messa
su
per
strada
60
mesi/180.000
esclusa
(IPT
esclusa).
10.568
Primo
canone
€
IVAesclusa,
esclusa,
2.474
€
messa
IVA
esclusa
su
strad
comprensivo
di
servizio
FreeDrive
per
la
durata
indicata
(manutenzione
ordinaria
e2.474
straordinaria
60
mesi/180.000
Km)
10.568
€
IVA
esclusa,
messa
sudi
strada
esclusa
(IPT
esclusa).
Primo
canone
2.474
€messa
IVA
esclusa
+
comprensivodidiservizio
servizioFreeDrive
FreeDrive
perlaladurata
durataindicata
indicata
(manutenzione
comprensivo
diservizio
servizio
eFreeDrive
straordinaria
FreeDrive
per
durata
60mesi/180.000
mesi/180.000
indicata
(manutenzione
Km)
10.568
ordinaria
IVA
estraordinaria
straordinaria
messa
per
su
strada
60
mesi/180.000
esclusa
esclusa).
Km)
10.568
Primo
€IVA
canone
IVA
esclusa,
messa
€canone
IVA
suesclusa
strada
+durata
esclusa
59
canoni
(IPTmensili
mensili
esclusa).
da
Primo
262€
canone
€
IVA
esclusa
2.474
–€
possibilità
di
riscatto
59
canoni
470€
€
mensili
IVA
da262
262
IVA
esclusa
possibilità
di
riscat
esclusa
spesa
didiistruttoria
- -spese
di
contratto
che
ammontano
allo
dell’importo
relativo
al
prezzo
di
vendita
del
veicolo
decurtato
del
canone.
TAN
3,99%
TAEG/ISC
6,06%.
IlIli canone.
canone
include
iFreeDrive
opzionali
FreeDrive
Business
(manutenzione
ordinaria
ee3,99%
straordinaria
esclusa
- dinessuna
spesa
istruttoria
spese
digestione
gestione
contratto
che
ammontano
allo0,09%
0,09%
dell’importo
relativo
prezzo
di
vendita
del
veicolo
decurtato
del
primo
canone.
3,99%
TAEG/ISC
6,08%.
canone
include
i servizi
servizi
opzionali
FreeDrive
Business
(manutenzione
ordinaria
straordinaria
esclusa
spesa
istruttoria
- spese
didigestione
contratto
che
allo
0,09%
relativo
al
prezzo
di
vendita
deldelveicolo
decurtato
deldel
canone.
3,99%
esclusa
TAEG/ISC
-TAN
nessuna
6,08%.
spesa
Ildi
canone
include
- spese
servizi
direlativo
opzionali
contratto
che
Business
ammontano
(manutenzione
allo
0,09%
ordinaria
dell’importo
straordinaria
relativo
al
diTAEG/ISC
del
veicolo
del
esclusa
- nessuna
spesa
diallo
- spese
di
contratto
che
ammontano
allo
0,09%
dell’importo
relativo
alTAN
prezzo
di
vendita
del
veicolo
decurtato
del
primo
TAN
3,99%
6,08%.
Ilallo
include
i servizi
opzionali
FreeDrive
Business
(manutenzione
ordinaria
ei e
esclusa
-alnessuna
spesa
di
istruttoria
-primo
spese
di
gestione
contratto
esclusa
che
-ammontano
nessuna
spesa
allo
0,09%
istruttoria
dell’importo
- spese
digestione
relativo
gestione
contratto
prezzo
di
che
vendita
ammontano
del
veicolo
decurtato
0,09%
dell’importo
del
primo
canone.
relativo
TAN
alprezzo
prezzo
divendita
TAEG/ISC
vendita
del
6,08%.
veicolo
decurtato
Il canone
include
delprim
pri
esclusa
-ammontano
nessuna
spesa
di0,09%
istruttoria
- primo
spese
di
gestione
contratto
che
ammontano
allo
0,09%
dell’importo
al al
prezzo
diTAEG/ISC
vendita
del
veicolo
decurtato
del
primo
canone.
TAN
3,99%
6,08%.
Ildecurtato
canone
include
esclusa- nessuna
- nessuna
spesadi-nessuna
istruttoria
- spese
gestione
contratto
esclusa
che
-ammontano
nessuna
ammontano
spesa
diistruttoria
istruttoria
0,09%dell’importo
dell’importo
- spese
digestione
gestione
relativo
al
contratto
prezzo
di
che
vendita
veicolo
allo
decurtato
dell’importo
relativo
canone.
alprimo
TAN
prezzo
3,99%
di
vendita
TAEG/ISC
del
veicolo
6,08%.
decurtato
Ildiistruttoria
canone
del
include
primo
i canone.
servizi
opzionali
TAN
3,99%
FreeDrive
TAEG/ISC
Business
6,08%.
(manutenzione
Ilcanone
canone
include
ordinaria
i eservizi
e straordinaria
opzionali
FreeDrive
Business
(manutenzione
ordinaria
60
mesi/200.000
Km)
Azzurro
Insieme
(Antifurto
polizza
furto
eeVA).
incendio,
Prov.
VA).
mensile
dei
IVA
esclusa
122
€.Insieme
Esempio
di
fidei
nanziamento
rateale
rivolto
aiEsempio
Clienti
Business
possessori
di
partita
IVA
riferito
aaBusiness
Citroën
Berlingo
Multispace
Combi
1.6
90
Seduction.
Prezzo
60Km)
mesi/180.000
Km) ee (Antifurto
Azzurro
Insieme
(Antifurto
polizza
furto
incendio,
Prov.
VA).Importo
Importo
mensile
deieservizi
servizi
IVA
esclusa
84
€.
Esempio
di
finanziamento
rateale
rivolto
ai
Clienti
Business
possessori
di
partita
IVA
riferito
Citroën
Berlingo
Multispace
Combi
1.6
HDi
90servizi
Seduction.
Prezzo
6060mesi/180.000
con
furto
econ
Prov.
mensile
dei
servizi
IVA
esclusa
84
rateale
rivolto
aipolizza
60
mesi/180.000
Business
possessori
Km)
edieAzzurro
di
partita
Insieme
IVA
riferito
(Antifurto
adei
con
Berlingo
furto
Multispace
e84
Combi
Prov.
1.6
VA).
HDi
Importo
90
Seduction.
mensile
Prezzo
dei
esclusa
84
Esempio
di
finanziamen
60
Km)
eProv.
Insieme
(Antifurto
con
polizza
furto
Prov.
Importo
mensile
IVA
esclusa
84
finanziamento
rateale
rivolto
aipolizza
Clienti
possessori
didi
partita
IVA
riferito
aHDi
Berlingo
Multispace
Combi
1.6
HDi
9090Seduc
60
mesi/180.000
Km)
edi
Azzurro
Insieme
(Antifurto
con
60
mesi/180.000
furto
e€.
incendio,
Km)
Prov.
Azzurro
VA).
Importo
Insieme
mensile
(Antifurto
dei
servizi
con
polizza
IVA
esclusa
furto
eincendio,
84
incendio,
€.
Esempio
Prov.
di
VA).
finanziamento
Importo
mensile
rateale
dei
rivolto
servizi
ai
IVA
Clienti
esclusa
Business
84€.
€.Combi
possessori
Esempio
di
di
finanziame
partita
IVA
60
mesi/180.000
Km)
eVA).
Azzurro
(Antifurto
con
polizza
furto
e 84
incendio,
Prov.
VA).
Importo
mensile
servizi
IVA
esclusa
€.
Esempio
finanziamento
rateale
rivolto
ai IVA
Clienti
Business
possessori
di
partita
IVA
r
mesi/180.000
Km)e eAzzurro
AzzurroInsieme
Insieme
(Antifurto
conpolizza
polizza
60mesi/180.000
mesi/180.000
furtocon
eincendio,
incendio,
Km)
eAzzurro
Azzurro
VA).Importo
Importo
Insieme
mensile
(Antifurto
dei
con
servizi
polizza
IVA
furto
esclusa
eincendio,
incendio,
84€.
€.Esempio
Esempio
Prov.
VA).
difinanziamento
finanziamento
Importo
mensile
rateale
deiservizi
servizi
rivolto
IVA
aiClienti
Clienti
esclusa
Business
€.
Esempio
possessori
di
di
finanziamento
partita
IVA
riferito
rateale
aCitroën
rivolto
Citroën
ai
Berlingo
Clienti
Business
Multispace
possessori
Combi
1.6
di
partita
HDi
90
IVA
Seduction.
riferito
aCitroën
Citroën
Prezzo
Berlingo
Multispace
1.6
HDi
Sed
di
promozionato
in
di
oosottoscrizione
rottamazione
sottoscrizione
fifinanziamento
nanziamento
rateale
Speciale
B2B
Citroën
Financial
Services
comprensivo
didiservizio
per
durata
indicata
(manutenzione
ordinaria
eeladurata
straordinaria
per
60
mesi/200.000
Km)
13.810
€
IVA
inclusa,
messa
su
di vendita
vendita
promozionato
inocaso
caso
di permuta
permuta
rottamazione
sottoscrizione
dipermuta
rateale
Speciale
B2B di
di
Citroën
Financial
Services
comprensivo
servizio
FreeDrive
per
la(manutenzione
durata
indicata
(manutenzione
ordinaria
straordinaria
per
60
mesi/180.000
Km)
14.029
€B2B
IVA
inclusa,
messa
su Services
didivendita
inincaso
dieedifinanziamento
rateale
Speciale
B2B
Financial
Services
comprensivo
servizio
per
di
vendita
indicata
promozionato
inincaso
ordinaria
di
permuta
eSpeciale
straordinaria
o orottamazione
per
60
edurata
mesi/180.000
di
Km)
14.029
€rateale
IVA
inclusa,
messa
B2B
su
diper
Citroën
Financial
comprensivo
didi
servi
diedi
promozionato
inincaso
o orottamazione
e esottoscrizione
diServices
rateale
Speciale
B2B
Citroën
Financial
Services
comprensivo
di
per
laper
indicata
(manutenzione
ordinaria
eSpeciale
per
60
mesi/180.000
Km)
€ordinaria
inclus
di
vendita
promozionato
caso
oFreeDrive
rottamazione
eFreeDrive
di
sottoscrizione
vendita
promozionato
di
finanziamento
caso
rateale
diservizio
permuta
rottamazione
B2B
di
Citroën
esottoscrizione
sottoscrizione
Financial
Services
difinanziamento
finanziamento
comprensivo
rateale
di
servizio
Speciale
FreeDrive
di
per
Citroën
la
durata
Financial
indicata
Services
(manutenzione
comprensivo
ordinaria
sere
disottoscrizione
vendita
promozionato
in in
caso
di di
permuta
oFreeDrive
rottamazione
sottoscrizione
dila
finanziamento
rateale
Speciale
B2B
diper
Citroën
Financial
Services
comprensivo
di
servizio
FreeDrive
la60
durata
indicata
(manutenzione
venditapromozionato
promozionato
casodidipermuta
permuta
orottamazione
rottamazione
evendita
vendita
sottoscrizione
promozionato
finanziamento
casodidi
rateale
permuta
Speciale
rottamazione
B2BdidiCitroën
Citroën
Financial
difinanziamento
finanziamento
comprensivo
rateale
dipermuta
servizio
Speciale
B2Bdi
Citroën
perlaeladurata
durata
Financial
indicata
Services
(manutenzione
comprensivo
ordinaria
di
servizio
eFreeDrive
straordinaria
FreeDrive
60
mesi/180.000
indicata
(manutenzione
Km)
14.029
ordinaria
€
IVA
inclusa,
estraordinaria
straordinaria
messa
per
su
mesi/180.000
Km)14.029
14.029
€IVA
IVA
incl
strada
inclusa
(IPT
4.000
€.Imposta
sostitutiva
sul
in
misura
legge.
Spese
di
incasso
mensili
3,5
€.
Importo
totale
del
credito
10.160
€.Spese
pratica
350
€.
Importo
totale
dovuto
11.250
€.
60
rate
mensili
da
320
€.TAN
(Fisso)
3,99%,
TAEG
6,60%.
La
rata
mensile
strada
inclusa
(IPT esclusa).
esclusa).
Anticipo
2.806
€.
Imposta
sostitutiva
sul contratto
contratto
in2.806
misura
diincasso
legge.
Spese
di
incasso
mensili
3,5
€.
Importo
totale
del
credito
11.574
€.
Spese
pratica
350
€.
Importo
totale
dovuto
12.789
€.
60
rate
mensili
da
323
€.
TAN
(Fisso)
3,99%,
TAEG
6,21%.
La
rata
mensile
strada
esclusa).
Anticipo
2.806
sostitutiva
sul
in
didilegge.
Spese
didi
mensili
3,5
€.
Importo
totale
deldel
credito
11.574
€.
Spese
pratica
350
strada
€.
Importo
inclusa
(IPT
totale
dovuto
12.789
2.806
€.
60
rate
€.
Imposta
mensili
sostitutiva
da350
323
sul
TAN
contratto
(Fisso)
3,99%,
indovuto
misura
TAEG
di
6,21%.
Spese
La
rata
di
incasso
mensile
mensili
3,5
del
credito
11.574
strada
inclusa
(IPT
Anticipo
2.806
€.€.
Imposta
sul
contratto
in
misura
di
legge.
Spese
di
incasso
mensili
3,5
€.
Importo
totale
del
credito
11.574
€.
Spese
pratica
€.
Importo
totale
12.789
€.
60
rate
mensili
damensili
€.
(Fisso)
3,99%,
TAEG
6,21%.
La6L
strada
inclusa
(IPT
esclusa).
Anticipo
2.806
€.
Imposta
sostitutiva
strada
sul
inclusa
contratto
(IPT
in
esclusa).
misura
di
Anticipo
legge.
2.806
Spese
di
€.
incasso
Imposta
mensili
sostitutiva
3,5
€.
sul
Importo
contratto
totale
in
misura
del
credito
dilegge.
legge.
11.574
Spese
€.
di
Spese
incasso
pratica
350
3,5
€.
€.Importo
Importo
totale
totale
dovuto
del
credito
12.789
11.57
strada
(IPT
esclusa).
Anticipo
2.806
€.
Imposta
sostitutiva
sul
contratto
inesclusa).
misura
diAnticipo
legge.
Spese
di
incasso
mensili
3,5
Importo
totale
del
credito
11.574
€.
Spese
pratica
350
Importo
totale
dovuto
12.789
€.€.
stradainclusa
inclusa(IPT
(IPT
esclusa).
Anticipo
2.806€.Anticipo
€.Imposta
Imposta
sostitutiva
strada
inclusa
sulcontratto
contratto
(IPTesclusa).
esclusa).
inmisura
misura
Anticipo
legge.
Spese
Imposta
incassosostitutiva
sostitutiva
mensili
3,5
sulinclusa
€.
contratto
Importo
in
totale
misura
dicredito
legge.
11.574
Spese
di
€.
incasso
Spese
mensili
pratica
350
3,5
€.
€.
Importo
Importo
totale
totale
del
dovuto
credito
12.789
11.574
€.
€.
60
Spese
rate
mensili
pratica
da
350
323
€.€.
€.
Importo
TAN
(Fisso)
totale
3,99%,
dovuto
TAEG
12.789
6,21%.
€.
60
La
rate
rata
mensili
mensile
da323
323
€.TAN
TAN
(Fisso)
3,99%,
TAEG
6,21%.
comprende
ilil servizio
facoltativo
FreeDrive
Business
(manutenzione
ordinaria
straordinaria
per
60Km)
mesi/200.000
Km)
Azzurro
Classic
(Antifurto
con
polizza
furto
incendio,
Prov.
VA).
Importo
mensile
dei
servizi
129
€.Note
legali
comuni:
l’estensione
di
Garanzia
triennale
èècomuni:
ricompresa
nel
servizio
comprende
servizio
facoltativo
FreeDrive
Business
(manutenzione
ordinaria
ee60
straordinaria
per
60
mesi/180.000
Km)
Azzurro
Classic
(Antifurto
con
polizza
furto
eeAzzurro
incendio,
Prov.
Importo
mensile
dei
servizi
107
€.
Note
legali
comuni:
l’estensione
dipolizza
Garanzia
triennale
ricompresa
nel
servizio
comprende
facoltativo
FreeDrive
Business
(manutenzione
ordinaria
e straordinaria
per
Classic
con
polizza
furto
incendio,
Prov.
VA).
comprende
Importo
mensile
il(Antifurto
dei
facoltativo
servizi
107
FreeDrive
€.
Note
Business
legali
comuni:
(manutenzione
l’estensione
ordinaria
dimensile
e(Antifurto
triennale
per
èper
ricompresa
60
mesi/180.000
nel
servizio
Km)
eVA).
Classic
(Antifurto
con
comprende
il ilservizio
facoltativo
FreeDrive
Business
(manutenzione
ordinaria
eile(Antifurto
per
60
mesi/180.000
Km)
e eAzzurro
Classic
con
polizza
furto
eNote
Prov.
VA).
Importo
mensile
dei
107
Note
l’estensione
diClassic
triennale
è107
comprende
servizio
facoltativo
FreeDrive
(manutenzione
comprende
ordinaria
ilservizio
servizio
e straordinaria
facoltativo
per
FreeDrive
60
mesi/180.000
Business
(manutenzione
Km)
el’estensione
Azzurro
ordinaria
Classic
estraordinaria
straordinaria
con
polizza
60
furto
mesi/180.000
elegali
incendio,
Prov.
Km)
eAzzurro
VA).
Azzurro
Importo
mensile
(Antifurto
dei
servizi
conpolizza
polizza
107
€.
furt
il servizio
facoltativo
FreeDrive
(manutenzione
ordinaria
eVA).
straordinaria
per
60
mesi/180.000
Km)
eVA).
Azzurro
Classic
(Antifurto
con
furto
elegali
incendio,
Prov.
Importo
mensile
dei
servizi
€.furto
NoN
comprendeil servizio
il servizio
facoltativo
FreeDrive
Business
(manutenzione
comprende
ordinaria
servizio
e straordinaria
facoltativo
FreeDrive
per
60mesi/180.000
mesi/180.000
Business
(manutenzione
Km)e Azzurro
ecomprende
Azzurro
ordinaria
Classic
eestraordinaria
(Antifurto
straordinaria
con
per
polizza
60
mesi/180.000
furtoeBusiness
eBusiness
incendio,
Km)
Prov.
VA).
Importo
Classic
mensile
(Antifurto
dei
con
servizi
polizza
107
furto
€.
eincendio,
incendio,
legali
comuni:
Prov.
Importo
diGaranzia
Garanzia
deiservizi
servizi
triennale
107
è€.
ricompresa
€.
Note
nelcomuni:
servizio
l’estensione
diGaranzia
Garanzia
triennale
èricompresa
ricompre
FreeDrive
Business.
Vantaggio
economico
riconosciuto
al
in
gli
rappresentati
pari
aFreeDrive
6.203
€,
didi
cui
5.123
€
riconosciuti
per
azione
promozionale,
eeconomico
nel
di
sottoscrizione
del
servizio
FreeDrive
per
ladi
durata
indicata,
su
un€,prezzo
di
vendita
FreeDrive
Business.
Vantaggio
economico
riconosciuto
al Cliente
Cliente
in entrambi
entrambi
gli esempi
esempi
rappresentati
pari
ain5.123
5.982
€,
cui
5.123
€azione
riconosciuti
per
azione
promozionale,
permuta
o859
rottamazione
e1.080
859
€€pari
nel
caso
di
sottoscrizione
del
servizio
FreeDrive
per
durata
indicata,
su
un
prezzo
di5.123
vendita
FreeDrive
Vantaggio
economico
riconosciuto
alalCliente
ininentrambi
gligli
esempi
rappresentati
pari
a 5.982
di
€
per
promozionale,
permuta
ocui
FreeDrive
eogli
Vantaggio
€Vantaggio
caso
di
riconosciuto
del
servizio
al€,
Cliente
FreeDrive
in
entrambi
per
durata
gli
esempi
indicata,
rappresentati
su
unpromozionale,
pari
5.982
€€
per
azione
promo
FreeDrive
Business.
Vantaggio
economico
riconosciuto
al€,
entrambi
gli
esempi
rappresentati
pari
ariconosciuto
€,
5.123
€
riconosciuti
per
azione
promozionale,
o Cliente
rottamazione
e la
€
nel
caso
dila
sottoscrizione
servizio
per
lariconosciuti
durata
sudi
prezz
Business.
Vantaggio
economico
Cliente
FreeDrive
in
entrambi
Business.
gli
esempi
rappresentati
economico
pari
riconosciuto
a permuta
5.982
aldi
cui
5.123
in
entrambi
€
riconosciuti
gli
esempi
per
rappresentati
azione
pariadiadel
5.982
permuta
€,diFreeDrive
ocui
rottamazione
5.123
e 859
€
nel
per
caso
azione
di
sotto
prom
FreeDrive
Business.
Vantaggio
economico
riconosciuto
aldial
Cliente
in permuta
entrambi
esempi
rappresentati
acaso
5.982
€,
cui
5.123
€
riconosciuti
per
azione
promozionale,
permuta
odicui
rottamazione
ericonosciuti
859
€indicata,
nel
caso
sottosc
FreeDriveBusiness.
Business.
Vantaggio
economico
riconosciuto
Cliente
FreeDrive
entrambi
Business.
Vantaggio
esempi
rappresentati
economico
riconosciuto
pari
a 5.982
alCliente
€,
Cliente
dicui
cui
in5.123
entrambi
€riconosciuti
riconosciuti
gli
esempi
per
rappresentati
azione
promozionale,
pari
a5.982
5.982
permuta
€,
dicui
orottamazione
rottamazione
5.123
€Business.
riconosciuti
erottamazione
859
€nel
per
nel
azione
caso
disottoscrizione
promozionale,
sottoscrizione
permuta
del
servizio
odi
rottamazione
FreeDrive
per
e859
la
859
durata
€
nel
indicata,
caso
su
sottoscrizione
unprezzo
prezzo
divendita
del
vendita
servizio
FreeDrive
per
la
durata
indicata,
suun
un
pre
di
€16.550
(IVA
su
strada
esclusa,
IPT
esclusa).
Scade
ililSalvo
31/04/2014.
Salvo
approvazione
Citroën
Financial
Services
–– approvazione
divisione
Banque
PSA
Finance
–Succursale
d’Italia.
Fogli
informativi
presso
la
Concessionaria.
foto
sono
inserite
aaapprovazione
titolo
informativo.
Info
su
citroen.it
diesclusa,
16.550
€messa
(IVAsuesclusa,
esclusa,
messa
suIPT
strada
esclusa,
IPT
esclusa).
Scade
31/03/2014.
Salvo
approvazione
Citroën
Financial
Services
divisione
Banque
PSA
Finance
–Services
Succursale
d’Italia.
Fogli
informativi
analitici
presso
laesclusa).
Concessionaria.
Le
foto
sono
inserite
titolo
informativo.
Info
su
citroen.it
didi16.550
esclusa,
esclusa).
Scade
31/03/2014.
approvazione
Citroën
Financial
Services
–(IVA
Banque
PSA
Finance
– Citroën
d’Italia.
didi
16.550
Fogli
(IVA
esclusa,
analitici
messa
presso
su
strada
laanalitici
Concessionaria.
esclusa,
IPT
Le
Scade
sono
inserite
ilinserite
a atitolo
informativo.
Salvo
approvazione
Info
su
Financial
Services
–informativi
Banque
PSA
Fi
didi
16.550
€€il(IVA
esclusa,
messa
susustrada
esclusa,
IPT
esclusa).
Scade
il€il31/03/2014.
Salvo
Citroën
Financial
Banque
PSA
Finance
–esclusa,
d’Italia.
Fogli
informativi
analitici
presso
la
Le
foto
sono
inserite
adivisione
informativo.
Info
16.550
€
esclusa,
messa
su
strada
esclusa,
esclusa).
16.550
Scade
ilinformativi
31/03/2014.
(IVA
esclusa,
messa
Salvo
suapprovazione
strada
Citroën
IPTesclusa).
Financial
Scade
Services
il31/03/2014.
31/03/2014.
– divisione
Banque
Salvo
PSA
Finance
–Citroën
Citroën
Succursale
Financial
d’Italia.
Services
Fogli
–divisione
analitici
Banque
presso
PSA
di di
16.550
(IVA
esclusa,
messa
su
strada
esclusa,
IPTIPT
esclusa).
Scade
il€–€
31/03/2014.
Salvo
approvazione
Citroën
Financial
Services
–Le
divisione
Banque
PSA
Finance
– citroen.it
Succursale
d’Italia.
Fogli
informativi
analitici
presso
laF
16.550€€(IVA
(IVA
esclusa,messa
sustrada
stradamessa
esclusa,
IPT
esclusa).
16.550
Scade
(IVA
il 31/03/2014.
esclusa,
messa
Salvo
strada
approvazione
esclusa,
Citroën
IPT
esclusa).
Financial
Scade
Services
31/03/2014.
–divisione
divisione
Banque
Salvo
approvazione
PSA
Finance
–Succursale
Succursale
Financial
d’Italia.
Services
Fogli
–divisione
informativi
divisione
Banque
analitici
PSA
presso
Finance
la
Concessionaria.
–Succursale
Succursale
d’Italia.
Lefoto
foto
sono
Fogli
informativi
titolo
analitici
informativo.
presso
laConcessionaria.
Info
Concessionaria.
sucitroen.it
Le
foto
sono
inserite
atitolo
titolo
informativo.
Inf
CREMA XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
- XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
VIA INDIPENDENZA, 55 - TEL.XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
0373 200770
CONCESSIONARIA CITROËN
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
LODI
VIALE
PIACENZA,
67
TEL.
0371
432722
SRL
PER CREMONA E PROVINCIA:
P R E M I AT O C O M E M I G L I O R C O N C E S S I O N A R I O
[email protected]
D ’ I [email protected]
[email protected]
I A D E L 2 0 1 2 E 121 0 1 3 P E R [email protected]
A
Q U A L I TÀ D E L 1S1E R V I Z I O
[email protected]
1
[email protected]
11
[email protected]
OFFICINA AUTORIZZATA - ASSISTENZA RICAMBI: F.lli Locatelli s.n.c.
06/03/14
06/03/14
06/03/14 16.07
16.07
S.S. 235 km 47 (Crema-Lodi) - Tel. e Fax 0373 234869
[email protected]
11
[email protected]
Bagnolo Cremasco
16.07
www.teatrofestival.it
3
Procedono a pieno ritmo i laboratori nelle scuole, i nostri operatori si raccontano e preparano grandi sorprese
Per un giorno saremo tutti artisti. Riempiremo le strade di gioia e di colori
ono dieci gli operatori dei laboratori teatrali organizzati dal Franco Agostino Teatro Festival quest’anno e tutti pieni di entusiasmo
S
ed energia che traspare dalle loro parole. Lavorano con le classi delle
elementari e delle materne, ognuno dedito alla propria area di competenza: la musica e il canto, il teatro e la giocoleria, la danza e la coreografia. A stretto contatto coi sogni dei bambini (in pendant con il tema
della XVI edizione del Festival), li stanno preparando alla grande Festa
di piazza conclusiva del prossimo 24 maggio. Ecco cosa raccontano
alcuni di loro.
Alessia Magliano
“Lavoro con alcune classi della Fondazione Manziana di Crema, che
hanno scelto di declinare il sogno come armonia tra i popoli dei cinque
continenti. L’attività che svolgo con loro è prettamente coreografica e
legata alla rappresentazione di questi continenti attraverso la danza. A
queste classi si aggiungono i Mezzani dell’asilo comunale di Vaiano
Cremasco, l’asilo Doremi Baby di Vaiano Cremasco e le classi IIA/B
di Ombriano.
Abbiamo parlato di quelli che sono i loro sogni, che vanno dall’incontrare un personaggio famoso all’essere una principessa. Ovviamente, trattando con età così diverse, i sogni sono veramente vari. Con questi gruppi la teatralità è molto più presente. Cosa faremo nel concreto
non lo dico...lo vedrete alla Festa di piazza, è una sorpresa!
C’è una cosa che piace molto ai bambini, soprattutto quelli piccoli:
a lezione porto loro un mio “assistente”, si stratta di una marionetta,
quest’anno uso un tigrotto. L’assistente è molto atteso dai bambini perché ogni volta ci dice cosa faremo durante la lezione e viene a controllare se tutti i bambini sono attenti e fanno i bravi. È un modo carino per
iniziare la lezione e attirare la loro attenzione. Lavorare con i bambini
e i ragazzi è sempre fantastico, ogni giorno porti a casa un bagaglio
inaspettato di emozioni diverse.”
Sara Passerini
“Insegno elementi di disciplina circense, proponendo esercizi da
giocoliere e acrobatici, facendo molto uso degli oggetti, come clave e
palline. Le mie classi sono la I, II e III elementare di Credera, la II elementare di Izano e un gruppo misto a Pianengo. Cerco di capire quali
sono i sogni dei bambini e di teatralizzarli, con l’aiuto ad esempio di
una valigia immaginaria. Stiamo anche preparando la coreografia sulla
musica del Fatf, concentrandoci sui movimenti nello spazio e sul nostro corpo rispetto agli altri. Il momento preferito dei bambini è quando
si lavora sul clown per divertirli e attirare la loro attenzione e quando
poi si iniziano a muovere gli oggetti. Ad esempio un semplice foglio
può diventare un gabbiano. Quanto a me, mi piace lavorare con il Fatf
perchè è una grande macchina che funziona grazie all’impegno e alla
condivisione di tante persone e che tocca l’apice nella Festa di piazza.”
Alfio Campana
“Mi occupo da anni di interventi educativi con l’ausilio delle arti
quali danza e teatro.
Sto lavorando con la scuola primaria di Castelleone, classi IV, e
con la scuola primaria di Izano, classi IV e V. Ad Izano sto lavorando
con tecniche proprie del teatro d’ombra, ovvero l’interazione tra ombra, corpo e immagini costruite dai ragazzi con la lavagna luminosa;
si tratta quindi di teatro e immagini, dove queste ultime suggeriscono
paesaggi astratti, il tutto accompagnato da movimenti scenici dettati da
musiche strutturate. A Castelleone invece i ragazzi stanno sperimentando tecniche proprie del mimo corporeo, ovvero la possibilità espressiva
del corpo, anche qui con l’ausilio di musiche appropriate.
I miei interventi sono costruiti in maniera tale da non rendere faticoso ciò che i bambini apprendono; ciò è possibile perché alterno esercizi
strutturati con giochi di gruppo e tale alternanza è molto apprezzata dai
bambini. Del Fatf invece mi piace l’impegno e la professionalità dei
responsabili nel garantire a molte scuole cremasche la possibilità di
vivere esperienze che altrimenti non potrebbero fare. È una cosa assai
rara nel panorama nazionale.”
Prende corpo
la festa di piazza
Irene Alzani
“Questo è il mio esordio nell’ambito delle attività laboratoriali del
Fatf e sto seguendo le classi II A e II C, IV A e IV C della scuola
primaria Manziana, nonché IV A e IV B della scuola elementare di
Ombriano. Con le classi della Manziana stiamo costruendo delle coreografie legate rispettivamente al continente Oceania e all’America
Latina, lavorando sull’apprendimento delle coreografie e su materiali
di recupero per la costruzione degli oggetti da usare in esibizione e in
parata.
Con i bambini della scuola di Ombriano sto invece facendo un’attività più legata alla mia formazione musicale: stiamo esplorando il
suono, i suoi colori, le velocità, le altezze, lavorando con il corpo e
con la voce, oltre che con l’ausilio di piccoli strumenti a percussione
(triangoli, sonagli, tamburelli, maracas...). Piano piano stiamo cercando di costruire un sogno collettivo da poter rappresentare durante la
festa di piazza. Anche con loro lavorerò alla realizzazione di oggetti
che accompagneranno la loro performance.
A tutti i bambini piace cantare insieme il jingle, che uso a mo’ di
saluto all’inizio di ogni incontro e che li diverte per il testo spiritoso
scritto da Nicola (Cazzalini ndr).
Si divertono molto quando possono fare cose che normalmente a
scuola non si ‘possono’ fare: ascoltare la musica stando sdraiati a terra
con gli occhi chiusi, modulare la voce dal pianissimo al fortissimo,
fino proprio a urlare.
Per quanto invece riguarda la mia esperienza, mi piace molto lavorare con i bambini, perciò mi diverto con loro. Cerco di fare in modo
che il clima durante l’attività sia sereno, ma assolutamente rispettoso
verso il ruolo di ciascuno e di approfondire la costruzione dell’identità
del gruppo, sottolineando l’importanza del lavoro di squadra rispetto
al lavoro individuale. Per me è un’esperienza tosta perché sto incontrando tantissimi bambini (circa 130) di età diverse ed è una continua
sfida riuscire a catturare la loro attenzione e a guadagnarmi la loro
fiducia in un percorso di 10 ore. Non ci sono scuse: devi sempre essere
attivo, pronto anche anche a cambiare il programma che magari ti eri
preparato per seguire una proposta interessante o uno spunto che arriva da loro durante l’attività. Insomma: è un buon modo per mantenere
la mente costantemente attiva.”
Damiano Grasselli
“Lavoro con tre gruppi: due classi, che sono le prime elementari ai Sabbioni e a Vaiano Cremasco, e il gruppo dei bambini seguiti
dalla neuropsichiatria all’Asl di Crema. Stiamo lavorando, come tutto
il Festival, sul tema del sogno. In particolare, coi bambini delle prime stiamo portando avanti un discorso sulla fantasia dei movimenti e
sull’imparare un teatro corale, di gruppo.
Sicuramente per loro e per me l’inizio del laboratorio è il momento
speciale: vengo sempre accolto con grandi dimostrazioni d’affetto e
poi, iniziando sempre l’attività con il canto del nostro jingle, troviamo da subito un modo per ridere stando insieme. Questa settimana un
bambino mi ha fatto una domanda intelligentissima, ma anche molto
simpatica: perché per ogni cosa esiste un libro? Credo sia uno degli
aneddoti più belli dell’annata.
Lavorare con Fatf è per me un punto fermo da anni: mi piace la
voglia di mettere il bambino in relazione con gli spazi, con un modo di
concepire la cultura che coinvolga scuole, genitori e territorio. Credo
sia importante per non dare l’idea della cultura come mondo chiuso.”
Biancamaria Piantelli
“Quest’anno seguo le tre V della scuola primaria presso la Fondazione Manziana; sono classi numerose, ma gli alunni sono attenti, bene
educati e molto ricettivi. Tema del laboratorio è un viaggio attraverso
l’Europa. Il viaggio è iniziato in Francia, con una ‘Danza dei Tamburini’, poi siamo passati in Italia, nella Val Brembana (c’è il ritrovamento di un insediamento di uomini delle caverne!), fino alla Verona
di Giulietta e Romeo in una versione molto particolare. Poi ci siamo
diretti in un’amena località dell’Irlanda dove le persone, quando si incontrano, si imitano ‘a specchio’. Questa settimana ci dirigiamo nelle
fredde regioni della Norvegia, dove, tra i fiordi isolati, conosceremo le
avventure di Peer Gynt e la sua fuga dal regno dei trolls e del Re della
Montagna a suon di sacchetti di plastica.... e molto altro ancora.
Spero di non peccare di presunzione: credo che il laboratorio sia
piaciuto ai ragazzi, almeno vedendo l’entusiasmo, l’impegno e l’attenzione che mettono in ogni proposta; alcune attività sono davvero impegnative e sicuramente non consuete nelle ore curricolari di musica.”
Jessica Sole Negri
“Sono docente di canto al Folcioni e docente del corso di aggiornamento per insegnanti della scuola dell’infanzia e primaria. Durante i
miei laboratori Fatf cerco di insegnare la musica e le sue regole attraverso la fisicità, il gioco e l’utilizzo di strumentario Orff e poi porto
questi insegnamenti nella costruzione dello spettacolo per la festa finale del Fatf.
Sto lavorando con la classe III dei Sabbioni, la I e la III di Izano e le
classi III di Castelleone. Uno dei giochi che i bambini amano di più è
statue di sale, dove si muovono a ritmo di musica e quando la musica
improvvisamente finisce devono fermarsi come statue e rappresentare con il corpo degli oggetti richiesti da me; il preferito è il tappeto
perché si buttano tutti a terra. Lo usiamo come buongiorno prima di
cominciare l’attività.
Mi ricordo che una volta un bambino mi chiese: ‘Perché impariamo
la musica? A cosa ci serve?’. Io rimasi stupita per la fermezza della
domanda ma risposi: ‘Penso che la musica possa rendere, come tutte le
arti, il mondo più colorato e allegro ricco di stimoli e curiosità e credo
che la curiosità sia come l’acqua: dobbiamo bere per vivere’.
Lui mi guardò incuriosito e gli proposi una scommessa: ‘Scommettiamo che alla festa di piazza del Fatf sorriderai tutto il giorno? Io ti
chiederò se sei felice e scommetto che mi dirai di sì!’. Lui accettò. Il
giorno della festa mi sentii tirate la maglietta e: ‘Sono felice! Hai vinto
tu!’. Mi commossi!
Durante tutta la sfilata per le vie della città ogni tanto mi sentivo
chiamare e appena mi giravo quel bimbo mi urlava: ‘Sono felice!’. È
stato bellissimo! Ma è sempre bello quando associano al tuo nome un
momento di gioia!
Mi piace lavorare per il Fatf perché l’intento è esclusivamente quello di condividere emozioni e trasmettere arte.”
Anna Ferrari
Sogno di bambini come bolle di sapone sopra la città
I
l 14 aprile, alle 21,30, Nicola Cazzalini, regista della Festa di Piazza della XVI Edizione, per preparare
al meglio gli operatori alle modalità e alle grandi novità della Festa di Piazza ‘Noi, sognat(t)ori’ li incontrerà presso la sede FATF. Infatti il 24 maggio il Campo di Marte di Crema si riempirà di bambini, 45
classi tra scuole materne e primarie di tutto il territorio porteranno in scena i racconti che hanno costruito
durante l’anno con gli operatori del Festival.
Il tutto avverrà sulla sinfonia del musicista e compositore Umberto Bellodi. I sogni trasformandosi in
bolle si propagheranno per le vie del centro, seguite dai ragazzi alla scoperta di angoli sorprendenti, che
grazie alle illustrazioni dell’artista Nemo’s saranno ridisegnate per l’occasione. Le compagnie Brincadera
e Dimidimitri scorteranno, con delle incursioni teatrali, i sogni fino all’arrivo in piazza Garibaldi: dove
si potrà guardare con stupore lo spettacolo della Compagnia dei Folli, in cui teatro ed effetti speciali si
mescolano per donarci un sogno a occhi aperti.
Cecilia Panzetti
PAVICERAMICA
SS. 415 Paullese km18 (Via Parma, 8) - SPINO D’ADDA (CR)
Tel. 0373 965312 Fax 0373 966697
Dal lunedì al sabato 8.30-12 e 14-18.30. Sabato 15-18.00
Auguri
e
Buona Pasqua
h
c
i
m
a
r
e
C
t
e
u
q
Par
Shoow Room di oltre 1500 mq
dove troverai esposte le migliori marche
Scopri l’offerta del mese. Visita il nostro sito internet: www.paviceramica.it
Ferramenta
VOLTINI
di G. Dossena
dal 1923
OFFERTA SPECIALE
QUANDO L’INNOVAZIONE
INCONTRA LA QUALITÀ
IL FASCINO DEGLI UTENSILI
Via IV Novembre, 33 - CREMA
Tel. 0373 25.62.36 - Fax 25.63.93
30
SABATO 19 APRILE 2014
32
Il Cremasco
SABATO 19 APRILE 2014
SERGNANO: Consiglio, tutto in mezz’ora
T
utto in mezz’ora, come peraltro da previsione. Veloce il Consiglio comunale dei giorni scorsi, convocato prima di cena per
i tanti impegni del segretario, costretto nella stessa giornata a seguire altre sedute, ovviamente in paesi differenti.
In aula alcuni esponenti del gruppo No Gasaran, ma il Consiglio, nella circostanza, è stato chiamato a prendere atto di modifiche di prescrizioni relative alla centrale SNAM, che presumibilmente verrà realizzata il prossimo anno. L’assemblea presieduta
dal sindaco Gian Luigi Bernardi si è soffermata anche sull’albo
associazioni presenti. In sostanza, ha dato il via all’iter che porterà a creare un documento su cui si registreranno le realtà e gruppi
di volontariato che operano sul territorio comunale e che percepiscono contributi da parte dell’ente pubblico. L’amministrazione
comunale intende quindi conoscere ancor più da vicino le associazioni che si danno da fare per il bene comune, se sono iscritte
ai vari registri, se si tratta di Onlus o meno.
Approvate anche le nuove tariffe cimiteriali. Probabilmente prima delle consultazioni del 25 maggio, che porteranno all’elezione
del sindaco e al rinnovo del Consiglio comunale, si terrà ancora
una seduta sul Bilancio di previsione 2014.
el
OFFANENGO: “City Camp”, gradito ritorno
T
orna il City Camp a Offanengo. Martedì 8 aprile, l’insegnante
Silvia De Min ha presentato l’esperienza che per alcuni anni è
stata protagonista dell’estate offanenghese. Dopo un paio d’anni
di sospensione, ecco quindi nuovamente la possibilità di vivere
una settimana di full immersion nella cultura e soprattutto nella
lingua inglese: dal 21 al 25 luglio, saranno presenti in paese alcuni
tutor madrelingua per vivere presso la scuola primaria “A. Manzoni” cinque giorni indimenticabili tra attività ludica e didattica,
che aiuteranno a migliorare la pronuncia, la comprensione e il
lessico dell’inglese. Il “City Camp” stimola la motivazione e l’apertura dell’interculturalità e viene proposto sia ai bambini delle
primarie sia ai ragazzi delle scuole secondarie di 1° grado. Per
informazioni: 348.9365461 oppure 0373.65736.
M.Z.
SERGNANO: Andrini nel CDA dell’A
dell’ANMIL
M
ario Andrini (nella foto),
vicesindaco uscente del
Comune di Sergnano, è stato
eletto nel Consiglio di amministrazione del CAF ANMIL,
mentre Franco Bettoni è stato riconfermato per il prossimo Quinquennio alla guida
l’Associazione
dell’ANMIL,
Nazionale Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro, che
raccoglie 420.000 vittime del
lavoro e con oltre 500 sedi in
tutta Italia (di cui una a Cremona e una a Crema) garantisce assistenza e consulenza a tutti i cittadini.
“Sono soddisfatto per questa carica e ringrazio i 60 consiglieri
nazionali dell’ANMIL per la fiducia che mi hanno posto – afferma
Andrini dopo l’elezione –. Abbiamo lavorato bene in questi ultimi
anni ottenendo dei riconoscimenti importanti come l’istituzione
del Patronato e del CAF, il potenziamento dell’Istituto di formazione e dell’agenzia per l’intermediazione al lavoro, impegni gravosi, che ci hanno consentito, però, una maggiore tutela dei diritti
dei lavoratori vittime di infortunio o di malattie professionali e dei
loro familiari”. Andrini aggiunge che “non ci possiamo fermare, abbiamo solo gettato le basi per la costruzione di un progetto
molto più ampio ed importante per tutelare le vittime degli incidenti sul lavoro e le loro famiglie e per diffondere una consapevole
cultura della prevenzione e della sicurezza nei luoghi di lavoro
soprattutto nei giovani organizzando specifiche iniziative”.
El
TRESCORE: solidarietà alle maestre dell’asilo
U
n corteo di solidarietà per le maestre della scuola materna.
È accaduto a Trescore Cremasco domenica scorsa. Dopo la
Messa delle ore 10.30 – mentre sul sagrato della chiesa parrocchiale si raccoglievano fondi per l’oratorio “Don Bosco” attraverso la
vendita di oggetti pasquali – un gruppo di genitori ha organizzato
una sfilata per le vie del paese per dimostrare la propria vicinanza
alle insegnanti, criticate da due mamme per un infortunio occorso
a un piccolo; secondo loro le maestre dovrebbero stare più attente
all’incolumità dei bambini. Dall’attacco hanno preso le distanze
le rappresentanti di classe, che hanno voluto il corteo, animato
dai bambini, da cori e striscioni, per dare il proprio sostegno alle
educatrici e ribadire l’ottimo servizio offerto presso la struttura.
Intervenendo sulla questione, il sindaco Angelo Barbati s’è detto
amareggiato, suggerendo piuttosto di scontri e fazioni la collaborazione per risolvere i problemi.
LG
OFFANENGO: lavanda dei piedi al “R. Elena“
BAGNOLO CREMASCO
“Ciclabili: prioritario
collegarsi a Crema”
CANIDIO CRITICA LE SCELTE
DELL’AMMINISTRAZIONE AIOLFI
“S
pesso la prospettiva con cui si guardano
le cose, fatte e non, può essere completamente differente, specie quando si tratta di
opere pubbliche. Ci riferiamo in particolare
alla ciclabile di via Crema menzionata dal
sindaco come parte dell’anello ciclopedonale
via Crema-via da Vinci”, esordisce Agostino
Canidio, capogruppo di Bagnolo Insieme.
“Per amministrare bene una comunità –
prosegue l’esponente della minoranza consiliare – è necessario individuare i bisogni
nei diversi settori e stabilire delle priorità
d’intervento, tenendo conto delle sempre più
limitate risorse a disposizione. Per quanto
riguarda le ciclabili poi, bisognerebbe predisporre un ‘Piano della Mobilità Urbana’ che
rappresenti lo strumento di programmazione
degli interventi infrastrutturali sul sistema
viabilistico, e quindi anche il sistema delle
ciclabili. Siamo sempre stati favorevoli alla
realizzazione di ciclabili sul territorio di Bagnolo, tuttavia abbiamo sempre considerato
fondamentale definire quale fosse il progetto
prioritario: per noi la priorità avrebbe dovuto
essere data alla ciclabile Bagnolo-Crema”.
L’amministrazione Aiolfi, secondo la minoranza, ha preferito concentrare le risorse
economiche disponibili sulla realizzazione di
ciclabili interne al territorio comunale.
“Nel 2011 ha proposto e realizzato la ciclabile di via Crema, nel 2012-2013 ha programmato la realizzazione di una ciclabile
lungo via Europa (prevedendo la demolizione dell’attuale marciapiede). In più occasioni
abbiamo chiesto venisse valutata anche l’ipotesi della realizzazione del collegamento di
Bagnolo con Crema”.
Tale ciclabile, partendo dal ponte della roggia Comuna, all’altezza della confluenza di
via Crema con via Leonardo da Vinci, collegherebbe il paese, attraverso l’esistente cavalcavia che supera la tangenziale di Crema,
con Ombriano (via Monte Nevoso), e quindi
con le ciclabili già presenti, per raggiungere
Crema.
“L’amministrazione comunale non ha preso in seria considerazione questa possibilità
– spiega Canidio – . La scelta di privilegiare la
realizzazione della ciclabile di via Crema (costo di quasi 200.000 euro) come priorità, appariva già nel 2011 un intervento scoordinato
e scollegato da un progetto generale della viabilità ciclopedonale di Bagnolo. La ciclabile
realizzata lungo via Crema, tra l’altro, è una
‘alternativa’ alla già esistente ciclabile di via
Leonardo da Vinci e quindi, a nostro avviso,
non era certamente una priorità rispetto alla
ben più importante ciclabile che avrebbe collegato il nostro territorio con la città”.
Il capogruppo di Bagnolo Insieme sostiene
che l’impegno economico richiesto di circa
200.000 euro, derivanti da monetizzazioni/
oneri di urbanizzazione, avrebbe coperto in
larga parte il costo della ciclabile per Crema, quantificabile in 250.000 euro circa,
prevedendone l’illuminazione in un secondo tempo.
“Le nostre sollecitazioni sono state ignorate, di fatto trascurando un’esigenza che i
cittadini sentono ormai come improrogabile. A oggi – conclude Canidio – non ci risulta che sia stata firmata alcuna convenzione
con Crema, né che sia stato predisposto e
approvato un progetto di un collegamento
ciclabile del nostro territorio con Crema;
non ci risulta che sia stata avviata alcuna
pratica per la richiesta di finanziamenti regionali per la realizzazione dell’opera e questa è decisamente una brutta notizia per i
bagnolesi”.
LG
Pianenghese: nella bacheca brilla la coppa del volley maschile!
L
a schiacciata non è solo “rosa” a Pianengo. Anche i maschi sotto rete ci sanno
fare e in questo periodo hanno brindato in
Coppa, primeggiando nel Torneo Primavera
con protagoniste compagini lodigiane, mantovane, piacentine e della nostra provincia.
Nello scontro decisivo, gli “orange” hanno
avuto ragione dell’Esse Elle Casalmaggiore,
“grazie a una prestazione da incorniciare
dell’intero gruppo”, sottolinea soddisfatto coach Marco Anisetti, che ha saputo motivare
la nidiata intera, composta da: Ruggero Poli,
Massimiliano Nosotti, Matteo Trabucchi,
Alessandro Soldati, Carlo Bianchi, Matteo
Agazzi, Emanuele Marchesi, Marco Scarpelli, Luca Mansueti, Paolo Benzoni, Luigi
Francesco Scampa, Mattia Meanti, Sergio
Ben, Manuel Comparelli.
Il volley maschile, purtroppo, a livello di
tessarati è in sofferenza e non fa eccezione il
nostro territorio; ragazzi e giovani si orientano verso altre discipline, il calcio anzitutto,
ma in seno all’Unione Sportiva Dilettantistica Pianenghese da qualche anno è tornato
d’attualità e, a quanto si intuisce, c’è la voglia di continuare l’attività anche il prossimo
anno, con rinnovato entusiasmo. Da alcune
stagioni gli “orange” si muovono a livello di
CSI, partecipano a un campionato in cui figurano anche compagini della FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo), che hanno altri obiettivi. Nella prima fase, il sestetto di Anisetti, pur
evidenziando sensibili progressi rispetto alle
passate stagioni, talvolta ha inevitabilmen-
te sofferto al cospetto di avversari attrezzati
per il salto di categoria; ai playout, invece, ha
giganteggiato, vincendo nettamente tre gare
consecutive senza lasciare agli avversari neppure le briciole.
“La squadra è cresciuta col trascorrere dei
mesi, il gruppo è sempre rimasto compatto
anche nei momenti di difficoltà, riuscendo a
togliersi e a regalare belle soddisfazioni”.
Non resta che insistere, convincere giovanissimi e un po’ meno che la pallavolo è tra
gli sport più completi e regala forti emozioni.
I ragazzi che vogliono avvicinarsi alla pallavolo maschile sanno di poter considerare
anche questa realtà, l’ASD Pianenghese, sempre smaniosa di crescere. Intanto ha contribuito a impreziosire una bacheca importante
qual è appunto quella della Pianenghese, società che conta oltre 400 tesserati impegnati
in diverse discipline praticamente tutto l’anno. Anche nella stagione estiva, infatti, questo sodalizio promuove iniziative interessanti
che coinvolgono tanti ragazzi.
El
FIERA
AGRICOLA
33
a
DELLA BASSA BERGAMASCA
25-26-27-29-30 Aprile e 1 Maggio 2014
M
artedì 15 aprile i bambini della scuola materna
paritaria “Regina Elena” di
Offanengo hanno augurato
“Buona Pasqua” a tutta la comunità, rendendola partecipe
di un’esperienza particolarmente toccante: la lavanda dei
piedi e l’ultima cena. In mattinata gli alunni si sono recati,
con don Emanuele Barbieri, in
chiesa parrocchiale per vivere
e rivivere questi due momenti salienti del Triduo Pasquale. I bambini, di 5 anni, ne sono stati protagonisti indiscussi, vestiti con tuniche, hanno saputo porsi come discepoli accanto al loro maestro.
Mentre i piccoli di 3 e 4 anni hanno portato ciascuno una collana
di fiori e, disponendosi uno accanto all’altro, hanno realizzato
un giardino colorato, mostrando a tutti i presenti che la bontà e
grandezza del Signore sta nelle cose semplici. Attraverso questa
significativa esperienza, i bambini hanno anche potuto mostrare
che tutti insieme possono realizzare qualcosa di utile come hanno
fatto “Chicco”, il chicco di grano, “Vito” il lievito, “Giada”, l’acqua e “Ale”, il sale, che insieme realizzano il Pane, fonte di vita e
salvezza per ciascuno di noi. I bambini, il personale scolastico, il
presidente e il CDA augurano ai genitori e ai volontari della scuola
una serena Pasqua.
25-26-27 APRILE
MOSTRA PROVINCIALE
BOVINI RAZZA FRISONA
29-30 APRILE
1 MAGGIO
MOSTRA PROVINCIALE
BOVINI RAZZA BRUNA
ORARI D’APERTURA
TREVIGLIO
Quartiere Fieristico
V.le Merisio
Venerdì-Sabato
Domenica e Giovedì
dalle 9 alle 23
martedì e mercoledì
dalle 18.30 alle 23
Il Cremasco 33
SABATO 19 APRILE 2014
MONTODINE
CASALE – VIDOLASCO: borse di studio
Sindaco: in lizza
anche Capone
L’
VICINO ALL’AREA DEL CENTRODESTRA,
GUIDA UNA NUOVA LISTA CIVICA
di GIAMBA LONGARI
I
n lizza per diventare il nuovo sindaco del
paese e succedere così a Omar Bragonzi c’è,
dunque, anche Diego Capone, che guida la lista
civica Amministrare sul serio Montodine. Alle elezioni del 25 maggio, pertanto, Capone sfiderà
Alessandro Pandini di Rinnovare Montodine e
Giovanni Nodari di Progetto Montodine, gli altri
due schieramenti in corsa e che già abbiamo
presentato sul nostro giornale le scorse settimane. Attivo da anni in paese – è noto il suo impegno, ad esempio, nel Comitato pro-consumatori
Ieri e Oggi – Diego Capone scende in campo con
decisione, senza paura.
“Il 10 ottobre scorso – ricorda – sono stato
contattato da persone che fanno riferimento
all’attuale gruppo d’opposizione del PDL-UDC,
anche se alle riunioni non ho mai visto i consiglieri Boffini e Pedrinazzi. Inizialmente, ho condiviso un certo percorso di questo gruppo che,
in vista delle elezioni, ha incontrato vari personaggi e realtà del paese. Verso la fine di gennaio,
poi, la scelta della figura del candidato sindaco
è confluita sulla mia persona e, da lì in avanti,
abbiamo lavorato per il programma e la squadra, che è unita e compatta, con le idee chiare”.
Va detto che una certa “spaccatura” all’interno dell’area che possiamo dire più vicina al
centrodestra c’è stata. “Noi – rivela Capone –
eravamo dispostissimi a fare un’unica lista, ma
la Lega Nord ha deciso autonomamente sulla
candidatura di Nodari, che ha ‘imposto’ senza
voler più confrontarsi: questo modo di fare lo
ritengo non giusto rispetto al gruppo di lavoro
che aveva portato avanti un progetto condiviso.
Da lì in poi, quindi, ognuno è andato per la propria strada. Senza rimpianti”.
La lista che candida a sindaco Capone è
composta da persone senza nessuna tessera di
partito: ci sono alcuni ex amministratori, ma
soprattutto parecchi giovani che, pur essendo
impegnati in gruppi e associazioni, sono alla
prima esperienza amministrativa. Dopo la presentazione ufficiale alla stampa, entro fine mese
ci sarà l’assemblea pubblica con la cittadinanza,
per illustrare candidati e programma.
Proprio sul programma, che è snello e con
punti chiari, Capone indica già alcuni punti
fermi. “Innanzi tutto – afferma – non chiederemo ulteriori soldi ai cittadini, ma vaglieremo
le modalità per ridurre le tasse dove è possibile:
inseriremo, ad esempio, la rivisitazione degli
estimi catastali e lavoreremo per equilibrare la
amministrazione comunale intende conferire cinque borse
di studio riferite all’anno scolastico 2012-2013, per un importo complessivo di 775 euro. I premi in denaro ai vincitori verranno
consegnati per mano del sindaco Maria Grazia Maghini o di un suo
delegato in una seduta del Consiglio.
Per accedere al bando bisogna essere residenti, aver frequentato
una scuola statale o non statale, a condizione che sia legalmente riconosciuta e parificata ed essere iscritti al primo anno di scuola superiore. Le domande dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12
del 24 aprile prossimo all’Ufficio Protocollo del Comune. Documenti
necessari: autocertificazione relativa al conseguimento del Diploma
di licenza media inferiore, con votazione riportata; iscrizione al primo anno delle superiori; autocertificazione circa la composizione del
nucleo familiare e il reddito complessivo dello stesso (dichiarazione
dei redditi riferita all’anno 2012). La scelta dei vincitori verrà fatta da
parte della Giunta comunale.
Diego Capone, candidato
di “Amministrare sul serio Montodine”
tassa sui rifiuti. La situazione economica, grave e difficile, ci impone inoltre una particolare
attenzione all’ambito socio-assistenziale: valuteremo caso per caso, attraverso un maggiore
coordinamento con l’assistente sociale e non
ostacolando l’apporto e la collaborazione dei
gruppi di volontariato”.
Un altro punto forte del programma, continua Capone, “riguarda la modifica dell’attuale
viabilità esterna e della non viabilità interna nel
suo complesso: ci sono sensi unici e parcheggi
nati con l’idea di offrire più sicurezza, ma che
sono più pericolosi di prima. Importante, poi, è
il nostro impegno per creare un accesso al paese che sia adeguato alle aziende: da qui parte il
rilancio delle attività produttive e dello sviluppo
di Montodine”.
Capone lancia dunque la sfida elettorale e
non ha dubbi: “A ogni livello – sottolinea – l’alternanza è un bene e il ricambio è fondamentale. Ci stiamo per lasciare alle spalle un’amministrazione particolarmente immobile, che non
ha migliorato il paese: Montodine deve tornare
a essere il fulcro di questa zona del territorio!
Il nostro augurio è questo: che chiunque vinca,
s’impegni seriamente per non lasciare Montodine nell’attuale immobilismo”.
PIERANICA: Sp 2, lavori quasi completati
N
on manca molto al completamento dei lavori sulla strada provinciale numero 2. Come noto l’amministrazione comunale
guidata dal sindaco Antonio Benzoni in fregio all’arteria viaria sta
costruendo la pista pedo-ciclabile che collegherà la pensilina degli
autobus alla parte di ciclabile già esistente, quella che corre verso la
zona artigianale del paese. L’infrastruttura ha un costo che raggiunge
quasi i 200.000 euro.
PALAZZO PIGNANO: presentazione libro
S
erata dedicata alla presentazione di un originale libro quella di
venerdì scorso 11 aprile. Magie e Misteri del quotidiano. Leggende
Lombarde di Ada Cattaneo, pubblicato da Nicolini Editore Gavirate,
ha attirato un buon pubblico. L’appuntamento, promosso dall’assessorato alla Cultura in collaborazione con la Biblioteca comunale e la
Parrocchia, s’è svolto presso l’oratorio di Palazzo.
La scrittrice, nonché docente di Sociologia e Consumi alle università IULM e “San Raffaele” di Milano, ha spiegato il motivo che
l’ha spinta a ricercare e raccogliere in un volume tante leggende del
nostro territorio; un lavoro lungo, reso possibile anche ascoltando direttamente la voce degli anziani, depositari di una preziosa memoria
collettiva. L’ispirazione per questa raccolta, ha ricordato la Cattaneo,
“è scaturita quasi per caso tramite la pubblicazione di una leggenda
sul profilo Facebook, constatando successivamente l’interesse e la curiosità per la tradizione popolare è nata l’idea del libro”. Dopo aver
passato in rassegna più di 4.000 racconti diversi, solo 121 (10 per ogni
provincia lombarda, più uno introduttivo) sono entrati a far parte del
bel volume, introdotto da Romano Oldrini, presidente del Premio
Chiara, e con la postfazione di Alessandro Marelli, esperto di storia e
fondatore della “Confraternita del Leone” di Brescia.
Ripalta Cremasca – Ripalta Guerina: inaugurata la nuova ciclabile
D
a tempo frequentata da parecchie persone, la pista ciclopedonale
che collega Ripalta Cremasca e Ripalta Guerina è stata ufficialmente inaugurata sabato 12 aprile. Una cerimonia semplice e significativa, alla quale sono intervenute le due amministrazioni comunali:
quella ripaltese con il sindaco Pasquale Brambini, gli assessori Cristian
Lusardi e Pierandrea Bressanelli e i consiglieri Aries Bonazza, Adriano
Della Noce e Raffaella Lorenzetti, quella guerinese con il sindaco Gian
Pietro Denti e gli assessori Oscar Carioni e Daniela Denti. Presenti anche il progettista geometra Rosilio Groppelli, i tecnici comunali Meanti
e Giulini e, per il Parco del Serio che ha avuto un ruolo importante nella
realizzazione dell’opera, l’ex presidente Gianfranco Gafforelli con il direttore Laura Comandulli e il consigliere Gian Luigi Scandelli.
Il sindaco Brambini, visibilmente soddisfatto e orgoglioso, ha posto
l’accento sulla sinergia tra i due Comuni e sul decisivo sostegno di altri
Enti: un lavoro d’insieme che ha prodotto la pista ciclopedonale, assai
apprezzata dai cittadini. Ai ringraziamenti s’è unito anche il sindaco
Denti, che ha definito l’opera importante per collegare i due paesi e per
consentire soprattutto ai guerinesi di raggiungere Ripalta Nuova dove si
trovano importanti servizi come la farmacia e l’ufficio postale.
Entrambi i sindaci hanno poi ringraziato in modo particolare Gianfranco Gafforelli, oggi sindaco di Calcinate ma che, da presidente del
Parco Serio, ha dato una grossa mano ai Comuni cremaschi: “Ho solo
fatto quello – ha detto Gafforelli – che un buon amministratore dovreb-
LG
TRESCORE: defibrillatori già disponibili
be fare, ovvero sentire le esigenze di un territorio e, di conseguenza,
agire nel modo migliore”. La pista ciclopedonale – circa 1.300 metri
di tracciato, con adeguata piantumazione, panchine e cestini portarifiuti arrivati proprio alla vigilia dell’inaugurazione – è stata costruita
dall’Impresa Euroscavi di Treviglio ed è costata complessivamente
343.000 euro, così ripartiti: 221.000 euro dalla Regione Lombardia,
42.500 euro a testa da Provincia di Cremona e Parco del Serio e 18.500
euro da ognuno dei due Comuni. Dopo il taglio del nastro (nella foto),
l’inaugurazione è stata coronata da una breve passeggiata degli amministratori e dei tecnici lungo la pista ciclopedonale.
Giamba
Tende da Sole e Zanzariere
SCONTO 30%
o motore e anemometro
in omaggio
da 30 anni al vostro servizio
con QUALITÀ e PROFESSIONALITÀ
MADE IN ITALY
Chiama per un preventivo gratuito e personalizzato
Massima convenienza
MADIGNANO - Via E. Mattei - Tel 0373·65674
Fax 0373·658839 - [email protected] -
www.doppiovetro.it
S
C
O
N
T
I
P
raticare sport, il calcio, in sicurezza. Da oggi a Trescore sarà possibile. In anticipo sugli obblighi legislativi, infatti, gli impianti
sportivi trescoresi sino stati dotati di defibrillatori, dispositivi elettrici
utilizzati nei pazienti a rischio di morte cardiaca improvvisa. L’apparecchiatura per il primo intervento, davvero in grado di salvare la
vita, è stata installata presso i campi di via De Gasperi grazie alla
società sportiva del Trescore Calcio presieduta da Carlo Ogliari. Con
il supporto di Sanital e la collaborazione del medico sociale Giuseppe Monticelli, la società dilettantistica, che ha una prima squadra e
il settore giovanile, ha anche inviato undici allenatori e dirigenti a un
corso di formazione della Croce Verde di Crema. Bene così!
LG
0373 277007
Vasto assortimento di
formaggi
e gastronomia
VENERDÌ MERLUZZO FRITTO
SI ACCETTANO TICKET
sapori
Riscopri i
.
tra ter ra..
s
o
n
a
l
l
e
d
d izione
... una tra
nua
che conti
AUGURI
UA
BUONA PAASPQERTO
DOMENICA
MATTINA
34
Il Cremasco
SABATO 19 APRILE 2014
PIERANICA
Il vicesindaco
si è dimesso
PER INCOMPRENSIONI
CON IL SINDACO BENZONI
di LUCA GUERINI
H
a affidato a un comunicato stampa il chiarimento della propria posizione. In effetti,
non capita tutti i giorni che un vicesindaco abbandoni il suo ruolo a un mese dalle elezioni
amministrative, per di più cambiando lista. È
Giuseppe Mazzini, che in
Comune ricopriva anche
la carica di assessore all’Istruzione.
“In questi anni credo
d’aver svolto con impegno
il compito di assessore nel
solo interesse dei cittadini.
Negli ultimi mesi, però, il
rapporto di fiducia con il
sindaco è venuto meno,
condizione necessaria per poter lavorare insieme. Questo mi ha indotto a rassegnare le dimissioni, portando pubblicamente all’attenzione di
Pieranica la necessità di un cambio di passo”,
scrive.
“In paese – prosegue deciso Mazzini – servono un sindaco e un’amministrazione attenta
alle esigenze della comunità e che, soprattutto,
sappia lavorare in squadra, caratteristiche che
sono venute meno nell’amministrazione Benzoni. Per questo ho deciso di mettere a disposizione la mia esperienza e le mie competenze a
un altro progetto amministrativo, senza cercare
alcun ruolo, ma solo nell’ottica di rilanciare a
Pieranica un gruppo coeso e unito, che sappia
lavorare per il bene di tutti”. Mazzini è, dunque,
schierato ora con Pieranica Futura, che il 25 maggio
candiderà a sindaco Valter Raimondi. In questi
giorni il gruppo ha diffuso
il programma elettorale,
che punta a “risollevare il
nostro paese dall’attuale
decadenza in cui è precipitato”. Principio guida
sarà “amministrare con
buonsenso, come un buon padre di famiglia”.
Obiettivi fondamentali la scuola elementare,
che per Pieranica Futura necessita di palestra e
mensa, l’ampliamento della materna con creazione di una nuova sezione per far fronte alle
sempre più numerose richieste.
Raimondi e soci intendono anche prevedere
un’area produttiva per incrementare lo sviluppo produttivo e creare di posti di lavoro per i
A UN MESE
DAL VOTO,
GIUSEPPE MAZZINI
PASSA A
“PIERANICA FUTURA”
G
esti di carità, per la Quaresima 2014, nella parrocchia di
San Pietro a Ricengo. In occasione
del cammino di preparazione alla
Pasqua, il gruppo della Caritas
parrocchiale – insieme ai ragazzi
della scuola media coordinati dai
loro catechisti – s’è proposto di
mettersi al servizio del prossimo
con azioni concrete. Per questo
motivo hanno organizzato in parrocchia, per due fine settimana,
alcune iniziative caritative, nella
certezza che, proprio attraverso la
carità, l’uomo realizza il comandamento dell’amore lasciato da Gesù
Cristo ai suoi discepoli: “Amerai il
prossimo tuo come te stesso”.
La prima iniziativa è stata a sostegno del progetto di solidarietà
diocesano della “Casa di S. Andrea” per i padri in difficoltà: il 29
e 30 di marzo sono state allestite
delle bancarelle mettendo in offerta torte, piante ortive e aromatiche,
fiori perenni per i giardini, lavoretti
pasquali. I parrocchiani hanno risposto con generosità e le offerte
raccolte saranno consegnate alla
Caritas diocesana.
La seconda iniziativa è stata,
invece, una risposta all’invito che
Papa Francesco rivolge a tutti noi di
“farsi prossimi a chi è nella povertà,
evitando che le situazioni possano
residenti, utilizzando come Comune le realtà
economico-produttive locali (negozi, artigiani,
aziende, ecc.). Tra i nuovi servizi ipotizzati, la
distribuzione di pasti caldi alle persone anziane,
il trasporto per visite specialistiche, la promozione e la gestione di un fondo di solidarietà per
famiglie in difficoltà, il post-orario alla materna
e nel periodo estivo il prolungamento del Grest
per i genitori che lavorano.
In ambito culturale “è importante riscoprire
le feste tradizionali (sagra, Carnevale, presepi,
ecc.), creare nuove attività culturali come manifestazioni all’aperto di teatro, musica e arte,
ripristinare il palio con le sue contrade e collaborare con le associazioni locali. Per i ragazzi
riproporre la Tendata alla cappelletta, che riscosse
un grande successo in passato”.
Infine, occhi puntati sulla promozione del
volontariato, sul ripristino della figura del vigile
urbano, sul potenziamento di Internet, con impegno a 360° per l’ambiente, anche tramite una
più adeguata segnaletica stradale che indichi le
zone di interesse paesaggistico.
Intanto, giovedì 24 aprile alle ore 21, presso
la Biblioteca comunale, Pieranica Futura attende
i cittadini all’assemblea pubblica di presentazione dei candidati.
RICENGO
Gesti di carità che danno
significato alla Pasqua
ulteriormente peggiorare”. Il Papa,
nei suoi discorsi, sottolinea sempre
la differenza tra la “povertà” e la
SERGNANO: “Maggio” e sport per tutti!
“miseria”, che non coincidono: la
miseria è la povertà senza fiducia,
senza solidarietà, senza speranza.
Da tutto ciò ha trovato un significato forte “la Quaresima di carità
2014, perchè nessuno resti indietro”. Stimolati da queste parole, i
ragazzi, i catechisti e i volontari, il
5 aprile scorso hanno organizzato
una raccolta di generi alimentari
da destinare alla Casa della carità
diocesana, chiedendo in questo
caso non un aiuto finanziario, ma
alimentare, passando da tutte le
famiglie della parrocchia, preventivamente avvisate. Anche in tal
caso, la risposta è stata molto positiva: la sensibilità delle persone è
stata veramente straordinaria, nonostante il grave momento di crisi
economica della società.
Sono stati raccolti: riso, pasta,
olio, tonno, zucchero, farina, pelati, passata di pomodoro, legumi,
biscotti, latte, omogeneizzati: in
totale più di 500 kg di prodotti, sistemati in grandi scatoloni e ritirati
dagli incaricati di Caritas Crema.
Il gruppo Caritas, i ragazzi delle medie e i catechisti esprimono
quindi a tutta la comunià ricenghese “profonda gratitudine per la
generosità e cordialità dimostrate:
una testimonianza comunitaria
sulla via della carità e della condivisione. Una serena e felice Pasqua
di resurrezione!”.
Luca Guerini
BAGNOLO: Karate Do sempre protagonista
I
l 25 aprile prenderà il via il Maggio Sergnanese (ne parleremo
diffusamente la prossima settimana), iniziativa collaudatissima, che ha sempre coinvolto un po’ tutto il paese. Il via
sarà dato con la gara di tiro al piattello dedicato ad Alessandro Riva e Gianbattista Galvagni. Un memorial sicuramente
combattuto, considerato che ci sono anche i primi punti in
palio. Le squadre iscritte, e che quindi animeranno il Maggio
edizione 2014, sono sette.
Già definito anche il programma di Insieme per lo sport,
organizzato dall’amministrazione comunale d’intesa con
l’assessorato allo Sport, commissione Sport e tempo libero,
società sportive del paese: ASD (Associazione Sportiva Dilettantistica), GSO (Gruppo Sportivo Oratorio), Pesca Sportiva,
Bocciofila Sergnanese, organizzatori del Maggio Sergnanese.
Insieme per lo sport non è una novità ma la prosecuzione
di un progetto avviato alcuni anni fa e che ha sempre coinvolto tanti sergnanesi in momenti entusiasmanti. Prenderà
il via domenica 18 maggio per concludersi il 14 giugno. Il
fischio d’inizio verrà dato con la Strasergnano, una marcia in
memoria di Paolo Carpani’, scomparso in seguito a tragico
incidente e “sempre nel cuore di quanti hanno avuto la fortuna di conoscerlo apprezzandone la grande generosità e disponibilità verso tutti”.
La gara (di 6 e 14 chilometri) è valida per il Maggio Sergnanese. Molte le sfide in programma, dai tornei di pallavolo
e mini basket organizzati dal Gruppo Sportivo Oratorio in
memoria di Franco Maraccani, che tanto ha dato in ambito
sportivo, al torneo di calcio per Pulcini organizzato dall’ASD
Sergnanese, a quello di bocce su iniziativa della locale bocciofila.
Venerdì, dunque, inizia il Maggio e sarà battaglia verace!
El
D
omenica 6 aprile Bagnolo Sport ha ospitato presso il centro sportivo
locale il Campionato Regionale di Karate 2014 della SKI-I. S’è
registrata una grande affluenza di pubblico e il livello tecnico è stato
eccellente. Grandi risultati del Karate-Do, società di Bagnolo e affiliata
all’associazione presieduta da Giuseppe Premoli: 1° posto per Mariani
e 2° posto per Bianchi nelle categorie cinture nere 1° dan. Ottimi risultati e piazzamenti anche per altri atleti di Karate-Do Bagnolo nelle
Cinture marroni o colorate: Mussi Edoardo 3° nel Kata, Francesconi
Davide 4° nel Kumite, Cavagnera Gaia in semifinale Kata, Fusar Poli
Nicolò in semifinale Kata Vanelli T. Andrea 4° nel Kata.
A maggio toccherà al Campionato Europeo a Dresda, in Germania,
che vedrà come rappresentanti per l’Italia atleti della società bagnolese.
“È sempre un piacere – dichiara il presidente Premoli – vedere le tribune gremite, con la partecipazione di un pubblico che arriva da più parti
della Lombardia per onorare questa disciplina sportiva. Con gli ottimi
risultati da parte di Karate-Do, poi, la soddisfazione è doppia. L’impegno di questa società è da tutti conosciuto, infatti porteranno due allievi
e il maestro agli Europei, atleti che con il loro impegno e sacrifico onorano da tempo i nostri colori in vari stati d’Europa, con ottimi risultati”.
LG
dal 28 aprile al via il
corso di fotografia 2014
Il corso, è strutturato in 6 lezioni di due ore ciascuna,
e si terranno a partire da lunedì 28 aprile ore 21,00
e per altri quattro lunedì (5-12-19-26 maggio)
presso il mio studio fotografico a Crema in via Desti 28
docente:
Antonio Bonizzoni fotografo professionista
Domenica 25 maggio (al mattino)
sessione in esterno
Le lezioni saranno supportate da videoproiezioni
sui temi trattati, il costo del corso è di 130,00 euro.
Le iscrizioni ed ulteriori informazioni sul corso
presso lo studio fotografico in via Desti 28
tel 037381886 – 335 7871629
LAVAUTO 5 MINUTI
CREMA (CR)
Via Stazione, 32
☎ 0373 80910
GRAFFITTATURA
LAVAGGIO INTERNI
APERTO TUTTE LE DOMENICHE
E TUTTE LE FESTIVITÀ FINO ALLE ORE 12
ANCHE SELF SERVICE
CON PROGRAMMA LUCIDATURA
STOP
and
BAR
APERTO
GO
la seconda
domenica
del mese
APERITIVO
dalle ore 17
o
dalle 5.30
alle 19.00
pre
ss
MADIGNANO
LAVAGGIO
ESTERNO
Pasqua 2014
i
s
s
a
p
e
u
...d n
i
i
n
i
z
z
a
M
via
35
Pavesi
1927
l’Arte della
tavola
e del Regalo
- Lista Nozze CREMA - Via Mazzini, 72 ☎ 0373 256950
www.otticacapitano.it
SABATO 19 APRILE 2014
Tante idee
e
simpatiche
proposte
Occhiali da sole - occhiali da vista
Applicazione lenti a contatto
CREMA - Via Mazzini, 13 - ☎ 0373 256250  0373 254714
Una tradizione che continua
CREMA - Via Mazzini, 56
☎ 0373 257027
€5
Strada Statale 415 Paullese km 40.850 Tel. 0373 65384
AUGURI DI BUONA PASQUA
Progettazione
Costruzione
Manutenzione
parchi e giardini
Creazioni
floreali
Piante - Fiori
SERVICE
Un mondo di fiori e piante per ogni occasione
Il pensiero giusto per regalare un sorriso
Augura alla gentile clientela
Buona Pasqua
Negozi:
Ombriano - Viale Europa - Tel./Fax 0373 31516
Bagnolo C. - Via Mazzini 69 - Tel. 0373 648298
Sede: Ombriano - Via R. da Ceri 19 - Tel. 0373 30263
Vivai: Ombriano - Via Lodi - Tel. 0373 230346
ATERIA
L
E
G
R
A
B
Gelateria
NERDÌ E
TUTTI I VE
Fornitura testi
scolastici e universitari
Letture animate per bambini
Via delle Grazie, 6/F - Crema tel. 037384875 fax 037381720
[email protected] - www.libreriadornetti.it
COLORIFICIO DOSSENA
PARRUCCHIERE
Superenalotto
Lotto - Tris
Scommesse Snai
Il 10 e lotto in diretta
Tabacchi - Bollo auto
SABATO Possibilità
pagamento
bollette e canoni TV
Partite di calcio in diretta
l vivo
Musica da
con ampio giardino estivo
Ripalta Cremasca
via De Gasperi, 14
Tel. 0373 268233
ttegon
o
B
e
Il
dei F.lli Marchesi
macellazione propria
carne bovina e suina
produzione salumi
cotti - crudi
!
!
!
a
r
e
v
a
m
i
r
È p re e rinfrescare i tuoi ambienti.
ova
È tempo di rinn
ne per te!
remo la soluzio
v
a
e
i
o
n
a
d
a
s
s
Pa
ßß
Auguri di buona Pasqua
Crema - via C. Urbino, 7/C - Tel. 0373 85319
R
MARIMA
O
TIMENT
R
O
S
S
A
VASTO NARRATIVA
I
LIBRI D
Pitture per l’edilizia - Industria
Hobbistica - Belle arti
CREMA - Via Stazione 50 • Tel. 0373 31431 - 0373 257783
Via Libertà, 14 - SALVIROLA (CR)
Tel. 0373 72315
Il Cremasco
SABATO 19 APRILE 2014
ROMANENGO
DENTIERA ROTTA!!!
Bilancio 2014
Non solo tasse
RIPARAZIONE IMMEDIATA
Pulitura, lucidatua e rimessa
a nuovo protesi mobili
Per tutti un utile OMAGGIO
telefonando allo
0373•83385
RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
CREMA: Via Podgora, 3 (zona Villette Ferriera)
SMALTIMENTO
AMIANTO
ARRIVANO DA ROMA TASI E IUC
IL COMUNE SARÀ ‘MORBIDO’
di BRUNO TIBERI
P
resentato nei giorni scorsi, sarà messo ai voti
nei primi giorni di maggio, il Bilancio di previsione 2014, l’ultimo del sindaco uscente Marco Cavalli. Uno strumento di programmazione
che se da un lato, con gli equilibri in ordine, si
appresta a finanziare un’altra importante opera,
dall’altro fa i conti con l’ennesima modifica normativa in tema
di fiscalità locale con l’introduzione di Tasi (Tassa sui servizi
indivisibili comunali), Tari (ex
Tares) e Iuc (Imposta unica Comunale) che le raggrupperà, di
fatto, insieme all’Imu.
Illustrato dall’assessore Luigi Scio il Bilancio pareggia
a 5.124.478 euro. Le spese in
conto capitale ammontano
a 220mila euro e sono coperte dall’avanzo di
amministrazione 2013 vincolato. “Sono destinate – spiega Scio – al finanziamento della pista ciclabile verso Offanengo, per la somma di
200.000,00 euro (più i 60.000,00 già a residui)
e i rimanenti 22.000,00 accantonati per legge,
pari al 10% incassato nel 2014 dalla vendita
dell’edificio ex scuola elementare. Come si vede
i fondi provenienti dall’alienazione dell’immobile dismesso da più di dieci anni non sono
serviti a coprire buchi di Bilancio ma vengono
utilizzati per l’importante investimento relativo
alla pista ciclabile verso Offanengo, nell’ambito
dell’accordo di Programma fra Comuni (Crema,
Offanengo e Romanengo) e Provincia di Cremona”.
In merito alla fiscalità locale:
“Quest’anno – prosegue Scio –
debutta la TASI, oltre alla TARI
(ex TARES), e all’IMU, e tutte
assieme formano la IUC, che
rappresenta effettivamente la
concretizzazione del federalismo fiscale, tanto agognato, ma
che purtroppo computa un sensibile incremento di tassazione
per tutte le famiglie italiane, stando alle previsioni dei giornali di questi giorni. Per il nostro
Comune posso anticipare che la TARI (Tassa
Rifiuti), sarà più bassa del 10-15% rispetto allo
scorso anno, grazie al conguaglio 2013 da parte di SCRP e allo sconto del 5% ottenuto dalla
INVESTIMENTO
PER LA
REALIZZAZIONE
DELLA CICLABILE
PER OFFANENGO
CASTELLEONE
Elezioni, Mallai c’è
Centrodestra diviso
S
i va delineando in modo definitivo il quadro delle liste
in lizza per le prossime elezioni
comunali. Dopo le candidature
ufficiali di Gian Carlo Corada
e di Pietro Fiori, alla guida delle
rispettive liste civiche, e quella
ufficiosa di Camillo Comandulli, al timone della maggioranza
uscente, un quarto aspirante
primo cittadino si è presentato
all’elettorato della torre. Si tratta
di Serena Mallai che guida ‘Vero
Centrodestra – Castelleone sicura’, un’alternativa, dalla stessa
parte dello scacchiere politico, al
centro destra guidato dall’attuale sindaco. Squadra che Andrea
Mallai, fratello della candidata
ed eletto 5 anni fa nella lista Co-
Castelleone
‘Pellegra fest’
SERENA MALLAI
IN CORSA CONTRO
FIORI, CORADA E IL
COMANDULLI TEAM.
“PUNTIAMO SULLA
SICUREZZA”
mandulli, da tempo ha salutato.
Trentottenne, bancaria, da
anni stregata dalla politica, Serena Mallai vorrebbe diventare,
dopo Chiara Tomasetti nel 2004,
la seconda donna ‘premier’ del
paese. A sostenere la sua corsa
& COPERTURE
stessa società. Inoltre non verrà più applicata la
maggiorazione di 0,30 euro al mq per abitazione, che veniva girata allo Stato. Questa cifra però
verrà comunque computata nella nuova tassa
comunale TASI (per manutenzioni stradali, del
verde, dell’illuminazione pubblica, della polizia
locale ecc.)”.
Per Romanengo questi servizi prevedono un
costo di circa 300.000 euro che non sarà più
finanziato da trasferimenti erariali. “Dovranno
essere coperti interamente dalla nuova tassa locale – conclude l’assessore – prendendo come
base gli imponibili IMU delle varie categorie di
immobili, compresa la prima casa. L’aliquota
può variare dallo zero al 2,5 per mille, con possibilità di maggiorazione ulteriore dello 0,8, fino
al 3,30 per mille (l’IMU sulla prima casa era
del 4 per mille prima della revoca dello scorso
anno). L’amministrazione comunale è orientata
ad applicare l’aliquota del 2 per mille, con detrazioni decrescenti in base alle rendite catastali,
dalle più modeste alle più elevate, in maniera
da rendere esenti circa la metà degli edifici del
nostro paese adibiti a prima abitazione, in linea
con quanto conteggiato a suo tempo per l’ IMU
prima casa. Scadenze: giugno e dicembre”.
una squadra di giovani e alcune
realtà strutturate quali Fratelli
d’Italia, Partito Liberale, Partito
Pensionati e lista civica Forza
Castelleone (gruppo ex Pdl).
Come si evince dal nome
della lista, Mallai e il suo team
puntano sulla sicurezza che vorrebbero garantire con interventi
concreti, sul decoro del paese,
sul rilancio economico di negozi
e imprese e sull’associazionismo
“straordinaria risorsa” e sulle
politiche sociali a beneficio delle
categorie più deboli. Punti che
rappresentante il quotidiano, è
su questo che fanno leva gli appartenenti a ‘Vero Centrodestra
– Castelleone città sicura’.
In vista della tornata elettorale la situazione si fa così molto
interessante con un centro destra
che si ripresenta diviso, come
accadde 5 anni fa, un centro sinistra che si è ricompattato attorno alla figura dell’ex presidente
della Provincia di Cremona e
Pietro Fiori idealmente al centro. Se il quadro non dovesse
mutare entro il 26 aprile i punti
interrogativi sulla risposta delle
urne saranno difficili da sciogliere sino al momento dello spoglio
dell’ultima scheda.
Tib
CASTELLEONE/RICENGO: espone Grosu
T
orna la Festa di San Vittore. La comunità della
frazione Pellegra, insieme a
Oratorio, Polisportiva Don
Mondini, Unione Sportiva
San Bernardino e associazione Il borgo, è pronta ad
accogliere chi vorrà trascorrere serate all’insegna
della gastronomia e del divertimento. La kermesse
prenderà avvio giovedì per
proseguire sino al 27 e poi
riprendere dall’ultimo giorno del mese corrente sino al
4 maggio. Tutte le sere cucina e pesca di beneficenza.
Oltre ai ritrovi conviviali
delle società sportive che organizzano, giovedì 24 aprile
San Bernardino e mercoledì
30 aprile Don Mondini, domenica 27, giovedì Primo
Maggio e domenica 4 maggio alle 10.30 le Messe.
P
IN GENERE
Il municipio di Romanengo
rosegue con una novità la serie di mostre ospitate dall’Ufficio
Turistico di via Roma. Dallo scorso 9 aprile, sino al 1° maggio,
espone le proprie creazioni Cristian Grosu, romeno di nascita e
italiano d’adozione, amante del colore e del vetro. Il pittore, che
vive a Ricengo con la famiglia, dal 2010 ha intrapreso una nuova
strada con la quale comunicare. Con il vetro, i colori e le setole
di un pennello ha iniziato a dipingere la propria fede ma anche
paesaggi e fauna. Sono proprio le icone, i soggetti sacri, a rappresentare una consistente parte della produzione artistica di Cristian
Grosu che consegna al materiale inanimato, ai tratti precisi e ai
diversi strati cromatici il suo sentire.
È la prima volta che l’Ufficio Turistico castelleonese ospita nelle
sue sale quadri realizzati con questa tecnica. L’esposizione resterà
aperta al pubblico sino al primo giorno del prossimo mese osservando i seguenti orari: dal martedì al sabato dalle 9.30 alle 12, il
venerdì e il sabato anche dalle 15 alle 17.
Tib
Romanengo
Natale aiuta
le famiglie
U
n migliaio di euro,
in parte già utilizzati, a favore dei romanenghesi in difficoltà. Questo quanto raccolto dal
Comitato per il Natale
di Romanengo nell’arco
del mese abbondante di
festività cadenzato da
iniziative ed eventi che
hanno coinvolto residenti e non. Le associazioni
anche quest’anno si sono
date la mano con il duplice scopo di animare
il paese a dicembre e nei
primi giorni del nuovo
anno e al contempo raccogliere fondi con i quali
aiutare famiglie bisognose al pagamento delle
utenze piuttosto che del
materiale scolastico per
i figli.
“Il risultato – commenta l’assessore Eros
Pastormerlo – segue il
trend in discesa degli
ultimi anni. La situazione è critica per tutti
e raccogliere fondi diventa sempre più complicato. Probabilmente
la nuova amministrazione comunale, quella che
uscirà dalle urne di fine
maggio, dovrà ripensare
l’iniziativa cercando di
rilanciarla e magari apportarvi correttivi che
possano consentire di offrire maggiore efficacia
agli interventi”.
Le necessità impellenti hanno consigliato i
coordinatori del progetto d’utilizzare parte dei
fondi anche prima dei bilanci. La procedura vede
impegnato il parroco
don Cesare Rossi e i Servizi Sociali del Comune.
Le situazioni critiche
vengono vagliate al fine
di poter garantire un aiuto. Presto però il piccolo
fondo si esaurirà.
Tib
Info e prenotazioni:
NEXTOUR Centro Turistico
Via Medaglie d’Oro, 1
Crema (CR) - Tel. 0373.250087
e-mail: [email protected] - www.nextour.it
VIAGGI E SOGGIORNI CONFERMATI
Roma dal 1 al 4 maggio - viaggio in pullman pensione completa,
visite guidate, ingresso Musei Vaticani € 562
Barcellona dal 1 al 4 maggio, viaggio in pullman, pensione
completa, bevande, visite guidate € 284
TERRASANTA dal 15 al 22 maggio otto giorni 7 notti volo da
Bergamo, pensione completa, bevande, guide, ingressi,
assicurazione di rinuncia al viaggio € 1.090
dal 23 al 30 maggio FRANCIA, Tour dei santuari, viaggio in pullman, pensione completa con guide e accompagnatore. € 990
Speciale: mare bello, spiaggia di sabbia fine, cucina ottima,
balli tutte le sere, pensione completa,
pullman da Crema, assicurazione, € 399
10 giorni dal 22 al 31 maggio.
Possibilità di prolungare il soggiorno fino al 7 giugno.
Autofficina GATTI
augura
Buona Pasqua
CENTRO
 Autofficina
REVISIONI
AUTO, MOTO,

• Elettrauto
Elettrauto
TRE RUOTE, QUAD
 Gommista
• Assistenza
Iniezione
Benzina eericarica
Diesel
Climatizzatori

BATTERIE
- 20%
36
•PROMOZIONE
Autoradio
SU CAMBIO
Prossima apertura
OLIO E FILTRI
• Autofficina
centro revisioni
RICORDIAMO
CHE
AD
APRILE
• Gommista
REVISIONIAMO:
Eseguiamo
- veicoli di primamanutenzione
immatricolazione aprile 2010
veicoli revisionati
nel aprile 2012 nuove
e- tagliandi
su autovetture
OFFANENGO
Via
S.
Lorenzo, 7 • Tel.
mantenendo inalterata
la 0373.780228
garanzia
E-mail: autoffi[email protected]
OFFANENGO - Via S. Lorenzo, 7
Tel. e fax 0373.780228
E-mail: [email protected]
www.cattoglioservice.com
[email protected]
na
Buo
ua
Pasq
Il Cremasco 37
SABATO 19 APRILE 2014
MADIGNANO
SONCINO LIONS
Elezioni, sarà
corsa a due
S
MARCHESETTI COME ALTERNATIVA
AL TEAM GUIDATO DA ONGARO
S
arà corsa a due, a meno di novità dell’ultim’ora, per la poltrona di sindaco a Madignano. In settimana, infatti, le liste civiche
che si propongono per amministrare il paese
hanno svelato il nome dei propri cavalli di
razza. Da un lato Madignano viva dall’altro
Fare per Madignano nata dal dialogo da tempo
avviato dalla maggioranza uscente guidata
dal vicesindaco Guido Ongaro e dal consigliere di minoranza Ernesto Marchesi.
MADIGNANO VIVA
Centrodestra come area politica di riferimento e sicurezza, opere pubbliche e viabilità come capisaldi di un programma in fase
di perfezionamento. È Madignano Viva lista
civica che si presenta come assoluta novità.
Candidato sindaco l’architetto Paolo Marchesetti, classe 1958, libero professionista,
insegnante presso il liceo Racchetti di Crema
da sempre vicino alla politica, per la prima
volta in campo a livello amministrativo.
“Ho deciso di candidarmi – spiega – al timone di una lista civica che ha nel nome la
sua vocazione e, invertendo i termini, l’amore per il paese nel quale risiedo da meno di un
anno ma che frequento da 30 anni, da quando ho aperto il mio studio. Lo conosco bene,
lo vivo da sempre, conosco la gente, tanto
che non è stato difficile coinvolgere residenti,
anche con esperienza amministrativa in minoranza consiliare, che hanno condiviso il
desiderio di testimoniare la presenza del centrodestra e garantire, lontani da partiti e ideologie preconfezionate, un’alternativa a quella
che sino a pochi giorni fa sembrava l’unica
lista in grado di presentarsi alle prossime elezioni. Riteniamo il confronto fondamentale
per la piena espressione della democrazia e
come opportunità di crescita”.
La parola d’ordine del gruppo, che verrà
presentato al pubblico la prossima settimana
in pubblica assemblea, è ‘rivitalizzare’. “Pensiamo che Madignano – continua Marchesetti – abbia bisogno di vivacità perché corre
il rischio di diventare il paese dormitorio di
Crema. Una sorta di satellite che invece, al di
là di avere la città come punto di riferimento,
deve poter brillare di luce propria”.
Anticipando alcuni punti del programma,
Marchesetti, che ha un background in campo
sociale e a stretto contatto con le realtà orato-
Il Comune di Madignano e, da sinistra nei box, Marchesetti e Ongaro
riali, punta su tre temi: “In primis la sicurezza – dice – senza trascurare la viabilità, a mio
avviso completamente da rivedere, e, ultimo
in ordine cronologico ma non per grado di
importanza, le opere pubbliche. In merito a
questo ambito le nostre priorità sono casa di
riposo e nuova scuola”.
FARE PER MADIGNANO
Lista trasversale, lontana dai partiti, nata
dalle esperienze di maggioranza uscente
e dell’opposizione Progetto Madignano con
un programma che vuole mettere al centro
il ruolo del cittadino. È Fare per Madignano
coalizione che candida l’attuale vicesindaco
Guido Ongaro.
Agronomo, classe 1954, Ongaro è nato
amministrativamente nella giunta guidata
da Virginio Venturelli che dopo aver accompagnato il percorso di creazione del nuovo
gruppo ha deciso di farsi da parte. “Sarà una
lista nuova – spiega Ongaro – costruita dalle
persone e con il loro contributo, raccolto in
questi mesi di incontri aperti a tutti. Fatta la
sintesi si è arrivati alla definizione di un quadro che con il programma e la composizione
della lista di candidati al Consiglio comunale
diverrà definitivo”.
Responsabilità, trasparenza e rapporti con
i cittadini sono i cardini del programma. “È
importante che la persona, come cittadino di
questo paese, sia messa al centro dell’agire,
avendo come obiettivo principale il bene di
quest’ultimo”.
Ongaro e i suoi hanno le idee chiare sui
cardini dello sviluppo del paese: “promuovere i diritti e garantire il rispetto dei doveri, promuovere la partecipazione, praticare
un’autentica sussidiarietà economica per il
superamento delle disuguaglianze, tutelare
l’ambiente come valore primario, promuovere ogni forma di crescita culturale nonché la
sobrietà nell’impiego delle risorse economiche e ambientali”.
La lista che nasce dal percorso condiviso
di due delle quattro forze in campo alle elezioni del 2009 non ha connotazioni di partito: “siamo realmente la trasversalità nel senso più stretto del termine – conclude Ongaro
– nel gruppo partiti e ideologie non contano;
il comune denominatore è avere a cuore Madignano”.
Tib
IZANO
NOTIZIE IN BREVE
P
asquetta per grandi e
piccini a Madignano
in compagnia della Pro
Loco. L’associazione presieduta da Eugenio Pisati
ha in serbo due iniziative
per il Lunedì dell’Angelo
da vivere presso il Mulino, sede del museo della
civiltà contadina.
Dalle 14 alle 17 i piccoli
saranno coinvolti in una
grande caccia a un tesoro
rappresentato dalle uova
di Pasqua.
Alla stessa ora merenda
al mulino con pane, salame e uova.
Durante tutta la giornata resterà allestita una
mostra fotografica con gli
scatti di Sheila Aiolfi e
Maria Chiara Bardon.
Tib
TRIGOLO
itorna anche quest’anR
no a Trigolo, come
avviene ininterrottamente
da oltre un decennio, la
tradizionale
‘Pasquetta
dei Motociclisti Trigolesi’,
iniziativa organizzata dal
gruppo dei centauri ‘Trigolesi-Team Giuseppe Azzini’ che in questa occasione apre il tesseramento per
il nuovo anno.
Gli appuntamenti iniziano alle ore 10.15, quando gli oltre quaranta motociclisti iscritti al gruppo
e i numerosissimi centauri del circondario che da
alcuni anni hanno fatta
loro questa tradizione, si
troveranno in piazza della
Chiesa e, successivamente,
parteciperanno alla santa Messa delle ore 10.30
celebrata dal parroco don
Giuseppe Ferri nella chiesa parrocchiale. Al termine, sul sagrato, il parroco
impartirà a tutti la benedizione.
A seguire le moto percorreranno in corteo le
vie del paese. Infine tutti
in oratorio per un goloso
rinfresco.
La prima escursione del
gruppo di motocilisti del
borgo è fissata per il prossimo 1 maggio.
Silvia Bissa
Na persuna bela
Pasqua e Pasquetta
con la Fiera della Pallavicina
MADIGNANO
T
utto è pronto a Izano per uno degli eventi più attesi del cremasco, la ‘Fiera della
Madonna della Pallavicina’, che nel weekend
pasquale offre un ricco calendario di iniziative e tante novità. Organizzata dal Comune
con il patrocinio dell’amministrazione provinciale, la kermesse vivrà il clou nell’arco
della giornata di Pasquetta nelle vie del paese, nel parco ‘Vallè de l’Hien’ e al Santuario
della Madonna della Pallavicina.
Già a partire da domani mattina, dalle 10.15 presso villa Severgnini, i visitatori
potranno assistere all’inaugurazione della
mostra di Angelo Zanoni, dal titolo Essenza
e Resistenza, oppure ammirare le opere in mostra del 9° concorso d’arte denominato Izano,
il territorio cremasco e la sua gente o ancora fermarsi a osservare le fotografie realizzate nel
corso organizzato dalla biblioteca e quelle
del 1° concorso Izano e il cremasco in un click.
Tra le mostre meritano di essere ricordate an-
che quella di Tiziano Fusar Poli e quella dell’artista Gianfranco Bertoletti,
quest’ultima presso la sua
Il Santuario della Madonna della Pallavicina
abitazione di viale Pallavicina 3.
Tra gli appuntamenti di lunedì c’è solo
Anche quest’anno, per agevolare il grande
l’imbarazzo della scelta. Gli appassionati in- afflusso di turisti in fiera e rendere ancora più
fatti, potranno ancora girare per mostre alla bella la rassegna, è stato confermato l’amricerca del pezzo più curioso e originale, op- pliamento dell’area per il mercato, lungo un
pure ammirare i preziosi oggetti sacri esposti tratto della via Crema, ponendo così il Sannella rassegna dal titolo Sagrestie aperte presso tuario in zona centrale rispetto al passaggio
il Santuario, cogliendo così l’occasione per dei visitatori, mentre parte di via Roma sarà
fermarsi alla pesca di beneficenza, il cui rica- riservata a hobbisti e artigiani, che avranno a
vato andrà a favore delle attività parrocchiali. disposizione aree ridotte della sede stradale.
Lunedì pomeriggio, presso villa Severgnini
Ad animare la già festosa atmosfera non
alle ore 15.30, si terrà la premiazione del po- mancheranno i divertimenti del Luna Park,
eta Fabio Stabilini, vincitore con Na persuna per la gioia di tutti, grandi e piccini.
bela del 34° concorso di poesia dialettale creVarie saranno le associazioni presenti in
masca, mentre alle 17.30 premiazione del 9° fiera per promuovere le loro attività. Ci sarà
concorso d’arte e di quello fotografico.
il mercatino dei profumi e sapori, che come
SONCINO
Apertamente: “Questa
Giunta è un disastro”
I
rappresentanti del gruppo consiliare Apertamente hanno incontrato i cittadini per illustrare le troppe
mancanze in cui sarebbe incorsa
la maggioranza, soprattutto con
riguardo alle opere pubbliche e
all’atteggiamento tenuto dagli stessi
amministratori nei confronti della
minoranza. A far da relatori nella
serata il capogruppo Riccardo Ulivi, Valentina Lombardi, Francesco
Bolzoni e Luca Locatelli.
“Noi di Apertamente abbiamo
sempre cercato di spiegare alla
Giunta che stava sbagliando completamente nel metodo e nel merito,
su questioni importanti e con rischi
economici – hanno detto i rappresentanti della minoranza –. Ora
ci troviamo di fronte a un disastro
certificato direttamente dagli enti
che hanno la massima competenza,
come il Parco, la Sovrintendenza e
la Regione”.
“Questa Giunta, da sempre refrattaria a ogni forma di confronto
e di dialogo – hanno aggiunto – non
rende partecipi delle varie questioni, lasciando nella più totale disinformazione. Si tratta di avvertire e
spiegare che in questi tempi di crisi
sono stati buttati quasi 160.000 euro
di denaro pubblico, in progetti urbanistici completamente fuori dalla
realtà, con grave danno per i soncinesi. Per non parlare della via Borgo Sotto, dove si vuole far passare
per Piano di Recupero un piano che
di fatto non recupera niente anzi,
vedrà la costruzione di 13 nuove
abitazioni, su un’area quasi esclusivamente verde, con un aumento
della volumetria del 2.000%, in un
contesto di grande rilevanza pae-
i è svolta presso la scuola
media Giovanni XXIII
di Soncino la premiazione
del concorso Il nostro mondo, il nostro futuro promosso
dal Lions Club Soncino in
occasione della Giornata
Mondiale della pace quale ulteriore conferma della
sinergica
collaborazione
tra il Club e il mondo della
scuola.
La cerimonia di premiazione del concorso, riservato agli alunni delle classi
terze, ha visto la partecipazione di un pubblico entusiasta e numeroso.
Il primo premio è stato
assegnato ad Andrea Taccani primo della Classe 3a A
(nonché secondo assoluto
nel Distretto 108ib3), Giulia Moro prima nella Classe 3a B e Gabriele Duranti
primo nella Classe 3a C; a
conferma della qualità delle
opere realizzate e della difficoltà della commissione
esaminatrice di scegliere le
migliori, sono state inoltre
assegnate particolari menzioni per i poster di altri tre
studenti: Alessia Grazioli,
Giulia Mainardi ed Erika
Grazioli.
Il presidente del Lions
Club, Maurizio Chizzoli,
il dirigente scolastico Alessandro Samarani, unitamente all’assessore Roberto
Gandioli, hanno sottolineato la creatività espressa dai
ragazzi e la loro capacità di
interpretare un tema così
importante come la pace
attraverso opere pittoriche
tecnicamente e artisticamente interessanti.
saggistica e di grande valore. Inoltre, per quanto riguarda gli ambiti
di trasformazione inseriti nel Pgt,
come le Lame e il Borgo Sotto Santa Maria, una sonora bocciatura è
venuta direttamente dalla Regione,
che ha sottolineato chiaramente che
in quelle zone non si potrà costruire
ex novo”.
La cause di tutto ciò, per Apertamente, sono da attribuirsi sostanzialmente alla supponenza e “al delirio
di onnipotenza della Giunta soncinese, di cui i cittadini pagheranno le
conseguenze per anni”.
Ma Ulivi e i suoi hanno anche
precisato che secondo loro il sindaco Pedretti e la sua squadra
ignorano le corrette procedure
urbanistiche. “Questa Giunta, per
le sue stesse gravi affermazioni
pubbliche, ignora o vuole ignorare
i fondamentali principi di una corretta programmazione urbanistica,
che non consiste nel dire di sì a tutti per compiacersi poi del riscontro
elettorale e conservare le poltrone
del potere, al contrario consiste
nel pianificare corretti interventi
edilizi rispettosi dell’interesse pubblico”.
Alla riunione hanno fatto capolino anche il sindaco Francesco Pedretti e l’assessore Gabriele Gallina.
Silvia Bissa
‘N mès a tanta zent, ma piàs ricurdà
‘na persuna bèla che g’à urìt bé a Izà.
‘N om volt e coi barbisì
sempre prunt a dà ‘na ma a grand e picinì.
‘L gh’era sempre e ‘l sa daa da fa
‘l faa sö le manighe se gh’era da laurà,
ma par sempre da èdel daanti a scola
‘ncuntra ai so bagài quant i vignìa fora.
Ma piàs ogni tant pensàl amò ‘n mes a notre
lü che la so éta ‘l g’à dedicàt a i òtre;
a Izà ‘l g’à lasàt a tocc ‘n eredità
argòta da presiùs, ‘n esempio da imità.
‘L Signur ‘l g’à urìt ‘l so cor
l’è ignìt a tol, ma mìa per fal mor,
perché ricurdèmes che anche ‘n paradìs
al pol fa amò tant per ‘l be dal pais
di consueto sarà all’interno del Parco della
Vallée de l’Hien. Interessante anche l’iniziativa dell’associazione Exodus di Lonato, che
metterà a disposizione alcuni cavalli per tutti
i bambini più coraggiosi, che potranno cimentarsi e provare l’emozione del ‘battesimo
della sella’.
Nel Parco ‘Vallée de l’Hien’, dalle ore 8
alle 20 di domani ma anche di lunedì, sarà
allestita un’esposizione di trattori del marchio ‘Same’ di proprietà di alcuni agricoltori.
Silvia Bissa
SALVIROLA/ROMANENGO/IZANO
Pellegrini a Medjugorje
Condivisione e fede
U
na quarantina di fedeli della parrocchie di Romanengo, Salvirola, Crema, Offanengo e dei paesi limitrofi ha preso parte al
pellegrinaggio a Medjugorje organizzato dall’oratorio Santa Famiglia
di Nazareth di Romanengo e guidato dal curato dell’unità pastorale
di Salvirola e Izano don Andrea Rusconi. Esperienza di dolce condivisione e di fede per i pellegrini che ringraziano Cristiano, Roberta e
Ada per l’organizzazione e don Andrea per averli guidati nella preghiera in modo profondo.
Tib
auguri · auguri · auguri · auguri
auguri · auguri · auguri · auguri
Dai Concessionari del Cremasco
buona
a
u
q
Pas
CONCESSIONARIA UFFICIALE
Via M. Anelli, 79/81 - CASALMORANO (CR)
Tel. 0374 74.137 / 0374 374296 - Fax 0374 74.02.10
www.gazzonimoto.it
e-mail: [email protected]
dal 1987
26010 Cremosano (CR)
Via Gerrone, 5
26010 Cremosano (CR)
www.carulli.com
Mario Rossi
Qualifica
Cell. Mario
328 12345678
Rossi
Concessionaria
Qualifica
in Cremona e Prov.
Cell. 328 12345678
Tel.
0373 273280
Via Gerrone,
5
Fax 0373 273226
[email protected]
Tel. 0373 273280
Skype: mario.rossi
Fax 0373 273226
[email protected]
s.r.l.
Skype: mario.rossi
MADIGNANO - via Oriolo, 41 - ☎ 0373.658283
CREMONA - via Dante, 78 - ☎ 0372.463000
srl
DEALER SERVICE
Concessionaria Volvo per Cremona e Crema
by AUTOINGROS
via della Fogarina, 2 Cremona ☎ 0372 471689
via Milano, 55 Crema ☎ 0373 230110
MADIGNANO (Cremona)
Zona industriale (vicino Mercatone Uno)
☎ 0373.658833 - Fax 0373 658986 - [email protected]
Concessionaria Peugeot a Crema
via Milano, 53 Crema ☎ 0373 230110
Concessionaria Ufficiale
Sede: CREMONA Via Castelleone, 134
Tel. 0372 471422 - Fax 0372 471108 - [email protected]
Filiale: BAGNOLO CREMASCO SS415 Paullese km 31
Tel. 0373 648008 - Fax 0373 648436
Punto aggiuntivo service: CASALMAGGIORE Via della Repubblica, 41
Tel. 0375 42401 - Fax 0375 41495
New City Car
DRIVER CENTER.™ IL POSTO
via Milano, 51 CREMA (CR)
™
DRIVER
CENTER.
ILdaPOSTO
Bagnolo Cremasco
(CR)
Via Leonardo
Vinci, 55 -DI
tel.CHI
0373 GUIDA.
237111
Cremona Via del Brolo, 1 (S.S. 415 Castelleonese) - tel. 0372 443611
Pieve Fissiraga (Lodi) Via Leonardo da Vinci, 17/19 - tel. 0371 232411
Tel. 0373 23.46.93
[email protected]
CONCESSIONARIA
Auto Futura
UNICA
Auto Futura
Bagnolo Cremasco
IDEAS
DRIVER CENTER.™ IL POSTO DI CHI GUIDA.
IDEAS
CONCESSIONARIA
UFFICIALE DEL CREMASCO
DRIVER CENTER.™ IL POSTO DI CHI GUIDA.
Via Milano, 51
Via Milano, 51
Via
Milano, 51
26013
26013 Crema
Crema (CR)
(CR) •• Tel.
Tel. 0373
0373 230730
230730
26013 [email protected]
(CR) • Tel. 0373 230730
IDEAS
S.S. Paullese Km 31 - tel. 0373 648164
ARRIVA L’INVER
CAMBIA PNEUM
La sicurezza
nonGUIDA.
è un optional: per aff
DRIVER CENTER.™ IL POSTO
DI CHI
stagione, fa’ una visita al DRIVER CENT
ARRIVA L’INVERNO,
scelta tecnicamente migliore, un’assisten
completa, potrai eseguire un check-up ge
CAMBIA PNEUMATICI.
Avrai conferma che la sicurezza nasce d
scoprirai
il nostro stile: pulizia, organizzazio
ARRIVA
L’INVERNO,
IDEAS
Concessionaria
puntualità.
La sicurezza non è unCAMBIA
optional:
perPNEUMATICI.
affrontare la brutta
stagione, fa’ una visita Laalsicurezza
DRIVER
CENTER™. Troverai la
non è un optional: per affrontare la brutta
scelta tecnicamente migliore,
professionale
stagione, fa’un’assistenza
una visita al DRIVER CENTER™.
Troverai la
scelta tecnicamente migliore, un’assistenza professionale
completa, potrai eseguire
un check-up
generale
dell’auto.
completa,
potrai
eseguire un
check-up generale
dell’auto.
OKAY
GOMME
SNC
Avrai conferma che
la sicurezza
nasce
dalla tranquillità e
Avrai conferma che la sicurezza
dalla
DInasce
OLIVINI
&tranquillità
C trasparenza,e
scoprirai il nostro
stile:
pulizia, organizzazione,
puntualità. organizzazione,
scoprirai il nostro stile: pulizia,
Via Piacenza, 28 trasparenza,
26013 Crema (CR)
puntualità.
MAZZOLA
Mail: [email protected]
ARRIVA L’INVERNO,
OKAY
GOMME SNC
CAMBIA
PNEUMATICI.
DI OLIVINI & C
Tel. 037380873
- Fax 03731970120
OKAY GOMME
SNC
DI OLIVINI & C
CREMA (Cremona)
Tel. 0373 90320 - 90550 - Fax 0373 970688
e-mail: [email protected]
via Piacenza, 61 ☎ 0373.257947 - Fax 0373 85205
E-mail: [email protected]
www.opelmazzolacrema.it
www.driver.it
Via La
Piacenza,
28 non è un optional: per affrontare la brutta
sicurezza
via
Piacenza,
28 - Crema
26013
Cremafa’
(CR)
stagione,
una visita
al
DRIVER CENTER™. Troverai
Tel.
037380873
Fax
03731970120
[email protected]
1 la
Tel. 037380873 - Fax -03731970120
scelta tecnicamente migliore, un’assistenza professionale
[email protected]
www.okaygomme.it
Mail: [email protected]
completa, potrai eseguire un check-up generale dell’auto.
[email protected] 1
IDEAS
Lazzari S.p.A. - PANDINO (CR) - S.S. Bergamina
Via Piacenza, 28
26013 Crema (CR)
Tel. 037380873 - Fax 03731970120
Mail: [email protected]
29/03/13 15.04
Avrai conferma che la sicurezza nasce dalla tranquillitàwww.driver.it
e
scoprirai il nostro stile: pulizia, organizzazione, trasparenza,
puntualità.
[email protected] 1
OKAY GOMME SNC
DI OLIVINI & C
Via Piacenza, 28
29/03/13 15.04
Il Cremasco 39
SABATO 19 APRILE 2014
PALAZZO PIGNANO
MONTE CREMASCO
Paullese, rifiuti
nel sottosuolo
Il Comune incontra
i 18enni: festa speciale!
P
alazzo Pignano festeggerà il compleanno dei diciottenni con
uno speciale annullo filatelico. Il tutto avverrà domenica 4
maggio dalle ore 15 alle ore 20 presso “Villa Sangiovanni” a
Scannabue (via Barzoni,19). L’amministrazione comunale invita sin d’ora alla partecipazione, certa che si tratterà di un appuntamento significativo.
In occasione dell’evento, intitolato Il sindaco incontra i diciottenni di Palazzo Pignano, promosso e organizzato dal Comune in
collaborazione con le asssociazioni del territorio, Poste Italiane
parteciperà, dunque, con l’originale iniziativa: sarà allestito uno
spazio filatelico temporaneo dove ottenere l’annullo con il timbro dedicato. Alle ore 15.30 una breve cerimonia accompagnerà
il pomeriggio dei maggiorenni, che terminerà con un brindisi
d’auguri. Sono previsti gli interventi del sindaco Rosolino Bertoni, di Antonella Foschetti, referente filatelica della Lombardia di
Poste Italiane, e dei rappresentanti delle associazioni Pro Loco,
AVIS, AIDO e Protezione Civile, con la finalità di trasferire ai giovani una testimonianza di impegno civile.
Il pomeriggio riserverà anche momenti a sorpresa. Un’idea
nata da Poste Italiane e accolta con entusiasmo dal Comune;
un percorso che dimostra sensibilità istituzionale e che nasce
dall’esigenza di condividere un momento rappresentativo con i
propri giovani, con la finalità di conoscerli personalmente e renderli consapevoli di essere presente e futuro della loro città. Una
formula adottata per festeggiare la maggiore età con responsabile leggerezza, avvicinando le nuove generazioni all’istituzione a
loro più vicina, per poter offrire spunti, testimonianze ed esempi
utili a riflessioni e stimoli per poter vivere appieno la loro vita,
prendendo i 18 anni come significativo punto di partenza per
partecipare responsabilmente e con passione alla vita civile del
proprio Paese, rivolgendo un’attenzione particolare alla propria
comunità locale.
Palazzo Pignano è il quinto Comune in Lombardia e il primo
in provincia di Cremona che aderisce all’iniziativa filatelica collegata al progetto Filatelia e Scuola che coinvolgerà numerosi sindaci lombardi, dopo Roncadelle (Bs), Orzinuovi (Bs), Cazzago
San Martino (Bs), Tresivio (So); seguirà Spino d’Adda.
LG
di TOMMASO GIPPONI
T
anti ottimi risultati per i giovani del ciclismo cremasco. Negli
Esordienti, a Camignone di scena
l’Imbalplast, che ha piazzato il primo anno Simon Curlo al quarto
posto. Tra i secondo anno, invece,
nella volata finale ottavo posto per
Paolo Rocco, atleta di Passerera in
forza alla lodigiana Corbellini.
A Piacenza è andata la Polisportiva Madignanese con l’ottima Federica Venturelli che si è imposta nella
G3 e con Simone Amighini quinto
nella G6. L’Imbalplast Soncino era
invece di scena a Casalmaggiore: i
cremaschi hanno piazzato Gabriele
Fornoni quinto nella G1. La prima
vittoria è arrrivata grazie a Mirko Coloberti nella G3, col fratello
Gabriele invece secondo nella G6.
Prossimo appuntamento per tutti
oggi pomeriggio a San Bassano, per
il V Trofeo GS San Bassano organizzato dall’UC Cremasca.
MADIGNANESE
Da sempre in prima linea nella
promozione dello sport giovanile,
e in particolare con la sua sezione
ciclismo, anche quest’anno la Polisportiva Madignanese si affaccia
alla stagione agonistica con un or-
INDAGATE DUE PERSONE.
ESCLUSI RISCHI PER LA FALDA
R
ifiuti, per fortuna, non pericolosi, sotto
la Paullese riqualificata nel tratto che
tocca il paese di Monte Cremasco.
È la notizia arrivata, nei giorni scorsi, da
Brescia, dove è finito in carcere Mariano
Gaburri, titolare dell’omonima impresa edile che sarebbe stata incaricata di provvedere
alla fornitura del materiale di riempimento
per la creazione della massicciata stradale. Un subappalto ricevuto da una
delle ditte (la “Carron”)
impegnate nella realizzazione della grande opera
viabilistica.
Insieme a Gaburri, guai
giudiziari anche per un
dirigente della Provincia
di Brescia, Pietro Bondoni, finito ai domiciliari. Per quest’ultimo le
accuse sono di peculato e falso in atti pubblici; per il primo, invece, si parla di traffico
illecito di rifiuti, anche se come detto non
pericolosi, e di frode in pubbliche forniture.
In sostanza, sotto al manto d’asfalto della
nuova Paullese non sarebbe finito il materia-
Tanti ottimi risultati
per i corridori cremaschi
ganico allargato e tanta voglia di
essere protagonista, come peraltro
sta già dimostrando nelle prime
corse dell’anno. Il sodalizio della
presidentessa Mara Pola, con Fran-
KICKBOXING: molto bene i nostri fighters
A
lessandro Rovida, David Esposito e Filippo Riboli della
Kickboxing Crema hanno vinto i Campionati Italiani del circuito Fight 1 disputatisi a Milano. Ylenia Vernaci, altra atleta della
società cremasca, si è invece classificata al secondo posto.
I quattro fighters, che in precedenza avevano superato le selezioni regionali e interregionali, sono stati accompagnati in questa
competizione tricolore dai maestri Verdelli e Ghidoni.
Nella specialità Kick Light, Esposito, già campione lombardo
2014, ha messo a frutto l’impegno profuso nella preparazione a
questo appuntamento. Il cremasco ha vinto subito due incontri
che gli hanno consentito l’accesso in finale. Nell’ultimo combattimento, Esposito è stato perfetto e alla fine ha ottenuto un verdetto
unanime da parte dei giudici, che lo hanno incoronato campione
italiano. Sul quadrato è salito in seguito Alessandro Rovida, entrato in squadra a settembre e qualificatosi per la prima volta ai
Campionati Italiani. Dopo aver vinto i primi due match, Rovida si
è presentato in finale dove non ha dato scampo al suo contendente,
conquistando anch’egli il titolo tricolore.
L’ultimo titolo italiano è arrivato da Filippo Riboli, sospinto dal
tifo di tutti i suoi compagni. Il primo match è terminato in meno
di 20 secondi, dopo che Filippo ha rotto il setto nasale al suo avversario. Ancora fresco, l’atleta cremasco è volato in finale, vincendo
anche il secondo. L’epilogo è stato combattutissimo e incerto, ma
ha visto Riboli strappare il terzo oro per la Kickboxing Crema.
In quanto a Ylenia Vernaci, la campionessa regionale ed interregionale in carica al primo match ha battuto una fighter romana
con verdetto unanime dei giudici. In finale, Vernaci ha poi affrontato un’atleta torinese, facente parte della Nazionale. Smaniosa di
riconfermarsi campionessa italiana per la seconda volta consecutiva, Vernaci è stata tradita dalla foga messa nel combattimento ed
ha dovuto accontentarsi della medaglia d’argento.
dr
le da riempimento indicato nel capitolato,
bensì rifiuti.
Il grido d’allarme – invero – venne lanciato dall’ex presidente della Provincia di
Cremona Giuseppe Torchio che esternò la
sua preoccupazione, dopo interruzioni dei
lavori e indagini sulle prime ditte appaltatrici, per preventivi che erano stati modificati.
La conferma è arrivata
dai controlli messi in atto
dall’ARPA dopo le indagini avviate dalla Procura
di Brescia: sotto al tappetino bituminoso della
nuova 415 vi sono rifiuti.
È stato accertato che non
sono pericolosi e che non
c’è pericolo per la falda
acquifera, da dove attingono, ad esempio, i pozzi per l’irrigazione
dei campi. La gravità dell’atto, in ogni caso,
rimane.
Il problema che s’innesca ora è duplice.
Da un lato, il timore che, non conoscendo
realmente cosa sia stato utilizzato come materiale di riempimento, si possano verificare
I MATERIALI
INTERRATI
SONO RITENUTI
“NON PERICOLOSI”
CICLISMO
cesco Pavesi e Teresio Pola vice, infatti, dopo anni in cui ha schierato
soltanto la formazione Juniores,
quest’anno propone anche un gruppo Giovanissimi e uno di Allievi. Il
Un tratto del fondo della Paullese durante i lavori
di raddoppio della ex statale (foto dell’aprile 2010)
primo è curato da Fausto Tomasoni ed è composto dai G1 Christian
Cambiè, Edoardo De Giovanni e
Siene Yann Othneil, i G2 Giuseppe
Grazioli e Luca Valzano, i G3 Francesca Venturelli, Matteo Cattivelli,
Daniel Shei e Tommaso Falcetti, il
G4 Loris Rebecchi, i G5 Lidia Rebecchi, Francesca Sali, Silva Dos
Santos Geovana Vitoria, Giorgia
Tanoni e Riccardo Tomasoni e i G6
Simone Amighini e Mattia Tononi.
La squadra Allievi è invece formata da Andrea Manini, Marco
Testa, Mattia Pollini e Nicolas Sammaciccia, diretti in ammiraglia da
Luciano Capolicchio.
A dirigere lo storico gruppo Juniores, l’unico tra le formazioni
cremasche, Roberto Montini, i ds
Giancarlo Cambiè ed Eraldo Lenzi
e gli accompagnatori Mario Toscani
e Marco Codogno. Otto i ragazzi
che gareggeranno nell’ultima categoria giovanile: Nicola Forlani,
Gratian Timis, Luca Vicentini, Thomas Orsini, Luca Fogliazza, Stefano Pedrini, Matteo Biemmi e Stefano Vicini. L’assistenza meccanica è
a cura di “G.R. Biker Pandino”.
Quest’anno, infine, saranno tre
le gare per Giovanissimi curate dal
club biancorosso, più il campionato provinciale Allievi che si terrà a
Genivolta.
Golf al Podere di Ombriano
S
essantaquattro coppie hanno dato vita sul green del Golf Crema
Resort al Trofeo Audi A4-Automobili Bossoni, gara a coppie 18 buche Greensome per categoria unica. Nel Lordo, vittoria di Angelo
Sarioli e Walter Masiero, che hanno preceduto in classifica Roberto
Lualdi e Matteo Grisoni e la coppia formata da Daniela Manetti e
Paolo Micozzi. Nel Netto, invece, il successo ha arriso al duo composto da Lualdi e Grisoni.
A seguire, il green di Ombrianello ha ospitato la disputa della
Coppa del consiglio-Grande Slam, gara a 18 buche Stableford aperta
ad atleti di tre categorie e non classificati, che fa parte del Circuito
Grande Slam. Nel Lordo tripletta del Golf Club Crema con Marco
Gnalducci che ha preceduto Antonio Maioli e Aldo Finazzi.
Nella Prima categoria netto, un altro trionfo degli atleti di casa
con Nicola Coletto che ha regolato Marco Ferani e Aldo Finazzi.
Eleonora Bugini del Golf Club Crema ha reso ancora più brillante
la giornata per il circolo di Ombrianello precedendo nella Seconda
categoria i compagni di club Maurizio Lori e Nadia Ausenda. Nella
Terza categoria, infine, il migliore è risultato Luca Stucchi del Golf
Club Benessere. Alla manifestazione hanno partecipato 64 atleti.
A seguire si è giocata la Coppa Primavera, 9 buche Stableford.
Primo Lordo è risultato Danilo Rota Biasetti del Golf Club Crema.
Nella Prima categoria vittoria di Giuseppe Ivano Finazzi del Golf
Club Crema. Infine, nel Trofeo golf benessere, 18 buche Stableford,
Marco Spolti del La Colombera Golf Club ha vinto nel Lordo. Nella Prima categoria Netto, successo di Marino Rossi davanti a Walter Pisa del Golf Club Ponte di Legno e a Valerio Renato Gastoldi
del Golf Club Benessere.
dr
negli anni infiltrazioni nella falda, anche se
al momento pare escluso qualsiasi danno
a quella superficiale; dall’altro che, non essendo stato utilizzato quanto indicato nel
progetto, la nuova strada possa risentirne
nel corso dei prossimi anni e richiedere interventi di ripristino in seguito ad eventuali
cedimenti.
Sul tema interviene anche il sindaco Achille Zanini, ormai al termine del suo secondo
mandato amministrativo: “Tutti si stanno
stracciando le vesti ora – commenta – quando il cantiere era sotto gli occhi di tutti. Questa attenzione noi l’abbiamo messa in campo
allora: era il 2011 e provvedemmo ai primi
accertamenti in tempi non sospetti, non a un
mese dalle lezioni amministrative… Ora il
problema – prosegue Zanini – è capire i reali
tratti di Paullese interessati dal problema e
se gli scarti di cantiere siano lungo le strade
di servizio del territorio comunale. Ritengo
possibile siano interessati anche gli altri Comuni dell’asta. Il confronto con la Provincia
di Cremona sarà determinante per capire
qualcosa di più preciso della questione”.
LG
RICENGO: minigrest estivo, nuovo servizio
I
n affiancamento al Grest, l’oratorio “San Giovanni Bosco”, in
collaborazione con l’amministrazione comunale, organizza un’esperienza di minigrest estivo per i bambini più piccoli (3-6 anni). Il
progetto dal nome Ci vuole un fiore, offrirà ai bambini un’esperienza
di creatività per far loro percepire il clima del tempo di vacanza.
Ciò attraverso percorsi di conoscenza, di gioco e d’intrattenimento.
Si partirà il 1° luglio per proseguire sino all’8 agosto, con orario dalle
9 alle 17 presso la struttura scolastica di Ricengo.
Un servizio nuovo, molto utile e apprezzato dove già attivo, per le
famiglie che nel periodo estivo e prima delle vacanze sono impegnate
con il lavoro. Per info e iscrizioni: 347.4850312 (Eleonora), oppure
340/5158391 (Maria).
RICENGO: musica live per il XXV Aprile
B
iblioteca comunale, Commissione Giovani e Oratorio “Don Bosco” insieme per un’attesa iniziativa dedicata alle giovani generazioni, ma non solo. Ricengo si dimostra ancora una volta “capitale”
della buona musica. “Rock per ricordare” è il titolo dell’evento che
andrà in scena al centro parrocchiale ricenghese venerdì 25 aprile
dalle ore 18. In pratica una serata di musica live, preceduta alle ore
20.30 dal saluto delle autorità locali – sindaco Feruccio Romanenghi
in testa – che mezz’ora più tardi consegneranno significativamente
la Costituzione ai nuovi maggiorenni della comunità. Spazio poi
alle note, con le band The delicate, Sound Station e Space Cowboy.
Nell’occasione funzionerà un ottimo servizio di bar-ristoro.
TRESCORE: “alloggio
“alloggio gratuito”, è polemica
È
terminato il periodo di “alloggio gratuito” dei due romeni presso
un’abitazione messa a disposizione dall’amministrazione comunale, questione che aveva scatenato una vera e propria bagarre tra chi
è al governo e la minoranza degli Uniti per Trescore Cremasco, gruppo
capeggiato da Gianmario Mazzini. Nei giorni scorsi i due stranieri
hanno lasciato il paese, facendo perdere le proprie tracce.
La vicenda aveva preso avvio lo scorso autunno, quando i due senzatetto avevano trovato casa in uno dei mini appartamenti di proprietà del Comune in via dei Runchei. Dalle pagine del proprio periodico
d’informazione, l’opposizione ha da subito criticato la scelta: “Il sindaco Barbati ha dato alloggio alla coppia di cittadini stranieri nello
stabile di via dei Runchei di proprietà del Comune. Lo stabile, però,
è privo di energia elettrica, di acqua e di gas-metano, è insano e non
abitabile – avevano scritto il capogruppo ed ex assessore ai Servizi
sociali Mazzini e i colleghi degli Uniti –. Noi non siamo contrari ad
aiutare chi ne ha bisogno, ci chiediamo soltanto perché il sindaco
abbia collocato queste persone in un edificio comunale insalubre e
non abitabile. Ci chiediamo perché Barbati, autorità sanitaria locale,
sia il primo a infrangere le regole. Quelle sanitarie in questo caso. Ma
non solo: c’è un contratto di locazione? Oppure il sindaco assegna
alloggi come vuole?”.
Replicando, il primo cittadino ha dapprima spiegato che “non
era possibile lasciare i due romeni nelle condizioni in cui sono stati
trovati”. Le due persone, di mezza età, vivevano, infatti, in aperta
campagna presso la zona detta del “Canalèt”, dormendo su due bancali coperti da un cellophane. Barbati ha pure chiarito d’aver agito
in questo modo per l’assenza di un alloggio comunale di emergenza. Se l’appartamento in cui hanno trovato posto i due era ridotto
in condizioni pessime, per la Lega è colpa di chi ha amministrato in
precedenza... cioè gli Uniti con Giancarlo Ogliari, oggi tra i banchi
della minoranza con Mazzini.
Non c’è pace in paese, dunque, sul fronte politico-amministrativo. Le decisioni assunte dal Carroccio fanno spesso storcere il naso
all’opposizione, sempre pronta a dire la sua. “Vigileremo, come abbiamo fatto sin dal primo giorno di minoranza su quanto attua l’amministrazione comunale. È il nostro compito e lo vogliamo fare per
bene”, il commento finale di Mazzini.
LG
SABATO 19 APRILE 2014
Pandino
Una poltrona
per tre?
AGNADELLO
Impegno nel Sociale
Il Comune fa i conti
Centrodestra,
Rossini c’è!
“A
lmeno il 50% della nostra lista sarà
composta da donne”. Lo ha
chiarito l’aspirante sindaco
del Gruppo Civico di centrosinistra, Maria Luise Polig
nell’assemblea pubblica dei
giorni scorsi durante la quale ha ufficializzato la propria candidatura.
“La scelta di Dolini ha
spaccato in due il paese.
Non la giudico, lo faranno
gli elettori il 25 maggio”, ha
sottolineato la Polig, unico
esponente della giunta dimissionaria a ripresentarsi
alle elezioni del mese venturo.
Già pronto lo schieramento Per Pandino. Candidata a
sindaco sarà Francesca Sau,
che ha già compiuto questa
esperienza 4 anni fa con
Nuovi Orizzonti di cui è stata capogruppo proprio nella
legislatura conclusasi con
un anno di anticipo rispetto
alla scadenza naturale.
Entro il 26 aprile, sabato
prossimo quindi, a mezzogiorno le liste vanno presentate. Saranno tre anziché
quattro come ipotizzato
sino a qualche giorno fa?
Senz’altro ci sarà la lista del
centrodestra. Sulla presenza dei ‘grillini’, invece, c’è
qualche perplessità.
el
PANDINO
L
SARÀ IL CANDIDATO DELLA
LISTA AGNADELLO IN TESTA
di RAMON ORINI
È
Ernesto Rossini il candidato di centrodestra alle prossime elezioni comunali. Sarà a
capo della lista civica Agnadello
in testa che vanta l’appoggio di
Forza Italia e quello della Lega
Nord.
Rossini, classe 1957, è nativo
di Rivolta d’Adda e dal 1981
vive ad Agnadello. Imprenditore nel settore delle carni dall’età di vent’anni, ha dichiarato
nella conferenza stampa di ufficializzazione della sua candidatura di avere “poca esperienza politica alle spalle” e di aver
maturato la scelta di presentarsi nell’arco degli scorsi mesi su
“pressione di parecchi cittadini
e di FI e Lega. L’ho fatto per il
bene del paese perché ha bisogno di cambiamento”.
Secondo Rossini per fare
il sindaco oggi in un piccolo
Comune oltre al coraggio bisogna lavorare con una buona
dose di “buonsenso, che mi ha
aiutato tanto nella vita e nella
mia professione. La capacità di
sapersi relazionare con la gente
e di motivare le persone a fare
il meglio saranno indispensabili per coordinare la mia squadra”.
Sul significato del nome
scelto per la lista, Rossini ha
spiegato che Agnadello in testa
ha due significati: in testa alla
classifica e “nella nostra testa”.
Tra i nomi in lista spiccano
quelli degli assessori Paolo
Gandini e Mario Uberti, gli
unici rappresentanti dell’attuale amministrazione che si
ripresenteranno alle prossime
elezioni. I due hanno espresso
piena fiducia nelle doti manageriali di Rossini e, in caso di
vittoria, hanno preannunciato
di portare avanti quanto ini-
ziato nel mandato che sta per
volgere a termine.
La lista completa e relativo
programma verranno presentati martedì 22 aprile alle ore 21
presso il centro sociale. Sicurezza e vigilanza, sociale, commercio e cultura saranno solo
alcuni dei temi affrontati nell’agenda di Rossini e squadra.
“No a nuove edificazioni
– ha detto chiaramente il candidato sindaco di Agnadello in
testa – dobbiamo puntare sulla
ristrutturazione degli edifici
già presenti e sul rispetto paesaggistico”.
Il sindaco uscente Marco
Belli ha voluto chiudere la
sua esperienza amministrativa
lasciando campo libero a Rossini. A garantire un segno di
continuità con la precedente
amministrazione è la presenza
nella coalizione di due assessori uscenti.
RIVOLTA D’ADDA
a Consulta giovani di Rivolta
d’Adda, organismo che ha cominciato a muovere i primi passi
non molto tempo fa per volontà
dell’amministrazione guidata dal
sindaco Fabio Calvi, ha un nuovo
consiglio direttivo. Venerdì della
scorsa settimana, l’assemblea ha
proceduto, come previsto dallo
statuto vigente, all’elezione della
nuova squadra che guiderà l’organo comunale. Oltre a Elisabetta
Nava, assessore-vicesindaco e Andrea Vergani, consigliere comunale delegato alle Politiche giovanili,
rappresentanti del Comune che
non hanno però diritto di voto, gli
aventi diritto al voto hanno eletto:
Marco Fadda, Giada Cataldi, Michele Tozzi, Carlotta Nava, Tom-
NE FANNO PARTE
QUINDICI GIOVANI
OLTRE A DUE
RAPPRESENTANTI
DEL COMUNE.
“È IL FUTURO”
maso Calvi, Benedetta Villa, Paolo
Cassani, Marta Andreola, Federico Strepparola, Pietro Moltani,
Carlotta Valeri, Paolo Messaggi e
Riccardo Capelli.
A scrutinio avvenuto Paolo Cassani ha annunciato, ‘in trasparen-
AGNADELLO
El
“U
n’operazione del restauro del cuore”. La santella di via Zecca,
che si incontra sulla strada bianca che porta all’omonima cascina, è stata riportata all’antico splendore. Questo piccolo luogo di
culto “stava praticamente crollando anche se non sono mai mancati
fiori freschi”. Alcuni affezionati alla loro santella, testimonianza di
arte e fede popolare, tutt’altro che rassegnati a perderla, si sono rimboccati le maniche e le hanno ridonato ‘l’abito della festa’. C’è chi
ha sistemato il muro, chi si è occupato della parte in legno, chi l’ha
ripulita. “È bello constatare che qualcuno l’abbia fatto, non s’è costituita una squadra ad hoc, ma qualcuno che ha garantito le proprie
competenze in silenzio e senza darlo a vedere. Probabilmente chi si è
alternato nell’operazione non si conosce nemmeno”, riflette Alessio
Marazzi, che s’è accorto dell’intervento percorrendo via Zecca.
La Consulta dei giovani di Rivolta d’Adda
za e senza toni polemici, di voler
ritirarsi dalla carica’ di presidente.
Hanno dato la loro disponibilità
Marco Fadda, Tommaso Calvi e
Marta Andreola
Il consiglio direttivo è composto
da 15 giovani e, di norma, si riunisce ogni due mesi. Ogni tre mesi
è invece prevista la convocazione
dell’assemblea aperta a tutti i ragazzi. Non mancano le idee che
dovrebbero camminare proprio
nei vari periodi dell’anno. Questo
organismo è aperto a qualsiasi
contributo dei ragazzi e giovani
di Rivolta e l’amministrazione
comunale ha ribadito più d’una
volta che farà la sua parte per far
decollare le iniziative che verranno
proposte, compatibilmente con le
disponibilità di Bilancio.
I pubblici amministratori hanno
pensato alla Consulta perché convinti che ci sia grande necessità
di nuove leve interessate alla cosa
pubblica “e i giovani possono sicuramente offrire idee, contributi
importanti per la soluzione di problemi di interesse collettivo”.
El
VAILATE
Scuola e sport per ricordare Nuove fognature
Lavori entro l’anno
gli amici, Gigi e Franco
Q
o scorso anno l’amministrazione comunale di Pandino nel sociale
ha investito 300mila euro. La compagine che ha governato il paese negli ultimi 4 anni (la scadenza naturale del mandato sarebbe stata
il 2015) sta predisponendo la relazione finale dove saranno illustrate
le varie azioni che ne hanno caratterizzato il percorso, conclusosi anticipatamente con le dimissioni rassegnate dal sindaco Donato Dolini
e dal gruppo di maggioranza consigliare.
Il 50% delle uscite in campo sociale è andato a beneficio delle famiglie in difficoltà per assistenza ai diversamente abili, spese scolastiche,
per integrare il fondo affitti della Regione, per pagare una parte se
non la totalità delle rette della casa di riposo. Quasi un centinaio, 94
per la precisione, le famiglie o persone singole che hanno potuto fare
affidamento sul contributo del Comune, nella maggior parte dei casi
inferiore ai 1.000 euro (c’è chi si è accontentato anche di poche decine
di euro). Gli stanziamenti che hanno superato quota 10mila sono stati
davvero pochi, uno invece è stato di 27.385 euro.
Per il sostegno ai diversamente abili sono stati investiti 50.812 euro;
per il pagamento delle rette degli anziani ricoverati nelle case di riposo
sono usciti 53.812 euro. I contributi destinati agli indigenti hanno dato
un totale di 25.572 euro. Della cifra complessiva, di poco superiore ai
300mila euro, hanno beneficiato anche associazioni di volontariato
sociale, culturali e sportive, nonché altri enti, tra cui l’asilo infantile
‘Pio e Teresa Calleri Gamondi’ (è una scuola paritaria, ndr) per il quale sono stati erogati 120mila euro. All’Istituto Comprensivo ‘Visconteo’, costituito lo scorso settembre (comprende materna, elementare,
medie dell’obbligo, ndr) sono stati destinati 19.500 euro. Si tratta di
finanziamento per il diritto allo studio per scuole statali, per l’ordinario funzionamento e per la realizzazione di progetti.
Majorettes, corpo bandistico e scout Asi hanno ricevuto un contributo procapite di 400 euro per aver partecipato, quindi contribuito,
alla riuscita delle fiere di primavera e d’autunno organizzate dall’amministrazione comunale d’intesa coi commercianti e Pro Loco. Stanziati 300 euro per l’Associazione nazionale Carabinieri di Caravaggio,
intervenuta alle due fiere.
Significativi infine i contributi destinati alle associazioni ‘Camminiamo insieme’ (Pandino, Rivolta d’Adda, Crema e Muggiò): ha
usufruito di 7.920 mentre al ‘Gruppo Vita’ di Pandino e Spino sono
andati 2.700 euro.
PANDINO: la Santella rinasce, chi è stato?
Consulta dei giovani
Eletto il nuovo direttivo
L
Il Cremasco 39
uello appena trascorso è stato un lunedì davvero importante. Nel pomeriggio l’amministrazione comunale ha intitolato la scuola primaria del paese alla memoria del diacono permanente Pierluigi Riboni, noto
a tutti come Gigi, venuto a mancare il 29 ottobre 2011.
Nato ad Agnadello il 22 giugno 1960 è stato ordinato diacono permanente il 28 maggio 1994. Dal 1994 al 2008 è stato responsabile dell’oratorio e della pastorale giovanile nella comunità parrocchiale di Arzago
d’Adda, quindi ha collaborato con l’ufficio catechistico diocesano e con
la sua parrocchia di origine, nonostante le condizioni di salute andassero peggiorando. Per molti anni è stato apprezzatissimo insegnante nelle
scuole elementari di Agnadello, Inzago e Arzago d’Adda.
“È un grande onore poter dedicare la nostra scuola primaria a una
persona amatissima da tutta la comunità e non solo. Di Gigi – ricorda
l’assessore alla Cultura Paolo Gandini – ho un caro ricordo personale di
quando, giovanissimo, partecipavo al Grest: mediante la musica e il gioco
ci faceva veramente avvicinare a Gesù”.
La giornata è proseguita con il primo ‘Torneo dell’Amicizia Franco
Bocchi’, organizzato presso la palestra dal Comune e dalla Gerundo
Volley. A parteciparvi Polisportiva San Giovanni Bosco, Asd Pandino
Volley e la Gerundo. Una bella serata che ha valorizzato lo sport come
momento di aggregazione, impegno e amicizia, ricordando un uomo che
ha impegnato la vita nel mondo del volontariato e dello sport.
RFL
I
l sindaco Pierangelo Cofferati ha comunicato che l’Ato di Cremona,
l’azienda speciale per la pianificazione e la regolazione dei servizi idrici, ha confermato che l’intervento di rifacimento delle fognature di via
Giani, via Zambelli e via Ferrari sarà preso direttamente in carico entro
l’anno dal Gestore Unico e sarà eseguito “in maniera prioritaria”.
Il Comune di Vailate si era già attivato sin dal 2012 per avviare la riqualificazione del sistema fognario. Il Patto di stabilità aveva, però, impedito
la contrazione del mutuo e aveva di fatto congelato la procedura.
“Solo dietro forte insistenza e motivazione siamo riusciti a convincere
l’Ato a prendere direttamente in carico l’opera – ha illustrato il primo
cittadino – evitando così al Comune di caricarsi delle procedure di appalto ed evitando contabilmente di contrarre un mutuo. Ringraziamo il
direttore dell’azienda speciale per la pianificazione e la regolazione dei
servizi idrici, il dottor Damiano Scaravaggi, per questa soluzione veramente ottimale per il nostro Comune”.
Cofferati non glissa sulle critiche di opposizione e avversari politici alle
prossime elezioni che hanno spesso accusato l’attuale amministrazione
di immobilismo. “Siamo spiaciuti di leggere nei volantini elettorali notizie imprecise e propagandistiche circa il sistema fognario, quando tutti
sanno che la situazione delle fognature vailatesi mostra criticità da almeno 40 anni e il Comune non può dar corso a un rifacimento totale con i
pochi mezzi a sua disposizione”.
Ramon Orini
RIVOLTA D’ADDA: esercitazione sul fiume
V
olontari della Protezione civile sull’Adda per prove di calamità.
Domenica si è svolta una esercitazione congiunta, protagonisti i
gruppi ‘La Torre’ di Rivolta, e ‘Vacchelli’ di Vaiano Cremasco e Palazzo Pignano. Sotto lo sguardo vigile del supervisore Angelo Foglio,
vice coordinatore provinciale
della Protezione civile hanno
agito, bene, le squadre messe
in campo dai rispettivi responsabili, vale a dire Marco Brignoli per i rivoltani e Sergio
Massetti per il ‘Vacchelli’.
Una ventina le persone impegnate lungo il fiume Adda.
Sono state effettuate una serie di simulazioni che hanno
preso il via con l’allestimento
delle attrezzature e la disposizione in acqua del natante, utilizzato successivamente per le operazioni lungo l’importante corso d’acqua. Le squadre in azione hanno
lavorato con motopompe e altri supporti tecnici.
Come rimarcato in altre occasioni, ‘La Torre’ è impegnata anche
nel reclutamento di nuovi volontari. Gli interessati, una volta selezionati, dovranno seguire un corso di formazione di base obbligatorio
per il conseguimento dell’abilitazione finale. Maggiori informazioni si
possono avere in sede, via Salmeggia, lunedì e giovedì dalle 21 alle 22.
El
RIVOLTA D’ADDA: Croce Bianca, novità
G
ran fermento in seno alla Croce Bianca Milano sezione di Rivolta
D’Adda. Con gli istruttori del Centro Formazione CEFRA, riconosciuti AREU (Azienda Regionale Emergenza Urgenza), Roberto
Sorbi e Dimitri Cortinovis in forza alla sezione, hanno collaborato
all’evento di sabato scorso, organizzato dalla Struttura AREU di Milano per la formazione, presso
18 scuole dell’hinterland Milanese, nell’addestramento e nella certificazione dell’utilizzo
di postazione DAE a ben 220
studenti e 74 insegnanti.
Tra le novità la nascita del
nuovo gruppo Runner’s della
Croce Bianca Milano Sezione
di Rivolta D’Adda. Questa
formazione oltre a Parigi, New
York, Milano e Genova, domenica scorsa ha esordito sbarcando alla
XXXI edizione della ‘Mezza Maratona’ di Firenze su circuito cittadino. “Del gruppo, capeggiato dalla soccorritrice Simona Moroni, hanno fatto parte anche il marito Luciano Cagna e gli amici soccorritori
Lorenzo Bergami, Roberto Sorbi ed Elena Lobasso (nella foto), tutti
spinti dall’amore verso il volontariato e la propaganda del soccorso
come missione di carità Cristiana”.
el
40
SABATO 19 APRILE 2014
4
edizione
edizione
a
a
CONCORSO
CONCORSO PER
PER LE
LE PARROCCHIE
PARROCCHIE
“ifeelCUD”
Il Servizio C.E.I. per la promozione del sostegno economico alla Chiesa cattolica lancia un
Il Servizio C.E.I.
per la rivolto
promozione
del sostegno
economico
alla Chiesaun’occasione
cattolica lancia da
un
interessante
concorso
ai parroci
e ai giovani.
Per le parrocchie
interessante
concorso
ai parroci
e ai giovani. Per le parrocchie un’occasione da
non
perdere.
Tutte lerivolto
info su
www.ifeelcud.it.
non perdere. Tutte le info su www.ifeelcud.it.
COS’È
COS’È
È un concorso rivolto ai giovani, dai 18 ai 35 anni, e
È
concorso
rivolto
ai giovani,
dai 18 ai 35 anni, e
ai un
parroci
di tutte
le parrocchie
d’Italia.
ai parroci di tutte le parrocchie d’Italia.
COSA SI VINCE
COSA
SI VINCE
Un contributo
economico da un minimo di 1.000 €
Un
economico
da un
di 1.000un
€
finocontributo
a un massimo
di 29.500
€ minimo
per realizzare
fino a un di
massimo
di 29.500
per realizzare
un
progetto
utilità sociale
per€ migliorare
la vita
progetto
di utilità
sociale per migliorare la vita
della
propria
comunità.
della propria comunità.
GLI SCOPI
GLI
SCOPI
sensibilizzare
i giovani al tema del sostegno
sensibilizzare
i giovani al tema del sostegno
economico alla Chiesa
economico alla
Chiesa nella raccolta
coinvolgerli
attivamente
coinvolgerli
raccolta del lavoro
agevolare la attivamente
conoscenzanella
del mondo
agevolare
la conoscenza
del mondo
del lavoro
tramite
un’esperienza
concreta
di progettualità
tramite un’esperienza
concreta
di specifiche
progettualità
favorire
nelle parrocchie
vincitrici
favorire
nelle parrocchie
vincitrici
specifiche
finalità sociali
emerse dai
progetti
presentati.
finalità sociali emerse dai progetti presentati.
COME FUNZIONA
COME
FUNZIONA
I giovani ideano
un progetto con specifiche caratteristiche
I giovani
ideano
un progetto
con specifiche
caratteristiche
di
utilità
sociale
e sostenibilità
economica
e
di
utilità
sociale
e
sostenibilità
economica
concorrono alla vincita di un budget per realizzarlo.e
concorrono alla vincita di un budget per realizzarlo.
Per concorrere i ragazzi sono chiamati a:
Per
concorrere
i ragazzi
chiamati
organizzare
una
raccoltasono
in busta
chiusaa:delle
organizzare
una
raccolta
in busta
delle
schede
8xmille
allegate
ai CUD
nellachiusa
loro parrocchia,
8xmille a
allegate
ai CUD nella loro parrocchia,
eschede
consegnarle
un CAF
epresentare
consegnarle
un CAF
unaapianificazione
dettagliata del progetto
presentare
una
pianificazione
dettagliata del progetto
che intendono realizzare
che intendono
realizzare
realizzare
un video
che mostri le idee proposte nel
realizzare
un
video
mostri le idee
proposte
nel
Progetto. Il video nonche
è obbligatorio
ma può
far vincere
Progetto.
video
nonsulla
è obbligatorio
ma può
far vincere
un bonusIldel
10%
somma vinta
e permette
di
un bonus del
10%alla
sulla
somma
vinta edel
permette
di
concorrere
anche
vincita
del Premio
Pubblico:
concorrere
allapiù
vincita
del online.
Premio del Pubblico:
1.000
€ peranche
il video
votato
1.000 € per il video più votato online.
Più è alto il numero di CUD raccolti più è alto il budget
Più èsialto
numero di
CUD raccolti
più è alto
budget
che
puòil vincere.
Esistono
5 categorie
peril le
quali
che
si
può
vincere.
Esistono
5
categorie
per
le
quali
si può concorrere: per ogni categoria vince il progetto
si
può concorrere:
per ogni categoria
vince secondo
il progettoi
considerato
più meritevole
dalla giuria,
considerato
più meritevole
dalla
giuria, secondo i
criteri di valutazione
presenti nel
sito.
criteri di valutazione presenti nel sito.
QUANDO
QUANDO
Durata concorso:
Durata
concorso:
dal 1 Marzo
2014 al 30 Maggio 2014.
dal
1
Marzo
2014
30 Maggio
2014.
Proclamazione
deialvincitori
sul sito:
Proclamazione
dei vincitori sul sito:
26 Giugno 2014.
Giugno va
2014.
Il26progetto
realizzato entro
Ilil 31
progetto
va realizzato
entro
Gennaio
2015.
il 31 Gennaio 2015.
Servizio C.E.I.
p e r l a p r o C.E.I.
mozione del sostegno economico alla Chiesa cattolica
Servizio
per la promozione del sostegno economico alla Chiesa cattolica
Domande & Offerte 41
SABATO 19 APRILE 2014
Cerchi casa?
Leggi il Torrazzo
TRASLOCHI
sgombero cantine e solai gratis.
Smaltimenti, tinteggiature,
giardinaggio, opere edili.
Velocità, precisione, prezzi modici
☎ 327 3897080
Azienda metalmeccanica in Bagnolo Cremasco
Privato vicinanze Crema
VENDESI VILLA DI 200 MQ IN PIANO
Ottime condizioni con annesso 80 mq di garage,
ripostiglio e pollaio circondata da 1000 mq di verde edificabile.
CREMA CITTÀ
PARROCCHIA
DUOMO
per inserimento UFFICIO TECNICO
BILOCALE
Scrivere a: Ditta rif. «D» presso Il Nuovo Torrazzo via Goldaniga 2/A
26013 Crema (Cr)
AFFARE VENDO
SCOOTER
KYMCO FILLY
BMW C1
Scooter
1999 km 200
2002 km 7.000
a € 2.500 totali. ☎ 392 6472374
ITALCASA CREMA
Via IV Novembre, 56 - Tel.
0373·83566
visitaci su: www.italcasacrema.it
CI TROVI ANCHE SU FACEBOOK ALLA PAGINA ITALCASA CREMA
CASA STORICA
A RIDOSSO DELLE MURA
Appartamento o ufficio su 2 livelli,
120 mq in contesto signorile,
termoautonomo, libero subito.
€ 180.000
Comune di Crema, recuperata
completamente, veranda, portico,
locali accessori, giardino.
Materiali di pregio! Info in studio
C.E. “G” - I.P.E. 68,44 Kw/mq
C.E. “G” - I.P.E. 177,04 Kwh/mq
CREMA NUOVA
PRIMA PERIFERIA
C.E. “G” - I.P.E. 198,97 Kw/mq
C.E. “G” - I.P.E. 210,34 Kwh/mq
IN PIENO CENTRO STORICO...
RIPALTA CR.
Bella palazzina, piano alto con ascensore,
In palazzina di sole 7 unità, luminoso
trilocale di 100 mq, luminosissimo,
bilocale in perfette condizioni, con 2 ampie
termoautonomo con box e cantina.
balconate e completo di box. € 98.000.
Anche come investimento
€ 139.000
Ideale per coppia non più giovane,
trilocale di 90 mq, piano basso,
con box. € 159.000
C.E. “G” - I.P.E. 188,72 Kw/mq
OMBRIANO
Grandi metrature per famiglia numerosa,
bellissimo appartamento su 2 livelli in
palazzina con soggiorno di 40 mq,
3 camere matrimoniali, doppio box.
€ 210.000. C.E. “D” - I.P.E. 108,26 Kwh/mq
A DUE PEDALATE DA PIAZZA GARIBALDI
In palazzina di recente costruzione,
con terrazzo, appartamento di 3 vani
+ servizi, cantina e box. € 135.000
C.E. “G” - I.P.E. 181,65 Kwh/mq
Signorile, recentissimo e ben rifinito
trilocale con terrazzo, libero subito e
pronto da abitare con doppio box.
€ 135.000
C.E. “F” - I.P.E. 144,6 Kwh/mq
CREMA 2 KM
“Da Rivista” appartamento in duplex,
3 locali + servizi, ottimamente rifinito.
Completo di box, ideale per giovane
coppia. € 155.000
C.E. “G” - I.P.E. 187,8 Kwh/mq
CREMA VILLA SINGOLA
Nuova, classe B, ampi spazi abitativi
(zona giorno di 60 mq)
e accessori (triplo box).
€ 290.000. Informazioni su appuntamento
in edificio di nuova
costruzione
con ascensore.
Completo di box
e cantina,
termoautonomo,
spese di condominio
minime.
C.E. D - IPE 69,32
85 mila €
Possibilità mutuo
al 100%
380 € al mese ed è tuo
☎ 0373.200588
VILLA
MADIGNANO
Zona
nuova lottizzazione
3 minuti da Crema
PRONTA
CONSEGNA
5 locali, doppi
servizi, giardino
C.E. G - IPE 198,58
160 mila €
☎ 0373.200588
CONSORZIO DI IRRIGAZIONE
ROGGE COMUNA ED UNITE
Presso: Consorzio di Bonifica Dugali Naviglio Adda Serio
Distretto di Crema via G. Verdi, 16 - CREMA
Tel. e Fax 0373 259693 e-mail: [email protected]
AVVISO DI CONVOCAZIONE
ASSEMBLEA GENERALE DEI CONSORTISTI
A termini di Statuto i sigg. Consortisti sono invitati a partecipare
all’Assemblea Generale che si terrà a Crema presso la Sala Achilli in
via Frecavalli n. 2/A (g.c.) alle ore 8 in prima convocazione il giorno
28 aprile 2014, valida in seconda convocazione, qualunque sarà il
numero degli intervenuti e delle superfici rappresentate, il giorno di
MARTEDÌ 29 APRILE 2014 ALLE ORE 10
per la trattazione del seguente O.d.G.:
1. Discussione e approvazione del conto consuntivo dell’anno 2013
2. Discussione e approvazione del bilancio preventivo dell’anno 2014
3. Nomina dei revisori dei Conti per l’anno 2014
4. Varie ed eventuali
Ogni Consorziato potrà rappresentare altro o altri Consorziati mediante
delega scritta.
La documentazione inerente all’ordine del giorno è disponibile per la
consultazione presso la sede del Consorzio previo avviso telefonico di
1 giorno.
Crema, lì 1 aprile 2014
IL SINDACATO CENTRALE
C.E. “B” - I.P.E. 52,91 Kwh/mq
TRIBUNALE DI CREMONA
Esec. Civ. R.G.E. N. 6/2011 già Tribunale di Crema - G.E. Dr. Giulio Borella
Registro Incarichi N. 36/2013 - Avv. Giuseppe Moretti
AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI (terzo esperimento)
Vendita senza incanto: 10 giugno 2014, alle ore 15,30 nello studio dell’Avv.
Giuseppe Moretti, professionista delegato, in Crema, Via Frecavalli, 30. Lotto
unico, in Comune di Crema (CR), Frazione Ombriano, Via Ferrario, 10/B, piena
proprietà di appartamento posto al piano terzo del “Condominio Primavera” e
composto da tre vani, bagno con antibagno, disimpegno e balcone, con annessa cantina al piano terra, nonché box ad uso autorimessa privata di pertinenza
in corpo staccato al piano terra. Trattasi di immobile con classe energetica “G”,
prestazione energetica per la climatizzazione invernale KWh/m² 440,01. Prezzo
base € 44.834,63. Offerte da depositare in bollo ed in busta chiusa, presso lo
studio del delegato Avv. Giuseppe Moretti, in Crema, Via Frecavalli, 30, entro
le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, nella quale va inserito l’assegno circolare, per cauzione, non trasferibile, dell’importo pari al 10%
del prezzo offerto, intestato alla Proc. Esec. Imm. N. 6/2011 R.G.E. Tribunale di
Crema. Vendita all’incanto: 1 luglio 2014, alle ore 15,30 nello studio dell’Avvocato delegato, prezzo base € 44.834,63, offerte in aumento non inferiori ad
€ 2.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo, va depositata
presso lo studio del delegato, Avv. Giuseppe Moretti, entro le ore 12,00 del
giorno non festivo precedente la vendita, unitamente all’assegno circolare,
come sopra indicato, dell’ importo pari al 10% del prezzo base e medesima
intestazione. Maggiori informazioni presso: l’Avv. Giuseppe Moretti, Tel.
0373/84938-Fax 0373/86357, e-mail [email protected]; il custode
giudiziario nominato, Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta Srl, Tel. 0373/80250,
anche per visionare l’immobile; la Cancelleria del Giudice dell’Esecuzione ove
potranno essere chieste anche informazioni relative alle generalità del debitore. Relazione di stima, ordinanza di vendita e avviso di vendita con le modalità
di partecipazione alla vendita sono pubblicati sui siti Internet www.astegiudiziarie.it e www.giustizia.brescia.it.
Crema, lì 11 aprile 2014
Avv. Giuseppe Moretti
TRIBUNALE DI CREMONA
Processo di espropriazione immobiliare
Esec. Civ. R.G.E. N. 60/2011 già Tribunale di Crema - G.E. Dr. Giulio Borella
Registro Incarichi N. 43/2013 - Avv. Giuseppe Moretti
AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI (terzo esperimento)
Vendita senza incanto: 10 giugno 2014, alle ore 16,30 nello studio dell’Avv.
Giuseppe Moretti, professionista delegato, in Crema, Via Frecavalli, 30. Lotto
unico, in Comune di Casaletto di Sopra (CR), Via Don Albino dall’Olmo, 11, piena proprietà di casa di civile abitazione del tipo villetta a schiera e box ad uso
autorimessa privata con annesse aree cortilizie esclusive di pertinenza posta
su due piani e costituita da soggiorno, cucina e bagno al piano terra; da tre
camere, bagno e disimpegno al piano primo. Trattasi di immobile con classe
energetica “G”, prestazione energetica per la climatizzazione invernale KWh/
m² 236,99. Prezzo base € 46.125,00. Offerte da depositare in bollo ed in busta
chiusa, presso lo studio del delegato, Avv. Giuseppe Moretti, in Crema, Via Frecavalli, 30, entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, nella
quale va inserito l’assegno circolare, per cauzione, non trasferibile, dell’importo
pari al 10% del prezzo offerto, intestato alla Proc. Esec. Imm. N. 60/2011 R.G.E.
Tribunale di Crema. Vendita all’incanto: 1 luglio 2014, alle ore 16,30 nello studio dell’Avvocato delegato, prezzo base € 46.125,00, offerte in aumento non
inferiori ad € 2.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo, va
depositata presso lo studio del delegato, Avv. Giuseppe Moretti, entro le ore
12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, unitamente all’assegno circolare, come sopra indicato, dell’importo pari al 10% del prezzo base e medesima intestazione. Maggiori informazioni presso: l’Avv. Giuseppe Moretti, Tel.
0373/84938-Fax 0373/86357, e-mail [email protected]; il custode
giudiziario nominato, Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta Srl, Tel. 0373/80250,
anche per visionare l’immobile; la Cancelleria del Giudice dell’Esecuzione ove
potranno essere chieste anche informazioni relative alle generalità del debitore. Relazione di stima, ordinanza di vendita e avviso di vendita con le modalità
di partecipazione alla vendita sono pubblicati sui siti Internet www.astegiudiziarie.it e www.giustizia.brescia.it.
Crema, lì 11 aprile 2014
Avv. Giuseppe Moretti
...DAL 1975
Tribunale di Cremona - Estratto avviso di vendita - 8° esperimento
Esec. Immob. n. 107/2010 RGE Tribunale di Crema (reg. inc. n. 4/12)
G.E. dott. Benedetto Sieff
Professionista delegato: avv. Anita Brunazzi, con studio in Crema – via Borgo S.
Pietro, 4 – Vendita senza incanto: 10.6.2014 alle ore 17.00 presso lo studio del
delegato. Lotto unico: In Comune di Crema (CR) nel condominio “Domus” sito
in via Crispi n. 22 - appartamento al p. II composto da ampia cucina, soggiornoingresso, soggiorno, tre camere, due bagni, una lavanderia, tre ripostigli, quattro
disimpegni, un balcone ed un’ampia terrazza, con annessi due vani solaio al p.
VIII; n. 2 boxes auto al p. interrato. Dati catastali e confini come in atti. Immobile
in classe energetica F; indice prestazione energetica climatizzazione invernale
151,70 Kwh/mqa. L’unità immobiliare è abitata dall’esecutata con la famiglia. Custode giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta s.r.l – via Vittorio Veneto,
4 – Ripalta Cremasca (CR) (tel. 0373/80250) – e-mail: [email protected] Prezzo base € 88.099,37. Offerte da presentare, a pena di inefficacia, in bollo ed in busta chiusa presso lo studio del professionista delegato alla
vendita (da lunedì a venerdì – sabato e festivi esclusi) entro le ore 12.00 del giorno
non festivo precedente la vendita, con unito assegno circolare non trasferibile per
cauzione, pari al 10% del prezzo offerto, intestato a: Proc. Esec. Immob.107/2010
RGE Trib. Crema. Vendita con incanto: 27.6.2014 alle ore 17.00 nello studio
dell’Avvocato delegato. Prezzo base € 88.099,37 con offerte in aumento non
inferiori ad € 7.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo e non
in busta chiusa, dovrà essere presentata nei termini indicati per la vendita senza
incanto, con unito assegno circolare non trasferibile per cauzione dell’importo
di € 8.809,94, intestato come sopra. Maggiori informazioni presso: professionista delegato avv. Anita Brunazzi (tel. 0373/81407); custode giudiziario, anche
per visionare l’immobile (tel. 0373/80250); Cancelleria Esec. Immob. Tribunale
Cremona, anche relative alle generalità della debitrice ex art. 570 c.p.c. Relazione di perizia e avviso di vendita con le modalità di partecipazione alla vendita
consultabili in Cancelleria e pubblicati sui siti Internet www.astagiudiziaria.com e
www.astegiudiziarie.it
avv. Anita Brunazzi
TRIBUNALE DI CREMONA
Esec. Civ. R.G.E. N. 173/2010 già Tribunale di Crema
G.E. Dr. Benedetto Sieff
Registro incarichi N. 49/2012 - Avv. Giuseppe Moretti
AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI (sesto esperimento)
Vendita senza incanto: 12 giugno 2014, alle ore 15,30 nello studio dell’Avv. Giuseppe Moretti, professionista delegato, in Crema, Via Frecavalli, 30. Lotto unico, in
Comune di Madignano (CR), Via Cavour, 5, piena proprietà di appartamento posto
su due piani e costituito al piano terra da scala di accesso, sottoscala e striscia di
portico con area cortilizia pertinenziale; al piano primo da due vani, cucina, bagno, corridoio e scala. Box ad uso autorimessa privata posto al piano terra. Trattasi
di immobile con classe energetica “G”, prestazione energetica per la climatizzazione invernale KWh/m² 191,99. Prezzo base € 21.120,12. Offerte da depositare
in bollo ed in busta chiusa, presso studio del delegato, Avv. Giuseppe Moretti, in
Crema, Via Frecavalli, 30, entro le ore 12,00 del giorno non festivo preceden-te
la vendita, nella quale va inserito l’assegno circolare, per cauzione, non trasferibile, dell’importo pari al 10% del prezzo offerto, intestato alla Proc. Esec. Imm. N.
173/2010 R.G.E. Tribunale di Crema. Vendita all’incanto: 1 luglio 2014, alle ore
17,30 nello studio dell’Avvocato delegato, prezzo base € 21.120,12, offerte in aumento non inferiori ad € 3.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in
bollo, va depositata presso lo studio del delegato, Avv. Giuseppe Moretti, entro
le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, unitamente all’assegno
circolare, come sopra indicato, dell’importo pari al 10% del prezzo base e medesima intestazione. Maggiori informazioni presso: l’Avv. Giuseppe Moretti, Tel.
0373/84938-Fax 0373/86357, e-mail [email protected]; il custode
giudiziario nominato, Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta Srl, Tel. 0373/80250,
anche per visionare l’immobile; la Cancelleria del Giudice dell’Esecuzione ove
potranno essere chieste anche informazioni relative alle generalità del debitore.
Relazione di stima, ordinanza di vendita e avviso di vendita con le modalità di
partecipazione alla vendita sono pubblicati sui siti Internet www.astegiudiziarie.
it, www.giustizia.brescia.it e www.creditmanagementbank.eu.
Crema, lì 11 aprile 2014
Avv. Giuseppe Moretti
CREMA
Via IV Novembre, 51/F
0373 83554
www.studiocasacrema.it
Classe energetica G 385,02 kwh/mqa. ☎ 0373 258551 (ore pasti)
RICERCA INGEGNERE
MECCANICO (LAUREA 3 o 5 anni)
PRIMO IMPIEGO
ITA
ND E
VE
RA IAR
MP OBIL
O
C
M
IM
CREMA
SABBIONI
Esente
da mediazione
CLASSE
ENERGETICA “B”
· BILOCALE con box ......................................................€ 112 mila
· TRILOCALE con cantina e box ..................................€ 175 mila
· QUADRILOCALI con cantina, box e posto auto......€ 248 mila
· ATTICI con cantina, posto auto e box......................€ 260 mila
· VILLINO con box doppio ............................................€ 198 mila
PRIVATO VENDE/AFFITTA CREMA via Civerchi
MONOLOCALE in particolare contesto. (Solo a referenziati)
Riscaldamento autonomo e senza spese condominiali
C.E. “G” 379.64 kwh/m3a C.I. 19035 - 000251/11
☎ 335 8382744
COMUNE DI FIESCO
PROVINCIA DI CREMONA
ASTA PUBBLICA
ESTRATTO DEL BANDO
PER LA VENDITA TERRENO ARTIGIANALE
DI PROPRIETÀ COMUNALE
IN LOCALITÀ GEROLA
In esecuzione della deliberazione di Consiglio Comunale n. 7 del
25.03.2014 ed alla determinazione n. 26 del 09/04/2014 si rende
noto che è indetta un’asta pubblica per la vendita del terreno artigianale di proprietà comunale posto in Fiesco in località Gerola
della superficie complessiva di m2 3.901,00 e identificato nel Catasto terreni al foglio 7 – mappali n. 612-613-615-617-623-627 nel
vigente P.G.T. come “Tessuti produttivi – piani attuativi vigenti”.
Prezzo a corpo a base d’asta €. 234.060,00 (duecentotrentaquattromilasessanta/00).
Il termine ultimo per la presentazione delle offerte ore 12,00 del
30 aprile 2014.
Il bando integrale potrà essere ritirato in copia presso gli uffici
comunali o presso il sito www.comune.fiesco.cr.it
Il Responsabile del servizio tecnico
Dott. Arch. Fiorenzo Lodi
Tribunale di Cremona - Estratto avviso di vendita - 3° esperimento
Esec. Immob. n. 145/2010 RGE Tribunale di Crema (reg. inc. n. 39/13)
G.E. dott. Benedetto Sieff
Professionista delegato: avv. Anita Brunazzi, con studio in Crema – via Borgo S.
Pietro, 4 – Vendita senza incanto: 10.6.2014 alle ore 16.00 presso lo studio
del delegato. Lotto unico: In Comune di Capralba Fraz. Farinate (CR) villetta a
schiera di due piani fuori terra (p.t.: soggiorno, cucina, disimpegno e bagno; p.I:
tre camere da letto, bagno, balcone e terrazzo), con annessi al p.t. vano autorimessa ed area pertinenziale esclusiva su tre lati, nonché proporzionale quota di
comproprietà di cortile comune. Immobile abitato dall’esecutata con la famiglia.
Dati catastali e confini come in atti. Unità immobiliare in classe energetica G; indice prestazione energetica climatizzazione invernale 403,71 Kwh/mqa. Custode
giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta s.r.l – via Vittorio Veneto, 4 – Ripalta Cremasca (CR) (tel. 0373/80250) – e-mail: [email protected] Prezzo base € 95.625,00. Offerte da presentare, a pena di inefficacia, in
bollo ed in busta chiusa presso lo studio del professionista delegato alla vendita
(da lunedì a venerdì – sabato e festivi esclusi) entro le ore 12.00 del giorno non
festivo precedente la vendita, con unito assegno circolare non trasferibile per
cauzione, pari al 10% del prezzo offerto, intestato a: Proc. Esec. Immob.145/2010
RGE Trib. Crema. Vendita con incanto: 27.6.2014 alle ore 16.00 nello studio
dell’Avvocato delegato. Prezzo base € 95.625,00 con offerte in aumento non
inferiori ad € 3.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo e non
in busta chiusa, dovrà essere presentata nei termini indicati per la vendita senza
incanto, con unito assegno circolare non trasferibile per cauzione dell’importo di
€ 9.562,50, intestato come sopra. Maggiori informazioni presso: professionista
delegato avv. Anita Brunazzi (tel. 0373/81407); custode giudiziario, anche per visionare l’immobile; Cancelleria Esec. Immob. Tribunale Cremona, anche relative
alle generalità della debitrice ex art. 570 c.p.c. Relazione di perizia e avviso di vendita con le modalità di partecipazione alla vendita consultabili in Cancelleria e
pubblicati sui siti Internet www.astagiudiziaria.com e www.astegiudiziarie.it
avv. Anita Brunazzi
TRIBUNALE DI CREMONA
Processo di espropriazione immobiliare
Esec. Civ. R.G.E. N. 71/2010 già Tribunale di Crema - G.E. Dr. Benedetto Sieff
Registro Incarichi N. 59/2012 - Avv. Giuseppe Moretti
AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI (quinto esperimento)
Vendita senza incanto: 5 giugno 2014, alle ore 15,30 nello studio
dell’Avv. Giuseppe Moretti, professionista delegato, in Crema, Via Frecavalli, 30. Lotto unico, in Comune di Trigolo (CR), Via Giuseppe Anelli, 26,
piena proprietà di porzione di edificio disposto su due piani e costituito
da appartamento composto al piano terra da locale sgombero, lavanderia e vano scala; al piano primo da cucina, ripostiglio, disimpegno, soggiorno, due camere da letto, bagno, balcone e scala esterna, nonchè da
locale deposito pertinenziale posto al piano terra e costituito da due locali ed annessa area cortilizia di pertinenza. Trattasi di immobile con classe energetica “G”, prestazione energetica per la climatizzazione invernale
KWh/m² 353,5. Prezzo base € 49.992,19. Offerte da depositare in bollo ed
in busta chiusa, presso lo studio del delegato, Avv. Giuseppe Moretti, in
Crema, Via Frecavalli, 30, entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, nella quale va inserito l’assegno circolare, per cauzione,
non trasferibile, dell’importo pari al 10% del prezzo offerto, intestato alla
Proc. Esec. Imm. N. 71/2010 R.G.E. Tribunale di Crema.
Vendita all’incanto: 24 giugno 2014, alle ore 15,30 nello studio dell’Avvocato delegato, prezzo base € 49.992,19, offerte in aumento non inferiori ad € 3.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo, va
depositata presso lo studio del delegato, Avv. Giuseppe Moretti, entro le
ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, unitamente all’assegno circolare, come sopra indicato, dell’ importo pari al 10% del prezzo
base e medesima intestazione.
Maggiori informazioni presso: l’Avv. Giuseppe Moretti, Tel. 0373/84938Fax 0373/86357, e-mail [email protected]; il custode giudiziario nominato, Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta Srl, Tel. 0373/80250,
anche per visionare l’immobile; la Cancelleria del Tribunale di Crema ove
potranno essere chieste anche informazioni relative alle generalità del
debitore. Relazione di stima, ordinanza di vendita e avviso di vendita con
le modalità di partecipazione alla vendita sono pubblicati sui siti Internet
www.giustizia.brescia.it e www.astegiudiziarie.it.
Crema, lì 11 aprile 2014
Avv. Giuseppe Moretti
42 sabato 19 aprile 2014
Gli annunci di questa rubrica sono gratuiti (con foto) per le persone che festeggiano le nozze di diamante (60 anni) e più e i 95 anni e oltre. Tutte le altre ricorrenze sono a pagamento: per gli auguri,
lauree, ringraziamenti e simili, senza foto € 1,00 a parola, con foto € 30,00; per i festeggiamenti di classe € 70,00; per i matrimoni, gli anniversari di matrimonio e le quattro generazioni (con foto)
€ 50,00. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente ogni inserzione non consona alla linea del giornale. Gli annunci saranno pubblicati fino a esaurimento dello spazio disponibile.
IZANO: LAUREA!
OFFANENGO: UNA CANDELINA!
Buon anniversario!
OMBRIANO: NOZZE D’ORO!
Ieri, venerdì 18 aprile, Rosanna Crispiatico e Franzi Denti
hanno festeggiato con gioia i 50 anni di vita insieme.
I migliori auguri dai figli Fabrizio e Alessia con le loro famiglie, dai nipoti e da tutti i parenti.
Martedì 15 aprile i coniugi Domenica e Vittorio Volgaretti
hanno festeggiato 50 anni di matrimonio.
Tantissimi auguri per questo traguardo da Alessandro e Laura.
Animali
REGALO GATTINO
bianco con macchie beige e coda
nera, molto affettuoso, abituato
alla cassetta. ☎ 0373 258769
Arredamento
e accessori per la casa
Vendo TAVOLINO DA
SALOTTO in legno massiccio,
arte povera, larghezza cm 80; altezza cm 45, lunghezza cm 135
con inserto in vetro all’interno
per appoggio oggetti € 350 trattabili. ☎ 0373 238252
VENDO CAMERA DA
LETTO
MATRIMONIALE,
color bianco, compresa di rete con
MANODOPERA QUALIFICATA
• tinteggiature
• sistemi decorativi
• rivestimenti a cappotto
ostro sito
co, dai cari nipoti Alessia, Marco, Manuel, Matteo e Giorgio.
RIPALTA GUERINA: NOZZE D’ORO!
PROFESSIONALITÀ • ESPERIENZA • PRECISIONE
ln
ita i
s
i
V
vita insieme dai figli Mauro con Mara ed Elena con Gianfran-
Felicissimo compleanno!
PALAZZO PIGNANO: I 45 ANNI DI MATRIMONIO
DI EVA E PEPI INZOLI!
Cell. 335 6325595
A loro gli auguri più cari e sinceri per molti anni ancora di
gli zii e dai cugini.
Simone con mamma e papà
Tel. 0373 278150
resa Moretti.
mamma, dal papà, dai nonni, da-
Congratulazioni sorellina!
VAIANO CREMASCO
di Luigi Arpini e Maria Te-
Un mondo di auguri dalla
laureata in matematica.
Gli alunni e le insegnanti
della SCUOLA PRIMARIA
DI BAGNOLO CREMASCO
esprimono il loro “Grazie” alle
mamme del Comitato genitori sempre attente e pronte a far
fronte ai bisogni della scuola e a
esaurire le molteplici richieste. I
migliori auguri di una felice Pasqua da noi tutti!
La LILT - sezione di Crema ringrazia di cuore L’ASSOCIAZIONE BRIDGE/ BURRACO
di Crema per aver organizzato
il Torneo di Burraco a nostro favore, versando un generoso contributo a sostegno dell’attività di
prevenzione nella lotta contro i
tumori.
per i 40 anni di matrimonio
suo 1° compleanno.
lia Regazzetti si è brillantemente
La LILT - sezione di Crema
- ringrazia di cuore L’ASSOCIAZIONE POPOLARE PER
IL TERRITORIO di Crema per
il generoso contributo a sostegno
dell’attività di prevenzione nella
lotta contro i tumori.
Martedì 22 aprile la nostra
speciale ZIA LAURA TESORO compirà 83 anni. Baci e auguri da Iside, Gaia, Valter. Buon
compleanno!
Per MARIELLA: nel giorno del tuo compleanno tanti cari
auguri! Ti aspetta una bella torta. Auguri. Franco.
A Ripalta Cremasca, per chi
fosse interessato, CEDO ORTO
IN COMODATO D’USO GRATUITO. ☎ 0373 688847 - 328
3767124 (Angelo)
le S. Pasqua, grande festa
il piccolo Michele festeggerà il
versità degli Studi di Pavia, Giu-
Friendly
Domani, domenica 20 apri-
Domani, domenica 20 aprile,
Lunedì 14 aprile presso l’Uni-
Tanti auguri ai coniugi Eva e Pepi per i loro 45 anni d’amore
da tutti i vostri nipotini.
OFFANENGO: NOZZE DI SMERALDO!
• tappezzerie
doghe in legno a € 250 trattabili.
☎ 342 6650188 (dalle ore 8 alle
ore 20 - Cristina)
VENDO LAVELLO da cucina in acciaio, 2 buche, completo
di rubinetti a € 40; PORTA PER
INGRESSO in alluminio e vetro, con chiavi e “falso” stipite in
alluminio a € 100; PORTA DA
INTERNO, color noce e vetro a
€ 40. ☎ 347 97 25957
Varie
VENDO il seguente LIBRO: Giorgio Alberto “Chiurco, storia della rivoluzione fascista”, 1929, cinque volumi
rilegati in tela rossa. € 140.
Conservazione ottima. ☎ 333
6658392 (Edoardo)
Collezionista COMPRA,
SCAMBIA MODELLINI DI
AUTO in scala 1:43 in metallo
(anche obsolete), MODELLINI
DI TRENI in H:0 e vari kit di
montaggio. ☎ 339 4145719
SCAMBIO
FIGURINE CUCCIOLOTTI. ☎ 340
9681183
CERCO PUNTI RACCOLTA LACTIS 2013/2014 (in
regalo). ☎ 348 7937607
Oggetti smarriti/ritrovati
È stata SMARRITA, zona
porta Ombriano, CHIAVE DI
AUTOMOBILE con portachiavi. Chi l’avesse ritrovata può
contattare il n. 348 1558421 (ricompensa)
Lunedì 7 aprile a Crema, è
stata SMARRITA CHIAVE DI
AUTOMOBILE Mercedes. Chi
l’avesse ritrovata è pregato di
contattare il n. 348 1558420
Venerdì 21 marzo, a Crema,
in via Carrera è stata SMARRITA UNA SCIARPINA con frangette con la scritta “Guess” all’interno di un triangolo disegnato.
Effetto stropicciato, grigio scuro
e chiaro. Pur non essendo nuova, ha un grande valore affettivo.
Chi l’avesse ritrovata è pregato di
contattare il n. 339 3385878
Nella serata di venerdì 4 aprile, zona teatro San Domenico,
è stato SMARRITO UN BORSELLO da uomo con all’interno
tutti i documenti e il portafoglio.
Chi l’avesse trovato può cortesemente chiamare Radio Antenna 5
al n. 0373 83960
GRASSI CONFEZIONI
SORESINA
dal
1959
Lunedì 21 aprile, PASQUETTA
APERTO TUTTO IL GIORNO
Abbigliamento - Jeanseria - Emporio pelle - Pellicceria - Biancheria per la casa
Vasto assortimento
• moquettes
• pavimenti tecnici
• parquet
• tende
www.dadasnc.it
&
a
d
o
M venienza...!
con
Via Caldara, 14 · ☎ 0374 342018 - CHIUSO DOMENICA
sabato 19 aprile 2014
ISTITUTO “A. GALMOZZI”
CONSEGNATE
ALLA GALMOZZI
DUE BICICLETTE
GRAZIE
ALL’INTERVENTO
DELLA FIAB
(FEDERAZIONE
ITALIANA AMICI
DELLA BICICLETTA)
SEZIONE
DI CREMA
Due biciclette,
tanta libertà
di MARA ZANOTTI
N
agam e Nermeen adesso hanno anche una bella bicicletta da
usare per recarsi a scuola. Avevamo scritto di queste due belle
e sorridenti ragazzine, alcune settimane fa: sono profughe siriane, la
loro famiglia ha trovato casa alla Caritas dei Sabbioni e la famiglia
(mamma, papà e tre bambine) può finalmente riunirsi e vivere in
serenità. Inserite presso la scuola secondaria di 1° grado “A. Galmozzi” di Crema, seguite con passione e grinta dalla prof.ssa Giusy
Gusmaroli e da tutti gli insegnanti delle classi che frequentano (IB
e IIIA) Nagam e Nermeen devono recarsi a scuola a piedi... è lunga
dai Sabbioni a via Mercato. Perché non usare la bicicletta dunque?
La loro risposta ha lasciato un po’ stupiti gli insegnanti: “In Siria la
bicicletta è solo maschile”, ossia la usano solo gli uomini; stupiti, sì,
ma solo per poco. Una soluzione, infatti, è stata presto trovata grazie
alla collaborazione tra scuola e FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta), sezione di Crema; un passa-parola tra i soci della FIAB
di tutta la provincia e le due belle biciclette sono giunte a Crema,
presso le “Galmozzi” dove, mercoledì mattina sono state consegnate a Nagam e Nermeen. Nel frattempo le due ragazzine, seguite dal
prof. di educazione fisica Flavio Gnatta hanno imparato in palestra
ad andare in bicicletta utilizzando le dueruote dei compagni di classe... E ora non resta che “pedalare” verso una vita nuova e felice.
Mercoledì mattina in occasione della consegna delle biciclette
sono intervenute, oltre alla prof.ssa Gusmaroli e al prof. Gnatta,
Piercarlo Bertolotti presidente FIAB Cremona e coordinatore regionale, Claudio Paesetti, Velentina Valcarenghi (insegnante Galmozzi) e Paolo Severgnini, tutti della FIAB Crema. L’associazione attulmente è ospitata dalla sede dei cicloamatori, presso l’AVIS Cremadi
via Monte di Pietà: l’ufficio è aperto ogni mercoledì dalle 15 alle 19
per la targatura della bicicletta, eventuali indicazioni per ripararla e
altre informazioni. Insomma una bicicletta da usare il più possibile,
è uno strumento sano, utile e sa donare tanta... libertà.
Nagam e Nermeen ricevono
la bicicletta; accanto a loro
gli insegnanti,
i rappresentanti della FIAB
e gli amici di I B, I A e III A
Galmozzi... che energia!
ISPE: in visita alla Cosmoprof
Le ragazze dell’Ispe di Crema in visita a “Cosmoprof”
MANZIANA: AUGURI E UOVA BENEDETTE
La classe 1aD delle “Galmozzi” in visita all’impianto
“Biofro energia” di Castelleone
G
rande attesa, nell’ultimo
giorno di scuola che precede l’inizio delle sospirate
vacanze pasquali, per la rituale benedizione delle uova dei
bambini della scuola dell’Infanzia della Fondazione C.
Manziana. Alle 10.30 in punto
bambini e insegnanti si sono
ritrovati nel cortile principale
della scuola, pronti ad ascoltare
e a farsi rapire della parole e dai
gesti di don Emilio Lingiardi
(nella foto), parroco della Cattedrale, il quale, dopo aver spiegato il profondo significato della Pasqua, ha
pregato con i bambini impartendo la benedizione ai presenti e alle loro
uova di cioccolato. Nel primo pomeriggio poi, si è svolto il tradizionale
scambio degli auguri che i bambini della scuola rivolgono ai loro familiari; alle 12.45 i più piccoli, ovvero le sezioni primavera, hanno animato
il canto Pasqua è per genitori e parenti: tra qualche lacrima e un po’ di
emozione, hanno regalato sorrisi e allegria a tutti i presenti. Alle 15 è
arrivato il turno dei più “grandi”, che nel cortile della scuola, hanno accolto genitori, nonni, zii e chi più ne ha più ne metta, per allietarli con
il canto portato in scena anche dai più piccoli, e recitare loro una breve
poesia d’auguri, tra l’entusiasmo dei presenti. Bambini, famiglia, valori,
fede, ecco gli ingredienti della scuola dell’infanzia della Fondazione C.
Manziana per augurare a tutti: Buona Paqua!
43
M
ercoledì 5 marzo noi alunni della classe 1a D della
scuola secondaria di 1° grado “Galmozzi” di Crema,
accompagnati dalla professoressa Monica Doldi, abbiamo
fatto un’esperienza didattica molto interessante presso l’impianto “Biofor Energia” di Castelleone dove i rifiuti organici del nostro territorio vengono riutilizzati e trasformati
in energia. Esperti operatori ci hanno guidato nella visita e,
con dovizia di particolari, ci hanno illustrato le varie fasi del
processo di trasformazione.
Abbiamo seguito la sorte dei sacchetti di umido da quando
i camion adibiti alla raccolta porta a porta entrano nell’impianto, sino a quando, attraverso varie fasi, l’umido viene
trasformato in gas che viene utilizzato per la produzione di
energia elettrica destinata al consumo delle famiglie. L’intero processo è seguito da operatori qualificati attraverso
una sofisticata centrale elettronica di comando. Presso gli
impianti di Castelleone arrivano circa 24.000 tonnellate di
umido all’anno: una bella quantità di rifiuti che non vengono più portati agli inceneritori o nelle discariche, ma possono avere “nuova vita”.
Grazie alle informazioni e alle spiegazioni ricevute abbiamo capito quanto sia importante per il nostro ambiente una
corretta raccolta differenziata dei rifiuti.
Komal Kaur (classe 1aD)
V
edere i professionisti del settore all’opera, scoprire le ultime
novità, rimanere aggiornati entrando direttamente in contatto
con il mercato: è il binomio tra formazione e lavoro che 90 allievi
dell’ISPE hanno potuto sperimentare anche quest’anno, quando
lunedì hanno visitato l’edizione 2014 di Cosmoprof, l’evento internazionale della cosmesi ospitato a Bologna dal 4 al 7 aprile,
capace di attirare più di 200.000 visitatori tra gli oltre 2.400 stand
delle aziende arrivate da tutto il mondo per mettersi in mostra
davanti agli occhi di operatori del benessere e curiosi. Tra queste
anche le prestigiose aziende del territorio cremasco, consolidato
polo della cosmesi italiana. Gli studenti sono stati accompagnati
dai docenti di laboratorio. L’Istituto Superiore Professionale Europeo, che ha sede a Crema in via Carlo Urbino 62, da più di 30
anni opera nel settore con i corsi per Acconciatura ed Estetica e
la visita a un appuntamento di richiamo come Cosmoprof, fiera
leader per la cosmesi, rientra ormai nell’offerta formativa della
scuola. Alla formazione pratica e alla teorica si aggiungono nuove
esigenze alle quali l’ISPE risponde: dalla conoscenza della lingua
inglese a una valida cultura del lavoro e alla padronanza delle tecniche di marketing. Dai moduli scientifici come sicurezza, igiene
e dermatologia a quelli commerciali come economia e diritto, che
si affiancano ai percorsi tradizionali alle ore di pratica nei laboratori di Estetica e Acconciatura per mettere a punto “l’intelligenza
delle mani”. I corsi ISPE in DDIF e di IV annualità sono gratuiti
grazie al sistema “Doti” della Regione Lombardia e tutti i percorsi formativi di Estetica e Acconciatura proposti consentono
di acquisire gli attestati riconosciuti dalla Regione Lombardia,
validi sia per esercitare la professione che per aprire un’attività
in proprio.
44
La Scuola
Manziana:
Kangourou
SABATO 19 APRILE 2014
MUNARI E GALILEI
Chiusura Bauhaus,
da ricordare
P
artecipare all’edizione 2014
di Kangourou della lingua
inglese è una conferma di una
didattica attenta alle opportunità che le si propongono:
bambini e ragazzi della scuola
diocesana “C. Manziana” hanno preso parte alle prove Kangourou già a febbraio. Tra marzo e aprile i ragazzi arrivati tra
i primi cento di ogni categoria
hanno ‘vissuto’ lo step successivo, svoltosi a Milano, presso
il dipartimento di Matematica
dell’Università degli Studi. Le
prove di inglese si sono svolte in 50’ per la categoria Joey
(bambini delle scuole Primarie)
60’ per la categoria Wallaby (ragazzi delle scuole secondarie di
1° grado) e 70’ per la categoria
Grey Kangaroo (per gli studenti
delle scuole superiori): previste prove di listering e reading.
Soddisfazione per gli insegnanti che hanno visto i propri alunni partecipare con entusiasmo
e grinta… ora si attendono gli
ulteriori risultati. Ecco i nomi
dei partecipanti: per le scuole
primarie Noemi Bergamaschi,
Claudia Ghisetti, Irene Moretti, Matteo Monti tutti della
classe V delle scuole del Buon
Pastore, cui si è aggiunto Nicolò Colombo della classe IV delle Ancelle. Per le scuole medie
‘Dante’ ha partecipato Camilla Messaglia di III; per i liceo
hanno preso parte alle prove
Alessandra Stanisteanu di II e
Francesco Cartisano della V.
Mara Zanotti
PERFORMANCE
SCELTA DI STILE
FORMEN
ABBIGLIAMENTO MASCHILE
5 APRILE
VENERDÌ 2
IO
POMERIGG
APERTO IL
di RAMON ORINI
I
l Liceo Artistico Munari è tornato a riflettere, venerdì scorso 11 aprile, sulla formazione artistica
e sul significato di fare arte oggi. L’ha voluto fare,
continuando il percorso iniziato lo scorso anno, con
una performace per ricordare la chiusura da parte del
Partito Nazionalsocialista dell’accademia di belle arti
Bauhaus avvenuta proprio l’11 aprile del 1933.
Se l’idea di fondo su cui è stata ideata la prima edizione 2013 è stata quella di evocare la violenza che il
potere politico può esercitare sulla scuola, ciò a cui i
ragazzi e i loro professori hanno voluto dare risalto
quest’anno è stata la consapevolezza che “è nel viaggio indotto dal vento che risiede il futuro del seme”,
così come fu nello spirito dei padri fondatori della
Bauhaus.
Giocoforza che l’happening di questa seconda edizione non sbocciasse tra le mura di via Piacenza, ma
tra quelle di un’altra scuola cittadina, l’ITIS Galilei,
grazie alla precisa strumentazione e alle specifiche
competenze con cui è stato possibile realizzare una
performance sonora, Lhaus. Chiara nel titolo scelto
l’illusione sia al nome della scuola di Gropius sia alla
laus latina. Ecco dunque che macchinari tecnici, utensili e armadietti da strumenti di lavoro sono diventati
gli strumenti musicali con cui i ragazzi di Munari e
ITIS, diretti da Gianluca Vergani, hanno intonato non
un canto gioioso, ma una composizione deliberatamente lamentosa fino allo straziante, in cui il pianto
CREMA
GALLERIA V. EMANUELE, 5
(PIAZZA ALDO MORO)
pasoliniano della macchina è diventato sofferenza fisica per l’uomo. Niente come un happening che, come
Lhaus, ampiamente scomodasse la dimensione del sonoro poteva esprimere l’atto di fede munariano nelle
performing acts capaci di disturbare l’armonia. Perché
– come si legge nella nota di presentazione – l’arte dà
fastidio, in quanto rende ciò che è noto sconosciuto.
Lhaus, nato da un’idea di Gianni Macalli, Sabrina
Grossi, Mariola Groppelli ed Elena Bugini, ha visto
protagonisti gli studenti delle classi 3A, 3B, 3E, 4C e
4D del Munari e 3MA e 3MB dell’ ITIS. Altri, sempre dell’Artistico, sono stati impegnati nel progetto di
comunicazione, fotografia e ripresa.
Presenti alla performance i rappresentanti delle
autorità cittadine, provinciali e della Prefettura di
Cremona che non hanno mancato di apprezzare l’entusiasmo costruttivamente contagioso dei ragazzi e
professori del Munari e di sottolineare l’importanza
della partecipazione attiva delle forze giovani al cambiamento della società.
O
Colazione a scuola:
buon appetito!
Le inservienti di Sodexo e il Dirigente Scolastico dell’Istituto
Comprensivo Crema II Pietro Bacecchi
re 9,00: lezione di chimica recitava il titolo di un vecchio
film del secolo scorso. Ore 9,30:
colazione a scuola alla Secondaria
di Ombriano e a Capergnanica.
Come cambiano i tempi! A volte
in peggio, ma stavolta no. È bello
e importante che la scuola si occupi anche delle abitudini alimentari
dei ragazzi, in un contesto di cura
a 360° della loro crescita e di attenzione alla persona in tutte le sue
dimensioni. C’è sempre una prima
volta e nelle due scuole è questa,
una “première” in stile luculliano.
Biscotti, tè, latte, frutta, marmellata, yogurt, cereali sono gli ospiti
d’onore di una tavola imbandita in
maniera sontuosa. A Capergnanica l’8 aprile è la volta delle classi
1a e 2a, il 9 è il turno di 3a, 4a e 5a.
Istituto Comprensivo Crema 2 e
Comune di Capergnanica hanno
lavorato in sinergia per guadagnarsi questo evento e il sorriso
dei bambini partecipanti è l’unica
ricompensa che si aspettavano. In
entrambe le scuole non manca l’operatrice Sodexo Simona Cervieri,
instancabile regista delle colazioni
di Ombriano e intelligente sceneggiatrice/scenografa/interprete dei
pranzi speciali che costellano l’anno scolastico in occasione di Hal-
“Claudio Abbado”: Bravi!, senza retorica
e classi I e II A della scuola secondaria “C. Abbado” dell’istituto comprensivo Crema 2 hanno
partecipato alla seconda Rassegna Regionale SMIM
e Licei “Piazza Stradivari”, che si è tenuta a Cremona da venerdì 11 a domenica 13 aprile e che ha visto
l’intervento di oltre venti orchestre e più di duemila
musicisti provenienti dalle realtà scolastiche della regione, alle prese con partiture tratte dalla letteratura
classica e moderna, oltre ai cantautori italiani e stranieri. L’importante manifestazione ha rappresentato
un grande evento oltre che un momento formativo di
confronto e di condivisione di differenti esperienze
educative attraverso il comune linguaggio empatico
e universale rappresentato dalla musica. La rassegna
è stata organizzata da SMIM Vida, Associazione
culturale “3T” e sostenuta dal Comune di Cremona,
avvalendosi della collaborazione dell’UST e della
partnership della Rete Musicale Scolastica Cremonese per la sua profonda valenza didattica nella promozione dello studio degli strumenti musicali fra i
ragazzi. Prezioso anche il contributo offerto dalla
Fondazione “W. Stauffer”. Le due classi di Ombriano si sono fatte onore, esibendosi sabato 12 alle ore
17.30 nel cortile Federico II, accompagnate e dirette da due dei loro quattro insegnanti di strumento,
precisamente la prof.ssa Federica Ziliani per il flauto
traverso e il prof. Marco Somenzi per il pianoforte.
Piacevole e accattivante il programma proposto, che
ha spaziato dalla musica lirica a quella della canzone d’autore. I ragazzi ai rispettivi strumenti – oltre
• Serramenti in alluminio e all./legno
• Serramenti in ferro
• Verande - Tende da sole
• Cancelli - Cancellate
• Ringhiere - Inferriate
• Zanzariere - Veneziane
• Basculanti - Serrande
• Box uffici - Pareti divisorie
CREMA - via Montello, 11 Tel/fax 0373 256832
ISTITUTO COMPRENSIVO CREMA II
L
L’UOMO NON INSEGUE PIÙ SEMPLICEMENTE LA MODA,
MA CERCA UN SUO STILE PERSONALE
loween, di S. Lucia, del Natale, del
Carnevale, della Pasqua, delle feste
stagionali che ritmano la ciclicità
del tempo con il loro puntuale rincorrersi. Grazie alla Sodexo per la
sua disponibilità , grazie a Roberto
Aguzzoni per la sua presenza, grazie a Simona e alle sue colleghe di
Ombriano (Noemi, Iside, Giusy)
per il loro inappuntabile servizio
a favore dei bambini. Il mattino
ha l’oro in bocca e in queste occasioni anche qualcosa di molto più
commestibile dell’oro, che stuzzica le papille gustative degli alunni
e insegna loro che fare colazione è
abitudine sana e salutisticamente
consigliabile. Le insegnanti apprezzano, i bambini gongolano, la
primavera arriva anche dentro lo
spazio mensa in un arcobaleno di
colori e in un tripudio di sensazioni
olfattive. Anche a Capergnanica. È
giusto così: Crema non deve avere
il monopolio dei profumi, Capergnanica non è il parente povero di
nessuno. Gli alunni sono 75 e tutti
vengono serviti con un occhio di
riguardo relativamente ad allergie
e intolleranze, così che nessuno
risulti escluso dal “banchetto”.
Tranne me, ma per scelta.
prof. Pietro Bacecchi
DS Crema Due
Geometri:
concorso
P
I ragazzi della “C. Abbado” a Cremona
ai due citati, la chitarra e il violino – sono apparsi
affiatati ed entusiasti nell’esecuzione dell’Introduzione e dell’Habanera dalla Carmen di Bizet, con le loro
affascinanti melodie e il loro ritmo coinvolgente,
passando poi alla poesia e all’impegno civile della
canzone Imagine di John Lennon, continuando con
i travolgenti motivi di Recorder rock e della celebre
Radetzky March. Dai numerosi presenti intervenuti
alla manifestazione sono giunti meritati applausi
e approvazioni per un’esibizione che ha ottenuto
quindi successo, premiando il proficuo lavoro dei
docenti e dei giovani strumentisti in erba di Ombriano, definiti da un noto musicista cremasco
“Bravi, senza retorica!”.
Luisa Guerini Rocco
er gli alunni delle classi
terze medie che scelgono l’istituto tecnico, settore
tecnologico a indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio, c’è un concorso individuale che mette in palio 110
borse di studio, una per ogni
area provinciale d’Italia.
L’iniziativa nasce nell’ambito del progetto didattico
Georientiamoci,
promosso
dalla Fondazione Geometri
Italiani. Il concorso Io, Geometra 2.0 è promosso dalla
Fondazione Geometri Italiani e si rivolge ai singoli studenti delle classi terze medie
della provincia di Cremona
che si iscriveranno a un istituto tecnico, settore tecnologico a indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio
(CAT) per l’anno scolastico
2014/15. Per tutti i dettagli:
www.georientiamoci.it.
e-mail: [email protected]ficinepagliari.it
www.officinepagliari.it
CENTRO TURISTICO ACLI
ORGANIZZA
25-26 aprile – SIENA-SAN GIMINIANO-VOLTERRA - € 200;
1 maggio – PISA e la Certosa di Calci - € 70 compreso pranzo in
ristorante; 1 maggio- LUCCA e TORRE DEL LAGO – VIAREGGIO - € 70 compreso pranzo in ristorante; 1-3 maggio – FIRENZE e AREZZO - € 260; 2-4 maggio – LAGO DI COSTANZA e
CASTELLI della BAVIERA - € 380; 10-11 maggio – TOSCANA
(Pistoia, Collodi, Pescia) - € 200; 11 maggio – BELLAGIO - € 75
compreso pranzo in ristorante
29 maggio - 2 giugno – PRAGA-€ 620; 13-15 giugno - ISTRIA
(Parenzo, Pola, Rovigno) - € 360
SOGGIORNI ESTIVI IN MONTAGNA: ANDALO turni dal 12
luglio al 9 agosto
I turno 12-26 luglio € 1.020 – II turno 26 luglio – 9 agosto € 1.100
SOGGIORNI ESTIVI AL MARE: BASILICATA SCANZANO
JONICO (MATERA) turni dal 6 al 27 luglio; I° turno 6-20 luglio
€ 1260 -II° turno 13-27 luglio € 1290
TOUR:
GERMANIA dal 10 al 17 agosto (Treviri - Acquisgrana - Colonia - Brema-Amburgo - Lubecca - Wismar - Schewrin - Berlino
- Heidelberg) € 1150; UNGHERIA dal 20 al 24 agosto (Sopron
- Budapest - Szentendre - Godollo) €uro 650,00
ISCHIA VALIDO TUTTO L’ANNO 15 gg. da 420 € quota tutto
incluso
NOVITÀ 2014 possibilità di volo aereo con 95 € in più sul pacchetto 1 settimana-2 settimane € 125 €; TANTE ALTRE PROPOSTE E CATALOGHI IN SEDE.
ISCRIZIONI E PRENOTAZIONI: CTA/ACLI Crema - p.zza Manziana, 17 - Tel. 0373.250064
martedì - giovedì e sabato mattina dalle 9 alle 12
CTA Cremona - Via S. Antonio del Fuoco - Tel. 0372/800423
TESS. SOCIO/ASSIC. € 13,00 all’atto dell’iscrizione. Altre locandine in sede.
azienda farmaceutica
municipalizzata
Possibilità di effettuare le seguenti autoanalisi:
• TRIGLICERIDI
Auguri di
• COLESTEROLO
Buona Pasqua
• GLICEMIA
In tutte le farmacie
si EFFETTUANO anche i SEGUENTI SERVIZI:
• Consegna dei farmaci a domicilio (per categorie protette)
• Misurazione della pressione
• Prenotazione di esami e visite specialistiche
particolare attenzione a:
• omeopatia • cosmesi • veterinaria
Per informazioni
Crema Nuova
0373 202860
Ombriano
0373 30111
Pieranica
0373 288770
Gallignano
0374 770375
Casaletto Vaprio 0373 274855
www.farmaciecomunalicrema.it
45
SABATO 19 APRILE 2014
Teatro San Domenico:
si prosegue... alla grande!
I racconti
di Lorenzo
Sartori
U
na bella soddisfazione,
anzi due: Lorenzo Sartori,
giornalista ed editore nonché
direttore responsabile della rivista Dadi&Piombo – la prima
testata italiana che si occupa
di war games e ricostruzioni
storiche in miniatura – ha pubblicato due racconti in formato
ebook (disponibili su Amazon), confermando la sua vena
creativa e letteraria.
Autore di diversi giochi di simulazione, storici e fantascientifici, alcuni dei quali tradotti
in diverse lingue e apprezzati
in tutto il mondo, Sartori – che
è stato, anni fa, anche collaboratore della nostra Testata –
vive tra Crema e Milano: è lui
l’ideatore della manifestazione
Dadi.com, che, dopo 10 anni,
purtroppo ha dovuto chiudere i
battenti non certo per mancanza di successo, piuttosto per
diffusa carenza di… fiducia!
Ebbene Sartori ha ‘provato’
a pubblicare anche racconti,
ottenendo subito l’interesse di
due case editrici web: la Edizioni Gainsworth Publishing
ha pubblicato Con l’ultimo respiro, un fantasy, una favola
moderna, oscura, che reinterpreta in note epiche e fantastiche l’antico tema del Torneo,
arricchendolo di avventura e
passione.
Edizioni Nativi Digitali ha
invece editato Lo strano caso di
Michael Farner un racconto che
ironizza su cliché e consuetudini del mondo dell’editoria
spiazzando continuamente il
lettore, portandolo a ribaltare
più volte la sua prospettiva e
suggerendogli che ci sono tanti
modi diversi per osservare una
realtà solo apparentemente lineare. Sarà lo scrittore ad avere
l’ultima parola, uno dei suoi
personaggi... o chi altro?
Un esordio letterario che
promette davvero bene… “Lorenzo, i tuoi racconti correranno solo sul web o approderanno anche alla cara e vecchia
‘carta stampata’…?” Crediamo
che la sua risposta non si faccia
attendere a lungo.
Mara Zanotti
La mostra
di Alberto
Besson
di MARA ZANOTTI
È indubbio Noemi, in data zero domenica scorsa al teatro San
Domenico, è “animale da palcoscenico”: sa muoversi, sa dialogare con il pubblico, conosce i gesti di una mimica tutta cantata, ma
soprattutto, ha una gran voce. Il ‘battesimo’ del suo nuovo tour
Made in London, ha giocato in casa. Noemi era già stata a Crema un paio di anni fa, per un altro concerto e già allora, reduce
dal successo di X-Factor e del secondo posto a Sanremo, aveva
trascinato un vasto pubblico. Il successo si è ripetuto domenica
scorsa: davanti a un’ampia platea che occupava ogni ‘possibile’
posto a sedere la bella, dinamica e intelligente cantante romana
– affiancata dalla sua band – ha estratto dal cilindro i titoli nuovi
e più noti della sua folgorante carriera; ora troneggia anche in
tv nella trasmissione The Voice, evidentemente seguita da giovani
e giovanissimi (davvero tanti anche i ragazzini presenti in sala).
E nelle sue corde titoli quali Tutto l’oro del mondo (che ‘taglia’ il
cuore), Passanger, la ritmica Sempre in viaggio, Se tu fossi qui e Per
cosa vivere che, dopo un attacco molto dolce sposano il blues, genere evidentemente molto amato da Noemi. E se il pubblico pur
partecipando, è rimasto più lontano dai nuovi brani, ecco che gli
applausi e gli incitamenti esplodono su Sono solo parole (Sanremo
2012), Bagnati dal sole (Sanremo 2014), Per tutta la vita (Sanremo
2010). E in chiusura tutti sotto al palco a fotografare e applaudire: il nuovo tour di Noemi parte alla grande, lei si sta affermando
come una delle più belle e capaci voci del panorama musicale italiano, donna e cantante grintosa, con tanta energia addosso e nelle
sue parole. Una nuova grande ‘data zero’ per il San Domenico un
teatro… “sempre in viaggio… e il coraggio non ti deve mancare”
per dirla alla Noemi.
Breve Galleria fotografica del concerto sul sito www.ilnuovotorrazzo.it.
CREMA IN SCENA
Crema in Scena è ai nastri di partenza: primo spettacolo della
rassegna che porta sul palco del teatro cittadino le realtà teatrali amatoriali del territorio, sarà Il giardino del gigante, una favola
musicale proposta dal coro Melos di Montodine. Giovedì prossimo, 24 aprile, alle ore 21, sul palco del teatro San Domenico,
una nutrita orchestra e cantanti solisti Alfredo Dernini (Basso),
La Quercia Gea Gelmetti (Soprano), La Gatta Eleonora Filipponi (Soprano). Il Narratore sarà Nicola Cazzalini, direttore Luca
Tommaseo. Verrà proposta l’operetta musicale composta da Domenico Clapasson e basata sul celebre racconto scritto da Oscar
Wilde e intitolato Il Gigante Egoista. Protagonisti della vicenda
sono i bambini che si intrufolano per giocare in uno splendido
giardino, apparentemente abbandonato. Improvvisamente irrompe invece sulla scena il proprietario: un gigante adirato, che chiude
ogni accesso al suo giardino. Passano le stagioni, ma la primavera
non arriva mai nel giardino del gigante, continuamente sferzato
da vento e neve. Un giorno, però, i bambini riescono a rientrare da
una fenditura e miracolosamente la primavera fa rifiorire il parco,
tranne in un angolo ancora innevato, dove un bimbo piccolissimo
piange cercando di raggiungere i rami di una vecchia quercia, ancora coperta di gelo. Il gigante, intenerito, aiuta il bambino a salire
sul ramo e capisce di aver sbagliato. Posto unico, 9 euro.
Secondo appuntamento della rassegna venerdì 25 aprile, sempre alle 21, quando sarà allestito dalla Compagnia Teatrale Sal-
SPECIALE GIUGNO
TUTTO COMPRESO
A PARTIRE DA € 399
Noemi, sorridente più che mai, durante il concerto
di domenica scorsa in ‘data zero’ al teatro San Domenico
vagreca con lo spettacolo Il clan delle vedove, commedia di Ginette
Beauvais Garcin (posto unico euro 9,00). La vicenda ruota attorno alla figura di Rose Stellman, casalinga attempata e neo vedova:
suo marito Jacques è infatti appena morto in circostanze tragicomiche. A sostenerla con bonaria pazzia nel difficile momento di
cambiamento ci sono le sue due amiche di vecchia data, Jackie
e Marcelle, anch’esse vedove. Insieme scopriranno – tra colpi di
scena – la doppia vita, tenuta ben nascosta, del defunto Jacques,
che trova evidenti parallelismi nelle doppie vite dei rispettivi defunti mariti delle altre due donne. Man mano le tre protagoniste,
ma soprattutto Rose, capiranno che – in fondo – essere vedove
può avere i suoi lati “divertenti”, soprattutto se si ha una spalla (in
questo caso due) su cui appoggiarsi e delle amiche con cui ridere
della commedia della vita. Così, anche ciò che a primo impatto
sembra inconcepibile e “mostruoso” comincia a diventare invece
accettabile, grazie a quella tolleranza e flessibilità che, in fondo,
soprattutto le donne possiedono. Per informazioni e prenotazioni
tel. 0373.85418.
GIOVANI TALENTI IN SCENA
Sabato prossimo, 26 aprile, alle ore 21 si potranno ascoltare,
sul palco del San Domenico, giovani musicisti di grande talento.
La proposta è stata curata dall’Istituto musicale L. Folcioni in
collaborazione con l’associazione Melodica Armonia di Mantova che opera sul territorio Mantovano ormai da alcuni anni
e che permette ai giovani musicisti del Conservatorio “Lucio
Campiani” di Mantova e non, di esibirsi all’esterno del loro ambito scolastico. Medesima motivazione anche per i talenti della
Folcioni. Si potrà ascoltare l’abilità di Gabriele Duranti l’ormai
celebre allievo di Enrico Tansini; studenti della Folcioni anche
Marco e Matteo Della Torre, seguiti dal prof. Simone Bellucci.
La parte artistica del concerto che è affidata alla professoressa
Roberta Bambace, docente di pianoforte al conservatorio mantovano e direttrice artistica dell’associazione Melodica Armonia. In programma brani di Mozart, Massenet, Chopin, Bloch,
Puccini, Debussy, Rossini, Demersseman, Albeniz, Brahms,
Barrios, Pugnani-Kresler, Sancan, Donizetti, Fürstenau, Prokofiev e Verdi. Biglietti: posto unico 9 euro.
A
ppena entrati nella galleria
espositiva della Fondazione
San Domenico, sulla destra, uno
degli “specchi infranti” di Alberto
Besson, lavoro in acrilico su alluminio, che, dopo un trattamento
realizzato all’estero, imprigiona
una lucentezza che difficilmente
gli sfuggirà. Sono collocate all’inizio della mostra le ultime opere
di Besson, un cremasco ‘doc’ che,
purtroppo, trova maggior stimoli e
apprezzamenti fuori dalla nostra
città. La mostra, inaugurata sabato 12 aprile, ne fa scoprire il lungo
percorso artistico iniziato a fine
anni Sessanta, quando Besson aveva solo 16 anni. Forme, che rendono dinamici i soggetti, grazie al
loro spezzettamento e allo spazio
indagato tra una e l’altra. Se nei
lavori più ‘datati’ ancora realizzati
su tela, il formalismo viene intravisto, nel corso del tempo questo
si frantuma ulteriormente in mille
pezzi che disintegrano tra luce e
colore, l’erba irlandese, il ‘solito’
panorama lacustre, il mare e tutta quella natura che Besson tanto
ama. Scoprire i soggetti in fondo
non è importante, sono i colori e
soprattutto le forme scelte a creare
suggestione, a far amare un lavoro,
così preciso nei suoi particolari, ed
egualmente libero.
Una bella mostra dunque che,
auspichiamo Crema sappia scoprire e apprezzare... la nostra città
ha ancora alcuni giorni: Specchi
infranti infatti chiuderà il 27 aprile
(apertura martedì-domenica dalle
ore 16-19). Galleria fotografica sul
sito www.ilnuovotorrazzo.it.
Mara Zanotti
VACANZE AL MARE
BAMBINI GRATIS
Promozione valida
solo per soggiorni
fino al 15 giugno 2014
· 7 giorni in pensione completa
· Bevande ai pasti
· Servizio spiaggia
· Aria condizionata in camera
· Parcheggio auto
e connessione Wireless gratuiti
· Promozioni speciali per famiglie
· Vicinissimo al mare
VIA CAIO PLINIO, 3 - 47814 IGEA MARINA (RN) RIVIERA ROMAGNOLA
 0541 331355 www.hotelletizia.net • [email protected]
Auguri di
PROFUMI - ARTICOLI REGALO
B
PRODOTTI E ACCESSORI
PER CAPELLI E
tti!!! BENESSERE CORPO
ou na Pasqua a tu
PIANENGO - Via A. Moro, 1
Tel. 0373 74858 • Fax 0373 751049
[email protected]
CREMOSANO - Via Crema, 31
Tel. 0373 273666 • Fax 0373 291567
[email protected]
Orari di apertura: dal lunedì al sabato 9-12.30 e 14.30-19.30 - CHIUSO LA DOMENICA
46 Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione
sabato
19
domenica 20 lunedì 21 martedì 22 mercoledì 23 giovedì 24 venerdì 25
TV
TG1 ore 7-9-13.30-17-20-0.30
8.25 Unomattina in famiglia. Conten
10.20 Linea Verde Orizzonti. Rb
11.15 I love you. Rb
11.45 La prova del cuoco. Rb
14.00 Easy driver. Rb
14.30 Le amiche del sabato. Talk show
17.15 A sua immagine. Rb religiosa
17.45 Passaggio a Nord-Ovest. Docum
18.50 L'eredità. Gioco
20.35 Affari tuoi. Gioco
21.10 Ti lascio una canzone. Show
0.30 Chi siete venuti a cercare. Docum
TG1 ore 7-8-9-13.30-16.30-20 e nella notte TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-0.50
6.30 Unomattina in famiglia. Conten
6.45 Unomattina. Contenitore
10.10 Santa Messa celebrata dal Papa, 10.00 Unomattina storie vere. Rb
messaggio pasquale e benedizione 10.30 Unomattina verde. Rb
11.30 La prova del cuoco. Rb
urbi et orbi
14.10 Papa Giovanni XXIII. Film biogr
12.20 Linea verde. Rb
16.00 E venne un Papa chiamato
14.00 L'Arena. Talk show
Giovanni. Docum
16.35 Domenica in. Contenitore
17.00 Senza passato non c'è futuro. Film
18.50 L'eredità. Gioco
18.50 L'eredità. Gioco
20.35 Affari tuoi. Gioco
21.30 Un medico in famiglia 9. Serie Tv 20.30 Affari tuoi. Gioco
21.15 Una villa per due. Film comm
23.30 Speciale Tg1. Rb
23.20 Porta a porta. Talk show
1.00 Milleeunlibro. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.20 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Rai Parlamento. Rb
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 Una buona stagione. Serie Tv
23.20 Porta a porta. Talk show
1.30 Sottovoce. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.20 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Rai Parlamento. Rb
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.20 Il giorno in più. Film comm
23.30 Porta a porta. Talk show
1.35 Sottovoce. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-1.00
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
11.30 Unomattina magazine. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.20 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Rai Parlamento. Rb
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 Un medico in famiglia 9. Serie Tv
23.25 Porta a porta. Talk show
1.35 Sottovoce. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.55
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
11.30 Unomattina magazine. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.20 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Rai Parlamento. Rb
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.15 La pista. Show
23.25 Tv7. Settimanale del Tg1
1.05 Cinematografo. Rb
TG2 ore 13-18-20.30-23.30
10.00 Sulla via di Damasco. Rb religiosa
10.30 Cronache animali. Rb
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten
13.25 Dribbling. Rb sportiva
14.00 Quelli che aspettano. Talk show
15.40 Quelli che il calcio. Talk show
17.10 Sereno variabile. Rb
18.10 90° minuto. Rb sportiva
18.35 Countdown. Tel
21.10 Castle. Tel
21.55 Elementary. Tel
22.50 Sabato sprint. Rb sportiva
TG2 ore 13-17.05-20.30-1.00
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.10
7.15 Cartoon Flakes Weekend
8.05 Protestantesimo. Rb religiosa
8.10 Auto F1. GP della Cina
8.35 Desperate Housewives. Tel
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten 10.00 Tg2 Insieme. Rb
13.45 Holes–Buchi nel deserto.
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
Film dramm
15.45 Culto Evangelico di Pasqua
14.00 Detto fatto. Rb
16.50 Auto F1. GP della Cina (sintesi) 16.15 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.05 Due vite per un amore.
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
Film dramm
19.35 Countdown. Tel
21.10 Rex. Tel
21.05 NCIS. Tel
23.15 Intelligence. Tel
23.25 Sereno variabile. Speciale
0.50 L'arrivo di Wang. Film fantasc
TG2 ore 13-18-15-20.30-23.25
8.15 Due uomini e mezzo. Sitcom
8.35 Desperate Housewives. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Rb
16.15 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 Made in Sud. Show
24.00 2Next–Economia e futuro. Rb
0.55 Rai Parlamento. Rb
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.05
8.15 Due uomini e mezzo. Sitcom
8.35 Desperate Housewives. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Rb
16.15 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 The Voice of Italy. Talent show
0.10 Il musichione. Game show
1.20 Rai Parlamento. Rb
TG2 ore 13-18.15-20.30-0.10
8.15 Due uomini e mezzo. Sitcom
8.35 Desperate Housewives. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Rb
16.15 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 The Voice of Italy. Talent show
0.10 Rai Parlamento
0.20 Paris Express. Film comm
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.25
8.15 Due uomini e mezzo. Sitcom
8.35 Desperate Housewives. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
14.00 Detto fatto. Rb
16.15 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
17.50 Rai Player. Magazine
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 Virus. Talk show
23.35 La Pantera Rosa 2. Film comm
1.00 Rai Parlamento. Rb
TG3 (+TG Regione) ore 12-14-19-23.35
7.55 Torna!. Film dramm
9.30 L'Elisir del sabato. Rb
11.00 Rubriche varie
12.55 Ambiente Italia. Attualità
15.00 Dove stanno i ragazzi.
TG3-TG Regione ore 12-14-19-23.35-0.50
8.00 Col ferro e col fuoco. Film storico
9.45 Correva l'anno. Docum
10.45 Rubriche varie
12.55 Rai Educational–12 idee per la
crescita. Rb
13.25 Fuori quadro. Magazine
14.30 Ciclismo. Amstel Gld Race
17.00 Kilimangiaro Album. Docum
17.25 Amarsi può darsi. Film comm
20.10 Ciao Amici!. Film comm
21.05 Kilimangiaro–Il borgo dei borghi
23.30 Glob–Diversamente italiani. Show
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Miseria bella. Farsa in un atto
8.40 Tormento. Film dramm
10.15 Un certo giorno. Film dramm
12.25 Fuori Tg. Rb
12.45 Geo. Docum
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
15.50 Geo. Rb e docum
20.10 Pane quotidiano. Rb
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Hugo Cabret. Film avv
23.35 Visionari. Programma culturale
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda Rai Tre. Rb
11.15 Elisir. Rb
12.25 Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.00 Blob. Magazine
20.10 Un posto al sole. Soap
21.05 Ballarò. Talk show
23.20 Blob. Magazine
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda Rai Tre. Rb
11.15 Elisir. Rb
12.25 Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.10 Pane quotidiano. Rb
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Chi l'ha visto?. Inchieste
23.15 Le storie di " Chi l'ha visto?"
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda Rai Tre. Rb
11.15 Elisir. Rb
12.25 Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.10 Pane quotidiano. Rb
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 La grande storia. Docum
23.05 Vittorio, Capitan Pistone e... Docum
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Così finisce la nostra notte. Film
9.40 I sette fratelli Cervi. Film dramm
11.25 Miniritratti. Renato Rascel
12.25 Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.10 Pane quotidiano. Rb
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Faccia a faccia. Film comm
23.00 La tredicesima ora. Documenti
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.50 Le frontiere dello spirito. Rb rel
10.05 Belli dentro. Sitcom
10.40 Supercinema. Rb
11.30 Le storie di "Melaverde". Rb
12.00 Melaverde. Rb
13.40 L'arca di Noè. Rb
14.00 Il Papa buono. Film biografico
17.20 Rosamunde Pilcher–Il sapore del
passato. Film comm
20.40 Paperissima sprint. Show
21.10 War Horse. Film dramm
0.20 Grande Fratello. Riassunto
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 Due madri per Eero. Film dramm 8.50 Mattino Cinque. Contenitore
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Quando meno te lo aspetti.
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.15 Il segreto. Telenovela
16.10 Il segreto. Telenovela
16.10 Il segreto. Telenovela
Film comm
17.20 Grande Fratello. Reality show
17.10 Pomeriggio Cinque. Contenitore 17.10 Pomeriggio Cinque. Contenitore 17.10 Pomeriggio Cinque. Contenitore
17.30 Miss Detective. Film comm
18.50 Avanti un altro!. Gioco
18.50 Avanti un altro!. Gioco
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Grande Fratello. Reality show
21.10 Australia. Film avv
21.10 Il segreto. Telenovela
21.05 Calcio Europa League.
0.15 Grande Fratello Live. Reality show 0.50 Matrix. Talk show
23.30 Coco avant Chanel–L'amore
Benfica-Juventus
1.00 Rassegna stampa
2.45 Rassegna stampa
prima del mito. Film biografico 23.00 Europa League. Rb sportiva
Film comm
16.35 Il marito. Film comm
18.00 Per un pugno di libri. Gioco
20.15 Superstoria 2014. Docum
21.05 Ulisse–Il piacere della scoperta.
Docum
23.30 Un giorno in Pretura. Docum
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
9.10 Superpartes. Rb
10.00 Meleverde. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Un soldato, un amore.
Film dramm
15.25 Il segreto. Telenovela
16.10 Verissimo. Talk show
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Amici. Talent show
0.50 Rassegna stampa
1.00 Striscia la notizia. (R)
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.25 True Jackson, VP. Tel
8.25 Glee. Tel
10.30 Lizzie McGuire–Da liceale a
popstar. Film comm
14.00 Grande Fratello. Reality show
14.25 17 Again–Ritorno al liceo. Film
16.30 Senti chi parla. Film comm
19.00 Tom & Jerry. Cartoni animati
19.10 Free Willy–La grande fuga. Film
21.10 L'incredibile storia di Winter
il delfino. Film dramm
23.35 Tiki Taka. Rb sportiva
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.55 Tom & Jerry–Rotta su Marte.
8.30 Urban Wild. (R)
8.50 Urban Wild / Come mi vorrei. (R)
9.30 Come mi vorrei. (R)
10.05 Dr House–Medical Division. Tel
Film animazione
9.35 L'arca di Noè. Film dramm
10.05 Dr House–Medical Division. Tel
13.40 Grande Fratello. Reality show
13.40 Grande Fratello. Reality show
13.40 Grande Fratello. Reality show
14.10 Cartoni animati
14.10 Questa notte è ancora nostra.
14.10 Cartoni animati
15.20 Vecchi bastardi. Real Tv
15.20 Vecchi bastardi. Real Tv
16.15 Urban Wild. Real Tv
Film comm
16.20 Scrivilo sui muri. Film comm
16.15 Urban Wild. Real Tv
17.15 Come mi vorrei. Real Tv
19.00 Jurassic Park. Film fantasc
17.15 Come mi vorrei. Real Tv
18.05 I Simpson. Cartoni animati
21.30 Wild–Oltrenatura. Reportage
18.05 I Simpson. Cartoni animati
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
21.10 Arrow. Tel
e documenti
0.30 The river wild–Il fiume della paura. 21.10 Il mistero dei Templari. Film avv
22.00 The tomorrow people. Tel
23.45 Daylight–Trappola nel tunnel. Film 22.55 Nikita. Tel
Film avv
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
9.20 Magazine Champions League. Rb 8.25 Magnifica Italia. Docum
9.50 Donnavventura. Rb
9.25 Santi. Docum
10.45 Ricette all'italiana. Rb
10.00 Santa Messa
12.00 Telefilm vari
10.50 Pianeta mare. Rb
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
13.00 Ricette all'italiana. Rb
15.30 Come si cambia celebrity. Rb
13.55 Donnavventura. Reportage
16.10 Ieri e oggi in Tv. Varietà
14.50 Ieri e oggi in Tv. Varietà
17.00 Poirot: memorie di un delitto.
15.05 Spartacus. Film storico
Film giallo
19.35 Il segreto. Telenovela
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
20.30 Ben Hur. Film dramm
21.15 La Bibbia. Serie Tv
0.30 Secondo Ponzio Pilato. Film storico 23.15 Sommersby. Film dramm
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.15 Hunter. Tel
9.40 Carabinieri. Tel
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
12.55 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Ieri e oggi in Tv. Varietà
15.50 Il giro del mondo in 80 giorni. Film
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
20.10 Out of time. Film thiller
23.40 La figlia del generale. Film thriller
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
16.00 Borghi d'Italia. Docum
16.30 Basiliche papali di Roma
17.00 Vade retro. Rb
17.30 Nel cuore della domenica
18.00 Santo Rosario
18.50 Il volto della Passione.
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.30 Kojak. Tel
11.15 Quel che passa il convento. Rb
16.10 Quel che passa il convento.
16.00 Quel che passa il convento. (R)
16.30 Nel cuore dei giorni
Rb di cucina
16.30 Nel cuore dei giorni
17.30 La canzone di noi
18.00 Santo Rosario
18.00 Santo Rosario
18.50 Il tempo vola?. Rb
18.50 Il tempo vola?. Rb
19.55 Storie da Lourdes
19.55 Storie da Lourdes
20.00 Santo Rosario
20.00 Santo Rosario
20.30 Nel cuore dei giorni
20.30 Veglia dei giovani. In diretta da
21.20 Eugenia Grandet. Film
S. Giovanni in Laterano (Roma)
23.10 Kojak. Tel
22.00 Esterina. Film
24.00 Adorazione Eucaristica
23.30 Kojak. Tel
Musiche di Franz J. Haydn
19.50 Gocce di miele
20.00 Santo Rosario
20.30 Veglia Pasquale presieduta da
Papa Francesco. Dalla Balica Vaticana
23.00 Gesù di Nazareth. Miniserie Tv
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
12.50 Gesù di Nazareth. Miniserie Tv
13.20 Borghi d'Italia. Docum
14.40 Alla soglia del cuore
15.20 Giuseppe Verdi. Film biografico
17.30 La canzone di noi
18.00 Santo Rosario
18.30 I passi del silenzio
19.55 Storie da Lourdes
20.00 Santo Rosario
20.30 I santi nell'arte. Rb
21.00 Gesù di Nazareth. Miniserie Tv
22.40 Giuseppe Verdi. Film biografico
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
6.15 Sanford & Son. Tel
7.45 Cartoni animati
6.15 Goodlife. Rb
6.45 Occasioni da shopping
8.15 Guerrino consiglia. Rb
7.15 Cartoni animati
13.00 Salutesanità. Rb
8.30 Occasioni da shopping
7.45 La chiesa nella città. (R)
13.30 Il mito Ferrari. Rb sportiva
13.00 Telefilm
8.30 Occasioni da shopping
14.00 Occasioni da shopping
14.00 Occasioni da shopping
13.00 Transport. Rb
18.00 Occasioni da shopping
18.00 Cartoni animati
13.30 Il mito Ferrari. Rb sportiva
18.30 Cartoni animati
18.30 CISL. Speciale
14.00 Novastadio. Rb sportiva
19.00 Sanford & Son. Tel
21.00 Celebrazione della veglia di Resur- 19.30 Luxury Life. Rb
19.30 Goodlife. Rb
rezione. Diretta dal Duomo di Milano 20.00 Goodlife. Rb
21.00 Avventurieri ai confini del mondo. 20.30 Shamngai Surprise. Film comm
24.00 Vie verdi. Rb
Film avv
23.00 Supercross USA. Rb sportiva
1.00 Occasioni da shopping
23.00 Kestorie!. Talk show
34.00 Il mito Ferrari. Rb sportiva
1.30 Ora musica. Videoclip
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
9.40 Carabinieri. Tel
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
12.55 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.30 My Life–Segreti e passioni. Soap
16.55 Là dove scende il fiume. Film
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Mercenary for justice. Film avv
23.15 Sol Levante. Film thriller
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.15 Cartoni animati
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Telefilm
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Pane al pane. Attualità
18.30 Il fatto del giorno
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.45 Linea d'ombra Lombardia.
Talk show
23.00 Goodlife. Rb
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.30 Urban Wild / Come mi vorrei. (R)
10.05 Dr House–Medical Division. Tel
13.40 Grande Fratello. Reality show
14.10 Cartoni animati
15.20 Vecchi bastardi. Real Tv
16.15 Urban Wild. Real Tv
17.15 Come mi vorrei. Real Tv
18.05 I Simpson. Cartoni animati
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
20.20 Calcio Champions League.
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 Galline da salvare. Film comm
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Il cammino per la felicità. Film
16.30 Grande Fratello. Reality show
16.40 Inga Lindstrom: luna d'estate. Film
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Il tempo del coraggio e dell'amore.
Serie Tv
23-20 Supercinema. Rb
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.30 Urban Wild. (R)
9.30 Come mi vorrei. (R)
10.05 Dr House–Medical Division. Tel
13.40 Grande Fratello. Reality show
14.10 Cartoni animati
15.20 Vecchi bastardi. Real Tv
16.15 Urban Wild. Real Tv
17.15 Come mi vorrei. Real Tv
18.05 I Simpson. Cartoni animati
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
21.10 Madagascar. Film animazione
22.55 Evolution. Film com
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.30 Urban Wild. (R)
9.30 Come mi vorrei. (R)
10.05 Dr House–Medical Division. Tel
13.40 Grande Fratello. Reality show
14.10 Cartoni animati
15.20 Vecchi bastardi. Real Tv
16.15 Urban Wild. Real Tv
17.15 Come mi vorrei. Real Tv
18.05 I Simpson. Cartoni animati
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
21.10 Colorado. Show
24.00 True Justice–Giustizia letale. Film
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
9.40 Carabinieri. Tel
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
12.55 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.30 My Life–Segreti e passioni. Soap
16.50 Mister Miliardo. Film avv
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Chissà perché capitano tutte... Film
23.30 Alaska. Film avv
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.15 Hunter. Tel
9.40 Carabinieri. Tel
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
12.55 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Zorro. Tel
16.00 Uomini e cobra. Film western
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Quarto grado. Inchieste
0.05 Fuori orario. Film grottesco
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
11.15 Quel che passa il convento. Rb
16.10 Quel che passa il convento. (R)
16.30 Nel cuore dei giorni
17.30 La canzone di noi
18.00 Santo Rosario
18.50 Il tempo vola?. Rb
19.55 Storie da Lourdes
20.00 Santo Rosario
20.30 Nel cuore dei giorni
21.20 Buonasera con Papa Francesco
22.30 Kojak. Tel
23.20 Adorazione Eucaristica
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
11.15 Quel che passa il convento. Rb
16.10 Quel che passa il convento. (R)
16.30 Nel cuore dei giorni
17.30 La canzone di noi
18.00 Canonizzazione di Josè de Anchieta
19.55 Storie da Lourdes
20.00 Santo Rosario
20.30 Nel cuore dei giorni
21.20 In memoria di Giovanni Paolo II.
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
11.15 Quel che passa il convento.
22.20 Buonasera con Papa Francesco
23.30 Vade retro. Rb
16.10 Quel che passa il convento. (R)
16.30 Nel cuore dei giorni
18.00 Santo Rosario
18.50 Il tempo vola?
19.55 Storie da Lourdes
20.00 Santo Rosario
20.30 Nel cuore dei giorni
21.20 La canzone di noi: gara
23.20 Effetto notte
23.45 Giuliana e il capitano. Film
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
6.15 Mondo agricolo. Rb
7.15 Cartoni animati
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Telefilm
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Pane al pane. Attualità
18.30 CISL. Speciale
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Le nevi del Kilimangiaro.
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.15 Cartoni animati
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Telefilm
13.30 Sanford & Son. Tel
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Pane al pane. Attualità
18.30 La chiesa nella città. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Griglia di partenza. Rb sportiva
23.00 Goodlife. Rb
24.00 Video Top
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.15 Cartoni animati
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Telefilm
13.30 Sanford & Son. Tel
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Cartoni animati
19.00 Sanford & Son. Tel
19.30 Goodlife. Rb
20.30 Sissi, la giovane imperatrice. Film
23.00 Affari con le ruote. Rb sportiva
24.00 Il mito Ferrari. Rb sportiva
Real Madrid-Bayern Monaco
23.00 Champions League. Rb sportiva
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
9.40 Carabinieri. Tel
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
12.55 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 La magnifica ossessione.
Film comm
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Telenovela
21.15 The legend of Zorro. Film avv
23.50 Dentro la notizia. Rb
Film dramm
1.00 Occasioni da shopping
Speciale
Rb di cucina
V
Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche
EducAzione
Città Solidale
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
SANITARIA
CREMA
a cura dei Medici dell’Ospedale Maggiore di Crema
NEI PAZIENTI CON ICTUS CEREBRALE
DA “CONSUMATORI“ AD “ACQUIRENTI“
La trombolisi endovena
dott. FABIO BRUSAFERRI *
L’
ictus cerebrale rappresenta la terza causa di morte e la prima di invalidità permanente nel mondo
occidentale. Il termine ictus (colpo, battuta) indica una
sindrome caratterizzata dall’esordio improvviso di un disturbo neurologico segnato da debolezza o mancanza di
sensibilità di una metà o di una parte del corpo, difficoltà
a parlare o vedere solo in una parte di campo visivo, di
durata superiore a 24 ore e di origine vascolare.
Ogni anno in Italia si verificano circa 196.000 casi di
ictus, di cui l’80% sono nuovi episodi e il 20% recidive.
Circa 900.000 sono invece le persone che sopravvivono
con un grado di disabilità residua variabile. Il rischio di
ictus aumenta con l’età, raggiungendo il valore massimo
negli ultraottantacinquenni.
Per quanto riguarda il Distretto di Crema, con un bacino d’utenza di circa 160.000 persone, nel 2013 vi sono
stati 327 pazienti ricoverati nella Unità Operativa di
Neurologia, di cui 279 per ictus ischemico e 48 per eventi
ischemici transitori. L’ictus, perciò, rappresenta un’emergenza medica con necessità di un ricovero, di assistenza
neurologica e riabilitazione precoce già nella fase acuta.
Proprio per questo, negli ultimi anni anche in Italia
oltre che un Europa, si è diffuso il motto time is brain
ovvero il tempo è cervello: infatti, ogni minuto perso dopo
che un vaso cerebrale si è occluso determina una perdita
di cellule nervose. Quindi la possibilità di ricevere una
terapia adeguata, dipende molto dalla rapidità con cui si
raggiunge un presidio ospedaliero esperto e autorizzato a
trattare questo tipo di patologia.
La terapia della fase acuta dell’ictus è basata sulla somministrazione per via endovenosa di un farmaco in grado
di sciogliere l’embolo che ha prodotto l’occlusione del
vaso. Questa terapia, al momento, dal Ministero della Salute è autorizzata solo nei pazienti di età inferiore agli 80
anni compiuti e nei pazienti in cui la sintomatologia sia
Commercio equo e solidale
C
he cos’è il Commercio equo e solidale?
Nato in Olanda negli anni Sessanta da alcune
esperienze pionieristiche, il Commercio equo e solidale è oggi una realtà radicata e multiforme. Da
lì partì infatti un movimento così vitale da riuscire, in pochi anni, a creare centinaia di botteghe in
tutta l’Europa centrale. Si tratta di un approccio
alternativo al commercio convenzionale, che vuole promuovere la giustizia sociale ed economica,
uno sviluppo sostenibile e il rispetto delle persone
e dell’ambiente. È una modalità di relazione commerciale tra i produttori del Sud del mondo e i consumatori del Nord, alternativa a quella tradizionale.
Il Commercio equo altro non è che una filiera produttiva che include tutti i soggetti coinvolti nello scambio: i produttori, gli esportatori, gli importatori, i venditori, i consumatori. Tutti devono essere partecipi di
un modello nuovo di commercio.
iniziata da meno di 4 ore e mezza. In questo arco di tempo devono verificarsi una serie di circostanze, che sono:
il riconoscimento dei sintomi da parte del paziente o dei
familiari; la richiesta di aiuto al medico; la diagnosi di
ictus; l’inizio della terapia presso un Centro autorizzato.
Al momento, l’unico farmaco per il trattamento trombolitico disponibile in endovena è l’Alteplase, che viene
raccomandato dalla linee guida internazionali come
trattamento di prima scelta nella fase acuta dello Stroke.
Si tratta di un enzima (proteina) presente naturalmente
nell’uomo e in grado di provocare lo scioglimento dei
coaguli ematici. Il trattamento trombolitico però è una
procedura che avviene solo in Centri autorizzati e indicati dalla Regione. È pertanto necessario che i pazienti
con sospetto ictus (che rientrano nella sudetta finestra
temporale dall’esordio dei sintomi) siano portati in questi
Centri tramite 118. In questo caso, prima di effettuare il
trattamento, il paziente (con meno di 80 anni) sarà sottoposto a una serie di accertamenti volti a escludere una
patologie come ad esempio le emorragie cerebrali. Solo
dopo queste verifiche sarà possibile prendere in considerazione la trombolisi endovenosa. Non sorprende perciò
che solo una ridotta percentuale di pazienti con ictus (56%) se ne possano giovare.
Nel Distretto cremasco, in particolare, la Neurologia
dell’Ospedale di Crema, è stata autorizzata dalla Regione
Lombardia come Centro esperto fin dal 2009 per eventi
entro le 3 ore e dal 2010 entro 4 ore e mezza. Dal 2009
a oggi sono state effettuate un totale di 50 trombolisi endovena, con una buona riduzione della disabilità clinica.
Nel 2010 è stata anche attivata una collaborazione con
il 118 provinciale, creando un particolare Percorso Stroke,
così da riuscire a coprire il fabbisogno territoriale e dare
una sempre più pronta ed efficace risposta ai pazienti
con questa patologia in costante aumento.
Quali obiettivi fondamentali persegue?
Nella Carta Italiana dei Criteri del Commercio
Equo e Solidale, sono raccolti i principi accettati da
tutte le organizzazioni del Commercio equo e solidale.
I principali sono la dignità del lavoro, il prezzo
equo (che garantisca a tutte le organizzazioni coinvolte nella catena di commercializzazione un giusto
guadagno), la democraticità e la trasparenza delle
strutture organizzative, il reinvestimento degli utili
in progetti sociali a beneficio della collettività e la
garanzia di rapporti commerciali diretti e continuativi. Nella “filiera equa” indispensabile è il ruolo
svolto dalle Botteghe del Mondo.
L’esperienza della Cooperativa “La Siembra”
Sul territorio Cremasco è presente dal 1994 la Cooperativa sociale “La Siembra” (dal castigliano la
semina) che, attraverso i risparmi raccolti tra i propri
soci, collabora con le organizzazioni di microfinanza per promuovere l’accesso al credito di migliaia
di persone altrimenti escluse dai circuiti tradizionali
(cooperative di contadini e artigiani delle aree rurali
più emarginate del Sud del mondo).
Chi si reca presso la bottega, ha l’opportunità
di contribuire attivamente alla “filiera equa” attraverso varie modalità: acquistando i prodotti, informandosi sulle comunità di produttori partner e sui
* Medico dell’Unità Operativa
di Neurologia-Stroke Unit
PROMOZIONE DI APRILE
SCONTO SUI SOLARI
pari al fattore di protezione -50% -30% -20%
ES. Crema SPF 50+
€ 16,90 — € 8,45
VIA KENNEDY 26/B • TEL. 0373 256059 - CREMA
[email protected] - www.farmaciacontenegri.it
ORARIO:
47
8.30-12.30 E 15.00-19.30. SABATO 8.30 - 12.30 E 15.00-19.00
progetti di cooperazione, aderendo a campagne di
sensibilizzazione e altre iniziative di mobilitazione
sociale, promosse sul nostro territorio.
Cosa si può trova in una Bottega del Mondo?
Quando si entra in una Bottega, si rimane immediatamente colpiti dalla bellezza dei colori, dalla
varietà delle forme, dalla molteplicità degli oggetti
dell’artigianato provenienti da tutti i continenti. Le
Botteghe del Mondo sono luoghi dove non si vendono
merci, ma prodotti, cioè beni che hanno qualcosa
da raccontare. Il potenziale acquirente scopre che
dietro una statuetta, un tè, una collana, un caffè,
c'è una storia: da dove nasce, chi l’ha prodotto, con
quali materie prime, con quale organizzazione sociale, chi sono gli uomini, le donne, le persone disabili, le comunità agricole coinvolte nella produzione. Da consumatori si diviene quindi acquirenti, cioè
persone capaci di mettersi in ascolto per “acquisire”
le storie che questi prodotti contengono.
Non solo Sud del Mondo
Il Commercio equo e solidale è anche Solidale
italiano, andando oltre i confini della logica geografica (Nord/Sud), ampliando il concetto di solidarietà si sostengono cooperative e associazioni nazionali attive in aree problematiche del nostro Paese,
nell’economia carceraria, nell’agricoltura sostenibile e nelle terre confiscate alla mafia.
C.P.
 La Siembra SCS Onlus, via S. Chiara, 52 Crema (Cr)
Tel. 0373.250670 www.lasiembra.it 
CINEMA
riflettere sulle nostre esistenze. La grande forza del
sa quanto questa è silenziosa, povera quanto questa
cinema, d’altronde, è quella di essere uno strumento
è ricca, un po’ meno “educata” quanto questa è fin
in cui rispecchiare un’antropologia delle vite umatroppo formale. Entrambe, però, hanno una cosa in
ne: il cinema è uno specchio nel quale la società ha
comune: l’amore indiscusso per i loro figli e l’affetto
da sempre raccontato se stessa e anche e soprattutto
che danno loro, ognuno con le proprie virtù e i propri
le problematiche esistenziali che la caratterizzano.
limiti. Ryota, ora, si trova di fronte alla necessità di
Un grande tema che il cinema ha sempre affrontato
una decisione terribile: scegliere il figlio naturale o il
è quello della paternità, del rapporto fra genitori e
bambino che ha cresciuto e amato per sei anni?
figli, del tipo di legame che deve esserci, del ruolo
Il regista giapponese Hirokazu Koreeda dà prova
della famiglia.
di grandi qualità artistiche con questa esplorazione
Oggi un film giapponese, Father and son, torna a
splendidamente misurata di un dilemma che mira
trattare questo argomento e lo fa in un modo prodritto al cuore dell’uomo.
Con la leggerezza di una sceneggiatura scritta in
fondo e delicato, sensibile ed emozionante, che non
di PAOLA DALLA TORRE (AgenSIR)
maniera perfetta e con l’abilità di costruire il peso
può non commuovere lo spettatore. Aiutandolo a
di azioni e reazioni tra i due nuclei familiari coinripensare un concetto così importante come quello
i sono film capaci di colpire al cuore raccontan- di genitorialità.
volti, il film, grazie anche a un cast in grado di conNonomiya Ryota è un professionista di successo,
do storie piccole ma che segnano le emozioni
ferire all’opera un valore aggiunto altissimo, non si
dello spettatore. Perché sono storie assolutamente un uomo che lavora sodo ed è abituato a vincere. Ha
lascia mai tentare dal richiamo del melodramma e
reali e vere, illustrate attraverso una messa in scena una bella moglie, un figlio per il quale vuole già da
mantiene la sua macchina da presa sui particolari e
sobria ed essenziale, che per questo motivo ampli- subito le scuole migliori, una casa perfetta ma forse
i piccoli incidenti del vivere, nei quali si muovono
fica la potenza emotiva della vicenda trattata. Non un po’ asettica, tanto da sembrare un albergo extrae crescono i sentimenti delle persone e in cui si forsono le pellicole ad alto budget, con grandi effetti lusso. Un giorno, lui e la moglie Midori ricevono una
mano le loro consapevolezze. Mostrandoci quanto
speciali e tante scene d’azione (per altro gradevoli, chiamata dall’ospedale di provincia dove sei anni coppia, che sta crescendo il loro vero figlio, insieme forti siano i legami familiari che si costruiscono
Offerta valida per immatricolazioni fino al 30/04/2014 per Ford Fiesta 3 porte 1.2 60CV a fronte di rottamazione o permuta di qualsiasi vettura. Solo per vetture in stock, grazie al contributo dei Ford Partner. IPT e contributo per lo smaltimento pneumatici esclusi. Ford Fiesta: consumi da 4,1 a 7,1 litri/100 km (ciclo misto); emissioni CO2 da 105 a 129
prima
natozeroloro
Keita
vengono
se Messaggio
ben fatte)
a cuiconilfinalità
cinema
e la televisione
ci hanno
due
fratellini,
in condizioni
e credito
con
l'affetto
che cresce
giornoGuida
dopo
g/km.
pubblicitario
promozionale.
Esempio di finanziamento
per Ford Fiesta
a € 9.950.èAnticipo
(graziefiglio
al contributo
dei FordePartner),
24 quotea
da €sapere
225,46, escluseaspese
incasso
Rid € 3, più quota
finale denominata sociali
VFG pari a €più
5.700.disagiate
Importo totale del
di € 10.608,82
comprensivo
dei servizi facoltativi
Pro- giorno, con la
tetta,
Assicurazione
vita,
Invalidità e disoccupazione.
Totale
daFord
rimborsare
11.183,04
Spese
gestione
pratica
€ 300.
didibollo
indi
misura
di legge
all'interno
prima
quota
TAEG
5,53%.
L’offerta
finanziaria
non è valida
per Fiesta
Plus 3 Ford
porteFiesta:
1.4 GPLconsumi
92 CV.dedizione
Solo
per
i concessionari
aderenti
approvache
sono
stati
vittima
uno
scambio
di
neonati.
Il TAN
abituato
ultimamente,
sono
opere
minimaliste,
con
uno
stile
vita molto
differente.
L’altra
famiglia
e km
anche
ilall’iniziativa.
sacrificio,
e105quanto
essenziali
Offerta
valida per
immatricolazioni
finoma
al 30/04/2014
per
Fiesta
3€porte
1.2 60CV
a fronte
di rottamazione
oImposta
permuta
qualsiasi
vettura.
Solo
per vetturedella
in stock,
grazie
almensile.
contributo
dei2,95%,
Ford
Partner.
IPT di
e contributo
per lo smaltimento
pneumatici
esclusi.
da 4,1
a 7,1
litri/100
(ciclo
misto);
emissioniSalvo
CO2 da
a 129
zione
FCEMessaggio
Bank plc. Documentazione
in concessionaria.
e termini
dell'offerta
e dellezero
assicurative
fare
riferimento
alla brochure
presso
il FordRid
Partner
o sul
www.fordcredit.it.
immagini
sonototale
a titolodel
puramente
contenere
accessori
a pagamento.
g/km.
pubblicitario conprecontrattuale
finalità promozionale.
Esempio diPer
finanziamento
per Ford
Fiesta a €finanziaria
9.950. Anticipo
al contributo
dei
Ford Partner),
24 quoteinformativa
da € 225,46,disponibile
escluse spese
incasso
€ 3, più
quota
finale denominataLe
VFG
pari a €presentate
5.700. Importo
credito diillustrativo
€ 10.608,82
comprensivo
dei servizi
facoltativi
Guida Propiccolo
Keita
è coperture
in(grazie
realtà
ilvettura.
figlio
biologico
diprima
un’altra
intimiste,
che
ci fanno
porre
domande
econdizioni
ci€ 11.183,04
fanno
è l’esatto
opposto
disitoquella
del
piccolo
Keita:
chiassosiano
per
lee possono
nostre
vite.
Offerta
valida per immatricolazioni
al 30/04/2014
per da
Ford
Fiesta 3 porte
1.2 60CV
a fronte
di rottamazione
o permuta
vetture in
stock,
grazie
al contributo
dei Ford
Partner.
e contributo
lo smaltimento
pneumatici
esclusi.
Fiesta:
consumi
4,1 per
a 7,1i litri/100
km (ciclo
misto);
emissioni CO2
daapprova105 a 129
tetta,
Assicurazione
vita, Invalidità e fino
disoccupazione.
Totale
rimborsare
Spese
gestione
pratica € 300.
Imposta di
di qualsiasi
bollo in misura
di Solo
leggeper
all'interno
della
quota
mensile. TAN
2,95%,
TAEG IPT
5,53%.
L’offerta per
finanziaria
non è valida
per Fiesta
Plus Ford
3 porte
1.4 GPL
92 CV.da
Solo
concessionari
aderenti
all’iniziativa.
Salvo
“Father and son”,
diritto al cuore
C
Offerta valida per immatricolazioni fino al 30/04/2014 per Ford Fiesta 3 porte 1.2 60CV a fronte di rottamazione o permuta di
qualsiasi vettura. Solo per vetture in stock, grazie al contributo dei Ford Partner. IPT e contributo per lo smaltimento pneumatici
esclusi. Ford Fiesta: consumi da 4,1 a 7,1 litri/100 km (ciclo misto); emissioni CO2 da 105 a 129 g/km. Messaggio pubblicitario con
finalità promozionale. Esempio di finanziamento per Ford Fiesta a € 9.950. Anticipo zero (grazie al contributo dei Ford Partner), 24
quote da € 225,46, escluse spese incasso Rid € 3, più quota finale denominata VFG pari a € 5.700. Importo totale del credito di €
10.608,82 comprensivo dei servizi facoltativi Guida Protetta, Assicurazione vita, Invalidità e disoccupazione. Totale da rimborsare
€ 11.183,04 Spese gestione pratica € 300. Imposta di bollo in misura di legge all’interno della prima quota mensile. TAN 2,95%,
TAEG 5,53%. L’offerta finanziaria non è valida per Fiesta Plus 3 porte 1.4 GPL 92 CV. Solo per i concessionari aderenti all’iniziativa. Salvo approvazione FCE Bank plc. Documentazione precontrattuale in concessionaria. Per condizioni e termini dell’offerta
finanziaria e delle coperture assicurative fare riferimento alla brochure informativa disponibile presso il Ford Partner o sul sito
www.fordcredit.it. Le immagini presentate sono a titolo puramente illustrativo e possono contenere accessori a pagamento.
g/km.
Messaggio
con finalità
Esempio
finanziamento
Fordadell'offerta
Fiesta
9.950.
Anticipo
zero
(grazie
al
contributo
dei riferimento
Ford
€ 225,46,
escluse
spese
incasso
RidPartner
€IPT
3, più
VFG
pari a € 5.700.
Importo
totale
del
creditoda
di €
10.608,82
dei
servizi
facoltativi
Guida
Prozione
FCE
Bank
plc. pubblicitario
Documentazione
precontrattuale
in concessionaria.
Per condizioni
eper
termini
finanziaria
e delle
coperture
assicurative
fare
alla24
brochure
informativa
disponibile
il Ford
oquota
sul sitofinale
www.fordcredit.it.
Le pneumatici
immagini
presentate
sono
a titolo
puramente
illustrativo
ecomprensivo
possono
contenere
accessori
a CO2
pagamento.
Offerta
valida
per
immatricolazioni
finopromozionale.
al 30/04/2014
per ForddiFiesta
3 porte 1.2
60CV
fronteadi€rottamazione
o permuta
di qualsiasi
vettura.
Solo Partner),
per vetture
inquote
stock,da
grazie
al contributo
deipresso
Ford
Partner.
e contributo
perdenominata
lo smaltimento
esclusi.
Ford
Fiesta:
consumi
4,1
a 7,1 litri/100
km (ciclo
misto);
emissioni
da 105
a 129
tetta,
Assicurazione
Invaliditàcon
e disoccupazione.
Totale da
rimborsare
€ 11.183,04 Spese
gestione
€ 300.
Imposta
bollo in
di legge
all'interno
della
mensile.
TAN 2,95%,
TAEG 5,53%.
finanziaria
non è valida
per
Fiesta
Plus 3Importo
porte 1.4totale
GPL 92
Solo per
concessionari
aderenti all’iniziativa.
Salvo approvag/km.
Messaggiovita,
pubblicitario
finalità promozionale.
Esempio
di finanziamento
per Ford
Fiestapratica
a € 9.950.
Anticipo
zerodi(grazie
almisura
contributo
dei Ford
Partner),
24prima
quote quota
da € 225,46,
escluse
spese incasso
Rid € 3,L’offerta
più quota
finale denominata
VFG
pari
a € 5.700.
delCV.
credito
di €i10.608,82
comprensivo
dei servizi facoltativi
Guida Prozione
FCEAssicurazione
Bank
plc.per
Documentazione
precontrattuale
in concessionaria.
Per condizioni
termini
dell'offerta
finanziaria
eodelle
coperture
assicurative
fare
riferimento
alla in
brochure
informativa
disponibile
presso
il Ford
o L’offerta
sul sito per
www.fordcredit.it.
immagini
presentate
a1.4
titolo
puramente
e possono
contenere
accessori aCO2
pagamento.
tetta,
vita, Invalidità
efino
disoccupazione.
Totale
da rimborsare
€ 11.183,04
Spese
gestione
pratica € 300.
Imposta
bollo
in vettura.
misura
diSolo
legge
della
quota
mensile.
TANFord
2,95%,
TAEGPartner
5,53%.
finanziaria
non è Le
valida
per Fiesta
PlusFord
3sono
porte
GPL
92 CV.
i concessionari
aderenti
Salvo
approvaOfferta
valida
immatricolazioni
al 30/04/2014
per Ford
Fiesta
3 porte
1.2e60CV
a fronte
di rottamazione
permuta
didiqualsiasi
perall'interno
vetture
stock,prima
grazie
al contributo
dei
Partner.
IPT
e contributo
lo smaltimento
pneumatici
esclusi.
Fiesta:
consumi
daSolo
4,1illustrativo
aper
7,1 litri/100
km (ciclo
misto);all’iniziativa.
emissioni
da 105
a 129
zione
Bankper
plc.pubblicitario
Documentazione
precontrattuale
in concessionaria.
Per
condizioni
e termini
dell'offerta
finanziaria
e delle
fareFord
riferimento
brochure
disponibile
il Ford
o sul sito
www.fordcredit.it.
Lepari
immagini
presentate
sono
aconsumi
titolo
puramente
illustrativo
e possono
contenere
accessori
pagamento.
g/km.FCE
Messaggio
con finalità
promozionale.
Esempio
di finanziamento
per
Ford
Fiesta
a € 9.950.
Anticipo
zerocoperture
(grazie
alassicurative
contributo
quote
dainformativa
€ al
225,46,
escluse
incasso
Rid
più quota
finale
denominata VFG
a € esclusi.
5.700.
Importo
totale
del credito
di a€ 7,1
10.608,82
dei servizi
facoltativi
Guida
Offerta
valida
immatricolazioni
fino
al 30/04/2014
per
Ford Fiesta
3 porte
1.2 60CV
a fronte
di rottamazione
o permuta
di qualsiasi
vettura. dei
Solo
perPartner),
vetturealla
in24
stock,
grazie
contributo
deispese
Fordpresso
Partner.
IPT€Partner
e3,contributo
per
lo smaltimento
pneumatici
Ford Fiesta:
da 4,1
litri/100comprensivo
km
(ciclo misto);
emissioni
CO2a da
105 aPro129
tetta, Assicurazione
vita, Invalidità
e disoccupazione.
Totale
da rimborsare
€ 11.183,04
gestione
300. Imposta
di bollo
in misura didei
legge
della
prima
quota
mensile.
TAN
2,95%,
TAEG
finanziaria
non è valida
peraFiesta
Plus
3 portetotale
1.4 GPL
CV. Solo
i concessionari
aderenti
SalvoGuida
approvag/km.
Messaggio pubblicitario
con finalità
promozionale.
Esempio
di finanziamento
perSpese
Ford Fiesta
a €pratica
9.950. €
Anticipo
zero (grazie
al contributo
Fordall'interno
Partner), 24
quote
da €
225,46,
escluse
spese
incasso
Rid5,53%.
€ 3, piùL’offerta
quota finale
denominata
VFG pari
€ 5.700.
Importo
del92
credito
di €per
10.608,82
comprensivo
deiall’iniziativa.
servizi facoltativi
Prozione
Bank plc. Documentazione
concessionaria.
Per condizioni
e termini
dell'offerta
finanziaria
delle coperture
riferimento
alla
brochure
disponibile
pressoTAEG
il Ford
Partner
o sul sito
www.fordcredit.it.
Le immagini
sono
titolo
illustrativo
e possono
contenere
accessori
a pagamento.
tetta,FCE
Assicurazione
vita, Invalidità eprecontrattuale
disoccupazione.inTotale
da rimborsare
€ 11.183,04
Spese gestione
pratica
€ 300.eImposta
di bolloassicurative
in misura difare
legge
all'interno
della
primainformativa
quota mensile.
TAN 2,95%,
5,53%.
L’offerta
finanziaria
non è valida
per Fiestapresentate
Plus 3 porte
1.4aGPL
92puramente
CV. Solo per
i concessionari
aderenti
all’iniziativa.
Salvo
approvazione FCE Bank plc. Documentazione precontrattuale in concessionaria. Per condizioni e termini dell'offerta finanziaria e delle coperture assicurative fare riferimento alla brochure informativa disponibile presso il Ford Partner o sul sito www.fordcredit.it. Le immagini presentate sono a titolo puramente illustrativo e possono contenere accessori a pagamento.
Auguri ua
Pasq
di buona
Non
saprà
leggere
ililfuturo,ma
gli
SMS sì.
Non
saprà
leggere
futuro,ma
gli
SMS sì.
Non
saprà
leggere
il
futuro,ma
gli
SMS sì.
> Non saprà leggere il futuro,ma gli SMS sì.
saprà
leggere
il
futuro,ma
gli
SMS
sì.
ANCHE SABATO
> Non
Non
saprà
leggere
il
futuro,ma
gli
SMS
sì.
>
SYNC® con Text Reader
Grazie alla tecnologia
SYNC puoi ascoltare gli SMS
SYNC® con Text
Reader
senza distogliere
l’attenzione dalla guida e visualizzarli
®
Grazie
alla
tecnologia
SYNC puoi
ascoltare gli SMS
SYNC
con
Text
Reader
in tutta sicurezza
® sul display della tua auto.
senza
distogliere
l’attenzione
dalla
guida
e visualizzarli
SYNC
con
Text
Reader
Grazie
alla
tecnologia
SYNC
puoi
ascoltare
gli SMS
>in tutta
sicurezza
sul display
della
tuaascoltare
auto.
Grazie
alla®tecnologia
SYNC
puoi
gli SMS
senza
distogliere
l’attenzione
dalla
guida
e
visualizzarli
SYNC
con
Text
Reader
>
®
SYNC
con
Text
Reader
senza
distogliere
l’attenzione
dalla
guida
e
visualizzarli
>in Grazie
tutta sicurezza
sul display
della
tua
auto. gli SMS
alla tecnologia
SYNC
puoi
ascoltare
ANCHE
SABATO
ESYNC
DOMENICA
RS
AUTO
CONSIGLIA
Grazie
alla
tecnologia
puoiguida
ascoltare
gli SMS
in tutta
sicurezza
sul display
della
tua auto.
senza
distogliere
l’attenzione
dalla
e visualizzarli
SEMPRE
DI
PROVARE
senza
distogliere
l’attenzione
dalla
guida
e
visualizzarli
ANCHE
SABATO
E
DOMENICA
in tutta sicurezza sul display della tua auto.
L’AUTOVETTURA
in tutta sicurezza
sul display
della tua auto.
ANCHE
SABATO
E VENDITA
DOMENICA
PRIMA
DELL’ACQUISTO
DOMENICA
AUTOANCHE
ABCSABATO EVENDITA
www.autoabc.it
ANCHE
SABATO E DOMENICA
AUTO
ABC
ANCHE
SABATO E DOMENICA
VENDITA
www.autoabc.it
VENDITA
AUTO ABC
AUTO
ABC
www.autoabc.it
VENDITA
www.autoabc.it
VENDITA
AUTO
ABC
FORD FIESTA
con
Clima eFIESTA
SYNC®
FORD
con
Clima FIESTA
e SYNC®
FORD
FORD
con
Clima eFIESTA
SYNC®
con
ClimaFIESTA
e SYNC®
FORD
FORD
FIESTA
con Clima e SYNC®
€ 9.950
€
€€9.950
9.950
9.950
€
€ 9.950
9.950
con Clima e SYNC®
E in più con IdeaFord:
E in più con
IdeaFord:
Anticipo
zero,
TAN
2,95%
TAEG
5,53%
E
in
più
con
IdeaFord:
Anticipo zero,
E in più con IdeaFord:
TAN
2,95%
TAEG
5,53%
Anticipo zero,
E
in2,95%
più con
IdeaFord:
Anticipo
zero,
TAN
TAEG
5,53%
E in più Il
con
IdeaFord:
tuo
Ford
Partner
TAN
2,95%
TAEG
5,53%
Anticipo
zero,
Anticipo
zero,
TAN 2,95%
TAEG 5,53%
in CREMA
Via Visconti, 1
TAN 2,95% TAEG 5,53%
ASSISTENZA E RICAMBI
Tel. 0373 257054
via delle ruote sgonfie, 12b tel. 06 55 55 555
via dei bulloni spanati, 12b tel. 06 55 55 555
ASSISTENZA E RICAMBI
via delle catalitiche,
12b tel. 06 55 55 555
via delle catalitiche,
12b tel. 06 55 55 555
via delle ruote sgonfie, 12b tel. 06 55 55 555
via dei bulloni spanati, 12b tel. 06 55 55 555
ASSISTENZA E RICAMBI
via delle catalitiche,
12b tel. 06 55 55 555
via delle catalitiche,
12b tel. 06 55 55 555
E RICAMBI
via delle ruote sgonfie, 12b tel. 06 55 55 555
viaASSISTENZA
dei bulloni spanati,
12b tel. 06 55 55 555
delle
ruote sgonfie,12b
12b
555
dei catalitiche,
bulloni spanati,12b
12b
555
viavia
delle
catalitiche,
tel.tel.
0606
5555
5555
555
viavia
delle
tel.tel.
0606
5555
5555
555
ASSISTENZA E RICAMBI
via delle catalitiche,
12b tel. 06 55 55 555
via delle catalitiche,
12b tel. 06 55 55 555
ASSISTENZA
E RICAMBI
via delle ruote sgonfie, 12b tel. 06 55 55 555
via dei bulloni spanati,
12b tel. 06 55 55 555
in CREMONA Via Lago Gerundo, 24
(zona Costa S. Abramo)
Tel. 0372 471864
48
La Cultura
SABATO 19 APRILE 2014
MUSICA
SIFASERA
Bilancio? Ok!,
avanti così!
XXV Ass. Diabetici:
splendido concerto
TEMPI DIFFICILI, MA L’IMPEGNO
PREMIA. ATTESA PER FACCHINETTI
L
a relazione conclusiva della stagione teatrale
Sifasera 2013-2014 firmata dal direttore
artistico Bruno Tiberi registra, in primis, il
pieno rispetto del programma presentato a
ottobre 2013, con le uniche eccezioni di un
cambiamento di titolo e interprete (Gene
Gnocchi con Cose che mi sono capitate… ancora
al posto di Zuzzurro e Gaspare con Non c‘è più
il futuro di una volta 2.0) operata a seguito del
decesso di Andrea Brambilla, in arte Zuzzurro.
Una stagione collaudata nell’impianto, costruita
in stretta collaborazione con i Comuni di
Castelleone, Orzinuovi e Soresina sedi dei teatri
che hanno ospitato gli spettacoli.
L’iniziativa ha confermato la bontà
della proposta e della logica con la quale è
stata avviata: sinergie, economie di scala e
maggiori servizi posti in essere. “In un periodo
congiunturale che perdura – spiega Tiberi –
siamo riusciti ad allestire un cartellone di alto
livello che ha trovato il riscontro del pubblico.
Una stagione che ha ospitato un debutto
nazionale (Anna Mazzamauro), grandi artisti
di prosa, una compagnia argentina di Tango
(Pasiones Company) di rilievo internazionale e
una compagnia italiana di performers acrobatici
conosciuta in tutto il mondo (Sonics), oltre ai
Folcioni:
successi jazz
F
rancesco Orio (piano),
Luca Ceribelli (sax),
Davide Bussoleni (batteria), diplomati presso l’Accademia del Suono di Milano, dopo avere frequentato
per tre anni il laboratorio
di improvvisazione di Enzo
Rocco all’Istituto Civico
Musicale L Folcioni della
Fondazione San Domenico (livello avanzato) sono
ora membri dell’ensemble del JazzLab. Insieme
al contrabbassista biellese
Lorenzo Buffa costituiscono il gruppo “3 al bot” e
con questo quartetto hanno vinto in pochi mesi due
importanti concorsi. Nel
settembre 2013 hanno ottenuto il successo al Concorso Internazionale giovani
talenti al Festival “Jazz by
the Pool” di Montegrotto
Terme che prevedeva, come
premio, una borsa di studio
per seguire due settimane di
corso presso il Dipartimento Jazz del Conservatorio
di Amsterdam (dal 7 al 18
aprile). Invece, sono giunti
primi exaequo al Concorso
“Chicco Bettinardi” organizzato dal Piacenza Jazz
Festival col patrocinio del
Ministero per i Beni e le Attività Culturali; il premio si
tradurrà in un concerto calendarizzato per l’edizione
2015 del Festival e con un
altro concerto programmato per il mese di settembre
al Nuoro Jazz (Festival
diretto da Paolo Fresu).
Anche il jazz dunque si
fa strada a Crema, grazie
all’intelligente intuito della direzione artistica della
Folcioni di puntare anche
su questo genere musicale
avvalendosi di talentuosi
Maestri quale Enzo Rocco. Non resta che tornare
a proporre anche sul palco
del San Domenico concerti di musica jazz come già
provato negli anni scorsi;
nella speranza che Crema
reagisca con maggior partecipazione.
M. Zanotti
più grandi nomi del teatro comico e del cabaret
genere per il quale è stata creata una sezione ad
hoc che ha riscontrato ottimi consensi. Anche
le iniziative collaterali (Merenda a teatro più
degli Aperitivi in musica), il servizio di trasporto
gratuito per abbonati verso le sedi di spettacolo
e l’attivazione di diversi punti biglietteria sul
territorio, hanno ottenuto grandi favori”.
L’iniziativa ha beneficiato dell’ottimo
riscontro del pubblico che ha apprezzato la
scelta degli spettacoli e gli allestimenti proposti.
In un periodo in cui i teatri faticano Sifasera ha
mantenuto livelli numerici molto alti. “Se da un
lato si è assistito a un lievissimo, fisiologico e
comprensibile calo degli abbonati dall’altro si è
verificata una lieve crescita nello sbigliettamento
che ha condotto al mantenimento del numero
di ingressi complessivi rispetto alla stagione
precedente e una media di spettatori per gli
spettacoli serali molto alta se si considerano le
nostre piccole realtà. Il tutto con budget ridotto
del 35% circa rispetto alla stagione precedente
che già aveva risentito di una consistente
riduzione di risorse disponibili”.
L’alto livello degli allestimenti proposti è
stato in linea con i cartelloni che costituiscono
lo storico delle singole piazze e con quelli dei
principali teatri italiani. Un elemento da non
trascurare considerando il panorama economico
nel quale le sale sono costrette a operare.
Il pubblico grazie al battage pubblicitario
affidato ai media (locali e nazionali) a totem,
manifesti, locandine, brochure, e pieghevoli
distribuiti prima di ogni spettacolo in tutto il
territorio Cremasco, Castelleonese e Soresinese
e Bassa Bresciana, è stato costituito non solo
dai residenti ma anche, e a volte soprattutto,
da spettatori giunti da altri comuni, province e
regioni. Un fattore indubbiamente positivo non
solo per l’ambiente teatro ma per i borghi che
ospitano le strutture.
“Grande lo sforzo organizzativo – conclude
il direttore artistico – che speriamo possa
continuare a pagare in futuro anche a beneficio
dell’immagine del territorio conosciuto non
solo, ma anche, per la sua stagione teatrale”.
Il cartellone Sifasera verrà arricchito da
un’appendice, un’anteprima nazionale per
quanto concerne la musica ospitata dal teatro
di Castelleone e nata dalla collaborazione tra
Teatro del Viale e Cineteatro Giovanni Paolo
II. Il concerto data zero del tour di Roby
Facchinetti, leader dei Pooh, in programma l’8
maggio alle 21. Info e biglietti 3486566386.
Per Nonsoloturisti, Sanà e la notte
E
lena Dak – già a Crema nel 2010 per la
presentazione del libro La Carovana del sale
(giunto alla seconda edizione) – è tornata a incontrare la vasta platea di Nonsoloturisti martedì
scorso, 15 aprile, presso la sala Alessandrini.
Su invito di Andreina Castellazzi, organizzatrice dell’iniziativa che si può ormai considerare il Festival cremasco della letteratura da viaggio, Elena Dak, intervistata da Mara Zanotti,
ha presentato il libro Sanà e la notte ((Orizzonti,
2012), sorta di diario intimo della sua scoperta,
o meglio ‘innamoramento’ della capitale Yemenita, splendida città dalle origini leggendarie (si
narra che fu fondata nientemeno che da uno dei
figli di Noè).
La Dak, con una dialettica e una proprietà
di linguaggio che hanno affascinato la platea,
ha raccontato gli episodi narrati nel libro, l’incontro con la città, la sua scoperta, gli abitanti,
le donne che la scrutavano dal velo, gli uomini
con il volto scolpito di vita. Tante curiosità e
le storie proposte, per la città che, grazie anche
all’appello che Pier Paolo Pasolini scrisse nel
1970, ora è sotto l’egida dell’Unesco.
In particolare l’autrice si è soffermata sulla
grande bellezza di Sanà che, per struttura e fascinazione, ricorda Venezia (città natale della
Dak): camminare tra le strette vie di Sanà o
ammirarla da lontano, evoca contesti antichi
fferto alla città in apertura delle celebrazioni per il XXV di fondazione dell’Associazione Diabetici del Territorio Cremasco, si
è svolto venerdì 14 aprile alle ore 21 nella bellissima sala Pietro da
Cemmo del Museo Civico il Concerto per te. Il labaro del “S. Cecilia” di Trescore Cremasco, con quelli del “San Martino Vescovo” di
Sergnano e dell’Associazione Diabetici messi vicini, ha dato forza al
“dono della musica” che il Gruppo Bandistico ha eseguito a titolo
di volontariato, diretto dal M° Stefano Rossi che ha portato a compimento un repertorio musicale graditissimo alle oltre 150 persone
presenti. Filo conduttore è stata la magia delle note del grande artistica Morricone che ha catturato tutti grazie alla bravura dei musicisti e
alla scelta di un repertorio agile, seppure di difficile interpretazione,
come il Border Zone di Jacob De Haan, “pezzo” caratterizzato da temi
incalzanti e frenetici, composto da movimenti continui. Il concerto
ha aperto con la Corsa dei Batavians, per rievocare l’annuale processione di Dinxperlo, con dolci melodie che esaltano al massimo l’espressività della banda. Nella seconda parte, Who’s that masked man,
ha offerto una bellissima fantasia delle più celebri musiche ispirate a
personaggi mascherati. Non poteva mancare il tocco di Nuovo Cinema
Paradiso, i cui temi musicali indimenticabili riproducono abilmente le
passioni interne dei protagonisti. Spicca il famosissimo Tema d’amore,
scritto dal figlio di Ennio Morricone, Andrea. La Storia del compositore Jacob de Haan, un pezzo ricco di grandi effetti sonori è stato
dedicato dall’autore al Maestro Morricone. Il pezzo finale Moment
for Morricone ha toccato i momenti più noti del ricco repertorio del
Maestro correndo sulle note dei notissimi western di Sergio Leone.
Infine richiesta doverosa e accettata per un applauditissimo “bis”.
Da sottolineare: due giovanissimi musicisti hanno eseguito il loro
“primo Concerto”: Matteo Galmozzi alla tromba e Lorenzo Lameri
all’euphonium. Il concerto è stato dedicato all’amico Socio fondatore Andrea Bianchessi, recentemente scomparso. A conclusione il
presidente dell’Associazione Diabetici dott. Francesco Maestri nel
ringraziare sia i musicisti che il pubblico presente ha invitato tutti al
“rinfresco beneagurante” per il 25° di Fondazione, consegnando a
ciascuno un piccolo omaggio e promettendo altre iniziative.
EX-ALUNNI CLASSICO “RACCHETTI”
Da sinistra Mara Zanotti ed Elena Dak
che sanno di storia e di bellezza. L’esperienza
di viaggio della Dak e le sue emozioni sono arrivate dirette: molti i presenti che hanno lasciato la sala con la voglia di leggere il suo libro
la cui scrittura è “accogliente”, prerogativa di
uno sguardo femminile. La rassegna Nonsoloturisti concluderà l’edizione in corso martedì 13
maggio con Laura Leonelli che presenterà il suo
libro LEM viaggio iniziatico di un piccolo Buddha
(sala Alessandrini ore 21).
Orlando
Banda G. Verdi: una Primavera.. concertata!
U
na sala Alesssandrini gremita di persone
ha accolto il Concerto di Primavera del Corpo Bandistico G. Verdi di Ombriano che si è
tenuto lo scorso 12 aprile.
Molto apprezzato il programma proposto
dal gruppo diretto dal M° Eva Patrini che,
come sempre, ha diretto magistralmente (tutto a memoria!) il gruppo ombrianese. Accanto
ad alcuni pezzi presentati al pubblico milanese, come I don’t mean a thing di Duke Ellington e Cats di Andrew Lloyd Webber, la Banda
ha presentato alcuni brani nuovi. Tra questi
Omens of Love,
Love dei T-Square, gruppo jazz fusion giapponese.
Durante il brano il pubblico è stato coinvolto nelle atmosfere spensierate e nelle melodie
orecchiabili, e non sono mancati i colpi di
scena: la Banda ha infatti arricchito l’esecuzione del pezzo con l’uso delle campane tubolari e ha divertito il pubblico con l’utilizzo di
baffi finti, omaggio al look anni Settanta dei
T-Square.
Presente in sala anche l’assessore Paola Vailati, che si è complimentata con i componenti
della Banda per i successi recentemente ottenuti (solo un mese fa si esibiva a Milano) e con
Eva Patrini, definendola non soltanto esempio
di grande maestria ma anche elemento di eleganza nella direzione orchestrale.
Successo anche per le creazioni di Silvia Or-
O
Il corpo bandistico G. Verdi di OmbrianoCrema durante il concerto di sabato 12 aprile
landi, illustratrice di libri per bambini e autrice
della locandina del concerto, alla quale la Banda vuole porgere un sentito ringraziamento.
Ottimo inizio di anno quindi per la Banda
di Ombriano, che sarà impegnata nel mese di
maggio con l’Aduntata degli Alpini e si esibirà nuovamente in Crema in occasione del
consueto e atteso concerto per la Festa della
Repubblica.
La scoperta dell’Io
da Sofocle a oggi
T
erzo appuntamento culturale dell’Associazione
ExAlunni del liceo classico
Racchetti, giovedì 10 aprile,
presso il palazzo della Provincia di via Matteotti. Relatrice
la prof. Gabriella Gazzola
(nella fotografia), già docente di
Greco e Latino presso il Liceo
Verri di Lodi, che nuovamente ha coinvolto i numerosi
presenti, in un affascinante
percorso, dal titolo La scoperta
dell’Io, da Sofocle ai nostri giorni.
La riflessione ha preso il via
dal significato del Mito, argomento di ogni Tragedia del mondo Greco, che costituisce il modo
con cui i popoli arcaici interpretavano gli eventi, i valori e le negatività della vita e della società, attraverso i racconti delle vicende degli
eroi e delle divinità, narrate dai Poeti o cantate dagli Aedi. Nell’Atene del V secolo a.C. avviene il passaggio dal Mito alla Tragedia,
quando i fatti proposti alla riflessione e meditazione degli ascoltatori,
non vengono più solo narrati ma diventano “azione” in teatro, durante le feste religiose dedicate a Dioniso in cui, per alcuni giorni, si
tenevano gare poetiche. Il Teatro rappresenta l’azione di eroi e divinità che coinvolgono a tal punto lo spettatore, da provocarne la sua partecipazione emotiva e intellettuale. L’uomo comincia così a elaborare il concetto di responsabilità e di colpa, sentendosi artefice delle
proprie scelte, ma tuttavia, in un perenne conflitto tra responsabilità
e “destino”. Edipo, re di Tebe, che dà il titolo alla prima delle due
celebri tragedie di Sofocle, diventa pertanto paradigma di ogni uomo
alla ricerca della propria identità, attraverso le domande esistenziali
più profonde: Chi sono? Perché devo soffrire? Egli ha rimosso il suo
drammatico passato ma, attraverso una finissima indagine razionale,
riuscirà a vincere l’inconscio. Tuttavia il “conoscere se stesso”, come
era inciso sul frontone del Tempio di Apollo a Delfi, lo porterà a constatare l’irriducibile ambiguità della condizione umana, sospesa tra
la grandezza dell’ingegno teso a dominare la propria vita e il mondo,
e la forza imperscrutabile del “destino” che ridimensiona la presunzione, sconvolgendo i progetti ambiziosi, in un perenne conflitto tra
volontà umana e “Fato.” La vicenda di Edipo costituisce certamente
un caso limite, ma la Tragedia greca ha proprio la funzione di “insegnare”, affinché il messaggio giunga al cuore dello spettatore che
possa prendere consapevolezza della profondità dell’uomo.
Molti gli applausi al termine della relazione, testimonianza del
grande consenso e coinvolgimento da parte dei presenti.
Elisabetta Cantoni
49
SABATO 19 APRILE 2014
LEGA PRO 2 DIVISIONE
A
di FEDERICA DAVERIO
I
l secondo 0 a 0 di fila ha sancito la matematica
e amara retrocessione della Pergolettese in serie
D. La speranza di rimanere tra i professionisti dunque
si spegne a due giornate dal termine. Al ‘Città di Meda’,
domenica scorsa, l’avversario di turno era il Renate dell’ex
Muchetti, a cui è bastato un punto invece per essere promosso
nella C unica della prossima stagione. “Purtroppo un po’ ce lo
aspettavamo – ha spiegato mister Firicano in sala stampa dopo
la gara –. Anche vincendo oggi, con i risultati degli altri campi,
non sarebbe servito a niente, c’e’ molta amarezza; la partita di oggi
ha evidenziato ancora una volta i nostri difetti di questa stagione,
buona volontà, ma grossi limiti. C’è amarezza e delusione, anche
se è stata una morte annunciata, nel senso che non siamo riusciti a
superare le nostre difficoltà nei momenti topici. Speravo di riuscire
a giocarci i playout, che secondo me erano nelle possibilità di questa squadra. Oggi abbiamo disputato una gara discreta, sufficiente
sul piano della manovra, ma sotto porta non siamo riusciti a essere
pericolosi. Siamo stati anche fortunati perché il Renate ha sbagliato
un rigore, colpito un palo e una traversa. Ora non ci resta da fare che
onorare queste ultime due gare che rimangono”.
E a proposito di ‘onorare la maglia’, alcuni tifosi gialloblù hanno
atteso i giocatori al loro ritorno dalla trasferta per un confronto e poi
come Curva Sud, hanno emesso un comunicato per chiarire realmente come sono andate le cose, visto che il lunedì mattina in città giravano a tal proposito voci contrastanti: “... Non c’è stato nessun tentativo
di aggressione ai giocatori e nessuna minaccia. Abbiamo atteso la
squadra per chiarire con alcuni giocatori la loro posizione nei nostri
confronti, il tutto si è svolto in un clima teso ma civile come può essere
testimoniato da giocatori, staff tecnico, dirigenti. Ribadiamo inoltre
che la contestazione è diretta solamente ad alcuni elementi della rosa
che si sono rivelati piccoli uomini viziati, irriconoscenti verso una società che non ha mai fatto mancare loro niente durante l’arco della
stagione e irrispettosi verso i loro compagni di spogliatoio. Si sono resi
protagonisti fuori e dentro il campo di alcuni comportamenti poco
professionali e assolutamente irrispettosi nei confronti di noi tifosi.
Non tolleriamo che certi giocatori portino il nome del nostro Pergo
sui giornali per vicende extra calcistiche. I ragazzi della curva sud invitano questi mercenari e piccoli uomini, a non indossare mai più la
casacca gialloblù e a lasciare la città di Crema già da domani, senza
farci mai più ritorno. Consigliamo alla società e allo staff tecnico di
far indossare la nostra maglia gialloblù per queste ultime due partite
a gente che rispetti i colori che indossa. I ragazzi della Sud vogliono
anche ringraziare mister Aldo Firicano e il vice Marco Lucchi Tuelli, veri uomini e professionisti per l’impegno la passione e la grinta
che stanno mettendo ogni giorno nella loro esperienza gialloblù”. La
squadra in settimana ha ripreso gli allenamenti e disputato un’amichevole contro il Ciliverghe. Ora tre giorni di riposo per le festività
pasquali e poi ripresa degli allenamenti in vista della penultima gara
di campionato, al Voltini contro il Castiglione.
F
“PERGO MEMORIES”
abrizio Ferroni, classe 1971,
ha vestito la casacca gialloblù
in serie D nelle annate 2002/03 e
2003/04.
“Il mio ricordo dei due anni
passati al Pergo è un ricordo positivo per le persone che ho potuto
conoscere... compagni, allenatori, dirigenti e gli ultras della curva. Detto questo, calcisticamente
sono stati 2 anni travagliati. Soprattutto il secondo, 2003/2004,
in cui due infortuni hanno limitato la mia presenza in campo.
Ma a maggio del 2004 la gioia di
essere diventato papà ha cancellato tutte le amarezze legate agli infortuni. Ricordo con piacevole
nostalgia gli ultras che, l’ultima partita di campionato a Lissone, intonavano un coro a mio figlio “sempre gialloblù”. A lui
dico sempre che dopo i colori neroazzurri (Fabrizio è tifosissimo
dell’Inter, ndr) i suoi colori sono quelli “gialloblù”. Presto lo
porterò in curva... certo di incontrare qualche vecchia conoscenza!”.
F.D.
PALLANUOTO
A
nche il derby con lo Sporting Lodi si è concluso con
una sconfitta per il Crema Supermercati Punto Sma. Il team
diretto da Massimo Parietti ha
tenuto botta fino a metà del terzo
tempo, poi la giovane età di molti cremaschi ha dovuto cedere le
armi. I sedicenni in acqua erano
Madonini, autore di un gol, Visioli, Algisi, Marazzi e Radaelli.
In porta Pini, poi Pinardi con
una rete, come Marchesi e Marta, Riboni, Romani Cremaschi,
Gian Cristofaro e Bocca. È finita
7-4 (0-0/2-1/1-4/1-2) per i lodigiani.
Grandi soddisfazioni invece
per i piccolissimi dell’Aquagol
che nel torneo organizzato dalla Fin Roma e che si è svolto a
Cremona hanno vinto 12 delle
15 partite in programma. In acqua: Jacopo Sehyan, Vito, Raul,
Pietro, Giuseppe, Daniele, Marco (della classe 2003), Federico
e Cristian (del 2005), hanno
incrociato le armi contro formazioni provenienti da tutto il nord
Italia. Al termine premiazioni e
grande gioia da parte dei genitori, dei tecnici e dei dirigenti.
RUN FOR PARKINSON
“R
un for Parkinson” è
la marcia organizzata
dall’associazione La Tartaruga
Crema Onlus, per sensibilizzare
la cittadinanza al tema della malattia di Parkinson che si correrà
a Crema il 27 aprile.
Sono previsti due percorsi,
da 10 e 5 chilometri. L’obiettivo
della marcia è “quello di promuovere la consapevolezza sulla
malattia di Parkinson a livello
mondiale e dimostrare solidarietà verso i malati e i loro familiari
che, con la diagnosi, hanno visto
trasformarsi in una continua
corsa a ostacoli la propria vita”.
Quest’anno, sono 10 le nazioni
coinvolte, e più di 40 le città impegnate. In particolare a Crema
la marcia partirà alle 9.30 da
piazza Duomo.
I fondi che verranno raccolti
dalla Tartaruga onlus, l’Associazione cremasca di volontariato
che si occupa del Parkinson, saranno impegati nell’effettuazione di cicli di riabilitazione neuromotoria, riabilitazione cognitiva
e sostegno psicologico ai malati
e alle famiglie.
Non mancate!
Per la matematica
la Pergolettese retrocede
RISULTATI
Alessandria-Bellaria Igea
Renate-Pergolettese
Castiglione-Porto Tolle
Cuneo-Rimini
Forlì-Monza
Real Vicenza-Bra
Santarcangelo-Mantova
Spal-Virtus Verona
Torres-Bassano
1-0
0-0
2-3
0-0
4-1
2-1
0-1
1-1
2-5
CLASSIFICA
Bassano 67; Alessandria 54; Renate 53, Monza 53; Santarcangelo 51, Real Vicenza 51; Spal
50; Mantova 48; Torres 46; Porto Tolle 45, Forlì 45; Cuneo 43;
Rimini (-1) 41; Virtus Verona
40; Pergolettese 35; Castiglione
27; Bellaria Igea (-1) 15; Bra 9.
PROSSIMO TURNO
Bassano-Renate
Pergolettese-Castiglione
Bellaria Igea-Cuneo
Bra-Alessandria
Mantova-Spal
Monza-Santarcangelo
Porto Tolle-Forlì
Rimini-Torres
Virtus Verona-Real Vicenza
Un’azione di Bardelloni contro
il Renate; la partita è
terminata 0 a 0 ma non
ha evitato la retrocessione
Volley C: la Alkim manda ko Pavia
L
e biancorosse di coach Vittorio Verderio
hanno rispettato pienamente le consegne
nel 23° turno del girone C della serie C femminile, cogliendo l’intera posta nella penultima
gara casalinga della regoular season. Il match
con la penultima della classe Riso Scotti Pavia
si è rivelato, come da pronostici, una pura formalità per Bonizzoni e compagne vittoriose
alla fine con uno scontato “cappotto” (25-14,
25-20 e 25-13). Un successo che ha consentito
alla Alkim Banca Cremasca di riagguantare
il secondo posto solitario della graduatoria,
visto che nel big match tra le prime due della
classe, la capolista Uniabita Cinisello ha inferto una durissima lezione alla Nuova Euromontaggi di Porto Mantovano imponendosi nettamente per 3-0 (25-21, 25-20, 25-9). In virtù di
ciò, il team milanese, a tre giornate dalla fine,
ha mantenuto la testa della graduatoria con 59
punti, uno in più della Alkim (58) che ha scavalcato le virgiliane rimaste ferme a quota 56.
“Come abbiamo ripetuto più volte, a questo
punto i padroni del nostro destino siamo solo
noi – ha commentato il dirigente Luca Piantelli –. Già all’andata siamo riusciti nell’impresa
di battere sia l’Euromontaggi che l’Uniabita
e quindi siamo fiduciosi nei nostri mezzi, anche se ora ci sarà l’incognita in più del dover
affrontare questi confronti diretti lontano dal
pubblico amico”. Prima dell’ultimo tour de
force ci sarà la sosta pasquale. Una pausa che
può far bene o che rischia di danneggiarvi? “È
importante, prima di un ciclo così impegnati-
vo, riorganizzare le idee e richiamare tutte le
energie disponibili e poi avremo anche il tempo per provare a recuperare Valentina Roderi
attualmente indisponibile. Siamo comunque
sereni e consapevoli delle nostre potenzialità. Non sarà facile ma alla fine non lasceremo
nulla di intentato”. Nello stesso girone la Pallavolo Castelleone è tornata alla vittoria dopo
cinque sconfitte espugnando il campo della Focol Legnano (13-25, 15-25, 25-23 e 24-26). A
tre turni dalla fine le castelleonesi in classifica
occupano la settima posizione con 39 punti.
Nel girone B della serie C continua la “caduta libera” della Pallavolo Vailate, alla sesta debacle consecutiva. La squadra di coach
Zanotti nello scontro-spareggio per il quinto
posto con la Ceramiche Speretta di Cusano
Milanino sono state sconfitte in quattro set
(25-19/25-21/23-25/25-19). In classifica la
Pallavolo Vailate è scivolata al sesto posto con
37 punti all’attivo.
VOLLEY B2: L’ABO SMUOVE PUNTI
Dopo due turni in cui era rimasta a “secco”,
la Abo Offanengo è tornata a smuovere la classifica pur non essendo riuscita a interrompere
la serie negativa. Nel 23° turno del girone C
della serie B2 la squadra di coach Marini è tornata con un punto dall’ennesima trasferta veneta che ha visto le cremasche esibirsi sul non
facile campo patavino del Moselice Euganea.
Pur in formazione rimaneggiata, viste le defezioni di Stringhi e Cattaneo e la parziale di-
BOCCE: “Trofeo Comune di Casirate d’Adda”
L
e coppie composte da Roberto e Mattia Visconti (Mcl Achille Grandi) per le categorie AB e da Alfredo Branchi e Luigi
Foppa Pedretti (Cremosanese) per le categorie CD si sono aggiudicate il ‘Trofeo Comune di Casirate d’Adda’, messo in palio dalla bocciofila Casiratese (affiliata al Comitato di Crema)
nell’ambito della propria gara proviciale serale alla quale hanno
partecipato 142 formazioni. Le due classifiche sono state stilate
dall’arbitro regionale Arturo Casazza – che ha diretto con l’ausilio dei giudici di corsia Erba e Testa – e sono risultate le seguenti:
Categorie AB: 1) Visconti-Visconti (Mcl Achille Grandi), 2)
Bergamaschi-Facchinetti (Maffi, Bergamo), 3) ValcarenghiChiappa (Mcl Achille Grandi), 4) Mussi-Bonizzi (Oratorio
Pianengo), 5) Sonzogni-Trombini (Astra, Cremona), 6) Guerrini-Zagheno (Mcl Achille Grandi). Categorie CD: 1) BranchiFoppa Pedretti (Cremosanese), 2) Oneda-Tosetti (Brescia Franciacorta), 3) Manzoni-Merlini (Amica, Cremona), 4) Gini-Conti
(Caravaggio, Bergamo), 5) Soldati-Lupo Pasinetti (Bagnolese),
6) Poletti-Oirav (Mcl Achille Grandi).
SPLENDIDA DOPPIETTA PR LA VIS TRESCORE
plendida doppietta extracomitato per la Vis Trescore. Gli ultimi in ordine di tempo sono state due vittorie in una gara Nazionale e in una Regionale. Il primo trofeo è arrivato in ambito
juniores ed è stato colto dal giovanissimo Nicholas Testa, atleta
della categoria. Nella manifestazione tricolore organizzata dalla
società Bentivoglio di Modena, Testa è salito sul gradino più alto
del podio dopo aver battuto in finale Davide Fiorini (Vigasio,
Verona) col punteggio di 12 a 7.
Passando in ambito Seniores, nella gara regionale indetta dal
Convegno di Lodi, il primo classificato è stato l’esperto Alberto
Pedrignani, della Vis Trescore. Dopo aver superato il girone eliminatorio, Pedrignani ha battuto un lodigiano in finale.
dr
S
sponibilità di Bonfiglio, Carbone e compagne
hanno disputato una gara generosa, mettendo
più volte “all’angolo” le quotate avversarie
(25-22/21-25/24-26/25-21/15-4). Il prezioso
punto riportato dal Veneto consente comunque alle ragazze di coach Marini di restare al
di sopra della pericolosissimo quart’ultimo posto. A condividere la nona e decima posizione
con 32 punti all’attivo vi sono ora Abo Offanengo e Brembo Volley (con le cremasche in
vantaggio grazie al maggior numero di vittorie), che vantano una sola lunghezza di vantaggio sul Brembate Sopra sconfitto dal Brembo
per 3-1. Nella “poule promozione” della serie
C maschile durante la 10a giornata il Volley
Offanengo 2011 ha svolto il proprio compito
sfruttando al meglio il turno casalingo e rifilando un netto 3-0 (25-21, 25-21 e 25-18) alla
Valtrompia Volley. In classifica i cremaschi
occupano sempre saldamente la terza posizione con 23 punti, a 2 lunghezze dalla Besanese
e a 4 dalla capolista Bresso. Ma dopo la sosta
pasquale, ci sarà lo scontro diretto BressoBesanese, mentre i cremaschi andranno a far
visita al Cus Pavia.
Giulio Baroni
VOLLEY D: bene Ripalta, Cremona e Soresina
Q
uart’ultimo turno della stagione da incorniciare per le tre squadre
cremonesi impegnate nel girone D della serie D femminile. Branchi
Cr Transport Ripalta Cremasca, Walcor Soresina e Videoidea Cremona
hanno colto l’intero bottino disponibile dimostrando di attraversare un
felice momento di forma e di essere pronte al rush finale delle ultime tre
giornate.
Le ripaltesi della Branchi, dopo i ko rimediati negli ultimi due
turni,sono tornate al successo pieno andando a violare il campo della
Smile Paullo (16-25/20-25/25-10/24-26). Pur dovendo rinunciare a tre
giocatrici importanti quali Triassi, Meloni e Tedoldi, assenze che hanno
obbligato coach Bettinelli ad alcune alchimie tattiche, la formazione della New Volley non ha lasciato scampo alle avversarie, terz’ultime della
classe e oramai condannate ad abbandonare la categoria. Grazie a questo successo, la formazione di Ripalta Cremasca è tornata a smuovere la
classifica riagguantando al quarto posto, a quota 44, il centro Schuster
sconfitto 3-1 in casa dalla capolista Cagliero.
Il successo sicuramente più importante è stato quello colto dalla Walcor Soresina che, nello scontro diretto con la Metalforo Opera che insidiava la seconda posizione delle soresinesi, si è imposta con autorità per
3-0 (25-19, 25-8 e 25-19). Con la vittoria di sabato il team soresinese ha
di fatto blindato la seconda posizione, portandosi a quota 54 con ben 5
lunghezze in più sull’Opera.
Nessun problema neppure per la Videoidea Cremona che si è imposta 0-3 (17-25, 10-25, 13-25) sul campo dell’Adolescere Rivanazzano
“progetto giovani”, ultima della classe. A quota 40, la Videoidea si trova
attualmente in sesta posizione in classifica. Nel girone C maschile della
serie D, la Pallavolo Reima Crema non è riuscita a ripetere l’exploit della settimana precedente contro l’Asola. I ragazzi di caoch Dedda sono
infatti stati sconfitti in quel di Montirone per 3-0, con i parziali di 25-20,
25-20, 25-22. In classifica i “blues” occupano sempre l’ultima posizione
in compagnia proprio dell’Asola con 6 punti all’attivo.
Giuba
50 Calcio
SABATO 19 APRILE 2014
ECCELLENZA
PROMOZIONE
Rivoltana, una bella
prova d’orgoglio
COL CAVENAGO HA DIMOSTRATO DI VOLERSI BATTERE FINO ALL’ULTIMO.
CREMA, IN SOCIETÀ C’È FERMENTO. OGGI L’AMICHEVOLE CON L’ADRO.
I
l Crema (c’è gran fermento in società,
l’organigramma futuro è quasi definito, ndr) tornerà in campo mercoledì
23 al “Voltini” alle 20.30 con l’intento di addomesticare il Desio.
Domenica la Rivoltana è invece
scesa regolarmente in campo e con
una grande prova d’orgoglio ha piegato all’inglese il Cavenago.
Insomma, una bella soddisfazione per la truppa di Flavio Colombi,
che ha lasciato il “Comunale” tra
gli applausi. Le stoccate vincenti
le hanno regalate Bonizzi all’85’ e
Angelotti all’88’. In avvio di partita
è stato chiamato in causa il portiere Bressana, sempre molto attento,
ma dalla mezz’ora i gialloblù hanno cominciato a macinare gioco,
dimostrando di avere le idee chiare.
Prima del riposo ci ha provato dalla
distanza Angelotti, a conferma della
voglia dei cremaschi, in sofferenza
nei primi 15’ di seconda frazione,
quando hanno rischiato di soccombere un paio di volte. Al 16’ Bonizzi
ha provocato brividi in area ospite
su azione di contropiede e poco
R��������-G��. B
Verdello-Ardor Lazzate
1-1
Mariano-Base 96
4-1
Rivoltana-Cavenago
2-0
Trevigliese-Cisanese
3-0
Fanfulla-Ciserano
(23/4)
Crema-Desio
(23/4 ore 20.30)
Villa d’Almè-Real Milano 1-0
Galbiatese-Sondrio
(23/4)
dopo ha fatto nuovamente tremare
la retroguardia ospite. Al 70’ il giovanissimo Sonzogni ha concluso di
poco a lato, quindi c’è stato il forcing dei lodigiani, puniti all’86’ da
Bonizzi smarcato da Tanferna e a
2’ dal termine da un delizioso pallonetto di Angelotti.
Finalmente una gran bella domenica per la Rivoltana, che ha
dimostrato di avere ancora voglia di
battersi col cuore in mano.
Il Crema ha seguito da vicino le
altre sfide. “Sono scaturiti alcuni
risultati da sottoscrivere alla vigilia – argomenta mister Maurizio
Ciserano 55; Sondrio 52; Galbiatese 45; Mariano 45; Cavenago 41;
Fanfulla 40; Trevigliese 39; Verdello 36; Desio 35; Villa d’Almè 33;
Ardor Lazzate 30; Real Milano
30; Base 96 27; Crema 1908 27;
Cisanese 24; Rivoltana 20
Lucchetti –. S’è tirato fuori il Villa
d’Almè, ma guardiamo avanti fiduciosi, scontri diretti non mancano e
possono dare un bel volto anche alla
nostra classifica. Certo, dovremo
essere bravi già nel recupero di mercoledì col Desio. Salvo incidenti di
percorso dell’ultima ora, se si fa eccezione per Marchesini, ho tutti i ragazzi a disposizione. E sono carichi.
Se sarà salvezza tanto meglio, se
invece ce la dovremo giocare ai playout, sarebbe importante chiudere
la stagione regolare al quint’ultimo
o quart’ultimo posto, così da poter
disputare lo spareggio al Voltini”.
I
Maurizio Lucchetti,
allenatore del Crema 1908
(Foto Simone Branchi,
Istituto “Sraffa”)
P������� T����
Galbiatese-Crema 1908
Desio-Fanfulla
Ardor Lazzate-Mariano
Sondio-Real Milano
Ciserano-Rivoltana
Base 96-Trevigliese
Cavenago-Verdello
Cisanese-Villa d’Almè
I dirigenti pensano al futuro e “c’è
chi ha dato la disponibilità a collaborare per un progetto molto interessante. Ci siamo ritrovati in settimana e i tasselli stanno andando al
loro posto”, chiarisce il presidente
uscente Walter Fornaroli (resterà in
società con altri incarichi), che chiede un grosso sforzo alla squadra: “È
importante vincere mercoledì, se si
vogliono evitare i playout”.
Oggi i nerobianchi sono impegnati in Franciacorta nell’amichevole con l’Adro. Per il brindisi, però,
è meglio aspettare mercoledì sera.
El
PRIMA CATEGORIA
TERZA CATEGORIA
C’è attesa per la finalissima
U
n paese pronto a far festa.
In due categorie dilettantistiche Offanengo sta dando
il meglio di sé: in Prima la
compagine di Vito Pedrini si
giocherà lo scudetto sino alla
fine, in Terza i boys di Ivo
Sacchi hanno ripreso la testa
del torneo la scorsa settimana
e si sono confermati al primo
posto anche contro il San Carlo, vincendo 3 a 0 (“doppia”
di Rancati e Palanti). Anzi,
hanno incrementato il distacco dalla seconda. L’Aurora ha
retto il passo, piegando 6-1 il
Calcio Crema, mentre Vailate e Sergnanese si sono fatte
male da sole, impattando 1-1
un match chiave per l’esito del
campionato.
Dopo Pasqua potrebbe già
esserci l’assegnazione della
coppa per la stagione 20122013: infatti il calendario metterà una davanti all’altra CSO
Offanengo e Aurora-Ombriano, in una gara da tripla che se
vinta dai primi potrebbe regalare loro il titolo, naturalmente
in caso di non vittoria del Vailate. Per il resto, l’ultima giornata ufficiale di campionato ha
regalato tre pareggi: Pianenghese-Bagnolo (1-1 con reti di
Grazioli e Raimondi Cominesi
dal dischetto), MadignaneseSan Luigi, finita 0-0, e Frassati-Casale, 1-1.
Sgambato (nella foto) e soci
hanno retto il confronto con
una delle squadre più in forma del momento, ma senza
i 3 punti devono dire addio
ai playoff. È la matematica a
sancirlo. L’ultimo posto utile
per gli scontri post season se lo
contendono Casale e Bagnolo.
Dopo il gol casalese, domenica
scorsa la squadra di San Bernardino ha pareggiato al 20’
con Martinenghi, ma non è
riuscita a trovare il gol partita,
neppure con quattro attaccanti
in campo nel finale.
Benissimo l’Aurora, che
ha esagerato con i cremini di
Gruppi: gli ombrianesi hanno mandato in gol tutti i propri uomini simbolo e si sono
piazzati al secondo posto della
C���������
La Luisiana perde
e scende al 3° posto
Offanenghese,
il bomber fa tris!
C
graduatoria, approfittando del
mezzo stop del Vailate.
Con la Sergnanese, i bergamaschi sono andati sotto al 52’
(Rete di Fendillo); il pari è arrivato al 28’ con Campagnolo,
ma il forcing finale non ha dato
esito grazie alla determinazione dei nostri nel difendere la
porta difesa da Sangiovanni.
Sale l’attesa per la “finalissima” Ombriano-Offanengo,
gara che promette gol, spettacolo e qualche scintilla.
Luca Guerini
R��������-G��. A
Pianenghese-Bagnolo
Or. Frassati-Casale Crem.
Calcio Crema-Ombriano A.
Madignan.-S. Luigi Crema
Offanengo-S. Carlo
Vailate-Sergnanese
Riposa: Agnadello
1-1
1-1
1-6
0-0
3-0
1-1
C���������
Offanengo 43; Ombriano Aur.
41; Vailate 40; Sergnanese 38;
Casale Crem. 36; Bagnolo 36;
Or. Frassati 31; Agnadello
28; S. Carlo 26; Pianenghese
24; Madignanese 23; S. Luigi
Crema 13; Calcio Crema 10
P������� T����
Sergnanese-Calcio Crema
Agnadello-Madignanese
Ombriano Aur.-Offanengo
S. Carlo-Or. Frassati
Casale Crem.-Pianenghese
S. Luigi Crema-Vailate
Riposa: Bagnolo
on una splendida tripletta di
bomber Severgnini (nella foto,
a destra, festeggiato dai compagni negli
spogliatoi) e un gol di Sacchi, l’Offaneghese ha letteralmente surclassato il Montanaso e si è portata a -1
dalla vetta: 52 punti la quota raggiunta dai nostri, niente male dopo
un’andata sottotono. Nella giornata
più importante del campionato,
contro la seconda, il centravanti ex
Cavenago ha dato il meglio di sé,
ritrovando in 90’ forma e gol.
In generale, l’ultimo turno è comunque stato molto positivo per
tutte le nostre: anche il Chieve e il
Salvirola hanno ottenuto i 3 punti;
i primi han rifilato un bel 1-4 alla
Polisportiva Sordio, i salvirolesi di
mister Patrini hanno vinto di misura
contro l’ostico Terranova. Per il Castelleone 1-1 con il Real Pizzighettone, che ha trovato nel brasiliano
De Goes l’uomo che mancava nel
pacchetto arretrato.
Dopo Pasqua il campionato en-
SECONDA CATEGORIA
Per l’Excelsior
la Pasqua è dolce
D
olce Pasqua per l’Excelsior.
La battistrada è tornata alla
vittoria nel big-match con la Scannabuese grazie a due “perle” di
Repossi e Baratella. Una vittoria
in rimonta davanti a un pubblico
che spesso non si vede nemmeno
in Lega Pro (almeno 400 gli spettatori). E al fischio di chiusura i
numerosi sostenitori locali hanno
festeggiato i loro beniamini, quindi
i giocatori hanno trascinato sotto
la doccia l’allenatore Massimiliano
Gnatta, il direttore sportivo Salvatore Magrini e il presidente Danilo
Maggi, tutti soddisfatti della prestazione del collettivo.
“Non si sono mai risparmiati –
riflette il primo dirigente vaianese
– e nel derby con la Scannabuese,
davvero tosta, sono riusciti a ribaltare il risultato nel finale, credendoci sempre. La squadra lotterà
caparbiamente sino alla fine nella
speranza di centrare l’alto obiettivo. Se qualcuno saprà far meglio,
pazienza, ne prenderemo atto!”.
Fra otto giorni, l’Excelsior andrà a far visita al Fontanella, che
con l’1-1 in casa del Dovera è scesa
dal carro playoff, comunque a soli
due passi. L’attesissima sfida s’è
accesa nella seconda frazione, nei
primi 45’ lo spettacolo l’hanno regalato le due tifoserie, calorose ma
corrette. In avvio di ripresa la Scannabuese di Sangiovanni ha sbloccato il risultato con Garbelli, lesto
a deviare una palla inattiva, quindi
è andata vicina al raddoppio con
l maggior tasso tecnico talvolta
non basta a fare la differenza.
Domenica scorsa la Luisiana è
stata costretta a inseguire già al 6’:
il portiere Miccoli non ha avuto
scampo sulla conclusione di Chiba. I nerazzzurri hanno saputo
raddrizzare subito la situazione
con Granata, lesto a insaccare di
piatto da ottima posizione, ma
nel prosieguo non hanno dato
continuità alla manovra, come se
soffrissero la grinta del complesso
bergamasco, impegnato a evitare
i playout, quindi molto motivato.
La Pontirolese ha sempre pressato a tutto campo, rischiando
qualcosa in contropiede, come
al 25’ quando sul calcio d’angolo battuto da Dognini, Granata
di tacco ha mandato la sfera sopra la traversa. Il pubblico locale
ha applaudito sportivamente il
bel gesto tecnico dell’attaccante
nerazzurro, gioendo un minuto
più tardi, quando Baretti, con
un secco rasoterra dal limite, ha
gonfiato la rete pandinese. Poco
prima del riposo, la Luisiana ha
rischiato il terzo ceffone. Nell’intervallo Ferla ha spronato i suoi e
al 55’ il 2-2 sembrava alla portata,
ma sulla conclusione di Granata
il portiere avversario si è esaltato,
sventando la minaccia. Il mister
pandinese ha quindi optato per il
4-4-2 per sfruttare meglio le corsie
laterali, ma sono mancate le idee
trerà ancor più nel vivo, con scontri
che mettono in palio i playoff e, soprattutto, lo “scudetto”. I giallorossi
di Pedrini si giocheranno la prima
piazza fino alla fine, cominciando
l’impresa affrontando il Real Pizzigettone. Il Castelleone, non nuovo a
imprese, cercherà di restare in zona
playoff sconfiggendo il Real Qcm,
primo. In tal caso, farebbe un grosso regalo a Severgnini e compagni.
Chieve-Terranova nasconde insidie
per i cremaschi, mentre il Salvirola
dovrebbe avere vita facile con il Villatavazzano, ultimo.
Ma facciamo un passo indietro.
Tutte le reti tra Montanaso e Offanenghese sono state segnate nella
ripresa, dopo un primo tempo combattuto, ma con i nostri bravi a tenere in mano il pallino del gioco. Un
plauso per il tris va a Severgnini, che
è tornato a splendere. Ora il Real
Qcm teme i cremaschi, più in forma
che mai. Stesso punteggio, come
detto, per il Chieve che ha piegato il
Sordio in terra lodigiana. Piccolini,
Cozzolino, Pedrini e Denti i finalizzatori cremaschi. Un punto per il
Castelleone di coach Miglioli, con
gol del pari dal dischetto: ci ha pensato ancora una volta lo specialista
Sangiovanni al 22’ della ripresa.
LG
Familari, stoppato da Paolucci in
uscita. Al 78’ Repossi ha pareggiato il conto con uno stupendo colpo
di tacco e 2’ più tardi Baratella,
dopo uno scatto bruciante sulla
corsia di sinistra, ha insaccato per
il 2-1 definitivo.
Tutto facile per il Castelnuovo, rimasto a 2 punti dalla vetta.
L’undici di Bettinelli ha travolto la
Spinese con la tripletta di Nava e la
doppietta di Bonizzoni.
“Settebello” per il Romanengo.
La squadra di Ogliari ha regolato
all’inglese il Monte (doppietta di
Viscontini), inanellando così la settima vittoria in rapida successione.
Poker della Montodinese a
Soncino griffata Nigrotti, Tirelli,
Guerini e Merico. Pari in rimonta
della Doverese: Tedoldi l’autore
dell’1-1.
Cotelli e Maietti i finalizzatori
dei Sabbioni, corsaro a Trescore.
Con la rete di Mazzoleri il Pieranica ha avuto ragione della Ripaltese.
Il Palazzo ha dovuto arrendersi
al lanciato Fornovo, che fra otto
giorni ospiterà la Scannabuese,
mentre il Castelnuovo andrà a trovare il Palazzo.
Intanto, serena Pasqua a tutti!
El
R��������-G��. F
Romanese-Casalbuttano
Acc. Sandonatese-Codogno
Pontirolese-Luisiana
Fara con Sola-Zanconti
Soresinese-Melegnano
Rudianese-Pagazzanese
Real Casal-Paullese
Casalmaiocco-Tribiano
0-1
3-3
2-1
0-2
3-0
0-1
3-1
1-5
C���������
Acc. Sandonatese 60; Soresinese 47;
Luisiana 45; Zanconti 45; Paullese
43; Csalbuttano 41; Tribiano 38; Rudianese 37; Codogno 35; Real Casal
35; Pontirolese 33; Pagazzanese 32;
Romanese 30; Fara con Sola 26;
Casalmaiocco 26; Melegnano 22
P������� �����
Tribiano-Acc. Sandonatese
Paullese-Rudianese
Casalbuttano-Casalmaiocco
Melegnano-Codogno
Luisiana-Fara con Sola
Soresinese-Pontirolese
Zanconti-Real Casal
Pagazzanese-Romanese
e la retroguardia orobica ha sempre avuto la meglio. La Luisiana
festeggia la Pasqua al terzo posto:
chi l’avrebbe pronosticato?
Alla ripresa, la compagine di
patron Garbelli ospiterà il Fara
con Sola, squadra alla ricerca di
punti preziosi, almeno per la griglia playout.
El
R��������-G��. H
Real Qcm-Casalpusterlengo 4-1
Real Pizzighett.-Castelleone 1-1
Pol. Sordio-Chieve
1-4
Montanaso-Offanenghese 1-4
C. S. Stefano-Or. Senna Lod. 2-3
Pro Marudo-Oriese
0-1
Salvirola-Terranova
1-0
S. Biagio-Villatavazzano
3-0
C���������
Real Qcm 53; Offanenghese 52;
Montanaso 49; Or. Senna Lod. 46;
Castelleone 42; Oriese 41; S. Biagio 40; Chieve 37; Salvirola 37;
Real Pizzighettone 33; Pol. Sordio
32; Terranova 31; C. S. Stefano 27;
Casalpusterlengo 27; Pro Marudo
24; Villatavazzano 22
P������� T����
Oriese-C. S. Stefano
Or. Senna Lod.-Montanaso
Pol. Sordio-Pro Marudo
Offaneghese-Real Pizzighettone
Castelleone-Real Qcm
Casalpusterlengo-S. Biagio
Villatavazzano-Salvirola
Chieve-Terranova
R��������-G��. I
Doverese-Fontanella
Palazzo P.-Fornovo
Romanengo-Monte Crem.
S. P. Soncino-Montodinese
Trescore-Or. Sabbioni
Pieranica-Ripaltese
Excelsior-Scannabuese
Castelnuovo-Spinese
1-1
1-4
2-0
0-4
0-2
1-0
2-1
5-0
C���������
Excelsior 56; Castelnuovo 54;
Scannabuese 52; Romanengo 49;
Fornovo 43; Montodinese 43;
Fontanella 41; Or. Sabbioni 39;
Pieranica 33; Monte Crem. 32;
S. Paolo Soncino 31; Palazzo P.
30; Doverese 26; Trescore 24;
Spinese 21; Ripaltese 19
P������� T����
Palazzo P.-Castelnuovo
Monte Crem.-Doverese
Fontanella-Excelsior
Montodinese-Pieranica
Or. Sabbioni-Romanengo
Spinese-S. Paolo Soncino
Fornovo-Scannabuese
Ripaltese-Trescore
Sport 51
SABATO 19 APRILE 2014
TIRO CON L’ARCO: in Belgio e a Castiglione O.
S
ettimane impegnative per
gli atleti del Cremarchery.
La scorsa settimana 4 arcieri
cremaschi hanno gareggiato in
Belgio a Fort Van Lier a pochi
chilometri da Anversa. In uno
scenario decisamente inusuale
per gli arcieri italiani, la gara di
apertura del trofeo internazionale “European Five Nations
2014” si è svolta in un antico
forte militare; una ambientazione così particolare ha permesso
di creare tiri in situazioni insolite e complesse.
La gara, articolata nella formula 24 +24 cioè una giornata con 24
tiri da distanza nota e una seconda giornata con 24 tiri da distanza
sconosciuta, richiama atleti da tutta europa, molti dei quali celebrati
campioni sia nazionali che continentali. Inutile dire che i posti disponibili per la partecipazione erano esauriti da molti mesi. I nostri
arcieri non hanno sfigurato: Antonio Zaniboni si è piazzato 7° nella
classe Master Maschile Compound con 730 punti e immediatamente alle sue spalle in 8a posizione si trova Gianmario Vezzani a quota
728 dopo una gara che li ha visti punto a punto per entrambe le
giornate. Tra i Seniores Maschile Compound 49° posto per l’esordiente all’estero Danilo Pedrinazzi con 662 p. e 52° posto per Sergio
Ghezzi con 654 p. ai quali le difficoltà del percorso hanno creato
qualche problema.
Con il rientro in patria viene archiviata la trasferta all’estero dei
nostri portacolori che si vedranno impegnati nelle prossime gare tra
le quali il 5° 3D della Pierina in programma a Crema il prossimo
27 aprile.
Lo scorso fine settimana intanto altra sfida nel tiro di campagna
ma in Italia: presso il campo di Castiglione Olona nei giorni di sabato e domenica si è svolta la gara Hunter & Field 24 +24, un appuntamento importante per gli arcieri del nord Italia.
Favoriti da 2 giornate di splendido tempo primaverile su un
campo che permette il posizionamento dei bersagli con una forte
varietà di altimetrie, si è svolta una gara dal carattere decisamente
impegnativo dal punto di vista tecnico. Anche in questo caso il Cremarchery è riuscita a salire sul podio nell’Arco Compound Seniores
con Christian Guerci che si è classificato secondo al termine di una
bellissima prestazione a pochissimi punti da Alessandro Lodetti,
attualmente n°1 del ranking italiano del tiro di campagna e già campione del mondo in Galles nel 2008.
CITTÀ DI CREMA: Pasqua con calcio spettacolo!
T
utto pronto per il Torneo Città di Crema - 4° Trofeo Giuseppe
Merico e Rosolo Paiardi che si svolgerà organizzato con passione ogni anno dall’AlbaCrema. Oggi presso il campo Dossena
si giocheranno le qualificazioni delle categorie mentre domani e il
lunedì di Pasquetta le finali verranno disputate al Voltini (in caso di
maltempo al Bertolotti). Protagoniste saranno le categorie Pulcini
2003, Pulcini 2004, Pulcini 2005 e Primi Calci 2006. Grande attesa
nella giornata di lunedì poi per la disputa del torneo dei Pulcini 2004
puri professionisti di Hellas Verona, Chievoverona, Internazionale,
Milan, Atalanta e Torino.
F.D.
US ACLI: Crema, con1.500 iscritti, batte tutti
S
abato scorso in occasione dell’assemblea dei soci dell’Us Acli,
erano presenti alla palestra Toffetti 500 atleti, ballerine, dirigenti
e insegnanti. Una curiosità: l’ Us Acli di Crema con i suoi oltre 1500
iscritti, nonostante la crisi è la più grande d’Italia!!! Complimenti!
US ACLI: campionesse su ogni fronte!
S
abato scorso, presso il palazzetto dello sport di Chiari,
la squadra di ginnastica ritmica
dell’US Acli Crema, guidata dal
tecnico Chiara Boselli, ha vinto
la prima prova della Challenge
Cup Nazionale di ginnastica
estetica, valida per la qualificazione ai campionati del mondo della disciplina, per la categoria junior. La squadra cremasca, composta da Rachele Bergamaschi, Ambra Bianchessi, Alice Marangi, Greta Monfredini, Dedora Mostosi,
Erica Pirondi, Anna Visentin, si è potuta confrontare con formazioni
provenieti da tutta Italia e di alto livello tecnico. Le ragazze dell’US
Acli cercheranno ora di ripetersi ai campionati italiani che si svolgeranno a Cesenatico l’8 giugno.
Già la settimana precedente (come abbiamo pubblicato sul nostro
sito www.ilnuovotorrazzo.it) era arrivata una pioggia di medaglie nel
lodigiano dove a gareggiare invece erano state le ragazze di Marina
Bogachuk.
ATLETICA VIRTUS: Sofia Borgosano al top
N
ello scorso fine settimana la Virtus Crema ha ottenuto risultati
di grande rilievo: durante il meeting interregionale di domenica
13 aprile a Cremona, riservato al settore assoluto, Sofia Borgosano
ha ottenuto il lasciapassare per i Campionati italiani allievi nei mt.
100 facendo fermare i cronometri sul tempo di 12”56 ben al di sotto
del minimo posto a 12”85; molto bene anche Itzà Vailati che al debutto nei mt. 1.500 ha coperto la distanza in 5’27”02 anche lei molto
vicina al limite per gli italiani (soli 19”).
Nella giornata di sabato spicca la duplice vittoria di Giada Vailati
che si è imposta nel salto in lungo cadette con un ottimo 5.21 e nel
lancio del giavellotto con mt. 24,95. Martina Edallo si è aggiudicata
i mt. 1000 ragazze con un buon 3’43”58. Vittoria anche per Virginia Edallo nei mt. 1200 di marcia cat. Esordienti C mentre tra le
esordienti A Marta Cattaneo è giunta al 2° posto superando nella
volata finale Marta Nidasio giunta 3a . Vittorie sfuggite di un soffio
per Francesco Righini 2° nel lungo cadetti con mt. 5,19, per Leonardo Capra 2° nel vortex esordienti A con mt. 29,06 e per la staffetta 4x100 ragazze (Martina Edallo, Sofia Benini, Chiara Righini e
Rachele Merisio) seconde con 58”88. Si sono aggiudicati il bronzo
Marta Nidasio nei mt. 40HS esordienti, Mattia Peveri nei mt. 300
cadetti con 41”88 record personale e nel lancio del giavellotto e Rachele Merisio nel getto del peso ragazze con 7,64 mt.
Tra i più giovani ricordiamo il 4° posto di Francesco Monfrini, il
buon debutto di Martin Branchesi giunto al 5° posto e l’8° posto di
Giuseppe Carusillo tutti nei mt. 40Hs esordienti B. Silvia Panzetti
BASKET DNC
L’Erogasmet
termina quinta
di TOMMASO GIPPONI
F
inisce con una vittoria la regular season dell’Erogasmet Crema, capace di superare 78-67 nell’ultima
casalinga la Maleco Nerviano. Un successo che ha garantito ai biancorossi il quinto posto finale al termine
della regular season, che significa testa di serie numero
4 nella griglia playoff considerando che la prima, Bergamo, è già promossa direttamente in Dnb. L’avversaria nei quarti di finale dei cremaschi sarà quindi il Milanotre Basiglio, col vantaggio non da poco di avere il
campo a favore. La post season scatterà quindi sabato
prossimo 26 aprile, con gara 1 alle 21 alla Cremonesi di
via Pandino, gara 2 in terra milanese in programma per
mercoledì 30 alle 21, ed eventuale gara 3 in programma sabato 3 maggio ancora alla Cremonesi. Crema è
pronta per disputare dei playoff da protagonista, dopo
una regular season vissuta tra troppi alti e bassi che non
le ha permesso alla fine di piazzarsi più in alto. Un po’
come l’ultima partita con Nerviano, dove i biancorossi
hanno giocato un po’ al gatto col topo. Avanti subito
con buon margine (38-18 nel secondo quarto), Denti
e compagni ci hanno messo un po’ troppo a chiudere
definitivamente il match, dovendo attendere il quarto
periodo. Nel match si è messo particolarmente in luce
Benedetto Persico, che partito in quintetto ha centrato il
carreer high in Dnc con 21 punti frutto di un pregevole
10/15 dal campo, e una presenza costante sotto i tabelloni. Ora però bisogna resettare tutto. Da sabato prossimo coi playoff inizia un campionato del tutto nuovo.
Erogasmet Crema -Maleco Nerviano 78-67 (19-11;
44-25; 62-47)
Erogasmet Crema: Denti 6 (2/8, 0/1), Galiazzo 14
(1/3, 3/7), Tagliaferri 2 (1/3), Persico 21 (10/15), Cardellini 7 (2/4, 1/2), Rambaldi 3 (0/3, 1/4), Anzivino
BOXE: risultati positivi
N
uovi positivi risultati per i ragazzi dell’Accademia Pugilistica Cremasca, con le nuove guide
tecniche dei maestri Stefano Allocchio e Vito Manlio, e tanti giovani
esordienti. In una riunione organizzata a Viadana il peso leggero Manuel Alongi ha affrontato Brekdemir della locale Boxe Viadana ed è
stato sconfitto. Il cremasco ha pagato soprattutto l’inesperienza dell’esordio, pur dopo un buon inizio,
cedendo però sulla distanza. Poi è
stata la volta del peso medio Nicola
Fugazza, che invece si è imposto in
modo convincente contro Andrea
Caruana della Boxe Pro Sesto. Un
successo netto, con tre riprese su tre
vinte in totale controllo, sia fisicamente che tatticamente, mostrando
un’ottima condizione. Infine è salito
sul quadrato il superwelter Riccardo
Bertolotti, che se l’è vista col bergamasco Dario Pesenti della Boxe Almenno San Bartolomeo.
Un incontro maschio, con magari meno tecnica ma tanto agonismo,
dove non sono mancati anche i richiami ufficiali. Il pugile di casa nostra alla fine però se l’è aggiudicato
meritatamente ai punti per la maggior quantità di colpi messi a segno.
RUGBY
S
5 82/4, 0/1), Fontana 2 (1/3), Degli Agosti 5 (1/2 da
tre), Colnago 13 (3/4, 1/9). All. Galli.
Classifica finale: Virtus BG Terno 36, Virtus Imola
36; Cocoon Lissone 34; Robur Saronno 32, Erogasmet
Crema 32, Milanotre Basiglio 32; C. Murri BO 28; Nervianese 26; Scandiano 24; Iseo Pisogne 20; MgKVis 18,
Sml S.Lazzaro 18, Cd Calolziocorte 18; P. Bernareggio
10.
La regular season è terminata. I verdetti: Bergamo
promossa in Dnb, Bernareggio retrocessa in serie C
regionale. Ai playoff: Imola-Scandiano; Lissone-Nervianese; Saronno-C. Murri BO; Erogasmet-Milanotre.
SIMECOMM SUPERATA DAL VIGEVANO
Poche motivazioni in questo finale di campionato per
la SimeComm Ombriano, superata domenica scorsa in
casa dal forte Vigevano terzo in graduatoria per 67-89.
Successo netto dei pavesi, costruito già con un primo
quarto da 13-21. Nella seconda frazione Ombriano
provava la rimonta e grazie a Cerioli e Piloni arrivava
a meno 1. Nella ripresa però Vigevano cambiava passo
allungando in maniera inesorabile fino al largo scarto
finale. Venerdì prossimo i rossoneri faranno visita alla
Sanmaurense terz’ultima, con l’intenzione di rompere
il digiuno di vittorie che dura ormai da un mese.
SimeComm-Vigevano 67-89 (13-21; 40-41; 51-62)
SimeComm Ombriano: Manenti, Cerioli 21, Martinenghi 7, Bissi, Baggi ne, Tiramani 2, Piloni 14, Ghiretti 1, Guercilena 8, Gialdini14. All. Malaraggia.
Classifica: P. Lungavilla 46; Ecology Viadana 42;
Np Vigevano 40, O.B. Voghera 40; I. Castegnato 34;
Pall. Gardonese 30, SimeComm Ombriano 30; Sesa
Sustinente 26; I.C. Prevalle 24, Gt Clima 22; S.N. Cavamanara 18; E Più 16, STS Chiari 16, Sanmaurense 16;
Sintostamp 12; M. Desenzano 8.
confitta con onore per il Crema Rugby a Ospitaletto, sul
campo della prima della classe e
compagine assolutamente fuori
categoria per questo torneo. La
gara è finita 33-12, ma ha avuto
due facce. Nella prima mezz’ora
Crema ha giocato in modo troppo arrendevole, penalizzato da
molte assenze.
Ospitaletto ne ha approfittato
e nella prima mezz’ora è andato
in meta 4 volte chiudendo la pratica. Nella ripresa però il Crema
è salito di colpi e ha messo in
difficoltà i forti bresciani, andando in meta due volte con Guanzini. Ora per i neroverdi pausa
pasquale e domenica prossima
ultima casalinga contro Velate,
prima di due decisive trasferte
(su tutte quella di Gossolengo)
per conquistare la promozione
in C1.
Bene anche le giovanili neroverdi nell’ultimo fine settimana.
L’Under 14 ha travolto il Lumezzane per 68-12, con 10 mete
di cui ben 9 trasformate dall’ottimo Leo Di Martino. Sconfitta
più che onorevole anche per
l’Under 18, 43-33 sul campo
della capolista Rovato, con ben
5 mete neroverdi, di Riboli, due
volte di Finardi e 2 Lucchini.
I cremaschi si erano portati
addirittura avanti 14-0, prima
di subire la rimonta bresciana.
Nella ripresa partita comunque
sempre in bilico, coi bresciani
che sono riusciti a spuntarla e a
chiudere il torneo da imbattuti.
Per Crema hanno giocato Alvicini, Dominoni, Kubaric, Cattaneo, Cattani, Scaglia, Bissa, Bassi, Riboli, Basso Ricci, Lucchini,
Finardi, Moretti, Moscardi, Pertusi, Sassi.
tm
Basket A2: la TecMar termina il campionato con due ko
di TOMMASO GIPPONI
H
a finito il proprio campionato con due sconfitte la TecMar Crema, tanto diverse tra di loro
quanto ininfluenti ai fini del destino delle biancoblù.
Il Basket Team infatti aveva già raggiunto il proprio
obiettivo salvezza e queste due gare sono state davvero poco più di un allenamento. Domenica scorsa
alla Cremonesi era salito il Viterbo ultimo in classifica e con davvero poche chance di evitare la retrocessione diretta in A3.
Crema però era mentalmente scarica e ha offerto forse la più brutta prestazione della sua annata,
perdendo alla fine 41-48. Un punteggio che di per
sé dice già tante cose. In primis la non eccessiva (per
usare un eufemismo) pericolosità offensiva delle
ospiti. Soprattutto però, parla di una partita dove
in casa cremasca ha funzionato ben poco, a livello
sia di scelte che di percentuali. Ci sta che la squadra abbia mentalmente mollato dopo la salvezza
raggiunta. Dispiace solo che si trattava dell’ultima
partita della stagione davanti al pubblico amico, che
per quanto ha sostenuto il gruppo per tutta la stagione, anche nei momenti più difficili, meritava forse
un saluto diverso.
Poco male comunque. Giovedì sera invece Caccialanza e compagne erano di scena a Civitanova,
contro una formazione che invece in quel match si
giocava tutto per cercare la salvezza diretta. Anche
qua è arrivata una sconfitta di 7, 70-63, ma davvero
di tutt’altro tenore. Crema, dopo una prima metà a
rincorrere, ha giocato un’ottima ripresa riuscendo
a recuperare ben 12 punti di svantaggio. Nel finale
equilibrato decisive sono state le diverse motivazioni
tra le due squadre, con Civitanova che ha allungato
verso un successo che comunque non le eviterà di disputare il playout con Viterbo. Crema comunque ha
concluso assolutamente a testa alta. Ora un po’ di
pausa per le cremasche, che forse parteciperanno a
un torneo a Milano i primi di maggio.
Tecmar Crema-Ants Viterbo 41-48 (8-12; 16-22;
32-38)
TecMar Crema: Conti (0/4, 0/2), Zagni 3 (1/3,
0/2), Capoferri 9 (2/11, 1/2), Caccialanza 13 (2/3,
3/10), Sforza (0/1, 0/1), Cerri 2 (1/8), Gibertini
(0/1), Rizzi 8 (2/5 1/1), Picotti 9 (3/5). All. Visconti.
Feba Civitanova-TecMar Crema 70-63 (20-13; 4127, 52-46)
TecMar Crema: Conti 12 (3/3), Zagni 14 (4/8,
2/3), Scarsi 4 (1/2), Capoferri 8 (2/6, 1/1), Giosuè
2 (1/3, 0/1), Caccialanza 13 (1/1, 3/8), Sforza 3
(1/2, 0/1), Cerri 4 (2/2), Rizzi 3 (0/2, 0/2), Picotti
(0/1). All. Visconti.
Classifica finale: Futura Brindisi 20; TecMar Crema 14, Bonfiglioli FE 14, Salerno Bk 14; FeBa Civitanova 12; Ants Viterbo 6.
RARI NANTES: Master, bronzo per Marco Zaghen
D
omenica la Sezione Master
della Rari Nantes Crema ha
partecipato all’VIII Trofeo Città
di Legnano. Buono l’esordio nelle
competizioni di Roberta Porchera e Astrid Pennazzi: quest’ultima
chiudeva la gara in 51.13.
Discreto anche il tempo di gara
della presidente della Rari Nantes Crema, Barbara Zaniboni, con
48.80. Miglioramenti cronometrici
che soprattutto erano evidenti per
Dario Longhi che scendeva nella
breve distanza di oltre un secondo
dal suo personal best con 28.27.
Sui 50 stile impegnati anche Fabio Pola e Andrea Tacchini: quest’ultimo
toccava la piastra in 38.95.
A galvanizzare il tifo della squadra la staffetta mista 4x50 femminile di
fine mattinata con Roberta Porchera nei 50 dorso, Astrid Pennazzi nei 50
rana, Sandra Donida Maglio nei 50 farfalla e Ramona Sgaria nei 50 stile
libero. Le cremasche davano il massimo dell’impegno e chiudevano la prova in 3.37.41
Nel pomeriggio in acqua per prima Sandra Donida Maglio che, con una
rana molto ritmica, scivolata e pulita si migliorava notevolmente e fermava
il cronometro a 47.62.
Le ultime speranze di podio pertanto venivano riposte in Marco Zaghen
(nella foto a destra), alla sua seconda gara in assoluto.
Marco Zaghen, dopo una minima sbavatura in virata che lo penalizzava
con una ridotta spinta dal bordo non si perdeva d’animo e tirava fuori una
caparbietà che gli consentiva di mantenere ritmi elevatissimi sino all’ ultima
bracciata e toccava la piastra in 36.61 tempo che gli valeva il bronzo con il
terzo posto
GIORGIO ZUCCHELLI Direttore responsabile
Angelo Marazzi Coordinatore di direzione
IN REDAZIONE
Gian Battista Longari (redattore editoriale)
Bruno Tiberi (redattore editoriale)
Mara Zanotti (redattore editoriale)
Registrazione del Tribunale di Crema n. 18 del 02-01-1965
Direzione, redazione e amministrazione: via Goldaniga 2/A - 26013 Crema
Tel. 0373 256350 - Fax 0373 257136
Posta elettronica: [email protected]
C.C. postale 10.35.1260 - CCIAA Cremona 119560
Progetto grafico: Il Nuovo Torrazzo
Tipografia: Industria Grafica Editoriale Pizzorni, via Castelleone 152 Cremona Tel. 0372 471004 - 471008 Fax 0372 471175
Membro della FISC
Federazione Italiana
Settimanali Cattolici
Associato all’USPI
Unione Stampa
Periodica Italiana
Abbonamento 2014: anno euro 42, semestre euro 26
Pubblicità: uffici Il Nuovo Torrazzo via Goldaniga 2/A Crema Tel. 0373 256350
Fax 0373 257136 e-mail: [email protected]
www.ilnuovotorrazzo.it
U.P. Uggeri Pubblicità srl corso XX Settembre 18 Cremona Tel. 0372 20586 Fax
0372 26610 e-mail: [email protected] - sito: www.uggeripubblicita.it
Manoscritti e fotografie non richiesti dalla direzione, anche se non pubblicati, non vengono
restituiti. La direzione si riserva di condensare le lettere che a suo giudizio risultassero troppo
lunghe o di interesse non generale. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente qualsiasi inserzione anche pubblicitaria non consona all’indirizzo del giornale.
La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 90 n. 250
52
SABATO 19 APRILE 2014
i
n
o
i
z
sicura
s
A
i
d
a
i
z
n
e
Ag
I
H
C
C
U
C
&
I
l
T
r
s
T
I
GR
da sempre vicino a te
Sede Principale
CREMA - Via Capergnanica, 3/L
Tel. centralino 0373 204539
Fax 0373 203090
e-mail:[email protected]
CASALPUSTERLENGO - ORZINUOVI - OFFANENGO
SONCINO - CASTELLEONE - PANDINO
a
l
a
t
t
u
t
A
a
l
e
BUONA
PASQUA
t
n
e
i
l
c
nostra
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
2
File Size
12 379 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content